ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG"

Transcript

1 ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del ) Numero Quesito A norma del codice civile, in caso di cessazione degli effetti civili del matrimonio si presume concepito durante lo stesso matrimonio il figlio nato: Risposta 1 Quando non sono ancora trascorsi trecento giorni dalla data della cessazione degli effetti civili del matrimonio e sono trascorsi almeno centottanta giorni dalla celebrazione dello stesso Risposta 2 Quando non sono ancora trascorsi trecentotrenta giorni dalla data della cessazione degli effetti civili del matrimonio e sono trascorsi almeno duecentosettanta giorni dalla celebrazione dello stesso Risposta 3 Quando non sono ancora trascorsi trecentosessanta giorni dalla data della cessazione degli effetti civili del matrimonio Risposta 4 Quando non sono ancora trascorsi trecentosessantacinque giorni dalla data della cessazione degli effetti civili del matrimonio Numero Quesito A norma del codice civile, è reputato legittimo il figlio nato prima che siano trascorsi centottanta giorni dalla celebrazione del matrimonio? Risposta 1 Sì, se uno dei coniugi o il figlio stesso non ne disconoscono la paternità Risposta 2 Sì, sempre Risposta 3 No, mai Risposta 4 Sì, ma nel solo caso in cui entrambi i coniugi non ne disconoscano la paternità Numero Quesito A norma del codice civile chi può provare che un figlio, nato dopo i trecento giorni dall'annullamento del matrimonio dei genitori, sia stato concepito durante il matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi, potendo in ogni caso il figlio proporre azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Solo i coniugi, anche disgiuntamente Risposta 4 Solo il figlio stesso Numero Quesito A norma del codice civile chi può provare che un figlio, nato dopo i trecento giorni dallo scioglimento del matrimonio dei genitori, sia stato concepito durante il matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi; in ogni caso, poi, il figlio può proporre azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Solo i coniugi, anche disgiuntamente Risposta 4 Solo il figlio stesso Numero Quesito Fatto salvo il diritto del figlio di proporre azione per reclamare lo stato di figlio legittimo, chi può provare che il figlio, nato dopo i trecento giorni dalla cessazione degli effetti civili del matrimonio, sia stato concepito durante il matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi

2 Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Solo i coniugi, anche disgiuntamente Risposta 4 Solo i discendenti dei coniugi Numero Quesito Fatto salvo il diritto del figlio di proporre azione per reclamare lo stato di figlio legittimo, chi può provare che il figlio, nato dopo i trecento giorni dalla pronuncia di separazione giudiziale, sia stato concepito durante il matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Solo i coniugi, anche disgiuntamente Risposta 4 Solo i discendenti dei coniugi Numero Quesito Fatto salvo il diritto del figlio di proporre azione per reclamare lo stato di figlio legittimo, chi può provare che il figlio, nato dopo i trecento giorni dalla omologazione della separazione consensuale, sia stato concepito durante il matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Solo i coniugi, anche disgiuntamente Risposta 4 Ciascuno dei coniugi, i loro eredi e qualunque parente entro il quarto grado Numero Quesito A norma del codice civile, chi può provare il concepimento durante la convivenza tra i genitori di un figlio nato dopo i trecento giorni dalla data di comparizione dei coniugi avanti al giudice quando gli stessi sono stati autorizzati a vivere separatamente nelle more del giudizio di separazione? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi; in ogni caso, poi, il figlio stesso può proporre azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 I coniugi, anche disgiuntamente, ma non i loro eredi Risposta 4 Solo il figlio Numero Quesito A norma del codice civile, chi può provare il concepimento durante la convivenza tra i genitori di un figlio nato dopo i trecento giorni dalla data di comparizione dei coniugi avanti al giudice quando gli stessi sono stati autorizzati a vivere separatamente nelle more del giudizio di annullamento del matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi; in ogni caso, poi, il figlio stesso può proporre azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Il figlio stesso e i coniugi, anche disgiuntamente, ma non i loro eredi Risposta 4 Solo il figlio stesso Numero Quesito A norma del codice civile, chi può provare il concepimento durante la convivenza tra i genitori di un figlio nato dopo i trecento giorni dalla data di comparizione dei coniugi avanti al giudice quando gli stessi sono stati autorizzati a vivere separatamente nelle more del giudizio di scioglimento del matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi; in ogni caso, poi, il figlio stesso può proporre

3 azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Il figlio stesso, i coniugi, anche disgiuntamente, ma non i loro eredi Risposta 4 Il figlio stesso, ma non i coniugi Numero Quesito A norma del codice civile, chi può provare il concepimento durante la convivenza tra i genitori di un figlio nato dopo i trecento giorni dalla data di comparizione dei coniugi avanti al giudice quando gli stessi sono stati autorizzati a vivere separatamente nelle more del giudizio di cessazione degli effetti civili del matrimonio? Risposta 1 Ciascuno dei coniugi e i loro eredi; in ogni caso, poi, il figlio stesso può proporre azione per reclamare lo stato di legittimo Risposta 2 Solo i coniugi congiuntamente Risposta 3 Il figlio stesso, i coniugi, ma non i loro eredi Risposta 4 Il figlio stesso, ma non i coniugi Numero Quesito Caio, quattordicenne, è figlio riconosciuto di Tizia; Sempronio, l'altro genitore, intende riconoscerlo a sua volta. In questo caso, il riconoscimento da parte di Sempronio: Risposta 1 non può avvenire senza il consenso di Tizia Risposta 2 non può avvenire senza il consenso di Tizia e l'assenso di Caio Risposta 3 non può avvenire senza il consenso di Caio Risposta 4 può avvenire in ogni caso e senza condizioni Numero Quesito Sempronio, quattordicenne, è figlio riconosciuto di Caia; Caio, l'altro genitore, intende riconoscerlo a sua volta. In questo caso, il riconoscimento da parte di Caio: Risposta 1 non può avvenire senza il consenso di Caia Risposta 2 non può avvenire senza il consenso di Caia e l'assenso di Sempronio Risposta 3 non può avvenire senza il consenso di Sempronio Risposta 4 può avvenire in ogni caso e senza condizioni Numero Quesito Tizio, quattordicenne, è figlio riconosciuto di Sempronia; Sempronio, l'altro genitore, intende riconoscerlo a sua volta. In questo caso, il riconoscimento da parte di Sempronio: Risposta 1 non può avvenire senza il consenso di Sempronia Risposta 2 non può avvenire senza il consenso di Sempronia e l'assenso di Tizio Risposta 3 non può avvenire senza il consenso di Tizio Risposta 4 può avvenire in ogni caso e senza condizioni Numero Quesito Tizio, celibe, e Caia, nubile, si recano dal notaio al fine di riconoscere, con effetto immediato, quale loro figlio naturale il diciassettenne Filano, attualmente all'estero, e chiedono se ciò sia possibile. Il notaio risponderà: Risposta 1 Che il riconoscimento del figlio che ha compiuto i sedici anni non produce effetto senza il suo assenso Risposta 2 Che il riconoscimento del figlio che ha compiuto i sedici anni produce effetti

4 immediati se fatto congiuntamente da entrambi i genitori, anche senza l'assenso del minorenne Risposta 3 Che il riconoscimento del figlio produrrà effetti soltanto quando Filano avrà raggiunto la maggiore età Risposta 4 Che il riconoscimento del figlio che ha compiuto i sedici anni produrrà effetti soltanto quando i genitori si saranno uniti in matrimonio Numero Quesito Tizia e Caio, non coniugati, si recano dal notaio al fine di riconoscere quale loro figlio naturale il dodicenne Filano, precisando che non intendono effettuare il riconoscimento con testamento, e chiedono al notaio se ciò sia possibile. Il notaio risponderà: Risposta 1 Sì Risposta 2 Sì, ma con l'assenso di Filano Risposta 3 Sì, ma previa autorizzazione del giudice tutelare Risposta 4 No Numero Quesito Possono due genitori quindicenni effettuare il riconoscimento di un loro figlio naturale? Risposta 1 No Risposta 2 Sì, se conviventi Risposta 3 Sì, se autorizzati dal giudice tutelare Risposta 4 Sì, se assistiti dai genitori Numero Quesito Tizietto, quattordicenne, è figlio riconosciuto di Caia; Tizio, l'altro genitore, intende riconoscerlo a sua volta. In questo caso, il riconoscimento da parte di Tizio: Risposta 1 Non può avvenire senza il consenso di Caia Risposta 2 Può avvenire, ma è necessario il consenso di Caia e l'assenso di Tizietto Risposta 3 Può avvenire, ma è necessario il consenso di Tizietto Risposta 4 Può avvenire in ogni caso e senza condizioni Numero Quesito Perché produca effetto il riconoscimento di un figlio naturale, di anni quindici, occorre l'assenso dello stesso? Risposta 1 No Risposta 2 Sì, se è già stato riconosciuto da un genitore e non dall'altro Risposta 3 Sì, in ogni caso Risposta 4 Sì, se il riconoscimento proviene da entrambi i genitori Numero Quesito Tizio e Caia, entrambi di stato civile libero, intendono riconoscere quale loro figlio naturale Tizietto di anni tre. Essi possono effettuare il riconoscimento: Risposta 1 tanto congiuntamente quanto separatamente senza necessità di alcuna autorizzazione Risposta 2 congiuntamente a pena di nullità, senza necessità di alcuna autorizzazione Risposta 3 tanto congiuntamente quanto separatamente ma, in tale ultima ipotesi, con l'autorizzazione del giudice tutelare del luogo in cui è domiciliato il minore Risposta 4 tanto congiuntamente quanto separatamente, con l'autorizzazione del tribunale per i minorenni del luogo in cui è domiciliato il minore, previo parere del giudice tutelare

5 Numero Quesito Tizio ha riconosciuto quale proprio figlio naturale Tizietto, di anni quattordici. La madre naturale di Tizietto, Caia, intende anch'essa riconoscere Tizietto. In questo caso: Risposta 1 il riconoscimento di Tizietto da parte di Caia non può avvenire senza il consenso di Tizio Risposta 2 il riconoscimento di Tizietto da parte di Caia non può avvenire senza il consenso di Tizio e l'assenso di Tizietto Risposta 3 il riconoscimento di Tizietto da parte di Caia può avvenire senza il consenso di Tizio, ma non produce effetto senza l'assenso di Tizietto al compimento del sedicesimo anno di età Risposta 4 il riconoscimento di Tizietto da parte di Caia non può avvenire senza il consenso di Tizio e senza l'autorizzazione del tribunale per i minorenni previo parere del giudice tutelare Numero Quesito Tizio intende effettuare il riconoscimento del proprio figlio naturale Tizietto, che ha compiuto i diciassette anni e che è già stato riconosciuto dalla madre Caia. In questo caso, affinchè il riconoscimento da parte di Tizio produca effetto, a norma del codice civile, sarà necessario: Risposta 1 l'assenso di Tizietto Risposta 2 il consenso di Caia Risposta 3 il consenso di Caia e l'assenso di Tizietto Risposta 4 l'assenso di Tizietto, il consenso di Caia e l'autorizzazione del tribunale per i minorenni Numero Quesito I figli nati da persone tra le quali esiste un vincolo di parentela in linea retta all'infinito, anche soltanto naturale, possono essere riconosciuti dai genitori? Risposta 1 No, salvo che i genitori al tempo del concepimento ignorassero il vincolo esistente tra di loro, ed in tal caso il riconoscimento è autorizzato dal giudice Risposta 2 No, anche se i genitori al tempo del concepimento ignoravano il vincolo esistente tra di loro Risposta 3 Sì, anche se i genitori al tempo del concepimento erano a conoscenza del vincolo esistente tra di loro Risposta 4 Sì, anche se i genitori al tempo del concepimento erano a conoscenza del vincolo esistente tra di loro, ma in tal caso il riconoscimento deve essere autorizzato dal giudice Liv. diff. 3 Numero Quesito I figli nati da persone tra le quali esiste un vincolo di parentela naturale nel secondo grado in linea collaterale, possono essere riconosciuti dai i genitori? Risposta 1 No, salvo che i genitori al tempo del concepimento ignorassero il vincolo esistente tra di loro, ed in tal caso il riconoscimento è autorizzato dal giudice Risposta 2 No, anche se i genitori al tempo del concepimento ignoravano il vincolo esistente tra di loro Risposta 3 Sì, anche se i genitori al tempo del concepimento erano a conoscenza del vincolo esistente tra di loro Risposta 4 Sì, anche se i genitori al tempo del concepimento erano a conoscenza del vincolo

6 esistente tra di loro, ma in tal caso il riconoscimento deve essere autorizzato dal giudice Liv. diff. 3 Numero Quesito In quale caso è ammesso il riconoscimento della filiazione naturale in contrasto con lo stato di figlio legittimo? Risposta 1 In nessun caso Risposta 2 Risposta 3 Nel caso in cui la persona da riconoscere sia stata interdetta Nel caso in cui siano già deceduti i genitori legittimi della persona da riconoscere e non vi siano altre persone in possesso del medesimo stato di figlio legittimo nei confronti dei predetti genitori Risposta 4 Nel caso in cui siano già deceduti i genitori legittimi della persona da riconoscere Numero Quesito In quale caso è ammesso il riconoscimento della filiazione naturale in contrasto con lo stato di figlio legittimato? Risposta 1 In nessun caso Risposta 2 Nel caso in cui la persona da riconoscere sia stata interdetta Risposta 3 Nel caso in cui siano già deceduti i genitori della persona da riconoscere e non vi siano altre persone in possesso dello stato di figlio legittimo nei confronti dei predetti genitori Risposta 4 Numero Quesito Nel caso in cui siano già deceduti i genitori di cui la persona da riconoscere risulti essere figlio legittimato Nel 1998, con testamento olografo consegnato fiduciariamente al notaio Romani, Tizio, coniugato con Tizia, nomina eredi in parti uguali i due fratelli Sempronio e Mevio, la moglie Tizia e il ventenne Caio che, in detto testamento, riconosce quale suo figlio naturale. Tizio, che non ha ascendenti nè altri discendenti, muore nel 2001 e Tizia si reca dallo stesso notaio esibendogli un altro testamento olografo redatto da Tizio il 12 dicembre 2000, con il quale egli revoca ogni precedente testamento e lega una piccola somma all'amico Filano; ella chiede al notaio come si devolve l'eredità di Tizio, composta solo di denaro e titoli, tenuto conto che Caio, privo di genitori legittimi, è disposto a prestare il consenso al riconoscimento e che nessuno intende impugnare le disposizioni di Tizio. Il notaio risponde che, salvo il legato a favore di Filano, l'eredità si devolve a: Risposta 1 Tizia e Caio per un mezzo ciascuno Risposta 2 Sempronio e Mevio per un sesto ciascuno e a Tizia per quattro sesti Risposta 3 Sempronio, Mevio, Tizia e Caio per un quarto ciascuno Risposta 4 Tizia per l'intero Liv. diff. 3 Numero Quesito A norma del codice civile, il riconoscimento del figlio naturale può, fra l'altro, essere fatto: Risposta 1 Nell'atto di nascita Risposta 2 Con dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà anche anteriore al concepimento Risposta 3 Con dichiarazione resa dai genitori con scrittura privata autenticata da notaio anteriore al concepimento Risposta 4 Con comportamento concludente

7 Numero Quesito A norma del codice civile, il riconoscimento del figlio naturale può, fra l'altro, essere fatto: Risposta 1 Con un'apposita dichiarazione, posteriore alla nascita, davanti ad un ufficiale dello stato civile Risposta 2 Con dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà anteriore al concepimento Risposta 3 Con dichiarazione resa dai genitori con scrittura privata autenticata da notaio anteriore al concepimento Risposta 4 Con comportamento concludente Numero Quesito A norma del codice civile, il riconoscimento del figlio naturale può, fra l'altro, essere fatto: Risposta 1 Con un'apposita dichiarazione, posteriore al concepimento, davanti ad un ufficiale dello stato civile Risposta 2 Con dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà anche se anteriore al concepimento Risposta 3 Con dichiarazione resa dai genitori con scrittura privata autenticata da notaio anteriore al concepimento Risposta 4 Con comportamento concludente Numero Quesito Fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è, fra l'altro: Risposta 1 L'atto pubblico Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Risposta 3 La scrittura privata autenticata da notaio Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è, fra l'altro: Risposta 1 Il testamento pubblico Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Risposta 3 La scrittura privata autenticata da notaio Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è, fra l'altro: Risposta 1 Il testamento segreto Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Risposta 3 La scrittura privata autenticata da notaio Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale, vi è fra l'altro: Risposta 1 Il testamento olografo Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Risposta 3 La scrittura privata autenticata da notaio

8 Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è, fra l'altro: Risposta 1 Il testamento speciale Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà Risposta 3 La scrittura privata autenticata da notaio Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito La volontà di legittimare espressa in atto pubblico importa riconoscimento del figlio naturale? Risposta 1 Sì Risposta 2 Sì, ma solo se si tratta di testamento Risposta 3 Sì, ma a condizione che poi segua la legittimazione Risposta 4 No Numero Quesito Il riconoscimento del figlio naturale può farsi per testamento: Risposta 1 Qualunque sia la forma del testamento Risposta 2 Per testamento pubblico, segreto ed olografo, ma non per testamento speciale Risposta 3 Per testamento pubblico o segreto, ma non per testamento olografo o testamento speciale Risposta 4 Qualunque sia la forma del testamento, purchè non vi siano altri legittimari Numero Quesito Tizio intende donare a Mevio, maggiore di età e già coniugato, un appartamento in Roma, e, inoltre, contestualmente riconoscere lo stesso Mevio come suo figlio naturale. Mevio è disposto sia ad accettare la donazione che a prestare il suo assenso al riconoscimento. Entrambi si recano dal notaio il quale: Risposta 1 Riceverà senz'altro l'atto pubblico contenente contestualmente sia la donazione che la dichiarazione di riconoscimento di figlio naturale Risposta 2 Riceverà l'atto di donazione ma si rifiuterà di ricevere la dichiarazione di riconoscimento senza il consenso del coniuge di Mevio Risposta 3 Rifiuterà di ricevere l'atto di donazione se prima Tizio non avrà provveduto al riconoscimento davanti all'ufficiale di Stato Civile Risposta 4 Riceverà l'atto di donazione ma si rifiuterà di ricevere la dichiarazione di riconoscimento che deve essere resa necessariamente davanti all'ufficiale dello Stato Civile Numero Quesito Tizio chiede al notaio di ricevere un atto con il quale intende riconoscere un figlio naturale concepito ma non ancora nato. Il notaio risponderà: Risposta 1 Che l'atto è ricevibile Risposta 2 Che l'atto è ricevibile, ma i suoi effetti resteranno subordinati al fatto che la nascita avvenga entro centottanta giorni Risposta 3 Che l'atto sarà ricevibile solo dopo la nascita Risposta 4 Che l'atto è ricevibile solo se Tizio non ha figli legittimi

9 Numero Quesito Tizio e Tizia, che non intendono sposarsi, convivono ormai da cinque anni ed hanno un figlio di nome Tizietto, di due anni. Tizio e Tizia intendono riconoscere Tizietto e si recano pertanto dal notaio chiedendogli delucidazioni al riguardo. Il notaio risponderà che fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è: Risposta 1 L'atto pubblico Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 3 La dichiarazione autenticata dal notaio entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Tizio e Tizia, che non intendono sposarsi, convivono ormai da cinque anni ed hanno un figlio di nome Tizietto, di due anni. Tizio e Tizia intendono riconoscere Tizietto e si recano pertanto dal notaio chiedendogli delucidazioni al riguardo. Il notaio risponderà che fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è: Risposta 1 Il testamento segreto Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 3 La dichiarazione autenticata dal notaio entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Tizio e Tizia, che non intendono sposarsi, convivono ormai da cinque anni ed hanno un figlio di nome Tizietto, di due anni. Tizio e Tizia intendono riconoscere Tizietto e si recano pertanto dal notaio chiedendogli delucidazioni al riguardo. Il notaio risponderà che fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è: Risposta 1 Il testamento pubblico Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 3 La dichiarazione autenticata dal notaio entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito Tizio e Tizia, che non intendono sposarsi, convivono ormai da cinque anni ed hanno un figlio di nome Tizietto, di due anni. Tizio e Tizia intendono riconoscere Tizietto e si recano pertanto dal notaio chiedendogli delucidazioni al riguardo. Il notaio risponderà che fra le forme espressamente previste dal codice civile per effettuare il riconoscimento del figlio naturale vi è: Risposta 1 Il testamento speciale, ricorrendone i presupposti Risposta 2 La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 3 La dichiarazione autenticata dal notaio entro tre anni dalla nascita di Tizietto Risposta 4 Il comportamento concludente Numero Quesito A norma del codice civile, il riconoscimento del figlio naturale è fatto: Risposta 1 nell'atto di nascita, oppure con una apposita dichiarazione, posteriore alla nascita o al concepimento, davanti ad un ufficiale dello stato civile o in un atto pubblico o in un testamento, qualunque sia la forma di questo Risposta 2 nell'atto di nascita, oppure con una apposita dichiarazione, posteriore alla nascita o al

10 concepimento, in un atto pubblico o in una scrittura privata con sottoscrizione autenticata o riconosciuta giudizialmente o in un testamento, qualunque sia la forma di questo Risposta 3 nell'atto di nascita davanti all'ufficiale dello stato civile oppure in un atto pubblico posteriore alla nascita o in un testamento purché ricevuto da notaio Risposta 4 nell'atto di nascita, oppure con una apposita dichiarazione, purchè non anteriore alla nascita, davanti ad un ufficiale dello stato civile o in un atto pubblico ricevuto da notaio o in un testamento, qualunque sia la forma di questo Numero Quesito Caia muore nel 1998 lasciando quali unici eredi legittimi il marito Caio e il figlio Caietto. Tizio, con testamento ricevuto dal notaio Romani in data 5 maggio 1998, riconosce Caia quale sua figlia naturale. Nel 2001 Tizio muore, senza ascendenti e senza altri discendenti, e la moglie Tizia esibisce allo stesso notaio un testamento olografo redatto da Tizio in data 2 dicembre 2000 con il quale egli revoca ogni suo precedente testamento e lega una piccola somma all'amico Filano. Tizia chiede al notaio come si devolve l'eredità di Tizio, composta solo di denaro, tenuto conto che Caio e Caietto sono disposti, se necessario, a prestare il loro consenso al riconoscimento, che nessuno intende impugnare le disposizioni di Tizio e che quest'ultimo aveva un unico fratello Sempronio, che è tuttora vivente. Il notaio le risponde che, salvo il legato a favore di Filano, l'eredità di Tizio: Risposta 1 si devolve a Tizia e a Caietto per un mezzo ciascuno Risposta 2 si devolve a Tizia per due terzi e a Sempronio per un terzo Risposta 3 si devolve a Tizia, Sempronio e Caietto per un terzo ciascuno Risposta 4 si devolve a Tizia per due quarti e a Caio e Caietto per un quarto ciascuno Liv. diff. 3 Numero Quesito E' possibile riconoscere un figlio premorto? Risposta 1 Sì, in favore dei suoi discendenti legittimi e dei suoi figli naturali riconosciuti Risposta 2 Sì, ma nel solo caso in cui sia ancora in vita l'altro genitore Risposta 3 No, in ogni caso Risposta 4 Sì, purchè chi effettua il riconoscimento non abbia altri figli naturali o legittimi Numero Quesito Tizio si reca dal notaio chiedendogli di ricevere un atto con il quale egli intende riconoscere il proprio figlio naturale Tizietto, premorto, per consentire che a Caietto, figlio legittimo di Tizietto, siano riservati gli stessi diritti successori che sarebbero spettati a quest'ultimo. Il notaio risponderà: Risposta 1 Risposta 2 Risposta 3 Risposta 4 E' possibile ricevere la dichiarazione di riconoscimento Non è possibile riconoscere il figlio premorto E' possibile riconoscere il figlio premorto, ma al figlio legittimo di quest'ultimo non spetteranno i diritti che la legge riserva ai legittimari di Tizio E' possibile riconoscere il figlio premorto, ma al figlio legittimo di quest'ultimo spetterà, sull'eredità di Tizio, una quota inferiore rispetto a quella che la legge riserva a tale categoria di legittimari Liv. diff. 3 Numero Quesito Il riconoscimento del figlio premorto: Risposta 1 ha luogo in favore dei suoi discendenti legittimi e dei suoi figli naturali riconosciuti Risposta 2 ha luogo in favore dei suoi eredi legittimi o testamentari, ancorchè non siano

11 discendenti legittimi o figli naturali riconosciuti Risposta 3 ha luogo in favore dei suoi discendenti legittimi, ma non dei suoi figli naturali riconosciuti Risposta 4 ha luogo in favore dei suoi eredi legittimi, ancorchè non siano discendenti legittimi o figli naturali riconosciuti Numero Quesito Può avere luogo il riconoscimento del figlio premorto? Risposta 1 Sì, in favore dei suoi discendenti legittimi e dei suoi figli naturali riconosciuti Risposta 2 No Risposta 3 Sì, in favore dei suoi discendenti legittimi, ma non di altri soggetti Risposta 4 Sì, in favore dei suoi ascendenti legittimi e del suo coniuge Numero Quesito Può avere luogo il riconoscimento del figlio premorto? Risposta 1 Sì, in favore dei suoi discendenti legittimi e dei suoi figli naturali riconosciuti Risposta 2 No Risposta 3 Sì, in favore del suo coniuge, dei suoi collaterali e dei discendenti legittimi dei suoi fratelli e delle sue sorelle Risposta 4 Sì, in favore dei suoi discendenti legittimi, dei suoi ascendenti legittimi e dei suoi parenti in linea collaterale fino al terzo grado Numero Quesito Tizio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Mevia, i figli legittimi Sempronio e Sempronia, i figli naturali riconosciuti Martino e Martina, il fratello Filano, e Filana, figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Sempronio, Sempronia, Martino e Martina Risposta 2 Sempronio, Sempronia, Filano e Filana Risposta 3 Sempronio, Sempronia, Martino, Martina e Mevia Risposta 4 Sempronio, Sempronia, Filano, Filana e Mevia Numero Quesito Tizio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Sempronio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, i figli legittimi Caio e Sempronia, i figli naturali riconosciuti Mevio e Mevia, il fratello Filano, e Filana figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Caio, Sempronia, Mevio e Mevia Risposta 2 Caio, Sempronia, Filano, Filana e Caia Risposta 3 Filano, Caia, Caio e Sempronia Risposta 4 Caio, Sempronia, Mevio, Mevia e Caia Numero Quesito Sempronio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, i figli legittimi Martino e Martina, i figli naturali riconosciuti Mevio e Mevia, il fratello Filano, e Sempronia figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di:

12 Risposta 1 Martino, Martina, Mevio e Mevia Risposta 2 Martino e Martina, Filano, Sempronia e Caia Risposta 3 Martino, Martina, Mevio, Mevia e Caia Risposta 4 Filano, Sempronia, Martino e Martina Numero Quesito Martino intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, i figli legittimi Filano e Filana, i figli naturali riconosciuti Mevio e Mevia, il fratello Sempronio, e Sempronia figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Filano e Filana, Mevio e Mevia Risposta 2 Filano e Filana, Sempronio, Sempronia e Caia Risposta 3 Mevio e Mevia, Sempronio, Sempronia e Caia Risposta 4 Sempronio, Caia, Filano e Filana Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Terza, i figli legittimi Quarto e Quinta, i figli naturali riconosciuti Sesto e Settima, il fratello Ottavo, e Nona, figlia della premorta sorella Decima. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Quarto, Quinta, Sesto e Settima Risposta 2 Quarto, Quinta, Ottavo, Nona e Terza Risposta 3 Sesto, Settima, Quarto, Quinta e Terza Risposta 4 Ottavo, Terza, Quarto e Quinta Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Decima, i figli legittimi Ottavo e Nona, i figli naturali riconosciuti Sesto e Settima, il fratello Quarto, e Quinta, figlia della premorta sorella Terza. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Ottavo, Nona, Sesto e Settima Risposta 2 Ottavo, Nona, Quarto, Quinta e Decima Risposta 3 Ottavo, Nona, Sesto, Settima e Decima Risposta 4 Ottavo, Nona, Quarto e Decima Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Settima, i figli legittimi Quarto e Sesta, i figli naturali riconosciuti Terzo e Nona, il fratello Ottavo, e Decima, figlia della premorta sorella Quinta. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Quarto, Sesta, Terzo e Nona Risposta 2 Quarto, Sesta, Ottavo e Decima Risposta 3 Quarto, Sesta, Ottavo, Decima e Settima Risposta 4 Quarto, Sesta, Terzo, Nona e Settima Numero 00757

13 Quesito Tizio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Mevia, il figlio legittimo Sempronio, la figlia naturale riconosciuta Martina, il fratello Filano, e Filana figlia della premorta sorella Maria. Risposta 1 Sempronio e Martina Risposta 2 Sempronio e Mevia Risposta 3 Sempronio, Martina e Mevia Risposta 4 Sempronio, Filano e Filana Numero Quesito Tizio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Sempronio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, la figlia legittima Sempronia, il figlio naturale riconosciuto Mevio, il fratello Filano, e Filana figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Sempronia e Mevio Risposta 2 Sempronia e Filano Risposta 3 Sempronia, Mevio e Caia Risposta 4 Sempronia, Filano e Filana Numero Quesito Risposta 1 Mevio Risposta 2 Caia Risposta 3 Filano Risposta 4 Sempronia Numero Quesito Sempronio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, il figlio naturale riconosciuto Mevio, il fratello Filano, e Sempronia figlia legittima della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Sempronio intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, il figlio legittimo Martino, la figlia naturale riconosciuta Mevia, il fratello Filano, e Sempronia figlia legittima della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Martino e Mevia Risposta 2 Martino e Sempronia Risposta 3 Martino, Mevia e Caia Risposta 4 Martino, Filano e Sempronia Numero Quesito Risposta 1 Risposta 2 Risposta 3 Risposta 4 Martino intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Caio che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Caia, il figlio legittimo Filano, il fratello Mevio, e Sempronia figlia della premorta sorella Maria. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Filano Mevio Caia Sempronia

14 Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Terza, il figlio legittimo Quarto, la figlia naturale riconosciuta Settima, il fratello Ottavo, e Nona, figlia legittima della premorta sorella Decima. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Quarto e Settima Risposta 2 Quarto e Terza Risposta 3 Quarto, Settima e Terza Risposta 4 Quarto, Ottavo e Nona Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Decima, la figlia legittima Nona, il figlio naturale riconosciuto Sesto, il fratello Quarto, e Quinta, figlia legittima della premorta sorella Terza. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Nona e Sesto Risposta 2 Nona e Decima Risposta 3 Nona, Sesto e Decima Risposta 4 Nona, Quarto e Quinta Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Settima, il figlio legittimo Quarto, il figlio naturale riconosciuto Terzo, il fratello Ottavo, e Decima, figlia della premorta sorella Quinta. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Quarto e Terzo Risposta 2 Quarto e Settima Risposta 3 Quarto, Terzo e Settima Risposta 4 Quarto, Ottavo e Decima Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti la sorella Settima, la moglie Quinta, la figlia legittima Sesta, la figlia naturale riconosciuta Decima, e la mamma di quest'ultima Nona. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di: Risposta 1 Sesta e Decima Risposta 2 Sesta e Quinta Risposta 3 Sesta, Decima e Quinta Risposta 4 Sesta, Quinta e Settima Numero Quesito Primo intende effettuare il riconoscimento del figlio premorto Secondo che, al momento della morte, ha lasciato a sé superstiti il coniuge Settima, i figli legittimi Ottavo e Nona, i figli naturali riconosciuti Quarto e Decima, il fratello Sesto, e Quinta, figlia della premorta sorella Terza. In questo caso il riconoscimento può avere luogo in favore di:

15 Risposta 1 Ottavo, Nona, Quarto e Decima Risposta 2 Ottavo, Nona, Quarto, Decima e Settima Risposta 3 Ottavo, Nona, Sesto, Quinta e Settima Risposta 4 Ottavo, Nona, Sesto e Settima Numero Quesito Tizio si reca dal notaio per revocare il testamento pubblico da lui fatto e contenente, fra l'altro, il riconoscimento del figlio naturale Tizietto. Il notaio risponde che: Risposta 1 Il testamento è revocabile, ma non lo è il riconoscimento che produrrà effetti dalla morte del testatore Risposta 2 Il testamento è revocabile ma non il riconoscimento che produce, in ogni caso, effetto dal giorno in cui il testamento stesso è stato ricevuto dal notaio Risposta 3 Il testamento è irrevocabile in ogni sua disposizione perchè contiene il riconoscimento Risposta 4 Il testamento è revocabile in ogni sua disposizione e pertanto anche per quanto riguarda il riconoscimento Numero Quesito Tizio, che in un precedente testamento pubblico, aveva nominato suo erede universale Sempronio, riconoscendolo come figlio naturale, si reca dal notaio per revocare il suddetto testamento. Il notaio gli preciserà che: Risposta 1 Il riconoscimento è irrevocabile e avrà comunque effetto dal giorno della morte del testatore, anche se il testamento che lo conteneva venisse revocato Risposta 2 Qualora il testatore volesse revocare anche il riconoscimento, dovrà farlo espressamente con atto separato Risposta 3 La revoca del testamento comporta comunque anche la revoca del riconoscimento in esso contenuto Risposta 4 Un testamento contenente riconoscimento di figlio naturale non può essere in alcun modo revocato Numero Quesito Tizio, con testamento pubblico, intende riconoscere il figlio naturale Caio a condizione che lo stesso si diplomi all'istituto Superiore di Educazione Fisica. La clausola che prevede la condizione: Risposta 1 E' nulla Risposta 2 E' nulla, salvo che risponda ad un interesse di Tizio, non necessariamente da esplicitarsi nel testamento, che risulti meritevole di tutela Risposta 3 E' valida Risposta 4 E' valida solo se risponde ad un interesse di Caio meritevole di tutela Numero Quesito Tizio riconosce il figlio naturale Tizietto in un testamento olografo disponendo che il riconoscimento avrà effetto solo se Tizietto supererà il concorso notarile. E' valida tale clausola? Risposta 1 No Risposta 2 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore risultante dal testamento Risposta 3 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore, anche se non risultante dal testamento Risposta 4 Sì, se Tizietto accetterà anche tacitamente tale limitazione entro tre mesi dall'acquisto della qualità di erede

16 Numero Quesito Tizio riconosce il figlio naturale Tizietto in un testamento pubblico disponendo che il riconoscimento avrà effetto solo se Tizietto supererà il concorso notarile. E' valida tale clausola? Risposta 1 No Risposta 2 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore risultante dal testamento Risposta 3 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore, anche se non risultante dal testamento Risposta 4 Sì, se Tizietto accetterà tale limitazione entro tre mesi dall'apertura della successione Numero Quesito Tizio riconosce il figlio naturale Tizietto in un testamento segreto disponendo che il riconoscimento avrà effetto solo se Tizietto conseguirà la laurea in medicina. E' valida tale clausola? Risposta 1 No Risposta 2 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore risultante dal testamento Risposta 3 Sì, se corrisponde ad un apprezzabile interesse del testatore, anche se non risultante dal testamento Risposta 4 Sì, se Tizietto accetterà tale limitazione entro tre mesi dall'apertura della successione Numero Quesito Tizio vuole riconoscere con atto pubblico il proprio figlio naturale che si trova nelle condizioni previste per essere riconosciuto, ed intende dichiarare di averlo avuto da Caia che non lo ha riconosciuto. Il notaio interpellato risponderà che: Risposta 1 L'atto di riconoscimento di uno solo dei genitori non può contenere indicazioni relative all'altro genitore Risposta 2 L'atto di riconoscimento di uno solo dei genitori deve necessariamente contenere indicazioni relative all'altro genitore Risposta 3 L'atto di riconoscimento di uno solo dei genitori può contenere indicazioni relative all'altro genitore solo se quest'ultimo non è coniugato Risposta 4 L'atto di riconoscimento di uno solo dei genitori che contiene indicazioni relative all'altro genitore obbliga quest'ultimo al riconoscimento Numero Quesito Tizio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dal padre Mevio e successivamente dalla madre Sempronia. In questo caso, Tizio: Risposta 1 Assume il cognome di Mevio Risposta 2 Assume il cognome di Mevio e successivamente vi deve aggiungere quello di Sempronia Risposta 3 Assume il cognome di Mevio, ma può assumere il cognome di Sempronia, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Mevio Risposta 4 Assume il cognome di Sempronia, ma può assumere il cognome di Mevio, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Sempronia Numero Quesito Caio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dal padre Sempronio e successivamente dalla madre Mevia. In questo caso, Caio: Risposta 1 Assume il cognome di Sempronio Risposta 2 Assume il cognome di Sempronio e successivamente vi deve aggiungere quello di

17 Mevia Risposta 3 Assume il cognome di Sempronio, ma può assumere il cognome di Mevia, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Sempronio Risposta 4 Assume il cognome di Mevia, ma può assumere il cognome di Sempronio, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Mevia Numero Quesito Sempronio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dal padre Caio e successivamente dalla madre Tizia. In questo caso, Sempronio: Risposta 1 Assume il cognome di Caio Risposta 2 Assume il cognome di Caio e successivamente vi deve aggiungere quello di Tizia Risposta 3 Assume il cognome di Caio, ma può assumere il cognome di Tizia, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Caio Risposta 4 Assume il cognome di Tizia, ma può assumere il cognome di Caio, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Tizia Numero Quesito Mevio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dal padre Tizio e successivamente dalla madre Caia. In questo caso, Mevio: Risposta 1 Assume il cognome di Tizio Risposta 2 Assume il cognome di Tizio e successivamente vi deve aggiungere quello di Caia Risposta 3 Assume il cognome di Tizio, ma può assumere il cognome di Caia, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Tizio Risposta 4 Assume il cognome di Caia, ma può assumere il cognome di Tizio, aggiungendolo o sostituendolo a quello di Caia Numero Quesito Tizio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Mevia e successivamente dal padre Sempronio. In questo caso quale cognome assume Tizio? Risposta 1 Quello di Mevia, ma può assumere il cognome di Sempronio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Mevia Risposta 2 Quello di Mevia e non può assumere il cognome di Sempronio Risposta 3 Quello di Sempronio; può, inoltre, assumere il cognome di Mevia aggiungendolo ma non sostituendolo a quello di Sempronio Risposta 4 Quello di Sempronio e non può assumere il cognome di Mevia Numero Quesito Caio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Sempronia e successivamente dal padre Mevio. In questo caso quale cognome assume Caio? Risposta 1 Quello di Sempronia, ma può assumere il cognome di Mevio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Sempronia Risposta 2 Quello di Sempronia e non può assumere il cognome di Mevio Risposta 3 Quello di Mevio; può, inoltre, assumere il cognome di Sempronia aggiungendolo ma non sostituendolo a quello di Mevio Risposta 4 Quello di Mevio e non può assumere il cognome di Sempronia Numero Quesito Sempronio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Caia e successivamente dal padre Tizio. In questo caso quale cognome assume Sempronio? Risposta 1 Quello di Caia, ma può assumere il cognome di Tizio aggiungendolo o sostituendolo

18 a quello di Caia Risposta 2 Quello di Caia e non può assumere il cognome di Tizio Risposta 3 Quello di Tizio; può, inoltre, assumere il cognome di Caia aggiungendolo ma non sostituendolo a quello di Tizio Risposta 4 Quello di Tizio e non può assumere il cognome di Caia Numero Quesito Mevio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Tizia e successivamente dal padre Caio. In questo caso quale cognome assume Mevio? Risposta 1 Quello di Tizia, ma può assumere il cognome di Caio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Tizia Risposta 2 Quello di Tizia e non può assumere il cognome di Caio Risposta 3 Quello di Caio; può, inoltre, assumere il cognome di Tizia aggiungendolo ma non sostituendolo a quello di Caio Risposta 4 Quello di Caio e non può assumere il cognome di Tizia Numero Quesito Tizio, maggiore d'età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Mevia. Successivamente è stato accertato giudizialmente che Tizio è figlio naturale di Sempronio. In questo caso, quale cognome assume Tizio? Risposta 1 Quello di Mevia, ma può assumere il cognome di Sempronio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Mevia Risposta 2 Quello di Mevia e non può assumere il cognome di Sempronio Risposta 3 Quello di Sempronio, ma può assumere il cognome di Mevia aggiungendolo e non sostituendolo a quello di Sempronio Risposta 4 Quello di Sempronio e non può assumere il cognome di Mevia Numero Quesito Caio, maggiore d'età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Sempronia. Successivamente è stato accertato giudizialmente che Caio è figlio naturale di Mevio. In questo caso, quale cognome assume Caio? Risposta 1 Quello di Sempronia, ma può assumere il cognome di Mevio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Sempronia Risposta 2 Quello di Sempronia e non può assumere il cognome di Mevio Risposta 3 Quello di Mevio, ma può assumere il cognome di Sempronia aggiungendolo e non sostituendolo a quello di Mevio Risposta 4 Quello di Mevio e non può assumere il cognome di Sempronia Numero Quesito Sempronio, maggiore d'età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Caia. Successivamente è stato accertato giudizialmente che Sempronio è figlio naturale di Tizio. In questo caso, quale cognome assume Sempronio? Risposta 1 Quello di Caia, ma può assumere il cognome di Tizio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Mevia Risposta 2 Quello di Caia e non può assumere il cognome di Tizio Risposta 3 Quello di Tizio, ma può assumere il cognome di Caia aggiungendolo e non sostituendolo a quello di Tizio Risposta 4 Quello di Tizio e non può assumere il cognome di Caia Numero 00785

19 Quesito Mevio, maggiore d'età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Tizia. Successivamente è stato accertato giudizialmente che Mevio è figlio naturale di Caio. In questo caso, quale cognome assume Mevio? Risposta 1 Quello di Tizia, ma può assumere il cognome di Caio aggiungendolo o sostituendolo a quello di Tizia Risposta 2 Quello di Tizia e non può assumere il cognome di Caio Risposta 3 Quello di Caio, ma può assumere il cognome di Tizia aggiungendolo e non sostituendolo a quello di Caio Risposta 4 Quello di Caio e non può assumere il cognome di Tizia Numero Quesito Tizio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dal padre Mevio e successivamente dalla madre Sempronia. In questo caso, Tizio: Risposta 1 Assume il cognome del padre Risposta 2 Assume il cognome del padre e successivamente vi deve aggiungere quello della madre Risposta 3 Assume il cognome del padre, ma può assumere il cognome della madre, aggiungendolo o sostituendolo a quello del padre Risposta 4 Assume il cognome della madre, ma può assumere il cognome del padre, aggiungendolo o sostituendolo a quello della madre Numero Quesito Tizio, maggiore di età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Mevia e successivamente dal padre Sempronio. In questo caso quale cognome assume Tizio? Risposta 1 Quello della madre, ma può assumere il cognome del padre aggiungendolo o sostituendolo a quello della madre Risposta 2 Quello della madre e non può assumere il cognome del padre Risposta 3 Quello del padre; può, inoltre, assumere il cognome della madre aggiungendolo ma non sostituendolo a quello del padre Risposta 4 Quello del padre e non può assumere il cognome della madre Numero Quesito Tizio, maggiore d'età, è stato riconosciuto figlio naturale dalla madre Mevia. Successivamente è stato accertato giudizialmente che Tizio è figlio naturale di Sempronio. In questo caso, quale cognome assume Tizio? Risposta 1 Quello della madre, ma può assumere il cognome del padre aggiungendolo o sostituendolo a quello della madre Risposta 2 Quello della madre e non può assumere il cognome del padre Risposta 3 Quello del padre, ma può assumere il cognome della madre aggiungendolo e non sostituendolo a quello del padre Risposta 4 Quello del padre e non può assumere il cognome della madre Numero Quesito Tizio, interdetto legale, è stato riconosciuto quale proprio figlio naturale da un noto malavitoso ed intende impugnare il riconoscimento. In tale caso, a norma del codice civile: Risposta 1 Risposta 2 Risposta 3 Tizio può liberamente impugnare il riconoscimento Tizio non può impugnare il riconoscimento fino a quando dura lo stato di interdizione Tizio non può impugnare il riconoscimento, ma il tribunale competente, con provvedimento in camera di consiglio su istanza dello stesso Tizio o del pubblico

20 ministero, può dare l'autorizzazione per impugnare il riconoscimento Risposta 4 Tizio può impugnare il riconoscimento con il consenso dell'altro genitore che lo abbia precedentemente riconosciuto ovvero, in mancanza di tale ultimo riconoscimento, con l'autorizzazione del tutore Liv. diff. 3 Numero Quesito Qualora si intenda promuovere l'azione per ottenere che sia giudizialmente dichiarata la paternità o la maternità naturale, nell'interesse del minore, il consenso di quest'ultimo: Risposta 1 occorre solo se egli abbia compiuto l'età di sedici anni Risposta 2 occorre solo se egli abbia compiuto l'età di quattordici anni Risposta 3 non occorre in alcun caso Risposta 4 non occorre nel caso in cui abbia avuto luogo il riconoscimento del figlio da parte dell'altro genitore Numero Quesito Qualora si intenda proseguire l'azione per ottenere che sia giudizialmente dichiarata la paternità o la maternità naturale, nell'interesse del minore, il consenso del figlio: Risposta 1 occorre solo se egli abbia compiuto l'età di sedici anni Risposta 2 occorre solo se egli abbia compiuto l'età di quattordici anni Risposta 3 non occorre in alcun caso Risposta 4 non occorre nel caso in cui abbia avuto luogo il riconoscimento del figlio da parte dell'altro genitore Numero Quesito Nella sentenza che dichiara la filiazione naturale il giudice: Risposta 1 può anche dare i provvedimenti che stima utili per il mantenimento, l'istruzione e l'educazione del figlio e per la tutela degli interessi patrimoniali di lui Risposta 2 può dare i provvedimenti che stima utili per il mantenimento del figlio, ma non quelli riguardanti l'istruzione e l'educazione del figlio stesso, che spettano ai genitori Risposta 3 può dare esclusivamente provvedimenti per la tutela degli interessi patrimoniali del figlio Risposta 4 può dare esclusivamente provvedimenti riguardanti i beni del figlio che non si possono conservare o la cui conservazione importa grave dispendio Numero Quesito La legittimazione di colui che è nato fuori dal matrimonio: Risposta 1 avviene per susseguente matrimonio dei genitori del figlio naturale o per provvedimento del giudice Risposta 2 avviene solo per provvedimento del giudice Risposta 3 avviene solo per susseguente matrimonio dei genitori naturali Risposta 4 avviene mediante apposita dichiarazione resa davanti ad un ufficiale dello stato civile o davanti al giudice tutelare o in un atto pubblico o in un testamento qualunque sia la forma di questo Numero Quesito Figli non legittimabili sono: Risposta 1 i figli che non possono essere riconosciuti Risposta 2 i figli la cui filiazione sia stata dichiarata giudizialmente Risposta 3 i figli premorti

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

Codice Civile Libro Primo Delle persone e della famiglia. Titolo VII Della filiazione. Capo I Della filiazione legittima

Codice Civile Libro Primo Delle persone e della famiglia. Titolo VII Della filiazione. Capo I Della filiazione legittima Codice Civile Libro Primo Delle persone e della famiglia Titolo VII Della filiazione Capo I Della filiazione legittima Sezione I Dello stato di figlio legittimo Art. 231. Paternità del marito. Il marito

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

CONVEGNO Gli assetti successori delle famiglie ricomposte dopo la L. 219/2012 e il D.lgs 154/2013

CONVEGNO Gli assetti successori delle famiglie ricomposte dopo la L. 219/2012 e il D.lgs 154/2013 CONVEGNO Gli assetti successori delle famiglie ricomposte dopo la L. 219/2012 e il D.lgs 154/2013 Bolzano 21 marzo 2014 DIRITTO EREDITARIO E CASISTICA NOTARILE PRIMA E DOPO LA L. 219/2012 E IL D.LGS 154/2013

Dettagli

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet

http://alca.intra.infocamere.it/esam/esamiquestservlet Page 1 of 10 DIRITTO DI FAMIGLIA - SUCCESSIONI - DONAZIONI 1) Quale dei seguenti beni non rientra nella comunione legale dei beni? A [ ] beni immobili acquistati dopo il matrimonio B [*] beni immobili

Dettagli

SEZIONE II Delle prove della filiazione legittima

SEZIONE II Delle prove della filiazione legittima Art. 231 Paternità del marito Il marito è padre del figlio concepito durante il matrimonio. Art. 232 Presunzione di concepimento durante il matrimonio Si presume concepito durante il matrimonio il figlio

Dettagli

LA FILIAZIONE E L ADOZIONE

LA FILIAZIONE E L ADOZIONE Capitolo V LA FILIAZIONE E L ADOZIONE Sommario: 1. La filiazione: profili generali. 2. I diritti e i doveri dei figli. 3. La responsabilità genitoriale e l usufrutto legale sui beni dei figli. 4. La presunzione

Dettagli

www.gaglione.it La successione a causa di morte Normativa di diritto civile

www.gaglione.it La successione a causa di morte Normativa di diritto civile La successione a causa di morte Normativa di diritto civile Le regole della successione a causa di morte disciplinano il passaggio del patrimonio e la continuazione di tutti i rapporti giuridici attivi

Dettagli

Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione. Sezione I Della filiazione naturale. 1 - Del riconoscimento dei figli naturali

Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione. Sezione I Della filiazione naturale. 1 - Del riconoscimento dei figli naturali Capo II Della filiazione naturale e della legittimazione Sezione I Della filiazione naturale 1 - Del riconoscimento dei figli naturali Art. 250. Riconoscimento. Il figlio naturale può essere riconosciuto,

Dettagli

Codice Civile. Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262. Libro Primo Delle persone e della famiglia

Codice Civile. Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262. Libro Primo Delle persone e della famiglia Codice Civile Regio decreto 16 marzo 1942 XX, n. 262 Libro Primo Delle persone e della famiglia Titolo VIII Dell'adozione di persone maggiori di età Capo I Dell'adozione di persone maggiori di età e dei

Dettagli

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato.

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato. SUCCESSIONI EREDITARIE 1) Che cos è la successione? La successione è il trasferimento dei beni dal defunto ( de cuius) agli aventi diritto, che possono essere eredi quando c è un legame di parentela o

Dettagli

ESAME ABILITAZIONE GEOMETRI - ANNO 2014 Corso praticanti DIRITTO E CONDOMINIO - MAGGIO 2014

ESAME ABILITAZIONE GEOMETRI - ANNO 2014 Corso praticanti DIRITTO E CONDOMINIO - MAGGIO 2014 LA SUCCESSIONE La successione per causa di morte è il passaggio di beni e di diritti da una persona defunta agli aventi diritto. Normalmente, come previsto dal codice civile, l'apertura della successione

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela

La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela Pubblicata su FiscoOggi.it (http://www.fiscooggi.it) Analisi e commenti LA SUCCESSIONE (4) La successione legittima: devoluzione, esclusione del coniuge dall'eredità, minori, gradi di parentela 4. La succesione

Dettagli

Tipi di testamento Testamento Olografo

Tipi di testamento Testamento Olografo L eredità viene trasmessa secondo quanto disposto nel testamento, oppure in assenza di questo, secondo quanto stabilito per legge (successione legittima). Chi intende regolare la propria successione secondo

Dettagli

CODICE CIVILE LIBRO I. Titolo VIII. Dell'adozione di persone maggiori di età CAPO I. Dell'adozione di persone maggiori di età e dei suoi effetti

CODICE CIVILE LIBRO I. Titolo VIII. Dell'adozione di persone maggiori di età CAPO I. Dell'adozione di persone maggiori di età e dei suoi effetti CODICE CIVILE LIBRO I Titolo VIII Dell'adozione di persone maggiori di età CAPO I Dell'adozione di persone maggiori di età e dei suoi effetti Art. 291 Condizioni L'adozione è permessa alle persone che

Dettagli

FILIAZIONE: TUTTI I FIGLI SONO UGUALI. I figli sono semplicemente figli, questo non più solo sotto il profilo

FILIAZIONE: TUTTI I FIGLI SONO UGUALI. I figli sono semplicemente figli, questo non più solo sotto il profilo FILIAZIONE: TUTTI I FIGLI SONO UGUALI I figli sono semplicemente figli, questo non più solo sotto il profilo affettivo ma anche davanti alla legge. La riforma sulla filiazione 1 ha definitivamente abolito

Dettagli

Art. 29 (Atto di nascita)

Art. 29 (Atto di nascita) Art. 28 (Iscrizioni e trascrizioni) 1. Negli archivi di cui all'articolo 10 si iscrivono: a) le dichiarazioni di nascita rese direttamente all'ufficiale dello stato civile; b) gli atti di riconoscimento

Dettagli

Quesiti frequenti sulle successioni

Quesiti frequenti sulle successioni Quesiti frequenti sulle successioni Le successioni ereditarie comportano questioni delicate e talvolta difficili da risolvere. Rivolgetevi ad un nostro sportello per ricevere informazioni dettagliate relative

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO

RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO Relatore: avv. Maria Teresa Saporito CAMERA PER I MINORI DI SALERNO ANNA AMENDOLA Salerno, 27 maggio 2010 LA FILIAZIONE NATURALE L acquisto dello status di figlio naturale

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI Tavole sinottiche con il vecchio e il nuovo testo a confronto

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI Tavole sinottiche con il vecchio e il nuovo testo a confronto DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI Tavole sinottiche con il vecchio e il nuovo testo a confronto Disegno di legge: testo definitivamente approvato 27 novembre 2012 Ancora non

Dettagli

COMUNE DI LA LOGGIA (Provincia di Torino) Cod. Fiscale 84500810019 Tel. 011-9629082 Fax 011-9628816

COMUNE DI LA LOGGIA (Provincia di Torino) Cod. Fiscale 84500810019 Tel. 011-9629082 Fax 011-9628816 COMUNE DI LA LOGGIA (Provincia di Torino) Cod. Fiscale 84500810019 Tel. 011-9629082 Fax 011-9628816 UFFICIO DELLO STATO CIVILE PROCEDURA PER LA PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO PER MATRIMONIO CIVILE Con l atto

Dettagli

Ordine dei Dottori Agronomi. delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara

Ordine dei Dottori Agronomi. delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali delle province di Pisa, Lucca e Massa Carrara LA SUCCESSIONE EREDITARIA Norme previste dal Codice Civile Consistenza dell asse ereditario Valutazione dell

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione.

LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. LA PIANIFICAZIONE PATRIMONIALE IV: La successione. La società fiduciaria, attraverso l ampio novero di soluzioni applicabili, risulta essere uno strumento molto valido al fine di soddisfare le esigenze

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 1300 La revocazione totale di un testamento può a sua volta essere revocata, tra l'altro: 1301 La revocazione parziale di un testamento può a sua volta essere revocata, tra l'altro: 1302 La revocazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA CAPITOLO SECONDO IL MATRIMONIO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA CAPITOLO SECONDO IL MATRIMONIO INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA 1. La nozione di famiglia............................................ p. 1 2. (segue) Famiglia parentale e famiglia nucleare.......................» 5 3. (segue)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI FILIAZIONE SLM STUDIO LEGALE MAGRI

REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI FILIAZIONE SLM STUDIO LEGALE MAGRI REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI FILIAZIONE STUDIO LEGALE MAGRI SLM INDICE INTRODUZIONE ALLE PRINCIPALI NOVITÀ PAG. 3 MODIFICHE CODICE CIVILE - LIBRO PRIMO... PAG. 5 MODIFICHE CODICE

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO, 28 DICEMBRE 2013 N. 154

DECRETO LEGISLATIVO, 28 DICEMBRE 2013 N. 154 DECRETO LEGISLATIVO, 28 DICEMBRE 2013 N. 154 REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI FILIAZIONE, AI SENSI DELL ARTICOLO 2 DELLA LEGGE 10 DICEMBRE 2012, N. 219. «Entrata in vigore: 7 febbraio

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI

DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI Art. 1. (Disposizioni in materia di filiazione) 1. L articolo 74 del codice civile è sostituito dal seguente: «Art.

Dettagli

Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014. Laura Landi. avv.

Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014. Laura Landi. avv. Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014 Laura Landi Il testo approvato definitivamente dalla Camera il 27 NOVEMBRE 2012 È

Dettagli

GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni

GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni GLOSSARIO del diritto di famiglia e delle successioni www.leggiitaliane.it Accettazione dell eredità atto negoziale unilaterale mediante il quale il chiamato fa propria l eredità che gli è conferita per

Dettagli

Principi di diritto successorio

Principi di diritto successorio Principi di diritto successorio Introduzione Quando una persona muore, alcune situazioni giuridiche ad essa ricollegabili si trasferiscono ad altri soggetti e si parla di c.d. successione mortis causa.

Dettagli

5. La nascita: DOCUMENTI E PRATICHE. 5.1 La dichiarazione di nascita

5. La nascita: DOCUMENTI E PRATICHE. 5.1 La dichiarazione di nascita 5. La nascita: DOCUMENTI E PRATICHE 5.1 La dichiarazione di nascita La dichiarazione di nascita è un atto obbligatorio per l iscrizione del/della neonato/a nel registro comunale dello stato civile (D.p.r.

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. Da 700 a 799

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. Da 700 a 799 700 Nessuno, tranne il coniuge, gli ascendenti o i discendenti, é tenuto a continuare nella tutela dell'interdetto o nella curatela dell'inabilitato oltre: 701 Sono annullabili gli atti compiuti dall'interdicendo

Dettagli

La tua volontà, il nostro impegno

La tua volontà, il nostro impegno Con il patrocinio e la collaborazione del Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato La tua volontà, il nostro impegno Chi siamo 3 Il testamento solidale 4 Il nostro impegno 7 La tua volontà

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO LEGISLATIVO 28 dicembre 2013, n. 154. Revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione, a norma dell articolo 2 della legge 10 dicembre 2012, n. 219.

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 1000 A norma del codice civile, é soggetta a prescrizione l'azione di annullamento del testamento pubblico per 1001 A norma del codice civile, é soggetta a prescrizione l'azione di annullamento del testamento

Dettagli

CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI

CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI Il Parlamento ha approvato la legge che istituisce l unione civile tra persone dello stesso sesso e disciplina le convivenze di fatto. Per quanto

Dettagli

Riforma della filiazione: la tabella delle novità

Riforma della filiazione: la tabella delle novità Riforma della filiazione: la tabella delle novità a cura di Giuseppe Buffone Supplemento Altalex Quotidiano - Settembre 2013 SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN

Dettagli

Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali.

Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 17 dicembre 2012, n. 293. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BINDI, FERRANTI, AMICI, MIOTTO. Modifiche al codice civile in materia di filiazione

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BINDI, FERRANTI, AMICI, MIOTTO. Modifiche al codice civile in materia di filiazione Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3184 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BINDI, FERRANTI, AMICI, MIOTTO Modifiche al codice civile in materia di filiazione Presentata

Dettagli

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario.

Indice dei quesiti di diritto Civile per la preselezione informatica del concorso a 350 posti di uditore giudiziario. 1400 In materia di divisione ereditaria, le norme sulla divisione dell'intero asse si osservano anche nelle suddivisioni tra i componenti di ciascuna stirpe? 1401 Tizio muore attribuendo a titolo di legato

Dettagli

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI

ALESSANDRO NAZARI ENRICO ZECCHINATO GALLO NOTAI ASSOCIATI 1 NOZIONE DI SUCCESSIONE Si ha successione quando uno o più soggetti (successori o aventi causa) subentrano a un altro soggetto (autore o dante causa) nella titolarità di diritti o obblighi di carattere

Dettagli

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME Art. 565 (Categorie dei successibili) 1. Successione legittima e famiglia: dalla Riforma del 75 al progetto di Riforma della filiazione.............................

Dettagli

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima delle successioni ereditarie. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Stima delle successioni ereditarie. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO Stima delle successioni ereditarie Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10 Prof. Romano Oss Si ha successione quando uno o più soggetti (successori o aventi causa) subentrano

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE REVISIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI FILIAZIONE, AI SENSI DELL ARTICOLO 2 DELLA LEGGE 10 DICEMBRE 2012, N. 219. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti

Dettagli

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1 INDICE Prefazione...p. XV La filiazione: profili generali... 1 I AZIONE DI DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ Introduzione... 9 1 Disconoscimento della paternità in caso di mancata prova dell adulterio della

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale...3 2. Dichiarazione del valore della controversia al fine della determinazione

Dettagli

Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (12G0242)

Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (12G0242) LEGGE 10 dicembre 2012, n. 219 Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (12G0242) Vigente al: 3-2-2013 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE

Dettagli

La successione ereditaria

La successione ereditaria La successione ereditaria La successione ereditaria è legata ad un evento triste e spesso rimosso dai propri pensieri: la morte; essa è, però, ineludibile, per questo a tutti sarebbe utile conoscere i

Dettagli

IL DIRITTO DI FAMIGLIA È il complesso di norme che disciplinano: matrimonio, rapporti tra coniugi, filiazione, adozione, rapporti tra genitori e

IL DIRITTO DI FAMIGLIA È il complesso di norme che disciplinano: matrimonio, rapporti tra coniugi, filiazione, adozione, rapporti tra genitori e IL DIRITTO DI FAMIGLIA È il complesso di norme che disciplinano: matrimonio, rapporti tra coniugi, filiazione, adozione, rapporti tra genitori e figli. (Confronta artt. 29, 30, 31, 36, 37 Cost. e 1 libro

Dettagli

Avv. Gian Carlo Sessa

Avv. Gian Carlo Sessa S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LE LITI SUCCESSORIE: LE CONTROVERSIE TIPICHE E QUELLE ATIPICHE, IN PARTICOLARE SOCIETARIE. (Le principali tipologie di liti tipiche e le liti atipiche ) Avv.

Dettagli

Per capire questo assunto è però opportuno partire dai concetti di successione <<legittima>> e di successione <<necessaria>>.

Per capire questo assunto è però opportuno partire dai concetti di successione <<legittima>> e di successione <<necessaria>>. A001446, 1 A001446 FONDAZIONE INSIEME onlus. Da ilsole24ore del 20/11/2008, pag. 11 di Angelo Busani, giornalista. Per la lettura completa

Dettagli

RIFORMA DELLA FILIAZIONE: I TESTI DEL CODICE CIVILE A CONFRONTO

RIFORMA DELLA FILIAZIONE: I TESTI DEL CODICE CIVILE A CONFRONTO RIFORMA DELLA FILIAZIONE: I TESTI DEL CODICE CIVILE A CONFRONTO testi degli articoli del Codice Civile come modificati dal decreto legislativo 28 dicembre 2013, n. 154, recante Revisione delle disposizioni

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA)

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2514-A DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELLE POLITICHE PER LA FAMIGLIA (BINDI) DAL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA (MASTELLA) E DAL MINISTRO

Dettagli

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI

AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI TUTTI POSSIAMO SPERIMENTARE LA CARITà IMPARANDO AD ACCOGLIERE ASCOLTARE E DONARSI Papa Francesco 28 aprile 2015 Scegli di fare un lascito. i tuoi beni continueranno a vivere nei gesti e nei sorrisi delle

Dettagli

DICHIARANO DI ESSERE DISPONIBILI ALL ADOZIONE DI UN MINORE STRANIERO (adozione internazionale)

DICHIARANO DI ESSERE DISPONIBILI ALL ADOZIONE DI UN MINORE STRANIERO (adozione internazionale) Al Tribunale per i minorenni di Trento I sottoscritti coniugi: cognome e nome (marito) nato a il cognome e nome (moglie) nato a il residenti in prov. via Cap. tel. ASL n. di coniugati (data) luogo prov.

Dettagli

Chi sono le persone per il diritto?

Chi sono le persone per il diritto? I SOGGETTI GIURIDICI PERSONE DEL DIRITTO Chi sono le persone per il diritto? Tutti coloro che hanno dei diritti e doveri. Ed ogni persona ha dei diritti e dei doveri perché ci sono le leggi dello Stato

Dettagli

La famiglia e le successioni: verifiche di fine modulo

La famiglia e le successioni: verifiche di fine modulo di Tonino Jannicelli e Massimo Maceroni docenti di Discipline giuridiche La famiglia e le successioni: verifiche di fine modulo La valutazione delle competenze cognitive Sul numero 34 di Strumenti avevamo

Dettagli

BRUNO de FILIPPIS - GIANFRANCO CASABURI LA FILIAZIONE NELLA DOTTRINA E NELLA GIURISPRUDENZA CEDAM

BRUNO de FILIPPIS - GIANFRANCO CASABURI LA FILIAZIONE NELLA DOTTRINA E NELLA GIURISPRUDENZA CEDAM BRUNO de FILIPPIS - GIANFRANCO CASABURI LA FILIAZIONE NELLA DOTTRINA E NELLA GIURISPRUDENZA CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2000 INDICE-SOMMARIO Premessa Pag. XI CAPITOLO PRIMO LA FILIAZIONE IN

Dettagli

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79. Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262

Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79. Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262 Codice civile Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 1942, n. 79 Approvato con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262 LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO PRIMO. Disposizioni generali sulle successioni - CAPO

Dettagli

Un lascito per crescere.

Un lascito per crescere. Un lascito per crescere. La tua eredità per il futuro dei nostri bambini. Guida ai lasciti testamentari O N L U S una casa per crescere 1 oikos_brochure_1.12.14.indd 1 05/12/14 14.00 Un piccolo gesto può

Dettagli

LEGGE - 10/12/2012, n. 219 - Gazzetta Uff. 17/12/2012, n. 293

LEGGE - 10/12/2012, n. 219 - Gazzetta Uff. 17/12/2012, n. 293 LEGGE - 10/12/2012, n. 219 - Gazzetta Uff. 17/12/2012, n. 293 TESTO VIGENTE LEGGE 10 dicembre 2012 n.219 (in Gazz. Uff., 17 dicembre 2012, n. 293). - Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli

Dettagli

Matrimonio - FAQ. Cos'è la richiesta comunione dei beni?

Matrimonio - FAQ. Cos'è la richiesta comunione dei beni? Matrimonio - FAQ Cos'è la richiesta comunione dei beni? Comunione beni Dopo il matrimonio, salvo patto contrario, si applica il regime di comunione dei beni fra i coniugi. In questo capitolo si spiega

Dettagli

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

SUCCESSIONI N O T A I O E M A N U E L E D E M I C H E L I

SUCCESSIONI N O T A I O E M A N U E L E D E M I C H E L I SUCCESSIONI A SPETTI TEORICI E PRATICI D ELLE SUCCESSIONI MORTIS C A U SA N O T A I O E M A N U E L E D E M I C H E L I Fonti normative Codice Civile II LIBRO - artt. 456 ss. Definizione La successione

Dettagli

MODIFICHE DEL CODICE CIVILE IN TEMA DI FILIAZIONE NATURALE IN DISCUSSIONE ALLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DELLA CAMERA

MODIFICHE DEL CODICE CIVILE IN TEMA DI FILIAZIONE NATURALE IN DISCUSSIONE ALLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DELLA CAMERA MODIFICHE DEL CODICE CIVILE IN TEMA DI FILIAZIONE NATURALE IN DISCUSSIONE ALLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DELLA CAMERA (Riconoscimento figli naturali. C. 2519 Mussolini, C. 3184 Bindi, C. 3247 Palomba, C. 3915

Dettagli

Testo unificato dei progetti di legge n. 2519-3184-3247-3516-3915-4007-4054-A CAMERA DEI DEPUTATI

Testo unificato dei progetti di legge n. 2519-3184-3247-3516-3915-4007-4054-A CAMERA DEI DEPUTATI Testo unificato dei progetti di legge n. 2519-3184-3247-3516-3915-4007-4054-A CAMERA DEI DEPUTATI Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. Relatore: MUSSOLINI. N. 1. EMENDAMENTI Seduta

Dettagli

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONI La successione legittima. È la successione disposta dalla legge, qualora il soggetto deceduto, non abbia disposto, in tutto o in parte, dei suoi

Dettagli

OGGETTO: Persona fisica-istanza di rateizzazione di sanzione amministrativa pecuniaria e contestuale dichiarazione sostitutiva unica

OGGETTO: Persona fisica-istanza di rateizzazione di sanzione amministrativa pecuniaria e contestuale dichiarazione sostitutiva unica All ASL di Milano SC Affari Generali Ss Attività Istituzionali C.so Italia 19 20122 MILANO OGGETTO: Persona fisica-istanza di rateizzazione di sanzione amministrativa pecuniaria e contestuale dichiarazione

Dettagli

Il Consiglio Notarile di Pavia

Il Consiglio Notarile di Pavia Il Consiglio Notarile di Pavia per l Università del suo territorio L Universita di Pavia, con il suo passato e il suo presente di eccellenza, offre molti modi per entrare nel futuro PERSONE LUOGHI STRUMENTI

Dettagli

MODULO RICHIESTA PENSIONE DI REVERSIBILITA. L Sottoscritt_. (Prov. ) il / / in Via/P.zza n. Tel. / Fax e-mail C H I E D E

MODULO RICHIESTA PENSIONE DI REVERSIBILITA. L Sottoscritt_. (Prov. ) il / / in Via/P.zza n. Tel. / Fax e-mail C H I E D E MODULO RICHIESTA PENSIONE DI REVERSIBILITA Regione Siciliana FONDO PENSIONI SICILIA Fondo per il pagamento del trattamento di quiescenza e dell indennità di buonuscita del personale regionale Viale Regione

Dettagli

TRIBUNALE PER I MINORENNI DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA 10135 TORINO- Corso Unione Sovietica, 325 Tel. 011.619.57.01

TRIBUNALE PER I MINORENNI DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA 10135 TORINO- Corso Unione Sovietica, 325 Tel. 011.619.57.01 TRIBUNALE PER I MINORENNI DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA 10135 TORINO- Corso Unione Sovietica, 325 Tel. 011.619.57.01 N. Reg. Adozioni I sottoscritti coniugi: cognome e nome (marito) nato cognome e nome

Dettagli

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile

CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile CONVEGNO Convivenze tutelate e funzione notarile Milano, 7 marzo 2014 TECNICHE REDAZIONALI E CONVIVENZE (ovvero come ovviare sul piano negoziale all assenza di una normativa sulla convivenza) Giovanni

Dettagli

NUOVO TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN.

NUOVO TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN. NUOVO TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN. 14, 197, 239, 314, 909, 1211, 1231, 1316, 1360, 1745 E 1763 NT2 LA RELATRICE Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello

Dettagli

TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE. NN. 14,197, 239, 314, 909, 1211, 1231, 1360, 1316, 1745, 1763

TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE. NN. 14,197, 239, 314, 909, 1211, 1231, 1360, 1316, 1745, 1763 TESTO UNIFICATO ADOTTATO DALLA COMMISSIONE PER I DISEGNI DI LEGGE. NN. 14,197, 239, 314, 909, 1211, 1231, 1360, 1316, 1745, 1763 NT La Commissione Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello

Dettagli

Tracce Prove Scritte. Concorso Notarile 1999. www.notaio.org

Tracce Prove Scritte. Concorso Notarile 1999. www.notaio.org Tracce Prove Scritte Concorso Notarile 1999 Atto inter vivos Tizio, cittadino italiano, intende acquistare in Roma, luogo di residenza della sua famiglia, un appartamento e due locali ad uso autorimessa

Dettagli

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO con CD-rom allegato SOMMARIO PARTE PRIMA - DISCIPLINA GENERALE LA PROCURA ALLE LITI E LE NOTIFICAZIONI 3 1. ATTO DI CONFERIMENTO DELLA PROCURA

Dettagli

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE In caso di decesso del lavoratore dipendente sono previste diverse modalità di tassazione a seconda che si tratti delle somme già corrisposte al lavoratore o di somme

Dettagli

CODICE DI FAMIGLIA E DI TUTELA

CODICE DI FAMIGLIA E DI TUTELA CODICE DI FAMIGLIA E DI TUTELA Prima della firma della Convenzione de L Aja sulla protezione dei minori e sulla cooperazione in materia di adozione internazionale (1995), in Polonia l adozione era regolata

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa della deputata COVELLO. Modifiche al codice civile in materia di successione Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3466 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa della deputata COVELLO Modifiche al codice civile

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE Art. 5 D.lgs. 4 marzo 2010 n. 28 Chi intende esercitare in giudizio un azione relativa ad una controversia in material di succession ereditarie

Dettagli

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE

APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE APPUNTI IN MATERIA DI SUCCESSIONI UTILI PER IL MEDIATORE CIVILE Art. 5 D.lgs. 4 marzo 2010 n. 28 Chi intende esercitare in giudizio un azione relativa ad una controversia in material di succession ereditarie

Dettagli

FILIAZIONE LE FONTI: Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA

FILIAZIONE LE FONTI: Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA Avv. Emanuella Uberti FILIAZIONE LE FONTI: Costituzione 1948 RD 262/42 (C.C.) libro I L. 151

Dettagli

I figli sono tutti uguali. Un disegno di legge del Governo e un provvedimento del Senato avviano la riforma della filiazione Gianfranco Dosi

I figli sono tutti uguali. Un disegno di legge del Governo e un provvedimento del Senato avviano la riforma della filiazione Gianfranco Dosi I figli sono tutti uguali. Un disegno di legge del Governo e un provvedimento del Senato avviano la riforma della filiazione Gianfranco Dosi I figli sono tutti uguali. E questo il senso della riforma che

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

L amministratore di sostegno

L amministratore di sostegno L amministratore di sostegno Chi è l ADS L amministratore di sostegno è una figura istituita per quelle persone che, per effetto di un infermità o di una menomazione fisica o psichica, si trovano nell

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO PER IL RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE E DELLA RELATIVA MAGGIORAZIONE IN CASO DI PREMORIENZA DEL PARTECIPANTE ATTIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO PER IL RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE E DELLA RELATIVA MAGGIORAZIONE IN CASO DI PREMORIENZA DEL PARTECIPANTE ATTIVO FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELL EX GRUPPO BANCA POPOLARE DI NOVARA GRUPPO BANCO POPOLARE Sede in Novara - Via Negroni, 12-28100 NOVARA Codice Fiscale: 80003420033 Iscrizione all'albo

Dettagli

Collegio dei geometri Della Provincia di Barletta - Andria - Trani. CORSO DI FORMAZIONE PER CONSULENTI TECNICI DI UFFICIO Maggio 2014

Collegio dei geometri Della Provincia di Barletta - Andria - Trani. CORSO DI FORMAZIONE PER CONSULENTI TECNICI DI UFFICIO Maggio 2014 Successioni ereditarie: generalità La morte di una persona non comporta lo scioglimento di tutti i vincoli economici e giuridici che esistevano fra il defunto e le altre persone che con lui avevano rapporti.

Dettagli

Moduli di autocertificazione

Moduli di autocertificazione Moduli di autocertificazione In base al D.P.R. 28.12.2000 n. 445 il cittadino può ricorrere all'autocertificazione per la sostituzione e la riduzione dell'uso dei certificati. Tale D.P.R. permette la sostituzione

Dettagli

INTRODUZIONE 1. Una premessa... 1

INTRODUZIONE 1. Una premessa... 1 INDICE INTRODUZIONE 1. Una premessa................................... 1 SEZIONE I: FILIAZIONE FUORI DEL MATRIMONIO: PROSPETTIVA STORICA E COMPARATA 1. L età classica...................................

Dettagli

SCHEMA DI TESTO UNIFICATO CORRETTO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN. 14 E CONNESSI

SCHEMA DI TESTO UNIFICATO CORRETTO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN. 14 E CONNESSI SCHEMA DI TESTO UNIFICATO CORRETTO PROPOSTO DALLA RELATRICE PER I DISEGNI DI LEGGE NN. 14 E CONNESSI Aggiornato al 12 marzo 2015 Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina

Dettagli