EDITORE SUICIDA PER CRISI MA LA POLITICA È DISTRATTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EDITORE SUICIDA PER CRISI MA LA POLITICA È DISTRATTA"

Transcript

1 NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO Anno I n. 4 Giovedì 13 febbraio 2014 euro 0 REG. TRIB. ROMA 206/13 EDITORE: SOC. COOP. COMUNICA - DIRETTORE RESPONSABILE: CARMINE ALBORETTI EDITORE SUICIDA PER CRISI MA LA POLITICA È DISTRATTA DI CARMINE ALBORETTI Di crisi si muore. Ce ne dimentichiamo troppo spesso. Eppure, mentre si dibatte di legge elettorale e impazza il duello, tutto interno al Partito democratico, tra Enrico Letta e Matteo Renzi, c è chi, sentendosi abbandonato da tutti e da tutto, compie la scelta estrema di togliersi la vita. È successo di nuovo questa mattina. Giorgio Zanardi, fondatore e titolare dell'omonimo gruppo editoriale di Padova, si è suicidato. Le ragioni sarebbero da ricondurre al difficile momento economico che, complice la crisi, l'imprenditore stava vivendo. Il nome dell editore si aggiunge al troppo lungo elenco delle vittime di questa crisi che non è solo economica. Il governatore veneto Zaia ha sottolineato, a ragione, che è la nostra società nel suo insieme che sta vivendo uno dei momenti storici più drammatici di sempre e per uscirne è indispensabile che uno Stato e un governo distratti da beghe di segreterie politiche comincino a pensare ai problemi reali. Il punto cruciale è proprio questo: è venuto meno il collante tra i politici e la vita reale. E ciò - non smetteremo mai di ripeterlo ad alta voce - è accaduto perché si è eclissata la spinta etica che dovrebbe sempre sorreggere l attività dei protagonisti della vita pubblica. Il bene comune, oggi tanto sbandierato a destra e a manca, più che un obiettivo da raggiungere, è uno slogan di cui ci si riempie la bocca. La nostra classe dirigente, del resto, parla per frasi fatte, si accontenta di esprimere solidarietà a parole, piuttosto che condividere l ansia e la preoccupazione delle famiglie e delle piccole e medie imprese. Zanardi, come tanti, purtroppo, prima di lui, non è riuscito a sopportare il peso di una burocrazia che opprime, di una pressione fiscale che spesso manca di una dimensione umana, di un sistema creditizio sempre pronto ad aiutare i forti e a scaricare i deboli. L'incertezza e la precarietà impediscono ai giovani di pensare in termini di speranza al proprio futuro, demotivandoli e costringendoli a vivere senza prospettive. Il lavoro, ormai, non lo cercano nemmeno. Queste dovrebbero essere le priorità dei nostri esponenti politici. Ma siamo alle prese con una nuova crisi di governo. E delle tanto agognate riforme, non si vede l ombra. Bollettino della Banca centrale europea I giovani sono le vittime principali dello sfacelo economico in Italia e nell eurozona Senza lavoro e prospettive, abbandonati da Stati sempre più presi dal far quadrare i conti invece di difendere le fasce più deboli e colpite Dalla Cisl un Patto per rilanciare l occupazione a pagina 3

2 2 Obiettivo su... Marò, telefonata tra Bonino e Ban Ki-moon Informativa del ministro degli Esteri sulla vicenda dei militari illegittimamente trattenuti in India Per La Russa l unico modo per uscirne è trasformare la vicenda in questione di dignità nazionale di Carmine Alboretti Sul caso dei nostri due marò, illegittimamente trattenuti in India dalle autorità locali in violazione delle norme del diritto internazionale, la nostra classe politica continua a dimostrare la propria inadeguatezza. Il ministro degli Esteri, Emma Bonino, oggi ha riferito alle Camere sulla vicenda dei due militari del Battaglione San Marco accusati di aver ucciso due pescatori nel corso di una operazione anti-pirateria. La leader radicale ha espresso "rammarico e perplessità" per le parole pronunciate dal segretario generale Onu che, in un primo momento, ha definito il grave caso "una questione bilaterale", lasciando intendere che la questione non riguardi le Nazioni Unite. L'ex commissario Ue ha spiegato di aver avuto un colloquio telefonico con Ban Ki-moon che le avrebbe assicurato comprensione e una sua successiva azione nei confronti delle autorità indiane. Un po poco, a dir il vero, rispetto ad una storia che, con altri interlocutori, sarebbe stata definita da Politici under 35 crescono con l Anci Per amministrare un comune piccolo o grande che sia, occorre, oltre all'onestà ed alla passione per il bene comune, fondamentale specie per quei politici che dicono di ispirarsi al Magistero ed alla Dottrina sociale della Chiesa, anche un bagaglio culturale adeguato. Il presidente dell'anci, nonché sindaco di Torino, Piero Fassino, insieme al ministro per l'integrazione Cecile Kyenge e al presidente di Anci Giovani Nicola Chionetti, hanno presentato questa mattina alla stampa il programma dei prossimi percorsi locali della Scuola Anci per amministratori under 35. "Siamo l'istituzione più vicina ai cittadini e come tale - ha affermato Fassino - dobbiamo sempre più aggiornare e ampliare il nostro bagaglio di esperienza". Il ciclo di lezioni 2014 si articolerà in otto percorsi formativi che conterranno seminari, laboratori e webinar. Dopo l'ampio riscontro di partecipazione dello scorso anno, l'anci ha deciso di incrementare le possibilità per i giovani impegnati nell'amministrazione delle città Il ciclo di lezioni per l anno 2014 si articolerà in otto moduli formativi (tutti gratuiti) con una nuova offerta gratuita da svolgersi nei centri interessati. Il presidente di Anci giovani e sindaco di Dogliani, Nicola Chionetti, ha citato alcuni numeri dei percorsi formativi, ricordando come "nel biennio saranno ben 3500 i giovani amministratori coinvolti in percorsi formativi. Oltre al rinnovamento della classe dirigente - ha concluso - èimportante capire come si governa un comune, grande o piccolo che sia. Per questo l'attività promossa da Anci e ministero è una esigenza primaria per chi vuole occuparsi della cosa pubblica". tempo. E senza arrecare nocumento, come, poi, purtroppo, è avvenuto, alla immagine del nostro Paese. L ex ministro Ignazio La Russa, di Fratelli d Italia, dopo l'informativa del ministro degli Esteri, ha commentato l intervento non senza una buona dose di ironia: Vorrei che il ministro Bonino mettesse lo stesso impegno speso nel gridare marijuana libera nel gridare I marò tornino a casa. Poi, dopo aver definito De Mistura inadeguato al ruolo che gli è stato affidato dall esecutivo, ha consigliato al governo di trasformare il caso da vicenda burocratica a questione di dignità nazionale, con una mobilitazione generale dell Italia tale da far dare, ad esempio, termini certi al nostro ritiro dalle missioni se i marò non torneranno in Italia o da rimandare a casa il console indiano a Milano che ha rifiutato il visto ad un europarlamentare italiano. Per Marco Marcolin, capogruppo in commissione Difesa per la Lega Nord a Montecitorio, la triste vicenda dei nostri due Marò è lo specchio della più lampante perdita di credibilità del ministro Bonino. La sua imbarazzante gestione, sotto il profilo diplomatico, ha aggravato non poco una vicenda già appesa a un filo. Le prese di posizione del ministro, specie quelle delle ultime settimane, si sono rivelate dannosissime. I risultati sono questi: raccontare una realtà che non esiste non gioverà a nessuno, meno che mai ai due fucilieri, ostaggi delle divisioni politiche indiane, e alle loro famiglie. Gian Piero Scanu, capogruppo Pd nella commissione Difesa, ha proposto che l Italia chieda che le Nazioni Unite mettano la propria bandiera sulle missioni anti-pirateria ad oggi solo autorizzate ma realizzate autonomamente da Ue e Nato. Non ci resta che attendere le prossime ore. DOMANI ALLE 14 Flash Mob a Trinità dei Monti contro la violenza sulle donne Domani alle ore 14 in piazza Trinità dei Monti, la onlus internazionale Hands Off Women aderisce al Flash Mob mondiale One Billion rising for Justice contro le violenze sulle donne. Per il secondo anno consecutivo, la onlus, presieduta da Isabella Rauti, insieme ad altre organizzazioni e associazioni femminili tra le quali Angeli Press, Centro Indivenire, EuroDap, Associazione Movimento Donna, Pink Roma e Sos Donna, sarà in piazza per condividere il messaggio della mobilitazione mondiale che questa edizione dedica al tema della Giustizia. La violenza contro le donne non è un fatto privato - precisa la Rautima un flagello sociale mondiale che non conosce confini, una sfida da affrontare e vincere tutti insieme. Le partecipanti scenderanno la scalinata di piazza di Spagna e, con il supporto della coreografa Evelyn Hanack e della regista Manuela Metri, si esibiranno nella danza mondiale di One Billion rising. Hanno aderito a questa edizione l attrice Nicoletta Romanoff, la Miss Italia 2013, Giusy Buscemi, Matilde Brandi, Jenet De Nardis, attrice, e Fioretta Mari che interpreterà di Alda Merini.

3 3 Obiettivo su... L APPELLO DELLA UIL Il governo rinunci a tagliare la cig Il governo rinunci all'idea di ridurre la durata dei periodi per cassa Integrazione e mobilità in deroga, prevista dallo schema di decreto e sposti di almeno due anni una diversa disciplina delle concessioni e delle durate degli ammortizzatori a partire dal Lo chiede Guglielmo Loy, segretario confederale della Uil. In cinque anni di crisi, le ore autorizzate di cassa integrazione sono state circa 5,3 miliardi. La cassa in deroga, con oltre 1,4 miliardi di ore, ha avuto un'incidenza media del 27,4%. Second le stime del sindacato, i posti di lavoro salvati nel 2013, sono stati circa 527 mila (pari a due punti del tasso di disoccupazione), di cui 137 mila grazie all'utilizzo della Cig in deroga, rileva Loy, ribadendo che è necessario trovare quanto prima la copertura. Come se non bastasse la crisi, parghecchiare l auto in aeroporti ed ospedali costa davvero troppo. Altroconsumo denuncia sino a euro l'anno per l'abbonamento in un parcheggio di collegamento a Milano senza abbonamento Atm, 105 euro per una settimana all'aeroporto di Roma Fiumicino, 15,30 euro per otto ore nel parcheggio dell'ospedale sant'orsola di Bologna. L'indagine dell associazione di consumatori evidenzia anche la situazione dei parcheggi utilizzati frequentemente da chi per lavoro o studio è costretto a muoversi quotidianamente dalle zone limitrofe alle grandi città. E sono state riscontrate tariffe agevolate per gli abbonati Atm, che con circa 300 euro possono parcheggiare tutto l'anno. A Roma meglio: gratis per gli abbonati Metrebus. Lavoro, i giovani vittime della crisi in tutta l eurozona Bce: l Italia è al terzo posto per tasso di disoccupazione e al primo per numero di neet La Cisl propone il programma Garanzia giovani per rilanciare il mercato occupazionale I giovani sono le vittime principali di una crisi economica che sta devastando l Italia e l eurozona. Per loro non c è lavoro e purtroppo, se non si inverte la tendenza, non ci sarà futuro. D altronde la ripresa economica stenta in tutta Europa, come conclamato dal bollettino mensile della Banca centrale europea che conferma un livello di inflazione basso nell'area euro (1,1% nel 2014 e all'1,4% per il 2015) ribadisce che i tassi di interesse "resteranno ai livelli attuali o piu' bassi per un prolungato periodo di tempo" e chiede ai governi di "non vanificare gli sforzi di risanamento". Sul fronte del mercato del lavoro, la Bce spiega che "seppure in fase di stabilizzazione, la disoccupazione resta elevata nell'area dell'euro e i necessari aggiustamenti di bilancio nei settori pubblico e privato continueranno a pesare sul ritmo della ripresa". Sono i giovani, secondo l Eurotower, i più colpiti dalle ricadute occupazionali della crisi, in determinati casi a causa di "norme restrittive in materia di tutela del posto di lavoro, che avrebbero favorito l'emergere di un mercato del lavoro duale caratterizzato da divari fra quanti detengono un contratto a tempo indeterminato e chi, specie tra Qualcosa si muove in direzione di una politica economica che aiuti le imprese a rimettere in moto il Paese. Il ministero dello Sviluppo economico ha stipulato una convenzione con l Associazione bancaria italiana e la Cassa depositi e prestiti per rendere disponibili 2,5 miliardi di incentivi alle piccole e medie imprese operative in Italia per realizzare nuovi investimenti nel processo produttivo, come previsto dalla cosiddetta Nuova Sabatini. Lo ha annunciato stamani il ministro dello Sviluppo, Flavio Zanonato, in una conferenza stampa con il direttore generale della Cdp, Matteo Del Fante, e il dg dell'abi, Giovanni Sabatini. ACCORDO TRA MISE, ABI E CDP Pmi, pronti 2,5 miliardi di investimenti La convenzione prevede un plafond incrementabile fino a 5 miliardi È prevista la costituzione, presso la Cdp, di un plafond di 2,5 miliardi di euro (eventualmente incrementabili con successivi provvedimenti fino a cinque miliardi) che le banche e altri intermediari finanziari possono utilizzare per concedere finanziamenti alle Pmi (incluse quelle agricole e ittiche) per investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature da destinare al processo produttivo, nonché investimenti in hardware, in software e in tecnologie digitali. Le banche aderenti alla convenzione, o le società di leasing, se in possesso di garanzia rilasciata da una banca aderente alle convenzioni, potranno utilizzare il plafond per concedere finanziamenti fino al 31 dicembre Il Mise concede un contributo in favore delle Pmi a parziale copertura degli interessi a carico delle imprese con uno stanziamento complessivo di bilancio pari a 191,5 milioni per gli anni Il contributo è LA DENUNCIA DI ALTROCONSUMO Parcheggiare in aeroporti e ospedali costa troppo Il ministero dello Sviluppo i giovani, ha un contratto a termine". Il bollettino sottolinea che "nel 2007 il 50% dei giovani occupati nell'area dell'euro era titolare di un contratto a termine". In particolare, secondo l Istituto di Francoforte, l'italia si classifica al terzo posto nell'eurozona per tasso di disoccupazione giovanile, superata solo da Grecia e Spagna. Il nostro, inoltre, è il Paese dell'eurozona con il maggior numero di giovani neet (persone di etàcompresa tra i 15 e i 24 anni che non sono né occupate, né impegnate in attività di studio o formazione). Dal 2007 al 2012 i neet Italiani sono passati da circa il 16% a oltre il 21% del totale, un incremento percentuale inferiore solo a quelli di Grecia e Irlanda. Numeri che preoccupano le forze sociali. La Cisl, dal canto suo, propone il programma Garanzia giovani, che rappresenta un importante strumento per avviare un'inversione di tendenza nel mercato del lavoro italiano. "Da sempre la Cisl - spiega il segretario confederale Luigi Sbarra - individua in un fortissimo irrobustimento delle politiche attive del lavoro ed in particolare nella riforma dei servizi per l'impiego, gli interventi più urgenti per invertire la pesantissima situazione. Per l'italia è arrivato il momento di agire". Adolfo Spezzaferro pari all'ammontare degli interessi, calcolati su un piano di ammortamento, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni. C'è inoltre la possibilità di beneficiare del Fondo di garanzia per le Pmi fino alla misura dell'80% sul finanziamento bancario ottenuto dall'impresa, con priorità di accesso. Il finanziamento richiesto deve essere minimo di 20 mila euro, fino a un massimo di due milioni, può coprire fino al 100% degli investimenti e deve essere interamente utilizzato a copertura degli investimenti stessi. Le domande potranno essere presentate a partire dal 31 marzo I moduli saranno disponibili entro il 10 marzo 2014 sul sito

4 4 Europa Ogm, 12 Paesi contro la Ue: ritiri la proposta Italia in testa, per chiedere di annullare l autorizzazione per la coltivazione di mais transgenico La soluzione è nelle mani della Commissione Solo cinque Stati hanno sostenuto la decisione L'Italia continua la sua battaglia per la biodiversità delle colture agricole e trova al suo fianco altri 11 Paesi europei: Austria, Bulgaria, Cipro, Francia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Slovenia, Malta). In una lettera inviata al commissario alla Salute dell'unione europea, Tonio Borg, c'è la richiesta di ritirare la proposta che autorizza la coltivazione del nuovo mais transgenico Per il governo italiano c'è la firma del ministro per gli Affari europei Enzo Moavero. La lettera fa riferimento al Consiglio Affari generali dell'11 febbraio, dove gli Stati hanno deciso di non votare. La discussione al Consiglio scrivono i ministri ha reso chiaro che nella sensibile questione di autorizzare il mais 1507, la soluzione è nelle mani della Commissione. Che è ancora nella posizione di ritirare la sua proposta. Una grande maggioranza degli attori coinvolti, il Parlamento Ue e gli Stati membri si sono ripetutamente opposti alla proposta e solo cinque Stati l'hanno sostenuta mentre diciannove erano contrari. Siamo convinti che la Commissione non può ignorare le preoccupazioni legali, politiche e scientifiche di così tanti Stati e del panorama politico. Chiudono la missiva dicendosi fiduciosi in un passo indietro della Commissione. Commenti positivi dalle organizzazioni di categoria del primo settore. Il presidente della Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi, esprime apprezzamento per l'iniziativa, chiedendo al governo italiano di procedere alla dichiarazione della clausola di salvaguardia. Un iniziativa quanto mai opportuna per difendere la biodiversità dell agricoltura e tutelare i consumatori. Questa presa di posizione spiega Politi è importante e può evitare che l agricoltura europea, e in particolare quella italiana, venga contaminata dagli Organismi geneticamente modificati, contro i quali si è espressa la stragrande maggioranza dei cittadini europei, sette su dieci. Percentuale che supera addirittura l 80 per cento nel nostro Paese. Il recente Consiglio europeo ha confermato rimarca il presidente della Cia che sul biotech ci sono profonde divisioni tra i 28, ma soprattutto grande confusione sulla linea da sviluppare. E questo presta, purtroppo, il fianco a chi vuole aprire le porte dell agricoltura europea agli Ogm. È una cosa che non possiamo assolutamente accettare. Quindi, accogliamo positivamente l azione promossa dai dodici Paesi, auspicando che il fronte anti-organismi geneticamente modificati si faccia ancora più ampio. L Italia aggiunge Politi deve mantenere una posizione ferma e arrivare alla dichiarazione della clausola di salvaguardia per impedire che gli Ogm contaminino la nostra agricoltura diversificata e saldamente legata alla storia, alla cultura, alle tradizioni delle variegate realtà rurali. Ribadisco che gli Ogm non servono alla nostra agricoltura. La nostra contrarietà al transgenico non scaturisce da una scelta ideologica, ma dalla consapevolezza che l utilizzazione degli Organismi geneticamente modificati può annullare la nostra idea di agricoltura. Annullare, cioè, l unico vantaggio competitivo dei suoi prodotti sui mercati: quello della biodiversità. Non si tratta di una posizione oscurantista. Tutt altro. Chiediamo alla scienza di continuare a contribuire alla crescita di questo tipo di agricoltura. E questo lo si può fare senza ricorrere al biotech, come, del resto, è avvenuto fino ad oggi con risultati molto importanti. Intanto scendono ad appena 27 i Paesi che nel mondo hanno coltivato biotech nel 2013, per un totale di 175 milioni di ettari concentrati, soprattutto negli Stati Uniti (70.1 milioni di ettari), in Brasile (37 milioni in Brasile), 24,4 milioni (Argentina) e Canada (11 milioni), ma anche in Cina e nei Paesi di via di sviluppo sotto il pressing delle multinazionali. È quanto emerge dai dati dell'international Service for the Acquisition of Agri-Biotech Applications (ISAAA) dal quale si evidenzia il calo rispetto al 2012 in cui erano 28 i Paesi a coltivare biotech. In coda alla classifica l'unione europea dove, nonostante l'azione delle lobby che producono Ogm, nel 2013 sono rimasti solo cinque, su ventotto, i Paesi a coltivare Ogm (Spagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Romania), con appena 148 mila ettari di mais transgenico Mon810 piantati nel 2013, la quasi totalità in Spagna ( ettari). Nicola De Ieso

5 5 Società e salute RAGGIUNTO IL PICCO In 2,5 milioni a letto a causa dell influenza L influenza ha raggiunto il suo picco. Nella settimana che va dal 3 al 9 febbraio - annunciano i medici-sentinella della rete Influnet nell'ultimo bollettino - la curva dell epidemia ha già iniziato la sua discesa: dopo avere toccato nella settimana precedente il tetto di 6,28 casi ogni mille assistiti (oltre 373 mila casi in tutto), l incidenza dei virus è scesa ora a 6,10 casi per mille (363 mila casi circa). Dall inizio della sorveglianza, l influenza di quest anno ha messo a letto finora circa 2,5 milioni di italiani, in particolare bimbi da 0 a 4 anni. Durante la settimana del picco l incidenza dei virus influenzali fra i bimbi da 0 a 4 anni è stata pari a 19,69 casi ogni mille assistiti. Mamme depresse, progetto di ricerca in Lombardia L iniziativa mira ad offrire un supporto adeguato in una fase molto delicata della vita La depressione in gravidanza o nel post-partum in Italia colpisce il 16% delle donne. Di qui l'avvio di "Depressione in gravidanza e post partum: modello organizzativo in ambito clinico, assistenziale e riabilitativo", progetto di ricerca indipendente finanziato dalla Regione Lombardia e svolto dall'azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, in collaborazione con l'osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna e con la partecipazione dell'associazione Progetto Itaca. L'obiettivo che ci si propone di realizzare è quello di offrire un supporto adeguato in una fase tanto delicata della vita. Il tutto puntando sulla formazione adeguata degli operatori sanitari e sulla individuazione precoce della patologia per promuoverne un trattamento tempestivo ed efficace. Senza dimenticare l'importanza di una campagna di sensibilizzare della popolazione sul tema. Il progetto mira a creare un modello organizzativo clinico-assistenziale di presa in carico della paziente con depressione perinatale. In questo contesto l'associazione Onda, da anni impegnata nel settore, ha svolto un'indagine, presentata presso la sede della Regione, condotta su 502 donne e 500 uomini lombardi fra i 25 e i 55 anni, al fine di comprenderne le percezioni e i vissuti relativi a questa malattia. Da oggi online gli accessi ai pronto soccorso Zingaretti invita le strutture ospedaliere e i Dea del Lazio alla prova trasparenza TECNOLOGIA IN CORSIA Da oggi in poi, tramite internet, è possibile monitorare i dati di accesso alle strutture ospedaliere del Lazio, valutare le attese, il tipo dei codici di trattamenti di tutti gli ospedali sede di Dea e Pronto Soccorso. Basta cliccare su L iniziativa è stata presentata questa mattina nella sede della giunta regionale del Lazio dal presidente della Regione, Nicola Zingaretti, insieme al responsabile della cabina di regia della sanità Alessio D'Amato, alla direttrice della programmazione sanitaria della regione Lazio, Flori Degrassi, e a Rodolfo Lena, presidente della commissione sanità del Consiglio regionale. Il progetto si inserisce nel percorso che la Regione Lazio ha intrapreso per costruire un sistema di informazioni, permettendo ai cittadini di poter accedere ai dati del Sistema Sanitario Re- La depressione post-partum è ritenuta dagli intervistati un disturbo grave, che può colpire la donna in seguito alla nascita di un figlio. Il 20% delle partecipanti alla survey dichiara di aver ricevuto una diagnosi di depressione perinatale o pensa comunquedi averne sofferto, in media all'età di 31 anni e durante la prima gravidanza. Principali fattori di rischio riconosciuti dal campione sono il cambiamento di vita e le nuove responsabilità. gionale. I dati disponibili sul sito della Regione rappresentano un mezzo importante di informazione e una prova di trasparenza dei servizi sanitari. Il portale offretabelle aggiornate costantemente in tempo reale. I dati si riferiscono agli accessi nei Pronto Soccorso o Dipartimenti di Emergenza di I o II livello, registrati dai singoli presidi attraverso il sistema Gipse (software per la gestione delle accettazioni in Ps). 13 febbrario 2014 Pianeta prevenzione Vaccino contro la rosolia campagna informativa della Regione Abruzzo La rosolia è troppo spesso sottovalutata, perché, al pari delle altre malattie esantematiche, viene erroneamente ritenuta pericolosa e con scarse complicazioni. Si tratta di un grossolano errore di valutazione, in quanto, ancora oggi, essa rappresenta un grande pericolo per i bambini se contratta dalla mamma nel primo trimestre della gravidanza. Ecco perché acquista grande importanza il vaccino rivolto a tutte le donne in età fertile. Le aspiranti mamme che si sottopongono alla vaccinazione possono affrontare la gravidanza in maniera serena, libere dall'incubo della sindrome da rosolia congenita che per il bambino comporta sordità, ritardo mentale, microcefalia, cataratta, malattie congenite del cuore, danni epatici e splenici. Per questo motivo la Regione Abruzzo ha realizzato una campagna di sensibilizzazione attraverso grandi manifesti nei quattro capoluoghi e sui retro dei bus extraurbani. Materiale informativo verrà, inoltre, distribuito in tutte le sedi vaccinali delle quattro Asl abruzzesi e sabato 15 febbraio nelle oasi informative dei centri commerciali Val Vibrata di Colonnella (Teramo), L'Arca di Spoltore (Pescara), Megalò di Chieti e l'aquilone dell'aquila. Presso le Oasi saranno disponibili medici dei servizi vaccinali delle Asl e hostess qualificate che risponderanno alle domande e ai dubbi dei cittadini.la campagna sulla rosolia conclude un ciclo di quattro iniziative di comunicazione promosse dalla Regione e dedicate ai vaccini (influenza, morbillo, parotite, rosolia, pneumococco e meningococco, rosolia in età fertile) con lo scopo di sensibilizzare la collettività alla prevenzione e di favorire una adesione informata e consapevole da parte dei cittadini alle vaccinazioni raccomandate. per saperne di più basta cliccare sul sito

6 6 Chiesa e dintorni Le università cattoliche si aprano al mondo Udienza del Papa con i partecipanti alla Plenaria della Congregazione per l Educazione Cattolica Va garantito il diritto di tutti di accedere al sapere, senza mai tralasciare la proposta cristiana di Carmine Alboretti Questa mattina i partecipanti alla Plenaria della Congregazione per l'educazione Cattolica (degli Istituti di Studi) sono stati ricevuti dal Santo Padre nella Sala Clementina. "L educazione cattolica - ha affermato il Papa nela sua allocuzione - è una delle sfide più importanti della Chiesa, impegnata oggi a realizzare la nuova evangelizzazione in un contesto storico e culturale in costante trasformazione. Il Successore di Pietro si è soffermato sui temi all ordine del giorno, particolarmente impegnativi, come l'aggiornamento della Costituzione apostolica "Sapientia christiana", il consolidamento dell identità delle Università cattoliche e la preparazione degli anniversari che cadranno nel 2015, ossia il 50 della Dichiarazione conciliare Gravissimum educationis e il 25 della Costituzione apostolica Ex corde Ecclesiae. L'attenzione dei partecipanti alla Plenaria è stata richiamata su tre aspetti: il valore del dialogo nell'educazione, la preparazione qualificata dei formatori e la responsabilità delle istituzioni educative. "Le scuole e le Università cattoliche - ha detto il Pontefice - sono frequentate da molti studenti non cristiani o anche non credenti. A tutti offrono una proposta educativa che mira allo sviluppo integrale della persona e che risponde al diritto di tutti di accedere al sapere e alla conoscenza. Ma a tutti ugualmente sono chiamate ad offrire, con pieno rispetto della libertà di ciascuno e dei metodi propri dell ambiente scolastico, la proposta cristiana". Il Papa ha, poi, ricordato che oggi l educazione "è rivolta ad una generazione che cambia, e che quindi ogni educatore - e tutta la Chiesa che è madre educatrice - è Donne fondamentali nella Chiesa Se nel mondo del lavoro e nella sfera pubblica è importante l apporto più incisivo del genio femminile, tale apporto rimane imprescindibile nell ambito della famiglia, che per noi cristiani non è semplicemente un luogo privato, ma quella Chiesa domestica, la cui salute e prosperità è condizione per la salute e prosperità della Chiesa e della società stessa. Pensiamo alla Madonna: la Madonna nella Chiesa crea qualcosa che non possono creare i preti, i vescovi e i Papi. E lei l autentico genio femminile. E pensiamo alla Madonna nelle famiglie. A cosa fa la Madonna in una famiglia. La presenza della donna Sante parole nell ambito domestico si rivela quanto mai necessaria, dunque, per la trasmissione alle generazioni future di solidi principi morali e per la stessa trasmissione della fede. Discorso ai partecipanti del Congresso Nazionale del Centro Italiano femminile (Cif) del 25 gennaio chiamato a cambiare, nel senso di saper comunicare con i giovani che ha di fronte". Riguardo alla responsabilità delle istituzioni educative esse devono "esprimere una presenza viva del Vangelo nel campo dell educazione, della scienza e della cultura". "Occorre - ha concluso - che le istituzioni accademiche cattoliche non si isolino dal mondo, ma sappiano entrare con coraggio nell areopago delle culture attuali e porsi in dialogo, consapevoli del dono che han- DIOCESI DI RIMINI Liturgia e Vaticano II Alla Lateranense simposio internazionale Cinquant anni dalla Sacrosanctum Concilium una delle quattro costituzioni emanate dal Concilio Vaticano II, che è alla base della riforma liturgica. All Università Lateranense, dal 18 al 20 febbraio, si terrà un simposio internazionale. L evento è stato presentato questa mattina alla stampa accreditata presso la Santa Sede. Monsignor Arthur Roche, segretario della Congregazione per il Culto divino e la Disciplina dei sacramenti, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha affermato che una delle acquisizioni più importanti della Sacrosanctum Concilium è la partecipazione attiva di tutti i membri della Chiesa non soltanto dei chierici, alla liturgia. Ognuno di noi può dare una testimonianza su come i fedeli vivano la liturgia - ha aggiunto, a sua volta, monsignor Juan Miguel Ferrer, sottosegretario della medesima Congregazione, informando che durante i lavori del Simposio non verrà dato uno spazio specifico alla testimonianza dei laici, anche se ci saranno anche quest ultimi tra i relatori, insieme a vescovi, religiosi, sacerdoti. In ognuna delle sessioni di lavoro, tuttavia - hanno precisato - ci sarà spazio per il dialogo aperto, e sarà quello il momento in cui ognuno avrà l opportunità di esprimere la propria sensibilità ed esperienza. Don Benzi, inizia il processo canonico per la beatificazione Via libera al processo che don Oreste ci di beatifi- ha trasmesso cazione per don con l insegnamento Oreste Benzi, ma soprat- fondatore della tutto con la vita". comunità Papa Giovanni XXIII a Il 24 ottobre 2013 la teologa Elisabetta Rimini. La Congregazione Casadei, per le postulatrice della cause dei Santi, causa, aveva come riporta Radio consegnato al Vaticana, ha vescovo di Rimini trasmesso a la richiesta formale monsignor Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini, di avvio del- l iter, dopo un anno di ricerche sulla il nulla osta firmato dal cardinale Angelo cosiddetta fama di santità del comzione, Amato, prefetto della Congregabattivo sacerdote sostenuta da molte che consente l avvio del processo lettere tra cui quelle di 9 cardinali, 41 di beatificazione. vescovi italiani e 11 prelati stranieri, ol- Giovanni Ramonda, responsabile generale tre a vari movimenti ecclesiali e alla della comunità non nasconde stessa comunità da lui fondata per vetre la propria emozione per un importante nire incontro alle esigenza degli ultimi. riconoscimento della Chiesa che ci Il parere positivo della Congregazione spinge ad impegnarci ancora di più nel delle cause dei Santi autorizza ora a vivere quell amore a Gesù e ai poveri procedere.

7 7 Lettere......e opinioni Mentre era in corso l assedio di Barletta il capitano francese La Motte accusò i nostri cavalieri di fellonia in battaglia Il capitano Ettore Fieramosca e i suoi coraggiosi uomini gli fecero rimangiare tutto: da allora la rivalità con i transalpini non è mai terminata L A N N I V E R S A R I O Il 13 febbraio 1503 tredici soldati di ventura difesero l onore dell Italia di Gino Zaccari Il13 febbraio 1503, nella piana tra Corato ed Andria (Trani), 13 cavalieri italiani diedero battaglia a 13 cavalieri francesi per difendere l onore dell Italia offeso da questi ultimi. Un aspetto ci interessa sottolineare prima di ogni altro, è questo: prima dello scontro, gli italiani, parteciparono alla messa nella cattedrale di Andria dove prestarono solenne giuramento di difendere l onore dell Italia, (una lapide ricorda ancora oggi l evento), e questo porta subito la nostra mente a quel giuramento che tutti gli amministratori del nostro Paese dovrebbero fare non per pura formalità ma con convinzione e senso dell onore, e combattere poi a costo di ogni sacrificio per mantenere la parola data, per difendere l onore d Italia, cosa che oggi non si fa con la lancia e la spada, ma promuovendo l occupazione e quindi la dignità del Paese e dei suoi abitanti, rispettando le istituzioni e il loro ruolo, difendendo i propri cittadini e militari all estero (ogni riferimento al caso marò è puramente voluto), cercando di essere portatori di valori positivi, di pace e concordia ma sempre nel rispetto della sovranità della nazione (cosa non fatta in mille occasioni, vedi tragedia del Cermis solo per dirne una). Questa storia, che vogliamo ricordare anche per risvegliare le coscienze e l orgoglio di chi ci legge, e magari di chi ci amministra, racconta di un duello svoltosi come vuole la migliore tradizione medievale, un piccolo scontro nel mezzo di una guerra gigantesca tra Francia e Spagna che si contendevano il possesso del suolo italiano, il Mezzogiorno in questo caso che come il resto della penisola sarebbe stato terra di spartizione ancora per secoli. In questa occasione in particolare, Francia e Spagna si erano accordate (Trattato di Granada) per spartirsi il Regno di Napoli di Federico I. Lo invasero i francesi da nord e gli spagnoli da sud stritolandolo rapidamente. Tra di loro però nacquero presto dissidi sull interpretazione del trattato, soprattutto nei confronti delle terre di confine e nell estate del 1502 si aprirono le ostilità tra le due potenze. Barletta a quel tempo era una roccaforte ricca e potente, i francesi decisero di porla sotto assedio. Mentre era in corso l assedio di Barletta, durante un banchetto, il capitano francese La Motte, che in quel momento era prigioniero degli italiani, (le regole della cavalleria prevedevano gesti di cortesia come questo, ovvero che un cavaliere anche se prigioniero poteva mangiare con gli altri cavalieri) insultò i cavalieri italiani accusandoli di fellonia e sfidandoli a duello, l insulto era del tutto inaccettabile e gli italiani non se lo fecero ripetere due volte accettando la sfida e rispondendo in battaglia, lancia alla mano, alle ingiurie gratuite ricevute. Alla loro guida c era il napoletano Ettore Fieramosca, al comando dei francesi lo stesso La Motte, tutto fu preparato nei minimi dettagli, l intenso scambio di missive tra i due capitani dimostra quanto per entrambi i contendenti lo scontro fosse importante. Sul campo arrivarono prima gli italiani e poco dopo i francesi, le due squadre si schierarono su file contrapposte come prevedeva il regolamento, al via iniziarono a cavalcare una contro l altra, il primo impatto tra gli schieramenti vide subito gli italiani in vantaggio, che disarcionarono numerosi francesi. Lo scontro proseguì a piedi con la spada, tutti i cavalieri lottarono con abilità e tenacia ma alla fine i francesi furono tutti feriti o catturati. Gli italiani li dovettero fare prigionieri e condurli a Barletta perché i francesi, così presuntuosi da essere certi che avrebbero vinto, non avevano portato con loro la somma in denaro che era stata pattuita, con la quale gli sconfitti avrebbero dovuto pagare i vincitori. L onore dell Italia era stato salvato da tredici cavalieri, ma il Paese era smembrato e in mano a potenze straniere, una magra consolazione anche se l impresa di Fieramosca e i suoi compagni, provenienti da tutta Italia, (Fanfulla da Lodi, Riccio da Parma, Giovanni Brancaleone di Roma, per fare qualche esempio) è stata ripresa in varie epoche anche con romanzi e film, come simbolo di un orgoglio, di una determinazione e di una capacità di riscatto cui gli italiani possono essere capaci, e questo è più che mai, il momento giusto per tirarlo fuori. LA NOTA La strana politica dell algoritmo di Francesco Belletti* Sui quotidiani anche in tema di legge elettorale si affaccia un fantomatico algoritmo, parola astrusa, che serve ad indicare un procedimento matematico per risolvere un determinato problema. In questo caso è il sistema di calcolo con cui distribuire i seggi dopo le elezioni politiche. Quindi un nodo non da poco, cambiando il quale si possono favorire alcuni territori a scapito di altri, o i partiti grandi a scapito di quelli piccoli, e via di seguito. Eppure, noi cittadini qualunque, ci siamo sempre fidati che questi calcoli fossero davvero rispondenti a criteri oggettivi, di giustizia, finalizzati a far sì che l esito finale corrispondesse alla volontà degli elettori. Invece scopriamo che molte delle 21 pagine in cui si articolano gli emendamenti sono dedicate al problema delicatissimo della legge elettorale (Corsera del 12 febbraio). E noi che pensavamo che il vero nodo fosse la soglia per i partiti piccoli (4 o 5%?), oppure quella per il premio di maggioranza (35%, 37% o 40%?)! Almeno questi numeri li avevamo capiti Però non posso non ricordare altri algoritmi, altrettanto discreti, quindi ben poco discussi, che hanno avuto un effetto devastante sulla vita dei cittadini e delle famiglie. Il primo è collegato alla modalità con cui si è introdotta l IMU: l impatto dell IMU è stato così devastante anche perché il valore catastale degli immobili veniva conteggiato moltiplicandolo prima per 1,05 (quindi +5%), e poi per un ulteriore +60%. Ma da dove è saltato fuori questo +60%? Quale segreto algoritmo ha portato ad innalzare la stima del valore dell immobile (e quindi la presunta ricchezza immobiliare di una famiglia) del 60%? Perché non 50%, o 70%? E perché non raddoppiare, già che c eravamo? E pensare che questo numero è stato fissato da un governo che più tecnico non si poteva (quello di Mario Monti). Un altro algoritmo decisivo per le famiglie è stata il complesso calcolo del nuovo ISEE, e in particolare la scala di equivalenza adottata per misurare il peso della dimensione familiare. In questo caso la discussione c è stata, e anche molto serrata, soprattutto grazie all impegno del Forum delle associazioni familiari. Serrata ed inutile visto che il nuovo ISEE è risultato un sistema assolutamente non trasparente, astruso, incomprensibile per il cittadino normale; provate a spiegarlo ad una persona che non sia laureata in Matematica o in scienza delle finanze (e anche loro avrebbero bisogno di un computer). Ma questo purtroppo non è strano, nel nostro Paese, che sulla trasparenza del fisco per il cittadino è certamente agli ultimi posti nel mondo. Ma l algoritmo più controverso è stata la Scala di equivalenza dei carichi familiari, vale a dire, per semplificare, quanto pesa un figlio sul bilancio familiare. Alla fine, secondo la scala inserita nella legge, la scala considera il coefficiente di un figlio pari a 0,35, la valutazione più avara che si potesse scegliere, addirittura più bassa di quella che usa l Istat per le proprie indagini (ma il Ministro in carica, che ha ereditato la Scala non è stato anche Presidente dell Istat?). Il Forum proponeva un valore pari a 0,80 (in Francia, per dire, il quoziente familiare usa un coefficiente 1,00). Forse lo 0,35 adottato dalla nuova legge è stato documentato da studi, misurazioni, conti economici? Forse sì, però il governo non ha presentato alcuna simulazione o alcuna analisi specifica, nemmeno alle commissioni parlamentari, basandosi invece sulla letteratura scientifica. Insomma, anche sull ISEE, così come per la legge elettorale, degli algoritmi ci si deve fidare. Però, visto che ci si chiede un atto di fede, ricordiamoci anche che il diavolo si nasconde nei dettagli. E anche nei numeri. A proposito di numeri: ieri l Istat ha segnalato che il 25% delle famiglie è in difficoltà economica; forse non è un algoritmo, e quindi non piace alla nostra politica. Però è un numero chiaro: e chi si sta occupando di queste famiglie? *Presidente del Forum delle associazioni familiari

8

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235)

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Pag. 1 di 5 SCUOLA PRIMARIA PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Nell attuale società frammentata e sempre più complessa, di fronte all

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

L OSSERVATORIO. 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA

L OSSERVATORIO. 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA L OSSERVATORIO 14 Aprile 2014 CATEGORIA: SOCIETA EFFICACIA DELLA LAUREA LAUREATI, DISOCCUPATI E SCORAGGIATI 14 Aprile 2014 Nella prima metà degli anni Cinquanta, per le strade circolavano poco più di 400mila

Dettagli

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta?

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta? Direttore Domenico Delle Foglie Servizio Informazione Religiosa MANOVRA ECONOMICA Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e una Carta dedicata. Sarà la svolta? 23 dicembre 2015

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di vatican Service News

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di <i>vatican Service News</i> Pagina 4 Angelus dell Acr con il papa in Vaticano, i Messaggi pontifici per la Giornata Mondiale del Malato e la Giornata Mondiale della Comunicazioni Sociali, l AdunanzA Eucaristica a Catanzaro, una giovane

Dettagli

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto:

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto: COMUNITA' MISSIONARIA DI VILLAREGIA Roma, 21 settembre 2011 Oggetto: II a Edizione del Concorso Sogna il tuo presepe Egr. sig. Dirigente Scolastico, la (CMV) è un Associazione Internazionale composta da

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre

PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre Pag. 1 di 5 Nell attuale società frammentata e sempre più complessa, di fronte all emergenza educativa, diventa urgente la necessità che tutti gli educatori si confrontino ed elaborino serie proposte educative

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Info

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente L Europa in sintesi L Europa: il nostro continente L Europa è uno dei sette continenti del mondo. Essa si estende dall Oceano Artico a nord al Mare Mediterraneo a sud e dall Oceano Atlantico a ovest fino

Dettagli

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane

Dichiarazione di Atene sulle Città Sane Dichiarazione di Atene sulle Città Sane (Athens Declaration for Healthy Cities) Atene, Grecia, 23 giugno 1998 Mondiale della Sanità possono sostenere le azioni su cui si fonda la salute per tutti a livello

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico regionale per la Lombardia Ufficio III Ordinamenti scolastici FoRAGS FORUM REGIONALE ASSOCIAZIONI GENITORI SCUOLA Rimettere

Dettagli

LA MATERNITA SURROGATA:

LA MATERNITA SURROGATA: LA MATERNITA SURROGATA: SFRUTTAMENTO DELLE DONNE DEI PAESI POVERI Bioeticista, Presidente Movimento PER Politica Etica Responsabilità Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio Presidente

Dettagli

Premessa. Centro di Accoglienza Padre Nostro - onlus

Premessa. Centro di Accoglienza Padre Nostro - onlus Centro di Accoglienza Padre Nostro - onlus fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991 Eretto in Ente Morale con D.M. del 22.09.1999 Considerazioni e tracce di supporto alla elaborazione di un

Dettagli

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1. Sesso maschile femminile 2. Età anni 14-17 18-25 26-35 36-60 più di 60 3. In quale settore/i svolgi prioritariamente la tua attività? Ricerca Pubblica

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

SABATINI BIS come chiedere le agevolazioni

SABATINI BIS come chiedere le agevolazioni Le Guide professionalità quotidiana SABATINI BIS come chiedere le agevolazioni a cura di Bruno Pagamici Soggetti beneficiari Investimenti e spese finanziabili Contributo in conto interessi Domanda di agevolazione

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV)

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) 1 1. LA NASCITA DELLA SCUOLA Durante la 1^ guerra mondiale Gino Toso figlio di Angelo Toso, aveva un cuore grande e generoso, per questo

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA

LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA LA FORMAZIONE DEGLI INSEGNANTI IN EUROPA Credo che sia molto importante parlare di formazione degli insegnanti in generale ed in particolare credo che sia importante fare un confronto tra la nostra situazione

Dettagli

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA Silvano MARSEGLIA E per me un grande piacere ed un onore aprire i lavori di questo nostro Congresso Straordinario

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Con le donne per vincere la fame

Con le donne per vincere la fame Con le donne per vincere la fame CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI dal 1 maggio al 1 giugno 2014 Chi è Oxfam Italia Oxfam Italia è parte della confederazione globale Oxfam, presente in oltre 90 paesi del mondo

Dettagli

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013

«Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 «Andemm all Domm» Milano 13 aprile 2013 Eminenza, Signore e Signori rappresentanti delle autorità pubbliche, Signore e Signori membri e protagonisti delle comunità educative delle Scuole Cattoliche e di

Dettagli

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma

VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Conferenza stampa VI Giornata Mondiale per la consapevolezza dell autismo. Le iniziative a Parma Parma, 2 aprile 2013 Via La Spezia n. 147, ore 11,30 Intervengono Laura Rossi, Assessore al Welfare Comune

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 23 Presentata dai consiglieri Zorzini, Fontanelli, Petris

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA?

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Sac. Don Magloire Nkounga Dott. D Ambrosio Giuseppina 1 Quando ci possono

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future INTERGRUPPO PARLAMENTARE SUL TERZO SETTORE Roma, 31 luglio 2013 ore 10:00-13:00 Sala delle Colonne Via Poli, 19 Seminario Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future Il contributo di ASC

Dettagli

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Preambolo aggiornato al 2008 Crescere figli è un segno di speranza. Ciò dimostra che si ha speranza per il futuro e fede nei valori che si

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE

Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE International Institute for Labour Studies Nella UE, mancano quasi 6 milioni di posti di lavoro per tornare alla situazione occupazionale pre-crisi

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

Newsletter 8/2015. Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it

Newsletter 8/2015. Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it Newsletter 8/2015 Via Ovidio, 20-00193 Roma tel. 06.684094201 www.fonservizi.it segreteria@fonservizi.it Legge Madia: il commento del Presidente di ASSTRA Massimo Roncucci Finanziamenti FONSERVIZI: la

Dettagli

Il sistema associativo Confindustria Lombardia

Il sistema associativo Confindustria Lombardia Il sistema associativo Confindustria Lombardia Il sistema associativo Confindustria Lombardia Confindustria Lombardia è un Associazione regionale con Quasi 20.000 imprese associate Oltre 900.000 lavoratori

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

Gli europei e le lingue

Gli europei e le lingue Speciale Eurobarometro 386 Gli europei e le lingue SINTESI Rispetto alla popolazione dell'ue, la lingua più parlata come lingua madre è il tedesco (16%), seguita da italiano e inglese (13% ciascuna), francese

Dettagli

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT sulla Qualità dell Ambiente Urbano edizione 2006, ha sottolineato

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

OSSERVATORIO NINNA HO. Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita

OSSERVATORIO NINNA HO. Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita OSSERVATORIO NINNA HO Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita Dati sul fenomeno dei bambini non riconosciuti alla nascita - OSSERVATORIO NINNA HO Il Progetto ninna ho, voluto dalla

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

Jeanine vive, e tu voltati

Jeanine vive, e tu voltati Data Jeanine vive, e tu voltati I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà. Ban Ki-moon 0 1 E tu voltati Indifferenza. Liliana Segre ne ha parlato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO

CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO 1. Premessa Nei mesi scorsi Assolombarda ha espresso all Amministrazione Comunale la propria contrarietà alla congestion charge, ritenendola un provvedimento

Dettagli

Flussi di cittadini nella UE

Flussi di cittadini nella UE Flussi di cittadini nella UE Immigrazione UE-27, 2009-2011. Fonte Eurostat. Immigrati ogni 1000 abitanti, 2011. Fonte Eurostat. Quota di immigrati per gruppo cittadinanza, UE-27, 2011. Fonte Eurostat.

Dettagli

Una Garanzia PER i Giovani

Una Garanzia PER i Giovani Una Garanzia PER i Giovani Lo stato dell arte dalla Raccomandazione al Jobs Act Giulia Rosolen Cos è e cosa non è la Garanzia Giovani La Garanzia Giovani non è una misura contro la disoccupazione giovanile,

Dettagli

IL FORUM NAZIONALE DEI GIOVANI E IL SERVIZIO CIVILE

IL FORUM NAZIONALE DEI GIOVANI E IL SERVIZIO CIVILE IL E IL SERVIZIO CIVILE POSITION PAPER Approvato dall assemblea del 14-15 Dicembre 2013 INTRODUZIONE Il Forum Nazionale dei Giovani nella transizione italiana Il Forum Nazionale dei Giovani ha, in questi

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*)

La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*) La nuova organizzazione del Ministero dell Interno a livello centrale e sul territorio (*) Claudio SCAJOLA È la prima volta che ho l occasione di incontrare tutti i Prefetti della Repubblica e ritengo

Dettagli

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO 31 agosto 2010 Investire sui servizi all infanzia non è questione che riguarda le politiche familiari, e neppure èsolo questione

Dettagli

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE L'obiettivo di questa ricerca speciale sugli atteggiamenti degli europei nei confronti della donazione e della trasfusione di sangue

Dettagli

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 L Impatto della Crisi Economica sull Educazione Superiore in Turchia Anno Numero di Università Pubbliche

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA (IRC) NELLA SCUOLA

L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA (IRC) NELLA SCUOLA UNITÀ 1 Capitolo 1 L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA (IRC) NELLA SCUOLA In questo capitolo vedremo: - la motivazione dell'irc nella scuola in genere - la motivazione dell'irc nella scuola cattolica

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

L OSSERVATORIO. 15 Luglio 2013 CATEGORIA: SOCIETA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42%

L OSSERVATORIO. 15 Luglio 2013 CATEGORIA: SOCIETA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42% L OSSERVATORIO L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE Problemi di condotta Iperattivita' Tra le vittime di episodi di bullismo 42% 31% Tra chi ha compiuto atti di bullismo

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società. di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL

Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società. di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL Traccia intervento sul ruolo della famiglia nel mondo del lavoro e nella società di Pier Paolo Baretta Segretario confederale CISL Non c è dubbio che il tema della centralità della persona e della famiglia

Dettagli

Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. 1) Cambiamento sociale-familriare e crisi dei regimi di welfare

Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. 1) Cambiamento sociale-familriare e crisi dei regimi di welfare Famiglia e politiche familiari. Situazione attuale e previsioni di sviluppo. Prof. Gianpiero Dalla Zuanna Professore Straordinario facoltà di Scienze Statistiche Università di Padova 1) Cambiamento sociale-familriare

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 aprile 2016

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 28 aprile 2016 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 28 aprile 2016 Argomento Testata Titolo Pag. Università Corriere della Sera.it Italia ultima in Europa per laureati E il 30% di matricole

Dettagli

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Premessa La crisi economica è ancora argomento d attualità. Lungi dal perdersi nell analisi approfondita di indici economici e nella ricerca di una verità nei

Dettagli

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi Afrikasì ed Emergency hanno deciso di promuovere insieme una due giorni, il 14 e il 15 maggio 2014, avente come filo

Dettagli

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori.

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori. PRESENTAZIONE OPUSCOLO Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori Roma 19 aprile 2012 Sala D Antona Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare - 22 febbraio 2011- Il Cardinale Angelo Bagnasco accoglie il Programma Megatons to Development come occasione di sviluppo per l umanità,

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

LA QUESTIONE MERIDIONALE

LA QUESTIONE MERIDIONALE ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre I LINCEI PER LA SCUOLA Lezioni Lincee di Economia Roma, 9 febbraio 2011 LA QUESTIONE MERIDIONALE Anna Giunta agiunta@uniroma3.it

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli