in salute UNA SANA ALIMENTAZIONE CONTRO IL RISCHIO TUMORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in salute UNA SANA ALIMENTAZIONE CONTRO IL RISCHIO TUMORE"

Transcript

1 in salute 2011 Edizioni EMIMEDIA IN SALUTE pubblicazione bimestrale Anno III - n 13 marzo / aprile bimestrale di informazione e approfondimento medico L Istituto Superiore di Sanità ha scelto la città di Benevento per rappresentare la Campania nell indagine sullo stato di salute della popolazione italiana PAGINA 19 UNA SANA ALIMENTAZIONE AZIONE CONTRO IL RISCHIO TUMORE di Umberto Veronesi

2 Uffici amministrativi in C.da Palati n. 11 San Nicola Manfredi impianto conglomerati bituminosi impianto frantumazione inerti impianto conglomerati cementizi Pavimentazione delle strade in conglomerato bituminoso di colore giallo all interno del Centro Commerciale I Sanniti in Benevento via Valfortore Pista ciclabile in conglomerato cementizio di colore giallo all interno del Centro Commerciale I Sanniti in Benevento via Valfortore Sede Piazza Risorgimento, Benevento Tel Stabilimento Strada Provinciale Benevento - Apice, Km Benevento Tel Fax Galleria artificiale realizzata lungo lo svincolo di Sant Agata dei Goti della Fondo Valle Isclero Galleria artificiale realizzata lungo lo svincolo di Sant Agata dei Goti della Fondo Valle Isclero

3 Massimo De Cristofaro Direttore editoriale L EDITORIALE Voglia di incoscienza Due anni... In Salute Due anni fa eravamo in distribuzione gratuita con il primo numero di In Salute. Sembra passata una vita (forse due!). Lo è. Se solo penso quando con l amica Nicoletta, il direttore, decidemmo di dar vita a questa iniziativa, rivivo tutte le ansie. Ricordo che partimmo con l idea di strutturarlo in un solo foglio per poi orientarci verso un formato vincente. Poi il dramma... che nome dare a questa iniziativa? Occorreva un qualcosa di incisivo. E allora via a buttare giù nomi di ogni tipo... Dopo un paio d ore decidemmo di riaggiornarci al giorno seguente ma, nell accompagnarla alla porta e nel salutarla dicendole stammi in salute... ecco che la lampadina si accese: In Salute. Ok, buona questa! E da quel momento solo un susseguirsi di cose, la registrazione, la creazione delle griglie, la tipografia, gli sponsor... Dal marzo 2009 la nostra rivista è decisamente cresciuta, nella qualità e nella quantità. Il numero di copie distribuite gratuitamente è aumentato grazie anche ai tanti inserzionisti che hanno da sempre creduto nel nostro progetto su di un territorio aspro (editorialmente parlando ovviamente) e a tratti, pochissimi se non rari, caratterizzati da una competizione non sempre leale che ha rischiato di trascendere in una infondata ed ingiustificata condanna all oscurantismo ai danni di chi vuole solo contribuire a rendere semplice, univoca, di qualità e capillare l informazione medica. Ed è sicuramente per questo motivo che la nostra rivista, secondo alcuni sondaggi, risulta essere un organo di informazione tra i più letti e ricercati. Due anni di storia, quindi, nei quali dapprima con grande fatica, poi con maggiore sicurezza, quest idea bella, anzi bellissima e altrettanto difficile, è cresciuta e migliorata radicandosi piano piano nel mondo dell editoria e dell informazione. Un bel fiore! mi è stato più volte sottolineato dagli amici. Ma come tutti i fiori sono belli, profumati e a volte con le spine. Due anni per una rivista di questa caratura somigliano molto all adolescenza. Sono quel classico periodo in cui tutti si chiedono Cosa vuoi fare da grande?. Sicuramente ancora tanto, perchè a questa età si sogna, si è incoscienti, ci si giustifica dei propri errori, ma è soprattutto il momento in cui ci credi ancora e con tutte le tue forze. Poi, oltretutto, se dopo tanto tempo siamo ancora qui, allora, scusate l immodestia: Forse qualcosa di buono si è fatto. Eppure le cose non sono andate sempre lisce. Grossi sono stati gli sforzi dovuti soprattutto a questa profonda crisi economica internazionale che ha investito fortemente questo settore e che ha penalizzato soprattutto noi piccoli editori. Nonostante ciò la passione e la voglia di fare è stata più forte di qualsiasi congiuntura economica avversa. La forza della nostra fanciullesca creatura sta nella voglia di continuare a sognare e a non smettere di essere incoscienti perché la storia ci insegna che sono gli adolescenti ribelli a cambiare il corso ed il destino di un paese.

4

5 Nicoletta Cocco Direttore responsabile L EDITORIALE Il prof. Umberto Veronesi scrive per In Salute Il nome del prof. Umberto Veronesi è legato a contributi scientifici e culturali riconosciuti e affermati in tutto il Mondo. A lui è dovuta l invenzione della chirurgia conservativa (quadrantectomia) per la cura dei tumori mammari. Ancora una volta ci ha onorati della sua presenza e per un occasione importante: i primi due anni di attività di In Salute. L articolo che pubblichiamo in esclusiva, rappresenta un contributo scientifico molto importante circa gli effetti benefici di un alimentazione vegetariana. Il prof. Veronesi ritiene che la carne non sia un alimento indispensabile per l alimentazione umana, e sostiene che la dieta vegetariana, da lui stesso assunta, aiuti a prevenire l insorgenza di gravi malattie quali quelle cardiovascolari, l obesità e il cancro. Non è la prima volta che si sente parlare positivamente della dieta vegetariana. Secondo uno studio condotto dalla dott.ssa Naomi Allen, epidemiologa presso la Oxford University, in collaborazione con altri ricercatori Inglesi e della Nuova Zelanda, pubblicato sul British Journal of Cancer, le persone che mangiano prevalentemente vegetariano si ammalano di tumore in percentuale decisamente minore di chi, invece, mangia abitualmente carne. Frutta e verdura, quindi, rappresentano alimenti sani e il loro consumo quotidiano nell ambito di una dieta corretta ed equilibrata non può che giovare alla salute. La presenza del prof. Veronesi, autorità mondiale in campo oncologico, è sintomatica dell attenzione che il grande scienziato continua a dedicare alla nostra rivista, che, fin dalla nascita, si è posta come obiettivo la divulgazione medica in maniera accessibile a tutti e ha fatto della prevenzione la sua bandiera.

6

7 il comitato tecnico scientifico Prof. Italo Ardovino Medico Chirurgo, Specialista in Ostetricia e Ginecologia. Dal 1976 al 2004 primario ginecologo dell Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento. Dal 2005 Direttore dell Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell Ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino. Professore presso la Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia della II Università di Napoli. Consigliere Nazionale della Società di Endoscopia Ginecologica Italiana (SEGI). Prof. Franco Rengo Ordinario di Geriatria all'università Federico II di Napoli. Direttore della Scuola di Specializzazione in Geriatria. Responsabile dell'unità Operativa Geriatrica del Policlinico di Napoli. Clinica universitaria: dipartimento di medicina interna, geriatria, patologia cardiovascolare e immunitaria. Specialità di eminenza: medicina riabilitativa, cardio e neurogeriatria. Prof. Giuseppe Catapano Medico Chirurgo Specializzato in Neurochirurgia. Dal 1991 al 2002 ha lavorato presso l Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo come assistente di neurochirurgia fino al 1995 e come aiuto fino al Dal settembre 2002 ricopre la carica di Direttore dell Unità Operativa Complessa di Neurochirurgia presso l A.O. G. Rummo di Benevento. Ha effettuato vari stages formativi in Italia ed all estero. È particolarmente specializzato sulle patologie neoplastiche e vascolari del sistema nervoso centrale. Prof. Bruno Villari Medico Chirurgo Direttore del Dipartimento di Medicina e di Struttura Complessa, Unità Operativa di Cardiologia/UTIC/Emodinamica dell Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento. Professore in Terapia in Unità Coronarica e nelle Emergenze Cardiologiche presso la Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell Università degli Studi Magna Graecia, Germaneto (CZ). Dottore di Ricerca in Fisiopatologia Cardiovascolare. Fellow della Società Italiana di Cardiologia Interventistica. marzo - aprile

8

9 sommario UMBERTO VERONESI Una sana alimentazione contro il rischio tumore DOMENICO RAUCCI I cittadini di Benevento scelti per il Progetto Cuore GIORGIO CUSATI I bambini preferiscono le lenti a contatto agli occhiali LUCA MILANO Progetto Educazione alla salute MARIA ROSARIA ARAGIUSTO Bambini di oggi in psicoterapia GENNARO CARDONE Con lo sguardo rivolto ai giovani marzo - aprile 33 PREVENZIONE 36 PASQUALE GRIMALDI Chiediamolo al medico di famiglia NEUROPSICHIATRIA 39 PIERLUIGI VERGINEO Il girone infernale Il tossicodipendente in carcere 41 la testimonianza Vorrei tornare a una vita normale PSICOLOGIA 43 ROBERTO PERROTTI Erotica bulimia NUTRIZIONE 45 CARLO RINALDI L Acqua SICUREZZA ALIMENTARE 51 DANILA CARLUCCI Scatolette e dintorni SECONDA PARTE IL PUNTO DI VISTA 58 GIOVANNI FUCCIO ALFREDO PIETRONIGRO 59 DALILA BEATRICE Novità. Per la patente di guida occorre il certificato medico FITNESS 54 BRUNO DI PIETRO Allenamento aerobico L SPERTO RISPONDE 60 GENNARO TREZZA ALFREDO NAZZARO 61 in salute bimestrale di informazione e approfondimento medico anno III - n. 13 aut. Tribunale di Benevento n. 1 del 6 febbraio 2009 iscr. R.O.C edito da direttore responsabile Nicoletta Cocco direttore editoriale Massimo De Cristofaro coordinamento editoriale Dalila Beatrice redazione Via Castellano 21, Benevento progetto grafico e videoimpaginazione Emimedia Benevento stampa e allestimento Pieffe Industria Grafica distribuzione I collaboratori, tutti, svolgono la loro mansione in modo autonomo e completamente gratuito. La direzione non assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni, omissioni e/o inesattezze delle informazioni riportate, e per le opinioni espresse dagli autori dei testi redazionali. Tutte le foto con bollino rosso sono da intendersi fornite dagli autori dei testi che esonerano la Emimedia da ogni responsabilità. Le proposte pubblicitarie implicano la sola responsabilità degli inserzionisti. Il materiale pervenuto per la realizzazione degli articoli redazionali e pubblicitari resta di proprietà della redazione, salvo diverso accordo scritto. La direzione si riserva la facoltà di revisione degli articoli pervenuti al fine del loro adeguamento per la pubblicazione. Tutti i diritti sono riservati: nessuna parte, anche parziale, può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in nessun modo o forma, sia essa elettronica, elettrostatica, fotocopie, ciclostile, senza il permesso scritto dell editore. marzo - aprile

10 EMODIALISI E NEFROLOGIA G. B. MORGAGNI L ambulatorio è situato al 1 piano di una struttura più complessa ed è dotato di ascensore e impianto di climatizzazione. Il Centro di emodialisi è accreditato con il SSN. Vengono perseguiti obiettivi di qualità nella progettazione ed erogazione del trattamento dialitico, come dimostra la certificazione UNI EN ISO 9001/2008. Il sistema è sottoposto a periodiche verifiche, eseguite dal personale interno e dall organismo di certificazione Bureau Veritas spa, finalizzate al miglioramento continuo del servizio erogato. Tel Fax Via Avellino, 49 - Benevento

11 I servizi sono dotati complessivamente di 10 postazioni dialitiche + 1 contumaciale. I trattamenti emodialici sono erogati in due turni su sei giorni alla settimana. lunedi/mercoledi/venerdi 1 turno mattutino con inzio ore 7.30 / 2 turno pomeridiano con inizio ore martedi/giovedi/venerdi 1 turno mattutino con inzio ore 7.30 / 2 turno pomeridiano con inizio ore TIPOLOGIA DEL TRATTAMENTO EROGATO HD (Dialisi bicarbnato standard) HDF ON-LINE (Emodiafiltrazione on-line) e, inoltre, dal 1 settembre è attivo un turno notturno che risulta comodo per i pazienti giovani. ACCETTAZIONE CONSULENZA NEFROLOGICA GRATUITA POSTAZIONI DIALITICHE Il centro è dotato di apparecchiature per il trattamento emodialitico di ultima generazione, con dispositivi elettromediacali conformi alle normative vigenti e di un impianto di biosmosi con produzione e distribuzione di acqua ultrapura. I suddetti impianti sono sottoposti a controlli chimici, fisici e microbiologici, come da linee guide del SIN, di cui viene prodotta documentazione ogni 20 giorni. IMPIANTO BIOSMOSI ELETTROCARDIOGRAFO POSTAZIONI DIALITICHE Le postazioni dialitiche sono costituite da letti o da poltrone comode, confortevoli, dotate singolarmente di apparecchi televisivi (computer, internet, lettori dvd). Il personale svolge la propria attività con professionalità ed umanità ed è reperibile 24/24h. I pazienti con scarsa autosufficienza o in difficoltà a raggiungere l ambulatorio possono rivolgersi alla caposala al fine di attivare il servizio di trasporto gratuito, svolto da personale e mezzi aziendali. MONITOR POSTAZIONI DIALITICHE Si praticano controlli ematologici mensili; per i pazienti che sono idonei per età e per condizioni fisiche, c è l inserimento in lista di trapianto renale. L ambulatorio è disponibile ad accettare pazienti provenienti da altri centri in soggiorno temporaneo per motivi diversi (vacanza, lavoro, studio...) previo accordo telefonico con la caposala. EMOGAS ANALISI

12 CENTRO MEDICO CHIRURGICO DIAGNOSTICO G. B. MORGAGNI CHIMICA CLINICA ELETTRO- CHEMILUNESCENZA POTENZIATA Il Centro Diagnostico G. B. Morgagni srl è un moderno Laboratorio Analisi che vanta un esperienza nel settore maturata dal 1973 e che da sempre è vicino all Utente per esaudire le varie esigenze, dagli esami urgenti alle risoluzioni diagnostiche più disparate. Il Servizio di Diagnostica di Laboratorio eroga prestazioni nei Settori: Chimica Clinica Ematologia e Coagulazione, Batteriologia e Virologia, Radioimmunologia, Immunometria, Tossicologia, Citoistopatologia e Genetica. L accesso al servizio è diretto, senza prenotazioni. L utente deve munirsi della richiesta del Medico curante e/o impegnativa ASL, della Tessera Sanitaria, dell eventuale Attestato di Esenzione, del campione di liquido biologico (es. urine) da esaminare. ORARIO PRELIEVI ED ACCETTAZIONE CAMPIONI Giorni feriali dalle ore 7.30 alle ore Sabato dalle ore 7.30 alle ore ORARIO RITIRO REFERTI Giorni feriali (sabato compreso) dalle ore alle ore ELETTROFORESI CAPILLARE GENETICA MEDICA GAS CROMATOGRAFO GENETICA MEDICA EMATOLOGIA ASSORBIMENTO ATOMICO COAGULAZIONE IMMUNOMETRIA

13 CITOISTOPATOLOGIA CITOLOGIA ISTOLOGIA ISTOLOGIA ISTOLOGIA HPLC PERKINELMER ISTOLOGIA TOSSICOLOGIA FARMACI DROGHE I referti possono essere ritirati dal paziente, munito della ricevuta, oppure da un suo delegato, munito della ricevuta firmata nella sezione di delega. L obiettivo che da sempre contraddistingue l attività del Centro è quello di fornire un servizio che soddisfi appieno le esigenze dei propri clienti offrendo la massima garanzia circa la qualità delle prestazioni erogate, il loro costante miglioramento nel tempo ed un adeguato rinnovamento tecnologico, come si evince dalle foto di seguito riportate. Per consolidare e dare visibilità al proprio impegno per la qualità il Centro, recependo i contenuti e gli aspetti tecnicoorganizzativi della più attuale legislazione in materia, si è dotato già dall'anno 2000 di un Sistema di Gestione per la Qualità conforme ai requisiti della norma internazionale UNI EN ISO Nella primavera del 2004 ha attuato il passaggio alla norma UNI EN ISO 9001:2000, in ottemperanza alla quale è stata rimodulata la struttura organizzativa attraverso l'elaborazione di un approccio gestionale improntato ai processi ed alle loro interazioni con gli obiettivi della Qualità. Attualmente il Centro fa riferimento alla norma UNI EN ISO 9001:2008 (aggiornamento della 9001:00). Il Centro si è sottoposto con successo alla valutazione indipendente di Organismi di Certificazione Internazionali Accreditati quali la Bureau URINE MICROBIOLOGIA Veritas Italia Spa e l IMQ- Divisione CSQ. La qualità dei risultati forniti dal Centro (che offre anche un punto di accesso allo stabile dedicato ai disabili), oggi è verificata e monitorata da procedure quotidiane di controllo interno (audit di prima parte) e dalla partecipazione a qualificati programmi nazionali di verifica esterna della qualità (VEQ).

14 AMBULATORIO MEDICINA ESTETICA CENTRO MEDICO CHIRURGICO DIAGNOSTICO G. B. MORGAGNI Ambulatorio di Medicina Estetica, diretto dalla Dott. ssa Manuela Grue. Previo check di controllo con videotelecamera sebo e corneometria si decide la pratica di peelings (piruvico, mendelico tricloroacetico). Sono erogati trattamenti laser, di cui si ha l'esclusiva sul territorio, con strumentazione Cynosure : epilazione permanente, teleangectasie del viso e vasi degli arti inferiori, lesioni epidermiche pigmentate benigne e fotoringiovanimento del viso. Fraxel : skin resurfacing, rughe periorbitali, melasma, coagulazione di tessuti molli, cicatrici d'acne e chirurgiche, cheratosi attinica e lesioni pigmentate. Il Trattamento Fraxel ha ottenuto da parte dell'ente Governativo degli USA, l'approvazione FDA Food and Drug Administration a seguito dell'esito positivo di numerosi ed illustri studi, condotti dal medesimo Organismo. Sono praticati impianti di Filler di acido ialuronico Restylane marchio registrato Q-MED AB e di tossina botulinica, approvati dall'fda. Sono eseguite Tecniche di Lipoplasia. Si effettua la valutazione antropometrica a cui segue una terapia dietologica computerizzata. Si pratica intralipoterapia e adipocitolisi per il trattamento delle adiposità localizzate. FACE LIFTING E RESURFACING LASER 550 e 625 LASER FRAXEL ANALISI DELLA PELLE COMPUTERIZZATA LASER CYNOSURE DIETOTERAPIA COMPUTERIZZATA PRENOTAZIONI Giorni feriali sabato incluso dalle ore 8.00 alle ore 20.00

15

16 le firme in vetrina Dott.ssa M. Rosaria Aragiusto Psicologa Clinica Esperta in Età Evolutiva. Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica del Bambino, dell Adolescente e della Coppia. Membro associato della Società di Psicoterapia Psicoanalitica dell Infanzia, dell Adolescenza e della Coppia (SipsiaRoma) Dott. Pasquale Grimaldi Medico Chirurgo Specializzato in Medicina Interna. Medico di Medicina Generale presso il distretto n. 17 dell ASL BN1. Consigliere presso l Ordine dei Medici Chirurghi di Benevento (già vice Presidente). Segretario Provinciale FIMMG Dott. Pierluigi Vergineo Medico Chirurgo Specializzato in Neurologia. Lavora come Psichiatra nell Ambulatorio di Alcologia Servizio Tossicodipendenze presso l ASL BN1 di Benevento Dott. Ing. Dalila Beatrice Ingegnere Civile esperto in Trasporti e Mobilità Stradale. Giornalista Coordinatore editoriale di In Salute Dott. Luca Milano Medico di Medicina Generale e di C.A. Consigliere Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Benevento. Segretario Provinciale FIMMG Settore C.A. Dott. Gennaro Cardone Direttore Automobile Club Benevento Dott. Roberto Perrotti Responsabile Diagnosi e Clinica Psicologica UOSM Puglianello ASL BN 1. Autore Gruppo Editoriale Guida Prof. Umberto Veronesi Direttore scientifico dell Istituto Europeo di Oncologia. È stato il primo italiano Presidente dell Unione Internazionale contro il Cancro e ha fondato la Scuola Europea di Oncologia, la Società Europea di Oncologia Chirurgica e la Società Europea di Senologia. È stato Fondatore e Presidente del programma Europa contro il Cancro dell Unione Europea. Presidente dell Agenzia per la sicurezza nucleare

17 Dott.ssa Danila Carlucci Medico-Veterinario. Dirigente Responsabile del Servizio Veterinario di igiene degli alimenti presso il Dipartimento di Prevenzione dell ASL BN Dott. Alfredo Pietronigro Direttore Gazzetta di Benevento la trovi GRATIS IN FARMACIA e on line su EMIMEDIA.IT Prof. Bruno Di Pietro Docente di Ed. Fisica Specializzato come Personal Trainer. Istruttore di Discipline Musicali e Ginnastica Psicomotoria. Dott. Carlo Rinaldi Medico Chirurgo Specializzato in Endocrinologia e Malattie del Ricambio. Consulente Specialista di Endocrinologia e Diabetologia presso l Ospedale Sacro Cuore di Gesù Fatebenefratelli di Benevento Dott. Giovanni Fuccio Presidente Assostampa Sannita Consigliere Nazionale dell Ordine dei Giornalisti Dott. Domenico Raucci Specialista in Cardiologia e Malattie dei Vasi Specialista in Medicina Interna. Responsabile U. O. Centro Diagnosi e Cura per le Malattie Cardiovascolari presso l A. O. G. Rummo di Benevento la prima rivista medico-scientifica tutta sannita le firme in vetrina

18 Una sana alimentazione contro il rischio tumore di UMBERTO VERONESI Sono sempre più numerose le persone che decidono di smettere di mangiare carne e di osservare un alimentazione vegetariana. Ne è un segnale il fatto che, se fino a non molti anni fa, quando parlavo della mia scelta vegetariana, venivo guardato come un visionario, una sorta di asceta, oggi invece la gente mi ferma per strada per stringermi la mano e dirmi che anche loro hanno seguito il mio esempio e ne sono felici. Le motivazioni sono le più diverse: la coscienza etica, la consapevolezza dei principi di sostenibilità ambientale, il desiderio di esprimere l amore per gli esseri viventi e la cultura della non-violenza, ma innanzi tutto la 16 marzo - aprile 2011 salute. E sicuramente questa aumentata attenzione per l alimentazione vegetariana e per il suo ruolo nella nostra salute, è una tendenza positiva da sviluppare. La scelta del cibo è infatti il più grande determinante della salute, il caposaldo della prevenzione del cancro e delle malattie più gravi del mondo occidentale. Anche la scienza, pur seguendo il suo cammino che passa attraverso il dibattito continuo, si sta uniformemente dirigendo verso l appoggio incondizionato dell alimentazione esclusivamente vegetariana. I dati sono incontrovertibili: i vegetariani si ammalano meno di cancro, diabete, malattie cardiovascolari, obesità,

19 Alzheimer e Parkinson, mentre i carnivori si ammalano di più, e spesso muoiono a causa del loro tipo di alimentazione. Soprattutto a causa del grasso di origine animale, che è dimostrato essere un fattore di rischio per molti tumori, e che si assume tipicamente con la dieta carnivora. Ecco perché lo stesso Codice Europeo contro il Cancro ha tra le sue raccomandazioni anche quella di limitare (io aggiungo: se possibile, eliminare) il consumo di alimenti contenenti grassi di origine animale. Parallelamente si moltiplicano gli studi che confermano il ruolo protettivo di frutta e verdura contro il rischio tumore. Questi alimenti, poverissimi di grassi e ricchi di fibre, agevolando il transito del cibo ingerito, riducono il tempo di contatto con la parete intestinale degli eventuali agenti tossici presenti nella dieta quotidiana. Inoltre agiscono come potenti antiossidanti proteggendo l organismo dai radicali liberi, cioè da quelle La scelta del cibo è il più grande determinante della salute, il caposaldo della prevenzione del cancro e delle malattie più gravi del mondo occidentale molecole che, per la loro instabilità chimica, possono alterare la struttura delle membrane cellulari e del materiale genetico. Ma soprattutto frutta e verdura sono scrigni di preziose sostanze che consentono di neutralizzare gli agenti cancerogeni, di diluirne la formazione e di ridurre la proliferazione delle cellule malate. Le molecole che svolgono una funzione anticancro, individuate dalla ricerca scientifica, sono infatti tutte contenute nei vegetali. Ad esempio, il licopene dei pomodori protegge dal cancro della prostata, l indolo-tre-carbinolo contenuto nelle crucifere protegge dal cancro del seno, la catechina delle foglie del tè contribuisce a proteggere dal tumore alla pelle, al colon, al polmone, al seno e alla prostata, il resveratrolo contenuto nell uva e nel vino rosso protegge da diversi tipi di tumori. Alcuni vegetali, come la soia, sono ricchi di segue a pag. 18 marzo - aprile

20 fitoestrogeni (sostanze simili agli ormoni femminili) e per questo possono svolgere un ruolo di regolazione di eventuali influenze ormonali sullo sviluppo dei tumori. Le componenti principali degli agrumi, i polifenoli e i terpeni, sono stati identificati come molecole dotate della capacità di interferire con i processi responsabili Le molecole che svolgono una funzione anticancro, individuate dalla ricerca scientifica, sono tutte contenute nei vegetali Il nuovo libro di Umberto Veronesi Dell'amore e del dolore delle donne In queste pagine colui che combatte importanti battaglie scientifiche ed etiche che vedono al centro la donna, il corpo, il dolore, la maternità (raggiunta o negata), ha deciso di raccontare la propria esperienza. 18 marzo - aprile 2011 dello sviluppo del cancro e di incrementare il potenziale antitumorale di altre sostanze fitochimiche presenti negli alimenti. Gli agrumi sono anche ricchi di retinoidi (vitamina A) e vitamina D, che in diversi studi clinici hanno dimostrato un azione anticancro nei confronti della mammella. Oggi recenti studi hanno dimostrato che gli agrumi possono anche allungare la vita e proteggerci dall obesità grazie alla presenza degli antociani, i pigmenti naturali che danno il colore rosso agli ortaggi e alla frutta, e di cui sono ricchissime le arance rosse. La sperimentazione sui topi di laboratorio e ora sull uomo ha dato dimostrazioni importanti: gli antociani non solo hanno straordinari poteri antiossidanti, e quindi ritardano l invecchiamento cellulare, ma creano anche uno scudo antiinfiammatorio e antiaccumulo di grasso. Per svolgere le loro funzioni, occorre però che queste sostanze siano consumate al naturale. Quindi via libera alle spremute fresche di arancia rossa: mezzo litro al giorno consente il controllo del peso anche se si mangia un po di più.

21 I CITTADINI DI BENEVENTO SCELTI PER IL PROGETTO CUORE di DOMENICO RAUCCI L Istituto Superiore di Sanità ha scelto la città di Benevento per rappresentare la Campania nell indagine sullo stato di salute della popolazione italiana. L indagine rientra nell accordo di collaborazione fra Istituto Superiore di Sanità e l Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri ed è parzialmente finanziata dal Centro per il Controllo delle Malattie del Ministero della Salute. Lo studio fa parte della indagine pilota per la sorveglianza dello stato di salute dei cittadini europei e rientra nel Programma GUADAGNARE SALUTE il cui obiettivo è quello di promuovere una sana alimentazione, invitare all attività fisica e disincentivare l abuso di alcool e fumo. I cittadini beneventani di età compresa fra 35 e 79 anni che ricevono la lettera (circa 2.000, estratti a sorte fra i residenti) tra marzo e luglio 2011 da parte dell Istituto I medici migliori prevengono la malattia, i medici mediocri curano la malattia prima che diventi evidente e i medici peggiori curano la malattia conclamata Huang Dee, Nai-Chian; testo medico cinese 2600 A.C. segue a pag. 20 Superiore di Sanità hanno l opportunità di partecipare al progetto CUORE e possono: monitorare gratuitamente il loro stato di salute attraverso una visita medica che valuta le condizioni di salute ed individua la presenza di fattori di rischio elevati permettendo di intervenire in termini preventivi. Ai cittadini prescelti verrà offerta l opportunità di eseguire: - elettrocardiogramma, densitometria ossea, spirometria, misurazione del monossido di carbonio; - prelievo di sangue per il controllo di glicemia, colesterolo totale e HDL, emocromo; raccolta delle urine delle 24 ore; - misurazione della pressione arteriosa, del peso corporeo, dell altezza, della circonferenza vita-fianchi; accurata raccolta dei dati clinici ed informazioni dettagliate sugli stili di vita e sulle abitudini alimentari. marzo - aprile

22 Contribuire alla ricerca sulla prevenzione delle malattie cardio-cerebro-vascolari partecipando ad uno studio epidemiologico di alto valore sociale considerato che patologie come ictus ed infarto del miocardio costituiscono le cause più importanti di invalidità e sono tra i più importanti predittori delle malattie legate all invecchiamento, quali disabilità e deficit delle capacità cognitive. I cittadini di Benevento, destinatari Dott. Marino Scherillo Direttore Dipartimento di CardioScienze A. O. G.Rummo di Benevento. Presidente Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri dell invito dell Istituto Superiore di Sanità, sono invitati presso il Dipartimento di CardioScienze dell A. O. G.Rummo, diretto dal Dr. Marino Scherillo, dove è stato istituito, presso il Day Hospital di Cardiologia, l Osservatorio Epidemiologico, coordinato dal Dr. Domenico Raucci e dal Dr. Paolo Silvestri. E stata individuata questa area per l intensa attività di prevenzione che da vari anni vi viene condotta. La Dr.ssa Simona Giampaoli e la Dr.ssa Cinzia Lo Noce dell Istituto Superiore di Sanità coordineranno 20 marzo - aprile 2011 Dott. Paolo Silvestri Specialista in Cardiologia. Responsabile U. O. Valutazione Funzionale CardioVascolare A. O. G.Rummo di Benevento l attività di formazione, standardizzazione, controllo qualità, supporto e realizzazione dell analisi dei dati raccolti. Le malattie cardio-cerebrovascolari costituiscono la causa principale di morte, la causa più frequente di ricovero ospedaliero e una delle cause più importanti di invalidità; sono malattie di cui si conoscono bene i fattori di rischio cioè quelle caratteristiche che, se presenti in una popolazione o

23 in un individuo, indicano la maggiore probabilità di andare incontro alla malattia. Gli studi epidemiologici degli ultimi anni hanno dimostrato la reversibilità del rischio, cioè la possibilità di ridurre, di ritardare o di impedire la comparsa dell infarto, dell ictus e dei deficit delle funzioni cognitive dell età avanzata attraverso la riduzione dei fattori di rischio. Questi sono i motivi che spingono a dedicare un ampio spazio della salute pubblica verso la sorveglianza delle malattie cardiocerebrovascolari e la loro prevenzione. Il Progetto Cuore è iniziato a Benevento nel mese di febbraio e terminerà a luglio Un buon gruppo di cittadini beneventani, di tutte le fasce di età previste dallo studio e di ogni ceto sociale, ha già aderito con entusiasmo al Progetto ed ha praticato in poche ore le indagini previste, ricevendo preziose notizie sul loro stato di salute e sulle iniziative da intraprendere per prevenire l insorgenza di eventi fatali o altamente invalidanti. Cari lettori, il progetto Cuore rappresenta per tutti noi un occasione irripetibile che ci vede protagonisti di un attività di screening sul nostro stato di salute. L occasione che abbiamo è duplice, in quanto la partecipazione attiva a tale indagine ci permetterà non solo di valutare, gratuitamente, il nostro stato di salute, con la possibilità di poter intervenire con immediatezza qualora emergano particolari patologie, ma anche di essere utili agli altri, in quanto i risultati della ricerca serviranno a fornire precise indicazioni utili per ridurre i fattori di rischio connessi al nostro stile di vita, e contribuire quindi alla ricerca sulla prevenzione delle malattie cardio-cerebrovascolari, che rappresentano la prima causa di morte nei paesi occidentali. È importante, quindi, nel caso in cui fossimo selezionati, rispondere positivamente all invito che riceveremo dall Istituto Superiore della Sanità, non lasciandoci prendere dalla pigrizia o dalla scusante del lavoro, o ancora dall idea di non essere indispensabili in quanto parteciperanno gli altri. L occasione irripetibile è quella di essere utili a se stessi e agli altri. marzo - aprile

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta PROGRAMMA MINISAL Sottoprogetto ISS www.menosalepiusalute.it MINISAL-GIRCSI BUONE PRATICHE SULL'ALIMENTAZIONE: VALUTAZIONE DEL CONTENUTO DI SODIO, POTASSIO E IODIO NELLA DIETA DEGLI ITALIANI Consumo medio

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli