The Environmental Technologies Eve

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "The Environmental Technologies Eve"

Transcript

1 The Environmental Technologies Eve Milano, gennaio 2006

2 24-27 gennaio 2006 Aria di rinnovamento a TAU, che diventa INTERNATIONAL Da quest anno la mostra si presenta completamente rinnovata: nuova società organizzatrice - Fiera Milano Tech - nuovo logo, nuovo nome, nuova data, nuova sede. La mostra sarà il punto di riferimento per l ambiente, nel dibattito per la definizione delle normative e delle tecnologie avanzate. Non solo. TAU INTERNATIONAL coinvolgerà istituzioni locali, nazionali ed internazionali in iniziative in grado di porre in primo piano i temi e le problematiche ambientali. In occasione di TAU INTERNATIONAL, verrà organizzata la Settimana dell Ambiente, che coinvolgerà tutta la città con iniziative fuori mostra. Partecipa a TAU INTERNATIONAL 2006, l evento che cresce per migliorare l ambiente. 1

3 TAU INTERNATIONAL È L evento di riferimento per chi opera nell industria e nei servizi per l ambiente, attento alle direttive comunitarie e alle differenti normative nazionali, punto di incontro e di confronto degli operatori del settore della salvaguardia ambientale in diverse aree geografiche Un opportunità per tutti coloro che offrono e cercano le migliori tecnologie disponibili, gli strumenti, i servizi e le metodologie in grado di favorire e tutelare lo sviluppo sostenibile Un esposizione dove il mondo della ricerca e dei servizi per l ambiente, pubblici e privati, si affianca ai produttori e fornitori di tecnologie Un momento di interscambio tra enti pubblici, municipalità, agenzie ambientali e consorzi da una parte, istituti di ricerca dall altra, e dall altra ancora imprese, professionisti del settore, come studi di ingegneria e di consulenza Un occasione di dibattito e aggiornamento professionale. Ai convegni e ai workshop parteciperanno rappresentanti nazionali e internazionali del mondo scientifico, istituzionale, imprenditoriale e associativo. Perché la problematica ambientale è ormai planetaria TAU INTERNATIONAL padiglioni espositivi SETTIMANA DELL AMBIENTE Un iniziativa organizzata dal Comune di Milano in occasione di TAU INTERNATIONAL. TAU INTERNATIONAL diventa così anche un opportunità per ampliare il dibattito, coinvolgendo l opinione pubblica in una serie di eventi per l evento. 2 3

4 TAU INTERNATIONAL - LE NOVITÀ Una nuova organizzazione: Fiera Milano Tech e ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell Industria Meccanica Varia ed Affine, organizzano, per la prima volta insieme, la manifestazione Il nuovo nome e il nuovo logo, che evidenziano il cambiamento, sottolineano la rinnovata vocazione all internazionalità Una promozione internazionale molto ampia e intensa che prevede azioni di comunicazione mirate in aree geografiche quali l'europa - con particolare attenzione al Nord e all'est - gli Stati Uniti, il Sud America, il Magreb, gli Emirati Arabi La nuova data che anticipa la manifestazione al gennaio, per porre l ambiente tra i primi temi nell agenda 2006 di tutti gli operatori professionali La nuova sede della manifestazione, nei padiglioni 14 e 15 di fieramilanocity, opera del grande architetto Mario Bellini, che per la sua funzionalità potrà soddisfare tutte le esigenze degli espositori Una nuova visibilità: in Internet grazie alla sinergia tra i portali di Fiera Milano Tech, che offre servizi di comunicazione a tutti gli espositori, e il leader europeo visitato ogni mese da operatori, nel quale sono ospitate le manifestazioni di Fiera Milano Fiera Milano Tech S.p.A. promuove e organizza in Italia e all estero fiere specializzate ed eventi internazionali nei mercati fortemente caratterizzati dalla tecnologia. La sinergia tra Fiera Milano (51%) e ANIE (49%) - Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche di Confindustria - valorizza le competenze maturate da Fiera Milano Tech in quasi trent anni di attività a vantaggio degli espositori e degli operatori di settore in un ottica di sviluppo. 4 5

5 ACQUA ARIA CONTROLLO DELL AMBIENTE ACQUA Una risorsa preziosa. Il futuro è nell uso e nella gestione dell acqua, all insegna della tutela. Le tecnologie avanzate offerte dalle aziende più all avanguardia sono tutte a TAU INTERNATIONAL. RUMORE ENERGIA Apparecchiature, impianti e prodotti per - trattamento acque di scarico - depurazione dell acqua - trattamento acque potabili - riutilizzo delle acque reflue - trattamento fanghi - dissalazione - gestione e distribuzione delle risorse idriche (riciclo, recupero, riutilizzo) Tecnologie di bonifica per ambienti acquatici Sistemi e prodotti biotecnologici applicati RIFIUTI POLITICHE PER IL TERRITORIO TAU INTERNATIONAL SUOLO EMERGENZE E RISCHI 6 7

6 ARIA Un problema di grande attualità soprattutto nelle grandi aree metropolitane. L inquinamento atmosferico trova le soluzioni più opportune a TAU INTERNATIONAL. Apparecchiature, impianti e prodotti per la depurazione dell aria Impianti per la riduzione delle emissioni in atmosfera (impianti di riscaldamento, veicoli, impianti produttivi, processi energetici, attività agricole e zootecniche, combustibili e carburanti) Apparecchiature e impianti per il trasporto e l evacuazione dei gas e dei fumi Apparecchiature e impianti per il trattamento dei gas inquinanti RUMORE Un aspetto della qualità ambientale che non va sottovalutato: l inquinamento acustico nei centri urbani e industriali. Le soluzioni sono dibattute ed esposte a TAU INTERNATIONAL. Tecnologie e apparecchiature per il controllo e la riduzione dei livelli di inquinamento acustico 8 9

7 ENERGIA Fonti rinnovabili, cogenerazione e risparmio energetico sono i principali temi in linea col protocollo di Kyoto. I principali leader del settore energetico ormai attenti alla salvaguardia ambientale si presentano a TAU INTERNATIONAL. Produzione e utilizzazione di energia da fonti rinnovabili e/o alternative Cogenerazione Termovalorizzazione dei rifiuti Efficienza e risparmio energetico RIFIUTI I materiali di riciclo sono le materie prime di domani. Le tecnologie avanzate e i sistemi per un approccio integrato alla gestione dei rifiuti sono in mostra a TAU INTERNATIONAL. Apparecchiature, impianti e mezzi per - raccolta e trasporto rifiuti - trattamento e recupero rifiuti (CDR - Combustibile Da Rifiuti; compost) - smaltimento rifiuti (anche da produzioni agricole e zootecniche) Gestione integrata dei rifiuti (ottimizzazione delle attività di riutilizzo, riciclaggio, recupero e smaltimento) 10 11

8 SUOLO La gestione e la salvaguardia del suolo e del sottosuolo sono assolutamente necessari per l ambiente di domani. Tutte le novità di intervento e di tutela a TAU INTERNATIONAL. Apparecchiature e prodotti per il trattamento del suolo e sottosuolo Apparecchiature e impianti per il trattamento delle acque sotterranee Tecnologie di bonifica di siti inquinati Biotecnologie applicate all ambiente Salvaguardia e gestione aree protette Risanamento idrogeologico (es. dissesti idrogeologici, lotta alla desertificazione, forestazione) Radioattività Agricoltura bio-compatibile CONTROLLO DELL AMBIENTE La prevenzione richiede il monitoraggio ambientale come tecnica e metodo per una tempestiva ed efficace gestione dell ambiente. Gli strumenti, i metodi e i processi di applicazione secondo le linee delle tecnologie più avanzate sono esposte a TAU INTERNATIONAL. Sistemi di misura, analisi e regolazione, compresi i più evoluti sistemi di monitoraggio e telecontrollo, per acqua, aria, rumore, rifiuti e suolo Sistemi informativi, cartografici e gestionali Sistemi di analisi e previsione meteorologica 12 13

9 EMERGENZE E RISCHI La tempestività degli interventi è fondamentale. Le tecnologie più innovative e i relativi strumenti a supporto delle attività di prevenzione e controllo ambientale sono presenti a TAU INTERNATIONAL. Protezione Civile Analisi e prevenzione rischi ambientali Gestione emergenze Strumentazione di misura, rilevazione e segnalazione allarmi Attrezzature, strumenti e macchinari per addetti ai lavori Pianificazione e gestione territoriale POLITICHE PER IL TERRITORIO L uso e la gestione delle risorse ambientali, il risparmio energetico, la riduzione del traffico sono questioni da affrontare e risolvere oggi per garantire e tutelare la vita di domani. Tutti gli attori chiamati ad operare in questo scenario si mostrano e si confrontano a TAU INTERNATIONAL. Educazione e formazione professionale Istituzioni, enti e organismi nazionali e internazionali Istituti di ricerca Associazioni di imprese e no-profit Multiservizi e consorzi Studi di progettazione (architettura e ingegneria) e consulenza Fondazioni e istituti vari (es. bancari) Turismo ecologico Volontariato ambientale 14 15

10 PATROCINI Organizzata da TAU INTERNATIONAL, mostra organizzata sotto l Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana Patrocini richiesti Commissione Europea Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio Ministero delle Attività Produttive e del Commercio Estero Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri Regione Lombardia Provincia di Milano Comune di Milano In collaborazione con Comando Carabinieri per la Tutela dell Ambiente Promossa da Via Gattamelata, Milano, Italia Fax Segreteria Organizzativa Tel Attività Internazionale Tel Comunicazione e Immagine Tel Area Web Tel AQUA ITALIA - Associazione Produttori di Impianti, Apparecchiature, Componenti e Prodotti Chimici per il Trattamento delle Acque Primarie Civili e Industriali AVR - Associazione Costruttori Valvolame e Rubinetteria CIADI - Unione Costruttori Impianti Apparecchiature di Insonorizzazione COMPO - Associazione Costruttori Pompe e Compressori UIDA - Unione Imprese Difesa Ambiente In collaborazione con aderente al Sistema Confservizi

11

INVITO AI CONVEGNI. www.tauinternational.it/convegni. 24-27 gennaio 2006 9,30-18,00

INVITO AI CONVEGNI. www.tauinternational.it/convegni. 24-27 gennaio 2006 9,30-18,00 Convegno inaugurale martedì 24 gennaio ore 10,00 AMBIENTE: UNA SFIDA PER CRESCERE INVITO AI CONVEGNI 24-27 gennaio 2006 9,30-18,00 www.tauinternational.it/convegni padiglioni espositivi TAU INTERNATIONAL

Dettagli

Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma

Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma Buone pratiche e tecnologie per l ambiente urbano e le città sostenibili Best practices and technologies for urban environment and sustainable cities Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma Ecopolis:

Dettagli

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007. 2 edizione

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007. 2 edizione Settembre 2007 Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007 2 edizione AIAT indice per l anno 2007 un concorso pubblico per l assegnazione del Fondo speciale

Dettagli

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010. 5 edizione

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010. 5 edizione Luglio 2010 Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010 5 edizione AIAT indice per l anno 2010 un concorso pubblico per l assegnazione del Fondo speciale AIAT

Dettagli

PROGETTO AMBIENTE OBIETTIVO

PROGETTO AMBIENTE OBIETTIVO OBIETTIVO Promuovere i principi dello Sviluppo sostenibile, attraverso diverse attività di formazione, informazione e studio, che saranno al servizio dei soci Fast e di enti pubblici e privati interessati.

Dettagli

Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro

Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro Per l ambiente Politica di tutela ambientale, salute e sicurezza sul lavoro Tenaris si impegna a realizzare le proprie attività salvaguardando l ambiente, la salute e la sicurezza dei propri dipendenti,

Dettagli

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE

Progetto Formativo MACROAREA AGROAMBIENTALE Progetto: MISURA 111 Azione 1 Formazione- Pacchetto Formativo Misto Ambito: Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Sede: GANGI Corso di formazione per ESPERTO AGROAMBIENTALE Progetto Formativo

Dettagli

INGEGNERIA PER L AMBIENTE

INGEGNERIA PER L AMBIENTE Studio associato di ingegneria per l ambiente INGEGNERIA PER L AMBIENTE E PER IL RISPARMIO ENERGETICO professionisti per l impresa e per i suoi obiettivi sostenibilità ambientale risparmio ed efficienza

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 SR.G.GE.S.A..S.A. SRL Società Gestione Servizi Ambientali www.sogesa.biz Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 Il contenuto di questo documento è di proprietà della So.. La riproduzione, la comunicazione

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MANAGER DI GOVERNO DEL TERRITORIO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MANAGER DI GOVERNO DEL TERRITORIO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MANAGER DI GOVERNO DEL TERRITORIO GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il manager del governo del territorio è una figura professionale che si è

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Ing. Paolo Cavagliano Via Solferino,30 13011 BORGOSESIA (VC) Tel 348 7900832 Dati personali PAOLO CAVAGLIANO nato a Borgosesia (VC) il 3 Novembre 1975, residente a Borgosesia (VC)

Dettagli

AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO

AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO AMBIENTE TERRITORIO PAESAGGIO Soluzioni per la tutela, la gestione e la valorizzazione del patrimonio naturale Pianificazione sostenibile significa individuare soluzioni per la gestione e la tutela delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, EDILE E AMBIENTALE CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE

Dettagli

A.4. Progetto Settore: Green Economy : Ambiente, Edilizia sostenibile, Energia rinnovabile schede iniziative

A.4. Progetto Settore: Green Economy : Ambiente, Edilizia sostenibile, Energia rinnovabile schede iniziative Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 31 del 26-02-2013 7453 A.4. Progetto Settore: Green Economy : Ambiente, Edilizia sostenibile, Energia rinnovabile schede iniziative Scheda Iniziativa n.16

Dettagli

Il contesto europeo ed internazionale

Il contesto europeo ed internazionale Il contesto europeo ed internazionale Negli ultimi anni il tema delle criticità derivanti dalla gestione dei rifiuti dell energia e delle risorse idriche sono divenuti centrali all interno del dibattito

Dettagli

Allegato C Classificazione dei settori di intervento

Allegato C Classificazione dei settori di intervento Allegato C Classificazione dei settori di intervento L'accluso elenco dei campi d'intervento dei Fondi strutturali, compilato ai sensi dell'articolo 36 della proposta di regolamento generale, intende fornire

Dettagli

LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI

LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI 4. suolo e risanamento acque del sottosuolo e di superficie 10. risorse idriche 6. biodiversità e paesaggio 2. acque reflue 11. risorse forestali 3. rifiuti 13. materie prime energetiche 1. aria e clima

Dettagli

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l Ambiente dell Emilia-Romagna Via Po, n. 5 40139 - BOLOGNA tel 051/6223811 - fax 051/543255 P.IVA e C.F. 04290860370 Sezione Provinciale di Forlì-Cesena C.P. 345

Dettagli

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Gianfranco Castelli COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Linee di indirizzo 8 febbraio 2013 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita» è il tema dell Esposizione Universale - Expo 2015 che sarà inaugurata

Dettagli

COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO

COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "A. ZANELLI" COMPETENZE ED AMBITI PROFESSIONALI DELLA FIGURA DEL PERITO AGRARIO Il perito agrario è un tecnico con competenze sulla gestione del territorio, sulla gestione

Dettagli

PARCHEGGIO AUTO METROPOLITANA INGRESSI VISITATORI STAZIONE METROPOLITANA CON INGRESSI MERCI

PARCHEGGIO AUTO METROPOLITANA INGRESSI VISITATORI STAZIONE METROPOLITANA CON INGRESSI MERCI LivinLuce Nuovo Quartiere Rho, 6-10 febbraio 2007 La luce, figlia primogenita di Dio, è una delle principali bellezze di un edificio. Thomas Fuller Anime, animatrici e protagoniste di ogni ambiente. Luce,

Dettagli

ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione

ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione PROVINCIA DI POTENZA Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio Home PIANO D AZIONE ENEPOLIS Indice ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione L attività E comprende tre azioni specifiche;

Dettagli

Il centro polifunzionale di Fiera Roma.

Il centro polifunzionale di Fiera Roma. Il centro polifunzionale di Fiera Roma. Un centro polifunzionale Esposizione, eventi, formazione, dimostrazioni, test e sperimentazione tecnologica: MES Polo Innovativo della Mobilità e Sicurezza Stradale

Dettagli

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 UNA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA AMBIENTALE Con il D.M. n.272/2014 e il D.lgs n.46/2014 l Italia ha accolto le indicazioni normative provenienti dalla Direttiva Europea

Dettagli

Il riutilizzo e la valorizzazione delle acque e dei fanghi prodotti da impianti di depurazione. Roma - 14 Giugno 2013

Il riutilizzo e la valorizzazione delle acque e dei fanghi prodotti da impianti di depurazione. Roma - 14 Giugno 2013 Il riutilizzo e la valorizzazione delle acque e dei fanghi prodotti da impianti di depurazione Roma - 14 Giugno 2013 L acqua: un bene prezioso! Il 3% dell acqua del pianeta è dolce Solo il 30,5% dell acqua

Dettagli

II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di

II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di II APPUNTAMENTO ALL INTERNO di Il CANTIERE SOSTENIBILE è il nuovo modo di concepire l edilizia low impact, un reale modello volano di sviluppo, i cui vantaggi si concilierebbero con le esigenze dell uomo

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Risultati della Ricerca Titolo Linee guida per il trasporto e la vendita di prodotti alimentari deperibili a basso impatto ambientale Descrizione estesa del risultato La progettazione, realizzazione e

Dettagli

IL RUOLO INNOVATIVO DEGLI ENTI LOCALI

IL RUOLO INNOVATIVO DEGLI ENTI LOCALI Milano, 2 marzo 2006 CONVEGNO EDILIZIA AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA Giuliano Dall O Dipartimento BEST Politecnico di Milano IL RUOLO INNOVATIVO DEGLI ENTI LOCALI Con la collaborazione scientifica PROBLEMATICHE

Dettagli

www.ecostampa.it Senaf

www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf 058904 www.ecostampa.it Senaf Versione per la stampa Stampa Il 10 Novembre alla Fiera di Roma Comuni «rinnovabili»: cresce la diffusione per tutte le fonti Si parlerà delle

Dettagli

Sede legale e laboratorio: Via A. Moro 6-24020 Scanzorosciate (BG)

Sede legale e laboratorio: Via A. Moro 6-24020 Scanzorosciate (BG) Sede legale e laboratorio: Via A. Moro 1-24020 Scanzorosciate (BG) Unità locali: Via A. Moro 6-24020 Scanzorosciate (BG) Via B. D Este 16-20017 Rho (MI) Fatturato medio annuo ultimi tre anni: Euro 5.500.000

Dettagli

REGIONANDO 2001. Studio e analisi del paesaggio e del territoriorurale della Lombardia

REGIONANDO 2001. Studio e analisi del paesaggio e del territoriorurale della Lombardia REGIONANDO 2001 Regione Lombardia - Direzione Generale Agricoltura Gestione Ambiente Rurale e Foreste Struttura Ambiente Rurale e Fauna Studio e analisi del paesaggio e del territoriorurale della Lombardia

Dettagli

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA Il Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA IL QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO Le politiche e misure per la crescita e lo

Dettagli

Gli schemi finanziari utilizzabili per le attività di R&S

Gli schemi finanziari utilizzabili per le attività di R&S Il settore strategico delle acque: come l innovazione chimica può aumentarne la sostenibilità Gli schemi finanziari utilizzabili per le attività di R&S Stefano Toffanin Ferrara, 21 maggio 2010 Quartiere

Dettagli

AGENDA 21 Locale SAN FILIPPO DEL MELA

AGENDA 21 Locale SAN FILIPPO DEL MELA AGENDA 21 Locale SAN FILIPPO DEL MELA Area tematica: AMBIENTE URBANO Indice documento 1 Area tematica ambiente urbano: individuazione delle sessioni di lavoro 3 Richiesta prime indagine a campione sul

Dettagli

Al centro della. tecnologia. e dell innovazione. www.anienergia.it

Al centro della. tecnologia. e dell innovazione. www.anienergia.it www.anienergia.it Al centro della tecnologia e dell innovazione Smart energy / Reti elettriche intelligenti / Mobilità elettrica / Energia sostenibile / Energia rinnovabile / Accumulo elettrico / Generazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA. ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA E ALMA- Scuola Internazionale di Cucina Italiana 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento

Dettagli

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE DELLA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio LA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE La Fondazione

Dettagli

SALONE DELLE EMERGENZE E DELLA SICUREZZA

SALONE DELLE EMERGENZE E DELLA SICUREZZA SALONE DELLE EMERGENZE E DELLA SICUREZZA Emergency Expo, l esposizione nazionale delle emergenze e della sicurezza, è giunta alla sua seconda edizione. Novità di quest anno sarà l ampio spazio dedicato

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA. CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana

PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA. CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana PROTOCOLLO D INTESA SULLA PREVENZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE TRA CONFINDUSTRIA - Confederazione Generale dell Industria Italiana E ANIA - Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici Confindustria,

Dettagli

In calo la spesa per l ambiente delle amministrazioni regionali

In calo la spesa per l ambiente delle amministrazioni regionali 10 gennaio 2014 Anni 2004-2011 LA SPESA AMBIENTALE DELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI Nel 2011 l ammontare della spesa ambientale delle amministrazioni regionali italiane è pari a 4.094 milioni di euro, con

Dettagli

PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI ANTISISMICI A ENERGIA QUASI ZERO MANTOVA. Giovedì 6 marzo 2014 Ore 14:00-18:00

PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI ANTISISMICI A ENERGIA QUASI ZERO MANTOVA. Giovedì 6 marzo 2014 Ore 14:00-18:00 PROGETTARE E COSTRUIRE EDIFICI ANTISISMICI A ENERGIA QUASI ZERO PATROCINIO: ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C. DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Collegio Costruttori Edili dell Associazione Industriali di Mantova

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PESCE FILOMENA Indirizzo POTENZA VIA ACERENZA 4 Telefono 0971 25443 Fax E-mail filomena.pesce@alice.it Nazionalità

Dettagli

Soggetto attuatore. Programma Carbon Tax del Progetto finanziato da Promosso dal

Soggetto attuatore. Programma Carbon Tax del Progetto finanziato da Promosso dal Soggetto attuatore Programma Carbon Tax del Progetto finanziato da Promosso dal dal C.R.E.D.E.A Il Consorzio EDEN promuove l efficienza energetica e l impiego di FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE, anche come

Dettagli

Indice. 1. Settori di attività 2. Struttura e organizzazione 3. Le tecnologie 4. I vantaggi

Indice. 1. Settori di attività 2. Struttura e organizzazione 3. Le tecnologie 4. I vantaggi 1 Indice 1. Settori di attività 2. Struttura e organizzazione 3. Le tecnologie 4. I vantaggi 2 Settori di attività 3 Settori di attività: storia del Gruppo Il Gruppo Zilio, attivo da quasi mezzo secolo,

Dettagli

ecologia abitativa bio-intelligente

ecologia abitativa bio-intelligente ecologia abitativa bio-intelligente Come nasce il progetto MondoDiPaglia nasce grazie alla sinergia di professionisti esperti quali: Architetti, Manager della Comunicazione, Imprenditori Edili, Esperti

Dettagli

Istituto Tecnico SETTORE TECNOLOGICO Enzo Ferrari

Istituto Tecnico SETTORE TECNOLOGICO Enzo Ferrari Istituto Tecnico SETTORE TECNOLOGICO Enzo Ferrari Sommario Corso comune (2 anni) Indirizzo CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE (3 anni) Indirizzo MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA (3 anni) Biennio comune

Dettagli

l agenzia delle aziende

l agenzia delle aziende l agenzia un nuovo servizio di ETRA dedicato alle imprese del territorio l agenzia Futuro sostenibile l agenzia Nasce un nuovo servizio per rispondere rapidamente alle aziende. Un numero diretto per dialogare

Dettagli

La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile.

La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile. La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile. Federico Pasqui Milano, 17 luglio 2014 Che cosa significa applicare la sostenibilità ad un evento? Ogni evento (fiera, congresso,

Dettagli

Spett.le azienda. Oggetto: Presentazione ns. azienda.

Spett.le azienda. Oggetto: Presentazione ns. azienda. Spett.le azienda Oggetto: Presentazione ns. azienda. La società in cui siamo inseriti ogni giorno è caratterizzata da un continuo mutamento e da nuove attenzioni verso nuovi argomenti e problematiche.

Dettagli

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della

Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per. la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della Protocollo d intesa tra Regione Liguria e Autorità Portuali per la gestione degli aspetti ambientali e la promozione della sostenibilità nel settore delle attività portuali PREMESSO CHE Il Documento di

Dettagli

aria Festival dell Ambiente... al servizio del cittadino Bergamo 1-3 giugno 2012 Sentierone, Piazza V. Veneto, Piazza Dante in collaborazione con

aria Festival dell Ambiente... al servizio del cittadino Bergamo 1-3 giugno 2012 Sentierone, Piazza V. Veneto, Piazza Dante in collaborazione con in collaborazione con Assessorato all Ambiente aria fuoco acqua terra Festival dell Ambiente... al servizio del cittadino Bergamo 1-3 giugno 2012 L idea La difesa dell ambiente costituisce oggigiorno una

Dettagli

INGEGNERIA PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO

INGEGNERIA PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO INGEGNERIA PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO Riccardo Gori Delegato all orientamento GIORNATA DI ORIENTAMENTO SCUOLA DI INGEGNERIA La questione ambientale Maggio 2012 Nel 2013, secondo quanto

Dettagli

La RSA: introduzione metodologica

La RSA: introduzione metodologica La RSA: introduzione metodologica Cos è la RSA La Relazione sullo Stato dell Ambiente (RSA) è uno strumento di informazione con il quale le Pubbliche Amministrazioni presentano periodicamente ai cittadini

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE In base all art. 19 del TUEL approvato con D. Lgs. 267 del 18 agosto 2000 spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale

Dettagli

Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori

Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori Presentazione dell Associazione dei Consumatori Federconsumatori FEDERCONSUMATORI LAZIO La Federconsumatori Lazio, associazione autonoma di consumatori ed utenti, appartiene al sistema della Federconsumatori

Dettagli

una squadra di esperti, un solo interlocutore

una squadra di esperti, un solo interlocutore una squadra di esperti, un solo interlocutore Il vantaggio di avere una squadra di esperti e la comodità di parlare con un solo interlocutore CHI SIAMO Il Gruppo E.S.G. EURO SERVICE GROUP - SYNTESY - A.IN.COM.

Dettagli

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA?

Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? Cosa può fare FederlegnoArredo PER LA MIA AZIENDA? 1 CONOSCERE IL MERCATO ITALIA L Italia ha più opportunità di quello che sembra NOI LE INTERCETTIAMO IN ANTICIPO Conoscere il comparto in cui si opera.

Dettagli

Servizi Energia Innovazione

Servizi Energia Innovazione Servizi Energia Innovazione Il Consorzio SEI nasce dalla convergenza di quattro aziende dotate di elevati standard di qualità, efficienza e sicurezza sul lavoro ed in possesso di certificazioni di qualità

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i) / Nome(i) Atanasio Fabio Indirizzo(i) Telefono(i) E-mail Cittadinanza Data di nascita Sesso Esperienza professionale italiana Maschile Date 16

Dettagli

I NUOVI ISTITUTI TECNICI

I NUOVI ISTITUTI TECNICI Istituto Tecnico Industriale Statale Liceo Scientifico Tecnologico Ettore Molinari Via Crescenzago, 110/108-20132 Milano - Italia tel.: (02) 28.20.786/ 28.20.868 - fax: (02) 28.20.903/26.11.69.47 Sito

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DELL INGEGNERIA AGRARIA

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DELL INGEGNERIA AGRARIA LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DELL INGEGNERIA AGRARIA Classe 77/S - Scienze e Tecnologie agrarie Coordinatore: prof. Pasquale Dal Sasso Tel. 0805442962; e-mail: dalsasso@agr.uniba.it Premessa In base

Dettagli

SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011. Invito a presentare candidature

SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011. Invito a presentare candidature SMART BUILDING IN TORINO SMART CITY Torino, 28.09 01.10.2011 Invito a presentare candidature 1 Obiettivi La Città di Torino nel febbraio 2011 si è candidata formalmente a diventare una Smart City, iniziativa

Dettagli

LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE

LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE LA CARTA DEI PRINCIPI PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: CONTESTO ED OBIETTIVI DELL INIZIATIVA CONFEDERALE Annalisa Oddone, Confindustria Confindustria Sardegna Meridionale 12 giugno 2012 CARTA DEI PRINCIPI

Dettagli

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA Descrizione attività La gestione

Dettagli

Improve the energyfuture! improve. the smart. future!

Improve the energyfuture! improve. the smart. future! improve Improve the energyfuture! thegreen future! improve the smart future! Indice INDICE: Programma del Seminario Città Sostenibile 2013 Ecomondo eambiente Coodinatore Scientifico di Città Acqua: 4 proposte

Dettagli

Brochure_Zanetti_2014:Layout 1 31/10/14 14:17 Pagina 1

Brochure_Zanetti_2014:Layout 1 31/10/14 14:17 Pagina 1 Brochure_Zanetti_2014:Layout 1 31/10/14 14:17 Pagina 1 Brochure_Zanetti_2014:Layout 1 31/10/14 14:17 Pagina 2 Oltre 4500 servizi mensili di raccolta e trasporto di rifiuti 80 automezzi di proprietà impiegati

Dettagli

4 motivi per partecipare

4 motivi per partecipare 4 motivi per partecipare È un occasione per entrare in contatto con 60.000 visitatori, attenti, curiosi e interessati, alla ricerca di nuovi materiali e idee per arredare o per rinnovare gli ambienti della

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

CONVEGNO SERVIZI IDRICI E NON SOLO NELLA CITTA CHE CAMBIA. Le Case dell Acqua: un nuovo modo di vivere la città

CONVEGNO SERVIZI IDRICI E NON SOLO NELLA CITTA CHE CAMBIA. Le Case dell Acqua: un nuovo modo di vivere la città CONVEGNO SERVIZI IDRICI E NON SOLO NELLA CITTA CHE CAMBIA Le Case dell Acqua: un nuovo modo di vivere la città Lorenzo Tadini Aqua Italia 19 marzo 2014 AQUA ITALIA aderisce ad ANIMA, organizzazione imprenditoriale

Dettagli

LE2C. Lombardy Energy Cleantech Cluster. Gestione e depurazione delle acque

LE2C. Lombardy Energy Cleantech Cluster. Gestione e depurazione delle acque Lombardy Energy Cleantech Cluster LE2C Gestione e depurazione delle acque 26 febbraio 2015 Regione Lombardia Piazza Città di Lombardia, 1-20124 Milano ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE n. 6 COMMISSIONE TEMATICA

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

Metano e trasporti per il governo della mobilità

Metano e trasporti per il governo della mobilità Parma, 16 marzo 2010 Metano e trasporti per il governo della mobilità Lo stato dell arte delle più recenti azioni di mobilità sostenibile promosse dal Ministero dell ambiente Arch. Giovanna Rossi Ministero

Dettagli

soluzioni a impatto vero

soluzioni a impatto vero soluzioni a impatto vero @/\ tecniche, servizi e soluzioni: in una parola te.s.s. Un acronimo che racchiude un insieme intero di competenze all insegna della professionalità volte a trovare le giuste soluzioni

Dettagli

SItI X Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica Pisa, 14 16 Ottobre 2007

SItI X Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica Pisa, 14 16 Ottobre 2007 SItI X Conferenza Nazionale di Sanità Pubblica Pisa, 14 16 Ottobre 2007 NORME IN MATERIA AMBIENTALE LO STATO DI ATTUAZIONE DEL TESTO UNICO Antonio Faggioli INTRODUZIONE L ambiente, uno dei fattori determinanti

Dettagli

LE FONTANELLE DEL III MILLENNIO UNA PROPOSTA INNOVATIVA. Mercoledì 19 Maggio 2010 FIERA ACCADUEO - FERRARA

LE FONTANELLE DEL III MILLENNIO UNA PROPOSTA INNOVATIVA. Mercoledì 19 Maggio 2010 FIERA ACCADUEO - FERRARA LE FONTANELLE DEL III MILLENNIO UNA PROPOSTA INNOVATIVA Mercoledì 19 Maggio 2010 FIERA ACCADUEO - FERRARA AQUA ITALIA aderisce ad ANIMA, organizzazione imprenditoriale del sistema CONFINDUSTRIA FEDERAZIONE

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale Azienda leader nel campo della nutrizione, della salute e del benessere, Nestlé ambisce a migliorare

Dettagli

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI GOVERNANCE Ovvero i valori morali che determinano il comportamento di chi dovrà decidere, ora ed in futuro, i valori con cui si intende gestire il Gruppo, le scelte, gli approcci al mercato e al contesto

Dettagli

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti per Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati e Legambiente FORUM RIFIUTI conferenza nazionale REPORT Milano, 19 Giugno 2014 Disegno di ricerca La ricerca è stata condotta

Dettagli

L Operazione Quadro Regionale ECOSIND e la programmazione della Regione Toscana

L Operazione Quadro Regionale ECOSIND e la programmazione della Regione Toscana L Operazione Quadro Regionale ECOSIND e la programmazione della Regione Toscana Ambiente e industria L esperienza di Ecosind, focalizzata sullo studio e la sperimentazione di nuove tecnologie e metodologie

Dettagli

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è?

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è? Comune di Rieti II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità Sala Riunioni Comune di Rieti giovedì 14 settembre 2006 ore 16.00 http://www.comune.rieti.it/portalerieti/agenda21/index.asp

Dettagli

ACCORDO DI RETE DI SCUOLE PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE

ACCORDO DI RETE DI SCUOLE PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE ACCORDO DI RETE DI SCUOLE PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE In conformità a quanto previsto dall art. 7 (Reti di Scuole) del D.P.R. 8 marzo 1999 n. 275 (Regolamento recante norme

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d. e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente

La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d. e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente La politica di Regione Lombardia in campo energetico: Il Piano d Azione d per l Energia l e il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente Dino De Simone Giuseppe Maffeis Punti Energia - Regione Lombardia

Dettagli

Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale

Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale Progetto Sviluppo Sostenibile Bilaterale Il contesto brasiliano e italiano nell economia e nella politica ambientale La politica ambientale é considerata una delle aree di interesse prioritario per lo

Dettagli

Laboratorio Foresta - Ambiente. Facoltà Aperta - 4 giugno 2010 La Facoltà di Agraria ospita gli studenti delle Scuole Superiori

Laboratorio Foresta - Ambiente. Facoltà Aperta - 4 giugno 2010 La Facoltà di Agraria ospita gli studenti delle Scuole Superiori Laboratorio Foresta - Ambiente Il Corso di Laurea in Scienze Forestali e Ambientali - Cosa si studia - Come si studia - Cosa faremo dopo? Facoltà Aperta - 4 giugno 2010 La Facoltà di Agraria ospita gli

Dettagli

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile 21 Ottobre 2015 Efficienza energetica degli edifici: il valore della casa, il valore dell ambiente con

Dettagli

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Corte dei conti Italia. Sicurezza energetica

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Corte dei conti Italia. Sicurezza energetica Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8 7 giugno 2006 Corte dei conti Italia Sicurezza energetica 1. L Italia e la sicurezza energetica Il tema della sicurezza

Dettagli

l innovazione tecnologica per la nuova architettura

l innovazione tecnologica per la nuova architettura l innovazione tecnologica per la nuova architettura greenbuildingexpo.eu efficienza energetica e architettura sostenibile mostra e convegno internazionale 6 a edizione Fiera di Verona 9-11 maggio 2012

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino Circ. Reg. n. 132 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino dirreg@scuole.piemonte.it Prot. n 5912/P Torino, 28/8/2002

Dettagli

I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al

I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al Gruppo Italia Energia Hub di cultura energetica I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al mondo industriale

Dettagli

Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9. Piccolo scarico O-R... pag. 27. Sifoni... pag. 33. Valvole antiriflusso... pag. 39

Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9. Piccolo scarico O-R... pag. 27. Sifoni... pag. 33. Valvole antiriflusso... pag. 39 Indice Scarico Edilizia PVC Arancio... pag. 9 Piccolo scarico O-R... pag. 27 Sifoni... pag. 33 EDILIZIA Valvole antiriflusso... pag. 39 Connessioni speciali Easyclip... pag. 53 Raccordi fognatura... pag.

Dettagli

E2BEBIS Environmental and Economic Benefits from Blochar clusters in the Central Area

E2BEBIS Environmental and Economic Benefits from Blochar clusters in the Central Area E2BEBIS Environmental and Economic Benefits from Blochar clusters in the Central Area Protagonisti del cluster e caratteristiche BIOMASSA IN INGRESSO Imprese e produttori di biomassa (legno, residui agricoli,

Dettagli

ALLEGATO I SCHEDE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE

ALLEGATO I SCHEDE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE ALLEGATO I SCHEDE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE 4 Scheda di monitoraggio ambientale per la Misura 2.3 Completamento e sviluppo di strutture insediative per il sistema economico 5 Richiedente: Titolo del'intervento:

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli