PwC Tax and Legal Services (TLS) TLS Newsletter N 12 Anno 8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.pwc.com/it PwC Tax and Legal Services (TLS) TLS Newsletter N 12 Anno 8"

Transcript

1 PwC Tax and Legal Services (TLS) TLS Newsletter N 12 Anno 8 16 dicembre 2014

2 Mensile di aggiornamento in materia legale e fiscale Pubblicato e distribuito gratuitamente Registrazione presso il Tribunale di Milano n. 760 in data 11 dicembre 2006 Legal and Tax monthly newsletter Published and distributed free of charge Registration before the Court of Milan n. 760 dated December 11, 2006 Copyright TLS Associazione Professionale di Avvocati e Commercialisti La presente newsletter non costituisce parere professionale ed il relativo contenuto ha esclusivamente carattere informativo. Gli articoli contenuti nella presente newsletter non possono essere riprodotti senza la preventiva espressa autorizzazione di TLS. La citazione o l estrapolazione di parti del testo degli articoli è consentita a condizione che siano indicati gli autori e i riferimenti di pubblicazione sulla TLS Newsletter. Copyright TLS Associazione Professionale di Avvocati e Commercialisti This newsletter is not intended as a professional advice and its content is for information purposes only. The articles contained in this newsletter cannot be reproduced without prior written approval of TLS. Mentions or quotations on parts of the text of the articles are allowed, provided that authors and publication references on TLS Newsletter are indicated. TLS Newsletter n 12 Anno

3 Indice - Index Pag 1. Legge di stabilità Nuove deduzioni e vecchie aliquote: effetti sul bilancio 2014 Stability Law New deductions and old tax rates: effects on 2014 Financial Statements (Leonardo Penna - Manuela Sorbara) 5 2. La responsabilità da reato nei gruppi di impresa alla luce delle nuove Linee Guida di Confindustria The administrative liability in the group of companies on the basis of the new Confindustria Guidelines (Paola Barazzetta Pamela Terazzi) 7 3. Bonus investimenti Aspetti pratici Tax credit for investments in new assets practical aspects (Marta Primavesi Jacopo Meregalli) 9 4. Illegittima la dichiarazione di scioglimento della società per sola difficoltà economica Company cancellation statement unlawful if due only to economic problems (Salvatore Cuzzocrea Federico Magi) Istanza di disapplicazione della disciplina per le c.d. Società di comodo: sull impugnabilità del provvedimento di diniego Request for setting aside the rules on the so-called shell companies: about the claim against the deny. (Ivan Paviglianiti - Fabrizio Pascucci) Antitrust. Nuove linee guida in materia di sanzioni Antitrust. New guidelines on sanctions (Chiara Giannella Antonio Palermo) Patent Box : arriva in Italia il regime di tassazione agevolata di marchi e brevetti Patent Box : a preferential tax regime on trademarks and patents lands in Italy (Paolo F. Tripoli Lorenzo Ferrari) I dubbi del giudice tributario sulla propria indipendenza e imparzialità. La parola alla Corte Costituzionale Tax Court doubting its own independence and impartiality. The Constitutional Court has the last word (Daniele Conti - Rubina Fagioli) Trattamento IVA dei servizi di consulenza in materia di investimenti alla luce della sentenza GfBk della Corte di VAT treatment of advisory services concerning investments in transferable securities in the light of the CJEU s decision C-275/11 (so called GfBk case ) (Alessia Angela Zanatto Andrea Rottoli) Ravvedimento operoso: da gennaio si cambia The active repentance: changes from January (Carlo Romano - Francesca Russi) Sconti e premi di fine anno concessi ai clienti, una questione terminologica? Condizioni per la detraibilità dell IVA (sentenza della Corte di Cassazione n , dell 8 ottobre 2014) Discounts and year-end premiums granted to customers, a matter of terminology? - Conditions for the deduction of VAT (sentence of the Court of Cassation no of 08 October 2014) (Davide Accorsi Luca Ghelli) L immediata esecutività di tutte le sentenze tributarie al vaglio della Corte Costituzionale The immediate enforcement of all tax judgments under review by the Constitutional Court (Carlo Romano Maurizio Foti) Il reato di autoriciclaggio amplierà il catalogo dei reati presupposto ai sensi del Decreto Legislativo n. 231/2001 The crime of self-laundering will increase the list of the crimes punished by Legislative Decree no. 231/2001 (Pietro Orzalesi Pamela Terazzi) 35 3 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

4 TLS Newsletter n 12 Anno

5 Legge di stabilità Nuove deduzioni e vecchie aliquote: effetti sul bilancio 2014 (Leonardo Penna Manuela Sorbara) L art. 5 del disegno di legge di stabilità 2015 dispone che, a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, sia ammessa in deduzione dalla base imponibile IRAP la differenza tra il costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e le deduzioni spettanti ai sensi dei commi 1, lettera a), 1 bis, 4 bis 1 e quater. La predetta riduzione del cuneo fiscale avviene attraverso l inserimento del comma 4 octies all articolo 11 del decreto legislativo 446/1997. Sotto il profilo soggettivo, la deduzione opera nei confronti dei soggetti che determinano la base imponibile ai sensi degli articoli da 5 a 9 del decreto legislativo 446/1997, ovvero: - le società di capitali e gli enti commerciali (art. 5), - le società di persone e le imprese individuali (art. 6), - le imprese di assicurazione (art. 7), - le persone fisiche, le società semplici e quelle ad esse equiparate ed i titolari di reddito da lavoro autonomo (art. 8), - i produttori agricoli titolari di reddito agrario (art. 9). Dal punto di vista operativo, viene ammessa in deduzione la differenza tra: - il costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato, e - le deduzioni già spettanti ai sensi dei commi 1, lettera a), 1 bis, 4 bis 1 e quater. In dettaglio, si tratta delle seguenti deduzioni: - contributi INAIL (art. 11 comma 1 lett. a) n. 1 del D. Lgs. 446/97); - deduzioni (forfetaria e analitica) per l impiego di dipendenti a tempo indeterminato (art. 11 comma 1 lett. a) n. 2, 3 e 4 del D. Lgs. 446/97); - spese relative agli apprendisti, ai disabili, al personale assunto con contratti di formazione e lavoro o inserimento e agli addetti alla ricerca e sviluppo (art. 11 comma 1 lett. a) n. 5 del D. Lgs. 446/97); - deduzione forfetaria delle indennità di trasferta per le imprese di autotrasporto (art. 11 comma 1-bis del D. Lgs. 446/97); - deduzione forfetaria per lavoratori dipendenti per i soggetti i cui componenti positivi concorrenti alla formazione della base imponibile non superano, nel periodo d imposta, euro (art. 11 comma 4-bis.1 del D. Lgs. 446/97); Stability Law New deductions and old tax rates: effects on 2014 Financial Statements (Leonardo Penna - Manuela Sorbara) Article 5 of the draft of 2015 Stability Law, provides that, with effect from the fiscal year following the one in progress as at December 31st, 2014, the difference between the total cost for employees with permanent contracts and deductions pursuant to paragraphs 1, letter a), 1 bis, 4 bis 1 and quater, is allowed as a deduction in the tax base. The aforementioned reduction of the labour cost takes place through the inclusion of paragraph 4 octies in the article 11 of Legislative Decree no. 446/1997. As regards the subject involved, the deduction operates for those subjects that determine the tax base under Articles from 5 to 9 of Legislative Decree no. 446/1997, namely: - limited liabilities companies and commercial entities (art. 5), - partnerships and sole proprietorships (art. 6), - insurance companies (art. 7), - natural persons, simple partnerships and their equivalents and holders of self-employment income (art. 8), - farmers in receipt of agricultural income (art. 9). From an operational point of view, is allowed for deduction the difference between: - the total cost for employees with permanent contracts, and - the deductions already granted under paragraphs 1, letter a), 1 bis, 4 bis 1 and quater. In detail, these deductions refers to: - INAIL contributions (art. 11 paragraph 1 letter. a) n. 1 of Legislative Decree no. 446/97); - deductions (lamp sum and analytical) for the use of permanent employees (art. 11 paragraph 1 letter. a) n. 2, 3 and 4 of Legislative Decree no. 446/97); - expenses for apprentices, disabled, personnel hired with training and insertion contracts and research and development personnel (art. 11 paragraph 1 letter a) n. 5 of Legislative Decree no. 446/97); - lump-sum deduction of allowances for trucking companies (art. 11 paragraph 1-bis of Legislative Decree no. 446/97); - lump-sum deduction for employees for subjects whose positive components included in the determination of the tax base do not exceed, in the fiscal year, 400,000 euro (Art. 11 paragraph 4-bis 1 of Legislative Decree no. 446/97); 5 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

6 - deduzione per nuovi assunti (art. 11 comma 4- quater del D. Lgs. 446/97). Come specificato dalla relazione illustrativa, in sostanza, a decorrere dal periodo d imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, se la sommatoria delle deduzioni sopra richiamate analitiche o forfetarie vigenti e previste dall art. 11 del D. Lgs. 446 del 1997 è inferiore al costo del lavoro, spetta un ulteriore deduzione fino a concorrenza dell intero importo dell onere sostenuto. Conseguenza diretta della nuova disposizione è la possibilità di deduzione integrale del costo del lavoro per i dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato anche per quelle imprese per le quali in precedenza non si potevano applicare alcune delle deduzioni previste dal predetto art. 11 del decreto legislativo 446/1997. Ci riferiamo, ad esempio, alle imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell energia, dell acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, che non possono beneficiare delle deduzioni (forfetaria e analitica) per l impiego di dipendenti a tempo indeterminato (cuneo fiscale), ma che alla luce della nuova disposizione, beneficeranno della relativa deduzione. D altro canto, da parte di alcuni è stato sollevato il tema della fruibilità di tale disposizione agevolativa da parte di quei soggetti che, in considerazione della tipologia di attività (es: attività stagionali, quale è quella del turismo), in sede di assunzione dei dipendenti solitamente non ricorrono a forme contrattuali a tempo indeterminato. La medesima disposizione (art. 5 del disegno di legge di stabilità), al comma 2, dispone, altresì, l abrogazione dell art. 2 commi 1 e 4 del Decreto Legge 66/2014 (convertito con modificazioni dalla Legge 89/2014), che aveva disposto la diminuzione generalizzata (del 10% circa) delle aliquote IRAP applicabili dal periodo d imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2013, vale a dire dal 2014 per i soggetti solari. Pertanto con il medesimo articolo 5 viene previsto, da un lato, un intervento volto alla riduzione della base imponibile IRAP (i cui effetti peraltro sono differiti al periodo di imposta 2015), dall altro un intervento che re-incrementa le aliquote d imposta, con efficacia retroattiva già per il corrente esercizio La lettura combinata delle due disposizioni, a regime, avvantaggerà comunque le imprese con un elevato numero di dipendenti o che sostengono costi per il lavoro dipendente a tempo indeterminato almeno pari al 10% del valore della produzione netta. La manovra sembra, quindi, volta ad incentivare l assunzione di personale dipendente a tempo indeterminato, facendo leva sul fatto che il relativo costo risulta di fatto interamente deducibile dalla base imponibile IRAP. - deduction for new employees (art. 11 paragraph 4-quater of Legislative Decree no. 446/97). As specified by the explanatory report, "in substance, starting from the fiscal year following the one in progress as at December 31st, 2014, if the sum of the deductions mentioned above - analytical or lump sum in force and provided by art. 11 of Legislative Decree no. 446 of 1997 is less than the cost of labour, an additional deduction is allowed up to the total amount of cost incurred". Direct consequence of the new provision is the possibility of full deduction of the cost of labour for employees hired with permanent contracts for those companies for which previously some of the deductions provided by the aforementioned article 11 of Legislative Decree no. 446/1997 could not be applied. We refer, for example, to enterprises operating on license and fee in the energy sector, water sector, transport sector, infrastructure sector, which are not eligible for deductions (lump sum and analytical) for the use of permanent employees, but that, in the light of the new provision, will benefit of the relative deduction. On the other hand, by someone was raised the topic of usability of this favourable provision by those subjects who, in consideration of the type of business (e.g. seasonal business, which is tourism), when hiring employees do not usually resort to permanent contractual forms. The same provision (art. 5 of the bill of stability law), paragraph 2, cancel the article 2 paragraphs 1 and 4 of the Decree Law no. 66/2014 (converted with amendments by Law no. 89/2014), which stated the general decrease (about 10%) of the IRAP tax rates applicable from the fiscal year following the one in progress as at December 31st, 2013, that means 2014 calendar year. Therefore, with the same article 5 is expected, on the one hand, an intervention aimed at reducing the IRAP tax base (the effects of which, however, are deferred to the fiscal year 2015), on the other hand an intervention that re-increases tax rates with retroactive effect already for the current year The combined reading of the two provisions, when fully implemented, will benefit all companies with a large number of employees or with costs for permanent employees at least 10% of the net value of production. The financial measure seems, therefore, intended to encourage the hiring of permanent employees, relying on the fact that its cost is in fact fully deductible from the tax base. TLS Newsletter n 12 Anno

7 Per quanto attiene le aliquote, vengono, quindi, ripristinate, con decorrenza retroattiva ovvero a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2013, le misure ordinarie delle aliquote IRAP. In sostanza, come confermato dalla relazione illustrativa, le aliquote ridotte introdotte nel corso del corrente anno non risulteranno mai applicabili. Vengono, peraltro, fatti espressamente salvi gli effetti derivanti dal comma 2 dell art. 2 del citato Decreto Legge 66/2014, in base al quale, in sede di determinazione dell acconto IRAP 2014 con il metodo previsionale, l IRAP dovuta per il 2014 poteva essere determinata sulla base di specifiche aliquote transitorie, intermedie tra quelle vecchie e quelle che avrebbero dovuto essere le nuove. Alla luce di tale disposizione, è, pertanto, da escludersi l applicazione di sanzioni e interessi qualora l acconto versato avvalendosi delle disposizioni di cui al predetto decreto legge dovesse rivelarsi, a consuntivo, insufficiente, ovvero inferiore al 100% (per le persone fisiche) o al 101,5% (per le società) dell IRAP dovuta per il 2014, calcolata con le aliquote ordinarie. Ai fini della predisposizione dei bilanci 2014, pertanto, salvo modifiche sostanziali che dovessero intervenire nell iter di approvazione della Legge di Stabilità, in sede di determinazione dell onere per IRAP si dovrà tenere conto delle aliquote ordinarie, per così dire, ripristinate, senza, cioè, tener conto della riduzione approvata in corso d anno. Solo a partire dal prossimo esercizio, invece, sarà applicabile la nuova deduzione con effetti sulla determinazione della base imponibile dell imposta. As regards the tax rates, therefore, the measures of ordinary IRAP tax rates are restored, with retroactive effect, that means from the fiscal year following the one in progress as at December 31st, In substance, as confirmed by the explanatory report, the reduced tax rates introduced during the current year will never become applicable. However, the effects arising from paragraph 2 of art. 2 of the Decree Law no. 66/2014, according to which, in the determination of the IRAP advanced payment in 2014 with the forecast method, IRAP due for 2014 could be determined on the basis of specific temporary tax rates, intermediate between "old" ones and those that were supposed to be "new" ones, shall be preserved. In light of this provision, therefore, if the advanced payments set out through the provisions of the aforementioned decree were to be, in the final balance, insufficient, or less than 100% (for natural persons) or 101.5% (for companies) of IRAP due for 2014, calculated with the ordinary rates, penalties and interest should be not applicable. For the purposes of the preparation 2014 Financial Statements, therefore, unless substantial changes that may occur during the approval of the Stability Law, in determining the burden of IRAP we will have to take account of the ordinary rates, so to speak, "restored", that is, without taking account of the reduction approved during the year. Instead, only from the beginning of next fiscal year, the new deduction will be applicable with effects on the determination of the tax base. La responsabilità da reato nei gruppi di impresa alla luce delle nuove Linee Guida di Confindustria (Paola Barazzetta Pamela Terazzi) Quali accorgimenti devono essere adottati al fine di evitare la configurabilità di una responsabilità da reato ai sensi del Decreto Legislativo 231/2001 nell ambito di un gruppo societario? Tra le principali modifiche apportate alle nuove Linee Guida emesse da Confindustria per la costruzione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo (oggetto di analisi nel precedente numero 8/2014 della TLS Newsletter, cui si fa rinvio), occorre segnalare l inserimento di un nuovo capitolo sui gruppi di impresa (capitolo V). The administrative liability in the group of companies on the basis of the new Confindustria Guidelines (Paola Barazzetta Pamela Terazzi) Which kind of instruments shall be adopted in order to avoid the possible administrative liability pursuant to Legislative Decree 231/2001 within a group of companies? Among the main amendments introduced by the new Confindustria Guidelines for drawing up the organizational, management and control models (analysed in the previous number 8/2014 of the TLS Newsletter, to which reference is made), we highlight the insertion of a new chapter on the groups of companies (chapter V). 7 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

8 In via generale, le nuove Linee Guida dispongono che ciascuna società appartenente ad un gruppo è singolarmente destinataria dei precetti di cui al D.Lgs. 231/2001 e, pertanto, tenuta ad adottare ed implementare efficacemente un proprio modello organizzativo. A tale proposito, le nuove Linee Guida richiamano una recente sentenza della Corte di Cassazione, secondo cui non è possibile desumere la responsabilità delle società controllate dalla mera esistenza del rapporto di controllo o di collegamento all interno di un gruppo di società. Il giudice deve esplicitamente individuare e motivare la sussistenza dei criteri di imputazione della responsabilità da reato anche in capo alle controllate (Cass. Pen., Sez. IV, n del 2014). Occorrerà, pertanto, stabilire: (i) quando la capogruppo potrà essere chiamata a rispondere di un reato commesso da una società controllata; (ii) quali accorgimenti organizzativi dovrebbero essere adottati dalla holding per non incorrere in responsabilità a seguito del reato commesso dagli esponenti della società controllata. Con riferimento al primo aspetto, secondo Confindustria, la società controllante potrebbe essere ritenuta responsabile, ai sensi del D.Lgs. 231/2001, per il reato presupposto commesso dalla sua controllata qualora: (a) il reato sia stato commesso nell interesse o vantaggio immediato e diretto, oltre che della controllata, anche della controllante; (b) persone fisiche collegate in via funzionale alla controllante abbiano partecipato alla commissione del reato recando un contributo causalmente rilevante, provato in maniera concreta e specifica. Con riferimento, invece, al secondo aspetto (in tema di strumenti organizzativi da adottare per non incorrere in responsabilità a seguito del reato commesso dagli esponenti di un altra società del gruppo), le nuove Linee Guida di Confindustria dispongono che ciascuna società è tenuta a svolgere autonomamente l attività di predisposizione e revisione del proprio modello organizzativo, ai sensi del D.Lgs. 231/2001. Tale attività potrà anche essere condotta in base alle indicazioni e modalità attuative indicate dalla controllante, in funzione dell assetto organizzativo e operativo del gruppo. Inoltre, è opportuno che ogni società nomini un proprio organismo di vigilanza, ai sensi del D.Lgs. 231/2001, distinto anche nella scelta dei componenti, non essendo raccomandabile che, nell ambito di un medesimo gruppo, siano nominati organismi di vigilanza composti da medesimi soggetti. Da ultimo, le nuove Linee Guida di Confindustria offrono delle indicazioni con riferimento alle peculiarità della responsabilità 231 nei gruppi transnazionali, posto che un gruppo operante in una dimensione transnazionale potrebbe presentare specifici profili di potenziale pericolosità in termini di criminalità economica. In general, the new Confindustria Guidelines provide that each company belonging a group is individually subject to the provisions set forth by Legislative Decree 231/2001 and, therefore, it shall adopt and effectively implement a proper organizational model. To this purpose, the new Confindustria Guidelines refer to a recent decision of the Supreme Court, according to which it is not possible to presume the liability of the controlled companies from the mere existence of the control or connection relationship within a group of companies. The judge shall explicitly indicate and explain the existence of the criteria in order to attribute the administrative liability also against to the controlled companies (Criminal Supreme Court, Section IV, no of 2014). Therefore, it shall be established: (i) when the holding may be considered liable for a crime committed by a controlled company; (ii) which kind of organizational instruments shall be adopted by the holding in order to avoid its possible administrative liability following the commission of the crime by the apical individuals of the controlled company. With reference to the first aspect, on the basis of the Confindustria Guidelines, the holding may be considered liable, pursuant to Legislative Decree 231/2001, for the crime committed by its controlled companies should: (a) the crime be committed in the immediate and direct interest or advantage of the holding, in addition of the controlled company; (b) individuals functionally connected to the holding participate to the commission of the crime causing a considerable contribution, actually and specifically proved. In relation to the second aspect (on the organizational instruments to be adopted in order to avoid the administrative liability following the commission of a crime by an individual of another company of the group), the new Confindustria Guidelines provide that each company shall autonomously carry out the activity of drafting and reviewing of its organizational model, pursuant to Legislative Decree 231/2001. Such activity may be also carried out on the basis of the indications and concrete modalities pointed out by the holding, according to the organizational and operative structure of the group. Furthermore, each company shall appoint a proper supervisory body, pursuant to Legislative Decree 231/2001, distinguished also in the identification of the members, as it is not recommendable that, within a same group of companies, supervisory bodies composed by same members are appointed. Lastly, the new Confindustria Guidelines offer indications with reference to the peculiarities of the administrative liability within the transnational groups, considering that an international group may have specific risks related to economic criminality. TLS Newsletter n 12 Anno

9 Pertanto, i seguenti fattori dovrebbero trovare adeguato riscontro nei modelli adottati dalle società di un gruppo transnazionale: (i) il codice di comportamento deve contemplare principi etici che tengano conto della transnazionalità dell attività svolta; (ii) i soggetti apicali e sottoposti, operanti anche all estero, devono ricevere un adeguata formazione anche in ordine alla normativa vigente negli specifici paesi esteri in cui operano; (iii) i protocolli operativi devono essere concepiti in vista di un migliore coordinamento interno al gruppo, tenendo conto degli specifici profili relativi all attività transnazionale. Therefore, the following aspects shall be included in the organizational models adopted by companies belonging a transactional group: (i) the code of behavior shall contain ethic principles that consider the transactionality of the activities carried out by the company; (ii) the apical and subordinate individuals, acting also abroad, shall receive an adequate training also in according to the actual law provisions applied by the foreign countries where they act; (iii) the operative protocols shall be conceived for a best internal co-ordination of the group, considering the specific risks related to the transactional activity. Bonus investimenti Aspetti pratici (Marta Primavesi Jacopo Meregalli) Tax credit for investments in new assets practical aspects (Marta Primavesi Jacopo Meregalli) Premessa Come anticipato nella TLS NewsAlert del 25 settembre 2014, l articolo 18, D.L. n. 91/2014 (convertito in L. n. 116 /2014), ha introdotto un credito d imposta pari al 15% del valore degli investimenti in nuovi beni strumentali che eccede la media degli analoghi investimenti realizzati nel quinquennio precedente. Con la presente, si intendono fornire i principali aspetti pratici per la fruizione dell agevolazione, in attesa di chiarimenti da parte dell Agenzia delle Entrate. Ambito soggettivo Possono fruire di tale incentivo tutti i soggetti residenti nel territorio dello Stato titolari di reddito d impresa, indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione e dal settore produttivo di appartenenza degli stessi, nonché dall adozione di particolari regimi d imposta o contabili. L art. 18, comma 2, D.L. 91/2014, prevede che possono fruire di tale beneficio anche le imprese in attività da meno di cinque anni alla data di entrata in vigore del presente decreto (i.e. 25 giugno 2014). Per tali soggetti la media degli investimenti in beni strumentali nuovi compresi nella divisione 28 della tabella ATECO da considerare è quella risultante dagli investimenti realizzati nei periodi d imposta precedenti a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge o a quello successivo, con facoltà di escludere dal calcolo della media il periodo in cui l investimento è stato maggiore. Inoltre, per le imprese costituite successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge il credito d imposta si applica con riguardo al valore complessivo degli investimenti realizzati in ciascun periodo d imposta senza necessità di alcun correttivo. Premise As anticipated in the TLS NewsAlert dated September 25, 2014, Article 18, Law Decree no. 91/2014 (converted into Law no. 116/2014), provided with a tax credit equal to 15% of the investments in new assets exceeding the average of the same kind of investments carried out in the five previous fiscal years. Hereby, we would provide you with the principal practical aspects about the utilization of the tax credit, waiting for clarifications from the Italian Tax Authorities. Beneficiary entities All the Italian resident subjects producing business income can benefit from the facility, regardless of the legal form, the size and the productive sector to which they belong to, as well as the adoption of special tax or accounting regimes. Article 18, paragraph 2, Law Decree no. 91/2014, states that companies operating from less than five years at the date of entry into force of the Decree (i.e. 25 June 2014) can benefit from the facility too. For these entities the average of the amount of the investments in new assets belonging to the division no. 28 of ATECO list is calculated considering the investments performed in the tax periods preceding the tax period in course at the date of entry into force of the present Law Decree or the following one, with the possibility to exclude the period with the higher amount of investment. In addition, for those companies set up following the date of entry into force of the present Law Decree, the tax credit is calculated on the basis of the whole investments performed in each tax periods without any corrective. 9 TLS Newsletter n 12 Anno 2013

10 Il meccanismo applicativo Gli investimenti oggetto di agevolazione sono quelli in beni strumentali nuovi, destinati ad essere utilizzati nel territorio dello Stato, indicati alla divisione 28 della Tabella ATECO 2007 ed effettuati nel periodo che intercorre tra il 25/06/2014 e il 30/06/2015, con esclusione degli investimenti di importo unitario inferiore ad Euro L importo del credito di imposta è pari al 15% dell eccedenza dei beni strumentali acquisiti nel periodo agevolato rispetto alla media dei medesimi acquisti eseguiti nel quinquennio precedente. Nella determinazione della media è possibile escludere un annualità (i.e. tendenzialmente quella con il valore di investimenti più elevato). Da quanto sopra, appare evidente per i soggetti aventi il periodo d imposta coincidente con l anno solare (rappresentanti la maggioranza) la disomogeneità dei dati da mettere a confronto: dal valore degli acquisti effettuati nel semestre di riferimento (i.e. 25 giugno 31 dicembre 2014 e/o 1 gennaio 30 giugno 2015) è necessario sottrarre la media degli investimenti effettuati nei cinque anni precedenti calcolata su un arco temporale di 12 mesi non essendo previsto alcun ragguaglio. Per calcolare il credito di imposta, i contribuenti con periodo d imposta solare dovranno pertanto: individuare il valore degli investimenti agevolabili effettuati dal 25 giugno al 31 dicembre (i.e. per l anno 2014) ovvero dal 1 gennaio al 30 giugno 2015 (i.e. per l anno 2015); individuare il valore degli investimenti effettuati nei cinque periodi precedenti (dal 2009 al 2013 ovvero dal 2010 al 2014); scartare l annualità inclusa nel quinquennio di cui al punto precedente con investimenti più elevati; determinare la media degli investimenti pregressi (quindi su un totale di quattro annualità); calcolare l eccedenza delle spese sostenute nel periodo di riferimento di cui al primo punto di cui sopra rispetto alla media delle spese così come determinata al punto precedente. Il credito d imposta è pari al 15% del risultato di cui al punto precedente. L art. 18, comma 4, D.L. 91/2014, prevede che il credito possa essere utilizzato esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, ai sensi dell art. 17 D.Lgs. n. 241/97, in tre quote annuali di pari importo a decorrere dal 1 gennaio del secondo periodo d imposta successivo a quello in cui è stato effettuato l investimento. A tal riguardo, dovrebbe essere possibile, nel caso in cui una delle tre quote rimanga in tutto o in parte inutilizzate per incapienza dei debiti compensabili, aggiungere la parte non utilizzata ad incremento delle quote relative agli anni successivi senza che ciò sia impedito dallo sfruttamento in tali anni dell intera quota di spettanza. Una conferma in tal senso è auspicabile. Practical mechanism The investments subject to the facilitation refer to the purchases of new assets, to be used in the Italian territory, indicated into the division no. 28 of ATECO 2007 list and realized in the period between June 25, 2014 and June 30, 2015, excluding the investments of a unit amount less than Euro The extent of the tax credit is equal to 15% of the amount of the investments in new assets performed in the above mentioned period, exceeding the average of the same investments performed during the previous five years. For the determination of the average is possible to exclude one year (i.e. basically the year with the highest amount of investments). Having said that, for those companies having the fiscal period coinciding with calendar year - it is clear the nonhomogeneity of the data to be compared: they should remove from the amount of the purchases performed in period June 25 December 31, 2014 and/or January 1 June 30, 2015 the average of the investments performed during the previous five years calculated over a twelve months base, as no time adjustment is provided by the law. In order to determine the tax credit, the taxpayers having the fiscal period coinciding with the calendar year have to: identify the amount of the investments performed from June 25 to December 31 (i.e. for FY 2014) and from January 1 to June (i.e. for FY 2015); identify the amount of the investments performed during the previous five years (from 2009 to 2013 or from 2010 to 2014); delete the year with the highest amount of investments included into the five years above mentioned; determine the average of previous investments (i.e. on the basis of four years); calculate the amount of investments determined according to the above first point that exceeds the average of expenses as determined above. The tax credit is equal to the 15% of the result of the previous point. Article 18, paragraph 4, Law Decree no. 91/2014, states that the tax credit can be only used in tax offsetting through the F24 payment form, according to Article 17, Legislative Decree no. 241/97, in three annual instalments of the same amount from the January 1st of the second tax period following the one in which the investment is performed. In this respect, in case one of the three instalments remains totally or partially unused due to insufficient tax debts to be paid, it could be possible to add this residual amount to the following years instalments, being not relevant the fact that the annual quota had been already offset. A clarification in this respect is advisable. TLS Newsletter n 12 Anno

11 Inoltre, il credito d imposta dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di riconoscimento dello stesso e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi di imposta successivi nei quali il credito è utilizzato. Esso non è soggetto, ai sensi dell art. 18, comma 4, D.L. 91/2014, al limite annuale di utilizzo pari ad Euro , previsto dall art. 1, comma 53, L. 244/2007 per i crediti di imposta indicati nel quadro RU della dichiarazione dei redditi e, essendo previsto un apposito capitolo di spesa per coprire la perdita di gettito, non dovrebbe rilevare ai fini del calcolo del limite massimo annuale stabilito per le compensazioni cosiddette orizzontali attualmente fissato ad Euro Natura del credito d imposta Stante la natura di credito d imposta e non di detassazione sotto forma di componente negativo della base imponibile ovvero di detrazione d imposta, il suddetto bonus dovrebbe essere contabilizzato quale contributi in conto impianti, in quanto condizionato alla esecuzione di investimenti, da classificare nella voce A5 del Conto Economico influenzando, in tal modo, il valore del ROL (risultato operativo lordo) e del MOL (margine operativo lordo) rilevanti ai fini della normativa sulla deducibilità degli interessi passivi e sulle società di comodo rispettivamente. Per espressa previsione normativa il suddetto credito d imposta non concorre alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP né rileva ai fini della deduzione delle spese generali in presenza di redditi esenti (articolo 109, comma 5, del TUIR). Cumulabilità con altre agevolazioni Poiché nell art. 18, D.L. 91/2014, non è stata inserita una previsione generale di non cumulabilità del beneficio in esame con altre agevolazioni, risulta ancora applicabile il chiarimento fornito dall Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 44/E del 2009, in base alla quale l agevolazione è cumulabile con altre misure di favore, salvo che le norme disciplinanti tali misure non dispongono diversamente. Pertanto l incentivo in esame si ritiene cumulabile con la c.d. Sabatini, introdotta dall art. 2, D.L. 69/2013, rivolta alle PMI e che prevede un contributo in conto interessi sui finanziamenti ottenuti dalle banche per l acquisto di macchinari, impianti e beni strumentali. La cumulabilità risulta possibile, in via di principio, anche con il credito d imposta per attività di ricerca e sviluppo di cui all art. 3, D.L. 145/2013, in attesa che il decreto interministeriale ne definisca i termini e le modalità attuative. L agevolazione non risulta invece cumulabile con il bonus energetico di cui all art. 1, commi 344 e 345, della legge n. 296/2006, che consentiva la detrazione del 55% del valore degli investimenti contemplati nel D.M. 19 febbraio 2007, Moreover, the tax credit has to be indicated in the tax return relating to the fiscal period in which it is granted and to the following ones in which the tax credit is used. According to Article 18, paragraph 4, Law Decree no. 91/2014, the tax credit is not subject to the annual limit of Euro provided by Article 1, paragraph 53, Law no. 244/2007 relating to the tax credits shown in RU framework of the income tax return. As a public budget covering the tax credit had been accrued, the latter would not be relevant for the computation of the annual limit of tax offsetting currently fixed at Euro Nature of the tax credit Considering the nature of the tax credit and that the latter is not deductible from the taxable income as well as form tax, the above facility should be booked as capital contribution, conditioned by the performing of the investments, to be reported in the account A 5) of the Profit and Loss, affecting, as a consequence, the gross operating profit and the EBITDA relevant respectively for the discipline of the deductibility of interest cost and for the discipline of the dormant companies. As stated by the Law, the above mentioned tax credit does not contribute to the determination of the taxable bases for IRES and IRAP purposes, and is not relevant for the deduction of general expenses when exempt incomes are present (Article 109, paragraph 5, Income Tax Code). Cumulation with other facilities As in Article 18, Law Decree no. 91/2014 a general clause about the cumulation of the tax credit with other facilities has not been established, the clarification provided by the Italian Tax Authority in Circular no. 44/E of 2009 is still applicable. Based on this document, the facility is cumulative with other kind of facilities, unless the relevant rules state differently. As a consequence, the facility is deemed considerable to be cumulative with the so called Sabatini law, introduced by Article 2, Law decree no. 69/2013, destined to SME granting an interest subsidy for bank financing relating to machinery, equipment and capital goods purchase. The cumulation should be possible, in principle, with the tax credit for research and development stated by Article 3, Law Decree, no. 145/2013, for which an Inter-Ministerial Decree defining terms and practical conditions has not been issued yet. On the other hand the facility is not cumulative with the energy facility according to Article 1, paragraphs 344 and 345, Law no. 296/2006, providing for a deduction from taxes equal to the 55% of the amount of investments included into 11 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

12 alcuni dei quali coincidono con gli impianti e le apparecchiature comprese nella divisione 28 della tabella ATECO. Si ritiene pertanto che il chiarimento fornito dall Agenzia delle Entrate con la circolare n. 44/E del 2009 in occasione della Tremonti-ter, secondo il quale il contribuente avrebbe dovuto decidere se escludere dall imposizione sul reddito d impresa il 50% del valore dell investimento ovvero avvalersi della detrazione spettante per le spese di riqualificazione energetica, risulti ancora valido. L agevolazione in esame, per la quale non assume rilevanza se l investimento in macchinari è realizzato con capitale proprio o di terzi, risulta cumulabile anche con l ACE, che comporta una deduzione dal reddito d impresa del 4%, per l anno 2014, degli incrementi di patrimonio netto rispetto al 31 dicembre Revoca agevolazione Ai sensi dell art. 18, comma 6, D.L. 91/2014, l agevolazione spetta a condizione che i beni non siano ceduti o destinati a finalità extra-imprenditoriali prima del secondo periodo di imposta successivo all acquisto e non siano trasferiti in strutture produttive al di fuori del territorio dello Stato, anche se appartenenti al soggetto beneficiario dell agevolazione, entro 5 periodi dall acquisto. Qualora, a seguito di controlli, L Agenzia delle Entrate accerta l indebita fruizione, anche parziale, del credito di imposta per il mancato rispetto delle condizioni richieste dalla norma ovvero a causa dell inammissibilità dei costi sulla base dei quali è stato determinato l importo fruito, l Agenzia delle Entrate provvede al recupero del relativo importo, maggiorato di sanzioni e interessi. the Ministerial Decree February 19, 2007, some of which are the same equipment and machinery included in the division no. 28 of the ATECO list. Therefore, the clarification provided by the Italian Tax Authority with Circular no. 44/E of 2009 about Tremonti-ter benefit according to which taxpayers should have to decide between the exclusion of the 50% of the amount of investment from the taxable basis or the deduction for expenditures of energy requalification, is still valid. The facility under discussion, for which the investment can be performed with equity as well as debt, is cumulative also with ACE deduction (i.e. a deduction from the taxable basis, equal to 4% for fiscal year 2014, of the equity increases starting from December 31, 2010). Facility resignation According to Article 18, paragraph 6, Law Decree no. 91/2014, the facility is applicable provided that the assets purchased are not sold or used out of the business purposes before the second fiscal period following the purchase and if they are not transferred in operating entities out of the Italian territory, even if owned by the beneficiary of the facility, before five years from the purchase. In case the Italian Tax Authority assesses that the facility was totally or partially undue because of the lack of the conditions required by law or because of the inadmissibility of the expenses concerning to the calculation of the facility, the Tax Authority proceeds to recover the amount in question, plus penalties and interests. Illegittima la dichiarazione di scioglimento della società per sola difficoltà economica (Salvatore Cuzzocrea Federico Magi) Con lo studio n. 237/2014, il Consiglio Nazionale del Notariato (CNN) ha affrontato un tema particolarmente controverso in merito al verificarsi di una causa di scioglimento della società di capitali che si trovi in crisi. Più precisamente, è stata stigmatizzata la ricorrente prassi degli amministratori di iscrivere nel Registro delle Imprese una semplice dichiarazione con la quale si afferma l impossibilità di conseguimento dell oggetto sociale e, quindi, l avvenuto verificarsi della causa di scioglimento della società, ai sensi dell articolo 2484, comma 1, n. 2, Codice Civile, in presenza di situazioni di difficoltà economiche. Company cancellation statement unlawful if due only to economic problems (Salvatore Cuzzocrea Federico Magi) The National Notary Council (NNC) issued the memorandum n. 237/2014 in order to deal with the complex matter of the cancellation of companies unable to face the economic crisis. Precisely, the memorandum takes into consideration the existing practice among directors to file in the Companies Register a declaration stating the impossibility to achieve the corporate purpose, under Section 2484, paragraph 1, number 2, Civil Code, in case of economic problems. TLS Newsletter n 12 Anno

13 Ad avviso del CNN, questa iscrizione non sarebbe legittima ed andrebbe rimossa, comportando, peraltro, la responsabilità degli amministratori nei confronti di soci e terzi per i danni eventualmente causati dall erronea indicazione. Gli esperti del CNN hanno, infatti, rilevato come le situazioni critiche nelle quali la società si può trovare, per quanto gravi, non integrano la causa di scioglimento per sopravvenuta impossibilità di conseguimento dell oggetto sociale. L erronea prassi deriverebbe da un equivoco sulle nozioni di scopo e di oggetto sociale, dovuto anche all ambiguità del dato normativo, il quale discorrendo di avvenuto o impossibile conseguimento dell oggetto sociale, finisce per riferire a quest ultimo una vicenda, quella appunto del conseguimento, che, a rigore, si presta ad essere ricollegata piuttosto allo scopo. Siffatta ambiguità lessicale genera, a sua volta, un ambiguità concettuale tra la nozione di oggetto sociale e, rispettivamente, quella di scopo sociale, e cioè di scopo di lucro. Le differenze però esistono e sono rilevanti: l oggetto sociale è dato dalle attività che l impresa si propone di svolgere, mentre lo scopo è, come detto sopra, il conseguimento di un vantaggio economico. Una situazione di crisi, quindi, non per forza coincide con l impossibilità di conseguire l oggetto sociale, e ciò soprattutto nel caso di un oggetto definito in modo generico o comprendente un ampio ventaglio di attività (in tali casi, infatti, vi sarebbe quasi sempre una alternativa ). È, dunque, evidente come per il CNN i problemi del business aziendale non possano integrare la causa di scioglimento ex art. 2484, comma 1, n. 2, Codice Civile, e non diano la possibilità agli amministratori di procedere alla conseguente iscrizione nel Registro delle Imprese, in quanto l impossibilità deve comunque essere oggettiva, assoluta, irreversibile e definitiva, e non già un semplice impedimento temporaneo. Tanto più che, come indicato dalla norma, lo scioglimento non si verificherebbe qualora l assemblea, all uopo convocata senza indugio, deliberasse le opportune modifiche statutarie. Dal dato normativo si ricava tra l altro che gli amministratori devono, in ogni caso, convocare l Assemblea, onde consentire ai soci di decidere sul futuro della propria società, optando magari per la modifica dell oggetto sociale stesso invece di procedere allo scioglimento. Di conseguenza, ad avviso del CNN, sarebbe quantomeno necessario depositare, unitamente alla dichiarazione di impossibilità di conseguire l oggetto sociale, il verbale dell Assemblea dal quale emerga espressamente che la volontà dei soci è quella di addivenire allo scioglimento. La necessità di una presa di posizione da parte dei soci sarebbe evidente, inoltre, dal fatto che in caso di Assemblea andata deserta, sia necessario convocare nuovamente l Assemblea, fino a che non si possa ricavare dall assenza continuativa un implicita volontà di cessare l attività sociale. Va infine ricordato, a conferma dell obbligatorietà della dichiarazione dei soci, che il Codice Civile sanziona con pena pecuniaria la mancata convocazione dell Assemblea (articolo 2631, Codice Civile). According to NNC, this statement is unlawful and should be cancelled, this involving, moreover, the directors liability towards shareholders and third persons for any damage caused by the erroneous declaration. Experts underline how the difficulties faced by companies cannot amount to the impossibility to achieve the corporate purpose. That wrong habit is due to a misunderstanding about the concepts aim and corporate purpose, caused also by the ambiguity of law provisions, which considering the achievement of, or the impossibility to achieve, the corporate purpose, use a term, achievement, that should be rather referred to the aim. This ambiguity on terms causes an ambiguity on the concepts of corporate purpose, on one hand, and aim of the company on the other hand, that is to say the profit. Anyway, there are some relevant differences between these concepts: the corporate purpose is composed of the activities to be carried out, while the aim is, as said before, to obtain economic benefits. An existing economic crisis does not necessarily amount to the impossibility to achieve the corporate purpose, in particular when the purpose is indicated in a general way or it includes a wide range of activities (in such cases, there is always a possibility). So, it is easy to understand why the NNC affirms that the difficulties to carry on the business may not amount to a cancellation under Section 2484, paragraph 1, number 2, Civil Code, and that the directors cannot file the related statement in the Companies Register, since the impossibility mentioned above must be an objective, absolute, irreversible and definitive impossibility, and not only a temporary difficulty. Moreover, the cancellation, as stated by the mentioned law provision, does not take place if the shareholders meeting, immediately called on the matter, adopts the necessary resolutions to change the bylaws of the company. The law provision makes also clear that in any case the directors have to call the shareholders meeting, in order to let the shareholders determine the future of their company, perhaps changing the corporate purpose instead of cancelling the company. Consequently, according to NNC, it is at least necessary to file, together with the declaration stating the impossibility to achieve the corporate purpose, the minutes of the shareholders meeting showing the decision to cancel the company. The need of a clear decision taken by the shareholders appears also from the fact that, in case of a void meeting due to the absence of the shareholders, it is necessary to call it again until it is clear that the shareholders want to cease all the company activities. Then, as a final confirmation on the duty to call the shareholders meeting, it is necessary to remember that its violation is expressly punished under Italian law (Section 2631, Civil Code). 13 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

14 Ciò non significa che la delibera assembleare abbia efficacia sanante anche per il caso di iscrizione motivata da difficoltà economiche, che resterebbe comunque una dichiarazione erronea ed illegittima. Infatti, considerato che questa ipotesi non può, in alcun caso, integrare una causa di impossibilità di conseguimento dell oggetto sociale (neanche se i soci concordassero con gli amministratori sull impossibilità), la delibera assembleare avrà rilievo in mancanza di altre modificazioni dirette alla prosecuzione dell attività ai sensi dell art comma 1 n. 6 cod. civ. e pertanto come ipotesi di scioglimento per volontà dell assemblea, come tale quindi da assumersi ai sensi dell art cod. civ., integrando lo scioglimento anticipato sempre una modifica del contratto sociale. In conclusione, il CNN ritiene che lo scioglimento della società in stato di difficoltà economica sia comunque possibile e legittimo, ma non ai sensi dell articolo 2484, comma 1, n. 2, Codice Civile, e cioè come impossibilità di conseguire l oggetto sociale, bensì come autonoma espressione di volontà dei soci, sulla base dell articolo 2484, comma 1 n. 6, Codice Civile. This does not mean that the shareholders meeting resolution may amend a cancellation statement based on economic problems, which is in any case invalid and unlawful. In fact, since this case may never amount to the impossibility to achieve the corporate purpose (not even in case the shareholders agree with the directors about the impossibility), the shareholders meeting resolution may have relevance in the absence of changes to the bylaws of the company under Section 2484, paragraph 1, number 6, Civil Code, so as a voluntary cancellation by the shareholders meeting, to be taken according to Section 2480 Civil Code, since a cancellation in advance always constitutes a change to the original deal of the shareholders. In conclusion, the NNC believes that the company cancellation due to economic problems is possible and lawful, not under Section 2484, paragraph 1, number 2, Civil Code, i.e. as impossibility to achieve the corporate purpose, but as an autonomous decision of the shareholders, according to Section 2484, paragraph 1, number 6, Civil Code. Istanza di disapplicazione della disciplina per le c.d. Società di comodo: sull impugnabilità del provvedimento di diniego (Ivan Paviglianiti - Fabrizio Pascucci) Multo tempore la giurisprudenza di legittimità e la dottrina prevalente hanno ritenuto l elencazione degli atti impugnabili di cui all articolo 19 del D. Lgs. n. 546/1992 un numerus clausus, così da definire in modo inequivocabile l attività della giurisdizione tributaria e, d altra parte, circoscrivere l esercizio del diritto alla difesa del contribuente in funzione della specificità degli atti emessi dall Amministrazione Finanziaria stessa. Tale architettura interpretativa è stata oggetto di un affievolimento, specificatamente laddove a seguito della novella recata dall articolo 12, comma 2 della Legge n. 448 del 2001, e dall articolo 3-bis, comma 1, lettera b) del D.L. n. 203/2005 sono state introdotte molteplici e rilevanti integrazioni concernenti l oggetto della giurisdizione tributaria, estendendo in piena ottica di effettività del diritto alla difesa la tutela giurisdizionale del contribuente nei confronti degli atti di cui al mentovato articolo 19. E agevole, quindi, individuare le intenzioni del legislatore tributario, laddove ha deciso di estendere per mezzo di esplicito intervento la giurisdizione tributaria a tutte le controversie aventi ad oggetto i tributi di ogni genere e specie comunque denominati, superando il dato meramente formalistico in favore di un approccio sostanziale e costituzionalmente orientato della questione. Request for setting aside the rules on the so-called shell companies: about the claim against the deny ( Ivan Paviglianiti - Fabrizio Pascucci) The Italian Supreme Court and the prevailing doctrine have often held that the list of the acts subject to appeal, as referred to under Article 19 of Legislative Decree no. 546/1992, was a limited number. This way, the activities of the tax jurisdiction were unequivocally defined and, at the same time, the exercise of the right of defense by the taxpayer was limited, depending on the nature of the acts issued by the tax authorities. Such an approach, however, has been weakened, insofar as upon the introduction of Article 12, paragraph 2 of Law no. 448 of 2001, and Article 3-bis, paragraph 1, letter b) of Law Decree no. 203/2005 many and significant additions on the scope of the tax jurisdiction were made. In fact, as a result of such an implementation, the legal protection of the taxpayer vis-à-vis the acts referred to in the abovementioned Article 19 was extended, as to ensure the effectiveness of the right of defense. Having said that, the intentions of the tax legislator are pretty easy to get when you consider that by means of this regulatory intervention - the tax jurisdiction was intentionally extended to all disputes concerning taxes whatever the kind and the species, however denominated, thus overcoming a pure formalistic interpretation in favor of a substantial and constitutionally oriented approach. TLS Newsletter n 12 Anno

15 Ne discende che la correlazione ad oggi esistente tra l impugnabilità di un atto ed il carattere di definitività che assume la pretesa tributaria in relazione all atto medesimo è assunta dal legislatore nell impostazione sistematica vigente proprio in considerazione del fatto che un approccio formalistico alla questione avrebbe comportato un ingiustificabile limitazione delle tutele predisposte dall ordinamento tributario in capo al contribuente. Il tema di cui trattasi è incentrato, in verità, attorno alla questione dell attitudine del provvedimento di diniego a far insorgere in capo al relativo destinatario un interesse ad agire adeguatamente qualificato sotto il profilo dell effettività della pretesa tributaria ed attualità della stessa tale da non rendere procrastinabile l immediato accesso alla tutela giurisdizionale. La sussumibilità del diniego in questione entro l una o l altra delle categorie d atti impugnabili di cui all art. 19, diviene, in questa sede, un problema tutto sommato di secondaria importanza ove in sé e per sé considerato. Tenendo a mente le premesse, la presente analisi è volta all individuazione di quel carattere di definitività che discende dall odierna impostazione dell articolo 30 della Legge 23 dicembre 1994, n Infatti, la citata disposizione essendo finalizzata all individuazione di un reddito minimo imputabile alle società sulla base dell applicazione di indici di redditività correlati alla consistenza del patrimonio aziendale introduce nel sistema una presunzione dotata del requisito di assolutezza, in quanto a seguito della modifica introdotta dall articolo 1, comma 109 della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 l originario inciso salvo prova contraria è stato soppresso. Pertanto, considerando il tenore della disposizione è evidente come sia venuto ad esistenza un nuovo presupposto impositivo nell ordinamento tributario ed, altresì, è agevole prendere coscienza della portata sostanziale della disposizione in commento muovendo dall osservazione del dato letterale stesso, avendo la soppressione dell originario inciso comportato il mutamento della natura della presunzione ed il conseguente superamento della natura procedimentale della disposizione, non potendosi più ammettere prova contraria da parte del contribuente. Infatti, laddove ci si trovi al di fuori dell operatività di una delle cause di esclusione espressamente previste dal secondo periodo del citato comma 1, articolo 30 della Legge n. 724/1994, l applicazione della tassazione predeterminata può essere evitata dal contribuente soltanto mediante l ottenimento della disapplicazione della norma stessa in sede amministrativa, ovvero previa presentazione dell istanza di cui all articolo 37-bis del D.P.R. 29 settembre 1973, n Orbene, in primis, pare corretto ritenere che la richiesta che dà inizio al procedimento previsto nell art. 37-bis, comma 8, non sia affatto volta ad acquisire un parere, quanto, piuttosto, ad ottenere un atto dell Amministrazione che consenta la disapplicazione di norme antielusive. It follows that the relationship between the possible appeal of an act and the character of finality that the tax claim assumes must be conceived according to this current interpretation, due to the fact that a formalistic approach to the matter at issue would result in an unjustifiable limitation of the guarantees imposed by the tax system for the protection of the taxpayer. As a matter of fact, the issue at hand is focused on whether a deny is capable of triggering a legal interest that is appropriately qualified in terms of effectiveness of the tax claim and relevance thereof, in such a way that the access to the judicial protection cannot be postponed. The problem of where the deny must be brought, whether within one or the other of the categories of acts subject to appeal envisaged under Article 19 is a secondary issue in this case. This analysis aims at identifying the character of finality that follows from the Article 30 of Law no. 724/1994. The Article 30 of Law no. 724/1994 determines a minimum income on the basis of profitability indicators related to some assets. Therefore, the abovementioned provision introduces a non rebuttable presumption since the Article 1, paragraph 109 of Law no. 296/2006 modified the original provision and removed any possibility to adduce evidence in rebuttal. Considering the content of this provision, it s clear that the suppression of any possibility to adduce evidence in rebuttal has introduced in the Italian tax system a minimum tax, also assuming that the tax payer isn t able to provide any other evidence to the contrary. The application of minimum tax it s prevented by the tax payer only by obtaining the administrative disapplication by the request for setting aside the rules on the so-called shell companies in accordance with the procedure of Article 37-bis of Presidential Decree no. 600/1973 (with the exception of the exclusion clauses specifically provided by the abovementioned Article 30). The request pursuant to the Article 37-bis, paragraph 8 of Presidential Decree no. 600/1973 intends to obtain a permanent decision from Tax Authorities which allows the tax payer himself to not apply the rules of so-called shell companies. 15 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

16 E invero, già il tenore letterale della predetta disposizione sembra corroborare la tesi dell obbligatorietà della presentazione dell istanza da parte del contribuente qualora intenda disapplicare una disposizione antielusiva specifica: la facoltà di disapplicazione (i.e. le disposizioni antielusive possono essere disapplicate ) è infatti subordinata all obbligo di presentazione di un apposita istanza (i.e. a tal fine il contribuente deve presentare l istanza). Peraltro, non è superfluo ricordare che nella rubrica del D.M. 19 giugno 1998, n. 259, si specifica che l istanza è tesa ad ottenere la disapplicazione delle disposizioni normative di natura antielusiva. Ed ancora, è la stessa normativa ad individuare il provvedimento di diniego come definitivo in sede amministrativa, in quanto il Decreto Ministeriale n. 259 del 19 giugno 1998 attuativo della procedura di cui al menzionato comma 8 dell articolo 37-bis reca al comma 6 dell articolo 1, Le determinazioni del direttore regionale delle entrate vanno comunicate al contribuente, non oltre novanta giorni dalla presentazione dell istanza, con provvedimento che è da ritenersi definitivo. Pertanto, la definitività medesima del provvedimento, incidendo sulla posizione giuridica del contribuente, comporta in capo allo stesso la configurazione di un diritto soggettivo, e non di un interesse legittimo. L Amministrazione Finanziaria, infatti, a seguito dell analisi della documentazione fornita dal contribuente, non si dimostra portatrice di alcun profilo di discrezionalità, con la diretta conseguenza che il giudice investito del ricorso non possa limitarsi al vaglio circa la mera legittimità dell atto, ma debba altresì esaminare nel merito la pretesa vantata dallo stesso. Ciò comporta, che la mancata impugnazione renderebbe la pretesa dell Amministrazione Finanziaria cristallizzata e la natura elusiva dell operazione incontestabile. Considerate le pregresse censure e tenuto conto delle conseguenze derivanti dall applicazione della citata normativa ne discende che la pretesa tributaria risulta essere già determinata per tabulas anche prescindendo integralmente dal venturo avviso di accertamento e che il provvedimento di diniego emesso dall Amministrazione Finanziaria sia portatore di quella definitività pretesa dal legislatore tributario affinché l atto sia suscettibile di impugnazione. A riprova delle considerazioni ivi effettuate la stessa Agenzia delle Entrate nella Circolare Ministeriale 5E del 2007 illustrando le modifiche apportate alla disciplina relativa alle c.d. società di comodo, o come tali ritenute ha inteso chiarire che venuta meno la possibilità di far valere in sede di accertamento la prova contraria, la legge prevede la presentazione del c.d. interpello disapplicativo, disciplinato dall art. 37-bis, comma 8, del D.P.R. 600/1973, quale unico rimedio per dimostrare le obiettive situazioni che hanno determinato l impossibilità di conseguire per la società l ammontare minimo di ricavi, di incrementi delle rimanenze e di proventi, nonché del reddito, previsto dal comma 1 dell art. 30 della legge n. 724/1994. The content of the already mentioned provision supports that the request pursuant to the Article 37-bis has a mandatory nature, in fact, the right to not apply the anti-avoidance rules is subject to the submission of a peculiar request and the Ministerial Decree no. 259 of June 19, 1998 too specifies that the abovementioned request aims to obtain the disapplication of the anti-avoidance rules. Therefore, the tax payer has not a mere possibility of submitting this specific request. Moreover, the Ministerial Decree no. 259 of June 19, 1998 itself indicates the denial as an administrative definitive measure, in so far it provides that the decisions taken by the Regional Director of the Tax Authorities shall be communicated to the tax payer, within 90 days from the submission of the request, with a measure that shall be considered definitive. Therefore, the definitive nature of this measure because it has an effective impact on the tax payer legal position involves the existence of a so-called subjective right. The Tax Authorities, in fact following the analysis of the documentation provided by the tax payer has no discretion to assume a decision. It implies that the court hearing the appeal shall assume a decision on the merits. This assumption implies that the claims of Tax Authorities and the avoidance of the operation carried out by the tax payer shall be considered incontestable. The previous rejections and the consequences of the application of the cited norms, lead to the conclusion that the decision of a tax claim is based on the documents provided thus regardless the next full assessment notice and the rejection of Tax Authorities implies the character of mandatory. Therefore, this involves that the measure shall be considered definitive and the measure itself shall be considered challengeable in accordance with the effectiveness of the right of defense. Moreover, the Tax Authorities clarified the amendments to the cited Article 30 of Law no. 724/1994 (Ministerial Circular no. 5E of 2007): the law establishes that the submission of the request pursuant to the Article 37-bis, paragraph 8 of D.P.R. no. 600/1973 is the only remedy to demonstrate the objective conditions that determined the impossibility of achieve a minimum amount of revenues, increases in inventories, earns and income [ ]. TLS Newsletter n 12 Anno

17 Orbene è d obbligo concludere che stante una tale logica, a monte dell angusto dettato normativo si determinerebbe per il contribuente l impossibilità di pervenire efficacemente al contenzioso avverso il venturo avviso di accertamento, emettibile a seguito del rigetto dell istanza disapplicativa. Ed allora, se così fosse, per questioni di coerenza procedimentale ed ancor prima di effettività della tutela giurisdizionale stante l ostato, per quanto fisiologico, espletamento del contenzioso l unica soluzione prospettabile per il contribuente sarebbe quella di ammettere l immediata impugnabilità del provvedimento di diniego. E doveroso, tuttavia, segnalare che rebus sic stantibus risulta impossibile addivenire ad una conclusione univoca circa la vexata quaestio, soprattutto alla luce dei diversi indirizzi seguiti dalle diverse Commissioni tributarie provinciali e regionali, oltreché dal giudice di Legittimità, le cui pronunce si sono moltiplicate in sensi e direzioni spesso confliggenti. Per tali ragioni, sarebbe quantomeno appropriata una chiarificazione da parte del legislatore, si voglia con l inserimento di un riferimento normativo magari nell elencazione di cui all articolo 19 del D. Lgs. n. 546/1992 o mediante un espresso richiamo della fattispecie normata dall articolo 30 della Legge 23 dicembre 1994, n. 724 nell alveo del Titolo Quarto Accertamento e controlli del D.P.R. 29 settembre 1973, n Therefore, we must conclude that - in the light of such logical argument and given the narrow provision of the norm - this would lead to the taxpayer s inability to seek the review before a court of the further assessment notice, which could be issued following the rejection of the disapplication request. Given this assumption - for reasons of procedural consistency but primarily for the effectiveness of the jurisdictional protection - and given such inconceivable, although physiological, completion of the litigation phase, the sole opportunity that can be envisaged for the taxpayer would be to admit the immediate appeal against the rejecting decision. However, we should point out that things thus standing it is impossible to reach an univocal conclusion on the vexata quaestio, especially in the light of the different approaches followed by the various local and regional tax commissions, as well as by the court of legitimacy, whose numerous decisions are often not consistent to each others. For these reasons, it would be at least appropriate a sort of clarification made by the regulators, that may consist either in the inclusion of a normative reference, possibly within the index pursuant to Article 19 of the Legislative Decree. no. 546/1992, or in an explicit reference to the case covered by Article 30 of the Law of 23 December 1994 no. 724 within Title Fourth Assessment and control of the Presidential Decree September 29, 1973, no Antitrust. Nuove linee guida in materia di sanzioni (Chiara Giannella Antonio Palermo) L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ( AGCM o Autorità ) ha di recente adottato le nuove Linee Guida sulla modalità di determinazione dei criteri di quantificazione delle sanzioni amministrative pecuniarie irrogate in applicazione dell articolo 15, comma 1, Legge 10 ottobre 1990, n. 287, sulle Norme per la tutela della concorrenza e del mercato (la Legge Antitrust ). In particolare, ai sensi dell articolo 15, Legge Antitrust, l Autorità, tenuto conto della gravità e della durata dell infrazione, dispone ( ) l applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria fino al dieci per cento del fatturato realizzato in ciascuna impresa o ente nell ultimo esercizio chiuso anteriormente alla notificazione della diffida. Il limite del 10% del fatturato totale realizzato (a livello mondiale) dall impresa costituisce il tetto massimo oltre il quale il potere sanzionatorio dell AGCM si arresta. Nell ambito di tale parametro di riferimento, tuttavia, l Autorità gode per sua stessa ammissione di un ampio margine di discrezionalità. Antitrust. New guidelines on sanctions (Chiara Giannella Antonio Palermo) The Italian Competition Authority ( ICA or Authority ) has recently issued new Guidelines on sanctions clarifying the criteria for calculating the amount of administrative fines applied according to Article 15, Paragraph 1, Law no. 287 of October 10th, 1990, Provisions for the competition and fair trading (the Competition and Fair Trading Act ). Specifically, pursuant to Article 15, Competition and Fair Trading Act, the Authority - considering the gravity and duration of the infringement - may impose ( ) a fine up to ten per cent of the turnover of each undertaking or entity during the financial year preceding the notification by ICA of the relevant decision. The limit of 10% of the turnover (worldwide) realized by the undertaking is the maximum amount of the sanction that might be applied by ICA. Notwithstanding, within such a cap, the Authority has confirmed to enjoy wide powers of discretion. 17 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

18 Sulla scorta degli orientamenti delle istituzioni comunitarie e delle indicazioni fornite dal giudice amministrativo, l AGCM ha quindi voluto introdurre, a beneficio degli operatori del settore e delle imprese, una metodologia di calcolo specifica nell ambito del contrasto delle violazioni delle norme a tutela della concorrenza. In particolare, l Autorità per mezzo delle nuove Linee Guida ha inteso cristallizzare il processo logico e le motivazioni che inducono la stessa AGCM - in presenza di gravi infrazioni ad irrogare una determinata sanzione pecuniaria, facilitando al contempo un pieno sindacato giurisdizionale sul proprio operato, come si legge nel testo pubblicato dall Autorità. L obiettivo dichiarato è quello di accrescere l efficacia deterrente della propria politica sanzionatoria, perseguendo un duplice effetto dissuasivo: da un lato, specifico perché rivolto alle imprese responsabili della violazione della Legge Antitrust e, dall altro lato, generale in quanto indirizzato a dissuadere gli altri operatori economici dall assumere e perpetrare condotte contrarie alla medesima normativa di settore. Le novità di maggior rilievo introdotte con le Linee Guida sono: la previsione di una percentuale minima per la determinazione della sanzione pecuniaria, pari al 15% del valore delle vendite dei beni e servizi oggetto delle infrazioni della normativa Antitrust di maggiore gravità (e.g., cartelli aventi ad oggetto la fissazione dei prezzi, la ripartizione dei mercati e la limitazione della produzione); l aumento potenziale della sanzione pecuniaria fino al 50% nel caso in cui l impresa (i) appartenga ad un gruppo di significative dimensioni economiche o (ii) realizzi un fatturato totale (a livello mondiale) particolarmente elevato rispetto alle vendite oggetto dell infrazione l incremento ulteriore della sanzione in considerazione degli utili illeciti realizzati dall impresa responsabile dell infrazione, onde realizzare un effetto dissuasivo specifico ; la previsione di circostanze attenuanti quali la tempestiva adozione di misure volte a mitigare gli effetti della violazione, oltre che di uno specifico programma di compliance (che sia poi concretamente rispettato) e l attuazione di una condotta collaborativa nei confronti dell Autorità, fornendo informazioni decisive per l accertamento di un infrazione diversa ed ulteriore rispetto a quella sanzionata (c.d. amnesty plus). Tali previsioni contenute nelle nuove Linee Guida, hanno permesso all Autorità di inserirsi nel solco delle best practice generalmente condivise e raccomandate in ambito internazionale, ove vige il principio che alcune infrazioni - riguardanti un valore elevato di vendite e di lunga durata - danneggino l economia più di altre, causando maggiori danni di quelle che interessano un basso valore (in questo senso, si esprimono, in particolare, gli orientamenti per il calcolo delle ammende adottati dalla Commissione Europea). In line with best national and community practices, ICA has therefore introduced, in favor of both professionals and undertakings, a specific formula to be followed for the calculation of the sanction for the failure to comply with the provisions of Competition and Fair Trading Act. In particular, by means of the new Guidelines, the Authority has clarified its decisional process and well as the reasons on the basis of which in case of serious infringements it imposes a certain pecuniary penalty, facilitating (in such a way) a full and effective jurisdictional scrutiny on its conduct. The declared purpose is to increase the deterrent effects of its sanctioning activity vis-à-vis undertakings infringing Competition and Fair Trading Act and, generally speaking, discouraging other economic operators from doing that. The most relevant points introduced by the Guidelines are the following: the provision establishing a minimum threshold for the sanction, equal to 15% of the value of goods and services sold when the relevant transaction is seriously violating Competition and Fair Trading Act (i.e., price fixing, allocation of markets and limitation of output cartels); the possibility to increase the sanction up to 50% if the infringing undertaking s (i) is part of a group with a significant financial size or (ii) its worldwide turnover is particularly high if compared with respect to the value of the sales of goods or services to which the infringement relates; the possibility to further increase the sanction by taking into consideration the illegal profits realized by the infringing undertaking, and realizing in such a way a specific deterrent effect; the provision establishing as mitigating circumstances the prompt adoption, of a specific internal compliance program (that should be actually applied), as well as of the helpful behavior vis-à-vis the Authority, giving important information to allow the latter to find out an infringement different from the sanctioned one (the so called amnesty plus). The new Guidelines provisions are thus in line with international best practices, stating that markets are mainly damaged by long duration-infringements concerning an high value of the sales of goods or services rather than those with a lower value (to this purpose, the behavior adopted by the European Commission on the calculation of sanctions). TLS Newsletter n 12 Anno

19 L introduzione di criteri di calcolo proporzionati al valore delle vendite in funzione della gravità dell infrazione consente, pertanto, all Autorità di realizzare il duplice effetto dissuasivo descritto precedentemente. The introduction of such sanction s calculation formulas - proportionated to the value of goods and services sold and depending on the gravity of the infringement realizes then the deterrent effects above described. Patent Box : arriva in Italia il regime di tassazione agevolata di marchi e brevetti (Paolo F. Tripoli Lorenzo Ferrari) In ottobre il Governo Italiano ha approvato il Disegno della Legge di Stabilità 2015 (d ora innanzi DdL Stabilità 2015 ) al momento all esame del parlamento per approvazione. Tra le diverse disposizioni previste dal DdL Stabilità 2015, si segnala l introduzione di un regime opzionale di tassazione agevolata per i redditi derivanti dall utilizzazione di alcune tipologie di beni immateriali, il cosiddetto Patent Box. L introduzione del Patent Box è finalizzata a favorire l investimento in attività di ricerca e sviluppo, e a incentivare la collocazione nonché il mantenimento in Italia dei beni immateriali. Nel contempo, come evidenziato dalla relazione illustrativa al DdL Stabilità 2015, tale previsione normativa è volta a (i) contrastare la riallocazione dei beni immateriali al di fuori dall Italia - di fatto i beni immateriali per loro natura sono facilmente trasferibili e, inoltre, tale trasferimento all interno dei confini Europei potrebbe avvenire in sospensione di imposta; (ii) favorire gli investimenti in quei beni che assumono un ruolo fondamentale nella creazione di valore aggiunto - studi condotti per l Unione Europea e gli Stati Uniti mostrano che gli investimenti in innovazione contribuiscono alla crescita media delle produttività del lavoro per una quota percentuale dal 20 al 34 per cento (Cfr. Supporting Investment in Knowledge Capital, Growth and Innovation, OCSE 2013). Il Patent Box italiano si basa sullo schema del Nexus Approach dell OCSE (Cfr. Action deliverable Countering Harmful Tax Practices More Effectively, Taking into Account Transparency and Substance Chapter 4). Per quanto concerne il profilo soggettivo il Patent Box potrà essere applicato dai soggetti titolari di reddito d impresa. A tal proposito i contribuenti stranieri potranno accedere a tale regime solamente se il loro business in Italia sia svolto tramite una stabile organizzazione e qualora risiedano in Paesi con i quali è in vigore un accordo per evitare la doppia imposizione e con i quali lo scambio di informazioni sia effettivo. Al regime di tassazione agevolata in discussione si potrà accedere solamente nel caso in cui venga svolta un attività di ricerca e sviluppo, sia direttamente ovvero in cooperazione Patent Box : a preferential tax regime on trademarks and patents lands in Italy (Paolo F. Tripoli Lorenzo Ferrari) In October 2014, the Italian Government approved the 2015 Financial bill, which is currently under the Parliament approval. Among the many provisions of the 2015 Financial bill, it is worth mentioning the optional tax regime for revenues from the use of certain intangible assets, hereafter Patent Box. The Patent Box is aimed at fostering investments in research and development activities and promoting the attribution of intangibles to Italian resident entities. Further, as clarified in the Parliamentary Report about 2015 Financial bill, the Patent Box should: (i) counteract the relocation of intangible assets outside Italy (intangibles are easily transferable and, additionally, such a transfer within European borders could sometimes be made without triggering taxable gains); (ii) encourage investments in those assets which are considered as key factors in the creation of value added (as outlined by studies of the European Union and the United States, investments in innovation contribute to the average growth of labor productivity for a percentage ranging from 20 to 34 percent (Cfr. Supporting Investment in Knowledge Capital, Growth and Innovation, OECD 2013). The Italian Patent Box regime is based on the OECD s scheme of the Nexus Approach (Cfr. Action deliverable Countering Harmful Tax Practices More Effectively, Taking into Account Transparency and Substance Chapter 4). The Patent Box can be claimed by entities deriving taxable business incomes in Italy. It follows that foreign taxpayers will be given access to the benefit only if they carry on their business in Italy through a permanent establishment. Further, foreign taxpayers shall reside in countries having a Tax Treaty in force with Italy and that effectively exchange tax information. It will be possible to benefit from the Patent Box regime only if R&D activities are performed either directly or in cooperation with Universities. Furthermore R&D activities have to 19 TLS Newsletter n 12 Anno 2014

20 con un istituto universitario, finalizzata al mantenimento all accrescimento ed allo sviluppo di determinati beni immateriali. L accesso a tale regime dovrà avvenire tramite l esercizio di un apposita opzione la quale sarà irrevocabile e avrà durata quinquennale. Il regime opzionale esclude dalla base imponibile IRES ed IRAP il 50% dei redditi derivanti dall utilizzo di brevetti e di altre immobilizzazioni immateriali funzionalmente equivalenti ai brevetti. Il Know-how che potenzialmente potrebbe essere protetto ed i marchi che sono funzionalmente equivalenti ai brevetti sono espressamente inclusi nell ambito applicativo del Patent Box. Pertanto, a seguito dell introduzione della disposizione de qua, l aliquota fiscale effettiva - assumendo quale aliquota IRAP quella base - applicata ai redditi derivanti dalle immobilizzazioni immateriali si ridurrà al 15,7% (rispetto a quella standard del 31,4%). Le disposizioni normative di seguito descritte in maggiore dettaglio saranno applicabili dal periodo d imposta successive a quello in corso al 31 dicembre Si precisa inoltre che, negli esercizi 2015 e 2016 la percentuale di esclusione del reddito è limitata rispettivamente al 30% ed al 40%; come menzionato in precedenza, a regime la percentuale di esclusione sarà pari al 50%. Come indicato nella relazione illustrativa al DdL Stabilità 2015, i marchi di impresa sono considerati funzionalmente equivalenti ai brevetti quando il loro mantenimento, accrescimento o sviluppo richiede il sostenimento di spese per attività di ricerca e sviluppo; sono in ogni caso esclusi dall agevolazione i marchi esclusivamente commerciali. Nella maggior parte dei casi per poter accedere al regime in commento sarà necessario procedere con un preventivo Advanced Pricing Agreement, ex articolo 8 DL 30 settembre 2003 n.269, con l Agenzia delle Entrate (d ora innanzi Ruling). Di fatto la procedura di Ruling non sarà richiesta solamente nel caso in cui i redditi derivino da canoni corrisposti da soggetti terzi. Per contro il Ruling sarà necessario per poter beneficiare del regime de quo, sia (i) nel caso di canoni corrisposti da soggetti inter-company, sia (ii) nel caso di utilizzo diretto dei beni immateriali. Si precisa che il Governo nel richiamare i soggetti facenti parte del medesimo gruppo non effettua alcun rinvio alla disposizione di cui all articolo 110 comma 7 del TUIR; pertanto la procedura di Ruling è necessaria anche nel caso in cui i soggetti inter-company coinvolti siano entrambi residenti in Italia. be aimed at maintaining, enhancing and developing specific intangible assets. To enter the Patent Box Regime taxpayers shall exercise an option. The option for the Patent Box will last 5 FYs and cannot be revoked. The optional regime excludes from the taxable base (both for corporate income tax and regional tax) 50% of the revenues from the use of patents and other intangible assets functionally equivalent to patents. Know-how, which could be potentially protected, and trademarks, which are functionally equivalent to patents, are specifically included into the scope of the Patent Box. Therefore, following the introduction of the provision under discussion the effective main tax rate for income streaming from intangible assets will be reduced to 15.7% (compared to the standard rate of 31.4%). The regime will be applicable starting from the first Fiscal Year that commences after December 31st, 2014 (calendar year 2015 in the most of the cases). In the first two years (2015 and 2016) the exemption is limited to 30% and 40% of the relevant income. The 50% exemption should apply starting from 2017 onwards. As explained in the Parliamentary Report to the 2015 Financial bill, trademarks are considered functionally equivalent to patents if R&D expenses are required for their maintenance, enhancement or development; commercial trademarks are, in any case, excluded from the benefit. In most cases, in order to access the regime, it will be necessary to enter into an Advanced Pricing Agreement with the Italian Revenue Agency (hereinafter APA ), according to Article 8 of Law Decree n. 269, dated September 30th, The APA procedure will not be necessary only if the qualified income streams from royalties paid by third parties. By contrast, the APA will be required in order to benefit from the preferential tax regime both in case of (i) intercompany royalties, and (ii) direct use of intangible assets (e.g. to manufacture goods). Since the 2015 Financial bill does not refer to Art. 110 (7) Italian Corporate Income Tax Code (TUIR), the APA is also necessary if the qualified income derive from domestic intercompany transactions. TLS Newsletter n 12 Anno

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione

COMUNICATO STAMPA. Pagina di Riferimento Bloomberg Notes con scadenza 2018. Ammontare Nominale in circolazione COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA UN OFFERTA DI RIACQUISTO SULLA TOTALITÀ DI ALCUNE OBBLIGAZIONI IN DOLLARI EMESSE DA TELECOM ITALIA CAPITAL S.A. Milano, 7 luglio 2015 Telecom Italia S.p.A.

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Considering that: Considerato che:

Considering that: Considerato che: PROGETTO COMUNE DI FUSIONE TRANSFRONTALIERA PREDISPOSTO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI: (1) FIAT INVESTMENTS N.V., una società per azioni (naamloze vennootschap) costituita ai sensi del diritto olandese,

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it NUMERO CONTRATTO IL SOTTOSCRITTO..... (FATHER / LEGAL GUARDIAN) I THE UNDERSIGNED) NATO A

Dettagli

ALITALIA COMPAGNIA AEREA ITALIANA S.P.A.

ALITALIA COMPAGNIA AEREA ITALIANA S.P.A. GENERAL PART ORGANISATION, MANAGEMENT AND CONTROL MODEL PURSUANT TO LEG. DEC. 231/01 1 ALITALIA COMPAGNIA AEREA ITALIANA S.P.A. 1 Adopted with deliberation of 25 February 2010 and lastly updated on 8 July

Dettagli

Version 1.0/ January, 2007 Versione 1.0/ Gennaio 2007

Version 1.0/ January, 2007 Versione 1.0/ Gennaio 2007 Version 1.0/ January, 2007 Versione 1.0/ Gennaio 2007 EFET European Federation of Energy Traders Amstelveenseweg 998 / 1081 JS Amsterdam Tel: +31 20 5207970/Fax: +31 20 6464055 E-mail: secretariat@efet.org

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA DELLE OFFERTE DI RIACQUISTO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI IN EURO

COMUNICATO STAMPA. TELECOM ITALIA S.p.A. LANCIA DELLE OFFERTE DI RIACQUISTO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI IN EURO Il presente comunicato non può essere distribuito negli Stati Uniti, né ad alcuna persona che si trovi o sia residente o domiciliata negli Stati U niti, nei suoi territori o possedimenti, in qualsiasi

Dettagli

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 aprile 2015 OGGETTO: Addizionale IRES per il settore energetico (c.d. Robin Hood Tax) - Articolo 81, commi 16, 17 e 18, del decreto legge 25 giugno

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi

Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le novità del DL n. 91/2014 (cd. decreto competitività) Credito d imposta per investimenti in beni strumentali nuovi Le informazioni fornite nel presente documento hanno esclusivamente scopo informativo

Dettagli

Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica»

Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica» S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2013 Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica» Gianluca Cristofori 31 maggio 2013 Sala Orlando - Corso

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA GENERAL TERMS AND CONDITIONS OF SALE

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA GENERAL TERMS AND CONDITIONS OF SALE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Disposizioni Generali. (a) I termini e le condizioni qui di seguito indicati (le Condizioni Generali di Vendita ) formano parte integrante dei contratti conclusi tra il

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO

Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Gennaio 2010 Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Introduzione In data 10 dicembre 2009, la Banca d'italia ha pubblicato un documento per

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie Quello che devi sapere sulle opzioni binarie L ebook dà particolare risalto ai contenuti più interessanti del sito www.binaryoptionitalia.com ed in particolar modo a quelli presenti nell area membri: cosa

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE)

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE) RIVISTA DI ISSN 1825-6678 DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT Vol. III, Fasc. 1, 2007 IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015 Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali Art. 1 (Risultati differenziali del bilancio dello Stato) 1. I livelli massimi del saldo netto da finanziare

Dettagli

I CONTROLLI INTERNI EX ANTE ED EX POST: IL RUOLO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA

I CONTROLLI INTERNI EX ANTE ED EX POST: IL RUOLO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA La responsabilità amministrativa delle società e degli enti 127 I CONTROLLI INTERNI EX ANTE ED EX POST: IL RUOLO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA Alessandro De Nicola, Senior Partner, Orrick, Herrington & Sutcliffe

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA General terms and conditions of sale

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA General terms and conditions of sale Pagina - Page 1 / 12 1. Disposizioni Generali. (a) Le sottoriportate definizioni sono in seguito utilizzate nel presente documento. - Venditore : s intende Brevini Fluid Power S.p.A. con sede in Via Moscova

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

I chiarimenti delle Finanze per l applicazione dell IRAP su:

I chiarimenti delle Finanze per l applicazione dell IRAP su: Pag. 5030 n. 43/98 21/11/1998 I chiarimenti delle Finanze per l applicazione dell su: regolarizzazione degli omessi o insufficienti versamenti relativi al primo acconto modifiche recate dal decreto legislativo

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

Condizioni Generali di Parcheggio Ciao Parking Holding S.r.l. General Car Park Services Terms & Conditions of Ciao Parking Holding srl

Condizioni Generali di Parcheggio Ciao Parking Holding S.r.l. General Car Park Services Terms & Conditions of Ciao Parking Holding srl 1. Oggetto Le presenti condizioni generali di contratto disciplinano il deposito dell autovettura presso le strutture di parcheggio di Ciao Parking Holding (di seguito definite) per il periodo concordato,

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante

L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante L esenzione da accisa per l auto-produzione di energia elettrica pulita del Dott. Antonio Sgroi e dell Avv. Alessandro Galante Abstract L energia elettrica derivante da fonti rinnovabili è esente da accisa

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Relazioni illustrative. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali

DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015. Relazioni illustrative. Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2015 Relazioni illustrative Titolo I Risultati differenziali e gestioni previdenziali Art. 1 Risultati differenziali del bilancio dello Stato La disposizione rinvia all allegato

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli