Una guida per comprendere PNH. (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una guida per comprendere PNH. (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza. www.aamds.org"

Transcript

1 Una guida per comprendere PNH (emoglobinuria parossistica notturna) Risposte. Sostegno. Speranza. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983

2 L'Aplastic Anemia & MDS International Foundation è un'organizzazione non a scopo di lucro indipendente, la cui missione consiste nell'offrire sostegno a genitori, famiglie e operatori sanitari nella gestione delle seguenti patologie: Anemia aplastica Sindromi mielodisplastiche (MDS) Emoglobinuria parossistica notturna (PNH) Patologie del midollo osseo correlate Il presente libretto contiene informazioni relative alla PNH, nonché alle modalità di diagnosi e trattamento. Sebbene il presente libretto sia stato sottoposto a un'attenta revisione da parte di medici indipendenti, al fine di garantirne l'accuratezza, le informazioni in esso contenute non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Consultare sempre il proprio medico per ricevere un consiglio esperto. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web Si desidera esprimere un ringraziamento speciale ai seguenti professionisti del settore sanitario e alle persone che hanno offerto il proprio contributo alla revisione e alla redazione del presente libretto: Carlos de Castro, MD Professore di medicina Duke University Medical Center Collaboratori e curatori precedenti: David Araten, MD Professore assistente NYU School of Medicine Jaroslaw Maciejewski, MD Presidente del dipartimento di ricerca traslazionale in ematologia e oncologia Cleveland Clinic Taussig Cancer Center Institute Il presente documento costituisce una traduzione in lingua italiana delle informazioni originali della AA&MDSIF. Alcuni contenuti sono stati modificati per quanto riguarda lo stato e l'utilizzo di farmaci per il trattamento della PNH al di fuori degli Stati Uniti. Le informazioni contenute nel presente libretto non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Per ulteriori informazioni sulla PNH, rivolgersi al personale sanitario di fiducia. Lotta contro le patologie del midollo osseo mediante il sostegno ai pazienti e la ricerca sin dal 1983 Copyright 2014, Aplastic Anemia & MDS International Foundation

3 Sommario Utilizzare il sommario per ricercare i paragrafi che si desidera consultare. Utilizzo del presente libretto...2 Una panoramica sulla PNH...3 Uno sguardo più approfondito alla PNH...5 Qual è l'origine del nome?...5 Cosa bisogna sapere del sangue...5 Cos'è il sistema del complemento?...6 Quali sono le cause della PNH?...6 Cosa non causa la PNH?...7 Il grande interrogativo...7 Quali sono i sintomi della PNH?...8 Emolisi...8 Trombosi...9 Basse conte ematiche La PNH è correlata ad altre due patologie del midollo osseo Come viene diagnosticata la PNH? Tre tipi di cellule ematiche colpite da PNH Quali sono i criteri adottati dal mio medico per suddividere le cellule ematiche presenti nel mio organismo nei tre gruppi? A quali altri test posso sottopormi? Metodi di trattamento della PNH Trattamento dell'emolisi e dell'anemia Trattamento dei coaguli di sangue Trattamento dell'insufficienza del midollo osseo Trapianto di cellule staminali Le sperimentazioni cliniche Speciali accorgimenti per i pazienti affetti da PNH Viaggi in aereo e altitudini elevate Gravidanza Interventi chirurgici Cinque passi verso un ruolo attivo nella cura della propria salute Trovare un esperto specializzato in PNH con cui poter lavorare Apprendere il più possibile sulla PNH e sulle possibili opzioni di trattamento Rivolgersi al proprio medico e ad altri professionisti del settore sanitario Annotare le proprie informazioni mediche Elaborare un piano di cura insieme al proprio medico Convivere serenamente con la PNH Prendersi cura del proprio corpo Prendersi cura della propria mente Domande utili da rivolgere al proprio medico (foglio da staccare) Comprendere la PNH 1

4 Utilizzo del presente libretto Scoprire di essere affetti da PNH potrebbe essere un duro colpo. PNH è l'acronimo di emoglobinuria parossistica notturna. La lettura del presente libretto aiuterà il paziente e la propria famiglia a trovare risposte utili alle proprie domande. Alcuni lo leggeranno da cima a fondo. Altri leggeranno esclusivamente i paragrafi che hanno necessità di consultare nell'immediato e riprenderanno in mano il libretto in un secondo momento per approfondire alcuni aspetti. Quando si parla di PNH, è inevitabile imbattersi in numerosi tecnicismi medici per i quali il presente libretto fornirà un'adeguata spiegazione. Per ulteriori informazioni sulla PNH e sulle patologie correlate, visitare il sito web Il presente libretto contiene informazioni relative alla PNH, nonché alle modalità di diagnosi e trattamento. Sebbene il presente libretto sia stato sottoposto a un'attenta revisione da parte di medici indipendenti, al fine di garantirne l'accuratezza, le informazioni in esso contenute non devono essere intese come sostitutive del parere medico. Consultare sempre il proprio medico per ricevere un consiglio esperto. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web Questo libretto offre una spiegazione davvero esaustiva della PNH. Parenti e amici mi hanno chiesto una copia del manuale per potermi offrire tutto il loro aiuto. Ermanno 2 Comprendere la PNH

5 Una panoramica sulla PNH La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi e i cui sintomi variano da persona a persona. Chi viene colpito da PNH? La PNH: Può manifestarsi a qualsiasi età, sebbene registri una maggiore incidenza nei giovani Non si trasmette geneticamente da genitori a figli Sono escluse le possibilità di contagio infettivo (da germi) da persona a persona È strettamente correlata a patologie del midollo osseo come l'anemia aplastica Quali sono le cause della PNH? La PNH è causata da un cambiamento (noto anche con il nome di mutazione) che avviene all'interno di un gene specifico, chiamato gene PIG-A. I pazienti affetti da PNH sviluppano un enorme quantitativo di cellule ematiche e del midollo osseo anomale, ovvero caratterizzate da questo particolare tipo di mutazione, che prendono il nome di cloni PNH. Le cause certe della proliferazione di questa popolazione di cellule anomale nei pazienti affetti da PNH non sono ancora note. Alcuni medici sostengono che tale condizione sia correlata a una patologia del midollo osseo e all'anemia aplastica. Quali sono i sintomi della PNH? I sintomi della PNH sono molteplici e variano in modo significativo da paziente a paziente. Ad esempio: Sensazione di forte affaticamento Dolore: alcuni pazienti lamentano spasmi dell'esofago, vale a dire l'organo che collega la bocca allo stomaco. Altri pazienti avvertono dolore allo stomaco o nella zona del ventre. Il paziente potrebbe presentare: Un basso livello di globuli rossi (anemia) Coaguli nelle vene (trombosi) Episodi di urine scure Il paziente potrebbe avere difficoltà a: Avere o mantenere un'erezione (impotenza) Deglutire Comprendere la PNH 3

6 Metodi di trattamento della PNH Esistono numerosi metodi di trattamento della PNH, tra cui ad esempio: Trasfusioni di sangue (si rimanda alla pagina 14) Anticoagulanti (si rimanda alla pagina 18) Eculizumab (Soliris ) (si rimanda alla pagina 17) Come viene diagnosticata la PNH? Fattori di crescita (si rimanda alla pagina 16) Se sono presenti alcuni di questi sintomi oppure si è affetti da patologie a carico del midollo osseo, il medico potrebbe prescrivere controlli specifici per la diagnosi della PNH. Effettuerà quindi un piccolo prelievo di sangue, inviando il campione in laboratorio per la valutazione dei seguenti valori: Trapianto di cellule staminali (si rimanda alla pagina 20) Esame emocromocitometrico completo (CBC), che fornisce informazioni relative alla quantità e alla qualità di ciascun tipo di cellula ematica. Citometria a flusso, che fornisce informazioni sulle cellule del midollo osseo. Un altro test che utilizza la citometria a flusso è noto con il nome di test FLAER. Livello di LDH, che fornisce informazioni sulla quantità dell'enzima LDH presente nel sangue. Un livello elevato di questo enzima rientra tra i sintomi della PNH. LDH è l'acronimo di lattato deidrogenasi. La conta dei reticolociti, che fornisce informazioni sul numero di globuli rossi giovanissimi presenti nel sangue. Un livello elevato di reticolociti rientra tra i sintomi della PNH. Agenti immunosoppressivi (si rimanda alla pagina 20) Cinque passi verso un ruolo attivo nella cura della propria salute Come accade nella maggior parte dei casi, i pazienti affetti da PNH desiderano controllarsi il più possibile. Seguono alcuni metodi per avere un ruolo attivo nella cura della propria salute. 1. Trovare un esperto specializzato in PNH con cui poter lavorare. 2. Apprendere il più possibile sulla PNH e sulle possibili opzioni di trattamento 3. Rivolgersi al proprio medico e ad altri professionisti del settore sanitario 4. Annotare le proprie informazioni mediche su un bloc-notes o un computer 5. Elaborare un piano di cura insieme al proprio medico 4 Comprendere la PNH

7 Uno sguardo più approfondito alla PNH Ho appena scoperto di essere affetto da PNH e ho tantissime domande su questa malattia. Ad esempio, vorrei sapere perché ne sono affetto, cosa mi succederà e perché il mio medico ritiene che si tratti proprio di PNH. Ma soprattutto, vorrei sapere cosa posso fare per conviverci al meglio". Tiziano La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi e che nella letteratura medica prende talvolta il nome di emolisi da rottura. Tale condizione è caratterizzata da un deficit a carico delle cellule ematiche di proteine addette alla protezione delle stesse da una parte di sistema immunitario, noto con il nome di sistema del complemento. Quando i globuli rossi si rompono rilasciano l'emoglobina contenuta al loro interno, ovvero la componente di colore rosso del sangue, la cui funzione consiste nel trasporto di ossigeno nell'intero organismo. Il rilascio di emoglobina è all'origine della maggior parte dei sintomi della PNH. Qual è l'origine del nome? Di seguito viene illustrata l'origine del nome emoglobinuria parossistica notturna : Parossistica sta per improvvisa e irregolare Notturna significa durante la notte Emoglobinuria indica la presenza di emoglobina nelle urine, ovvero una sostanza che le rende scure. Di conseguenza, l'espressione emoglobinuria parossistica notturna sta a indicare episodi improvvisi e irregolari di emissione di urine di colore scuro, specialmente durante la notte o nelle prime ore del giorno. È importante tenere presente il fatto che numerose persone affette da PNH non presentano questo tipo di sintomo. Cosa bisogna sapere del sangue Per comprendere la PNH, è importante conoscere alcuni aspetti relativi al sangue. Da cosa è composto il sangue? Il sangue è formato da cellule ematiche sospese nel plasma, un liquido costituito principalmente da acqua, al cui interno sono presenti sostanze chimiche, tra cui proteine, ormoni, minerali e vitamine. Quali sono i tre tipi di cellule principali presenti nel sangue? 1. I globuli rossi corrispondono all'incirca a metà del volume del sangue e contengono emoglobina, ovvero la componente di colore rosso di queste cellule. 2. I globuli bianchi attuano meccanismi di difesa dalle malattie e dalle infezioni, attaccando e distruggendo i germi che penetrano nell'organismo. Esistono vari tipi di globuli bianchi e ciascuno di essi è diretto contro specifici agenti patogeni. 3. Le piastrine sono cellule di piccole dimensioni che svolgono un ruolo importante nel processo di coagulazione del sangue e di arresto delle emorragie. Comprendere la PNH 5

8 Come si formano le cellule del sangue? Tutti e tre i tipi di cellule ematiche si formano a partire dalle cellule staminali presenti nel midollo osseo, ovvero un tessuto spugnoso presente all'interno di alcune ossa. Le cellule staminali del midollo osseo creano continuamente copie di se stesse, trasformandosi, infine, in cellule ematiche mature. Una volta formate e completamente funzionali, queste cellule abbandonano il midollo osseo facendo il loro ingresso nel sangue. Cos'è il sistema del complemento? Il sistema del complemento è un gruppo di proteine presenti nel sangue che coadiuvano il lavoro dei globuli bianchi nel contrastare le infezioni. Tali proteine sono sempre attive, sebbene in termini molto ridotti. Tuttavia, in caso di penetrazione di batteri, virus e altre cellule estranee o anomale nell'organismo, il livello di attività tende ad aumentare. In tali situazioni, infatti, le proteine del sistema del complemento collaborano per attaccare e distruggere le cellule anomale. I globuli rossi nella norma presentano una membrana proteica che funge da protezione contro gli attacchi del sistema del complemento. Uno dei geni addetti alla produzione di questa membrana protettiva prende il nome di gene PIG-A. Quali sono le cause della PNH? La PNH è causata da un cambiamento (mutazione) a carico del gene PIG-A di una singola cellula staminale all'interno del midollo osseo. Segue una descrizione delle fasi che conducono all'insorgenza della PNH: 1. La cellula staminale anomala crea copie di se stessa (cloni), determinando la nascita di un'intera popolazione di cellule staminali contenenti il gene PIG-A mutante, che prende solitamente il nome di "clone PNH". 2. Le cellule staminali anomale si trasformano in globuli rossi maturi con PIG-A mutante, che prendono il nome di globuli rossi PNH. 3. I globuli rossi PNH sono privi di membrana proteica, in grado di proteggerli dal sistema del complemento, le cui proteine sono pertanto libere di attaccare e distruggere i propri bersagli. Un midollo osseo sano contiene cellule staminali. La maturazione delle cellule staminali presenti nel midollo osseo determina la formazione di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Cellule staminali Globuli rossi (RBC) Midollo osseo Globuli bianchi (WBC) Piastrine 6 Comprendere la PNH

9 Alcuni soggetti sani presentano un numero estremamente ridotto di cellule staminali con PIG-A mutante e non manifestano alcuna evidenza clinica di PNH. Al contrario, nei pazienti affetti da PNH, si verifica una condizione che consente alle cellule staminali PNH di proliferare e di trasformare gran parte dei globuli rossi maturi presenti nel sangue in cellule anomale. Alcuni medici ritengono che tale situazione sia causata dal fatto che il midollo osseo dei soggetti affetti da PNH è più debole del normale. L'indebolimento del midollo osseo di un soggetto può essere causato dall'insorgenza di anemia aplastica o di un'altra patologia a carico del midollo osseo (per ulteriori informazioni sull'anemia aplastica, si rimanda alla pagina 16). Un'altra condizione che conduce solitamente all'indebolimento del midollo osseo consiste in una forma lieve e non diagnosticata di altre patologie del midollo osseo, come l'anemia aplastica o le sindromi mielodisplastiche. In linea di massima, l'acutezza dei sintomi è proporzionale alla quantità di cellule PNH presenti nell'organismo. Nello specifico, se nell'organismo sono presenti 10 cellule PNH su 100 globuli rossi, potrebbero manifestarsi alcuni sintomi della patologia. Tale condizione potrebbe tuttavia verificarsi anche in soggetti con un numero inferiore di cellule anomale. Cosa non causa la PNH? "Ho 3 figli e 5 nipoti e sono preoccupato. È possibile che possa trasmettere loro la PNH? E cosa succede nel caso di mia moglie? Posso trasmetterle la malattia quando la bacio?" Ruggero La PNH non si trasmette geneticamente da genitori a figli, né da persona a persona. Il grande interrogativo D: Sono affetto/a da PNH. A cosa andrò incontro con il passare del tempo? E qual è la mia aspettativa di vita? R: Il decorso della PNH varia enormemente da persona a persona. Ad esempio, ci sono pazienti che presentano solo sintomi lievi oppure pazienti che presentano sintomi gravi e che hanno bisogno di assumere farmaci o di sottoporsi a trasfusioni di sangue. Alcune persone affette da PNH vivono per interi decenni, mentre i soggetti che sviluppano coaguli di sangue in parti vitali dell'organismo, sindromi mielodisplastiche (MDS) o leucemia mieloide acuta (AML) potrebbero avere una vita più breve. La buona notizia Gli esperti stanno mettendo a punto nuove cure in grado di garantire una maggiore aspettativa di vita alle persone affette da PNH. Dalla letteratura scientifica meno recente, si evince che i pazienti affetti da questa patologia vivono in media dai 15 ai 20 anni. Ricerche più recenti dimostrano invece che, negli ultimi 20 anni, l'aspettativa di vita è in continua crescita. Inoltre, potrebbe ben presto verificarsi l'eventualità che la durata della vita di un paziente affetto da PNH sia persino equivalente a quella di una persona sana della stessa età. Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento della PNH, si rimanda alla pagina 14. Ricapitolando... La PNH è una patologia rara e grave che causa la rottura dei globuli rossi Il sangue è formato da globuli rossi, globuli bianchi e piastrine presenti nel plasma Lo sviluppo delle cellule staminali presenti nel midollo osseo determina la formazione dei tre tipi di cellule ematiche Il sistema del complemento è un gruppo di proteine del sangue che lavorano insieme per attaccare e distruggere le cellule anomale presenti nell'organismo I globuli rossi nella norma presentano una membrana proteica che funge da protezione delle cellule contro gli attacchi del sistema del complemento. Il gene preposto alla produzione di questa membrana protettiva prende il nome di PIG-A. La PNH è causata da un cambiamento a carico del gene PIG-A di una singola cellula staminale all'interno del midollo osseo. Comprendere la PNH 7

10 Quali sono i sintomi della PNH? Ho un colorito pallido, mi sento sempre stanca e ho spesso le vertigini e l'affanno. Il dottor Rossi dice che tutti questi sintomi sono dovuti all'anemia". Gina I sintomi della PNH sono molteplici. Un paziente può presentarne tanti oppure solo uno o due o addirittura nessuno. Durante il decorso della malattia, è possibile inoltre notare la comparsa di un nuovo sintomo. Alcune persone presentano sintomi più gravi rispetto ad altre. Tuttavia, tutti i sintomi correlati alla PNH sono causati da una delle seguenti condizioni: Emolisi, ovvero la scissione o distruzione dei globuli rossi Trombosi, vale a dire la presenza di coaguli nel sangue Basse conte ematiche, che corrispondono a un deficit di un particolare tipo di cellula del sangue Emolisi L'emolisi consiste nella rottura dei globuli rossi. Quali sono i sintomi dell'emolisi? In caso di rottura dei globuli rossi PNH, l'emoglobina in essi contenuta viene rilasciata nel plasma, causando numerosi sintomi tra cui: L'inscurimento delle urine (anche se non nel 100% dei casi). In caso di bassi livelli di globuli rossi (anemia), il paziente potrebbe presentare: Sensazione di forte affaticamento Mal di testa intensi Difficoltà respiratorie durante l'attività fisica Un battito cardiaco irregolare Per ulteriori informazioni sui sintomi dell'anemia, si rimanda alla pagina 11. Quali sono i sintomi dell'emolisi grave? Se si è effetti da emolisi grave, l'emoglobina viene rilasciata rapidamente nel sistema circolatorio, dove si lega all'ossido nitrico rimuovendolo dall'organismo. Questa molecola aiuta i muscoli a rimanere tonici e rilassati. Un deficit di ossido nitrico causa spasmi muscolari in alcune parti dell'organismo. Tale condizione è all'origine di molteplici sintomi tra cui: Quali sono le cause dell'emolisi? L'emolisi si manifesta nel momento in cui il sistema del complemento aumenta il suo livello di attività attaccando i globuli rossi PNH. Di solito, il sistema del complemento attacca esclusivamente organismi estranei, come virus e batteri. Tuttavia, poiché danneggiate, le cellule PNH vengono riconosciute come estranee e attaccate dal sistema del complemento, che ne causa una vera e propria esplosione. 8 Comprendere la PNH

11 Sensazione di forte affaticamento. Dolore da moderato a intenso all'addome o nella zona del ventre. Spasmi a livello dell'esofago, ovvero il tubo presente nella gola che collega la bocca allo stomaco, che causano difficoltà nella deglutizione. Nella popolazione maschile, tale patologia può causare difficoltà nell'ottenimento o nel mantenimento di un'erezione (impotenza). Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento dell'emolisi e dell'anemia, si rimanda alla pagina 14. Trombosi La trombosi, chiamata spesso semplicemente coagulo di sangue, consiste nell'ostruzione di una vena. Chi viene colpito da coaguli di sangue? Nel corso della vita, almeno una persona affetta da PNH su tre svilupperà un coagulo di sangue e, in particolare, in una persona su cinque, la prima manifestazione della malattia è rappresentata proprio da un coagulo di sangue. Perché i coaguli di sangue rappresentano una condizione così diffusa tra le persone affette da PNH? Non sono ancora del tutto chiari i motivi alla base della tendenza delle persone affette da PNH a sviluppare coaguli di sangue. Alcuni scienziati ritengono tuttavia che l'organismo di questa tipologia di pazienti contenga piastrine anomale con una consistenza estremamente "appiccicosa", che le spinge a formare più facilmente coaguli. Inoltre, molte persone affette da PNH presentano un deficit di ossido nitrico, che previene la formazione di coaguli di sangue impedendo alle piastrine di legarsi. L'emolisi, che rappresenta un altro sintomo della PNH, determina non solo un deficit di ossido nitrico, ma anche la formazione di piccole porzioni di membrane di globuli rossi, note con il nome di microparticelle, anch'esse solitamente causa di coaguli. Quali sono i sintomi dei coaguli di sangue? I sintomi dei coaguli di sangue dipendono dal punto in cui si sviluppano. Alcuni soggetti sani e non affetti da PNH sviluppano talvolta coaguli di sangue nelle vene delle gambe. Le persone affette da PNH tendono invece a svilupparli in altre parti del corpo, come ad esempio il cervello o l'addome. Coagulo di sangue nell'addome Il coagulo di sangue può svilupparsi nell'addome o nella zona del ventre, ovvero l'area compresa tra il torace e le anche. Segue un'indicazione di alcuni punti dell'addome in cui potrebbe svilupparsi un coagulo di sangue: La milza. La vena principale collegata al fegato (in tal caso si parla di sindrome di Budd-Chiari). L'intestino che, nel caso di un afflusso di sangue insufficiente, sviluppa una condizione che prende il nome di ischemia. In presenza di coagulo di sangue nell'addome: La zona del ventre potrebbe essere caratterizzata dalla presenza di liquido o gonfiore, che prende il nome di ascite. L'area interessata dal coagulo potrebbe essere calda al tatto e causare un dolore molto intenso. Se il coagulo dell'addome non viene curato: Potrebbe verificarsi l'occlusione di parte dell'intestino (necrosi intestinale). Il fegato potrebbe essere danneggiato e, di conseguenza, smettere di funzionare. Comprendere la PNH 9

12 Coagulo di sangue nel cervello Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene presenti nel cervello. Quando si verifica questa condizione: Il paziente potrebbe lamentare un mal di testa molto intenso. Il cervello potrebbe non funzionare correttamente. Il paziente potrebbe avere problemi a parlare, alla vista o nel movimento di alcune parti del corpo. Coagulo di sangue nella pelle Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene della pelle. Quando si verifica questa condizione: La pelle dell'area affetta potrebbe arrossarsi, presentare gonfiore, essere calda al tatto o causare dolore. Coagulo di sangue nelle braccia o nelle gambe Il coagulo di sangue potrebbe formarsi nelle vene delle braccia o delle gambe. Quando si verifica questa condizione: L'arto potrebbe essere caldo al tatto, presentare ingrossamento o gonfiore oppure causare dolore. Coagulo di sangue nei polmoni Può accadere talvolta che un coagulo di sangue si stacchi e raggiunga i polmoni, causando la cosiddetta embolia polmonare. In caso di embolia polmonare: Il paziente potrebbe lamentare un dolore acuto al torace, che si intensifica generalmente quando si emettono respiri profondi. Potrebbero inoltre manifestarsi difficoltà respiratorie (respiro corto) oppure respiri accelerati. Il paziente potrebbe provare un'improvvisa sensazione di ansia. Il paziente potrebbe inoltre espellere del sangue con dei colpi di tosse. Potrebbero sopraggiungere le vertigini. Il paziente potrebbe persino svenire. Potrebbe verificarsi un'eccessiva sudorazione. Basse conte ematiche Molte persone affette da PNH presentano basse conte ematiche. Ciò significa che l'organismo contiene una quantità insufficiente di uno o più tipi di cellule ematiche. Rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di comparsa di uno qualsiasi dei sintomi di un coagulo di sangue. Potrebbe essere necessario sottoporsi a una cura salvavita. Come è possibile diagnosticare un coagulo di sangue? Per diagnosticare un coagulo di sangue il medico acquisisce generalmente alcune immagini degli organi interni del paziente servendosi di varie tecniche, tra cui: TC (tomografia computerizzata) o TAC (tomografia assiale computerizzata) MRI (risonanza magnetica) Esame Doppler (noto anche con il nome di ultrasuoni) Rapporto V/Q (ventilazione/perfusione) Il medico potrebbe inoltre prescrivere un esame di laboratorio chiamato D-Dimero, noto anche con il nome di frammento D-Dimero o frammento di degradazione della fibrina. Per ulteriori informazioni sui metodi di trattamento dei coaguli di sangue, si rimanda alla pagina Comprendere la PNH

13 Globuli rossi I deficit più comuni sono a carico dei globuli rossi. Un basso livello di globuli rossi è chiamato anemia. I globuli rossi trasportano l'ossigeno dai polmoni al resto dell'organismo. Un basso livello di globuli rossi in presenza di PNH è dovuto generalmente alla rottura (emolisi) di queste cellule. Quando ciò avviene, i livelli di LDH e le conte dei reticolociti sono solitamente elevati. Alcuni pazienti sviluppano bassi livelli di ferro, acido folico e vitamina B12, che determinano un ulteriore peggioramento della già bassa conta di globuli rossi. Una piccola percentuale di pazienti affetti da PNH presenta conte ematiche estremamente basse a carico di altri tipi di cellule. Tale condizione è causata generalmente da un problema legato alla produzione di cellule ematiche da parte del midollo osseo. Globuli bianchi Un basso livello di globuli bianchi è chiamato leucopenia. I globuli bianchi difendono l'organismo dalle infezioni attaccando e distruggendo batteri e virus. Piastrine Un basso livello di piastrine è chiamato trombocitopenia. Le piastrine svolgono un ruolo determinante nel coagulo del sangue e nel controllo delle emorragie. Quali sono i sintomi delle basse conte ematiche? Leggere il paragrafo che segue per conoscere i sintomi correlati a ciascun tipo di cellula ematica interessata. Segnare i sintomi che vi riguardano e comunicateli al vostro medico. Bassi livelli di globuli rossi potrebbero causare: Una sensazione di lieve o forte affaticamento Difficoltà respiratorie Scarsi livelli di attenzione e difficoltà di concentrazione Una pelle più pallida del normale Battito accelerato e dolore toracico, generalmente solo nei casi più gravi Inappetenza (poco appetito) o perdita di peso Bassi livelli di globuli bianchi potrebbero causare: Periodi di malattia prolungati e generalmente accompagnati da fenomeni febbrili Difficoltà nel combattere le infezioni Contrazione di infezioni alla pelle Contrazione di infezioni ai seni paranasali (sinusite) e naso chiuso Contrazione di infezioni ai polmoni che causano difficoltà respiratorie Contrazione di infezioni alla vescica con conseguenti minzioni dolorose o più frequenti Infiammazioni della bocca Senso di affaticamento e carenza di energie Bassi livelli di piastrine potrebbero causare: Formazione di lividi o emorragie più frequente, anche in caso di graffi e contusioni di piccola entità Emorragia del naso Gengive sanguinanti, specialmente in seguito a trattamenti dentali o alla spazzolatura dei denti. Consultare il proprio medico prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento dentale. Presenza di macchioline piatte e di colore rosso sotto la pelle causate da emorragia e chiamate petecchie, che compaiono con maggiore frequenza nelle parti inferiori delle gambe. Consultare il medico in caso di comparsa di uno qualsiasi dei sintomi illustrati in precedenza. Comprendere la PNH 11

14 La PNH è correlata ad altre due patologie del midollo osseo La PNH è correlata a due patologie che impediscono al midollo osseo di produrre cellule in modo adeguato e che prendono il nome di anemia aplastica e sindromi mielodisplastiche (o MDS). La PNH è correlata all'anemia aplastica: In più di 10 persone su 100 colpite da anemia aplastica verrà diagnosticata anche la PNH oppure si assisterà alla comparsa della patologia in un momento successivo. I pazienti possono presentare una combinazione delle due patologie a vari livelli. Alcune persone affette da PNH svilupperanno l'anemia aplastica. I pazienti affetti da PNH possono presentare sintomi tipici dell'anemia aplastica, come ad esempio la presenza di basse conte ematiche. La PNH è correlata alle MDS: All'incirca 1-3 persone affette da PNH su 100 sviluppano anche MDS. Quali sono i sintomi dell'anemia aplastica e delle MDS? I sintomi dell'anemia aplastica e delle MDS, che variano in base al tipo di cellula ematica colpita, sono simili a quelli illustrati alla pagina 11 e includono: Emorragia Brividi Febbre Sintomi di infezione Sintomi di anemia Rivolgersi immediatamente al proprio medico in caso di comparsa di uno qualsiasi di questi sintomi. Come è possibile capire di essere affetti da anemia aplastica o MDS? La diagnosi di queste patologie può rivelarsi complessa... Il medico potrebbe: Eseguire una biopsia del midollo osseo. Prescrivere analisi del sangue o altri tipi di esami. Per ulteriori informazioni sull'anemia aplastica e sulle MDS, visitare il sito web Ricapitolando... Tutti i sintomi correlati alla PNH sono causati da una delle seguenti condizioni: Emolisi, ovvero la scissione o distruzione dei globuli rossi Trombosi, vale a dire la presenza di coaguli nel sangue Basse conte ematiche, che corrispondono a un deficit di un particolare tipo di cellula del sangue 12 Comprendere la PNH

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo.

Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Chemioterapia e i suoi principali effetti collaterali. Guida informativa per i pazienti. Unità Operativa Ematologia e Centro Trapianti Midollo Osseo. Ospedale Oncologico Armando Businco Cagliari. Le informazioni

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

La Terapia con Bifosfonati

La Terapia con Bifosfonati Capire La Terapia con Bifosfonati International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (United States and Canada) 818-487-7455 FAX: 818-487-7454

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione? Società Medico Chirurgica di Ferrara FIBRILLAZIONE ATRIALE E TROMBOSI VENOSA PROFONDA ASPETTI FISIOPATOLOGICI, CLINICI E TERAPEUTICI Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario QUADERNI SULLE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE N. 2 Il sistema immunitario ASSOCIAZIONE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE ONLUS Quaderni pubblicati da AIP ONLUS N.1 La sindrome di Wiskott Aldrich (WAS) N.2 Il sistema

Dettagli

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia Camminiamo insieme Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia 1 A cura di: Prof. Valerio De Stefano Professore Ordinario Istituto di Ematologia Università Cattolica di Roma - Policlinico Agostino Gemelli

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org Lo scopo di questa scheda informativa è illustrare alle persone affette da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ai loro amici e familiari il modo migliore per poter vivere una vita normale con

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO?

STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO? STANCHI, FIACCHI, SENZA ENERGIA CARENZA DI FERRO? Allestimento e produzione dell opuscolo da parte di Mediscope AG. www.mediscope.ch Indice 1. Prefazione Prof. Dr. Dr. med. Walter A. Wuillemin, ematologo,

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO Dipartimento Clinico Assistenziale Oncologico Unità Operativa di Ematologia Centro Trapianto di Cellule Staminali Direttore Prof. Attilio Olivieri Versione del 18-2-2008 LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny EPATITE B 50 domande e risposte Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny 2012 by SEVHep; 2 a edizione c/o Centro di Epatologia Clinica Luganese Moncucco Via

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Jane Gick www.e-imd.org Indice Introduzione...3 Il metabolismo...4 Ecco come l organismo utilizza le proteine...4 Quali sono

Dettagli

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Le muffe fanno parte, insieme ai lieviti e ai funghi a cappello sia mangerecci sia velenosi, di un vastissimo quanto eterogeneo gruppo di organismi,

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch 0844 448 448 Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch L eliminazione del morbillo un obiettivo internazionale

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli