NOZZE D ARGENTO COL PIRATA DELLA STRADA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOZZE D ARGENTO COL PIRATA DELLA STRADA"

Transcript

1 MARTEDI 14-LUGLIO-2009 dalle ore 20 in poi Franco Selvatici nato 58 anni fa a San Lazzaro BO Celebra le NOZZE D ARGENTO COL PIRATA DELLA STRADA che il 14/7/84 con una inversione mi causò 21 interventi vedi allegato RICORDATE AGLI AMICI CHE!"! #$% $% & &'()!* '()!*#+ % %'(% '(%, (% ($( ($( E l occasione, già sollecitata da molti amici, per rincontraci, scambiarci indirizzi e magari stabilirne altre meno lontane, Mia Moglie, che col fratello, sono titolari del : Ristorante La Campagnola Via Caselle 60 San Lazzaro BO tel posti e 3000mq di comodo parcheggio Ci forniranno un ottima cena alla Bolognese per 30 a testa (pagano anche le vuote) La festa è riservata ai veloci della Futa/Zula che rivedrò senza gli specchietti, ai lenti che spiegheranno le brevi ma intense lezioni di guida, a quelli con cui (o senza) anticipammo la nota funzione delle ronde ed a qualche amico speciale. CHI VORRA ESSERCI SCRIVA LEGGIBILI ENTRO IL AL FAX GENERALITA E TELEFONO NE FARO UN ELENCO* PER OGNUNO DEI PRESENTI *chi vuole solo cenare senza essere in elenco lo scriva; alla reception inseriremo eventuali ritardatari:confermate PER OTTIMIZZARE LA SALA Tra le migliaia voglio ricordare alcuni episodi un poco speciali: MAURO RICCI morì portando a MONZA ricambi a piloti più lenti di Lui (come quasi tutti in SBK), ma anche Lui non amava i compromessi e sicuramente non avrebbe apprezzato ne la

2 mercificazione della sua DUCATI ne dell OSCA e perché vincesse a Misano con la SUZUKI 500 gli prestai (con piacere) il furgone e riparò per rivendere anche la mia scassata KAWA 1100 standard. VENERDI 29/6/84 fui invitato ad una gita in moto con mangiata di pesce in cui fui preso di mira dai veloci perché da quando mia moglie, al ritorno da Vallelunga dove il 1/5/79 con la mia vecchia GRD-FORD 1600 in ghisa feci da solo la 2 ore con in giro tipi come Jabuille Francia ecc arrivando III di classe (mentre molti con OSELLA-BMW in alluminio non si qualificarono), mi disse che era in cinta smisi volentieri ogni attività velocistica (anche perché le sport erano troppo care) ma quella sera feci eccezione ed al bar gli altri, con moto preparate, arrivarono che avevo già bevuto il caffè * CAVICCHI CARLO che (mi ricordo avevo 17 anni ed il MOTOBI ZANZANI in allestimento) organizzò in notturna con tanto di cronometristi l unica San Lazzaro Croara vinta dal compianto AGOSTINO CANE su Giulia Super, poi su AUTOSPRINT mi soprannominò UD IL SELVAGGIO LUCCHINELLI MARCO lo vidi a MISANO dopo una mia gara che stava parcheggiando il furgone, casualmente chiese a me notizie sullo stato della pista ed anche se non sapevo chi fosse certo mi spiegai bene e capì meglio: fece quel famoso marmoreo 1 24 di cui gli ho parlato da poco in paese. PANCALDI MARCO con cui. sul terreno dove avrei trasferito l azienda se non fossi un estraneo in questa oasi protetta, fondammo la DISCOMUSIC SINGLE per ora in pausa dopo 3 anni al top TORREGGIANI BRUNO coi soci del motoclub e le mie attrezzature allestimmo l unico TRIAL IN PIAZZA MAGGIORE (l album delle foto sarà visibile durante la cena), a ZODIACO piacque e lo replicammo indor alla fiera statica di auto sportive, Lui notò il successo, e nacque il MOTORSOW '%%(% (% ----& & (& ('.. ('../ / (0(/(& & & (- (//% /1%'( %$' %$'%/$((((( %/$((((( HO AVVISATO DIRETTAMENTE O PER INTERPOSTA PERSONA I SOTTOELENCATI AMICI, SICURAMENTE NE AVRO SCORDATI E MI SCUSO, TUTTI I TITOLARI DELLE CREDENZIALI DESCRITTE, PRENOTINO E SARANNO BENVENUTI. ANSALONI ARTURO ALDROVANDI PIERLUIGI ARGENTI MAURO BABELLO BARONE BACCHELLI GRAZIANO BIAGI THOMAS BISINI MAURIZIO BISINI GIORGIO BERNARDI BERNARDO è il collezionista che ha l ex mia Commodore delle altre non so nulla BRONDELLI ALESSANDRO CANTELLI PAOLO CANTELLI ROBERTO CANE GIULIANO CANE PAOLO CANETOLI LEOPOLDO CASTALDINI PAOLO con soci dell epoca del M.C.Ruggeri CASTORI FABIO CAVALLI GIOSUE CAVICCHI CARLO CAZZOLA PAOLO CHILI PIERFRANCESCO CHINARELLO LUIGI CINTURA COLLINA GIOVANNI COMELLINI LUCIANO CORAZZARI GIANNI COSTA CHECCO CREMONINI CLAUDIO CRISTALLI MASSIMO DOZZA PAOLO FALLAVENA GUIDO FALLAVENA LUCA FANTUZZI MAURO and friend:meccanici e carrozzai d epoca FATTORI MAURO FIUMI FRANCO FORESTI FABRIZIO FORNI ITALO GAIBA ROBERTO GIOVANNINI CLAUDIO GORDINI ANDREA GORDINI GIUSEPPE GORDINI MARCO LAGANA MICHELE LO CALZO ENZO LUCCHINELLI MARCO MACCHIA MARIO MARCHESINI GIANNI MARCONI GIANNI MENGOLI ENZO MILANI ANGELO MILANI UGO MIRRI PIETRO MUNARI FRANCESCO NANNI NERIO OMBRA PANCALDI MARCO PASQUALI SANDRO PEDRINI ROBERTO POLI MAURO POGGIPOLINI MARCO POGGIPOLINI STEFANO PREVIATO LORENZO RALF RIZZOLI ARTURO ROSSETTI MARCO SELENI PRIMO SLIM SILANI CLAUDIO STEFANELLI SANDRO TOMBA FRANCO TOMBA ALBERTO TORREGGIANI BRUNO TOSCHI SERGIO TREBBI LUCIANO TRIOSCHI PRIMO TRIOSCHI SANTE UZZO ZANETTI GIANCARLO ZANETTI RENATO

3 SPERO SOLO CHE DALL IMPEGNO CHE HO MESSO PER ORGANIZZARE QUESTO INCONTRO SORGA LA POSSIBILITA DI RIVEDERCI PIU SPESSO SELVATICI FRANCO ALLEGO, LASCIANDO A VOI I COMMENTI, IL MIO DIARIO DI OLTRE 1 ANNO D OSPEDALE ore 12 circa : ero in moto, rientravo da un mercato, un pirata facendo inversione alla rotonda della uscita 12 MAZZINI della tangenziale di Bologna mi tagliò la strada facendo inversione dove c era un canile (che forse frequentava?) e fui ricoverato al RIZZOLI. Avevo la frattura esposta di tibia e perone il cotile sinistro rovinati dall impatto sul bordo in cemento dello spartitraffico. Non venne rilevata la frattura al dito pollice del piede destro, dovuta all urto contro il bordo anteriore sinistro della FIAT 124 primo tipo fanali posteriori stretti colore verdino guidata da un anziano con un ampio cappello in testa, che si attaccò storta. Se non c era il marciapiede non cadevo nemmeno e tutto si sarebbe limitato al dito che è tuttora storto, invece il marciapiede mi troncò con l aiuto della moto la gamba sinistra ed il contraccolpo benché andassi piano perché uscii assieme a due macchine mi sfondò il cotile A prova della bassa velocità di cui forse giustamente molti dubitano mi fermai a sulla stessa aiuola a qualche metro dove mi caricò una croce rossa di passaggio io provai subito di alzarmi ma non ci riuscivo allora pensai che col solito gesso andava a posto invece ore 14 I INTERVENTO anestesia locale Dr. PARISINI ha messo fissatori nella tibia e nel perone 25/07/84 II INTERVENTO anestesia totale e trasfusione Dr. CIUCCARELLI ha messo un fissatore nel cotile 15/08/84 III INTERVENTO anestesia totale Dr. CIUCCARELLI ha tolto il fissatore dalla tibia 20/09/84 IV INTERVENTO anestesia totale Dr. CIUCCARELLI ha messo il fissatore esterno nella tibia 20/11/84 V INTERVENTO anestesia totale Dr. CIUCCARELLI ha tolto il fissatore dal perone 17/01/85 VI INTERVENTO anestesia totale Dr. CIUCCARELLI ha tolto il fissatore esterno dal perone 26/01/85 VII INTERVENTO anestesia locale Dr. CIUCCARELLI ha messo un pressore e quasi subito tolto 25/10/85 VIII INTERVENTO anestesia locale Dr. CIUCCARELLI ha eseguito perone pro tibia e non ha accorciato il perone: ho passato 4 anni col perone staccato e ormai rassegnato. Sono andato anche dal Dr. MULLER in Svizzera, dal Dr. SPOTORNO ad Alberga perché avevo perso fiducia nel RIZZOLI e mi hanno consigliato, compreso anche il mio II cugino Giuliano Canè, il Dr. TRENTANI presso la casa di cura VILLALBA 05/10/89 IX INTERVENTO anestesia totale e trasfusione il TRENTANI ha messo la protesi anca sinistra e il fissatore nella tibia. Non mi ha informato, nonostante ci fossero i tempi,che esisteva l autotrasfusione e ha preteso anche in modo sprezzante senza ricevuta in banconote che mia moglie gli ha consegnato a poche ore dall intervento. Probabilmente questi dettagli gli avrebbero rallentato il ciclo ed i relativi incassi senza ricevuta ma io ora ho l epatite e non so se debbo ringraziare di più il Sig. Trentani o il Sig. Poggiolini. 16/11/89 X INTERVENTO anestesia totale e trasfusione Dr. TRENTANI ha rimesso la parte alta della protesi cementata che si era lussata dopo pochi giorni forse perché sottodimensionata al mio peso pretendendo altri neri con le stesse modalità del mese precedente. gennaio 91 Dalla cicatrice della protesi inizia ad uscire pus vado quindi a diverse visite dal TRENTANI, tutte rigorosamente senza ricevuta, nelle quali lui mi dice che non si tratta di nulla di preoccupante 12/02/91 conservo in questa data una sua ricetta su carta intestata VILLALBA 22/03/91 su consiglio di TRENTANI mi faccio visitare da un dermatologo ( Dr. ANDRIANI presso la CASA DI CURA VILLA LAURA ) che ritiene trattarsi di un punto ma non ottiene risultati. Il Dr. TRENTANI ha scritto sul suo ricettario (ho il documento ) che l antibiogramma fatto pochi giorni prima, ovviamente senza ricevute e di cui alla casa di cura VILLALBA non hanno tracce, al pus è negativo, quindi

4 continua a ripetere che non c è da preoccuparsi (mentre invece purtroppo l infezione stava già lavorando rovinando anche l osso ) e mi ha prescritto dei medicamenti esterni. La situazione peggiorava andai ad altre diverse visite dal Trentani, tutte regolarmente senza ricevuta, evidentemente aveva percepito che il cliente era perso e rispondeva sempre in modo tranquillizzante. 25/06/91 Il pus usciva sempre più copioso ; mi sono recato per una visita al BELLARIA e mi hanno radiografato una vasta fistola. Il dr.capizzi mi ha consigliato l espianto prima possibile : presso strutture pubbliche minimo 6 mesi di attesa. Primi di Luglio 91, mi sono trovato nella necessità di trovare una soluzione rapida è stato un periodo veramente drammatico sono andato in pochi giorni a diverse visite a centinaia di chilometri di distanza. Sono tornato ad una visita dal Dr. SPOTORNO che ha confermato la necessità immediata dell espianto : lo poteva fare subito a pagamento ; non si sa quando in ospedale Sono andato ad una visita dal Dr. RACALBUTO : idem come sopra e ho scelto quest ultimo per motivi logistici Nel frattempo mia moglie ha richiesto più volte alla casa di cura VILLALBA questo antibiogramma senza esito. Forse se si fosse intervenuto con gli antibiotici giusti al momento giusto il mio futuro sarebbe stato diverso. 24/07/91 presso HESPERIA HOSPITAL XI INTERVENTO anestesia totale ed autotrasfusione Dr. RACALBUTO espianto totale protesi e fissatore del cotile messo nel II intervento CONSERVO I PEZZI TOLTI 22/05/92 XII INTERVENTO anestesia totale Dr. RACALBUTO tolto il fissatore dalla tibia messo nel IX intervento 19/12/92 XIII INTERVENTO anestesia totale ed autotrasfusione Dr. RACALBUTO ha messo una protesi nuova 14/06/94 XIV INTERVENTO anestesia totale Dr. RACALBUTO ha eseguito un tentativo dall esterno di mettere a posto la protesi che era ormai compromessa. Lascio giudicare a persone esperte sull opportunità di questo intervento di cui ho contestato il pagamento con esito negativo. 13/07/94 presso l OSPEDALE DI CASTELFRANCO XV INTERVENTO anestesia totale ed autotrasfusione Dr. MUNARI con trapianto ha sistemato la parete del bacino e ha messo una nuova parte alta della protesi MI VIENE DIAGNOSTICATA L EPATITE C HO SPESO PRESSO STRUTTURE PRIVATE puliti neri decine di visite 28/08/97 presso l OSPEDALE DI CASTELFRANCO XVI INTERVENTO anestesia totale ed autotrasfusione Dr.MUNARI ha revisionato la protesi con ulteriore rinforzo della parete mezzo trapianto da banca ossea ed ha utilizzato un nuovo tipo di protesi che prevede l ancoraggio anche con un gancio in basso dopo qualche giorno mentre ero in carrozzina si è lussata l anca e viene ridotta sul lettino 13/09/97 presso l OSPEDALE DI CASTELFRANCO XVII INTERVENTO anestesia totale mentre ero venuto per la prima visita mi si è tornata lussare mentre ero nella carrozzina che avevo usato per precauzione. Mi hanno quindi prescritto un tutore per limitare l ampiezza dello snodo portato fino a Per debellare una infezione che per i primi 15 giorni ha impedito la chiusura della ferita è stato usato dal 12-9 al 19-9 prima 2TENACID e poi 16TIENAM x 3volte al dì. Ho quindi riscontrato, non so se dovuta alla combinazione con quanto sopra, mentre facevo le punture quotidiane di CLEXANE 4000, una irritazione pruriginosa localizzata prima vicino alla pancia dove si inietta poi si è portata sui gomiti ed infine nella parte bassa della gamba sinistra. Verso metà ottobre ho sospeso le iniezioni, dopo averne parlato col medico personale dr. CAMANZI, e l irritazione in circa 15 giorni è sparita. Poi sabato 8 Novembre in un controllo mi hanno prescritto l ecografia per il verificare lo stato venoso della gamba sinistra e mi hanno consigliato di fare altre 20 CALCIPARINA della ITALFARMACO. Anche in questo caso si è ripetuto uguale il fenomeno allergico, ho sospeso dopo 10 gg perché era diventato insopportabile e dopo i soliti 15 gg tutto si è ristabilito. Il ho ripreso ad andare in piscina, tremo ad ogni fitta come purtroppo sembra logico vista la dinamica appena illustrata. 24/12/97 presso OSPEDALE DI VIGNOLA primario prof. Francesco Munari

5 XIIX INTERVENTO anestesia totale nuovo tentativo di sistemare la lussazione 31/12/97 presso OSPEDALE DI VIGNOLA primario prof. Francesco Munari XIX INTERVENTO anestesia totale viene sostituito il cotile con uno più grosso primi mesi del 1998 a causa dello stress accumulato cado in depressione per cui sono stato ricoverato dopo varie peripezie oltre un mese presso la casa di cura VILLA IGEA di MODENA 17/08/98 presso OSPEDALE DI VIGNOLA intervento eseguito dal dott. ZANASI XX INTERVENTO anestesia totale viene ridotta una lussazione 17/01/04 presso OSPEDALE MAGGIORE BO prof. Capizzi non potendo fare moto per dimagrire XXI INTERVENTO anestesia totale con laparoscopia mi viene applicato il bendaggio gastrico Ora gradirei sapere se il Sig. Trentani che : 1) non mi ha avvertito, nonostante ci fossero i tempi, della possibilità di effettuare l autotrasfusione di sangue per effettuare il IX e X intervento e pertanto sono stato sottoposto a tutti i rischi del caso che si sono poi purtroppo concretizzati nella conclamazione della epatite C per cui debbo ringraziare Poggiolini e chi lo lasciò arrichire col sangue infetto. 2) come minimo sembra sia intervenuto con negligenza montandomi una protesi forse inadatta al mio peso ( che ho conservato per poterla fare esaminare ) forse per puro interesse ben sapendo che ad ogni revisione erano soldi neri per lui e puliti per la clinica che lo ospita, ufficialmente, all oscuro delle illegalità fiscali che si commettono tutti i giorni nelle sue strutture 3) mi ha detto fin dal gennaio 91 e scritto il che andava tutto bene mentre avevo una evidentissima infezione che mi ha compromesso in parte il bacino obbligandomi anche ad un costosissimo ricovero a MODENA presso Villa Hesperia vista l urgenza ed il periodo preferiale in cui l ospedale Bellaria me la diagnosticò ; debba rispondere di qualcosa verso la giustizia e verso me per gli enormi danni morali materiali e fisici che il suo comportamento ha causato a me alla mia famiglia ed al mio lavoro. Invece non avrò mai parole sufficienti per ringraziare l efficenza e la cortesia di tutto lo staff dello ospedale di Castelfranco e di Vignola che hanno avuto la pazienza, ben guidati dal primario prof. Francesco Munari con cui tra poco ci rivedremo in sala operatoria al Policlinico di Modena per una revisione alla protesi ed un ulteriore consolidamento del bacino, di gestire una situazione in cui sembrerebbe che prima per negligenza poi per interesse si siano prese tutte le strade più distorte. Sono perfettamente consapevole di fare delle affermazioni gravi e difficilmente provabili e che anzi per il colmo della beffa potrebbero anche causarmi delle ritorsioni ma credo che la conoscenza di casi come il mio valorizzi ancora di più il lavoro di chiunque in qualsiasi campo può addormentarsi sereno e radersi la mattina senza problemi a guardarsi in faccia da solo nel suo bagno * Quel rientro dal mare in mezzo al traffico del venerdì notte è stampato a fuoco e con ironia nella mia memoria perché avvenne esattamente 15 giorni prima dell incontro, a velocità di codice perché ero in giro da solo per lavoro ed uscivo dalla 12 MAZZINI tra due auto, col pirata. E la zona mi è nota perché parte integrante di anni di gare notturne sia in auto che in moto stroncate dalle nuove disposizioni per cui purtroppo molti giovani viaggiano da fermi e, poveretti perché impreparati, muoiono appena si muovono e noi se ci muoviamo arricchiamo i comuni. Questo per dire che se quella notte mi infilavo ai 240 (solo questo purtroppo facevano allora le maxi) sotto un camion non avrei avuto nemmeno da morto alcune scusanti con la mia famiglia. Per essere precisi, visto in che effettivamente non ero solo ma GIOVANNINI arrivò con me al mitico CIRCOLO SPORTIVO di San Lazzaro di cui a volte assieme al titolare FRANCO CIONI curavo la pulizia quotidiana, va detto che il mio rientro avvenne in due parti: la prima parte va da Riccione a 8/10Km da FORLI e tutti i veloci persero tra il traffico le mie tracce e non la vide nessuno, poi rallentai ai regolari 130 voluti da Bianchi ed in base ai quali l anno prima il maresciallo CARBONI mi fece passare un interessante nottata alle patrie di Forlì, mentre rientravo con amici sul mio BMW 535 sempre da una cena, che non volevo replicare. la seconda parte iniziò quando parecchio dopo Forlì Giovannini con la sua Yamaca 1100, preparata che mi passava in quarta, mi raggiunse e ripresi a tirare ma ormai c era meno traffico e Claudio è un mio grande amico e bevemmo assieme il caffè. Tanto per chiarire il passo che avevamo: una volta io con una LAVERDA 1000 standard e Claudio con una delle sue poco normali moto scendevamo nell ordine dal passo della Raticosa verso la Via Emilia e terzo era l amico ALDROVANDI allora campione d Europa classe 125 in carica con un altra YAMACA presumibilmente normale come Lui che a circa metà strada (ingresso Bisano) scivolò, noi ovviamente non potevamo vederlo per questo ma per poco ci tenne il muso.

6 ALDROVANDI mi segui anche come appoggio in un mitico GIRO D ITALIA con ALFA GT 2000 di serie con le gomme PIRELLI CINTURATO del gommista in cui diedi sempre paga agli ufficiali con le slik ed arrivai III solo perché il mio secondo VITA ERNESTO (che poi addirittura costruì anche una F1) mi convinse a fargli fare la gara di CASALE in cui perse tutto e di più. Quel anno a Misano in FINALE FISA pioveva e c erano tutti i migliori piloti turismo dell epoca da TAMBURINI a PEZZALI a STEFANELLI a BONINI ecc. ecc. il secondo arrivò a 33 e GIOVANNINI ai box continuava a segnalarmi di rallentare ma non capiva come mai gli altri erano sempre più indietro: ero io che per non farlo preoccupare andavo piano fino al carro. COMELLINI LUCIANO con Ducati in Futa era un osso duro, una volta dopo un sabato di prove partiamo da Imola per Firenzuola e la mi rimprovera perché gli avevo riempito i sacri cornetti di pietra serena che si trova nei fossetti laterali gli dissi che quello non era il loro Kartodromo dove io andavo ogni tanto con moto standard per rilassarmi quando non correvo (i veloci erano su e giù tutti giorni e preparavano le moto come le SBK) e se veramente ne aveva erano sporchi i miei filtri. Ricordo il povero compianto CLAUDIO BERGAMI che era un vero gran signore velocissimo con la sua Ducati NCR ed io diventavo scemo a limare i carter per stargli dietro un giorno venne anche Lui con un LAVERDA 1000 preparato (era del mitico GIGI LODI più volte mister universo) e quando arrivai al bar a Pianoro pensai che fosse caduto e tornai indietro, meno male che tra il tornante ed il cimitero lo vidi arrivare alla sua velocità massima che il mezzo gli consentiva. Il penultimo venerdì 6/7/84 sera ero con la GOLF CABRIO di Mia Moglie in fila in Via Rizzoli con DOZZA e FATTORI che iniziarono a parlare con un gruppo di PanK io ero distratto, ho sentito urlare fermatevi ma ero già fermo poi il più grosso, che ora ha un dente in meno, diede un calcio alla macchina di Mia Moglie e gli altri che si vede erano già stati dal dentista si allontanarono rapidamente erano casualmente presenti alla scena MILANI UGO ed un gruppo di poliziotti in borghese su una alfasud bianca che mi strinsero la mano e se ne andarono (loro non potevano). L ultimo venerdì 13/7/84 ero al bar del mitico GIGI FRAPPI (anche Lui deceduto) mi feci prestare per provare la nuovissima NJNIA 900 del mio fraterno amico MASSIMO AZZARONI (l anno dopo perse un braccio e da poco purtroppo è morto) con cui andai al Motoclub RUGGERI dove c era l amico GRAMIGNA GIULIANO con la sua Harlej che provai, tornai da MASSIMO e gli dissi per favore riporta tu questo cesso al RUGGERI e riprenditi la tua favola che io vado a casa. E stato l ultima volta che sono entrato nel mio cancello con la mia KAWA 1100 ma almeno mi ricordo di quella sera perché avevo provato il top e l antitop delle moto. Se calcoliamo che ho cominciato con le moto a 13anni rubando prima un Moschito poi un GILERA 300 agli operai di mio padre, andare a 33 ci sono stati oltre 1000 venerdì (tipica giornata di fuoco) più gli altri giorni della settimana tutti più o meno sulla stessa stregua e sarebbe lungo raccontare tutto, mio padre voleva aprire un ufficio per le lamentele ed una banca per le multe ma essendo stato anche Lui un SELVATICI di nome e di fatto spero si sia divertito. Mi resta da convincere Mia Moglie che si può vivere anche senza trasformare continuamente la carrozzeria e ci provo da quando i suoi, probabilmente stanchi di rimettere a posto la ghiaia del cortile che finiva male se almeno non la vedevo nel bar, forse la convinsero a scendere. Certo che lavorare assieme in un oasi in cui sono protette solo le specie protette e non appartenere ad una di quelle specie è dura ma anche zittire uno nato senza marmitta non è semplice ma almeno anche Lei è della stessa mia specie ma è un modello meno spinto e ingenuamente ma giustamente penserebbe di poter giocare con le stesse pedine. Almeno da poco abbiamo avuto una settimana idilliaca: aveva l abbassamento di voce. Mio figlio ha vissuto fin da piccolo questo calvario ed essendo intelligente: a 24 anni è stato l ingegnere meccanico più giovane della sua sessione e quindi avendo passato meno tempo in ateneo ha fatto prima ad inserirsi in azienda e come sport gioca a Pallacanestro. Poi per il fatto di essere figlio unico di un invalido è stato a casa dai militari senza tribolare come ho fatto io che mi esaurii perdendo anche il treno dell AUTODELTA (in quel periodo nei GTV2000 tirava una brutta aria ma per gli altri scalmanati c era come lettura preferita, guasti a parte, sempre e solo la mia targa) Vorrei anche avvisarvi che forse l anno prossimo se per caso qualcuno desidera di ripetere il ritrovo per esempio il martedì della settimana della presa della pastiglia qua al RISTORANTE LA CAMPAGNOLA o torna a mangiare con me perché almeno Mia Moglie mi passa (solo a me) il cibo gratis potremmo trovare, sempre per i motivi della diversità di specie, meno parcheggi nonostante siano da una cinquantina di anni pertinenti e collegati al locale.

7 Per spiegarmi allego l articolo di PREVIATO LORENZO pubblicato il sulle pagine del Resto del Carlino BOLOGNA e la mia immediata risposta anche protocollata in comune da Franco Selvatici alla Cronaca di Bologna del Resto del Carlino e pc al sig. Sindaco e pc al Ristorante Galeone oggetto: articolo in cronaca di San Lazzaro UN GALEONE SENZA PORTO Ho telefonato a PREVIATO LORENZO per capire perché mi ha citato nel giornale come proprietario del Ristorante La Campagnola e delle aree attigue usate come parcheggio / deposito che sono di Nanni Alberto e della sorella Roberta prima affittate come deposito alla ditta Gramigna che le ha liberate quando ha edificato / delocalizzato a pochi mt. dal fiume Savena e dall A14, poi ha subito venduto ed ora è di nuovo in centro a Villanova (meno male che le altre oltre 100 ditte circostanti non si sono mosse). Lorenzo mi ha detto che non sa cosa farci se c è una guerra in corso, io gli ho replicato che non c è nessuna guerra se non quella immaginata da Lui (come credo che sia di suo frutto la citata risposta del Sindaco: per l articolo mi ha telefonato il giorno prima alle 16 e non credo che poi fosse reperibile tra l altro per argomenti di competenza dei tecnici che eventualmente dovranno motivare la pubblica utilità di ciò e, cosa che ritengo assurda anche se fosse realizzato altrove, perché si sarebbe promesso un parcheggio? spero che certe affermazioni siano smentite) e che volevo solo fare delle proposte logiche. Al che ha detto che aveva da fare e quando gli ho detto che anch io di solito lavoro ma finora gli avevo sempre risposto mi ha messo il telefono in faccia. Complimenti!

8 Mi auguro sia un suo momento di nervosismo non certamente motivato da me e che in me non ha lasciato traccia perché se invece si fosse già autoissato tra i superuomini ci sarebbe da preoccuparsi per l obiettività degli articoli che scrive. Chiarito ciò volevo dire che il CIVIS non ha tolto un solo parcheggio in zona tranne quelli che sostavano sui campi o in divieto di sosta anzi, il passo carraio dal marciapiede della rotonda verso l area della Campagnola da loro realizzato al posto del preesistente che usava Gramigna eliminato dalla fermata, ha reso fruibili alcuni posti auto in più e da regolamentare tra la rotonda stessa ed il fosso che è il nostro confine. Se intorno alla rotonda necessitasse un parcheggio (Io passo di là da oltre 40 anni e non ho mai notato questo problema anche perché le strade sono larghissime) esistono, tra l altro ed anche molto più vicine alla nuova stazione ferroviaria : una grandissima area libera tra la rotonda e la ferrovia e un area libera (molto più grande del parcheggio della Campagnola) davanti ai capannoni in Via Caselle appena dopo il Galeone sempre verso la ferrovia e da cui chi parcheggia lo raggiunge senza interferire col percorso CIVIS. Queste sono le soluzioni logiche presenti in zona che non danneggiano nessuna delle attività in corso (a cui bastano già il calo di lavoro dovuto alla chiusura del passaggio a livello a cui si aggiunge una crisi economica eterna) e non creano antipatici ed illegali dispute / favoritismi tra concorrenti e danno reali vantaggi anche agli utenti della ferrovia. Sempre in tema di parcheggi anche la mia ditta è già stata toccata ed infatti alla Borgatella, quando hanno spostato verso Castenaso il ponte e la strada che erano appena stati rifatti e tra l altro il nuovo crollò in opera, la mia area dove vorrei delocalizzare ha perso migliaia di mq che si sono trasformati in parcheggi davanti al Ristorante Wilma, ne mi fu concesso di sanare l area dagli asporti di ghiaia subiti negli anni 60 (che dovevano fin d allora essere giornalmente ritombati ma qualcuno non vide), ne mi fu concesso di aprire un area di servizio ma nacque in fondo a via Jussi nel terreno di Maurizzi che ha anche raddoppiato i piani di una palazzina in Via Torreggiani intoccabile quando era di mia cugina. Per finire coi parcheggi io proposi dalle pagine del Carlino Bologna del un parcheggio sotterraneo sotto al prato a lato della Chiesa, sotto piazza Bracci con sottopasso alla Via Emilia, l idea ebbe molti sostenitori e finanziatori/gestori ma non ne ho più sentito parlare. Ho invece letto di un possibile anfiteatro sul parco: ripristinando tutto il piano con la stessa spesa una impresa locale farebbe i primi 800 mq di parcheggio sotterraneo ~ 40 posti auto in più in centro oggi certamente più utili di una struttura poi eventualmente realizzabile sopra. Non ho vissuto 58 anni in paese ricevendo ovunque riconoscimenti come studente, sportivo, progettista e costruttore per fomentare discussioni come pensa qualcuno a cui mancano i miei molti mesi passati in ospedale per causa di un pirata della strada ma solo per proporre soluzioni che reputo intelligenti ed imparziali atte a risolvere amichevolmente e con la minima spesa le questioni ma senza sopraffare od essere soprafatti dei propri diritti. Stasera colgo l occasione per scusarmi con LORENZO, non sapevo che aveva la cronaca condizionata dalla nascita di un 5 stelle che in un lustro vedrà la luce per la gioia dei titolari e dei menestrelli locali, che lavorano di più se l oasi è lieta.

9 COMUNQUE CONSOLIAMOCI ANCHE IN ALTRI SETTORI NON VA MEGLIO ED INFATTI FRA 2 GIORNI IL SEMPRE QUA alla CAMPAGNOLA in Via Caselle 60 San Lazzaro BO CI SARA LA SESTA EDIZIONE DI UNA CENA CONVIVIALE TRA I PIU NOTI COSTRUTTORI DI MACCHINE AGRICOLE EMILIANI E NON iscritti all UNACOMA PRESEDUTA PER IL SECONDO ED ULTIMO MANDATO DAL CARO AMICO MASSIMO GOLDONI HO ALLEGATO ALL INVITO IL TESTO CHE SEGUE CHE DIMOSTRA CHE NON SOLO E DIFFICILE EVITARE LO SPERPERO DEI SOLDI NEGLI ENTI PUBBLICI MA SPESSO NEMMENO I PRIVATI RIESCONO A GESTIRE IN MANIERA OTTIMALE LE STRUTTURE DA LORO STESSI MANTENUTE : Molti costruttori, tra cui, con alcuni condividemmo anche la volata (purtroppo perdente) per Piersilvio Majer presidente, mi hanno chiesto perché da un paio di anni non partecipo più a queste sanissime e spontanee proteste che non potevano non nascere appena si esaminavano certe soluzioni. Il primo motivo è stato il veto dei miei familiari perché essendo io all antica ed avendo praticato pugilato ed automobilismo sono abituato ad affrontare lealmente in pista e quando vado ai box trovo solo amici ed io ingenuamente pensavo che una associazione fosse come un box. Il secondo è che, pur andando più forte ed avendo la macchina passata alle verifiche (ed io per passatempo ho vinto decine di gare e 2 campionati italiani), gli altri vincevano sempre perché chi correva con me nelle gare di durata ad un certo punto si fermava. Il terzo è che fra poco saremo come in Venezuela e quindi essendo comunque tra amici auguro a tutti lunga vita; pertanto della eventuale nuova elezione se ne occuperà, se vorrà, mio figlio Lorenzo. Il quarto è che mi hanno già proposto più volte di candidarmi per un seggio in comune a San Lazzaro e non ho mai accettato perché non reggo di dover discutere coi compagni al potere, che come da noi appena eletti, gestiscono la base fregandosi degli ideali del giorno prima sfruttando a vantaggio di pochi le risorse di tutti che imboniscono a volte sfiorando l ipnotismo con festose riunioni più o meno periodiche in cui i dirigenti si lamentano sempre chiedendo agli altri inesistenti risorse nella ormai vana speranza di poter continuare senza limiti. Poi essendo della Lega Nord non sopporto quei romani che si comportano come se non fossero passati oltre due millenni da quando negli anfiteatri facevano uccidere i gladiatori per impedire alle persone di pensare e quindi comunque di sopraffarli. Con l amico Piersilvio ci conosciamo dal 1956 (suo padre, il compianto sig. Gino era ispettore SAME e spesso a casa mia) e per tanti Natali abbiamo fatto il presepio assieme; quando mi telefonò alcuni mesi fa per chiedermi se mi candidavo io gli spiegai quanto sopra e gli dissi che piuttosto mi candidavo in comune perché ho sempre preferito lottare coi nemici che dovermi guardare dai colleghi. Purtroppo alcuni colleghi da noi eletti si muovono in associazione come se fossero a casa loro, gestendo come pensano loro i beni comuni (e sono tanto convinti di essere nel giusto e che quindi gli altri siano degli ignavi da proporsi a vita); altri fanno finta di non vedere, forse per evitare ripicche; pochi si lamentano picchiando sul tavolo ma usano una piuma. Intanto, i problemi del settore (colore funereo ecc.) danneggiano da anni chi pensa che la legge sia uguale per tutti e si muove di conseguenza e ora viene anche danneggiato commercialmente coi suoi stessi soldi. Voglio appoggiare Piersilvio per vedere se riusciamo ad entrare in associazione per trovare assieme soluzioni, non per trovarci costantemente di fronte al fatto compiuto o per sentire sempre

10 decantare come trionfi delle fregature solenni (tutte le EIMA in CAMPO sono state cimiteri di denaro come tutte le fiere da noi gestite fuori Bologna ed addirittura si voleva cambiare sede ed anche lì solenni arrabbiature per fare prevalere la logica). Non me ne voglia Luciana che fu tra i sostenitori di Majer ed ha sempre condiviso le nostre idee (mentre altri poi hanno provocato noti conflitti di interessi tra i soci) ma ha usato solo la piuma perché tra tante iniziative buone non è riuscita ad eliminarne nessuna delle cattive, poi si fa la fine delle mele. Piersilvio, l ho sperimentato, è molto restio ad allargare i cordoni della borsa nè mi risulta abbia molto da spartire con l attuale dirigenza (anzi), per cui se mantiene questa sana caratteristica economica nella gestione del denaro comune (senza scordarsi appunto che è comune ma dovremo sempre controllare di più tutti noi), potrebbe apportare quelle messe a punto che tutti auspichiamo. Franco Selvatici Col senno di poi è facile constatare che hanno eletto la Luciana che comunque fa parte di chi soffre di questa situazione che si è creata dopo AGRICOMA e relative prebende. Gli sarà difficile ma spera stavolta di riuscire a fermare il mulin gazzino che hanno messo in moto: i controllori ed i controllati sono sempre i componenti del consiglio che per statuto è democraticamente eletto dai voti (dati in base al fatturato) e quindi scelto da 2/3 dei costruttori più grossi ed anche esteri che stranamente pur avendo interessi contrapposti sono tra di noi e determinano le nostre scelte alla faccia delle quasi tremila aziende costruttrici italiane che sono l anima di uno dei settori più proficui del paese ma non contano nulla nemmeno nel loro club. 2 */(($' 3& 4 5(& 2( '/(..//(/6& (% %%/(& '(& & & )$#78&, & 339$/%& * & %(//$& %(.': /((&!5; / )//(2#,& 3((

11 2!<===/(& '(4 '(// (!>($%(%/(& ( #?==%%':33& & / #=====0& & $& & 3%(% *! A<)/('& /(& $(& % //'%%, /( /((/! (/! & (2 #+==: & & (&/( 2(& 1& '(& (((/((& & '(/(& (/3:)(B3(//(& $(,

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

Story of Hann. I racconti della serie incubo

Story of Hann. I racconti della serie incubo Story of Hann I racconti della serie incubo Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Robert Donovan Carro STORY OF HANN I

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

L Angolo del Buonumore

L Angolo del Buonumore T L Angolo del Buonumore T- Sapete qual è il colmo per un insegnante di diritto? Abitare in Via della Costituzione. T- Sai qual è il colmo per un libro di aritmetica? Non avere problemi. T- Lo sapete qual

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli