Settore Scuola, Promozione e Sviluppo Attività Giovanile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Settore Scuola, Promozione e Sviluppo Attività Giovanile"

Transcript

1 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO REGIONALE PUGLIA Settore Scuola, Promozione e Sviluppo Attività Giovanile Progetto: BEACH ND SCHOOL 1

2 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO REGIONALE PUGLIA Settore Scuola, Promozione e Sviluppo Attività Giovanile Progetto: Beach 'nd School Premessa Il beach volley ha fatto registrare negli ultimi anni una crescita continua divenendo una disciplina particolarmente amata dai giovani praticata per puro divertimento su tutte le spiagge. Dal 1996 è disciplina olimpica e, anche se da sempre è popolare sulle spiagge, il suo successo è in continuo aumento. La possibilità che venga avviata a scuola rientra in un più ampio progetto finalizzato ad un sano impiego del tempo libero e di educazione permanente alla salute che la scuola deve perseguire per prevenire fenomeni di disagio giovanile. L ambiente naturale in cui si pratica, salubre e particolarmente presente in Italia, consente quella pratica in ambiente naturale prevista dai Programmi Ministeriali consolidando il potenziamento di tutte le capacità motorie. La Federazione Italiana Pallavolo, conoscendo la grande richiesta di attività motorie e di sport dei giovani, intende offrire la possibilità di praticare anche a scuola questa disciplina in cui il divertimento è legato più alla pratica che al risultato. Questo progetto, che promuove il concetto di piena integrazione sociale e scolastica, rappresenta il tentativo di inserire nei Piani dell'offerta Formativa un attività particolarmente gradita ai giovani, razionalizzandone la pratica nel rispetto del suo fascino informale e balneare. Le caratteristiche del beach volley, infatti, tendono a consolidare due aspetti del processo formativo: la cooperazione attraverso lo sport e l'agevolazione della comunicazione interpersonale, con conseguente abbattimento delle barriere dell'isolamento e dell'emarginazione sociale. Con questa iniziativa, la FIPAV vuole offrire alla scuola dell'autonomia, sostenendola strutturalmente e culturalmente, la possibilità di esercitare un polo di attrazione all'interno dell'ambiente abituale dei giovani. 2

3 Finalità Il progetto si propone di perseguire i seguenti obiettivi: 1. Promuovere ed ampliare l offerta di pratica motoria nella scuola attraverso iniziative sempre più vicine agli interessi dei giovani. 2. Diffondere una disciplina facilmente praticabile sulle spiagge perseguendo obiettivi legati all'educazione permanente della salute ed un sano utilizzo del tempo libero. 3. Promuovere la pratica sportiva in ambiente naturale, al di fuori di luoghi e contesti tradizionalmente dedicati allo sport, ove è possibile favorire la conoscenza ed il rispetto dell'ambiente. 4. Mettere in evidenza il valore socializzante dello sport che attraverso linguaggi semplici ed immediati favorisce l'abitudine a stabilire rapporti interpersonali. 5. Proporre uno sport in cui la gratificazione prescinde dal risultato, traendo dal gioco motivo di divertimento. 6. Coinvolgere, a tutti i livelli, le associazioni degli studenti nell'organizzazione dei tornei per adeguare il progetto alle esigenze e alle attese dell'utenza. Articolazione del progetto Il progetto prevede l'attivazione di tornei di beach volley organizzati dai Comitati Provinciali FIPAV interessati in collaborazione con gli Uffici Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva del MIUR. Vi sono due tipologie di attività previste: Attività n. 1: riservata agli studenti della scuola media di 2 grado (quattro categorie: Juniores maschile e femminile; Allievi maschile e femminile); Attività n. 2: riservata agli studenti della scuola media di 1 grado (due categorie: maschile e femminile). I tornei, di cui è stata inoltrata domanda di inserimento nei Giochi Sportivi Studenteschi presso CONI e MIUR, si svolgeranno in un periodo compreso tra il 15 maggio ed il 15 giugno e si concluderanno per l'anno scolastico 2006/2007 dopo una fase provinciale con una manifestazione a livello regionale, in attesa che la federazione stabilisca se dare ulteriore seguito con una fase nazionale. L allegato Regolamento per l anno scolastico 2006/2007, fa parte integrante del presente progetto Prevede due aspetti: Assistenza sanitaria la certificazione di idoneità alla pratica sportiva (Giochi Sportivi Studenteschi) l assistenza medica il giorno della gara. Entrambi questi aspetti sono risolti con l inserimento del progetto tra le attività dei GSS. Assicurazione Tutti i partecipanti devono essere regolarmente assicurati; poichè il torneo è inserito nei Giochi Sportivi Studenteschi (attraverso accordi con CSA MIUR) gli studenti sono assicurati con la SPORTASS. 3

4 Manifestazioni Provinciali e Regionale Beni strumentali (a cura del Comitato Regionale Puglia o dei Comitati Provinciali) Impianti da beach volley Palloni Gazebo Impianto di amplificazione. Personale necessario per ogni tappa in collaborazione tra: Uffici Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva del MIUR FIPAV Comitati Provinciali e Comitato Regionale Un responsabile dell'iniziativa 2 collaboratori arbitri Assistenza sanitaria 1 autoambulanza con servizio di rianimazione INTERNE Collaborazioni Settore Beach Volley, che definisce modalità organizzative dei tornei e regole di gioco, come da allegato regolamento tecnico Settore Arbitri, per inserire nei corsi per arbitri scolastici le regole del beach volley ESTERNE Istituzionali: Uffici Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva del MIUR per organizzare i tornei ed inserirli ne quadro dei GSS - Consulte degli Studenti, per favorire l'organizzazione e la promozione dei tornei. Private: convenzioni ed accordi con gestori impianti balneari ed assimilati che possono ospitare, preferibilmente a titolo gratuito, i tornei. Per informazioni sul regolamento e sulla fase regionale: Ufficio beachvolley del Comitato Regionale Fipav Puglia: tel. 080/ fax 080/ Referente regionale beachvolley per l attività giovanile: Paolo Casalino cell. 348/

5 Attività n. 1: ISTITUTI SCOLASTICI DI 2 GRADO BEACH AND SCHOOL Il beachvolley per gli Istituti Superiori REGOLAMENTO A.S. 2006/2007 CATEGORIE DI GIOCO Il presente regolamento è valido per l iniziativa Beach and School riservata agli Istituti scolastici di 2 grado (Scuole superiori). Per l anno scolastico 2006/2007 sono previste le seguenti quattro categorie di gioco, tutte 2x2 (cioè, 2 contro 2): 1. ALLIEVI (atleti nati negli anni ) 2. ALLIEVE (atlete nate negli anni ) 3. JUNIORES MASCHILE (atleti nati negli anni *) 4. JUNIORES FEMMINILE (atlete nate negli anni *) * Sono ammessi a giocare nella categoria Juniores M/F anche atleti/atlete nati/e prima dell anno 1988, regolarmente frequentanti l Istituto superiore. Non sono ammesse squadre miste, composte da atleti Juniores e atleti Allievi. Quindi, una squadra dovrà essere composta o da due atleti/e entrambi della categoria Allievi/e o entrambi della categoria Juniores M/F. COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Per tutte e quattro le categorie su elencate, le squadre sono composte da 2 atleti/e, senza riserve. Pertanto, se nel corso delle gare uno dei due atleti si infortuna in modo da non poter più riprendere il gioco, la squadra perde la gara (e le successive gare, se l atleta non è in grado di giocare neanche i successivi incontri). Gli atleti iscritti in una squadra non possono far parte di altre squadre. Ogni atleta deve essere in possesso del documento di identità personale, da esibire all atto del riconoscimento dei partecipanti il giorno delle competizioni. 1. FASE PROVINCIALE FASE PROVINCIALE E FINALE REGIONALE Ogni provincia organizza la propria Fase provinciale di ogni categoria, nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 maggio Ogni istituto ha diritto ad iscrivere una squadra per ciascuna delle quattro categorie di gioco (quindi, se partecipa a tutte le categorie, avrà al massimo 4 squadre). E facoltà, altresì, dell Istituto iscrivere più squadre in una o più categorie di gioco: le stesse saranno ammesse alla fase provinciale a discrezione del Comitato provinciale organizzatore, tenuto conto delle esigenze logistiche ed organizzative generali. Sarà cura di ogni provincia comunicare agli Istituti partecipanti la data e il luogo della Fase provinciale, che potrà essere svolta in data unica o in più date. 5

6 2. FINALE REGIONALE Le squadre 1^ e 2^ classificata di ogni provincia (in ognuna delle categorie) accedono alla Finale regionale, per un totale di 10 squadre per categoria che si contenderanno il titolo regionale. Qualora il numero di squadre iscritte alla Finale regionale sia inferiore ad 8 in una o più categoria/e, la Commissione tecnica individuerà le squadre da ripescare, con priorità alle terze classificate e comunque sempre scegliendo tra quelle che hanno partecipato alle rispettive fasi provinciali. Qualora una provincia non organizzi la fase provinciale, nessuna squadra di quella provincia sarà ammessa alla Finale regionale. La Finale regionale avrà luogo nel periodo tra il 16 e il 30 maggio 2007, con le modalità che saranno divulgate con apposita circolare alla squadre che si classificheranno per tale fase. ISCRIZIONI Gli Istituti interessati a prendere parte alla Fase provinciale devono inviare la propria iscrizione entro e non oltre il 31 marzo Il modulo di iscrizione è allegato al presente regolamento e deve essere inviato via posta elettronica o via fax ai recapiti indicati in coda al presente regolamento. Per la fase regionale non è necessaria alcuna iscrizione: le squadre ammesse a questa fase saranno informate direttamente dal Comitato regionale o dal proprio Comitato provinciale dei dettagli di partecipazione. FORMULA DI GIOCO La formula di gioco, sia nella Fase provinciale che in quella regionale, sarà decisa dalla Commissione tecnica in relazione al numero di squadre inserito in ogni categoria, al numero di campi disponibili e alle giornate di gioco. In ogni caso, saranno formulati quattro distinti tabelloni (Allievi, Allieve, Juniores M, Juniores F), uno per ciascuna delle categorie di gioco. La Commissione tecnica deciderà anche la durata delle gare: gli incontri si potranno disputare in un unico set al meglio dei 15 o 21 punti (con o senza point limit), in due set su tre (primi due set a 15 o 21 punti ed eventuale terzo set a 15). Per quanto possibile, compatibilmente con le esigenze organizzative e logistiche, gli incontri di semifinale e finale dovrebbero essere disputati al meglio dei 2 set su 3 (primi due set a 15 o a 21 punti ed eventuale terzo set a 15). Sarà sempre utilizzato il Rally point system, che prevede l assegnazione di un punto ad ogni azione di gioco (cioè, senza cambio palla). Nella fase regionale gli arbitraggi saranno effettuati da arbitri federali. E auspicabile che ciò avvenga anche nelle fasi provinciali. 6

7 Principali regole di gioco Da quest anno saranno applicate in tutte e quattro le categorie le regole del Beachvolleyball, disponibili sul sito alla sezione Beachvolley regole di gioco. Di seguito si riepilogano le norme principali, con particolare attenzione alle regole differenti dalla pallavolo: 1. Le dimensioni del terreno di gioco sono m. 8 x L altezza della rete è fissata come segue: Juniores M 2,43 Juniores F 2,24 Allievi 2,35 Allieve 2,24 3. Se nel corso della gara uno dei due atleti si infortuna in modo da non poter più riprendere il gioco, anche dopo aver richiesto il Medical Time-Out, la squadra perde la gara (e le successive gare, se l atleta non è in grado di giocare neanche i successivi incontri). 4. CAMBIO DI CAMPO: le squadre cambiano campo ogni sette punti, calcolati sommando quelli conquistati da entrambe le squadre (ogni cinque punti nel caso il set venga giocato al meglio dei 15 punti). Ad esempio: nei set a 21 punti, si cambia quando il punteggio è di 6-1, di 5-2, ecc. Le squadre devono effettuare il cambio campo senza perdere tempo. 5. TEMPI DI RIPOSO: nel corso dell incontro, ogni squadra può richiedere un tempo di riposo per ogni set, della durata di TOCCO DI PALLA: la palla può essere toccata con ogni parte del corpo. Ogni squadra può colpire la palla per tre volte per farla tornare nell altro campo. 7. MURO: Il muro vale come tocco. La squadra a muro avrà a disposizione due tocchi dopo il contatto del muro. Il primo tocco dopo il muro può essere eseguito da qualsiasi giocatore, incluso colui che ha toccato la palla a muro. 8. INVASIONE SOTTO RETE: Un giocatore può entrare nel campo (da sotto rete) e/o nella zona libera avversaria a patto che ciò non ostacoli il gioco avversario. 9. SERVIZIO: Se il pallone, dopo essere stato lanciato o lasciato dal giocatore al servizio, cade a terra senza toccare lo stesso giocatore, o viene da questi afferrato, ciò è considerato come un tentativo di servizio e, conseguentemente, si ha la perdita dell azione. 10. RICEZIONE: Nella categoria Juniores M/F, la palla di servizio avversario deve essere ricevuta con un colpo netto (ad esempio, in bagher. E quasi sempre considerata fallosa la ricezione in palleggio con le dita rivolte verso l alto, perché difficilmente si può eseguire un colpo netto con questo fondamentale). Nella categoria Allievi e Allieve, è invece consentito ricevere in qualunque modo (come a pallavolo): l unico fallo sanzionabile è la palla bloccata o lanciata. 11. DIFESA: Nella categoria Juniores M/F, in caso di attacco avversario forte (esempio: una schiacciata potente), è ammesso qualunque colpo di difesa (difesa come a pallavolo), anche in palleggio; nel caso in cui l attacco avversario sia piano (es. su palletta, bagher, ecc.), la palla deve essere difesa con un colpo netto (ad esempio, in bagher, di nocche, ecc.). Nella categoria Allievi e Allieve, è invece consentito difendere l attacco avversario (che sia forte o meno) in qualunque modo (come a pallavolo): l unico fallo sanzionabile è la palla bloccata o lanciata. 12. VELO: i compagni di squadra del giocatore che sta servendo non devono ostacolare gli avversari impedendo loro di vedere colui che serve e la traiettoria della palla; su richiesta di chi riceve sono obbligati a spostarsi. 7

8 13. Il giocatore commette fallo quando attacca in palleggio con un passaggio che non ha traiettoria perpendicolare all asse delle spalle, salvo che non si tratti di passaggio diretto al compagno e che questo finisca nel campo avversario involontariamente. 14. PALLONETTO VIETATO: il giocatore commette fallo quando effettua un pallonetto (con i polpastrelli). E invece consentita la palla spinta con la punta delle dita (colpo del cobra), con le nocche (knockle), a mano chiusa. In ogni caso il contatto con la palla deve risultare netto. 15. La Commissione tecnica si riserva di apportare eventuali modifiche al presente regolamento di gioco che saranno in ogni caso comunicate ai responsabili delle squadre nella giornata antecedente l inizio degli incontri di qualificazione. Norme organizzative e logistiche: 16. Ogni squadra è tenuta a presentarsi sul campo da gioco con il proprio pallone, da utilizzare per il riscaldamento. 17. La partecipazione alla manifestazione sportiva comporta l accettazione del presente regolamento di gioco. 8

9 Attività n. 2: ISTITUTI SCOLASTICI DI 1 GRADO BEACH AND SCHOOL Il beachvolley per le Scuole Medie REGOLAMENTO A.S. 2006/2007 CATEGORIE DI GIOCO Il presente regolamento è valido per l iniziativa Beach and School riservata agli Istituti scolastici di 1 grado (Scuole Medie). Per l anno scolastico 2006/2007 sono previste due categorie di gioco, tutte 4x4 (cioè, 4 contro 4): a. MASCHILE (atleti nati negli anni e seguenti) b. FEMMINILE (atlete nate negli anni e seguenti) Sono ammessi a giocare tutti gli atleti e le atlete frequentanti la Scuola media iscrittasi. COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Le squadre sono composte da 4 atleti/e, senza riserve. Pertanto, se nel corso delle gare uno degli atleti si infortuna in modo da non poter più riprendere il gioco, la squadra perde la gara (e le successive gare, se l atleta non è in grado di giocare neanche i successivi incontri). Gli atleti iscritti in una squadra non possono far parte di altre squadre. Ogni atleta deve essere in possesso del documento di identità personale, da esibire all atto del riconoscimento dei partecipanti il giorno delle competizioni. FASE PROVINCIALE Per l a.a , questa attività si limita alla sola Fase provinciale, trattandosi di attività a carattere sperimentale. Ogni provincia organizza la propria Fase provinciale, nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 giugno Ogni istituto ha diritto ad iscrivere una squadra per ciascuna delle due categorie di gioco (quindi, se partecipa a tutte le categorie, avrà al massimo 2 squadre). E facoltà, altresì, dell Istituto iscrivere più squadre in una o più categorie di gioco: le stesse saranno ammesse alla fase provinciale a discrezione del Comitato provinciale organizzatore, tenuto conto delle esigenze logistiche ed organizzative generali. Sarà cura di ogni provincia comunicare agli Istituti partecipanti la data e il luogo della Fase provinciale, che potrà essere svolta in data unica o in più date. ISCRIZIONI Gli Istituti interessati a prendere parte alla Fase provinciale devono inviare la propria iscrizione entro e non oltre il 31 marzo Il modulo di iscrizione è allegato al presente regolamento e deve essere inviato via posta elettronica o via fax ai recapiti indicati in coda al presente regolamento. FORMULA DI GIOCO La formula di gioco sarà decisa dalla Commissione tecnica in relazione al numero di squadre inserito in ogni categoria, al numero di campi disponibili e alle giornate di gioco. In ogni caso, saranno formulati due distinti tabelloni (categoria Maschile e categorie Famminile), uno per ciascuna delle categorie di gioco. La Commissione tecnica deciderà anche la durata delle gare, con il Rally point system (cioè, senza cambio palla): gli incontri si potranno disputare in un unico set al meglio dei 15 o 21 punti (con o senza point limit), in due set su tre (primi due set a 15 o 21 punti ed eventuale terzo set a 15). Per quanto possibile, compatibilmente con le esigenze organizzative e logistiche, gli incontri di semifinale e finale dovrebbero essere disputati al meglio dei 2 set su 3 (primi due set a 15 o a 21 punti ed eventuale terzo set a 15). 9

10 Principali regole di gioco Si applicano tutte le regole della pallavolo (riportate sul sito ), tranne alcune eccezioni di seguito indicate: 1. Le dimensioni del terreno di gioco sono m. 8 x L altezza della rete è fissata come segue: Categoria Maschile 2,24 Categoria femminile 2,15 3. Se nel corso della gara uno degli atleti si infortuna in modo da non poter più riprendere il gioco, la squadra perde la gara (e le successive gare, se l atleta non è in grado di giocare neanche i successivi incontri). 4. TEMPI DI RIPOSO: nel corso dell incontro, ogni squadra può richiedere un tempo di riposo per ogni set, della durata di POSIZIONE DEI GIOCATORI: pur non essendoci posizioni determinate per i giocatori in campo (possono murare e/o attaccare tutti gli atleti da qualsiasi posizione del campo), l ordine di servizio deve essere mantenuto durante ogni incontro. Durante il servizio tutti gli atleti, tranne colui che serve, devono essere posizionati all interno del proprio campo. 6. SERVIZIO: Il giocatore al servizio ha a sua disposizione otto secondi per servire dopo il fischio dell arbitro; se il servizio viene eseguito prima del fischio dell arbitro si ripete l azione. 7. La palla può essere toccata con ogni parte del corpo. Ogni squadra può colpire la palla per tre volte per farla tornare nell altro campo. 8. DIFESA E RICEZIONE: su servizio la palla può essere ricevuta in bagher o in palleggio da un giocatore della squadra avversaria. Per la difesa valgono le stesse regole della Pallavolo. 9. INVASIONE SOTTO RETE: un giocatore può entrare nel campo e/o nella zona libera avversaria a patto che ciò non ostacoli il gioco avversario. 10. FALLO DI VELO: I compagni di squadra del giocatore che sta servendo non devono ostacolare gli avversari impedendo loro di vedere colui che serve e la traiettoria della palla; su richiesta sono obbligati a spostarsi. 11. PALLONETTO VIETATO: Il giocatore commette fallo quando fa il pallonetto (con i polpastrelli). E invece consentita la palla spinta con la punta delle dita (colpo del cobra), con le nocche (knockle), a mano chiusa. In ogni caso il contatto con la palla deve risultare netto. 12. La Commissione tecnica si riserva di apportare eventuali modifiche al presente regolamento di gioco che saranno in ogni caso comunicate ai responsabili delle squadre nella giornata antecedente l inizio degli incontri di qualificazione. Norme organizzative e logistiche: 13. Ogni squadra è tenuta a presentarsi sul campo da gioco con il proprio pallone, da utilizzare per il riscaldamento. 14. La partecipazione alla manifestazione sportiva comporta l accettazione del presente regolamento di gioco. 10

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE C o m i t a t o P r o v i n c i a l e M e s s i n a Via Rossini, 4-98076 Sant'Agata Militello (Me) Tel. / Fax 0941-721948 e-mail: direttoretecnico@pgsmessina.it - www.pgsmessina.it COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

Ai Dirigenti Scolastici Scuole Primarie e Secondarie di primo grado

Ai Dirigenti Scolastici Scuole Primarie e Secondarie di primo grado Milano, luglio 2015 Ai Dirigenti Scolastici Scuole Primarie e Secondarie di primo grado di Milano e Provincia Cortese Dirigente, sono lieto di inviarle il progetto LA PALLAVOLO VA A SCUOLA giunto alla

Dettagli

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE 1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE La manifestazione si svolgerà presso il PALASPORT FONTESCODELLA DI MACERATA DOMENICA 7 NOVEMBRE 2010 Il ritrovo è fissato alle ore 13:15 Lo

Dettagli

TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado

TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado ANNO SCOLASTICO 2008-2009 PRESENTAZIONE I Giochi Sportivi Studenteschi di PALLAVOLO della scuola secondaria di 1 grado prevedono

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA

REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA REGOLAMENTO MINIVOLLEY TOUR PROVINCIALE MANTOVA CI IMPEGNAMO PER Orientare l attività a tutela dei diritti del bambino atleta. Attraverso le sue esperienze e le opportunità che gli verranno offerte potrà

Dettagli

DIREZIONE TECNICA PROVINCIALE

DIREZIONE TECNICA PROVINCIALE DIREZIONE TECNICA PROVINCIALE Via dei Salesiani,2-95128 CATANIA Tel. 095437541 - fax 095.437541 web www.pgscatania.it info@pgscatania.it Stagione Sportiva 2014/2015 COMUNICATO UFFICIALE N 60 del 08 Giugno

Dettagli

Regolamento tecnico di Pallavolo

Regolamento tecnico di Pallavolo Regolamento tecnico di Pallavolo (edizione aprile 2014) 1 Premessa La disciplina della PALLAVOLO praticata degli atleti tesserati della FISDIR prevede competizioni a carattere esclusivamente promozionale

Dettagli

REGOLAMENTO 7 BEACH VOLLEY PER TUTTI

REGOLAMENTO 7 BEACH VOLLEY PER TUTTI REGOLAMENTO 7 BEACH VOLLEY PER TUTTI DOMENICA 3 GIUGNO 2012 Lungomare di SOVERATO (CZ) TERMINE ISCRIZIONE 27 MAGGIO (OLTRE TALE DATA L ORGANIZZAZIONE SI RISERVA DI ACCETTARE L ISCRIZIONE) NOVITA 2012 SABATO

Dettagli

Prot. AOOUSPPZ/1501 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n.

Prot. AOOUSPPZ/1501 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio II Ambito Territoriale per la Provincia di Potenza Prot. AOOUSPPZ/1501 Potenza, 08 Aprile

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE SPORTIVA SCOLASTICA

ORGANIZZAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE SPORTIVA SCOLASTICA TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PRESENTAZIONE I Giochi Sportivi Studenteschi di PALLAVOLO della scuola secondaria di 1 grado prevedono

Dettagli

Prot. n. 1461 Modena, 27.02.2014

Prot. n. 1461 Modena, 27.02.2014 Prot. n. 1461 Modena, 27.02.2014 - Ai Dirigenti delle Scuole Secondarie di 1 Grado Statali e non Statali interessate - Al Comitato Provinciale C.O.N.I. - Al Comitato Provinciale F.I.P.A.V. OGGETTO :Campionati

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 Il Minivolley può essere praticato per l anno 2012/2013 dagli atleti e dalle atlete nati/e negli anni 2001 / 2002 / 2003 / 2004/ 2005 / 2006 / 2007 così suddivisi: Propedeutico:

Dettagli

25 Minivolley 2015 DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE ORGANIZZAZIONE SEDE DI TAPPA.

25 Minivolley 2015 DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE ORGANIZZAZIONE SEDE DI TAPPA. 25 Minivolley 2015 1) Organizzazione delle tappe. DOMANDA PER L ASSEGNAZIONE ORGANIZZAZIONE SEDE DI TAPPA. Le domande delle Società che intendono candidarsi sia come sede di Tappa minivolley che come sede

Dettagli

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Si tratta di una versione ridotta e parzialmente modificata del Regolamento Ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo (al quale, peraltro, ci si atterrà per

Dettagli

1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

1. MODALITA DI SVOLGIMENTO Alla c.a. - SOCIETA FIPAV - ATLETI FIPAV Agrate Brianza, 25 Maggio 2015 Prot. 313/BV Oggetto: indizione torneo Sand Volley 4x4 Maschile & Femminile. Il Comitato Provinciale di Monza Brianza indice ed organizza

Dettagli

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI E DELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 e 2 GRADO STATALI E NON STATALI TORINO E PROVINCIA

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI E DELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 e 2 GRADO STATALI E NON STATALI TORINO E PROVINCIA UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 777/P/C32 Torino, 27 gennaio 2011 Circ. n. 55 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI

Dettagli

NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO

NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO NOTA DEL STN-UG SUI CORSI PER ARBITRI PROVINCIALI E BEACH VOLLEY 3 LIVELLO NELL AMBITO SCOLASTICO Il CONI ha stipulato da alcuni anni un accordo di collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione

Dettagli

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 VILLETTA COMUNALE Montemarano, 23 Luglio 29 Luglio 2012 1. Squadre Composizione ed iscrizione Per il Torneo

Dettagli

CENT RO SPORT IVO IT AL IANO. Comitato provinciale di Macerata. Giocare per credere. Comunicato. Ufficiale n. 2. Sport&Go

CENT RO SPORT IVO IT AL IANO. Comitato provinciale di Macerata. Giocare per credere. Comunicato. Ufficiale n. 2. Sport&Go Comunicato Ufficiale n. 2 Sport&Go Affisso all albo il 15 ottobre 2015 V. le G. Matteotti,92 62012 Civitanova M. Cell: 3297065661 e-mail: civitanova@csimacerata.it Comunicato Ufficiale n. 2 Sport&Go Campionati

Dettagli

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Comitato Provinciale di Modena FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Via Giardini, 470/H - 41124 Modena (MO) - Tel. 059/8752312 327 - Fax 059/8754944 email: giovanile @ fipav.mo.it Responsabile settore CRISTINA

Dettagli

DOCUMENTO D ISCRIZIONE AL TORNEO ESTIVO SUL CAMPINO DEL PRETE

DOCUMENTO D ISCRIZIONE AL TORNEO ESTIVO SUL CAMPINO DEL PRETE DOCUMENTO D ISCRIZIONE AL TORNEO ESTIVO SUL CAMPINO DEL PRETE SOMMARIO DOCUMENTO D ISCRIZIONE AL TORNEO ESTIVO SUL CAMPINO DEL PRETE... 1 MODALITA E QUOTA D ISCRIZIONE... 2 REGOLAMENTO TORNEO... 3 REGOLAMENTO

Dettagli

Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n. Educ. Fisica e sportiva

Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile 2013 Allegati n. Educ. Fisica e sportiva Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio II Ambito Territoriale per la Provincia di Potenza Prot. AOOUSPPZ/1504 Potenza, 08 Aprile

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica. GrigioVolley. Presenta A 7^ EDIZIONE PRO. Canile/Gattile di Alessandria. Cascina Rosa.

Associazione Sportiva Dilettantistica. GrigioVolley. Presenta A 7^ EDIZIONE PRO. Canile/Gattile di Alessandria. Cascina Rosa. Associazione Sportiva Dilettantistica GrigioVolley Presenta DIAMOGLI I UNA ZAMPA A 7^ EDIZIONE 24 ore di Pallavolo PRO Canile/Gattile di Alessandria E Cascina Rosa Alessandria 05-06 Luglio 2014 Area Polifunzionale

Dettagli

IL MINIVOLLEY. MIUR Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Ambito Territoriale Vibo Valentia A.S. 2013-2014. Progetto: "UNA REGIONE IN MOVIMENTO

IL MINIVOLLEY. MIUR Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Ambito Territoriale Vibo Valentia A.S. 2013-2014. Progetto: UNA REGIONE IN MOVIMENTO MIUR Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Ambito Territoriale Vibo Valentia A.S. 2013-2014 Progetto: "UNA REGIONE IN MOVIMENTO IL MINIVOLLEY Prof. Carmine Cavallaro GIOCOSPORT Premessa Mentre dagli

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 15 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma

Dettagli

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI 1 Importanti novità! In questa edizione abbiamo introdotto la distinzione delle squadre iscritte in due categorie: Open e Amatori. I dettagli di ogni categoria li trovate nell articolo 5/A e 5/B. Ogni

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 A tutte le Società di Monza Brianza Loro sedi Agrate Brianza, 22-12-2014 Prot. 211/CPG e p.c. C.R. Lombardia FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 2 MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16 Milano, 1 luglio 2015 Prot. 2 / COGP Oggetto: Campionati Provinciali e Tornei Promozionali 2015/2016 A tutte le Società della Provincia di Milano e p.c. C.R. Lombardo FIPAV Roma Il Comitato Provinciale

Dettagli

Al C.O.N.I. - Comitato Provinciale Potenza Via Appia, 208 Potenza - potenza@coni.it

Al C.O.N.I. - Comitato Provinciale Potenza Via Appia, 208 Potenza - potenza@coni.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio II - Ambito Territoriale per la Provincia di Potenza - Coordinamento per l Educazione Fisica

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

Trofeo delle Province

Trofeo delle Province Trofeo delle Province 2009 Campionato Regionale U18 Beach Volley 1) Categorie dei tornei 2) Coppie partecipanti 3) Formule di svolgimento 4) Periodo e Luogo di Svolgimento 5) Programma dei Tornei 6) Tassa

Dettagli

VADEMECUM DELLA PALLAVOLO

VADEMECUM DELLA PALLAVOLO VADEMECUM DELLA PALLAVOLO A. Il campo Il campo della pallavolo misura 18x9 metri ed é diviso in due metá uguali dalla linea di metá campo sopra la quale corre le rete. La linea di metá campo appartiene

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO PROGETTO RELATIVO AI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI ANNO SCOLASTICO 2007/2008 Nell ambito dell organizzazione dei giochi sportivi studenteschi,

Dettagli

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE Matera, 13 Ottobre 2015 Prot. 7349 Alle Società Affiliate della Provincia di Matera Alle Scuole Elementari e Medie inferiori Affiliate Al Comune di Policoro Al CR CONI di Basilicata Al CR Fipav di Basilicata

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

COMUNICATO MiniVolley n.1

COMUNICATO MiniVolley n.1 COMUNICATO MiniVolley n.1 del 3 Settembre 2015 FIPAV VERONA SEDE c/o STADIO BENTEGODI Piazzale Olimpia CURVA SUD CANCELLO E/20 37138 VERONA Tel 045/580192 - fax 045/580325 Rec. Corrispondenza c/0 PALASPORT

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

LA PALLAVOLO. Fondamentali individuali Regolamento

LA PALLAVOLO. Fondamentali individuali Regolamento LA PALLAVOLO Fondamentali individuali Regolamento FIPAV FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO E una Federazione sportiva. Tutte le Federazioni sportive sono affiliate al CONI ( Comitato Olimpico Nazionale ) a

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV)

ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV) ISCRIZIONE 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY FIERA DEL PRODOTTO AGRICOLO (Attività promozionale per tesserati FIPAV) Data iscrizione: Denominazione squadra: Nome e cognome giocatore N 1: Nome e cognome giocatore

Dettagli

Prot. n 409 E.F Asti, 06 Maggio 2013

Prot. n 409 E.F Asti, 06 Maggio 2013 Ufficio XII - Ambito Territoriale di Asti Educazione Motoria, Fisica, Sportiva, Educazione alla salute e Sicurezza Stradale Coordinamento e gestione delle attività degli studenti Piazza Alfieri, n.30 14100

Dettagli

CORSO PRIMO GRADO. Giocatori in campionati di serie B1 A2 A1 per almeno una stagione negli ultimi 8 anni:

CORSO PRIMO GRADO. Giocatori in campionati di serie B1 A2 A1 per almeno una stagione negli ultimi 8 anni: CORSO PRIMO GRADO INDIZIONE DEL CORSO Il Comitato Provinciale di Arezzo indice ed organizza il CORSO PRIMO GRADO per la stagione 2010/2011. Potranno iscriversi e partecipare tutti gli allievi allenatori-

Dettagli

Pallavolo Provinciale UISP COMUNICATO n. 01 Torino 06/07/2010

Pallavolo Provinciale UISP COMUNICATO n. 01 Torino 06/07/2010 Il coordinamento UISP (Unione Italiana Sport Per Tutti), organizza campionati di pallavolo che vanno dai campionati giovanili (a partire dall Under 12) ai campionati Seniores. Come fiore all occhiello

Dettagli

Federazione Scacchistica Italiana Regolamento dei Giochi Sportivi Studenteschi

Federazione Scacchistica Italiana Regolamento dei Giochi Sportivi Studenteschi 1. Premessa REGOLAMENTO dei Giochi Sportivi Studenteschi F.S.I. Questo documento recepisce la normativa annuale emanata dal M.I.U.R. - Dipartimento per l Istruzione, Direzione Generale per lo studente,

Dettagli

CIRCUITO NAZIONALE GIOVANILE U18 2013 Circuito Sperimentale Per atleti/atlete nati/e dal 1 gennaio 1996

CIRCUITO NAZIONALE GIOVANILE U18 2013 Circuito Sperimentale Per atleti/atlete nati/e dal 1 gennaio 1996 CIRCUITO NAZIONALE GIOVANILE U18 2013 Circuito Sperimentale Per atleti/atlete nati/e dal 1 gennaio 1996 Articolo 1 - INTRODUZIONE 1. La Federazione Italiana Pallavolo indice per la stagione 2013 il Circuito

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a?

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a? CARATTERISTICHE GENERALI DEI GIOCHI INDIVIDUALI CON UN ATTREZZO Gioco con l attrezzo Manipolazioni, da solo: lanciare, afferrare, Per riuscire a gestire far rotolare, l attrezzo. calciare. Per riuscire

Dettagli

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI Categorie e limiti di età. MICRO - MINI 2004/2005/2006/2007 PROPAGANDA 2002/2003 UNDER 15 2000/2001 UNDER 18 1997/1998/1999 LIBERA 1996 e prec. PIGIESSIADI 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

PALLAMANO. Un po di storia

PALLAMANO. Un po di storia PALLAMANO Un po di storia La pallamano è un gioco bello e dinamico, inventato in Germania alla fine dell Ottocento. Sembra che tragga origine da un gioco denominato Pallaporta. E nata come sport da giocarsi

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Finali Nazionali di Badminton Istituzioni scolastiche del I (scuole

Dettagli

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE 1. ORGANIZZAZIONE ll MSP Italia è un associazione senza fine di lucro, riconosciuta dal CONI quale Ente di Promozione Sportiva e dal Ministero dell'interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali.

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 A tutte le Società di MonzaBrianza Loro sedi Agrate B.za 14-07-2011 Prot. 2/CPG e p.c. C.R. Lombardo FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

- Regolamento generale Beach Volley Night Edition -

- Regolamento generale Beach Volley Night Edition - - Regolamento generale Beach Volley Night Edition - La partecipazione comporta l accettazione del presente regolamento La Beach Volley Night Edition (2 2 M/F e 4 4 Misto) è un torneo open autorizzato dal

Dettagli

COMUNICATO MiniVolley SPECIALE REGOLE DI GIOCO

COMUNICATO MiniVolley SPECIALE REGOLE DI GIOCO COMUNICATO MiniVolley SPECIALE REGOLE DI GIOCO FIPAV VERONA SEDE c/o STADIO BENTEGODI Piazzale Olimpia CURVA SUD CANCELLO E/20 37138 VERONA Tel 045/580192 - fax 045/580325 Rec. Corrispondenza c/0 PALASPORT

Dettagli

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15

UNITÀ APPRENDIMENTO Scuola Primaria di Bellano / classi 4ª A 4ª B a.s. 2014/15 OBIETTIVI GENERALI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLE PRINCIPALI NORME DI ALIMENTAZIONE, IGIENE E SICUREZZA PERSONALE - Conoscere le modalità d uso d attrezzi, strumenti e ambienti in cui si vive e le norme

Dettagli

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI Anno Scolastico 2013-2014

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI Anno Scolastico 2013-2014 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI 1 GRADO INTERESSATI LORO SEDI AL COMITATO PROVINCIALE C.O.N.I. - SASSARI AL COMITATO PROVINCIALE F.I.G.C. Oggetto: GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI

Dettagli

I CAMPIONATI STUDENTESCHI 2015 di SCACCHI (FASE REGIONALE DI BASILICATA)

I CAMPIONATI STUDENTESCHI 2015 di SCACCHI (FASE REGIONALE DI BASILICATA) Il Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei su indicazione del C.O.R. e del Delegato Regionale F.S.I. in collaborazione con L A. S. D. Accademia Scacchi di Potenza con il patrocinio del e della Regione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Stagione Sportiva 2014/2015 (da redigere su carta intestata della Società organizzatrice)

Dettagli

ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015

ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015 ATTIVITA PROMOZIONALE 2014/2015 MANIFESTAZIONI PROVINCIALI E REGIONALI MINI-HANDBALL / GIOCHI PROPEDEUTICI / PALLAMANO / MINI BEACH CATEGORIA UNDER 6 Gioco base 4+1 Palla Re Mini Beach CATEGORIA UNDER

Dettagli

- Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon -

- Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon - - Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon - La partecipazione comporta l accettazione del presente regolamento Mizuno Beach Volley Marathon è un torneo open autorizzato dal Settore Beach

Dettagli

Note generali Categorie Attività praticate Squadre Compiti degli accompagnatori

Note generali Categorie Attività praticate Squadre Compiti degli accompagnatori Note generali Il CSI Regionale del Piemonte indice ed organizza il Meeting dei giovani ad Acqui Terme dal 29 aprile al 1 maggio. Il meeting è caratterizzato da una parte di attività sportiva (svolta alla

Dettagli

Trofeo Polisportivo Regionale 2014

Trofeo Polisportivo Regionale 2014 1 EMILIA ROMAGNA Trofeo Polisportivo Regionale 2014 La Segreteria generale della Manifestazione è stata fissata presso EUROCAMP di Cesenatico Via C. Colombo 26 - Tel. 0547/673555 - Fax 0547/673666 E- mail

Dettagli

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)...

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... U.S.O. UNITED ASD 24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... 2 REGOLAMENTO : CATEGORIA GIOVANISSIMI 2000/2001

Dettagli

LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO

LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO INDIZIONE CAMPIONATI 2010-11 Vi inviamo il calendario dei campionati che andremo a svolgere CAMPIONATO UNDER 13 Maschile e femminile CAMPIONATO UNDER 14 Maschile e femminile

Dettagli

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Lecco c/o CONI CASA DELLO SPORT Via allo Zucco 6-23900 Lecco tel 0341/251587 - fax 0341/258436 e-mail: lecco@federvolley.it sito internet: www.lecco.federvolley.it

Dettagli

Circuito regionale Aquagol 2014

Circuito regionale Aquagol 2014 Federazione Italiana Nuoto EDIZIONE 2014 SETTORE PROPAGANDA nati 2003-2004-2005 e seguenti (m/f) Circuito regionale Aquagol 2014 Definizione di categoria: il Circuito Aquagol viene svolto dal all interno

Dettagli

Traduzione a cura della FIGH su testi EHF - riproduzione vietata -

Traduzione a cura della FIGH su testi EHF - riproduzione vietata - Federazione Italiana Giuoco Handball HANDBALL Il gioco Uno sguardo alle regole Pallllamano Diisciiplliina Olliimpiica 1 PRINCIPI DI BASE DELLA PALLAMANO La Pallamano è uno sport di squadra basato sui principi

Dettagli

EUROPLAY - Giochi d'europa 2015

EUROPLAY - Giochi d'europa 2015 F.S.E. Fai Scuola con l Europa REGOLAMENTO E MODULO DI ISCRIZIONE TORNEO EUROPLAY - Giochi d'europa 2015 EUROPLAY - GIOCHI D'EUROPA 2015 - REGOLAMENTO E MODULO DI ISCRIZIONE 1 PREMESSA La Regione Autonoma

Dettagli

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole Federazione Italiana Pallavolo Comitato Provinciale Taranto Via Puglie, 20 74121 TARANTO Oggetto: Autorizzazione Torneo Torneo Gara amichevole Disciplina Specialità Variante Contenuto Livello Indor Beach

Dettagli

Campionato Nazionale Beach Volley U 19 M/F Indizione Fase Regionale

Campionato Nazionale Beach Volley U 19 M/F Indizione Fase Regionale CU N 72 del 10 giugno 2008 Campionato Nazionale Beach Volley U 19 M/F Indizione Fase Regionale Art. 1 Indizione del campionato Il Comitato Regionale Fipav della Lombardia, in collaborazione con le società

Dettagli

Finali Nazionali A.S.C. Calcio

Finali Nazionali A.S.C. Calcio Finali Nazionali A.S.C. Calcio Finali Regionali 15/22 & 27/28 Giugno 2015 070/485038 cell. 3804533335-4 mail: asccagliari@virgilio.it sito www.ascsardegna.it - Aggiornato 20 Gennaio 2015 Meglio Sapere

Dettagli

PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA PALLAVOLANDO CON LA CARTELLA

PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA PALLAVOLANDO CON LA CARTELLA Direzione Didattica Statale ed Istituto Comprensivo di Cattolica PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA PALLAVOLANDO CON LA CARTELLA 1 Giocare e svolgere attività sportive a scuola CONCETTI GENERALI

Dettagli

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1 Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 4 Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica Corsi di formazione e di informazione Fuoriclasse cup C. ATTIVITA PROMOZIONALE

Dettagli

- Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon -

- Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon - - Regolamento generale della Mizuno Beach Volley Marathon - La partecipazione comporta l accettazione del presente regolamento Mizuno Beach Volley Marathon è un torneo open autorizzato dal Settore Beach

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12 Allegato F FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12 Regolamenti per Tornei a carattere Regionale e Provinciale Attività di Base

Dettagli

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010. Progetto Tecnico

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010. Progetto Tecnico GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO A.S. 2009/2010 Progetto Tecnico I Giochi Sportivi Studenteschi (GSS) sono promossi ed organizzati dal Ministero dell Istruzione, dell Università

Dettagli

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di PALLAVOLO. Anno scolastico 2013/2014

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di PALLAVOLO. Anno scolastico 2013/2014 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Comitato Olimpico Nazionale Italiano Federazione Italiana Pallavolo Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Finali Nazionali dei Campionati

Dettagli

A.S.D. Città di Sesto Matricola FIGC N. 930007 Matricola CONI N. 95012

A.S.D. Città di Sesto Matricola FIGC N. 930007 Matricola CONI N. 95012 Sede Legale: Via General Cantore, 105/B 20099 Sesto San Giovanni Sede: Campo Sportivo Comunale Falck, Via General Cantore, 106 20099 Sesto San Giovanni Tel./Fax n. 02/2425574 Campo Sportivo Comunale Pertini,

Dettagli

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15.

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. SEDE E PERIODO DI SVOLGIMENTO Le partite del campionato si svolgeranno presso

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 001

Comunicato Ufficiale N. 001 1 Stagione Sportiva 2010/2011 Comunicato Ufficiale N. 001 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ESORDIENTI 1 ANNO

REGOLAMENTO CAT. ESORDIENTI 1 ANNO Via Vitellia,50 00152 Roma Matr. F.I.G.C. 932234 P.I. 04737721003 Tel. 06.5806854 Fax. 06.58179406 www.olimpiacalcio.it ugo.bassani@tiscali.it REGOLAMENTO CAT. ESORDIENTI 1 ANNO ART.1 ORGANIZZAZIONE LA

Dettagli

ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO

ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO CITTA DI AQUILEIA 2013 REGOLAMENTO CATEGORIA ALLIEVI Art. 1 organizzazione La società ASD AQUILEIA indice ed organizza un torneo a carattere regionale

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando

Dettagli

INDIZIONE TORNEO MOZZANICABEACH 15^ EDIZIONE. 1 Informazioni generali. 1.1. Categorie di gioco. 1.2. Limiti di atleti per categoria

INDIZIONE TORNEO MOZZANICABEACH 15^ EDIZIONE. 1 Informazioni generali. 1.1. Categorie di gioco. 1.2. Limiti di atleti per categoria INDIZIONE TORNEO MOZZANICABEACH 15^ EDIZIONE 1 Informazioni generali 1.1. Categorie di gioco La quindicesima edizione del torneo Mozzanicabeach si svolgerà nelle date comprese tra il 12 ed il 20 Giugno

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIOCO

REGOLAMENTO DEL GIOCO REGOLAMENTO DEL GIOCO La Fantavolley Cup è un fantasy game che si basa sulle prestazioni delle giocatrici del Campionato di Serie A1 di Pallavolo Femminile, ovvero la Master Group Sport Volley Cup. La

Dettagli

L ATTACCO. Appunti. Principali problematiche:

L ATTACCO. Appunti. Principali problematiche: L ATTACCO Appunti Principali problematiche: L attacco deve essere considerato come tema permanente di ogni seduta di allenamento. Ore di lavoro specifico sull attacco della nazionale juniores femminile:

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO VIII - Ambito territoriale per la provincia di Brindisi Prot. MPIAOOUSPBR

Dettagli

ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015.

ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015. VOLLEY MISTA SPORT CAAM SARDEGNA 2015 TROFEO NAZIONALE/REGIONALE A.S.C. ORGANIZZATO DAL COMITATO REGIONALE A.S.C. IN COLLABORAZIONE CON A.S.D. COMITATO CAAMSARDEGNA Muravera(Ca), 25-27 Settembre 2015 Costi

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo. Video-Check. Regolamento. Settore Nazionale Ufficiali di Gara

Federazione Italiana Pallavolo. Video-Check. Regolamento. Settore Nazionale Ufficiali di Gara Federazione Italiana Pallavolo Video-Check Regolamento Settore Nazionale Ufficiali di Gara 2015-2016 Regolamento 1. Il presente regolamento descrive, per la stagione 2015/16, il procedimento di richiesta

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 TEMA DELLA MANIFESTAZIONE CALCIARE PER SEGNARE INDICAZIONI GENERALI Si ricorda che la manifestazione è una festa regionale/provinciale

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado triennio 2012/2013 2013/2014 2014/2015 PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY COMITATO REGIONALE PUGLIESE FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PROGETTO SCUOLA Premessa La scuola intesa come azienda preordinata alla formazione della persona e parallelamente alla realizzazione dell apprendimento,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015

REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015 REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015 ART.1 ORGANIZZAZIONE La ASD Gioventu Assemini Calcio con sede in Assemini (CA) C.so Europa 60, organizza un

Dettagli

Prot.11320 Uscita Roma, 14/4/2011

Prot.11320 Uscita Roma, 14/4/2011 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio X - Ambito territoriale per la provincia di Roma Coordinamento di Educazione Motoria Fisica

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Principali Modifiche Manuale del Beach Volley 2015 In#vigore#dal#27#aprile#2015# Settore Beach Volley Pag. 1 di 5 Federazione Italiana Pallavolo Principali Modifiche Manuale

Dettagli