LA GRAVIDANZA CON NOI a cura delle Ostetriche del Consultorio. Unità Funzionale Attività Consultoriali Zona delle Apuane- SDS Lunigiana

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA GRAVIDANZA CON NOI a cura delle Ostetriche del Consultorio. Unità Funzionale Attività Consultoriali Zona delle Apuane- SDS Lunigiana"

Transcript

1 LA GRAVIDANZA CON NOI a cura delle Ostetriche del Consultorio Unità Funzionale Attività Consultoriali Zona delle Apuane- SDS Lunigiana

2 LA GRAVIDANZA CON NOI a cura delle Ostetriche del Consultorio Unità Funzionale Attività Consultoriali Zona delle Apuane- SDS Lunigiana

3 Alle future mamme, La gravidanza è un momento unico e prezioso per la vita di ogni donna, che comporta grandi cambiamenti anche all'interno del nucleo familiare. Abbiamo pensato di regalarti questa guida informativa proprio per aiutarti a trovare informazioni e risposte che ti accompagneranno in tutto il percorso della maternità, favorendo scelte consapevoli. Potrai sempre contare sugli operatori dei Consultori Familiari che ti saranno accanto per sostenerti nelle scelte e nei momenti di eventuali difficoltà. Ti saremo vicini anche dopo la nascita, quando tornerai a casa con il tuo bambino. Sperando che questa guida possa esserti utile e gradita, Ti facciamo i nostri migliori auguri. Dr.ssa Donatella Romagna Dr.ssa Cinzia Luzi

4 PREMESSASL 1 La gravidanza e la maternità rappresentano un grande evento collettivo ed ogni comunità, attraverso tutte le sue istituzioni sociali e sanitarie, ha il compito di proteggere il benessere della donna e del bambino, garantendo sicurezza ed equità degli interventi assistenziali. La nostra Azienda, attraverso l'integrazione dei servizi territoriali ed ospedalieri, offre alla donna e alla coppia un progetto di salute che risponde sia ai bisogni di base che a quelli più complessi, nel rispetto dei valori e delle decisioni individuali. La nostra realtà è caratterizzata da un'articolazione territoriale molto estesa che comprende anche zone montane. Ad oggi l'evento nascita nell'azienda Sanitaria 1 di Massa e Carrara è garantito in unico punto, collocato presso l'opa di Massa riconosciuto, nel Gennaio 2011: Ospedale Amico dei Bambini. Il Dipartimento Materno Infantile di Montepepe presso l'opa, ha infatti raggiunto gli standard richiesti per il riconoscimento internazionale promosso da Unicef e Organizzazione Mondiale della Sanità. L iniziativa, Insieme per l Allattamento: Ospedali&Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell allattamento materno, fa parte di quei programmi che aiutano i servizi sanitari a migliorare le pratiche assistenziali rendendo protagonisti i genitori e sostenendoli nelle scelte per l alimentazione e le cure dei propri bambini.

5 Il CONSULTORIO Il Consultorio è un servizio di assistenza alla famiglia e di educazione alla maternità e paternità responsabili, prevalentemente rivolto alla salute della donna in tutte le fasi della sua vita, della coppia, dell'età evolutiva e dell'adolescenza. L'obiettivo del consultorio è offrire un sostegno integrato alla donna, alle coppie e alla famiglia attraverso la definizione di percorsi assistenziali alla gravidanza, alla maternità e paternità consapevole ed alla definizione di programmi coordinati di educazione alla sessualità e alla procreazione responsabile. Il Consultorio è una struttura socio-sanitaria che rappresenta il primo livello di assistenza e il luogo elettivo per garantire l'accompagnamento della donna per tutto il Percorso Nascita sia prima del concepimento, durante la gravidanza e dopo il parto. Il Consultorio persegue l'integrazione socio-sanitaria attraverso la collaborazione con gli altri servizi dell'azienda (Ostetricia- Ginecologia, Pediatria, UF ASC, Dipartimento di Salute Mentale, UFSMIA, Dipartimento delle Dipendenze, PLS, MMG, U.O. Educazione alla Salute), con Istituzioni Pubbliche e Private presenti sul Territorio e con le Associazioni di Volontariato.

6 Dove si trovano i Consultori: Consultorio di Avenza Presidio Distrettuale di Avenza Via Giovan Pietro 26, tel Consultorio di Massa Presidio Distrettuale di Massa Via Bassa Tambura 4, tel Consultorio di Aulla Momentaneamente le attività di accoglienza e di ascolto sono spostate presso il centro il Nido delle Cicogne Via del Cinema - Terrarossa tel Consultorio di Pontremoli Presidio Distrettuale di Pontremoli Via Mazzini 48, tel Consultorio di Villafranca Presidio Distrettuale di Villafranca Palazzo Baracchini, tel (int.3) Ambulatorio di Ostetricia e Ginecologia di Fivizzano Ospedale Civile, Salita S. Francesco, tel Nel Consultorio ti aspetta un'équipe multiprofessionale e multidisciplinare costituita da ginecologi, ostetriche, infermieri, puericultrici, psicologi, assistenti sociale e mediatori linguistico-culturali. Come puoi accedere: Puoi accedere liberamente ed un operatore ti accoglierà e ti fornirà tutte le informazioni che richiederai. E' consigliato comunque presentarsi muniti di tessera sanitaria o documento sostitutivo (STP), se sei straniera. Call Center per l orientamento dei cittadini nei servizi socio sanitari locali e regionali. Numero verde gratuito Posta elettronica:

7 LA GRAVIDANZA CON NOI Il Percorso Nascita Il Percorso Nascita abbraccia una vasta area di intervento che comprende: la salute della donna e della coppia la genitorialità consapevole e condivisa la fase preconcezionale la gravidanza e il parto la nascita l'allattamento e la crescita del bambino I servizi che la nostra Azienda si impegna ad offrire sono articolati in modo da garantire la continuità territorio-ospedaleterritorio, oltre ai diversi livelli di assistenza per quanto riguarda l'intensità delle cure. Al centro del percorso ci sono la mamma e il bambino, nella loro espressione più ampia della coppia e nucleo familiare, intesi come valore umano e sociale.

8 Il Consultorio nel percorso nascita Il Consultorio quindi rappresenta il punto di partenza e di arrivo di tutto il percorso, in quanto ha le competenze per rispondere in modo globale ai bisogni della donna e/o della coppia. L'Ostetrica è la figura professionale di riferimento che si prenderà cura della donna accompagnandola durante tutto il percorso della nascita. La gravidanza è un momento importante della vita di ogni donna, durante il quale avverranno cambiamenti anche all'interno del nucleo familiare. Riteniamo fondamentale che alla donna/coppia arrivino informazioni chiare ed univoche da parte di tutti gli attori coinvolti nel Percorso Nascita con l'obiettivo di accompagnare la donna e non farla sentire mai sola. Proprio per questo, abbiamo deciso di raccogliere in una brochure quelle informazioni di base utili per farti conoscere il Consultorio, gli operatori e i servizi dei quali potrai usufruire in tutto il Percorso. Nel Consultorio troverai l operatore che ti accompagnerà per tutta la gravidanza e che diventerà il tuo punto di riferimento: insieme stabilirete un patto d assistenza, ovvero deciderete come intraprendere questo percorso in base alle tue esigenze ed ai tuoi bisogni. Essere accompagnate durante la gravidanza non significa sottoporsi soltanto a controlli sanitari periodici, ma intraprendere un percorso di conoscenza, di condivisione, di scoperta delle proprie capacità e risorse e di sostegno costante.

9 Hai scoperto di essere in gravidanza? Rivolgiti al Consultorio familiare più vicino. Il Percorso Nascita vero e proprio comincia con il ritiro del Libretto di Gravidanza che è lo strumento necessario per usufruire GRATUITAMENTE delle indagini di laboratorio e strumentali previste. Consegnandoti il libretto, l Ostetrica ti accoglierà dandoti la possibilità di esprimere i tuoi dubbi ed eventuali stati d animo e ti fornirà informazioni su visite, modalità e tempi per l'esecuzione degli esami previsti. Proverà a trovare insieme a te soluzioni per farti vivere con serenità questo periodo della tua vita e per superare quei piccoli disturbi che possono appartenere alla gravidanza. Per ricevere il libretto occorre presentare: un test di gravidanza di laboratorio oppure una certificazione medica che attesti lo stato di gravidanza un libretto sanitario per le donne straniere che non ne sono in possesso è sufficiente il documento STP (stranieri temporaneamente presenti) se il libretto non viene ritirato di persona, ed in casi

10 Il libretto verrà consegnato a tutte le donne in gravidanza residenti o con domicilio sanitario nel territorio dell'azienda USL 1 Massa e Carrara, nei seguenti giorni: Consultorio di Massa Mercoledi e sabato h Giovedi' h Consultorio di Avenza Martedi e Giovedi h sabato solo su appuntamento Punto di Accoglienza e ascolto Il NIDO DELLE CICOGNE TERRAROSSA Mattino: Lunedì e Martedì h Mercoledì e Venerdì h Giovedì h e h Pomeriggio Mercoledì h Martedì dalle ore alle ore e dalle ore Consultorio di Villafranca dal Lunedì al Venerdì h Consultorio di Pontremoli dal Lunedì al Sabato h Martedì h Se non sei residente in Toscana, durante il colloquio, l Ostetrica ti informerà sulle modalità di accesso gratuito agli esami consigliati in gravidanza e sulla possibilità di essere accompagnata durante la gravidanza presso il consultorio.

11 IN GRAVIDANZA LE VISITE E GLI ESAMI La salute della donna si riflette sullo stato di gravidanza, pertanto per poter vivere questo periodo in salute e in serenità, è importante che la donna esegua tutti i controlli e gli accertamenti previsti e raccomandati dal protocollo nel periodo della gestazione della Regione Toscana e dalle Linee Guida Nazionali. E' possibile effettuare consulenze ostetrico-ginecologiche gratuite, avvalendosi di un'équipe qualificata formata da ostetrica e ginecologo. L'assistenza in gravidanza comprende interventi di educazione sanitaria, consulenze, indagini diagnostiche e trattamenti finalizzati a monitorare e promuovere il benessere della madre e del bambino. Le prestazioni comprendono i controlli periodici, la prescrizione di esami specifici e certificazioni per eventuale astensione dal lavoro per maternità a rischio. Le prestazioni consistono in: visite, quando la donna riceve il libretto e sceglie di farsi seguire dal consultorio le verranno prenotati gli appuntamenti per il monitoraggio della gravidanza; esami ematici, si effettuano presso i punti prelievo distrettuali, senza prenotazione, utilizzando la richiesta contenuta nel libretto, compilata, timbrata e firmata dal medico di famiglia o dal ginecologo; ecografie di protocollo, è necessario prenotare l'appuntamento al Cup, utilizzando la richiesta contenuta nel libretto, compilata, timbrata e firmata dal medico di famiglia o dal ginecologo.

12 Pap test in gravidanza Il Pap test in gravidanza dovrà essere eseguito dalla gestante che non l'abbia effettuato nel triennio precedente. Entro la 12 settimana potrà essere eseguito dall'ostetrica previo appuntamento telefonico o di persona presso il consultorio. Dopo la 12 settimana la gestant e dovrà rivolgersi al proprio ginecologo, il quale valuterà se e quando effettuarlo. Tampone vagino rettale in gravidanza Il tampone vagino-rettale, esame indolore e non invasivo, viene eseguito in gravidanza per la ricerca dello streptococco beta emolitico tra la 34 e la 36+6 settimana di gestazi one. Il tampone vagino-rettale può essere effettuato: Consultori di Massa e Avenza Martedì e Giovedì h Consultorio di Villafranca dal Lunedì al Venerdì h Consultorio di Pontremoli dal Lunedì al Sabato h

13 LA DIAGNOSI PRENATALE È un insieme di tecniche diagnostiche e strumentali per scoprire ed eventualmente trattare le malattie congenite prima che il bambino nasca. La diagnosi prenatale comprende: diagnostica non invasiva: ecografie e/o Bi-test diagnostica invasiva: villocentesi e amniocentesi Ecografia in gravidanza L ecografia è una tecnica che consente di vedere gli organi del nostro corpo con l utilizzo di onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni) che attraversano i tessuti. In gravidanza sono consigliate tre ecografie, prescritte nel libretto regionale della gravidanza e quindi gratuite: -nel primo trimestre (tra settimane), la prima consente di definire la sede della gravidanza, il numero di embrioni o feti, di visualizzare l attività cardiaca, di valutare la corretta epoca gestazionale (se corrisponde alla data dell ultima mestruazione o va ridatata se la discrepanza è maggiore di 7 gg). -nel secondo trimestre (tra settimane), la seconda ecografia è chiamata ecografia morfologica, permette di studiare l anatomia fetale e di valutare le dimensioni del feto. -nel terzo trimestre (tra settimane), la terza viene definita come l ecografia dell accrescimento. Serve a valutare l accrescimento fetale, la quantità di liquido amniotico presente, la localizzazione della placenta e la posizione del feto. E' possibile programmarle in anticipo, prenotandole tramite il CUP di persona o telefonando al numero

14 Bi-test E' un test di screening per calcolare il rischio personalizzato di avere un bambino affetto da Sindrome di Down. Viene effettuato su scelta della gestante. Per effettuare questo esame telefonare al (Zona delle Apuane) e al (Zona della Lunigiana). Villocentesi E' un prelievo di tessuto placentare che si esegue tra la 10 e la 12 settimana compiuta di gravidanza e permette di diagnosticare tutte le anomalie cromosomiche del feto e alcune tra le più gravi e frequenti malattie genetiche. L'esame consiste in un prelievo sotto guida ecografica e comporta un rischio di aborto intorno all' 1%. La villocentesi rispetto all'amniocentesi, a parità di rischi di aborto, fornisce una risposta più rapida (7 giorni dal prelievo) e più precoce. Questo esame non viene effettuato dall' Azienda USL1. Amniocentesi E' un prelievo di liquido amniotico e si esegue a partire dalla 16 settimana di gravidanza, per diagnosticare tutt e le anomalie cromosomiche del feto e alcune tra le più gravi e frequenti malattie genetiche. L'esame consiste in un prelievo sotto guida ecografica e comporta un rischio di aborto inferiore all' 1 %. L'esame è gratuito se la donna ha compiuto 35 anni alla data del parto o se rientra in una categoria a rischio. Occorre la prenotazione telefonica al (Zona delle Apuane) e al (Zona della Lunigiana).

15 I CORSI DURANTE LA GRAVIDANZA La gravidanza è un'esperienza naturale, fisico- emotiva, unica e fondamentale nella vita di ogni donna e può essere condivisa insieme ad altre donne scoprendone il valore sociale e rafforzando così la propria competenza e le proprie scelte. E' necessario quindi che la donna e il suo compagno ricevano rassicurazioni ed informazioni chiare e semplici per vivere serenamente tutte le fasi della gravidanza ed avere l opportunità di confronto e di condivisione con altre coppie che stanno facendo la loro stessa esperienza. Di seguito sono elencati i corsi che ti offriamo. Incontri in gravidanza A partire dal secondo trimestre di gravidanza ti proponiamo incontri informativi a tema, con l'equipe consultoriale. Tali corsi si effettuano presso il Consultorio di Massa e di Avenza. Le gestanti verranno informate al momento della consegna del libretto di gravidanza sui giorni e sugli orari degli incontri o telefonando al (Massa) o al (Avenza).

16 Corsi di accompagnamento alla nascita (CAN) A partire dall'inizio del terzo trimestre ti proponiamo il Corso di Accompagnamento alla Nascita (CAN) che nasce dall'esigenza sempre più diffusa da parte delle donne/coppie sia di comprendere i cambiamenti fisiologici legati alla gravidanza, sia il bisogno di condividere la propria esperienza con altre persone potendo esprimere i propri dubbi e le proprie paure. Questi corsi rispondono all esigenza della donna di: ricevere informazioni sui processi fisiologici della gravidanza, travaglio, parto, neonato, dopo parto, accudimento del bambino. condividere la propria esperienza attraverso lo scambio, il riconoscersi nell altra rafforzando i valori individuali, creare un legame sociale tra le donne che può avere continuità anche dopo la nascita. acquisire e scoprire delle capacità e potenzialità del proprio corpo e del proprio essere (attraverso il lavoro corporeo, il respiro, il rilassamento, la percezione delle parti del corpo, l uso della voce). preparare e favorire l apertura all esperienza del travaglio e del parto attivo. accompagnare la donna nella fase di separazione, accoglimento e riconoscimento del bambino, favorire il legame madre-padre-bambino e l allattamento al seno. ricevere una continuità assistenziale con il Punto Nascita. L informazione, la condivisione, la possibilità di entrare in contatto con i bisogni profondi e gli strumenti che si hanno per affrontare la gravidanza e il parto, ti renderanno consapevole delle tue capacità e potenzialità per affrontare al meglio l esperienza della nascita. Sono previsti anche incontri con lo psicologo, con la donna e/o il partner, sul nuovo ruolo che la donna e/o la coppia dovrà affrontare nei confronti del nuovo nato e le implicazioni che portera' anche nel loro rapporto. Per informazioni rivolgersi al Consultorio di riferimento.

17 Corsi di Acquaticità in gravidanza Il corso è condotto da Ostetriche ed è rivolto a tutte le donne in gravidanza e alle coppie di futuri genitori a partire dalla 14 settimana fino a termine di gravidanza. L acqua è l elemento femminile per eccellenza, il movimento in acqua migliora il benessere psicofisico e la preparazione dinamica al parto. In acqua è facile percepire il corpo in modo diverso: più libero, meno pesante, più spontaneo. Il contatto con il bambino, la respirazione, i movimenti del bacino, la spinta, saranno le proposte di lavoro modellate alle necessità del gruppo. I corsi si svolgono presso la Piscina di Villafranca in Lunigiana nel periodo estivo e non è necessario saper nuotare. Per informazioni rivolgersi al Consultorio di Villafranca, al Centro Il Nido delle Cicogne di Terrarossa e al Consultorio di Pontremoli. Corsi di Promozione all Allattamento Al Corso per Promuovere e Sostenere l Allattamento è rivolto a te e al tuo compagno per ricevere informazioni sui benefici dell allattamento materno: come si comporta un neonato che è allattato al seno, quali sono i suoi ritmi, come soddisfare i suoi bisogni di cura e di nutrimento e come affrontare le eventuali difficoltà e disturbi che si possono avere durante l allattamento. Inoltre verranno date informazioni al marito ed ai famigliari per sostenere e supportare la donna che allatta una volta rientrata a casa. Per informazioni potete rivolgervi al Centro Il Nido delle Cicogne di Terrarossa, al Consultorio di Pontremoli e al Consultorio di Villafranca.

18 DOPO IL PARTO IL RITORNO A CASA L assistenza dopo il parto Il ritorno a casa dopo il parto è un momento di grande gioia e un traguardo desiderato. Puo' essere anche nel contempo un momento di criticita', in cui la donna si sente sola ed ha bisogno di essere accolta ed ascoltata: é proprio in questo momento che puoi contare sulla presenza ed il sostegno degli operatori del consultorio. Non esitare a contattarli. L equipe consultoriale continua a sostenere la triade mammabambino-padre per supportare i nuovi genitori dal punto di vista emotivo e pratico e superare le difficoltà quotidiane relative all accudimento del bambino, al processo di adattamento alla nuova famiglia e agli eventuali dubbi sull allattamento. Le donne, residenti nel territorio dell Azienda USL 1 Massa e Carrara, potranno contattare l'ostetrica del Consultorio di riferimento: per consulenze telefoniche, per richiedere la visita domiciliare, per usufruire dell'ambulatorio dell'allattamento e del corso dopo parto presenti nei Consultori, per prenotare la visita di controllo post-partum e contraccezione. Visite a domicilio dopo il parto Dopo la dimissione dall ospedale potrai richiedere una visita domiciliare da parte dell'ostetrica del Consultorio di riferimento. Lei ti offrirà supporto, sostegno e aiuto pratico, sia per quanto riguarda le cure del neonato che sull'allattamento, sull'adattamento al nuovo assetto familiare e sul probabile cambiamento psico-emotivo che è frequente nelle donne subito dopo il parto (maternity blues).

19 Corsi dopo parto Se una volta c erano nonne, zie e vicine ad aiutare le neomamme, oggi uno dei problemi maggiori, per chi sperimenta per la prima volta la maternità, è sicuramente il dover affrontare da sole tante novità di fronte alle quali si è a volte impreparate. Le Ostetriche dei Consultori hanno deciso di offrire un corso dedicato al dopo parto rivolto alle mamme con i loro neonati con l'obiettivo di aiutarle ad affrontare le prime difficoltà nella gestione quotidiana del bambino e vivere la vita sessuale serenamente. Durante il corso le mamme potranno condividere ed esprimere liberamente le proprie esperienze ed emozioni, in un clima di grossa solidarietà e potranno essere accompagnate, sostenute dal gruppo stesso e dall ostetrica per i primi 6 9 mesi di vita del bambino. Ambulatorio per il sostegno dell allattamento al seno Nei Consultori è stato istituito un ambulatorio per il sostegno dell'allattamento al seno, nel quale verrai accolta con il tuo bambino e il tuo compagno in uno spazio dedicato. Il latte materno è naturale, completo, buono, economico e sempre pronto. In una parola, perfetto. Grazie al latte materno il bambino è più protetto dalle infezioni intestinali, dalle allergie e dall'asma, e, più in generale, si riduce il rischio di patologie acute e croniche. Inoltre il latte della mamma è più digeribile ed i lattanti soffrono meno frequentemente di coliche. Il latte materno è un alimento completo che da solo fornisce tutti i nutrienti e i liquidi di cui un neonato necessita. Allattare al seno è un gesto speciale anche per le mamme. Aiuta a perdere il peso accumulato durante la gravidanza e riduce il rischio di sviluppare osteoporosi e alcune forme di tumore al seno e all'ovaio.

20 È per questo che l'oms raccomanda l'allattamento esclusivo al seno per i primi sei mesi di vita e ne consiglia la continuazione fino a 2 anni ed oltre. Quasi tutte le donne possono allattare al seno, se adeguatamente sostenute. Allo stesso tempo nei Consultori, sono ugualmente sostenute le donne che hanno scelto di non allattare al seno e vengono loro fornite informazioni indipendenti da interessi commerciali, basate sulle più recenti evidenze scientifiche, per una corretta alimentazione del loro bambino. Analoga attenzione viene riservata alle mamme che per ragioni mediche dovessero rinunciare all'allattamento. Viene inoltre favorito dall'équipe consultoriale il sostegno del partner per avviare una buona relazione famigliare. Gruppi di mamme esperte Il Gruppo di mamme esperte La via lattea è composto da madri individuate nei corsi pre e post parto, che hanno allattato al seno per almeno sei mesi e sono state formate dalle ostetriche del Consultorio. L obiettivo del gruppo è il sostengo delle madri che allattano, attraverso un'attività di consulenza gratuita erogata a distanza (via telefono o ) o di persona, presso il Consultorio di Avenza.

21 Gruppi di sostegno all allattamento: Leche League Cosi' come previsto dal 10 passo dell'unicef, che promuove la collaborazione tra il personale del consultorio, i gruppi di sostegno e la Comunita' Locale, l ultimo sabato di ogni mese, presso il Consultorio di Massa, è programmato un incontro, con la consulente della Leache League, l'ostetrica, le mamme e i babbi che vogliono partecipare. Qui vengono affrontati vari argomenti, con l'obiettivo di creare una rete di sostegno. La Leache League, Lega per l'allattamento Materno, é un'organizzazione di volontariato internazionale, assistenziale, senza scopo di lucro, presente in 68 Paesi del mondo. Corsi di massaggio al neonato Il massaggio neonatale è utile al genitore come strumento per rinforzare la relazione o come sostegno per affrontare situazioni di disagio: coliche gassose, stanchezza, insonnia ecc. Ogni carezza del genitore ripetuta con attenzione e ritmicità diventa massaggio e questo tocco permette un'esperienza comunicativa assolutamente unica, ovvero una comunicazione reciproca genitore-bambino. Per informazioni contattare il Consultorio di Massa, il Centro Il Nido delle Cicogne di Terrarossa e il Consultorio di Villafranca. Visita post-partum e contraccezione in puerperio Dopo il parto il corpo della mamma si riadatta fisiologicamente alla nuova condizione e recupera gradualmente le sue funzioni. Anche gli ormoni si modificano, l'utero riprende le sue dimensioni precedenti all'inizio della gravidanza. La visita post partum può essere effettuata al Consultorio di riferimento tramite prenotazione. L allattamento al seno blocca solo momentaneamente le mestruazioni, ma se NON SI DESIDERA un altra gravidanza, è necessario utilizzare un metodo contraccettivo. L'unico contraccettivo ormonale che può essere assunto durante l'allattamento, è la minipillola. In alternativa possono essere utilizzati contraccettivi meccanici come profilattico o condom.

22 LA GRAVIDANZA E IL LAVORO La donna che svolge un attività professionale ed è in gravidanza, può aver diritto all astensione anticipata, oppure dopo il compimento del 7 mese di gestazione è prev ista l astensione obbligatoria dal lavoro. L ostetrica, alla consegna del Libretto di Gravidanza, può informare la donna sui propri diritti, in quanto lavoratrice in gravidanza, e sensibilizzarla su come il suo lavoro può incidere sul suo stato di salute e del proprio bambino, per poi inviarla all ufficio di competenza. Astensione anticipata La legge prevede il diritto ad essere adibita a mansioni che non mettano a rischio la tua salute o quella del bambino. La domanda per richiedere l'astensione anticipata dal lavoro deve essere accompagnata da certificato medico di gravidanza. Il diritto all'interdizione dal lavoro è previsto: In caso di complicazioni della gravidanza o preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza. In questo caso la donna presenta la domanda di astensione o al ginecologo privato o al ginecologo consultoriale e/o del Dipartimento Materno Infantile, che provvederanno all'inoltro del dispositivo di astensione anticipata dal lavoro, agli uffici aziendali di competenza. Successivamente, l'azienda Sanitaria, trasmette al datore di lavoro, all'inps ed alla lavoratrice stessa, copia del provvedimento. Quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino e la lavoratrice non può essere spostata ad altre mansioni (sia su richiesta della gestante che del datore di lavoro). In questo caso la domanda deve essere presentata alla Direzione Provinciale del Lavoro competente per luogo di lavoro della donna.

23 Astensione obbligatoria La legge prevede l ASTENSIONE OBBLIGATORIA DAL LAVORO al compimento del 7 mese di gestazione fino a l compimento del 3 mese di vita del bambino (IN TOTAL E 5 MESI). In questo periodo è vietata qualunque attività lavorativa. La legge però prevede, nel caso in cui la tua gravidanza o l attività svolta non presentino alcun rischio, la possibilità di posticipare l astensione obbligatoria all 8 mese e quindi la sua conclusione al 4 mese di vita del bambino. In questo caso la scelta deve essere supportata da idonea documentazione medica che attesti il tuo stato di buona salute e del tuo bambino. Prima dell inizio del congedo di maternità, devi presentare al datore di lavoro, il certificato attestante la data presunta del parto ed entro 30 giorni dalla nascita del tuo bambino devi presentare al datore di lavoro il certificato di nascita. Nel caso di parto prematuro o precedente alla data presunta indicata nel certificato medico, tutti i giorni non goduti verranno recuperati e sommati al periodo di astensione obbligatoria post parto. Trattamento economico Durante il periodo di astensione obbligatoria hai diritto al 100% della retribuzione, al mantenimento del posto di lavoro, alla maturazione delle ferie, della tredicesima e dell anzianità. Le ferie che ti spettano nell anno non possono essere godute contemporaneamente al congedo di maternità, di norma vengono godute immediatamente dopo la fine del periodo di astensione obbligatoria.

24 Astensione facoltativa (Congedo parentale) Alla fine del congedo di maternità hai diritto ad altri sei mesi di congedo parentale (ASTENSIONE FACOLTATIVA) da usufruire entro l 8 anno di vita del bambino. Puoi utilizzare i sei mesi in modo continuativo o frazionato. Nel caso in cui tu voglia avvalerti del congedo parentale devi dare ufficiale comunicazione al datore di lavoro, attraverso l apposito modulo, di norma 15 giorni prima dell inizio del congedo parentale, indicando la durata dello stesso. Trattamento economico I primi 30 giorni di congedo parentale sono pagati al 100% se ti assenti nei primi 3 anni di vita del bambino. I restanti 5 mesi sono pagati al 30% se ti assenti nei primi 3 anni del bambino. Se ti assenti successivamente al compimento del 3 anno di vita del bambino, hai diritto all astensione e all indennizzo solo in determinate condizioni economiche che potrai verificare presso degli uffici competenti. I periodi di congedo parentale valgono al fine della maturazione dell anzianità, ma non fanno maturare ferie e tredicesima.

25 PERMESSI Riposi giornalieri (allattamento): hai diritto a periodi di riposo pari a 2 ore al giorno (calcolate su un turno di 8 ore) assentandoti dal lavoro entro il primo anno di vita del bambino. In caso di parto gemellare i riposi raddoppiano. Permessi per la malattia del figlio: hai diritto a 30 giorni di assenza retribuita per ciascun anno di età del tuo bambino fino al compimento del 3 anno di vita. Dal 3 all 8 an no di vita del bambino hai diritto a 5 giorni NON retribuiti all anno, presentando la certificazione di malattia del bambino. Non sei obbligata al rispetto delle fasce orarie dei controlli, né sottoporre il bambino a visita fiscale. DIRITTI Non puoi essere adibita a turni notturni fino al compimento del 1 anno di età del bambino. Non puoi essere obbligata a prestare turni notturni fino al compimento del 3 anno di età del bambino. Nel caso tu sia l unico genitore affidatario del bambino, il non obbligo si estende fino al 12 anno di età. E un tuo diritto ed è vietato non essere messa in contatto con sostanze pericolose, dannose, agenti chimici, agenti biologici in allattamento fino al 7 mese. E PER I PAPÀ? I papà godono degli stessi diritti della mamma: hanno diritto al congedo di maternità (astensione obbligatoria) nel caso in cui la mamma non possa utilizzarlo o deceda o abbandoni il bambino. hanno diritto al congedo parentale (astensione facoltativa) per un periodo massimo di 6 mesi con le stesse regole della madre, ma se utilizzano il congedo per tre mesi consecutivi hanno diritto ad un mese in più: da 6 a 7 mesi. hanno diritto ai riposi giornalieri nel caso in cui la mamma non li utilizzi.

Consultori familiari

Consultori familiari Consultori familiari Le prestazioni del consultorio corsi di accompagnamento alla nascita rivolti ad entrambi i genitori assistenza a domicilio a mamma e neonato dopo il parto (Servizio di Dimissione protetta):

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013

CARTA DEI SERVIZI. n. 3, 4 novembre 2013 CARTA DEI SERVIZI n. 3, 4 novembre 2013 Cos è il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un luogo che offre interventi di tutela, di prevenzione e di promozione della salute. In modo particolare

Dettagli

2-3-2 Percorso Neonatale

2-3-2 Percorso Neonatale 2-3-2 Percorso Neonatale Primo accesso percorso Colloquio di informazione e di accoglienza Consegna libretto protocollo esami previsti per la gravidanza Consegna opuscolo informativo tradotto in più lingue

Dettagli

Consultorio Familiare

Consultorio Familiare Distretto Sanitario di Trebisacce Consultorio Familiare Botero: Famiglia Il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un presidio socio-sanitario pubblico che offre interventi di tutela e di prevenzione

Dettagli

Diventerò genitore. Istruzioni per l uso

Diventerò genitore. Istruzioni per l uso Diventerò genitore Istruzioni per l uso 1 Diventare genitore Tutela della salute della donna e del bambino è un grande evento, e ti esprimiamo tutte le nostre più vive congratulazioni. La tutela riconosciuta

Dettagli

Un servizio per la famiglia, la coppia e la persona

Un servizio per la famiglia, la coppia e la persona SEDI E ORARI FELTRE - SEDE CENTRALE Via Marconi, 7 Nel Consultorio Familiare sono presenti le seguenti figure professionali: Amministrativo Tel. 0439 883170 Fax 0439 883172 Indirizzo e-mail: consultorio.familiare@ulssfeltre.veneto.i

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 2 del 20 maggio 2009. Ambulatorio ostetrico-ginecologico Albero di Gaia

Carta dei Servizi rev. 2 del 20 maggio 2009. Ambulatorio ostetrico-ginecologico Albero di Gaia Carta dei Servizi rev. 2 del 20 maggio 2009 Ambulatorio Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Dipartimento Materno Infantile Ospedale di Villafranca Monoblocco - Primo piano Direttore: dott. Alberto Ottaviani

Dettagli

Convegno Salute e Genere ipotesi di lavoro per le Marche

Convegno Salute e Genere ipotesi di lavoro per le Marche Convegno Salute e Genere ipotesi di lavoro per le Marche IL PERCORSO ASSISTENZIALE DELLA GRAVIDANZA A BASSO RISCHIO L integrazione Ospedale-Territorio. L esperienza del Consultorio familiare di Loreto

Dettagli

MATERNITÀ E CONGEDI. A cura di Monica Lattanzi (Coordinatrice Uffici Vertenze CISL USR Emilia Romagna)

MATERNITÀ E CONGEDI. A cura di Monica Lattanzi (Coordinatrice Uffici Vertenze CISL USR Emilia Romagna) MATERNITÀ E CONGEDI A cura di Monica Lattanzi (Coordinatrice Uffici Vertenze CISL USR Emilia Romagna) Astensione Obbligatoria o Congedo di Maternità La tutela accordata dalla legge alle lavoratrici madri

Dettagli

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Prevenzione e promozione della sicurezza Tutela della maternità e della paternità 1 LA TUTELA DELLA MATERNITA

Dettagli

ATTIVITà. visite e accertamenti diagnostici

ATTIVITà. visite e accertamenti diagnostici 1 PRESENTAZIONE Il Consultorio Familiare garantisce le cure primarie nell area della salute sessuale, riproduttiva e psico-relazionale per la donna e per la coppia, con equipe costituite da ostetriche,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Introduzione PAG. 3. Permessi per esami prenatali PAG. 5. Astensione anticipata dal lavoro PAG. 6. Congedo di maternità PAG. 7

Introduzione PAG. 3. Permessi per esami prenatali PAG. 5. Astensione anticipata dal lavoro PAG. 6. Congedo di maternità PAG. 7 SOMMARIO Introduzione PAG. 3 DIRITTI DELLA MAMMA QUANDO E IN ATTESA Permessi per esami prenatali PAG. 5 Astensione anticipata dal lavoro PAG. 6 Congedo di maternità PAG. 7 DIRITTI DEI GENITORI FINO AL

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA

REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA REGIONANDO 2000 REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO SOSTEGNO ALLA RELAZIONE MADRE - BAMBINO NEL 1 ANNO DI VITA La nascita di un figlio rappresenta per il sistema familiare l ingresso in una nuova fase

Dettagli

Diagnosi precoce della depressione post-partum e. multidimensionale

Diagnosi precoce della depressione post-partum e. multidimensionale Diagnosi precoce della depressione post-partum e trattamento multidimensionale Genova, 25 maggio 2013 Direttore S.C.Assistenza Consultoriale Dr.ssa Angela Lidia Grondona SEDI CONSULTORI Percorso nascita

Dettagli

I DIRITTI A TUTELA DELLA GENITORIALITÀ

I DIRITTI A TUTELA DELLA GENITORIALITÀ I DIRITTI A TUTELA DELLA GENITORIALITÀ A cosa hanno diritto i lavoratori e le lavoratrici che diventano genitori 1 A chi è rivolta la brochure? Destinatari La presente brochure sui diritti a tutela della

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

LE GUIDE DELLA FABI Maternità e congedi parentali

LE GUIDE DELLA FABI Maternità e congedi parentali LE GUIDE DELLA FABI Maternità e congedi parentali 1 1. LA GRAVIDANZA 1.1. QUANDO COMUNICARE IL PROPRIO STATO La legge non stabilisce alcun obbligo di comunicare il proprio stato prima degli ultimi due

Dettagli

A.ULSS di Padova Struttura A.P. Immigrazione /Area Materno Infantile Responsabile dott.ssa Mariagrazia D Aquino. Home Visiting

A.ULSS di Padova Struttura A.P. Immigrazione /Area Materno Infantile Responsabile dott.ssa Mariagrazia D Aquino. Home Visiting A.ULSS di Padova Struttura A.P. Immigrazione /Area Materno Infantile Responsabile dott.ssa Mariagrazia D Aquino Home Visiting uno strumento di promozione della salute e di contrasto precoce delle disuguaglianze

Dettagli

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Dott.ssa Simona Arletti Assessore alla Salute e Pari Opportunità Comune di Modena Funzione dei consultori familiari

Dettagli

AGENDA DELLA GRAVIDANZA

AGENDA DELLA GRAVIDANZA AGENDA DELLA GRAVIDANZA CEFFA M. CARMEN DMI ASL NOVARA- 2012 DGR n. 34-8769 del 12/05/2008 Piano socio-sanitario sanitario regionale 2012-2015. 2015. Area materno-infantile infantile: : definizione obiettivi

Dettagli

A cura della UOC Audit Clinico e Sistemi informativi Sanitari

A cura della UOC Audit Clinico e Sistemi informativi Sanitari Ingressi L ingresso al percorso può essere: - Sanità Territoriale: PUA, servizio sociale distrettuale, consultorio famigliare e materno infantile, servizio dipendenze, DSM - Territorio (sociale): Servizi

Dettagli

Le proponiamo un appuntamento per il giorno alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via , Roma

Le proponiamo un appuntamento per il giorno <gg/mm/aaa> alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via <indirizzo>, Roma La Regione Lazio e la ASL Roma XY La invitano a partecipare ad un programma di prevenzione del tumore del collo dell utero rivolto alle donne di età compresa fra i 25 e 64 anni. Il programma ha lo scopo

Dettagli

QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA

QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA QUANTO È UTILE AVERE DELLE MANI DI SCORTA Azioni a sostegno di persone, famiglie, comunità locali e promozione della domiciliarità degli anziani Biennio 2012-2013 PREMESSA Mani di Scorta è un Consultorio

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica

Progetto. Educazione alla salute e psicologia scolastica Progetto Educazione alla salute e psicologia scolastica Il progetto di psicologia scolastica denominato Lo sportello delle domande viene attuato nella nostra scuola da sei anni. L educazione è certamente

Dettagli

FAQ - Congedo maternità

FAQ - Congedo maternità FAQ - Congedo maternità 1 - Congedo di Maternità: Sono concessi permessi per visite mediche durante la gravidanza? Per gli accertamenti clinici, le visite mediche specialistiche o gli esami prenatali effettuati

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

PraenaTest. Esame non invasivo delle trisomie nel feto. Qualità dall Europa ORA NUOVO. Brochure informativa per gestanti

PraenaTest. Esame non invasivo delle trisomie nel feto. Qualità dall Europa ORA NUOVO. Brochure informativa per gestanti ORA NUOVO PraenaTest express Esito in 1 settimana PraenaTest Qualità dall Europa Esame non invasivo delle trisomie nel feto Brochure informativa per gestanti Care gestanti, Tutti i futuri genitori si chiedono

Dettagli

MATERNITA E PATERNITA. Le fonti del diritto: Leggi, circolari e contratto Disposizioni Modulistica

MATERNITA E PATERNITA. Le fonti del diritto: Leggi, circolari e contratto Disposizioni Modulistica MATERNITA E PATERNITA Le fonti del diritto: Leggi, circolari e contratto Disposizioni Modulistica LEGGI e CIRCOLARI D.lgs. 151/2001 http://www.slp-cisl.it/elementi/testo%20unico%20maternità%20e%20paternità.pdf

Dettagli

Carta del Servizio di Consultorio Familiare

Carta del Servizio di Consultorio Familiare Carta del Servizio di Consultorio Familiare UOSD infanzia Adolescenza e Famiglia Azienda Ulss 18 Rovigo 1 Premessa La Carta del Servizio di Consultorio Familiare rappresenta un aggiornato e chiaro strumento

Dettagli

PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010

PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010 REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI PIANO ATTUATIVO LOCALE 2008-2010 Allegato n 3 PROGRAMMA DI PRESA IN CARICO DELLE DONNE IN GRAVIDANZA E NEONATI A RISCHIO SOCIALE Dipartimento Programma

Dettagli

gravidanza nascita maternità paternità allattamento al seno

gravidanza nascita maternità paternità allattamento al seno gravidanza nascita maternità paternità allattamento al seno Quando il primo bambino al mondo rise per la prima volta, il suo riso si ruppe in mille frammenti che se ne andarono saltando tutto intorno.

Dettagli

PERCORSI SPECIFICI ATTUATI NEI CONSULTORI A TORINO E IN PIEMONTE. Giulia Mortara SC Consultori Familiari e Pediatria di Comunità ASLTO2

PERCORSI SPECIFICI ATTUATI NEI CONSULTORI A TORINO E IN PIEMONTE. Giulia Mortara SC Consultori Familiari e Pediatria di Comunità ASLTO2 PERCORSI SPECIFICI ATTUATI NEI CONSULTORI A TORINO E IN PIEMONTE Giulia Mortara SC Consultori Familiari e Pediatria di Comunità ASLTO2 I consultori familiari: 1975-2014 Dip. Materno Infantile SSN Legge

Dettagli

COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA. Associazioni di Promozione Sociale

COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA. Associazioni di Promozione Sociale COCCOLA DI MAMMA QUI MAMMA CI COVA Associazioni di Promozione Sociale Chi siamo? Siamo genitori che vivono con i loro bambini e non nonostante loro. Siamo donne, compagne, mogli, amiche e... Mamme! Siamo

Dettagli

Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese

Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese REGIONE LIGURIA Azienda Sanitaria Locale 4 Guida per le future mamme ed i futuri papà dipendenti della ASL 4 Chiavarese Indice Premessa pag. 3 Parte Prima: i diritti dei genitori 1. Permessi per controlli

Dettagli

Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva

Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva In ogni caso... Diventa protagonista della tua vita sessuale e riproduttiva Mettere al mondo un figlio è una scelta importante Se non desideri ora avere un figlio, hai a disposizione molti metodi (reversibili

Dettagli

Carta del Servizio di Consultorio Familiare

Carta del Servizio di Consultorio Familiare Carta del Servizio di Consultorio Familiare SOS Dpt Consultorio Familiare Tutela Minori e Adolescenza Azienda Ulss 18 Rovigo 1 Premessa La Carta del Servizio di Consultorio Familiare rappresenta un aggiornato

Dettagli

ASPETTI UN BAMBINO E NON SAI COSA FARE? TROVIAMO INSIEME UNA SOLUZIONE

ASPETTI UN BAMBINO E NON SAI COSA FARE? TROVIAMO INSIEME UNA SOLUZIONE Dipartimento ASSI - Area Famiglia ASPETTI UN BAMBINO E NON SAI COSA FARE? TROVIAMO INSIEME UNA SOLUZIONE TROVIAMO INSIEME UNA SOLUZIONE Hai avuto conferma di essere incinta, vivi una situazione difficile,

Dettagli

Unità funzionale Attività Consultoriali

Unità funzionale Attività Consultoriali Asl8_Carta accoglienza consultorio:layout 1 07/05/14 20:30 Pagina 1 Unità funzionale Attività Consultoriali Zona Distretto Valdarno Responsabile Edi Bonci Carta dei servizi Asl8_Carta accoglienza consultorio:layout

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

26/05/2016. Importanza di definire dall inizio una gravidanza come fisiologica. «piramide rovesciata di Nicolaides»

26/05/2016. Importanza di definire dall inizio una gravidanza come fisiologica. «piramide rovesciata di Nicolaides» Il percorso diagnostico nella gravidanza fisiologica Il percorso diagnostico nella gravidanza fisiologica Rosalba Giacchello Responsabile SSD Ecografia ostetrico-ginecologica e diagnosi prenatale ASL Cn1

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Presidio Ospedaliero di Pordenone Sacile Via Montereale 24 - Pordenone NOTA INFORMATIVA PER AMNIOCENTESI

Presidio Ospedaliero di Pordenone Sacile Via Montereale 24 - Pordenone NOTA INFORMATIVA PER AMNIOCENTESI Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via della Vecchia Ceramica, 1 33170 Pordenone C.F. e P.I. 01772890933 PEC aas5.protgen@certsanita.fvg.it Presidio Ospedaliero di Pordenone Sacile

Dettagli

400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA 400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Le norme in materia sono contenute nel d. lgs. 151/2001 e, per ciò che riguarda le disposizioni relative ai minori in adozione o affidamento, sono state introdotte

Dettagli

Adozione e Affidamento: storie di integrazione famigliare

Adozione e Affidamento: storie di integrazione famigliare Adozione e Affidamento: storie di integrazione famigliare Indice Affidamento familiare Più forme di accoglienza I veri protagonisti dell affidamento: i bambini La Famiglia del bambino La Famiglia affidataria

Dettagli

Promuovere, proteggere e sostenere l allattamento materno.

Promuovere, proteggere e sostenere l allattamento materno. Promuovere, proteggere e sostenere l allattamento materno. Beatrice Dalla Barba Formatore Azienda Ospedaliera: Ostetrica E.Righetti PERCHE E COSI IMPORTANTE PROMUOVERE L ALLATTAMENTO AL SENO? L AS nei

Dettagli

Regione Liguria Collaborazione dei Consultori Familiari con i Centri di PMA Genova 9 febbraio 2010 Angela Lidia Grondona Legge 29 Luglio 1975, n. 405 Istituzione dei consultori familiari Art. 1, il servizio

Dettagli

Proseguono, si rinnovano e si arricchiscono nel corso del 2012 le proposte dei Consultori Familiari dell ASL nell ambito del Percorso Nascita.

Proseguono, si rinnovano e si arricchiscono nel corso del 2012 le proposte dei Consultori Familiari dell ASL nell ambito del Percorso Nascita. PERCORSO NASCITA Proseguono, si rinnovano e si arricchiscono nel corso del 2012 le proposte dei Consultori Familiari dell ASL nell ambito del Percorso Nascita. L attenzione a questa importante fase del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D.

CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D. CARTA DEI SERVIZI CONSULTORIO FAMILIARE A.I.E.D. Accreditato dalla Regione Sicilia Suppl. ord. n. 2 GURS (p. I) n. 59 del 21-12-2007 (n. 36) CENNI STORICI L'Associazione Italiana per l Educazione Demografica

Dettagli

Politica aziendale per la protezione, promozione e sostegno dell'allattamento al seno

Politica aziendale per la protezione, promozione e sostegno dell'allattamento al seno Azienda Usl 7 di Siena Azienda Sanitaria delle zone Senese, Alta Val d'elsa, Amiata Val d'orcia e Valdichiana Senese DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE Il libretto è stato elaborato dal gruppo di lavoro multidisciplinare

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Congedi parentali Sostegno della maternità e della paternità

Congedi parentali Sostegno della maternità e della paternità Congedi parentali Sostegno della maternità e della paternità FILLEA ARTICOLI DI LEGGE CONTROLLI PRENATALI Art. 14 L.151/2001 Sono previsti permessi retribuiti per l effettuazione di esami prenatali, accertamenti

Dettagli

Legge Regionale Marche 27/7/1998 n.22. B.U.R. 4/8/1998 n.66 DIRITTI DELLA PARTORIENTE, DEL NUOVO NATO E DEL BAMBINO SPEDALIZZATO.

Legge Regionale Marche 27/7/1998 n.22. B.U.R. 4/8/1998 n.66 DIRITTI DELLA PARTORIENTE, DEL NUOVO NATO E DEL BAMBINO SPEDALIZZATO. Legge Regionale Marche 27/7/1998 n.22 B.U.R. 4/8/1998 n.66 DIRITTI DELLA PARTORIENTE, DEL NUOVO NATO E DEL BAMBINO SPEDALIZZATO. Articolo 1 Fnalità 1. La Regione favorisce il benessere psicofisico della

Dettagli

PRESENTAZIONE INFORMAZIONI GENERALI DELL U.O. Numero annuale nuovi nati anno 2010: circa 1000 Tasso di mortalità neonatale annuale: anno 2010 = 0

PRESENTAZIONE INFORMAZIONI GENERALI DELL U.O. Numero annuale nuovi nati anno 2010: circa 1000 Tasso di mortalità neonatale annuale: anno 2010 = 0 1 PRESENTAZIONE Il settore di Neonatologia dell U. O. C. di Pediatria dell Ospedale di Vibo Valentia attualmente è rappresentato dal Nido. In questa struttura si accolgono tutti i nati sani all interno

Dettagli

XIII Conferenza nazionale della Rete HPH - Empowerment della Persona

XIII Conferenza nazionale della Rete HPH - Empowerment della Persona XIII Conferenza nazionale della Rete HPH - Empowerment della Persona Reggio Emilia, 24-26 settembre 2009 PROGETTO Progetto di prevenzione, informazione e cura su Psicosi e Depressione Post Partum Dipartimento

Dettagli

CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio

CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio CONOSCERE PER SCEGLIERE quando avere un figlio italiano arabo 1. NON SEI SOLA Tra i servizi sanitari a tua disposizione c è il consultorio (a cui puoi accedere direttamente senza prescrizione medica!),

Dettagli

IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne

IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne IL CONSULTORIO dalle donne...per le donne Tratto da il Corriere della Sera -66 ottobre 2008 Che compresero, attraverso la sofferenza di molte di loro, che il benessere delle donne poteva venire solo dalla

Dettagli

Breve guida al congedo di paternità (aggiornata al 13 novembre 2010)

Breve guida al congedo di paternità (aggiornata al 13 novembre 2010) Breve guida al congedo di paternità (aggiornata al 13 novembre 2010) La legge riconosce al padre lavoratore dipendente il diritto al congedo parentale, anche nel caso in cui la madre non ne abbia diritto

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

meditel Centro Medico Polispecialistico

meditel Centro Medico Polispecialistico meditel Centro Medico Polispecialistico ILProgetto Un vantaggio per LaDonna che accede a percorsi a lei dedicati, nella sicurezza di una struttura qualificata e supportata a livello ospedaliero. IlTerritorio

Dettagli

Consultorio Familiare Luisa Riva

Consultorio Familiare Luisa Riva Consultorio Familiare Luisa Riva Privato Accreditato Autorizzazione ASL Milano con delibera n 92 del 31 Gennaio 2012 Accreditamento Reg. Lombardia con delibera 3286 del 18 Aprile 2012 C.F. 01401200157

Dettagli

Che cos è la fibrosi cistica

Che cos è la fibrosi cistica La scoperta del gene responsabile della fibrosi cistica ha permesso la messa a punto di un test genetico per identificare il portatore sano del gene della malattia. Si è aperto quindi un importante dibattito

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

CONSULTORIO FAMILIARE accreditato A.S.L. di Bergamo

CONSULTORIO FAMILIARE accreditato A.S.L. di Bergamo CONSULTORIO FAMILIARE accreditato A.S.L. di Bergamo Carta dei Servizi Cos è il Consultorio Familiare Il Consultorio Familiare è un luogo che offre interventi di tutela e di prevenzione della salute del

Dettagli

1A - Attività dell Associazione Differenza Maternità. Associazione Differenza Maternità. Ampliamento del servizio "Informanascita"- linea telefonica

1A - Attività dell Associazione Differenza Maternità. Associazione Differenza Maternità. Ampliamento del servizio Informanascita- linea telefonica 1A - Attività Differenza Maternità 1 Associazione responsabile e collaborazioni. Rete/Partners coinvolti Associazione Differenza Maternità Descrizione intervento / prodotto 2 Denominazione Informamamma:

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

Prima conferenza transnazionale Progetto IRIS-Interventi contro la violenza di genere verso le donne: ricerca azione e sperimentazione di sportelli

Prima conferenza transnazionale Progetto IRIS-Interventi contro la violenza di genere verso le donne: ricerca azione e sperimentazione di sportelli Prima conferenza transnazionale Progetto IRIS-Interventi contro la violenza di genere verso le donne: ricerca azione e sperimentazione di sportelli specializzati L esperienza del Servizio Accoglienza extra

Dettagli

LEGGE REGIONALE 27 luglio 1998, n. 22 Diritti della partoriente, del nuovo nato e del bambino spedalizzato. (B.U.R. 4 agosto 1998, n.

LEGGE REGIONALE 27 luglio 1998, n. 22 Diritti della partoriente, del nuovo nato e del bambino spedalizzato. (B.U.R. 4 agosto 1998, n. LEGGE REGIONALE 27 luglio 1998, n. 22 Diritti della partoriente, del nuovo nato e del bambino spedalizzato. (B.U.R. 4 agosto 1998, n. 66) Art. 1 (Finalità) 1. La Regione favorisce il benessere psicofisico

Dettagli

AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training

AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training AFFRONTARE INSIEME L AUTISMO Percorso di parent training Premessa Le famiglie con un figlio disabile si differenziano dalle altre famiglie a partire dalla nascita del figlio: problemi di accettazione,

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA

PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA PROCEDURE OPERATIVE PER LA GESTIONE INTEGRATA TERRITORIALE DI PERCORSI DI ACCOGLIENZA E DI USCITA DALLA VIOLENZA PREMESSO che il Servizio Associato Pari Opportunità dell Unione dei Comuni Valdichiana Senese

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA DELLA SEDE DI TIROCINIO. Cure Domiciliari Distretto Circoscrizione 4

OFFERTA FORMATIVA DELLA SEDE DI TIROCINIO. Cure Domiciliari Distretto Circoscrizione 4 OFFERTA FORMATIVA DELLA SEDE DI TIROCINIO Cure Domiciliari Distretto Circoscrizione 4 Contesto Tutor clinico Contatti e riferimenti Nome ANNALISA Cognome LOMBARDO Telefono O11/4395744 e-mail annalisa.lombardo@unito.it

Dettagli

Titolo XXIV Gravidanza e Puerperio

Titolo XXIV Gravidanza e Puerperio Titolo XXIV Gravidanza e Puerperio Le parti, visto la Legge n 53 dell 8 Marzo 2000, concernente i Congedi Parentali, hanno convenuto sull opportunità di aggiornare la disciplina contrattuale di tale Istituto

Dettagli

DEDICATO A TE CHE ASPETTI UN BAMBINO

DEDICATO A TE CHE ASPETTI UN BAMBINO DEDICATO A TE CHE ASPETTI UN BAMBINO Questo volume e stato realizzato con il contributo della Dssa Patrizia Vergani, i medici del reparto ostetricia, gli amministrativi e l ostetrica e interprete Amal

Dettagli

SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE

SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA AFFIDO FAMILIARE BUONE PRASSI PREMESSA L affidamento familiare, intervento di protezione e tutela nei confronti di minori temporaneamente privi di idoneo ambiente familiare,

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Cosa si intende con il termine congedo? congedo di maternità congedo di paternità

Cosa si intende con il termine congedo? congedo di maternità congedo di paternità 1 GUIDA AI CONGEDI PER LA CONCILIAZIONE Questo testo riscritto dal Comitato Unico di garanzia della Provincia di Varese raccoglie le principali informazioni utili per orientarsi nell ambito dei congedi

Dettagli

AREA RESPONSABILITA FAMILIARI

AREA RESPONSABILITA FAMILIARI RESPONSABILITA FAMILIARI Componente dell U. d. P. referente e responsabile d Area Nome e cognome Enrichetta La Ragione - Annamaria Neri - Giovanna Canfora - Raffaella Scotto Di Ciccariello Franco Napolitano

Dettagli

LEGGE REGIONALE 11 1998, 26 NORME PER IL PARTO NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE, NELLE CASE DI MATERNITA' E A DOMICILIO

LEGGE REGIONALE 11 1998, 26 NORME PER IL PARTO NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE, NELLE CASE DI MATERNITA' E A DOMICILIO LEGGE REGIONALE 11 agosto 1998, n. 26 NORME PER IL PARTO NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE, NELLE CASE DI MATERNITA' E A DOMICILIO BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE n. 104 del 14 agosto 1998 Il Consiglio regionale

Dettagli

La gravidanza patologica nelle donne immigrate

La gravidanza patologica nelle donne immigrate La gravidanza patologica nelle donne immigrate Linda Gammaro Ospedale di San Bonifacio (Verona) Taormina, 15 e 16 aprile 2011 Madrugada ( Guinea Bissau) 11 marzo 2011 Mortalità materna nei Pesi poveri

Dettagli

Il percorso nascita dell'ausl di Rimini. U.O. Ostetricia e Gin. H.Infermi. Rete Consultoriale Provinciale

Il percorso nascita dell'ausl di Rimini. U.O. Ostetricia e Gin. H.Infermi. Rete Consultoriale Provinciale Il percorso nascita dell'ausl di Rimini U.O. Ostetricia e Gin. H.Infermi Rete Consultoriale Provinciale Risorse e Organizzazione dell U.O. 43 Letti di Ostetricia 12 Letti di Ginecologia 8 Letti DH 6 Sale

Dettagli

"La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale".

La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale. LEGGE REGIONALE 8 maggio 1987, N. 16 "La tutela della partoriente e la tutela del bambino in ospedale". (BURL n. 19, 1º suppl. ord. del 13 Maggio 1987 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:1987-05-08;16 Titolo

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Centro di Assistenza La Famiglia Ambrosiana Onlus. Consultorio Familiare. Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14.

CARTA DEI SERVIZI. Centro di Assistenza La Famiglia Ambrosiana Onlus. Consultorio Familiare. Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14. 12 SIAMO APERTI Dal Lunedì al Venerdì 9.00-12.30 e 14.00-18.00 Milano - Via S. Antonio, 5 Tel. 02.58.39.13.61 Fax. 02.58.39.14.43 COME RAGGIUNGERCI La pace e l avvenire dell umanità passano attraverso

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

Criteri per la formazione delle graduatorie per l accesso agli asili nido comunali.

Criteri per la formazione delle graduatorie per l accesso agli asili nido comunali. Settore Servizi educativi Criteri per la formazione delle graduatorie per l accesso agli asili nido comunali. I bambini sono accolti al nido, compatibilmente con le disponibilità dei posti, tenendo conto

Dettagli

LA TUTELA DELLA SALUTE DELLA DONNA E DEL NEONATO: IL PERCORSO NASCITA.

LA TUTELA DELLA SALUTE DELLA DONNA E DEL NEONATO: IL PERCORSO NASCITA. LA TUTELA DELLA SALUTE DELLA DONNA E DEL NEONATO: IL PERCORSO NASCITA. Partecipanti al gruppo di redazione Serra Giovanni, direttore U.O. Patologia Neonatale-Centro Neonati a Rischio, Istituto G.Gaslini,

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO 18 (PATERNO -BELPASSO-RAGALNA-ASL 3)

DISTRETTO SOCIO SANITARIO 18 (PATERNO -BELPASSO-RAGALNA-ASL 3) DISTRETTO SOCIO SANITARIO 18 (PATERNO -BELPASSO-RAGALNA-ASL 3) Allegato alla deliberazione consiliare n. 04 del 7 febbraio 2007 ART. 1 DEFINIZIONE DI AFFIDAMENTO FAMILIARE 1. L affidamento familiare è

Dettagli

Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società

Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società Congresso Anep Italia 9 e 10 Giugno 2001 Palazzo delle Stelline, Milano Impatto della vita prenatale sull evoluzione dell individuo, della cultura e della società Relazione della Dott. ssa Francesca Malatacca

Dettagli

Test combinato e la Diagnosi prenatale nelle Cure Primarie

Test combinato e la Diagnosi prenatale nelle Cure Primarie LA DIAGNOSI PRENATALE OGGI TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Corso di aggiornamento Modena 9 Marzo 2013 MB Center Test combinato e la Diagnosi prenatale nelle Cure Primarie Paola Picco I documenti di riferimento

Dettagli

Iniziativa Ospedale Amico del Bambino Il ruolo della direzione. L esperienza dell Ospedale Alto Vicentino

Iniziativa Ospedale Amico del Bambino Il ruolo della direzione. L esperienza dell Ospedale Alto Vicentino L esperienza dell Ospedale Alto Vicentino 1giovedì, 21/05/2015 Daniela Carraro Direttore Generale Ulss4 23 maggio 2015 Perché aderire all iniziativa Ospedale Amico del Bambino? Obiettivo tutela della salute

Dettagli

01 L adolescenza 2. 02 L età adulta 28

01 L adolescenza 2. 02 L età adulta 28 VI Sommario Parte prima Da bambina a donna La storia dei piccoli e grandi cambiamenti che avvengono nel passaggio dall infanzia all adolescenza per arrivare alla maturità. La prima parte del volume si

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Settore Risorse umane, salute e sicurezza TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Riferimenti normativi: Legge 53/2000; D.Lgs. 151/2001 Ccnl 14.9.2000 Dpr 1026/76 - D.Lgs. 119/11 D.Lgs. 5/2012

Dettagli

Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015

Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015 Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015 INDICE CHI SIAMO E COSA FACCIAMO 3 CONTESTO E SITUAZIONE PROBLEMATICA 5 IL NOSTRO PROGETTO 5 2 CHI SIAMO E COSA FACCIAMO Siamo una rete di organizzazioni per l

Dettagli

GENETICA MEDICA. Analisi genetiche per oltre 400 geni testabili vengono inviati a strutture pubbliche esterne, ospedaliere e universitarie.

GENETICA MEDICA. Analisi genetiche per oltre 400 geni testabili vengono inviati a strutture pubbliche esterne, ospedaliere e universitarie. GENETICA MEDICA PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA L ambulatorio di Genetica Medica fa parte del Dipartimento Materno Infantile. Essa collabora ed interagisce strettamente con le Strutture del Dipartimento

Dettagli

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD

Diritto alla salute. Christian Ciaralli 25/ 07/ 2006 6WUDQLHULLQ,WDOLD Diritto alla salute Christian Ciaralli Riferimenti norm ativi Testo Unico immigrazione (D.lgs. 286 del 1998) Art. 34 Art. 35 Iscrizione obbligatoria e volontaria al S.S.N. Assistenza sanitaria per gli

Dettagli

CORSO GESTANTI... PER UNA SERENA ATTESA!

CORSO GESTANTI... PER UNA SERENA ATTESA! CORSO GESTANTI... PER UNA SERENA ATTESA! Il nuoto è uno tra gli sport più indicati per tenersi in forma durante la gravidanza. Aiuta a prevenire i tipici disturbi legati alla maternità, limitando i problemi

Dettagli

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione:

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione: TUTTO SUI PERMESSI NEL GRUPPO INTESASANPAOLO- AGGIORNATO 2013 Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale 1) Al Personale possono essere concessi permessi retribuiti, da giustificarsi

Dettagli