Acciaierie e Ferriere del Tanaro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acciaierie e Ferriere del Tanaro"

Transcript

1 Acciaierie e Ferriere del Tanaro Riva Acciaio Lesegno FORNI ELETTRICI

2 La storia La società fu costituita il 20 aprile 1960 con un capitale di 30 milioni di lire e sede legale a Ceva (Cuneo), con lo scopo di costruire uno stabilimento siderurgico a Lesegno. Erano gli anni del miracolo economico : la produzione nazionale di acciaio aveva ormai raggiunto i 9 milioni di tonnellate ma la domanda alimentava ancora un rilevante flusso di importazioni. Peraltro, agli inizi degli anni Sessanta era in pieno svolgimento, parallelamente al processo di industrializzazione, un rilevante spostamento di forza lavoro dall agricoltura all industria e dunque un esodo dalla campagna verso i centri urbani. Provvidenze e incentivi erano stati previsti per agevolare l insediamento di impianti industriali in aree considerate depresse, onde prevenire lo spopolamento delle zone montane. L insediamento siderurgico di Lesegno, in provincia di Cuneo, che prevedeva un investimento di 1,4 miliardi di lire, intendeva appunto arginare lo spopolamento nella zona creando una valida alternativa all emigrazione e approfittare degli incentivi per gli insediamenti nelle aree depresse. La prima pietra dello stabilimento venne posata il 30 aprile 1961, in un area pianeggiante di mq, cui vennero allacciati gli svincoli stradali, i raccordi ferroviari e i collegamenti elettrici necessari alla marcia degli impianti. A regime si prevedeva un occupazione di 100 operai a fronte di una produzione di circa t/anno di profilati e laminati lunghi, di sezione piccola e media. La localizzazione, nonostante che fosse periferica, grazie ai buoni collegamenti autostradali e ferroviari con Torino e Savona, consentiva in modo relativamente agevole sia il forni mento di rottame che la spedizione di prodotto finito. Lo stabilimento iniziò la produzione nel 1961, ma non riuscì a sopravvivere alla crisi del Messo all asta, fu acquistato nel 1966 dalla famiglia Riva, interessati ad entrare nel comparto della laminazione. Da allora, poco alla volta, è stato integralmente rinnovato, a partire dai capannoni, con l inserimento della colata continua, di due nuovi forni e la ristrutturazione del laminatoio. 2

3 Anni 90 Attualmente lo stabilimento è specializzato nella produzione di billette laminate, tondi appartenenti alla categoria dei laminati mercantili e tondo in barre per cemento armato, liscio e ad aderenza migliorata. I semiprodotti da laminare, costituiti da billette da colata continua in acciai al carbonio e basso legati, provengono per l 85-90% dall acciaieria dello stabilimento e per la rimanenza dalle Acciaierie di Cornigliano. Il tondo per cemento armato è omologato sui mercati serviti (Italia, Francia e Hong Kong). Per quanto riguarda i tondi e le billette laminate la clientela delle Acciaierie del Tanaro è costituita da stampatori, officine meccaniche e commercianti, mentre il tondo in barre per cemento armato è destinato a imprese di costruzione e commercianti. Lo stabilimento dispone di una rete ferroviaria interna collegata alla rete nazionale. Il forno elettrico da 80 t in dotazione all acciaieria, attrezzato con sistema EBT (Eccentric Bottom Tap) per facilitare la ritenzione della scoria in forno, è montato in dog-house ed è integrato da un impianto forno-siviera per la metallurgia fuoriforno. La dotazione dell acciaieria è completata da una macchina di colata continua a sei linee, con impianto di trattamento delle acque a circuito chiuso per limitare al minimo i consumi idrici. Sono inoltre installati un impianto di filtrazione delle polveri e dei fumi di acciaieria e un impianto di pellettizzazione delle polveri raccolte. Nell area di laminazione sono installati un forno di riscaldo a spinta della potenzialità di 55 t/h e un laminatoio versatile, utilizzabile per produrre, in alternativa, tondi, billette e barre per cemento armato. II treno di laminazione è composto di un treno sbozzatore a trio con sette passaggi, un treno intermedio costituito da undici gabbie, un treno finitore con quattro gabbie e una placca di raffreddamento per il laminato. È disponibile un impianto per la produzione di tondo per cemento armato a raffreddamento controllato. A valle del treno di laminazione sono installate una cesoia a freddo per il taglio a misura e una legatrice automatica per il confezionamento dei fasci. Apposite linee di trasferimento e carri-ponte consentono la movimentazione e l immagazzinaggio del prodotto finito nei tre capannoni di stoccaggio, da cui è possibile la spedizione sia per mezzo di autocarri che di vagoni ferroviari. Lo stabilimento dispone di laboratori di analisi e prove, dotati di tre quantometri, di apparecchi per il controllo del carbonio, dello zolfo e dei gas nell acciaio, di uno spettrometro portatile, di macchine per prove di trazione, di resilienza, di temprabilità Jominy e di attrezzatura per indagini metallografiche. 3

4 Anni 2000 Lo stabilimento si è ulteriormente specializzato nella produzione di acciai da trattamento termico laminati sia in billette sia in tondi ed ha, comunque, mantenuto l omologazione per la produzione del tondo ad aderenza migliorata destinato all edilizia. I clienti principali sono, quindi, i grandi stampatori, fornitori di particolari destinati ai più disparati settori che comprendono quello delle macchine movimento terra, quello delle flange e della raccorderia e quello della lavorazione meccanica in generale. Le capacità produttive dell acciaieria e del laminatoio sono pressoché identiche e, quindi, lo stabilimento di Lesegno non è alimentato, se non in condizioni particolari, da altre unità produttive del Gruppo. Gli investimenti effettuati nel corso di questi anni sono stati, nella maggior parte dei casi, volti all incremento dell automazione, all aumento della produttività, alla riduzione dei consumi energetici e al miglioramento dei livelli qualitativi. gli investimenti principali hanno riguardato l aumento della capacità della paniera, l introduzione degli agitatori elettromagnetici in lingottiera, la sostituzione delle cesoie per il taglio a caldo dei blumi con l introduzione di cannelli alimentati con metano ed ossigeno ad alta pressione. Infine, in colata continua sono stati installati un sistema per l ottimizzazione della lunghezza del blumo, attualmente pari ad 8m, in funzione del suo peso e, all uscita della placca galoppante per il raffreddamento dei semi-prodotti, un robot che salda, su un estremità di tutti i blumi, un cartellino riportante i dati necessari alla tracciabilità, stampati termicamente. Naturalmente tutti questi interventi sono stati eseguiti adeguando gli impianti di servizio come, ad esempio quelli di captazione delle emissioni in atmosfera durante le fasi di elaborazione dell acciaio, quelli di trattamento e di raffreddamento Per la fabbricazione dell acciaio, a titolo d esempio, si ricorda che la capacità del forno è stata portata a 95t, è stato installato un impianto di degasaggio sotto-vuoto (VD) per l esecuzione di un ulteriore trattamento metallurgico quando richiesto dai clienti ed è stata completamente automatizzata la fase di carica delle ceste di rottame all interno del forno fusorio (EAF). Sempre in acciaieria ma in colata continua, 4

5 dell acqua di ricircolo ed infine quelli per l introduzione delle ferro-leghe e dei vari additivi. Per il laminatoio, analogamente, è stato seguito lo stesso percorso e con i medesimi obiettivi fissati in acciaieria. Infatti, è stato modificato il forno di capacità 55t/h sostituendo i vecchi bruciatori con altri più efficienti ed inoltre, allargandolo è stato possibile laminare i blumi di lunghezza pari a 5m. In una fase successiva, per raggiungere ancora migliori condizioni di riscaldo dei blumi con un minor consumo specifico di metano e per incrementare la produttività è stato acquistato un nuovo forno dotato di bruciatori rigenerativi che ha una capacità di 120t/h per il blumo di lato 160 mm e di lunghezza 8 m. Nel frattempo, sulla linea di laminazione è stato introdotto un misuratore di profili che rende possibile il monitoraggio in continuo di tutta la produzione, l archiviazione di tutti i dati ed è di notevole supporto agli operatori durante le fasi di messa a punto del treno di laminazione. Quest ultimo, nel corso del 2011, è stato completamente ammodernato ed a gennaio del 2012 è stato avviato il nuovo treno continuo costituito da una gabbia sbozzatrice di tipo sliding che mantiene l asse di laminazione fisso e può avere 3 o 5 passaggi in base alla calibratura, da 6 gabbie di laminazione orizzontali e verticali che costituiscono il treno intermedio e che alimentano, sempre in base alla calibratura, l esistente treno finitore già disposto in continuo. I laboratori di analisi e di prove meccaniche sono stati adeguati agli impianti produttivi ed alle esigenze delle nuove caratteristiche richieste ai prodotti finiti. Infatti, i nuovi strumenti seguenti sono stati affiancati agli esistenti in taluni casi ed in altri li hanno sostituiti: macchina di trazione con portata 5

6 6 60t, macchina di trazione con portata 1t, estensimetro e contrattimetro, pendolo di Charpy, macchine automatiche per le prove di durezza, forni per trattamenti termici e per prove Jominy, macchine per la preparazione dei provini destinati ai microscopi ottici, analizzatori di ossigeno, di azoto e di idrogeno nell acciaio allo stato solido. Inoltre, è stato avviato un laboratorio di ricerca per l esecuzione di prove eseguite per tutti gli stabilimenti del Gruppo. La macchina principale del laboratorio di ricerca è il Gleeble Si tratta di un simulatore siderurgico molto sofisticato in grado di effettuare analisi e test di vario genere (termico, chimico, meccanico ecc.) su molteplici tipi di metalli. Il Gleeble riproduce su piccoli campioni che pesano poche centinaia di grammi quello che avverrà industrialmente, in grande, nelle produzioni reali. Di servizio al simulatore siderurgico, all interno del laboratorio di ricerca, sono stati installati un forno fusorio ad induzione che ha una capacità di spillaggio di 15 kg di acciaio liquido ed un laminatoio a freddo in grado di preparare crudi di laminazione destinati alle prove sul Gleeble. L attrezzatura del laboratorio di ricerca é utilizzata anche dai docenti del Politecnico di Torino e dell Università di Pisa per condurre sperimentazioni insieme a ricercatori ed a studenti. Lo stabilimento di Lesegno è certificato secondo le norme di seguito citate: 1. UNI EN ISO 9001:2008 rinnovata nel corso del mese di maggio del UNI EN ISO 14001:2004 rinnovata nel corso del mese di novembre BS OHSAS 18001:2007 rinnovata nel corso del mese di marzo del Inoltre, lo stabilimento di Lesegno ha ottenuto i seguenti certificati: 1. Direttiva 97/23/EC (PED) - TUV AD 2000-Merkblatt W0/TRD 100 rinnovato nel mese di novembre Direttiva 89/106/CEE rinnovato a gennaio conformità al Decreto per il prodotto acciaio per cemento armato laminato a caldo D.M secondo l Attestato di Qualificazione 059/09-CA del 10/11/2009. Infine, lo stabilimento ha ottenuto L AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) emessa dalla Provincia di Cuneo nel corso del 2007 e rinnovata nel corso del 2013.

Billette e Blumi in C.C.

Billette e Blumi in C.C. pag. 1 di 15 Billette e Blumi in C.C. Viale Certosa, 249-20151 Milano Tel: +39 02 30 700 - Fax: +39 02 38000 346 - Mail: commerciale.riva@rivagroup.com Stabilimenti: Italia, Caronno Pertusella (VA) Italia,

Dettagli

L ACCIAIO DA CEMENTO ARMATO: processi produttivi caratteristiche controlli

L ACCIAIO DA CEMENTO ARMATO: processi produttivi caratteristiche controlli www.assosismic.it 6 marzo 2007 L ACCIAIO DA CEMENTO ARMATO: processi produttivi caratteristiche controlli Universitàdegli studi di Brescia CICLO INTEGRALE (da CARICA LIQUIDA) AI TRENI DI LAMINAZIONE Al

Dettagli

I NOSTRI OBIETTIVI STRATEGICI

I NOSTRI OBIETTIVI STRATEGICI I NOSTRI OBIETTIVI STRATEGICI SICUREZZA e DECORO AMBIENTE DI LAVORO Programma Verso Infortuni Zero, Progetto Sicurezza e Progetto Ambiente per un continuo miglioramento dell ambiente di lavoro che contribuisca

Dettagli

FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194. http://www.fastautomation.it info@fastautomation.

FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194. http://www.fastautomation.it info@fastautomation. FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194 http://www.fastautomation.it info@fastautomation.it FAST: un partner competente ed affidabile per l industria

Dettagli

Contec Industry. Per il settore Industrie. Marzo 2015 rev. 00

Contec Industry. Per il settore Industrie. Marzo 2015 rev. 00 Contec Industry Per il settore Industrie Marzo 2015 rev. 00 www.contecindustry.it MARCATURA CE e SICUREZZA DELLE MACCHINE MARCATURA CE DI INSIEMI DI MACCHINE FACENTI PARTE DELLA NUOVA CONCA DI NAVIGAZIONE

Dettagli

Tra le acciaierie e le forge annoveriamo:

Tra le acciaierie e le forge annoveriamo: Esperienza ed innovazione, altissima tecnologia e relazioni umane, ricerca e pragmatismo; Gruppo GIVA, giovane, dinamico, già leader mondiale nei settori in cui opera ma in continua e rapida espansione.

Dettagli

OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel. 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera.

OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel. 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera. OFAR S.p.A, fondata nel 1961, entra a far parte del Gruppo GIVA nel 1985, vanta oltre mezzo secolo di esperienza nella fucinatura libera. GIVA primo Gruppo italiano nella fucinatura e laminazione è in

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO SCHEMA per la certificazione del controllo della produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei profilati cavi di acciai non legati e a grano fine per impieghi strutturali di cui alle norme UNI

Dettagli

Lezione. Progetto di Strutture

Lezione. Progetto di Strutture Lezione Progetto di Strutture 1 Acciaio 2 Acciaio Controlli Tre forme di controllo sono obbligatorie : IN STABILIMENTO DI PRODUZIONE.. da eseguirsi sui lotti di produzione NEI CENTRI DI TRASFORMAZIONE

Dettagli

I CENTRI DI TRASFORMAZIONE: UN NUOVO CONCETTO DI FORNITORE DI ACCIAIO PER C.A. RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONVEGNO DI STUDI

I CENTRI DI TRASFORMAZIONE: UN NUOVO CONCETTO DI FORNITORE DI ACCIAIO PER C.A. RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONVEGNO DI STUDI I CENTRI DI TRASFORMAZIONE: UN NUOVO CONCETTO DI FORNITORE DI ACCIAIO PER C.A. RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONVEGNO DI STUDI I centri di trasformazione: un nuovo concetto di fornitore di acciaio per c.a.

Dettagli

Barre Tonde a Caldo. Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS)

Barre Tonde a Caldo. Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS) pag. 1 di 20 Viale Certosa, 249-20151 Milano Tel: +39 02 30 700 - Fax: +39 02 38000 346 - Mail: commerciale.riva@rivagroup.com Stabilimenti: Italia, Cerveno (BS) Italia, Lesegno (CN) Italia, Sellero (BS)

Dettagli

Interventi di adeguamento alle B.A.T. AREA ACCIAIERIA

Interventi di adeguamento alle B.A.T. AREA ACCIAIERIA Interventi di adeguamento alle B.A.T. AREA ACCIAIERIA Intervento Acciaieria Codice Descrizione ACC/1 ACC/2 AC.1 Adeguamento sistema di depolverazione secondaria ACC/2 X AC.2 Adozione sistema di filtrazione

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10 SCHEMA per la certificazione dei tubi di acciaio per il convogliamento di acqua e di altri liquidi acquosi, di cui alla norma UNI EN 10224 - Ed. Marzo 2006 Il presente documento è stato approvato dalla

Dettagli

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e fornitura di prodotti di medio e grande diametro con elevate

Dettagli

Come si fa un tubo? Anche se non ce ne accorgiamo, i tubi fanno parte della nostra. vita quotidiana: sono fatti con i tubi i lampioni che illuminano

Come si fa un tubo? Anche se non ce ne accorgiamo, i tubi fanno parte della nostra. vita quotidiana: sono fatti con i tubi i lampioni che illuminano Come si fa un tubo? Anche se non ce ne accorgiamo, i tubi fanno parte della nostra vita quotidiana: sono fatti con i tubi i lampioni che illuminano le strade delle nostre città, i tralicci che portano

Dettagli

PROMEMORIA PER I DIRETTORI LAVORI

PROMEMORIA PER I DIRETTORI LAVORI PROMEMORIA PER I DIRETTORI LAVORI Il D.M. del 14/01/08 Nuove Norme Tecniche per le costruzioni e la C.M. applicativa n. 617 del 02/02/09 entrati in vigore il 01/07/09 hanno introdotto profonde innovazioni

Dettagli

O.R.I. MARTIN Acciaieria e Ferriera di Brescia S.P.A. LAMINAZIONE FREDDA. BRESCIA, 18-19-20 Marzo 2009

O.R.I. MARTIN Acciaieria e Ferriera di Brescia S.P.A. LAMINAZIONE FREDDA. BRESCIA, 18-19-20 Marzo 2009 O.R.I. MARTIN Acciaieria e Ferriera di Brescia S.P.A. LAMINAZIONE FREDDA BRESCIA, 18-19-20 Marzo 2009 SOMMARIO Presentazione del gruppo ORI MARTIN Aspetti teorici e finalità Evoluzione impiantistica Risultati

Dettagli

AFV Acciaierie Beltrame S.p.A. Stabilimento di San Giorgio di Nogaro

AFV Acciaierie Beltrame S.p.A. Stabilimento di San Giorgio di Nogaro AFV Acciaierie Beltrame S.p.A. Stabilimento di San Giorgio di Nogaro Pagina 1 di 11 AFV Acciaierie Beltrame S.p.A. Stabilimento di San Giorgio di Nogaro AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (D.Lgs 59/2005)

Dettagli

Efficienza energetica nell industria italiana

Efficienza energetica nell industria italiana Efficienza energetica nell industria italiana Certificati Bianchi: compiti dell ENEA ai sensi del DM 28 dicembre 2012, guide operative settoriali Alessandra De Santis Unità Tecnica Efficienza Energetica

Dettagli

Rapporto ambientale Anno 2012

Rapporto ambientale Anno 2012 Rapporto ambientale Anno 2012 Pagina 1 di 11 1 ANNO 2012 Nell anno 2005 la SITI TARGHE srl ha ottenuto la certificazione ambientale secondo la norma internazionale ISO 14001:2004, rinnovata nel 2008 e

Dettagli

distribuito da: Tubi in acciaio senza saldatura laminati a caldo per impieghi meccanici

distribuito da: Tubi in acciaio senza saldatura laminati a caldo per impieghi meccanici distribuito da: Tubi in acciaio senza saldatura laminati a caldo per impieghi meccanici I tubi meccanici senza saldatura, prodotti a caldo, trovano la loro applicazione nella meccanica e nella costruzione

Dettagli

CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio. Recupero Alluminio da scorie di combustione da impianti di incenerimento dei rifiuti urbani

CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio. Recupero Alluminio da scorie di combustione da impianti di incenerimento dei rifiuti urbani CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio Recupero Alluminio da scorie di combustione da impianti di incenerimento dei rifiuti urbani RECUPERO ALLUMINIO DALLE SCORIE POST-COMBUSTIONE L impianto BSB per il trattamento

Dettagli

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia LA PRIMA TRASFORMAZIONE acciaio inossidabile acciaio al carbonio MINERALE COKERIA ROTTAMI FERROSI

Dettagli

Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro

Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro Per l ambiente Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro Tenaris si impegna a realizzare le proprie attività salvaguardando l ambiente, la salute e la sicurezza dei propri dipendenti,

Dettagli

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero

CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE. Convegno ANIC a Fiera di Primiero CAMINI E CANNE FUMARIE EMISSIONI IN AMBIENTE Convegno ANIC a Fiera di Primiero Lotta all inquinamento atmosferico L Italia deve ridurre le emissioni del gas ad effetto serra CO 2 e vincere anche la lotta

Dettagli

A.S. 2012/13 Materia: Tecnologie meccaniche di prodotto e processo

A.S. 2012/13 Materia: Tecnologie meccaniche di prodotto e processo ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. NATTA - G.V. DEAMBROSIS LICEO SCIENTIFICO : OPZIONE SCIENZE APPLICATE ISTITUTO TECNICO Settore Tecnologico: INDIRIZZO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - INDIRIZZO MECCANICA,

Dettagli

Misuratori laser nell industria siderurgica

Misuratori laser nell industria siderurgica Misuratori laser nell industria siderurgica Marco Capitanio, Alberto Giacomelli Il presente lavoro vuole essere una breve introduzione al sistema di automazione di linee taglio al volo per laminatoi di

Dettagli

RECUPERATORE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ENERGETICA

RECUPERATORE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ENERGETICA RECUPERATORE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ENERGETICA BEAM POWER ENERGY SRL SVILUPPA UNA PARTICOLARE ATTIVITÀ DI SERVIZIO DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PER LE INDUSTRIE O GRANDI STRUTTURE INCENTRATA

Dettagli

Centri di Trasformazione: requisiti secondo il D.M. 14 gennaio 2008

Centri di Trasformazione: requisiti secondo il D.M. 14 gennaio 2008 75 Convegno ATE - ASSOCIAZIONE TECNOLOGI PER L EDILIZIA: Le Saldature in Cantiere Centri di Trasformazione: requisiti secondo il D.M. 14 gennaio 2008 Materiale a cura di: P.I. BENEDETTO SCOTTI (AREA CONSULTING

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA 40 ANNI SUL MERCATO! RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA LOCOTRATTORI STRADA-ROTAIA ZEPHIR, MODERNI ED EFFICIENTI PER OPERARE NEI PIAZZALI DI MOVIMENTAZIONE FERROVIARIA TECNOLOGIA

Dettagli

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 CPSsrl Sedelegaleedoperativa: viacamigliatelo,snc-87046montaltouffugo(cs) www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 SERBATOIGPL SERVIZI E SETTORI OPERATIVI Trasformazione e riqualifica CE di serbatoi GPL

Dettagli

Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti NTC - trasporto acque in collaborazione con

Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti NTC - trasporto acque in collaborazione con Unsider -ENTE ITALIANO DI UNIFICAZIONE SIDERURGICA - FEDERATO ALL UNI e-mail segreteria@unsider.it www.unsider.it Day training Prodotti siderurgici: - elenco norme armonizzate - marcatura CE - CPD e requisiti

Dettagli

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A.

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Contratto di Ricerca tra FERALPI SIDERURGICA S.p.A. e CONSORZIO CIS-E STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Relazione finale Prof. Ing. Carlo Poggi Prof.

Dettagli

Modulo Control. modulo control: tanta energia in poco spazio. www.ygnis.it

Modulo Control. modulo control: tanta energia in poco spazio. www.ygnis.it modulo control: tanta energia in poco spazio Luis Perito termotecnico Modulo Control Caldaia a condensazione in acciaio inox a gas con bruciatore modulante da 116 kw a 450 kw www.ygnis.it L evoluzione

Dettagli

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte

Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Convegno MONITORAGGIO, INFORMAZIONE E CONTROLLI AMBIENTALI PER LO SVILUPPO DELLA GREEN ECONOMY Roma, 23 novembre 2010 Spunti emergenti dall esperienza ARPA Piemonte Ing. Silvano Ravera Direttore Generale

Dettagli

I FORNI FUSORI. Combustibile solido; Energia elettrica per produrre calore; Gas (solitamente naturale).

I FORNI FUSORI. Combustibile solido; Energia elettrica per produrre calore; Gas (solitamente naturale). I FORNI FUSORI La fusione avviene in appositi forni fusori che hanno la funzione di fornire alla carica la quantità di calore necessaria per fonderlo e surriscaldarlo (cioè portarlo ad una temperatura

Dettagli

Controllo delle emissioni in atmosfera

Controllo delle emissioni in atmosfera Ordine degli Ingegneri Provincia di Modena Emissioni Industriali in Atmosfera: Normativa e Tecnologie di Abbattimento Modena, 5 Giugno 2010 Controllo delle emissioni in atmosfera Dr. Stefano Forti ARPA

Dettagli

Stabilimento di Livorno

Stabilimento di Livorno Stabilimento di Livorno Lo Stabilimento EniPower opera all interno della Raffineria Eni di Livorno dal 2000 a seguito dell acquisizione da parte della Divisione Refining & Marketing della Centrale Termoelettrica

Dettagli

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE

SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE COMUNE DI AVELLINO SERVIZIO ENERGIA TERMOCAMINI INFORMAZIONI ALL UTENTE Norme installazione UNI 10683 GENERATORI DI CALORE ALIMENTATI A LEGNA O DA ALTRI BIOCOMBUSTIBILI SOLIDI- REQUISITI DI INSTALLAZIONE.

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Materiali Caratteristiche dell acciaio Acciaio = lega ferro-carbonio Caratteristiche importanti: resistenza duttilità = capacità di deformarsi plasticamente senza rompersi

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE AZIENDA ICEL S.r.l. nasce nel 1980 a Piacenza come società di installazione e manutenzione di impianti elettrici nel settore civile, terziario e industriale: impianti di illuminazione

Dettagli

Applicazione D.M. 18 Settembre 2002 agli impianti gas medicali: Parte 2: Requisiti specifici

Applicazione D.M. 18 Settembre 2002 agli impianti gas medicali: Parte 2: Requisiti specifici Applicazione D.M. 18 Settembre 2002 agli impianti gas medicali: Parte 2: Requisiti specifici Elio PATETTA Dottore in Ingegneria Biomedica Vice Presidente AIIGM POLITECNICO DI MILANO, 13 Dicembre 2011 SOMMARIO

Dettagli

LABORATORIO NORD - OVEST Offerta di energia. Il sistema Cogen-Barca

LABORATORIO NORD - OVEST Offerta di energia. Il sistema Cogen-Barca LABORATORIO NORD - OVEST Offerta di energia. Il sistema Cogen-Barca Bologna, 15 maggio 2006 Hera Bologna s.r.l. 1 COGEN OSPEDALE MAGGIORE RIVA CALZONI BARCA BECCACCINO 2 La rete 3 Le condotte Posa tubazioni

Dettagli

Agli inizi degli anni Settanta i F.lli Ceccato si trasferiscono a Torino dove iniziano a lavorare come artigiani nell indotto Fiat.

Agli inizi degli anni Settanta i F.lli Ceccato si trasferiscono a Torino dove iniziano a lavorare come artigiani nell indotto Fiat. L AZIENDA Agli inizi degli anni Settanta i F.lli Ceccato si trasferiscono a Torino dove iniziano a lavorare come artigiani nell indotto Fiat. L indotto FIAT all epoca è composto da una miriade di piccole

Dettagli

RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine

RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine RELAZIONE NON TECNICA M.A.S.A MIGLIORAMENTO AGRICOLO S.R.L. TAPOGLIANO VIA DEI CAMPI n1 Udine Descrizione Generale del Sito L allevamento è situato in zona a destinazione agricola (vedere classificazione

Dettagli

ACCIAI PER STRUTTURE METALLICHE E STRUTTURE COMPOSTE

ACCIAI PER STRUTTURE METALLICHE E STRUTTURE COMPOSTE ACCIAI PER STRUTTURE METALLICHE E STRUTTURE COMPOSTE Documentazione di conformità secondo le nuove Norme Tecniche delle Costruzioni (DM 14 Gennaio 2008) Ing. Lorenzo Di Gregorio PRESIDER Srl Bastia Umbra,

Dettagli

I CENTRI DI TRASFORMAZIONE DELL ACCIAIO. I nuovi soggetti nel settore delle costruzioni.

I CENTRI DI TRASFORMAZIONE DELL ACCIAIO. I nuovi soggetti nel settore delle costruzioni. I CENTRI DI TRASFORMAZIONE DELL ACCIAIO. I nuovi soggetti nel settore delle costruzioni. Raffaello Dellamotta Direzione Tecnica IG r.dellamotta@giordano.it Premessa. Probabilmente sono ancora pochi coloro

Dettagli

STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS

STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS STAINLESS STEEL AND SUPERALLOYS Modernità, dinamismo, esperienza, conoscenza e stato dell arte degli impianti: questi sono gli elementi che hanno reso Italfond una tra le più accreditate acciaierie a livello

Dettagli

SCHEDA 1. Cosa è la Waste Recycling oggi.

SCHEDA 1. Cosa è la Waste Recycling oggi. SCHEDA 1 Cosa è la Waste Recycling oggi. L azienda -nata circa 18 anni fa dall esperienza pluriennale della ditta individuale di uno degli attuali azionisti- oggi ha in forza 94 dipendenti di cui 63 (il

Dettagli

Rapporto tecnico istruttorio a supporto della valutazione di domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) ai sensi del D. Lgs.

Rapporto tecnico istruttorio a supporto della valutazione di domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) ai sensi del D. Lgs. Rapporto tecnico istruttorio a supporto della valutazione di domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) ai sensi del D. Lgs. 59/05 Numero del rapporto: 2/QUINQUIES/BN Ditta: Moccia Industria

Dettagli

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l Ambiente dell Emilia-Romagna Via Po, n. 5 40139 - BOLOGNA tel 051/6223811 - fax 051/543255 P.IVA e C.F. 04290860370 Sezione Provinciale di Forlì-Cesena C.P. 345

Dettagli

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova Presentazione della nuova filiale e del nuovo magazzino di Padova 2006 Böhler Uddeholm Italia Spa 2 La nuova filiale di Padova, l idea, la realizzazione La nuova filiale Böhler di Padova è stata ubicata

Dettagli

Lo Stabilimento di Ravenna

Lo Stabilimento di Ravenna Lo Stabilimento di Ravenna LE NOSTRE RISORSE Sin dalla costituzione EniPower ha adottato strutture organizzative snelle nell ottica di semplificare i processi operativi. Tutto il personale è stato coinvolto

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE La Evoteck Srl è un azienda che deriva da un esperienza trentennale nel settore agricolo e zootecnico in genere e la sua collocazione geografica ha da sempre favorito il suo sviluppo,

Dettagli

DUROMETRI E DUREZZE (MICRO E MACRO) PENDOLO CHARPY PER RESILIENZA ALTRE PROVE (FATICA, TRIBOLOGIA, ELETTROPULITURA)

DUROMETRI E DUREZZE (MICRO E MACRO) PENDOLO CHARPY PER RESILIENZA ALTRE PROVE (FATICA, TRIBOLOGIA, ELETTROPULITURA) TUTORATO ING. FABBRETTI FLORIANO 1 COSA VEDIAMO OGGI MACCHINA PER TRAZIONE DUROMETRI E DUREZZE (MICRO E MACRO) PENDOLO CHARPY PER RESILIENZA ALTRE PROVE (FATICA, TRIBOLOGIA, ELETTROPULITURA) ING. FABBRETTI

Dettagli

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO IV Conferenza Nazionale sui Dispositivi Medici IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DEI GAS MEDICINALI E DEL VUOTO La Norma UNI EN ISO 7396-1 Ing. Carlo M. Giaretta Commissione Tecnica U4204 dell UNI Apparecchi per

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli

APPOGGI NEOARM APPOGGI NEOARM B04

APPOGGI NEOARM APPOGGI NEOARM B04 APPOGGI NEOARM APPOGGI NEOARM B04 DESCRIZIONE PRODOTTO La serie Neoarm è una linea di apparecchi d appoggio strutturali in elastomero armato, costituiti cioè da un blocco in elastomero nel quale sono inseriti

Dettagli

AUTOMAZIONI E PORTE SEZIONALI

AUTOMAZIONI E PORTE SEZIONALI AUTOMAZIONI E PORTE SEZIONALI La professionalità, la competenza, l assistenza e la trasparenza fanno di Gaia il tuo installatore di fiducia. Un team specializzato sempre pronto per garantire qualsiasi

Dettagli

Il nuovo Conto Termico

Il nuovo Conto Termico FORLENER 2015 PELLET DAY I mercati del pellet Aspetti tecnici e filiere alternative Gli incentivi Il nuovo Conto Termico Gli incentivi Antonio Panvini LINGOTTO FIERE TORINO Sala Verde Sabato 26 settembre

Dettagli

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale

è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale è un marchio Necsi Catalogo formazione aziendale Siamo una società di ingegneri, consulenti, progettisti e installatori che opera in tutto il nord Italia con 5 sedi operative tra Veneto, Trentino Alto

Dettagli

CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS)

CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS) CPS S.r.l. Zona Industriale Via Camigliatello, snc 87046 Montalto Uffugo Scalo (CS) P.IVA 03088440783 SERVIZI E SETTORI OPERATIVI Trasformazione e riqualifica CE di serbatoi GPL da Fuori Terra ad Interrati

Dettagli

Soluzioni per l industria mineraria HED-13. Essiccatore. Efficienza energetica. Riduzione CO 2. Incentivi. mineraliindustriali.it

Soluzioni per l industria mineraria HED-13. Essiccatore. Efficienza energetica. Riduzione CO 2. Incentivi. mineraliindustriali.it HED-13 Essiccatore Efficienza energetica Riduzione CO 2 Incentivi Essiccatore ad alta efficienza HED-13 L evoluzione tecnologica degli essiccatori a tamburo rotante Aria ambiente per asciugare la sabbia

Dettagli

Laboratorio prove, Analisi e controlli

Laboratorio prove, Analisi e controlli Laboratorio prove, Analisi e controlli ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Marine Energy Business Assurance Transport & Infrastructures IFIs, Banks and Investors INNOVATION chi SIAMO RINA SERVICES S.p.A. è la

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica, PROGRAMMA MINIMO COMUNE DI TECNOLOGIA MECCANICA ED ESERCITAZIONI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 La disciplina di Tecnologia Meccanica ed Esercitazioni è coinvolta nel progetto di Sperimentazione Meccatronica,

Dettagli

Norma di riferimento EN 10297-1 Tubi in acciaio. tolleranze ristrette per impieghi meccanici

Norma di riferimento EN 10297-1 Tubi in acciaio. tolleranze ristrette per impieghi meccanici TAM Plus TAM Plus Norma di riferimento EN 10297-1 Tubi in acciaio senza saldatura ad elevata lavorabilità (HL) e tolleranze ristrette per impieghi meccanici TAM Plus è la gamma di tubi meccanici laminati

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE

STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE STUDIO DI SETTORE UD36U ATTIVITÀ 24.10.00 SIDERURGIA - FABBRICAZIONE DI FERRO, ACCIAIO E FERROLEGHE ATTIVITÀ 24.31.00 STIRATURA A FREDDO DI BARRE ATTIVITÀ 24.32.00 LAMINAZIONE A FREDDO DI NASTRI ATTIVITÀ

Dettagli

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico

L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico L importanza della Manutenzione di un Impianto di Cogenerazione a Garanzia del Saving Energetico 18 Giugno 2013 L Azienda Simav è azienda specializzata in sviluppo, progettazione, implementazione e successiva

Dettagli

Uno stimolo al lavoro

Uno stimolo al lavoro Un investimento edilizio si basa principalmente su considerazioni di ordine economico, tra cui i costi d esercizio e di manutenzione delle varie infrastrutture. Vanno considerati senz altro i consumi energetici,

Dettagli

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 -

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 - ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari L A V E R A N A T U R A D E L L A L U C E La luce, sia naturale sia artificiale, è una forma di energia fondamentale per la nostra esistenza e per quella

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Pag. 1 di 10 Con la presente la TIEMME RACCORDERIE S.p.A., produttrice di sistemi di raccordi, collettori, tubi, valvole e rubinetti per impianti idro-termo-sanitari e gas, in ottemperanza a quanto richiesto

Dettagli

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW Banco Prova Caldaie per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW 1 Generalità Il banco prova caldaie attualmente disponibile presso il nostro Laboratorio è stato realizzato

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO. Loris Meneghini perito industriale in Vicenza

CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO. Loris Meneghini perito industriale in Vicenza CRITERI DI PROGETTAZIONE PER CENTRALI A BIOMASSA CON RETI DI TELERISCALDAMENTO Loris Meneghini perito industriale in Vicenza ENERGIA CHIMICA COMBUSTIONE CAMBIAMENTO DI STATO ENERGIA TERMICA FORME (COMBUSTIBILI)

Dettagli

CALDAIE BASAMENTO A GAS CONVENZIONALI

CALDAIE BASAMENTO A GAS CONVENZIONALI CALDAIE BASAMENTO A GAS CONVENZIONALI Logo EV Avant EV www.sime.it La scelta affidabile e sicura Sime, con una grande tradizione e riconosciuta leadership nel segmento delle caldaie a basamento, offre

Dettagli

Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato. Contenuto tecnico e valore aggiunto

Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato. Contenuto tecnico e valore aggiunto Il marchio di qualità SISMIC per l acciaio da cemento armato Contenuto tecnico e valore aggiunto Il Regolamento il marchio di qualità è attribuito da SISMIC a seguito della: dimostrazione del rispetto

Dettagli

Identificazione del Installazione IPPC. Tipo di installazione Esistente soggetta ad A.I.A. ai sensi del Dlgs. 46/2014

Identificazione del Installazione IPPC. Tipo di installazione Esistente soggetta ad A.I.A. ai sensi del Dlgs. 46/2014 Identificazione del Installazione IPPC Ragione sociale Sede Legale Sede Operativa F.LLI SANTINI SRL Via Giotto n. 4/a 39100 Bolzano Via Giotto n. 4/a 39100 Bolzano Tipo di installazione Esistente soggetta

Dettagli

Oggiono, 14 Luglio 2011

Oggiono, 14 Luglio 2011 www.galbiatigroup.it / info@galbiatigroup.it Oggiono, 14 Luglio 2011 H.T.E Srl e Galbiati Group Srl, dopo alcuni anni di collaborazione nella produzione e fornitura conto terzi di impianti e macchinari

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE (Lauree di primo livello D.M. 509/99 e D.M. 270/04 e Diploma Universitario) SEZIONE B - Prima

Dettagli

Caldaie, stufe e termocamini alimentati a Biomasse

Caldaie, stufe e termocamini alimentati a Biomasse Caldaie, stufe e termocamini alimentati a Biomasse Le caratteristiche tecniche richieste per ottenere il conto termico. Antonietta Serra, responsabile sezione Termotecnica presso Istituto Giordano Spa

Dettagli

I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it

I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it I.M.E.C. S.p.A. Strada dei Confini, 6 05100 TERNI www.imecspa.it mail imec@imecspa.it - PEC imec@pec.it 2.500 mq officina adibita alla lavorazione dell acciaio al Carbonio, con due moderni impianti per

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE UFFICIO SPECIALE PER L EDILIZIA COMUNE DI VARESE UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA VARESE COMO REALIZZAZIONE DI UN LOCALE BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO ESECUTIVO DESCRIZIONE

Dettagli

Siamo il valore aggiunto dei nostri clienti

Siamo il valore aggiunto dei nostri clienti c o m p a n y p r o f i l e Siamo il valore aggiunto dei nostri clienti Cullati nasce negli anni Cinquanta e da allora percorre un costante miglioramento e sviluppo delle tecnologie di lavorazione e

Dettagli

sagomazione acciaio Descrizione impianto Certificazioni Qualità ISO 9001:2000 Macchine attualmente operative

sagomazione acciaio Descrizione impianto Certificazioni Qualità ISO 9001:2000 Macchine attualmente operative sagomazione acciaio Dal mese di marzo del 2009 è attivo lo stabilimento di pre- sagomazione di acciaio per strutture in cemento armato a Civitavecchia, zona industriale. Lo stabilimento opera nel settore

Dettagli

Figura 3-13. Figura 3-14

Figura 3-13. Figura 3-14 Figura 3-13 Figura 3-14 Per eliminare questi fenomeni indesiderabili, che causano perturbazioni alla marcia regolare del forno, aumentano i consumi specifici e gli onerosi interventi manuali di pulizia

Dettagli

per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica

per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica UNIVERSITÀ DI PAVIA INGEGNERIA INDUSTRIALE per un ingegneria sostenibile nel mondo di oggi e di domani dall anno accademico 2009 10 Campus CRAVINO PAVIA Elettrica Meccanica Energetica Referente: Prof.

Dettagli

Complessità e specificità dell area industriale di Padova

Complessità e specificità dell area industriale di Padova COMUNE di PADOVA Complessità e specificità dell area industriale di Padova Patrizio Mazzetto, Capo Settore Ambiente del Comune di Padova Dennis Wellington, Settore Ambiente del Comune di Padova Padova,

Dettagli

REGIONE PUGLIA Comune di Modugno (Ba) Riqualificazione urbana di aree degradate presso il Quartiere S. Cecilia INDICE

REGIONE PUGLIA Comune di Modugno (Ba) Riqualificazione urbana di aree degradate presso il Quartiere S. Cecilia INDICE INDICE 1. OGGETTO... 2 2. SCOPO... 3 3. IMPIANTO IDRICO... 4 4.1 TUBAZIONI IMPIANTO ADDUZIONE ACQUA... 4 4. MATERIALI E PEZZI SPECIALI... 6 5. LEGGI E NORMATIVE DI RIFERIMENTO... 7 1 1. OGGETTO Il presente

Dettagli

PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser

PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser Pittsburgh, PA 15235, USA Tel : 412-242-5903 fax : 412-242-5908 PRECISIONE & AFFIDABILITA ASC- SENSORI E SISTEMI per misure senza contatto con tecnologia all'infrarosso e Laser Per: Inseguimento Posizione

Dettagli

Gruppo Esea Carpenteria metallica

Gruppo Esea Carpenteria metallica Gruppo Esea Carpenteria metallica Si come il ferro s arrugginisce sanza esercizio, e l acqua si putrefà o nel freddo s addiaccia, così lo ngegno sanza esercizio si guasta. (Leonardo Da Vinci) L ingegno

Dettagli

390 Ottobre 2015 www.techmec.it

390 Ottobre 2015 www.techmec.it Quando alla semplice attività commerciale si affianca una fase industriale del tutto nuova per l azienda servono macchine utensili affidabili. Meglio rivolgersi agli esperti del settore. 390 Ottobre 2015

Dettagli

CENTRO DI TRASFORMAZIONE

CENTRO DI TRASFORMAZIONE DEFINIZIONE (NTC 11.3.1.7): Un impianto esterno alla fabbrica... che riceve dal produttore di acciaio elementi base... e confeziona elementi strutturali direttamente impiegabili in cantiere I centri di

Dettagli

La più vasta scelta di prodotti e soluzioni per il vostro team.

La più vasta scelta di prodotti e soluzioni per il vostro team. La più vasta scelta di prodotti e soluzioni per il vostro team. Un solo nome per tutte le soluzioni Frigerio da ben 90 anni fornisce materiali e attrezzature a chi opera nella Svizzera italiana nei settori

Dettagli

Studio di fattibilità

Studio di fattibilità COMUNE DI FALERNA Piazza Municipio 1-88042 Falerna (Prov. di Catanzaro) AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI AVENTI AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

Linea guida per le verifiche ISO 14001 nelle aziende che operano nella lavorazione di metalli (EA17) rev 1 del 30/11/2008

Linea guida per le verifiche ISO 14001 nelle aziende che operano nella lavorazione di metalli (EA17) rev 1 del 30/11/2008 Nella presente linea guida vengono fornite indicazioni utili per la conduzione di audit nel settore EA 17 fabbricazione di prodotti in metallo anche trattati e rivestiti secondo la norma UNI EN ISO 14001.

Dettagli

FILIERA PRODUTTIVA COMPLETA

FILIERA PRODUTTIVA COMPLETA 2 FILIERA PRODUTTIVA COMPLETA TRATTAMENTO TERMICO LAVORAZIONI MECCANICHE LAMINAZIONE VERNICIATURA PRODUZIONE ACCIAIO MAGAZZINO L unione tra Esti e Acciaierie Venete ha dato luogo ad una nuova realtà, unica

Dettagli

Analisi in continuo della emissione di polveri. Gianantonio Favalessa Ital Control Meters srl www.italcontrol.it

Analisi in continuo della emissione di polveri. Gianantonio Favalessa Ital Control Meters srl www.italcontrol.it Analisi in continuo della emissione di polveri Gianantonio Favalessa Ital Control Meters srl www.italcontrol.it Perchè controllare le polveri Per noi stessi, per la nostra salute: Le polveri che respiriamo

Dettagli

Amministrazioni comunali di Rezzato e Mazzano

Amministrazioni comunali di Rezzato e Mazzano C.F. n CRRRRT48B06D117X; Partita IVA n 0073846016 1 Amministrazioni comunali di Rezzato e Mazzano Adeguamento tecnologico della cementeria Italcementi di Rezzato-Mazzano Obiettivi di riduzione delle emissioni

Dettagli