COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PROVINCIA DI PADOVA SETTORE USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ 35020 PROVINCIA DI PADOVA SETTORE USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO"

Transcript

1 COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PROVINCIA DI PADOVA SETTORE USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO Viale del lavoro, 1 - Tel Fax Cod. Fisc. e Part. IVA: Protocollo (riservato all'ufficio) PRATICA N. (riservato all'ufficio) AL COMUNE DI PONTE SAN NICOLO (PD) SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ PIANO CASA artt , DPR 06/06/2001, n. 380 e successive modifiche ed integrazioni LR 08/07/2009, n. 14 e LR 09/10/2009, n. 26 deliberazione di Consiglio Comunale n. 49 del 28/10/2009 Il/La sottoscritto/a nato/a a il codice fiscale, residente a in via, civico n. in quanto (Proprietario/a, Conduttore, ecc.) nella sua qualità di (legale rappresentante, amministratore, ecc.) della ditta (da compilare quando necessario) con sede a in via civico n., Partita IVA in quanto (Proprietaria, Conduttore, ecc.) dell immobile sito nel Comune di Ponte San Nicolò in via civico n., interno censito all Ufficio Tecnico Erariale di Padova come di seguito indicato: NCT NCEU Foglio Mappale/i Foglio Mappale/i ai sensi e per gli effetti della normativa sopra indicata, D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 1

2 DENUNCIA l inizio dei lavori di cui alla LR 14/09, in particolare: art. 2 comma 1 ampliamento del 20% del volume di edifici residenziali esistenti. ampliamento del 20% della superficie coperta per edifici esistenti con destinazione diversa da quella residenziale. comma 5 ampliamento del 30% del volume di edifici residenziali esistenti, utilizzando fonti di energia rinnovabile con potenza non inferiore a 3 kwh. ampliamento del 30% della superficie coperta per edifici esistenti con destinazione diversa da quella residenziale, utilizzando fonti di energia rinnovabile con potenza non inferiore a 3 kwh. art. 3 comma 2 integrale demolizione e successiva ricostruzione con aumento, fino al 40%, del volume di edifici con destinazione residenziale, siti in zona propria, utilizzando tecniche costruttive di cui alla LR 09/03/2007, n. 4. integrale demolizione e successiva ricostruzione con aumento, fino al 40%, della superficie coperta di edifici con destinazione diversa da quella residenziale, siti in zona propria, utilizzando tecniche costruttive di cui alla LR 09/03/2007, n. 4. comma 3 integrale demolizione e successiva ricostruzione con aumento, fino al 50%, del volume di edifici con destinazione residenziale, siti in zona propria, utilizzando tecniche costruttive di cui alla LR 09/03/2007, n. 4, e attuando l intervento medesimo con ricomposizione planivolumetrica mediante piano attuativo ai sensi della LR 11/04. integrale demolizione e successiva ricostruzione con aumento, fino al 50%, della superficie coperta di edifici con destinazione diversa da quella residenziale, siti in zona propria, utilizzando tecniche costruttive di cui alla LR 09/03/2007, n. 4, e attuando l intervento medesimo con ricomposizione planivolumetrica mediante piano attuativo ai sensi della LR 11/04. art. 4 comma 1 ampliamento del 20% delle attrezzature all aperto di cui all allegato S/4, lettere b) e d), numeri 1) e 2), della LR 04/11/2002, n. 33, anche se ricadenti in area demaniale. art. 5 comma 1 pensiline e tettoie realizzate su immobili esistenti, alla data del 11/07/2009, e finalizzate all installazione di impianti solari e fotovoltaici, come definiti dalla normativa statale, di tipo integrato o parzialmente integrato, con potenza non superiore a 6 kwp. art. 9 comma 9 aumento di superficie utile di pavimento dell immobile, all interno del volume autorizzato, nel rispetto dei parametri igienico-sanitari previsti dalla normativa vigente. Detti lavori sono meglio descritti nell allegata relazione tecnica asseverata e negli elaborati progettuali, anch essi allegati, redatti dal tecnico incaricato. Che i lavori di cui sopra, presso l immobile identificato, (vedi condizioni generali allegate): inizieranno trascorsi 30 (trenta) giorni dalla presentazione della presente DIA. inizieranno a partire dal (compilare in caso di data diversa dal punto precedente). L inizio dei lavori dovrà comunque avvenire entro un anno a decorre dal trentesimo giorno dalla presentazione della presente DIA. riguardano opere di variante al permesso di costruire n. del (entro il 31/03/2009) e che le stesse avranno inizio trascorsi 30 (trenta) giorni dal deposito della presente DIA e che si concluderanno entro i termini di validità del precedente titolo abilitativo sopra richiamato (allegare copia titolo originario). inoltre, SI OBBLIGA a depositare, se necessario, la documentazione prescritta da norme speciali, entro i termini indicati dalle norme stesse; a completare i lavori entro 3 (tre) anni a decorrere dal trentesimo giorno dalla presentazione della DIA, con esclusione delle DIA di variante, ed a comunicare l ultimazione delle opere, unitamente al certificato di collaudo finale di conformità (vedi apposito stampato); D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 2

3 a richiedere il certificato di agibilità, nei casi previsti dall art. 24, comma 2, del DPR 380/01. DICHIARA altresì quanto segue: di essere legittimato a richiedere la presente denuncia di inizio attività ai sensi di legge e di non violare, con la realizzazione delle opere edilizie in oggetto, diritti di terzi o condominiali; che l immobile oggetto di intervento, ai sensi dell art. 8, LR 26/09 (barrare la casella interessata): non è destinato a prima abitazione; è destinato a prima abitazione del ha attualmente la residenza in detto immobile; proprietario; si obbliga a stabilire la residenza in detto immobile ed a mantenerla per ventiquattro mesi dall entrata in vigore della LR 14/09; è destinato a prima abitazione dei familiari hanno attualmente la residenza in detto immobile; del proprietario; si obbligano a stabilire la residenza in detto immobile ed a mantenerla per ventiquattro mesi dall entrata in vigore della LR 14/09; Familiari del richiedente (specificare nome, cognome e grado di parentela) 1) 2) 3) 4) 5) che gli interventi di cui alla presente denuncia di inizio attività sono descritti nella relazione tecnica asseverata che segue e negli elaborati progettuali (vedi elenco documentazione da allegare); che la / e unità immobiliare / i oggetto d intervento, come rappresentata / e nello stato di fatto, risulta / no legittimata / e dai seguenti titoli abilitativi: Licenza edilizia n. del Concessione edilizia n. del Permesso di costruire n. del Autorizzazione edilizia n. del Denuncia di inizio attività n. del Condono edilizio n. del Abitabilità / agibilità n. del Altro che le opere sopra descritte rispettano le prescrizioni e specifiche in materia di abbattimento delle barriere architettoniche di cui alla L. 13/89 e DM 236/89; che l area d intervento è interessata dalle seguenti ZTO del vigente PRG: D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 3

4 che l immobile interessato dall intervento (barrare la casella interessata): è costituito da parti contenenti fibre di amianto e pertanto si impegna a conseguire entro l inizio dei lavori le prescritte autorizzazioni da parte dell ULSS competente; non è soggetto alle disposizioni di cui al DLgs 42/04 (disposizioni in materia di Beni Culturali e Ambientali); è assoggettato alle disposizioni di cui all art. 22 del DLgs 42/04 (Beni Culturali). A tal riguardo: allega parere Soprintendenza n. del (barrare le casella interessata) non allega parere della Soprintendenza; è assoggettato alle disposizioni di cui all art. 142 DLgs 42/04 (Beni Paesaggistici e Ambientali). A tal fine dichiara di richiedere contestualmente a codesta Amministrazione, con apposita domanda, la prevista autorizzazione ai fini ambientali (art. 159 DLgs 42/04 e LR 63/94) e di essere a conoscenza che le opere di cui alla presente denuncia potranno essere iniziate solo decorsi 30 giorni del rilascio del relativo atto di assenso da parte dell Amministrazione stessa. Dichiara inoltre di essere a conoscenza che, ove l autorizzazione ambientale sia denegata, la presente denuncia di inizio attività è priva di ogni effetto. che, in relazione alla normativa in materia di prevenzione incendi: il progetto non è soggetto al parere dei Vigili del Fuoco; è già stato ottenuto il parere dei Vigili del Fuoco, di cui si allega copia; è già stato richiesto il parere dei Vigili del Fuoco, come da domanda che si allega in copia, fermo restando che fino al rilascio del predetto parere la presente denuncia di inizio attività è priva di effetti; che l immobile oggetto di intervento: non sorge su aree demaniali o vincolate ad uso pubblico; pur sorgendo su area demaniale o vincolata ad uso pubblico, è stato assentito come da autorizzazione allegata alla presente istanza; che le unità interessate dall intervento sono le seguenti: destinazione d uso residenziale commerciale artigianale industriale rurale direzionale turistica numero unità che il progettista delle opere è il Sig. (allegare copia del tesserino codice fiscale / iscrizione CCIAA): Nome Cognome Data e luogo di nascita Sede legale Codice fiscale Telefono Fax Posta elettronica Iscritto all albo / ordine dei / gli Della Provincia di Al numero D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 4

5 che il direttore dei lavori è il Sig. (allegare copia del tesserino codice fiscale / iscrizione CCIAA): Nome Cognome Data e luogo di nascita Sede legale Codice fiscale Telefono Fax Posta elettronica Iscritto all albo / ordine dei / gli Della Provincia di Al numero che l esecutore dei lavori è il / la Sig. / Ditta (allegare copia del tesserino codice fiscale / iscrizione CCIAA): Denominazione Legale rappresentante Data e luogo di nascita Sede legale Codice fiscale / Partita IVA Telefono Fax Posta elettronica I sottoscritti denunciante, progettista, direttore dei lavori ed impresa esecutrice eleggono domicilio, per tutte le comunicazioni inerenti la presente denuncia di inizio attività, presso il seguente indirizzo: Nome Cognome Via e numero civico Città località Telefono Fax Posta elettronica Data IL DENUNCIANTE (firma) IL PROGETTISTA (timbro e firma) IL DIRETTORE DEI LAVORI (timbro e firma) L ESECUTORE DEI LAVORI (timbro e firma) D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 5

6 RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA DEL PROGETTISTA INCARICATO Il sottoscritto progettista codice fiscale, con studio a in Via, civico n., iscritto all albo / ordine professionale dei / gli, della provincia di al n., consapevole della responsabilità che con la presente dichiarazione assume, in qualità di persona esercente un servizio di pubblica necessità, ai sensi degli artt. 359 e 481 del Codice Penale, ASSEVERA ai sensi dell art. 6, comma 3, lett. b), della LR 14/09, che: le opere edilizie denunciate con la presente istanza e specificate negli elaborati grafici allegati, sono le seguenti: sono conformi agli strumenti urbanistici approvati, come integrati dalle disposizioni della LR 14/09 e LR 26/09; non contrastano con i regolamenti edilizi e le norme tecniche di attuazione vigenti e rispettano le vigenti norme igienicosanitarie e di sicurezza e non recano pregiudizio alla statica degli immobili; non ricadono negli ambiti di esclusione previsti dall art. 9, comma 1, della LR 14/09; riguardano un unità immobiliare facente / non facente parte: di un condominio e rispettano le leggi che disciplinano il condominio negli edifici (allegare verbale dell assemblea o nulla osta di tutti i proprietari); ne di un condominio ne di una schiera; riguarda un edificio a schiera e l ampliamento è realizzato in maniera uniforme con le stesse modalità su tutte le case appartenenti alla schiera; D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 6

7 rispettano le prescrizioni del DLgs 152/06 (scarico delle acque e fasce di rispetto da pozzi e sorgenti). Relativamente allo scarico delle acque reflue è previsto: il recapito nella rete fognaria pubblica; il recapito in corpo recettore diverso dalla rete fognaria pubblica; non riguardano un immobile: oggetto di procedura di sanatoria; anche parzialmente abusivo, soggetto all obbligo di demolizione; qualora non fossero relative alla prima casa di abitazione: avvengono su area dotata delle opere di urbanizzazione primaria; viene previsto l adeguamento delle opere di urbanizzazione primaria in ragione del maggior carico urbanistico connesso al previsto aumento di volume o di superficie; con riferimento al DM 37/08, relativo agli impianti: non sono soggette alla presentazione del progetto o dello schema degli impianti ai sensi dell art. 5 del DM 37/08; sono soggette alla presentazione del progetto o dello schema degli impianti ai sensi dell art. 5 del DM 37/08 (allegare documentazione); con riferimento alle L. 36/01 e LR 27/93 (fasce di rispetto dagli elettrodotti): non ricadono all interno di fasce di rispetto di elettrodotti; ricadono all interno di fasce di rispetto di elettrodotti e rispettano le prescrizioni previste dalle suddette normative; sono conformi a quanto previsto dalle nuove Norme Tecniche per le costruzioni, emanate con DM 14/01/2008 (GU n. 29 del 04/02/2008) e della Circolare del ministero delle Infrastrutture n. 617 del 02/02/2009. con riferimento alla normativa relativa alle terre e rocce da scavo: non prevedono l effettuazione di scavi con la conseguente produzione di terre e rocce da scavo, pertanto l intervento non è soggetto al disposto della DGRV n del 08/08/2008; prevedono l effettuazione di scavi con la conseguente produzione di terre e rocce da scavo, pertanto l intervento è soggetto al disposto della DGRV n del 08/08/2008 e viene allegata l indagine ambientale del sito, effettuata in conformità all art. 2 della DGRV di cui sopra, la dichiarazione di cui al modello 1 (MOD. 1) e la dichiarazione di cui al modello 2 (MOD. 2), allegati alla DGRV 2424/08. con riferimento alla normativa relativa alla manutenzione in quota degli edifici: l intervento non ricade tra quelli soggetti all obbligo della presentazione del progetto sulle misure preventive e protettive (all. A DGRV n 2774 del ) l intervento ricade tra quelli soggetti all obbligo della presentazione del progetto sulle misure preventive e protettive (all. A DGRV n 2774 del ) che viene allegato. Data IL DENUNCIANTE (firma) IL PROGETTISTA (timbro e firma) D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 7

8 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DIA PIANO CASA Eventuali ulteriori documenti necessari dovranno essere indicati nelle ultime voci dell elenco (Altro) Attestazione Diritti di Segreteria Documentazione fotografica con indicazione dei coni visuali. Documentazione abbattimento barriere architettoniche ai sensi della L. 13/89 e del DM 236/89, composta da relazione tecnica, dichiarazione di conformità, elaborati grafici Relazione geologica e geotecnica ai sensi del DM 11/03/1988 e della CRV 05/04/2000, n. 9 ELABORATI GRAFICI DI PROGETTO COMPOSTI DA N. TAVOLE IN 2 COPIE Relazione tecnica descrittiva dell intervento Estratto di mappa in scala 1:2000, con l indicazione dei mappali interessati dall intervento e la corrispondente superficie Estratto di PRG con inserimento dell intervento richiesto (rosso) e dell area di pertinenza (verde) Stralcio del planivolumetrico di PUA (PL, PR, PPE, ecc.) con inserimento dell intervento richiesto Planimetria in scala 1:500 con indicazione delle distanze e quotatura degli spazi pubblici (rilievo reale del lotto senza inserire tabelle di dati metrici) Planimetria in scala 1:200 rappresentante la sistemazione dell area scoperta (con materiali e specie arboree adottate) e lo schema della fognatura Piante dei vari piani e della copertura in scala 1:100 debitamente quotate (indicare dimensione dei fori esterni, superficie e volume di ogni locale) Prospetti in scala 1:100 Particolare prospettico in scala 1:20 con indicazione dei materiali e colori (per edifici soggetti a tutela e/o vincolo) Sezione quotata in scala 1:100 (quote riferite alla sede stradale) Elaborati comparativi a colori (giallo e rosso) Computo metrico estimativo per la determinazione del contributo costo di costruzione per interventi su edifici residenziali esistenti con prezzi riferiti alla più recente pubblicazione ufficiale. La presentazione di tale computo può essere evitata nel caso in cui lo stesso superi quello ottenuto applicando il costo di costruzione stabilito annualmente con DM. In tal caso la dovrà essere presentata esplicita dichiarazione Computo metrico estimativo per la determinazione del contributo costo di costruzione per edifici con destinazione commerciale e direzionale, ai sensi dell art. 10 della Legge 28/01/1977, n. 10, con prezzi riferiti alla più recente pubblicazione ufficiale Dichiarazione sottoscritta dal proprietario e dal tecnico progettista attestante se l attività da insediare è classificata insalubre di prima o seconda classe. Tale dichiarazione viene richiesta per il contributo opere necessarie al trattamento ed allo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi Relazione per interventi su fabbricati di interesse storico ambientale Verbale assemblea condominiale o nulla osta di tutti i proprietari del condominio Attestazione titolo di legittimazione (atto notarile o autocertificazione) (Altro) (Altro) D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 8

9 CONDIZIONI GENERALI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ PIANO CASA L inizio dei lavori dovrà essere preventivamente comunicato con apposito stampato predisposto dal Comune di Ponte San Nicolò, al quale dovranno essere allegate le seguenti dichiarazioni / certificazioni: 1. dichiarazione rilasciata dell impresa esecutrice relativa al contratto collettivo applicato applicato ai lavoratori dipendenti, ovvero attestante l assenza di dipendenti; 2. dichiarazione rilasciata dell impresa esecutrice dell organico medio annuo distinto per qualifica; 3. autocertificazione, in carta libera, attestante il possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale come previsto dall allegato XVII del DLgs 81/2008; 4. copia del tesserino dei codici fiscali / iscrizioni CCIAA. In cantiere dovrà essere apposto un cartello con i nominativi del committente, progettista, direttore dei lavori ed impresa, nonché il numero e data della DIA ed il tipo di lavori. All inizio dei lavori e prima dell installazione dell impianto termico dovranno essere osservate, in quanto applicabili, le disposizioni di cui alla Legge 09/01/1991, n. 10. Rispetto delle norme, in quanto applicabili della Legge 05/11/1971, n. 1086, e successive modificazioni ed integrazioni (denuncia opere in cemento armato). Gli allacciamenti ai pubblici servizi possono essere eseguiti con le modalità stabilite dalle Aziende competenti. La presente vale quale autorizzazione per l attività di cantiere edile nel rispetto delle prescrizioni stabilite dal DPCM 01/03/1991: Limiti massimi d esposizione al rumore negli ambienti abitabili e nell ambiente esterno. L eventuale deroga ai suddetti limiti dovrà essere richiesta al Sindaco, con apposita istanza. Rispetto delle norme e disposizioni di cui alla Legge 05/03/1990, n. 46 (Norme per la sicurezza degli impianti). Redazione della documentazione relativa a terre e rocce da scavo. Le opere fognarie non potranno essere realizzate senza la preventiva autorizzazione da parte del competente ufficio. D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 9

10 ALLEGATO ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ PIANO CASA AUTOCERTIFICAZIONE TITOLO DI LEGITTIMAZIONE AL SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA DEL COMUNE DI PONTE SAN NICOLO OGGETTO: PROGETTO DI IN VIA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ (art. 47 DPR n. 445) Il Sottoscritto / i COGNOME NOME NATO A IN DATA IN QUALITÀ DI sotto la propria responsabilità e consapevole / i delle sanzioni penali previste dall art. 76 del DPR n. 445 del 28/12/2000 per ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, ai sensi e per gli effetti di cui all art. 11, comma 2, del DPR 380/01 DICHIARA / NO di avere titolo alla presentazione della denuncia di inizio attività in oggetto. Ai sensi dell art. 38 del DPR 445/00, la dichiarazione è sottoscritta dal / i richiedente / i insieme alla fotocopia (non autenticata) di un documento di identità in corso di validità del / i medesimo / i. Data Allegati: Firme fotocopia di un documento di identità in corso di validità del / i dichiarante / i copia del tesserino codice fiscale e/o iscrizione CCIAA D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 10

11 ALLEGATO ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ PIANO CASA AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITÀ IGIENICO-SANITARIA ED ALLE NORME DI SICUREZZA (art. 6, lett. f, LR 14/09) OGGETTO: PROGETTO DI IN VIA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ (art. 47 DPR 28/12/2000, n. 445) Il sottoscritto Nome Cognome Data e luogo di nascita Residenza Studio professionale Codice fiscale Telefono Fax Posta elettronica Iscritto all albo / ordine dei / gli Della Provincia di Al numero in qualità di progettista dell intervento in oggetto, sotto la propria responsabilità e consapevole/li delle sanzioni penali previste dall art. 76 del DPR n. 445 del 28/12/2000, per ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, ai sensi e per gli effetti di cui all art. 20, comma 1, del DPR 380/01 e dell art. 6, lett. f) della LR 14/09 DICHIARA che il progetto di cui alla denuncia di inizio attività in oggetto è conforme alle vigenti norme igienico sanitarie. Ai sensi dell art. 38 del DPR n. 445 del 28/12/2000 la dichiarazione è sottoscritta insieme alla fotocopia (non autenticata) di un documento di identità in corso di validità del dichiarante. Data Allegato: fotocopia di un documento di identità in corso di validità del dichiarante. Il dichiarante (timbro e firma) D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 11

12 AL SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA DEL COMUNE DI PONTE SAN NICOLO Viale del Lavoro, Ponte San Nicolò tel fax il modulo può essere inviato on line con firma digitale alla casella P.E.C. DICHIARAZIONE DELL IMPRESA COSTRUTTRICE FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE D UFFICIO DEL DURC (ai sensi dell art. 47 e seguenti del D.P.R n.445, dell art. 15 L. 183/2011 e art. 14 comma 6-bis del Dl 09/02/2012 convertito con L.35/2012) IL SOTTOSCRITTO 1 (cognome e nome ) nato a il residente a PROV CAP in Via Civ. tel fax cell. casella Posta Elettronica Nella sua qualità di TITOLARE/LEGALE RAPPRESENTANTE dell Impresa costruttrice: Denominazione Codice fiscale Partita Iva Con sede legale a prov. CAP IN Via civ. Tel. fax cell Casella Posta elettronica Relativamente alla pratica di Intestatata a (se già presentata indicare numero e anno) n. anno relativamente all immobile, oggetto dell intervento, ubicato a Ponte San Nicolò in: Via/piazza n. Ai sensi e per gli effetti di cui all art. 47 e seguenti del D.P.R n.445, sotto la propia esclusiva responsabilità e consapevole del fatto che, in caso di dichiarazione mendace, formazione od uso di atti falsi, verranno applicate, ai sensi dell art. 75 e 76 del DPR 445/00, le sanzioni previste dal Codice penale e dalle leggi speciali in materia, oltre alle conseguenze amministrative della decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni non veritiere D I C H I A R A Ai fini dell acquisizione d ufficio del DURC per i lavori privati in edilizia, i seguenti dati. In particolare precisa che l Impresa sopra descritta: D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 12

13 - è iscritta al registro delle Imprese della Camera di Commercio, Industria ed Artigianato di al n REA; - è iscritta/assicurata ai seguenti Enti previdenziali: Inps: non iscritta iscritta con numero sede di Inail: non iscritta iscritta con numero sede di Cassa Edile: non iscritta iscritta Codice impresa sede di - in qualità di datore di lavoro applica al personale il C.C.N.L..: - edilizia - edile son solo impiegati e tecnici - lavoratore autonomo - ha la propria sede operativa coincidente con la sede legale come sopra indicata, diversa dalla sede legale presso il seguente indirizzo Via prov Cap tel fax casella posta elettronica certificata - recapito corrispondenza sede legale sede operativa lì Firma del dichiarante Ai sensi dell articolo 38 del D.P.R. 445/2000, le dichiarazioni da presentare alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di pubblici servizi sono sottoscritte dall interessato in presenza del dipendente addetto, ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. Informativa ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003: i dati sopra riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo. PREGASI INDICARE RECAPITI PER EVENTUALI CONTATTI PER INFORMAZIONI MANCANTI O IMPRECISE Sig. Tel. D.I.A. PIANO CASA 11/12 REV.01 13

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ art. 19 L. 241/90, come modificato con art. 49, DL 31/05/2010, n. 78, convertito dalla L. 30/07/2010, n.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ art. 19 L. 241/90, come modificato con art. 49, DL 31/05/2010, n. 78, convertito dalla L. 30/07/2010, n. Protocollo PRATICA N. SIT Al Settore Uso ed Assetto del Territorio Comune di Ponte San Nicolò SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ art. 19 L. 241/90, come modificato con art. 49, DL 31/05/2010, n.

Dettagli

V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ

V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ V ààõ w fxäätéétçé WxÇàÜÉ @ cüéä Çv t w ctwéät @ Protocollo (riservato all'ufficio) PRATICA N. (riservato all'ufficio) (Stampato: Versione ottobre 2010) AL COMUNE DI SELVAZZANO DENTRO (PD) SPORTELLO UNICO

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) UFFICIO TECNICO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Telefono 0365676114-Fax 0365675414 www.comune.soiano.com tecnico@soaino.com Spazio riservato al protocollo SCIA

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

Denuncia di Inizio Attività

Denuncia di Inizio Attività Spazio riservato all ufficio protocollo diritti segreteria (1) Ai sensi dell art.42 c. 10 della LR12/2005 in assenza dell ordine di non effettuare l intervento si attesta l avvenuta chiusura del procedimento

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario /

Il /la sottoscritto/a, n.c.f. nato/a a Prov. il residente in Prov. C.A.P. in Via/P.zza n tel. avente titolo in qualità di proprietario / SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PRATICA N Del COMUNE DI SGURGOLA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Denuncia di Inizio Attività Ai sensi degli articoli 22 e 23 del D.P.R. 06 Giugno 2001 n 380 Come modificato

Dettagli

ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO

ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO COMUNE DI CASALSERUGO Provincia di Padova Settore Edilizia Privata - Urbanistica - Ambiente ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA SETTORE EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA AMBIENTE DEL COMUNE DI CASALSERUGO

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PIEVE EMANUELE Via Viquarterio, 1 20090 Ufficio Edilizia Privata SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall

Dettagli

Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.)

Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.) Timbro quadro del professionista o logo Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.) allegata a S.C.I.A. ex art. 19 L. 241/1990, come sostituito dall art.

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e

Dettagli

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE PER PROCEDURA ORDINARIA PRESENTAZIONE DEL MODELLO COMUNALE, COMPILATO IN TUTTE

Dettagli

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV) Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA Provincia di Pavia Servizio Tecnico e Territoriale Sportello Unico per l Edilizia Spazio riservato per il protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero

SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) legge 07.08.1990 n.241, art.19. Ovvero Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI BUSTO GAROLFO AREA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA/EDILIZIA PRIVATA Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI OPPEANO. Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA D.I.A.

COMUNE DI OPPEANO. Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA D.I.A. COMUNE DI OPPEANO Provincia di Verona Settore edilizia privata/urbanistica Al Responsabile UTC Ed. Priv./Urbanistica del Comune di Oppeano (VR) P.zza G. Altichieri, n. 1 37050 OPPEANO (VR) DENUNCIA DI

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento degli eventuali altri atti previsti dalle normative

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Bollo COMUNE DI PADOVA Settore Edilizia Privata Via Frà Paolo Sarpi, 2 - Padova Tel. 0498204707 - Fax 0498204645 DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/200 n. 380) Domanda n / RICHIEDENTE Il sottoscritto

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) PRATICA EDILIZIA N. ANNO NUOVA VARIANTE A DEL Comune di Vedano al Lambro ANNULLAMENTO / ARCHIVIAZIONE - RICHIESTA DEL PROT. DA PRESENTARSI DOPO L OTTENIMENTO DEGLI EVENTUALI ALTRI ATTI PREVISTI DALLE NORMATIVE

Dettagli

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Protocollo PRATICA N. SIT Bollo 16,00 Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo RICHIEDENTE DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Il sottoscritto codice

Dettagli

AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia

AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia Protocollo Pratica edilizia SCIA. n anno AL COMUNE DI MONSANO Servizio Urbanistica Sportello Unico Edilizia Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) (ART. 19 LEGGE n. 241/1990, MODIFICATA

Dettagli

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine Riservato al protocollo Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine ALLEGATA ALLA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (art. 20 e 21 L.R. 31/2002) RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014. P. E. n /

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014. P. E. n / SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014 Al Dirigente del Servizio Edilizia e attività economiche del Comune di Prato Protocollo P. E. n / Servizio

Dettagli

PROGETTISTA INCARICATO

PROGETTISTA INCARICATO 06032013 TIMBRO PROTOCOLLO C I T T A D I S A C I L E N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1)...... SI n altri titolari oltre al presente dichiarante NO... (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda

Dettagli

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Comune di BORNASCO Provincia di PAVIA Area Tecnica P.G. S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo 19 Legge /.8.1990 n. 241 - art.5, Legge n 73/2010) per interventi di cui alla successiva

Dettagli

ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i.

ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i. Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i. MODELLO B cod. B- 27/1/2010 da compilarsi

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 Settore Governo del Territorio Mod SCIA_08 / 02.2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO VIMINARIO PROVINCIA DI PADOVA Settore Territorio Servizio Edilizia Privata Spazio riservato all ufficio Numero pratica edilizia S.C.I.A. / Codice Fabbricato _ _ _ _ _ _ _ Spazio riservato

Dettagli

Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento di riconoscimento

Compilare tutti i campi della presente dichiarazione e allegare copia del documento di riconoscimento Timbro del Protocollo Generale PRATICA N. Allo Sportello Unico per le Attività Produttive COMUNE DI BRA Piazza Caduti Libertà n. 4 04 BRA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (articolo

Dettagli

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE Spazio riservato al Protocollo Spazio riservato al Protocollo Modello Comunicazione Inizio Lavori P.D.C. Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE SETTORE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Edilizia

Dettagli

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA

N DEL COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA PROTOCOLLO GENERALE COMUNICAZIONE MANUTENZIONE STRAORDINARIA COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA N DEL Al COMUNE DI MONTOPOLI DI SABINA Sportello Unico per l edilizia COMUNICAZIONE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L. COMUNE DI MELISSANO Provincia di Lecce Ufficio Tecnico Comunale Settore Assetto del Territorio Codice fiscale 81003390754 - partita IVA 02166190757 tel. 0833-586232 fax 0833 586242 ----------------------------------------

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso Timbro protocollo Marca da bollo COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso al Signor SINDACO del Comune di LORIA (TV) ATTESTAZIONE DI AGIBILITA DELL IMMOBILE, con asseverazione di conformità delle opere al

Dettagli

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO - MUNICIPIO.. Via. - 00.. R O M A OGGETTO : SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività di noleggio di veicoli senza conducente. (ai sensi del D.P.R. 481 del 19.12.2001

Dettagli

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata COMUNE DI USMATE VELATE PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi

Dettagli

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE PER PROCEDURA ORDINARIA PRESENTAZIONE DEL MODELLO COMUNALE, COMPITATO IN TUTTE

Dettagli

Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice Fiscale in qualità di per il % CHIED

Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice Fiscale in qualità di per il % CHIED marca da bollo AL COMUNE DI CANDELO SETTORE TECNICO DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE Ai sensi degli articoli dal 10 al 20 del DPR 06/06/2001 N 380 e ss. mm.e ii Il sottoscritto residente in Via.. n..c.a.p..codice

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... )

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... ) AL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI IMPRUNETA VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014 SCIA n..... del... (busta...../.... ) SCIA n..... del... (busta...../....

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall art. 49 della L. Protocollo Comune 1 AL RESPONSABILE UFFICIO TECNICO COMUNE DI 87010 SAN DONATO DI NINEA Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita Iva /con sede in Via Tel Fax E.mail in qualità di: (specificare)

Dettagli

nato/a a Prov. il / / residente in: Comune Prov. C.A.P. indirizzo n. tel. @mail/pec Comune Prov. C.A.P. Indirizzo n. tel. codice fiscale/partita IVA

nato/a a Prov. il / / residente in: Comune Prov. C.A.P. indirizzo n. tel. @mail/pec Comune Prov. C.A.P. Indirizzo n. tel. codice fiscale/partita IVA Mod. A -1 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 Legge 241/90 e ss.mm.ii. e del D.L. 22.06.12, n. 83, convertito con modificazioni dalla L. n. 134/2012) DATI ANAGRAFICI

Dettagli

LOCALIZZAZIONE DELL INTERVENTO : Via n. int. ;

LOCALIZZAZIONE DELL INTERVENTO : Via n. int. ; Al Responsabile dell Ufficio Tecnico Settore Urbanistico Del Comune di MORCONE Bollo 14,62 DOMANDA DI PERMESSO DI COSTRUIRE PER : Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita Iva /con sede in Via

Dettagli

Oggetto: DICHIARAZIONI CONGIUNTE ALLEGATE ALL ISTANZA VOLTA AD OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA

Oggetto: DICHIARAZIONI CONGIUNTE ALLEGATE ALL ISTANZA VOLTA AD OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA ALL UFFICIO TECNICO EDILIZIA PRIVATA DEL COMUNE DI DIGNANO 33030 Via San Gallo n. 35 www.comune.dignano.ud.it Oggetto: DICHIARAZIONI CONGIUNTE ALLEGATE ALL ISTANZA VOLTA AD OTTENERE IL CERTIFICATO DI AGIBILITA

Dettagli

Comune di Rapolano Terme (SI) Al Responsabile dell Area Edilizia, Ambiente e Assetto del Territorio

Comune di Rapolano Terme (SI) Al Responsabile dell Area Edilizia, Ambiente e Assetto del Territorio Riservato al protocollo COMPILARE IN STAMPATELLO L ISTANZA INCOMPLETA VERRA SOSPESA Comune di Rapolano Terme (SI) Al Responsabile dell Area Edilizia, Ambiente e Assetto del Territorio OGGETTO : Richiesta

Dettagli

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per

PRESENTA/NO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA per Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ EDILIZIA

DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ EDILIZIA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA RICHIESTA DI DENUNCIA DI INIZIO DI ATTIVITÀ EDILIZIA PRATICA EDILIZIA n.... anno... INTERVENTO......... UBICAZIONE: località... via..., n.... IDENTIFICAZIONE N.C.T. N.C.E.U.

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA Ai sensi dell art. 135 comma 4) della L. R. n.65/14.

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA Ai sensi dell art. 135 comma 4) della L. R. n.65/14. Al Sig. Sindaco del Comune di MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi al cittadino e alle imprese, Gestione, Promozione e Sviluppo del Territorio, Finanze e Personale Urbanistica - Vigilanza

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001)

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001) COMUNE di MAGLIANO DE MARSI Provincia di L Aquila Via S. Maria di Loreto n.8 cap 67062 Tel. 0863/516 - FAX 0863/515018 P.I. 001820906 E-Mail info@comune.maglianodemarsi.aq.it Protocollo Generale Al Sig.

Dettagli

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER OTTENERE IL PARERE per SANATORIA EDILIZIA

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER OTTENERE IL PARERE per SANATORIA EDILIZIA INTERVENTI ricadenti in aree naturali protette DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER OTTENERE IL PARERE per SANATORIA EDILIZIA 1) DOMANDA come da facsimile allegato n. 1/ter duplice copia. 2) VERSAMENTO di euro

Dettagli

Al dirigente dell Ufficio Urbanistica Comune di LIVERI

Al dirigente dell Ufficio Urbanistica Comune di LIVERI 1 PRATICA N. del PRATICA N. Al dirigente dell Ufficio Urbanistica Comune di LIVERI (riservato all ufficio) prot. del. Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita Iva /con sede in Via Tel Fax E.mail

Dettagli

CITTA DI MOGLIANO VENETO

CITTA DI MOGLIANO VENETO CITTA DI MOGLIANO VENETO P.zza Caduti, 8 C.A.P. 31021 PROVINCIA DI TREVISO tel. 041/5930.111 - fax 041/5930.299 Codice fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI E COLLAUDO

Dettagli

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica Modello Certificato di collaudo finale relativo a D.I.A. / S.C.I.A. / ATTIVITA EDILZIA LIBERA CERTIFICATO DI COLLAUDO FINALE attestante la conformità dell opera al progetto presentato con la Segnalazione

Dettagli

Comune di Cinquefrondi Corso Garibaldi n. 98-89021 Cinquefrondi (RC)

Comune di Cinquefrondi Corso Garibaldi n. 98-89021 Cinquefrondi (RC) Comune di Cinquefrondi Corso Garibaldi n. 98-89021 Cinquefrondi (RC) Al Responsabile dello Sportello Unico per l edilizia del Comune di CINQUEFRONDI Il/La sottoscritto/a Nato/a a Codice fiscale/partita

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA (ai sensi della Legge 23.12.1996 n. 662 e della L.R. 23.10.2009 n. 4 e ss.mm.ii)

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA (ai sensi della Legge 23.12.1996 n. 662 e della L.R. 23.10.2009 n. 4 e ss.mm.ii) DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA (ai sensi della Legge 23.12.1996 n. 662 e della L.R. 23.10.2009 n. 4 e ss.mm.ii) Al Responsabile Ufficio Edilizia Privata Comune di Capoterra Il/La sottoscritto/a Cognome

Dettagli

5. Modulo richiesta CCEA marzo 2015

5. Modulo richiesta CCEA marzo 2015 RICHIESTA DI CERTIFICATO DI CONFORMITÀ EDILIZIA E DI AGIBILITÀ (CCEA - art. 23 LR 15/2013) allo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) allo Sportello Unico Edilizia (SUE) ( SUAP) ( SUE) richiesta CCEA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO Il sottoscritto in qualità di titolare: Persona fisica: nato a ( ) il C.F. Residente/sede in Provincia CAP Via N. Civico

Dettagli

Ufficio d Ambito di Brescia Pagina 1 di 5

Ufficio d Ambito di Brescia Pagina 1 di 5 RACCOMANDATA A.R. Al Gestore del servizio di Fognatura e Depurazione Via OGGETTO: Domanda di ammissione allo scarico di acque reflue domestiche in pubblica fognatura e/o allacciamento alla rete Il/La sottoscritto/a

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014 Spazio riservato al protocollo: Spazio riservato all Ufficio: Il sottoscritto COGNOME E NOME SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014 LUOGO

Dettagli

COMUNE DI RIVANAZZANO TERME Provincia di PAVIA Servizio Edilizia Privata Urbanistica

COMUNE DI RIVANAZZANO TERME Provincia di PAVIA Servizio Edilizia Privata Urbanistica COMUNE DI RIVANAZZANO TERME Provincia di PAVIA Servizio Edilizia Privata Urbanistica SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n. 241, art.19 Il/ La sottoscritto/a codice

Dettagli

PIANO CASA. Il sottoscritto. nato a il residente a CAP. in via n tel fax

PIANO CASA. Il sottoscritto. nato a il residente a CAP. in via n tel fax COMUNE DI TORRI DI QUARTESOLO Provincia di Vicenza Spazio riservato al protocollo Sportello Unico Edilizia Privata PIANO CASA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA Per interventi edilizi di cui agli artt. 2,3 e

Dettagli

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE O SANATORIA PER OPERE DI RISTRUTTURAZIONE E CAMBIO D'USO

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE O SANATORIA PER OPERE DI RISTRUTTURAZIONE E CAMBIO D'USO Marca da bollo RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE O SANATORIA PER OPERE DI RISTRUTTURAZIONE E CAMBIO D'USO l sottoscritt Chiede il Permesso di Costruire per: Dichiarazione del PROPRIETARIO RICHIEDENTE

Dettagli

COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele

COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele COMUNE DI SANT ARCANGELO (PZ) Sportello Unico per l Edilizia Corso Vittorio Emanuele SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n. 241, art.19 Il sottoscritto nato a il codice

Dettagli

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i.

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. AL COMUNE DI RIVALTA di TORINO Settore Politiche del Territorio Servizio Edilizia Privata Protocollo generale Marca da Bollo. 14,62 Via Balma n. 5 10040 Rivalta (TO) Spazio riservato al servizio protocollo

Dettagli

Il/ La sottoscritto/a nato/a a. il, residente a. in Via/Piazza n. cap.

Il/ La sottoscritto/a nato/a a. il, residente a. in Via/Piazza n. cap. Comune di Novara RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 Legge 241/1990 come modificato e integrato dall art. 49 della Legge 122/2010)

Dettagli

COMUNE DI MONTALCINO

COMUNE DI MONTALCINO COMUNE DI MONTALCINO P.zza Cavour n 13-53024 - MONTALCINO (SI) tel. 0577 / 804465-64 - fax 0577 / 849343 CERTIFICAZIONE DI AGIBILITA -ABITABILITA (Art. 86 della L.r. 1/05 e s.m.i.) Al Comune di MONTALCINO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) COMUNE DI PADRU Provincia di Olbia Tempio 07020 Padru - Viale Italia Tel.0789/454017 fax 0789/45809 AREA TECNICA SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA SPORTELLO UNICO EDILIZIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA

Dettagli

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA protocollo Al Sindaco del COMUNE DI RE P.zza Santuario, 1 28856 RE (Verbania) Nato/a a Prov. ( ) il Codice Fiscale Residente a Prov. ( ) C.a.p. indirizzo Nr. In qualità

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di:

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di: Piverone, li Marca da Bollo 14,62 Ill.mo Signor Sindaco del Comune di PIVERONE C.a. Ufficio Tecnico Piazza G. Marconi n 1 10010 Piverone (TO) Oggetto: Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R.

Dettagli

ISTANZA AUTORIZZAZIONE MOVIMENTO TERRA PER REALIZZAZIONE OPERE COSTRUTTIVE

ISTANZA AUTORIZZAZIONE MOVIMENTO TERRA PER REALIZZAZIONE OPERE COSTRUTTIVE REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 AGRICOLTURA FORESTE E FORESTAZIONE AREA TERRITORIALE [*1]... [*2].... [*3] Via........ [ CAP ] [ CITTÀ ] www.assagri.regione.calabria.it Per il tramite del Suap del Comune

Dettagli

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod Agib_01 / 09.2014 DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 (Da presentare entro 15 giorni dalla comunicazione

Dettagli

COMUNE DI CAVE Sportello Unico per l Edilizia Piazza Garibaldi n. 6 00033 Cave (Rm)

COMUNE DI CAVE Sportello Unico per l Edilizia Piazza Garibaldi n. 6 00033 Cave (Rm) Protocollo COMUNE DI CAVE Sportello Unico per l Edilizia Piazza Garibaldi n. 6 00033 Cave (Rm) Riservato all Ufficio ALL UFFICIO URBANISTICA DEL COMUNE DI CAVE RIFERIMENTO DI ARCHIVIAZIONE: Pratica Edilizia:

Dettagli

Lavori di: DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PROFESSIONISTA ABILITATO

Lavori di: DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PROFESSIONISTA ABILITATO Allegato alla Domanda di Agibilità DIA o PdiC. N del Lavori di: DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PROFESSIONISTA ABILITATO Io sottoscritto Comune di nascita Prov. Data di nascita Codice fiscale Partita IVA

Dettagli

AL COMUNE DI AGRIGENTO

AL COMUNE DI AGRIGENTO AL COMUNE DI AGRIGENTO Sportello Unico per l Edilizia S.U.E. N. Prot. OGGETTO: TRASMISSIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAMENTO Art. 20 Legge Regionale 04 del 16 aprile 2003 OPERE INTERNE Il sottoscritto

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU)

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) protocollo BOLLO PRATICA N PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice

Dettagli

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA - UFFICIO TECNICO

COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA - UFFICIO TECNICO COMUNE DI COSTABISSARA PROVINCIA DI VICENZA - UFFICIO TECNICO Prot nr U.T. nr. ALL UFFICIO TECNICO p.zza Vittorio Veneto, 29 - tel. 0444/290612 Fax 290661 - p.i. 00596350249 - c.f.: 80005270246 Indirizzo

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ

DOMANDA DI AGIBILITÀ Al Comune di Duino Aurisina Aurisina Cave 25 34011 Duino Aurisina (TS) Servizio Urbanistica Marca da bollo Il sottoscritto 1 DOMANDA DI AGIBILITÀ 1) Cognome Nome nato a data di nascita cod. fisc. nella

Dettagli

Fac Simile Denuncia di inizio attività: Domanda e Relazione (da redigere in carta libera).

Fac Simile Denuncia di inizio attività: Domanda e Relazione (da redigere in carta libera). Fac Simile Denuncia di inizio attività: Domanda e Relazione (da redigere in carta libera). ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI CAMINO OGGETTO: denuncia di inizio attività (D.I.A.) ai sensi

Dettagli

Il/La sottoscritto/a C.F. ( ) residente a in Via/P.zza n.. Tel/Cel

Il/La sottoscritto/a C.F. ( ) residente a in Via/P.zza n.. Tel/Cel Spazio riservato all ufficio protocollo Bollo 14,62 Spett.le COMUNE DI CADREZZATE Via Vittorio Veneto, n. 29 21020 CADREZZATE (VA) Alla c.a. del Responsabile Area Tecnica OGGETTO: Richiesta di Certificato

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAMENTO (Art. 23, comma 1, del D.P.R. 06/06/2001, n. 380 e s.m.i.)

RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAMENTO (Art. 23, comma 1, del D.P.R. 06/06/2001, n. 380 e s.m.i.) Estremi archiviazione pratica edilizia: Prot. Gen. n. del Pratica Edilizia N Denuncia di inizio attività N ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI OGGETTO: Denuncia di inizio attività presentata

Dettagli

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI LANDRIANO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) ai sensi dell art.19 della Legge 7 agosto 1990, n. 241, modificata dalla Legge 30 luglio 2010,

Dettagli

Città di Novate Milanese Provincia di Milano

Città di Novate Milanese Provincia di Milano PROTOCOLLO GENERALE PRATICA N RICHIESTA DI ATTESTAZIONE DELL IDONEITA DEL TITOLO AUTORIZZATIVO PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI (ai sensi del DM 5 maggio 2011 - Incentivazione della produzione

Dettagli

C I T T A DI A N G E R A

C I T T A DI A N G E R A C I T T A DI A N G E R A (PROVINCIA DI VARESE) UFFICIO TECNICO AREA EDILIZIA PRIVATA Tel. (0331) 960222 Fax. (0331) 960181 OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990

Dettagli

a) ambulatoriale Apporre marca da bollo MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE

a) ambulatoriale Apporre marca da bollo MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Apporre marca da bollo 14.62 Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE Il/la sottoscritto/a CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999

Dettagli

6. Che la destinazione d uso dopo l intervento: E invariata E mutata in:.

6. Che la destinazione d uso dopo l intervento: E invariata E mutata in:. 3. Che la tipologia dell intervento, delle suddette opere è riconducibile a: 4. Che lo stato attuale dell immobile/unità immobiliare risulta legittimato dai seguenti atti: Fabbricato antecedente al 1938

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA COMUNE DI PORDENONE TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1) altri titolari oltre al presente dichiarante NO SI n (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica per ogni

Dettagli

SERVIZIO UNICO EDILIZIA E IMPRESE

SERVIZIO UNICO EDILIZIA E IMPRESE SERVIZIO UNICO EDILIZIA E IMPRESE PARTE RISERVATA AGLI UFFICI Pratica N. del........ Assegnata a:. nella qualità di Responsabe del Procedimento Copparo, Il Responsabe. Verificata la completezza della documentazione

Dettagli

PRESENTAZIONE CON DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO E CONTESTUALE I SOTTOSCRITTI

PRESENTAZIONE CON DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO E CONTESTUALE I SOTTOSCRITTI Ricezione PEC da parte Comune Assegnazione pratica Registrazione protocollazione MODALITÀ CARTACEA consegnando all'ufficio Protocollo la presente PRESENTAZIONE CON MODALITÀ TELEMATICA inoltrando la presente

Dettagli

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti)

COMUNICA (unitamente agli altri aventi titolo ove presenti) All Ufficio Edilizia Privata Tel. 0365.546030 Comune di Toscolano Maderno Provincia di Brescia Via Trento n. 5 C.A.P. 25088 TIMBRO UFF. PROTOCOLLO E-mail: ediliziaurbanistica@comune.toscolanomaderno.bs.it

Dettagli