dental dialogue ESTRATTO Riabilitazione implantoprotesica a carico immediato di arcate complete e finalizzazione tipo Toronto bridge.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "dental dialogue ESTRATTO Riabilitazione implantoprotesica a carico immediato di arcate complete e finalizzazione tipo Toronto bridge."

Transcript

1 dental dialogue ESTRATTO Riabilitazione implantoprotesica a carico immediato di arcate complete e finalizzazione tipo Toronto bridge. Case report Renato Rossi, Giuliano Malaguti, Ugo Consolo teamwork media srl - Via Sicilia 21a Villa Carcina (BS) Estratto offerto da: Heraeus Kulzer srl Via Console Flaminio, 5/ Milano Tel (02) Fax + 39 (02) estratto rossi.indd 1 17/03/

2 Riabilitazione implantoprotesica a carico immediato di arcate complete e finalizzazione tipo Toronto bridge. Case report Renato Rossi, Giuliano Malaguti, Ugo Consolo Questo articolo si pone l obiettivo di presentare, attraverso l analisi di un caso paradigmatico, alcune soluzioni in grado di semplificare e standardizzare alcune fasi cliniche e di laboratorio, per la realizzazione di una protesi fissa provvisoria a supporto implantare con carico e funzione immediati, e per la finalizzazione della stessa con protesi tipo Toronto Introduzione I protocolli di carico e funzione immediata riguardanti l uso di protesi fissa implantosupportata per la riabilitazione di arcate edentule sono stati ampiamente documentati [1-3]. Questi concetti sono stati sviluppati per fornire restauri in un tempo ridotto, riducendo il discomfort del paziente e le cure postoperatorie, con un effetto psicologico favorevole per i pazienti [4-13]. Il posizionamento di impianti con funzione immediata ha dimostrato un ottima prognosi longitudinale, sia con una configurazione implantare parallela [14-15] che tiltata, ovvero con gli impianti distali posizionati in modo angolato, per evitare interventi di chirurgia ossea additiva e ridurre le estensioni distali [16]. Questi risultati hanno trovato riscontro anche nelle analisi istologiche e istomorfometriche, che hanno mostrato livelli elevati di contatto osso-impianto nell uomo in seguito a carico immediato [17]. I protocolli di carico immediato prevedono generalmente la consegna della protesi provvisoria in seguito al posizionamento implantare in un tempo limitato (24-48 ore). Il raggiungimento di un risultato clinico attendibile in questo lasso temporale è vincolato ad una corretta diagnosi, una scrupolosa pianificazione preoperatoria, e fasi cliniche e di laboratorio ben codificate e ripetibili. Report clinico 2 dental dialogue anno XXI 1/2014 Un paziente di 65 anni è giunto alla nostra osservazione, lamentando difficoltà estetiche e funzionali connesse alla sua riabilitazione protesica incongrua. Il paziente è portatore da molti anni di protesi parziali rimovibili per la riabilitazione di un edentulismo di prima classe di Kennedy estremo, sia mascellare che mandibolare. Il paziente presenta inoltre perdita della dimensione verticale, che lo ha condotto ad acquisire una malocclusione scheletrica di terza classe (Figg. da 1 a 3). La valutazione iniziale del possibile posizionamento implantare ha compreso valutazioni cliniche extra- ed intra-orali, con e senza le protesi pre-esistenti, analisi delle protesi stesse, ed esami radiografici dell osso residuo (Fig. 4). Per il trattamento delle problematiche del paziente e il raggiungimento del suo chief complaint, il piano di trattamento ha previsto la bonifica di entrambe le arcate e la realizzazione di una protesi fissa implantosupportata, dapprima provvisoria a carico immediato, quindi definitiva tipo Toronto. Vista la difficoltà tecnica di realizzare contemporaneamente un provvisorio fisso a carico immediato ad entrambe le arcate, è stato pianificato l inserimento implantare inizialmente all arcata mascellare, poi in quella mandibolare. In questo modo è possibile compensare il maggior tempo di guarigioestratto rossi.indd 2 17/03/

3 Figg. 1a e 1b Fotografia iniziale del caso, in visione frontale e laterale. Si notino la perdita di supporto delle labbra e dei tessuti periorali conseguenti all edentulismo pressoché completo riabilitato in modo incongruo Figg. 2a e 2b Fotografie intraorali con e senza il provvisorio pre-esistente. I due elementi residui in antagonismo mantengono una dimensione verticale d occlusione, sebbene questa possa essere stata alterata dall usura degli stessi Fig. 3 Vista laterale, che mostra la perdita di dimensione verticale con conseguente acquisizione di una malocclusione scheletrica di III classe, anche a causa del diverso pattern di riassorbimento dell osso mascellare e mandibolare Fig. 4 Rx pre-operatoria dental dialogue anno XXI 1/ estratto rossi.indd 3 17/03/

4 ne generalmente richiesto dalla scarsa qualità ossea all arcata superiore, procedendo invece con la protesizzazione definitiva in contemporanea. All arcata mascellare è stato pianificato il posizionamento di 6 impianti con una protesi fissa provvisoria, realizzata in materiale acrilico, che rimanga in situ per almeno 3 mesi prima della realizzazione della protesi definitiva. All arcata mandibolare sono invece stati previsti 5 impianti, con una protesi provvisoria analoga. Durante la fase di studio iniziale, impronte in alginato delle arcate sono state rilevate, e modelli di studio in gesso tipo III montati in articolatore a valori medi per la fabbricazione della protesi provvisoria mandibolare e la pianificazione di quella mascellare. La registrazione dei rapporti intermascellari è stata condotta con valli in cera montati su basi di registrazione. Il montaggio dei denti è quindi stato provato per eseguire una valutazione estetica e fonetica prima di procedere alla bonifica. I denti utilizzati in questa tipologia protesica (Premium, Heraeus Kulzer, Germania) devono rispettare alcuni requisiti meccanici, morfologici ed estetici specifici per il loro utilizzo finale. Questa considerazione si applica già a partire dalla ceratura d analisi, quando la scelta della morfologia dentale determina non solo la posizione dei denti artificiali del provvisorio, ma anche la pianificazione dei futuri siti implantari. L utilizzo di elementi dentari troppo piccoli, infatti, può portare all individuazione di siti implantari non ottimali. Attualmente sono presenti in commercio tipologie di denti per protesi mobile realizzate in vari materiali. Ai fini del carico immediato, questi denti devono essere facili da adattare, ma al contempo devono consentire il mantenimento dell efficacia di taglio e della dimensione verticale d occlusione con l uso. I materiali di scelta sono pertanto rappresentati da denti in resina acrilica o composito. Il problema dell usura di questi elementi è noto da tempo. Lo stesso Passamonti consigliava l inserimento di restauri in amalgama o in oro nei denti acrilici per ovviare all usura degli elementi di sostituzione [18]. Suzuki [19] ha misurato l usura conseguente a carico ciclico di 4 tipologie di denti per protesi totale (compositi nanoriempiti, compositi microriempiti, acrilici cross-linked, e acrilici convenzionali) contrapposti a dentatura naturale. I denti in composito nanoriempito hanno mostrato la minor usura, seguiti da quelli in composito micro-riempiti e da quelli in acrilico cross-linked, seppur con differenze non sempre significative. I denti in acrilico convenzionale hanno invece subito un usura significativamente maggiore. Ghazal et al. [20] hanno condotto uno studio in vitro finalizzato alla simulazione dell usura conseguente al carico masticatorio di denti per protesi totale in ceramica feldspatica, composito nanoriempito e resina acrilica con riempitivo di uretano dimetacrilato (UDMA), contrapposti a denti naturali o allo stesso materiale. I denti in resina acrilica hanno mostrato un grado di usura significativamente superiore rispetto agli altri materiali, sia contrapposti a denti naturali che dello stesso materiale. Gli autori dell articolo indicano i denti in composito nanoriempiti come la soluzione ottimale sia quando l arcata antagonista è rappresentata da una protesi mobile (quindi con denti dello stesso materiale) sia quando è costituita da dentatura naturale. Gli stessi autori [21] hanno più di recente indagato l usura in vitro delle stesse tipologie di denti quando contrapposti a denti naturali, valutando anche gli effetti ai danni dei denti naturali usati come antagonisti. I denti in ceramica hanno mostrato un usura significativamente inferiore rispetto a tutti gli altri gruppi di denti, ma hanno provocato un abrasione dello smalto dentale delle superfici antagoniste. La resistenza dei denti in composito nanoriempito è risultata essere inferiore rispetto a quella dei denti in ceramica, ma superiore rispetto ai denti in resina convenzionale o modificata, pertanto alla minor perdita complessiva di dimensione verticale. Si evidenzia quindi l importanza, al fine del mantenimento della dimensione verticale d occlusione nel tempo e della resistenza all usura, dell utilizzo di denti di ultima generazione, quali per esempio quelli dotati di un micro- e nano-riempitivo brevettato (NanoPearls ) utilizzati nel caso presentato (Premium, Heraeus Kulzer, Germania). Per quanto riguarda la resina utilizzata per la costruzione del corpo protesico, ai fini dell utilizzo della protesi totale come provvisorio fisso su impianti attraverso una trasformazione ambulatoriale della stessa, sono oggi disponibili diverse tipologie di resina acrilica, anch esse soggette di studi. Gurbuz et al. [22] hanno confrontato in vitro la resistenza a fatica ad un carico che comporti una flessione di resine acriliche differenti: termo-polimerizzabile convenzionale, termo-polimerizzabile rapida, termo-polimerizzabile altamente riempita, fotopolimerizzabile a luce visibile e resina ed auto-polimerizzabile. La resina acrilica altamente riempita (come quella utilizzata nel caso descritto, PalaXpress Ultra, Heraeus Kulzer GmbH, Hanau, Germania) ha mostrato una resistenza a fatica significativamente superiore rispetto alla resina autopolimerizzante e a quella fotopolimerizzabile con luce visibile, ed una resistenza superiore ma non in modo significativo rispetto alle altre 2 tipologie di resina termo-polimerizzabile. La qualità di tali resine assume significatività clinica al fine di ridurre il rischio di frattura del provvisorio, specialmente prima della completa osseointegrazione degli impianti. Suarez-Feito et al. [23] hanno esaminato in modo retrospettivo 242 casi consecutivi di carico immediato di arcate complete, riabilitati con un provvisorio fisso acrilico privo di rinforzo metallico. Essi hanno riscontrato fratture nell 8,26% dei casi, delle quali il 52% sono avvenute nelle prime 4 settimane. Il rischio di fratture del provvisorio è aumentato di 4,7 volte in caso di presenza di un restauro fisso implantosupportato come antagonista. Una protesi totale provvisoria mandibolare è stata quindi realizzata con resina acrilica altamente riempita e denti con micro- e nano-riempitivi per il giorno della chirurgia. Il paziente è stato anestetizzato con lidocaina 2% con adrenalina 1:100,000 e un incisione in cresta è stata realizzata. Sono stati posizionati 6 impianti, 4 dei quali con andamento parallelo (Restore RBM, Keystone Dental, VR), i 2 più distali tiltati (Co-Axis, Southern Implants, SIR, VR) secondo quanto precedentemente pianificato (Fig. 5). L utilizzo di impianti con piattaforma protesica angolata (Co-Axis) in corrispondenza degli impianti più distali ha consentito di compensare efficacemente l inclinazione implantare. Tutti gli impianti sono stati inseriti con un torque maggiore di 35 Ncm. Consensualmente è stata eseguita la bonifica dell arcata mandibolare, e la protesi provvisoria mandibolare è stata posizionata e ribasata con un materiale condizionante siliconico. 4 dental dialogue anno XXI 1/2014 estratto rossi.indd 4 17/03/

5 Fig. 5 Fotografia intraoperatoria del posizionamento dei sei impianti mascellari. Si notino i dispositivi di montaggio dei due impianti più distali, tiltati distalmente, che presentano una piattaforma protesica angolata rispetto all asse lungo implantare. La vite protesica ha una fuoriuscita con angolazione di 12 differente, la cui emergenza è preferibile che sia in direzione mesiale e leggermente palatale, per semplificare le fasi protesiche Fig. 6 Impronta intraoperatoria tipo pick-up con portaimpronte standard eseguita sui MUA subito dopo la sutura dei lembi Indipendentemente dalla tecnica utilizzata, in seguito al posizionamento implantare, sia esso con impianti paralleli o inclinati distalmente, occorre procedere con il rilievo delle impronte e la registrazione dei rapporti intermascellari, necessari per il carico immediato. A questo scopo alcuni protocolli includono l uso di specifiche componenti transmucose che aiutano il clinico spostando più coronalmente l interfaccia tra denti e impianti [24]. In questa tipologia rientrano anche i monconi multi-unit (MUA, Multi Unit Abutment), il cui utilizzo è stato introdotto prevalentemente per la correzione del disparallelismo implantare o per semplificare la gestione delle fasi di laboratorio, poiché eliminano le interferenze legate al dispositivo antirotazione e alla tipologia di connessione dell impianto, specie se interna. Dal punto di vista clinico, l utilizzo di MUA consente una importante semplificazione, permettendo di suturare i lembi prima del rilievo dell impronta, evitando quindi disagio al paziente e riducendo i rischi legati alla contaminazione del sito con il materiale da impronta. Si consiglia di utilizzare monconi di lunghezza adeguata in funzione dello spessore dei tessuti molli perimplantari, prevedendo anche l edema postoperatorio, in modo da semplificare il posizionamento del provvisorio e consentire l accessibilità igienica nei giorni seguenti l intervento. Altro suggerimento è quello di utilizzare MUA della stessa lunghezza su tutti gli impianti della stessa arcata candidati all uso di tali monconi. Ciò semplifica il riposizionamento degli stessi nelle sedute successive, quando i MUA sono rimossi, nel caso il piano di trattamento preveda la realizzazione di una protesi con connessione diretta con la piattaforma implantare. I limiti dell uso di MUA sono invece rappresentati dalla riduzione dello spazio protesico, specie nei casi con buona conservazione dell osso residuo, e dall inserzione di una componente intermedia, con il relativo rischio di allentamento o complicanze. Studi longitudinali hanno in realtà mostrato una grande affidabilità dei MUA anche per il supporto di protesi fisse definitive [16]. Posizionati i monconi e completata la sutura dei tessuti molli perimplantari, il clinico può rilevare l impronta con la tecnica di scelta, generalmente pick-up con portaimpronte individuale (reso possibile dalla pianificazione pre-chirurgica) o standard adattato. Utilizzando i MUA, sarà necessario disporre della componentistica specifica corrispondente (transfer da impronta e analoghi da laboratorio) in numero adeguato. È sempre bene infatti predisporre una quantità maggiore di componenti rispetto a quanto previsto in fase di pianificazione, prevenendo eventuali rotture o inconvenienti. Nel caso in esame, sei MUA (Compact conical abutment, Southern Implants, SIR, VR) sono stati connessi agli impianti, con una forza di serraggio di 35 Ncm, consentendo di suturare le mucose prima della fase protesica. Un impronta in polietere (Impregum, 3M Espe, MN, USA) è stata quindi rilevata con i transfer specifici per i MUA usando un portaimpronte standard in materiale plastico adattato per la tecnica pick-up (Fig. 6). Un modello di lavoro è stato quindi realizzato in gesso da articolatore tipo IV. Questo gesso viene preferito nelle fasi di carico immediato per l estrema precisione e il ridotto tempo di presa. La registrazione dei rapporti intermascellari è spesso una fase complessa nei casi di carico immediato, anche per la scarsa compliance dei pazienti al termine della fase chirurgica. In questo caso, un vallo in cera realizzato su una base in resina acrilica fotopolimerizzabile avvitata ai monconi implantari ha consentito la registrazione dei rapporti intermascellari e una prova del montaggio dei denti della protesi provvisoria, usando la protesi totale mandibolare come antagonista (Fig. 7). Per quanto concerne la protesi provvisoria, l uso di una protesi fissa avvitata è la soluzione più descritta in casi analoghi in letteratura. È necessario posizionare la protesi il prima possibile, per ridurre il dolore e l influenza dell edema postoperatorio sul riposizionamento del provvisorio a carico immediato [25-26]. dental dialogue anno XXI 1/ estratto rossi.indd 5 17/03/

6 Fig. 7 Vallo ad ancoraggio implantare in resina acrilica fotopolimerizzabile, utilizzato sia per la registrazione dei rapporti intermascellari che per la prova del montaggio dei denti frontali Fig. 8 Provvisorio ultimato pronto per la consegna. Si noti la presenza di 12 elementi con un estensione ridotta del cantilever distale, resa possibile dalla presenza di impianti tiltati nei settori posteriori Fig. 9 Rx post-operatoria di controllo Il provvisorio fisso a carico immediato è stato realizzato utilizzando dei cilindri provvisori per MUA, con un armatura costituita da un filo metallico intrecciato, che ha l intento di evitare l ingestione accidentale o il movimento reciproco dei frammenti nell eventualità di una frattura del provvisorio. L utilizzo di impianti tiltati nelle posizioni più distali ha consentito di montare 12 denti sul provvisorio con un cantilever ridotto, riducendo quindi il rischio di sovraccarico sugli impianti stessi (Fig. 8). Il provvisorio è stato posizionato in situ a 6 ore dalla fine dell intervento chirurgico, serrando manualmente le viti protesiche. Anche la protesi mobile totale mandibolare è stata consegnata. La realizzazione diretta della protesi provvisoria, a fronte della necessità di realizzare ex-novo tutto il corpo protesico nell immediata fase post-chirurgica, consente di minimizzare le modifiche da fare agli elementi di sostituzione, e di ottimizzare il montaggio dei denti e la ceratura del corpo protesico in funzione dell emergenza degli impianti. L occlusione è stata controllata e ritoccata leggermente, cercando un contatto in centrica anche nel gruppo frontale, e una guida di gruppo in lateralità. Quest ultima, pur non essendo l occlusione ideale per la protesi totale dell arcata antagonista, rappresenta lo schema occlusale che sarà da ricercare al momento della prevista trasformazione della protesi mandibolare in provvisorio fisso a carico immediato. È stata quindi eseguita un ortopantomografia digitale di controllo (Fig. 9). Fig. 10 Inserimento implantare precoce all arcata mandibolare. Gli impianti distali, anch essi tiltati distalmente, presentano un emergenza della vite protesica diretta mesio-lingualmente Le suture sono state rimosse a una settimana dall inserimento implantare e l occlusione verificata. Ad un mese dall inserimento implantare, con la medesima procedura chirurgica, 5 impianti mandibolari intraforamina sono stati inseriti, tiltando i due più distali (rispettivamente Restore RBM, Keystone Dental, e Co-Axis, Southern Implants) (Fig. 10). Anche in questo caso, 5 MUA sono stati connessi agli impianti (Figg. 11 e 12). La protesi totale provvisoria è stata utilizzata per la registrazione della DVO, rilevando un impronta dei MUA con 3 viti di copertura degli stessi. Inoltre, un impronta con tecnica pick-up utilizzando transfer specifici e un portaimpronte standard in plastica opportunamente forato è stata rilevata (Figg. 13 e 14). La protesi totale provvisoria mandibolare ha costituito la base di partenza per la realizzazione del provvisorio fisso a carico immediato di quest arcata. Ciò consente, ove i parametri costruttivi e clinici siano corretti, di trasferire le informazioni relative a forma e posizione dei denti, relazione centrica e dimensione verticale d occlusione al restauro su impianti. Le tecniche più comuni per la realizzazione dei provvisori prevedono l esecuzione di protesi prefabbricate. 6 dental dialogue anno XXI 1/2014 estratto rossi.indd 6 17/03/

7 Fig. 11 Transfer da impronta per MUA in situ per impronta intraoperatoria con tecnica pick-up Fig. 12 Impronta intraoperatoria con portaimpronte del commercio opportunamente forato Fig. 13 Utilizzo di viti di guarigione sui MUA per il trasferimento dei rapporti intermascellari usando la protesi provvisoria ribasata con materiale da impronta Fig. 14 Le stesse viti della figura precedente, montate sul modello di lavoro, consentono di montare in articolatore modello e protesi provvisoria Fig. 16 Rx post-operatoria con provvisorio in situ Fig. 15 Provvisorio mandibolare ottenuto dalla trasformazione ambulatoriale della protesi totale mobile pre-esistente. Si noti, nuovamente, la presenza di 12 elementi con un cantilever distale di minima entità Una volta posizionati gli impianti, dei cilindri provvisori sono solidarizzati intraoralmente alle protesi con resina acrilica ad alto impatto (PalaXpress (r) Ultra, Heraeus Kulzer GmbH, Hanau, Germania) [27-30]. Una tecnica simile è rappresentata dalla conversione della protesi, che adatta la protesi preesistente quando questa sia congrua sui cilindri provvisori [31-32]. La protesi totale provvisoria del caso descritto in questo report è stata così trasformata in un provvisorio fisso avvitato implantosupportato a carico immediato, anch esso con armatura in filo metallico intrecciato. L inserzione di impianti tiltati nei settori posteriori ha consentito di minimizzare il cantilever posteriore, potendo così prevedere l inserimento di un provvisorio con 12 elementi (Fig. 15). È stata eseguita un ortopantomografia digitale di controllo (Fig. 16). dental dialogue anno XXI 1/ estratto rossi.indd 7 17/03/

8 Fig. 17 Verifica dei contatti occlusali in centrica Fig. 18 Aspetto extraorale dei provvisori fissi a carico immediato Figg. 19a e 19b Guarigione dei tessuti a 3 mesi dall ultima chirurgia Le suture sono state rimosse a 1 settimana dall inserimento implantare, e l occlusione verificata (Figg. 17 e 18). Il paziente è stato quindi seguito con controlli mensili. A 3 mesi dall inserimento implantare, quando l osteointegrazione è ottimale, sono state rilevate delle impronte definitive con tecnica pick-up e portaimpronte individuale (Figg. 19a e 19b). Verificata clinicamente e radiograficamente la qualità dei modelli maestro, due protesi totali a supporto implantare tipo Toronto sono state realizzate con tecnologia CAD-CAM. Le protesi, in titanio-resina acrilica, hanno previsto 12 elementi dentari per arcata, con uno schema occlusale semplificato (contatti puntiformi in centrica su tutti i denti, guida canina in lateralità) (Figg. 20a e 20b). Le protesi, eseguite le opportune verifiche estetiche, fonetiche e degli spazi igienici, sono state fissate e serrate a 32 Ncm sulla piattaforma implantare (Fig. 21). 8 dental dialogue anno XXI 1/2014 Conclusioni Nel trattamento dell edentulismo completo di entrambe le arcate con una protesi fissa a supporto implantare, sono stati realizzati provvisori fissi a carico immediato, con due tecniche differenti: realizzando il provvisorio immediatamente dopo il rilievo dell impronta intraoperatoria all arcata mascellare; adattando la protesi mobile all arcata mandibolare. Nel primo caso è stato necessario procedere al rilievo dei rapporti intermascellari realizzando un vallo ancorato agli impianti, nel secondo la protesi pre-esistente ha consentito un corretto montaggio in articolatore. L utilizzo di materiali idonei, quali impianti con piattaforma protesica angolata (Co-Axis, Southern Implants, SIR), denti e resina di ultima generazione (rispettivamente Premium e PalaXpress, entrambi Heraeus Kulzer), consente di standardizzare le procedure, riducendo i tempi operativi e minimizzando così i rischi. estratto rossi.indd 8 17/03/

9 Figg. 20a e 20b Guide in protrusiva e lateralità delle protesi definitive Fig. 21 Aspetto intra- ed extra-orale della protesi definitiva in titanio-resina. Si notino gli spazi per il corretto mantenimento igienico dental dialogue anno XXI 1/ estratto rossi.indd 9 17/03/

10 Bibliografia Esposito M, Grusovin MG, Achille H, Coulthard P, Worthington HV. Interventions for replacing missing teeth: different times for loading dental implants. Cochrane database Syst Rev 2009;1:CD Schnitmann PA, Wohrle PS, Rubenstein JE, Da Silva JD, Wang NH. ten-year results for Branemark implants immediately loaded with fixed prostheses at implant placement. Int J Oral Maxillofac Implants 1997;12(4): Ericsson I, Randow K, Nilner K,Peterson A. Early functional loading of Branemark implants: 5-year clinical follow-up study. Clin Implant Dent Relat Res 2000;2(2): Cho SC, Shetty S, Froum S, Elian N, Tarnow D. Fixed and removable provisional options for patients undergoing implant treatment. Compend Contin Educ Dent, 28 (2007), pp Chee W, Jivraj S. Efficiency of immediate loaded mandibular full arch implant restorations. Clin Implant Dent Relat Res, 5 (2003), pp Misch CM. Immediate loading of definitive implants in the edentulous mandible using a fixed provisional prosthesis: The denture conversion technique. J Oral Maxillofac Surg, 62 (2004), pp Romanos G, Froum S, Hery C, Cho SC, Tarnow D. Survival rate of immediately vs delayed loaded implants: analysis of the current literature. J Oral Implantology, 36 (2010), pp Tarnow D, Emtiaz S, Classi A. Immediate loading of threaded implants at stage 1 surgery in edentulous arches: ten consecutive case reports with 1- to 5-year data. Int J Oral Maxillofac Implants, 12 (1997), pp Schropp L, Isidor F, Kostopoulos L, Wenzel A. Patient experience of, and satisfaction with, delayed-immediate vs. delayed single-tooth implant placement. Clin Oral Impl Res, 15 (2004), pp Dierens M, Collaert B, Deschepper E, Browaeys H, Klinge B, De Bruyn H. Patient-centered outcome of immediately loaded implants in the rehabilitation of fully edentulous jaws. Clin Oral Impl Res, 20 (2009), pp Pieri F, Aldini N, Fini M, Corinaldesi G. Immediate occlusal loading of immediately placed implants supporting fixed restorations in completely edentulous arches: a 1-year prospective pilot study. J Periodontol, 80 (2009), pp Romanos GE, Nentwig GH. Immediate loading using cross-arch fixed restorations in heavy smokers: nine consecutive case reports for edentulous arches. Int J Oral Maxillofac Implants, 23 (2008), pp Portmann M, Glauser R. Report of a case receiving full-arch rehabilitation in both jaws using immediate implant loading protocols: a 1-year resonance frequency analysis follow-up. Clin Implant Dent Relat Res, 8 (2006), pp Chiapasco M, Gatti C. Implant retained mandibular overdentures with immediate loading. A 3- to 8-years prospective study on 328 implants. Clin Implant Dent Relat Res 2003;5(1): Degidi M, Piattelli A. 7-year follow-upof 93 immediately loaded titanium dental implants. J Oral Implantol 2005;31(1): Malò P, Nobre MdA, Lopes A, Moss SM, Molina GJ. A longitudinal study of the survival of All-on-4 implants in the mandible with up to 10 years of follow-up. J Am Dent Assoc 2011; 142; Romanos GE, Testori T, Degidi M, Piattelli A. Histologic and histomorphometric findings from retrieved, immediately occlusally loaded implants in humans. J Periodontol, 76 (2005), pp Passamonti G. Immediate denture prosthesis. Dental Clin North Amer, 1964: Suzuki S. In vitro wear of nano-composite denture teeth. J Prosthodont 2004;13: Ghazal M, Hedderich J, Kern M. Wear of feldspathic ceramic, nano-filled composite resin and acrylic resin artificial teeth when opposed to different antagonists. Eur J Oral Sci 2008; 116: Gazal M, Kern M. Wear of denture teeth and their human enamel antagonists. Quintessence Int 2010;41: Gurbuz O, Unalan F, Dikbas I. Comparative study of the fatigue strength of fie acrilic denture resins. J mech Behav Biomed Mater 2010;3: Suarez-Feito JM, Sicilia A, Angulo J, Banerji S, Cuesta I, Millar B. Clinical performance of provisional screw-retained metal-free acrilic restorations in an immediate loading implant protocol: a 242 consecutive patients report. Clin Oral Impl Res 2010;21: Lazzara RJ, Testori T, Meltzer A, Misch C, Porter S, del Castillo R et al. Immediate Occlusal Loading (IOL) of dental implants: predictable results through DIEM guidelines. Pract Proced Aesthet Dent, 16 (2004), pp Peñarrocha M, Boronat A, Garcia B. Immediate loading of immediate mandibular implants with a full-arch fixed prosthesis: a preliminary study. J Oral Maxillofac Surg, 67 (2009), pp Van de Velde T, Collaert B, De Bruyn B. Immediate loading in the completely edentulous mandible: technical procedure and clinical results up to 3 years of functional loading. Clin Oral Impl Res, 18 (2007), pp Henry PJ, van Steenberghe D, Blomback U, Polizzi G, Rosenberg R, Urgell JP et al. Prospective multicenter study on immediate rehabilitation of edentulous lower jaws according to the Branemark Novum protocol. Clin Implant Dent Relat Res, 5 (2003), pp Castellon P, Block MS, Smith MB, Finger IM. Immediate loading of the edentulous mandible: delivery of the final restoration or a provisional restoration which method to use? J Oral Maxillofac Surg, 62 (2004), pp Gallucci GO, Bernard JP, Bertosa M, Belser UC. Immediate loading with fixed screw-retained provisional restorations in edentulous jaws: the pickup technique. Int J Oral Maxillofac Implants, 19 (2004), pp Chowv J, Hui E, Liu J, Li D, Wat P, Li W et al. The Hong Kong Bridge Protocol. Immediate loading of mandibular Brånemark fixtures using a fixed provisional prosthesis: preliminary results. Clin Implant Dent Relat Res, 3 (2001), pp Misch CM. Immediate loading of definitive implants in the edentulous mandible using a fixed provisional prosthesis: The denture conversion technique. J Oral Maxillofac Surg, 62 (2004), pp Balshi TJ, Wolfinger GJ. Conversion prosthesis: a transitional fixed implant-supported prosthesis for an edentulous arch a technical note. Int J Oral Maxillofac Implants, 11 (1996), pp Gli autori Odt. Renato Rossi, titolare del laboratorio Tecnodent, Corridonia (MC). Laboratorio Tecnodent snc Viale dell Industria Corridonia (MC) Tel./Fax Dott. Giuliano Malaguti, Odontoiatra, Prof. a contratto di Protesi, Università di Modena e Reggio Emilia. Studio Odontoiatrico Associato Tondelli e Malaguti via Olimpia Bagnolo in Piano (RE) tel/fax Prof. Ugo Consolo, Professore Ordinario, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria, vice Direttore del Dipartimento Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche con Interesse Trapiantologico, Oncologico e di Medicina Rigenerativa, Università di Modena e Reggio Emilia. 10 dental dialogue anno XXI 1/2014 estratto rossi.indd 10 17/03/

11 Pala Mix & Match Pala Premium / Pala Mondial / Pala Idealis I denti per protesi per il futuro That s prosthetics. estratto rossi.indd 11 17/03/

12 La salute orale nelle migliori mani Heraeus Kulzer S.r.l. - via Console Flaminio 5/ Milano - tel fax estratto rossi.indd 12 17/03/

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

FASI PROTESICHE PROVVISORIE NEL CARICO IMMEDIATO DEL MASCELLARE SUPERIORE: PRESENTAZIONE DI UN CASO CLINICO

FASI PROTESICHE PROVVISORIE NEL CARICO IMMEDIATO DEL MASCELLARE SUPERIORE: PRESENTAZIONE DI UN CASO CLINICO Impaginato Symposium n*13_layout 1 11/10/12 12:54 Pagina 15 FASI PROTESICHE PROVVISORIE NEL CARICO IMMEDIATO DEL MASCELLARE SUPERIORE: PRESENTAZIONE DI UN CASO CLINICO Implantologia Carlo Matteo Tafuro*

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

Un caso di riabilitazione dell arcata superiore con tecnica All-on-Four. Dalla chirurgia alla finalizzazione protesica

Un caso di riabilitazione dell arcata superiore con tecnica All-on-Four. Dalla chirurgia alla finalizzazione protesica Un caso di riabilitazione dell arcata superiore con tecnica All-on-Four. Dalla chirurgia alla finalizzazione protesica A case of rehabilitation of the upper arch with the All-on-Four technique. From surgery

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo

AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo AnyRidge e AnyOne nel carico immediato postestrattivo Alessandro Freni* Come dimostrato in Letteratura Internazionale e nella nostra pratica quotidiana, la stabilità primaria ha un ruolo fondamentale nel

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Associazione Italiana Odontoiatri Sezione Provinciale di Bologna PROTESI FISSA CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica

Dettagli

Protesi rimovibile su barra a carico immediato

Protesi rimovibile su barra a carico immediato Dr. S. Belcastro, Dr. L. Sciarrone, L. Palazzo, Dr. M. Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio Responsabile: Dr. Mario Guerra Parole chiave edentulia totale, carico immediato, barra

Dettagli

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA

DI IMPLANTOLOGIA 4/11. La rivista per il clinico ANNO 9. Not for Publication. SIO SOCIETà ITALIANA QUINTESSENZA EDIZIONI S.r.l. - Via Ciro Menotti 65-20017 Rho (Mi) - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1, DCB - Milano IMPLANTOLOGIA La rivista per il clinico ORGANO

Dettagli

POST ESTRATTIVI CON GUIDA RADIOLOGICA E CHIRURGIGA PER UN FULL ARCH SUP DOTT. DELUZIO G.(1) OD. DI GIOIA M.(2)

POST ESTRATTIVI CON GUIDA RADIOLOGICA E CHIRURGIGA PER UN FULL ARCH SUP DOTT. DELUZIO G.(1) OD. DI GIOIA M.(2) I software di simulazione implantare 3D rappresentano attualmente il gold standard per la pianificazione del trattamento implantare e per la progettazione protesica. I software consentono di studiare,

Dettagli

RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO 2016 - ORARI: 9.00-18.00 INFO E PRENOTAZIONI: 0422 412670 MEDICALTRAINING@ADRSRL.IT

RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO 2016 - ORARI: 9.00-18.00 INFO E PRENOTAZIONI: 0422 412670 MEDICALTRAINING@ADRSRL.IT LA RIABILITAZIONE FULL ARCH IMPLANTO-SUPPORTATA A CARICO IMMEDIATO. REVISIONE ED APPLICAZIONE DELLA METODICA ALL ON 4/6 SU ARCATE EDENTULE O CON DENTATURA RESIDUA. RELATORE: DOTT. PAOLO GUAZZI 24 GIUGNO

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG Treviso aprile 2002 ANALISI COMPARATIVA TRA PERNIMONCONI FUSI E PREFORMATI IN TITANIO Enrico Giulio Grappiolo Pernomoncone Implantare Dal 1989 utilizziamo impianti protesizzati

Dettagli

Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale

Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale Corso annuale di Implantologia e Chirurgia Orale Per i Professionisti che desiderano introdurre l implantologia nella loro pratica quotidiana, coniugando evidenze scientifiche con parte pratica, esercitazioni

Dettagli

RELATORE: Prof. Enrico Gherlone

RELATORE: Prof. Enrico Gherlone LA TECNICA SAN RAFFAELE ALL AT COME RIABILITARE IL PAZIENTE IN UN UNICA SEDUTA: DALL INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI AL CARICO IMMEDIATO, AL PROTOCOLLO PROTESICO AVVITATO VERSUS CEMENTATO PORTONOVO di ANCONA

Dettagli

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics.

PalaMeter. Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170. That s prosthetics. PalaMeter Uno strumento di misurazione versatile per la protesi +J014660538170 PalaMeter è stato sviluppato in collaborazione tra Heraeus Dental e il Dr. Andreas Polei. Contact in Italy Heraeus Kulzer

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione CORSO DI PERFEZIONAMENTO (2013 2015) FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE è un progetto educazionale della

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

Rivista Internazionale di Parodontologia & Odontoiatria Ricostruttiva

Rivista Internazionale di Parodontologia & Odontoiatria Ricostruttiva 028_035_PRD_ITA 21-04-2008 17:40 Pagina 28 Rivista Internazionale di Parodontologia & Odontoiatria Ricostruttiva 028_035_PRD_ITA 21-04-2008 17:40 Pagina 29 29 Il carico immediato in protesi Conometrica

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

VALUTAZIONE SPERIMENTALE CLINICO RADIOLOGICA SULL USO DEGLI IMPIANTI A RIPARAZIONE OSSEA PRIMARIA NEL CARICO IMMEDIATO POST ESTRATTIVO

VALUTAZIONE SPERIMENTALE CLINICO RADIOLOGICA SULL USO DEGLI IMPIANTI A RIPARAZIONE OSSEA PRIMARIA NEL CARICO IMMEDIATO POST ESTRATTIVO I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE DIRETTORE: PROF.SSA ANTONELLA POLIMENI DOTTORATO DI RICERCA IN MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE XXII CICLO TESI DI DOTTORATO

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico OBIETTIVI DEL CORSO Il Corso Annuale Teorico-pratico di Protesi Fissa ha come scopo la condivisione con altri colleghi

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con un protocollo

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants Easy and quick rehabilitation with 4 implants 3 Applicazione della cappa di guarigione La cappa è unica per tutti gli abutment easy-on-four. Applicare le cappe e fissarle con le apposite viti, avvitandole

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici INDICE 1. Protesi parziale rimovibile Definizione Costituenti essenziali delle PPR Scopi della PPR Ripristino estetico-fonetico Ripristino di una accettabile capacità masticatoria Ripristino di un corretto

Dettagli

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Mario Pala & Edierre Implant System S.p.A Organizzano DOTT. PAOLO TRISI IMPLANTOLOGIA CONSAPEVOLE. Capire cosa facciamo e perchè? In terza giornata la

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale Patient Education Le informazioni inserite in questo opuscolo sono materiale informativo redatto da Zimmer Dental, azienda leader nel campo della innovazione biomedica per impianti e protesi dentali. Per

Dettagli

Scientifica. CAD-CAM Echo2

Scientifica. CAD-CAM Echo2 Scientifica CAD-CAM Echo2 RIABILITAZIONE DI ARCATA MANDIBOLARE EDENTULA CON TECNOLOGIA CAD-CAM ECHO2 SWEDEN & MARTINA Autori Canullo L., Marinotti F. Introduzione Caso Clinico Le esperienze cliniche riportate

Dettagli

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone

IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone IMPLA- 14 CORSO DI FORMAZIONE in CHIRURGIA IMPLANTARE Corso di Approfondimento Teorico Pratico Dr. Luca Landi Dr. Paolo Manicone Roma 2014 Cosa si impara nel corso? - Conoscere i principi biologici dell

Dettagli

I denti per protesi per il futuro. Pala. That s Prosthetics. That s prosthetics. www.heraeus-pala.com 1

I denti per protesi per il futuro. Pala. That s Prosthetics. That s prosthetics. www.heraeus-pala.com 1 I denti per protesi per il futuro. Pala. That s Prosthetics That s prosthetics. www.heraeus-pala.com 1 Lavorare mano nella mano verso una protesi innovativa. Come azienda dominante nel campo dentale a

Dettagli

transmucoso Nuovo impianto numeri uno è il magazine di ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011

transmucoso Nuovo impianto numeri uno è il magazine di ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011 ESSE&EMME NEWS MAGAZINE N 10 giugno 2011/novembre 2011 Nuovo impianto transmucoso 062011 Carlos Garcia-Fajardo Palacios SINUS LIFT. Ottimizzazione dei risultati L intervista Prof. Mariano Sanz Investire

Dettagli

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 rassegna di casi clinici a cura di Gianni Lazzarato Giovanni Morassi Guido Novello 259 Implantologia Pratica 260 Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Dettagli

Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report.

Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report. Riabilitazione protesica totale con impianti a carico immediato. Case report. Claudia de Carvalho Lopes PhD DDS, José Virgilio de Paula Eduardo PhD DDS, Carlos Eduardo Meira DDS, Gianluca Mampieri, Alessandro

Dettagli

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase 128 129 130 131 132 134 135 136 Protocollo Columbus Bridge Componentistica Columbus Bridge Cam StructSURE barre personalizzate in titanio FIB - Fast Implant Bar Curvomax Curvowide Tissuemax FlexLink TiBase

Dettagli

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10 05.2010- ANNO 7-N.10 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE line micro-macroporous biphasic calcium phosphate L efficienza della semplicità Sostituto Osseo Sintetico Dott. Alberto Frezzato Libero professionista

Dettagli

Casi clinici di: Caso clinico 1.

Casi clinici di: Caso clinico 1. Casi clinici di: Protesi totale superiore: il paziente ha perduto tutti i denti della arcata superiore, e vuole sostituirli semplicemente con una estetica dentiera removibile, e Situazione C2: il paziente

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

Capitolo 9 - Carico immediato. Capitolo 9. carico immediato. a cura di Giovanna Iezzi

Capitolo 9 - Carico immediato. Capitolo 9. carico immediato. a cura di Giovanna Iezzi Capitolo 9 - Carico immediato Capitolo 9 carico immediato a cura di Giovanna Iezzi 177 Implantologia Pratica Premessa Dr. Guido Novello Il protocollo di Brånemark del 69 diceva che l apposizione ossea

Dettagli

cara Implant Bridge La nuova strada per il sorriso

cara Implant Bridge La nuova strada per il sorriso cara Implant Bridge La nuova strada per il sorriso Benvenuti nel mondo di Heraeus! Heraeus acquisisce ramo d azienda di BIO MEDI FACE S.A.. Con questa operazione Heraeus rafforza la sua presenza nel campo

Dettagli

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti 1 Per le sovrastrutture su impianti, il servizio di produzione cara Heraeus Digital Service (HDS) è a vostra disposizione per quasi

Dettagli

NARROW DIAMETER implant

NARROW DIAMETER implant ND NARROW DIAMETER implant TAVOLA DEI CONTENUTI ND - impianto di diametro ridotto Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer per portaimpronte aperto pagina 06 Monconi

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Il Piano Di Trattamento Di Un Caso Implantare Complesso

Il Piano Di Trattamento Di Un Caso Implantare Complesso Il Piano Di Trattamento Di Un Caso Implantare Complesso La Dott.ssa Manfrini illustra lo schema della presentazione con i tre punti fondamentali che verranno trattati: 1. Razionale nella formulazione del

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi Il programma per realizzare splendidi sorrisi Software Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un sistema di

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di odontoiatria, Ospedale Civile

Dettagli

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA

IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA IMPLANTOLOGIA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA METODOLOGIA CLINICA E TECNICA PRELIMINARE Dr. Mauro Merli, Direttore scientifico corso annuale teorico-pratico anno formativo 2013 Corso di perfezionamento chirurgo-protesico per Odontoiatri ed Odontotecnici con la partecipazione delle

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

Una vita di sorrisi 1

Una vita di sorrisi 1 Una vita di sorrisi 1 Cosa succede quando perdiamo un dente? La perdita di un dente ha come conseguenza il riassorbimento osseo. Col passare del tempo, la struttura dell osso si modifi ca (altezza e ampiezza)

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici ANDI ANTLO BARI 11-12 12-13- NOVEMBRE BENVENUTI X DENTAL LEVANTE II Memorial Giuseppe Sfregola Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici Fabio

Dettagli

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti

Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Tripod: un nuovo protocollo di carico immediato per protesi totali su impianti Autore_J.N. Hasson, J. Hassid & D. Fricker, Francia Figg. 1a-c_Il posizionamento preciso degli impianti è fondamentale per

Dettagli

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli)

Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) Il modello estetico : come simulare fedelmente i tessuti molli in laboratorio (di Vito Minatolo, Thomas Cossa, Fabio Galli) HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122

Dettagli

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso!

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Grazie agli impianti dentali! Ritrovare il proprio sorriso è ritrovare gioia e voglia di vita La perdita parziale o totale dei denti rappresenta per le persone adulte

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Corso di laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Corso di laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Università degli Studi di Roma Tor Vergata Corso di laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria PROTESI DENTARIA V ANNO II Semestre Prof. Alessandro Dolci Orario di ricevimento: lunedì 10.30-11.30

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO PROTESI MOBILE

PROTOCOLLO OPERATIVO PROTESI MOBILE PROTESI MOBILE FASE 1 Inizio del trattamento 1.1. Compilazione della prescrizione medica in tutte le sue parti (colore manufatto, tipo di lega da utilizzare se si richiede retina) 1.2. Prendere impronta

Dettagli

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Dott.ssa Irene Frezzato, Dott. Alberto Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Parole chiave corona singola, fase unica, follow

Dettagli

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi

COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi COMPLICANZA IN CHIRURGIA PARODONTALE RIGENERATIVA: DEISCENZA DELLA FERITA C. Ghezzi Studio Carlo Ghezzi ~ Settimo Milanese La chirurgia ricostruttiva ha subito notevoli modifiche nelle tecniche e nei materiali

Dettagli

Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica

Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica MANCA DIRETTORE UO Clinica e ricerca PARODONTOLOGIA TEMPO MEDIO DI LETTURA 10 minuti Impianti one-piece a carico immediato: valutazione clinica A. Forabosco, T. Grandi Università degli Studi di Modena

Dettagli

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi

Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Lo studio Deodato organizza con il patrocinio Bari Fare per imparare.. a ben fare Corso Annuale Teorico-Pratico di Implanto-Protesi Imparare con la guida di un esperto dove il vero protagonista è il partecipante

Dettagli

S E G R E T E R I A R E G I O N A L E S I C I L I A CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON STUDIO DENTISTICO

S E G R E T E R I A R E G I O N A L E S I C I L I A CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON STUDIO DENTISTICO S E G R E T E R I A R E G I O N A L E S I C I L I A CONVENZIONE QUESTA SEGRETERIA HA STIPULATO UNA CONVENZIONE CON STUDIO DENTISTICO Dott. Salvatore Tomarchio Viale M. Rapisardi, 310 -Catania Iscr. Albo

Dettagli

La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti

La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti La piezochirurgia e gli impianti autofilettanti in implantologia post-estrattiva a carico immediato Autori_U. Marchesi* & P. Borelli**, Italia *Odontoiatra, specializzato in Chirurgia odontostomatologica,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo annuale teorico-pratico in PROTESI FISSA Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA Teoria PROGRAMMA DEL CORSO 1 incontro Il piano

Dettagli

Scheda Anamnestica Odontoiatrica

Scheda Anamnestica Odontoiatrica Scheda Anamnestica Odontoiatrica Da inviare in allegato al MODULO DI RICHIESTA RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE compilato dal medico Odontoiatra e alla FATTURA dettagliata per costo e prestazioni. POLIZZA

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Esecuzione dispositivo e Case Report Andrea De Benedetto - Dentalmaster - 22/02/2007 Modello in gesso riproducente

Dettagli

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità?

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? XXVI CONGRESSO INTERNAZIONALE ODONTOSTOMATOLOGICO Monte-Carlo 14 Novembre 2014 Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? Dott. Vincenzo De Dominicis epsn. Dn crtoznitooonz.i,

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI

PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI PROTESI IBRIDE AVVITATE PER I PAZIENTI EDENTULI I PAZIENTI EDENTULI POSSONO TRARRE BENEFICIO DA PROTESI SOSTENUTE DA IMPIANTI I progressi nella tecnologia dentale e nella ricerca clinica supportano il

Dettagli

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale Massimiliano Petrullo Titolare di laboratorio a Salerno ll presente articolo descrive le fasi di lavoro relative ad un protocollo

Dettagli

mini 1 SKY FRP Fixed Referend Points

mini 1 SKY FRP Fixed Referend Points mini 1 SKY FRP Fixed Referend Points La base per un inserimento implantare di successo Protocollo brevettato PCT-WO 2005/027772 1 SKY FRP La base per un inserimento implantare di successo Trasferire la

Dettagli

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata

Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Opzioni terapeutiche implanto-protesiche nel paziente edentulo: protesi tipo Toronto Bridge cementata Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fesal El Zoobi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria,

Dettagli

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA

Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito. 7 Concorso KunstZahnWerk 2011. Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni TECNICA www.teamwork-media.com 7 Concorso KunstZahnWerk 2011 Andrea Belleri con la collaborazione di Linda Vittoni Il concorso internazionale KunstZahnWerk viene bandito ogni due anni dalla ditta svizzera Candulor.

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

Pianificazione implantare 3D. computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast

Pianificazione implantare 3D. computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast Pianificazione implantare 3D computer assistita con software Winmed protesicamente guidata con Galileo e Safe & Fast PRESA D IMPRONTA Il clinico procede con la precisa presa d impronta del paziente, corredata

Dettagli

Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009. Il Rettore

Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009. Il Rettore Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Decreto n. 55080 (1039) Anno 2009 Il Rettore VISTI gli artt. 16 e 17 del DPR 162/82

Dettagli

Linea implantare e Kit specifici dedicati alla protesi avvitata multipla

Linea implantare e Kit specifici dedicati alla protesi avvitata multipla Linea implantare e Kit specifici dedicati alla protesi avvitata multipla L Azienda BIOSAF IN è un Azienda dinamica e propositiva specializzata nella produzione e commercializzazione di dispositivi e strumenti

Dettagli