REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA"

Transcript

1 REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale Referenziazioni Lavorazioni Meccaniche e Produzione Macchine Finitura, rivestimento e trattamento superfici ADA 4.2: Trattamento superfici Operatore di verniciatura Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006): Verniciatori artigianali ed industriali Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011): Verniciatori artigianali ed industriali Attrezzisti di macchine utensili Installatori e montatori di macchinari e impianti industriali Conduttori di macchine utensili automatiche e semiautomatiche industriali Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT): Fabbricazione di strutture metalliche e parti assemblate di strutture Fabbricazione di porte, finestre e loro telai, imposte e cancelli metallici Fabbricazione di strutture metalliche per tende da sole, tende alla veneziana Fabbricazione di radiatori e contenitori in metallo per caldaie per il riscaldamento Fabbricazione di cisterne, serbatoi e contenitori in metallo Fabbricazione di armi e munizioni Fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli Lavori di meccanica generale Fabbricazione di articoli di coltelleria, posateria ed armi bianche Fabbricazione di serrature e cerniere e ferramenta simili Fabbricazione di utensileria ad azionamento manuale Fabbricazione di parti intercambiabili per macchine utensili Fabbricazione di stampi, portastampi, sagome, forme per macchine 1 Rif. Accordo Stato-Regioni del 27 luglio 2011

2 Fabbricazione di bidoni in acciaio e contenitori analoghi per il trasporto Fabbricazione di imballaggi leggeri in metallo Fabbricazione di prodotti fabbricati con fili metallici Fabbricazione di molle Fabbricazione di catene fucinate senza saldatura e stampate Fabbricazione di articoli di bulloneria Fabbricazione di caraffe e bottiglie isolate in metallo Fabbricazione di stoviglie, pentolame, vasellame, attrezzi da cucina Fabbricazione di casseforti, forzieri, porte metalliche blindate Fabbricazione di oggetti in ferro, in rame ed altri metalli Fabbricazione di altri articoli metallici e minuteria metallica nca Fabbricazione di diodi, transistor e relativi congegni elettronici Fabbricazione di motori a combustione interna Fabbricazione di pistoni, fasce elastiche, carburatori e parti simili di motori Fabbricazione di turbine e turboalternatori (incluse parti e accessori) Fabbricazione di altre pompe e compressori Fabbricazione di altri rubinetti e valvole Fabbricazione di organi di trasmissioni Fabbricazione di cuscinetti a sfere Fabbricazione di forni, fornaci e bruciatori Fabbricazione di caldaie per riscaldamento centrale Fabbricazione di altre caldaie per riscaldamento Fabbricazione di ascensori, montacarichi e scale mobili Fabbricazione di gru, argani, verricelli a mano e a motore, carrelli trasbordato Fabbricazione di carriole Fabbricazione di altre macchine e apparecchi di sollevamento e movimentazione Fabbricazione di utensili portatili a motore Fabbricazione di attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione Fabbricazione di bilance e di macchine automatiche per la vendita e la distribuzione Fabbricazione di macchine e apparecchi per le industrie chimiche, petrolchimiche Fabbricazione di macchine automatiche per la dosatura, la confezione Fabbricazione di apparecchi per depurare e filtrare liquidi e gas

3 Fabbricazione di macchine per la pulizia (incluse le lavastoviglie) Fabbricazione di livelle, metri doppi a nastro e utensili simili Fabbricazione di altro materiale meccanico e di altre macchine di impiego generale Fabbricazione di trattori agricoli Fabbricazione di altre macchine per l'agricoltura, la silvicoltura e la zootecnica Fabbricazione di macchine utensili per la formatura dei metalli Fabbricazione di macchine per la galvanostegia Fabbricazione di altre macchine utensili (incluse parti e accessori) nca Fabbricazione di macchine per la metallurgia (incluse parti e accessori) Fabbricazione di macchine per il trasporto a cassone ribaltabile per impiego Fabbricazione di altre macchine da miniera, cava e cantiere Fabbricazione di macchine per l'industria alimentare, delle bevande Fabbricazione di macchine tessili, di macchine e di impianti per il trattamento Fabbricazione di macchine e apparecchi per l'industria delle pelli, del cuoio Fabbricazione di apparecchiature e di macchine per lavanderie e stirerie Fabbricazione di macchine per l'industria della carta e del cartone Fabbricazione di macchine per l'industria delle materie plastiche e della gomma Fabbricazione di macchine per la stampa e la legatoria Fabbricazione di robot industriali per usi molteplici (incluse parti e accessori Fabbricazione di apparecchi per istituti di bellezza e centri di benessere Fabbricazione di apparecchiature per il lancio di aeromobili Fabbricazione di giostre, altalene ed altre attrezzature per parchi di divertimento Fabbricazione di apparecchiature per l'allineamento e il bilanciamento Fabbricazione di altre macchine per impieghi speciali nca Fabbricazione di autoveicoli Fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi Fabbricazione di apparecchiature elettriche ed

4 elettroniche per autoveicoli Fabbricazione di altre parti ed accessori per autoveicoli e loro motori nca Costruzione di altro materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario Fabbricazione di missili balistici Fabbricazione di aeromobili, di veicoli spaziali e dei relativi dispositivi nca Fabbricazione di veicoli militari da combattimento Fabbricazione di motori per motocicli Fabbricazione di motocicli Fabbricazione di accessori e pezzi staccati per motocicli e ciclomotori Fabbricazione e montaggio di biciclette (incluse parti e accessori) Livello EQF 3 Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività Il verniciatore si occupa delle operazioni di finitura, trattamento e verniciatura completa di tutte le superfici di carrozzeria o degli elementi destinati a comporre il prodotto finito, manualmente o con il supporto di appositi macchinari, anche a controllo numerico (CN), effettuando la verifica e la preparazione del pezzo da verniciare, individuando il metodo di lavoro, le attrezzature ed i prodotti da impiegare ed eseguendo il controllo di conformità del pezzo lavorato rispetto alle specifiche di progetto. Lavora prevalentemente presso aziende meccaniche di piccole, medie e grandi dimensioni all'interno dell area produzione generalmente con contratto di lavoro dipendente, assumendo la responsabilità dei propri compiti ed interagendo con il capo squadra e/o il Responsabile di reparto, e talvolta con gli uffici di progettazione e di controllo di qualità.

5 COMPETENZA N. 1 - Titolo Approntamento macchine utensili a controllo numerico (CN) Macchine predisposte e registrate per eseguire le lavorazioni applicare la procedura per montare/smontare gli attrezzi individuati strumenti di prevenzione e di applicare le procedure di regolazione dei parametri delle macchine utensili a cn attivare le procedure di alimentazione di macchine utensili a cn comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare, le indicazioni della scheda del ciclo di lavorazione e della scheda per il controllo qualità individuare la strumentazione da applicare alle macchine utensili caratteristiche di attrezzi ed utensili meccanici caratteristiche e funzionamento di macchine utensili tradizionali e a cn elementi di disegno meccanico elementi di elettromeccanica elementi di tecnologia meccanica principali materiali e relative caratteristiche tecnologiche processi di lavorazione meccanica : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Approntamento macchine utensili a controllo numerico (CN) Macchine predisposte e registrate per eseguire le lavorazioni Oggetto di osservazione Le operazioni di approntamento delle macchine utensili a CN. Montaggio delle attrezzature per le specifiche lavorazioni; caricamento del programma di lavorazione; esecuzione del test di funzionamento della macchina.

6 COMPETENZA N. 2 Titolo Approntamento macchine utensili tradizionali Macchine utensili funzionali e predisposte per l'esecuzione delle lavorazioni applicare la procedura per montare/smontare gli attrezzi individuati strumenti di prevenzione e di applicare procedure e tecniche di approntamento strumenti, attrezzature, macchinari comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare, le indicazioni della scheda del ciclo di lavorazione e della scheda per il controllo qualità individuare la strumentazione da applicare alle macchine utensili individuare le macchine utensili da utilizzare per le diverse fasi di lavorazione verificare la funzionalità della macchina utensile e l'integrità ed efficienza degli attrezzi selezionati basi del disegno tecnico: segni e simboli, convenzioni, scale e metodi di rappresentazione modulistica aziendale di riferimento: schede istruzioni, programmi di produzione, schede controllo qualità, ecc. principali materiali e relative caratteristiche tecnologiche principali strumenti di misura (calibri, micrometri, comparatori, ecc.) e relativi campi di applicazione processi di lavorazione meccanica : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) tipologie e funzionamento delle macchine utensili tradizionali Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Approntamento macchine utensili tradizionali Macchine utensili funzionali e predisposte per l'esecuzione delle lavorazioni. Oggetto di osservazione Le operazioni di approntamento delle macchine utensili tradizionali. Montaggio delle attrezzature per le specifiche lavorazioni; esecuzione delle prove di funzionamento della macchina.

7 COMPETENZA N. 3 - Titolo Controllo conformità del pezzo lavorato Pezzo lavorato rispondente agli standard di qualità previsti strumenti di prevenzione e di applicare le procedure previste per la registrazione dei risultati del controllo su supporto cartaceo e/o informatico attivare le procedure previste nei casi di non conformità rilevare eventuali anomalie e non conformità utilizzare metodi e strumenti per il controllo visivo e con misurazione, dimensionale e di forma, del pezzo lavorato rispetto alle specifiche e tolleranze indicate nella scheda di lavorazione valutare la correttezza e l'efficienza del processo di lavorazione caratteristiche di attrezzi ed utensili meccanici caratteristiche e funzionamento di macchine utensili tradizionali e a cn elementi di disegno meccanico elementi di elettromeccanica elementi di tecnologia meccanica principali materiali e relative caratteristiche tecnologiche principali strumenti di misura (calibri, micrometri, comparatori, ecc.) e relativi campi di applicazione processi di lavorazione meccanica : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Controllo conformità del pezzo lavorato. Pezzo lavorato rispondente agli standard di qualità previsti. Oggetto di osservazione Le operazioni di controllo conformità dei pezzi in area meccanica. Controllo e misurazione dei pezzi lavorati; segnalazione e registrazione di eventuali non conformità.

8 COMPETENZA N. 4 - Titolo Esecuzione delle lavorazioni su macchine utensili a CN Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali adottare le procedure previste per il monitoraggio del funzionamento della macchina utensile a cn strumenti di prevenzione e di applicare le principali tecniche di lavorazione meccanica su m.u.c.n. comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare distinguere le tipologie di lavorazioni da effettuare in relazione al pezzo ed al materiale costruttivo riconoscere e prevenire eventuali guasti e malfunzionamenti della macchina caratteristiche di attrezzi ed utensili meccanici caratteristiche e funzionamento di macchine utensili tradizionali e a cn elementi di disegno meccanico elementi di elettromeccanica elementi di tecnologia meccanica principali materiali e relative caratteristiche tecnologiche processi di lavorazione meccanica : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Esecuzione delle lavorazioni su macchine utensili a CN. Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali. Oggetto di osservazione Le operazioni di lavorazione di pezzi meccanici su macchine utensili a CN. Lettura del disegno tecnico e della documentazione di lavorazione; lavorazione del pezzo meccanico.

9 COMPETENZA N. 5 - Titolo Esecuzione delle operazioni di finitura su macchine tradizionali Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali strumenti di prevenzione e di applicare tecniche di pulizia e lucidatura di pezzi meccanici attivare le procedure previste per il controllo durante la lavorazione delle dimensioni, della calibratura e della levigatura del pezzo rettificato comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare, le indicazioni della scheda del ciclo di lavorazione e della scheda per il controllo qualità identificare la modalità (manuale o con l'impiego di macchine) da utilizzare per l'esecuzione delle lavorazioni di finitura utilizzare le apposite macchine (rettificatrice, lappatrice...) per eseguire le lavorazioni di finitura utilizzare strumenti portatili quali mola, fresa, scalpello (sbavatura, scalpellatura) per eseguire manualmente le lavorazioni di finitura (sbavatura, rettifica, lappatura...) basi del disegno tecnico: segni e simboli, convenzioni, scale e metodi di rappresentazione elementi di tecnologia meccanica modulistica aziendale di riferimento: schede istruzioni, programmi di produzione, schede controllo qualità, ecc. principali materiali e relative caratteristiche tecnologiche principali strumenti di misura (calibri, micrometri, comparatori, ecc.) e relativi campi di applicazione : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) tipologie e funzionamento delle rettificatrici, delle lappatrici e delle mole Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Esecuzione delle operazioni di finitura su macchine tradizionali. Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali. Oggetto di osservazione Le operazioni di finitura su macchine tradizionali. Lettura del disegno tecnico e della documentazione di lavorazione; lavorazioni di sbavatura, rettifica, lappatura eseguite sia manualmente sia con le apposite macchine.

10 COMPETENZA N. 6 - Titolo Esecuzione delle operazioni di preparazione e verniciatura di superfici metalliche Superfici metalliche adeguatamente predisposte per la verniciatura; superfici metalliche verniciate secondo le specifiche progettuali strumenti di prevenzione e di applicare le tecniche di pre-trattamento delle superfici da verniciare, svolgendo le operazioni di pulizia, mascheratura, carteggiatura e lisciatura delle superfici da verniciare applicare tecniche di verniciatura di superfici metalliche comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare, le indicazioni della scheda del ciclo di lavorazione e della scheda per il controllo qualità utilizzare le apparecchiature per l'essiccazione delle vernici (cabinaforno, lampade ad infrarossi) utilizzare le apposite apparecchiature tintometriche per la preparazione della miscela necessaria alla verniciatura delle superfici verificare la rispondenza della tipologia di verniciatura eseguita alle tonalità e alle caratteristiche richieste dal progetto apparecchiature per l'essiccazione delle vernici con l'impiego di forni, lampade ad infrarossi, ecc. basi del disegno tecnico: segni e simboli, convenzioni, scale e metodi di rappresentazione caratteristiche delle vernici caratteristiche tecniche dei materiali metallici materiali abrasivi modulistica aziendale di riferimento: schede istruzioni, programmi di produzione, schede controllo qualità, ecc. reazioni dei materiali al trattamento di verniciatura : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) tecniche e fasi del processo di verniciatura di superfici metalliche tipologie e caratteristiche dei diluenti e solventi tipologie e funzionamento delle macchine e utensili da utilizzare per la verniciatura di superfici metalliche

11 Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Risultato atteso Esecuzione delle operazioni di preparazione e verniciatura di superfici metalliche. Superfici metalliche adeguatamente predisposte per la verniciatura; superfici metalliche verniciate secondo le specifiche progettuali. Oggetto di osservazione Le operazioni preparazione verniciatura superfici metalliche. di e di Pulizia delle superfici da verniciare; preparazione delle superfici da verniciare tramite sabbiatura, lapidellatura, carteggio e stuccatura; preparazione della vernice; verniciatura di superfici metalliche.

12 COMPETENZA N. 7 - Titolo Esecuzione delle operazioni di trattamento superfici metalliche su macchine tradizionali Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali applicare la procedura prevista per i trattamenti superficiali protettivi di brunitura, cromatura o zincatura, per immersione del pezzo in olio (brunitura) od in cromo e zinco fusi strumenti di prevenzione e di applicare le procedure e le tecniche previste per il controllo durante l'esecuzione dei trattamenti della durezza ottenuta applicare le tecniche di pulizia superficiale o con decapaggio delle superfici metalliche comprendere i disegni tecnici dei pezzi da lavorare, le indicazioni della scheda del ciclo di lavorazione e della scheda per il controllo qualità eseguire i trattamenti termici verificando che temperatura e tempi corrispondano alle prescrizioni operative utilizzare le apposite apparecchiature per controllare la regolarità della superficie abrasa o decapata utilizzare metodi di protezione superficiale tramite olio protettivo, per le zone sottoposte a trattamento termico maggiormente soggette ad ossidazione basi del disegno tecnico: segni e simboli, convenzioni, scale e metodi di rappresentazione elementi di chimica elementi di metallurgia modulistica aziendale di riferimento: schede istruzioni, programmi di produzione, schede controllo qualità, ecc. : regole e modalità di comportamento (generali e specifiche) tipologie e caratteristiche dei diluenti e solventi tipologie e fasi dei trattamenti di pulizia e protezione di superfici metalliche (decapaggio, brunitura, cromatura...)

13 Indicazioni per la valutazione delle competenze Titolo competenza e Esecuzione delle operazioni di trattamento superfici metalliche su macchine tradizionali. Pezzo lavorato secondo le specifiche progettuali. Oggetto di osservazione Le operazioni di trattamento di superfici metalliche su macchine tradizionali. Lettura del disegno tecnico e della documentazione di lavorazione; trattamenti di pulizia di superfici metalliche; trattamenti di protezione di superfici metalliche quali decapaggio, brunitura, cromatura.

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

! "! # $%# &'() *'' +

! ! # $%# &'() *'' + ,! "! # $%# &'() *'',!" #$! $% & ' ( )) * )))),)))!! $,) ) ) ( -! '() $!./$" ). )0)!"%$ 1!))&) 11.%2 *"#$'( &'$ $ ( ) ) )(&3)(.1 (.$) 21 ))4)*#.%2' 5 0 11 ( 2,*"#$'('*#$ )(, )'*, $ %1)6$*7 -! & & , "!

Dettagli

DECRETO LEGGE 24 GIUGNO 2014, N. 90 ART. 18 CREDITO DI IMPOSTA PER BENI STRUMENTALI NUOVI

DECRETO LEGGE 24 GIUGNO 2014, N. 90 ART. 18 CREDITO DI IMPOSTA PER BENI STRUMENTALI NUOVI DECRETO LEGGE 24 GIUGNO 2014, N. 90 ART. 18 CREDITO DI IMPOSTA PER BENI STRUMENTALI NUOVI Requisiti soggetto proponente Possono beneficiare dell agevolazione tutte le imprese attive, anche se con attività

Dettagli

Studi di settore UD20U e UD32U Fabbricazione e lavorazione di prodotti in metallo; Fabbricazione macchine e apparecchi meccanici.

Studi di settore UD20U e UD32U Fabbricazione e lavorazione di prodotti in metallo; Fabbricazione macchine e apparecchi meccanici. Studi di settore UD20U e UD32U Fabbricazione e lavorazione di prodotti in metallo; Fabbricazione macchine e apparecchi meccanici. 2007: Le attività interessate sono quelle relative ai seguenti codici ATECO

Dettagli

FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M.

FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M. BENEFICIARI Piccole e medie imprese. FINANZIAMENTI PER L'ACQUISTO DI NUOVI MACCHINARI, IMPIANTI E ATTREZZATURE DA PARTE DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.M. 27 novembre 2013 INTERVENTI AMMESSI Gli investimenti

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Sequenza di processo

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

Operatore del legno. Standard della Figura nazionale

Operatore del legno. Standard della Figura nazionale Operatore del legno Standard della Figura nazionale 61 Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE DEL LEGNO 6. Artigiani, operai specializzati ed

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15%

BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% BONUS MACCHINARI E CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% AMBITO DI APPLICAZIONE. In riferimento all ambito di applicazione dell agevolazione si segnala che questa è riservata ai soggetti titolari di reddito d impresa:

Dettagli

Operatore alla riparazione dei veicoli a motore. Standard della Figura nazionale

Operatore alla riparazione dei veicoli a motore. Standard della Figura nazionale Operatore alla riparazione dei veicoli a motore Standard della Figura nazionale 73 Denominazione della figura OPERATORE ALLA RIPARAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE Indirizzi della figura Riparazione parti e

Dettagli

CONVERSIONE DEL DECRETO CRESCITA NELLA L. 116/2014. PARTE PRIMA

CONVERSIONE DEL DECRETO CRESCITA NELLA L. 116/2014. PARTE PRIMA STUDIO DI CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA Commercialisti Revisori dei conti FABIO BETTONI LAURA LOCATELLI RACHELE DENEGRI Circolare n.20 del 03 settembre 2014 CONVERSIONE DEL DECRETO CRESCITA NELLA L.

Dettagli

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 1. MATERIALI SPECIALI METALLURGICI 2. MICRO E NANOTECNOLOGIE 3. MECCANICA AVANZATA 4. MECCATRONICA Le tabelle seguenti

Dettagli

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 164 Supplemento ordinario n. 3 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 43 del 24 settembre 08 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) Allegato 2 1. MATERIALI

Dettagli

Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE

Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE Decreto Competitività 2014: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi e modifiche alla disciplina ACE Il D.L. 24 giugno 2014, n. 91, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 24

Dettagli

LA DETASSAZIONE DEGLI UTILI REINVESTITI C.D. TREMONTI-TER.

LA DETASSAZIONE DEGLI UTILI REINVESTITI C.D. TREMONTI-TER. EMME CONSULTING S.N.C. di E. MARTINI E R. MULTARI & C. Verona, 2 ottobre 2009 LA DETASSAZIONE DEGLI UTILI REINVESTITI C.D. TREMONTI-TER. Nell ambito del D.L. n. 78/2009, convertito dalla legge n. 102/2009,

Dettagli

CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN NUOVI BENI STRUMENTALI, PRIME INFORMAZIONI

CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN NUOVI BENI STRUMENTALI, PRIME INFORMAZIONI CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN NUOVI BENI STRUMENTALI, PRIME INFORMAZIONI Il Decreto Legge n. 91 del 25 giugno 2014 (Decreto Competitività) contiene una disposizione che riconosce alle imprese un

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 ESTRAZIONE GAS, PETROLIO, CARBONE, MINERALI E LAVORAZIONE PIETRE Processo Estrazione di gas e petrolio

Dettagli

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO

LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO LE IMPRESE DEL SETTORE METALMECCANICO I DATI DELLA PROVINCIA DI LECCO AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 215 OSSERVATORIO ECONOMICO PROVINCIALE Iscrizione presso il Tribunale di Lecco n. 4/98 del 26-5-1998 Direttore

Dettagli

Detassazione degli investimenti in nuovi macchinari ed apparecchiature (c.d. "Tremonti-ter")

Detassazione degli investimenti in nuovi macchinari ed apparecchiature (c.d. Tremonti-ter) Detassazione degli investimenti in nuovi macchinari ed apparecchiature (c.d. "Tremonti-ter") 1 PREMESSA Con l'art. 5 del DL 1.7.2009 n. 78 convertito nella L. 3.8.2009 n. 102, c.d. "manovra d'estate",

Dettagli

AREA AGROALIMENTARE 1

AREA AGROALIMENTARE 1 All.to 1- CODICI ISTAT AREE DI SPECIALIZZAZIONE S3 POR FESR 2014-2020 INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL OCCUPAZIONE ASSE 1 Rafforzare la Ricerca, lo sviluppo tecnologico e l innovazione Azione

Dettagli

DECRETO COMPETITIVITÁ

DECRETO COMPETITIVITÁ Dott. Michael Brugnara Dott. Walter Schweigkofler Dott. Walter Weger 3. Lettera Circolare 2014 Indice: Decreto Renzi: 1.) Bonus per lavoratori dipendenti con un reddito annuo fino a 26.000... 1 2.) Riduzione

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Nautica da diporto

Dettagli

Oggetto: LA DETASSAZIONE DAL REDDITO D IMPRESA DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI E ATTREZZATURE (C.D. AGEVOLAZIONE TREMONTI-TER)

Oggetto: LA DETASSAZIONE DAL REDDITO D IMPRESA DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI E ATTREZZATURE (C.D. AGEVOLAZIONE TREMONTI-TER) Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: LA DETASSAZIONE DAL REDDITO D IMPRESA DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI E ATTREZZATURE (C.D. AGEVOLAZIONE TREMONTI-TER) L articolo 5 del D.L. n.78/09, convertito dalla

Dettagli

DECRETO COMPETITIVITA Credito d imposta al 15% sugli investimenti in beni strumentali nuovi

DECRETO COMPETITIVITA Credito d imposta al 15% sugli investimenti in beni strumentali nuovi DECRETO COMPETITIVITA Credito d imposta al 15% sugli investimenti in beni strumentali nuovi IN BREVE Il Decreto Competitività ha introdotto un credito d imposta del 15% sugli investimenti in beni strumentali

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 TAC (Tessile Abbigliamento Calzature) e Sistema Moda Processo Produzione di prodotti di abbigliamento

Dettagli

INSTALLATORE-MONTATORE DI SISTEMI ELETTRICO-ELETTRONICI

INSTALLATORE-MONTATORE DI SISTEMI ELETTRICO-ELETTRONICI INSTALLATORE-MONTATORE DI SISTEMI ELETTRICO- ELETTRONICI INSTALLATORE-MONTATORE DI SISTEMI ELETTRICO-ELETTRONICI DEESSCCRRI IIZZI IIOONNEE SSI IINNTTEETTI IICCAA L Installatore-montatore di sistemi elettrico-elettronici

Dettagli

dottori commercialisti

dottori commercialisti dottori commercialisti Renato Meneghini Enrico Povolo Marco Giaretta Dott Giacomo Prandina www.dottcomm.net Vicenza, 5 Agosto 2014 INFORMATIVA N. 7-2014: CREDITO IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

Dettagli

LA DETASSAZIONE DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI ED APPARECCHIATURE

LA DETASSAZIONE DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI ED APPARECCHIATURE Circolare N. 61 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 8 settembre 2009 LA DETASSAZIONE DEGLI INVESTIMENTI IN MACCHINARI ED APPARECCHIATURE Il DL 78/2009 (c.d. Manovra d Estate ), convertito dalla

Dettagli

Aggiornamenti n. 6/09

Aggiornamenti n. 6/09 Aggiornamenti n. 6/09 08 luglio 2009 ARGOMENTI TRATTATI: AREA TAX PRIVATO: MANOVRA ESTIVA ANTI-CRISI, PRIME INDICAZIONI PAG. 1 MANOVRA ESTIVA ANTI-CRISI, PRIME INDICAZIONI Il 1 luglio è stato pubblicato

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD32U ATTIVITÀ 25.40.00 FABBRICAZIONE DI ARMI E MUNIZIONI ATTIVITÀ 25.62.00 LAVORI DI MECCANICA GENERALE ATTIVITÀ 25.73.12 FABBRICAZIONE DI PARTI INTERCAMBIABILI PER MACCHINE UTENSILI

Dettagli

Padova, 7 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI

Padova, 7 luglio 2009. Ai Clienti dello Studio LORO SEDI BALIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Enrico Cecchinato Consulente del Lavoro Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Padova, 7 luglio 2009 Ai Clienti dello Studio LORO SEDI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD32U ATTIVITÀ 25.40.00 FABBRICAZIONE DI ARMI E MUNIZIONI ATTIVITÀ 25.62.00 LAVORI DI MECCANICA GENERALE

STUDIO DI SETTORE UD32U ATTIVITÀ 25.40.00 FABBRICAZIONE DI ARMI E MUNIZIONI ATTIVITÀ 25.62.00 LAVORI DI MECCANICA GENERALE STUDIO DI SETTORE UD32U ATTIVITÀ 25.40.00 FABBRICAZIONE DI ARMI E MUNIZIONI ATTIVITÀ 25.62.00 LAVORI DI MECCANICA GENERALE ATTIVITÀ 25.73.12 FABBRICAZIONE DI PARTI INTERCAMBIABILI PER MACCHINE UTENSILI

Dettagli

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati CONSULENZA FISCALE, SOCIETARIA E DEL LAVORO Dott. STEFANO OMODEO ZORINI Rag. ROBERTO PERETTA Rag. CARLO ALBERTO MIGLIAZZA Commercialisti Revisori Contabili Collaboratori

Dettagli

CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI

CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI CREDITO D IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI La Tremonti Quater è l agevolazione per cui gli investimenti (acquisto / leasing / appalto) in macchinari di valore > di euro 10.000 (ognuno)

Dettagli

RISCHIO BASSO H I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE 55 - ALLOGGIO 56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE

RISCHIO BASSO H I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE 55 - ALLOGGIO 56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE RISCHIO BASSO ATECO 2002 ATECO 2007 Commercio ingrosso e dettaglio Attività Artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri,

Dettagli

Tabella dei titoli a sei cifre della classificazione delle attività economiche Ateco 2007

Tabella dei titoli a sei cifre della classificazione delle attività economiche Ateco 2007 C ATTIVITÀ MANIFATTURIERE 13 INDUSTRIE TESSILI 13.10.00 Preparazione e filatura di fibre tessili 13.20.00 Tessitura 13.30.00 Finissaggio dei tessili, degli articoli di vestiario e attività similari 13.91.00

Dettagli

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605. INFORMATIVA N. 202 Trento, 10.09.

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605. INFORMATIVA N. 202 Trento, 10.09. Spa 38100 TRENTO Via Solteri, 74 INFORMATIVA FISCALE Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605 INFORMATIVA N. 202 Trento, 10.09.2009 Settore:

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 7. TECNICO RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 7. TECNICO RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 7. TECNICO RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 6. Artigiani, operai

Dettagli

Il D.L. n. 78/2009 La detassazione degli utili reinvestiti in macchinari

Il D.L. n. 78/2009 La detassazione degli utili reinvestiti in macchinari ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 9 20 LUGLIO 2009 Il D.L. n. 78/2009 La detassazione degli utili reinvestiti in macchinari

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Servizi di public utilities Processo Raccolta e smaltimento dei rifiuti Sequenza di processo Recupero

Dettagli

QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD20

QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD20 AGENZIA DELLE ENTRATE Studi di settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD20 Codice attività 28.11.0 Fabbricazione di strutture metalliche e di parti di strutture; 28.21.0

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 14 luglio 2014

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 14 luglio 2014 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 14 luglio 2014 Oggetto: Circolare n. 13/2014 del 14 luglio 2014

Dettagli

Informativa n 2 19 febbraio 2010. Indice

Informativa n 2 19 febbraio 2010. Indice Informativa n 2 19 febbraio 2010 Indice 1 - NOVITA INTRASTAT...2 2 - LA COMPENSAZIONE DEL CREDITO IVA 2009 E IL VISTO DI CONFORMITÀ...3 SOGGETTI CHE POSSONO RILASCIARE IL VISTO DI CONFORMITA...3 3 - LA

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazione artigianale

Dettagli

MACCHINE DI IMPIEGO GENERALE

MACCHINE DI IMPIEGO GENERALE Circolare informativa area tributaria Decreto competitività tremonti quater e varie Ecco di seguito le novità più significative: Bonus acquisto beni strumentali tremonti quater È confermato il riconoscimento

Dettagli

- Settori ammissibili per Linea di Intervento

- Settori ammissibili per Linea di Intervento Allegato C - Settori ammissibili per Linea di Intervento Settori ammissibili (CODICI ATECO 2007) Linee di intervento Codice Sezione C: ATTIVITA MANIFATTURIERE Limitatamente ai seguenti codici: Classe 10.52:

Dettagli

BONUS MACCHINARI: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

BONUS MACCHINARI: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi BONUS MACCHINARI: credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli Con atto del Senato n 1541 è stato convertito in legge il Decreto-Legge

Dettagli

Studi di. settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESG70 AGENZIA DELLE ENTRATE. Codice attività EURO

Studi di. settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESG70 AGENZIA DELLE ENTRATE. Codice attività EURO AGENZIA DELLE ENTRATE Studi di settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESG70 Codice attività 74.70.1 Servizi di pulizia EURO Agenzia delle Entrate ISTRUZIONI GENERALI Studi

Dettagli

Tecnico riparatore di veicoli a motore. Standard formativo minimo regionale

Tecnico riparatore di veicoli a motore. Standard formativo minimo regionale Tecnico riparatore di veicoli a motore Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura TECNICO RIPARATORE DI VEICOLI A MOTORE Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA; PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE; IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni Meccaniche

Dettagli

ID Azienda: Altre lavorazioni: Materiali: Mercati: Settori di clienti: Fatturato: Certificazioni: 3055 UD-Italia

ID Azienda: Altre lavorazioni: Materiali: Mercati: Settori di clienti: Fatturato: Certificazioni: 3055 UD-Italia 3055 UD-Italia Carpenteria in genere Assemblaggio di apparecchiature, macchinari e impianti in genere Saldatura in genere Costruzioni di apparecchiature, macchinari e impianti conto terzi Acciaio inox,

Dettagli

OGGETTO: La manovra d estate (D.L. 1/7/2009 n. 78 convertito in legge n. 102/2009 e D.L. 3/8/2009 n. 103) Principali novità

OGGETTO: La manovra d estate (D.L. 1/7/2009 n. 78 convertito in legge n. 102/2009 e D.L. 3/8/2009 n. 103) Principali novità Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, 2 settembre 2009 Circolare n. 17/2009 OGGETTO: La manovra d estate (D.L. 1/7/2009

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01 STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 ATTIVITÀ 25.11.00 ATTIVITÀ 25.21.00 ATTIVITÀ 25.29.00 ATTIVITÀ 25.30.00 ATTIVITÀ 25.50.00 ATTIVITÀ 25.61.00 FABBRICAZIONE

Dettagli

CIRCOLARE 2/2015 NORMATIVA FISCALE

CIRCOLARE 2/2015 NORMATIVA FISCALE CIRCOLARE 2/2015 Nel corso del mese di febbraio è stato approvato il decreto Milleproroghe (il nome stesso rende bene l idea di che paese siamo) oltre alla definizione di regole ben precise per jobsact

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Nautica da diporto

Dettagli

Studi di. settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD35 AGENZIA DELLE ENTRATE. Codice attività EURO

Studi di. settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD35 AGENZIA DELLE ENTRATE. Codice attività EURO AGENZIA DELLE ENTRATE Studi di settore QUESTIONARIO PER L EVOLUZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE MODELLO ESD35 Codice attività 22.11.0 Edizione di libri, opuscoli, libri di musica ed altre pubblicazioni; 22.13.0

Dettagli

Tavola codici Ateco 2007 ammissibili

Tavola codici Ateco 2007 ammissibili Allegato 4 Tavola codici Ateco 2007 ammissibili CODIC Sezion DECLARATORIE E e 10 C INDUSTRIE ALIMENTARI (Sono escluse dalle agevolazioni le attività di trasformazione dei prodotti agricoli di cui all Allegato

Dettagli

ELENCO NOMRATIVE VIGENTI SULLA DIRETTIVA ATEX

ELENCO NOMRATIVE VIGENTI SULLA DIRETTIVA ATEX PUBBLICAZIONE IDENTIFICATIVO ITALIA TITOLO NOTE 12/06/2003 d. lgs. N. 233 23/03/1998 D.P.R. N. 126 Direttiva 94/9/CE Attuazione della direttiva 1999/92/CE relativa alle prescrizioni minime per il miglioramento

Dettagli

CODICE Sezione. Allegato a)

CODICE Sezione. Allegato a) CODICE Sezione Tavola codici Ateco 2007 per il Registro Imprese DECLARATORIE B ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE 05 B ESTRAZIONE DI CARBONE (ESCLUSA TORBA) 06 B ESTRAZIONE DI PETROLIO GREGGIO E

Dettagli

Tremonti Ter. detassazione degli investimenti in alcuni macchinari ed impianti

Tremonti Ter. detassazione degli investimenti in alcuni macchinari ed impianti 1 Ottobre 2009 News per i clienti dello studio Tremonti Ter Ai gentili clienti Loro sedi detassazione degli investimenti in alcuni macchinari ed impianti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 TRASPORTI Processo Trasporto intermodale, logistica integrata e distribuzione Sequenza di processo

Dettagli

ANTIGRIPPANTE MULTIGREASE. Lubrificante spray multiuso, filante. Grasso Lubrificante multiuso spray

ANTIGRIPPANTE MULTIGREASE. Lubrificante spray multiuso, filante. Grasso Lubrificante multiuso spray ANTIGRIPPANTE Lubrificante spray multiuso, filante Lubrificante spray multiuso, filante con additivo EP (estreme pressioni). Indicato per lubrificare: guide, estrattori, movimenti meccanici, giunti, catene

Dettagli

Struttura Ateco 2007. Codice Ateco 2007. Descrizione

Struttura Ateco 2007. Codice Ateco 2007. Descrizione Codice Ateco 2007 Struttura Ateco 2007 Descrizione C ATTIVITÀ MANIFATTURIERE 10 INDUSTRIE ALIMENTARI 10.1 LAVORAZIONE E CONSERVAZIONE DI CARNE E PRODUZIONE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE 10.11 Lavorazione

Dettagli

Repertorio Regionale dei Profili Professionali della Basilicata Profili Professionali-Tipo

Repertorio Regionale dei Profili Professionali della Basilicata Profili Professionali-Tipo All. A Repertorio Regionale dei Profili Professionali della Basilicata Profili Professionali-Tipo NOTE PER LA LETTURA I Profili Professionali-Tipo sono organizzati, in ordine alfabetico, per Area Economico-Professionale

Dettagli

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA 24.1 Siderurgia 24.2 Fabbricazione di tubi, condotti, profilati

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ACCIAIO ATTIVITÀ 25.11.00 FABBRICAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE E PARTI ASSEMBLATE

Dettagli

Progetto Fare manifattura per crescere: il Modello Brianza

Progetto Fare manifattura per crescere: il Modello Brianza Strettamente riservato Monza, giugno 2015 Progetto Fare manifattura per crescere: il Modello Brianza Rapporto finale 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A.. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Questo documento

Dettagli

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana

Disegno di Macchine. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 13 I processi di lavorazione per compone nti meccanici. Cenni sui processi di fonderia e di

Dettagli

DISTRETTI INDUSTRIALI

DISTRETTI INDUSTRIALI Sistema Produttivo Locale Settori di attività Comuni di appartenenza Imperia Pieve di Teco DA Industrie alimentari, delle bevande e del Aquila d Arroscia, Aurigo, Borgomaro, Caravonica, Chiusavecchia,

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 LEGNO ED ARREDO Processo Fabbricazione di mobili artigianale e in serie, restauro e tappezzeria Sequenza

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ACCIAIO ATTIVITÀ 25.11.00 FABBRICAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE E PARTI ASSEMBLATE

Dettagli

Operatore del benessere - Acconciatura

Operatore del benessere - Acconciatura Dal sito della Provincia di Varese - Istruzione e Formazione Professionale Allegato B al DDG n. 1544 del 22 febbraio 2010 Approvazione degli standard formativi minimi di apprendimento relativi ai percorsi

Dettagli

INDICE DELLE FIGURE 1. OPERATORE DELL ABBIGLIAMENTO 2. OPERATORE DELLE CALZATURE 3. OPERATORE DELLE PRODUZIONI CHIMICHE 4.

INDICE DELLE FIGURE 1. OPERATORE DELL ABBIGLIAMENTO 2. OPERATORE DELLE CALZATURE 3. OPERATORE DELLE PRODUZIONI CHIMICHE 4. INDICE DELLE FIGURE 1. OPERATORE DELL ABBIGLIAMENTO 2. OPERATORE DELLE CALZATURE 3. OPERATORE DELLE PRODUZIONI CHIMICHE 4. OPERATORE EDILE 5. OPERATORE ELETTRICO 6. OPERATORE ELETTRONICO 7. OPERATORE GRAFICO

Dettagli

ALBO FORNITORI CSTP S.P.A. CATEGORIE MERCEOLOGICHE

ALBO FORNITORI CSTP S.P.A. CATEGORIE MERCEOLOGICHE ALBO FORNITORI CSTP S.P.A. CATEGORIE MERCEOLOGICHE FORNITURE FOR 01 - Parti di Ricambio per Rotabili su Gomma 0101 motore e trasmissioni 0102 parti elettriche ed elettroniche 0103 carrozzeria 0104 sistema

Dettagli

Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. PORTALE ACQUISTI - GRUPPI MERCEOLOGICI

Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. PORTALE ACQUISTI - GRUPPI MERCEOLOGICI Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. PORTALE ACQUISTI - GRUPPI MERCEOLOGICI (Spese in Economia) 1/6 FOR Forniture FOR 01 - Parti di Ricambio per Rotabili su Gomma 0101 motore e trasmissioni 0102 parti elettriche

Dettagli

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI QUALITÀ E SOLUZIONI. Circolare aggiornamento legislativo. Prot. N 4 / 01.07.2014

STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI QUALITÀ E SOLUZIONI. Circolare aggiornamento legislativo. Prot. N 4 / 01.07.2014 STUDIO VIANO DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI QUALITÀ E SOLUZIONI Dott. PAOLO VIANO Dott. ROMINA BELLELLI Dott. ALESSANDRO BELTRAMI Dott. UMBERTO BARBOLINI Rag. DANIELA CAVALCA Dott. DANIELA GUALTIERI

Dettagli

CATEGORIE MERCEOLOGICHE

CATEGORIE MERCEOLOGICHE llegato.2 ISCRIZIONE LL'LO FORNITORE DI ENI E SERVIZI DELL RINDISI MULTISERVIZI S.R.L. U.S. CTEGORIE MERCEOLOGICHE Sezione 1 - Fornitura di ENI Sezione 2 - Fornitura di SERVIZI Pag. 1 di 6 Sezione 2 -

Dettagli

COMMENTI LA MANOVRA D ESTATE E LA DETASSAZIONE DEGLI UTILI REINVESTITI IN MACCHINARI E APPARECCHIATURE

COMMENTI LA MANOVRA D ESTATE E LA DETASSAZIONE DEGLI UTILI REINVESTITI IN MACCHINARI E APPARECCHIATURE MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa 36078valdagno (vi) via l. festari,15 c.p. 223 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 e-mail infovaldagno@martini-drapelli.it

Dettagli

FATTORI DI RISCHIO E MISURE DI PREVENZIONE AUTOOFFICINE. a cura del Tecnico della Prevenzione Antonio GULMINI SPISAL ULSS 18 di Rovigo

FATTORI DI RISCHIO E MISURE DI PREVENZIONE AUTOOFFICINE. a cura del Tecnico della Prevenzione Antonio GULMINI SPISAL ULSS 18 di Rovigo FATTORI DI RISCHIO E MISURE DI PREVENZIONE AUTOOFFICINE a cura del Tecnico della Prevenzione Antonio GULMINI SPISAL ULSS 18 di Rovigo FASI LAVORATIVE 1 Recupero in esterno degli autoveicoli guasti Accettazione

Dettagli

Operatore macchine a controllo numerico

Operatore macchine a controllo numerico identificativo scheda: 08-005 stato scheda: Validata Descrizione sintetica L esegue la lavorazione di pezzi meccanici utilizzando macchine a controllo numerico, in conformità con i disegni di riferimento

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 LEGNO ED ARREDO Processo Fabbricazione di mobili artigianale e in serie, restauro e tappezzeria Sequenza

Dettagli

TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE

TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO MEDIANTE CONDOTTE Codici ATECO ammissibili individuati dalla Strategia di Specializzazione Intelligente Sono ammissibili le imprese la cui attività è certificata dalla visura camerale del Registro delle imprese secondo

Dettagli

Allegato I Elenco delle attività di cui all articolo 3, comma 2, lett. ii) n. 1) (Allegato II dir. 24; allegato I dir. 25 e allegato I dir.

Allegato I Elenco delle attività di cui all articolo 3, comma 2, lett. ii) n. 1) (Allegato II dir. 24; allegato I dir. 25 e allegato I dir. Allegato I Elenco delle attività di cui all articolo 3, comma 2, lett. ii) n. 1) (Allegato II dir. 24; allegato I dir. 25 e allegato I dir. 23) In caso di differenti interpretazioni tra CPV e NACE si applica

Dettagli

CATALOGO CORSI E SERVIZI

CATALOGO CORSI E SERVIZI CATALOGO CORSI E SERVIZI Via Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO DOCUMENTAZIONE Documento Di Valutazione Dei Rischi (D.V.R.) Rilevazioni tecniche: fonometriche e vibrazioni

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE

DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE DOCUMENTAZIONE PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI PER LA VALIDAZIONE DEGLI STUDI DI SETTORE ATTIVITÀ DELLE MANIFATTURE Roma, 1 dicembre 2011 Verbali delle riunioni svoltesi con le Associazioni di categoria

Dettagli

2. Indicazioni obbligatorie sulla corrispondenza e sul sito web

2. Indicazioni obbligatorie sulla corrispondenza e sul sito web 31049 Valdobbiadene (TV) Via Piva 59/B - Tel. 0423/976355 (e c/o 975706) - Fax 0423/975936 Valdobbiadene, 10 settembre 2014 CIRCOLARE n. 3/13/2014 A TUTTI I CLIENTI Oggetto: 1. Dal D.L. 91/14 Art. 18 -

Dettagli

Studi di Settore e relative attività economiche

Studi di Settore e relative attività economiche Studi di Settore e relative attività economiche PER LA COMMISSIONE DEGLI ESPERTI DELL 11 DICEMBRE 2008 Attività delle manifatture STUDIO UD03U 01.64.01 - Pulitura e cernita di semi e granaglie 10.61.10

Dettagli

ELENCO DEGLI STUDI DI SETTORE IN VIGORE DAL PERIODO D'IMPOSTA 2011 E DELLE RELATIVE ATTIVITÀ ECONOMICHE

ELENCO DEGLI STUDI DI SETTORE IN VIGORE DAL PERIODO D'IMPOSTA 2011 E DELLE RELATIVE ATTIVITÀ ECONOMICHE VD03U 01.64.01 - Pulitura e cernita di semi e granaglie 10.61.10 - Molitura del frumento 10.61.20 - Molitura di altri cereali 10.61.30 - Lavorazione del riso 10.61.40 - Altre lavorazioni di semi e granaglie

Dettagli

Commercialisti e revisori legali consulenza del lavoro

Commercialisti e revisori legali consulenza del lavoro Studio Falardi Commercialisti e revisori legali consulenza del lavoro 24121 Bergamo - Via Matris Domini, 21 - Tel. 035.239139-035.216389 Fax 035.224574 - e-mail: segreteria@studiofalardi.it Rag. Franco

Dettagli

ferroviario - Rete di comunicazione di treno (TCN) Parte 2-1: Bus di treno cablato (WTB)

ferroviario - Rete di comunicazione di treno (TCN) Parte 2-1: Bus di treno cablato (WTB) CEI EN 60034-18-31 CEI EN 60034-18-34 CEI EN 50149 CEI EN 50367 CEI EN 50553 CEI EN 61375-1 CEI EN 61375-2-1 CEI EN 61375-2-2 CEI EN 61375-3-1 CEI EN 61375-3-2 CEI EN 61375-3-3 CEI EN 60296 CEI EN 61181/A1

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali articolazione Artigianato opzione Produzioni tessili sartoriali

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali articolazione Artigianato opzione Produzioni tessili sartoriali Attivitàeinsegnamentidell indirizzoproduzioniindustrialieartigianali articolazioneartigianatoopzioneproduzionitessilisartoriali Disciplina: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI TESSILI - ABBIGLIAMENTO

Dettagli

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali

Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATISTICHEIMPRESA Report Statistico Settoriale: analisi economica congiunturale dei

Dettagli

Allegato A BENI categorie merceologiche

Allegato A BENI categorie merceologiche Allegato A BENI categorie merceologiche Cod.Int. Cod. Articolo Descrizione 3 B03 ABBIGLIMENTO ED ACCESSORI DA LAVORO 2 B02 ABBIGLIAMENTO INFORTUNISTICA E DI PROTEZIONE 1 B01 ABBIGLIAMENTO ED ACCESSORI

Dettagli

Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale dei settori industriali

Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale dei settori industriali Dipartimento per l'impresa e l'internazionalizzazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività STATINDUSTRIA Report Statistico Settoriale: analisi economica strutturale e congiunturale

Dettagli

COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA DAL 2010

COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA DAL 2010 IVA FILMATO SOMMARIO VideoFisco 23.09.2009 Info al n. 0376-775130 ALTRI ASPETTI OPERATIVI COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA DAL 2010 D. Lgs. 9.07.1997, n. 241 - Art. 10 D.L. 1.07.2009, n. 78, conv. L. 3.08.2009,

Dettagli

Struttura Ateco 2007

Struttura Ateco 2007 Struttura 10.7 PRODUZIONE DI PRODOTTI DA FORNO E FARINACEI 10.71 Produzione di pane; prodotti di pasticceria freschi 10.71.1 Produzione di prodotti di panetteria freschi 10.71.10 Produzione di prodotti

Dettagli

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA Settori del commercio (Sezione G), secondo la classificazione delle attività ATECO 2002, ammessi alle agevolazioni ai sensi della normativa comunitaria. G 50 10 G 50 30 G 50 50 G 51 12 0 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI

Dettagli

Programma delle revisioni degli studi di settore applicabili a partire dal periodo di imposta 2014 IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Programma delle revisioni degli studi di settore applicabili a partire dal periodo di imposta 2014 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot.n. 25830/2014 Programma delle revisioni degli studi di settore applicabili a partire dal periodo di imposta 2014 IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli