Strumenti Urbanistici on-line: requisiti e struttura del sito... Informazioni sulla procedura di download e installazione di Map Guide Viewer, sulla

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strumenti Urbanistici on-line: requisiti e struttura del sito... Informazioni sulla procedura di download e installazione di Map Guide Viewer, sulla"

Transcript

1 Strumenti Urbanistici on-line: requisiti e struttura del sito... Informazioni sulla procedura di download e installazione di Map Guide Viewer, sulla struttura del sito e sugli elementi degli ambienti di consultazione delle Mappe Tematiche. Mappe Tematiche: organizzazione dei dati cartografici in layer... Comprendere la struttura delle Mappe Tematiche escegliere le informazioni da visualizzare. Mappe Tematiche: visualizzazione e interazione con le mappe... Descrizione della Barra degli strumenti e uso dei Menù a comparsa. Mappe Tematiche: ricerche per Località, Via e Numero Civico... Cercare una località specifica e visualizzarla sulla mappa. Mappe Tematiche: identificazione degli oggetti cartografici... Capire perchè le Mappe Tematiche mostrano segni, sigle e etichette in funzione della scala di visualizzazione corrente. Mappe Tematiche: informazioni relative agli oggetti cartografici... Ottenere informazioni cliccando sugli oggetti della mappa. Mappe Tematiche: passaggio ad altre viste... Confronta la stessa vista su due o più mappe diverse. Usi del Suolo e Modalità di Intervento: indicazioni specifiche... Funzionalità specifiche e indicazioni su questa mappa: legenda, riepilogo normativa area, visualizza alla scala del piano. Vincoli e Salvaguardie: indicazioni specifiche... Funzionalità specifiche e indicazioni su questa mappa: comprendere il sistema dei colori dei Vincoli e ottenere informazioni. Rilevamenti fotografici: indicazioni specifiche... Funzionalità specifiche e indicazioni su questa mappa: i rilievi fotografici. Relazioni geologiche (Geoweb): indicazioni specifiche... Funzionalità specifiche e indicazioni su questa mappa: pratiche, relazioni geologiche e indagini. Stampa delle mappe... Stampare le viste: come impostare le opzioni di stampa.

2 Strumenti Urbanistici on-line: requisiti e struttura del sito Per il corretto funzionamento di Strumenti Urbanistici on-line è necessario utilizzare Microsoft Internet Explorer 5.0 o superiore ed aver installato sul proprio computer il plug-in gratuito Autodesk MapGuide Viewer nella versione ActiveX Control. In questo modo sarà possibile interagire con le varie Mappe Tematiche presenti nel sito. E' possibile scaricare gratuitamente MapGuide Viewer dal sito Autodesk. Autodesk MapGuide ActiveX Control può essere scaricato anche automaticamente accedendo per la prima volta ad una delle pagine delle sezioni Mappe Tematiche (con un modem 56k il plug-in viene scaricato in circa 4 minuti). Una volta installato il Viewer, è possibile iniziare la consultazione delle mappe selezionando una delle voci della sezione "Mappe Tematiche": si entra in modalità consultazione mappe e dati e si inizia ad utilizzare il Viewer MapGuide. La versione più recente di Internet Explorer è reperibile sul sito Microsoft. Struttura del sito "Strumenti Urbanistici on-line del Comune di Prato" Strumenti Urbanistici on-line é stato pensato per avere la struttura semplice e lineare, per favorire l'usabilitá del sito e la velocità di reperimento delle informazioni. Appena collegati appare la Homepage pubblica, contenente i progetti di libera consultazione per tutti i cittadini e un'area di login per l'accesso alle funzioni riservate (queste ultime sono dedicate personale autorizzato del Comune di Prato). Nella homepage i link ai progetti sono divisi in due grandi aree: Elementi di progetto, contenente gli strumenti urbanistici per la progettazione (mappe tematiche e normativa del Regolamento Urbanistico); Quadro conoscitivo, una serie di mappe tematiche complementari a quelle dell'area precedente (utili per completare e approfondire la conoscenza del Territorio, anche attraverso normative sovraordinate). Le Mappe Tematiche Le pagine delle Mappe Tematiche sono dei documenti web un po' particolari: più che normali pagine web sono veri e propri ambienti integrati di lavoro (di consultazione per i cittadini, di gestione dei dati vera e propria per gli utenti autorizzati all'accesso alle funzioni riservate). L'interazione in questi ambienti avviene attraverso il principio classico degli ipertesti, oltre a utilizzare funzioni classiche dell'utilizzo del computer (come il doppio clic su un oggetto, un'icona, ecc.). Le sezioni Mappe Tematiche sono da considerarsi vere e proprie applicazioni di reperimento/gestione delle informazioni, con il vantaggio di non dover essere installate su uno specifico computer, ma di essere utilizzabili da qualsiasi luogo in cui ci sia un computer e una connessione a internet. Una volta aperta la mappa tematica prescelta, appare l'ambiente di lavoro. Nella parte centrale-sinistra dello schermo si trova la mappa interattiva (la Mappa Tematica vera e propria), a sinistra di essa c'e' la finestra dei layer (o Tematismi), in alto la barra degli strumenti e delle funzioni che prende tutta la larghezza della finestra, a destra infine lo spazio di visualizzazione dati. Per una descrizione piú approfondita dell'ambiente di consultazione delle mappe tematiche, si vedano le sezioni seguenti.

3 Mappe Tematiche: organizzazione dei dati cartografici in layer I dati della mappa sono organizzati in layer (o tematismi). I layer sono simili a fogli trasparenti che possono essere sovrapposti e visualizzati contemporaneamente oppure separatamente. Ad esempio nella mappa di "Usi del suolo e modalità di intervento" sono presenti più layer (visibili o meno in rapporto alla scala impostata): quello della "cartografia", del "Regolamento Urbanistico", etc. Finestra dei layers: a scale diverse variano gli elementi visualizzati. Attivando tutti i layer, viene visualizzata una sola mappa con i dati della cartografia, del Regolamento Urbanistico, etc. Per visualizzare solo la cartografia è possibile disattivare il layer del "Regolamento Urbanistico". Una mappa può contenere inoltre gruppi di layer. I gruppi di layer consentono di attivare o disattivare contemporaneamente tutti i layer compresi in un gruppo. "Cartografia" ad esempio rappresenta un gruppo di layer.

4 Per attivare un layer o un gruppo di layer, selezionare la casella di controllo accanto al nome del layer o del gruppo di layer nella legenda. Il nome di ciascun layer è seguito dalla legenda degli elementi che costituiscono il tema; è comunque possibile nascondere le voci di legenda tramite il comando COLLAPSE dal menu a comparsa (viceversa per mostrare la legenda si usa il comando EXPAND).

5 Mappe Tematiche: visualizzazione e interazione con le mappe Per modificare la visualizzazione della mappa è possibile utilizzare i pulsanti della barra degli strumenti oppure i menù a comparsa della mappa (per visualizzare il menù a comparsa fare clic con il pulsante destro del mouse in qualsiasi punto all'interno della mappa). La Barra degli Strumenti: tutti gli strumenti per navigare nella mappa. Men ù a comparsa : clicca sulla mappa con il pulsante destro del mouse per utilizzare gli stessi strumenti della Barra. E' anche possibile spostare la barra divisoria, posta tra la mappa e l'area di visualizzazione dati, trascinandola verso destra o verso sinistra. In questo modo, in qualunque momento è possibile ingrandire o ridurre lo spazio della finestra riservato rispettivamente alla mappa o ai dati visualizzati selezionando un oggetto cartografico sensibile. Visualizzazione della mappa utilizzando i pulsanti della barra degli strumenti Per selezionare gli oggetti della mappa, utilizzare lo strumento SELEZIONA. Facendo doppio click con questo strumento sugli oggetti sensibili delle mappe, si otterranno informazioni su di essi nella parte destra dello schermo. Per eseguire uno zoom con un fattore di ingrandimento doppio rispetto al precedente selezionare il pulsante ZOOM VICINO e fare clic su un punto della mappa per specificarlo come centro della nuova visualizzazione. E' possibile eseguire nuovamente uno zoom avanti facendo clic su un altro punto della mappa. Per eseguire uno zoom con un fattore di riduzione doppio rispetto al precedente selezionare il pulsante ZOOM LONTANO e fare clic su un punto della mappa per specificarlo come centro

6 della nuova visualizzazione. E' possibile eseguire nuovamente uno zoom indietro facendo clic su un altro punto della mappa. Per eseguire uno zoom su un'area rettangolare fare clic sul pulsante ZOOM VICINO e selezionare l'area da visualizzare facendo clic su un punto della mappa e trascinando il mouse fino a tracciare un rettangolo sopra l'area desiderata. Una volta rilasciato il pulsante, il rettangolo scompare e viene eseguito lo zoom sull'area compresa in esso con il più alto fattore di ingrandimento possibile. Per visualizzare l'intera mappa, fare clic sul pulsante ZOOM SU TUTTA LA MAPPA. Per tornare al livello di zoom precedente a quello attuale, fare clic sul pulsante ZOOM PRECEDENTE. Per impostare la scala di visualizzazione, fare clic sul pulsante SCEGLI SCALA. Per spostare la mappa in modo da visualizzare le aree non comprese nella vista corrente selezionare il pulsante PANORAMICA (PAN). Il cursore assume la forma di una mano. Premere il pulsante del mouse e trascinare la mappa per spostarla. Rilasciare il pulsante per ridisegnare la mappa con la nuova visualizzazione. Continuando a trascinare la mappa è possibile effettuare nuove panoramiche. Il pulsante COPIA permette di copiare negli Appunti la vista corrente della mappa (e poi incollare in qualsiasi programma di grafica o direttamente in un editor di testo). Visualizzazione della mappa utilizzando il menù a comparsa Le stesse azioni eseguibili tramite la barra dei comandi, possono essere compiute anche cliccando con il tasto destro sulla mappa tematica. Per specificare la scala in base alla quale eseguire lo zoom fare clic con il pulsante destro del mouse sulla mappa, quindi scegliere ZOOM > SCALA dal menu a comparsa per visualizzare la finestra di dialogo Scala di zoom.

7 Nella casella di testo inserire il rapporto di scala da utilizzare (ad esempio, per eseguire lo zoom in base ad una scala di 1:2000, inserire il numero 2000 nella casella di testo). Fare clic su OK. Lo zoom viene eseguito in base alla scala specificata, mantenendo il centro corrente della mappa. La scala corrente di lettura della mappa è riportata in basso a destra sulla barra di stato della mappa. E' possibile utilizzare il menù a comparsa anche per eseguire altre operazioni di zoom facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla mappa e scegliendo ZOOM > ZOOM (per eseguire uno zoom con un fattore di ingrandimento doppio; OUT (per eseguire uno zoom con un fattore di riduzione doppio); PREVIOUS (per visualizzare nuovamente una mappa con il fattore di zoom precedente);unzoom (Per visualizzare l'intera mappa).

8 Mappe Tematiche: Ricerche per Località, Via e Numero Civico Ricerca per Localitá Sulla Barra delle Funzioni, selezionando Ricerca per Località, si accede al sistema di ricerca. Nella finestra dati (a destra della mappa) si può digitare il nome di una via o più semplicemente solo le lettere iniziali. Nel primo caso la mappa viene posizionata direttamente sulla località richiesta, nel secondo caso appare invece l'elenco delle località che contengono le lettere digitate e facendo clic su "Mappa" si ottiene il centramento della stessa in corrispondenza della località selezionata. Ricerca per località: digitazione di una parola e scelta dei risultati

9 Ricerca per località: scelta fra le località elencate Ricerca per Via e Numero civico Con le stesse modalità viste per la ricerca per Località, e' possibile effettuare una Ricerca per Via e Numero civico, sempre selezionando la voce corrispondente dalla barra delle funzioni in alto a destra. Ricerca per Via e Numero civico

10 Mappe Tematiche: identificazione degli oggetti cartografici Quando si posiziona il puntatore del mouse sopra un oggetto cartografico viene visualizzata una finestra a comparsa gialla di dimensioni ridotte che riporta le informazioni riferite a quella specifica area. Il tipo di informazione riportata dipende dalla scala corrente con la quale si sta visualizzando la mappa. Ad esempio con la mappa di "Usi del suolo e modalità di intervento" impostata ad una scala superiore ad 1: quando si posiziona il puntatore del mouse su di un'area appartenente al sistema delle aree urbane A viene visualizzata la dicitura: " A1", cioè il subsistema delle aree residenziali A1 al quale essa appartiene. Selezionando ancora la stessa area, ma impostando una scala inferiore ad 1: per le aree pianificate alla scala 1: e/o una scala inferiore a 1:3000 per le aree pianificate alla scala 1:2000 e 1:1000, vengono visualizzate le specifiche sigle di Piano (A1 B rq2, A1 Sb A re, A1 R C ru 7a, etc.); le sigle di Piano sono comunque sempre visualizzate - a scale inferiori a 1:12.500, con una crocetta rossa che individua puntualmente l'area alla quale sono riferite. La descrizione scompare una volta spostato il mouse. Nella barra di stato della mappa, appare il nome del layer e dell'oggetto cartografico su cui è posizionato il puntatore. La diversa impostazione di scala modifica anche il tipo di elementi visibili sulla mappa (layer attivi). Ad esempio alla scala di visualizzazione dell'intera mappa non risulta visibile il layer "Regolamento Urbanistico", la mappa rappresenta il territorio comunale attraverso i subsistemi e gli ambiti; alle scale comprese tra 1: e 1:3.000 sono visibili le prescrizioni relative alle aree normate alla scala 1: mentre le aree campite in grigio chiaro individuano le parti normate alle scale 1:2.000 e 1:1.000 che sono visibili a partire dalla scala 1: Anche per quanto riguarda la cartografia esistono differenti livelli rapportati alla scala di consultazione; la numerazione civica, inoltre, e' visibile a partire dalla scala 1:1000.

11 Mappe Tematiche: informazioni relative agli oggetti cartografici Per visualizzare le informazioni riferite ad una determinata area od oggetto rappresentato sulla mappa è necessario fare doppio clic su un punto della mappa interno all'area od all'oggetto da "interrogare". Sull'area a destra della mappa vengono visualizzate le informazioni dettagliate riferite all'area selezionata. Alcune di queste informazioni consentono di visualizzare ulteriori testi o immagini facendo clic sulle parole "sensibili" (riconoscibili dal fatto che passando sopra di esse con il mouse il cursore si trasforma in "puntatore" assumendo la forma di una mano con l'indice alzato ed il testo viene sottolineato, come se si trattasse di un link). Ad esempio con la mappa visualizzata in una scala inferiore ad 1:3.000, facendo doppio clic su di un'area R5 Vg, sul lato destro dello schermo appare la tabella riportante i valori Tipo di intervento ri, Subsistema R5, Zone omogenee B: facendo clic sulla parola "ri", nella parte sottostante viene visualizzato il testo dell'articolo delle norme riferito agli interventi di ristrutturazione, mentre facendo clic sulla parola "Tipo di intervento" viene visualizzato il testo degli articoli generali pertinenti agli interventi.

12

13 Mappe Tematiche: Passaggio ad altre viste Durante la navigazione all'interno della mappa è possibile consultare contemporaneamente altre carte aprendo una nuova vista che mantiene le stesse caratteristiche di scala e di centratura della prima vista, in modo tale da confrontare agevolmente gli elementi in esse rappresentati. La nuova vista è attivata dal menu in alto a destra, scegliendo la mappa desiderata dal piccolo menu che appare passando sopra al tasto "Vista su..." Da una vista della "Mappa Usi del Suolo e modalità d'intervento"......tramite la funzione "Vista su...", si passa...

14 ...alla Mappa "Vincoli e Salvaguardie".

15 Usi del Suolo e Modalità di Intervento: indicazioni specifiche Le aree possono contenere più tipi di informazione (ad esempio più riferimenti ad articoli normativi). In questo caso è possibile effettuare un riepilogo delle norme facendo clic sulla dicitura: "Riepilogo normativa area". In una nuova finestra viene prodotto un documento in formato HTML che contiene tutte le norme riferite all'area specifica. Visualizza alla scala del Piano E' possibile passare automaticamente alla scala originaria di lettura del piano per un'area specifica, facendo clic sulla dicitura "visualizza alla scala di piano". La mappa si posiziona alla scala con la quale è rappresentata tale area nelle tavole originarie del Regolamento Urbanistico, cioe' 1:1.000, 1:2.000 oppure 1: Evidenzia l'intera area Ad alcune aree individuate dal Regolamento Urbanistico sono attribuite specifiche caratteristiche relative al progetto di suolo; nei casi nei quali le stesse aree non coincidono con i limiti di riferimento normativo - corrispondenti ai perimetri di colore nero con sigla di Piano - è possibile visualizzare l'intera area con caratteristiche normative omogenee, con indicazione della sua superficie totale.

16

17 Vincoli e salvaguardie: indicazioni specifiche La mappa rappresenta la sovrapposizione dell'insieme dei vincoli e delle salvaguardie insistenti su ciascuna parte del territorio. Facendo doppio clic su un punto della mappa interno all'area o all'oggetto da interrogare a destra della mappa vengono visualizzate le informazioni relative alle specifiche forme di vincolo o di salvaguardia. Doppio click su un'area per ottenere informazioni sui vincoli. La gradazione di colore dal bianco al viola scuro allude alla compresenza di uno o più vincoli/salvaguardie; la tonalità più scura individua le aree sottoposte a 5 vincoli/salvaguardie.

18 Variazioni di tonalità per indicare compresenze di piú vincoli/salvaguardie

19 Rilevamenti fotografici: indicazioni specifiche La mappa tematica mostra i rilevamenti fotografici che sono stati effettuati sul territorio comunale. In base al tipo di accesso che è stato fatto (pubblico o utente autorizzato) sono a disposizione funzionalità diverse: - accesso pubblico (ricerca foto, visualizzazione e stampa delle foto) - accesso pubblico (ricerca, visualizzazione, stampa, inserimento/storicizzazione, modifica e cancellazione delle foto) Ogni freccetta presente nella mappa indica che esiste una foto scattata in quel punto direzionata nel verso della freccia stessa. Facendo click sulla freccetta, nella parte destra della mappa viene visualizzata con la possibilità di accedere alle varie funzionalità previste. Dettaglio delle funzionalità Ricerca foto: Dopo l'inserimento dei valori di ricerca viene eseguita una ricerca di tutte le foto corrispondenti e viene presentato un elenco di quelle trovate. Scegliendone una, al centro della mappa viene visualizzato il punto esatto in cui la foto é posizionata: è sufficiente fare click sulla freccetta che la rappresenta per visualizzarla nell'area di destra. Digita i dati della foto da cercare...

20 ...scegli fra i risultati trovati......clicca sulla foto per selezionarla e visualizzarne i dettagli. Zoom foto: Per visualizzare la foto nelle sue dimensioni reali è sufficiente fare click sul bottone apposito; viene presentata una nuova pagina nella quale è presente la foto reale. Sotto la miniatura, il tasto della Lente serve a vedere la foto in dimensioni maggiori.

21 Si apre un pop-up con la foto in un formato piú grande.

22 Relazioni geologiche (Geoweb): indicazioni specifiche Il GeoWeb permette la gestione delle indagini geologiche, e delle informazioni ad esse legate. Cerca Pratiche questo pannello permette di effettuare ricerche incrociate sulle pratiche inserite. Si può decidere di compilare uno o più campi e la ricerca verrà effettuata tenendo conto delle informazioni inserite. Per i campi Località e Indirizzo non è necessario specificare il testo completo, la ricerca viene effettuata anche per inserimenti parziali. Il pulsante CERCA avvia la ricerca mentre il pulsante CANCELLA svuota tutti i campi. Il risultato della ricerca viene visualizzato suddiviso per pagine. Il Pannello di ricerca con la lista dei risultati Quando viene effettuata una ricerca e vengono visualizzati i risultati, in alto è visibile il pannello per le ricerche, dove è possibile raffinare i risultati, compilando ulteriori campi. Per facilitare la navigazione delle pagine, nella maggior parte delle schermate dell'applicativo, sarà presente una barra di stato in alto che indica in quale delle 4 sezioni ci stiamo trovando, e una pulsantiera in basso che ci permette di spostarci avanti e indietro, confermare o annullare le scelte effettuate.

23 Mini barra di navigazione: per non perdersi tra relazioni, pratiche e indagini. Evidenziato in azzurro c'è la zona che stiamo visualizzando in quel momento. Sulla destra della selezione azzurra, ci sono le zone raggiungibili solo tramite una scelta all'interno della pagina (es. una relazione associata, una indagine associata), mentre alla sinistra ci sono le zone che contengono la zona visualizzata, e sono raggiungibili direttamente con un click sulla barra di stato. È ad esempio possibile effettuare una ricerca per indagine e tornare indietro utilizzando la barra di stato, fino a raggiungere la pratica che contiene l'indagine cercata.

24 Stampa delle Mappe Per la stampa delle mappe, selezionare l'apposita voce dalla Barra delle Funzioni. Sulla destra comparirà la finesta di dialogo Impostazioni di Stampa.

25 Selezionare "imposta pagina..." per impostare gli elementi e le dimensioni della pagina da stampare. Nella casella di testo si inserisce il rapporto di scala da utilizzare (ad esempio, per eseguire la stampa in base ad una scala di 1:2.000, inserire il numero nella casella di testo). Fare clic su OK; quindi ancora dalla finesta di dialogo Impostazioni di Stampa scegliere il tasto "stampa"... e procedere come d'abitudine secondo la stampante a disposizione. La stessa finestra di dialogo Imposta Pagina e la finestra di scelta della stampante sono accessibili anche facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla mappa, quindi scegliendo STAMPA> IMPOSTA PAGINA o STAMPA dal menu a comparsa. Nota: La stampa viene eseguita in base alla scala specificata, mantenendo il centro corrente della mappa; è opportuno precisare che la scala della visualizzazione e quella di stampa possono essere differenti, ma i tematismi riprodotti saranno comunque quelli attivi alla scala della visualizzazione corrente. Prima di procedere alla stampa le aree eventualmente evidenziate devono essere deselezionate, altrimenti non saranno stampate correttamente, attraverso il comando CANCELLA del menu a comparsa.

26 Per ulteriori e più complete informazioni sull'utilizzo del Viewer fare riferimento alla Guida di Autodesk MapGuide Viewer.

Mappe Tematiche: visualizzazione e interazione con le mappe... Descrizione della Barra degli strumenti e uso dei Menù a comparsa.

Mappe Tematiche: visualizzazione e interazione con le mappe... Descrizione della Barra degli strumenti e uso dei Menù a comparsa. Strumenti Urbanistici on-line: requisiti e struttura del sito... Informazioni sulla procedura di download e installazione di Map Guide Viewer, sulla struttura del sito e sugli elementi degli ambienti di

Dettagli

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services Manuale d'uso Indice generale Visualizzatore GREASE...1 Toolbar...3 FUNZIONI DI BASE...3 Annulla selezione...4 Aggiornamento...4 Stampa...4

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Stato del documento Redatto Approvato Funzione Team di progetto Geoportale nazionale Responsabile

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL GEOPORTALE

GUIDA ALL USO DEL GEOPORTALE GUIDA ALL USO DEL GEOPORTALE DEL COMUNE DI VARESE Autore: Geom. Michele Giudici Responsabile Ufficio S.I.T. INDICE 1 HOME PAGE... 3 1.1 SEZIONE WEBGIS... 3 1.2 SEZIONE AMMINISTRATORE... 4 1.3 SEZIONE DOCUMENTAZIONE...

Dettagli

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene le informazioni di base necessarie per consentire una agevole

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

SITI Cloud Manuale utente

SITI Cloud Manuale utente 1 SITI Cloud Manuale utente 2 Autenticazione Per accedere ai servizi forniti da SITICloud, dopo aver richiamato con il browser l'indirizzo che Vi è stato assegnato è necessario identificarsi. Si apre la

Dettagli

Presentazione Mind42 Mind42 Mind42

Presentazione Mind42 Mind42 Mind42 Presentazione Mind42 è una recente applicazione che consente di realizzare mappe mentali on-line in forma collaborativa, utilissima per il brainstorming e per la condivisione in rete. Il suo nome, infatti,

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Microsoft Paint. Per far partire il programma occorre cliccare su START \ PROGRAMMI \ ACCESSORI \ PAINT

Microsoft Paint. Per far partire il programma occorre cliccare su START \ PROGRAMMI \ ACCESSORI \ PAINT Microsoft Paint Paint è uno strumento di disegno che consente di creare disegni sia semplici che elaborati. È possibile creare disegni in bianco e nero o a colori e salvarli come file bitmap. I disegni

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

Passaggio uno: Apertura delle foto in Corel AfterShot Pro

Passaggio uno: Apertura delle foto in Corel AfterShot Pro Guida rapida In questa sezione vengono presentate alcune attività di base che è possibile eseguire in Corel AfterShot Pro. Per iniziare a utilizzare l'applicazione in breve tempo, si consiglia di dedicare

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

SardegnaMappe Manuale utente

SardegnaMappe Manuale utente SardegnaMappe Manuale utente [2] Indice 1. Introduzione 4 2. Requisiti dell utente 5 3. L applicazione SardegnaMappe 6 3.1. Panoramica dell applicazione 6 3.1.1. Accesso all applicazione 6 3.1.2. Icona

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D"

Guida all'utilizzo di Ambiente Italia 3D Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D" MATTM-SCC-DM0006-V01-01 Pagina 1 di 34 Sommario 1 Avvio del programma Ambiente Italia 3D 3 2 Elementi dell'interfaccia 5 2.1 Il visualizzatore 5 2.2 La barra

Dettagli

WEBGIS 1.0. Guida per l utente

WEBGIS 1.0. Guida per l utente WEBGIS 1.0 Guida per l utente SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 FUNZIONALITA...4 2.1 Strumenti WebGIS... 4 2.1.1 Mappa... 5 2.1.2 Inquadramento mappa... 6 2.1.3 Toolbar... 7 2.1.4 Scala... 9 2.1.5 Legenda...

Dettagli

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Indice III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa, 6 1.4 Il disegno al computer, 7 1.5 La fotografia digitale,

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

I link o collegamenti ipertestuali

I link o collegamenti ipertestuali I link o collegamenti ipertestuali Lo sviluppo mondiale di Internet è cominciato all inizio degli anni 90 quando un ricercatore del CERN ha inventato un sistema di mostrare le pagine basato su due semplici

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

SPOSTARE UN FILE USANDO I COMANDI TAGLIA ED INCOLLA

SPOSTARE UN FILE USANDO I COMANDI TAGLIA ED INCOLLA SPOSTARE UN FILE USANDO IL MOUSE Dopo aver creato una cartella può nascere l'esigenza di spostare un file all'interno della nuova cartella creata. 1 - Posiziona il puntatore sopra il file da spostare 2

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org.

Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org. Impress è il programma per la creazione di presentazioni della suite OpenOffice.org. Barra dei menu Menu degli strumenti standard Vista diapositive Pannello delle attività Menu degli strumenti di presentazione

Dettagli

SITI Viewer GIS. Progetto SITI Catasto 1.4. Manuale Utente. ABACO S.r.l.

SITI Viewer GIS. Progetto SITI Catasto 1.4. Manuale Utente. ABACO S.r.l. Progetto SITI Catasto 1.4 Manuale Utente SITI Viewer GIS ABACO S.r.l. ABACO S.r.l. C.so Umberto, 43 46100 Mantova (Italy) Tel +39 376 222181 Fax +39 376 222182 www.abacogroup.com e-mail : info@abacogroup.com

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER.

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. Windows 7 e 8 strumenti per l ipovisione. Windows Seven/8 offrono ottimi strumenti per personalizzare la visualizzazione in caso di ipovisione: - una lente di

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER Pagina 6 PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI Richiama la pagina visualizzata in precedenza Richiama la pagina visualizzata dopo quella attualmente

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete )

NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete ) NAVIGARE IN INTERNET (Dal latino inter e dall inglese net = tra la rete ) 1.1 SE CONOSCIAMO L'INDIRIZZO - 1. ACCEDERE ALLE PAGINE WEB (Web = rete) APRIRE L' URL (Uniform Resource Locator), cioè l'indirizzo

Dettagli

SardegnaFotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE

SardegnaFotoAeree. La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE SardegnaFotoAeree La Sardegna vista dall alto MANUALE PER L USO DELL APPLICAZIONE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA [2] Indice 1. Introduzione 2. Navigatore 5 7 8 9 2.1. Strumenti di navigazione 2.2. Ricerca

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a: Lab 3.1 Preferiti & Cronologia LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA In questa lezione imparerete a: Aprire l'elenco Preferiti, Espandere e comprimere le cartelle dell'elenco Preferiti, Aggiungere una pagina

Dettagli

Creazione di un ipertesto con Word

Creazione di un ipertesto con Word Creazione di un ipertesto con Word Realizzare un ipertesto per illustrare la storia dell esplorazione dello spazio. Descriviamo le fasi principali per la creazione di un ipertesto: a. all inizio occorre

Dettagli

Manuale Utente. WebGis Comune di Regalbuto

Manuale Utente. WebGis Comune di Regalbuto Manuale Utente WebGis Comune di Regalbuto MANUALE UTENTE All avvio dell applicazione si apre una finestra suddivisa in diverse aree. Di seguito si riporta la schermata iniziale con evidenziate e numerate

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di FrontPage Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo1 CREARE UN NUOVO SITO INTERNET Aprire Microsoft FrontPage facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Istruzioni per il cambio della password della casella di posta

Istruzioni per il cambio della password della casella di posta Istruzioni per il cambio della password della casella di posta La password generata e fornita al cliente in fase di creazione della casella di posta è una password temporanea, il cliente è tenuto a modificarla.

Dettagli

WINDOWS: uso della tastiera e del mouse

WINDOWS: uso della tastiera e del mouse WINDOWS: uso della tastiera e del mouse a cura di: Francesca Chiarelli ultimo aggiornamento: settembre 2015 http://internet.fchiarelli.it La tastiera FUNZIONE DI EDIZIONE TAST. NUMERICO Tasti principali

Dettagli

Rilevazione e analisi. Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Rilevazione e analisi. Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Rilevazione e analisi Qlik Sense 1.0.3 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech,

Dettagli

La barra degli strumenti

La barra degli strumenti La barra degli strumenti Di default si aprono a sinistra dello schermo ogni volta che viene acceso il computer. Se si desidera eliminare l'avvio automatico eliminare l'icona della Smart in avvio automatico

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema Esplora gli argomenti della guida Requisiti di sistema Menu laterale Menu Strumenti principali Menu altri Strumenti Temi Legenda Aggiungere / rimuovere temi Temi per editing Temi per snap Esporta/Carica

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1

Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1 Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1 Sommario Che cos'è StarBoard Software?... 2 Elementi dello schermo... 2 Guida rapida all'avvio... 3 Selezione di una modalità... 5 Disegno... 6 Disegno con gli strumenti

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

GUIDA SOFTWARE DELL'UTENTE P-touch

GUIDA SOFTWARE DELL'UTENTE P-touch GUIDA SOFTWARE DELL'UTENTE P-touch P700 P-touch P700 Il contenuto della guida e le specifiche di questo prodotto sono soggetti a modifiche senza preavviso. Brother si riserva il diritto di apportare modifiche

Dettagli

QuickStart Guide di Avigilon Control Center Client Versione 5.4.2

QuickStart Guide di Avigilon Control Center Client Versione 5.4.2 QuickStart Guide di Avigilon Control Center Client Versione 5.4.2 Autore: Andrea Marini Tecnotrade sas Versione 1.0 Revisione del 10 giugno 2015 TECNOTRADE s.a.s 26900 Lodi (LO) Italia Via S. Cremonesi,

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

The Free Interactive Whiteboard Software

The Free Interactive Whiteboard Software The Free Interactive Whiteboard Software Per eseguire il Download del Software Digita nella barra di Google l indirizzo Una finestra di dialogo ti chiederà di inserire i tuoi dati personali Scegli il sistema

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB GUIDA ALL USO Per facilitare la gestione delle richieste di assistenza tecnica e amministrativa Omniaweb da oggi si avvale anche di un servizio online semplice, rapido

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

Pratica guidata 4. Navigare nel web

Pratica guidata 4. Navigare nel web Pratica guidata 4 Navigare nel web Principali browser web e uso del browser Ipertesto e link; Siti e pagine web; Indirizzi web Inserire un indirizzo web e navigare un sito Comprendere cos è e come funziona

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

Figura 54. Visualizza anteprima nel browser

Figura 54. Visualizza anteprima nel browser Per vedere come apparirà il nostro lavoro sul browser, è possibile visualizzarne l anteprima facendo clic sulla scheda Anteprima accanto alla scheda HTML, in basso al foglio. Se la scheda Anteprima non

Dettagli

Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente

Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente Pagina 1 di 15 Indice Introduzione... 3 Configurazioni necessarie... 4 Navigazione e consultazione documenti... 5 Ricerche... 7 E-commerce Dati personali... 8 Creazione ordine

Dettagli

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave

Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave Manuale Utente Ver. Pro WebGIS Informcity Bim Piave 1 ACCESSIBILITA AL SISTEMA 3 2 VISUALIZZAZIONE ED ATTIVAZIONE DEI LIVELLI CARTOGRAFICI 4 2.1 Visualizzazione del singolo livello cartografico 4 2.2 Accensione/spegnimento

Dettagli

E-TOOLS FACILE : MO 05 E-Tools Facile Revisione 01

E-TOOLS FACILE : MO 05 E-Tools Facile Revisione 01 E-TOOLS FACILE MATERIALE INFORMATIVO CONFORME AI CONTENUTI DEL DOCUMENTO DEL SISTEMA QUALITÀ: MO 05 E-Tools Facile Revisione 01 del 21/03/2003 Introduzione all utilizzo Esegui il programma di navigazione

Dettagli

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica.

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. Il lavoro si presenta piuttosto lungo, ma per brevità noi indicheremo come creare la pagina iniziale,

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

SPOSTARE UN FILE USANDO IL MOUSE

SPOSTARE UN FILE USANDO IL MOUSE SPOSTARE UN FILE USANDO IL MOUSE Dopo aver creato una cartella può nascere l'esigenza di spostare un file all'interno della nuova cartella creata. Per comodità, visualizza le icone in modalità Icone medie.

Dettagli

Il mago delle presentazioni: PowerPoint

Il mago delle presentazioni: PowerPoint Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:46 Pagina 48 Il mago delle presentazioni: è un programma di Microsoft che ti permette di creare presentazioni multimediali per mostrare, a chi vuoi, un tuo lavoro,

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009)

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) I N D I C E VISUALIZZAZIONE PDF COLORE E RIDUZIONE.4 INVIO MAIL MULTIPLA IN PDF O SOMMARIO.5 GESTIONE 9 GESTIONE TESTATE..9

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

IL DESKTOP Lezione 2

IL DESKTOP Lezione 2 Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 1 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO Modulo 3 dell ECDL Terza Parte pag. 1 di 10 CopyLeft Multazzu Salvatore I programmi per elaborazione del testo: Terza Parte SOMMARIO Stili... 3 Inserire il numero

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Attività della giornata lezione sul foglio elettronico generalità indirizzi delle celle, indirizzi relativi indirizzi di aree di celle, nomi delle

Dettagli

Corso di alfabetizzazione Informatica

Corso di alfabetizzazione Informatica Corso di alfabetizzazione Informatica USARE IL PC con WINDOWS XP Usare il sistema operativo Windows XP La prima schermata (immagine) che vedi sul tuo monitor, dopo aver acceso il pc (e dopo il caricamento

Dettagli

Guida all'utilizzo di Swisscom Webmail

Guida all'utilizzo di Swisscom Webmail Guida all'utilizzo di Swisscom Webmail Procedura iniziale Login Selezionate la scheda «E-mail + SMS». Se non siete già collegati, vi verrà chiesto di eseguire il login. Logout Per disconnettersi correttamente

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL. Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Attività di Terza Area Corso ECDL a.s. 2009-2010 MODULO 3 ECDL Elaboratore di testi Microsoft Word ECDL Microsoft Word consente di creare in modo rapido lettere, promemoria,

Dettagli

CERCARE UN FILE SOLO IN UNA DETERMINATA CARTELLA

CERCARE UN FILE SOLO IN UNA DETERMINATA CARTELLA LA FUNZIONE CERCA DI WINDOWS Vuoi trovare velocemente un documento, un'immagine, o un generico file che si trova nel tuo PC? In Windows, esiste una utility (il programma CERCA) che svolge questa funzione.

Dettagli

SistemaPiemonte. Sistema SovraCup Web. Manuale d Uso

SistemaPiemonte. Sistema SovraCup Web. Manuale d Uso SistemaPiemonte Sistema SovraCup Web Manuale d Uso 1 1 Introduzione... 3 2 Autenticazione... 8 3 Identificazione Paziente... 10 3.1 Ricerca Paziente... 10 3.2 Inserimento Paziente... 13 4 Compilazione

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Come scrivere articoli in Blog didattici del Carcano

Come scrivere articoli in Blog didattici del Carcano Come scrivere articoli in Blog didattici del Carcano Il docente che voglia scrivere nei blog didattici deve prima di tutto registrarsi autonomamente (nome.cognome come ID); la richiesta di registrazione

Dettagli