INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO ECCLESIASTICO CAPITOLO I LA COSTITUZIONE ITALIANA E IL FENOMENO RELIGIOSO

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO ECCLESIASTICO CAPITOLO I LA COSTITUZIONE ITALIANA E IL FENOMENO RELIGIOSO"

Transcript

1 IX Presentazione... VII PARTE PRIMA DIRITTO ECCLESIASTICO CAPITOLO I LA COSTITUZIONE ITALIANA E IL FENOMENO RELIGIOSO Sezione I Il diritto ecclesiastico 1. Il concetto di diritto ecclesiastico L evoluzione storica... 7 Sezione IIA Le fonti del diritto ecclesiastico italiano 1. Caratteri del sistema delle fonti del diritto ecclesiastico italiano: norme statuali di origine unilaterale e norme di origine bilaterale L Accordo del 1984 come accordo-quadro e la sua attuazione Rilevanza delle norme di origine confessionale La riforma dell art. 117 della Costituzione Sezione IIB La gerarchia delle fonti del diritto ecclesiastico italiano 1. La legislazione unilaterale dello Stato: i principi supremi dell ordinamento costituzionale La legislazione unilaterale dello Stato: le norme costituzionali La legislazione pattizia. I Patti lateranensi: il Trattato e il Concordato. L Accordo di Villa Madama Gli accordi tra Stato e Chiesa cattolica che disciplinano materie la cui regolamentazione è stata ad essi espressamente rinviata dall Accordo di Villa Madama Le fonti bilaterali dirette a disciplinare i rapporti tra Stato e confessioni non cattoliche. Le nuove intese Le norme dell Unione Europea... 28

2 X 7. La Convenzione europea dei Diritti dell uomo (CEDU) e le altre norme internazionali poste a tutela dei Diritti umani fondamentali Le leggi ordinarie dello Stato e le leggi regionali Le intese di 2 grado tra le competenti autorità dello Stato (generalmente i Ministri) e la CEI oppure tra Regioni e Conferenze Episcopali Regionali (o tra Assessorati regionali e vescovi competenti) Lo Scambio di Note diplomatiche Le circolari Sezione III I fondamenti costituzionali 1. Il principio personalista (art. 2 Cost.) Il principio di uguaglianza (art. 3 Cost.) L art. 3, 1 comma, Cost. L uguaglianza formale L art. 3, 2 comma, Cost. L uguaglianza sostanziale L art. 7 della Costituzione Il principio della distinzione degli ordini (art. 7, 1 comma, Cost.) L art. 7, 2 comma, Cost.: interpretazioni dottrinali e pronunce della Corte costituzionale L art. 8 della Costituzione L eguale libertà delle confessioni (art. 8, 1 comma, Cost.) L autonomia delle confessioni acattoliche (art. 8, 2 comma, Cost.) Le intese (art. 8, 3 comma, Cost.) La libertà religiosa (art. 19 Cost.) Le Carte sovranazionali e la disciplina della libertà di religione. La CEDU Il diritto di libertà religiosa nella Costituzione italiana Libertà religiosa e libertà di coscienza. L ateismo. L obiezione di coscienza Libertà religiosa e libertà di abbigliamento Libertà religiosa di richiedenti asilo e rifugiati La libertà religiosa nei rapporti tra privati. a) Diritto di famiglia; b) Rapporti di lavoro Il divieto di discriminazione nei confronti degli enti ecclesiastici (art. 20 Cost.) Il principio di laicità dello Stato CAPITOLO II LA SANTA SEDE E LO STATO CITTÀ DEL VATICANO 1. Natura e ordinamento dello Stato della Città del Vaticano... 91

3 XI 2. Le Fonti del diritto e gli organi giudiziari nello Stato della Città del Vaticano La cittadinanza nello Stato Città del Vaticano Legge sul Diritto d Autore Rapporti giuridici tra lo Stato italiano e lo Stato Città del Vaticano Le garanzie reali a favore della Santa Sede Le guarentigie personali Gli enti centrali della Chiesa I rapporti di lavoro dei dipendenti della Santa Sede e degli enti centrali CAPITOLO III ENTI, BENI ECCLESIASTICI E RAPPORTI FINANZIARI TRA STATO E CONFESSIONI RELIGIOSE Sezione I Gli enti ecclesiastici e religiosi 1. Enti ecclesiastici e enti religiosi nell ordinamento italiano I principi generali ed il quadro normativo Il riconoscimento della personalità giuridica: gli elementi essenziali L appartenenza Il requisito della nazionalità Il fine di religione o di culto Le forme di riconoscimento Il riconoscimento per decreto Il riconoscimento per legge L attribuzione per antico possesso di stato Il procedimento abbreviato L obbligo di iscrizione nel registro delle persone giuridiche Modificazioni ed estinzione degli enti ecclesiastici I controlli canonici Gli enti ecclesiastici nell ordinamento tributario Forme particolari di enti ecclesiastici Istituti religiosi di diritto diocesano, società di vita apostolica e associazioni pubbliche di fedeli Le chiese Le fondazioni di culto Le confraternite Le fabbricerie Enti religiosi e Terzo settore

4 XII Il Codice del Terzo settore L impresa sociale La responsabilità amministrativa da reato degli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti e il problema dell applicabilità del d.lgs. n. 231/ Sezione II I rapporti finanziari tra Stato e confessioni religiose 1. Il sistema di rapporti finanziari tra Stato e confessioni religiose Il sostegno finanziario in favore della Chiesa cattolica Il finanziamento delle confessioni diverse dalla cattolica La quota dell otto per mille del gettito IRPEF destinata allo Stato La destinazione agli enti ecclesiastici del cinque per mille del gettito IRPEF per finalità di volontariato e di ricerca Sezione III Il sostentamento del clero 1. L abbandono del sistema beneficiale Gli Istituti per il sostentamento del clero La remunerazione del clero cattolico Natura giuridica della remunerazione e tutela giurisdizionale dei sacerdoti Il sostentamento dei ministri di culto delle confessioni religiose con intesa Sezione IV L edilizia di culto 1. Definizione e tutela dell edificio di culto La tutela della destinazione al culto Edilizia di culto e governo del territorio L apertura di nuovi luoghi di culto Il finanziamento dell edilizia religiosa Il Fondo edifici di culto (FEC) Sezione V I beni culturali di interesse religioso 1. Definizione e panorama normativo L art. 12 dell Accordo di Villa Madama del 1984 e le intese di attuaione La tutela del patrimonio culturale delle confessioni religiose con intesa I beni culturali di interesse religioso nel Codice Urbani del

5 XIII CAPITOLO IV I MINISTRI DI CULTO Sezione I I ministri di culto 1. La qualifica di ministro di culto nell ordinamento civile Altre qualifiche confessionali: i religiosi Come si individuano i ministri di culto Diritti e peculiarità dei ministri di culto Le incompatibilità La rilevanza penale della qualifica Sezione II Il segreto dei ministri di culto 1. La disciplina del segreto dei ministri di culto Le norme unilaterali Le disposizioni pattizie La giurisprudenza CAPITOLO V CITTADINI E FATTORE RELIGIOSO Sezione I L assistenza spirituale nelle strutture obbliganti 1. Assistenza spirituale e tutela della libertà religiosa L assistenza spirituale presso le Forze armate L assistenza spirituale al personale della Polizia di Stato L assistenza spirituale nelle istituzioni penitenziarie L assistenza spirituale nelle strutture sanitarie L assistenza spirituale nei centri di identificazione ed espulsione Sezione II L insegnamento della religione cattolica 1. Evoluzione storica e principi generali Modalità di organizzazione dell insegnamento e collocazione oraria I programmi e la scelta dei libri di testo Status giuridico degli insegnanti Sezione III Le scuole confessionali 1. Diritto allo studio ed istituzione di scuole confessionali

6 XIV 2. Gli insegnanti delle scuole confessionali. La nomina dei docenti dell Università Cattolica del Sacro Cuore Il riconoscimento dei titoli accademici ecclesiastici Sezione IV Il matrimonio 1. La libertà matrimoniale e il sistema delle fonti Dall introduzione del matrimonio civile agli Accordi di Villa Madama e alle Intese con le confessioni diverse dalla cattolica Gli effetti civili del matrimonio canonico: le formalità preliminari e la celebrazione (Segue): la trascrizione del matrimonio canonico L efficacia civile delle sentenze ecclesiastiche di nullità matrimoniale (Segue): il procedimento di delibazione avanti la Corte d appello La tutela economica del coniuge debole nei procedimenti di delibazione Gli effetti civili del matrimonio delle confessioni acattoliche Sezione V Diritto penale e religione 1. Tutela penale e libertà religiosa: cenni storici La legge n. 85 del 2006: caratteristiche e questioni aperte I reati a tutela delle confessioni religiose Le fattispecie penali in materia di odio e discriminazione religiosa I reati culturalmente orientati Sezione VI Festività religiose e riposi settimanali 1. Libertà religiosa e giorni festivi Le festività religiose nell ordinamento civile Riposi settimanali ed esercizio del culto Sezione VII Prescrizioni alimentari di natura religiosa 1. Regole alimentari religiose e libertà religiosa La normativa comune e pattizia in tema di prescrizioni alimentari religiose Recente giurisprudenza in tema di prescrizioni alimentari religiose

7 XV Sezione VIII Il trattamento dei dati personali di natura religiosa 1. Il trattamento dei dati personali: dal decreto legislativo n. 196/2003 al regolamento (UE) 2016/ Il trattamento dei dati di natura religiosa da parte delle confessioni religiose Il regolamento (UE) 2016/ La questione della vigenza delle autorizzazioni generali al trattamento dopo l entrata in vigore del regolamento (UE) 2016/ Il Decreto generale CEI Disposizioni per la tutela del diritto alla buona fama e alla riservatezza maggio La giurisprudenza in materia di protezione dei dati personali di natura religiosa PARTE SECONDA DOMANDE E RISPOSTE COMMENTATE I. La Costituzione italiana e il fenomeno religioso II. La Santa Sede e lo Stato Città del Vaticano III. Gli enti ecclesiastici e religiosi IV. Il sistema di rapporti finanziari tra Stato e confessioni religiose V. Il sostentamento del clero VI. L edilizia di culto VII. I beni culturali di interesse religioso VIII. I ministri di culto nell ordinamento civile IX. Assistenza spirituale e tutela della libertà religiosa X. L insegnamento della religione cattolica XI. Le scuole confessionali XII. Il matrimonio XIII. Diritto penale e religione XIV. Festività religiose e riposi settimanali XV. La tutela dei dati personali di natura religiosa