LA TECNOLOGIA E IL RISPARMIO GESTITO DALLE BANCHE:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA TECNOLOGIA E IL RISPARMIO GESTITO DALLE BANCHE:"

Transcript

1 LA TECNOLOGIA E IL RISPARMIO GESTITO DALLE BANCHE: CONCORRENZA O COLLABORAZIONE? (Tommaso Federici - Prof. a c. di Organizzazione dei Sistemi Informativi Aziendali presso l Università della Tuscia) IL TRADING ON-LINE PUÒ CAMBIARE LA VITA Buongiorno a tutti, vorrei iniziare il mio intervento citando un episodio che mi ha fatto riflettere a lungo: due miei amici - i quali non si conoscono e, non so se è un caso, sono entrambi medici, entrambi trentacinquenni, entrambi professionalmente affermati, entrambi mai entrati in un borsino - all'improvviso lo scorso autunno, più o meno contemporaneamente, mi hanno detto: "da un po' di tempo ho iniziato a operare in borsa dal mio pc su azioni e anche su covered warrant: ho deciso, visto quanto si può guadagnare stando a casa (o dove ti pare) e quanto sono basse le commissioni, che tra poco lascio la professione e mi dedico esclusivamente al trading on-line". Dopodiché le commissioni del trading on-line sono state ulteriormente ridotte, entrambi hanno continuato a realizzare operazioni fruttuose, ma naturalmente nessuno dei due ha messo in atto i suoi propositi di abbandono della professione di Ippocrate. Questo episodio mi ha però indotto a riflettere e a documentarmi su un fenomeno che a prima vista si potrebbe ritenere marginale e capace di coinvolgere solo giocatori incalliti. È probabile che entrino in questo caso in gioco dei meccanismi psicologici - dalla sensazione di potere che si ha nell'emettere in diretta un ordine sulla Microsoft al New York Stock Exchange e nel vederlo eseguito di lì a pochissimo, all'ebbrezza di avere realizzato un guadagno indovinando perfettamente i tempi di acquisto e di rivendita di un titolo nell'arco della stessa giornata, al senso di dominio del rischio quando si vende bene un covered warrant - ma non può essere solo questo a spingere due giovani professionisti a pensare di cambiare radicalmente attività. Certamente ha un ruolo il diverso approccio del risparmiatore che si sente, grazie ai nuovi strumenti, artefice del suo successo finanziario in misura molto maggiore di prima. Un peso rilevante ha la diversa sensazione di sicurezza che si ha quando si decide in proprio cosa e quando comprare e vendere, avendo sempre sotto totale controllo i propri asset, rispetto all atto di fiducia che si deve compiere nell affidare, in tutto o in parte, i propri risparmi a intermediari finanziari - bancari e non -, spesso senza disporre di informazioni complete e adeguate prima e, soprattutto, dopo il momento dell investimento 1. 1 Ci sono in realtà anche fattori diversi, come ha dimostrato una recente ricerca condotta in America dall Università della California, che ha messo in evidenza come il trading on-line cambia l atteggiamento degli investitori, spesso conducendoli a bilanci complessivamente negativi, tenendo conto di spread ridotti e commissioni basse ma numerose. Sono stati, infatti, confrontati i comportamenti di un campione di investitori prima dell adesione all on-line e dopo. Non solo è apparso che gli T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 1

2 L APPROCCIO DEI RISPARMIATORI Naturalmente ciò non vale, o almeno non nella stessa misura, per tutti i risparmiatori. Esistono numerose classificazioni dei risparmiatori in letteratura, sotto i più diversi profili; in questo caso ne proporremo una (vedi Figura 1) che li distingue sulla base dell approccio ai nuovi strumenti, sempre più numerosi e avanzati, che la tecnologia offre loro. Si sposta la frontiera tra tipologie di risparmiatore Risparmiatore Fai-da-te Risparmiatore Non-vogliopensieri nuovi strumenti, cultura più elevata, più informazione, maggiore trasparenza tiene costantemente sotto controllo il proprio portafoglio ha bisogno/cerca informazioni aggiornate e dettagliate esegue personalmente le operazioni di acquisto vendita è molto dinamico Figura 1: L approccio dei risparmiatori sta cambiando non ha voglia/tempo di seguire costantemente gli andamenti ha bisogno di consulenza e di fidarsi di chi lo segue presta attenzione al più all estratto conto opera perlopiù con periodicità Consideriamo i due estremi: il risparmiatore che si può definire fai-da-te e quello che invece possiamo chiamare non-voglio-pensieri (almeno fino al prossimo estratto conto). investitori diventano più attivi, come sarebbe d altra parte logico attendersi in presenza di strumenti più efficienti e soprattutto di commissioni più basse, ma è pure emerso che diventano più speculativi e soprattutto che peggiorano le performance. Non c è una spiegazione razionale per questo, ma gli autori della ricerca tentano di individuare le cause in: eccesso di fiducia che coglie l investitore quando, operando in completa autonomia, realizza alcune operazioni con buoni risultati; illusione della conoscenza portata dal mare di notizie che Internet mette a disposizione, trascurando però la completezza e l attendibilità che esse possono avere; errata percezioni dei costi che commissioni tanto basse possono procurare soprattutto quando si opera, come avviene nel day trading su spread tra vendita e acquisto molto ridotti. T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 2

3 Il primo ha sempre la perfetta cognizione della composizione del suo portafoglio, del valore di carico e di quello attuale di ogni titolo; è sempre alla ricerca di informazioni le più aggiornate e dettagliate; stabilisce lui il momento in cui passare gli ordini (una volta al borsino, oggi anche via PC o cellulare); è sicuramente un investitore tra i più dinamici, con un alto volume di transazioni. Quasi sicuramente oggi è già passato al trading on-line. All estremo opposto troviamo il risparmiatore, spesso dotato di capitali rilevanti, che non ha tempo, voglia, o anche le conoscenze per seguire con la costanza necessaria l andamento dei mercati e poter quindi decidere in autonomia le forme di investimento a cui destinare i propri risparmi; deve perciò far ricorso ad esperti che lo consiglino, o addirittura che prendano completamente in mano la gestione dei suoi asset; ha necessità di dare fiducia al suo consulente finanziario e, una volta affidatosi a lui, si occuperà solo di esaminare i report con la situazione dei suoi investimenti; è un risparmiatore che, con ogni probabilità, dà luogo a meno operazioni e con cadenza più periodica. Certamente oggi non prende nemmeno in considerazione l idea di passare al trading on-line. Naturalmente, tra i due estremi, esistono numerose altre tipologie di risparmiatori con caratteristiche intermedie e, probabilmente, proprio tra essi si trova la maggior parte di quelli che transiteranno nel tempo verso il trading on-line. Tutte le stime annunciano che la quota di risparmiatori che decide, almeno in parte, di fare da sé attraverso i canali diretti aumenterà vistosamente; al tempo stesso indicano che, come vedremo, ciò avverrà anche velocemente, tenendo conto che alcuni fattori tenderanno a spostare la frontiera che separa i risparmiatori già oggi autonomi e on-line da quelli gestiti, tra i quali: le nuove tecnologie a disposizione (Internet su PC, Internet su TV, cellulari via SMS o via WAP); una maggiore diffusione di informazioni a disposizione, sia attraverso questi canali, che attraverso canali più tradizionali, quali radio e TV che danno sempre maggiore spazio all informazione finanziaria; l aumento di cultura finanziaria che ciò produce; la migliore conoscenza delle tecnologie che si sta rapidamente diffondendo; il maggiore grado di trasparenza provocato dall aumento di informazione e dalla possibilità di fare liberamente e con facilità ogni tipo di confronto sulla rete. Occorre a questo punto una precisazione: nel parlare di risparmio gestito si fa in questo caso riferimento ad un interpretazione assai ampia, nella quale ricade qualsiasi forma di intermediazione del risparmio, lasciando però fuori i fondi pensione e le polizze vita che rappresentano dei casi a parte, sia per la novità di alcune loro forme, sia per l incerto destino della previdenza pubblica - almeno per coloro che sono molto distanti dalla soglia pensionabile. D altra parte, proprio i risultati del 1999, nei quali fondi pensione e polizze vita sono le sole forme ad aver registrato una raccolta netta positiva, sembrano confermare questa distinzione. LE PROSPETTIVE DAGLI USA ALL ITALIA Diverse stime affermano che esiste in Italia un 15-20% di clienti già oggi interessati ai servizi bancari on-line, ma questa quota può essere anche più elevata se si fa riferimento al solo segmento di operatività in borsa con canale diretto. L esperienza USA ci dice infatti che la T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 3

4 clientela - soprattutto quella retail - è molto più interessata all on-line trading che all home banking (più gradito invece alle imprese come strumento per ridurre i costi). Naturalmente un esame della situazione non può che partire dagli USA (vedi Figura 2), nazione da sempre pioniera in queste forme di innovazione; le stime effettuate in quel paese mostrano una crescita ad un tasso davvero elevato - raddoppiano ogni due anni del numero di utenti di servizi bancari attraverso i cosiddetti canali diretti. Nel leggere questi dati si deve ovviamente tener conto di un livello di informatizzazione assai più elevato rispetto all Italia, ma ciò come vedremo non è necessariamente un limite per noi, almeno nell arco di qualche anno. Milioni di utenti Anno Fonte: Internet e Finanza Figura 2: La crescita degli utenti di servizi bancari on-line in USA Accanto a tale crescita, c è anche un altro fenomeno meno evidente, e per questo motivo spesso trascurato in questo genere di analisi, sul quale si deve invece riflettere: negli Stati Uniti 10 milioni di utenti abituali di Internet sono ultrasessantacinquenni e tra di loro molti utilizzano il trading on-line. Il fatto che non solo i giovani informatizzati amino i nuovi canali di gestione del risparmio rappresenta un ulteriore conferma della facilità con la quale può estendersi il segmento dei risparmiatori fai-da-te prima evidenziato. T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 4

5 Fonte: la Repubblica Anno Figura 3: La crescita degli investitori on-line in Italia (in migliaia) La tendenza alla crescita del numero di risparmiatori interessati ai nuovi canali viene confermata e, anzi, accentuata nelle previsioni relative all Italia (vedi Figura 3),dove si stima che gli investitori on-line passino dai 55mila del 1999 ai 700mila previsti nel Una delle ragioni più probabili di questa crescita più marcata è data dal diverso ordine di grandezza della situazione di partenza che, nel caso dell Italia, lascia grandi spazi per una rapida diffusione. 60 La crescita delle Reti in Italia 50 Milioni di abbonati Telefoni cellulari Telefoni fissi Accessi Internet Fonte: Studio èidos (rielab.) Figura 4: La crescita delle reti di comunicazione in Italia Un altra motivazione risiede nella velocissima penetrazione delle nuove tecnologie (vedi Figura 4), soprattutto di quelle sulle quali viaggia più facilmente il trading on-line: i collegamenti a Internet, sempre più veloci e a larga banda, dovrebbero passare da un T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 5

6 milione e mezzo del 1998 a oltre 30milioni del 2005; il telefono cellulare, che presto avrà nuove generazioni con caratteristiche di velocità e di disponibilità di funzioni tali da renderlo per alcuni usi del trading una ottima alternativa al PC, finirà nel 2005 per superare i 48 milioni di unità a fronte degli oltre 20milioni del 1998, oltrepassando abbondantemente il telefono fisso il cui numero è ormai stabilizzato. Infine, non va trascurato il fattore dei costi per l utente: in Italia siamo infatti ancora nella fase di avvio del servizio e, quindi, a differenza degli USA dove le commissioni sono state già drasticamente ridotte da tempo, abbiamo registrato nell ultimo periodo (vedi Figura 5) una brusca caduta di tali oneri sulle operazioni on-line, che ormai risultano neanche più comparabili con quelle praticate sui canali tradizionali, essendo di diversi ordini di grandezza più basse. 4,5 4 3,5 3 2,5 2 dic-98 mar-99 giu-99 set-99 dic-99 feb-00 Fonte: Internet e Finanza Figura 5: La caduta delle commissioni sulle operazioni svolte on-line ALCUNI ESEMPI DI SUCCESSO Per avere una dimensione economica del successo statunitense del trading on-line si consideri che l attività ha preso il via nel 1995 e se oggi si registrano 5 milioni di conti aperti presso gli internet brokers, ci si aspetta che si passi ai 20 milioni di conti nel 2003 e, contemporaneamente, dai 374 miliardi di dollari di asset oggi gestiti, si passi per quella data a miliardi di dollari. Il successo di operatori come E*Trade, partito in USA come fornitore di tecnologie per trader professionisti e ormai broker affermato con clienti in 119 paesi, è da considerare sotto diversi profili. Innanzitutto, perché quando ha deciso di trasformarsi in operatore ha superato con strategie da discount broker quelli che erano un tempo i suoi acquirenti di tecnologie (Charles Schwab, Fidelity ), ma anche per il fatto che il suo successo è stato decretato non da investitori professionisti, ma da un platea di clienti molto eterogenea e spesso alle prime armi. I suoi risultati hanno ormai le dimensioni di un fenomeno di massa (vedi Figura 6): i conti aperti per il trading on-line nel secondo trimestre 1999 superano quelli esistenti in T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 6

7 tutto il 1998, portando il totale a oltre 900mila conti; le transazioni aumentano di oltre il 50% da un trimestre all altro e di oltre il 160% dal 1998 al 1999; i ricavi sono più che raddoppiati nell arco di un solo anno, passando da 56 milioni di dollari a giugno 1998 a oltre 126 a giugno Migliaia trim trim trim ,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0 Milioni Ricavi (mln. $) Nuovi conti aperti (migliaia) Milioni di transazioni Figura 6: I risultati conseguiti da E*Trade, primo operatore USA Peraltro, pur essendo un broker con commissioni contenute, non si tratta dell operatore più economico (esistono i deep discount broker con commissioni pari ad un terzo delle sue), e si è affermato soprattutto per i servizi offerti: quotazioni in tempo reale; news; grafici; commenti; analisi in diretta di professionisti; tool come Portfolio Manager; raccomandazioni prima dell apertura dei mercati. Nonostante ciò, il suo prossimo obiettivo è quello di conquistare anche la fascia degli investitori più esperti, che sono disposti a pagare commissioni più alte per avere servizi di qualità - consulenza più dettagliata e assistenza personalizzata -, andando ad occupare quel segmento di offerta che appare infatti il più fruttuoso terreno di sviluppo del trading sul web. In parte analogo, seppure su scala ben diversa, è il successo conseguito in Italia da Directa Sim, primo broker on-line, le cui masse intermediate (vedi Figura 7) sono passate dai 6 miliardi di lire nel 1996 ai del quando ha deciso di aprire l operatività anche ai piccoli investitori e ai clienti di alcune piccole banche -, mentre già nei primi due mesi del presente anno ha trattato titoli per un controvalore di miliardi. Occorre sottolineare che tali risultati, pari a un volume medio di attività di ordini giornalieri, sono conseguiti con soli 40 T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 7

8 addetti, certamente una condizione decisiva per il contenimento dei costi e, di conseguenza, delle commissioni Fonte: Directa Sim feb Figura 7: Il controvalore intermediato da Directa Sim (mld. di lire) LE RAGIONI DEL SUCCESSO DEI NUOVI CANALI Accanto alle motivazioni con componente tecnologica o di prezzo, esistono altre fondamentali ragioni per un successo tanto evidente del trading on-line, che peraltro viene naturalmente a beneficiare dell ormai lungo periodo di positivo andamento dei mercati finanziari e della conseguente maggiore attenzione per i mercati borsistici, e sono date da: le caratteristiche dei servizi che si possono ottenere, spesso gratuitamente, attraverso Internet; la possibilità, grazie al web, di fare confronti in assoluta comodità e trasparenza sulle caratteristiche degli servizi e sui prezzi offerti da ciascun trader; la facile disponibilità ad operare su più mercati e su più tipologie di titoli, in modo da ridurre il rischio di portafoglio. Attualmente (febbraio 2000) operano in Italia 27 siti di trading on-line, quasi tutti (tranne 4) operanti sul solo mercato italiano; alcuni di essi fanno pagare spese di attivazione e/o di tenuta conto, ma la maggior parte non presenta altre spese se non le commissioni sulle transazioni eseguite. Diversi tra essi hanno già efficacemente adottato una strategia multicanale sia per le fasi operative che informative, affiancando al vecchio telefono fisso e al PC collegato ad Internet, quello che è lo strumento tecnologico attualmente più diffuso e padroneggiato dagli utenti, ossia il telefono cellulare. Accanto ad essi si trovano sul web, anche in italiano (www.soldionline.it, ):, siti che, quasi sempre gratuitamente, mettono a disposizione: quotazioni on-line di azioni, obbligazioni, warrant - covered o meno -, futures, indici; analisi degli andamenti storici anche con grafici di vario tipo; pareri di analisti esperti; indicazioni sui titoli formulate dalle principali società di analisi finanziaria; news in continuo; benchmark di varia natura; e anche: T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 8

9 strumenti per l aggiornamento automatico dei valori nel proprio portafoglio; newsletter personalizzate recapitate ogni mattino prima che apra la Borsa; operatività afterhours, cioè dopo l ora di chiusura della Borsa. In alcuni siti, inoltre, sono poi disponibili strumenti molto più sofisticati, come il kilovar (www.tradinglab.com), che esprime un attendibile indice di rischiosità di molti titoli - non solo azioni, ma anche warrant e obbligazioni. Esistono, infine, e sono a disposizione di tutti, database presenti sul sito di Yahoo o di Quicken (www.quicken.com, ma anche che consentono di andare realmente in caccia del titolo - o dei titoli - che meglio corrispondono al proprio profilo di investitore o anche alle disponibilità del momento. Attraverso una griglia molto ricca e sofisticata di criteri si può andare fare ricerche sui titoli che hanno un basso rapporto prezzo/utili, o di aziende con un tasso di crescita molto elevato dei profitti, ma si può anche combinare più criteri per individuare azioni di un certo settore, con rating positivo da parte di Standard & Poor s, con un prezzo al di sotto del massimo dell ultimo anno di più del 30% e con un current ratio pari almeno a 3. Sui titoli che il sistema individua sulla base dei criteri immessi, si possono poi andare a consultare tutta una serie di grafici, pareri di analisti, dati di bilancio. Tutti questi servizi sono utilizzabili da chiunque: in pochi minuti e con pochi clic del mouse si possono fare ricerche e confronti tra quanto appare in un sito e quanto è riportato in un altro. È chiaro che a questo punto un investitore internauta ottiene praticamente tutta la consulenza che gli occorre, e certamente molte più informazioni di quante ne possa normalmente ricavare ad un qualsiasi sportello bancario. Molti investitori sono in grado - o, almeno, ritengono di esserlo - di operare quindi in autonomia, senza dover più passare da un agenzia o dover far ricorso ad un promotore. Di sicuro l ampiezza della gamma di servizi disponibili via Internet contrasta fortemente con la povertà della consulenza offerta con i canali tradizionali - rete di sportelli, ma anche rete di promotori finanziari. Per citare due esempi personali, certamente non rappresentativi di tutto il sistema, ma che ritengo comunque piuttosto frequenti, presso l'agenzia di una banca di caratura nazionale la consulenza non si spinge mai oltre il: dottò, ho un buon titolo per lei! e quando si chiede se è possibile acquistare titoli al NASDAQ, ci si sente rispondere: non lo so, mi informo: ma come si scrive nasdaq?. Il mio promotore finanziario, anch esso legato ad una primaria banca nazionale, è senz altro preparato nell approccio umano e nella cura del cliente, ma quando gli pongo un quesito che non ha la risposta nelle schede che gli hanno consegnato, improvvisamente perde colore e chiede: qualche giorno di tempo per farle sapere. I RIFLESSI PER LE BANCHE La rete Internet, come d altra parte individuato nelle strategie multicanale delle banche, si affianca alle reti degli sportelli e a quella dei promotori, avendo però delle caratteristiche particolari: consente di abbattere i costi operativi, di raggiungere fasce di clientela non facilmente coinvolgibili altrimenti e di offrire servizi in maniera differenziata - anche personalizzata - a qualsiasi segmento. T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 9

10 Il web ha però una duplice caratteristica: da un lato facilita l acquisizione di nuova clientela, con prodotti accattivanti e a basso prezzo, ma d altra parte comporta un livello di fidelizzazione molto basso, per: la grande trasparenza; la possibilità offerta al cliente di confrontare - come in un grande supermercato - prezzi e caratteristiche di tanti prodotti diversi e di scegliere poi in autonomia; l azzeramento delle distanze fisiche e, con esse, del forte influsso che tale fattore ha sulla scelta della banca con cui operare. L evoluzione dei canali diretti può quindi finire per disintermediare le banche, soprattutto nei confronti della clientela retail. La banca deve quindi presidiare anche il segmento virtuale, altrimenti altri attori - soprattutto aziende nel settore dell informatica e delle telecomunicazioni - possono inserirsi nella catena, quantomeno nel segmento della distribuzione di servizi finanziari on-line. Ma anche gli stessi broker che utilizzano Internet, oltre a mettere in crisi molte investment company e broker tradizionali, hanno disintermediato diverse banche: la stessa Merrill Lynch, in un primo tempo tenutasi sdegnosamente lontana da Internet, dopo aver registrato brusche perdite di clientela - soprattutto tra quella più giovane e dinamica - ha deciso di correre ai ripari, passando ad offrire in rete tramite abbonamento, naturalmente con commissioni non in concorrenza con i discount, notizie e analisi finanziarie in linea con la sua tradizione e pacchetti di operazioni on-line. Il trading on-line è, peraltro, solo la punta dell iceberg di quello che può accadere: la conoscenza del cliente che si ottiene attraverso la continua e regolare operatività da parte sua, può facilmente condurre ad offrirgli prodotti e servizi collegati a forte personalizzazione. Già Charles Schwab, per fare un esempio ha lanciato un conto corrente che contiene tutto quello che di solito è previsto in un rapporto bancario: libretto degli assegni, prelievo contanti, carta di credito, pagamento bollette Una cosa analoga ha fatto la stessa Merrill Lynch e c è chi prevede (Forrester) che, di questo passo, i primi tre broker online avranno negli USA nel 2003 conti con asset pari a quelli delle prime tre banche tradizionali. Così si verifica che, mentre le banche riflettono su come svilupparsi attraverso strategie multicanale, ci sono broker (e non solo) che diventano banche. Questo fatto non deve, in effetti, meravigliare, ma anzi costituire spunto di attente e approfondite riflessioni strategiche: qualsiasi processo altamente standardizzato - lo è la gestione di un conto corrente, lo è l esecuzione di un ordine in Borsa, ma lo è anche la vendita di un fondo senza alcun servizio di consulenza come viene oggi effettuata presso lo sportello bancario - può essere svolto più convenientemente attraverso una macchina e una semplice interfaccia con l utente. È fatale quindi che tutti i servizi offerti senza alcuna componente a valore aggiunto finiscano su Internet, dove l utente ha facoltà di scegliersi quello che funziona meglio e costa meno, a prescindere da altri condizionamenti. Sull impatto delle nuove tecnologie nei diversi aspetti della vita quotidiana, e in particolare sulle banche, così come sull effetto che può avere il trattamento di determinate informazioni sulla natura stessa di un azienda, stiamo ragionando da tempo e più volte con il Prof. Vincenzini ne abbiamo discusso: il caso della Charles Schwab è una prima concreta risposta a certe intuizioni. T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 10

11 GLI EFFETTI SUL RISPARMIO GESTITO Fino ad oggi i prodotti di risparmio gestito sono stati venduti soprattutto sulla base delle prestazioni del passato e dell affidabilità del marchio che li produce e anche di quello che li distribuisce. Ma le cose stanno cambiando: sempre più sono richieste competenze specifiche e servizi di consulenza finanziaria personalizzati, soprattutto quando si pagano commissioni consistenti. Le banche devono quindi adeguarsi ricercando o riconvertendo il proprio personale verso nuove professionalità, anche quando - come nel caso delle Banche locali - offrono prodotti finanziari acquisiti in outsourcing. D altra parte, le banche possono ancora far leva sulla maggiore propensione dei clienti italiani a far ricorso ad esse come fonte di informazioni finanziarie (nella ricerca BNL sul risparmio oltre il 50% degli intervistati ha dichiarato di andare in banca per ottenerne), ma devono farlo soprattutto tenendo presente la disponibilità dichiarata dal 78% del campione di pagare una commissione (in certi casi anche consistente) a fronte di servizi di financial planning. La battaglia tra i fondi, oltre che sulle performance, sarà condotta sui contenuti nei canali distributivi e sui costi. I nuovi canali sottrarranno certo clientela a quelli tradizionali, i quali dovranno rispondere marcando la propria differenza, attraverso l offerta di più servizi, sotto forma di consulenza personalizzata, anche per offrire una giustificazione ai costi praticati, per forza di cose più elevati. È allora a nostro avviso necessario che la vendita di prodotti finanziari prenda due diverse strade: se venduta attraverso i canali tradizionali dovrà incorporare molta più consulenza, che dovrà assumere la forma di un financial planning personalizzato, se non quella di un private banking, o almeno di alcuni suoi segmenti; se offerta attraverso l on-line ne dovrà assumere alcune caratteristiche, quali: una completa e trasparente informativa su condizioni, commissioni, ecc ; la possibilità di monitorare in continuo in rete la composizione il valore e il numero delle proprie quote, oltre alla composizione del portafoglio del fondo; la possibilità di operare direttamente su Internet quando si vuole effettuare uno switch o un versamento; oltre, naturalmente, a commissioni significativamente più basse. Tutto ciò è, invece, ancora assai poco diffuso, denunciando un ritardo da parte dei gestori dei fondi, ritardo che peraltro apre il campo ad una concorrenza proveniente soprattutto dall estero attirata dalle grandi potenzialità di un mercato ancora tutto da sviluppare come quello italiano. Attualmente - febbraio solo quattro siti offrono fondi, anche con una certa operatività - oltre all acquisto, lo switch tra fondi e il versamento di quote aggiuntive - ma sono quasi tutti emanazione di istituzioni finanziarie di origine straniera. La situazione è ancora più arretrata quando si parla di polizze vita, anche se le assicurazioni sono particolarmente interessate ad entrare in questo settore, anche attraverso la forma dell assurbanking, per poter allargare la quota da loro detenuta nel portafoglio dei clienti. Sempre a febbraio 2000, si presentano solo due casi di compagnie con siti sui quali oltre a messaggi informativi e promozionali è possibile sottoscrivere polizze e ricevere consulenza. T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 11

12 Bibliografia M.R. Alaggio: Directa porta il trading sul cellulare, in AziendaBanca, giugno 1999; A. Bigi: La carica dei discount broker, in AziendaBanca, giugno 1999; BNL/Centro Einaudi: Il Risparmiatore diventa adulto - XV rapporto, 1999; C. Caraceni: Fai clic e trovi l affare, in Affari e Finanza, 31 gennaio 2000; I. Della Valle: Primi passi del gestore virtuale, in Il sole 24 ore, 21 febbraio 2000; C.M. Fenu: Banche sarà boom del multicanale, in MF, 14 gennaio 2000; M. Liera: Per i fondi arriva l era della battaglia sui prezzi, in Il sole 24 ore, 7 febbraio 2000; F. Menghini: Trading on-line, sopravviverà chi saprà ampliare i servizi, in MF, 25 gennaio 2000 A. Omarini: Servizi di gestione del risparmio e outsourcing, in AziendaBanca, giugno 1998 A. Omarini: Internet, banche e disintermediazione, in AziendaBanca, ottobre 1998; E. Paolillo: Sui mercati l investitore massa, in Affari e Finanza, 20 dicembre 1999 A. Pecori: Assurbanking, ecco le opportunità, in MF, 23 luglio 1999; G. Plutino: In banca innovazione in piccole dosi, in Il sole 24 ore, 17 gennaio 2000; A. Verna: I rischi di investire on-line, in Affari e Finanza, 6 dicembre 1999; V. Zucconi: In Borsa inizia l era del fai-da-te, in Affari e Finanza, 20 dicembre 1999 T.Federici Intervento al Convegno "Il Risparmio gestito" 12

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

La diffusione e la percezione dei certificati presso la clientela finale e i financial advisor: una prima analisi empirica

La diffusione e la percezione dei certificati presso la clientela finale e i financial advisor: una prima analisi empirica Dinamiche e potenzialità di sviluppo del mercato dei certificati in Italia La diffusione e la percezione dei certificati presso la clientela finale e i financial advisor: una prima analisi empirica Francesco

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Microsoft Dynamics CRM e le istituzioni finanziare dedicate alle famiglie banche, banche assicurazioni e sim Premessa Ogni impresa che opera nel settore

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE 48 4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE Il basso livello dei tassi d interesse che caratterizza ormai da parecchi anni i mercati finanziari in Italia e nel mondo sembra avere determinato una riduzione

Dettagli

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi Attività: Indovina come ti pago Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi 1 La carta di debito - il bancomat Il bancomat è uno strumento di pagamento, collegato

Dettagli

FIDUCIARIA FINANZIARIA SVIZZERA

FIDUCIARIA FINANZIARIA SVIZZERA FIDUCIARIA FINANZIARIA SVIZZERA Company PROFILE Chi siamo Siamo una società indipendente di gestione patrimoniale con sede in Svizzera. Disponiamo di una licenza ufficiale per esercitare come intermediario

Dettagli

E-TRADING I RISULTATI DELL INDAGINE 2013 SU TRADER ED INVESTITORI

E-TRADING I RISULTATI DELL INDAGINE 2013 SU TRADER ED INVESTITORI E-TRADING I RISULTATI DELL INDAGINE 2013 SU TRADER ED INVESTITORI Anna Ponziani, ITF Forum Rimini, 2013 Indice 1 L Indagine ITF 2013 è stata condotta su 860 persone che partecipano ed hanno partecipato,

Dettagli

TURBO Certificate Long & Short

TURBO Certificate Long & Short TURBO Certificate Long & Short Fai scattare la leva dei tuoi investimenti x NEGOZIABILI SUL MERCATO SEDEX DI BORSA ITALIANA Investi a Leva su indici e azioni! Scopri i vantaggi dei TURBO Long e Short Certificate

Dettagli

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Internet Stock In concomitanza alla crescente popolarità del settore Internet osservata

Dettagli

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

I profili e tutte le funzioni disponibili su BM Banking - Privati

I profili e tutte le funzioni disponibili su BM Banking - Privati I profili e tutte le funzioni disponibili su BM Banking - Privati Accedi al tuo conto corrente con il profilo più adatto alle tue esigenze BM Banking ti offre la possibilità di accedere al tuo conto in

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA

INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA INTERNET E LA BANCA REGIONALE EUROPEA LA BANCA SULLE AUTOSTRADE DELL INFORMAZIONE DI STEFANO DIONI, FABIO BERTOLI Che cosa offre e come utilizzare nel modo più efficace il sito della banca. Un canale complementare,

Dettagli

La fusione tra servizio e qualità

La fusione tra servizio e qualità La fusione tra servizio e qualità esperienza e competenza Banca Aletti è dal 2001 il polo di sviluppo delle attività finanziarie del Gruppo Banco Popolare. All attività di Private Banking si affiancano

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

I profili e tutte le funzioni disponibili su BPM Banking - Privati

I profili e tutte le funzioni disponibili su BPM Banking - Privati I profili e tutte le funzioni disponibili su BPM Banking - Privati Accedi al tuo conto corrente con il profilo più adatto alle tue esigenze BPM Banking ti offre la possibilità di accedere al tuo conto

Dettagli

Accordo tra NEW MILLENNIUM SICAV e DIRECTA SIM sui Fondi quotati nel nuovo segmento della Borsa Italiana.

Accordo tra NEW MILLENNIUM SICAV e DIRECTA SIM sui Fondi quotati nel nuovo segmento della Borsa Italiana. COMUNICATO STAMPA Accordo tra NEW MILLENNIUM SICAV e DIRECTA SIM sui Fondi quotati nel nuovo segmento della Borsa Italiana. Dal 9 marzo 2015 i clienti di Directa SIM che compreranno in Borsa i Fondi di

Dettagli

Piùpotenza per lemie performance di trading.

Piùpotenza per lemie performance di trading. Piùpotenza per lemie performance di trading. Mini Futures Certificate Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo. Strumenti finanziari strutturati a

Dettagli

La consulenza Finanziaria

La consulenza Finanziaria Convegno AIPB/ODCEC La consulenza Finanziaria Dott. Federico Taddei 22/03/2012 - luogo S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello di servizio e analisi delle criticità Modelli di servizio

Dettagli

Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili.

Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili. Theme Certificates ABN AMRO sui biocombustibili. I biocombustibili. L INNOVAZIONE AL SERVIZIO DEGLI INVESTITORI. ABN AMRO conferma ancora una volta la sua capacità di innovazione finanziaria attraverso

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

Figura 1 - Home page del sito www.tecnofer85.it. Politecnico Innovazione 1

Figura 1 - Home page del sito www.tecnofer85.it. Politecnico Innovazione 1 TECNOFER 85 S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ Tecnofer 85 è un azienda commerciale che tratta prodotti di ferramenta, nasce nel 1985 come fornitore di aziende artigiane per iniziativa dell attuale titolare

Dettagli

Bank of America Il Mobile Banking

Bank of America Il Mobile Banking Bank of America Il Mobile Banking Questa breve sintesi è solo un supporto alla comprensione del caso e non ne sostitusce la lettura. L analisi del caso avverrà venerdì 11 settembre pomeriggio (le domande

Dettagli

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Convegno E-JOB 2002 FLESSIBILITÀ, INNOVAZIONE E VALORE DELLE RISORSE UMANE Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Prof. Luigi Prosperetti Ordinario di Economia

Dettagli

telemaco news La News Letter del Fondo Telemaco Perché una News Letter?

telemaco news La News Letter del Fondo Telemaco Perché una News Letter? Numero 1 aprile 2012 www.fondotelemaco.it telemaco news La News Letter del Fondo Telemaco Perché una News Letter? Il Fondo ha deciso di avviare un processo di miglioramento nella comunicazione con i propri

Dettagli

,17(59(172 'U*LXVHSSH=$'5$ 'LUHWWRUH*HQHUDOH $VVRFLD]LRQH%DQFDULD,WDOLDQD

,17(59(172 'U*LXVHSSH=$'5$ 'LUHWWRUH*HQHUDOH $VVRFLD]LRQH%DQFDULD,WDOLDQD ,17(59(172 'U*LXVHSSH=$'5$ 'LUHWWRUH*HQHUDOH $VVRFLD]LRQH%DQFDULD,WDOLDQD La capacità di crescere e creare valore per le banche nell ambito della new economy passa attraverso una serie di scelte strategiche

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.)

Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) LA CONSULENZA FINANZIARIA Modelli di servizio e criticità (l esperienza di Ersel SIM S.p.A.) Dott. Federico Taddei 11 maggio 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Agenda Modello

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Convegno Nazionale dei Gruppi Agenti di Fondiaria e Sai Roma, 12 13 ottobre 2012 Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Fabio Orsi, IAMA Consulting Uno scenario complesso La grande

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

La regolamentazione del market abuse: il ruolo della CONSOB

La regolamentazione del market abuse: il ruolo della CONSOB La regolamentazione del market abuse: il ruolo della CONSOB 1 Schema della lezione 2 La continuità nell evoluzione del quadro normativo Gli scenari di mercato e dell innovazione finanziaria La rilevanza

Dettagli

PROBLEM DETECTION PROGRAM:

PROBLEM DETECTION PROGRAM: Pag.1 di 7 PROBLEM DETECTION PROGRAM: IL RUOLO ATTIVO DELLA BANCA PER CONOSCERE E FIDELIZZARE I CLIENTI Marina Mele - Luigi Riva In un settore che si caratterizza per elementi di forte dinamicità, fidelizzare

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Winner 2-212 Capitale raccomandato da 94.4 a 15.425 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 6 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Winner 1-212 Capitale raccomandato da 64.6 a 84.5 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 5 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Champion 1-212 Capitale raccomandato da 116.4 a 125.911 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 8 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Fai lavorare i tuoi risparmi consolida i guadagni.

Fai lavorare i tuoi risparmi consolida i guadagni. Chi è ARCA Costituita nell ottobre 1983 da dodici Banche Popolari, Arca SGR è oggi una tra le principali società di gestione del risparmio operanti in Italia. Grazie alla presenza di più di 120 enti collocatori

Dettagli

5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO *

5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * 80 5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * Nella prima parte dell anno sul mercato degli strumenti finanziari si è manifestata una sensibile riduzione della raccolta di capitale canalizzata

Dettagli

servizio di consulenza finanziaria personalizzata

servizio di consulenza finanziaria personalizzata PROMOTORI FINANZIARI servizio di consulenza finanziaria personalizzata Il presente messaggio pubblicitario ha finalità promozionale. Si raccomanda prima della eventuale sottoscrizione un attenta lettura

Dettagli

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile Saldo/lista movimenti c/c Ricarica cellulare Ricerca sportelli Bancomat/ATM più Ricerca filiali più vicine Bonifici e giroconti Saldo/lista movimenti conto Ricarica carta di credito prepagata Informazioni

Dettagli

info Prodotto Eurizon GP Unica A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon GP Unica A chi si rivolge Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR che permette di definire personalmente, pur nel rispetto dei limiti e criteri indicati nel Contratto, la composizione del

Dettagli

LA PIATTAFORMA PER IL PERSONAL BUSINESS

LA PIATTAFORMA PER IL PERSONAL BUSINESS LA PIATTAFORMA PER IL PERSONAL BUSINESS INDICE 1. IL MERCATO ITALIANO - Internet in Italia - Ecommerce in Italia 2. BFC - Mission - La nostra storia 3. SOLDI - SoldiWeb - SoldiFinanza - SoldiPeople - SoldiConsulenza

Dettagli

TOL EXPO 2012: IL RAPPORTO DI BORSA ITALIANA SULL AZIONARIATO E IL TRADING ONLINE

TOL EXPO 2012: IL RAPPORTO DI BORSA ITALIANA SULL AZIONARIATO E IL TRADING ONLINE Comunicato Stampa Borsa Italiana S.p.A. Piazza degli Affari, 6 20123 Milano www.borsaitaliana.it 15 ottobre 2012 TOL EXPO 2012: IL RAPPORTO DI BORSA ITALIANA SULL AZIONARIATO E IL TRADING ONLINE - Presentazione

Dettagli

OUTSOURCING FINANZIARIO

OUTSOURCING FINANZIARIO SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE MOBILIARE S.p.A. Unica in Italia nell Outsourcing Finanziario OUTSOURCING FINANZIARIO basta un filo e Basta un filo e Il resto esiste prima di noi, è lì a disposizione: è sufficiente

Dettagli

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7%

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Milano 15 maggio

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO: LE POTENZIALITA E LE TENDENZE In Italia il comparto residenziale ha sempre rappresentato la parte di gran lunga più consistente del mercato immobiliare. L interesse delle

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Costanza Mannocchi Trading Online Expo 2014 Milano - Palazzo Mezzanotte - 24 ottobre 2014 Il successo dei certificati a leva fissa su Borsa Italiana I Certificati a Leva Fissa

Dettagli

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6 focus modulo 3 lezione 45 Il mercato dei capitali e la Borsa valori Gli strumenti derivati: caratteristiche generali Alcune tipologie di strumenti derivati 1. Il future su Ftse Mib A seconda dello strumento

Dettagli

Zurich Connect. Presentazione Partnership. Compagnia diretta di assicurazione. Maggio 2009

Zurich Connect. Presentazione Partnership. Compagnia diretta di assicurazione. Maggio 2009 Zurich Connect Compagnia diretta di assicurazione Presentazione Partnership Maggio 2009 Contenuti della presentazione Presentazione del Gruppo Zurich Financial Services e di Zurich Connect in Italia Illustrazione

Dettagli

NEWS LETTER n 1. Piano Formativo Alimentare i Valori. E-commerce: una nuova prospettiva. In passato. Ad oggi

NEWS LETTER n 1. Piano Formativo Alimentare i Valori. E-commerce: una nuova prospettiva. In passato. Ad oggi Piano Formativo Alimentare i Valori NEWS LETTER n 1 E-commerce: una nuova prospettiva A cura di Guido Pomato Qualche spunto normativo In passato Circolare n. 3487/c del 1 giugno 2000 : Ministero dell industria,

Dettagli

Punti vendita ed Internet:

Punti vendita ed Internet: Punti vendita ed Internet: alla ricerca di un intesa fra commercio reale e commercio elettronico Il successo che sta ottenendo il commercio elettronico negli Stati Uniti ha poche possibilità di replicarsi

Dettagli

PROFESSIONE PROMOTORE FINANZIARIO

PROFESSIONE PROMOTORE FINANZIARIO PROFESSIONE PROMOTORE FINANZIARIO 4 CAREER DAY CON ANASF Associazione Nazionale Promotori Finanziari 28 novembre 2012 Università di Macerata D.E.D 1 PERCHE ABBIAMO BISOGNO DI VOI 2 La figura professionale

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998. P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998

BIBLIOGRAFIA. A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998. P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998 BIBLIOGRAFIA A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998 P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998 D. Peppers, M. Rogers, B. Dorf, Marketing One To One, Il Sole 24 Ore,

Dettagli

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato il modello distributivo integrato Cassa di Risparmio di Firenze - Banca CR Firenze, società per azioni quotata al listino ufficiale della Borsa Italiana dal luglio 2000, è la capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Champion 2-212 Capitale raccomandato da 193. a 21.79 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 15 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Economia degli intermediari finanziari 2/ed Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1

Economia degli intermediari finanziari 2/ed Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1 Capitolo 9 La strategia e l organizzazione delle attività di intermediazione finanziaria Esercizio 1 Volendo rappresentare il settore dei servizi finanziari fate riferimento: a. ai tre tipi di intermediazione

Dettagli

Theme Certificates ABN AMRO sull energia solare.

Theme Certificates ABN AMRO sull energia solare. Theme Certificates ABN AMRO sull energia solare. L energia solare. L INNOVAZIONE SEMPLICE AL SERVIZIO DEGLI INVESTITORI. ABN AMRO conferma ancora una volta la sua capacità di innovazione finanziaria attraverso

Dettagli

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2 Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.2 CheBanca!: punti di forza Innovativa proposta multicanale/digitale Marchio affermato come banca innovativa Verso il ruolo di

Dettagli

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Nicola Generani Responsabile Direzione Marketing Retail - Private Convegno Dimensione Cliente 200 Roma, 26/03/200 Contenuti Overview Gruppo

Dettagli

Benvenuti nella piattaforma internazionale di Wealth Management di Royal Bank of Canada

Benvenuti nella piattaforma internazionale di Wealth Management di Royal Bank of Canada Benvenuti nella piattaforma internazionale di Wealth Management di Royal Bank of Canada Benvenuti nel sito della piattaforma internazionale di Wealth Management di Royal Bank of Canada (RBC), il ramo di

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi.

Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi. Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale condizionatamente protetto.

Dettagli

Mission SB INVESTMENTS CONSULTANCY

Mission SB INVESTMENTS CONSULTANCY Mission SB INVESTMENTS CONSULTANCY 2001-2011 Il sistema del risparmio ruota tutto sul principio di colpa dell investitore/risparmiatore. Chi desidera risparmiare è indotto a non rivolgersi ad un consulente,

Dettagli

OSSERVATORIO FINANZIARIO

OSSERVATORIO FINANZIARIO OSSERVATORIO FINANZIARIO SULLE SOCIETÀ VINICOLE ITALIANE Analisi dei profili reddituali e finanziari di un campione rappresentativo delle diverse tipologie di società vinicole italiane 2 edizione, 2006

Dettagli

Commenti al Documento di consultazione Disciplina dei limiti agli investimenti e dei conflitti d interesse per i fondi pensione

Commenti al Documento di consultazione Disciplina dei limiti agli investimenti e dei conflitti d interesse per i fondi pensione A: Dipartimento del Tesoro dt.direzione4.ufficio2@tesoro.it Da: PROMETEIA Data: 31 gennaio 2008 Oggetto: Commenti al Documento di consultazione Disciplina dei limiti agli investimenti e dei conflitti d

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali

Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali Gli scheletri nell'armadio della consulenza e della promozione finanziaria - Le gestioni patrimoniali MARTEDÌ 08 NOVEMBRE 2011 12:26 MATTEO CHIAMENTI scritto per Ifanews da Gianfranco Cassol, nome storico

Dettagli

La palestra di Visual Trader: per rag giungere l'eccellenza nel trading. Milano 17 Novembre 2007

La palestra di Visual Trader: per rag giungere l'eccellenza nel trading. Milano 17 Novembre 2007 La palestra di Visual Trader: per rag giungere l'eccellenza nel trading Milano 17 Novembre 2007 Disclaimer/Note Legali Le opinioni espresse in questa presentazione e seminario non intendono in alcun modo

Dettagli

AZIONARIA FLESSIBILE

AZIONARIA FLESSIBILE SOFIA EXPERT2014 AZIONARIA FLESSIBILE 31 OTTOBRE advisor SCF LE GESTIONI PATRIMONIALI SOFIA EXPERT INSIEME PER RAGGIUNGERE LE VETTE PIÙ ALTE SOFIA EXPERT Un onda perfetta, scavata nella roccia, che solo

Dettagli

www.effemagazine.it IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE www.effemagazine.it EURO NOVEMBRE 2013 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013

www.effemagazine.it IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE www.effemagazine.it EURO NOVEMBRE 2013 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013 1 29/10/2013 18.04.16 MENSILE ANNO 3 NUMERO 11 NOVEMBRE 2013 www.effemagazine.it 5,00 EURO 4,00 NOVEMBRE 2013 www.effemagazine.it F11_NOV_2013.eps IL CONSULENTE DELLA FINANZA PERSONALE C M Y CM MY CY CMY

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

La fattura va in Rete:

La fattura va in Rete: VIA LOMBARDIA 30-00187 ROMA - TEL. 06.4203591 - FAX 06.484704 UFFICIO STUDI ROMA Aderente a UNI Global Union La fattura va in Rete: aste on-line per la cessione pro soluto dei crediti commerciali PERCORSI

Dettagli

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento.

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Certificate. Ti porteremo dove da solo non riusciresti ad arrivare. Lo strumento finanziario che consente di realizzare una

Dettagli

CONOSCERE L ASSICURAZIONE

CONOSCERE L ASSICURAZIONE CONOSCERE L ASSICURAZIONE VIDEO N.8 Investire i propri risparmi RISPARMIARE CON LE RIVALUTABILI Sono le polizze vita più tradizionali, adatte a chi cerca un rendimento costante nel tempo, e non vuole correre

Dettagli

1. Nasdaq 1. Introduzione

1. Nasdaq 1. Introduzione 1. Nasdaq 1 Introduzione Il Nasdaq Stock Market è il primo mercato al mondo per la quotazione di titoli elettronici. Fin dal suo debutto avvenuto nel 1971, ha rappresentato la prima linea dell innovazione,

Dettagli

8 Campionato Internazionale Top Trader di Borsa con Denaro Reale Edizione ITALIANA 2006

8 Campionato Internazionale Top Trader di Borsa con Denaro Reale Edizione ITALIANA 2006 8 Campionato Internazionale Top Trader di Borsa con Denaro Reale Edizione ITALIANA 2006 Il Campionato Internazionale Top Trader di Borsa con Denaro Reale, organizzato da LombardReport.com in collaborazione

Dettagli

WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE,

WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE, CONVEGNO ASSBANK-ACRI MIFID: A DUE ANNI DAL VARO Spoleto, 16-17 ottobre 2009 WEALTH MANAGEMENT: CENTRALITA DEL CLIENTE, PERSONALIZZAZIONE, STANDARD DI COMPORTAMENTO Prof. Marco Oriani Università Cattolica

Dettagli

Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2

Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2 Via Vittor Pisani 12 20124 Milano Tel. +39 02 36599910 - Fax. - +39 02 36636390 COMPLIANCE CO2 icasco IT S YOUR DESK PROFILO icasco è una delle società leader in Italia per il trading dei crediti ambientali.

Dettagli

L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK:

L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK: L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK: IL PATRIMONIO GESTITO IN ETF/ETP A LIVELLO INTERNAZIONALE POTREBBE SUPERARE LA SOGLIA DEI 2.000 MILIARDI DI DOLLARI ENTRO L INIZIO DEL 2012 Gli ETF si impongono

Dettagli

La struttura dedicata ai PF del Gruppo UniCredit Pag. 1. Le tappe dell'evoluzione Pag. 2

La struttura dedicata ai PF del Gruppo UniCredit Pag. 1. Le tappe dell'evoluzione Pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA STAMPA La struttura dedicata ai PF del Gruppo UniCredit Pag. 1 Le tappe dell'evoluzione Pag. 2 Il ruolo di Xelion all'interno della divisione Private Pag. 3 La gamma

Dettagli

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento

M-Payment, il futuro nei sistemi di pagamento ITALIA, il futuro nei sistemi di pagamento All alba di una nuova tecnologia nei sistemi di pagamento, indagine sulla propensione all utilizzo del telefonino come strumento d acquisto. 90 Nuove frontiere

Dettagli

Quali liste per la multimedialità

Quali liste per la multimedialità Quali liste per la multimedialità A seguito di slogan che condividiamo del tipo : 1. il confine tra online e offline è caduto. 2. il futuro della comunicazione è multimediale. 3. il direct marketing sarà

Dettagli

Prof. Carlo Salvatori 1. UNA VISIONE D ASSIEME 5. BANCA VERSUS MERCATO. UniversitàdegliStudidiParma

Prof. Carlo Salvatori 1. UNA VISIONE D ASSIEME 5. BANCA VERSUS MERCATO. UniversitàdegliStudidiParma UniversitàdegliStudidiParma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 5. BANCA VERSUS MERCATO 1. Una visione d assieme 2. I mercati: le tipologie 3. I mercati creditizi: gli intermediari 4. Gli intermediari in

Dettagli

*/,,17(50(',$5,&200(5&,$/,

*/,,17(50(',$5,&200(5&,$/, */,,17(50(',$5,&200(5&,$/, /$7,32/2*,$'(,&$1$/,',0$5.(7,1*,1,7$/,$ Abbiamo avuto già modo di vedere, più o meno, quali sono le vie che può prendere la commercializzazione dell olio di oliva ed attraverso

Dettagli

TUTTI I DECRETI DI RENZI

TUTTI I DECRETI DI RENZI 067 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTI I DECRETI DI RENZI SULLE BANCHE POPOLARI E IL CONFLITTO DI INTERESSI 17 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il Governo

Dettagli

Aletti Per Due Certificate. Raddoppia le tue possibilità.

Aletti Per Due Certificate. Raddoppia le tue possibilità. Aletti Per Due Certificate. Raddoppia le tue possibilità. Aletti Certificate. Ti porteremo dove da solo non riusciresti ad arrivare. Lo strumento finanziario che consente di realizzare una strategia d

Dettagli

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI FONDI&SICAV Novembre 2014 Indagine sul risparmiatore Innanzitutto monitorare il rischio Indagine sul risparmiatore/2 Stabilire chiari obiettivi I 10 anni dell Aipb Protagonisti

Dettagli

I pagamenti nell'e-commerce: innovazioni e tendenze

I pagamenti nell'e-commerce: innovazioni e tendenze I pagamenti nell'e-commerce: innovazioni e tendenze Roberto Liscia Presidente Consorzio Netcomm E-PAY NETCOMM FORUM 2012 I SOCI Le attività del Consorzio Netcomm ATTIVITA DI LOBBYNG RICERCHE IL SIGILLO

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY

ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY ABN AMRO E BANCA IMI SI SCONTRANO SUL TERRENO DELLE COMMODITY Dal 20 dicembre 2006 sono quotati sul segmento Sedex di Borsa Italiana i Reflex su Commodity, nome commerciale che indica i classici benchmark

Dettagli

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Communications Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009 Sintesi in italiano Questa decima edizione delle Prospettive biennali delle Comunicazioni dell OCSE evidenzia

Dettagli

UN AUTENTICA RIVOLUZIONE PER CHI OPERA IN BORSA

UN AUTENTICA RIVOLUZIONE PER CHI OPERA IN BORSA adblue financial systems GmbH Gruenberger Str. 44 10245 Berlin / Germany Tel.: +49 (0) 30 243 42-0 Fax: +49 (0) 30 243 42-29 service@adblue.de www.adblue.de UN AUTENTICA RIVOLUZIONE PER CHI OPERA IN BORSA

Dettagli

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO

GLI ITALIANI E IL RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per Acri da Abacus in occasione della 78ª Giornata Mondiale del Risparmio GLI ITALIANI E IL RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2002. Gli Italiani sono sempre meno soddisfatti

Dettagli

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e telefono: stima del risparmio Indice: Introduzione 1 Il panorama delle Telecomunicazioni in Italia 1 L'evoluzione delle tariffe

Dettagli

ALETTI VIEW CERTIFICATE

ALETTI VIEW CERTIFICATE ALETTI VIEW CERTIFICATE PUNTIAMO SUL TEMA VINCENTE 0 Uno strumento finanziario per investire sui temi con le migliori prospettive di crescita. Questo è Aletti View Certificate. Ritieni che le aziende appartenenti

Dettagli