Una guida per comprendere PNH. (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una guida per comprendere PNH. (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza. www.aamds.org"

Transcript

1 Una guida per comprendere PNH (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983

2 L'Aplastic Anemia & MDS International Foundation è un'organizzazione non a scopo di lucro indipendente, la cui missione consiste nell'offrire sostegno a genitori, famiglie e operatori sanitari nella gestione delle seguenti patologie: Anemia aplastica Sindromi mielodisplastiche (MDS) Emoglobinuria parossistica notturna (PNH) Patologie del midollo osseo correlate Il presente libretto contiene informazioni relative alla PNH, nonché alle modalità di diagnosi e trattamento. Sebbene il presente libretto sia stato sottoposto a un'attenta revisione da parte di medici indipendenti, al fine di garantirne l'accuratezza, le informazioni in esso contenute non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Consultare sempre il proprio medico per ricevere un consiglio esperto. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web Si desidera esprimere un ringraziamento speciale ai seguenti professionisti del settore sanitario e alle persone che hanno offerto il proprio contributo alla revisione e alla redazione del presente libretto: Carlos de Castro, MD Professore di medicina Duke University Medical Center Collaboratori e curatori precedenti: David Araten, MD Professore assistente NYU School of Medicine Jaroslaw Maciejewski, MD Presidente del dipartimento di ricerca traslazionale in ematologia e oncologia Cleveland Clinic Taussig Cancer Center Institute Il presente documento costituisce una traduzione in lingua italiana delle informazioni originali della AA&MDSIF. Alcuni contenuti sono stati modificati per quanto riguarda lo stato e l'utilizzo di farmaci per il trattamento della PNH al di fuori degli Stati Uniti. Le informazioni contenute nel presente libretto non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Per ulteriori informazioni sulla PNH, rivolgersi al personale sanitario di fiducia. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983 Copyright 2014, Aplastic Anemia & MDS International Foundation

3 Sommario Utilizzare il sommario per ricercare i paragrafi che si desidera consultare. Utilizzo del presente libretto...2 Una panoramica sulla PNH...3 Uno sguardo più approfondito alla PNH...5 Qual è l'origine del nome?...5 Cosa bisogna sapere del sangue...5 Cos'è il sistema del complemento?...6 Quali sono le cause della PNH?...6 Cosa non causa la PNH?...7 Il grande interrogativo...7 Quali sono i sintomi della PNH?...8 Emolisi...8 Trombosi...9 Basse conte ematiche La PNH è correlata ad altre due patologie del midollo osseo Come viene diagnosticata la PNH? Tre tipi di cellule ematiche colpite da PNH Quali sono i criteri adottati dal mio medico per suddividere le cellule ematiche presenti nel mio organismo nei tre gruppi? A quali altri test posso sottopormi? Metodi di trattamento della PNH Trattamento dell'emolisi e dell'anemia Trattamento dei coaguli di sangue Trattamento dell'insufficienza del midollo osseo Trapianto di cellule staminali Le sperimentazioni cliniche Speciali accorgimenti per i pazienti affetti da PNH Viaggi in aereo e altitudini elevate Gravidanza Interventi chirurgici Cinque passi verso un ruolo attivo nella cura della propria salute Trovare un esperto specializzato in PNH con cui poter lavorare Apprendere il più possibile sulla PNH e sulle possibili opzioni di trattamento Rivolgersi al proprio medico e ad altri professionisti del settore sanitario Annotare le proprie informazioni mediche Elaborare un piano di cura insieme al proprio medico Convivere serenamente con la PNH Prendersi cura del proprio corpo Prendersi cura della propria mente Domande utili da rivolgere al proprio medico (foglio da staccare) Comprendere la PNH 1

4 Utilizzo del presente libretto Scoprire di essere affetti da PNH potrebbe essere un duro colpo. PNH è l'acronimo di emoglobinuria parossistica notturna. La lettura del presente libretto aiuterà il paziente e la propria famiglia a trovare risposte utili alle proprie domande. Alcuni lo leggeranno da cima a fondo. Altri leggeranno esclusivamente i paragrafi che hanno necessità di consultare nell'immediato e riprenderanno in mano il libretto in un secondo momento per approfondire alcuni aspetti. Quando si parla di PNH, è inevitabile imbattersi in numerosi tecnicismi medici per i quali il presente libretto fornirà un'adeguata spiegazione. Per ulteriori informazioni sulla PNH e sulle patologie correlate, visitare il sito web Il presente libretto contiene informazioni relative alla PNH, nonché alle modalità di diagnosi e trattamento. Sebbene il presente libretto sia stato sottoposto a un'attenta revisione da parte di medici indipendenti, al fine di garantirne l'accuratezza, le informazioni in esso contenute non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Consultare sempre il proprio medico per ricevere un consiglio esperto. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web Questo libretto offre una spiegazione davvero esaustiva della PNH. Parenti e amici mi hanno chiesto una copia del manuale per potermi offrire tutto il loro aiuto. Ermanno 2 Comprendere la PNH

5 Una panoramica sulla PNH La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi e i cui sintomi variano da persona a persona. Chi viene colpito da PNH? La PNH: Può manifestarsi a qualsiasi età, sebbene registri una maggiore incidenza nei giovani Non si trasmette geneticamente da genitori a figli Sono escluse le possibilità di contagio infettivo (da germi) da persona a persona È strettamente correlata a patologie del midollo osseo come l'anemia aplastica Quali sono le cause della PNH? La PNH è causata da un cambiamento (noto anche con il nome di mutazione) che avviene all'interno di un gene specifico, chiamato gene PIG-A. I pazienti affetti da PNH sviluppano un enorme quantitativo di cellule ematiche e del midollo osseo anomale, ovvero caratterizzate da questo particolare tipo di mutazione, che prendono il nome di cloni PNH. Le cause certe della proliferazione di questa popolazione di cellule anomale nei pazienti affetti da PNH non sono ancora note. Alcuni medici sostengono che tale condizione sia correlata a una patologia del midollo osseo e all'anemia aplastica. Quali sono i sintomi della PNH? I sintomi della PNH sono molteplici e variano in modo significativo da paziente a paziente. Ad esempio: Sensazione di forte affaticamento Dolore: alcuni pazienti lamentano spasmi dell'esofago, vale a dire l'organo che collega la bocca allo stomaco. Altri pazienti avvertono dolore allo stomaco o nella zona del ventre. Il paziente potrebbe presentare: Un basso livello di globuli rossi (anemia) Coaguli nelle vene (trombosi) Episodi di urine scure Il paziente potrebbe avere difficoltà a: Avere o mantenere un'erezione (impotenza) Deglutire Comprendere la PNH 3

6 Metodi di trattamento della PNH Esistono numerosi metodi di trattamento della PNH, tra cui ad esempio: Trasfusioni di sangue (si rimanda alla pagina 14) Anticoagulanti (si rimanda alla pagina 18) Eculizumab (Soliris ) (si rimanda alla pagina 17) Come viene diagnosticata la PNH? Fattori di crescita (si rimanda alla pagina 16) Se sono presenti alcuni di questi sintomi oppure si è affetti da patologie a carico del midollo osseo, il medico potrebbe prescrivere controlli specifici per la diagnosi della PNH. Effettuerà quindi un piccolo prelievo di sangue, inviando il campione in laboratorio per la valutazione dei seguenti valori: Trapianto di cellule staminali (si rimanda alla pagina 20) Esame emocromocitometrico completo (CBC), che fornisce informazioni relative alla quantità e alla qualità di ciascun tipo di cellula ematica. Citometria a flusso, che fornisce informazioni sulle cellule del midollo osseo. Un altro test che utilizza la citometria a flusso è noto con il nome di test FLAER. Livello di LDH, che fornisce informazioni sulla quantità dell'enzima LDH presente nel sangue. Un livello elevato di questo enzima rientra tra i sintomi della PNH. LDH è l'acronimo di lattato deidrogenasi. La conta dei reticolociti, che fornisce informazioni sul numero di globuli rossi giovanissimi presenti nel sangue. Un livello elevato di reticolociti rientra tra i sintomi della PNH. Agenti immunosoppressivi (si rimanda alla pagina 20) Cinque passi verso un ruolo attivo nella cura della propria salute Come accade nella maggior parte dei casi, i pazienti affetti da PNH desiderano controllarsi il più possibile. Seguono alcuni metodi per avere un ruolo attivo nella cura della propria salute. 1. Trovare un esperto specializzato in PNH con cui poter lavorare. 2. Apprendere il più possibile sulla PNH e sulle possibili opzioni di trattamento 3. Rivolgersi al proprio medico e ad altri professionisti del settore sanitario 4. Annotare le proprie informazioni mediche su un bloc-notes o un computer 5. Elaborare un piano di cura insieme al proprio medico 4 Comprendere la PNH

7 Uno sguardo più approfondito alla PNH Ho appena scoperto di essere affetto da PNH e ho tantissime domande su questa malattia. Ad esempio, vorrei sapere perché ne sono affetto, cosa mi succederà e perché il mio medico ritiene che si tratti proprio di PNH. Ma soprattutto, vorrei sapere cosa posso fare per conviverci al meglio". Tiziano La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi e che nella letteratura medica prende talvolta il nome di emolisi da rottura. Tale condizione è caratterizzata da un deficit a carico delle cellule ematiche di proteine addette alla protezione delle stesse da una parte di sistema immunitario, noto con il nome di sistema del complemento. Quando i globuli rossi si rompono rilasciano l'emoglobina contenuta al loro interno, ovvero la componente di colore rosso del sangue, la cui funzione consiste nel trasporto di ossigeno nell'intero organismo. Il rilascio di emoglobina è all'origine della maggior parte dei sintomi della PNH. Qual è l'origine del nome? Di seguito viene illustrata l'origine del nome emoglobinuria parossistica notturna : Parossistica sta per improvvisa e irregolare Notturna significa durante la notte Emoglobinuria indica la presenza di emoglobina nelle urine, ovvero una sostanza che le rende scure. Di conseguenza, l'espressione emoglobinuria parossistica notturna sta a indicare episodi improvvisi e irregolari di emissione di urine di colore scuro, specialmente durante la notte o nelle prime ore del giorno. È importante tenere presente il fatto che numerose persone affette da PNH non presentano questo tipo di sintomo. Cosa bisogna sapere del sangue Per comprendere la PNH, è importante conoscere alcuni aspetti relativi al sangue. Da cosa è composto il sangue? Il sangue è formato da cellule ematiche sospese nel plasma, un liquido costituito principalmente da acqua, al cui interno sono presenti sostanze chimiche, tra cui proteine, ormoni, minerali e vitamine. Quali sono i tre tipi di cellule principali presenti nel sangue? 1. I globuli rossi corrispondono all'incirca a metà del volume del sangue e contengono emoglobina, ovvero la componente di colore rosso di queste cellule. 2. I globuli bianchi attuano meccanismi di difesa dalle malattie e dalle infezioni, attaccando e distruggendo i germi che penetrano nell'organismo. Esistono vari tipi di globuli bianchi e ciascuno di essi è diretto contro specifici agenti patogeni. 3. Le piastrine sono cellule di piccole dimensioni che svolgono un ruolo importante nel processo di coagulazione del sangue e di arresto delle emorragie. Comprendere la PNH 5

8 Come si formano le cellule del sangue? Tutti e tre i tipi di cellule ematiche si formano a partire dalle cellule staminali presenti nel midollo osseo, ovvero un tessuto spugnoso presente all'interno di alcune ossa. Le cellule staminali del midollo osseo creano continuamente copie di se stesse, trasformandosi, infine, in cellule ematiche mature. Una volta formate e completamente funzionali, queste cellule abbandonano il midollo osseo facendo il loro ingresso nel sangue. Cos'è il sistema del complemento? Il sistema del complemento è un gruppo di proteine presenti nel sangue che coadiuvano il lavoro dei globuli bianchi nel contrastare le infezioni. Tali proteine sono sempre attive, sebbene in termini molto ridotti. Tuttavia, in caso di penetrazione di batteri, virus e altre cellule estranee o anomale nell'organismo, il livello di attività tende ad aumentare. In tali situazioni, infatti, le proteine del sistema del complemento collaborano per attaccare e distruggere le cellule anomale. I globuli rossi nella norma presentano una membrana proteica che funge da protezione contro gli attacchi del sistema del complemento. Uno dei geni addetti alla produzione di questa membrana protettiva prende il nome di gene PIG-A. Quali sono le cause della PNH? La PNH è causata da un cambiamento (mutazione) a carico del gene PIG-A di una singola cellula staminale all'interno del midollo osseo. Segue una descrizione delle fasi che conducono all'insorgenza della PNH: 1. La cellula staminale anomala crea copie di se stessa (cloni), determinando la nascita di un'intera popolazione di cellule staminali contenenti il gene PIG-A mutante, che prende solitamente il nome di "clone PNH". 2. Le cellule staminali anomale si trasformano in globuli rossi maturi con PIG-A mutante, che prendono il nome di globuli rossi PNH. 3. I globuli rossi PNH sono privi di membrana proteica, in grado di proteggerli dal sistema del complemento, le cui proteine sono pertanto libere di attaccare e distruggere i propri bersagli. Un midollo osseo sano contiene cellule staminali. La maturazione delle cellule staminali presenti nel midollo osseo determina la formazione di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Cellule staminali Globuli rossi (RBC) Midollo osseo Globuli bianchi (WBC) Piastrine 6 Comprendere la PNH

9 Alcuni soggetti sani presentano un numero estremamente ridotto di cellule staminali con PIG-A mutante e non manifestano alcuna evidenza clinica di PNH. Al contrario, nei pazienti affetti da PNH, si verifica una condizione che consente alle cellule staminali PNH di proliferare e di trasformare gran parte dei globuli rossi maturi presenti nel sangue in cellule anomale. Alcuni medici ritengono che tale situazione sia causata dal fatto che il midollo osseo dei soggetti affetti da PNH è più debole del normale. L'indebolimento del midollo osseo di un soggetto può essere causato dall'insorgenza di anemia aplastica o di un'altra patologia a carico del midollo osseo (per ulteriori informazioni sull'anemia aplastica, si rimanda alla pagina 16). Un'altra condizione che conduce solitamente all'indebolimento del midollo osseo consiste in una forma lieve e non diagnosticata di altre patologie del midollo osseo, come l'anemia aplastica o le sindromi mielodisplastiche. In linea di massima, l'acutezza dei sintomi è proporzionale alla quantità di cellule PNH presenti nell'organismo. Nello specifico, se nell'organismo sono presenti 10 cellule PNH su 100 globuli rossi, potrebbero manifestarsi alcuni sintomi della patologia. Tale condizione potrebbe tuttavia verificarsi anche in soggetti con un numero inferiore di cellule anomale. Cosa non causa la PNH? "Ho 3 figli e 5 nipoti e sono preoccupato. È possibile che possa trasmettere loro la PNH? E cosa succede nel caso di mia moglie? Posso trasmetterle la malattia quando la bacio?" Ruggero La PNH non si trasmette geneticamente da genitori a figli, né da persona a persona. Il grande interrogativo D: Sono affetto/a da PNH. A cosa andrò incontro con il passare del tempo? E qual è la mia aspettativa di vita? R: Il decorso della PNH varia enormemente da persona a persona. Ad esempio, ci sono pazienti che presentano solo sintomi lievi oppure pazienti che presentano sintomi gravi e che hanno bisogno di assumere farmaci o di sottoporsi a trasfusioni di sangue. Alcune persone affette da PNH vivono per interi decenni, mentre i soggetti che sviluppano coaguli di sangue in parti vitali dell'organismo, sindromi mielodisplastiche (MDS) o leucemia mieloide acuta (AML) potrebbero avere una vita più breve. La buona notizia Gli esperti stanno mettendo a punto nuove cure in grado di garantire una maggiore aspettativa di vita alle persone affette da PNH. Dalla letteratura scientifica meno recente, si evince che i pazienti affetti da questa patologia vivono in media dai 15 ai 20 anni. Ricerche più recenti dimostrano invece che, negli ultimi 20 anni, l'aspettativa di vita è in continua crescita. Inoltre, potrebbe ben presto verificarsi l'eventualità che la durata della vita di un paziente affetto da PNH sia persino equivalente a quella di una persona sana della stessa età. Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento della PNH, si rimanda alla pagina 14. Ricapitolando... La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi Il sangue è formato da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine presenti nel plasma Lo sviluppo delle cellule staminali presenti nel midollo osseo determina la formazione dei tre tipi di cellule ematiche Il sistema del complemento è un gruppo di proteine del sangue che lavorano insieme per attaccare e distruggere le cellule anomale presenti nell'organismo I globuli rossi nella norma presentano una membrana proteica che funge da protezione delle cellule contro gli attacchi del sistema del complemento. Il gene preposto alla produzione di questa membrana protettiva prende il nome di PIG-A. La PNH è causata da un cambiamento a carico del gene PIG-A di una singola cellula staminale all'interno del midollo osseo. Comprendere la PNH 7

10 Quali sono i sintomi della PNH? Ho un colorito pallido, mi sento sempre stanca e ho spesso le vertigini e l'affanno. Il dottor Rossi dice che tutti questi sintomi sono dovuti all'anemia". Gina I sintomi della PNH sono molteplici. Un paziente può presentarne tanti oppure solo uno o due o addirittura nessuno. Durante il decorso della malattia, è possibile inoltre notare la comparsa di un nuovo sintomo. Alcune persone presentano sintomi più gravi rispetto ad altre. Tuttavia, tutti i sintomi correlati alla PNH sono causati da una delle seguenti condizioni: Emolisi, ovvero la scissione o distruzione dei globuli rossi Trombosi, vale a dire la presenza di coaguli nel sangue Basse conte ematiche, che corrispondono a un deficit di un particolare tipo di cellula del sangue Emolisi L'emolisi consiste nella rottura dei globuli rossi. Quali sono i sintomi dell'emolisi? In caso di rottura dei globuli rossi PNH, l'emoglobina in essi contenuta viene rilasciata nel plasma, causando numerosi sintomi tra cui: L'inscurimento delle urine (anche se non nel 100% dei casi). In caso di bassi livelli di globuli rossi (anemia), il paziente potrebbe presentare: Sensazione di forte affaticamento Mal di testa intensi Difficoltà respiratorie durante l'attività fisica Un battito cardiaco irregolare Per ulteriori informazioni sui sintomi dell'anemia, si rimanda alla pagina 11. Quali sono i sintomi dell'emolisi grave? Se si è effetti da emolisi grave, l'emoglobina viene rilasciata rapidamente nel sistema circolatorio, dove si lega all'ossido nitrico rimuovendolo dall'organismo. Questa molecola aiuta i muscoli a rimanere tonici e rilassati. Un deficit di ossido nitrico causa spasmi muscolari in alcune parti dell'organismo. Tale condizione è all'origine di molteplici sintomi tra cui: Quali sono le cause dell'emolisi? L'emolisi si manifesta nel momento in cui il sistema del complemento aumenta il suo livello di attività attaccando i globuli rossi PNH. Di solito, il sistema del complemento attacca esclusivamente organismi estranei, come virus e batteri. Tuttavia, poiché danneggiate, le cellule PNH vengono riconosciute come estranee e attaccate dal sistema del complemento, che ne causa una vera e propria esplosione. 8 Comprendere la PNH

11 Sensazione di forte affaticamento. Dolore da moderato a intenso all'addome o nella zona del ventre. Spasmi a livello dell'esofago, ovvero il tubo presente nella gola che collega la bocca allo stomaco, che causano difficoltà nella deglutizione. Nella popolazione maschile, tale patologia può causare difficoltà nell'ottenimento o nel mantenimento di un'erezione (impotenza). Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento dell'emolisi e dell'anemia, si rimanda alla pagina 14. Trombosi La trombosi, chiamata spesso semplicemente coagulo di sangue, consiste nell'ostruzione di una vena. Chi viene colpito da coaguli di sangue? Nel corso della vita, almeno una persona affetta da PNH su tre svilupperà un coagulo di sangue e, in particolare, in una persona su cinque, la prima manifestazione della malattia è rappresentata proprio da un coagulo di sangue. Perché i coaguli di sangue rappresentano una condizione così diffusa tra le persone affette da PNH? Non sono ancora del tutto chiari i motivi alla base della tendenza delle persone affette da PNH a sviluppare coaguli di sangue. Alcuni scienziati ritengono tuttavia che l'organismo di questa tipologia di pazienti contenga piastrine anomale con una consistenza estremamente "appiccicosa", che le spinge a formare più facilmente coaguli. Inoltre, molte persone affette da PNH presentano un deficit di ossido nitrico, che previene la formazione di coaguli di sangue impedendo alle piastrine di legarsi. L'emolisi, che rappresenta un altro sintomo della PNH, determina non solo un deficit di ossido nitrico, ma anche la formazione di piccole porzioni di membrane di globuli rossi, note con il nome di microparticelle, anch'esse solitamente causa di coaguli. Quali sono i sintomi dei coaguli di sangue? I sintomi dei coaguli di sangue dipendono dal punto in cui si sviluppano. Alcuni soggetti sani e non affetti da PNH sviluppano talvolta coaguli di sangue nelle vene delle gambe. Le persone affette da PNH tendono invece a svilupparli in altre parti del corpo, come ad esempio il cervello o l'addome. Coagulo di sangue nell'addome Il coagulo di sangue può svilupparsi nell'addome o nella zona del ventre, ovvero l'area compresa tra il torace e le anche. Segue un'indicazione di alcuni punti dell'addome in cui potrebbe svilupparsi un coagulo di sangue: La milza. La vena principale collegata al fegato (in tal caso si parla di sindrome di Budd-Chiari). L'intestino che, nel caso di un afflusso di sangue insufficiente, sviluppa una condizione che prende il nome di ischemia. In presenza di coagulo di sangue nell'addome: La zona del ventre potrebbe essere caratterizzata dalla presenza di liquido o gonfiore, che prende il nome di ascite. L'area interessata dal coagulo potrebbe essere calda al tatto e causare un dolore molto intenso. Se il coagulo dell'addome non viene curato: Potrebbe verificarsi l'occlusione di parte dell'intestino (necrosi intestinale). Il fegato potrebbe essere danneggiato e, di conseguenza, smettere di funzionare. Comprendere la PNH 9

12 Coagulo di sangue nel cervello Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene presenti nel cervello. Quando si verifica questa condizione: Il paziente potrebbe lamentare un mal di testa molto intenso. Il cervello potrebbe non funzionare correttamente. Il paziente potrebbe avere problemi a parlare, alla vista o nel movimento di alcune parti del corpo. Coagulo di sangue nella pelle Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene della pelle. Quando si verifica questa condizione: La pelle dell'area affetta potrebbe arrossarsi, presentare gonfiore, essere calda al tatto o causare dolore. Coagulo di sangue nelle braccia o nelle gambe Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene delle braccia o delle gambe. Quando si verifica questa condizione: L'arto potrebbe essere caldo al tatto, presentare ingrossamento o gonfiore oppure causare dolore. Coagulo di sangue nei polmoni Può accadere talvolta che un coagulo di sangue si stacchi e raggiunga i polmoni, causando la cosiddetta embolia polmonare. In caso di embolia polmonare: Il paziente potrebbe lamentare un dolore acuto al torace, che si intensifica generalmente quando si emettono respiri profondi. Potrebbero inoltre manifestarsi difficoltà respiratorie (respiro corto) oppure respiri accelerati. Il paziente potrebbe provare un'improvvisa sensazione di ansia. Il paziente potrebbe inoltre espellere del sangue con dei colpi di tosse. Potrebbero sopraggiungere le vertigini. Il paziente potrebbe persino svenire. Potrebbe verificarsi un'eccessiva sudorazione. Basse conte ematiche Molte persone affette da PNH presentano basse conte ematiche. Ciò significa che l'organismo contiene una quantità insufficiente di uno o più tipi di cellule ematiche. Rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di comparsa di uno qualsiasi dei sintomi di un coagulo di sangue. Potrebbe essere necessario sottoporsi a una cura salvavita. Come è possibile diagnosticare un coagulo di sangue? Per diagnosticare un coagulo di sangue il medico acquisisce generalmente alcune immagini degli organi interni del paziente servendosi di varie tecniche, tra cui: TC (tomografia computerizzata) o TAC (tomografia assiale computerizzata) MRI (risonanza magnetica) Esame Doppler (noto anche con il nome di ultrasuoni) Rapporto V/Q (ventilazione/perfusione) Il medico potrebbe inoltre prescrivere un esame di laboratorio chiamato D-Dimero, noto anche con il nome di frammento D-Dimero o frammento di degradazione della fibrina. Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento dei coaguli di sangue, si rimanda alla pagina Comprendere la PNH

13 Globuli rossi I deficit più comuni sono a carico dei globuli rossi. Un basso livello di globuli rossi è chiamato anemia. I globuli rossi trasportano l'ossigeno dai polmoni al resto dell'organismo. Un basso livello di globuli rossi in presenza di PNH è dovuto generalmente alla rottura (emolisi) di queste cellule. Quando ciò avviene, i livelli di LDH e le conte dei reticolociti sono solitamente elevati. Alcuni pazienti sviluppano bassi livelli di ferro, acido folico e vitamina B12, che determinano un ulteriore peggioramento della già bassa conta di globuli rossi. Una piccola percentuale di pazienti affetti da PNH presenta conte ematiche estremamente basse a carico di altri tipi di cellule. Tale condizione è causata generalmente da un problema legato alla produzione di cellule ematiche da parte del midollo osseo. Globuli bianchi Un basso livello di globuli bianchi è chiamato leucopenia. I globuli bianchi difendono l'organismo dalle infezioni attaccando e distruggendo batteri e virus. Piastrine Un basso livello di piastrine è chiamato trombocitopenia. Le piastrine svolgono un ruolo determinante nel coagulo del sangue e nel controllo delle emorragie. Quali sono i sintomi delle basse conte ematiche? Leggere il paragrafo che segue per conoscere i sintomi correlati a ciascun tipo di cellula ematica interessata. Segnare i sintomi che vi riguardano e comunicateli al vostro medico. Bassi livelli di globuli rossi potrebbero causare: Una sensazione di lieve o forte affaticamento Difficoltà respiratorie Scarsi livelli di attenzione e difficoltà di concentrazione Una pelle più pallida del normale Battito accelerato e dolore toracico, generalmente solo nei casi più gravi Inappetenza (poco appetito) o perdita di peso Bassi livelli di globuli bianchi potrebbero causare: Periodi di malattia prolungati e generalmente accompagnati da fenomeni febbrili Difficoltà nel combattere le infezioni Contrazione di infezioni alla pelle Contrazione di infezioni ai seni paranasali (sinusite) e naso chiuso Contrazione di infezioni ai polmoni che causano difficoltà respiratorie Contrazione di infezioni alla vescica con conseguenti minzioni dolorose o più frequenti Infiammazioni della bocca Senso di affaticamento e carenza di energie Bassi livelli di piastrine potrebbero causare: Formazione di lividi o emorragie più frequente, anche in caso di graffi e contusioni di piccola entità Emorragia del naso Gengive sanguinanti, specialmente in seguito a trattamenti dentali o alla spazzolatura dei denti. Consultare il proprio medico prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento dentale. Presenza di macchioline piatte e di colore rosso sotto la pelle causate da emorragia e chiamate petecchie, che compaiono con maggiore frequenza nelle parti inferiori delle gambe. Consultare il medico in caso di comparsa di uno qualsiasi dei sintomi illustrati in precedenza. Comprendere la PNH 11

14 La PNH è correlata ad altre due patologie del midollo osseo La PNH è correlata a due patologie che impediscono al midollo osseo di produrre cellule in modo adeguato e che prendono il nome di anemia aplastica e sindromi mielodisplastiche (o MDS). La PNH è correlata all'anemia aplastica: In più di 10 persone su 100 colpite da anemia aplastica verrà diagnosticata anche la PNH oppure si assisterà alla comparsa della patologia in un momento successivo. I pazienti possono presentare una combinazione delle due patologie a vari livelli. Alcune persone affette da PNH svilupperanno l'anemia aplastica. I pazienti affetti da PNH possono presentare sintomi tipici dell'anemia aplastica, come ad esempio la presenza di basse conte ematiche. La PNH è correlata alle MDS: All'incirca 1-3 persone affette da PNH su 100 sviluppano anche MDS. Quali sono i sintomi dell'anemia aplastica e delle MDS? I sintomi dell'anemia aplastica e delle MDS, che variano in base al tipo di cellula ematica colpita, sono simili a quelli illustrati alla pagina 11 e includono: Emorragia Brividi Febbre Sintomi di infezione Sintomi di anemia Rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di comparsa di uno qualsiasi di questi sintomi. Come è possibile capire di essere affetti da anemia aplastica o MDS? La diagnosi di queste patologie può rivelarsi complessa... Il medico potrebbe: Eseguire una biopsia del midollo osseo. Prescrivere analisi del sangue o altri tipi di esami. Per ulteriori informazioni sull'anemia aplastica e sulle MDS, visitare il sito web Ricapitolando... Tutti i sintomi correlati alla PNH sono causati da una delle seguenti condizioni: Emolisi, ovvero la scissione o distruzione dei globuli rossi Trombosi, vale a dire la presenza di coaguli nel sangue Basse conte ematiche, che corrispondono a un deficit di un particolare tipo di cellula del sangue 12 Comprendere la PNH

Una guida per comprendere. Anemia Aplastica. Risposte. Sostegno. Speranza.

Una guida per comprendere. Anemia Aplastica. Risposte. Sostegno. Speranza. Una guida per comprendere Anemia Aplastica Risposte. Sostegno. Speranza. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983 L'Aplastic Anemia & MDS International

Dettagli

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia (orale, endovenosa, sottocutanea) ha un ruolo fondamentalenellaterapia nella terapia delmielomamultiploche Multiplo è una malattia

Dettagli

Convivere con le sindromi mielodisplastiche (MDS)

Convivere con le sindromi mielodisplastiche (MDS) Il presente opuscolo non vuole sostituirsi ai consigli del medico che vi ha visitato e che ha diagnosticato il vostro disturbo. Richiedete al medico o al personale infermieristico chiarimenti in merito

Dettagli

LA TERAPIA DEL. Maria Teresa Petrucci (Roma)

LA TERAPIA DEL. Maria Teresa Petrucci (Roma) LA TERAPIA DEL PAZIENTE GIOVANE Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia farmacologica ha un ruolo fondamentale nel trattamento del Mieloma Multiplo che è una malattia già disseminata nell organismo al

Dettagli

astenia (causata dall anemia), aumentata suscettibilità alle infezioni (causata dalla leucopenia), emorragie (causate dalla piastinopenia).

astenia (causata dall anemia), aumentata suscettibilità alle infezioni (causata dalla leucopenia), emorragie (causate dalla piastinopenia). MIELODISPLASIE Le sindromi mielodisplastiche (SMD) sono un gruppo eterogeneo di malattie, prevalenti nell adulto-anziano, caratterizzate da una difettosa produzione, da parte del midollo osseo, di globuli

Dettagli

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4

Anemia e nefropatia. Stadi 1 4 Anemia e nefropatia Stadi 1 4 Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L iniziativa della National Kidney Foundation (NKF-KDOQI ) sviluppa linee

Dettagli

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Per semplicità redazionale nel testo seguente si utilizza la sola forma al maschile. Naturalmente tutte le denominazioni vanno intese anche

Dettagli

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CISPLATINO POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Sindromi mielodisplastiche (MDS): Domande e risposte

Sindromi mielodisplastiche (MDS): Domande e risposte Il presente opuscolo non vuole sostituirsi ai consigli del medico che vi ha visitato e che ha diagnosticato il vostro disturbo. Richiedete al medico o al personale infermieristico chiarimenti in merito

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN 1000 mg/20 ml + 200 mg/20 ml Polvere e solvente per soluzione iniettabile per uso endovenoso AMOXICILLINA E

Dettagli

VIVERE AL MEGLIO con l angioedema ereditario

VIVERE AL MEGLIO con l angioedema ereditario VIVERE AL MEGLIO con l angioedema ereditario con il contributo educazionale di indice Indice 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Cos è l angioedema ereditario (AEE)? 4 Come si manifesta? 6 Come viene diagnosticato?

Dettagli

le MDS (sindromi mielodisplastiche)

le MDS (sindromi mielodisplastiche) Una guida per comprendere le MDS (sindromi mielodisplastiche) Risposte. Sostegno. Speranza. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983 Come contribuire

Dettagli

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

Chi siamo. Concorso ADMO 2007. Introduzione. Le nostre riflessioni. Ringraziamenti. Classi 1^C e 2^C Scuola Media Statale Vibo Marina

Chi siamo. Concorso ADMO 2007. Introduzione. Le nostre riflessioni. Ringraziamenti. Classi 1^C e 2^C Scuola Media Statale Vibo Marina Classi 1^C e 2^C Scuola Media Statale Vibo Marina a.s. 2006/2007 Il midollo osseo e il sangue L Anemia mediterranea La leucemia La speranza Concorso ADMO 2007 L ADMO Chi siamo Introduzione Chi è il donatore

Dettagli

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 Versione 2016 1.CHE COS È LA FEBBRE RICORRENTE ASSOCIATA A NLRP12 1.1 Che cos è? La febbre ricorrente associata a NLRP12

Dettagli

Funzioni principali. Il ferro è il costituente di:

Funzioni principali. Il ferro è il costituente di: Il ferro è un minerale molto importante per il sangue. E' utilizzato nella produzione dell'emoglobina (una proteina presente nei globuli rossi). In particolare, l'emoglobina è la proteina responsabile

Dettagli

MabThera. rituximab. Che cos è MabThera? Per che cosa si usa MabThera? Riassunto destinato al pubblico

MabThera. rituximab. Che cos è MabThera? Per che cosa si usa MabThera? Riassunto destinato al pubblico EMA/614203/2010 EMEA/H/C/000165 Riassunto destinato al pubblico rituximab Questo è il riassunto della relazione pubblica europea di valutazione (EPAR) per. Illustra il modo in cui il comitato per i medicinali

Dettagli

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME Cos è? L artrite Lyme è causata dal batterio Borrelia burgdorferi (borreliosi di Lyme) e si trasmette con il morso di zecche quali l ixodes ricinus.

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori NOVITà Indicazione pediatrica Guida per i genitori Che cos è la vaccinazione antiallergica? 3 n Rinocongiuntivite allergica: una condizione diffusa 3 n La vaccinazione antiallergica 4 Che cos è GRAZAX?

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Per semplicità redazionale nel testo seguente si utilizza la sola forma al maschile. Naturalmente tutte le denominazioni vanno intese anche

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEB POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: cisplatino, etoposide, bleomicina. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la

Dettagli

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

www.pediatric-rheumathology.printo.it FEBBRE REUMATICA E ARTRITE REATTIVA DA STREPTOCOCCO.

www.pediatric-rheumathology.printo.it FEBBRE REUMATICA E ARTRITE REATTIVA DA STREPTOCOCCO. www.pediatric-rheumathology.printo.it FEBBRE REUMATICA E ARTRITE REATTIVA DA STREPTOCOCCO. Che cosa è? La febbre reumatica è una malattia scatenata da un infezione streptococcica. La malattia può causare

Dettagli

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: fluorouracile, acido folinico, oxaliplatino Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. NIMODIPINA EG 30 mg/0,75 ml gocce orali, soluzione. Medicinale equivalente

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. NIMODIPINA EG 30 mg/0,75 ml gocce orali, soluzione. Medicinale equivalente Foglio illustrativo: informazioni per il paziente NIMODIPINA EG 30 mg/0,75 ml gocce orali, soluzione Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE Gemzar 200 mg polvere per soluzione per infusione Gemzar 1.000 mg polvere per soluzione per infusione Gemcitabina Legga attentamente questo foglio prima

Dettagli

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro

www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Malattia di Behçet Versione 2016 2. DIAGNOSI E TERAPIA 2.1 Come viene diagnosticata? La diagnosi è principalmente clinica. Spesso sono necessari alcuni anni

Dettagli

Verifica livello 3. Tutto il quaderno di lavoro. Riferimento. Gli studenti risolvono gli esercizi. Compito. Foglio di esercizio Soluzione.

Verifica livello 3. Tutto il quaderno di lavoro. Riferimento. Gli studenti risolvono gli esercizi. Compito. Foglio di esercizio Soluzione. Livello 3 07 / Il sangue Informazione per gli insegnanti 1/7 Riferimento Tutto il quaderno di lavoro Compito Gli studenti risolvono gli esercizi. Materiale Foglio di esercizio Forma sociale Lavoro individuale

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) Le informazioni fornite attraverso queste pagine, sono state tratte da un opuscolo pubblicato e curato dal Gruppo di Lavoro

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE Perché sono ora disponibili nuove informazioni? Un ampia recente revisione europea ha valutato i benefici

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene informazioni

Dettagli

Informativa per consenso informato alla donazione di sangue e di emocomponenti

Informativa per consenso informato alla donazione di sangue e di emocomponenti AZIENDA SANITARIA LOCALE VCO Viale Mazzini 117 28887 OMEGNA (VB) Struttura: Firma per redazione Ermanna Cotti Piccinelli Emesso il: 14-11-2014 Pagina 1 di 5 Firma per approvazione Paolo Cerutti Firma Direttore

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Foglio illustrativo: informazioni per il paziente ACICLOVIR EG 200 mg compresse ACICLOVIR EG 400 mg compresse ACICLOVIR EG 800 mg compresse ACICLOVIR EG 400 mg/5 ml sospensione orale Medicinale equivalente

Dettagli

L Aspirato Midollare. e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia

L Aspirato Midollare. e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia L Aspirato Midollare Informazione per pazienti e la Biopsia Osteomidollare (BOM) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Ematologia Dott. Francesco Merli - Direttore Cristiana Caffarri - Coordinatore

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. VALSARTAN ABC 80 mg compresse rivestite con film. Valsartan

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. VALSARTAN ABC 80 mg compresse rivestite con film. Valsartan FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE VALSARTAN ABC 80 mg compresse rivestite con film Valsartan Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale. Conservi questo foglio.

Dettagli

FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: fluorouracile, acido folinico, irinotecano, bevacizumab. Le informazioni contenute in questo

Dettagli

IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO

IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO Kidney Health Australia pagina1/5 COSA È UN TRAPIANTO DI RENI? Quando l insufficienza renale è molto avanzata, i reni sono così danneggiati da non poter più

Dettagli

Il paziente oncologico

Il paziente oncologico Il paziente oncologico Le neoplasie sono tra le cause più frequenti di morte nel cane e nel gatto in molti paesi industrializzati. La chemioterapia antineoplastica, anche in medicina veterinaria, negli

Dettagli

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE OSPEDALE A. AJELLO DI MAZARA DEL VALLO SERVIZIO DI PATOLOGIA CLINICA F.C.S.A. N 72 LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE MANUALE PER IL PAZIENTE A cura di Dr. Rosa Rubino Dr. Carla Lombardo P.O. Mazara del Vallo

Dettagli

CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI. - sessione teorica - IL CORPO UMANO : L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO

CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI. - sessione teorica - IL CORPO UMANO : L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO CORSO DI PRIMO SOCCORSO PER LA FORMAZIONE DI NUOVI VOLONTARI - sessione teorica - IL CORPO UMANO : L APPARATO CARDIO-CIRCOLATORIO IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO L'apparato cardiocircolatorio è costituito

Dettagli

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore. Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente

Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore. Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente Foglio illustrativo: Informazioni per l utilizzatore Atosiban Ibisqus 6,75 mg/0,9 ml soluzione iniettabile Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE del SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI APP. CARDIOCIRCOLATORIO OBIETTIVI Cenni di ANATOMIA e FISIOLOGIA dell APP. CARDICIRCOLATORIO il

Dettagli

Brochure e diario per i pazienti. Comprendere la EPN

Brochure e diario per i pazienti. Comprendere la EPN PN Brochure e diario per i pazienti Comprendere la EPN Il Nurses Group della European Society for Blood and Marrow Transplantation (EBMT NG) desidera esprimere la propria riconoscenza alle persone elencate

Dettagli

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue

Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Informazioni per i nuovi donatori di cellule staminali del sangue Per semplicità redazionale nel testo seguente si utilizza la sola forma al maschile. Naturalmente tutte le denominazioni vanno intese anche

Dettagli

Foglio Illustrativo: informazioni per il paziente

Foglio Illustrativo: informazioni per il paziente Foglio Illustrativo: informazioni per il paziente FRINEG 500 mg/ 2 ml polvere e solvente per soluzione iniettabile per uso intramuscolare FRINEG 1 g/ 3,5 ml polvere e solvente per soluzione iniettabile

Dettagli

Terapie immunoncologiche nel trattamento del Tumore del Polmone

Terapie immunoncologiche nel trattamento del Tumore del Polmone Terapie immunoncologiche nel trattamento del Tumore del Polmone Cosa è importante sapere ONCHQ14NP07519 Introduzione: L Immunoncologia sfrutta l attività del sistema immunitario per aggredire le cellule

Dettagli

Cos è la cefalea cronica quotidiana?

Cos è la cefalea cronica quotidiana? Lifting The Burden Campagna mondiale di informazione per la lotta contro la cefalea Cos è la cefalea cronica quotidiana? Cos'è la cefalea cronica quotidiana? "Ho iniziato ad avere mal di testa che comparivano

Dettagli

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana L ABC dell insulina COSA È E COME SI USA Lilly Perché devo fare l insulina? Nella maggior parte dei casi il Diabete tipo 2 si cura con i farmaci antidiabetici orali, oltre che con la dieta e l esercizio

Dettagli

Accettata dall EMEA per l esame la domanda di autorizzazione alla commercializzazione di LENALIDOMIDE

Accettata dall EMEA per l esame la domanda di autorizzazione alla commercializzazione di LENALIDOMIDE Accettata dall EMEA per l esame la domanda di autorizzazione alla commercializzazione di LENALIDOMIDE NEUCHATEL, Svizzera, 7 aprile/prnewswire/ -- - EMEA sta valutando LENALIDOMIDE come terapia orale per

Dettagli

VADEMECUM PER COPPIE PORTATRICI DI TALASSEMIA

VADEMECUM PER COPPIE PORTATRICI DI TALASSEMIA VADEMECUM PER COPPIE PORTATRICI DI TALASSEMIA Questo vademecum non ha alcuna pretesa medica, ma intende essere uno strumento informativo di base per le coppie portatrici di talassemia. Invitiamo gli interessati

Dettagli

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO Ogni anno migliaia di bambini e di giovani adulti si ammalano di leucemia e di altre malattie del sangue. Queste malattie che fino a pochi anni fa portavano generalmente alla

Dettagli

Classe 2^D A.S. 2003/2004. Scuola Media Statale Vibo Marina

Classe 2^D A.S. 2003/2004. Scuola Media Statale Vibo Marina Classe 2^D A.S. 2003/2004 Scuola Media Statale Vibo Marina 1 Presentazione Introduzione La composizione del sangue Cos è il midollo osseo Alcune malattie del sangue: anemia mediterranea e leucemia. Il

Dettagli

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib)

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema comprende i seguenti farmaci: cisplatino, imatinib. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

CHOP +MABTHERA (Rituximab)

CHOP +MABTHERA (Rituximab) CHOP +MABTHERA (Rituximab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: ciclofosfamide, doxorubicina (adriamicina), vincristina, prednisone, rituximab Le informazioni

Dettagli

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico

Rischio Emorragico. farma memo. scritto è meglio! International Normalized Ratio. Rischio Trombotico Rischio Emorragico 6 5 4 3 2 1 International Normalized Ratio farma memo scritto è meglio! Rischio Trombotico Campagne regionali per la sicurezza del paziente: La prevenzione degli errori di terapia Un

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

APPARATO CIRCOLATORIO

APPARATO CIRCOLATORIO APPARATO CIRCOLATORIO 1 FUNZIONI F. respiratoria e nutritiva F. depuratrice F. di difesa (trasporto di O 2, principi alimentari...) (trasporto di CO 2 e altre sostanze di scarto) (nei confronti dei batteri

Dettagli

C è bisogno di te: DONA IL SANGUE

C è bisogno di te: DONA IL SANGUE C è bisogno di te: DONA IL SANGUE IL NOSTRO SANGUE Il sangue, anche se liquido, è un tessuto; Esso circola all interno di arterie, vene e capillari; Rappresenta il 7% del nostro peso corporeo; È costituito

Dettagli

CAPITOLO І I TUMORI INFANTILI. 1. La leucemia linfoblastica acuta

CAPITOLO І I TUMORI INFANTILI. 1. La leucemia linfoblastica acuta CAPITOLO І I TUMORI INFANTILI I tumori infantili sono molto diversi dai tumori degli adulti per tipo, per velocità di accrescimento e per prognosi. Nel bambino, in generale, il tumore più frequente è il

Dettagli

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi LA MENINGITE La meningite è una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi). La malattia generalmente è di origine infettiva e può essere virale o batterica.

Dettagli

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA COSA SONO, COME SI RICONOSCONO, COME SI OPERA Patologia Ischemica (Infarto) Cuore (infarto) Cervello (Ictus) Scompenso Cardiaco Difficoltà Respiratorie Shock Che cosa sono,

Dettagli

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini Brochure per i Pazienti/Genitori TM Cos é l RVU? Il vostro bambino è affetto da una patologia nota con il nome di reflusso vescico-ureterale (RVU). Esistono

Dettagli

Febbre Mediterranea Familiare

Febbre Mediterranea Familiare Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Cos è? Febbre Mediterranea Familiare La febbre mediterranea familiare (FMF) è una malattia genetica. I pazienti affetti soffrono di ricorrenti attacchi

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LUPUS ERITEMATOSO SISTEMICO Informazioni per i pazienti Reggio Emilia, MARZO 2015 Lupus Eritematoso Sistemico

Dettagli

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir FOGLIO ILLUSTRATIVO PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi

Dettagli

Apprendimento VELCADE (bortezomib) per iniezione

Apprendimento VELCADE (bortezomib) per iniezione Apprendimento VELCADE (bortezomib) per iniezione International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (USA & Canada) 818-487-7455 Fax:

Dettagli

Comprendere il processo del decesso

Comprendere il processo del decesso Governo dell'australia occidentale Ministero della Salute WA Cancer and Palliative Care Network (Rete sulla cura del cancro e le cure palliative dell'australia occidentale) Comprendere il processo del

Dettagli

Le analisi del sangue (da albanesi.it)

Le analisi del sangue (da albanesi.it) Le analisi del sangue (da albanesi.it) Ultimi aggiornamenti: 2014 Le analisi del sangue sono uno strumento di basilare importanza per monitorare le proprie condizioni di salute; la dicitura analisi del

Dettagli

Verifica. Tutto il materiale informativo per gli studenti. Riferimento. Gli studenti svolgono la verifica. Compito. Foglio di esercizio Soluzione

Verifica. Tutto il materiale informativo per gli studenti. Riferimento. Gli studenti svolgono la verifica. Compito. Foglio di esercizio Soluzione Livello 1 07 / Il sangue Informazione per gli insegnanti 1/5 Riferimento Tutto il materiale informativo per gli studenti Compito Gli studenti svolgono la verifica. Materiale Soluzione Forma sociale Lavoro

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO DELLE EMORROIDI CHIRURGIA PROCTOLOGICA Direttore R.D. Villani TRATTAMENTO N CHIRURGICO DELLE EMORROIDI (Iniezioni sclerosanti, legatura elastica) Si prega di leggere il foglio informativo e di compilare il questionario

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA DONAZIONE DI SANGUE ED EMOCOMPONENTI

INFORMAZIONI SULLA DONAZIONE DI SANGUE ED EMOCOMPONENTI INFORMAZIONI SULLA DONAZIONE DI SANGUE ED EMOCOMPONENTI Informazioni sulla donazione rev. 1 del 30 settembre 2013 Pagina 1/7 Gentile donatrice, Caro donatore, vorremmo innanzitutto darle il benvenuto nel

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore Tobramicina e Desametasone EG 0,3% + 0,1% collirio, soluzione Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale

Dettagli

Levotuss 60 mg compresse levodropropizina

Levotuss 60 mg compresse levodropropizina Levotuss 60 mg compresse levodropropizina LEGGA ATTENTAMENTE QUESTO FOGLIO PRIMA DI PRENDERE QUESTO MEDICINALE PERCHÉ CONTIENE IMPORTANTI INFORMAZIONI PER LEI. Prenda questo medicinale sempre come esattamente

Dettagli

Domande e risposte frequenti

Domande e risposte frequenti Domande e risposte frequenti La malattia autosomica dominante di Alzheimer (Autosomal Dominant Alzheimer s Disease, ADAD) è una forma rara della malattia di Alzheimer (Alzheimer s disease, AD) che provoca

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE GABAPENTIN EG 100 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 300 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 400 mg capsule rigide Medicinale equivalente Legga attentamente

Dettagli

Cause di malattia Genetiche:

Cause di malattia Genetiche: omeostasi Cause di malattia Genetiche: relativamente poche e derivano da alterazioni a carico di uno o più geni. Esempio: sindrome di Down (dovuta a trisomia del cromosoma 21); sindrome di Turner (dovuta

Dettagli

IL SANGUE È UN BENE CHE NON SI PUÒ COMPRARE.

IL SANGUE È UN BENE CHE NON SI PUÒ COMPRARE. IL SANGUE È UN BENE CHE NON SI PUÒ COMPRARE. SI PUÒ SOLO DONARE! DIVENTA UN DONATORE ED OGNI TUA STILLA DIVENTERÀ UN PALPITO PER IL CUORE DI UN ALTRO! Misericordia di Pietrasanta Gruppo Fratres Per info

Dettagli

MAR A TIN I A N Z AM A INA N TO T CLASSE 3 A

MAR A TIN I A N Z AM A INA N TO T CLASSE 3 A L AIDS MARTINA ZAMINATO CLASSE 3 A ANNO SCOLASTICO 2012/2013 AIDS e HIV: sintomi - cause - test - trasmissione Introduzione AIDS (Acquired Immune Deficiency Syndrome) sta per sindrome da immunodeficienza

Dettagli

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta

I TRAPIANTI. - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta I TRAPIANTI - Questi appunti sono destinati a fare chiarezza su un argomento i trapianti che si presta facilmente ad amplificazione e distorsione da parte dei mass-media. - Per trapianto si intende la

Dettagli