Attività CER in ambito europeo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attività CER in ambito europeo"

Transcript

1 Attività in ambito europeo Camera dei Deputati, Repubblica Italiana Roma 19 Gennaio 2011 Mauro Moretti Presidente 19 Gennaio

2 Cos é il? Rappresenta gli interessi del settore ferroviario europeo Ruolo attivo in ambito europeo E la principale associazione europea che rappresenta il settore ferroviario, nata nel 1988 Oggi rappresenta 76 membri - tra imprese ferroviarie e gestori dell infrastruttura provenienti dall Unione Europea e da paesi candidati (Croazia, Macedonia, Turchia) o non facenti parte dell UE (Svizzera, Norvegia) promuove gli interessi e lo sviluppo della modalità ferroviaria per la creazione di un sistema di trasporto sostenibile, efficiente e rispettoso dell ambiente 19 Gennaio

3 - Struttura Rappresenta gli interessi del settore ferroviario europeo IMPRESE Infrastrutture Merci Passeggeri Alta Velocità Imprese integrate Associazioni nazionali MEMBRI: 76 operatori ferroviari e gestori del infrastruttura Altre associazioni ferrovie e.g. EIM, UIC, UNIFE, CIT, OSJD, OTIF, AAR, RŽD etc. and ETF Altre organizzazioni internazionali World Bank, EIB, UNECE, UNIDROIT Consiglio dei Ministri dei Trasporti UE Commissario ai Trasporti Commissione Trasporti Consiglio Commissione Europea Parlamento Europeo Agenzia Ferroviaria Europea (ERA) * ISTITUZIONI EUROPEE * Agenzia Ferroviaria Europea ERA agisce su mandato della Commissione Europea 19 Gennaio

4 Principali dossiers di interesse Recast del Primo Pacchetto Ferroviario Completamento del mercato unico ferroviario europeo Architettura Finanziaria del settore ferroviario Politica dei trasporti europei Ambiente Reti TEN Interoperabilità Sicurezza 19 Gennaio

5 Recast del Primo Pacchetto Ferroviario Dossier prioritario: adottato da Commissione Europea a settembre 2010 Consolida legislazione attuale ed introduce nuove regole per i pedaggi, l accesso ai servizi, il funzionamento degli organismi regolatori Attualmente in discussione al Parlamento Europeo ed al Consiglio sostiene: Necessità di evitare over regulation e nuovi costi per il settore Accesso non discriminatorio ai servizi (omogenizzazione in ambito europeo della nozione di essential facility) Autonomia e ruolo più forte degli organismi regolatori Maggiore stabilità finanziaria per le imprese, contratti di servizio universale pluriennali; stesura di piani nazionali per lo sviluppo delle ferrovie, contratti pluriennali per i gestori dell infrastruttura ed autorità pubbliche 19 Gennaio

6 Completamento del mercato unico europeo sostiene: Apertura dei mercati e creazione di un mercato unico ferroviario europeo con regole uniformi su licenze, certificazioni di sicurezza, allocazione capacità/tracce (Single market ancora lontano: distorsioni del mercato e disparità tra newcomer e incumbent generate dalla definizione di 27 quadri normativi nazionali differenti) Eliminazione barriere normative e tecniche Liberalizzazione e soluzione dei problemi relativi all architettura finanziaria del settore (differenze tra i diversi Paesi per quanto riguarda compensazioni e contributi per servizi universali delle Imprese Ferroviarie e contratti di servizio/programma per i Gestori dell Infrastruttura) Open Points : Trasporto passeggeri nazionale ancora non liberalizzato rappresenta l 80% del mercato ferroviario europeo Accesso non discriminatorio e trasparente alla rete ferroviaria deve essere garantito dalla legislazione europea 19 Gennaio

7 Architettura Finanziaria del settore ferroviario Sottocompensazione dei servizi soggetti a contratti di servizio universale: va a discapito del servizio offerto dall impresa ferroviaria Mancanza di supporto finanziario da parte delle autorità preposte, con ripercussioni sul gestore dell infrastruttura nazionale (particolarmente Paesi est Europa) Obiettivi dell art.5 della Direttiva 91/440 come prioritari: Gli Stati membri adottano le misure necessarie per permettere alle imprese ferroviarie di adattare le loro attività al mercato e di gestirle sotto la responsabilità dei loro organi direttivi, per fornire prestazioni efficaci e adeguate con la minor spesa possibile in rapporto alla qualità del servizio richiesto. Le imprese ferroviarie devono essere gestite secondo i principi validi per le società commerciali, anche per quanto riguarda gli obblighi di servizio pubblico imposti dallo Stato all'impresa e i contratti di servizio pubblico conclusi dalla medesima con le autorità competenti dello Stato membro 19 Gennaio

8 Politica dei Trasporti Europea La Commissione Europea adotterà il prossimo Libro Bianco sui Trasporti nella prima parte del 2011 sostiene: Condizioni eque tra modi di trasporto, a favore di una politica basata sul principio del polluter pays, chi inquina paga Approvazione della direttiva Eurovignette ed internalizzazione dei costi esterni Revisione del meccanismo dei prezzi dei trasporti, che deve comprendere le esternalità prodotte (congestione, inquinamento atmosferico, rumore) 19 Gennaio

9 Reti TEN La rete Transeuropea dei trasporti riveste un ruolo essenziale per l integrazione e lo sviluppo del mercato interno dell Unione. Il riconosce l importanza del completamento della rete TEN ed in particolare dei progetti prioritari ferroviari ERTMS Corridors D C A B F D E Finanziamento comunitario per le reti TEN previsto nella prossima programmazione del budget UE : è necessario un incremento significativo dei fondi comunitari a disposizione delle Reti TEN - almeno 30 miliardi - condizione necessaria per dare concretezza ai progetti. 19 Gennaio

10 Interoperabilità costituisce il principale advisor tecnico dell ERA (Agenzia Ferroviaria Europea) per la stesura di normative tecniche sostiene: Soluzioni tecnicamente condivise per l interoperabilità ferroviaria Rafforzamento del ruolo dell ERA nelle attività di controllo sulle Agenzie nazionali Accentramento in ERA di alcune funzioni attualmente di competenza delle agenzie nazionali (come la certificazione di sicurezza delle imprese ed autorizzazione alla messa in servizio) 19 Gennaio

11 Sicurezza Safety Conference europea, settembre 2009 a Bruxelles Task force con mandato della Commissione Europea e con il diretto coinvolgimento delle Autorità Nazionali per la Sicurezza Ferroviaria, partecipazione con un Joint Support Group Settembre 2010: report finale dei lavori della task force: Incremento delle frequenze manutentive Creazione di un inventario degli assi ferroviari per carri merci circolanti in Europa Controllo a campione di circa assi ha chiesto a tutti i suoi membri di adottare le suddette misure che sono state supportate pienamente anche dall Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria Italiana e dall ERA (European Railway Agency) 19 Gennaio

12 Grazie per l attenzione! Mauro Moretti Presidente Sito web: 19 Gennaio

L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) Le schede. Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione.

L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) Le schede. Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione. Le schede Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione Eleonora Morfuni L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) S 10/2012 gennaio 2012 Le schede ** Indice 1. L influsso

Dettagli

Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di

Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di Bressanone (2012) Fabrizio D Errico, Roberto Lucani Principi

Dettagli

L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia.

L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia. I costi del trasporto: I Pedaggi. L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia. Tra i costi che gravano sull autotrasporto, naturalmente dopo gasolio e costo del lavoro, vanno assumendo

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana TEN-T Italian Transport Programme La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana CORRIDOI VERDI NELLA RETE TEN 6-7 Settembre 2011 TRENTO Ministero delleinfrastrututre

Dettagli

della manutenzione, includa i requisiti relativi ai sottosistemi strutturali all interno del loro contesto operativo.

della manutenzione, includa i requisiti relativi ai sottosistemi strutturali all interno del loro contesto operativo. L 320/8 Gazzetta ufficiale dell Unione europea IT 17.11.2012 REGOLAMENTO (UE) N. 1078/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2012 relativo a un metodo di sicurezza comune per il monitoraggio che devono

Dettagli

Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea

Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea Università Commerciale Luigi Bocconi CERTeT Centro di Economia regionale, dei Trasporti e del Turismo Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea Ricerca

Dettagli

Tesi di Master. Ovidio Brugiati

Tesi di Master. Ovidio Brugiati Master in analisi delle politiche pubbliche (Mapp) COREP Corso Trento, 13 10129 Torino Tel. 011-19703730 fax 011-5645110 E-mail: mapp@corep.it 7 a edizione.2006-2007 Tesi di Master Ovidio Brugiati Il progetto

Dettagli

G. Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia

G. Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia G. Allo scopo di rafforzare la competitività, la crescita e l occupazione dell UE, e nel quadro della revisione di medio termine della Strategia Europa 2020, il ruolo delle tecnologie digitali, dell energia

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LE INVESTIGAZIONI FERROVIARIE. Italian Railway Investigation Body

DIREZIONE GENERALE PER LE INVESTIGAZIONI FERROVIARIE. Italian Railway Investigation Body DIREZIONE GENERALE PER LE Ing. Massimo Costa - Viareggio 19 febbraio 2013 Raccomandazioni Ufficiali della Direzione Generale per le investigazioni ferroviarie conseguenti l inchiesta effettuata dalla Commissione

Dettagli

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Percorso di Capacity Building Progetto STREETS Catania 03/04 dicembre 2014 Giuseppe Anzaldi Regione Siciliana Dipartimento

Dettagli

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012).

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012). Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo RESOCONTO 35 COMITATO

Dettagli

APCOM AGENZIA Data 13 ottobre 2010

APCOM AGENZIA Data 13 ottobre 2010 APCOM Trasporti/ Confetra a Matteoli: no a direttiva Ue Eurovignette Sarebbe pesante l'aggravio del trasporto su gomma Roma, 13 ott. (Apcom) - In una lettera inviata al Ministro delle Infrastrutture e

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO 1. Origine, evoluzioni e classificazioni del concetto di rete nelle scienze sociali... pag. 1 2. Una classificazione utile per il

Dettagli

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi LA DINAMICA DELLE TARIFFE DEI TRASPORTI FERROVIARI 1 luglio Indice Premessa...

Dettagli

CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE

CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE Fabrizio Spada Pavia, 14 aprile 2015 Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Le istituzioni europee: La Commissione La DG Comunicazione Le Rappresentanze Le

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie

Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie CONVEGNO LIBERALIZZAZIONE FERROVIARIA IN EUROPA: Il caso Italia, fra anomalie e particolarità 13 gennaio 2011 Intervento del Direttore dell Agenzia Nazionale

Dettagli

RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE. Roberto Laghezza

RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE. Roberto Laghezza RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE Roberto Laghezza TEN-T OGGI Il Regolamento UE n 1315/2013 per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti TEN-T, approvato dalle istituzioni dell'unione Europea nel

Dettagli

Carriere & Mobilità in Europa

Carriere & Mobilità in Europa Carriere & Mobilità in Europa Milano, 14 ottobre 2013 Angela Baranzini Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Commissione europea Staff Figures Studiare in Europa Erasmus per giovani imprenditori

Dettagli

Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia

Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia Testo originale Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia 0.740.72 Concluso il 21 giugno 1999 Approvato dall Assemblea

Dettagli

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea, 17.11.2012 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 320/3 REGOLAMENTO (UE) N. 1077/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2012 relativo a un metodo di sicurezza comune per la supervisione da parte delle

Dettagli

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue MEMO/11/706 Bruxelles, 19 ottobre 2011 Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue Oggi la Commissione ha adottato una proposta per trasformare l'attuale groviglio europeo di strade,

Dettagli

VIII COMMISSIONE PERMANENTE

VIII COMMISSIONE PERMANENTE Giovedì 27 febbraio 2014 38 Commissione VIII VIII COMMISSIONE PERMANENTE (Ambiente, territorio e lavori pubblici) S O M M A R I O ATTI DEL GOVERNO: Schema di decreto legislativo recante recepimento della

Dettagli

La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione

La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione I trasporti e il mercato globale Trieste, 29 giugno-1 luglio 2006 Carlo Vaghi

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 27.02.2002

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 27.02.2002 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 27.02.2002 C(2002)573fin Oggetto: Aiuto di Stato N 638/2001 Italia Aiuti al trasporto combinato nella provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige; norme di applicazione dell

Dettagli

SCHEDA N. 4 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J94F04000020001. RFI Spa. Rete ferroviaria

SCHEDA N. 4 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J94F04000020001. RFI Spa. Rete ferroviaria SISTEMA VALICHI Asse ferroviario Monaco - Verona: valico del Brennero e Fortezza - Verona Asse ferroviario Fortezza - Verona Quadruplicamento Fortezza-Verona - Lotti 1, 2 SCHEDA N. 4 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro.

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro. Signore e signori, questo cartello, fotografato alla stazione di confine di Domodossola, dice tutto sull attuale situazione nel traffico ferroviario tra l Italia e la Svizzera: Strutture obsolete Impianti

Dettagli

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 Comunicazione della Commissione europea del 6 giugno 2012: Renewable Energy: a major player in European energy market Argomenti affrontati 1. Integrare le energie rinnovabili

Dettagli

Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi

Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi Avv. Sara Gobbato Nuovo auditorium del Salone degli incanti Trieste 14 novembre 2006 Il diritto comunitario e l intervento degli Stati

Dettagli

Fabiola Mascardi. La politica comune dei trasporti. Sito web: http://europa.eu.int/comm/dgs/energy_ transport/index_it.html

Fabiola Mascardi. La politica comune dei trasporti. Sito web: http://europa.eu.int/comm/dgs/energy_ transport/index_it.html Fabiola Mascardi La politica comune dei trasporti Sito web: http://europa.eu.int/comm/dgs/energy_ transport/index_it.html 1 Struttura Cronistoria Cifre Sfide Il Libro bianco Temi chiave 2 Cronistoria della

Dettagli

AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO FERROVIARIO SI SALVAGUARDI LA

AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO FERROVIARIO SI SALVAGUARDI LA ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- NEWSLETTER AGOSTO-OTTOBRE 2014 AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO

Dettagli

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010 avvia un dibattito a livello europeo proposte in settori specifici per attuare le idee nate dal dibattito 12 settembre 2001: il libro bianco fotografa l attuale situazione dei trasporti Un programma ambizioso:

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento della sicurezza stradale in particolare nelle gallerie nella regione alpina (30 novembre 2001)

Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento della sicurezza stradale in particolare nelle gallerie nella regione alpina (30 novembre 2001) Pagina 1 Ministri dei trasporti Repubblica federale di Germania Repubblica d Austria Repubblica francese Repubblica italiana Confederazione svizzera Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento

Dettagli

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato SIET 2015 L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato Oliviero Baccelli Direttore CERTET- Centro di Economia Regionale, Trasporti

Dettagli

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello 6. Istituzioni dell'unione europea La Corte dei conti dell'ue e la Banca europea degli investimenti

Dettagli

Il mito della TAV, grande opera dai nomi

Il mito della TAV, grande opera dai nomi Il mito della TAV, grande opera dai molti nomi ovvero: a che serve il Corridoio 5 Andrea Wehrenfennig Initiative Transport Europe - European Transport Initiative Iniziativa Europea dei Trasporti - Europäische

Dettagli

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale XVII LEGISLATURA ATTO DEL GOVERNO n. 173 Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale (art. 698 del codice della navigazione) giugno 2015 Servizio studi del Senato Dossier n. 221 Servizio studi

Dettagli

EMANA il seguente decreto legislativo:

EMANA il seguente decreto legislativo: VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; VISTA la legge 6 agosto 2013, n. 96, recante delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l attuazione di altri atti dell Unione europea

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 3.3.2004 COM(2004) 142 definitivo 2004/0048 (COD) Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativa alla certificazione del personale viaggiante

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01 Agenzia Ferroviaria Europea Valenciennes (Francia) Invito a presentare domanda di inserimento nell elenco degli esperti in Fattore Umano incaricati di assistere gli Organismi Investigativi Nazionali di

Dettagli

Adeguamento dei sistemi e dei mezzi di trasporto ferroviari alle esigenze in sviluppo del mercato internazionale

Adeguamento dei sistemi e dei mezzi di trasporto ferroviari alle esigenze in sviluppo del mercato internazionale Adeguamento dei sistemi e dei mezzi di trasporto ferroviari alle esigenze in sviluppo del mercato internazionale -Giovanni Saccà- Il processo di unificazione ferroviaria europea ha creato le condizioni

Dettagli

SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE L EVOLUZIONE STORICA Successivamente alla entrata in vigore del D.lgs. 19 novembre 1997, n. 422, molteplici sono stati i provvedimenti

Dettagli

La politica europea dei trasporti e le Dogane

La politica europea dei trasporti e le Dogane Interventi Aprile 2010 Marco De Andreis La politica europea dei trasporti e le Dogane Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 La politica europea dei trasporti e le Dogane di Marco

Dettagli

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE TITOLO APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE L idea sottostante al Piano d investimenti per l Europa, meglio conosciuto come Piano Juncker, è che le difficoltà dell economia europea

Dettagli

Fonti di informazione on-line

Fonti di informazione on-line PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Linea 3 - Ambito 1 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in rete.

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI)

UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI) UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI) Riferimento ERA : ERA/GUI/01-2010/INT Versione ERA : 4.00 Data : 10 luglio 2012 Documento

Dettagli

Struttura del corso e profilo dei docenti

Struttura del corso e profilo dei docenti Novara 15, 16, 22, 23, 29 maggio 2015 Struttura del corso e profilo dei docenti 1 Gli obiettivi del corso Il si pone l obiettivo di aumentare la capacità professionale a livello territoriale di generare

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra soci effettivi e soci aggregati) 62 Sezioni Territoriali (presso le Unioni Provinciali di Confindustria) Oltre 1 milione

Dettagli

Bruxelles, 2 ottobre 2001

Bruxelles, 2 ottobre 2001 Bruxelles, 2 ottobre 2001 Sulla rete transeuropea di trasporto si svolge circa la metà del traffico totale di merci e di passeggeri ed essa costituisce quindi l'effettivo sistema circolatorio dell'unione.

Dettagli

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Michele Migliori Direzione Generale Programmazione Territoriale Intese Relazioni europee e internazionali

Dettagli

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007

REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 REGIONE UMBRIA LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO DELLE AZIENDE SANITARIE DGR 1345 DEL 27/07/2007 GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Il rischio clinico rappresenta l eventualità di subire

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76 2014 PINPAS Piano Nazionale di Prevenzione degli Sprechi

Dettagli

L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 TITOLO. 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles LUOGO E DATA

L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 TITOLO. 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles LUOGO E DATA TITOLO LUOGO E DATA L internazionalizzazione nella programmazione 2014-2020 23 Ottobre 2014 Sede Unioncamere Italia Avenue Marnix 30 - Bruxelles ORGANIZZATORE Unioncamere Italia Relazione L evento oggetto

Dettagli

Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT)

Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT) Tecnica e pianificazione urbanistica AA 2012-13 Prof. Maria Rosa Vittadini Lezione n. 9 Pianificazione dei trasporti (PUM e PUT) Le principali fonti per questa lezione : UE Libro Bianco 2001, La politica

Dettagli

Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1

Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1 Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1 EVOLUZIONE E SVILUPPO DEL TRASPORTO FERROVIARIO IN EUROPA 3 1. La riforma del mercato ferroviario nel contesto dello sviluppo e dell integrazione europea 3 2. La

Dettagli

ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA. Le iniziative in ambito comunitario

ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA. Le iniziative in ambito comunitario ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA Le iniziative in ambito comunitario Agenda Quadro delle iniziative europee La risoluzione sulla sicurezza del 28/1/2002 La cyber security task force Le linee guida dell

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale VF001 Il Regolamento CE/1370/2007 non trova applicazione per A servizi di trasporto pubblico di passeggeri per ferrovia F

Dettagli

Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo. Roma, 1 Ottobre 2014

Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo. Roma, 1 Ottobre 2014 Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo Roma, 1 Ottobre 2014 Regolamento CE 913/2010 Relativo alla rete ferroviaria europea per un trasporto merci competitivo (913/2010) Regulation 1315/2013

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020

PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 PROGRAMMAZIONE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 27 gennaio 2014 1 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI COMUNITARI SINTESI DEL PERCORSO E STATO DELL ARTE A. Negoziato Europeo Il 2 dicembre 2013 il Consiglio

Dettagli

Prospetto Informativo della Rete

Prospetto Informativo della Rete Prospetto Informativo della Rete Aggiornamento edizione dicembre 2011 1^bozza LEGENDA TESTO ROSSO: testo nuovo rispetto al PIR vigente; TESTO NERO BARRATO: testo eliminato rispetto al PIR vigente; 2 ELENCO

Dettagli

SEZIONE DI MILANO -- SEZIONE DI GENOVA SEGRETERIA TECNICA CIFI MILANO 2014 CORSO DI FORMAZIONE CULTURA FERROVIARIA. Indice

SEZIONE DI MILANO -- SEZIONE DI GENOVA SEGRETERIA TECNICA CIFI MILANO 2014 CORSO DI FORMAZIONE CULTURA FERROVIARIA. Indice 1 SEZIONE DI MILANO -- SEZIONE DI GENOVA SEGRETERIA TECNICA CIFI MILANO 2014 CORSO DI FORMAZIONE CULTURA FERROVIARIA Indice Obiettivi del corso di CULTURA FERROVIARIA 2 Date - relatori temi 3 Abstract

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti Gruppo BEI: PMI per occupazione e crescita Convegno ABI «Credito al Credito» Marguerite Mc Mahon Roma, 28 novembre 2013 Gruppo BEI cifre principali Gruppo BEI risposta

Dettagli

4. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,

4. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 6-7-2011 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 155 DECRETO-LEGGE 6 luglio 2011, n. 98. Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

n. 191 14 novembre 2011

n. 191 14 novembre 2011 n. 191 14 novembre 2011 SEGRETERIA GENERALE Recast 1 pacchetto ferroviario: lettera a Parlamento Europeo ANAS Regolamento incentivi e piano formativo aziendale UFFICIO INTERNAZIONALE Sezione Ferrovieri

Dettagli

Relazione del Presidente Andrea Camanzi

Relazione del Presidente Andrea Camanzi Relazione del Presidente Andrea Camanzi Camera dei Deputati 16 luglio 2014 Autorità, Signore e Signori, con emozione, per l onore che mi è stato concesso di presiedere il primo Consiglio di questa Autorità,

Dettagli

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Firenze, 18 dicembre 2012 Prot. n. 127477 - Ai Presidi di Facoltà - Ai Direttori di Dipartimento e p.c. Ai Segretari Amministrativi

Dettagli

Roma, 7 novembre 2008. PROPOSTA DI MODIFICA PROSPETTO INFORMATIVO DELLA RETE (aggiornamento dic. 2008)

Roma, 7 novembre 2008. PROPOSTA DI MODIFICA PROSPETTO INFORMATIVO DELLA RETE (aggiornamento dic. 2008) Roma, 7 novembre 2008 PROPOSTA DI MODIFICA PROSPETTO INFORMATIVO DELLA RETE (aggiornamento dic. 2008) Tematiche di maggior rilievo Negoziale/Fatturazione: Introduzione di nuove condizioni per la stipula

Dettagli

Il progetto PVTRAIN - Trenitalia S.p.A.

Il progetto PVTRAIN - Trenitalia S.p.A. I progetti sulle energie rinnovabili tra gli impegni di sostenibilità delle Ferrovie dello Stato Il progetto PVTRAIN - Trenitalia S.p.A. Firenze, 17 Giugno 2006 Alessandro Basili Il Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region. Ruolo di FINEST e prodotti principali

Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region. Ruolo di FINEST e prodotti principali Improving intermodal and sustainable freight solutions in Adriatic Region Ruolo di FINEST e prodotti principali! EASYCONNECTING IN SINTESI Il progetto EASYCONNECTING è finanziato dal programma europeo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo JACOPO SIGNORILE Via Pietro Raimondi 6, 00198 Roma Telefono +39 06 68210553 +39 335 31 84 77 E-mail j.signorile@lse.ac.uk Nazionalità Italiana Data

Dettagli

L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti

L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti ` Ç áàxüé wxääx\çyütáàüâàâàüx x wx gütáñéüà Direzione Generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione ed i progetti internazionali

Dettagli

Foglio Informativo BONIFICI NAZIONALI E BONIFICI ESTERI

Foglio Informativo BONIFICI NAZIONALI E BONIFICI ESTERI Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20-80121 NAPOLI Recapiti (telefono e fax): 0817976411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell

Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell Unione Europea, tenutosi a Napoli il 4 e 5 luglio u.s.,

Dettagli

MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO

MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO Mobility Conference 2010 Il corridoio 24 Genova Rotterdam: l Europa non aspetta MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO Oliviero Baccelli, vice-direttore

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna

Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna Cooperazione Territoriale Europea 2014-2020 in Emilia-Romagna Seminario DirEUropa:i fondi europei come opportunità per lo sviluppo locale Rimini, 16 aprile 2014 Michele Migliori Servizio Politiche europee

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo RESOCONTO 38 COMITATO IPA (Bruxelles, 16 luglio 2013). Nel corso della

Dettagli

Ti presento il POR FESR

Ti presento il POR FESR UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale CONCORSO ALLA SCOPERTA DEL POR LOMBARDIA. Seconda edizione Ti presento Guida alle tematiche del concorso Alla scoperta del POR Lombardia 1 1. La politica

Dettagli

Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile

Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile Gruppo di lavoro: Sviluppo della mobilità sostenibile Bozza di indice 1. Il ruolo e i potenziali della mobilità sostenibile Definizione di Green Transport (dal Rapporto Towards a Green economy dell UNEP)

Dettagli

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Assessorato Attività Economiche Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo Ufficio Sportello Europa Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità

Dettagli

TRASPORTI E AMBIENTE:

TRASPORTI E AMBIENTE: TRASPORTI E AMBIENTE: Gestione eco-efficiente efficiente della mobilità Programmi e sfide dell Unione Europea Master MEDEA Economia e Politica dell Ambiente 2002/2003 Alessandra Arborea Gonzalo Cabrera

Dettagli

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Documento basato sui risultati della Conferenza di Roma, 17 e 18 novembre 2014 In occasione della Presidenza

Dettagli

La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica

La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica 1 di 6 04/03/2012 21:47 Quotidiano di Informazione Giuridica Diretto da Avv. Carmelo Giurdanella 2 marzo 2012, 16:30 La rivolta di regioni ed enti locali contro il ritorno alla tesoreria unica Le iniziative

Dettagli

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE

Per una città più sostenibile SEMINARIO NAZIONALE PROGETTO EUROPEO TIDE Per una città più sostenibile NUMERI E CRITICITA Congestione: 135 milioni di ore perse = - 1,5 miliardi di euro/anno Sicurezza stradale: 15.782 incidenti 20.670 feriti 154 morti circa 1,3 miliardi di euro/anno

Dettagli

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Dott. Francescalberto De Bari Direzione Sviluppo e Innovazione 14 Aprile 2015 Direzione Sviluppo e Innovazione PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Il Progetto Globale Livorno

Dettagli

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l

Giappone non si è scelto la liberalizzazione, ma la privatizzazione, realizzata segmentando in tre grandi pezzi la vecchia rete ferroviaria, con l Ing. Mauro Moretti Partecipare ai convegni è sempre un occasione importante di apprendimento. In realtà bisognerebbe sempre fondare le proposte sugli studi, perché le decisioni dovrebbero essere prese

Dettagli

EUROPANEWS ATTUALITA. Provincia Regionale di Messina Gabinetto di Presidenza Newsletter redatta a cura dell Ufficio Europa e Politiche Comunitarie

EUROPANEWS ATTUALITA. Provincia Regionale di Messina Gabinetto di Presidenza Newsletter redatta a cura dell Ufficio Europa e Politiche Comunitarie EUROPANEWS Provincia Regionale di Messina Gabinetto di Presidenza Newsletter redatta a cura dell Ufficio Europa e Politiche Comunitarie e-mail ufficioeuropa@provincia.messina.it 11 Aprile 2012 ATTUALITA

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

Informest 2020 al servizio del territorio

Informest 2020 al servizio del territorio Informest 2020 al servizio del territorio Auditorium Regione Friuli Venezia Giulia Udine, via Sabbadini, giovedì 8 gennaio 2015 Sandra Sodini Dirigente Area Cooperazione Economica Internazionale, Informest

Dettagli

La politica dei trasporti dell Unione europea Trasporti e viaggi più agevoli, più sicuri e più puliti

La politica dei trasporti dell Unione europea Trasporti e viaggi più agevoli, più sicuri e più puliti La politica dei trasporti dell Unione europea Trasporti e viaggi più agevoli, più sicuri e più puliti IT Il Gruppo PPE è impegnato a creare condizioni che favoriscano l introduzione di sistemi di trasporto

Dettagli

LAVORO ALL'ESTERO: OPPORTUNITA' E STRUMENTI. Commissione europea Rappresentanza a Milano

LAVORO ALL'ESTERO: OPPORTUNITA' E STRUMENTI. Commissione europea Rappresentanza a Milano LAVORO ALL'ESTERO: OPPORTUNITA' E STRUMENTI Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Commissione europea Staff Figures Le opportunità di lavoro nell Unione Europea: tirocini, concorsi e test

Dettagli

Tlc: la Ue pronta a rimuovere almeno un terzo dei mercati soggetti a regole exante

Tlc: la Ue pronta a rimuovere almeno un terzo dei mercati soggetti a regole exante Publication: Key4Biz Tlc: la Ue pronta a rimuovere almeno un terzo dei mercati soggetti a regole exante La Reding ribadisce la necessità di un'authority europea e di un'agenzia Ue per lo spettro. La liberalizzazione

Dettagli

RETE FERROVIARIA ITALIANA (RFI)

RETE FERROVIARIA ITALIANA (RFI) Determinazione e relazione della Sezione del controllo sugli enti sul risultato del controllo eseguito sulla gestione finanziaria di RETE FERROVIARIA ITALIANA (RFI) S.p.A. per gli esercizi 2011 e 2012

Dettagli

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Relazione fra ambiente e sistema economico Principali cause dell insostenibilità

Dettagli

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato 5. IL PIANO FINANZIARIO 5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato La predisposizione del piano finanziario per il POR della Basilicata è stata effettuata sulla

Dettagli

FONDI EUROPEI 2014-2020

FONDI EUROPEI 2014-2020 FONDI EUROPEI 2014-2020 UNGHERIA Redatto da ICE Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Budapest Desk Fondi Strutturali Budapest, marzo 2015 1

Dettagli

Il Trasporto Pubblico Locale in Toscana, con particolare riferimento al trasporto ferroviario d interesse regionale e locale(tpf)

Il Trasporto Pubblico Locale in Toscana, con particolare riferimento al trasporto ferroviario d interesse regionale e locale(tpf) Settima Commissione consiliare MOBILITA E INFRASTRUTTURE Il Trasporto Pubblico Locale in Toscana, con particolare riferimento al trasporto ferroviario d interesse regionale e locale(tpf) Indagine conoscitiva

Dettagli