Liceo Scientifico Statale Albert Einstein Milano. Documento del Consiglio di Classe Esame di Stato anno scolastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Scientifico Statale Albert Einstein Milano. Documento del Consiglio di Classe Esame di Stato anno scolastico 2013-2014."

Transcript

1 1 Liceo Scientifico Statale Albert Einstein Milano Documento del Consiglio di Classe Esame di Stato anno scolastico Classe 5^G PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Numero studenti: 26 Provenienti dalla stessa classe: 23 Provenienti da altre classi dell Istituto: 1 Provenienti da altri Istituti: 2 Ripetenti: 1 Studenti DSA: 1 La classe, piuttosto eterogenea sia per comportamento che per profitto, nel corso del triennio ha compiuto un percorso a tratti faticoso. In terza, le difficoltà erano in parte dovute alla presenza di elementi con palesi problemi di inserimento nel tessuto scolastico, che non di rado costituivano un serio ostacolo per lo svolgimento di una normale attività didattica. Tali elementi sono poi stati orientati verso altri istituti; restava peraltro, da parte della quasi totalità degli studenti, un atteggiamento passivo e scarsamente ricettivo nei confronti del lavoro svolto dagli insegnanti, nonostante i ripetuti tentativi di coinvolgerli in un dialogo culturale costruttivo. Questo limite è stato riscontrato anche nel corso del quarto anno, quando pure i problemi disciplinari erano quasi completamente risolti; in quinta, invece, si è potuto finalmente rilevare un atteggiamento più maturo, responsabile e collaborativo. Ma una parte sicuramente non trascurabile delle difficoltà incontrate dalla classe nell arco dell intero triennio va oggettivamente messa sul conto della discontinuità didattica, con specifico riguardo a matematica, fisica e, nell ultimo anno, storia dell arte (per matematica e fisica, la continuità era già mancata nel biennio). Pertanto, il quadro didattico complessivo presentava ancora, all inizio della quinta, non poche carenze soprattutto in matematica, per far fronte alle quali si sono predisposti interventi di recupero di cui, peraltro, non tutti gli allievi interessati hanno saputo beneficiare. In prossimità delle ultime scadenze dell anno scolastico il Consiglio di Classe ritiene comunque apprezzabili, in generale, gli sforzi degli studenti verso un maggiore impegno, che lasciano intravedere il conseguimento di un profitto globalmente accettabile con punte discrete e, in alcuni casi, decisamente buone.

2 2 Composizione Consiglio di Classe Disciplina Insegnante Continuità didattica III IV V Italiano e Latino Roberto Devincenzi SI SI SI Lingua straniera Maria Antonietta Scarpa SI SI SI Storia e Filosofia Francesco Saverio Chesi SI SI SI Matematica e Fisica Alessio Brandinali NO NO NO Scienze Naturali Cristina Ghirardosi SI SI SI Disegno e Storia dell Arte Fabiana Garofalo SI SI NO Ed. Fisica Roberta Bellani NO NO NO Religione Paola Trimboli SI SI SI OBIETTIVI DEL CONSIGLIO DI CLASSE OBIETTIVI COGNITIVI : Conoscere i contenuti specifici delle singole discipline, così da costruire un consolidato ed omogeneo bagaglio culturale. Saper esporre, oralmente e per iscritto, in modo chiaro, argomentando coerentemente le proprie idee. Saper utilizzare i linguaggi specifici di ciascuna disciplina. Saper rielaborare i contenuti in maniera personale. Saper effettuare sintesi attingendo a conoscenze disciplinari diverse. Saper utilizzare le conoscenze assimilate e, mediante riferimenti critici, giungere ad una motivata e pertinente opinione. OBIETTIVI FORMATIVI : Maturare un atteggiamento rispettoso di sé e degli altri, per contribuire all instaurarsi di sereni e costruttivi rapporti interpersonali all interno della classe. Collaborare in modo propositivo con gli insegnanti e i compagni, perché il lavoro scolastico sia proficuo e rappresenti uno strumento di miglioramento personale e collettivo. Essere parte attiva e responsabile nella costruzione del proprio percorso formativo. Mantenere gli impegni con costanza e determinazione in vista del raggiungimento degli obiettivi prefissati.

3 3 CRITERI COMUNI DEL CONSIGLIO DI CLASSE PER LA VALUTAZIONE CORRISPONDENZA TRA VOTI E LIVELLI DI CONOSCENZA E CAPACITA Voti Giudizio Indicatori Decimali 1 2 Negativo Prova nulla, priva di elementi di valutazione 3 Gravemente Prova gravemente insufficiente con lacune estese, gravi e 4 Insufficiente numerosi errori 4 Insufficiente Prova insufficiente, lacunosa e incompleta con gravi errori 5 Mediocre Prova mediocre, lacunosa o incompleta con errori non particolarmente gravi 6 Sufficiente Prova sufficiente con informazioni essenziali, frutto di un lavoro manualistico con lievi errori 7 Discreto Prova discreta con informazioni essenziali, frutto di un lavoro diligente ed esposte in forma corretta con sufficienti capacità di collegamenti 8 Buono Prova buona che denota un lavoro di approfondimento da parte dell allievo e capacità di esposizione chiara e fluida, con soddisfacenti capacità disciplinari di collegamento. 9 Ottimo Prova ottima che denota capacità di rielaborazione personale e critica con esposizione sicura ed appropriata. Prova completa e rigorosa. 10 Eccellente Prova eccellente che denota capacità di collegamento ampie ed utilizzo di conoscenze Approfondite e personali espresse con sicura padronanza della terminologia specifica e non specifica. Prova completa, approfondita e rigorosa.

4 4 Modalità di insegnamento di ciascuna disciplina Modalità di insegnamento Relig. Italiano Latino Storia Filosof. Lingua stran. Matem. Fisica Scienze Disegno Lezione frontale X X X X X X X X X X X Lezione in laboratorio Educaz. Fisica Lezione multimediale X Lezione con esperti Metodo induttivo X X X X X Lavoro di gruppo X Discussione guidata X X X X X X X X X Simulazione Altro (visione video ) X X X Pratico X Modalità di verifica di ciascuna disciplina Modalità di verifica Relig. Italiano Latino Storia Filosof. Lingua Stran. Matem. Fisica Scienze Disegno Colloquio X X X X X X X X X X Educaz. Fisica Interrogazione breve X X X X X X X X X Prova di Laboratorio Prova pratica X Prova strutturata X X X X X X Questionario X X X X Relazione X X X Esercizi X X X Altro (specificare ) TEMA Modalità di sostegno e recupero di ciascuna disciplina Modalità Relig. Italiano Latino Storia Filosof. Lingua Stran. Matem. Fisica Scienze Diseg no Educaz. Fisica Curriculare X X X X X X X X X X X Extracuriculare X

5 5 INDICAZIONI PROGRAMMATICHE PER LE SINGOLE DISCIPLINE Programma di Italiano L età napoleonica; il Neoclassicismo; il Purismo; il Preromanticismo Johann Wolfgang Goethe, I dolori del giovane Werther (lettura integrale) Ugo Foscolo: la vita, la personalità, le opere principali 1. Le Ultime lettere di Jacopo Ortis - Il sacrificio della patria nostra è consumato - Il colloquio con Parini: la delusione storica - La lettera da Ventimiglia: la storia e la natura 2. I Sonetti - Alla sera - In morte del fratello Giovanni - A Zacinto 3. I Sepolcri (lettura integrale) Il Romanticismo: quadro storico e culturale Madame de Stael, Sulla maniera e l utilità delle traduzioni Pietro Giordani, Un italiano risponde al discorso della de Stael Giovanni Berchet, La poesia popolare Alessandro Manzoni: la vita e la personalità 1. Le Odi civili. Il cinque maggio 2. L Adelchi: - Il dissidio romantico di Adelchi - Morte di Adelchi: la visione pessimistica della storia - L amor tremendo di Ermengarda - Coro dell atto IV 3. L elaborazione del romanzo: dal Fermo e Lucia ai Promessi sposi. Il problema della lingua - La Signora : confronto tra il Fermo e Lucia e I promessi sposi Giacomo Leopardi: la vita, l evoluzione del pensiero, la poetica del vago e dell indefinito 1.Dallo Zibaldone: - Il vago, l indefinito e le rimembranze della fanciullezza - L antico - Il vero è brutto - Teoria della visione - Parole poetiche - Teoria del suono - La rimembranza 2. Leopardi e il Romanticismo. I Canti - L infinito

6 6 - Alla luna - La sera del dì di festa - A Silvia - La quiete dopo la tempesta - Il sabato del villaggio - La ginestra o il fiore del deserto 3. Le Operette morali e l arido vero. Dialogo della Natura e di un Islandese Cantico del gallo silvestre L età postunitaria. Naturalismo francese e Verismo italiano Gustave Flaubert, I sogni romantici di Emma La Scapigliatura. Emilio Praga, Preludio; La strada ferrata Giovanni Verga: la poetica, l ideologia, le opere principali 1. Da Vita dei campi: - Impersonalità e regressione (Prefazione a L amante di Gramigna) - Fantasticheria - Rosso Malpelo - La lupa 2. Dai Malavoglia - I vinti e la fiumana del progresso (Prefazione) - I Malavoglia e la comunità del villaggio: valori ideali e interesse economico - Il vecchio e il giovane: tradizione e rivolta - La conclusione del romanzo: l addio al mondo pre-moderno 3.Le Novelle rusticane. La roba 4. Il Mastro-don Gesualdo. La morte di Mastro-don Gesualdo Il Decadentismo: quadro storico e culturale Charles Baudelaire, I fiori dl male: Corrispondenze; L Albatro; Spleen Paul Verlaine, Languore; Arte poetica Gabriele D Annunzio: la vita, l estetismo e la sua crisi, i romanzi del superuomo 1. Il Piacere. Un ritratto allo specchio: Andrea Sperelli ed Elena Muti 2. Le vergini delle rocce. Il programma politico del superuomo 2. da Alcyone: - La sera fiesolana - La pioggia nel pineto - Meriggio - I pastori 3. Il Notturno. La prosa notturna Giovanni Pascoli: la vita, la visione del mondo, la sincronicità della poesia pascoliana, le raccolte poetiche principali, i temi, le soluzioni formali 1. Il fanciullino. Una poetica decadente 2. da Myricae: - I puffini dell Adriatico - Arano - X Agosto - L assiuolo - Novembre 2. I Poemetti. Digitale purpurea

7 7 3. I Canti di Castelvecchio. Il gelsomino notturno Italo Svevo: la vita, la cultura di Svevo 1. Il primo romanzo: Una vita - Le ali del gabbiano 2. Senilità - Il ritratto dell inetto 3. La coscienza di Zeno - La morte del padre - La salute malata di Augusta - La vita non è né brutta né bella, ma è originale! - La morte dell antagonista Luigi Pirandello: la vita, la visione del mondo e la poetica 1. Novelle per un anno - Il treno ha fischiato - C è qualcuno che ride 2. I romanzi Il fu Mattia Pascal (lettura integrale). Uno nessuno e centomila (lettura integrale). 3. Il teatro. Sei personaggi in cerca d autore. La rappresentazione teatrale tradisce il personaggio I futuristi. Manifesto del Futurismo. Manifesto tecnico della letteratura futurista I crepuscolari. Guido Gozzano, Totò Merumeni Giuseppe Ungaretti: la vita, l Allegria - In memoria - Veglia - I fiumi - San Martino del Carso - Commiato - Mattina - Vanità - Soldati Eugenio Montale: la vita e le raccolte poetiche principali. Il correlativo oggettivo 1. Da Ossi di seppia: - I limoni - Non chiederci la parola - Meriggiare pallido e assorto - Spesso il male di vivere ho incontrato - Gloria del disteso mezzogiorno - Cigola la carrucola del pozzo 2. Da Le occasioni - La casa dei doganieri Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo (lettura integrale) Carlo Emilio Gadda: visione del mondo e linguaggio Da La cognizione del dolore - Un duplice ritratto di don Gonzalo - Un immagine del pasticcio fenomenico

8 8 - Le ossessioni di don Gonzalo - La tragedia impossibile Cesare Pavese, I mari del sud. La luna e i falò (lettura integrale) Percorso tematico: Industria e letteratura 1. Ottiero Ottieri, Lo sfogo di una rabbia repressa (da Donnarumma all assalto) 2. Paolo Volponi, La razionalità industriale e la follia dell operaio (da Memoriale) 3. Goffredo Parise, La funzione dell uomo cosa (da Il padrone) 4. Lucio Mastronardi, I nuovi ricchi e l ambiente della scuola (da Il maestro di Vigevano) Dante, Paradiso, canti I, III, VI, XI, XII, XVII, XXXI, XXXIII Testo utilizzato: Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria, La letteratura, Paravia, voll. 4, 5, 6, 7

9 9 LICEO SCIENTIFICO STATALE ALBERT EINSTEIN Via A. Einstein Milano GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI ITALIANO CRITERI DI VALUTAZIONE Correttezza morfosintattica Realizzazione della tipologia testuale e/o dell argomento del tema Proprietà lessicale Ricchezza e qualità dei dati Chiarezza dell impostazione e coerenza dell argomentazione INDICATORI SPECIFICI Errori morfosintattici diffusi; punteggiatura inadeguata Strutture corrette e abbastanza scorrevoli Strutture sempre corrette, con varietà e/o complessità sintattica; punteggiatura sempre adeguata Testo non conforme alla tipologia prescelta; argomento non focalizzato Tipologia testuale corretta; argomento ben focalizzato PUNTEGGIO Errori diffusi anche nel lessico di base 1 Lessico di base corretto; lessico specifico no 2 Lessico corretto, ricco e/o vario 3 Informazioni generiche e luoghi 1 comuni Informazioni pertinenti e abbastanza 2 specifiche Informazioni specifiche e approfondite, che denotano 3 competenze disciplinari e interdisciplinari Testo incoerente o gravemente 1 frammentario Tesi chiara ma carente 2 nell argomentazione Argomentazione coerente, con 3 alcuni giudizi personali Argomentazione completa, sicura e ben strutturata, con apporti critici 4 personali Punteggio attribuito PUNTEGGIO ATTRIBUITO

10 10 GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI ITALIANO PER STUDENTI CON DSA Realizzazione della tipologia testuale Focalizzazione dell argomento Scansione in paragrafi Chiarezza della tesi PUNTI: 1 3 Correttezza, scorrevolezza, complessità delle strutture sintattiche Uso consapevole della punteggiatura in relazione al tipo di testo PUNTI: 1-3 Proprietà lessicale Padronanza di linguaggi settoriali PUNTI: 1 3 Pertinenza, qualità, ricchezza delle informazioni PUNTI: 1 3 Commenti e valutazioni personali PUNTI : 1 3

11 11 Programma di Latino Lucrezio: dati biografici, l opera, lo stile Dal De rerum natura in italiano: Varietà delle forme degli atomi. La giovenca che ha perduto il figlio Innumerevoli altri mondi L origine dei sogni La follia d amore, IV Non bisogna aver paura della morte Il taedium vitae Progresso-regresso in latino: L inno a Venere (parte I e II) L elogio di Epicuro L epicureismo non può essere accusato di empietà La difficoltà del compito di Lucrezio La funzione della poesia La superiorità del sapiente, l infelicità degli stolti Vita culturale nell età giulio-claudia Fedro: dati biografici, l opera, lo stile Dalle Fabulae (in italiano): La parte del leone La volpe e la cicogna Il lupo magro e il cane grasso La novella della vedova e del soldato Seneca: dati biografici, l opera, lo stile. Il pensiero di Seneca e il cristianesimo in latino: E davvero breve il tempo della vita? Capp. 1 e 2 (De brevitate vitae) Passato senza prospettiva (Epistulae ad Lucilium) Fuggire la folla (Epistulae ad Lucilium) Vivere secondo natura (Epistulae ad Lucilium) Come trattare gli schiavi (Epistulae ad Lucilium) in italiano: Molti non sanno usare il tempo I veri schiavi (Epistulae ad Lucilium) Le tragedie. La dichiarazione di Fedra a Ippolito Lucano: dati biografici, l opera, lo stile Dal Bellum civile (in italiano): L argomento del poema e l apostrofe ai cittadini romani I ritratti di Pompeo e Cesare Una scena di necromanzia Il discorso di Catone Catone e Marcia Petronio: l autore, l opera, lo stile Dal Satyricon (in italiano):

12 12 L ingresso di Trimalchione Presentazione dei padroni di casa Chiacchiere di commensali Il testamento di Trimalchione Mimica mors: suicidio da melodramma La matrona di Efeso Vita culturale nell età dei Flavi Marziale: l autore, l opera, lo stile Dagli Epigrammata: in italiano: Obiettivo primario: piacere al lettore! Libro o libretto La scelta dell epigramma Il trasloco di Vacerra La bellezza di Bìlbili In latino: Erotion Quintiliano: dati biografici, l opera, lo stile Dall Institutio oratoria: in italiano: La formazione dell oratore incomincia dalla culla L intervallo e il gioco Le punizioni in latino: Due modelli a confronto: istruzione individuale e collettiva I vantaggi dell insegnamento collettivo Il maestro come secondo padre Giovenale: dati biografici, l opera, lo stile Dalle Satire (in italiano): Miserie e ingiustizie della grande Roma L invettiva contro le donne Plinio il Giovane: dati biografici, l opera, lo stile In italiano: L eruzione del Vesuvio e la morte di Plinio il Vecchio Tacito: dati biografici, l opera, lo stile Dall Agricola (in italiano): Denuncia dell imperialismo romano nel discorso di un capo barbaro Dagli Annales (in latino): L incendio di Roma Il ritorno di Nerone nella capitale in preda alle fiamme La persecuzione contro i cristiani Vita culturale nell età degli Antonini Apuleio: dati biografici, l opera, lo stile Dalle Metamorfosi (in italiano):

13 13 Lucio diventa asino La preghiera a Iside Il significato delle vicende di Lucio Libro di testo utilizzato: G. Garbarino, Opera, voll. 1 e 3

14 14 Programma di Inglese Dal libro Only Connect vol. 2 ed. Zanichelli The Early Romantic Age D2-D6-D8-D9-D11-D18 T. Gray Elegy written in a Country Churchyard (lines 1-36) D23 The Romantic Age D54-D55 D56-D63 W. Wordsworth Daffodils D78-D79-D85 S.T. Coleridge D94-D95 From The Rime of The Ancient Mariner. the Killing of the Albatross D97-D98-D99-D100 P.B. Shelley D119-D124 Ode to the West Wind D123-D124 J. Keats D126-D127 Ode on a Grecian Urn D129-D130 La Belle Dame sans Merci D132-D133 G.G. Byron D112-D113 From Oriental Tales The Byronic Hero (fotocopia) The Victorian Age E2-E3-E4-E5-E6-E7-E8 The Victorian Compromise E14-E15-E16 The Victorian Novel E20-E21-E22-E23 C. Dickens E37-E38- E39 From O. Twist Oliver wants some more E40-E41-E42 From Hard Times Coketown E52-E53-E54-E55 E. Bronte E57-E58-E59 Wuthering Heights E61-E62 T. Hardy E74-E75 Tess of the d Ubervilles E76

15 15 O. Wilde E110-E111 From The Picture of D. Gray Preface E112-E114 Dal libro Only Connect vol. 3 the 20 th century Ed. Zanichelli Modernism-The Modern Age The Modern Novel F2-F3-F17-F18-F19-F20-F22-F23-F24-F25Th The War Poets F42-F43-F44 W. Owen Anthem for doomed Youth (fotocopie) R. Brooke The Soldier F45 T.S. Eliot F52-F53 From The Waste Land The Fire Sermon F54-F55-F56-F59-F60 J. Joyce F138-F139 From Dubliners She was fast asleep F141-F142-F147-F148 From Ulysses I said yes I will sermon F152-F153-F155-F156 V.Woolf F157-F158 From Mrs Dalloway Clarissa and Septimus F159-F160-F161-F162-F163 G. Orwell F189-F190 Animal Farm F191-F192 G.S. Fitzgerald F212 The Great Gatsby F213-F214 The Present Age G2-G3 The Cultural Revolution G14 Post War Drama G24-G25 S. Beckett G100 Waiting for Godot G101-G102-G103 Lettura consigliata del testo Of Men and Animals (Six Modernist Short Stories) Ed. M. Irvin Lang

16 16 Programma di Matematica - Limiti e continuita : definizione di limite con i quattro casi, funzioni continue, discontinuità, teoremi di Weierstrass, valori intermedi, esistenza degli zeri, asintoti. - Derivate: il problema della tangente, limite del rapporto incrementale e suo significato geometrico, teoremi sul calcolo delle derivate, teoremi di Rolle, Lagrange, Cauchy, De l Hospital, massimi e minimi, concavità e flessi, problemi di massimo e di minimo, studio di una funzione. - Integrali: primitiva di una funzione, integrale indefinito, proprietà, integrali definiti, teorema fondamentale del calcolo, calcolo delle aree e dei volumi dei solidi di rotazione, integrali impropri. - Elementi di calcolo combinatorio Libri di testo: - Lamberti-Mereu-Nanni, Lezioni di Matematica 3 per il triennio, vol.3 ed. Etas Programma di Fisica - Fenomeni elettrici: legge di Coulomb, campo elettrico, teorema di Gauss, circuitazione, energia potenziale elettrostatica, potenziale, condensatori. La corrente elettrica stazionaria, leggi di Ohm, leggi di Kirchhoff. - Fenomeni magnetici: definizione del vettore campo magnetico, esperienze di Oersted, Faraday e Ampère, legge di Biot-Savart, forza di Lorentz, teorema di Gauss per il magnetismo, teorema della circuitazione di Ampère, legge di Faraday-Neumann-Lenz. - Onde elettromagnetiche: il termine mancante; equazioni di Maxwell per il campo elettromagnetico nel caso generale e nel caso statico; onde elettromagnetiche, velocità della luce. - Cenni di teoria della relatività ristretta Libro di testo: - Cutnell-Johnson, Fisica, elettromagnetismo e Fisica moderna, vol.3, ed. Zanichelli

17 17 Programma di Filosofia 1) L idealismo di Fichte - l oltrepassamento idealistico della cosa in sé (questa voce è stata trattata in chiave propedeutica all idealismo post-kantiano in generale, prescindendo da riferimenti specifici ai singoli filosofi) - idealismo e dogmatismo - il primato dell Io - i tre momenti della deduzione trascendentale 2) L idealismo di Schelling - il distacco dall idealismo di Fichte e il nuovo concetto di assoluto - la filosofia della natura - la filosofia dello spirito: la storia e l opera d arte 3) L idealismo di Hegel - i capisaldi del sistema: la relazione tra finito e infinito; la relazione tra reale e razionale; il compito della filosofia - la dialettica - la Fenomenologia dello spirito: significato e struttura generale dell opera; si sono considerate le figure dell autocoscienza signoria-servitù, stoicismoscetticismo, coscienza infelice - l Enciclopedia delle scienze filosofiche: significato e struttura generale dell opera; la filosofia della natura; lo spirito oggettivo, le sue figure e la filosofia della storia; lo spirito assoluto e le sue figure 4) La critica all idealismo: Schopenhauer - le fonti del sistema - il mondo come rappresentazione - il mondo come volontà: la radice metafisica del dolore - il pessimismo cosmico, storico e sociale - le vie di liberazione dal dolore 5) La critica all idealismo: Marx - la critica del misticismo logico hegeliano - la critica del mondo moderno - l alienazione e le sue forme - la filosofia della storia - sintesi del Manifesto 6) Il positivismo - caratteristiche generali

18 18 - Comte: la legge dei tre stadi; la classificazione delle scienze; la sociologia - Darwin: la teoria dell evoluzione e le sue implicazioni filosofiche 7) Nietzsche - apollineo e dionisiaco - la critica della morale - la critica del positivismo e dello storicismo - la morte di Dio e il problema del nichilismo - l oltre-uomo, l eterno ritorno e la volontà di potenza 8) La psicoanalisi freudiana - la nascita della psicoanalisi: dal metodo catartico alle associazioni libere - la topologia dell apparato psichico (prima e seconda topica) - l interpretazione dei sogni - la sessualità infantile e l organizzazione psico-sessuale dell adulto 9) L esistenzialismo di Sartre (non essendo stato trattato Husserl, si sono omessi i riferimenti alla fenomenologia) - il primato dell esistenza e le sue implicazioni: libertà, progettualità, trascendenza - l analitica esistenziale - le relazioni interpersonali Libro di testo adottato: N. Abbagnano - G. Fornero, Protagonisti e testi della filosofia, ed. Paravia, voll. C e D/1

19 19 Programma di Storia 1) L Italia nell età giolittiana - dalla crisi di fine secolo al governo Zanardelli - il significato della svolta giolittiana - la politica interna - la politica estera 2) La prima guerra mondiale - il sistema delle alleanze e le cause della guerra - caratteristiche generali della guerra - la situazione italiana tra il 1914 e il i fronti prima e dopo la svolta del i trattati di pace 3) La rivoluzione bolscevica - la Russia alla vigilia della rivoluzione - la rivoluzione del febbraio Lenin, le tesi di aprile e la svolta bolscevica - dal comunismo di guerra alla NEP - il passaggio da Lenin a Stalin 4) L Europa dopo la prima guerra mondiale - le conseguenze economiche, sociali e politiche della guerra - la Germania nell immediato dopoguerra - la nascita e i primi passi della repubblica di Weimar 5) La crisi dello Stato liberale in Italia - la crisi economica - le tensioni sociali - il quadro politico - le origini del fascismo - la marcia su Roma 6) Il mondo tra le due guerre - la crisi del 1929 e il new deal - Stalin: l edificazione del socialismo in un paese solo; economia e politica - lo Stato totalitario in Germania: la formazione del Terzo Reich; la politica interna; la politica di espansione - lo Stato totalitario in Italia: la politica interna; la politica economica; la politica estera - la guerra civile spagnola

20 20 7) La seconda guerra mondiale - il sistema delle alleanze e le cause - caratteri generali della guerra - i fronti prima e dopo il l Italia nella seconda guerra mondiale: i fronti tra il 1940 e il 1943; le vicende tra il 1943 e il l esito della guerra 8) La guerra fredda - la fine della grande alleanza - la divisione dell Europa e del mondo in blocchi contrapposti - i riscontri politici, economici e militari - la destalinizzazione e le sue conseguenze ( ) - le organizzazione comunitarie: l ONU; l Europa dalla CECA alla CEE 9) La decolonizzazione - caratteri generali: le cause; il terzomondismo ; il non allineamento - casi specifici presi in esame: l India (dal Partito del Congresso alla morte di Nehru); il Medio Oriente e la nascita di Israele (fino alla guerra araboisraeliana del ); il problema dell Algeria ( ); la rivoluzione cubana (dal 1959 alla crisi del 1962); la guerra del Vietnam ( ) 10) L Italia dopo la seconda guerra mondiale - le dinamiche politiche e costituzionali nel triennio gli anni del centrismo: la politica interna; la politica economica; la politica estera - il miracolo economico - il centro-sinistra: dalle riforme politiche ed economiche alla crisi - il terrorismo e la solidarietà nazionale Libro di testo adottato: A.Giardina, G.Sabbatucci, V.Vidotto, Nuovi profili storici; ed. Laterza, vol.3

21 21 Programma di Geografia generale Astronomia: Sfera celeste:descrizione. Gli elementi di riferimento della sfera celeste: sistema equatoriale, sistema azimutale. Gli strumenti di studi: i telescopi, la spettroscopia. Le unità di misura: unità astronomiche, anno luce, parsec. Le stelle: luminosità, magnitudine, colore e temperatura. La composizione delle stelle, le reazioni termonucleari Il diagramma di Hertzsprung e Russel Evoluzione delle stelle, stelle a neutroni, buchi neri Le galassie: forma, classificazione e movimenti Le ipotesi cosmologiche: big crunch e universo inflazionario La teoria del big bang: red shift e radiazione di fondo Il sistema solare: origine, descrizione, le leggi di Keplero, legge di Newton Il Sole: composizione e struttura Pianeti: confronto fra pianeti di tipo terrestre e di tipo gioviano Asteroidi, comete, meteore e meteoriti Il pianeta Terra: forma e misurazioni, la misurazione dell equatore di Eratostene Reticolo geografico e coordinate geografiche: latitudine e longitudine Movimento di rotazione: descrizione, prove esperimento di Guglielmini e di Foucault,e conseguenze: legge di Ferrel Movimento di rivoluzione: descrizione, prove e conseguenze: il succedersi delle stagioni I moti secondari: moto conico e precessione degli equinozi La Luna: origine, struttura, movimenti, fasi lunari, le eclissi La litosfera: minerali: struttura, composizione, origine Rocce: il ciclo litogenetico, Rocce ignee: origine delle rocce intrusive e rocce effusive Rocce sedimentarie: le fasi della sedimentazione, l azione geomorfologica di vento, acqua; rocce clastiche, chimiche e organogene Rocce metamorfiche: il processo metamorfico da contatto e quello regionale I fenomeni vulcanici: origine dei magmi, i prodotti dell attività vulcanica, struttura e classificazione dei vulcani, le diverse modalità di eruzione I fenomeni sismici: teoria del rimbalzo elastico, le onde, il rilevamento delle onde, intensità e magnitudo, previsione e prevenzione La struttura della Terra: metodi di indagine, descrizione di crosta, mantello e nucleo, flusso geotermico e calore interno, campo magnetico e paleomagnetismo Teoria della deriva dei continenti: descrizione della teoria, prove a sostegno Struttura dei fondali oceanici L espansione dei fondali oceanici, il meccanismo, la prova indipendente Teoria della tettonica delle placche: i margini convergenti, divergenti, trasformi, il motore della tettonica delle placche. La deformazione delle rocce, l orogenesi

22 22 L atmosfera: composizione e struttura Pressione atmosferica e umidità I venti: origine, classificazione, la circolazione generale dell atmosfera L azione dell anidride carbonica, il buco dell ozono, le piogge acide L idrosfera : il ciclo dell acqua Il mare, caratteristiche chimico fisiche, i movimenti I ghiacciai: origine, movimenti, azione erosiva Testo: Palmieri Parotto Il globo terrestre e la sua evoluzione Ed Zanichelli

23 23 Programma di Disegno e Storia dell arte Neoclassicismo Introduzione all epoca Canova: opere Disegni Accademia di nudo virile supino su di un masso Accademia di uomo virile in posizione eretta Due nudi femminili Studio per Ebe Ebe Teseo sul Minotauro Amore e Psiche Paolina Borghese come venere vincitrice Monumento funebre a Cristina D Austria David: opere Disegni Donna dal turbante Studio per Leonida alle Termopoli Il giuramento degli Orazi La morte di Marat Le sabine Leonida alle Termopoli Jean-Auguste-Dominique Ingres: opere Disegni

24 24 Accademia del nudo L apoteosi di Omero Il sogno di Ossian La grande Odalisca Francisco Goya: opere Il sonno della ragione genera mostri Ritratto della Duchessa D Alba Maja vestita e Maja desnuda Le fucilazioni del 3Maggio 1808 ROMANTICISMO Introduzione all epoca Thèodore Gericault: opere Accademia di nudo Corazziere ferito che abbandona il campo di battaglia La zattera della Medusa Eugène Delacroix: opere La barca di Dante La libertà che guida il popolo Giacobbe lotta con l angelo Francesco Hayez: opere Atleta trionfante La congiura dei lampugnani Pensiero malinconico Il bacio

25 25 Realismo Introduzione all opoca Gustave Courbet: opere Lo spaccapietre L atelier del pittore Fanciulle sulla riva della Senna Macchiaioli Introduzione all epoca Giovanni Fattori: opere Campo italiano alla battaglia di Magenta La rotonda di Palmieri In vetta Bovi al carro Viale delle Cascine L IMPRESSIONISMO Introduzione all epoca la fotografia Edouard Manet: opere Colazione sull erba Olympia Bar delle Follies Bergère Claude Monet: opere Impressione sole nascente

26 26 La cattedrale di Rouen Lo stagno delle ninfee Edgar Degas: opere La lezione di danza L assenzio La tinozza Pierre-Auguste Renoir: opere Moulin de la Galette Colazione dei canottieri Le bagnanti POSTIMPRESSIONISMO Introduzione all epoca Georges Seurat: opere Une baignade à Asnières Un dimanche après-midi Il circo Paul Gauguin: opere Il Cristo giallo Aha, oe feii (come! Sei gelosa?) Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? Cubismo Introduzione all epoca

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE V C A.S. 2011/2012 Docente: Prof.ssa Agata Spoto Testo adottato: La Divina Commedia Nuova edizione integrale Autori: Alighieri Dante / Jacomuzzi

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. SCUOLA: CIVICO LICEO LINGUISTICO A.MANZONI DOCENTE: FABIO NUNZIATA MATERIA: ITALIANO Classe 5 Sezione H OBIETTIVI Cognitivi 1. conoscere adeguatamente le regole del

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX.

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura. it, ed. Bruno

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTO SCIENZE MOTORIE LICEO CICERONE POLLIONE ANNO SCOLASTICO 2015-16 I BIENNIO (CLASSI 1^ E 2^) Competenze disciplinari Specifiche 1) Conoscere e utilizzare il proprio corpo

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Matematica e Complementi di Matematica Classe: 4 AI A.S. 2015/16 Docente: Carollo Maristella ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTALE LICEO CICERONE CLASSI Indirizzo di studio materia I BIENNIO Liceo Linguistico, delle Scienze Umane e delle Scienze Umane opz Economico Soc Scienze motorie e sportive

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014/15 Profssa TERESA VOLGARINO

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

ALLEGATO n 1- SIMULAZIONE DELLA III PROVA E GRIGLIA DI VALUTAZIONE ADOTTATA

ALLEGATO n 1- SIMULAZIONE DELLA III PROVA E GRIGLIA DI VALUTAZIONE ADOTTATA ALLEGATO n 1- SIMULAZIONE DELLA III PROVA E GRIGLIA DI VALUTAZIONE ADOTTATA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAMSCI AMALDI - CARBONIA Sezione Scientifica Edoardo Amaldi 1^ SIMULAZIONE DELLA 3^ PROVA DELL

Dettagli

LICEO CLASSICO-SCIENTIFICO V. IMBRIANI POMIGLIANO D ARCO. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO a.s. 2012/2013 SCIENZE

LICEO CLASSICO-SCIENTIFICO V. IMBRIANI POMIGLIANO D ARCO. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO a.s. 2012/2013 SCIENZE LICEO CLASSICO-SCIENTIFICO V. IMBRIANI POMIGLIANO D ARCO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO a.s. 2012/2013 SCIENZE Finalità educative dell insegnamento delle Scienze Le più significative sono: l abitudine

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca L.G.S. C. Beccaria Via Linneo 5-20145 Milano C.M. MIPC040008 C.F. 80125550154 Tel: 02 344815 Fax: 02 3495034 email istituzionale: mipc040008@istruzione.it

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri PROGETTAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE _I SEZIONE A DISCIPLINA: SCIENZE DOCENTE: _DE TOMMASO MARIANGELA

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Programmazione disciplinare biennio

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Programmazione disciplinare biennio Livelli di competenza A= Esperto (Livello 1) B= Competente (Livello 2) C= Principiante (Livello 3) ASSE LINGUAGGI DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Programmazione disciplinare biennio FORMAT UNITARIO

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli

Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli Criteri di valutazione degli studenti per tutte le classi I singoli docenti attraverso i propri piani di lavoro, i consigli di classe e la programmazione di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Anno scolastico 2015-2016 1 Obiettivi disciplinari minimi metacognitivi - acquisizione della consapevolezza delle proprie strategie di

Dettagli

PROF. Silvia Tiribelli. MATERIA: Geografia CLASSE I E

PROF. Silvia Tiribelli. MATERIA: Geografia CLASSE I E PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. Silvia Tiribelli MATERIA: Geografia CLASSE I E DATA DI PRESENTAZIONE: 30/11/2013 FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA La geografia

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO. Scuola: Liceo D. Alighieri. INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO Scuola: Liceo D. Alighieri INDIRIZZO: Linguistico RELAZIONE FINALE DISCIPLINA: Italiano CLASSE:IV A DOCENTE: Marcella Ferrini Obiettivi

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

a. s. 2013-2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE 3B DOCENTE Coordinatore Teresa Persiano

a. s. 2013-2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE 3B DOCENTE Coordinatore Teresa Persiano a. s. 2013-2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE 3B DOCENTE Coordinatore Teresa Persiano 1. PROFILO DELLA CLASSE La classe, formata quest anno da 25 alunni, comprende 20 alunne e 1 alunno

Dettagli

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE E TECNOLOGIA A.S. 2013/2014 CURRICOLO Ambito disciplinare SCIENZE SCIENZE E TECNOLOGIA

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI"

LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO SCIENTIFICO STATALE LEONARDO DA VINCI" Indirizzi: Scienze applicate- Scienze umane- Economico-sociale - Linguistico- Classico-Musicale Via Roma, 66-81059 VAIRANO PATENORA-SCALO (CE) Tel.-fax- 0823/988081

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Via Saint Denis 200 20099 Sesto San Giovanni Tel.: 02.26224610/16/10 Fax 02.2480991 Sito: www.iisdenicola.it - e_mail uffici: info@iisdenicola.it Anno scolastico: 2013/2014

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Foligno 1 Foligno (PG) Scuola Secondaria di primo grado Giuseppe Piermarini

Istituto Comprensivo Statale Foligno 1 Foligno (PG) Scuola Secondaria di primo grado Giuseppe Piermarini Istituto Comprensivo Statale Foligno 1 Foligno (PG) Scuola Secondaria di primo grado Giuseppe Piermarini DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE 1. Situazione iniziale Anno Scolastico

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA 1. Competenze: le specifiche competenze di base disciplinari previste dalla

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale D. Alighieri Scuola dell'infanzia/primaria/secondaria di primo grado Via per Duno, 10-21030 CUVEGLIO (VA) tel. 0332.650200/650152

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA G. CIGNA- G BARUFFI -F. GARELLI MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA G. CIGNA- G BARUFFI -F. GARELLI MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA G. CIGNA- G BARUFFI -F. GARELLI MONDOVI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI SCIENZE MOTORIE Docente : PROF. ARUNDO CLAUDIA CLASSE : II A CAT CONTESTO DELLA

Dettagli

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni VALUTAZIONE In base all art. 3 del decreto legge del 30 ottobre 2008, n.169, dall'anno scolastico 2008/09, nella scuola primaria la valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni è espressa

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE SECONDO BIENNIO LICEO LINGUISTICO Premessa L indirizzo mira alla preparazione di individui capaci di interagire in situazioni ad alto grado di competenza comunicativa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO https://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/.. 1 di 5 26/01/2015 14.06 PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO

Dettagli

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi educativi e didattici PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi formativi generali: Formazione di un metodo di studio flessibile. Inquadramento e schematizzazione degli argomenti.

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2015 2016 Piano di lavoro individuale Classe: Materia: 4A ind. TURISMO Matematica Docente: CABERLOTTO GRAZIAMARIA Situazione di partenza della classe La classe è composta da 24 alunni di

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Prof. Franca Decolle Materia matematica e fisica N.ro ore settimanali 3+3 N.ro ore complessivamente svolte Classe 3C 1. Presentazione sintetica della classe; L attività didattica

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 Classe: 5D Indirizzo: SCIENZE APPLICATE Coordinatore di classe:

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO Livello di base non raggiunto Non ha raggiunto tutte le competenze minime previste nel livello di base Riconosce ed utilizza le strutture linguistiche di base Comprende

Dettagli

LA VALUTAZIONE. Valutazione degli apprendimenti

LA VALUTAZIONE. Valutazione degli apprendimenti LA VALUTAZIONE Valutazione degli apprendimenti Le verifiche hanno da sempre la duplice funzione di controllare il grado di apprendimento degli allievi e la validità dell azione educativa e didattica. Infatti,mentre

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. TRIENNIO Il giorno... alle ore... nei locali del Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli, si è riunito il Consiglio di Classe per procedere alla programmazione

Dettagli

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone

Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Istituto di istruzione secondaria di II grado - Bressanone Anno scolastico 2015 / 2016 Piano di lavoro individuale LICEO "Dante Alighieri" Classe: V LICEO linguistico e scientifico Insegnante: ZERBI Raffaella

Dettagli

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Primaria

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Primaria Griglie di valutazione disciplinari Scuola Primaria 3 VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Il recente Regolamento per la valutazione scolastica Dpr n. 122 del 2009 intende coordinare le diverse norme in questo

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5 INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 201 / 201 X MECCANICA e MECCATRONICA X ELETTRONICA X LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO STORIA X MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA DOCENTE

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di Studio: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA- Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometra Liceo Linguistico/Linguistico Moderno -

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016 Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura del Coordinatore della Riunione Disciplinare. Il Registro Elettronico SigmaSchool è il canale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Sezione associata Liceo Scientifico L.B.Alberti a. s. 2014-2015 classe PROGRAMMAZIONE ANNUALE 5 B Sezione / indirizzo Liceo scientifico Liceo scientifico- opzione scienze applicate Liceo linguistico docente

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE Pagina di 4 ANNO SCOLASTICO 0/03 DIPARTIMENTO DI: INDIRIZZO: Materie letterarie Liceo scientifico BIENNIO TRIENNIO RIUNIONE DEL 9 aprile 03 Orario di inizio 4,30 orario di conclusione 6,00 PRESENTI: ASSENTI:

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

Piano di Lavoro. Di Matematica. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. Di Matematica. Secondo Biennio SEZIONE TECNICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro Di Matematica Secondo Biennio DOCENTE CENA LUCIA MARIA CLASSI 4 BM Libri di testo: Bergamini-Trifone-Barozzi Mod.U verde Funzioni e limiti Mod.V verde Calcolo

Dettagli

ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015]

ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015] ITALIANO Primo Biennio [approvato nella riunione di Dipartimento 16 Settembre 2015] Il biennio della scuola secondaria di secondo grado costituisce una continuazione coerente dell educazione linguistica

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI Disciplina:ECONOMIA AZIENDALE Classe:4 A SIA A.S.2014/2015 Docente:CARBOGNIN AGOSTINO GIACOMO ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La situazione di partenza e' generalmente sufficiente, con la presenza

Dettagli

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente

Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS. Lingua e Letteratura italiana. Prof. Barbara Battistolli. Relazione finale del docente Liceo Fogazzaro a.s. 2014/2015 CLASSE 5 AS Lingua e Letteratura italiana Prof. Barbara Battistolli Relazione finale del docente 1. Premessa Conosco la classe da quattro anni, nel corso dei quali si è dimostrata

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

Cavarzere (VE) PROGRAMMA PREVENTIVO DI ITALIANO. Docentte:: Sandro Marchioro

Cavarzere (VE) PROGRAMMA PREVENTIVO DI ITALIANO. Docentte:: Sandro Marchioro ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G.VERONESE-G.MARCONI SEDE ASSOCIATA G.. MARCONII Cavarzere (VE) PROGRAMMA PREVENTIVO DI ITALIANO Docentte:: Sandro Marchioro Classe 2 IFP I a..s:: 20015/ /2016 FINALITA

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI CLASSE I LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE A.S.2015/2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 04/12/2013 118 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014

Dettagli

LICEO A. MANZONI Caserta

LICEO A. MANZONI Caserta Pag.1 di 8 LICEO A. MANZONI Caserta ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA PRIMO BIENNIO INDIRIZZO : Classe ª SEZ. MATERIA : SCIENZE MOTORIE CLASSE DI CONCORSO A029 DOCENTE PRESENTAZIONE DELLA

Dettagli

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LINEE GENERALI E FINALITÀ L insegnamento di Scienze Motorie e Sportive, come espresso anche dalle indicazioni nazionali della disciplina, concorre alla formazione dello studente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE G. MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. - SCIENTIFICO BROCCA CLASSICO - SOCIO PSICOPEDAGOGICO Via Togliatti 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371 - FAX

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

LICEO STATALE G. GUACCI

LICEO STATALE G. GUACCI LICEO STATALE G. GUACCI BENEVENTO Programmazione Didattica Modulare di Lingua e Letteratura Italiana Classe III sezione B Ind. Scienze Applicate Anno scolastico 2015 2016 Presentazione della classe: La

Dettagli

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 TRIENNIO BROCCA LICEO SOCIO PSICO - PEDAGOGICO TRIENNIO BROCCA LICEO LINGUISTICO FINALITA GENERALI Il Progetto Brocca individua le seguenti finalità

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

LA VALUTAZIONE. Criteri di valutazione

LA VALUTAZIONE. Criteri di valutazione LA VALUTAZIONE Criteri di valutazione Per assicurare una omogeneità, equità e trasparenza della valutazione da parte dei Consigli di Classe, in sede di scrutinio, nel rispetto del principio della libertà

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli