Videocorso Il primo soccorso sul luogo di lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Videocorso Il primo soccorso sul luogo di lavoro"

Transcript

1 Primo Soccorso Videocorso Il primo soccorso sul luogo di lavoro La formazione per gli addetti della squadra di primo soccorso 1 DVD - 2 SCHEDE DI VALUTAZIONE - 1 MANUALE (180 PAGINE) - 1 MANUALE TUTOR Strumento completo di formazione e informazione sia teorica che pratica, indispensabile in ogni azienda per la formazione degli addetti alla squadra di primo soccorso ma anche di tutti i lavoratori. I contenuti corrispondono a quanto previsto dal D.M. 388/03 sul pronto soccorso aziendale, aggiornato alle linee guida IRC vigenti sulle procedure di rianimazione cardiopolmonare. Realizzato in collaborazione con il Servizio di Pronto Soccorso dell Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia, aiuta datore di lavoro, consulente o medico competente a fare formazione, efficacemente ed economicamente. Il primo filmato illustra come comportarsi efficacemente e con rapidità in ogni situazione di infortunio. Spiega come organizzare e formare un efficiente sistema di primo soccorso in azienda, il piano di emergenza, la comunicazione con i soccorsi e il 118,le dotazioni, le attrezzature e i DPI. Animazioni 3D illustrano il funzionamento del corpo umano. Nel corso sono spiegati anche i rischi connessi all'intervento degli addetti, come riconoscere il pericolo in un'emergenza sanitaria e come comportarsi per la prevenzione e protezione personale. Il secondo filmato sono analizzati gli interventi di primo soccorso in caso di: soffocamento, svenimenti, ictus, shock, crisi di ansia o panico, reazioni allergiche (shock anafilattico), crisi asmatica e difficoltà respiratorie, crisi convulsive, lussazioni, fratture, ferite, emorragie, uso del laccio emostatico, amputazioni, ferite da corpi estranei, fratture esposte, emorragie interne e trauma cranico, lesioni agli occhi e orecchi, ustioni, lesioni da corrente elettrica e da agenti chimici, avvelenamento per ingestione e intossicazione da gas o fumi, colpo di sole e di calore, congelamento e assideramento. codice DVD033 - durata: 76 - peso 1,6 Kg - prezzo: 299 euro MANUALE Affrontare le emergenze A. Adduci, 2007, pp. 180 Codice AL peso kg 0,7 - Prezzo: 16 Illustra in modo approfondito e ricco di esemplificazioni tutte le principali tecniche di primo soccorso in relazione al tipo di infortunio o di incidente. Rispetto al videocorso costituisce uno strumento di studio più analitico. È arricchito da numerose illustrazioni a corredo di ogni capitolo. Distribuzione consigliata a tutti i componenti della squadra di primo soccorso. 50

2 Kit Corso 12 ore per addetti al primo soccorso La formazione per gli addetti alla squadra di primo soccorso secondo il D.M. 388 del 2003 Gestire la formazione degli addetti alla squadra primo soccorso non è più un problema! Con il Corso 12 ore l azienda acquista un bagaglio di conoscenza utilizzabile per la formazione. Il percorso didattico, realizzato secondo le disposizioni del D.M. 388 del , è studiato per durare 12 ore ed è gestibile direttamente all interno dell azienda dal medico incaricato della formazione. Prevede l utilizzo di materiale misto: 1 "Guida alla gestione del corso" 1 DVD "Il primo soccorso" 1 DVD "BLS" 116 slides per PC con la sintesi degli argomenti del corso e numerosi approfondimenti, per supportare il docente nella formazione in aula, 1 CD-Rom contenente le slides in formato PDF (stampabili) e in formato PPT 1 poster "BLS" 1 manuale "ABC primo soccorso in azienda" 1 manuale "BLS", per il ripasso degli argomenti 1 manuale "Affrontare le emergenze" per l'approfondimento 2+2 schede di valutazione del videocorso "Primo soccorso", per documentare l'avvenuta formazione degli allievi 1+1 schede di valutazione del corso "BLS" 1 "Pocket mask" codice APD005 - peso 2,5 Kg - prezzo: 625 Kit 12 ore con manichino Little Anne KIT CORSO 12 ORE 625 EURO + MANICHINO 380 EURO = KIT COMPLETO 1005 EURO + OFFERTA 888 euro codice APD006 - peso 7,5 Kg - prezzo: 888 euro ABC primo soccorso in azienda Cod. AL0347 Prezzo: 6,50 Sacco, Ciavarella, pp. 80 L art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, conformemente a quanto già previsto dall art. 21 del D.Lgs. 626/94, impone al datore di lavoro di provvedere affinché ciascun lavoratore riceva un adeguata informazione sulle procedure che riguardano il pronto soccorso. Il regolamento sul pronto soccorso aziendale, reso attuativo con il Decreto n. 388 del 15/07/03, ha introdotto importanti novità che riguardano sia gli aspetti organizzativi- gestionali che formativi. Il manuale aggiornato in base alle linee guida European Resuscitation Council (ERC, 2005), offre un approccio pratico ai problemi del primo soccorso e descrive essenzialmente le manovre che, in attesa del personale sanitario, i lavoratori dovranno evitare per non provocare ulteriori danni alla persona infortunata. SCALA SCONTI: oltre 10 copie: 4,50 euro - oltre 50 copie: 3,50 euro - oltre 150 copie: 3,00 euro ibri Sicurezza

3 Primo Soccorso Manichino Little Anne Codice AP Prezzo: 380 Il manichino Little Anne è stato creato per fornire un alternativa economicamente vantaggiosa nei programmi di addestramento alla RCP (Rianimazione Cardio Polmonare). Il manichino può essere utilizzato direttamente in azienda per le esercitazioni pratiche di rianimazione della squadra di primo soccorso. Ogni modello di Little Anne simula un adulto anatomicamente e fisiologicamente normale ed è concepito per l insegnamento realistico delle tecniche della rianimazione di base, in particolare la rianimazione cardiopolmonare. Insufflando correttamente l'aria nei polmoni questi si gonfiano; praticando il massaggio cardiaco il torace si abbassa ed un "click" segnala la corretta esecuzione della manovra di compressione. Accessori standard in dotazione al manichino Little Anne: 2 visi Resusci Manikin Face (1 di riserva), 2 vie respiratorie Little Anne (1 di riserva), borsa da trasporto/materassino per esercitazioni, manuale. Peso kg 4,5 380 euro Kit Manichino Mini Anne Codice AP Prezzo: 51 (da 5 a 10 pezzi: 46 - oltre 10 pezzi: 40) MANICHINO solo 51 EURO Attraverso la distribuzione ai lavoratori di questo eccezionale prodotto didattico, si contribuisce a colmare quella grave lacuna culturale che esiste oggi in Italia rispetto alle procedure di Rianimazione Cardio Polmonare. Il Kit, composto da un manicihino gonfiabile, un videocorso su DVD che insegna la procedura da seguire, un manuale BLS, un promemoria tascabile ed altri utili accessori consente di imparare in meno di 30 minuti le procedura per la rianimazione cardiopolmonare e può essere utilizzato più volte per il ripasso della manovra. È studiato per essere consegnato ad ogni componente della squadra di primo soccorso, o ad ogni allievo dei corsi. Peso kg 1 Gilet PERSONALIZZABILE GILET PER SQUADRA DI EMERGENZA Gilet giallo: Cod. AP1033 Prezzo: 12 Gilet arancio: Cod. AP2033 Prezzo: 12 Gilet rosso: Cod. AP1313 Prezzo: 12 Il gilet con scritta squadra emergenza Personalizzabile con il logo della vostra azienda per ordini superiori a 50 pezzi. Peso Kg 0,1 GILET PER LA SQUADRA DI PRIMO SOCCORSO Codice AP3033 Prezzo: 12 Il gilet, di colore bianco, con scritta squadra primo soccorso sul retro e croce bianca su fondo verde sul davanti. Peso Kg 0,1 52 esempio di gilet personalizzato

4 Manichino Resusci Anne Corpo intero senza sistema skillguide: Codice AP1436 Prezzo: 1830 Peso kg 21,5 Corpo intero con sistema skillguide: Codice AP1003 Prezzo: 2438 Peso kg 22 Solo torso senza sistema skillguide: Codice AP1435 Prezzo: 1160 Peso kg 11,5 Solo torso con sistema skillguide: Codice AP1004 Prezzo: 1718 Peso kg 12 Solo torso con skillguide + borsa rigida: Codice AP1451 Prezzo: 1897 Peso kg 16 Resusci Anne corpo intero è fornito con braccia e gambe non articolate. ventilazione corretta Il più diffuso manichino per l addestramento RCP. Testa, collo e mascella sono parti mobili. Conveniente e igienico, le vie respiratorie monouso a valvola unidirezionale e i visi, comprensivi di orecchie, staccabili evitano il rischio di infezioni alle vie respiratorie e riducono il tempo necessario alla pulizia. Disponibile con il sistema di verifica elettronico Skillguide a semaforo che permette il controllo accurato di tutte le manovre effettuate sul manichino; 6 indicatori luminosi di diversi colori permettono di ventilazione eccessiva compressione corretta compressione eccessiva posizione errata delle mani ventilazione troppo rapida Sistema di verifica elettronico Skillguide a semaforo verificare la corretta posizione delle mani, la corretta ventilazione e la corretta compressione. Il sistema di verifica elettronico Skillguide a semaforo è collegato al manichino da un lungo cavo per facilitare la visualizzazione all esecutore o permettere la visualizzazione al solo istruttore. Il manichino Resusci Anne viene fornito completo di materassino per esercitazioni e pompetta per la simulazione della presenza del polso carotideo. Accessori standard in dotazione: - 4 visi - 3 vie respiratorie - borsa da trasporto rigida + materassino per esercitazioni (per manichino AP1436-AP1003-AP1451) - borsa morbida/materassino per esercitazioni (per manichino AP1435-AP1004) - 1 flacone disinfettante Virkon. KIT TRAUMA Codice AP1391 Prezzo: peso Kg 10 I nuovi manichini Resusci Anne possono essere arricchiti dai moduli aggiuntivi per esercitarsi, oltre alla rianimazione cardiopolmonare, anche alle manovre di primo soccorso in caso di ferite, tagli, fratture, ustioni e amputazioni utilizzando il modulo "Kit trauma". POCKET MASK Codice AP1001 Prezzo: 24 È la maschera per la respirazione bocca a bocca più utilizzata del mondo. Previene contatti labiali diretti con il paziente. I bordi la rendono facilmente adattabile ai tratti del viso di ogni paziente. Il materiale PVC permette una facile pulizia e garantisce una lunga durata. Indispensabile in ogni cassetta di primo soccorso e durante i corsi di formazione degli addetti alla squadra aziendale per provare la RCP. Peso kg 0,1 BOCCAGLIO DI RICAMBIO PER POCKET MASK Codice AP1415 Prezzo: 8,50 Boccaglio di ricambio per Poket Mask in plastica rigida, estremamente igienico e sterilizzabile. La sostituzione sulla maschera consente l'utilizzo della stessa da parte di più allievi durante le esercitazioni pratiche di rianimazione cardio-polmonare. Peso kg 0,1 MANIKIN WIPES Cod. AP1026 Prezzo: 22 Confezione da 50 pezzi di salviettine disinfettanti per manichini. Peso kg 0,2 VIE RESPIRATORIE PER LITTLE ANNE Conf. 24 pezzi Cod. AP Pezzo singolo Cod. AP VIE RESPIRATORIE PER RESUSCI ANNE Conf. 24 pezzi Cod. AP Pezzo singolo Cod. AP MANIKIN FACE SHIELDS Conf. da 6 rotoli Codice AP peso kg 1,5 - Prezzo: 180 Rotolo singolo Codice AP peso kg 0,25 - Prezzo: 36 Rotolo di fogli protettivi da utilizzare per garantire l igiene dell utilizzatore nelle manovre di respirazione artificiale, sui manichini. Confezione da 6 rotoli; 36 fogli per rotolo. BABY ANNE Baby Anne Codice: AP Peso kg 2,5 Resusci baby Codice: AP Peso kg 3 Il Baby Anne simula un neonato di tre mesi, con fisiologia ed anatomia nella media ed è concepito per un addestramento realistico alla rianimazione di base (BLS), principalmente la rianimazione cardiopolmonare (RCP) e l eliminazione di ostruzioni delle vie respiratorie provocate da corpi esterni. Disponibile anche con il sistema di verifica elettronico Skillguide a semaforo (Resusci baby) che permette il controllo accurato di tutte le manovre effettuate sul manichino. ibri Sicurezza

5 Primo Soccorso Defibrillatore HeartStart HS1 Codice AP peso kg 2,5 - Prezzo: 2079 Il Defibrillatore Semi-automatico (DAE) sta per diventare obbligatorio in molte aziende pubbliche e private (esempio: mezzi di trasporto, centri commerciali e sportivi, scuole e farmacie). Aggiornato alle nuove linee guida I.R.C., l HS1 è concepito per l utilizzo da parte di chiunque, ovunque e in qualsiasi momento. Il defibrillatore è così semplice da utilizzare che un primo soccorritore con un addestramento minimo (obbligatorio), può potenzialmente salvare la vita di un collega di lavoro, di un amico o un familiare o altra persona. Le istruzioni sono impartite con voce naturale in tono rassicurante e dirigono il primo soccorritore nelle operazioni di defibrillazione e rianimazione. Scarica da 150 Joule a bassa energia; l unica forma d onda di defibrillazione ad avere ottenuto l approvazione delle direttive internazionali. Esegue automaticamente l auto-diagnosi; è l unico utilizzabile sia sugli adulti che sui bambini. Accessori standard in dotazione: 1 batteria, 1 coppia di elettrodi Adulto. Accessori aggiuntivi per HeartStart HS1 Borsa - cod. AP peso kg 0,5 Batteria - cod. AP peso kg 0,25 Elettrodi Adulto - cod. AP peso kg 0,25 Elettrodi Bambino - cod. AP peso kg 0,25 Defibrillatore Trainer HeartStart HS1 Codice AP peso kg 2,5 - Prezzo: 847 Il Trainer Heartstart simula la modalità di funzionamento dell'heartstart HS1 durante un evento reale di arresto cardiaco improvviso. Le istruzioni, impartite con un tono di voce chiaro e sicuro, forniscono direttive facili da seguire. Il Trainer Heartstart presenta una molteplicità (8) di simulazioni, o scenari d'addestramento per aiutare i soccorritori ad acquisire ed applicare le competenze di base necessarie all'utilizzo dell'heartstart HS1 in un'emergenza. - Istruzioni vocali uguali a quelle dell'heartstart HS1 - Possibilità di usare placche d'addestramento per bambino/neonato - Istruzioni vocali per addestrare l'allievo anche alla RCP - Alimentazione mediante quattro pile standard AA (non comprese) Accessori aggiuntivi per Trainer Elettrodi Training Adulto - codice AP prezzo 69 peso kg 0,25 Cassette di pronto soccorso con contenuto previsto dall all. 1 del D.M. 388 del 2003, per aziende o unità produttive dei gruppi A e B (oltre i 2 dipendenti). CASSETTA FARMASTAR Codice AP Peso kg 8,5 Ricarica senza sfigmomanometro: Cod.AP kg 4,2 Ricarica con sfigmom. analogico: Cod.AP kg 4,5 Con sfigmom. digitale: Codice AP kg 8,5 Cassetta di pronto soccorso in contenitore in ABS (dimensioni: 420x330x150 mm), con lastre trasparenti interne a chiusura sia del fondo sia del coperchio, con contenuto previsto dall'allegato 1 con l'aggiunta di altri dispositivi medici: 2 bende di garza da 10 cm; 1 dispositivo di rianimazione bocca a bocca QUICKSAVER, con valvola di non ritorno; 1 telo triangolare in TNT cm 96x96x136; istruzioni sul modo di usare i presidi suddetti e di prestare i primi soccorsi in attesa del servizio di emergenza. CASSETTA QUICKFARMA Codice AP Peso kg 8,5 Ric. senza sfigmom: Cod. AP kg 4,2 Ric. con sfigmom. analog: Cod. AP kg 4,5 Quickf. con sfigmomanometro digitale: Cod. AP kg 8,5 Cassetta di pronto soccorso in contenitore in polistirolo antiurto (dim.: 400x280x130 mm), con supporto murale. ARMADIETTO COMBIMEDIUM Codice AP1416- Prezzo: 133 Peso kg 7,5 Armadietto di pronto soccorso in metallo bianco (dimensioni: 460x300x140 mm), con serratura, attacchi a muro. con contenuto previsto dall all. 2 del D.M. 388 del 2003, per aziende o unità produttive del gruppo C (fino a 2 dipendenti). CASSETTA LEADERFARMA Codice AP Peso kg 1,6 Contenitore in polistirolo antiurto (dimensioni 265x163x87 mm), con contenuto previsto dall'allegato 2 con l'aggiunta di 1 Flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml. CASSETTA FLEXIFARMA Codice AP Peso kg 1,6 Contenitore in polipropilene (dimensioni: 250x185x83 mm), con supporto e con contenuto previsto dall allegato 2 del Decreto N.388 del per aziende o unitö produttive del gruppo C 54

6 Videocorso BLS - Basic Life Support Corso base di rianimazione cardiopolmonare Conoscere le tecniche di rianimazione cardiopolmonare è di fondamentale importanza in qualsiasi ambiente di lavoro e nella vita di tutti giorni. Il corso, realizzato con la collaborazione del Servizio 118 di Brescia, è uno strumento completo di formazione destinato ai lavoratori di tutte le aziende, alle scuole, alle associazioni di volontariato e agli stessi operatori sanitari. codice DVD034 - durata: 20 - peso 1 Kg - prezzo: 299 euro MANUALE BLS - Basic Life Support Codice: ALM Pagine - Prezzo: 6,00 - Peso: kg 0,2 SCALA SCONTI: copie: 5,50; copie: 5,00; oltre 151 copie: 4,50 COMPOSIZIONE DEL CORSO - 1 DVD - 2 SCHEDE DI VALUTAZIONE - 1 MANUALE (24 PAGINE) - 1 MANUALE TUTOR Videocorso Tecniche di soccorso al politraumatizzato Corso base per il soccorso al paziente politraumatizzato L assistenza ad un paziente politraumatizzato necessita di particolari tecniche di intervento che sono descritte in questo corso: é analizzato come intervenire in sicurezza, come spostare il traumatizzato in sicurezza, come estrarlo da un autoveicolo e come immobilizzare gli arti. codice DVD036 - durata: 37 - peso 1 Kg - prezzo: 299 euro COMPOSIZIONE DEL CORSO: - 1 DVD - 2 SCHEDE DI VALUTAZIONE - 1 MANUALE TUTOR Sedie da evacuazione per disabili SEDIA PROSKID GIALLA Codice AP peso 15 Kg -Prezzo: 1428 SEDIA SKID SILVER Codice AP peso 12 Kg - Prezzo: 1208 Le sedie da evacuazione modello SKID possono essere utilizzate per scendere le scale da un solo operatore grazie ad uno speciale sistema che le rende leggere, sicure e dall efficace manovrabilità. Indispensabile per le situazioni di emergenza dove bisogna scendere delle scale o evacuare velocemente disabili da edifici lungo le scale antincendio. L aggiunta di 2 maniglie posteriori e 2 anteriori, permette a due operatori di salire le scale con il paziente seduto sulla sedia (solo sedia PROSKID). Zaino professionale cod. AP Contiene: pallone di rianimazione, bombola ossigeno, fonendoscopio, maschere per rianimazione, apribocca, tiralingua, cannule, forbici, bende orlate, cerotti assortiti, coperta isotermica, siringhe, ghiaccio artificiale, disinfettanti, lacci emostatici, teli antiustione, teli triangolari, pacchetti di medicazione, pinze, cotone, sfigmomanometro, spille e fermabende, tampobende, steccobende, fazzolettini disinfettanti, compresse imbottite. Presidi di pronto soccorso Pallone rianimatore con maschera cod. AP Termometro a infrarossi DOT cod. AP Telo portaferiti Hirvin cod. AP Lettino pieghevole in valigia Portarotolo Cod. AP Rotolo lenzuolo Cod. AP cod. AP Sfigmomanometro con fonendoscopio cod. AP POSTER BLS Cod. AP1574 Prezzo: 16,50 dim. cm. 80 X 60 Sfigmomanometro digitale FAMILY Misuratore di pressione da polso automatico cod. AP ibri Sicurezza

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Sovrintendenza Medica Generale, a cura

Dettagli

www.areu.lombardia.it

www.areu.lombardia.it www.areu.lombardia.it OPERATORE LAICO INDICE PREMESSA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE DI BASE -BASIC LIFE SUPPORT and DEFIBRILLATION - CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA SEQUENZA DEL DEFIBRILLAZIONE PRECOCE ALGORITMO

Dettagli

BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO

BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO Ven. Arciconfraternita della Misericordia di Firenze BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO A cura di Nora Elisa Ronchi Gruppo Formazione Sanitaria AVVERTENZA!!! LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO OPUSCOLO

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: PRONTO UNO- UNO- OTTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: A08 OBIETTIVI DEL PROGETTO L analisi territoriale e settoriale ha permesso la lettura

Dettagli

Vademecum per gli addetti al primo soccorso e alle emergenze nelle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado

Vademecum per gli addetti al primo soccorso e alle emergenze nelle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado Vademecum per gli addetti al primo soccorso e alle emergenze nelle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado Edizione 2014 Pubblicazione realizzata da INAIL Sovrintendenza Sanitaria Centrale

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE?

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? Il modo per aiutare una persona spesso dipende dal problema che ha. A volte, il sistema più rapido per soccorrere

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce La defibrillazione precoce L'American Heart Association ha stimato che più di una persona ogni mille, in particolare tra i 45 e i 65 anni muore di morte improvvisa. La Morte Cardiaca Improvvisa (MCI) è

Dettagli

CARATTERISTICHE PROGETTO

CARATTERISTICHE PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO 1) Ente proponente il progetto: Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia 2) Codice di accreditamento: NZ00042 3) Albo e classe di iscrizione: Nazionale

Dettagli

Se si ferma il Cuore...

Se si ferma il Cuore... Giuliano Altamura in collaborazione con Alessandro Totteri e Francesco Lo Bianco Se si ferma il Cuore...... defibrillazione precoce e la vita continua La perdita di coscienza L arresto cardiaco Il dolore

Dettagli

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche Si nt e si d e l l e l i n e e g u i da de l 2010 dell'american Heart Association pe r R C P e d E C C Sommario Problemi principali comuni a tutti i soccorritori 1 Soccorritore non professionista RCP negli

Dettagli

Risposta esatta. Quesito

Risposta esatta. Quesito 1 2 Quesito Si definisce gas compresso: A) un gas conservato ad una pressione maggiore della pressione atmosferica; B) un gas liquefatto a temperatura ambiente mediante compressione; C) un gas conservato

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro

Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro Il Vademecum... Il documento contiene le direttrici generali per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro con alcune verticalizzazioni

Dettagli

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione E.O Ospedali Galliera Genova DIREZIONE SANITARIA Direttore Sanitario: Dott. Roberto Tramalloni S.S.D. CURE DOMICILIARI Dirigente Medico Responsabile Dott. Alberto Cella PICC e MIDLINE Indicazioni per una

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO In-Formare è già prevenire Questo Mini-Manuale è aggiornato alle più recenti disposizioni 2014 sulla salute, l igiene e la sicurezza sul lavoro: Testo Unico, D.Lgs. 81/2008 e, in particolare,

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso:

Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: controllo, verifica e procedure di pulizia e disinfezione del mezzo di soccorso Manuale per gli operatori dei mezzi di soccorso: controllo, verifica e procedure

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita EMORRAGIE CHE 1 Proteggersi dalle infezioni. Indossare i guanti di lattice. Se i guanti non sono disponibili usare diversi strati di tamponi di ganza o

Dettagli

089 44 56 326 info@okpubblicita.com

089 44 56 326 info@okpubblicita.com 089 44 56 326 info@okpubblicita.com T-Shirt Bianca Cotone TG. 6/8-XXL 1,55 (135 gr) 1,95 (155 gr) T-Shirt Colorata Cotone TG. 6/8-XXL 1,95 (150 gr) 2,65 (180 gr) T-shirt avvitata girocollo donna cotone

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

1 - PERDITE DI COSCIENZA (SVENIMENTI)

1 - PERDITE DI COSCIENZA (SVENIMENTI) Il PRIMO PRONTO SOCCORSO Chi pratica attività sportiva molte volte si trova nelle condizioni di dover prestare interventi urgenti di assistenza ad altri. Verranno fornite in maniera sintetica alcune nozioni

Dettagli

AIUT ALPIN DOLOMITES

AIUT ALPIN DOLOMITES AIUT ALPIN DOLOMITES Base Provinciale Elisoccorso Malga Sanon (mt. 1856 s.l.m.) Alpe di Siusi ( Bolzano ) Dr. Michele Nardin Responsabile sanitario AAD Raffael Kostner Responsabile tecnico AAD Premessa:

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE. Vivere ogni giorno in sicurezza.

LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE. Vivere ogni giorno in sicurezza. LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE Vivere ogni giorno in sicurezza. Sicurezza perchè La reputazione e la missione di Physio-Control sono basate sull affidabilità. Un affidabilità costruita in più di 50 anni

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

LOR.CA. Lavorazione materie plastiche su misura

LOR.CA. Lavorazione materie plastiche su misura Lavorazione materie plastiche su misura CHI SIAMO Lor.ca. nasce come attività di manutenzione ed installazione di impianti termo-idraulici civili nel 1992. Negli anni successivi la gamma delle attività

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com

Flavio Turchet Cell. +39 335 70 61 395 Email: flavio.turchet@libero.it Web: www.flavioturchet.com 1 Questo corso è pensato per assimilare i principi di base per immergersi con lo Scooter o DPV (Diver Propulsion Vehicle). Vengono prese in esame le abilità critiche necessarie nel momento i cui si utilizza

Dettagli

Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dipartimento di Elettronica e Informazione Sommario 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. RIFERIMENTI... 3 3. DEFINIZIONI... 5 4. COMPITI E RESPONSABILITÀ... 5 5. DESCRIZIONE DELL IMMOBILE... 5 6. ORGANIZZAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA... 6 6.1

Dettagli

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT

Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 UNITS 7-2 07/2014-IT Elettrobisturi ad alta frequenza AUTOCON II 80 L unità AUTOCON II 80 è un elettrobisturi ad alta frequenza compatto e potente che convince

Dettagli

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Lista di controllo Persone tenute a lavorare da sole

Lista di controllo Persone tenute a lavorare da sole Sicurezza realizzabile. Lista di controllo Persone tenute a lavorare da sole Nella vostra azienda è garantita la sicurezza delle persone tenute a lavorare da sole? Per persona «tenuta a lavorare da sola»

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

MANUALE DELLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

MANUALE DELLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Università degli studi di Parma MANUALE DELLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO A cura di Maria Concetta Arena Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Via S. Michele, 9 43100 PARMA Tel. 0521 034713

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg VET 30 6.1 03/2015-IT Minilaparoscopia per animali di peso inferiore ai 10 kg Ristabilimento e guarigione più rapidi Un set di strumenti fondamentali per ogni veterinario operante in zoo, in laboratori

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 MANIPOLAZIONE DI ESPLODENTI

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 MANIPOLAZIONE DI ESPLODENTI Revisione 01 - Maggio 2013 A cura di: Servizio Prevenzione, Protezione, Ambiente e Sicurezza 1 MANIPOLAZIONE ESPLODENTI Premessa Rientrano in questa situazione di rischio tutte le attività che prevedono

Dettagli

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE E d i z i o n e 1 d a t a t a A P R I L E 1 9 9 5 POOL AZIENDE SERVIZIO SICUREZZA GAS 53 52 51 50 49 48 47 46 351

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08)

INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08) INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08) 1. DEFINIZIONI PRINCIPALI Datore di lavoro Il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o,

Dettagli

RISCHI DI NATURA ELETTRICA NEGLI AMBIENTI LAVORO

RISCHI DI NATURA ELETTRICA NEGLI AMBIENTI LAVORO RISCHI DI NATURA ELETTRICA NEGLI AMBIENTI LAVORO INDICE 1. Premessa 2. Infortuni da elettrocuzione 3. Pericolosità della corrente elettrica 4. Pericolosità della differenza di potenziale 5. Indicazione

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione).

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). (Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). CIRCOLARE N 4 del 1 MARZO 2002 OGGETTO: Linee guida per

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA

I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA I SEGNALI GESTUALI GUIDA PRATICA per lavoratori La formazione vincente. Il CFRM, Centro Formazione e Ricerca Macchine del Gruppo Merlo, è la prima struttura in Italia ed una delle prime in Europa specializzata

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere

Protezione da Ebola. Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Protezione da Ebola Cos è, come si previene il contagio, quale barriera scegliere Ed.Ottobre 2014 Il virus Ebola: la sua natura, come si diffonde, quanto è pericoloso L ebola è un virus appartenente alla

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua La vostra arma contro le contaminazioni crociate! Protezione assoluta dei pazienti garantita dal pratico sistema monouso Praticità d utilizzo

Dettagli

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli