BEEGIS Software per il rilevamento da terreno Manuale Utente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BEEGIS Software per il rilevamento da terreno Manuale Utente"

Transcript

1 Progetto Strategico Interreg IVa Risknat Attività B2/C2 Rischi idrogeologici e da fenomeni gravitativi BEEGIS Software per il rilevamento da terreno Manuale Utente Aggiornamento Maggio 2012

2 Redazione: Mauro De Donatis (1), Sara Susini (2) (1) DISTEVA - Department of Earth, Life and Environmental Sciences University of Urbino `Carlo Bo': Urbino - Italy (2) LINEE - Laboratory of Information Technology for Earth and Enviromnent Fermignano Italy Coordinamento attività progettuale: Luca Lanteri (3) (3) Arpa Piemonte Dipartimento Tematico Geologia e Dissesto, Via Pio VII, Torino - Italy Sviluppo: Andrea Antonello, Silvia Franceschi (4) (4) HydroloGIS s.r.l. Environmental Engineering - Via Siemens, Bolzano - Italy Except otherwise noted, this report is 2012 Arpa Piemonte under a Creative Commons Attribution-ShareAlike license:http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/.

3 Indice 1 Introduzione a BeeGIS Breve storia di BeeGIS e riconoscimenti Indicazioni per l'uso di questo manuale Installazione da OSGEO Installazione del programma Congurazione del software Aprire BeeGIS per la prima volta Comparti principali di BeeGIS Descrizione dei Menu' File Modica Navigazione Piano Mappa Dati Finestra Aiuto Barre degli strumenti Crea mappa Creare un nuovo progetto Denizione delle coordinate e delle proiezioni File.prj Caricamento di Raster Caricamento di SHP les Creazione nuovi Piani/Livelli Style Editor Annotation Layer 63 2

4 8 Geonota Struttura della geonota Disegna Testo Media Fieldbook Sezioni del Fieldbook Controlli del GPS Barra degli strumenti per l'uso del GPS Form Editor Label Texteld Textarea Combobox Checkbox Radio Separator Form View Style Editor Libreria di linee Libreria di punti Libreria di poligoni Database Altri Strumenti Esportazione registro dati GPS Importazione delle Foto Import dei dati da Geopaparazzi e BeeGIS

5 Capitolo 1 Introduzione a BeeGIS BeeGIS è un progetto di sviluppo di un sistema GIS mobile per il rilevamento sul terreno. La necessità di operare con strumenti semplici in ambienti spesso "`dicili"', dove non si hanno le comodita' di un ucio/laboratorio, ha spinto la ricerca di soluzioni ideali per raccogliere dati e informazioni georiferite verso metodi speditivi, ma completi. La scelta poi dell'utilizzo di ambienti di sviluppo aperti deriva, oltre che da esperienze negative nell'ambito di software commerciali, soprattutto dalla necessità della ricerca di utilizzare strumenti collaborativi e di accesso diretto da parte di sviluppatori e utenti. Per non reinventare la ruota, si è quindi partiti dalla scelta di un software GIS open source e multipiattaforama (Win, Mac, Linux) quale udig (vedi udig.refractions.net) sul quale sono stati creati nuovi strumenti tramite plugin che sono l'oggetto principale della descrizione di questo manuale. 1.1 Breve storia di BeeGIS e riconoscimenti Nel 1999, alcuni ricercatori del Laboratorio di Informatica Applicata alle Scienze della Terra e dell'ambiente (LINEE) dell'università di Urbino, fecero alcune prove di rilevamento geologico digitale con Pen Computer Fujitsu (sitema operativo: Windows 98) e MicroStation Geographic. L'esperienza fu deludente per molti fattori quali la visibilità dello schermo, le capacità di refresh e rendering, la scarsa utilizzabilità di un software nato per il disegno CAD. Qualche anno dopo, lo sviluppo del sistema operativo Windows XP permetteva l'utilizzo di Tablet PC piu' performanti e con strumenti (ink technology) migliori per la gestione dell'input con uno stylus sullo schermo. Si riprese quindi l'idea di sviluppo di un software adeguato e, grazie alla collaborazione con una società di sviluppo software, nacque nel 2004 MapIT, software commercializzato per poco tempo. Infatti la software house, che deteneva i diritti commerciali, decise di non continuare la collaborazione e il progetto si 1

6 si spense, nonostante il successo tra gli utilizzatori (ARPA Piemonte, Servizio Geologico dello Utah, Società di rilevamento della sentieristica, liberi professionisti). Le conoscenze maturate, non potevano comunque essere disperse e qualche tempo dopo, grazie ad un progetto di tesi di dottorato, si ripensò allo sviluppo delle stesse in ambiente open-source. Il software GIS aperto, scelto come `motore' del sistema, fu udig essenzialmente per la possibilità di documentazione dello sviluppo e della sua piattaforma (Eclipse). Su questo furono sviluppate le prime versioni dei plug-in per la gestione del GPS, delle geonote e delle annotazioni (vedi di seguito). Il progetto appena nato fu quasi da subito sostenuto da alcuni ricercatori illuminati dell'arpa Piemonte, i quali, avendo avuto esperienza con MapIT, decisero di appoggiare anche nanziariamente lo sviluppo di BeeGIS. Attualmente lo sviluppo del software è primariamente delegato ad Hydrologis, società di Ingegneria ambientale (www.hydrologis.com). La versione per la quale è scritto questo manuale (e il mauale stesso) è stata sostenuta tramite fondi del progetto europeo RISKNAT (www.risknat-alcotra.org). BeeGIS è comunque un sistema aperto e le idee e direzioni per il suo futuro sviluppo sono ancora in divenire e quindi aperte alla partecipazione di chiunque. 1.2 Indicazioni per l'uso di questo manuale Queste pagine servono da introduzione all'utilizzo di BeeGIS (versione 2011). Nella prima parte viene indicata la maniera secondo noi migliore per l'installazione del software. Si tenga comunque presente che si può anche semplicemente copiare la cartella di OSGEO da un computer ad un altro senza istallazione. Di seguito vengono descritti i menù e le toolbar. Quando ritenuto opportuno si è approfondito l'uso di alcuni strumenti, in particolare quelli specici derivanti dai plug-in di BeeGIS. Gli strumenti principali come la gestione del GPS, le geonote, l'annotation layer, lo style editor e il form editor sono stati oggetto di maggiore approfondimento. Altre funzioni, quali gli import delle foto sono state riprese dal precedente manuale di BeeGIS, scritto dal Dr. Andrea Antonello per la sua tesi di dottorato in Scienze Ambientali dell'università di Urbino dal quale sono state utilizzati, secondo gli accordi di licenza, alcune parti e alcune immagini. Si è consci tuttavia che tale opera non è esaustiva e quindi si rimanda alla documentazione di udig udig.refractions.net) e ai suoi manuali (es. indianocean.coaps.fsu.edu/foss GIS/Introduction to udig RC8.pdf). 5

7 Come tutto il progetto BeeGIS, anche questo manuale (fornito in Latex) è aperto al contributo di chiunque voglia partecipare al suo sviluppo in pieno spirito `open-source'. 6

8 Capitolo 2 Installazione da OSGEO Per istallare la versione windows del programma BeeGis si può utilizzare il pacchetto OSGEO4W; che permette di scaricare diversi software GIS open source e di mantenerli sempre aggiornati. 2.1 Installazione del programma 1. La prima fase è quella di scaricare il le dal link e avviare il setup; 2. Selezionare l'opzione Install from internet; 7

9 3. Poi selezionare l'opzione Advanced Install; 4. Si deve scegliere la cartella dove si desidera vengano installati i programmi. Ora, se si seleziona l'opzione All users si fa in modo che il programma sia visibile a tutti gli utenti del computer; 5. Selezionare la cartella dove si vuole che vengano archiviati i le di installazione; 6. Selezionare il tipo di connessione utilizzato e se necessario inserire i dati relativi al proprio proxy; 8

10 7. Selezionare i pacchetti che si desidera installare. Se non si desidera installare ulteriori software basterà selezionare l'ultima versione di BeeGIS, presente nella voce Desktop. A questo punto l'applicativo è installato. Per avviarlo utilizzare l'icona presente sul Desktop. 2.2 Congurazione del software Il programma utilizza come congurazione di default 340 Mb di memoria per la Java virtual machine. Se si possiede un PC con più di 1Gb di memoria è preferibile aumentare questo valore in modo da migliorare le prestazioni. 9

11 Tramite il menu' Finestra Opzioni scegliere la voce Generale Opzioni di runtime e modicare il valore della memoria disponibile. Un valore di almeno 1024 Mb permette generalmente un buon funzionamento dell'applicativo. Premere il pulsante rilanciare l'applicazione con i nuovi settaggi. 10

12 Capitolo 3 Aprire BeeGIS per la prima volta Al primo avvio, il programma mostra la seguente schermata Come si nota, le barre degli strumenti sono ridotte al minimo. Nella parte destra si trova la nestra di benvenuto che indirizza al tutorial online di udig e al sito uciale di Refraction.net (vedi Descrizione dei Menu'). Il resto dello schermo è occupato da nestre vuote che verranno riempite progressivamente. Inne al centro dello schermo vi è una nestra totalmente vuota che verrà in seguito occupata dalla visualizzazione della cartograa e delle varie features. 11

13 3.1 Comparti principali di BeeGIS La schermata principale del programma e' suddivisa in comparti da una serie di barre che riportano gli strumenti, icone, più utili. 1. Evidenzia tutta la parte delle icone e dei comandi di base (vedi Descrizione dei Menù); 2. Elenco dei progetti caricati e le denominazioni delle mappe relative; 3. Elenco dei piani (vedi Creazione nuovi piani/layers); 4. Visualizzazione delle mappe e del Form editor (vedi avanti); 5. Caratteristiche e proprietà della mappa modicabili, scala di visualizzazione e sistema di coordinate (vedi Denizione delle coordinate e delle proiezioni); E' possibile inserire da tastiera una scala personalizzata. 12

14 6. Elementi informativi. (a) Catalogo Ogni volta che si va a creare un nuovo layer, il programma richiede il suo salvataggio e tale operazione, ripetuta per ogni piano, crea il catalogo sotto riportato, in cui vengono registrati tutti i le e la cartella in cui sono stati salvati. Ogni riga è preceduta da un segno + che contiene un sotto-elenco con i nomi dei le caricati o creati. (b) Catalogo Web Può contenere liste di siti di dati cartograci a cui collegarsi in rete. 13

15 (c) Cerca Permette di eettuare una ricerca all'interno del catalogo; inserendo le parole chiave, automaticamente si troveranno i le con tale dicitura nel riquadro a sinistra e nello spazio a destra tutte le caratteristiche dei dati trovati, quali nome, estensione e posizione. (d) Tabella In questa Tabella, sono visualizzati tutti i campi del database del layer selezionato; possono essere quindi compilati i record relativi alle geometrie in mappa sia direttamente sulla tabella che tramite l'uso di schede/form (vedi form editor). Quando si seleziona una geometria in mappa, viene automaticamente evidenziata la riga corrispondente nella tabella. 14

16 Capitolo 4 Descrizione dei Menu' 4.1 File `Nuovo': consente di aprire un: Nuovo Progetto, crea un progetto nuovo; 15

17 Nuova Mappa, inserisce un nuovo piano di mappa; Nuovo Piano, da una sorgente di dati selezionabile dalla seguente nestra Altro, seleziona una procedura guidata che si apre con la nestra di seguito riportata: `Chiudi', chiude un progetto; `Chiudi tutto', chiude il programma; `Open File'..., apre un qualsiasi tipo di le: 16

18 `Apri Progetto': apre un progetto già creato; `Salva Progetto Come': salva il progetto attribuendo un nome; `Apri Mappa': apre una mappa già creata; `Rinomina': attribuisce un nuovo nominativo al progetto; `Ridisegna': è lo stesso comando riportato in precedenza, che rielabora la mappa; `Stampa': comando usato per stampare la mappa del progetto; `Importa': permette di caricare le diversi. Da elenco si scegliere il tipo di le, col tasto `avanti' si aprono le nestre di procedura guidata. `Esporta', esporta tipologie di dato dierenti da un elenco; `Proprietà', permette di cambiare alcuni aspetti generali del progetto; `Esci', chiude il programma. 17

19 4.2 Modica `Taglia', rimuove gli elementi introdotti nel progetto; `Copia', crea una copia dei dati; `Incolla', inserisce dati esterni; `Elimina', rimuove ciò che è stato selezionato; `Selezione', permette diverse tipologie di selezione: Select all features, evidenzia in mappa tutte le geometrie che appartengono al piano selezionato; Conta, apre uno nestra in cui viene riportato il numero delle geometrie appartenenti al piano selezionato: `Svuota la selezione', deseleziona l'elemento e gli elementi; `Tutte le operazioni...', mostra la maggior parte delle operazioni che è possibile fare all'interno dei vari Tool; `Registra', modalità di salvataggio dell'ultima operazione svolta; `Annulla completamente', annulla le operazioni eettuate. 18

20 4.3 Navigazione `Mostra Tutti', strumento che visualizza tutti i dati inseriti in mappa e che applica uno zoom che mostra tutta la cartograa; `Ingrandisci', strumento di zoom che ingrandisce la mappa aumentando la scala; `Rimpicciolisci', strumento di zoom che rimpicciolisce la mappa diminuendo la scala. 4.4 Piano 19

21 `Aggiungi'..., consente di inserire dati tramite la seguente nestra: `Crea', è il comando che crea un nuovo piano (vedi `Creazione nuovi piani/layers'); 20

22 `Legenda': inserisce sulla mappa una legenda, contenente i piani con gli stili inseriti; `Griglia': inserisce un nuovo piano in elenco creando un reticolo sopra la mappa; 21

23 `Scala': inserisce l'immagine della scala graca in mappa; `Altro'...: inserisce altri tipi di piani al progetto; questi devono essere scelti dalla nestra, se per esempio si seleziona il piano `North Arrow' allora si inserisce in mappa il simbolo del Nord geograco. 22

24 `Piano': Set map Projection From Layer, reimposta le caratteristiche della mappa in base alla tipologia di piano selezionato; Riassunto del piano, riporta in un'apposita nestra le caratteristiche principali del piano che è stato selezionato; `Modica dello stile'...: apre una nestra che consente la modica del piano, colore, tipo di geometria e altre proprietà (vedi Style editor); `Layer Properties': nestra che consente di modicare le coordinate di riferimento utilizzate no a quel momento e anche di personalizzarle. 23

25 4.5 Mappa `Mylar', evidenzia il piano selezionato, rendendo più chiari gli altri; `Conta le features nella Mappa', `Strumenti di Rendering', `Map Properties', permette di visualizzare le proprietà della mappa, tramite la nestra: Sistema di coordinate utilizzato per la mappa e dà l'opportunità di personalizzare i dati di riferimento, della cartograa utile anche a creare le.prj (vedi File.prj ). 24

26 Tavolozza: permette di modicare colori standard e altri aspetti di visualizzazione legati alla mappa; Un riassunto: riporta le principali informazioni della mappa. 25

27 4.6 Dati Risorsa: visualizza un riassunto delle risorse. Set Projection, apre la nestra per la modica delle proiezioni,(vedi: `Denizione delle coordinate e delle proiezioni'); Add Feature Type, apre la nestra per l'inserimento di un nuovo layer (vedi `Creazione nuovi piani/layers'). 26

28 4.7 Finestra `Apri Prospettiva': Prospettiva della mappa e Prospettiva dello stile: due tipologie di prospettiva, la prima, quella della mappa visualizza la classica schermata, la seconda visualizza invece gli stili e le loro caratteristiche. Altro: Finestra che sostanzialmente eettua le stesse operazioni illustrate sopra. 27

29 `Mostra Vista': permette di visualizzare una serie di comandi: catalogo, catalogo web, cerca, piani, preferiti, progetti, stile, tabella e altro; Apre la nestra di `catalogo' (vedi sopra); Apre la nestra `catalogo web' da dove e' possibile accedere come browser a risorse di rete (vedi sopra); Apre la nestra `cerca' (vedi sopra); Va ad aprire la nestra in cui sono elencati tutti i piani (vedi Creazione nuovi piani/layers); Apre la nestra preferiti in cui sono riportati tutti i les maggiormente usati come il le mappa; Apre la nestra con elencati tutti i progetti aperti no a quell'istante; Apre la nestra per modicare lo stile dei piani (style editor); Apre la nestra tabella dove sono riportati tutti i record e i campi dei databade per il piano selezionato; Permette di aprire le stesse nestre di cui sopra e più o meno tutti i comandi di BeeGIS, come il database, il catalogo e il eldbook. `Azzera Prospettiva', permette di reimpostare le condizioni di visualizzazioni che si avevano in partenza; 28

30 `Chiudi la prospettiva', chiude le nestre aperte no a quell'istante lasciando aperta solo la mappa; `Chiudi tutte le prospettive', questa invece chiude tutte le nestre aperte no a quel momento; `Opzioni', apre una serie di nestre in cui è possibile andare a modicare le impostazioni generali del programma. GPS, permette di modicare le proprietà dello strumento GPS: Correzioni, Proprieta' grache, Settaggi avanzati; General, permette di cambiare una serie di impostazioni di carattere generale, come ugualmente la voce successiva che permette ad esempio di cambiare i vari tasti, le opzioni di routine, ecc... Geonotes, è una nestra che permette di impostare i dati necessari all'invio della geonota ad un indirizzo mail. 29

31 Nei campi vanno inseriti i dati di riferimento dell'indirizzo mail a cui si desidera inviare il dato geonota, per esempio si deve inserire username e password, insieme all'indirizzo mail completo. 4.8 Aiuto `Benvenuto', è una nestra di introduzione al programma che contiene anche il link al tutorial di udig e alla sua pagina web uciale; `Contenuti dell'aiuto', apre la guida di udig; 30

32 `Suggerimenti e trucchi', se si seleziona, appare una nestra di suggerimenti che si visualizzerà ad ogni apertura dell'applicazione se il box di selezione viene selezionato; `Invio del Log...': permette di inviare i log degli errori; 31

33 `Trova ed installa', se si seleziona la prima opzione il programma avvia una ricerca automatica degli aggiornamenti disponibili, procedendo poi con installazione; se si seleziona la seconda, il programma ricerca nuovi siti di aggiornamento disponibili; `Key Assist...', apre un elenco, in cui vengono riportati i comandi da tastiera; 32

34 `A proposito di udig', apre una nestra per delle informazioni generali sul software udig. 33

35 Capitolo 5 Barre degli strumenti Precedente-Successivo, consente di tornare ad una situazione precedente all'attuale e una volta tornati indietro è possibile con l'altro comando, reimpostare le condizioni iniziali; Ridisegna Mappa, reimposta la mappa riportandola alle sue originarie condizioni; Termina il disegno delle geometrie, serve a interrompere l'operazione di refresh della mappa; Mostra tutti i dati, consente di visualizzare tutti i dati presenti all'interno della mappa, che quindi appaiono interamente; Ingrandisci-Riduci, consentono di ingrandire la mappa o al contrario di ridurla variandone la scala di visualizzazione; Mostra i dati selezionati; evidenza i dati cjhe vengono selezionati; Registra i cambiamenti, permette di salvare le operazioni; Annulla tutti i cambiamenti, è un comando che, al contrario del precedente, consente di annullare tutti gli ultimi cambiamenti fatti dall'utente. 34

36 Varia lo zoom attuale, classico comando di zoom che permette di cambiare la visione correntedella mappa ingrandendola tramite una nestra rettangolare denibile trascinando il mouse e tenendo premuto il tasto sinistro; Naviga la vista della mappa, permette di spostare la zona visualizzata della mappa, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse; Seleziona le feature mediante un riquadro, utilizzando questo comando è possibile selezionare le geometrie vettoriali presenti nel piano tramite un riquadro evidenziando le caratteristiche nella tabella; Informazioni sui punti della mappa, si può selezionare un elemento nel piano e ottenere le informazioni relative; Distanza, è uno strumento di misura della lunghezza di una spezzata o di riportata in mappa; tale misura viene visualizzata in basso a sinistra sulla cornice della nestra di udig. 35

37 Load an image on the map, questo comando permette di caricare delle immagini nel piano della mappa. Se si seleziona il comando load image si apre subito una nestra che permette di caricare le immagini per selezione e una volta scelta l'immagine appare subito sulla mappa. Tutti i comandi successivi servono a modicare l'immagine caricata: - Select Image, seleziona l'immagine in mappa; - Move Image, sposta l'immagine selezionata in ogni punto dello schermo senza modicarne le dimensioni; - Resize Image, modica le dimensioni dell'immagine; - Delete Image, cancella le immagini inserite; - Place Markers, permette di inserire dei marker numerati all'interno dell'immagine identicati sulla mappa; - Move Markers, sposta i punti inseriti con il comando precedente in modo da posizionarli in ogni punto dell'immagine; - Warp Image, trasforma l'immagine tramite markers identicati. `Selezione ed edita geometrie', consente di andare a modicare punti, linee e poligoni già inseriti in mappa, muovendo i nodi: - Edita geometrie, permette di selezionare una feature e di modicarne lunghezza e forma; basta cliccare col mouse su uno dei nodi e spostarlo per trascinamento dove si desidera, in questo modo assumerà una diversa forma; - Aggiungi vertice, consente di aggiungere un nodo ad una linea o ad un poligono esistente; - Rimuovi vertice, elimina i nodi presenti. 36

38 `Strumento di creazione di geometrie', crea punti, linee e poligoni. Nel caso di geometrie poligonali e consente: - Riempi area, permette di riempire le aree disegnate; - Crea rettangolo, permette di inserire un area di forma rettangolare; - Crea ellisse, permette di inserire un area di forma ellittica. Elimina feature, se si seleziona questo comando è possibile eliminare punti, linee e poligoni cliccando sopra col tasto sinistro del mouse; Draw freehand on the annotation layer, permette di scrivere a mano libera sulla mappa e la linea che si usa può essere modicata dalla seguente nestra: - Annotation remove tool, rimuove le annotazioni fatte; Strumento Geonote: inserisce annotazioni all'interno del lavoro: - Selezione Geonote: consente di selezionare le geonote con un riquadro; - Geonote move: sposta le geonote già inserite. Active Region Tool, limita tramite riquadro la regione attiva che è l'area dove vengono limitati i processi di analisi (utile quando la risoluzione della mappa e' molto elevata e occorrerebbe troppa memoria per analisi di dattaglio); `Move Mapgraphic', cambia le proprietà o lo stile, dove risoluzione o coordinate possono essere denite da tastiera. 37

39 5.1 Crea mappa `Nuovo Piano', apre una nestra che permette di aggiungere nuovi piani scegliendone il tipo dalla lista; selezionatone uno premere Avanti e seguire le successive fasi. `Nuova Mappa', permette l'apertura di un nuova mappa all'interno del progetto in cui si sta lavorando. Lo scopo principale dell'ideazione e dello sviluppo di BeeGIS è quello di raccogliere dati e informazioni georeferenziate sul terreno. Per questo il posizionamento su una base cartograca quali carte tecniche, ortofoto o in generale su basi topograche e' importante. Per caricare una base topograca il modo più semplice e diretto è quello per trascinamento: una volta scelto il le (es.ti georeferenziato) si fa un drag-and-drop all'interno dell'area di mappa. Contestualmente viene creato un piano per il raster caricato e compare nel catalogo dei le utilizzati. 38

40 Capitolo 6 Creare un nuovo progetto 6.1 Denizione delle coordinate e delle proiezioni UDig gestisce la cartograa georeferenziandola secondo sistemi di riferimento CRS (Coordinate Reference System) deniti secondo gli standard EPSG (European Petroleum Survey Group), anche se possono essere personalizzati per migliorare la correzione degli errori di proiezione o per scopi relativi al progetto. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il manuale di udig al: GIS/Introduction to udig RC8.pdf (pag.38). In Italia i sistemi di riferimento piu' usati sono: Gaus-Boaga e UTM- ED50 oltre al sistema globale utilizzato per i GPS che e' il WGS84 che e' il sistema che viene fornito di default ogni volta che si crea una nuova Mappa. Ogni sistema viene denito da un nome e un numero. Nel caso del sistema Gaus Boaga viene denito con come Monte Mario / Italy zone 1 (3003) e 2 (3004) per i due fusi principali in cui ricadono le carte topograche italiane. In particolare, nella versione di BeeGIS sono state aggiunte alcuni CRS per il miglioramento dell'accuratezza nel posizionamento (Peninsular Part, Sardinia, Sicily) 39

41 La barra contornata in rosso riporta il sistema di coordinate su cui stiamo lavorando, cliccandoci sopra appare la lista di tutti i sistemi di coordinate che il programma riesce a supportare, per applicarne uno basta selezionarlo e premere Ok. Vi e' anche la possibilita' di gestire manualmente il sistema di coordinate andando ad inserire le modiche necessarie. Tramite questa visualizzazione e' possibile creare le.prj (vedi di seguito) File.prj Questi tipi di les i conservano le informazioni sul sistema di coordinate e sono espressi in WKT (Well-Known Text). Per creare questi les si deve copiare il testo dalla nestra delle speciche 40

42 del CRS (vedi sopra) in un editor di testo (es. Notepad). Una volta salvato con lo stesso nome del le da georeferenziare (es. una CTR in formato raster TIFF georeferenziato) si modica l'estensione del le da.txt a.prj e si posizione nella stessa cartella dove e' contenuto il le raster. Una volta creato un le.prj, per creare altri le da collegare ad altre cartograe sara' suciente fare una copia e di seguito attribuire il nome del le a cui viene associato. Nell'immagine sopra tutti e tre i le fanno riferimento allo stesso sistema di coordinate. 41

43 6.2 Caricamento di Raster I les raster piu' comuni da caricare solitamente riportano la cartograa ed il modo piu' semplice e veloce per inserirli e' quello del drag-and-drop. Al termine del caricamento il l'immagine raster viene visualizzata in mappa e se e' georeferenziata con gli opportuni le (es. prj) viene posizionata in maniera appropriata potendo poi costruire un mosaico su piu' layer. 6.3 Caricamento di SHP les Gli SHP les costituiscono ormai uno standard internazionale per gli utilizzatori dei Sitemi Informativi Geograci. Ad ogni shape corrisponde un layer di punti, poligoni o linee, descritti da almeno tre les diversi con diverse estensioni:.shp, le che conserva le geometrie;.dbf, le che conserva il database degli attributi; 42

44 .shx, le che conserva l'indice delle geometrie; a cui si possono aggiungere anche altri le quale ad es. il.prj prima descritto. Anche in questo caso la manier più semplice e immediata (importante quando si opera sul terreno) di importare uno shape e' quella di trascinare il le.shp all'interno della mappa, aggiungendosi automaticamente come un nuovo piano/layer. 6.4 Creazione nuovi Piani/Livelli Per inserire un nuovo piano si deve andare a cliccare su: Piano - Crea e appare subito la nestra Create New Layer dove e' possibile inserire le caratteristiche che desideriamo dare al nostro nuovo piano: 43

45 1. inserire il nome del nuovo layer; 2. aggiungere un nuovo campo alla lista degli attributi oltre i due che il programma genera di default; 3. a ciascun campo e' possibile attribuirgli un Nome e denirne il Tipo; 4. elimina i campi. Inseriti i campi si clicca su `OK' per creare il nuovo Layer che appare in altto nell'elenco dei piani. In questa nestra e' possibile cambiare le proprieta' del layer che si e' inserito grazie alle seguenti icone: 44

46 Permettono di spostare il layer selezionato in basso o in alto all'interno dell'elenco; Evidenzia il piano selezionato; Zoom ai piani, visualizza la parte di mappa che comprende il layer selezionato. Modiche al layer possono essere fatte anche cliccandoci sopra col tasto destro del mouse; per la precisione e' possibile: Copia; Incolla; Elimina; Modica lo stile (vedi di seguito); Zoom al piano, adatta la visuale sulle geometrie del piano scelto; Rinomina, permette di modicare il nominativo del layer selezionato; 45

47 Operazioni. Make Hole; Select all Features, automaticamente seleziona le geometrie inserite nel piano; Conta, apre una nestra in cui vengono riportati il numero esatto delle geometrie riportate in mappa ed il numero di quelle selezionate; Muovi la voce verso l'alto, sposta il piano selezionato in alto rispetto alla sua posizione; Muovi al voce verso il basso, sposta il piano selezionato in basso rispetto alla sua posizione; Reshape: apre una nestra che consente di cambiare le proprieta' del layer andando a modicare il testo; Riassunto delle risorse, apre una tabella in cui sono riportate le caratteristiche principali della risorsa che regola il piano: es. Nome, Titolo, Limiti ecc... 46

48 Set Map Projection From Layer: reimposta la mappa e procede a fare un set up delle geometrie del piano; Riassunto del Piano, riassume le caratteristiche che appartengono al piano, tipo il le in cui e' stato salvato, il tipo di coordinate che lo caratterizzano ecc... 47

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Dipartimento di Ingegneria Civile Laura Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali A.A. 2014-2015 RELAZIONE DI FINE TIROCINIO INTRODUZIONE ALL'USO DEL SOFTWARE GIS UDIG Tirocinante:

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Istruzioni per visualizzazione codici di particella, simboli e linee tratteggiate in ArcGis 8.x 9.x 1- Da pannello di controllo in Windows installare

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli