SABIRMaydan 28 Settembre 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SABIRMaydan 28 Settembre 2014"

Transcript

1 SABIRMaydan 28 Settembre 2014 Dialoghi intorno alla cittadinanza mediterranea «Dobbiamo essere inclusivi, cercando di contenere i filo-questi e i filo-quelli, dobbiamo sempre guardare più avanti, dissolvere, non partecipare a questi conflitti» (Padre Paolo Dall'Oglio, luglio 2013) «Vi chiedo di pregare. Vi chiedo la vostra solidarietà. Vi chiedo di continuare quello che io non sono più in grado di fare: combattete, sognate, sperate» (Alaa Abdel Fattah, agosto 2014) "Pane, libertà e giustizia sociale" Negli ultimi anni nazioni e territori attorno al Mediterraneo sono stati teatro di numerosi e straordinari movimenti di protesta e di lotta. Con un vero e proprio effetto di contagio, nonostante l'eterogenità dei paesi protagonisti, questi movimenti hanno rivelato di condividere modalità e aspirazioni comuni. Animati dallo slogan tunisino "Pane, libertà e giustizia sociale", i cittadini di diversi paesi hanno conquistato le piazze per riappropriarsi dei beni comuni, degli spazi pubblici, di quei diritti civili e sociali troppo spesso violati. Tutto questo all'insegna dell'affermazione, del rispetto e della dignità quali punti fondamentali di una società più equa e inclusiva.

2 Nonostante questa straordinaria mobilitazione di massa e la forza che ne è derivata, è crescente in questi paesi la frustrazione per l'incapacità delle strutture classiche della democrazia formale di rispondere alle domande di questa nuova Primavera mediterranea, nell'intento sovente di reprimere questi movimenti con la propaganda o la forza. Se in paesi così diversi tra loro gli slogan e le aspirazioni sono stati gli stessi, ed erano alimentati da un'energia comune che attraversava le frontiere e accumunava le diversità culturali e religiose, ciò che manca oggi è uno spazio di confronto, scambio, produzione di cultura e strategie comuni. Un luogo ed un momento dove possa formarsi un attivismo cittadino transnazionale critico e responsabile, che si rigeneri anche attraverso la cultura e l'espressione artistica attorno a temi quali la cittadinanza e l'appartenenza a comunità che condividono una storia ed una geografia comuni, stili di vita e valori simili, dunque un destino comune: quello del Mediterraneo come culla delle civiltà tra Oriente e Occidente. Perché SABIRMaydan? L'Italia potrebbe avere un ruolo chiave in questo processo per una cittadinanza attiva transmediterranea. La Sicilia in particolare, con la sua storia di migrazioni e contaminazioni culturali, è uno scenario ideale per poter dare possibilità a tutti quegli attivisti, intellettuali, artisti e pensatori di affrontare problematiche comuni, stimolare il dibattito, pensare strategicamente e produrre cultura. Proprio per questo, nella cornice del Festival di letteratura mediterranea SABIRFest che si terrà a Messina dal 25 al 28 settembre 2014, COSPE insieme a Mesogea organizza SABIRMaydan, una finestra sulla cittadinanza mediterranea. SABIRMaydan è uno spazio di espressione, creatività, confronto delle mille realtà che compongono i territori del Mediterraneo, ricchi di storia e cultura, ma alla ricerca di diritti civili e nuove opportunità di riscatto. Territorio di frontiera, come un ponte tra due mondi, SABIRMaydan è una sorta di Agorà in cui preparare il Mediterraneo di domani.

3 I dialoghi 10:30-12:00 LA DIFFERENZA STA TRA CHI HA DIRITTI E CHI NO: INSIEME CONTRO IL SISTEMA DELLE DISEGUAGLIANZE SI VINCE? Concetti come Establishment, Casta o Corruzione sono diventati patrimonio comune di molti movimenti sociali attorno al Mediterraneo. È la relazione tra Potere e Cittadino che viene messa in questione perché il mondo delle decisioni politiche tentenna nel costruire pratiche di giustizia sociale e redistribuzione delle risorse. Come è possibile combinare impegno civile e denuncia del capitalismo selvaggio tra Nord e Sud del Mediterraneo? Come è possibile ritrovare la dignità nel lavoro e dare futuro ai giovani? IO SONO COLEI CHE HA GIRATO IL RUBINETTO : SARANNO LE DONNE DELLE DUE RIVE A COSTRUIRCI UN DESTINO COMUNE? L attrice egiziana Shādiya, in un vecchio film, apre la chiusa dell acqua contro la volontà del despota e dice: Anā illī fatahtu al-hāwīs. Diventerà questa frase uno degli slogan delle rivoluzionarie egiziane. Può l attivismo donna essere protagonista di un movimento cittadino mediterraneo che ci aiuti a superare ingiustizie, oppressione, disparità e incomprensioni? Questa sessione esplora le potenzialità di una prospettiva femminile all impegno sociale e politico delle donne sulle due rive per affrontare le comuni sfide politiche, socioeconomiche e culturali nella diversità. Ramón Espinar Merino (SPA): uno dei portavoce di Juventud Sin Futuro, la colonna dorsale del Movimento madrileno de Los Indignados, denominato 15-M. Roni Ben Efrat (ISR): rappresentante del sindacato indipendente WAC- Chaimaa Fatihi (MAR-ITA): studentessa di giurisprudenza, è responsabile Relazioni pubbliche dell'associazione Giovani Musulmani d Italia; collabora con l associazione ONSUR- Italia(Campagna Mondiale di Sostegno al Popolo Siriano), e con il

4 Ma an (Workers Advice Center) e dell associazione Sindyanna of Galilea, aderì al movimento sociale che occupò Tel Aviv nell estate del Fin dagli anni 80 si batte contro l Occupazione militare israeliana, ed è membro esecutivo del partito Da am. Anna Lodeserto (ITA): rappresentante della rete European Alternatives - Democracy, Equality, Culture beyond the Nation State, dirige il settore Campagne e Partecipazione. Si occupa di contrasto alla criminalità organizzata transnazionale, partecipazione politica cittadina, immigrazione e media. progetto Child Again. Marta Bellingreri (ITA): fondatrice dell'associazione Di.A.Ri.A. e autrice di "Lampedusa. Conversazioni su isole, politica, migranti", ha lavorato come mediatrice culturale per minori non accompagnati. Ha partecipato al film documentario "Io sto con la sposa", recentemente presentato al festival di Venezia. Sara Borrillo (ITA): Ricercatrice dell'università L'Orientale e del Tavolo per i Problemi della Pace e della guerra della Regione Toscana, autrice di numerose indagini su genere e democrazia nei Paesi arabi, in particolare sul movimento marocchino del 2011 "20 febbraio". Proiezione video: La primavera siamo noi di Cristina Mastrandrea, fotogiornalista Moderatore: Gabriele Vaccaro, rappresentante di Banca Etica Sicilia Moderatore: Daniela Irrera, Università di Catania, membro di Assemblée des Citoyens de la Méditerranée - Reggio Calabria

5 12:00-13:30 PENSARE LA CITTADINANZA ATTIVA IN CHIAVE MEDITERRANEA: COME IMPARARE DAGLI ALTRI, FARE CULTURA E SCAMBIARSI GLI STRUMENTI PER IL CAMBIAMENTO SOCIALE Tunisini che imparano dai serbi, spagnoli che si ispirano agli egiziani, i movimenti di lotta si scambiano idee, strategie e pratiche nella loro battaglia per i diritti. Ma come dare continuità a questa rete transnazionale mediterranea dell attivismo? Come pensare in modo strategico e produrre una cultura dell agire dal basso? Come coinvolgere e farsi capire dal popolo? Uno scambio tra chi occupa le prime linee dell attivismo euro-mediterraneo. ATTIVISMO MEDIA-TERRANEO: QUALI STRATEGIE PER UN INFORMAZIONE INDIPENDENTE DOPO LE RIVOLUZIONI? Facebook, twitter, blog, giornalismo militante e citizen journalism. C è stato un momento durante e dopo le rivoluzioni in cui sembrava che l informazione libera, indipendente e accessibile a tutti fosse la cifra delle giovani società soprattutto arabe. Oggi ritornano censura, arresto e tortura. Che cosa è successo? Come organizzare oggi un mondo mediatico parallelo mediterraneo che diffonda la voce dei diritti a scala regionale? Hozan Ibrahim (SYR/GER): ex-portavoce dei Local Coordination Committees della rivoluzione siriana in seno al Syrian National Council, attualmente in Germania; co-promotore dell iniziativa Citizens for Syria per mettere in rete attivisti siriani e europei per la democrazia. Lisa Ariemma (CAN/ITA): membro di Presidio Europa No TAV, copromotrice del Forum internazionale contro le grandi opere inutili ed imposte, che lega movimenti sociali di lotta contro la distruzione del territorio e per la cittadinanza attiva nella regione euro-mediterranea. Esraa Abdelfattah (EG): Ha giocato un ruolo centrale nell occupazione di piazza Tahrir del Nel 2008, fondò, il gruppo Facebook "April 6 General Strike Egypt" che promuoveva una giornata di disobbedienza civile per i lavoratori. Candidata al Nobel per la Pace 2011, collabora ora con la Egyptian Democratic Academy e scrive per il giornale El-Youm7. Nathalie Galesne (FRA): fondatrice di Babelmed.net, la prima rivista online delle culture mediterranee, che rompe barriere mentali e smaschera pregiudizi, con una rete di corrispondenti nei principali

6 Ibrāhīm as-shatalī (PAL): attivista di Gaza, uno dei leader della "Primavera araba" in Palestina contro le divisioni in seno alla società e alla politica palestinesi. Lotta per i diritti palestinesi di circolazione e di soggiorno e collabora con Civitas Academy / Skype Paesi del Mediterraneo, scelti per la loro indipendenza e conoscenza della realtà sociale e culturale. Moderatore: Antonio Mazzeo, giornalista, movimento No MUOS Moderatore: Pamela Cioni, responsabile comunicazione COSPE 15:00-16:30 ARTE COME FORZA COSTITUENTE PER IL CAMBIAMENTO SOCIALE L'arte da millenni si fa linguaggio universale e collante sociale, denuncia le ingiustizie e anticipa le trasformazioni. In un momento di radicale mutamento, di affermazione di una maggiore dignità civile e di rivendicazione di una maggiore democrazia partecipativa, si può ritenere l'arte la forza propulsiva verso un riscatto del Mediterraneo? Come fare dell'arte uno strumento di rianimazione del dialogo democratico e uno spazio costituente per la tutela dei beni comuni? Sylvia de Fanti (ITA): attrice e membro fondatore del movimento di NÉ IN NOME DI DIO, NÉ DELLO STATO: POTRÀ UNA SOLIDARIETÀ TRANS- MEDITERRANEA SALVARCI DA NAZIONALISMI E FONDAMENTALISMI? Ci giunge l immagine di popoli che si dividono in nome di Dio e di regimi che dividono le comunità in nome di Dio. Vi è però un aspirazione alla giustizia sociale che accomuna comunità diverse. Può dunque la giustizia sociale, un neo-umanesimo avvicinare i popoli del Mediterraneo al di là della contrapposizione tra secolarismo e religione? Può una nuova Pietas aiutarci a distinguere in seno all Islam politico e disinnescare la manipolazione identitaria praticata da regimi e forze politiche sulle due sponde?

7 operatori dello spettacolo di Teatro Valle Occupato di Roma, il quale ha lottato durante tre anni per i beni comuni e la cultura e continua a realizzare pratiche di commoning. È laureata in Scienze della Comunicazione e specializzata in Antropologia Culturale. Mohammad Tolba (EG): fondatore del movimento Salafiyo Costa, che dalla Rivoluzione del 2011 raccoglie salafiti, cristiani e non praticanti nella soluzione di scontri interreligiosi, per la giustizia sociale e i diritti di cittadinanza e nella denuncia della propaganda di divisione identitaria. Alaa Talbi (TUN): direttore esecutivo del Forum Tunisien pour le Droits Economiques et Sociaux, molto attivo su flussi migratori e diritti sindacali, e poeta, che tenta di recuperare i linguaggi regionali come forza per una coscienza sociale e cittadina trasformativa diffusa con il collettivo Street Poetry. Moderatore: Jonathan Ferramola, COSPE, direttore del Terra di Tutti i Film festival Suor Elisa Kidané (ERI-ITA): suora comboniana, scrittrice e poetessa, si definisce "eritrea per nascita, missionaria comboniana per vocazione, cittadina del mondo per scelta". Già responsabile del notiziario della rivista Femmis, dal 2011 cura su Nigrizia I colori di Eva, rubrica che ospita racconti di numerose scrittrici di origine straniera. Moderatore: Rita Fulco, filosofa, Università di Messina 16:30-18:00 CITTADINANZA MEDITERRANEA: È POSSIBILE COSTRUIRE UN MOVIMENTO DAL BASSO PER UN MEDITERRANEO SPAZIO COMUNE? Quando pensiamo al Mediterraneo, pensiamo a categorie come una storia e un patrimonio artistico comuni, uno stile di vita, valori come socialità, LA PIAZZA MEDITERRANEA DOPO LE RIVOLUZIONI: CI PUÒ RENDERE ANCORA LIBERI? Gli spazi pubblici di molte grandi città sono stati i luoghi-simbolo delle rivoluzioni arabe e dei movimenti europei di indignazione. La Piazza, il Foro

8 ospitalità e contaminazione culturale o senso del sacro. È sufficiente questo per immaginare una nuova cultura della cittadinanza? Come possono cittadini e società preparare la strada a un destino comune alle due rive? Emel Kurma (TK): coordinatrice generale di Helsinki Citizens' Assembly, coinvolta nel movimento di protesta di Gezi Park, Istanbul. Sin dagli anni 90, si è occupata di movimenti sociali, diritti di cittadinanza, profughi elibertà fondamentali in Turchia e in Europa orientale. Kamal Lahbib (MAR): ex-detenuto politico, ha partecipato alla creazione di numerosissime organizzazioni non-governative marocchine. È direttore di Alternatives Maroc e membro del Forum Maghreb- Mashrek. Leader del movimento anti- globalizzazione del suo Paese, è una delle teste pensanti del Forum sociale mondiale tenutosi a Tunisi nel Lina Ben Mhenni (TUN): attivista tunisina, blogger e assistente di linguistica all Università di Tunisi. Ha vinto il Deutsche Welle International Blog Award e l International Journalism Prize di El Mundo, ed è stata candidata al Nobel per la Pace Dal 3 agosto 2013 è sotto protezione governativa per le minacce ricevute da estremisti islamici. sono ancora i luoghi della produzione di idee di progresso e della legittimazione democratica? La funzione della Piazza è quella di contrapporsi o di dialogare con le istituzioni? Vi è spazio per la democrazia diretta? Vi è futuro per un riscatto civile che ricongiunga città e campagne attorno al Mediterraneo? Mahmoud Hassan (EG): scrittore, produttore televisivo e attivistapolitico alessandrino, la sua novella "The Remaining Stories of What Happened" ha vinto nel 2012 il premio The Egyptian Cultural Palaces. Membro dei Fratelli Musulmani fino al 2005, ha poi assunto un orientamento laico e di sinistra. Costis Triandaphyllou (GR): artista visuale poliedrico, poeta e attivista ateniese. È regista del film Saga of a City. È stato uno degli animatori del gruppo Direct Democracy di piazza della Costituzione (Plateiós Syntagmatós), e collabora con la rivista di critica sociale Protagma. Mohcine Hammane (MAR): rappresentante della rete Chabaka di Tangeri, che lavora su diritti del lavoro, migrazione e gioventù. Ha partecipato al Movimento 20 febbraio 2011, è membro del Consiglio dei diritti umani di Tangeri e collabora con associazioni spagnole sullo sviluppo sociale. Moderatore: Gianluca Solera, direttore Italia-Europa Mediterraneo/Cittadinanza globale COSPE Moderatore: Fabio Laurenzi, presidente COSPE

9 18:00-19:30 INCONTRO CON L ÉQUIPE DI PROGETTO MEDITERRANEA Un progetto nautico, culturale, scientifico e di relazione tra i popoli. Cinque anni a vela per tutto il Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Rosso settentrionale. Una speaking-platform da cui parlare del Mediterraneo, mettere in collegamento sponde diverse e pensiero e azione sul Mediterraneo, attraverso la simbologia del viaggio per mare che collega e unisce. Simone Perotti (ITA): scrittore e marinaio, è ideatore e fondatore di Progetto Mediterranea, responsabile culturale e supervisore delle diverse attività della spedizione e comandante dell imbarcazione. Francesca Piro (ITA) : medico, tra i fondatori di Progetto Mediterranea; responsabile dell ufficio-stampa e della logistica a terra e in mare, gestisce i rapporti con le istituzioni. Daniela di Ciaccio (ITA): sociologa, tra i fondatori di Progetto Mediterranea, responsabile dei progetti scientifici, partnership e sponsorizzazioni, si occupa di processi di gestione e risorse umane. Moderatore: Caterina Pastura, Mesogea Seguito dalla proiezione del documentario Liquid Traces - The Left-to-Die Boat Case (di Charles Heller e Lorenzo Pezzani), una produzione della campagna Watch the Med.

10 21:00-23:30 CHIUSURA E SPETTACOLO 21:00-22:00 MANIFESTO PER LA CITTADINANZA MEDITERRANEA E RINGRAZIAMENTI a cura di Gianluca Solera, in presenza di Gaetano Giunta (Fondazione di Comunità), Ugo Magno (Mesogea) e Fabio Laurenzi (COSPE)- Interventi: Giovanni Serra (Cooperativa Dignità e Lavoro - su Istituto per l attivismo mediterraneo) e Maria Donata Rinaldi (COSPE - su Festival per la cittadinanza mediterranea) 22:00-23:30 PERFORMANCE LIVE PIETRO DALL'OGLIO Musicista specializzato in tecniche e strumenti afro-cubani nonché di ritmi mediterranei. Ha suonato in gruppi come Serpiente Latina, Taakoma e Angostura. Controvento è il suo ultimo disco. Scrive di musica e interviene in varie trasmissioni televisive. Negli ultimi tempi sperimenta suoni rap incidendo "Abuna Paolo", canzone dedicata al fratello Paolo sequestrato in Siria. SABIR MAYDAN è dedicato al gesuita Padre Paolo Dall'Oglio e al blogger egiziano Alaa Abdelfattah. SABIR MAYDAN è stato reso possibile grazie soprattutto a una campagna di crowdfunding con Produzioni dal Basso e Banca Etica.

Insieme, pensando alle grande sfide delle nostre società

Insieme, pensando alle grande sfide delle nostre società Insieme, pensando alle grande sfide delle nostre società 10 12 settembre 2012 Città di Lussemburgo Con il patrocinio del Centro Culturale d Incontro dell Abbazia Neumünster e la Fondazione Anna Lindh Insieme,

Dettagli

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale ALLEGATO B Regione Toscana Direzione generale della Presidenza - Settore Attività Internazionali D.C.R. n. 26 del 04/04/2012 Piano Integrato delle attività internazionali PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE

Dettagli

CONVERSAZIONI APERTE PER RIPENSARE ETICA E SIGNIFICATO SOCIALE DEL LAVORO NELLA PROSPETTIVA GLOBALE

CONVERSAZIONI APERTE PER RIPENSARE ETICA E SIGNIFICATO SOCIALE DEL LAVORO NELLA PROSPETTIVA GLOBALE CONVERSAZIONI APERTE PER RIPENSARE ETICA E SIGNIFICATO SOCIALE DEL LAVORO NELLA PROSPETTIVA GLOBALE Gran parte del cammino delle società e della vita delle persone, donne e uomini, è stata costruita nella

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

ProMosaik e.v. una giovane associazione

ProMosaik e.v. una giovane associazione ProMosaik e.v. una giovane associazione ProMosaik e.v. è una giovane associazione, fondata nel 2014 a Leverkusen, la quale persegue l'obiettivo di impegnarsi su scala mondiale per il dialogo interculturale

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

Linee guida per la progettazione didattica

Linee guida per la progettazione didattica Pace, fraternità e dialogo Sui passi di Francesco Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2013-2014 Il Programma Pace, fraternità e dialogo. Sui passi di Francesco

Dettagli

150 ANNI. E POI? SGUARDI DI LUNGO PERIODO ALLA STORIA DELL ITALIA UNITA I GIOVANI INCONTRANO LA STORIA

150 ANNI. E POI? SGUARDI DI LUNGO PERIODO ALLA STORIA DELL ITALIA UNITA I GIOVANI INCONTRANO LA STORIA 150 ANNI. E POI? SGUARDI DI LUNGO PERIODO ALLA STORIA DELL ITALIA UNITA I GIOVANI INCONTRANO LA STORIA Giuliano Albarani Insegnante di materie letterarie, collabora con la Facoltà di Lettere e Filosofia

Dettagli

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza

MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza MESSAGGI IN BOTTIGLIA SOS contro la violenza IL NOSTRO TEAM Siamo tre ragazze ed un ragazzo, studenti universitari di Giurisprudenza e Relazioni internazionali e Diritti umani. Siamo appassionati di musica,

Dettagli

La Scuola dei Diritti Umani

La Scuola dei Diritti Umani La Scuola dei Diritti Umani «Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.»

Dettagli

LA MARCIA PER I NUOVI DESAPARECIDOS

LA MARCIA PER I NUOVI DESAPARECIDOS BASTA STRAGI! Migrare per vivere non per morire! LA MARCIA PER I NUOVI DESAPARECIDOS Marcia per ricordare ed esigere verità e giustizia per i nuovi desaparecidos, per i migranti morti e dispersi nel loro

Dettagli

Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana

Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana Il Centro di Salute Globale della Regione Toscana Maria José Caldés Pinilla Siena 09 dicembre 2013 Perché parlare di salute globale? Salute Globale è una chiave di lettura dei temi sanitari legati all

Dettagli

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015

I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE Anno 2014-2015 I A ISTITUTO TECNICO L. EINAUDI MURAVERA MATERIA:RELIGIONE. PROFESSORE: FAEDDA SIMONE 1. Unità di apprendimento: IL MISTERO DELL ESISTENZA - Chi sono io? Le domande di senso nell esistenza di qualsiasi

Dettagli

La quotidianità di Giorgio

La quotidianità di Giorgio Giorgio La Pira La Storia Nella vita di Giorgio La Pira, spicca l'eccezionale personalità di un uomo ispirato dalla vocazione, votato alla pace e alla fratellanza, che seppe coniugare gli ideali del cattolicesimo

Dettagli

Si è conclusa la seconda edizione di SABIRFEST-CULTURA E. CITTADINANZA MEDITERRANEA con il suoi 88 incontri con gli autori,

Si è conclusa la seconda edizione di SABIRFEST-CULTURA E. CITTADINANZA MEDITERRANEA con il suoi 88 incontri con gli autori, COMUNICATO STAMPA Si è conclusa la seconda edizione di SABIRFEST-CULTURA E CITTADINANZA MEDITERRANEA con il suoi 88 incontri con gli autori, presentazioni di libri e spettacoli, 140 ospiti da tutta l area

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY D.1 Per il futuro dell Italia Lei ritiene che sia meglio partecipare attivamente agli affari internazionali o rimanerne fuori? - Partecipare attivamente - Rimanerne fuori D.2

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Caro amico del Forum,

Caro amico del Forum, LA NAVE DEI FOLLI Caro amico del Forum, in questa lettera vogliamo raccontarti il nostro rumoroso, gioioso, folle progetto e chiedere a te un prezioso contributo. Il progetto si chiama La Nave dei Folli.

Dettagli

SCHEDA PROGETTO. Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. L. 383/2000. Direttiva 383/2011

SCHEDA PROGETTO. Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. L. 383/2000. Direttiva 383/2011 SCHEDA PROGETTO La linea di finanziamento Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. L. 383/2000. Direttiva 383/2011 Titolo del progetto PRESENTE/I PER IL FUTURO Il protagonismo dei giovani

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A Sono un figlio dell ultimo secolo dello scorso millennio: quel Novecento che ha prodotto gli orrori della bomba atomica e dello sterminio di massa, ma anche le speranze e le lotte di liberazione di milioni

Dettagli

Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica"

Catania, Boldrini: Più Sud nell'agenda politica Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica" di Redazione Sicilia Journal - 10, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/catania-boldrini-piu-sud-nellagenda-politica/ di Graziella Nicolosi 1 / 5 CATANIA

Dettagli

Il design come valore negli scambi economici tra paesi

Il design come valore negli scambi economici tra paesi Il design come valore negli scambi economici tra paesi Design come processo Il design nasce all inizio del secolo scorso con lo sviluppo della produzione industriale e come conseguenza della separazione

Dettagli

G. M. QUER, Democrazia e diritti umani in Israele. Un modello per un mondo che cambia, Milano, Proedi Editore, 2006, pp. 1-79.

G. M. QUER, Democrazia e diritti umani in Israele. Un modello per un mondo che cambia, Milano, Proedi Editore, 2006, pp. 1-79. G. M. QUER, Democrazia e diritti umani in Israele. Un modello per un mondo che cambia, Milano, Proedi Editore, 2006, pp. 1-79. di Cristina Gazzetta Il libro che qui si segnala al lettore è il risultato

Dettagli

a scuola di Proposte formative di educazione alla cittadinanza europea

a scuola di Proposte formative di educazione alla cittadinanza europea a scuola di Proposte formative di educazione alla cittadinanza europea LA FORMAZIONE PER STUDENTI LEZIONI PRESSO IL PUNTO EUROPA VIAGGI DI ISTRUZIONE EVENTI PARTICOLARI EUROPEAN DAYS LA FORMAZIONE PER

Dettagli

GLI ALTRI SIAMO NOI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ISPIRATI AGLI ARTICOLI DELLA COSTITUZIONE TUTTI DIVERSI, TUTTI UGUALI

GLI ALTRI SIAMO NOI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ISPIRATI AGLI ARTICOLI DELLA COSTITUZIONE TUTTI DIVERSI, TUTTI UGUALI GLI ALTRI SIAMO NOI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ISPIRATI AGLI ARTICOLI DELLA COSTITUZIONE TUTTI DIVERSI, TUTTI UGUALI Percorso delle classi quarte 1) DIVERSI, UGUALI, UNICI - Letture

Dettagli

Pensi ad un mondo migliore...

Pensi ad un mondo migliore... Lazzarini Pensi ad un mondo migliore... Realizzarlo è un impresa possibile! Amnesty International Fondata il 28 maggio 1961 dall avvocato inglese Peter Benenson, Amnesty International è oggi la maggiore

Dettagli

famiglia zero punto 20 marzo 2016 MAXXI Museo delle arti del XXI secolo Roma Sono stati richiesti i Patrocini di

famiglia zero punto 20 marzo 2016 MAXXI Museo delle arti del XXI secolo Roma Sono stati richiesti i Patrocini di famiglia punto zero Sono stati richiesti i Patrocini di 20 marzo 2016 MAXXI Museo delle arti del XXI secolo Roma Parlare di famiglia oggi vuol dire parlare del luogo per eccellenza in cui coesistono una

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA rivolto a persone con disabilità IL CORPO RACCONTA Associazione La Comune Milano Premessa Che cosa è il teatro? Eugenio Barba, uno dei più importanti registi-pedagoghi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne 25 Novembre 2013 Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne il nostro impegno l iniziativa di Torino 22 Novembre 2013 Organizzata dal segretario dell Utl Luca Pantanella

Dettagli

DIVERSI COME ME: percorsi di integrazione sociale e promozione interculturale rivolti a cittadini e famiglie straniere.

DIVERSI COME ME: percorsi di integrazione sociale e promozione interculturale rivolti a cittadini e famiglie straniere. Titolo DIVERSI COME ME: percorsi di integrazione sociale e promozione interculturale rivolti a cittadini e famiglie straniere. Servizi di riferimento Dalla primavera del 2005 è stato attivato nella fabbrica

Dettagli

LE ATTIVITA DELLA FICTS

LE ATTIVITA DELLA FICTS LE ATTIVITA DELLA FICTS LA FICTS PER IL SOCIALE Responsabilità Sociale, Giovani I PROGETTI DI RESPONSABILITA SOCIALE - DIRITTO ALLO SPORT L efficace azione della FICTS è caratterizzata da un grande coinvolgimento

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

alcune proposte per la scuola 2014

alcune proposte per la scuola 2014 alcune proposte per la scuola 2014 mostra multimediale AUTOBIOGRAFIA DI UN MONDO EX: LE COSE RACCONTANO 3 ottobre/23 novembre concorso letterario a premi PAROLE IN ORBITA scadenza il 10/11 Il Gioco degli

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI

AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI Prof.ssa Marilina Marrone COS È L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI (EDU)? «L EDU è una pratica intenzionale e partecipativa vòlta a favorire la presa di

Dettagli

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia

Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Da oggetto della comunicazione di massa a protagonisti della produzione di contenuti La nuova certificazione ECDL Multimedia Pier Paolo Maggi, Gianmario Re Sarto AICA pierpaolomaggi@aicanet.it - g.resarto@aicanet.it

Dettagli

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 1. PREMESSA Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, Milano ha ospitato un padiglione

Dettagli

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale

Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale Moduli formativi per insegnanti DALLE ALPI AL SAHEL Percorsi per educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale In collaborazione con E con il patrocinio di: Iniziativa realizzata

Dettagli

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA Consiglio Regionale del Molise IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA BREVE ANALISI DELLA SITUAZIONE IN ITALIA GRUPPO DI LAVORO IMMIGRAZIONE, POLITICHE SOCIALI E DIRITTI UMANI Le migrazioni forzate provocate da guerre,

Dettagli

70 ANNI DEI GRUPPI DI DIFESA DELLA DONNA

70 ANNI DEI GRUPPI DI DIFESA DELLA DONNA 70 ANNI DEI GRUPPI DI DIFESA DELLA DONNA A Ravenna, dal 7 al 21 novembre 2014, si è tenuta la mostra «AL TABÁCHI» per descrivere il ruolo delle donne durante la Seconda Guerra Mondiale e in particolare

Dettagli

Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura!

Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura! Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura! Guida per la realizzazione dei laboratori Introduzione 7 operazioni

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE

VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE Progetto di mediazione linguistica e culturale per l integrazione di richiedenti asilo, rifugiati e beneficiari di protezione internazionale in Italia attraverso il volontariato

Dettagli

! Scuola di Cittadinanza ATtiva!

! Scuola di Cittadinanza ATtiva! s C at! Scuola di Cittadinanza ATtiva! PROGETTO SCAT! scuola di cittadinanza attiva 2013/2014 un progetto ideato da 1 RIME (Responsabilità, Impegno, Memoria, Educazione) è un associazione di promozione

Dettagli

! Convegno Futurlab: Le migrazioni e la pace nel Mediterraneo, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell Università di Catania

! Convegno Futurlab: Le migrazioni e la pace nel Mediterraneo, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell Università di Catania ! Convegno Futurlab: Le migrazioni e la pace nel Mediterraneo, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell Università di Catania! L Associazione A.CO.F. FuturLab Costruiamo il Futuro - organizza presso

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14.

L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14. L universalità dei diritti umani: una conquista o un utopia? Milano, Casa dei diritti umani, via De Amicis 10 10 dicembre 2015, ore 14.30 Quale approccio scegliere: a) storico b) tematico c) problematico

Dettagli

A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno

A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno A c t i n g D i v e r s i t y Un progetto di teatro interculturale per rifugiati politici e giovani 1 ottobre 2012 30 settembre 2013 Con il sostegno di Anna Lindh Foundation www.euromedalex.org Acting

Dettagli

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze

Geografia 5ª. PRIMO PERCORSO Le comunità territoriali organizzate (pag. 102-113) Antares 5 a. Programmazione. Percorsi - conoscenze - competenze VERSO I TRAGUARDI DI COMPETENZA Geografia 5ª si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali; riconosce e denomina i principali oggetti

Dettagli

SabirFEST. pensare al futuro. Sabir festival. programma. 25-28 settembre 2014. www.sabirfest.it. quartiere fieristico di messina

SabirFEST. pensare al futuro. Sabir festival. programma. 25-28 settembre 2014. www.sabirfest.it. quartiere fieristico di messina programma Sabir festival incontri e conversazioni Sabir Maydan cittadinanza mediterranea pensare al futuro quartiere fieristico di messina 25-28 settembre 2014 SabirFEST vivere il mediterraneo www.sabirfest.it

Dettagli

8 Educare cittadini globali

8 Educare cittadini globali Presentazione Flavia Virgilio è componente (insieme a Davide Zoletto e ad Anselmo Roberto Paolone) del Gruppo di Ricerca in Pedagogia Generale e Sociale dell Università di Udine, da me coordinato. Questa

Dettagli

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016

PROGETTO. Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival. Torino 25-26-27 febbraio 2016 PROGETTO Festival del Giornalismo Alimentare International Food Journalism Festival Torino 25-26-27 febbraio 2016 Aggiornamento 28 settembre 2015 SCENARIO In Italia, manca una manifestazione di respiro

Dettagli

RENA PRESENTA il PRIMO FESTIVAL DELLE COMUNITÀ DEL CAMBIAMENTO. 14 Giugno - Palazzo Re Enzo - Bologna

RENA PRESENTA il PRIMO FESTIVAL DELLE COMUNITÀ DEL CAMBIAMENTO. 14 Giugno - Palazzo Re Enzo - Bologna RENA PRESENTA il PRIMO FESTIVAL DELLE COMUNITÀ DEL CAMBIAMENTO 14 Giugno - Palazzo Re Enzo - Bologna >> CHE COS È RENA? RENA è una associazione indipendente di cittadini e organizzazioni che vogliono un

Dettagli

Prot. 262/09. Venezia, 18 dicembre 2009

Prot. 262/09. Venezia, 18 dicembre 2009 Prot. 262/09 Venezia, 18 dicembre 2009 Ogg.: Presentazione del Progetto Europeo Sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo in Europa anno 2010-2011 Egregi Signori/Direttori scolastici, siamo lieti di

Dettagli

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010

Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud. Università Ca Foscari. Venezia, 10 febbraio 2010 Piano di Azione Educativa sugli OdM attraverso i Gemellaggi Scolastici Nord-Sud Università Ca Foscari Venezia, 10 febbraio 2010 Premesse In riferimento all obiettivo di sensibilizzare ed educare allo sviluppo

Dettagli

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità

Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità Azioni di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità I annualità Obiettivi. costruire capacità di comunicazione e dialogo interculturale tra gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane;.

Dettagli

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione Regione Toscana Bando 2014 Contributi regionali per la promozione della cultura della legalità democratica www.regione.toscana.it/bandolegalita Progetti di educazione alla legalità offerti alle scuole

Dettagli

Leggere le lingue madri

Leggere le lingue madri Leggere le lingue madri Sede del progetto: Scuole primarie del Comune di Bologna Ente promotore: CDLEI Centro di Educazione Interculturale del Comune di Bologna, Altri enti, istituzioni, associazioni coinvolti:

Dettagli

Strumento didattico: MODULO FORMATIVO: LE MADRI COSTITUENTI Percorso di ricerca storica

Strumento didattico: MODULO FORMATIVO: LE MADRI COSTITUENTI Percorso di ricerca storica Strumento didattico: MODULO FORMATIVO: LE MADRI COSTITUENTI Percorso di ricerca storica Referendum del 2 Giug 1945 Il voto alle donne Le donne elette all assemblea costituente Il ruolo delle donne nella

Dettagli

PROGETTO di COORDINAMENTO CISL GIOVANI FROSINONE

PROGETTO di COORDINAMENTO CISL GIOVANI FROSINONE PROGETTO di COORDINAMENTO CISL GIOVANI FROSINONE Di ENRICO COPPOTELLI PROGETTO DI COORDINAMENTO DENOMINATO: COORDINAMENTO CISL GIOVANI. MOTIVAZIONE: Parlando della CISL di Frosinone si parla inequivocabilmente

Dettagli

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore Ruolo, caratteristiche, criticità 1 La definizione Terzo Settore nasce per identificare tutto ciò che non appartiene né al Primo settore, ossia alla sfera pubblica (stato, regioni, enti locali, altri enti)

Dettagli

le ragioni del progetto

le ragioni del progetto 1 2 le ragioni del progetto Il progetto mira a mettere in luce la complessità del mondo della cooperazione allo sviluppo, spesso confusa dall opinione pubblica con più superficiali atteggiamenti solidaristici

Dettagli

Africa e cooperazione internazionale. Dal dopoguerra ad oggi. I n c o n t r o l a l t r o e l a l t r o v e. Trento, 9-11 marzo 2010

Africa e cooperazione internazionale. Dal dopoguerra ad oggi. I n c o n t r o l a l t r o e l a l t r o v e. Trento, 9-11 marzo 2010 I n c o n t r o l a l t r o e l a l t r o v e Trento, 9-11 marzo 2010 Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale Training Centre for International Cooperation Africa e cooperazione internazionale

Dettagli

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia Il Medio Oriente si scopre progressista Una ricerca dalla University of Michigan Institute for Social Research mette a fuoco la percezione della donna in sette paesi a maggioranza musulmana (Ilaria Orrù)

Dettagli

LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE

LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE CURRICOLO PER L ORA ALTERNATIVA ALLA RELIGIONE CATTOLICA Presentazione LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UNA SOCIETÀ POSSIBILE Secondo la delibera del Collegio dei Docenti tenutosi in data 3 ottobre 2013

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI ASSOCIAZIONE INTERCULTURALE NARRAMONDI onlus Sede Legale: Via L. Settembrini, n 14 90145 Palermo Via Mario Rapisardi n 68/A 90144 Palermo Codice Fiscale: 97148690825 Partita IVA: 05187110829 telefono e

Dettagli

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO giuseppe dal ferro ELABORAZIONE DI UN PROGETTO Gli anni dal 2002 al 2015 della Federazione tra le Università della terza età (Federuni) hanno elaborato, con il contributo di studio di docenti universitari,

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi

festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi MA FOR festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi WWW.festivalformazione.CH entrata libera Palazzo Civico, Bellinzona 09 00 13 00, 20 Settembre ZIONEPROFESSIONALE 2014.CH Perché

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Fenice: rinascere insieme

Fenice: rinascere insieme IL NOSTRO TEAM Il nostro team è composto da una Psicologa ed un laureando in psicologia. Ci occupiamo di ricerca su tematiche adolescenziali e lavoriamo per le scuole in progetti di prevenzione/intervento.

Dettagli

Conclusioni. Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014

Conclusioni. Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014 Conclusioni Incontro continentale LMC America Guatemala, 15-20 Settembre 2014 La terza Assemblea continentale dei Laici Missionari Comboniani (LMC) si è celebrata a Città del Guatemala dal 15 al 20 settembre

Dettagli

Il programma serale dalle 20.00 alle 24.00 avrà come protagonisti la cucina ivoriana di Mama Africa

Il programma serale dalle 20.00 alle 24.00 avrà come protagonisti la cucina ivoriana di Mama Africa VENERDI' 18 DICEMBRE 09 ALL'UNIVERSITA' DI PALERMO - LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGR Venerdì 18 dicembre dalle 9.00 alle 24.00, in occasione della Giornata Internazionale dei migranti, il gruppo studentesco

Dettagli

La Formazione Politica del Partito Democratico

La Formazione Politica del Partito Democratico La Formazione Politica del Partito Democratico L esperienza della formazione politica del Partito Democratico è nata con la segreteria di Walter Veltroni. In questi anni di attività la Formazione ha costruito

Dettagli

I Cervi erano una numerosa famiglia di contadini-mezzadri originari della bassa reggiana. Oltre al padre Alcide e alla mamma Genoveffa Cocconi,

I Cervi erano una numerosa famiglia di contadini-mezzadri originari della bassa reggiana. Oltre al padre Alcide e alla mamma Genoveffa Cocconi, LA FAMIGLIA CERVI I Cervi erano una numerosa famiglia di contadini-mezzadri originari della bassa reggiana. Oltre al padre Alcide e alla mamma Genoveffa Cocconi, c'erano i sette figli maschi (Gelindo,

Dettagli

LA GRANDE GUERRA sui media

LA GRANDE GUERRA sui media LA GRANDE GUERRA sui media 1 IL CENTRO http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/11/21/news/marini-la-grande-guerra-e-il-terrorismo- 1.12485624 Il CENTRO 22 novembre 2015 2 Il Messaggero 22 novembre

Dettagli

Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA

Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA Elisa Vecchi, LA RIDEFINIZIONE DEI RAPPORTI INTERGENERAZIONALI FRA MAROCCO E ITALIA: UN ANALISI DELLE PROBLEMATICHE INCONTRATE DAI GENITORI NEL CONTESTO DI MIGRAZIONE ITALIANO, Università degli studi di

Dettagli

Servizio sociale e immigrazione. Di Daniela Simone

Servizio sociale e immigrazione. Di Daniela Simone Servizio sociale e immigrazione Di Daniela Simone Nel mondo, da secoli, l immigrazione è un fenomeno presente. Nell enciclopedia delle scienze sociali si afferma che Il fenomeno delle migrazioni è antico

Dettagli

QUESTIONARIO. Progetto HOPEurope Speranza Europa

QUESTIONARIO. Progetto HOPEurope Speranza Europa QUESTIONARIO Progetto HOPEurope Speranza Europa Costruire cittadinanza, democrazia, pace e sostenibilità in un Europa unita e multilivello Scuole ed enti d'istruzione e formazione superiore Liguria 2014

Dettagli

UNINETTUNO World Orchestra

UNINETTUNO World Orchestra Direttore: Nour Edine Fatty L orchestra musicale dell Università Telematica Internazionale UNINETTUNO per la Pace ed il dialogo nel Mediterraneo Corso Vittorio Emanuele II, 39 00186 Roma Telefono 0039

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE

PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO (SETTIMA LEGISLATURA) PROGRAMMA TRIENNALE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI E DELLA CULTURA DI PACE PERIODO 2004-2006 * Allegato alla deliberazione consiliare

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Comune.Pistoia.it Pag 1 di 5 3 maggio 2010

RASSEGNA STAMPA Comune.Pistoia.it Pag 1 di 5 3 maggio 2010 Comune.Pistoia.it Pag 1 di 5 Dialoghi: fra relatori, fra discipline diverse, fra relatori e pubblico, perché l'importante è dialogare, per meglio capire, conoscere e confrontarsi. E' questo il punto di

Dettagli

Hashomer Hatzair World Movement

Hashomer Hatzair World Movement Autonomia Giovanile Definizione: L'autonomia giovanile è lo sviluppo della confidenza e dell' autocoscienza nei giovani, che da loro il potere di agire e raggiungere i propri obiettivi con la libertà di

Dettagli

Circolare alunni n. 9 del 24 settembre 2014 Agli Alunni del triennio

Circolare alunni n. 9 del 24 settembre 2014 Agli Alunni del triennio LICEO SCIENTIFICO STATALE E.FERMI SEDE: VIA MAZZINI, 172/2-40139 BOLOGNA Telefono: 051/4298511 - Fax: 051/392318 - Codice fiscale: 80074870371 Sede Associata: Via Nazionale Toscana, 1-40068 San Lazzaro

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI Il Centro Pastorale C. M. Martini nell Università degli Studi di Milano - Bicocca è lieto di invitare alla presentazione del libro La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo che si terrà venerdì 14 novembre

Dettagli

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi nuovo Pasquale Troìa Roberta Mazzanti Cecilia Vetturini I ColoRI del strumenti per una didattica inclusiva Alta leggibilità con audio Attività facilitate Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

DESTINATARI: scuole dell'infanzia (grandi), scuole elementari, medie inferiori e superiori DURATA: un incontro di due ore

DESTINATARI: scuole dell'infanzia (grandi), scuole elementari, medie inferiori e superiori DURATA: un incontro di due ore TITOLO: BANANE SCATENATE! DESTINATARI: scuole dell'infanzia (grandi), scuole elementari, medie inferiori e superiori favorire la conoscenza di una materia prima, la banana, e la sua filiera produzione

Dettagli

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!)

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) Il valore della lettura Scriveva Gianni Rodari, "il verbo leggere non sopporta l'imperativo". Ed è in effetti impossibile obbligare qualcuno a leggere con

Dettagli

Donna Dovunque. Premessa

Donna Dovunque. Premessa Premessa La Sezione Provinciale di Milano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori si occupa da più di 60 anni del problema cancro nella sua globalità: dalla prevenzione primaria alla diagnosi

Dettagli

Internet può aprire nuove strade di

Internet può aprire nuove strade di LA PARTECIPAZIONE VA ON LINE Internet può moltiplicare le possibilità di coinvolgersi nelle cause e di prendere iniziative, ma va usato con intelligenza di Paola Springhetti Internet può aprire nuove strade

Dettagli

MAGAZINE, community Ed EvENtI FoRMAto FAMIGLIA

MAGAZINE, community Ed EvENtI FoRMAto FAMIGLIA MAGAZINE, community Ed EvENtI FoRMAto FAMIGLIA FattoreFamiglia è il Magazine online dedicato alla famiglia è la Community formato famiglia è Party Kids Events: eventi per privati e corporate è FaFaNetwork:

Dettagli

Festival MEDITERRANEO dell incontro musica e danze etniche. Programma. Sabato 18 aprile ore 21:00 MILAGRO ACUSTICO

Festival MEDITERRANEO dell incontro musica e danze etniche. Programma. Sabato 18 aprile ore 21:00 MILAGRO ACUSTICO Festival MEDITERRANEOdell incontro musicaedanzeetniche Programma Sabato18aprileore21:00 MILAGROACUSTICO SICILIAARABA Musica,poesieedanzedallaSiciliaislamica(827 1091) MarwanSamer Voce,oud BobSalmieri Ney,saxsoprano,Klarinet,baglama

Dettagli