Acciaierie e Ferriere del Tanaro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acciaierie e Ferriere del Tanaro"

Transcript

1 Acciaierie e Ferriere del Tanaro Riva Acciaio Lesegno FORNI ELETTRICI

2 La storia La società fu costituita il 20 aprile 1960 con un capitale di 30 milioni di lire e sede legale a Ceva (Cuneo), con lo scopo di costruire uno stabilimento siderurgico a Lesegno. Erano gli anni del miracolo economico : la produzione nazionale di acciaio aveva ormai raggiunto i 9 milioni di tonnellate ma la domanda alimentava ancora un rilevante flusso di importazioni. Peraltro, agli inizi degli anni Sessanta era in pieno svolgimento, parallelamente al processo di industrializzazione, un rilevante spostamento di forza lavoro dall agricoltura all industria e dunque un esodo dalla campagna verso i centri urbani. Provvidenze e incentivi erano stati previsti per agevolare l insediamento di impianti industriali in aree considerate depresse, onde prevenire lo spopolamento delle zone montane. L insediamento siderurgico di Lesegno, in provincia di Cuneo, che prevedeva un investimento di 1,4 miliardi di lire, intendeva appunto arginare lo spopolamento nella zona creando una valida alternativa all emigrazione e approfittare degli incentivi per gli insediamenti nelle aree depresse. La prima pietra dello stabilimento venne posata il 30 aprile 1961, in un area pianeggiante di mq, cui vennero allacciati gli svincoli stradali, i raccordi ferroviari e i collegamenti elettrici necessari alla marcia degli impianti. A regime si prevedeva un occupazione di 100 operai a fronte di una produzione di circa t/anno di profilati e laminati lunghi, di sezione piccola e media. La localizzazione, nonostante che fosse periferica, grazie ai buoni collegamenti autostradali e ferroviari con Torino e Savona, consentiva in modo relativamente agevole sia il forni mento di rottame che la spedizione di prodotto finito. Lo stabilimento iniziò la produzione nel 1961, ma non riuscì a sopravvivere alla crisi del Messo all asta, fu acquistato nel 1966 dalla famiglia Riva, interessati ad entrare nel comparto della laminazione. Da allora, poco alla volta, è stato integralmente rinnovato, a partire dai capannoni, con l inserimento della colata continua, di due nuovi forni e la ristrutturazione del laminatoio. 2

3 Anni 90 Attualmente lo stabilimento è specializzato nella produzione di billette laminate, tondi appartenenti alla categoria dei laminati mercantili e tondo in barre per cemento armato, liscio e ad aderenza migliorata. I semiprodotti da laminare, costituiti da billette da colata continua in acciai al carbonio e basso legati, provengono per l 85-90% dall acciaieria dello stabilimento e per la rimanenza dalle Acciaierie di Cornigliano. Il tondo per cemento armato è omologato sui mercati serviti (Italia, Francia e Hong Kong). Per quanto riguarda i tondi e le billette laminate la clientela delle Acciaierie del Tanaro è costituita da stampatori, officine meccaniche e commercianti, mentre il tondo in barre per cemento armato è destinato a imprese di costruzione e commercianti. Lo stabilimento dispone di una rete ferroviaria interna collegata alla rete nazionale. Il forno elettrico da 80 t in dotazione all acciaieria, attrezzato con sistema EBT (Eccentric Bottom Tap) per facilitare la ritenzione della scoria in forno, è montato in dog-house ed è integrato da un impianto forno-siviera per la metallurgia fuoriforno. La dotazione dell acciaieria è completata da una macchina di colata continua a sei linee, con impianto di trattamento delle acque a circuito chiuso per limitare al minimo i consumi idrici. Sono inoltre installati un impianto di filtrazione delle polveri e dei fumi di acciaieria e un impianto di pellettizzazione delle polveri raccolte. Nell area di laminazione sono installati un forno di riscaldo a spinta della potenzialità di 55 t/h e un laminatoio versatile, utilizzabile per produrre, in alternativa, tondi, billette e barre per cemento armato. II treno di laminazione è composto di un treno sbozzatore a trio con sette passaggi, un treno intermedio costituito da undici gabbie, un treno finitore con quattro gabbie e una placca di raffreddamento per il laminato. È disponibile un impianto per la produzione di tondo per cemento armato a raffreddamento controllato. A valle del treno di laminazione sono installate una cesoia a freddo per il taglio a misura e una legatrice automatica per il confezionamento dei fasci. Apposite linee di trasferimento e carri-ponte consentono la movimentazione e l immagazzinaggio del prodotto finito nei tre capannoni di stoccaggio, da cui è possibile la spedizione sia per mezzo di autocarri che di vagoni ferroviari. Lo stabilimento dispone di laboratori di analisi e prove, dotati di tre quantometri, di apparecchi per il controllo del carbonio, dello zolfo e dei gas nell acciaio, di uno spettrometro portatile, di macchine per prove di trazione, di resilienza, di temprabilità Jominy e di attrezzatura per indagini metallografiche. 3

4 Anni 2000 Lo stabilimento si è ulteriormente specializzato nella produzione di acciai da trattamento termico laminati sia in billette sia in tondi ed ha, comunque, mantenuto l omologazione per la produzione del tondo ad aderenza migliorata destinato all edilizia. I clienti principali sono, quindi, i grandi stampatori, fornitori di particolari destinati ai più disparati settori che comprendono quello delle macchine movimento terra, quello delle flange e della raccorderia e quello della lavorazione meccanica in generale. Le capacità produttive dell acciaieria e del laminatoio sono pressoché identiche e, quindi, lo stabilimento di Lesegno non è alimentato, se non in condizioni particolari, da altre unità produttive del Gruppo. Gli investimenti effettuati nel corso di questi anni sono stati, nella maggior parte dei casi, volti all incremento dell automazione, all aumento della produttività, alla riduzione dei consumi energetici e al miglioramento dei livelli qualitativi. gli investimenti principali hanno riguardato l aumento della capacità della paniera, l introduzione degli agitatori elettromagnetici in lingottiera, la sostituzione delle cesoie per il taglio a caldo dei blumi con l introduzione di cannelli alimentati con metano ed ossigeno ad alta pressione. Infine, in colata continua sono stati installati un sistema per l ottimizzazione della lunghezza del blumo, attualmente pari ad 8m, in funzione del suo peso e, all uscita della placca galoppante per il raffreddamento dei semi-prodotti, un robot che salda, su un estremità di tutti i blumi, un cartellino riportante i dati necessari alla tracciabilità, stampati termicamente. Naturalmente tutti questi interventi sono stati eseguiti adeguando gli impianti di servizio come, ad esempio quelli di captazione delle emissioni in atmosfera durante le fasi di elaborazione dell acciaio, quelli di trattamento e di raffreddamento Per la fabbricazione dell acciaio, a titolo d esempio, si ricorda che la capacità del forno è stata portata a 95t, è stato installato un impianto di degasaggio sotto-vuoto (VD) per l esecuzione di un ulteriore trattamento metallurgico quando richiesto dai clienti ed è stata completamente automatizzata la fase di carica delle ceste di rottame all interno del forno fusorio (EAF). Sempre in acciaieria ma in colata continua, 4

5 dell acqua di ricircolo ed infine quelli per l introduzione delle ferro-leghe e dei vari additivi. Per il laminatoio, analogamente, è stato seguito lo stesso percorso e con i medesimi obiettivi fissati in acciaieria. Infatti, è stato modificato il forno di capacità 55t/h sostituendo i vecchi bruciatori con altri più efficienti ed inoltre, allargandolo è stato possibile laminare i blumi di lunghezza pari a 5m. In una fase successiva, per raggiungere ancora migliori condizioni di riscaldo dei blumi con un minor consumo specifico di metano e per incrementare la produttività è stato acquistato un nuovo forno dotato di bruciatori rigenerativi che ha una capacità di 120t/h per il blumo di lato 160 mm e di lunghezza 8 m. Nel frattempo, sulla linea di laminazione è stato introdotto un misuratore di profili che rende possibile il monitoraggio in continuo di tutta la produzione, l archiviazione di tutti i dati ed è di notevole supporto agli operatori durante le fasi di messa a punto del treno di laminazione. Quest ultimo, nel corso del 2011, è stato completamente ammodernato ed a gennaio del 2012 è stato avviato il nuovo treno continuo costituito da una gabbia sbozzatrice di tipo sliding che mantiene l asse di laminazione fisso e può avere 3 o 5 passaggi in base alla calibratura, da 6 gabbie di laminazione orizzontali e verticali che costituiscono il treno intermedio e che alimentano, sempre in base alla calibratura, l esistente treno finitore già disposto in continuo. I laboratori di analisi e di prove meccaniche sono stati adeguati agli impianti produttivi ed alle esigenze delle nuove caratteristiche richieste ai prodotti finiti. Infatti, i nuovi strumenti seguenti sono stati affiancati agli esistenti in taluni casi ed in altri li hanno sostituiti: macchina di trazione con portata 5

6 6 60t, macchina di trazione con portata 1t, estensimetro e contrattimetro, pendolo di Charpy, macchine automatiche per le prove di durezza, forni per trattamenti termici e per prove Jominy, macchine per la preparazione dei provini destinati ai microscopi ottici, analizzatori di ossigeno, di azoto e di idrogeno nell acciaio allo stato solido. Inoltre, è stato avviato un laboratorio di ricerca per l esecuzione di prove eseguite per tutti gli stabilimenti del Gruppo. La macchina principale del laboratorio di ricerca è il Gleeble Si tratta di un simulatore siderurgico molto sofisticato in grado di effettuare analisi e test di vario genere (termico, chimico, meccanico ecc.) su molteplici tipi di metalli. Il Gleeble riproduce su piccoli campioni che pesano poche centinaia di grammi quello che avverrà industrialmente, in grande, nelle produzioni reali. Di servizio al simulatore siderurgico, all interno del laboratorio di ricerca, sono stati installati un forno fusorio ad induzione che ha una capacità di spillaggio di 15 kg di acciaio liquido ed un laminatoio a freddo in grado di preparare crudi di laminazione destinati alle prove sul Gleeble. L attrezzatura del laboratorio di ricerca é utilizzata anche dai docenti del Politecnico di Torino e dell Università di Pisa per condurre sperimentazioni insieme a ricercatori ed a studenti. Lo stabilimento di Lesegno è certificato secondo le norme di seguito citate: 1. UNI EN ISO 9001:2008 rinnovata nel corso del mese di maggio del UNI EN ISO 14001:2004 rinnovata nel corso del mese di novembre BS OHSAS 18001:2007 rinnovata nel corso del mese di marzo del Inoltre, lo stabilimento di Lesegno ha ottenuto i seguenti certificati: 1. Direttiva 97/23/EC (PED) - TUV AD 2000-Merkblatt W0/TRD 100 rinnovato nel mese di novembre Direttiva 89/106/CEE rinnovato a gennaio conformità al Decreto per il prodotto acciaio per cemento armato laminato a caldo D.M secondo l Attestato di Qualificazione 059/09-CA del 10/11/2009. Infine, lo stabilimento ha ottenuto L AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) emessa dalla Provincia di Cuneo nel corso del 2007 e rinnovata nel corso del 2013.

Misuratori laser nell industria siderurgica

Misuratori laser nell industria siderurgica Misuratori laser nell industria siderurgica Marco Capitanio, Alberto Giacomelli Il presente lavoro vuole essere una breve introduzione al sistema di automazione di linee taglio al volo per laminatoi di

Dettagli

Tra le acciaierie e le forge annoveriamo:

Tra le acciaierie e le forge annoveriamo: Esperienza ed innovazione, altissima tecnologia e relazioni umane, ricerca e pragmatismo; Gruppo GIVA, giovane, dinamico, già leader mondiale nei settori in cui opera ma in continua e rapida espansione.

Dettagli

Barre Tonde a Caldo. Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS)

Barre Tonde a Caldo. Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS) pag. 1 di 20 Viale Certosa, 249-20151 Milano Tel: +39 02 30 700 - Fax: +39 02 38000 346 - Mail: commerciale.riva@rivagroup.com Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS)

Dettagli

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia LA PRIMA TRASFORMAZIONE acciaio inossidabile acciaio al carbonio MINERALE COKERIA ROTTAMI FERROSI

Dettagli

Contec Industry. Per il settore Industrie. Marzo 2015 rev. 00

Contec Industry. Per il settore Industrie. Marzo 2015 rev. 00 Contec Industry Per il settore Industrie Marzo 2015 rev. 00 www.contecindustry.it MARCATURA CE e SICUREZZA DELLE MACCHINE MARCATURA CE DI INSIEMI DI MACCHINE FACENTI PARTE DELLA NUOVA CONCA DI NAVIGAZIONE

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

Via Sondrio 2/10-33100 Udine - tel. 0432 558277 - fax 0432 558276 - P.IVA 01071600306 - C.F. 80014550307 - Web: http://dica.uniud.

Via Sondrio 2/10-33100 Udine - tel. 0432 558277 - fax 0432 558276 - P.IVA 01071600306 - C.F. 80014550307 - Web: http://dica.uniud. Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura - Università degli Studi di Udine Laboratorio Ufficiale Prove Materiali e Strutture Via Sondrio 2/10-33100 Udine - tel. 0432 558277 - fax 0432 558276 -

Dettagli

Allegato 1 Rapporto Istruttorio

Allegato 1 Rapporto Istruttorio Allegato 1 Rapporto Istruttorio Leali Steel S.p.A. Comune di Borgo Valsugana 1 Indice 1 Inquadramento dell impianto...4 1.1 Inquadramento urbanistico, territoriale e paesaggistico...4 1.2 Inquadramento

Dettagli

Regione Friuli Venezia Giulia Ferriere Nord Spa Stabilimento di Osoppo

Regione Friuli Venezia Giulia Ferriere Nord Spa Stabilimento di Osoppo Regione Friuli Venezia Giulia Ferriere Nord Spa Stabilimento di Osoppo SINTESI NON TECNICA Dell allegato 1 della domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale D. Lgs 372/99 recante attuazione della direttiva

Dettagli

INDICE I PARTE I... 3 II PARTE II... 7

INDICE I PARTE I... 3 II PARTE II... 7 2 di 19 INDICE I PARTE I... 3 I.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 I.2 DOCUMENTAZIONE CORRELATA... 4 I.3 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI... 5 II PARTE II... 7 II.1 GENERALITÁ... 7 II.2 GESTIONE DELLA FORNITURA...

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Materiali Caratteristiche dell acciaio Acciaio = lega ferro-carbonio Caratteristiche importanti: resistenza duttilità = capacità di deformarsi plasticamente senza rompersi

Dettagli

METAL SERVICES GROUP www.metalservices.it www.labmet.it www.ndtservices.it. Your Business Partner In Testing And Inspection

METAL SERVICES GROUP www.metalservices.it www.labmet.it www.ndtservices.it. Your Business Partner In Testing And Inspection METAL SERVICES GROUP www.metalservices.it www.labmet.it www.ndtservices.it Your Business Partner In Testing And Inspection METAL SERVICES GROUP COMPANY PROFILE 2 Laboratori di Prova in ITALIA 1 Laboratori

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO. Environmental Product Declaration

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO. Environmental Product Declaration DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO Environmental Product Declaration CPC 4124 CERTIFICAZIONE N.S-P-00254 REVISIONE 1 DEL 16/07/2012 VALIDA

Dettagli

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011

Incontro informativo. Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi. Milano, 12 aprile 2011 Incontro informativo Fiscalità energetica: esenzione delle accise per alcuni processi produttivi Milano, 12 aprile 2011 Esenzione e fuori campo per i processi produttivi Criteri di applicazione e requisiti

Dettagli

Leader mondiale delle pompe di calore a gas.

Leader mondiale delle pompe di calore a gas. ISSN 1120-8457 Mensile - anno XXXVI Poste Italiane SpA Spedizione in abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano ANNI Produzione energetica decentrata per

Dettagli

Impianto di combustione rifiuti di stabilimento. Opuscolo informativo. Fabbrica Italiana Sintetici Stabilimento di Montecchio Maggiore (VI)

Impianto di combustione rifiuti di stabilimento. Opuscolo informativo. Fabbrica Italiana Sintetici Stabilimento di Montecchio Maggiore (VI) Impianto di combustione rifiuti di stabilimento Opuscolo informativo Fabbrica Italiana Sintetici Stabilimento di Montecchio Maggiore (VI) Impianto di combustione rifiuti stabilimento Introduzione F.I.S.

Dettagli

LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA

LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA L acciaio da carpenteria è una lega Fe-C a basso tenore di carbonio, dall 1 al 3 per mille circa. Gli acciai da costruzione

Dettagli

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Piero G. Squizzato Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Nell automazione l elemento fondamentale è una precisa e affidabile misura delle variabili fisiche e chimiche, identificanti

Dettagli

I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it

I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it 2.500 mq officina adibita alla lavorazione dell acciaio al Carbonio, con due moderni impianti per

Dettagli

Lo stabilimento di Zanica Salute, Sicurezza, Ambiente e Qualità

Lo stabilimento di Zanica Salute, Sicurezza, Ambiente e Qualità Lo stabilimento di Zanica Salute, Sicurezza, Ambiente e Qualità Lo stabilimento Lamberti SpA di Zanica è uno degli insediamenti più importanti del Gruppo Lamberti grazie agli impianti e alle tecnologie

Dettagli

Caldaia a condensazione IT 01. Termoidraulica. Idee da installare

Caldaia a condensazione IT 01. Termoidraulica. Idee da installare Caldaia a condensazione IT 01 Termoidraulica Idee da installare Il calore... un bene prezioso Il calore è un bene prezioso che deve essere utilizzato con la massima attenzione nel rispetto dell ambiente

Dettagli

Ambiente Sicurezza Qualità Prevenzione incendi Progettazione impianti. Consulenza tecnica. per vincoli normativi. TECHNOAMBIENTE GGE group

Ambiente Sicurezza Qualità Prevenzione incendi Progettazione impianti. Consulenza tecnica. per vincoli normativi. TECHNOAMBIENTE GGE group Consulenza tecnica per vincoli normativi SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE Consulenza per l implementazione di Sistemi di Gestione Ambientale (S.G.A.) secondo le norme UNI EN ISO 14000 ed EMAS PRATICHE AMBIENTALI

Dettagli

ACCIAI. Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche

ACCIAI. Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche ACCIAI m4 Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche CLASSIFICAZIONI LEGHE FERROSE NORMAZIONE SCOPO : STABILIRE LE CONDIZIONI TECNICHE PER LO SCAMBIO DI PRODOTTI E DI SERVIZI

Dettagli

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova Presentazione della nuova filiale e del nuovo magazzino di Padova 2006 Böhler Uddeholm Italia Spa 2 La nuova filiale di Padova, l idea, la realizzazione La nuova filiale Böhler di Padova è stata ubicata

Dettagli

ELETTROMAGNETI DI SOLLEVAMENTO

ELETTROMAGNETI DI SOLLEVAMENTO ELETTROMAGNETI DI SOLLEVAMENTO La migliore manovrabilità e robustezza Gli elettromagneti circolari di Automagnete vengono in particolar modo utilizzati per il sollevamento di ferroso nelle acciaierie,

Dettagli

Relazione sull attività dell anno

Relazione sull attività dell anno Relazione sull attività dell anno 2013 IGQ Viale Sarca, 336 20126 MILANO MI tel. 02 6610 1348 fax 02 6610 8409 http://www.igq.it info@igq.it Relazione sull'attività dell'anno 2013 2 Signori Associati,

Dettagli

Il termovalorizzatore del territorio di Bologna

Il termovalorizzatore del territorio di Bologna Il termovalorizzatore del territorio di Bologna Il termovalorizzatore del territorio di Bologna Cos è la termovalorizzazione Come funziona la termovalorizzazione Realizzato nel 2005 secondo le più moderne

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SD30U ATTIVITÀ 37.10.0 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL ATTIVITÀ 37.20.1 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL

STUDIO DI SETTORE SD30U ATTIVITÀ 37.10.0 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL ATTIVITÀ 37.20.1 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL STUDIO DI SETTORE SD30U ATTIVITÀ 37.10.0 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL RICICLAGGIO DI CASCAMI E ROTTAMI METALLICI ATTIVITÀ 37.20.1 RECUPERO E PREPARAZIONE PER IL RICICLAGGIO DI MATERIALE PLASTICO PER

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE ATTIVITÀ 24.32.00 LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI ATTIVITÀ

Dettagli

Produzione aria compressa Trattamento aria e gas Filtrazione Refrigerazione Impianti Azoto Noleggio Assistenza Certificazioni METODO ARIA

Produzione aria compressa Trattamento aria e gas Filtrazione Refrigerazione Impianti Azoto Noleggio Assistenza Certificazioni METODO ARIA Produzione aria compressa Trattamento aria e gas Filtrazione Refrigerazione Impianti Azoto Noleggio Assistenza Certificazioni METODO ARIA Produzione Aria Per molte aziende una fornitura affidabile di aria

Dettagli

Caldaie Murali. Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT. www.sime.it

Caldaie Murali. Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT. www.sime.it Caldaie Murali Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT www.sime.it La piccola dalle grandi prestazioni Brava DGT HE, Format DGT e Metropolis DGT sono caldaie murali compatte, particolarmente

Dettagli

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS è una realtà aziendale italiana, con sistema di qualità certificato ISO 9001:2008, che opera nell impiantistica meccanica e termoelettrica industriale, realizza costruzioni

Dettagli

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale Siamo una società di ingegneri, consulenti, progettisti e installatori che opera in tutto il nord Italia con 5 sedi operative tra Veneto, Trentino Alto

Dettagli

testa corrado Member of Centro Inox

testa corrado Member of Centro Inox Italiano Finarvedi è la società holding del Gruppo Arvedi, il cui core businness è costituito da attività siderurgiche con volumi di oltre 1,5 milioni di tonnellate di prodotti di elevata qualità destinati

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ACCIAIO ATTIVITÀ 25.11.00 FABBRICAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE E PARTI ASSEMBLATE

Dettagli

Osserviamo il presente, guardando al futuro

Osserviamo il presente, guardando al futuro Laboratori Hera Osserviamo il presente, guardando al futuro Hera Laboratori 2 company profile Un sistema di controlli per aziende ed enti pubblici Il sistema laboratori del Gruppo Hera rappresenta una

Dettagli

Caldaia per esterno e aerotermi interni. L Amore per il Clima!

Caldaia per esterno e aerotermi interni. L Amore per il Clima! Aquasplit Caldaia per esterno e aerotermi interni L Amore per il Clima! Una Soluzione per Qualunque Esigenza Aquasplit, il nuovo sistema di riscaldamento composto da caldaia per esterno da 32 kw completo

Dettagli

Certitudo S.r.l. Consulting and Engineering for safety

Certitudo S.r.l. Consulting and Engineering for safety Ambiti - Che cosa facciamo? Certitudo S.r.l. Consulting and Engineering for safety Sicurezza (Safety) macchine, impianti, luoghi di lavoro, Safety Engineering; Consulenza tecnica, consulenza direzionale,

Dettagli

PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser

PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser Pittsburgh, PA 15235, USA Tel : 412-242-5903 fax : 412-242-5908 PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser Per: Inseguimento Posizione

Dettagli

Cliccare su una o più delle seguenti tipologie di sistemi di riscaldamento ad induzione:

Cliccare su una o più delle seguenti tipologie di sistemi di riscaldamento ad induzione: Per ricevere maggiori informazioni su argomenti di vostro interesse compilate il modulo sottostante, verrete contattati al più presto. VERSIONE STAMPABILE: RICHIESTA INFORMAZIONI TECNICHE Nome Cognome

Dettagli

ambiente.lavoro.formazione. Studio Elvezia

ambiente.lavoro.formazione. Studio Elvezia sicurezza. ambiente.lavoro.formazione. Studio Elvezia Il vostro consulente multiuso MEDICI- NADEL LAVORO La consulenza globale per la sicurezza degli ambienti di lavoro è uno dei settori in cui il Gruppo

Dettagli

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE

5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE Il Manuale della Presagomatura 49 5 REGOLE PER LA LEGATURA E LA POSA IN OPERA DELLE ARMATURE La posa in opera delle armature è un operazione di grande importanza dal punto di vista della qualità, durabilità

Dettagli

Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato. Contenuto tecnico e valore aggiunto

Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato. Contenuto tecnico e valore aggiunto Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato Contenuto tecnico e valore aggiunto Il Regolamento il marchio di qualità è attribuito da SISMIC a seguito della: dimostrazione del rispetto

Dettagli

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI prof. ing. Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica - Gruppo di Ricerca TEBE Legislazione

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI I MATERIALI La tecnologia è quella scienza che studia: i materiali la loro composizione le loro caratteristiche le lavorazioni necessarie e le trasformazioni che possono subire e il loro impiego. I materiali

Dettagli

SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI

SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI Criteri ecosostenibili di progettazione e realizzazione di infrastrutture idriche Arrigo Domaschio Resp. Mercato Edilizia Saint-Gobain

Dettagli

STEELMASTER Special Edition 2013

STEELMASTER Special Edition 2013 STEELMASTER Special Edition 2013 Recupero del calore dalla scoria nell industria siderurgica Autore: Ing. Massimiliano Eroli Relatore: Ing. Enrico Malfa Le scorie siderurgiche - Tipologie Scoria da altoforno

Dettagli

L Azienda. È un laboratorio privato ed indipendente che opera per conto di terzi.

L Azienda. È un laboratorio privato ed indipendente che opera per conto di terzi. L Azienda Nasce nel 1979 allo scopo di soddisfare le esigenze di controllo della qualità nelle Aziende Trentine e del Triveneto, avvalendosi dell esperienza ultraventennale nel settore della Qualità del

Dettagli

Smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed industriali

Smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed industriali dei ed industriali Impianti Meccanici 1 industriali Premesse Con il termine rifiuto solido si intende qualsiasi materiale od oggetto, normalmente allo stato solido, derivante da attività umane o naturali

Dettagli

Adeguamento dell impianto di abbattimento fumi acciaieria alle Best Available Techniques. Scelte progettuali

Adeguamento dell impianto di abbattimento fumi acciaieria alle Best Available Techniques. Scelte progettuali AFV Acciaierie Beltrame S.p.A. Stabilimento di San Didero (TO) Adeguamento dell impianto di abbattimento fumi acciaieria alle Best Available Techniques Scelte progettuali 1 Argomenti trattati &RQWHQLPHQWRHFDSWD]LRQHIXPL

Dettagli

Impianti e Servizi per le Acciaierie

Impianti e Servizi per le Acciaierie Impianti e Servizi per le Acciaierie A seconda dell applicazione SENECA fornisce la strumentazione idonea e certificata di apparati e prodotti per acciaierie (valvole industriali, filtri, giunti, riduttori,

Dettagli

ELENCO NORME PER SELEZIONE al: 30/06/02

ELENCO NORME PER SELEZIONE al: 30/06/02 UNI 10674:22 01/03/02 46,50 23,25 01 Acque destinate al consumo umano - Guida generale per determinazioni microbiologiche UNI 10779:22 01/05/02 51,50 25,75 Impianti di estinzione incendi - Reti di idranti

Dettagli

LA NOSTRA MISSIONE PRODOTTI

LA NOSTRA MISSIONE PRODOTTI La GRIFFON & ROMANO S.p.A. è stata fondata nel 1954. Da allora si è sviluppata in un centro servizi di primaria importanza nel settore dell'acciaio inossidabile italiano. L azienda oggi fa parte di una

Dettagli

Coils e nastri zincati a caldo

Coils e nastri zincati a caldo Coils e nastri zincati a caldo Il processo produttivo, basato sulle innovative tecnologie Arvedi ISP ed ESP (brevettate in tutto il mondo), consente in un unico ciclo, estremamente compatto, di trasformare

Dettagli

Requisiti di qualità della saldatura per fusione dei materiali metallici. Principali ambiti di intervento Attività di consulenza e formazione

Requisiti di qualità della saldatura per fusione dei materiali metallici. Principali ambiti di intervento Attività di consulenza e formazione Requisiti di qualità della saldatura per fusione dei materiali metallici Principali ambiti di intervento Attività di consulenza e formazione SICUREZZA SUL LAVORO Valutazione rischi - D.Lgs. 81/08 Formazione

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Il termovalorizzatore del territorio di Forlì

Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Cos è la termovalorizzazione Come funziona la termovalorizzazione Realizzato nel 2008 secondo le più moderne

Dettagli

Caratteristiche progettuali e gestionali del sistema di aspirazione di un forno elettrico in Lombardia

Caratteristiche progettuali e gestionali del sistema di aspirazione di un forno elettrico in Lombardia Caratteristiche progettuali e gestionali del sistema di aspirazione di un forno elettrico in Lombardia Monitoraggio e controllo delle polveri industriali A. Corsini Roma, 11 Novembre 2015 Il contesto normativo

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE AZIENDA ICEL S.r.l. nasce nel 1980 a Piacenza come società di installazione e manutenzione di impianti elettrici nel settore civile, terziario e industriale: impianti di illuminazione

Dettagli

Stima delle emissioni e del risparmio di CO2 derivanti dall adozione di tecniche di riciclaggio in sito della pavimentazione stradale

Stima delle emissioni e del risparmio di CO2 derivanti dall adozione di tecniche di riciclaggio in sito della pavimentazione stradale Stima delle emissioni e del risparmio di CO2 derivanti dall adozione di tecniche di riciclaggio in sito della pavimentazione stradale Premessa Obiettivo: stimare le emissioni di CO2 prodotte dall attività

Dettagli

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)]

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] A seguito dell incontro del 20 marzo u.s. e degli accordi presi a maggioranza dei presenti, si trasmette la modifica del calendario

Dettagli

Indicazioni per la progettazione

Indicazioni per la progettazione HoriCell VertiCell Da inserire nel: Catalogo tecnica del riscaldamento 1, indice 15 Catalogo tecnica del riscaldamento 2, indice 25 Indicazioni per la progettazione HoriCell VertiCell senza apertura flangiata

Dettagli

WORKSHOP ALIG "MATERIALI DA COSTRUZIONE : MANUALE PER LA DIREZIONE DEI LAVORI" 9.00-9.30 registrazione dei partecipanti

WORKSHOP ALIG MATERIALI DA COSTRUZIONE : MANUALE PER LA DIREZIONE DEI LAVORI 9.00-9.30 registrazione dei partecipanti ASSOCIAZIONE LABORATORI DI INGEGNERIA E GEOTECNICA Viale della Grande Muraglia, n. 233 00144 ROMA Tel 06-5201136 fax 06-5220.1391 e-mail: ali@laboratoriali.it - www.laboratoriali.it Riconoscimento della

Dettagli

Figura 3-13. Figura 3-14

Figura 3-13. Figura 3-14 Figura 3-13 Figura 3-14 Per eliminare questi fenomeni indesiderabili, che causano perturbazioni alla marcia regolare del forno, aumentano i consumi specifici e gli onerosi interventi manuali di pulizia

Dettagli

Recupero di metalli mediante la termovalorizzazione

Recupero di metalli mediante la termovalorizzazione 1 Recupero di metalli mediante la termovalorizzazione Gino Schiona Direttore Generale CIAL Alberto Cambiaghi Direttore Generale Brianza Energia Ambiente Ecomondo Rimini, 6 novembre 2014 2 CIAL. La strategia

Dettagli

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE LE CANNE FUMARIE Il camino, o canna fumaria, è il componente dell impianto termico che serve principalmente a smaltire i prodotti della combustione del generatore di calore nell atmosfera. Per tracciare

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine

RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine Descrizione Generale del Sito L allevamento è situato in zona a destinazione agricola (vedere classificazione

Dettagli

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009

safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 SAL004 RHF014 SAL009 safeladder scale Scala SAFELADDER con binario integrato a norma EN 353/1 La scala Safeladder è un sistema di protezione contro le cadute che integra ai montanti verticali della scala un binario e garantisce

Dettagli

Doc. 403O30D1.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 02/02/2004 NOTE

Doc. 403O30D1.0LO di Origine Regionale emanato/a da: Regione Lombardia e pubblicato/a su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 02/02/2004 NOTE Delib. Giunta Reg. n 7/15957 del 30/12/2003 Definizione di prescrizioni tecniche per il contenimento delle emissioni in atmosfera dagli impianti del Comparto Acciaio. Revoca della d.g.r. 30 luglio 1991,

Dettagli

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO IV Conferenza Nazionale sui Dispositivi Medici IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO La Norma UNI EN ISO 7396-1 Ing. Carlo M. Giaretta Commissione Tecnica U4204 dell UNI Apparecchi per

Dettagli

ELENCO NORME E LEGGI APPLICABILI

ELENCO NORME E LEGGI APPLICABILI UNI CEI EN ISO/IEC 17021:2006 UNI CEI EN ISO/IEC 17021:2011 UNI CEI EN 17000:2005 UNI CEI EN 45020:2007 IAF ID 1:2010 IAF MD1:2007 IAF MD2:2007 IAF MD3:2008 IAF MD4:2008 IAF MD5:2009 EA-07/04:2007 EA-7/05:2008

Dettagli

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA

PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA PRONTUARIO ADEMPIMENTI DI SICUREZZA Documentazione aziendale DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA - Pratiche comunali: certificazione di agibilità - Denuncia di nuovo lavoro all INAIL (almeno 5 gg prima inizio

Dettagli

IL PUNTO DI UN GESTORE IPPC: CRITICITA NELL APPLICAZIONE DEL PMC

IL PUNTO DI UN GESTORE IPPC: CRITICITA NELL APPLICAZIONE DEL PMC IL PUNTO DI UN GESTORE IPPC: CRITICITA NELL APPLICAZIONE DEL PMC Seminario Tecnico Stabilimenti IPPC: Piano di Monitoraggio e Controllo (PMC) e Sistemi di Monitoraggio delle emissioni (SME) Provincia di

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5

BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BARRIERA A MURETTO IN CAV PROFILO NEW JERSEY TESTATA CON LA NORMA EUROPEA EN1317 parte 1-2-3-4-5 BORDO PONTE CON CORRIMANO IN ACCIAIO MODELLO ABESCA NJBPH4 OMOLOGATA IN CLASSE DI CONTENIMENTO H4b Pagina

Dettagli

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO. Loris Meneghini perito industriale in Vicenza

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO. Loris Meneghini perito industriale in Vicenza CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO Loris Meneghini perito industriale in Vicenza ENERGIA CHIMICA COMBUSTIONE CAMBIAMENTO DI STATO ENERGIA TERMICA FORME (COMBUSTIBILI)

Dettagli

Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua

Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua Pag 1 di 8 Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua Pag 2 di 8 OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente capitolato disciplina la fornitura di tubazioni in acciaio per la costruzione delle reti ed allacci

Dettagli

NUOVO IMPIANTO DI LAMINAZIONE COMUNE DI CASTRO (BG)

NUOVO IMPIANTO DI LAMINAZIONE COMUNE DI CASTRO (BG) NUOVO IMPIANTO DI LAMINAZIONE COMUNE DI CASTRO (BG) Progettazione strutturale antisismica, realizzazione di fondazioni in c.a., interne a un capannone industriale esistente, per l installazione di nuove

Dettagli

CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE

CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE STRUTTURE METALLICHE Quaderno IV Strutture metallice CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE 1 Caratteristicemeccanice Tipiequalità Trattamenti

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGETTO ESECUTIVO PER LAVORI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATI DI E.R.P. COMPOSTO DA N. 8 ALLOGGI SITO

Dettagli

caldaia murale a gas a condensazione istantanea

caldaia murale a gas a condensazione istantanea caldaia murale a gas a condensazione istantanea Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario Silenziosa con il mantello fonoassorbente e il silenziatore

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio.

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Tutte le risposte che cercate, in un unico Partner Da 50 anni operiamo al fianco di Aziende, Enti e Comuni, fornendo servizi di recupero e trattamento di

Dettagli

La Marcatura CE apposta, dovrà poi indicare la conformità all uso previsto così come specificato nelle varie opzioni della norma stessa.

La Marcatura CE apposta, dovrà poi indicare la conformità all uso previsto così come specificato nelle varie opzioni della norma stessa. Spett.le c.a. Via, Oggetto: Preventivo implementazione Sistema Gestione Uni EN 1090 integrato con Sistema Gestione Qualità UNI EN ISO 9001:2008 e con il disposto della ISO 3834 (necessario per chi opera

Dettagli

Gabbie tendi maniche

Gabbie tendi maniche Gabbie tendi maniche Filsystem è una giovane realtà industriale nata per rispondere alle nuove concezioni e esigenze di mercato in diversi settori di business. Filsystem ha infatti grazie alle maturate

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP003 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP003 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO SCHEMA per la certificazione del controllo della produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei prodotti laminati a caldo di acciai per impieghi strutturali di cui alla norma UNI EN 10025-1, edizione

Dettagli

SCHEMA per la certificazione dei tubi, raccordi ed accessori di ghisa sferoidale e relativi giunti per fognature, di cui alla norma UNI EN 598:2009

SCHEMA per la certificazione dei tubi, raccordi ed accessori di ghisa sferoidale e relativi giunti per fognature, di cui alla norma UNI EN 598:2009 SCHEMA per la certificazione dei tubi, raccordi ed accessori di ghisa sferoidale e relativi giunti per fognature, di cui alla norma UNI EN 598:2009 Il presente documento è stato approvato dalla Commissione

Dettagli

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox

FLEXSTEEL. Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete. Canne fumarie in acciaio Inox Canne Fumarie Flessibili Doppia Parete Canne fumarie in acciaio Inox Canne fumarie Flessibili Doppia Parete CARATTERISTICHE TECNICHE Diametri interni: da 80 a 400 mm Materiale tubo: 2 Pareti di acciaio

Dettagli

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Il recepimento della direttiva comunitaria 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Programma di sperimentazione

Programma di sperimentazione Programma di sperimentazione 1 GENERALITÀ Dopo avere valutato quanto indicato nel Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 22/10/97 con riferimento alla Guida ai programmi di sperimentazione allegata

Dettagli

Tubazioni preisolate TECNOTHERM. La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT

Tubazioni preisolate TECNOTHERM. La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT Tubazioni preisolate TECNOTHERM La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT Il Gruppo Amenduni Tubi Acciaio è l unica azienda del settore delle tubazioni preisolate da teleriscaldamento a produrre

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO...

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... 2 1.1 IMPIANTO DI SCARICO... 2 1.1.1 Calcolo delle Unità di scarico... 3 1.2 IMPIANTO IDROSANITARIO... 5 1.2.1 Alimentazione...

Dettagli

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST generatori di calore a condensazione con accumulo sanitario a stratificazione con integrazione solare SUN E A S Y > ECONCEPT SOLAR/KOMBI ST TECNOLOGIA AL MASSIMO La

Dettagli

Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35

Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35 Caldaie murali a gas a condensazione premiscelate per solo riscaldamento o con produzione sanitaria ECONCEPT 15-25 - 35 Generalità Per installazioni interne ed esterne in luoghi parzialmente protetti.

Dettagli

CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS)

CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS) CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS) P.IVA 03088440783 SERVIZI E SETTORI OPERATIVI Trasformazione e riqualifica CE di serbatoi GPL da Fuori Terra ad Interrati

Dettagli

STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS

STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS Modernità, dinamismo, esperienza, conoscenza e stato dell arte degli impianti: questi sono gli elementi che hanno reso Italfond una tra le più accreditate acciaierie a livello

Dettagli

Acciaio per lavorazioni a caldo

Acciaio per lavorazioni a caldo Acciaio per lavorazioni a caldo Generalità BeyLos 2329 è un acciaio legato progettato per la realizzazione di matrici, stampi o punzoni o altri particolari che devono lavorare a temperature elevate. I

Dettagli