lezioni di lettura informatica delle immagini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "lezioni di lettura informatica delle immagini"

Transcript

1 1

2 L Arte digitale lezioni di lettura informatica delle immagini... prima parte... A CURA DI Luca Daniele Quaiotti CON LA COLLABORAZIONE DI Elena Bertelli Martina Conti Eleonora Ritucci Valentina Rocchi Valentina Vecchiatini IN COLLABORAZIONE CON Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Lettere e Filosofia OTTIMIZZAZIONE GRAFICA Amanda Beltrame 2

3 Dedicato alla mia famiglia e a Sandra Luca Daniele Quaiotti 3

4 4

5 prefazione delle coautrici G Gli autori hanno stabilito di dar vita ad un testo di arte informatica, per cercare di offrire uno strumento in più a chi è interessato per lavoro, per studio o per semplice diletto al mondo dell arte digitale. L idea è nata dopo che gli studenti hanno frequentato il corso di lettura informatica delle immagini e sostenuto il relativo esame, dal momento che ci si è resi conto che non esiste un vero manuale che tratti tale argomento. Infatti chi si accinge a studiarlo può usufruire solo delle spiegazioni del docente e di manuali che trattano separatamente argomenti specifici o di informatica o di storia dell arte. Inizialmente si pensava di riunire le tesine che gli studenti avevano preparato per l esame del corso in una pubblicazione; poi il progetto si è ampliato: si è deciso di inserire queste tesine, utilizzandole come esempi, nella parte finale di un vero e proprio libro che potrà servire come supporto didattico agli studenti di lettura informatica delle immagini, insegnamento che è in corso di attivazione in molti atenei italiani. Questo testo non è destinato soltanto a studenti universitari, proprio perché si è cercato di affrontare l argomento in modo semplice, potrà essere utilizzato da chiunque desideri imparare a destreggiarsi tra mouse, tastiere, paesaggi e nature morte, insomma a chi ama questo connubio tra arte e informatica. Il testo cerca di dimostrare come l arte figurativa e il digitale si possano incontrare e, insieme, dar vita ad una nuova forma di comunicazione che unisce il modo più antico di scambiare informazioni (la pittura) e il più moderno. Per questo motivo il testo è diviso in tre parti: le prime due, in cui le diverse forme di comunicazione sono trattate singolarmente, la terza in cui sono inseriti i tentativi degli studenti di sintetizzare arte e tecnologia in una cosa sola: il digital imaging. La trattazione storico artistica è piuttosto sintetica, in quanto non era intenzione degli autori creare un manuale sulla pittura, piuttosto, in primo luogo, incuriosire chi ancora non è stato catturato dal mondo di tele, colori e pennelli, facendo sì che il breve racconto servisse da stimolo per uno studio più approfondito e, in secondo luogo, parlare di una delle maggiori correnti del secondo Ottocento che meglio di altre si presta ad essere trattata in digitale: l impressionismo e gli artisti che hanno frequentato il gruppo e ne sono stati influenzati. La scelta di trattare proprio il movimento impressionista è dovuta alle principali caratteristiche che lo contraddistinguono: in primo luogo il riferimento non più all immagine esatta che la realtà esterna offre, ma all impres-sione istantanea che essa esercita sull occhio dell osservatore; in secondo luogo i diversi effetti della luce e delle ombre, come dimostra l esperienza del dipingere en plein air, dove le zone in ombra non si ottengono solamente con l uso del nero ma al contrario usando colori puri accostati, specialmente facendo uso del blu, dunque attraverso una pittura cromaticamente molto intensa. L abolizione della linea di contorno restituisce così un immagine naturale, in cui i dettagli analitici scompaiono, mentre si percepisce solo l istantaneità del movimento o le modificazioni che la luce produce. 5

6 6 Tra i diversi artisti appartenenti al gruppo troviamo differenti modi di applicare le innovazioni citate. Camille Pissarro amava paesaggi industriali e vedute cittadine nei quali ci mostra la realtà brulicante della metropoli. Edgar Degas fu il pittore che rimase più distante dal en plen air, il suo interesse si volse verso gli aspetti della vita quotidiana: gli spettacoli, il pubblico dei caffè, le classi di danza dell opéra, le corse dei cavalli; nonostante questo colse la vita nella sua più fresca immediatezza. Claude Monet applicò con maggior radicalità il principio en plein air, così da avere un contatto diretto con la natura per poterne cogliere il fascino e riuscire a scorgere direttamente le sue metamorfosi, percettibili grazie al riflesso della luce. Quest ultimo, nel dipinger, diventava un tutt uno con la natura, parte integrante di essa; riportava sulla tela le luci, il vento o il riflesso dell acqua. Il suo oggetto, in un certo senso, mutava in continuazione, grazie allo spostamento del vento, al tramontare del sole o al trascorrere del tempo; ciò che prendeva vita sulla tela era aperto alle vibrazioni della luce. In questo modo furono creati i dipinti in serie (le celeberrime ninfee, i covoni di fieno, la cattedrale di Rouen), dove il pittore si concentrava su un soggetto e ne metteva in risalto la variabilità e le differenti possibilità del linguaggio pittorico. Alcuni esempi nell ultimo capitolo del testo mostrano come i quadri di Monet si prestino particolarmente ad essere modificati con Adobe Photoshop, che offre numerosi strumenti di correzione del colore permettendo di regolare i valori cromatici e tonali. Tali strumenti possono essere utilizzati per correggere una sfumatura indesiderata, per acuire un contrasto di tonalità o per creare effetti speciali. Gli studenti portano la testimonianza di quante siano le possibilità creative offerte dal digital imaging, questa prefazione si conclude con il racconto delle singole esperienze che alcuni di loro, collaborando al progetto, hanno intrapreso nel mondo dell arte informatica....tavola COLORE N 1...TAVOLA COLORE N 2

7 ... L AMICIZIA Mi è sempre piaciuto indagare il background degli artisti, sbirciare dietro le tele per scoprire come sono nate e, magari, trovare legami con altri artisti o con altre forme d arte (musica, teatro, letteratura ). Così ho deciso che sarebbe stato interessante raccontare una storia attraverso un dipinto, mi restava soltanto trovare la storia e il dipinto che la rappresentasse e poi, amalgamare tutti gli ingredienti con l aiuto di un programma per la trasformazione informatica delle immagini. Questa è stata la mia prima esperienza con l arte digitale. La mia scelta è caduta su due artisti che tutti conoscono e su cui ormai è stato detto tutto, Vincent Van Gogh e Paul Gauguin, questo per poter rendere immediata la lettura e la comprensione del mio lavoro. I due artisti furono legati da una profonda amicizia e da uno sviscerato amore per la pittura; vissero insieme per un breve periodo in una casa affittata da Van Gogh ad Arles, nel sud della Francia, con lo scopo di realizzare, attraverso la pittura, le loro idee sull arte e sulla figura dell artista, studiando il passato e progettando il futuro. Questa esperienza, durata solo nove settimane, fu fondamentale per il loro percorso artistico (che successivamente prese strade molto diverse) e ciò è testimoniato dal fatto che proprio in questo anno (1888) i due artisti produssero alcuni trai i loro maggiori capolavori, influenzandosi a vicenda (Van Gogh dipinse I girasoli e La camera da letto e Gaugain la visione dopo il sermone ). Ho deciso che avrei dovuto parlare proprio di questa esperienza, anzi, creare le condizioni perché fossero le immagini a raccontarla. Per prima cosa scelsi un soggetto che fosse stato dipinto da entrambi in quel periodo, il ritratto di Madam Ginoux, detta L Arlesiana, poi decisi di elaborare queste immagini con Photoshop, in modo da sovrapporle e dar vita ad una sorta di ibrido, come se Vincent e Paul avessero dipinto insieme lo stesso quadro. A distanza di un po di tempo mi accorgo di quanto questo strumento sia stato utile per dar vita, concretizzare un idea che sarebbe stato più difficile esporre soltanto attraverso immagini cartacee....tavola COLORE N 3 7

8 ... I FIORI 8 I fiori: modelli perfetti! Come un pittore o uno scultore si circonda di modelli per le proprie creazioni, modelli che ispirano sentimenti e sensazioni quali gioia, dolore, felicità o commozione, che esprimono lo stato d animo mutevole proprio dell uomo, io ho trovato nei fiori quell ispirazione che ogni artista cerca o aspetta con caparbietà e impazienza. Ciò che mi colpisce di un fiore è innanzi tutto il colore, chiaro, scuro, brillante, opaco, capace di cambiare, di assumere sfumature diverse a seconda di come e quando lo si guarda. Segue la forma, diversa da fiore a fiore e a seconda delle condizioni atmosferiche. I fiori sono poi catalizzatori di luce e una gioia per gli occhi come un muro spoglio che viene impreziosito e vivacizzato da un arbusto di rose rampicanti. Il giardino, atelier naturale, racchiude in se questi immensi tesori, dove alcuni fioriscono e altri sfioriscono, cambiano le forme, i colori, è una continua mutazione e trasformazione. E che cosa meglio di photoshop può aiutarci ad apprezzare questi cambiamenti? Infatti, utilizzando questo software, possiamo avvicinare il mondo dei fiori al digitale aggiungendo e togliendo sfumature e ombre che l occhio umano è in grado di percepire con uno sguardo attento ma che la mano non sempre riesce a rendere. L arte digitale non potrà mai competere con la natura e con la pittura, perché sono a loro modo uniche e irripetibili nella loro imprevedibilità, ma si possono ottenere comunque effetti curiosi! A proposito posso prendere in considerazione la mia tesina in cui ho creato una composizione di fiori recisi. La passione per i fiori mi lega fin da piccola e dipingendoli ho l occasione di evadere dal mondo che mi circonda e di rilassarmi e perciò mi sono detta: Perché non provare a confrontarmi anche con questo programma: una sorte di arte del futuro?. Durante il lavoro, che consisteva nell inserire vari fiori presi da quadri di artisti famosi in un unico vaso, ho notato quanto i singoli fiori fossero diversi l uno dall altro e anche come sia unico, da artista ad artista, il modo di renderli in pittura! Infatti, per asportarli ho dovuto utilizzare metodi differenti a seconda dei contorni regolari o piuttosto frastagliati e dei contrasti con il resto del quadro più o meno marcati. Mi sono dovuta inoltre confrontare con una grande indecisione nel scegliere il fiore all interno dello stesso quadro, che avrebbe dovuto far parte del mio lavoro finale. Questo proprio perché ogni fiore é speciale e ha una forte capacità di armonizzarsi con gli altri, così che ogni volta ottenevo un risultato diverso ma bello per la sua unicità!...tavola COLORE N 4...TAVOLA COLORE N 5

9 Questo mio interesse, stupore e meraviglia di fronte ai fiori, mi accomuna a molti artisti famosi, a partire da quelli che ho scelto per la mia tesina. Emblematico è il caso di V. Van Gogh, pensando a lui non possono non venire in mente i girasoli e la sua capacità di esprimere sentimenti e stati d animo attraverso i fiori. La vita del pittore è stata caratterizzata da una grande instabilità di umore in cui si alternavano momenti di felicità ad altri di buio e depressione per poi culminare nella pazzia. I fiori sono in grado di darmi molte soddisfazioni e spero che anche altre persone possano avvicinarsi al loro mondo incantato e ricevere tanto e perché no, anche provare ad applicarsi nel digitale! Il giallo dei girasoli, per il pittore esprime amicizia e speranza, mentre con il loro sbocciare danno un senso di gratitudine. Nella sua produzione non mancano anche esempi di quadri in cui i fiori esprimono il lato più cupo e tormentato della personalità di Van Gogh, come gli Iris. Anche A. Renoir è stato un appassionato di fiori in quanto gli davano la possibilità di far riposare il cervello ed erano comunque un modo per evadere dalle cose più impegnative. 9

10 ... LA LUCE E I COLORI 10 Utilizzerò lo spazio a mia disposizione per illustrare il mio incontro con l arte digitale; elaborando la tesina del corso, ho avuto l opportunità di approfondire i mutevoli aspetti e fenomeni della luce e dei colori. Lo studio della storia dell arte mi mette a contatto con opere pittoriche in cui si può individuare la tecnica dell artista, che utilizzando i soli colori è in grado di riprodurre le sfumature e i giochi di luce; tutto ciò mi ha sempre affascinato! Uno degli artisti che riusciva ad esprimere, con le diverse gradazioni di colore, questi cambiamenti di illuminazione, è stato Claude Monet, che dava la possibilità allo spettatore del dipinto di diventarne il protagonista, entrando a far parte di quella natura, captandone l atmosfera; in quell unione di riflessi, luci e colori avviene un totale coinvolgimento, così da riuscire a percepire le emozioni dell artista e il suo abbandonarsi in questi giochi di luce. Questo particolare aspetto mi ha conquistato e portato a trattare l argomento nella tesina; partendo da un quadro di Monet, Donna con parasole, ho creato una serie. Prima di cimentarmi nel lavoro pratico, ho provato ad immaginare come sarebbe diventato il soggetto del quadro, inserito in un altro contesto, in un momento differente della giornata, con sfumature e tocchi di colore modificati. Infatti la donna rappresentata è immortalata in un prato, in una giornata di sole, così ho pensato: e se Monet avesse colto quella donna, nello stesso posto, ma in una giornata cupa e grigia? Come sarebbero state le luci e i colori in quella particolare giornata? Che emozioni avrebbe suscitato? Con queste premesse mi sono dedicata alle modifiche del cielo, alle rimozione di ombre, alla regolazione di toni, in modo che i cambiamenti messi in atto da me si adattassero con il resto dell immagine. Con le due nuove immagini realizzate si sono creati nuovi effetti di luce e colori e riprodotte nuove atmosfere ed impressioni. Imparando ad utilizzare Photoshop sono rimasta conquistata dalle infinite possibilità di ritoccare e inventare nuove immagini...sentirmi un artista....tavola COLORE N 6 Elena Bertelli Martina Conti Eleonora Ritucci Valentina Rocchi Valentina Vecchiatini

11 prefazione dell autore LLa possibilità di verificare le proprie potenzialità artistiche in un corso così breve ma intenso può essere frutto di una passione presuntuosa che deriva dall apparente onnipotenza regalata dai media e non da ultimi, anche dagli strumenti digitali. Questo piccolo testo non vuole esser di certo un manuale, ne una guida definitiva alle tecniche dell arte digitale, bensì un introduzione per gli studenti ignari di poter (con la propria fantasia e con un po di tecniche), trasformare un opera famosa ed intoccabile, in un proprio capolavoro di arte digitale, delineando così una struttura cognitiva di base che aiuterà nel futuro quando, all occorrenza, necessiteranno degli strumenti digitali per il lavoro che svolgeranno nell ambito degli studi intrapresi. sempre tenere a mente che, per quanto perfetta, l arte digitale rimane sempre perfettibile e mai sostituirà l opera di ingegnosi ed esperienti restauratori che fanno del loro lavoro una seconda opera d arte come se il genio stesso del creatore fosse in grado di comunicare a distanza di secoli, con loro con le loro mani capaci e gli occhi attenti, per ripresentare in tutta la loro interezza, decine e decine di opere restaurate. Questo, cari amici, non potrà mai essere frutto dell opera di un computer, per quanto perfetto e sofisticato, ma solo dell intelletto, della fantasia, della sensibilità e creatività dell essere umano, perfetto in quanto tale. E da qui il titolo del testo; ancora una volta sottolineo che questo non è un manuale e per quanti intendano prenderlo ad esempio in quanto non tale beh ne sarò grato; tuttavia occorre...tavola COLORE N 7 Luca D. Quaiotti 11

Il Museo ideale di Arte Moderna. Impressionismo

Il Museo ideale di Arte Moderna. Impressionismo Il Museo ideale di Arte Moderna Impressionismo ARTE E IMMAGINE Spiegare l'uso del colore nella pittura impressionista Classe III Conoscere artisti impressionisti Collegamenti interdisciplinari: Descrivere

Dettagli

pissarro l anima dell impressionismo family guide

pissarro l anima dell impressionismo family guide pissarro l anima dell impressionismo family guide +5 CAMILLE PISSARRO Il giovanotto che vediamo rappresentato è Camille Pissarro. Dipinge questo autoritratto poco prima dei 25 anni. Da un isola delle Antille

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA 1 INS. BORTOLATO GIUSEPPINA CLASSE E7 RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA Il progetto LA STORIA OLTRE LA STORIA è stato realizzato per far comprendere al bambino, che quando, ci sono modifiche

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Il Museo ideale di Arte Moderna. Impressionismo

Il Museo ideale di Arte Moderna. Impressionismo Il Museo ideale di Arte Moderna Impressionismo ARTE E IMMAGINE Spiegare l'uso del colore nella pittura impressionista Classe III Conoscere Collegamenti artisti impressionisti interdisciplinari: Storia

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai

Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai colori della mia musica Se presti un po dei colori della

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle VINCENT VAN GOGH 1) IL MAESTRO E IL LAVORO Van Gogh nutriva per Millet una sconfinata ammirazione, arrivando a eleggerlo suo padre ideale, per gli insegnamenti di profonda moralità che traspaiono dalle

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

il fotografo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo

il fotografo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo 33 34 profili d autore pagina precedente Pingyao 2012, D-print on rag paper

Dettagli

PICCOLO PRINCIPE BED & BREAKFAST FIRENZE REALIZZAZIONE DI OPERE ARTISTICHE A TEMA: IL PICCOLO PRINCIPE

PICCOLO PRINCIPE BED & BREAKFAST FIRENZE REALIZZAZIONE DI OPERE ARTISTICHE A TEMA: IL PICCOLO PRINCIPE PICCOLO PRINCIPE BED & BREAKFAST FIRENZE REALIZZAZIONE DI OPERE ARTISTICHE A TEMA: IL PICCOLO PRINCIPE Progetto di Marilisa Brocca con la collaborazione delle allieve-artiste del gruppo Ronzinella Mogliano

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

PREFAZIONE Bona Borromeo

PREFAZIONE Bona Borromeo 8 PREFAZIONE Bona Borromeo Mi sento molto lusingata di presentare questo piacevolissimo libro sulla fotografia dei giardini, anche se non sono mai stata un abile fotografa nè una brava floricoltrice. Il

Dettagli

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne

Enzo Bianchi. Raccontare l amore. Parabole di uomini e donne Enzo Bianchi Raccontare l amore Parabole di uomini e donne Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06573-3 Prima edizione: maggio 2015 Le traduzioni dei testi classici,

Dettagli

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo E con profonda commozione e viva partecipazione che scriviamo della scomparsa di Daniel Stern, psicoanalista americano

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Modello formativo interculturale e autobiografico. A cura di Ambra Gasparetto

Modello formativo interculturale e autobiografico. A cura di Ambra Gasparetto Modello formativo interculturale e autobiografico A cura di Ambra Gasparetto Attività interculturale Livello cognitivo Informazione - conoscenza Livello affettivo Rappresentazioni reciproche ed emozioni

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

FARE SCIENZA A SCUOLA

FARE SCIENZA A SCUOLA ISTITUTO COMPRENSIVO DI NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2015/16 PROGETTO DI RICERCA AZIONE (Sviluppo del pensiero scientifico) FARE SCIENZA A SCUOLA NOI LA LUCE E LE OMBRE NELLO SPAZIO E NEL TEMPO

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di?

UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di? UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di? Scuola: secondaria di primo grado di Sappada e di Candide Classi: III OBIETTIVO: Individuare le attitudini degli alunni che sceglieranno la futura scuola superiore.

Dettagli

ISPIRATI DA KEITH HARING

ISPIRATI DA KEITH HARING Settore HOME Attività creative Attività graficopittoriche Tema Realizzazione di una borsa decorata e un murale, ispirati alle opere di Keith Haring Classi Quinta elementare Autori Monica Bernasconi ISPIRATI

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

GUIDA PER L INSEGNANTE

GUIDA PER L INSEGNANTE LEGGO IO CONCORSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Progetto didattico: Maria Corno Progetto grafico e realizzazione editoriale: Noesis - Milano Illustrazioni: Archivio Piemme 2015 - Edizioni Piemme S.p.A., Milano

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina I BAMBINI I GENITORI CONOSCENZA dei COMPAGNI CONOSCENZA degli INSEGNANTI CONOSCENZA del PERSONALE DELLA SCUOLA CONOSCENZA

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015

ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 ECCELLENZE LICEO ESAME DI STATO 2015 100 E LODE VIGLIANI VALENTINA 5B 100/100 GATTUSO GIANLUCA 5 A PERRERO JESSICA 5 B CARIGNANO SILVIA 5 C 100/100 CIVIDINO DAVIDE 5C CIELO ANDREA 5 D RIZZA DAVIDE 5 D

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA

L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA L ATELIER DEL MUSEO IN ERBA CHE ARTISTA MATISSE! Programma 26 settembre 2015 24 gennaio 2016 Piazza Giuseppe Buffi 8 6500 Bellinzona (Svizzera) Prenotazioni (consigliate!): tel. + 41 91 835 52 54 ATTIVITÀ

Dettagli

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 biettivo scuola SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 Cari genitori, come vi avevamo anticipato a inizio anno scolastico i vostri bambini, nell ambito delle attività proposte

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

Dalle macchie all intreccio di colori

Dalle macchie all intreccio di colori I colori intorno a noi Se il mondo non fosse colorato La magia dei colori Alla scoperta delle opere d arte Dalle macchie all intreccio di colori Mescola, dipingi, disegna, modella... laboratorio creativo

Dettagli

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista.

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista. Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista Vi piacciono i dipinti su tela? Vorreste riuscire a realizzarne uno con le vostre mani? Ecco a voi come dar vita ai quadri di paesaggi

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585

Meraviglie. Mostra Alice nel Paese delle. Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Ilaria Bestetti 742199 Rossella Fiorella 741852 Anna Ravera 742638 Elisa Tinè 741451 Antonia Trotta 743585 Mostra Alice nel Paese delle Meraviglie Luogo: sala espositiva collocata all interno di un edificio

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΙΤΑΛΙΚΗ ΓΛΩΣΣΑ ΑΡΧΗ 1ΗΣ ΣΕΛΙΔΑΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ, ΔΙΑ ΒΙΟΥ ΜΑΘΗΣΗΣ ΚΑΙ ΘΡΗΣΚΕΥΜΑΤΩΝ ΠΑΝΕΛΛΗΝΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΕΙΣΑΓΩΓΗΣ ΣΤΗΝ ΤΡΙΤΟΒΑΘΜΙΑ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗ ΕΞΕΤΑΣΗ ΕΙΔΙΚΟΥ ΜΑΘΗΜΑΤΟΣ ΞΕΝΗΣ ΓΛΩΣΣΑΣ ΚΕΙΜΕΝΟ PERCHÉ LEGGERE I CLASSICI

Dettagli

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO

ESERCITAZIONE OSSERVARE UN ALBERO L esercizio richiesto consiste nella scelta di un albero e il suo monitoraggio/racconto al fine di sviluppare l osservazione attenta come mezzo per la conoscenza del materiale vegetale. L esercitazione

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE 2 TUTTOMONDO ARTE Osserva il murale «Tuttomondo» di Keith Haring. Che cosa significa «murale»? è una pittura realizzata un muro esterno è una pittura realizzata su tela Come sono stati dipinti i personaggi

Dettagli

Racconti popolari giapponesi

Racconti popolari giapponesi Adriana Lisboa Racconti popolari giapponesi traduzione di Natale P. Fioretto Graphe.it edizioni 2013 UN PAIO DI PAROLE DELL AUTRICE S e sei arrivato fino a qui, se hai aperto questo libro, probabilmente

Dettagli

Turi Calafato: il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di fotografare

Turi Calafato: il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di fotografare Turi Calafato: il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di fotografare di Agnese Maugeri - 03, dic, 2014 http://www.siciliajournal.it/turi-calafato-il-desiderio-di-scoprire-la-voglia-di-emozionare-il-gusto-difotografare/

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

CORSI DI PITTURA. DISEGNO E PITTURA Tecnica a scelta

CORSI DI PITTURA. DISEGNO E PITTURA Tecnica a scelta CORSI DI PITTURA DISEGNO E PITTURA Tecnica a scelta Il corso è aperto a tutti, anche a chi non ha mai disegnato o dipinto. L'obiettivo di questo corso è la scoperta delle qualità interpretative di ognuno.

Dettagli

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Collana PROMUOVERE IL BENESSERE PSICOLOGICO A cura di Dott.ssa Sabina Godi 5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Roberto è un uomo di 40, lavora come impiegato in una azienda farmaceutica. Da ormai 20 anni

Dettagli

Ottocento - Arte impressionista

Ottocento - Arte impressionista Giorgione (o Tiziano), Concerto campestre, 1511 circa. Olio su tela, 110x138 cm. Parigi, Museo del Louvre. L opera fa riferimento ad un quadro di Giorgione (o forse di Tiziano), un Concerto campestre,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia

Scuola Comunale dell Infanzia Direzione Municipalità Venezia Murano Burano Servizi Educativi Territoriali Scuola Comunale dell Infanzia Progetto (lavoro di intersezione). Anno scolastico 2014.15 PROGETTO: STORIE DI OGGETTI SCUOLA DELL

Dettagli

CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE

CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E SECONDA ARTE E IMMAGINE CONTENUTI (Conoscenze) ABILITA (Competenze specifiche) VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE 1. IL MESSAGGIO VISIVO Guardare immagini, forme e oggetti dell ambiente utilizzando

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI ! Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI Insegnante: Arianna Rucireta NESSUN GRANDE ARTISTA VEDE MAI LE COSE COME REALMENTE SONO. SE LO FACESSE, CESSEREBBE DI ESSERE

Dettagli

Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi

Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi Vorrei ora sfogliare con voi alcune pagine di questo simpatico quaderno degli appunti. Per iniziare i ragazzi hanno voluto annotarvi alcune frasi e aforismi che hanno colpito il loro cuore. E poi hanno

Dettagli

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano

Manuel Loi ----------------------------------------------------- Lorenzo Di Stano Manuel Loi Vedo un campo di spiche di grano tutto giallo, con un albero di pere a destra del campo, si vedeva un orizzonte molto nitido, e sotto la mezza parte del sole all'orizonte c'era una collina verde

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA FINESTRA INTERCULTURALE

Dettagli

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea L arte come gioco di forme e colori a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea Le forme di Kandiskij Scrive Kandinskij: Oggi il punto può significare qualche volta nella pittura più di una

Dettagli

Un esperienza d uso del computer per l apprendimento dei numeri nella scuola dell infanzia

Un esperienza d uso del computer per l apprendimento dei numeri nella scuola dell infanzia Un esperienza d uso del computer per l apprendimento dei numeri nella scuola dell infanzia Marco Lazzari, Elisa Rinaldin Dipartimento di Scienze della persona Università degli studi di Bergamo Quattro

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

Marseille Provence 2013

Marseille Provence 2013 w www.mp2013.fr www.rendezvousenfrance.com Capitale europea della cultura Marseille Provence 2013 Le Grand Bleu w www.mp2013.fr www.rendezvousenfrance.com Capitale europea della cultura Marseille Provence

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI ED EDUCATIVE Settore IV Servizi sociali, culturali, educativi e del tempo libero PICCOLO GIALLO PICCOLO

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

I cipressini di giorno, Arturo Checchi

I cipressini di giorno, Arturo Checchi I cipressini di giorno, Arturo Checchi I cipressini, Checchi L opera I cipressini di giorno è stata realizzata con olio su tela da Arturo Checchi nel 1912, in seguito al soggiorno in Baviera. Pertanto

Dettagli

Incotri fra la parola e l immagine 1

Incotri fra la parola e l immagine 1 Incotri fra la parola e l immagine 1 MARINA MARCOLIN 2 Ilustradora Italia http://marinamarcolin.blogspot.com.es/ Il primo ricordo legato alla lettura, proviene da una stanza, o meglio la stanza di quando

Dettagli

A pagina 20 trovi le indicazioni per scaricare i file MP3 correlati a questo Manoscritto. Durata complessiva dei racconti circa due ore

A pagina 20 trovi le indicazioni per scaricare i file MP3 correlati a questo Manoscritto. Durata complessiva dei racconti circa due ore A pagina 20 trovi le indicazioni per scaricare i file MP3 correlati a questo Manoscritto Durata complessiva dei racconti circa due ore Il Rosa è per Tutti Di che colore vedi la tua vita Grigia Nera o Rosa

Dettagli

Don t Repeat Yourself

Don t Repeat Yourself 1 Don t Repeat Yourself Knowledge can keep us warm and DRY di Giuseppe Vincenzi La sigla che cito nel titolo di questo articolo è uno dei principi della programmazione informatica: citarlo mi è sembrato

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Giocare con le api robot

Giocare con le api robot Giocare con le api robot Maurizio Zambarda Scuola primaria Romanzollo, IC Arco (Tn) (Facebook) Premessa Due insegnanti di scuola primaria che si conoscono solo grazie alla rete hanno avuto modo di portare

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

I CAMPI DI ESPERIENZA

I CAMPI DI ESPERIENZA I CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO sviluppa il senso dell identità personale; riconosce ed esprime sentimenti e emozioni; conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e della scuola, sviluppando

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

MOTIVAZIONE AL PROGETTO

MOTIVAZIONE AL PROGETTO MOTIVAZIONE AL PROGETTO Il soldatino di stagno e il magico mondo dei giocattoli Quest anno l argomento della programmazione è quanto mai congeniale e immediato al nostro grado di scuola. I giocattoli e

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Sommario. Introduzione 6. Materiali 8. Conoscere la luce 38. La tavolozza 12. Stato d animo e atmosfera 42. Tecniche 16. Riflusso della marea 44

Sommario. Introduzione 6. Materiali 8. Conoscere la luce 38. La tavolozza 12. Stato d animo e atmosfera 42. Tecniche 16. Riflusso della marea 44 Sommario Introduzione 6 Materiali 8 La tavolozza 12 Tecniche 16 Composizione 24 Conoscere il mare 26 Conoscere il cielo 32 Conoscere la luce 38 Stato d animo e atmosfera 42 Riflusso della marea 44 Progetto

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LE SCUOLE DELL INFANZIA ANNO 2012-2013

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LE SCUOLE DELL INFANZIA ANNO 2012-2013 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PER LE SCUOLE DELL INFANZIA ANNO 2012-2013 Le seguenti attività si svolgono presso il laboratorio ambientale dell area verde Palazzina del Comune di Curtarolo (PD). Referente:

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli