Autore: Riccardo Mel Capitolo 1: Installazione e primi passi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autore: Riccardo Mel info@riccardomel.com. Capitolo 1: Installazione e primi passi"

Transcript

1 Guida Laravel 4 Autore: Riccardo Mel Sommario del corso Primi passi e installazione di Laravel Introduzione alle routes per gestire il progetto Guida all uso dei Controller Gestire il layout in Laravel 4: Guida al blade template system Database e migrazioni in Laravel 4 Eloquent User Management System Capitolo 1: Installazione e primi passi Quando si sviluppano applicazioni come CMS, WebApp molto complesse nasce ben presto l'esigenza di avere una serie di controlli e best practices già precompilate e pronte all'uso. Per questo motivo sono nati da molti anni a questa parte una vasta selezione di Framework PHP che possono essere utilizzati a questo scopo. Tengo subito a precisare che ne esistono moltissimi tipi, e ciscuno possiede pregi e difetti. Partite dal presupposto quindi che il framework "perfetto" non esiste, esiste solo quello che fa al caso vostro. Il mio consiglio è partire da uno (se vorrete seguire il mio ciclo di articoli sarà Laravel) e di ampliare la vostra conoscenza anche approfondendone altri. Tenete presente che in linea di massima il funzionamento "logico" dei framework è abbastanza similare, in quanto adottano ormai tutti un pattern di programmazione di tipo MVC (ModelViewController). Ecco una breve lista dei più famosi framework per agevolare lo sviluppo e rendere le nostre applicazioni stabili e sicure. Codeigniter Codeigniter è un ottimo framework php nato per essere facile e veloce. La sua curva di apprendimento è infatti forse la più facile che potete trovare. Yii Framework 1

2 Un ottimo framework non proprio facilissimo per iniziare ma estremamente veloce e sicuro. Zend Un "pilastro" dei framework php molto usato sopratutto da grandi aziende. Ultra-stabile e rodato. Alcune scelte adottate sono discutibili. Curva di apprendimento da rivedere. Symfony Un altro must-have dei framework php, anziano, community attiva ed enorme (vengono organizzati anche dei symfonyday), assolutamente completo e stabile. Contro: il più difficile da imparare sopratutto se siete al vostro primo framework. CakePHP Un framework snello e facile da usare, senza troppe pretese. Onestamente però eviterei di consigliarlo per progetti medio-grandi dati i suoi limiti. Per progetti piccoli può essere una soluzione veloce, ma per questo tipo di progetti esistono altre vie. Ok quindi perchè hai scelto Laravel? Laravel non è forse il più facile framework da cui partire. Inutile negarlo. Tuttavia è stato da subito la mia scelta dopo aver "masticato" un po' di Codeigniter. Questo perchè è estremamente completo, stabile e veloce e ha feature davvero particolari che lo rendono unico e utile in molte occasioni (avrò modo di spiegarvele passo passo in questo corso). La community è in continua crescita (fate conto che fra tutti i framework sopra-citati è il più giovane ) proprio perchè molti developer CI (CodeIgniter) si stanno spostando su Laravel. La licenza è di tipo Open Source MIT. Laravel vi permetterà di creare qualsiasi tipo di progetto dal piccolo al grande,e non vi sentirete mai "costretti" a cambiare perchè vi manca qualcosa. Installazione di Laravel 4 Passiamo ora all'installazione di Laravel. Se non avete mai visto un framework php potrebbe essere abbastanza difficile senza una guida passo-passo. Per vostra fortuna eccola: Step1: Download di Laravel 2

3 Scaricate laravel dal sito ufficiale e copiate il contenuto in una cartella nel vostro server. Per comodità useremo XAMPP come server locale e "laravel" come cartella in cui mettere i file. Step2: Installare COMPOSER Laravel utilizza Composer per gestire le dipendenze, per installarlo quindi dovrete installarlo. Andate sul sito ufficiale di Composer, scaricate e installate. Step3: abilitare ssl nel php ini in caso di errore Nel caso vi apparisse un messaggio di questo tipo: You must enable the openssl extension to download files via https Potrebbe essere necessario abilitare il supporto SSL nel vostro PHP ini. Per farlo aprite il php.ini del vostro server e cercate la stringa: ;extension=php_openssl.dll Per abilitare il supporto ssl vi basterà eliminare il punto e virgola iniziale. Step4: Spostarsi nella directory A questo punto, installato composer, aprite la console di windows (cercate cmd.exe). Dobbiamo spostarci nella directory locale in cui avete posizionato i file nel punto 1 (nel nostro caso "laravel"). Per farlo dobbiamo usare il comando "cd DIRECTORY". cd C:\\xampp\htdocs\laravel Step5: Popolare le dipendenze Una volta dentro la directory scrivete la seguente riga nella console: composer install A questo punto aspettate che vengano create le dipendenze e che tutto venga installato. Variante: Nel caso voleste saltare lo step 1 potete usare il seguente codice per creare automaticamente la directory e scaricare i file necessari di Laravel (ovviamente nello step 4 dovrete posizionarvi nella root del server e non già dentro la cartella del progetto): composer create-project laravel --prefer-dist Variante2: Per installarlo in una sotto-cartella: 3

4 composer create-project laravel/laravel --prefer-dist Step6: Aprire laravel installato Per vedere il vostro sito dovrete digitare "localhost/laravel/public" per vedere il contenuto. Ovviamente per altri progetti sostituite "laravel" con il nome della cartella in cui avete messo i files. Configurazioni essenziali La cartella essenziale per gestire la vostra app è per l'appunto "App". Per prima cosa però configuriamo l'app e il database. Per configurare l'applicazione aprite il file: "config / app.php" Per configurare il database aprite il file:"config / database.php" Laravel usa un invio via SMTP (più sicuro di PHP MAIL), per configurare l' di invio e il server SMTP aprite il file:"config / mail.php" Capire il pattern di programmazione MVC Come vi avevo già preannunciato il pattern logico di programmazione usato da Laravel è di tipo ModelViewController. Il funzionamento basilare da capire è piuttosto semplice. Controller: elabora e "smista" le varie richieste http Model: Set di istruzioni utili a gestire qualcosa (es. aggiunta articoli, modifica articoli etc) View: Template per la visualizzazione a schermo. In questo modo l'html e le funzioni progettuali rimangono "divise". In Laravel è presente altresì un file essenziale, posizionato dentro la cartella app chiamato routes.php. Di base questo file appare così: Route::get('/', function() return View::make('hello'); ); In pratica quando l'utente richiede la root del vostro sito (ovvero localhost/tuosito/public) deve essere elaborata la vista "hello" presente nella cartella view (troverete un file hello.php). Il template system usato da Laravel per le "viste" è chiamato Blade. Scopriremo meglio come creare un layout completo nella prossima lezione, Per ora iniziate a capire il funzionamento della pagina hello iniziale o provate a creare una vostro routes a partire da quelle di esempio. Conclusioni Nella prossima lezione vedremo come usare al meglio le views e creare un template usando il Blade template system. 4

5 Capitolo 2: Le routes Che cosa sono le routes e a cosa servono Come suggerisce il nome, una route è una "strada". Per capire meglio potete pensarle come uno strumento per "smistare" letteralmente le richieste http che vegono effettuate. In un pattern di sviluppo MVC e per rendere più ordinato e logico tutto l'impianto progettuale vi consiglio di evitare di effettuare il controlling direttamente dentro la route ma di passare variabili e informazioni al controller. Il tutto risulterà più ordinato e facile da gestire (sopratutto per grandi progetti). Ma cosa fa di fatto un route? Partiamo dal presupposto che ogni link ha una sua struttura essenziale. Ad esempio per la vista delle categorie potremmo pensare a una struttura simile a questa: Per le pagine invece potremmo usare: Per la vista del solo articolo singolo presente in una categoria invece: Come avete modo di notare, anche se di fatto ogni link "reale" sarà univoco, ha anche una struttura "fissa" a seconda di quale sezione deve puntare. Ovviamente il mio consiglio è quello di pianificare PRIMA di iniziare a stendere la vostra app quale sarà la struttura generale dei vostri link. Di fatto le routes servono proprio a definire quale pattern volete usare per i vostri link e decidere cosa elaborare e visualizzare al visitatore quando digita o segue un link. Routes semplici La route più semplice è già presente quando installate Laravel 4 e permette di renderizzare la home. Ecco la struttura di una routes GET (standard): //Quando il visitatore richiede la root (home) del sito Route::get('/', function() 5

6 //Visualizza Hello World return 'Hello World'; ); Come avete modo di notare la struttura per dichiarare una root è semplice: Route:: -> Dichiarazione standard (fissa) tipo di richiesta -> può essere get, post, any Pattern del link -> Lo decidete voi a seconda delle vostre esigenze e usi. Funzione da renderizzare se il pattern viene identificato -> in questa sezione potete o eseguire una funzione direttamente nella route (sconsigliato) oppure passare i dati ed eseguire un controller (consigliato) che elaborerà la richiesta e passerà il tutto a una view per renderizzare a schermo i risultati. Ecco alcuni esempi di routes utili a capire meglio (leggi i commenti al codice per maggiori informazioni). Route POST Molto utile e usato per elaborare, ad esempio, link o dati passati tramite ajax. //Se il link corrisponde al pattern cat/targetweb e viene passato via POST Route::post('cat/targetweb', function() //Visualizza questo return 'Categoria: TargetWeb'; ); Route Any Any sta a indicare che non ci importa se il link viene passato via POST o GET. In entrambi i casi elabora la richiesta. Route::any('targetweb', function() return 'Targetweb'; ); Route HTTPS Rende sicura via HTTPS la connessione Route::get('targetweb', array('https', function() return 'Must be over HTTPS'; )); 6

7 [lightgrey_box] NOTA: Avrete già capito che ogni pattern - link o richiesta deve necessariamente avere la relativa route per essere "smistato" ed elaborato da Laravel. [/lightgrey_box] In tutti questi esempi abbiamo elaborato la richiesta direttamente dentro la route specificando una function elementare. In generale la route deve però "puntare" a un controller che dovrà poi elaborare i dati (o accedere al database ad esempio). Per fare ciò dovete usare una struttura di questo tipo: //La route punta al controller "HomeController" e all'azione "showwelcome" Route::get('/', Non vi preoccupate, capirete meglio nelle prossime lezioni quando parleremo dei Controllers. Passare variabili alla routes Nella creazione di una webapp avrete bene presto la necessità di dover "passare" dati o variabili per elaborare delle richieste. Laravel ci permette di definire nel pattern delle routes elementi variabili in questo modo: //Esempio: Se digitate cat/5 come url Route::get('cat/id', function($id) //Output: La route visualizzerà: Route dinamica - Cat 5 return 'Route dinamica - Cat'.$id; ); Potete anche fare in modo che la variabile sia opzionale usando questa sintassi: //Se non c'è la variabile ID quet'ultima assume il valore di default nullo Route::get('cat/id?', function($cat= null) return $cat; ); Filtri e cenni sulle routes avanzate Grazie alle routes è possibile anche filtrare e smistare come meglio crediamo il flusso di richieste a seconda di determinate condizioni. Ecco un piccolo esempio introduttivo: //Definizione della route filtrata "old" 7

8 Route::filter('old', function() //Se il valore dell'imput age è < di 200 if (Input::get('age') < 200) //Reindirizza alla Home return Redirect::to('home'); ); Altre routes utili Routes a pattern Route::when('admin/*', 'admin'); In questo esempio comunichiamo alla routes che non ci importa che cosa c'è dopo admin/ Forzare la pagina 404 App::abort(404); Route private (accessibili solo se autenticati) //Rende privata la routes Route::group(array('before' => 'auth'), function() Route::post('targetweb/admin/id', ); 8

9 Capitolo 3: Guida all uso dei Controller Che cosa sono i Controller in Laravel4 Nella precedente lezione abbiamo visto come strutturare la nostra applicazione a seconda del link che viene richiesto dal visitatore. Lo scopo finale di una routes in una programmazione strutturata è quello di passare informazioni a qualcosa di più "complesso" capace di elaborare / filtrare eventuali informazioni per poi visualizzarle all'utente finale. Questo strumento "complesso" prende il nome di Controller. Pensiamo ad esempio ad un blog. Di base avremo bisogno di una lista di articoli da cui scegliere e di una vista singola dove l'articolo viene mostrato in modo esteso con foto/testo etc. Come avrete imparato dal precedente capitolo avremo bisogno quindi di due routes: una per la categoria e una per la single view. Ogni routes dovrà puntare a una funzione differente del controller. Ecco un esempio chiarificatore per la visualizzazione di una categoria del blog: //Routes presente nel file routes.php Route::get('blog', // app/controllers/blogcontroller.php class BlogController extends BaseController public function showcat() return View::make('blog/cat'); //Cat //Class Come avete visto in questo semplice esempio la routes ad una richiesta HTTP di questo tipo: Elabora la funzione showcat presente all'interno di BlogController. Nel nostro caso la funzione showcat consiste nel mostrare una banale vista (ovvero la pagina del blog), ma il vero potenziale dei controller sta nell'elaborazione e gestione del flusso di dati PRIMA di inviarli alla rispettiva view. Con un controller di questo tipo infatti, di fatto non viene inviato nulla alla vista "Blog/Cat" che risulterà pertanto ancora vuota senza nulla di dinamico da visualizzare. 9

10 Passare variabili ai controller ed elaborare il flusso di dati Come abbiamo detto vogliamo finalmente visualizzare qualcosa (dinamico) nella categoria. Come fare? Per prima cosa dobbiamo modificare la routes passando l'id della categoria da visualizzare in questo modo: Route::get('blog/permalink_cat/id_cat', Per ragioni SEO (e non solo) è buona abitudine passare anche il permalink della categoria. A questo punto, quando l'utente farà una richiesta di questo genere: //Oppure //etc etc Verrà elaborato il nostro controller a cui però saranno fornite le seguenti variabili: $permalink_cat $id_cat Cosa ce ne facciamo nello specifico? Bhè useremo l'id per "estrarre" dal database tutti gli articoli presenti in quella categoria e passeremo poi il tutto alla nostra vista. Per estrapolare i dati dal database ci basterà usare questo codice all'interno del nostro controller: class BlogController extends BaseController public function showcat($permalink_cat,$id_cat) //Trovo tutti gli articoli della cat attraverso l'id $articoli = Articoli::find($id_cat); //Visualizzo la pagina della categoria passando l'array articoli //contenente il loop di tutti gli articoli in cat return View::make('blog/cat', array('articoli ' => $articoli )); //Class //Function 10

11 Nota importante: per poter usare la funzionalità FIND($id) dovete aver impostato il relativo Model all'interno della cartella "models". Nel nostro caso specifico andate a creare un file Article.php all'interno della cartella "models" e metteteci dentro questo codice per abilitare le funzionalità offerte da Eloquent ORM: class Article extends Eloquent protected $table = 'articles'; public function author() return $this->belongsto('user'); Nota importante #2: Le variabili che definite nella funzione (ShowCat nel nostro caso) devono avere lo stesso ordine di quelle che avete impostato all'interno della routes. Se avessimo scritto in questo modo ad esempio: public function showcat($id_cat,$permalink_cat) avremmo avuto dei problemi, quindi fate attenzione! Codice completo: Gestione vista blog //File Routes.php Route::get('blog/permalink_cat/id_cat','BlogControl //File models/article.php class Article extends Eloquent protected $table = 'articles'; public function author() return $this->belongsto('user'); //Function //Class //File controller/blogcontroller.php class BlogController extends BaseController public function showcat($permalink_cat,$id_cat) //Trovo tutti gli articoli della cat attraverso l'id $articoli = Articoli::find($id_cat); 11

12 //Visualizzo la pagina della categoria passando l'array articoli //contenente il loop di tutti gli articoli in cat return View::make('blog/cat', array('articoli ' => $articoli )); //Class //Function Conclusioni Grazie al nostro ciclo di guide dedicate a Laravel alla fine di questa lezione dovreste avere imparato: Che cos'è Laravel e perchè usarlo Come installarlo in pochi semplici steps Come gestire le routes (richieste) per i vostri progetti Come elaborare le routes e gestire il flusso di dati (loop etc). Nella prossima lezione andremo a vedere come strutturare le "viste" ovvero come visualizzare a schermo i dati recuperati ed elaborati dal controller. 12

13 Capitolo 4: Gestire il layout in Laravel 4: guida al blade template system Struttura del template Usare il Blade template system risulta da subito piuttosto intuitivo: di fatto abbiamo un file di layout "master" ovvero una matrice. A loro volta le matrici possono poi essere opportunamente rese dinamiche con le varie views sovrascrivendo determinate sezioni precedentemente dichiarate. Poniamo sempre l'esempio del nostro blog in Laravel. Avremo di fatto bisogno di una vista per la home, una per le categorie e una per l'articolo singolo. Per realizzare il tutto ad esempio, procediamo come segue: Create un file master.blade.php all'interno della cartella views/layouts e incollate questo codice: <html> <h1>questo è il <h3>sidebar del <div </body> </html> Come vedete all'interno della matrice vanno definite tutte le "sezioni" da rendere dinamiche. Senza la dichiarazione di sezione non potremo agire successivamente sul contenuto, rendendo di fatto quell'elemento del tema statico. La suddivisione in sezioni è pertanto un'operazione molto importante e deve essere il più accurata possibile. Una volta realizzata la matrice (nel nostro caso un classico blog con sidebar) andiamo a definire le "viste" del nostro tema. Nel nostro esempio, dobbiamo ovviamente aver impostato le relative routes e controller come abbiamo visto nei capitoli precedenti. Ecco uno schema riassuntivo per visualizzare, ad esempio la home: //Esempio riassuntivo per la visualizzazione // della home tramite routes e controller 13

14 //Routes.php Route::get('/', //Controllers/TuoController.php class TuoController extends BaseController public function showwelcome() return View::make('home') //Function //Class Come avete notato per visualizzare una vista abbiamo bisogno di una funzione simile a questa: View::make('nomefileblade'). All'interno di Make dovete inserire il nome del file nome.blade.php corrispondente alla view che volete visualizzare. Se il file si trova all'interno di una cartella dovrete usare questa sintassi: View::make('cartella/nomefileblade'); Nel nostro caso: return View::make('home') Apre il file home.blade.php presente nella root della cartella app/views. Ecco la struttura interna <h1>header del sito </h1> <p>(se definite questa sezione verrà sovrascritto quando messo nel <p>questo è un contenuto dinamico generato per la <p>contenuto della home La prima 14

15 Definisce su quale matrice operare. Laravel permette infatti di specificare diverse matrici. Nel caso del blog ad esempio potrebbe essere necessario specificare la matrice home (con slider o senza sidebar ad esempio) differente da quella delle categorie e vista singola. Le Permettono di effettuare una sovra-scrittura del contenuto "statico" messo all'interno della matrice. Preparare i files e librerie del vostro tema Per preparare la struttura dei vostri files da usare nel tema vi consiglio di creare prima il tutto su carta per definire cartelle e un workflow generale dell'applicazione. IN generale le cartelle images, javascript e stylesheets vanno inserite all'interno della cartella public (non vi preoccupate, vedremo in seguito come rimuovere la cartella public e far visualizzare il sito semplicemente dalla root dello stesso). Per "linkare" le varie librerie e files dell'applicazione usate questa sintassi all'interno della vostra matrice o views del tema: //Stili CSS HTML::style('stylesheets/frontend/bootstrap.min.css') //Librerie o JS HTML::script('javascripts/frontend/theme.js') Nel caso l'applicazione disponga di un backend il mio consiglio è di suddividere ulteriormente ogni cartella in backend e frontend. Ad esempio avremo: /images backend frontend /stylesheets backend frontend e cosi via. In questo modo avrete tutto catalogato nel migliore dei modi. 15

16 Visualizzare dati Come abbiamo visto nella precedente lezione sui controller possiamo passare alla views anche variabili, array o altro. Ma come faccio a gestire la visualizzazione dei vari elementi? Ecco alcuni strumenti pronti all'uso per iniziare a comporre il vostro tema. Visualizzare variabili $variabile Escape delle variabili $variabile Includere una sub-views all'interno della Commenti in Laravel -- I commenti di questo tipo non appaiono nell'html -- Recuperare percorso assoluto all'applicazione per menu ed immagini (o altro) echo URL::to('/');?> Controlli e loop Ovviamente il vero fulcro della dinamicità di un tema Laravel è composto sicuramente dai loop o dai controlli. Nel caso del loop ricordatevi di passare alla vista l'array del contenuto come abbiamo visto nella precedente lezione: return View::make('home')->with('loop', $loop ); Ecco alcuni codici utili: Controlli (count($loop) === 1) <p>hai un solo elemento nel loop da (count($loop) > 1) <p>hai molti elementi da <p>nessun elemento trovato 16

17 Controlli selettivi // Se non sei (Auth::check()) <p> Non sei autenticato. Loop contenuto //Per ciascun elemento del ($loop as $item) <p>item: $item->id </p> <p>item: $item->titolo Cicli ($i = 0; $i < 10; $i++) Valore: Cicli (true) <p>loop infinito Gestione Form Laravel 4 permette un controllo completo sui form, per aprire un nuovo form vi basterà usare questa sintassi: Form::open(array('url' => 'add/nomeroute','method'=>'post')) //Codice form qui Form::close() [lightgrey_box] NOTA: Se il vostro form accetta i files in upload ricordatevi di aggiungere 'files' => true dentro l'array di apertura del form.[/lightgrey_box] Per i vari input invece usate una struttura che possa contenere anche eventuali errori di compilazione: <!--Input type="text" --> <div class="control-group $errors->has('title')? 'error' : '' "> 17

18 Form::label('title', 'Titolo', array('class' => 'control-label')) <div class="controls"> Form::text('title', Input::old('title')) $errors->first('title') <!--Input textarea --> <div class="control-group $errors- >has('description')? 'error' : '' "> Form::label('description', 'Descrizione', array('class' => 'control-label')) <div class="controls"> Form::textarea('description', Input::old('description'), array( 'id' => 'description', 'class'=> 'description', 'rows' => 20, )); $errors->first('description') Per le select la sintassi di codice da usare è la seguente: //Con valori fissi Form::select('status', array('elemento' => 'Elemento', 'Elemento2' => 'Elemento2')) //Con valori in array passati dal controller Form::select('categoria', $categoriesarr) Potete anche impostare un valore di default personalizzato per la select in questo modo: //Elemento2 selezionato di default Form::select('status', array('elemento' => 'Elemento', 'Elemento2' => 'Elemento2'),'Elemento2') Altri elementi utili per i form. 18

19 //Submit con classe personalizzata (utile se usate Bootstrap) Form::submit('Salva', array('class' => 'btn btnprimary')) //Elemento nascosto Form::hidden('name',$name) Helpers molto utili in Laravel Utilità per le parole echo Str::lower('Viva Targetweb'); // viva targetweb echo Str::upper('Viva Targetweb'); // VIVA TARGETWEB. echo Str::title('Viva Targetweb ciao a tutti'); // Viva Targetweb Ciao A Tutti Limitare caratteri echo Str::limit("Lorem ipsum dolor sit amet", 10); // Lorem ipsu... echo Str::limit_exact("Lorem ipsum dolor sit amet", 10); // Lorem i... Generare una stringa random echo Str::random(32); Singolare e plurale echo Str::plural('user'); // users echo Str::singular('users'); // user Creare uno slug/permalink return Str::slug('Titolo del post'); //Output: titolo-del-post 19

20 //Esempio con separatore diverso del classico trattino return Str::slug('Titolo del post', '_'); //Output: titolo_del_post Alla prossima lezione! 20

21 Migrazioni e Database in Laravel 4 Laravel 4 permette diversi modi e strategie per accedere al database ed elaborare i dati. I driver per i database supportati di default sono molto vari e comprendono: Mysql Sql Server PostgreSQL SqlLITE Configurare laravel 4 per la connessione al db La prima cosa da fare per poter usare laravel collegato ad un database è configurare il "puntamento" agendo sul file app/config/database.php 'connections' => array( 'sqlite' => array( 'driver' => 'sqlite', 'database' => DIR.'/../database/production.sqlite', 'prefix' => '', ), 'mysql' => array( 'driver' => 'mysql', 'host' => 'localhost', 'database' => 'database', 'username' => 'root', 'password' => '', 'charset' => 'utf8', 'collation' => 'utf8_unicode_ci', 'prefix' => '', ), 'pgsql' => array( 'driver' => 'pgsql', 21

22 ), 'host' => 'localhost', 'database' => 'database', 'username' => 'root', 'password' => '', 'charset' => 'utf8', 'prefix' => '', 'schema' => 'public', 'sqlsrv' => array( 'driver' => 'sqlsrv', 'host' => 'localhost', 'database' => 'database', 'username' => 'root', 'password' => '', 'prefix' => '', ), ), A seconda del driver impostato laravel andrà a recuperare il set di informazioni utili alla connessione al database. Ovviamente dovete impostare il driver a questa riga: 'driver' => 'mysql', Gli shortcode da inserire nella riga precedente per richiamare le varie connessioni differenti sono: mysql - MySQL sqlite - SQLite pgsql - PostgreSQL sqlsrv - SQL Server Ricordatevi di impostare altresì una connessione predefinita: 'default' => 'mysql', Le migrazioni Nella creazione di un'applicazione o sito internet, ogni developer ha l'esigenza di effettuare aggiornamenti "mirati" al suo database. Pensiamo ad esempio una task list di questo tipo: Creare tabella articoli con 4 campi base Aggiungere campo "status" ad articoli Rinomina della colonna da "category" a "cat" Aggiungere sistema di votazione articolo 22

23 Come avrete modo di notare da questo semplice esempio un sito è di fatto "vivo" e ha bisogno di continue manutenzioni, modifiche e aggiustamenti. Laravel4 vi consente di aggiungere in modo sequenziale e controllato le vostre modifiche al database tramite l'uso delle migrazioni. E non solo. Vi permette infatti, qualora qualcosa andasse storto, di effettuare un roll-back per annullare l'effetto della migrazione. Questo può sembrare poco utile ma pensate a un sito medio-grande: ogni modifica può compromettere la stabilità del sistema e ogni amministratore deve agire in modo chirurgico in modo tale da poter ripristinare il sistema in pochi istanti qualora vi siano errori. Creare ed eseguire una migration Per agire su laravel aprite la vostra console di sistema (su windows scrivete cmd nella barra di ricerca). Spostatevi nella cartella contenente l'installazione di laravel in questo modo: cd C:\\xampp\htdocs\tuainstallazionelaravel Ovviamente il percorso è puramente indicativo, e varia a seconda di dove avete installato il vostro xampp o easyphp o similari. Una volta dentro la cartella dell'installazione di laravel che volete amministrare create la vostra prima migrazione digitando questo codice: $ php artisan migrate:make create_articoli Di fatto questo codice (da digitare nel terminale!) crea un file all'interno della cartella app/database/migrations. Il nome del file è varibiabile ma al suo interno troverete: use Illuminate\Database\Migrations\Migration; class CreateArticoli extends Migration /** * Run the migrations. * void */ public function up() // /** * Reverse the migrations. 23

24 * void */ public function down() // Come vedete il codice è diviso in due public function up() e down(). Nella sezione UP andremo a mettere cosa deve fare la migrazione, nella parte DOWN andiamo a inserire cosa deve fare laravel qualora facessimo il roll-back. Ecco, nel nostro esempio come agire sul codice: /** * Run the migrations. * void */ public function up() Schema::create('articoli', function($table) $table->increments('id'); $table->text('titolo'); $table->text('descrizione'); $table->timestamps(); ); La funzione UP di questo esempio crea (create) la tabella articoli nel database con i campi: id(auto-increments), titolo (text), descrizione (text), timestamps() crea automaticamente due campi chiamati "created_at" ed "updated_at" che sono davvero molto utili in fase di gestione. Andiamo a vedere il codice della function down() /** * Reverse the migrations. * 24

25 void */ public function down() Schema::drop('articoli'); Nel nostro esempio la funzione down, per effettuare il rollback, dovrà semplicemente eliminare la tabella appena creata dal database. Pertanto conterrà semplicemente il comando drop(nometabella). Una volta che avrete "compilato" i vari metodi up e down siete pronti per effettuare il run della migrazione e rendere effettive le modifiche al database.per farlo aprite il terminale precedentemente aperto e digitate: php artisan migrate Fatto! avete creato la vostra prima tabella "articoli" all'interno del vostro database! Utile tips per la creazione di nuove tabelle tramite migrazioni Se non avete voglia ogni volta di aggiungere la parte di codice up down etc potete digitare da termina il comando: php artisan migrate:make create_articoli --create -- table=articoli che fornirà un codice di migrazione di questo tipo: use Illuminate\Database\Schema\Blueprint; use Illuminate\Database\Migrations\Migration; class CreateUsers extends Migration /** * Run the migrations. * void */ public function up() 25

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica PHP: form, cookies, sessioni e mysql Pasqualetti Veronica Form HTML: sintassi dei form 2 Un form HTML è una finestra contenente vari elementi di controllo che consentono al visitatore di inserire informazioni.

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

ESEMPI DI FORM (da www.html.it)

ESEMPI DI FORM (da www.html.it) ESEMPI DI FORM (da www.html.it) Vediamo, nel particolare, tutti i tag che HTML 4.0 prevede per la creazione di form. Questo tag apre e chiude il modulo e raccoglie il contenuto dello stesso,

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Le basi. Creare un elenco

Le basi. Creare un elenco Le basi Creare un elenco Fabrik Tables New dare un titolo (che apparirà) alla tabella su label in Intoduction sarà visualizzato un testo che apparirà sopra la tabella nella scheda Publishing: Published:

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it TEMPLATE IN MWCMS D A N I E L E U G O L E T T I - G R U P P O M E T A Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it C ONTENTS I template

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso Integrare le MFC con Irrlicht by Raffaele White tiger Mancuso In questo topic spiegherò come integrare irrlicht in un documento singolo MFC *(1). Io ho usato il visual c++ 6 ma la procedura dovrebbe essere

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati.

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati. I FORM Che cosa sono e che caratteristiche hanno Un form contiene molti oggetti che permettono di inserire dati usando la tastiera. Tali dati verranno poi inviati alla pagina php che avrà il compito di

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a PHP: OOP Pasqualetti Veronica Oggetti Possiamo pensare ad un oggetto come ad un tipo di dato più complesso e personalizzato, non esistente fra i tipi tradizionali di PHP, ma creato da noi. 2 Gli oggetti

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment Bloodshed Dev-C++ Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio IDE = Integrated Development Environment Gerardo Pelosi 01 Ottobre 2014 Pagina 1 di 8 Dev-C++ - Installazione Potete

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli