Attività CER in ambito europeo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attività CER in ambito europeo"

Transcript

1 Attività in ambito europeo Camera dei Deputati, Repubblica Italiana Roma 19 Gennaio 2011 Mauro Moretti Presidente 19 Gennaio

2 Cos é il? Rappresenta gli interessi del settore ferroviario europeo Ruolo attivo in ambito europeo E la principale associazione europea che rappresenta il settore ferroviario, nata nel 1988 Oggi rappresenta 76 membri - tra imprese ferroviarie e gestori dell infrastruttura provenienti dall Unione Europea e da paesi candidati (Croazia, Macedonia, Turchia) o non facenti parte dell UE (Svizzera, Norvegia) promuove gli interessi e lo sviluppo della modalità ferroviaria per la creazione di un sistema di trasporto sostenibile, efficiente e rispettoso dell ambiente 19 Gennaio

3 - Struttura Rappresenta gli interessi del settore ferroviario europeo IMPRESE Infrastrutture Merci Passeggeri Alta Velocità Imprese integrate Associazioni nazionali MEMBRI: 76 operatori ferroviari e gestori del infrastruttura Altre associazioni ferrovie e.g. EIM, UIC, UNIFE, CIT, OSJD, OTIF, AAR, RŽD etc. and ETF Altre organizzazioni internazionali World Bank, EIB, UNECE, UNIDROIT Consiglio dei Ministri dei Trasporti UE Commissario ai Trasporti Commissione Trasporti Consiglio Commissione Europea Parlamento Europeo Agenzia Ferroviaria Europea (ERA) * ISTITUZIONI EUROPEE * Agenzia Ferroviaria Europea ERA agisce su mandato della Commissione Europea 19 Gennaio

4 Principali dossiers di interesse Recast del Primo Pacchetto Ferroviario Completamento del mercato unico ferroviario europeo Architettura Finanziaria del settore ferroviario Politica dei trasporti europei Ambiente Reti TEN Interoperabilità Sicurezza 19 Gennaio

5 Recast del Primo Pacchetto Ferroviario Dossier prioritario: adottato da Commissione Europea a settembre 2010 Consolida legislazione attuale ed introduce nuove regole per i pedaggi, l accesso ai servizi, il funzionamento degli organismi regolatori Attualmente in discussione al Parlamento Europeo ed al Consiglio sostiene: Necessità di evitare over regulation e nuovi costi per il settore Accesso non discriminatorio ai servizi (omogenizzazione in ambito europeo della nozione di essential facility) Autonomia e ruolo più forte degli organismi regolatori Maggiore stabilità finanziaria per le imprese, contratti di servizio universale pluriennali; stesura di piani nazionali per lo sviluppo delle ferrovie, contratti pluriennali per i gestori dell infrastruttura ed autorità pubbliche 19 Gennaio

6 Completamento del mercato unico europeo sostiene: Apertura dei mercati e creazione di un mercato unico ferroviario europeo con regole uniformi su licenze, certificazioni di sicurezza, allocazione capacità/tracce (Single market ancora lontano: distorsioni del mercato e disparità tra newcomer e incumbent generate dalla definizione di 27 quadri normativi nazionali differenti) Eliminazione barriere normative e tecniche Liberalizzazione e soluzione dei problemi relativi all architettura finanziaria del settore (differenze tra i diversi Paesi per quanto riguarda compensazioni e contributi per servizi universali delle Imprese Ferroviarie e contratti di servizio/programma per i Gestori dell Infrastruttura) Open Points : Trasporto passeggeri nazionale ancora non liberalizzato rappresenta l 80% del mercato ferroviario europeo Accesso non discriminatorio e trasparente alla rete ferroviaria deve essere garantito dalla legislazione europea 19 Gennaio

7 Architettura Finanziaria del settore ferroviario Sottocompensazione dei servizi soggetti a contratti di servizio universale: va a discapito del servizio offerto dall impresa ferroviaria Mancanza di supporto finanziario da parte delle autorità preposte, con ripercussioni sul gestore dell infrastruttura nazionale (particolarmente Paesi est Europa) Obiettivi dell art.5 della Direttiva 91/440 come prioritari: Gli Stati membri adottano le misure necessarie per permettere alle imprese ferroviarie di adattare le loro attività al mercato e di gestirle sotto la responsabilità dei loro organi direttivi, per fornire prestazioni efficaci e adeguate con la minor spesa possibile in rapporto alla qualità del servizio richiesto. Le imprese ferroviarie devono essere gestite secondo i principi validi per le società commerciali, anche per quanto riguarda gli obblighi di servizio pubblico imposti dallo Stato all'impresa e i contratti di servizio pubblico conclusi dalla medesima con le autorità competenti dello Stato membro 19 Gennaio

8 Politica dei Trasporti Europea La Commissione Europea adotterà il prossimo Libro Bianco sui Trasporti nella prima parte del 2011 sostiene: Condizioni eque tra modi di trasporto, a favore di una politica basata sul principio del polluter pays, chi inquina paga Approvazione della direttiva Eurovignette ed internalizzazione dei costi esterni Revisione del meccanismo dei prezzi dei trasporti, che deve comprendere le esternalità prodotte (congestione, inquinamento atmosferico, rumore) 19 Gennaio

9 Reti TEN La rete Transeuropea dei trasporti riveste un ruolo essenziale per l integrazione e lo sviluppo del mercato interno dell Unione. Il riconosce l importanza del completamento della rete TEN ed in particolare dei progetti prioritari ferroviari ERTMS Corridors D C A B F D E Finanziamento comunitario per le reti TEN previsto nella prossima programmazione del budget UE : è necessario un incremento significativo dei fondi comunitari a disposizione delle Reti TEN - almeno 30 miliardi - condizione necessaria per dare concretezza ai progetti. 19 Gennaio

10 Interoperabilità costituisce il principale advisor tecnico dell ERA (Agenzia Ferroviaria Europea) per la stesura di normative tecniche sostiene: Soluzioni tecnicamente condivise per l interoperabilità ferroviaria Rafforzamento del ruolo dell ERA nelle attività di controllo sulle Agenzie nazionali Accentramento in ERA di alcune funzioni attualmente di competenza delle agenzie nazionali (come la certificazione di sicurezza delle imprese ed autorizzazione alla messa in servizio) 19 Gennaio

11 Sicurezza Safety Conference europea, settembre 2009 a Bruxelles Task force con mandato della Commissione Europea e con il diretto coinvolgimento delle Autorità Nazionali per la Sicurezza Ferroviaria, partecipazione con un Joint Support Group Settembre 2010: report finale dei lavori della task force: Incremento delle frequenze manutentive Creazione di un inventario degli assi ferroviari per carri merci circolanti in Europa Controllo a campione di circa assi ha chiesto a tutti i suoi membri di adottare le suddette misure che sono state supportate pienamente anche dall Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria Italiana e dall ERA (European Railway Agency) 19 Gennaio

12 Grazie per l attenzione! Mauro Moretti Presidente Sito web: 19 Gennaio

L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) Le schede. Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione.

L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) Le schede. Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione. Le schede Osservatorio sull Analisi d Impatto della Regolazione Eleonora Morfuni L AIR nell Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) S 10/2012 gennaio 2012 Le schede ** Indice 1. L influsso

Dettagli

Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di

Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di Problematiche normative e carenze manutentive nel trasporto merci pericolose: dal disastro di Viareggio (2009) all incidente ferroviario di Bressanone (2012) Fabrizio D Errico, Roberto Lucani Principi

Dettagli

Il quadro normativo del settore ferroviario: Europa, Usa e Giappone

Il quadro normativo del settore ferroviario: Europa, Usa e Giappone Capitolo 1 Il quadro normativo del settore ferroviario: Europa, Usa e Giappone SOMMARIO: Premessa. 1. I primi passi della normativa comunitaria in materia di trasporto ferroviario. 2. Il primo pacchetto

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 3.3.2004 COM(2004) 140 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Il futuro dell integrazione del sistema ferroviario europeo: il terzo pacchetto ferroviario

Dettagli

L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia.

L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia. I costi del trasporto: I Pedaggi. L Eurovignette e l Internalizzazione dei costi esterni: breve storia. Tra i costi che gravano sull autotrasporto, naturalmente dopo gasolio e costo del lavoro, vanno assumendo

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

della manutenzione, includa i requisiti relativi ai sottosistemi strutturali all interno del loro contesto operativo.

della manutenzione, includa i requisiti relativi ai sottosistemi strutturali all interno del loro contesto operativo. L 320/8 Gazzetta ufficiale dell Unione europea IT 17.11.2012 REGOLAMENTO (UE) N. 1078/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2012 relativo a un metodo di sicurezza comune per il monitoraggio che devono

Dettagli

LA LIBERALIZZAZIONE DEL TRASPORTO

LA LIBERALIZZAZIONE DEL TRASPORTO LA LIBERALIZZAZIONE DEL TRASPORTO FERROVIARIO A LIVELLO COMUNITARIO E NAZIONALE - Progress report - Roma, settembre 2008 INDICE 1. Il quadro comunitario della liberalizzazione del trasporto ferroviario

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Trento, 15 gennaio 2016 Protocollo d Intesa - Conferenza stampa pag. 1

PROTOCOLLO D INTESA. Trento, 15 gennaio 2016 Protocollo d Intesa - Conferenza stampa pag. 1 PROTOCOLLO D INTESA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Amministrazioni pubbliche territoriali e locali Socie di Autostrada del Brennero S.p.A. Trento, 15 gennaio 2016 Intesa - Conferenza

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. Rendere i trasporti più ecologici

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO. Rendere i trasporti più ecologici IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 8.7.2008 COM(2008) 433 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Rendere i trasporti più ecologici {SEC(2008)

Dettagli

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Gian Angelo Bellati Segretario Generale di Unioncamere del Veneto 1/12 Considerazioni preliminari 1 in Europa è in atto un grande

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 04.07.2005 COM(2005) 298 definitivo. COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sulla realizzazione del sistema europeo di segnalamento

Dettagli

[ ] ****** IMPEGNI PRESENTATI DA TRENITALIA

[ ] ****** IMPEGNI PRESENTATI DA TRENITALIA [ ] ****** IMPEGNI PRESENTATI DA TRENITALIA 1. IMPEGNO NEI CONFRONTI DI GVG Il presente impegno ha ad oggetto le richieste formulate da GVG in merito alla costituzione di una associazione internazionale

Dettagli

Camera dei Deputati 337 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXLVII N. 1

Camera dei Deputati 337 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI DOC. CXLVII N. 1 Camera dei Deputati 337 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 338 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 339 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 340 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana TEN-T Italian Transport Programme La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana CORRIDOI VERDI NELLA RETE TEN 6-7 Settembre 2011 TRENTO Ministero delleinfrastrututre

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LE INVESTIGAZIONI FERROVIARIE. Italian Railway Investigation Body

DIREZIONE GENERALE PER LE INVESTIGAZIONI FERROVIARIE. Italian Railway Investigation Body DIREZIONE GENERALE PER LE Ing. Massimo Costa - Viareggio 19 febbraio 2013 Raccomandazioni Ufficiali della Direzione Generale per le investigazioni ferroviarie conseguenti l inchiesta effettuata dalla Commissione

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

TRASPORTI FERROVIARI

TRASPORTI FERROVIARI Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2012/13 CORSO DI TECNICA DEI TRASPORTI FERROVIARI, MARITTIMI E AEREI

Dettagli

I PRINCIPALI CONTENUTI DEL CONTRATTO STIPULATO TRA RFI E TRENITALIA

I PRINCIPALI CONTENUTI DEL CONTRATTO STIPULATO TRA RFI E TRENITALIA AS265 - SEPARAZIONE TRA GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE E SERVIZI DI TRASPORTO FERROVIARIO Roma, 13 agosto 2003 Presidente del Senato della Repubblica Prof. Marcello Pera Presidente della Camera dei Deputati

Dettagli

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea,

visto il trattato sul funzionamento dell Unione europea, 17.11.2012 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 320/3 REGOLAMENTO (UE) N. 1077/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2012 relativo a un metodo di sicurezza comune per la supervisione da parte delle

Dettagli

Programmi nel settore Ambiente 2014-2020. Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020

Programmi nel settore Ambiente 2014-2020. Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020 Programmi nel settore Ambiente 2014-2020 Programma per l'ambiente e l'azione per il Clima (LIFE) 2014-2020 Programmi nel settore Ambiente 2014-2020 Programma di azione per l ambiente e per il clima LIFE

Dettagli

Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea

Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea Università Commerciale Luigi Bocconi CERTeT Centro di Economia regionale, dei Trasporti e del Turismo Scenari e prospettive del sistema ferroviario italiano nel contesto di liberalizzazione europea Ricerca

Dettagli

La sicurezza dell approvvigionamento energetico

La sicurezza dell approvvigionamento energetico La sicurezza dell approvvigionamento energetico * L urgenza di un azione comune e coordinata Durante il programma europeo di ricerca sulla sicurezza dell approvvigionamento energetico, Coordinating Energy

Dettagli

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi LA DINAMICA DELLE TARIFFE DEI TRASPORTI FERROVIARI 1 luglio Indice Premessa...

Dettagli

Il Trasporto Ferroviario regionale in Italia in Italia

Il Trasporto Ferroviario regionale in Italia in Italia Il Trasporto Ferroviario regionale in Italia in Italia 2 Il trasporto ferroviario regionale ASSTRA Il trasporto ferroviario regionale 3 Sommario Introduzione... 4 Il quadro normativo del trasporto ferroviario...

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE LA RETE NELLE SCIENZE SOCIALI E NEL DIRITTO 1. Origine, evoluzioni e classificazioni del concetto di rete nelle scienze sociali... pag. 1 2. Una classificazione utile per il

Dettagli

La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione

La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione La liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci in Europa Analisi dello scenario attuale e metodologia di valutazione I trasporti e il mercato globale Trieste, 29 giugno-1 luglio 2006 Carlo Vaghi

Dettagli

ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE

ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE ENERGETICHE TRANSEUROPEE Audizione presso la 10ª Commissione Industria del Senato Claudio Moscardini Managing Director Gas & Power Roma, 21 Marzo

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie

Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie CONVEGNO LIBERALIZZAZIONE FERROVIARIA IN EUROPA: Il caso Italia, fra anomalie e particolarità 13 gennaio 2011 Intervento del Direttore dell Agenzia Nazionale

Dettagli

Articolo 12 - Fissazione dei prezzi Le Parti consentono ai vettori aerei di fissare liberamente i prezzi sulla base di una libera e equa concorrenza.

Articolo 12 - Fissazione dei prezzi Le Parti consentono ai vettori aerei di fissare liberamente i prezzi sulla base di una libera e equa concorrenza. DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELL ACCORDO SULLO SPAZIO AEREO COMUNE TRA L UNIONE EUROPEA E I SUOI STATI MEMBRI, DA UN LATO, E LA GEORGIA, DALL ALTRO LATO, CON ALLEGATI, FATTO A BRUXELLES

Dettagli

G. Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia

G. Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia G. Allo scopo di rafforzare la competitività, la crescita e l occupazione dell UE, e nel quadro della revisione di medio termine della Strategia Europa 2020, il ruolo delle tecnologie digitali, dell energia

Dettagli

SerForm: il Centro di Servizio e Formazione qualificata

SerForm: il Centro di Servizio e Formazione qualificata SerForm: il Centro di Servizio e Formazione qualificata January, 2014 SERFORM SerForm: chi siamo SerForm è un Centro di Formazione riconosciuto con Decreto ANSF N 03/2013 in grado di offrire a Professionisti

Dettagli

DIRETTIVA 2012/34/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

DIRETTIVA 2012/34/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO L 343/32 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 14.12.2012 DIRETTIVE DIRETTIVA 2012/34/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 21 novembre 2012 che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico

Dettagli

Tesi di Master. Ovidio Brugiati

Tesi di Master. Ovidio Brugiati Master in analisi delle politiche pubbliche (Mapp) COREP Corso Trento, 13 10129 Torino Tel. 011-19703730 fax 011-5645110 E-mail: mapp@corep.it 7 a edizione.2006-2007 Tesi di Master Ovidio Brugiati Il progetto

Dettagli

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor

Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Reti TEN-T (Trans European Network Transport) il Corridoio Scan-Med Scan-Med Corridor Percorso di Capacity Building Progetto STREETS Catania 03/04 dicembre 2014 Giuseppe Anzaldi Regione Siciliana Dipartimento

Dettagli

RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE. Roberto Laghezza

RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE. Roberto Laghezza RETI DI TRASPORTO TRANSEUROPEE Roberto Laghezza TEN-T OGGI Il Regolamento UE n 1315/2013 per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti TEN-T, approvato dalle istituzioni dell'unione Europea nel

Dettagli

TASSE SULLE EMISSIONI / SUSSIDI

TASSE SULLE EMISSIONI / SUSSIDI TASSE SULLE EMISSIONI / SUSSIDI Gli strumenti fiscali agiscono attraverso gli incentivi generati da modificazioni dei prezzi relativi: Tasse sull utilizzo di determinati input Tasse sui livelli di emissione

Dettagli

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione;

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, recante disciplina dell attività di Governo e ordinamento

Dettagli

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012).

RESOCONTO 35 COMITATO IPA (Bruxelles, 5 dicembre 2012). Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA COMMERCIALE INTERNAZIONALE Divisione VI Europa e Mediterraneo RESOCONTO 35 COMITATO

Dettagli

Presidenza polacca del Consiglio dell Unione Europea. 1 Luglio 31 Dicembre 2011. Programma

Presidenza polacca del Consiglio dell Unione Europea. 1 Luglio 31 Dicembre 2011. Programma Presidenza polacca del Consiglio dell Unione Europea 1 Luglio 31 Dicembre 2011 Programma Roma, il 29 giugno 2011 1 Priorità della Presidenza Integrazione europea come fonte di crescita Europa sicura Europa

Dettagli

APCOM AGENZIA Data 13 ottobre 2010

APCOM AGENZIA Data 13 ottobre 2010 APCOM Trasporti/ Confetra a Matteoli: no a direttiva Ue Eurovignette Sarebbe pesante l'aggravio del trasporto su gomma Roma, 13 ott. (Apcom) - In una lettera inviata al Ministro delle Infrastrutture e

Dettagli

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW Traduzione informale a cura di ASSOPORTI EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW CE 2010 Consultazione sulla futura politica delle Reti Transeuropee

Dettagli

CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE

CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE CARRIERA NELLE ISTITUZIONI EUROPEE Fabrizio Spada Pavia, 14 aprile 2015 Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Le istituzioni europee: La Commissione La DG Comunicazione Le Rappresentanze Le

Dettagli

Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia

Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia Advisory Board Liberalizzazione e competizione: lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ferroviari in Europa e in Italia I 10 punti chiave del rapporto I 10 PUNTI CHIAVE DEL RAPPORTO 1. L Europa,

Dettagli

Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi

Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi Decentramento e liberalizzazioni nella gestione dei pubblici servizi Avv. Sara Gobbato Nuovo auditorium del Salone degli incanti Trieste 14 novembre 2006 Il diritto comunitario e l intervento degli Stati

Dettagli

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012

BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 BIOMASTER Meeting 15 giugno 2012 Comunicazione della Commissione europea del 6 giugno 2012: Renewable Energy: a major player in European energy market Argomenti affrontati 1. Integrare le energie rinnovabili

Dettagli

0.742.140.345.43. Convenzione

0.742.140.345.43. Convenzione Testo originale 0.742.140.345.43 Convenzione tra il Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni e il Ministero dei trasporti e della navigazione della Repubblica

Dettagli

Carriere & Mobilità in Europa

Carriere & Mobilità in Europa Carriere & Mobilità in Europa Milano, 14 ottobre 2013 Angela Baranzini Commissione europea Rappresentanza a Milano Indice Commissione europea Staff Figures Studiare in Europa Erasmus per giovani imprenditori

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 27.02.2002

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 27.02.2002 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 27.02.2002 C(2002)573fin Oggetto: Aiuto di Stato N 638/2001 Italia Aiuti al trasporto combinato nella provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige; norme di applicazione dell

Dettagli

QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA

QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA Ufficio Studi di NTV QUADERNO N.2: IL PEDAGGIO DELLE RETI FERROVIARIE IN EUROPA Le tariffe che le Imprese ferroviarie (IF) pagano al Gestore dell infrastruttura (GI) sono molto più che un semplice strumento

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO Camera dei Deputati 1 Senato della Repubblica CAMERA DEI DEPUTATI Doc. XII N. 595 RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO APPROVATA NELLA SEDUTA DI GIOVEDÌ 3 MAGGIO 2001 Risoluzione del Parlamento europeo sull

Dettagli

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello

Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Progetto HOPEurope Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello 6. Istituzioni dell'unione europea La Corte dei conti dell'ue e la Banca europea degli investimenti

Dettagli

1.1 L INFLUENZA DELLE POLITICHE ECONOMICHE, SULLA DOMANDA ED OFFERTA DELLE INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E MOBILITÀ

1.1 L INFLUENZA DELLE POLITICHE ECONOMICHE, SULLA DOMANDA ED OFFERTA DELLE INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E MOBILITÀ Parte prima - Quadro europeo 13 1. QUADRO EUROPEO Indirizzi e programmi dell Unione Europea, rispetto al sistema delle infrastrutture, ai trasporti ed alla mobilità 1.1 L INFLUENZA DELLE POLITICHE ECONOMICHE,

Dettagli

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue

Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue MEMO/11/706 Bruxelles, 19 ottobre 2011 Collegare l'europa: La nuova rete centrale di trasporti dell'ue Oggi la Commissione ha adottato una proposta per trasformare l'attuale groviglio europeo di strade,

Dettagli

LINEE-GUIDA. per il. Premessa

LINEE-GUIDA. per il. Premessa LINEE-GUIDA per il Regolamento ministeriale sulla struttura e sul funzionamento dell Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (ANVUR) Premessa La legge di istituzione

Dettagli

Risanamento acustico del trasporto merci su ferrovia

Risanamento acustico del trasporto merci su ferrovia Risanamento acustico del trasporto merci su ferrovia Stato dell arte Indice Riassunto Introduzione 1. Il quadro europeo 1.1 La politica europea in materia di traffico 1.2 La politica europea in materia

Dettagli

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01

Agenzia Ferroviaria Europea. Valenciennes (Francia) ERA/2012/SAF/CALLHF/01 Agenzia Ferroviaria Europea Valenciennes (Francia) Invito a presentare domanda di inserimento nell elenco degli esperti in Fattore Umano incaricati di assistere gli Organismi Investigativi Nazionali di

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEL TRASPORTO FERROVIARIO NELLA STRATEGIA DI CRESCITA IN ITALIA E IN EUROPA. Rapporto finale dell Advisory Board

IL CONTRIBUTO DEL TRASPORTO FERROVIARIO NELLA STRATEGIA DI CRESCITA IN ITALIA E IN EUROPA. Rapporto finale dell Advisory Board IL CONTRIBUTO FERROVIARIO NELLA STRATEGIA DI CRESCITA IN ITALIA E IN EUROPA Rapporto finale dell Advisory Board IL CONTRIBUTO FERROVIARIO NELLA STRATEGIA DI CRESCITA IN ITALIA E IN EUROPA Rapporto finale

Dettagli

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Il Trattato di Lisbona Padova, 19 marzo 2010 Istituto Tecnico Einaudi Matteo Fornara LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA Storia breve: 50 anni Obiettivi

Dettagli

SCHEDA N. 4 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J94F04000020001. RFI Spa. Rete ferroviaria

SCHEDA N. 4 CUP: SOGGETTO TITOLARE: TIPOLOGIA OPERA: ULTIMAZIONE LAVORI LOCALIZZAZIONE J94F04000020001. RFI Spa. Rete ferroviaria SISTEMA VALICHI Asse ferroviario Monaco - Verona: valico del Brennero e Fortezza - Verona Asse ferroviario Fortezza - Verona Quadruplicamento Fortezza-Verona - Lotti 1, 2 SCHEDA N. 4 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

VIII COMMISSIONE PERMANENTE

VIII COMMISSIONE PERMANENTE Giovedì 27 febbraio 2014 38 Commissione VIII VIII COMMISSIONE PERMANENTE (Ambiente, territorio e lavori pubblici) S O M M A R I O ATTI DEL GOVERNO: Schema di decreto legislativo recante recepimento della

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo JACOPO SIGNORILE Via Pietro Raimondi 6, 00198 Roma Telefono +39 06 68210553 +39 335 31 84 77 E-mail j.signorile@lse.ac.uk Nazionalità Italiana Data

Dettagli

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro.

La nostra visione del traffico transfrontaliero di merci e di viaggiatori è ben diversa! Per illustrarla vi abbiamo invitato a questo incontro. Signore e signori, questo cartello, fotografato alla stazione di confine di Domodossola, dice tutto sull attuale situazione nel traffico ferroviario tra l Italia e la Svizzera: Strutture obsolete Impianti

Dettagli

La politica europea dei trasporti e le Dogane

La politica europea dei trasporti e le Dogane Interventi Aprile 2010 Marco De Andreis La politica europea dei trasporti e le Dogane Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 La politica europea dei trasporti e le Dogane di Marco

Dettagli

AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO FERROVIARIO SI SALVAGUARDI LA

AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO FERROVIARIO SI SALVAGUARDI LA ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- NEWSLETTER AGOSTO-OTTOBRE 2014 AMEDEO GARGIULO ALLA CAMERA: NEL IV PACCHETTO

Dettagli

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010 avvia un dibattito a livello europeo proposte in settori specifici per attuare le idee nate dal dibattito 12 settembre 2001: il libro bianco fotografa l attuale situazione dei trasporti Un programma ambizioso:

Dettagli

BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation

BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation Al momento il sistema del Trasporto Europeo (TEN-T) è regolamentato dall Unione Europea. E il momento giusto per introdurre le tendenze transnazionali, innovative,

Dettagli

Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario.

Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario. Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario. di Maria Eugenia Maxia. Tratto dal libro La liberalizzazione del trasporto

Dettagli

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE

TITOLO. APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE TITOLO APPROFONDIMENTO: Il Piano Juncker - COM(2014) 903 RELAZIONE L idea sottostante al Piano d investimenti per l Europa, meglio conosciuto come Piano Juncker, è che le difficoltà dell economia europea

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 3.3.2004 COM(2004) 142 definitivo 2004/0048 (COD) Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativa alla certificazione del personale viaggiante

Dettagli

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato SIET 2015 L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato Oliviero Baccelli Direttore CERTET- Centro di Economia Regionale, Trasporti

Dettagli

Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea

Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea Il diritto d autore nel Mercato Unico Digitale dell Unione Europea Dr. Giuseppe Mazziotti Mediartis, Roma Centre for European Policy Studies (CEPS), Bruxelles 59 Mercoledì di Nexa Nexa Center for Internet

Dettagli

Il mito della TAV, grande opera dai nomi

Il mito della TAV, grande opera dai nomi Il mito della TAV, grande opera dai molti nomi ovvero: a che serve il Corridoio 5 Andrea Wehrenfennig Initiative Transport Europe - European Transport Initiative Iniziativa Europea dei Trasporti - Europäische

Dettagli

Sviluppo del sistema ICT di controllo tracciabilità delle operazioni di manutenzione

Sviluppo del sistema ICT di controllo tracciabilità delle operazioni di manutenzione Sviluppo del sistema ICT di controllo tracciabilità delle operazioni di manutenzione Fabrizio D Errico Politecnico di Milano, Roberto Lucani Libero Professionista, Roberto Gigli Direzione Tecnica Trenitalia

Dettagli

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione

Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Programmazione 2014-2020 Cooperazione territoriale europea: Quadro giuridico e stato di attuazione Michele Migliori Direzione Generale Programmazione Territoriale Intese Relazioni europee e internazionali

Dettagli

Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1

Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1 Un pò di ferrovia INDICE INTRODUZIONE 1 EVOLUZIONE E SVILUPPO DEL TRASPORTO FERROVIARIO IN EUROPA 3 1. La riforma del mercato ferroviario nel contesto dello sviluppo e dell integrazione europea 3 2. La

Dettagli

ALLEGATO. della. decisione del Consiglio

ALLEGATO. della. decisione del Consiglio COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 21.8.2015 COM(2015) 389 final ANNEX 1 ALLEGATO della decisione del Consiglio relativa alla posizione che deve essere adottata a nome dell'unione europea in occasione della

Dettagli

ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA. Le iniziative in ambito comunitario

ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA. Le iniziative in ambito comunitario ISTITUZIONI - CITTADINI E SICUREZZA Le iniziative in ambito comunitario Agenda Quadro delle iniziative europee La risoluzione sulla sicurezza del 28/1/2002 La cyber security task force Le linee guida dell

Dettagli

Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo. Roma, 1 Ottobre 2014

Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo. Roma, 1 Ottobre 2014 Merci in treno Corridoio Merci 6 Corridoio Mediterraneo Roma, 1 Ottobre 2014 Regolamento CE 913/2010 Relativo alla rete ferroviaria europea per un trasporto merci competitivo (913/2010) Regulation 1315/2013

Dettagli

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti Banca europea per gli investimenti La banca dell UE Credito al Credito 2015 Incentivi nazionali ed europei per ampliare l accesso al credito Marguerite Mc Mahon Roma, 25.11.2015 Il Gruppo BEI è un partner

Dettagli

Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento della sicurezza stradale in particolare nelle gallerie nella regione alpina (30 novembre 2001)

Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento della sicurezza stradale in particolare nelle gallerie nella regione alpina (30 novembre 2001) Pagina 1 Ministri dei trasporti Repubblica federale di Germania Repubblica d Austria Repubblica francese Repubblica italiana Confederazione svizzera Dichiarazione congiunta concernente il miglioramento

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa QUI BRUXELLES Notizie dall Europa N 1-2014 Indice 1. UE: studio su ecocombi 2. Dati statistici europei 3. Il porto di Anversa 4. La legislazione europea Pesi e dimensioni Aiuti De-mininis Tariffazione

Dettagli

Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici. secondo l European Qualification Framework - EQF

Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici. secondo l European Qualification Framework - EQF Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici secondo l European Qualification Framework - EQF matrice EQF del Percorso in Legislazione Europea, Nazionale

Dettagli

PIANO NAZIONALE PER LO SVILUPPO AEROPORTUALE

PIANO NAZIONALE PER LO SVILUPPO AEROPORTUALE PIANO NAZIONALE PER LO SVILUPPO AEROPORTUALE DICEMBRE 2012 INDICE Premessa 1 1. Scenari futuri nel settore dell aviazione europea e nazionale 3 1.1 Scenario europeo 4 1.1.1 Principali sfide 5 1.1.2 La

Dettagli

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale XVII LEGISLATURA ATTO DEL GOVERNO n. 173 Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale (art. 698 del codice della navigazione) giugno 2015 Servizio studi del Senato Dossier n. 221 Servizio studi

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N.

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N. DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 2173/2005 RELATIVO ALL ISTITUZIONE DI UN SISTEMA DI LICENZE FLEGT PER LE IMPORTAZIONI DI LEGNAME NELLA COMUNITÀ EUROPEA E DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VFI - Accesso al mercato - Internazionale VF001 Il Regolamento CE/1370/2007 non trova applicazione per A servizi di trasporto pubblico di passeggeri per ferrovia F

Dettagli

12.101 n Pacchetto di consolidamento e di verifica dei compiti 2014. Legge federale

12.101 n Pacchetto di consolidamento e di verifica dei compiti 2014. Legge federale Sessione speciale maggio 2015 e-parl 29.05.2015 14:18-1 - 12.101 n Pacchetto di consolidamento e di verifica dei compiti 2014. Legge federale Disegno del Consiglio federale Decisione del Messaggio aggiuntivo

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione Strategia Reti elettriche

Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione Strategia Reti elettriche Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni (DATEC) Ufficio federale dell energia 28 novembre 2014 Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione

Dettagli

Spending Re-engineering

Spending Re-engineering Spending Re-engineering Una possibile riforma strutturale della PA Franco Masera, Senior Advisor, KPMG Advisory Forum PA Roma, 28 maggio 2014 Premessa La PA in Europa, ed in particolare in Italia, non

Dettagli

Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia

Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia Testo originale Accordo fra la Confederazione Svizzera e la Comunità europea 1 sul trasporto di merci e di passeggeri su strada e per ferrovia 0.740.72 Concluso il 21 giugno 1999 Approvato dall Assemblea

Dettagli

UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI)

UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI) UNITA INTEROPERABILITA GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL REGISTRO VIRTUALE EUROPEO CENTRALIZZATO DI IMMATRICOLAZIONE (RVECI) Riferimento ERA : ERA/GUI/01-2010/INT Versione ERA : 4.00 Data : 10 luglio 2012 Documento

Dettagli

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Convention Credito al Credito Angela Mancinelli Roma, 26 novembre 2010 INDICE 1. 2. 3. 4. BEI Quadro generale ENERGIA Contesto operativo ENERGIA Strumenti

Dettagli

Riunione della Commissione TRAN 3 Novembre 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz, 60-1000 Bruxelles Commissione Trasporti e Turismo

Riunione della Commissione TRAN 3 Novembre 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz, 60-1000 Bruxelles Commissione Trasporti e Turismo TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Riunione della Commissione TRAN 3 Novembre 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz, 60-1000 Bruxelles Commissione Trasporti e Turismo RELAZIONE In data 3 e 4 Novembre 2014

Dettagli