BREVE INTRODUZIONE E COMPARAZIONE DEI PIÙ DIFFUSI CMS OPEN SOURCE PER INTERNET

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BREVE INTRODUZIONE E COMPARAZIONE DEI PIÙ DIFFUSI CMS OPEN SOURCE PER INTERNET"

Transcript

1 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 1 di 24 BREVE INTRODUZIONE E COMPARAZIONE DEI PIÙ DIFFUSI CMS OPEN SOURCE PER INTERNET TESINA PER ORALE DEL CORSO ESPERTO OPEN DATA STANDARDS & OPEN SOURCE SOFTWARE (COD. REG )

2 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 2 di 24 Indice Prima Parte: Introduzione all Open Source pag 03 Cosa sono i CMS pag 04 Joomla! pag 07 Wordpress pag 12 Drupal pag 14 Gli altri CMS pag 16 Riconoscimenti pag 17 Comparazione pag 18 Appendice, i linguaggi dei CMS: I linguaggi del Web pag 19 Breve introduzione all HTML pag 19 Breve introduzione al CSS pag 19 Breve introduzione al PHP pag 20 Breve introduzione al JS pag 21

3 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 3 di 24 Introduzione all Open Source: In informatica, open source (in inglese: sorgente aperta) indica un software i cui autori (più precisamente i detentori dei diritti) itti) ne permettono il libero studio e l'apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. Questo è realizzato mediante l'applicazione di apposite licenze d'uso da un punto di vista giuridico, e il lasciare l'accesso al codice sorgente di modo da poterlo studiare e modificare da un punto di vista tecnico. Un esempio di software Open Source sono le varie versioni del sistema operativo Linux, il cui codice è a disposizione di chiunque sappia e voglia studiarlo e implementarlo, a differenza del concorrente diretto Windows della Microsoft il cui codice non è disponibile perché di proprietà della casa produttrice. Uno dei pregi maggiori dell Open Source è che la collaborazione di più parti (in genere libera e spontanea) permette al prodotto finale di raggiungere una complessità maggiore di quanto potrebbe ottenere un singolo gruppo di lavoro (ciò che avviene in un team di una ditta). L'Open Source ha tratto grande beneficio da Internet, perché esso permette a programmatori geograficamente distanti di coordinarsi e lavorare allo stesso progetto. Nel settore dei CMS sono moltissimi i pacchetti Open Source, i tre principali che esamineremo in questa tesina sono tutti rilasciati con licenza GPL (General Public License) e il loro codice sorgente è disponibile perché all'atto del download si viene in possesso dei file Php non criptati in cui è stato scritto il CMS e, chi conosce Php (e gli altri principali linguaggi o codici del web di cui breve sunto nell'appendice di questa tesina) può modificare a suo piacimento i file stessi. Breve descrizione della licenza GPL: Come ogni licenza software, la GPL è un documento legale associato al programma rilasciato sotto tale licenza. Essa concede ai fruitori del prodotto (i licenziatari) il permesso di modificare il programma, di copiarlo e di ridistribuirlo con o senza modifiche, gratuitamente o a pagamento. Figura 1,, logo della licenza GPL (General Public License) Rispetto alle altre licenze di software libero, la GPL è classificabile come "persistente" e "propagativa". È "persistente" " perché impone un vincolo alla redistribuzione: se l'utente distribuisce copie del software, deve farlo secondo i termini i della GPL stessa. In pratica, deve distribuire il testo della GPL assieme al software e corredarlo del codice sorgente o di istruzioni per poterlo ottenere ad un costo nominale. Questa è la caratteristica principe della GPL, il concetto ideato da Richard Stallman e da lui battezzato copyleft.. L'effetto che realizza è l'esatto opposto di quello che produce invece il termine copyright: : infatti il suo scopo è

4 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 4 di 24 mantenere libero un programma una volta che esso è stato posto sotto GPL, anche se viene migliorato correggendolo e ampliandolo. Si noti che, escludendo la possibilità che l'output sia un lavoro derivato del programma, il copyleft si applica solo al software e non alla sua uscita. È "propagativa" " perché definisce nel testo una particolare interpretazione di "codice derivato", tale che in generale l'unione di un programma coperto da GPL con un altro programma coperto da altra licenza può essere distribuita sotto GPL,, o in alternativa non essere distribuita affatto. Nel primo caso si dice che l'altra licenza è compatibile con la GPL; ; nel secondo caso che non lo è. Questa caratteristica è indicata come strong copyleft nella terminologia della FSF. Il suo scopo è evitare che la persistenza venga via via indebolita apportando modifiche coperte da un'altra licenza meno libera, inficiando così lo scopo di mantenere libero il software coperto dalla GPL. Non esiste alcun tipo di garanzia per il programma concesso, che viene dato in uso gratuitamente. Viene distribuito "così com'è", privo di garanzie alcune da parte del detentore di copyright. Sarà l'acquirente a rischiare sulla qualità e le prestazioni del programma che sta utilizzando. Nel caso in cui ci fossero delle malfunzionamenti o difetti, sarà lo stesso acquirente che dovrà provvedere a sue spese ad una eventuale riparazione. Infatti, in questi casi, non vi è nessun responsabile perseguibile per la mancanza, il malfunzionamento o i danni che può riscontrare l'acquirente. Cosa sono i CMS: Un Content Management System, in acronimo CMS (in italiano: Sistema di Gestione dei Contenuti) è uno strumento software installato su un server web studiato per facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando l'amministratore da conoscenze tecniche di programmazione Web: più semplicemente un sito prerealizzato pronto a ricevere contenuto e essere personalizzato da varie utenze secondo le loro esigenze. Figura 2,, un sito di informazione realizzato con un CMS (Joomla!) I content management system sono nati negli Stati Uniti e sono stati inizialmente sviluppati da alcune organizzazioni che producevano notevoli quantità di pubblicazioni, per il loro uso interno. Nel 1995 la CNET rese pubblici gli studi e i prodotti sviluppati internamente, distribuendoli con l'etichetta Vignette. La compagnia cominciò a mettere a disposizione il proprio software come sistema di gestione dei contenuti via web. Per la prima volta un utente poteva creare il proprio sito direttamente dal Web, usando l'interfaccia CNET.

5 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 5 di 24 Nel 1998, la Pencom Web Works, una compagnia di consulenza aziendale, introdusse il server di trasformazione dati (DTS) Metaphoria, che permetteva agli sviluppatori Java di scrivere applicazioni che si potevano collegare ai contenuti e permettevano di distribuire tali contenuti su canali diversi. Il prodotto non ebbe successo, ma il concetto che era stato introdotto costituì le basi di ciò che è diventato il CMS odierno. Figura 3, videata di un momento di installazione del CMS Joomla! Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di contenuti (un'enciclopedia on-line, un blog, un forum, una rivista ecc.) e CMS generici, che tendono a essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi di contenuti. Tecnicamente un CMS è un'applicazione lato server che si appoggia su un database preesistente per lo stoccaggio dei contenuti e suddivisa in due parti: la sezione di amministrazione (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti, e la sezione applicativa (front end), che l'utente web usa per fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito. L'amministratore del CMS gestisce dal proprio terminale, tramite un pannello di interfaccia e controllo, i contenuti da inserire o modificare. I CMS possono essere realizzati tramite programmazione in vari linguaggi web tra cui più comunemente in ASP, PHP,.NET; il tipo di linguaggio adoperato è indifferente a livello di funzionalità. Alcuni linguaggi rendono il CMS multipiattaforma, mentre altri lo rendono usufruibile solo su piattaforme proprietarie (ad esempio Windows anziché Linux). Vantaggi dei CMS: Un CMS permette di costruire e aggiornare un sito dinamico, anche molto grande, senza necessità di scrivere una riga di HTML e senza conoscere linguaggi di programmazione lato server (come PHP) o progettare un apposito database. L'aspetto esteriore delle pagine può essere personalizzato scegliendo un foglio di stile CSS appositamente progettato per un determinato CMS. I flat file CMS, altrimenti noti come text-based CMS, sono dei content management system che si basano su file di testo (il più delle volte file XML) e che perciò non necessitano di alcun database come MySQL, PostgreSQL, ecc. Questi CMS sono facilmente installabili e dunque sono particolarmente adatti per siti personali o per piccole comunità. Limiti dei CMS: Un CMS è tanto più efficiente quanto più è specializzato. Molti piccoli portali fanno ricorso a CMS (scritti da altri e messi a disposizione gratuitamente o a pagamento) di tipo generico; per quanto un CMS possa

6 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 6 di 24 essere flessibile, un sito basato su questa struttura in genere presenta un aspetto poco personalizzato se non è possibile intervenire direttamente sul codice ce sorgente del prodotto per modificarlo. Analogamente i contenuti saranno sempre ancorati a quanto previsto da chi ha progettato il CMS e non alle esigenze di chi pubblica il sito. Problemi di gestione possono derivare dal fatto che chi pubblica o gestisce il sito può usare il CMS per intervenire sui contenuti e sull'aspetto, ma generalmente (caso del software proprietario) non è in grado di intervenire direttamente (o far intervenire) sulla struttura del CMS stesso; questo è un limite strettamente connesso o al vantaggio primario dei CMS: pubblicare un portale senza doverne progettare la struttura o senza possedere le conoscenze tecniche (o le risorse finanziarie) per uno sviluppo personalizzato. Tuttavia esistono anche CMS particolarmente evoluti che permettono tono di scrivere direttamente sul database. È il caso per esempio di alcuni CMS proprietari. Questi problemi sono risolvibili utilizzando software open source: la possibilità di accedere al codice sorgente del prodotto permette di personalizzare il software sulla base delle proprie esigenze a patto di non avere necessità di apportare modifiche al prodotto adottato. Anche in questo caso, vanno messi in conto i costi per lo sviluppo di moduli personalizzati o funzioni particolari a meno di non possedere in proprio o nella propria struttura aziendale le conoscenze tecniche per intervenire nel codice sorgente. I portali di una certa importanza generalmente non fanno mai ricorso a CMS distribuiti bensì usano programmi e database progettati su misura, ovvero "CMS personalizzati" e dunque necessariamente specializzati; in questo modo la struttura e la presentazione vengono realizzate tenendo presenti i contenuti che il sito dovrà ospitare e potranno essere modificati in seguito a nuove esigenze. Non mancano però i casi in cui grandi aziende o società si siano affidati a CMS open source liberi: la Sampdoria calcio e la Foppapedretti sono solo due esempi tra le realtà che hanno scommesso su questo tipo di tecnologia (usando Wordpress). La struttura di base di un CMS: Un CMS di solito è diviso in una parte pubblica ovvero il front-end che è la parte grafica e di contentui che sarà visibile agli utenti come sito, portale, blog o quant altro e una parte di amministrazione o back-end ad accesso limitato per ragioni di sicurezza in cui è possibile aggiungere contenuti, cancellare articoli, modificare il codice di Figura 4,, pannello di amministrazione di Joomla programmazione, installare estensioni ecc. in pratica in cui si può amministrare il sito. Ovviamente questa logica di base è declinata da vari CMS in modo originale e quindi la disposizione e la nomenclatura possono differenziarsi anche molto tra un sistema e l altro.

7 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 7 di 24 Joomla! Joomla! è probabilmente il più famoso CMS attualmente disponibile, il nome del progetto è una interpretazione fonetica in ortografia inglese della parola Swahili jumla che significa "tutti insieme" o "come un'unica entità". Questo termine fu scelto in quanto rifletteva i propositi del team di lavoro che presiede tuttora insieme alla comunità alla realizzazione del progetto. Nato nel settembre 2005 come scissione (in gergo fork) ) di un precedente CMS chiamato Mambo Figura 5, logo Joomla! iniziato agli inizi del 2000; il progetto Mambo si è fermato nel 2007 mentre Joomla! ha continuato a crescere arrivando (il 14/11/2012) alla versione (i primi due numeri indicano la versione, il terzo indica l'aggiornamento; quindi siamo nella versione 1.7 aggiornamento numero 3). Il team che ne cura lo sviluppo è organizzato in una associazione no profit chiamata Open Source Matters (letteralmente: "Il codice libero conta") la licenza con cui è rilasciato il software è GNU GPL v.2. Il nome è spesso abbreviato con J!. Il CMS è scaricabile dal sito sia internazionale che italiano (rispettivamente: e nella pagina italiana è ancora possibile scaricare le vecchie versioni 1.5 e 1.6 anche se il loro utilizzo è sconsigliato a favore dell'ultima versione). Joomla! è totalmente scritto in linguaggio PHP e quindi per funzionare, sia sul proprio pc sia su server remoto, ha bisogno di un server Web dotato di supporto a PHP ed avere a disposizione un database MySQL; il php interpreterà le pagine con il codice, il MySQL servirà da "magazzino" per i contenuti del sito che vengono appunto salvati su un database. Le principali caratteristiche di Joomla! sono: Alto grado di personalizzazione grazie alle numerose estensioni moduli, componenti e plugin (vedi più sotto) disponibili sia come Software libero che con altre licenze; Caching delle pagine per incrementare le prestazioni; Funzioni di Search Engine Optimization, per facilitare l'indicizzazione dei contenuti da parte dei motori di ricerca; Feeding RSS, che permette ai visitatori di essere avvisati degli aggiornamenti dei contenuti mediante l'utilizzo di un feed reader; Versione stampabile delle pagine; Esportazione delle pagine in formato PDF; Pubblicazione tipo Blog; Sondaggi; Ricerca testuale su tutti i contenuti inseriti;

8 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 8 di 24 Localizzazione internazionale, che permette la traduzione di ogni funzionalità del software nella propria lingua; Le estensioni (ovvero come implementare un sito in Joomla!): Uno dei punti di forza di Joomla! è la vivacità della comunità che lo segue e ci si dedica, sia in termini di discussione e assistenza (il forum ufficiale supera i post mensili) che di ampia disponibilità di componenti aggiuntivi per personalizzare la funzionalità della sua struttura e delle sue caratteristiche. Precisamente le estensioni in senso generale sono paccheti di software che modificano o incrementano alcune caratteristiche di Joomla! o ne aggiungono di nuove alla struttura (ad esempio un carrello per gli acquisti on line, o una pagina che mostra dei moduli da compilare ecc.) Tutte le estensioni vengono distribuite sotto forma di pacchetti compressi, la loro installazione è gestita in modo automatico da un modulo nel pannello di amministrazione, anche la deinstallazione può essere operata nello stesso modo. Le estensioni disponibili sono migliaia e per le più disparate esigenze e questo è certo uno dei punti di forza di Joomla che già molto complesso tramite questi pacchetti può allargare le sue funzionalità a coprire praticamente tutte le pricipali esigenze un utente generico può avere dal proprio sito, la maggioranza sono gratuite ma ci sono estensioni rilasciate a pagamento. Una questione da coniderare è la compatibilità delle estensioni verso una particolare versione di Joomla! Solitamente una estensione ha indicata la versione di Joomla! per cui è stata scritta e per cui è compatibile (ovvero sulla quale funzionerà in modo sicuro e testato), esistendo varie versioni di Joomla! (1.3, 1.5, 1.6, 1.7) occorre sempre cercare una particolare estensione che sia compatibile con quella di Joomla! su cui la si vuole installare, diversamente si rischia sia di avere una parte del sito non funzionante sia creare incoerenze e problemi all'interno del sito stesso a volte anche gravi tali da richiedere la totale reinstallazione del CMS. Le installazioni aggiuntive di Joomla! sono essenzialmente raggruppabili in 3 categorie: i componenti, i moduli e i plugin. Ne esistono di tre tipi: componenti, moduli e plugin (che in Joomla! 1.0 si chiamavano mambot). Molte estensioni (nell'ordine delle migliaia) sono scaricabili dall'archivio ufficiale I Componenti: I componenti sono le estensioni più complesse di Joomla! sono dei pacchetti che vanno a creare vere e proprie sezioni nuove nel CMS con pagine e funzioni proprie e utilizzando per poter accedervi o gestire le informazioni anche moduli e plugin (in questo senso vengono rilasciati in pacchetti con plugin e moduli dedicati). Un esempio di componente di Joomla! può essere una newsletter (ovvero un software che permette di salvare e gestire varie di iscritti e inviare a gruppi di utenti con caratteristiche scelte dal gestore).

9 Breve introduzione e comparazione dei dei più diffusi CMS per internet, pag. 9 di 24 Una newsletter per Joomla! è certamente un componente (in cui avremo appunto una sezione del sito dedicata) e insieme al componente te ci sarà un modulo che, magari mostrato in una colonna laterale del sito, sito, farà da supporto al componente te principale offrendo la possibilità di iscriversi, iscriversi, cancellarsi o fare ricerche nel database delle mail registrate. In rete esistono, come già detto in genere per le estensioni, molti componenti già pronti sia gratuiti sia a pagamento, essi rappresentano il principale tipo di estensione per Joomla! e quindi uindi sono un settore merceologico che attira anche programmatori e ditte del settore che vi ci dedicano a scopo di lucro. Per la questione Figura 6,, un esempio di componente Joomla! in questo caso un carrello compatibilità vale il per gli acquisti discorso generico fatto per le estensioni, in genere si può dire che fra la versione 1.0 e la versione 1.5 di Joomla! è supportata solo la compatibilità in avanti dei componenti, ossia è possibile usare su Joomla! 1.5 componenti originariamente sviluppati per Joomla! 1.0, grazie anche a un plugin chiamato Legacy Mode. L'uso di questo plugin può avere ere un impatto sul livello di sicurezza e sulle prestazioni dei componenti, tuttavia ha consentito di evitare la riscrittura di molti componenti nativi. I componenti nativi per Joomla! 1.5 non supportano la compatibilità all'indietro, non sono cioè utilizz utilizzabili abili su Joomla! 1.0, per via dei notevoli cambiamenti al framework e per il cambio di modello. La versione Joomla! 1.6 non è retrocompatibile con le versioni precedenti. I moduli: I moduli sono nel loro piccolo come dei componenti ma appunto meno complessi essi e che svolgono le loro funzioni in modo accessorio al contenuti principale (di solito sono anche posizionati nelle zone periferiche quali colonne laterali, footer o header del sito). Si possono considerare delle finestre aggiuntive attraverso le qualii dare informazioni non necessariamente correlate alla pagina visualizzata e non Figura 7,, esempio di sezione di sito Joomla! con dei moduli menù e di introduzione ai vari contenuti

10 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 10 di 24 indispensabili al funzionamento del CMS ma comunque utili o comode per l'utente. I moduli recuperano le informazioni, o parti di informazioni definite attraverso parametri, e le visualizzano nella zona di loro competenza; ad esempio il modulo "ultime notizie" recupera di default i soli titoli degli articoli per visualizzarli nel sito come lista, dando la possibilità di anticipare al visitatore ciò che si trova all'interno del sito stesso e quali sono le notizie più recenti. All'utente viene data la possibilità di scegliere quali moduli visualizzare e dove collocarli all'interno del layout della pagina, in accordo con un template. Alcuni esempi di moduli preinstallati in Joomla! sono i menù, il modulo di login (per l'accesso riservato degli utenti), quello per i sondaggi (le poll) e quello per la distribuzione dei feed RSS (syndicate). Agendo direttamente nella sezione Gestione Moduli dell'amministrazione, possono essere creati semplici moduli in HTML (in pratica si può scrivere al volo del codice html e mostrarlo nel sito). Nel caso di script più complessi, essi sono in genere preparati per essere installati con le apposite procedure. Esistono moltissimi moduli di grande utilità già programmati e pronti all'uso. Come detto precedentemente spesso possono essere usati per potenziale o implementare le funzioni di un componente. I plugin: I plugin (che nelle versioni iniziali di Joomla! erano chiamati Mambot in ricordo del progetto da cui nascque Joomla! stesso) sono degli script di codice che svolge una specifica funzione nascosta all'utente del sito. Possono essere semplicissimi come la funzione che sostituisce un certo testo digitato con una funzione codificata (ad esempio posizionare una immagine precaricata impaginandola in un testo o spezzare in due pagine il contenuto di un lungo articolo), ma possono anche avere effetti molto più evidenti, come richiamare, all'interno delle finestre dei form per l'inserimento dei contenuti, le funzionalità di sofisticati editor di testo in modalità WYSIWYG (che permette di scrivere sul sito come se si usasse un elaboratore di testi come Word). Possono inoltre permettere collegamenti tra diversi componenti; una galleria di immagini, ad esempio, può avere un plugin collegato che renda la descrizione delle immagini disponibile alle funzioni di ricerca sul sito. Esistono plugin per inserire funzioni Flash, per collegare automaticamente un glossario alle parole contenute nei testi degli articoli, per generare miniature delle immagini inserite nei testi in modo che alla selezione appaia una finestra con l'immagine a maggiore risoluzione, e molti altri. Come per i moduli, anche i plugin possono essere disponibili da soli o essere forniti in pacchetti con componente e moduli che lavorano insieme in funzioni complesse. I template, ovvero la veste grafica: Un template è un documento HTML/CSS che contiene il codice che impagina Joomla! e gli dà un formato grafico che poi viene visualizzato dal browser. Più specificatamente contiene il codice che permette il caricamento dei vari moduli in posizioni predefinite, codice per caricare il cosiddetto corpo principale (la

11 Breve introduzione e comparazione dei dei più diffusi CMS per internet, pag. 11 di 24 zona in cui vengono presentati i contenuti principali generati da Joomla! o dai componenti aggiuntivi) iuntivi) e cosi via. Per ottenere l'aspetto desiderato molti template contengono anche una serie di immagini (per gli sfondi, i bordi eccetera). Ogni template può essere scaricato da appositi siti gratuitamente o a pagamento ed installato attraverso l'apposita l'apposita area di amministrazione. Sempre in amministrazione è possibile fare modifiche al codice CMS o HTML di un template che porterà a modificare l'aspetto grafico del template in questione. Riconoscimenti: Joomla! dal 2005 è vincitore di numerosi premi internazionali: Figura 8, Sito Regione Calabria 2005 Best est Linux / Open Source Project; 2006 Open Source Content Management System Award; Award 2006 Best est Linux / Open Source Project; 2007 Best PHP Open Source Sou Content Management System System; 2011 Best Source Content Management System Award. Award Alcuni esempi pratici: Come detto Joomla! è probabilmente il più famoso CMS, alcuni siti nazionali che hanno scelto questa tecnologia sono: Sito Sito Sito Sito della Foppapedretti, Open Data Emilia--Romagna, romagna.it Regione Calabria,, Scolastica, Figura 10, Sito Open Data Regione EmiliaRomagna Figura 9, Sito Scolastica srl

12 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 12 di 24 Wordpress Wordpress è un pacchetto software libero nato soprattutto come strumento per implementare siti di tipo blog o simili ma che col tempo si è evoluto assumendo via via le caratteristiche sempre più di completo CMS generico. La prima versione viene rilasciata da Matt Mullenweg il 27 maggio 2003 come scissione dal progetto del BMS B2Cafelog. A tutt'oggi è il CMS più utilizzato per realizzare siti web (fonte Figura 11,, Logo Wordpress Open Source content management system Market Share Report 2009); 09); la versione 3.0 risulta scaricata in più di 30 milioni di copie (dati inizio 2011). Il nome indicava già da subito la sua ambizione di essere una piattaforma di scambio informativa (press in inglese significa stampa), a volte è abbreviato con WP, le varie versioni hanno oltre ad un numero identificativo che identifica appunto versione e aggiornamento anche un nome testuale che è sempre il nome famoso di qualche musicista jazz, la versione attualmente più aggiornata (novembre 2011) è la 3.2 o Gershwin. La licenza di utilizzo è la GPU, il sito di riferimento italiano è Caratteristiche: Estensione delle funzionalità tramite plugin; Disponibilità di migliaia di temi gratuiti per personalizzare re l'aspetto del blog; Gestione delle pagine a template; URL permanenti che aiutano l'ottimizzazione nei motori di ricerca; Gestione delle categorie; Funzioni di Trackback e Pingback; Editor WYSIWYG per la formattazione dei testi; Creazione di pagine statiche; Supporto multi-autori; Log degli utenti che visitano il blog; Blocco di utenti in base all'indirizzo ip; Possibilità di specificare meta-tag; Dalla versione 2.7 è presente un sistema di aggiornamento automatico. Estensioni: Come i maggiori CMS anche Wordpress ha la possibilità di implementare le sue funzionalità con delle estensioni che sono essenzialmente di 2 tipi: gli Widjets e i plugin.

13 Breve introduzione e comparazione dei dei più diffusi CMS per internet, pag. 13 di 24 I plugin sono delle estensioni di diverso tipo che vanno a implementare la stuttura di WP (hanno un funzionein n paragone con Joomla! copre sia i componenti che plugin ma il paragone è difficile perché la logica del CMS è diversa), esistono plugin che creano carrelli per gli acquisti, plugin che creano moduli contatti o di sondaggi e così via. L offerta in rete di plugin per WP è stimata in oltre (fonte wikipedia inglese). Figura 12, back-end di Wordpress Gli Widget sono un po quello che i moduli sono per Joomla! ovvero moduli appunto che svolgono delle funzioni accessorie e informative per l utente o di servizio per il CMS stesso, graficamente mente sono posizionati solitamente nelle colonne laterali, esempi di Widget sono i menù, i moduli di login, i calendari eventi ecc. L aspetto grafico del sito viene gestito da template, di cui esistono moltissime versioni sia gratuite che a pagamento in rete, rete, dal pannello di amministrazione si può modificare sia l aspetto grafico sia, con dei limiti, il codice html e di programmazione delle parti principali della struttura. Famosi siti realizzati con Wordpress: Il fatto di essere il CMS più utilizzato non n rende Wordpress di basso profilo, sono molti gli enti di grande importanza ad utilizzarlo per la loro piattaforma on line, alcuni esempi nazionali famosi: Il fatto quotidiano, Playstation blog, Figura 14,, Sito Il Fatto Quotidiano Figura 13, Sito Playstation

14 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 14 di 24 Riconoscimenti: 2007 WordPress vince il Packt Open Source CMS Award; 2009 WordPress vince il Packt best Open Source CMS Award; 2010 WordPress vince il Hall of Fame CMS category in the 2010 Open Source Awards; 2011 WordPress vince il Open Source Web App of the Year Award at The Critters. Drupal Figura 15,, logo Drupal Nato da un'idea di Dries Buytaert inizialmente era un progetto volto solo alla interazione semplificata in rete tipo bacheca (cosiddetti bullettin board system), si trasformò in progetto Open Source nel 2001 e venne ribatezzato Drupal.. Il nome è una compenetrazione tra le parole olandesi dorp (villaggio) e druppel (goccia) parola quest'ultima che caratterizza il logo identificativo di questo CMS. La struttura di Drupal è composta da un core (il nocciolo o cuore del sistema) e varie estensioni che ne implementano le funzioni. ni. Queste estensioni sono dette, nella terminologia Drupal, Moduli, essi racchiudono in sé tutti i tipi diversi di estensioni degli altri CMS come Joomla! e Wordpress perché possono importare funzionalità dalle più semplici alle più complesse fino a modificare anche in profondo il core stesso del sito Drupal. Alcuni moduli sono forniti già installati nel pacchetto originale di Drupal ma secondo una logica di modularità massima non Figura 16,, amministrazione Drupal sono molti di modo che l'utente possa personalizzare al meglio la sua versione installando i moduli che portano le implementazioni a lui utili. I moduli già presenti nel core forniscono le seguenti funzionalità: Inserire, modificare e catalogare i contenuti Eseguire ricerche Inserire commenti Partecipare a forum Rispondere a sondaggi

15 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 15 di 24 Lavorare a progetti di scrittura collaborativa Inserire e visualizzare i profili degli utenti Comunicare tra gli utenti e con gli amministratori del sito Modificare l'aspetto del sito utilizzando temi grafici già sviluppati e pronti all'uso Creare menu su più livelli della struttura di navigazione Localizzare l'interfaccia in diverse lingue, permettendo all'utente di scegliere Fornire feed RSS Aggregare e presentare i contenuti RSS di altri siti Registrare nuovi utenti e gestirne gli account Gestire in modo granulare permessi e ruoli per i singoli utenti o per interi gruppi Usare regole per impedire l'accesso al sito a determinati utenti in base a nome, indirizzo , indirizzo IP Collezionare e presentare statistiche dettagliate del sito Gestire il caching delle pagine ed il throttling, funzionalità che permette di disabilitare alcuni moduli/blocchi in caso di alto traffico del sito Creare e specificare vari filtri sull'input degli utenti e diversi modelli di contenuto Generare indirizzi semplici da ricordare, permettendo una migliore catalogazione ai motori di ricerca Come detto molti di più sono i moduli opzionali che possono essere ricercati in rete e installati in un secondo momento in cui si voglia personalizzare il framework, a grandi linee le funzionalità per cui sono disponibili sono: Sistemi e-commerce Flusso di lavoro redazionale Gallerie fotografiche Gruppi autogestiti Sitemap di Google Gestione di mailing list Integrazione con CVS Gestire immagini e video Gestire servizi di terze parti (Adsense, AuctionAds, Technorati, etc.) L'installazione di Drupal (e dei suoi moduli) richiede l'accesso a un database ed alcuni permessi avanzati, ad esempio la possibilità di usare comandi SQL come SELECT, INSERT, UPDATE, DELETE, CREATE, DROP, INDEX, ALTER e LOCK TABLES. Alcuni fornitori di hosting web non offrono queste funzioni. Chi voglia usare Drupal deve accertarsi che il suo server offra queste funzioni prima di installare. Come per altri sistemi di gestione dei contenuti, è possibile configurare il database di partenza da riga di comando oppure con phpmyadmin. A partire dalla versione 5.0, è possibile installare Drupal e configurare il database interamente tramite un'interfaccia web. Nonostante ciò alcuni continuano a considerare più difficile imparare a usare Drupal e installarlo, rispetto ad altri CMS o blog. La versione Drupal 7.0 e seguenti è certamente molto agevolata nell'installazione, la gestione invece

16 Breve introduzione e comparazione dei dei più diffusi CMS per internet, pag. 16 di 24 può presentare qualche difficoltà iniziale per il modo in cui i vari contenuti, moduli e strutture ure sono presentate e gestibili gestibili; c è è da dire del resto che a fronte di una maggiore possibilità di intervenire sul codice codice sorgente o in varie opzioni di funzionamento dei moduli o del core,, Drupal è un pacchetto che richiede una maggiore conoscenza dei linguaggi del we web b per fare modifiche o adattamenti alla sua struttura. In breve si può definire Drupal un framework work ovvero una piattaforma professionale di sviluppo software web, con i pregi di maggior qualità e adattabilità ma le inevitabili complicazioni connesse connesse nel modifica modificarlo o gestirlo. Questo "pregiudizio" di osticità maggiore di Drupal rupal ha probabilmente contribuito a limitarne la diffusione e si vede dalla scelta del titolo di un famoso videotutorial al per la gestione di questo CMS chiamato "Chi Chi ha paura di Drupal"" che fa il verso all'intimidimento all'in che Drupal incute un po' negli utenti meno smaliziati. Riconoscimenti: Drupal ha a vinto il premio miglior Open Source CMS Award negli anni: 2007, 2008, Siti famosi in Drupal: Sito ufficiale Casa Bianca, Sito della Creative Commons italiana, Sito S.O. Ubuntu, Figura 17, Sito Casa Bianca USA Sito New York Obeserver, Figura 18,, sito New York Observer Figura 19, sito Ubuntu

17 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 17 di 24 Gli altri CMS I CMS disponibili Open Source sono centinaia, nella vasta messe ci basti qui ricordare che la maggior parte è scritta in linguaggio Php integrato a volte da funzionalità in Javascript e si appoggia per lo più a database di tipo MySQL, esistono però anche CMS in altri linguaggi: ASPNuke per esempio è in linguaggio ASP e si appoggia preferenzialmente al Database Access (ma può supportare MySQL); Plone, considerato un eccellente CMS, è scritto in linguaggio Python; DotNetNuke nel linguaggio windows ASP.NET; OpenCMS è scritto in Java; in fine, da citare come curiosità, GEEKO è un CMS scritto tutto in Javascript. Tra i molti progetti particolari tra i CMS i due settori forse più interessanti, probabilmente perché si inseriscono in parti che il mercato ricerca con attenzione, sono i CMS Figura 20, grafico diffusione CMS sul totale siti esistenti e su per la formazione e i CMS parziale siti CMS, interessante notare che 1 sito su 10 è totalmente dedicati al commercio Wordpress e tra i CMS 1 sito su 2 è Wordpress elettronico. Nel primo settore i due LMS (Learning Management System) ) che si fanno notare sono: Moodle e Docebo,, entrambi in Php e con database MySQL; Mentre nel settore del commecio on line, dove le piattaforme sono conosciute come SMS (store management system), i più usati sono: ZenCart e OpenCart sempre entrambi in Php. Altri tipi di CMS settoriali sono: gli Wiki,, che consentono la creazione e gestione del contenuto ad un ampia quantità di utenti, l esempio più famoso è Wikipedia; i PMS (Project management software), software dedicato alla gestione di impresa; gli IGMS (image gallery management system), CMS dedicati alla pubblicazione di immagini; i CMS orientati a blog, di cui forse il miglior esempio è Wordpress anche se WP sta sempre più diventando un CMS generico; I FMS (Forum management system), che consentono la creazione e gestione di forum on line, i due più famosi e usati: phpbb e MyBB;

18 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 18 di 24 I CMS light ovvero quelli che funzionano senza un database perché in genere si appoggiano a semplici file di testo, un esempio abbastanza conosciuto è GetSimple CMS. Comparazione sintetica Joomla! 1.7 Sviluppatore:OSM Development Team Ultima versione: (14 novembre 2011) S.O.: Web / PHP / MySQL Genere: CMS Linguaggio: Php Licenza: GPL v.2 (Licenza libera) Sito web: joomla.org Dimens. pacchetto: 6MB Siti Joomla su totale siti CMS: 10,8% Wordpress 3.2 Sviluppatore: Matt Mullenweg, Ryan Boren, Donncha O Caoimh, Mark Jaquith, Andrew Ozz, Peter Westwood Ultima versione: (13/7/2011) S.O.: Web / PHP / MySQL Genere: BMS/CMS Linguaggio: Php Licenza: GPL (Licenza libera) Sito web: it.wordpress.org Dimens. pacchetto: 4MB Siti Wordpress su totale siti CMS: 56,4% Drupal 7.9 Sviluppatore: Drupal community Ultima versione: 7.7 (28 luglio 2011) S.O.: Multipiattaforma Genere: CMS/FMS Linguaggio: Php Licenza: GNU GPL (Licenza libera) Sito web: drupal.org Dimens. pacchetto: 2,7MB Siti Drupal su totale siti CMS: 6,3% Riconoscimenti Dal 2006 la casa editrice inglese Packt Publishing organizza ogni anno l Open Source Content Management System Award dove vengono premiati con piccole somme di denaro i migliori CMS Open Source di varie categorie in base al una votazione effettuata sia da una giuria che dagli utenti. Figura 21,, sito della Packt Publishing Overall Award (classifica generale): Open Source CMS Drupal 2. Joomla! 3. mojoportal 4. Plone 5. SilverStripe Figura 22, logo dell'o.s.a.

19 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 19 di 24 Overall Winner CMS Made Simple 2. SilverStripe 3. MODx Overall Winner Drupal 2. Joomla! 3. DotNetNuke Overall Winner WordPress 2. MODx 3. SilverStripe Overall Winner Drupal 2. Joomla! 3. CMS Made Simple Conclusioni Figura 23,, loghi Drupal, Joomla!, Wordpress Limitatamente ai 3 principali CMS presi qui in esame si può dire che ognuno è un ottimo strumento di condivisione del contenuto sul web e a grandi linee sono intercambiabili ovvero un sito in Jooma! Potrebbe essere realizzato anche con Wordpress o anche (con qualche riserva) con Drupal senza che questo sia un errore strategico tegico in sede di progetto. Nondimeno va segnalato che Wordpress resta un CMS più adatto a progetti più semplici (non necessariamente con poco contenuto, si veda esempio di giornali on line fatti con questa piattaforma) perché è in sostanza il più intuitivo e snello dei 3 CMS. Joomla! è il più generalista dei 3 quindi si adatta forse meglio a esigenze generiche (dal giornale on line al sito di ecommerce alla piattaforma di una pubblica amministrazione ecc.) ha molti strumenti già pronti (il suo pacchetto di download infatti è il più pesante) e moltissimi aggiungibili, l assistenza on line è forse la migliore. Anche nella grafica di presentazione Joomla! è, insieme con Wordpress, dotato di ottimi template già pronti e una facile possibilità di crearne di nuovi e personalizzati. Drupal per ultimo è meno diffuso perché è più un prodotto di nicchia, come dice la sua definizione è un CMS ma anche un FMS (dove F sta per Framework) con ciò intendendo una struttura di base altamente adattabile ma più complessa e professionale che non manca di avere delle complicatezze e scomodità per gli utenti meno esperti sia nell operazione di personalizzazione sia nel momento della gestione, si può usare Joomla! e Wordpress senza conoscere nessuno dei linguaggi di internet senza grandi problemi, con Drupal invece l uso del codice è parte anche di una normale amministrazione e quindi, senza essere proibitivo, Drupal richiede più pazienza (Curva di apprendimento nell utilizzo) anche se poi ripaga con una maggiore adattabilità, sicurezza contro attacchi e assenza di bug di sistema.

20 Breve introduzione e comparazione dei più diffusi CMS per internet, pag. 20 di 24 I linguaggi del Web I linguaggi, di programmazione o meno, impiegati nella realizzazione e gestione di un sito web sono molti e i CMS necessariamente devono utilizzarne almeno alcuni. Qui, per brevità di spazio, analizziamo solo 4 principali ovvero: html e css che rappresentano rispettivamente l ossatura di una qualsiasi pagina web e la sua impostazione grafica e Php e Javascript che sono dei veri linguaggi di programmazione che vengono a dare ad un sito tutti i dinamismi e funzioni che rendono la pagina viva e attiva. Breve introduzione all Html In informatica l'hypertext Markup Language (HTML) (traduzione letterale: linguaggio di descrizione per ipertesti) è il linguaggio solitamente usato per i documenti ipertestuali disponibili nel World Wide Web. In tali documenti, un tratto di testo può essere contrassegnato inserendo delle etichette, te, tag, che ne descrivono la funzione, il colore, il link, o altre caratteristiche. Il contenuto servito dai siti web in seguito a una richiesta dell'utente solitamente consiste di un documento HTML: un web browser scarica da uno o più web server il contenuto nuto HTML ed eventuali documenti collegati e li elabora, ossia ne interpreta il codice, al fine di generare la visualizzazione della pagina desiderata sullo schermo del computer. L'HTML non è un linguaggio di programmazione (in quanto non prevede alcuna definizione di variabili, strutture dati, funzioni, strutture di controllo) ma solamente un linguaggio di markup che descrive le modalità di impaginazione, formattazione o visualizzazione grafica (layout) del contenuto, testuale e non, di una pagina web attraverso tag di Figura 24, una pagina in HTML formattazione. Tuttavia, l'html supporta l'inserimento di script e oggetti esterni quali immagini o filmati. Punto HTML (.html) o punto HTM (.htm) è anche l'estensione comune per riconoscere i documenti in questo formato. L'HTML è un linguaggio di pubblico dominio la cui sintassi è stabilita dal World Wide Web Consortium (W3C). Al giorno d'oggi molti web designer delegano la scrittura del codice HTML ad applicazioni specifiche, come per esempio i cosiddetti editor WYSIWYG che

2010 Antonio Musarra s Blog. Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010)

2010 Antonio Musarra s Blog. Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010) 2010 Antonio Musarra s Blog 1 Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010) CMS Content Management System 2 Un Content Management System, in acronimo CMS, letteralmente "sistema di gestione dei

Dettagli

29 Novembre 2012 Open Source: un opportunità per far evolvere l ICT nelle imprese

29 Novembre 2012 Open Source: un opportunità per far evolvere l ICT nelle imprese DEFINIZIONE Joomla è un software di content management (CMS) sviluppato in php per la realizzazione di siti Internet dinamici, è gratuito e rilasciato sotto licenza GPL v.2, per il suo utilizzo non sono

Dettagli

Alcune semplici definizioni

Alcune semplici definizioni Alcune semplici definizioni Un CMS (Content management system), in italiano Sistema di gestione dei contenuti è uno strumento software che si installa generalmente su un server web, il cui compito è facilitare

Dettagli

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo 1 I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti aggiornati, è svantaggiato. L idea di potenziare

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Made with php. Php e i CMS

Made with php. Php e i CMS Made with php Php e i CMS Php (Hypertext Preprocessor) Php è uno dei principali linguaggi server-side utilizzati per realizzare siti dinamici. Made with Php - Santarossa Marco 2 La storia di php [parte

Dettagli

Associazione Culturale VERDEBINARIO

Associazione Culturale VERDEBINARIO Ing. Villella Giovanni aka vilgio[bighat] Mail : villella.giovanni@gmail.com Cell : 3293827027 www.giovannivillella.it Un BLOB-G? IL BLOB : Il termine Blob, che in inglese significa "massa priva di forma

Dettagli

Content Management Systems e

Content Management Systems e AA 2010/2011 Content Management Systems e Corso di Progetto di Sistemi Web Based Università degli Studi di Roma Tor Vergata Argomenti della lezione 1. Breve evoluzione storica dei siti internet cos è un

Dettagli

Corso Base. Temi e template contenuti. Gestione. Introduzione Installazione Configurazione Si va online. Commenti e utenti.

Corso Base. Temi e template contenuti. Gestione. Introduzione Installazione Configurazione Si va online. Commenti e utenti. Corso Base Lezione 1 Introduzione Installazione Configurazione Si va online Lezione 2 Lezione 3 Lezione 4 Gestione Commenti e utenti Temi e template contenuti Plugin e widget riepilogo generale Lezione

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale 2 David Coen - Consulenza di immagine

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale David Coen, Consulenza di immagine

Dettagli

CMS TEMPLATE. Web: soluzioni.

CMS TEMPLATE. Web: soluzioni. CMS TEMPLATE Web: soluzioni. CMS TEMPLATE Web: soluzioni. Wordpress WordPress è una piattaforma di personal publishing e content management system (CMS), scritta in PHP e che usa come database MySQL o

Dettagli

Differenza tra wordpress.com e CMS

Differenza tra wordpress.com e CMS Cosa è WordPress? 1 Differenza tra wordpress.com e CMS Il team di WP ha creato 2 siti differenti: wordpress.com ovvero un portale dove chiunque può creare un blog (gratuitamente) wordpress.org dove possiamo

Dettagli

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress

Wordpress corso base. Mario Marino Corso Base Wordpress Wordpress corso base Mario Marino Corso Base Wordpress introduzione Cosa sappiamo fare adesso e cosa vorremmo sapere fare alla fine del corso Parole chiave Sito / Blog Database CMS Client / Server Account

Dettagli

PIER LUIGI MENCHETTI

PIER LUIGI MENCHETTI PIER LUIGI MENCHETTI IL PERCORSO STORICO DEI SITI IL SITO STATICO Nei primi anni del web i siti erano collezioni di pagine statiche tenute assieme dai link incrociati e realizzate da persone che conoscevano

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Corso Joomla per ATAB

Corso Joomla per ATAB Corso Joomla per ATAB Cos'è un Content Management System Joomla non è un prodotto ma è un progetto. Nato nel settembre 2005 CMS (Content management system) letteralmente significa "Sistema di gestione

Dettagli

9-10 DICEMBRE 2013. Istitiuto Nazionale Tumori. regina Elena. introduzione a :

9-10 DICEMBRE 2013. Istitiuto Nazionale Tumori. regina Elena. introduzione a : 9-10 DICEMBRE 2013 Istitiuto Nazionale Tumori regina Elena introduzione a : Che cos è? WordPress è la piattaforma software per la creazione di blog e siti più usata al mondo. Creata da Matt Mullenweg e

Dettagli

WEBMASTER. Strategie per programmare siti web e portali. Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti. Manuale di informatica per il web

WEBMASTER. Strategie per programmare siti web e portali. Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti. Manuale di informatica per il web WEBMASTER Strategie per programmare siti web e portali Corso pratico per Webmaster di Daniele Venditti Manuale di informatica per il web www.progettimultimediali.com www.corsi-online.it Questo Ebook è

Dettagli

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS

CONTENT MANAGMENT SYSTEMS CONTENT MANAGMENT SYSTEMS ESTRATTO DA: Ileana D'Incecco, Progettare la comunicazione web per organizzazioni non-profit con strumenti open source: ideazione e realizzazione del sito web della Casa delle

Dettagli

Outline. Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere. Sviluppi futuri. www.informarexresistere.

Outline. Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere. Sviluppi futuri. www.informarexresistere. Outline Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere www.informarexresistere.fr Sviluppi futuri Outline Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare

Dettagli

Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale. 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti

Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale. 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti Wordpress LABORATORIO - Made in Italy: Eccellenze in Digitale 18/2/16 - Andrea Tombesi Paolo Roganti Cos è un CMS? Un CMS (Content Management System), è un software che ti permette di gestire un blog (o

Dettagli

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve?

Prodotti. Introduzione. CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Introduzione CMS: Content Management System: che cos'è, a cosa serve? Per riassumerne in poche righe la funzione dei CMS è sufficiente rifarsi alla traduzione letterale della definizione inglese: gestione

Dettagli

Il sito della scuola con Joomla

Il sito della scuola con Joomla sabato 26 ottobre 2013 LINUX DAY 2013 E OPEN SPACE SCUOLA Il sito della scuola con Joomla a cura di Gianluigi Pelizzari gianpelizzari@yahoo.it Il sito della scuola con Joomla Joomla è un progetto nato

Dettagli

DRUPAL 7 DRUPAL 7 Drupal è un framework modulare che consente di realizzare una grande varietà di siti web basati sulla logica contenuto/nodo. Permette di: creare e organizzare i contenuti personalizzare

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

Primi passi con Joomla 1.5

Primi passi con Joomla 1.5 Guida Joomla di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Primi passi con Joomla 1.5 1. 1. Introduzione Cos'è Joomla, perché è importante la versione 1.5 e come scaricarla 2. 2. Installazione Requisiti minimi, caricare

Dettagli

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 1 Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 2 Presentazione XFACILE XTOTEM è un sistema studiato per gestire Siti Internet e Pannelli Informativi. Con XTOTEM si possono disegnare e

Dettagli

Il sito della scuola con

Il sito della scuola con Incontro in aula virtuale del 24 gennaio 2013 Il sito della scuola con La sicurezza di un sito Joomla Il Pacchetto Joomla pasw quickstart versione 2.0. a cura di Gianluigi Pelizzari IIS Fantoni Clusone

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale AllPainters.Net SISTEMA PER LA GENERAZIONE DI SITI GRATUITI PER PITTORI Autori: - Bandini Roberto - Ercoli

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

A cura di.denis Celotti.. Installazione. Linguaggio specifico e primi passi con wordpress

A cura di.denis Celotti.. Installazione. Linguaggio specifico e primi passi con wordpress A cura di.denis Celotti.. 02/05/2012 Installazione Linguaggio specifico e primi passi con wordpress In breve Conoscere il significato di hosting, database, dominio e template Saper identificare e utilizzare

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems L o Guido Porruvecchio Tecnologia e Applicazioni della Rete Internet Definizione Un Content Management System (CMS) è letteralmente un sistema per la gestione dei contenuti Definisce

Dettagli

Progetto TIC Territori in comunicazione Applicazioni web

Progetto TIC Territori in comunicazione Applicazioni web Progetto TIC Territori in comunicazione Applicazioni web Caratteristiche generali: 1. Basato su piattaforma WordPress 2. Possibilità di gestire il sito da qualsiasi postazione (il software richiesto solo

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

Marco Lorenzin studente nettuno matricola 706226

Marco Lorenzin studente nettuno matricola 706226 Marco Lorenzin studente nettuno matricola 706226 In questo mia relazione ho voluto trasmettere le grandi possibilità di creare siti web turistici con i CMS. Le opportunità di sviluppo del sito con temi

Dettagli

système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet

système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet système de publication pour l internet Sistema di pubblicazione per internet Non solo un CMS (Content Management System) Gestire i contenuti è un compito che molti software svolgono egregiamente. Gestire

Dettagli

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale LET S GO Progetto del corso Il web: introduzione ad Internet; i linguaggi digitali; siti statici e siti dinamici; i programmi CMS. Approfondimento di HTML e CSS. Web di qualità: tecniche di web writing;

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Tilde WCM. Data. Moduli base. Versione 1.0. 29 Settembre 2011. giovedì 29 settembre 11

Tilde WCM. Data. Moduli base. Versione 1.0. 29 Settembre 2011. giovedì 29 settembre 11 Tilde WCM Moduli base Versione 1.0 29 Settembre 2011 Data IL CMS TILDE Il CMS o Content Management System, è lo strumento maggiormente utilizzato in qualsiasi progetto web. Ormai viene attivato su qualsiasi

Dettagli

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI tratteremo di... DIOCESI DI BRESCIA Linguaggi HTML,CSS Siti STATICI Siti DINAMICI e codice PHP CMS JOOMLA! Linguaggio HTML HTML: è il linguaggio con cui potete

Dettagli

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto ha previsto la realizzazione da parte degli alunni dell

Dettagli

Sviluppare siti web con CMS Open Source

Sviluppare siti web con CMS Open Source ITIS G. Marconi - Pontedera Linux Day 2013 Marco Barsotti ITIS G. Marconi - Pontedera Linux Day 2013 Perché CMS? Marco Barsotti Le figure del web Analista Requisiti / Risorse Ottimo ascoltatore Web designer

Dettagli

manuale utente rev. 2.0 powered by

manuale utente rev. 2.0 powered by manuale utente rev. 2.0 powered by www.cantierecreativo.net MANUALE UTENTE REV.2 Indice generale 1 Introduzione... 2 2 Accesso all'area amministrativa...3 3 Sezione Pagine... 4 3.1 Pagine recenti...4 3.2

Dettagli

RELAZIONE FINALE DIPLOMA ON LINE II ANNO SILVIA DI CARLO CLASSE E 13

RELAZIONE FINALE DIPLOMA ON LINE II ANNO SILVIA DI CARLO CLASSE E 13 RELAZIONE FINALE DIPLOMA ON LINE II ANNO SILVIA DI CARLO CLASSE E 13 INTRODUZIONE Il presente progetto si propone di dimostrare la semplicità di realizzazione di un sito attraverso l uso di un CMS (Content

Dettagli

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it Indice Introduzione... 3 Perchè Wordpress... 3 Pagina di accesso all amministrazione... 3 Bacheca... 4 Home... 4 Aggiornamenti... 5 Articoli... 6

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

10 step per creare un sito Wordpress

10 step per creare un sito Wordpress Sono Andrea Giavara, fondatore di WP Pratico, nel sito ci sono 7.000 iscritti e grazie ad esso ho aiutato più di 400 tra persone e aziende a realizzare il proprio sito online. In questo Documento troverai

Dettagli

Cos'è XTOTEM FREESTYLE. Cosa si può fare con XTOTEM. Perché usare XTOTEM

Cos'è XTOTEM FREESTYLE. Cosa si può fare con XTOTEM. Perché usare XTOTEM Pagina Cos'è XTOTEM FREESTYLE XTOTEM FREESTYLE è un sistema studiato per gestire Siti Internet e Pannelli Informativi. Con XTOTEM si possono disegnare e modificare siti anche molto complessi senza la necessità

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa Joomla 1.5 Manuale d uso V.1-31 Gennaio 2008 ICTime.org non si assume nessuna responsabilità

Dettagli

Presentazione piattaforma Csv

Presentazione piattaforma Csv Presentazione piattaforma Csv Il Csv di Rovigo ha preparato una piattaforma web con l obiettivo di fornire alle associazioni che lo richiedono la possibilità di creare e mantenere in modo semplice un sito

Dettagli

Report: confronto dei 3 cms più usati

Report: confronto dei 3 cms più usati Report: confronto dei 3 cms più usati Inutile girarci attorno, i cms più usati sono tre Wordpress, Joomla e Drupal. Partiamo dalle cose in comune. Tutti e tre sono open source ovvero il codice è libero

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te!

Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te! Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te! Web Design Il nostro obiettivo è realizzare siti internet dove le informazioni e i contenuti siano immediatamente reperibili dal navigatore del web. Un

Dettagli

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1

Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva. a cura di Patrizio Porcelli. Pag. 1 a cura di Patrizio Porcelli Pag. 1 Uno sguardo d insieme ad un corso in Moodle Pag. 2 Inserire attività e risorse in Moodle Configurare attività e risorse in Moodle Parte I - Versione 1 non definitiva

Dettagli

Guida WordPress. Guida base per l inserimento dei contenuti nei siti WordPress. A cura di Tel&Co S.r.l.

Guida WordPress. Guida base per l inserimento dei contenuti nei siti WordPress. A cura di Tel&Co S.r.l. Guida WordPress Guida base per l inserimento dei contenuti nei siti WordPress A cura di Tel&Co S.r.l. INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Premessa... 3 1.2 WordPress... 3 2 BACHECA... 4 2.1 Accesso... 4 2.2

Dettagli

CAPITOLO 6 - LINGUAGGIO HTML INTRODUZIONE

CAPITOLO 6 - LINGUAGGIO HTML INTRODUZIONE INTRODUZIONE Le pagine web sono scritte in HTML, un semplice linguaggio di scrittura. In pratica, un documento HTML non è nient'altro che un file di testo. L'HTML permette di scrivere un documento come

Dettagli

MediaWiki. Giuseppe Frisoni

MediaWiki. Giuseppe Frisoni MediaWiki Giuseppe Frisoni MediaWiki: costruire insieme 1/2 L'enorme successo di Wikipedia, la nota enciclopedia online, è sotto gli occhi di tutti; cosa meno nota, invece, è la piattaforma con cui è progettata.

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER

PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER Il corso Master Web Developer con Certificazione internazionale Adobe Dreamweaver prepara lo studente a entrare nel mondo dello sviluppo Web (blog, siti, portali).

Dettagli

[GUIDA ANTINOCIVA PER GLI ANTINOCIVI] Rete Antinocività Bresciana

[GUIDA ANTINOCIVA PER GLI ANTINOCIVI] Rete Antinocività Bresciana Premessa < Guida Antinociva per gli Antinocivi vrs 1.0 Settembre 2012 1 Premessa La conoscenza e la diffusione delle informazioni deve essere accessibile a tutti. E quello che ci ha insegnato la resistenza

Dettagli

ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA

ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA ESPERTO NELLA REALIZZAZIONE DI PORTALI WEB COMMERCIALI IN JOOMLA Modulo 1 - Moduli obbligatori (Totale 8 ore Teoria 8 ore Pratica 0 ore) Diritti e Doveri dei lavoratori Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Modulo

Dettagli

Modulo 6 Proviamo Wordpress gratuitamente

Modulo 6 Proviamo Wordpress gratuitamente Copyright Andrea Giavara wppratico.com Modulo 6 Proviamo Wordpress gratuitamente 1. Wordpress.com una piattaforma gratuita per il blogging 2. Installare Wordpress in locale 3. Creare un sito gratis con

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana WEB 2.0 PER CRESCERE Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana Web 2.0 L'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione tra il

Dettagli

Suite OpenOffice. Introduzione a

Suite OpenOffice. Introduzione a Suite OpenOffice Introduzione a Cosa è OpenOffice.org? OpenOffice.org è una suite per ufficio composta da: elaboratore di testi foglio di calcolo creatore di presentazioni gestore di basi di dati Writer

Dettagli

Cos è il commercio elettronico? Quali sono i vantaggi? Pianificazione e Strategia. Realizzazione ad Hoc

Cos è il commercio elettronico? Quali sono i vantaggi? Pianificazione e Strategia. Realizzazione ad Hoc Cos è il commercio elettronico? L'insieme delle transazioni per la commercializzazione di beni e servizi tra produttore e consumatore, realizzate tramite Internet In parole povere, è il sistema che rende

Dettagli

CONTROLLO REMOTO DI UNA TELECAMERA IP

CONTROLLO REMOTO DI UNA TELECAMERA IP Scuola Media Pietro Coppo Isola CONTROLLO REMOTO DI UNA TELECAMERA IP Tesi di maturità professionale Indirizzo Tecnico Informatico Alunno: Massimiliano Bevitori Mentore: Maurizio Škerlič Anno Scolastico:

Dettagli

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE è l insieme di servizi, strumenti e tecniche che rendono un sito web accessibile e ottimizzato per assicurare che venga rinvenuto nelle prime posizioni sui motori di ricerca.

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 13. Il Web 2.0 Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/ Creazione e gestione di indagini con Limesurvey Sito online: www.limesurvey.org/en/ Cos è Limesurvey? Il Software Limesurvey è un'applicazione open source che consente ai ricercatori (o a chiunque voglia

Dettagli

Indice. 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7

Indice. 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7 Indice Introduzione XV 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7 2 Vetrina 9 2.1 La Torre Eiffel 9 2.2 Gli Howoldies 10 2.3 Oltre 3000 siti

Dettagli

Content Management System

Content Management System Content Management System Docente: Prof. Roberto SALVATORI CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI UN CMS In quest ultimo decennio abbiamo avuto modo di osservare una veloce e progressiva evoluzione del Web, portando

Dettagli

COME FUNZIONA UN SITO WEB

COME FUNZIONA UN SITO WEB 1 di 10 15/07/2013 17:01 COME FUNZIONA UN SITO WEB Internet Per comprendere meglio il funzionamento di un sito web è necessario partire da che cosa è Internet. Internet è un sistema globale di reti di

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Guida Joomla di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Estensioni e moduli 1. 11. I componenti Come scaricare ed utilizzare i componenti più comuni 2. 12. Gestire i moduli Organizzare la visualizzazione dei moduli

Dettagli

Con più di 1.000.000 dowload Magento è la piattaforma di commercio elettronico con la più veloce crescita sul mercato.

Con più di 1.000.000 dowload Magento è la piattaforma di commercio elettronico con la più veloce crescita sul mercato. Che cos è Magento? Magento è una piattaforma e-commerce tra le più evolute oggi disponibili, offre una flessibilità nella personalizzazione grafica e nelle funzionalità senza precedenti. Essa è costruita

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL SITO WEB 1 Content Management System (CMS) Software (web based) dedicati alla gestione di un sito web: portali, siti aziendali, intranet, blog, Wiki L obiettivo è consentire

Dettagli

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni COS È? principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni un programma gratuito: la versione base offre 300 MB di spazio disco

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per docenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per docenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Come collegarsi p. 02 Come effettuare il login p. 03 LaHome del docente p. 04 Header e Funzionalità p. 05 Preferenze del Profilo Utente p. 07 Il Calendario

Dettagli

EyeOS - intranet desktop mini howto

EyeOS - intranet desktop mini howto EyeOS - intranet desktop mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Agosto 2008 PREAMBOLO EyeOS è un Web Operating System (Sistema Operativo Web) e ambiente collaborativo disegnato

Dettagli

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione Agenzia creativa di design & comunicazione Gestionale web Completa autonomia del tuo sito Un perfetto mix di tecnologia & creatività Design la nostra passione Vivete l esperienza SITE con noi! A partire

Dettagli

Gestione servizio SuperSite Versione 7

Gestione servizio SuperSite Versione 7 Gestione servizio SuperSite Versione 7 Il servizio SuperSite di Aruba, grazie ai vari strumenti messi a disposizione dell utente, consente di creare un sito web personalizzato, in modo facile e veloce.

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Introduzione p. 01 Come collegarsi p. 02 Come registrarsi p. 03 Come effettuare il login p. 04 La Home dello studente p. 05 Header e Funzionalità p.

Dettagli

Indice. Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi

Indice. Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi Manuale operativo Indice Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi Lato Cliente Home I miei Album I miei Ordini I miei Dati Carrello Sistema di Pagamento via Paypal Contattaci Lato Amministratore

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Configurazione di Thunderbird Febbraio 2011 di Alessandro Pescarolo SOMMARIO Sommario... 1 Introduzione... 2 Installazione su Windows... 2 Configurazione iniziale (per

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Template. Siti Web Content Management System (CMS): soluzioni Open Source per lo sviluppo di qualsiasi tipologia di sito

Template. Siti Web Content Management System (CMS): soluzioni Open Source per lo sviluppo di qualsiasi tipologia di sito Unite Lezione #3 WINTER Template Siti Web Content Management System (CMS): soluzioni Open Source per lo sviluppo di qualsiasi tipologia di sito dott. Paolo Gatti pgatti@unite.it www.paologatti.it - www.webedintorni.eu

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online Presentazione di Karmaleon CMS- Software per siti Web Cosa è Karmaleon è un software che permette la gestione automatizzata di siti e Portali Internet, multilingua e ottimizzato per Motori di Ricerca,

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base Linguaggio HTML C.M.S. JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: LaMiassociazione.it

Dettagli

Tariffario dettagliato per il web Redazione e architettura dell informazione

Tariffario dettagliato per il web Redazione e architettura dell informazione dr. Francesco Giannelli Tariffario dettagliato per il web Redazione e architettura dell informazione + 39 080 2146 216 t + 39 366 2674 675 m + 39 389 0564 076 m + 39 080 2140 256 f f.giannelli@itrade.it

Dettagli

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 L'Open Source entra nell'e Learning Paolo Gatti http://www.paologatti.it E learning: introduzione Per e learning si intende la possibilità di imparare sfruttando la rete

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI GUIDA AL SITO ANIN MANUALE DI ISTRUZIONI Prima Sezione COME MUOVERSI NELL AREA PUBBLICA DELL ANIN Seconda Sezione COME MUOVERSI NELL AREA RISERVATA DELL ANIN http://www.anin.it Prima Sezione 1) FORMAZIONE

Dettagli