VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di 1^ convocazione - seduta pubblica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di 1^ convocazione - seduta pubblica"

Transcript

1 COMUNE DI GROPPARELLO Provincia di Piacenza COPIA N.22 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di 1^ convocazione - seduta pubblica Oggetto: Approvazione delle tariffe del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi Tares Anno L'anno DUEMILATREDICI addì VENTISETTE del mese di Giugno alle nella sala adunanze consiliare, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dal vigente D. Lgs. 267/2000, vennero convocati a seduta i Consiglieri Comunali Sigg.ri: Presente Assente 1 - GHITTONI Claudio... SI 2 - MARCHIONI Piera... SI 3 - MOSCHINI Federico... SI 4 - MOGLIA Nicola... SI 5 - CASTAGNOLA Giampiero... SI 6 - FITTAVOLINI Corrado SI 7 - VISCONTI Sonia... SI 8 - PREVIDI Giuseppe SI 9 - RUSCIO Laura SI 10 - CANAVESI Marco... SI TOTALE 7 3 Partecipa il Segretario Comunale Dott.ssa Annamaria Cianci, la quale provvede alla redazione del seguente verbale. Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sindaco, Dott. Claudio Ghittoni, assume la Presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto indicato.

2 alle ore 21,04 il Sindaco Presidente, Dott.. Claudio Ghittoni effettuato l'appello, da parte del Segretario Comunale, alla presenza di n. 7 Consiglieri dichiara aperta la seduta. Entra il Consigliere Fittavolini. Presenti 8 assenti 2. Il Sindaco nomina tre scrutatori nelle persone dei Sigg.ri Canavesi, Visconti e Moglia. Illustra ilsindaco. Canavesi: sulla base delle aliquote non riesco a capire qual' è l'impatto sulle utenze. Non mi dà il quadro chiaro e completo. Sindaco: per quello che ho percepito le categorie che avranno bollette più care saranno: trattorie, caffè, bar,frutta e verdura,fiorista. Per le famiglie non si riesce.ci saranno sicuramente maggiorazioni in negativo.e' una tariffa che lo Stato ci impone compreso lo 0,30 che è d'obbligo ed è il minimo. L'Amministrazione ha mantenuto al minimo i coefficienti ma è la legge che stabilisce per le diverse categorie quanto producono di più di rifiuti.per i coefficienti più bassi ci saranno aumenti, così per la composizione dei nuclei e quelli più numerosi pagheranno di più. Canavesi: capisco che siete stati obbligati, ma è particolarmente penalizzante. Sindaco: si comprendo e condivido, ma purtroppo pur rimanendo ai minimi siamo obbligati.nutriamo qualche speranza che la legge la modifiche. Interviene anche la responsabile del servizio, rag.frani. Canavesi: prendo atto,ma voterò contro la legge. Premesso che: I L C O N S I G L I O C O M U N A L E - con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del è stato approvato il Regolamento che istituisce e disciplina il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi nel territorio di questo Comune; - ai sensi dell art. 14, comma 9, del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214, i criteri per l individuazione del costo del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati e per la determinazione della tariffa sono stabiliti dalle disposizioni recate dal Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158; - l art. 8 del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158, dispone che, ai fini della determinazione della tariffa, i comuni approvano il Piano Finanziario degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani, individuando in particolare i costi del servizio e gli elementi necessari alla relativa attribuzione della parte fissa e di quella variabile della tariffa, per le utenze domestiche e non domestiche; - con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21 del dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, è stato approvato il piano finanziario per l anno 2013, di cui si allega il Prospetto Economico-Finanziario (All. 1); - ai sensi dell art. 14, comma 23, del citato Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201, le tariffe del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi da applicare alle utenze domestiche e non domestiche per ciascun anno solare sono definite, nelle due componenti della quota fissa e della quota variabile, con deliberazione del Consiglio Comunale entro il termine fissato da norme statali per l approvazione del bilancio di previsione, con effetto per lo stesso esercizio finanziario, sulla base del piano finanziario relativo al servizio per l'anno medesimo; - ai sensi dell art. 14, comma 13, del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, alla tariffa si applica una maggiorazione pari a 0,30 /mq, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni, modificabile in aumento sino a 0,40 /mq, anche graduandola in ragione della tipologia dell immobile e della zona ove è ubicato; - ai sensi dell art. 10, comma 2, del Decreto Legge 08 aprile 2013, n. 35, convertito con modificazioni dalla Legge 06 giugno 2013 n. 64, per il solo anno 2013, i Comuni non possono aumentare la

3 maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato e quest ultima è riservata allo Stato ed è versata in unica soluzione unitamente all ultima rata del tributo. - il termine per l approvazione del bilancio di previsione per l anno 2013 è fissato al 30/06/2013 come stabilito dall art. 1, comma 381, della L. 24/12/2012, n. 228, ulteriormente prorogato al ai sensi del comma 4 quater, art 10 Legge 64/ è stata redatta la proposta di adozione delle tariffe del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, per le utenze domestiche e non domestiche, determinate sulla base del Piano Finanziario come sopra approvato e delle banche dati dei contribuenti, finalizzata ad assicurare la copertura integrale dei costi del servizio per l anno 2013, in conformità a quanto previsto dell art. 14, comma 11, del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201; RITENUTO di fissare i coefficienti Kb, Kc e Kd di cui al D.P.R. 158/1999 nella misura minima rispetto a quanto proposto dalle tabelle 2, 3 e 4 del citato D.P.R. 158/1999; RITENUTO opportuno ripartire i costi complessivi rappresentati nel piano economico e finanziario fra utenze domestiche e utenze non domestiche sulla base dei rapporti già esistenti in regime di Tarsu, confermando una situazione ormai consolidata da anni e pertanto attendibile ed effettivamente indicativa della globale attitudine a produrre rifiuti delle due macro categorie di utenza, come da prospetto allegato (All. 2) VISTI: - l art. 14 del decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201; - il Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158; - il vigente regolamento comunale Regolamento che istituisce e disciplina il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi; ACQUISITI i pareri che di seguito si trascrivono: - in ordine alla regolarità tecnica della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D.Lgs. n. 267 del , si esprime parere FAVOREVOLE - Responsabile del Settore F.to Rag. Albina Frani; - in ordine alla regolarità contabile della presente proposta, ai sensi dell'art. 49, comma 1, TUEL - D. Lgs n. 267 del , si esprime parere FAVOREVOLE - Responsabile del Servizio Finanziario F.to Rag. Albina Frani; ACQUISITO altresì, ai sensi dell art. 239, comma 1, lettera b, del D.Lgs 267/2000, come modificato dall art. 3, comma 2-bis, del D.L. 174/2012, il parere dell organo di revisione economico-finanziaria; VISTO il D.Lgs. 18/08/2000, n. 267; VISTO lo Statuto comunale; PROCEDUTOSI a votazione palese per alzata di mano con l'assistenza degli scrutatori Sigg.ri: Canavesi, Visconti e Moglia, con il seguente esito:

4 Consiglieri presenti: n. 8 Consiglieri astenuti: n. / Consiglieri votanti: n. 8 Voti favorevoli: n. 7 Voti contrari: n. 1 (Canavesi) Proclamato dal Sindaco, D E L I B E R A 1) DI FISSARE tutti i coefficienti Kb, Kc e Kd di cui al D.P.R. 158/1999 nella misura minima ; 2) DI DETERMINARE per l anno 2013 le seguenti tariffe del Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi: A) Utenze Domestiche Nucleo Familiare Quota Fissa ( /mq/anno) Quota Variabile ( /anno) 1 componente 0,60 38,99 2 componenti 0,70 90,98 3 componenti 0,78 116,98 4 componenti 0,83 142,98 5 componenti 0,89 188,47 6 o più componenti 0,93 220,96 Classe B) Utenze non Domestiche Descrizione della classe Quota Fissa ( /mq/anno) Quota Variabile ( /mq/anno) 1 Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto 0,26 0,32 2 Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi 0,55 0,69 3 Stabilimenti balneari 0,31 0,39 4 Esposizioni, autosaloni 0,25 0,31 5 Alberghi con ristorante 0,88 1,09 6 Alberghi senza ristorante 0,66 0,81 7 Case di cura e riposo 0,78 0,97 8 Uffici, agenzie, studi professionali 0,82 1,02 9 Banche ed istituti di credito 0,45 0,56 10 Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, 0,71 0,88 ferramenta e altri beni durevoli 11 Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze 0,88 1,09 12 Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, 0,59 0,73 fabbro, elettricista, parrucchiere 13 Carrozzeria, autofficina, elettrauto 0,75 0,94 14 Attività industriali con capannoni di produzione 0,35 0,44 15 Attività artigianali di produzione beni specifici 0,45 0,56 16 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie 3,96 4,93 17 Bar, caffè, pasticceria 2,98 3,71 18 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, 1,44 1,79

5 generi alimentari 19 Plurilicenze alimentari e/o miste 1,26 1,57 20 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio 4,96 6,18 21 Discoteche, night club 0,85 1,06 C) Utenze soggette a tariffa giornaliera La misura tariffaria è determinata in base alla corrispondente tariffa annuale del tributo, rapportata a giorno e maggiorata del 50%; D) Maggiorazione per servizi indivisibili La quota relativa alla maggiorazione per servizi indivisibili è confermata in 0,30 centesimi al metro quadrato; 3) DI DARE ATTO che sull importo del Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, esclusa la maggiorazione per i servizi indivisibili, si applica il tributo provinciale per l esercizio delle funzioni ambientali di cui all articolo 19 del Decreto Legislativo 30 dicembre 1992 n. 504, all aliquota deliberata dalla provincia, S U C C E S S I V A M E N T E I L C O N S I G L I O C O M U N A L E AVANZATA proposta da parte del Sindaco di dichiarare l'immediata eseguibilità della presente deliberazione, al fine di procedere celermente alla fase di esecuzione del presente provvedimento; RITENUTO di procedere alla dichiarazione di immediata eseguibilità in parola; VISTO l'art. 134, c. 4 del D.Lgs , n. 267; PROCEDUTOSI a votazione palese per alzata di mano con l'assistenza degli scrutatori Sigg.ri: Canavesi, Visconti e Moglia con il seguente esito: Consiglieri presenti: n. 8 Consiglieri astenuti: n. / Consiglieri votanti: n. 8 Voti favorevoli: n. 7 Voti contrari: n. 1 (Canavesi) Proclamato dal Sindaco, D E L I B E R A - di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile.

6 I L S I N D A C O I L S E G R E T A R I O C O M U N A L E f.to Dott. Claudio Ghittoni f.to Dott.ssa Annamaria Cianci E' stata trasmessa in elenco ai Capi - Gruppo Consiliari ai sensi art. 125 D. Lgs. n. 267/2000 con lettera prot. n. / del / A T T E S T A T O D I P U B B L I C A Z I O N E Si attesta che copia della deliberazione viene pubblicata all'albo pretorio virtuale di questo Comune per 15 giorni consecutivi a partire dal (Albo n.220/2013) Gropparello, lì IL RESPONSABILE AFFARI GENERALI Dott.Claudio Ghittoni E S E C U T I V I T A' La presente deliberazione è divenuta esecutiva il 27 Giugno 2013 (_) trascorsi 10 gg. dalla suindicata data di inizio pubblicazione ai sensi art comma - D.Lgs. 267/2000. (x) essendo dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi art comma - D.Lgs. 267/2000. Gropparello, lì IL RESPONSABILE AFFARI GENERALI f.to Dott.Claudio Ghittoni

7 PIANO ECONOMICO / FINANZIARIO COMUNE DI GROPPARELLO ANNO 2013 ALLEGATO N. 1 QUOTA GESTORE IVA 10% QUOTA COMUNE TOTALE CSL Costi Spazzamento e Lavaggio Strade e 0,00 0, , ,00 piazze pubbliche CRT Costi Raccolta e Trasporto RSU , , ,00 CTS Costi Trattamento e Smaltimento RSU , , ,00 AC Altri Costi , , ,00 CGIND Costi di Gestione del ciclo dei , , , ,00 servizi sui RSU indifferenziati Costi di raccolta Differenziata per , , ,00 materiale Costi di Trattamento e Riciclo 7.847,00 784, ,00 CGD Proventi , ,00 Costi di gestione del ciclo della , , ,00 raccolta differenziata CG Costi Operativi di Gestione (CGIND , , ,00 CGD) CARC Costi amministrativi, accertamento, 0,00 0, , ,00 riscossione e contenzioso CGG Costi Generali di gestione , , , ,00 Costo Atersir 1.196, ,00 CCD Costi Comuni Diversi , , , ,00 Costi Terremotati 1.006,00 -MIUR 750, , ,00 CC Costi Comuni , , , ,00 Amm Ammortamenti 5.026,00 0, , ,00 Acc Accantonamenti 0,00 Rem Remunerazione 0,00 CK Costi d uso del capitale 5.026,00 0, , ,00 Totale Componenti di costo , , , ,00 TOTALE ,00 MINOR GETTITO PER RIDUZIONI ,00 RIDUZIONI PER COMPOSTAGGIO DOMESTICO 1.000,00

8 Ripartizione costi Piano Economico Finanziario ALLEGATO N. 2 Fissi/Variabili Utenza domestica/utenza non domestica Totale Costi Fissi ,00 Totale Costi Variabili ,00 Utenze domestiche 86% del totale dei costi Utenze non domestiche 14% del totale dei costi Minor gettito per riduzioni viene ripartito proporzionalmente in costi fissi e costi variabili. Costi Fissi CSL-AC- CARC-CGG-CCD-CK Costi Variabili CRT-CTS-CGD Utenze Domestiche , ,00 Utenze non , ,00 Domestiche TOTALE , ,00

Comune di. Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI. Allegato A) alla D.C.C. n. 14 del 30/07/2015. Oggetto:

Comune di. Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI. Allegato A) alla D.C.C. n. 14 del 30/07/2015. Oggetto: Comune di BOSCHI SANT ANNA Oggetto: Determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti- TARI L. 147 del 27.12.2013 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 Competenza: UFFICIO TRIBUTI DEL COMUNE DI BOSCHI SANT

Dettagli

COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA COPIA DELIBERAZIONE N. 16 in data: 21.06.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE - SEDUTA PUBBLICA OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI TORRE D'ARESE PROVINCIA DI PAVIA ----------------------

COMUNE DI TORRE D'ARESE PROVINCIA DI PAVIA ---------------------- COMUNE DI TORRE D'ARESE PROVINCIA DI PAVIA ---------------------- Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria Seduta pubblica di prima Convocazione NR. 23 DEL 29-07-2014 ORIGINALE

Dettagli

Comune di Villafranca di Verona APPROVATA CON DELIBERAZIONE N 27 DEL 27/05/2015

Comune di Villafranca di Verona APPROVATA CON DELIBERAZIONE N 27 DEL 27/05/2015 Comune di Villafranca di Verona APPROVATA CON DELIBERAZIONE N 27 DEL 27/05/2015 Proposta di Deliberazione N : 231 del 14/05/2015 AREA II - SERVIZI ECONOMICO FINANZIARI E TRIBUTARI Unità TRIBUTI OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA)

COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA) COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA) Delibera di Consiglio Comunale N 17 del 3/07/2014 OGGETTO: TASSA SUI RIFIUTI (TARI) DETERMINAZIONE TARIFFE ANNO 2014 Premesso che: L Assessore all Ambiente - il

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE CC n. 30 del 26/10/2013 Oggetto: Rettifica delibera consiliare n. 21 del 24/09/2013 "tariffe per la gestione dei rifiuti solidi urbani e assimilati per l'anno 2013" IL CONSIGLIO COMUNALE Visto l art. 14

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA TRANSIZIONE A TARES DEFINIZIONE DEGLI SCENARI TARES 2013 UD 49,71% UND 50,29%

COMUNE DI VERBANIA TRANSIZIONE A TARES DEFINIZIONE DEGLI SCENARI TARES 2013 UD 49,71% UND 50,29% COMUNE DI VERBANIA TRANSIZIONE A TARES DEFINIZIONE DEGLI SCENARI TARES 2013 UD 49,71% UND 50,29% Piano Economico Finanziario come approvato da AC con atto 8/13; ELABORAZIONE TRANSIZIONE A TARES Il presente

Dettagli

COMUNE DI AZZANELLO Provincia di Cremona. Seduta ordinaria Prima convocazione VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI AZZANELLO Provincia di Cremona. Seduta ordinaria Prima convocazione VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI AZZANELLO Provincia di Cremona Seduta ordinaria Prima convocazione VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/04/2015 OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO CAVOUR Provincia di Lecce UFFICIO TRIBUTI PIANO FINANZIARIO-TARIFFARIO GESTIONE RIFIUTI URBANI ANNO 2014

COMUNE DI SOGLIANO CAVOUR Provincia di Lecce UFFICIO TRIBUTI PIANO FINANZIARIO-TARIFFARIO GESTIONE RIFIUTI URBANI ANNO 2014 COMUNE DI SOGLIANO CAVOUR Provincia di Lecce UFFICIO TRIBUTI PIANO FINANZIARIO-TARIFFARIO GESTIONE RIFIUTI URBANI ANNO 2014 Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 11 del 01/08/2014 1 Il presente

Dettagli

COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI PROVINCIA DI SIENA {Copiaprima COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI PROVINCIA DI SIENA COPIA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale DELIBERAZIONE N. 28 DEL 30/07/2015 Oggetto: IUC Componente TARI - Approvazione Piano

Dettagli

PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI 2014

PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI 2014 PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI 2014 Premessa normativa Il presente Piano Finanziario, redatto in conformità a quanto previsto nel D.P.R. n. 158/1999, ha lo scopo di fornire i dati utili all'applicazione

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA Deliberazione Consiglio comunale n. 24 del 29.04.2014 OGGETTO: Approvazione tariffe della tassa rifiuti (TARI) anno 2014 e definizione scadenze. IL CONSIGLIO COMUNALE - Preso atto che, in relazione ai

Dettagli

C O M U N E D I S A N P I E T R O A L N A T I S O N E P r o v i n c i a d i U d i n e SEDUTA DEL 01.08.2013 CONSIGLIERI P. A. P. A. TOTALE N.

C O M U N E D I S A N P I E T R O A L N A T I S O N E P r o v i n c i a d i U d i n e SEDUTA DEL 01.08.2013 CONSIGLIERI P. A. P. A. TOTALE N. C O P I A N. 2 0 del Reg.Delibere C O M U N E D I S A N P I E T R O A L N A T I S O N E P r o v i n c i a d i U d i n e V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L

Dettagli

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI MONTEFORTE D'ALPONE PROVINCIA DI VERONA C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 10/04/2015 APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO E DETERMINAZIONE TARIFFE TARI 2015.

Dettagli

COMUNE DI FORTE DEI MARMI (Provincia di Lucca)

COMUNE DI FORTE DEI MARMI (Provincia di Lucca) COPIA COMUNE DI FORTE DEI MARMI (Provincia di Lucca) Piazza Dante, 1 55042 Forte dei Marmi Lucca C.F. e P.I. 00138080460 tel. 0584/2801 Fax 0584/280246 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 60 Data 24/09/2013

Dettagli

CALCOLO E DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI TASSA SUI RIFIUTI TARI TARIFFE ESERCIZIO 2014

CALCOLO E DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI TASSA SUI RIFIUTI TARI TARIFFE ESERCIZIO 2014 CALCOLO E DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI TASSA SUI RIFIUTI TARI TARIFFE ESERCIZIO 2014 DATI DI BASE abitanti al 31/12/2013 n. 25.859 COSTI PREVISTI PER L ESERCIZIO

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari

COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari COMUNE DI SERDIANA Provincia di Cagliari DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N. 46 OGGETTO: Modifica tariffe Tares DEL 18-10-2013 SESSIONE Straordinaria SEDUTA Pubblica DI Prima CONVOCAZIONE

Dettagli

Gestione Rifiuti - BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa)

Gestione Rifiuti - BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa) CO STI Gestione Rifiuti BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa) PARTE FISSA PARTE VARIABILE 0% 100% TO TALE Costi vari (sia fissi che variabili) 0,00 0,00 0,0 CSL Costi di spazzam ento e lavaggio delle

Dettagli

PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI

PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI PIANO FINANZIARIO GESTIONE TARI Premessa normativa Il presente Piano Finanziario, redatto in conformità a quanto previsto nel D.P.R. n. 158/1999, ha lo scopo di fornire i dati utili all'applicazione del

Dettagli

PIANO FINANZIARIO TARIFFA IGIENE AMBIENTALE

PIANO FINANZIARIO TARIFFA IGIENE AMBIENTALE COMUNE DI CARONNO VARESINO Provincia di Varese PIANO FINANZIARIO TARIFFA IGIENE AMBIENTALE Allegato A3) alla deliberazione della C.C. n. 12 del 23/09/2013 ANNO 2013 03 20130829 Caronno Piano Finanziario

Dettagli

COMUNE DI FORCE (Provincia di Ascoli Piceno).---------------------------------------------------------------------------------------------------------

COMUNE DI FORCE (Provincia di Ascoli Piceno).--------------------------------------------------------------------------------------------------------- COMUNE DI FORCE (Provincia di Ascoli Piceno).--------------------------------------------------------------------------------------------------------- COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM.

Dettagli

BOZZA RELAZIONE. Desenzano del Garda 03.05.2014. Pagina 1 di 7

BOZZA RELAZIONE. Desenzano del Garda 03.05.2014. Pagina 1 di 7 BOZZA RELAZIONE Desenzano del Garda 03.05.2014 Pagina 1 di 7 Richiamata la recente Legge 27 dicembre 2013 n. 147 ( Legge di stabilità 2014), in particolare art. 1 commi 639 668 di istituzione della TARI

Dettagli

Piano finanziario gestione Tares

Piano finanziario gestione Tares parte fissa parte variabile totale parte fissa parte variabile totale Utenze Domestiche 5.620,20 13.846,13 Costi di gestione Utenze non domestiche Entrate Totale Utenze Domestiche Piano finanziario gestione

Dettagli

COMUNE DI SCLAFANI BAGNI Provincia di Palermo

COMUNE DI SCLAFANI BAGNI Provincia di Palermo COMUNE DI SCLAFANI BAGNI Provincia di Palermo PIANO FINANZIARIO RELATIVO AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E TABELLE TARIFFE ANNO 2013 (approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 58

Dettagli

Deliberazione di C.C. n.35 del 29.2.2000, ad oggetto:

Deliberazione di C.C. n.35 del 29.2.2000, ad oggetto: Deliberazione di C.C. n.35 del 29.2.2000, ad oggetto: DELIBERA C.C. N.93 DEL 29.10.1999, AD OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE E LA RISCOSSIONE DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA

Dettagli

originale COMUNE DI SUNI Provincia di Oristano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n 17 del 02.09.2013

originale COMUNE DI SUNI Provincia di Oristano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n 17 del 02.09.2013 originale COMUNE DI SUNI Provincia di Oristano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n 17 del 02.09.2013 Oggetto: Approvazione tariffe. Tributo comunale sui rifiuti e servizi. TARES 2013. L'anno duemilatredici,

Dettagli

Oggetto: Approvazione aliquote tassa per la gestione dei rifiuti urbani - TARI per l anno di imposta 2015. Il Consiglio Comunale

Oggetto: Approvazione aliquote tassa per la gestione dei rifiuti urbani - TARI per l anno di imposta 2015. Il Consiglio Comunale CC 14 dd11-03-2015 Oggetto: Approvazione aliquote tassa per la gestione dei rifiuti urbani - TARI per l anno di imposta 2015. Il Consiglio Comunale Ricordato che l'art. 1 comma 639, della L. 147/2013,

Dettagli

C O M U N E DI L I M B A D I (Provincia di Vibo Valentia) *************

C O M U N E DI L I M B A D I (Provincia di Vibo Valentia) ************* C O M U N E DI L I M B A D I (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO nell esercizio delle competenze e dei poteri del Consiglio comunale N. 4 del Reg.

Dettagli

COMUNE DI ALBIANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale

COMUNE DI ALBIANO. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale COPIA COMUNE DI ALBIANO VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 06 del Consiglio Comunale Oggetto: APPROVAZIONE TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI PER L ANNO 2015. L anno duemilaquindici, il giorno

Dettagli

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino

COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino COMUNE DI LAURIANO Provincia di Torino Via Mazzini, 22 10020 LAURIANO (TO) Tel. 011 9187801 Fax 011 9187482 P.IVA 01734040015 C.F. 82500430010 WWW.COMUNE.LAURIANO.TO.IT info@comune.lauriano.to.it mail

Dettagli

COMUNE DI VAIE PROVINCIA DI TO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N.17

COMUNE DI VAIE PROVINCIA DI TO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N.17 C o p i a A l b o COMUNE DI VAIE PROVINCIA DI TO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E DEL CONSIGLIO COMUNALE N.17 OGGETTO: Imposta Unica Comunale (IUC) anno 2014. Approvazione Piano Finanziario

Dettagli

COMUNE DI MONTIGNOSO PIANO FINANZIARIO E DEFINIZIONE DELLO SCENARIO. Allegato A

COMUNE DI MONTIGNOSO PIANO FINANZIARIO E DEFINIZIONE DELLO SCENARIO. Allegato A COMUNE DI MONTIGNOSO PIANO FINANZIARIO E DEFINIZIONE DELLO SCENARIO Allegato A RILEVAZIONE SULLO STATO DELL ARTE STATO DELL ARTE La base di partenza dell elaborazione necessaria all analisi per il passaggio

Dettagli

Deliberazione n. 18 Data 27-03-2015

Deliberazione n. 18 Data 27-03-2015 Comune di Roana PROVINCIA DI VICENZA ORIGINALE Deliberazione n. 18 Data 27-03-2015 Immediatamente eseguibile S VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER

Dettagli

ESERCIZIO FINANZIARIO 2007

ESERCIZIO FINANZIARIO 2007 CAPITOLO 5801938 5181954 5451960 4391943 5621937 5830404 5801493 5801939 5830406 ESERCIZIO FINANZIARIO 2007 Canone Servizio raccolta R.S.U. 8.577.807,93 Canone pulizia cimitero 140.892,00 Canone pul. Piazzali,

Dettagli

COMUNE DI BELGIOIOSO TARI METODO NORMALIZZATO SIMULAZIONE CALCOLI ANNO 2015 COMUNE DEL NORD CON PIU' DI 5000 ABITANTI D.P.R.

COMUNE DI BELGIOIOSO TARI METODO NORMALIZZATO SIMULAZIONE CALCOLI ANNO 2015 COMUNE DEL NORD CON PIU' DI 5000 ABITANTI D.P.R. COMUNE DI BELGIOIOSO TARI METODO NORMALIZZATO SIMULAZIONE CALCOLI ANNO 2015 COMUNE DEL NORD CON PIU' DI 5000 ABITANTI D.P.R. 27 Aprile 1999,n.158 1) DEFINIZIONI Per definire le componenti dei costi e determinare

Dettagli

C O M U N E D I I N V E R I G O

C O M U N E D I I N V E R I G O C O M U N E D I I N V E R I G O PROVINCIA DI COMO D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E COPIA N 21 del Registro delle Deliberazioni OGGETTO: IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) - COMPONENTE

Dettagli

CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como. Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale

CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como. Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Cat. 2 Cl. 3. COPIA CONFORME CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como Deliberazione n. 20 del 07-04-2015 Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: Approvazione Piano Finanziario e Tariffe per la

Dettagli

COMUNE DI AZZANO MELLA Provincia di Brescia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI AZZANO MELLA Provincia di Brescia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI AZZANO MELLA Provincia di Brescia Delibera N. 100 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Definizione dei criteri di assimilazione ai rifiuti urbani dei rifiuti speciali

Dettagli

COMUNE DI TORRE DE BUSI PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI TORRE DE BUSI PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI TORRE DE BUSI PROVINCIA DI LECCO Codice ente 10219 DELIBERAZIONE N.7 DATA 27-04-2015 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. 2015

Dettagli

Comune di Sindia Provincia di Nuoro

Comune di Sindia Provincia di Nuoro Comune di Sindia Provincia di Nuoro DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n 11 del 30.07.2015 Oggetto: Tributo sui rifiuti (TARI): approvazione tariffe per l anno 2015. Il giorno trenta del mese di luglio

Dettagli

COMUNE DI DEIVA MARINA PROVINCIA DELLA SPEZIA ---------ooooooooooooo---------

COMUNE DI DEIVA MARINA PROVINCIA DELLA SPEZIA ---------ooooooooooooo--------- COMUNE DI DEIVA MARINA PROVINCIA DELLA SPEZIA ---------ooooooooooooo--------- COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.25 DEL 28-03-14 Oggetto: TASSA SUI RIFIUTI (TARI) DETERMINAZIONE TARIFFE

Dettagli

COMUNE DI GARBAGNATE MONASTERO PROVINCIA DI LECCO SCHEDA TECNICA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER L APPLICAZIONE DELLA TARI (TASSA SUI RIFIUTI) PER L ANNO 2015 [SCHEDA TECNICA] Pagina 1 1.PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE FISCALITA LOCALE ED ENTRATE PER SERVIZI UFFICIO: TASSA SUI RIFIUTI

COMUNE DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE FISCALITA LOCALE ED ENTRATE PER SERVIZI UFFICIO: TASSA SUI RIFIUTI COMUNE DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE FISCALITA LOCALE ED ENTRATE PER SERVIZI UFFICIO: TASSA SUI RIFIUTI Oggetto: Tassa sui rifiuti (TARI). Determinazione delle tariffe relative all anno 2015. Premesso

Dettagli

COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine

COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale SEDUTA del 27/04/2016 N 9 del Reg. Del OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE RELATIVE ALLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI) PER

Dettagli

OGGETTO: Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani ed Assimilati. Approvazione tariffe per l'anno 2012. IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani ed Assimilati. Approvazione tariffe per l'anno 2012. IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA DI C.C. N. 8 DEL 02/04/2012 OGGETTO: Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani ed Assimilati. Approvazione tariffe per l'anno 2012. IL CONSIGLIO COMUNALE VISTO il nuovo regolamento per

Dettagli

TASSA SUI RIFIUTI (TARI) ANNO 2016 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA DETERMINAZIONE TARIFFE TARI METODO NORMALIZZATO 1

TASSA SUI RIFIUTI (TARI) ANNO 2016 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA DETERMINAZIONE TARIFFE TARI METODO NORMALIZZATO 1 allegato A) alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 in data 30/04/2016 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA DETERMINAZIONE TARIFFE TARI METODO NORMALIZZATO 1 Il procedimento di calcolo delle tariffe TARI

Dettagli

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine medaglia d'oro al valore civile P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

COMUNE DI GATTEO (PROVINCIA DI FORLI' - CESENA)

COMUNE DI GATTEO (PROVINCIA DI FORLI' - CESENA) COMUNE DI GATTEO (PROVINCIA DI FORLI' - CESENA) ORIGINALE Atto del Consiglio Comunale n 33 del 29/07/2015 Oggetto: SERVIZIO RELATIVO ALLA RACCOLTA E AL TRASPORTO DEI RIFIUTI URBANI. TASSA SUI RIFIUTI (TARI).

Dettagli

COMUNE DI AYMAVILLES N. 36 RIDETERMINAZIONE TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI PER L'ANNO 2013.

COMUNE DI AYMAVILLES N. 36 RIDETERMINAZIONE TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI PER L'ANNO 2013. Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste COMUNE DI AYMAVILLES Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale N. 36 Oggetto: RIDETERMINAZIONE TARIFFE PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO

Dettagli

fino a 30 1 da 31 a 45 2 da 46 a 60 3 da 61 a 75 4 da 76 a 90 5

fino a 30 1 da 31 a 45 2 da 46 a 60 3 da 61 a 75 4 da 76 a 90 5 TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI GUIDA AL CALCOLO TARES (AGGIORNATO ALL'11/01/2014) La componente Rifiuti della TARES è composta da: UNA QUOTA FISSA: determinata in relazione alle componenti

Dettagli

C O M U N E D I A L L U M I E R E

C O M U N E D I A L L U M I E R E Il presente verbale viene così sottoscritto IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO Battilocchio Augusto Dott.Pietro Lucidi ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Il sottoscritto IL FUNZIONARIO RESPONSABILE DEL SETTORE attesta

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015

OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015 Città metropolitana di Bologna COPIA n. 24 del 10.06.2015 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015 Il giorno 10 giugno 2015 alle ore 20.45 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte

Dettagli

COMUNE DI SANFRONT. Provincia di Cuneo. VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO COMUNALE N.21

COMUNE DI SANFRONT. Provincia di Cuneo. VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO COMUNALE N.21 Copia COMUNE DI SANFRONT Provincia di Cuneo VERBALE DI DELIBERAZIONE del CONSIGLIO COMUNALE N.21 OGGETTO: T.A.R.E.S.: approvazione piano finanziario e tariffe 2013. L anno duemilatredici addì ventisei

Dettagli

PREMESSA L ISTITUZIONE DELLA IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE)

PREMESSA L ISTITUZIONE DELLA IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) TARI COMUNE DI BUTTRIO Tassa sui Rifiuti Urbani componente tributaria IUC 2014 GUIDA INFORMATIVA PREMESSA L ISTITUZIONE DELLA IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) Con i commi dal 639 al 705 dell articolo 1 della

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 del Reg. Data 30/09/2014 OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE. TASSA SUI RIFIUTI. (TARI). APPROVAZIONE TARIFFE PER

Dettagli

COMUNE DI BUTTAPIETRA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. SESSIONE Ordinaria di Prima CONVOCAZIONE

COMUNE DI BUTTAPIETRA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. SESSIONE Ordinaria di Prima CONVOCAZIONE COMUNE DI BUTTAPIETRA PROVINCIA DI VERONA ORIGINALE Reg. Deliberazioni Numero 19 Del 30-06-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SESSIONE Ordinaria di Prima CONVOCAZIONE Oggetto: TASSA SUI

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 51 del 12 Agosto 2014 ADUNANZA IN PRIMA CONVOCAZIONE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 51 del 12 Agosto 2014 ADUNANZA IN PRIMA CONVOCAZIONE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 51 del 12 Agosto 2014 ADUNANZA IN PRIMA CONVOCAZIONE OGGETTO: TARI 2014 - LA NUOVA DISCIPLINA TARIFFARIA Il giorno 12 Agosto 2014 alle ore 19:50 presso la Residenza

Dettagli

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg. COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.it VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 08/09/2014

Dettagli

COMUNE DI SAN GEMINI PROVINCIA DI TERNI COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI SAN GEMINI PROVINCIA DI TERNI COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI SAN GEMINI PROVINCIA DI TERNI COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 29 Data 29/07/2015 OGGETTO: Approvazione tariffe TARI. L anno 2015 il giorno 29 del mese di LUGLIO alle ore 17:30, nella

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE 18/05/2013 N. 166

COPIA DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE 18/05/2013 N. 166 Comune di Avellino COPIA DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE 18/05/2013 N. 166 OGGETTO: TARES (TASSA RIFIUTI E SERVIZI) :APPROVAZIONE REGOLAMENTO, PIANO FINANZIARIO,TARIFFE. ANNO 2013. L anno duemilatredici

Dettagli

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua TARIFFE DOMESTICHE ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua PER TUTTE LE UTENZE comp Quota Fissa 2013 Quota allaccio Quota Organico (*) CONTENIT.

Dettagli

COMUNE DI LONGARE. TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2013

COMUNE DI LONGARE. TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2013 COMUNE DI LONGARE TARIFFA RIFIUTI URBANI Anno 2013 1.1 Utenze domestiche Il territorio comunale è stato diviso in 5 zone in funzione dei caratteri del servizio fornito, come descritto nella tabella che

Dettagli

COMUNE DI SAUZE D OULX

COMUNE DI SAUZE D OULX COMUNE DI SAUZE D OULX RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLA METODOLOGIA UTILIZZATA PER LA DEFINIZIONE DELLA TARES DI CUI ALL ART.14 DELLA LEGGE N.214/2011 e s.m.i. 1 PREMESSA L'articolo 14 della Legge n.214/11

Dettagli

COMUNE DI PORTO SAN GIORGIO (FM)

COMUNE DI PORTO SAN GIORGIO (FM) COMUNE DI PORTO SAN GIORGIO (FM) PIANO ECONOMICO FINANZIARIO E DETERMINAZIONE TARIFFE TARI ANNO 2014 1. Passaggio dalla TARES a TARI La legge di stabilità (L. 147/2013 art. 1 comma 639-731) e s.m.i, istituisce

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE 49 07/07/2015

CONSIGLIO COMUNALE 49 07/07/2015 COPIA CITTA DI MELEGNANO Provincia di Milano CONSIGLIO COMUNALE 49 07/07/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO PER IL SERVIZIO DI IGIENE AMBIENTALE E TARIFFE TARI PER L ESERCIZIO 2015.

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica COMUNE DI CREAZZO PROVINCIA DI VICENZA Nr. di Prot. COPIA Deliberazione nr. 42 del 06-06-2013 Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Straordinaria - Convocazione Prima - Seduta Pubblica

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI MONTAURO (CZ) Via Santa Caterina 88060 MONTAURO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE copia N. 11 del Reg. Data 30/04/2016 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO PER LA DETERMINAZIONE DEI

Dettagli

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale

La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione della sotto riportata deliberazione. Il Consiglio Comunale Delib. n. 60-20.4.2015 OGGETTO: Servizio relativo alla raccolta e al trasporto dei rifiuti urbani. Tassa sui rifiuti (TARI). Tariffe per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche per l anno 2015.

Dettagli

Comune di RECCO Provincia di GENOVA

Comune di RECCO Provincia di GENOVA Provincia di GENOVA TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI ANNO 2013 DETERMINAZIONE TARIFFE AI SENSI DELL ART. 14 DEL DECRETO LEGGE 6/12/2011 N. 201 E S.M.I. - Relazione Finale - INDICE Comune di RECCO

Dettagli

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. Numero 61 del 28-07-2014. OGGETTO: Tassa sui rifiuti (Ta.Ri.) - Determinazione importi unitari anno 2014.

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. Numero 61 del 28-07-2014. OGGETTO: Tassa sui rifiuti (Ta.Ri.) - Determinazione importi unitari anno 2014. O R I G I N A L E DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE Numero 61 del 28-07-2014 OGGETTO: Tassa sui rifiuti (Ta.Ri.) - Determinazione importi unitari anno 2014. L anno duemilaquattordici e questo giorno ventotto

Dettagli

COMUNE DI BONITO PROVINCIA DI AVELLINO

COMUNE DI BONITO PROVINCIA DI AVELLINO Tel. e Fax 0825 828665 COMUNE DI BONITO PROVINCIA DI AVELLINO Relazione esplicativa circa la compilazione del PEF relativamente ai costi di gestione dei rifiuti solidi urbani e la determinazione delle

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Comune di Bonorva - Provincia di Sassari Deliberazione del Consiglio Comunale Originale N. 15 del 23/03/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE T.A.R.I. ANNO 2015 DETERMINAZIONE RATE SCADENZA L anno duemilaquindici,

Dettagli

C o m u n e d i L a g o s a n t o C.A.P. 44023

C o m u n e d i L a g o s a n t o C.A.P. 44023 C o m u n e d i L a g o s a n t o C.A.P. 44023 TEL. 0533-909511 FAX 0533-909536 Provincia di Ferrara FAX 0533-909535 PIAZZA I MAGGIO - 44023 LAGOSANTO (FE) - C.F./P.IVA 00370530388 DELIBERAZIONE N. 24

Dettagli

COMUNE DI ROSASCO Provincia di Pavia

COMUNE DI ROSASCO Provincia di Pavia COMUNE DI ROSASCO Provincia di Pavia PIANO FINANZIARIO RELATIVO AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI ANNO 2015 Allegato A alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 28/04/2015 PREMESSA Il

Dettagli

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA)

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 del 20/03/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO DELLA TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE PER L'ANNO 2015 E DEL

Dettagli

CITTA DI ALESSANO Provincia di Lecce Settore Tributi

CITTA DI ALESSANO Provincia di Lecce Settore Tributi CITTA DI ALESSANO Provincia di Lecce Settore Tributi COME SI CALCOLA LA TARES (Esempi di calcolo e confronto con la TARSU) UTENZE DOMESTICHE Superficie imponibile mq. 100 N. Componenti Nucleo Familiare

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015

OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015 Città metropolitana di Bologna COPIA n. 19 del 18.03.2015 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2015 Il giorno 18 marzo 2015 alle ore 14.00 nel Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità prescritte

Dettagli

COMUNE DI VILLA SANT ANGELO Provincia di L Aquila

COMUNE DI VILLA SANT ANGELO Provincia di L Aquila COMUNE DI VILLA SANT ANGELO Provincia di L Aquila N 8 del Reg. Data 06.09.2014 OGGETTO: Approvazione piano finanziario e determinazione tariffe Tassa sui Rifiuti (TARI) anno 2014 L anno 2014, il giorno

Dettagli

COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca

COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca Allegato B alla delibera C.C. n. 8 del 06.04.2016 di approvazione delle tariffe TARI per l anno 2016 COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca ALLEGATO TECNICO DI DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DEL TRIBUTO

Dettagli

COMUNE DI MESOLA PROVINCIA DI FERRARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI MESOLA PROVINCIA DI FERRARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI MESOLA PROVINCIA DI FERRARA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 9 del 08/04/2015 OGGETTO: Approvazione IUC componente TARI corrispettivo Approvazione listini tariffari anno 2015.

Dettagli

Metodo normalizzato per definire le componenti dei costi e determinare la tariffa di riferimento.

Metodo normalizzato per definire le componenti dei costi e determinare la tariffa di riferimento. DPR 158/99 REGOLAMENTO TARIFFA RIFIUTI - METODO NORMALIZZATO. ALLEGATO N. 1 - TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI. Metodo normalizzato per definire le componenti dei costi e determinare la tariffa

Dettagli

COMUNE DI USSARAMANNA

COMUNE DI USSARAMANNA COPIA COMUNE DI USSARAMANNA PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 15/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES) - ESERCIZIO FINANZIARIO

Dettagli

Città di Imola DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 56 DEL 09/04/2014 6. APPROVAZIONE ARTICOLAZIONE TARIFFARIA TARI 2014. I.E.

Città di Imola DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 56 DEL 09/04/2014 6. APPROVAZIONE ARTICOLAZIONE TARIFFARIA TARI 2014. I.E. Città di Imola DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 56 DEL 09/04/2014 OGGETTO : 6. APPROVAZIONE ARTICOLAZIONE TARIFFARIA TARI 2014. I.E. Il giorno 09/04/2014 alle ore 09:00 su convocazione disposta, ai

Dettagli

COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine

COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine COMUNE DI FORNI AVOLTRI Provincia di Udine Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale SEDUTA del 26/08/2014 N 27 del Reg. Del OGGETTO: APPROVAZIONE DELLE TARIFFE RELATIVE ALLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI)

Dettagli

COMUNE DI STAFFOLO Via XX Settembre,14 60039 Staffolo (AN) Tel. 0731/779218 Fax 0731/770402 C.F. e P.I. 00193620424

COMUNE DI STAFFOLO Via XX Settembre,14 60039 Staffolo (AN) Tel. 0731/779218 Fax 0731/770402 C.F. e P.I. 00193620424 COMUNE DI STAFFOLO Via XX Settembre,14 60039 Staffolo (AN) Tel. 0731/779218 Fax 0731/770402 C.F. e P.I. 00193620424 Cod. 42049 DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 30 DEL 05-08-2013 Trasmessa

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA 1 DATI ANAGRAFICI. Risposta a quesito 2. Nr. Abitanti 13.504 (al 31.12.2008)

SCHEDA INFORMATIVA 1 DATI ANAGRAFICI. Risposta a quesito 2. Nr. Abitanti 13.504 (al 31.12.2008) Risposta a quesito 2 SCHEDA INFORMATIVA 1 DATI ANAGRAFICI COMUNE di: LAURIA Nr. Abitanti 13.504 (al 31.12.2008) Indirizzo Via Roma,104 C.A.P. / Provincia 85044 - PZ Tel: 0973 627111 Fax: 0973 823793 E

Dettagli

COMUNE DI CASATISMA PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI CASATISMA PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI CASATISMA PROVINCIA DI PAVIA DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 6 OGGETTO DETERMINAZIONE TARIFFE PER L APPLICAZIONE DEL TRIBUTO TARI ANNO 2015. L'anno duemilaquindici addi trenta del mese di

Dettagli

COMUNE DI SOLZA Provincia di Bergamo

COMUNE DI SOLZA Provincia di Bergamo COMUNE DI SOLZA Provincia di Bergamo PIANO FINANZIARIO RELATIVO AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI 1 IL PIANO FINANZIARIO L insieme dei costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti urbani

Dettagli

OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014: Aliquote Tributi Servizi Indivisibili TASI; Aliquote IMU TARIFFE TARI.

OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014: Aliquote Tributi Servizi Indivisibili TASI; Aliquote IMU TARIFFE TARI. DELIBERA N. 11 DEL 20.05.2014 OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014: Aliquote Tributi Servizi Indivisibili TASI; Aliquote IMU TARIFFE TARI. VISTA la legge 27 dicembre 2013 n. 147 (legge di stabilità 2014) che ha stabilito,

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 9 del 24-03-2015

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Numero 9 del 24-03-2015 COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 9 del 24032015 APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO RELATIVO AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE TARIFFE DELLA

Dettagli

COMUNE DI GROPPARELLO Provincia di Piacenza

COMUNE DI GROPPARELLO Provincia di Piacenza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. ATTO 18 ANNO 2015 SEDUTA DEL 28/07/2015 ORE 20:00 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE UNICA - IMU DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2015 ADUNANZA DI Prima SEDUTA pubblica

Dettagli

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI MAZARA DEL VALLO Registro proposte atti deliberativi n. 25 del 25/09/2014 - Settore 2 Gestione delle risorse - Servizio Entrate e Tributi Proposta depositata all Ufficio proposte

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO Provincia di Lucca

COMUNE DI CAMPORGIANO Provincia di Lucca ALLEGATO B Alla delibera di C.C n. 29 del 27/06/2013di approvazione delle tariffe TARES per l anno 2013 COMUNE DI CAMPORGIANO Provincia di Lucca ALLEGATO TECNICO DI DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE DEL TRIBUTO

Dettagli

RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO E ALLA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE TARES 2013

RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO E ALLA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE TARES 2013 ALLEGATO N.4 ALLA DELIBERAZIONE DI C.C. N DEL 1 - Premessa RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO E ALLA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE TARES 2013 Il presente documento riporta gli elementi caratteristici del Piano

Dettagli

COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PIANO FINANZIARIO TARES 2013

COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PIANO FINANZIARIO TARES 2013 Approvato con delibera di C.C. n. 22 del 1/08/2013 COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Monza e della Brianza PIANO FINANZIARIO TARES 2013 1 Premessa L art. 14 del d.l. 201/2011, convertito con modificazioni

Dettagli

COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca

COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca COMUNE DI FOSCIANDORA Provincia di Lucca PIANO FINANZIARIO RELATIVO AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI ANNO 2015 1 IL PIANO FINANZIARIO L insieme dei costi afferenti al servizio di gestione dei

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCO ARGENTANO (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI SAN MARCO ARGENTANO (Provincia di Cosenza) COMUNE DI SAN MARCO ARGENTANO (Provincia di Cosenza) DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 17 DEL 08/04/2014 OGGETTO: TASSA SUI RIFIUTI (TARI) : ESAME EDAPPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO E TARIFFE

Dettagli

Gestione Rifiuti - BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa)

Gestione Rifiuti - BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa) Comune di COSSOGNO Gestione Rifiuti - BILANCIO ANNO 2014 IN EURO (I.V.A. inclusa) COSTI PARTE FISSA VARIABILE TOTALE 0% 100% Costi vari (sia fissi che variabili) 0,00 0,00 0,00 CSL Costi di spazzamento

Dettagli

COMUNE DI GRANA Provincia di Asti

COMUNE DI GRANA Provincia di Asti COMUNE DI GRANA Provincia di Asti DELIBERAZIONE N.32 COPIA ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SEDUTA ORDINARIA OGGETTO : DETERMINAZIONE DELLA TARIFFE PER L APPLICAZIONE DEL TRIBUTO

Dettagli

La tassa sui rifiuti (TARI)

La tassa sui rifiuti (TARI) COMUNE DI COMO La tassa sui rifiuti (TARI) Anno 2014 DISCIPLINA L articolo 1, comma 639, della legge n. 147/2013, ha istituito l imposta unica comunale (IUC) che, per la sua componente riferita ai servizi,

Dettagli