Progettazione dell Architettura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progettazione dell Architettura"

Transcript

1 M.I.U.R. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE U. Midossi Via F. Petrarca s.n.c. CIVITA CASTELLANA (VT) fax sezione Liceo Artistico di Civita Castellana Progettazione dell Architettura classe 5^C a.s.2015/2016 prof. Enea Cisbani Unità progettuale n.1/1 trimestre l Acquario Virtuale

2

3 Durata della prova: Inizio: 6 ottobre 2015 Consegna degli elaborati: 27 ottobre 2015 Modalità di svolgimento: 1. sono concesse n.18 ore di lezione frontale in classe. Non sono conteggiate le ore di studio individuale a casa. 2. Il formato delle tavole è 50x Sono ammesse tutte le tecniche grafiche.

4 Area d intervento Comune di Civita Castellana. L Ex Ospedale Andosilla in via Vincenzo Ferretti, già sede dell Istituto Tecnico Industriale, ( ) e della Scuola Media Annessa all Istituto d Arte. Viene dismesso nel Attualmente risulta abbandonato. Ospita al piano terra la farmacia comunale e la sede locale dell Avis.

5

6

7 CENNI STORICI Già nel 1515vi era un ospedale e nel 1719 era suddiviso in due settori: OSPEDALE DEI PELLEGRINI E OSPEDALE DEGLI INFERMI. Divenne una struttura organica diretta dalla Confraternita di S. Giovanni Decollato la cui direzione era composta dal delegato del vescovo, da un rappresentante della comunità e dai canonici della cattedrale. Le riunioni della Confraternita avvenivano nella chiesa di san Giovanni Battista a pochi metri dalla chiesa di San Benedetto, trasformata in abitazione dal vescovo Ercolani nel La Confraternita cessò il 14/09/1817; una seconda confraternita detta della Santissima Trinità si occupava invece dell assistenza dei pellegrini diretti a Roma con l obbligo di dare loro un riparo. La marchesa Orsola Andosilla l 11 novembre 1829 come da rogito conservato presso l Archivio Segreto Vaticano lasciò i suoi beni per destinarli all Ospedale cittadino retto da una confraternita detta Orazione e Morte composta da vari rappresentanti e da un incaricato comunale. Nel 1831 la marchesa Andosilla morì ma la confraternita di San Giovanni Decollato non entrò in possesso del patrimonio sino al 1837 in quanto la marchesa nel suo testamento aveva nominato erede usufruttuaria sua cognata Teresa e soltanto alla sua morte si potè costruire il nuovo ospedale che venne realizzato nel 1870 in via Ferretti dove furono abbattute vecchie costruzioni medievali. Come ci racconta Oronte del Frate nella Giuda storica e descrittiva della Faleria Etrusca, il maestoso Ospedale Andosilla fu costruito dalla Società Cooperativa che fu premiata nell Esposizione di Milano. Un rendiconto statistico e note cliniche delle cure prestate nell ambulatorio e pronto soccorso del 1906 scritto dal dott, Vittorio Rainaldi nel tredicesimo anno di esercizio presso il nostro Ospedale raccontano la storia in tempi recenti. Il dottor Rainaldi venne assunto dal Comune nel 1895 e assume anche il servizio dell Ospedale Andosilla e inviò al Comm.Avv.Alberto conte Cencelli questo resoconto poiché il Conte nel 1893, fu eletto fu consigliere provinciale di Roma per il mandamento di Civita Castellana. Quando il dottore prese servizio trovò il nosocomio in condizioni pietose, non vi era la camera operatoria, non la sala medicheria, quindi si diede da fare per instaurare i servizi interni, istruire il personale all assistenza chirurgica e dopo aver sistemato tutto ciò cominciò a pensare di gettare le basi per un servizio ambulatoriale per coloro che per malattie lievi,per condizioni economiche, non potevano restare nell ospedale. Tutto ciò però doveva essere fatto senza gravare sul bilancio dell Istituto, allora adibì ad ambulatorio in una piccola sala del primo piano,la arredò con un letto una cassapanca,un tavolinetto,due sedie,tre boccioni per antisettici, qualche bacinella. Ma l ubicazione della saletta era scomoda perché per accedervi bisognava attraversare la corsia degli uomini. Dopo tre anni finalmente utilizzò il locali del pianterreno rimasti liberi per il trasloco del Reparto Donne al piano superiore e finalmente il 1 gennaio 1899 inaugurò il pronto soccorso esattamente in due ambienti (attuale farmacia in Via Ferretti) posti di fianco all ingresso principale: una sala d aspetto,l altro con quattro ampie finestre per le consultazioni e per le cure ambulatoriali. Nel 1899 curò 301 malati, 426 nel 1900, 469 nel 1901, 478 nel 1902, 564 nel 1903, 680 nel 1904, 674 nel 1905, 765 nel Vi era una presenza di circa 25 persone al giorno che ricorrevano alle cure mediche e ed era frequentato anche dagli abitanti dei paesi vicini, si ammettevano anche pur non avendone diritto le guardie carcerarie,gli alunni del Seminario,le orfane, e i militari della caserma Cosenz.,inoltre vi era un risparmio perché i malati che venivano dimessi potevano continuare le cure all ambulatorio. Il dott.rainaldi percepiva L.16,12( L ,63 di oggi). per questo servizio che il comune gli detraeva sullo stipendio di L ( L )lorde assegnate alla condotta. Il nostro pronto soccorso cosi all avanguardia era conosciuto dall Ufficio Sanitario della Provincia,lo aveva visitato il medico Provinciale dott.ravicini,l Ispettore alla Direzione generale della Sanità del Regno e il suo segretario,consigliere di Prefettura a Roma,il medico Provinciale,i maggiori professori della medicina di quel tempo come il Prof, Scellingo che diede anche consultazioni ed esegui operazioni non gravi,il Prof.bastianelli,Micheli,Sciupfer. Nel pronto soccorso vengono curate circa 72 malattie degli occhi,,fratture,ustioni,processi infiammatori,fistole anali, lesioni dell arto infieriore,cura degli organi femminili insomma chi si presentò ebbe cure in ogni ora del giorno e della notte.

8

9

10

11

12

13 CALCOLO PLANOVOLUMETRICO. (superfici e volume edificato) 1. SALA ESPOSITIVA: È il fulcro dell intero sistema compositivo, dove saranno installati gli schermi digitali dell acquario virtuale. La superfice utile è compresa tra i 400/600 mq., al fine di garantire una ottimale fruizione da parte del pubblico; 2. AULE PER LA DIDATTICA: per le n.2 aule della didattica, come stabilite dal tema, sono previste n.50 sedute per n.100 posti complessivi; ogni aula dovrà avere una superfice utile di mq.100/120 e comprendere la cattedra, un armadio, il video proiettore e una comune sala tecnica; altezza utile interna ml.5,00; 3. AUDITORIUM: dovrà avere una capienza di 150/200 posti e una superfice complessiva di mq. con altezza utile interna di ml.8,00; 4. UFFICI DIREZIONALI: i previsti n.2 uffici di direzione, dovranno comprendere, inoltre, la biglietteria, la hall d ingresso, un locale tecnico adibito ad archivio e conservazione del materiale, una sala spogliatoio del personale e servizi igienici riservati, superfice mq.180; 5. SERVIZI IGIENICI: i bagni dovranno avere n.2 servizi per l Handicap e una sala neonati; 6. ZONA RISTORO: sarà collocata in prossimità della Hall e comprenderà il bar con le sedute con una ottimale collocazione prospettante sulla zona a verde pubblico. Superfice mq.100; 7. LIBRERIA: è l area per la vendita dei libri e dei gadget, con i banconi riservati al personale e una sala magazzino, per una superfice ottimale di 200 mq. circa; 8. AREA VERDE: sarà collocata sul sedime dell attuale ristorante; 9. PARCHEGGIO INTERRATO: non stabilito dal tema, ma dovrà essere previsto e posto al di sotto della struttura di progetto. SUPERFICE TOTALE EDIFICATA: mq. 1300,00/1500,00 VOLUME EDIFICATO: mc. 9000/11000

14 Dimensioni schermi Dimensione schermo (16:9) Distanza di proiezione Diagonale schermo (pollici) Larghezza (mm) Altezza (mm) Larghezza (m) Tele (m) ,78 3, ,09 4, ,40 4, ,70 5, ,01 6, ,31 6, ,62 7, ,92 7, ,23 8, ,53 9, ,84 9, ,14 10, ,45 11, ,75 11, ,06 12,30

1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg.

1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg. http://emeroteca.braidense.it/ 1934: Amerigo Belloni: La nuova sede del liceo ginnasio Giuseppe Parini da Milano - Rivista mensile del Comune, febbraio 1934, pagg. 63-66 Elaborazione digitale e trascrizione

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Torino Nuovo insediamento nell area ex Italgas delle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche Dipartimenti, Aule, Laboratori didattici, Servizi di Facoltà e la Biblioteca

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA STUDIO DI FATTIBILITA PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA AZZARITA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA L immobile oggetto dello studio di fattibilità è ubicato in Via Barisano

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI M.I.U.R. - U.S.R. LAZIO - Istituto di Istruzione Superiore "TULLIANO" 03033 ARPINO (FR) fris060008@istruzione.it FRIS006008 C.F. 91011090601 C/C Postale 28880003 Sez. Ass. Liceo Ginnasio - FRPC00601G :

Dettagli

Liceo Scientifico, Classico, Socio-Psico-Pedagogico Leonardo da Vinci di Terracina (LT) Ricerca a cura di: Prof.ssa Emma Filomena Livoli

Liceo Scientifico, Classico, Socio-Psico-Pedagogico Leonardo da Vinci di Terracina (LT) Ricerca a cura di: Prof.ssa Emma Filomena Livoli Liceo Scientifico, Classico, Socio-Psico-Pedagogico Leonardo da Vinci di Terracina (LT) Ricerca a cura di: Prof.ssa Emma Filomena Livoli 70 anni... portati bene! Il Liceo scientifico di Terracina è nato

Dettagli

Dr. Gianluigi Da Campo Struttura Semplice di Chirurgia della Mano. Il reparto ortopedico di Venezia

Dr. Gianluigi Da Campo Struttura Semplice di Chirurgia della Mano. Il reparto ortopedico di Venezia Dr. Gianluigi Da Campo Struttura Semplice di Chirurgia della Mano Il reparto ortopedico di Venezia Ospedale Civile S.S. Giovanni e Paolo 1825 diventa autonomo dalla Congregazione di Carità 1859 diventa

Dettagli

Elena Mostardini ARCHITETTO. Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze.

Elena Mostardini ARCHITETTO. Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze. Elena Mostardini ARCHITETTO Via Pontorme 3, 50053 Empoli (FI) Tel 0571 1820618 Fax 05711979129 Email elena.mostardini@pec.architettifirenze.it COMUNE DI EMPOLI (FI) MUVE Museo del Vetro di Empoli PROGETTO

Dettagli

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna La costruzione del nuovo Arcispedale avvenne in gran parte tra il 1912 e il 1914 Primo lotto - A partire dall aprile 1912 furono realizzati i due gruppi di padiglioni doppi con la relativa galleria a due

Dettagli

Dipartimento di Lingue

Dipartimento di Lingue Dipartimento di Lingue Via Alex Visconti, 18-20151 Milano Scuola di Lingue Via Alex Visconti, 18 1 Colore Rosso = pulizia con interventi più volte al giorno Colore Verde = pulizia giornaliera Colore Grigio

Dettagli

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12.

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12. Progetto di ricerca Dottorato in Scienze e Tecniche dell Ingegneria Civile dell Università di Pisa su proposta di APES scpa su un campione di edifici di Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE STIMA DEGLI EDIFICI E DELLE AREE PERTINENZIALI DELLA SCUOLA PRIMARIA DEL CAPOLUOGO Pagina 1 di 32 INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO

Dettagli

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti AGGIORNAMENTO DEI CRITERI DI STIMA DEL VALORE COMMERCIALE DELLE AREE FABBRICABILI DEL TERRITORIO COMUNALE AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DELL IMU PER L ANNO 2013 E PRINCIPI PER L ACCERTAMENTO ANNI PRECEDENTI

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE A PALAZZO DI ACCETTURA Le attività del Centro sono distribuite in due edifici diversi, distanti

Dettagli

Piano Nazionale Scuola Digitale Liceo A. Moro

Piano Nazionale Scuola Digitale Liceo A. Moro Piano Nazionale Scuola Digitale Liceo A. Moro La nuova scuola digitale Google Apps for education è una suite gratuita di applicazioni per l'email e la collaborazione progettate specificamente per istituti

Dettagli

Multimediale e Informatico

Multimediale e Informatico M.I.U.R. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto d Istruzione Superiore U.Midossi Via F. Petrarca s.n.c. 01033 Civita Castellana (VT)

Dettagli

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio "San Giovanni Bosco".

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio San Giovanni Bosco. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CREMENO La sede centrale, dell Istituto Comprensivo Statale San Giovanni Bosco, che ospita la Scuola Secondaria di Primo grado, si trova vicino a una pineta in una zona

Dettagli

Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi

Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi Il nuovo complesso di Aule e Servizi agli Studenti della Facoltà di Medicina e il nuovo Istituto di Ricerca Scientifica della Fondazione Cavalieri

Dettagli

I.I.S. A. VOLTA FROSINONE. Seconda prova scritta - Simulazione COSTRUZIONI,AMBIENTE E TERRITORIO

I.I.S. A. VOLTA FROSINONE. Seconda prova scritta - Simulazione COSTRUZIONI,AMBIENTE E TERRITORIO Progetto Formazione personale docente per gli Esami di Stato (Interventi formativi di cui al D.M. n. 23/2013 e al D.M. n. 351/2014 USR Lazio) A.S. 2014/2015 Seconda prova scritta - Simulazione Codice e

Dettagli

La nuova biblioteca centrale e il piano edilizio dell Università di Trento. Paolo Bellini

La nuova biblioteca centrale e il piano edilizio dell Università di Trento. Paolo Bellini La nuova biblioteca centrale e il piano edilizio dell Università di Trento Paolo Bellini 1 I compiti della commissione definire le caratteristiche funzionali della nuova biblioteca centrale in termini

Dettagli

Relazione Fotografica del Progetto del Nuovo Fabbricato Educo-Sportivo denominato Casa Linda a Viana (Brasile)

Relazione Fotografica del Progetto del Nuovo Fabbricato Educo-Sportivo denominato Casa Linda a Viana (Brasile) Pag. 1 di 11 LA MOTIVAZIONE PROGETTUALE L Associazione Casa Linda si è fatta carico, in comodato d uso, di un fabbricato esistente dedicato ai bambini bisognosi del Brasile, nello Stato del Maranhao, già

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE DI TREVISO Anno scolastico 2005-2006

LICEO ARTISTICO STATALE DI TREVISO Anno scolastico 2005-2006 LICEO ARTISTICO STATALE DI TREVISO Anno scolastico 2005-2006 REGOLAMENTO D ISTITUTO La Costituzione repubblicana, lo Statuto delle studentesse e degli studenti e il Regolamento dell autonomia delle Istituzioni

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

La struttura alberghiera inserita nel complesso del Nuovo Centro Congressi di Roma (quartiere Eur)

La struttura alberghiera inserita nel complesso del Nuovo Centro Congressi di Roma (quartiere Eur) La struttura alberghiera inserita nel complesso del Nuovo Centro Congressi di Roma (quartiere Eur) Premessa EUR S.p.A., società partecipata al 90% dal Ministero dell Economia e delle Finanze e al 10% dal

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA Parco Adamello Brenta INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ PUNTO INFORMATIVO E FORESTERIA DI S. ANTONIO MAVIGNOLA La struttura è costituita da un unico edificio di quattro piani, in cui sono collocate sia le attività

Dettagli

AGRARIA AGROALIMENTARE AGROINDUSTRIA. Gestione dell ambiente e del territorio ISTITUTO TECNICO AGRARIO UMBERTO I - ANDRIA (BT)

AGRARIA AGROALIMENTARE AGROINDUSTRIA. Gestione dell ambiente e del territorio ISTITUTO TECNICO AGRARIO UMBERTO I - ANDRIA (BT) AGRARIA AGROALIMENTARE AGROINDUSTRIA Gestione dell ambiente e del territorio ISTITUTO TECNICO AGRARIO UMBERTO I - ANDRIA (BT) CHI SIAMO L Istituto Tecnico Agrario Provinciale Umberto I di Andria ha sede

Dettagli

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA

SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO AUTONOME PROVINZ BOZEN GEMEINDE BOZEN SCUOLA MATERNA DI VIA POSITANO DRUSO 1 PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA Bolzano - 25.07.2005 - Bozen COMMITTENTE:

Dettagli

Carta del Servizio Centro di Eccellenza per i Servizi Avanzati e la Formazione C.E.S.A.F. Sondrio Largo dell Artigianato n. 1

Carta del Servizio Centro di Eccellenza per i Servizi Avanzati e la Formazione C.E.S.A.F. Sondrio Largo dell Artigianato n. 1 Carta del Servizio Centro di Eccellenza per i Servizi Avanzati e la Formazione Sondrio Largo dell Artigianato n. 1 L Unione Artigiani della Provincia di Sondrio Confartigianato Imprese ha realizzato la

Dettagli

MENDRISIO VILLA FORESTA VENDESI CASA BIFAMILIARE

MENDRISIO VILLA FORESTA VENDESI CASA BIFAMILIARE MENDRISIO VILLA FORESTA Via Agostino Nizzola no. 12 VENDESI CASA BIFAMILIARE SERI INTERESSATI CONTATTARE FABRIZIO BORDOLI Via Filanda 1 6500 Bellinzona Tel. 079 670 08 24 o 091 825 13 77 Posizione: Villa

Dettagli

PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12

PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 COMUNE DI BASTIDA PANCARANA PROVINCIA DI PAVIA PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 16 PdS Piano dei Servizi Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

Bologna: una scuola per levatrici

Bologna: una scuola per levatrici Bologna: una scuola per levatrici O.Sanlorenzo Clinica Ostetrica e Ginecologica Fisiopatologia Ginecologica della Terza Età Università degli Studi di Bologna Giovanni Antonio Galli 1708-1782 dedicò e difese

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Prof. Coll. Renato Da Re Barbara Bolognesi Alcuni concetti

Dettagli

Sede di Milano Palazzo Lombardia

Sede di Milano Palazzo Lombardia Informazioni sui rischi specifici esistenti, sulle misure di prevenzione e protezione e di emergenza adottate presso: Sede di Milano 1. ATTIVITA PRESENTI NELLA SEDE è un grande complesso edilizio pubblico

Dettagli

Adeguamento del Parco e della Serra del Museo delle Ville Storiche di Caltagirone

Adeguamento del Parco e della Serra del Museo delle Ville Storiche di Caltagirone RELAZIONE TECNICA Adeguamento del Parco e della Serra del Museo delle Ville Storiche di Caltagirone PO FESR SICILIA 2007-2013 DELL OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3 LINEA D'INTERVENTO 3.1.3.3 PROGETTO BIENNALE

Dettagli

4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968. anno di realizzazione 1969-1970. tipo edificio multipiano

4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968. anno di realizzazione 1969-1970. tipo edificio multipiano 4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968 anno di realizzazione 1969-1970 tipo edificio multipiano caratteristiche tecniche Struttura portante in cemento armato con solette in latero-cemento.

Dettagli

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica Premessa Il progetto della Casa delle Culture a Modena nasce dall esigenza delle Associazioni degli immigrati presenti nel territorio di usufruire di spazi per costituire

Dettagli

COMMISSIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

COMMISSIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE COMMISONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Riunione del 29.06.2011 Componenti Ing. Gianfranco Calderoni (Presidente) Ing. Emilia Riva (Referente del Consiglio) Ing. Albeto Bacchini Ing. Paolo Parimbelli Ing. Sandro

Dettagli

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE

CENTRO VISITE SILVANO MASSOLO AD AISONE Parco Alpi Marittime INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ CENTRO VISITE DI VERNANTE Il Centro visite è ubicato al piano terra di un edificio posto al centro dell abitato di Vernante in Valle Vermegnana. La struttura

Dettagli

Ci sono dei luoghi ai quali torniamo. Dopo una vacanza, dopo il lavoro o dopo tanto tempo, ci torniamo con piacere. Luoghi e dintorni nei quali, i

Ci sono dei luoghi ai quali torniamo. Dopo una vacanza, dopo il lavoro o dopo tanto tempo, ci torniamo con piacere. Luoghi e dintorni nei quali, i Ci sono dei luoghi ai quali torniamo. Dopo una vacanza, dopo il lavoro o dopo tanto tempo, ci torniamo con piacere. Luoghi e dintorni nei quali, i nostri sensi sono circondati da un affetto quotidiano.

Dettagli

AIDS: oltre la malattia

AIDS: oltre la malattia AIDS: oltre la malattia PREMESSA L'Africa sub-sahariana è la regione maggiormente colpita dalla pandemia di HIV/AIDS: qui vivono 30 milioni di soggetti portatori di HIV (pari a tre quarti dei sieropositivi

Dettagli

I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi

I.T.I.S. S. CANNIZZARO, via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi LEZIONE # 2 Gestione della Prevenzione, D.Lgs. 81/08 SICUREZZA

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVA DI ITALIANO. Comprensione della lettura. Scuola... Classe... Alunno...

VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVA DI ITALIANO. Comprensione della lettura. Scuola... Classe... Alunno... VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVA DI ITALIANO Comprensione della lettura Scuola..........................................................................................................................................

Dettagli

REGOLAMENTO. Termini e modalità per la fruizione della. Aula Magna Rocco Chinnici

REGOLAMENTO. Termini e modalità per la fruizione della. Aula Magna Rocco Chinnici REGOLAMENTO Termini e modalità per la fruizione della Aula Magna Rocco Chinnici Art. 1... 3 Finalità... 3 Art. 2... 3 Descrizione... 3 Art. 3... 3 Dotazione tecnica... 3 Art. 4... 3 Elenco attrezzature...

Dettagli

COMUNE DI PREONE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO 2013-2015

COMUNE DI PREONE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO 2013-2015 ALLEGATO A Allegato alla Delibera di Giunta Comunale n. 37 del 12/03/2013. COMUNE DI PREONE PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI TRIENNIO 2013-2015 > Dotazioni strumentali, anche informatiche,

Dettagli

MUVE. Museo del Vetro di Empoli PROGETTO DI ARREDO E ALLESTIMENTO

MUVE. Museo del Vetro di Empoli PROGETTO DI ARREDO E ALLESTIMENTO COMUNE DI EMPOLI (FI) MUVE Museo del Vetro di Empoli PROGETTO DI ARREDO E ALLESTIMENTO Relazione Tecnico - Illustrativa Località: Comune di EMPOLI (FI), MAGAZZINO DEL SALE, Via Ridolfi n 10 Committente:

Dettagli

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli.

Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. Temi di progetto, aspetti architettonici e dettagli. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE L inserimento ambientale del progetto tiene conto degli aspetti dell intera area e degli edifici di futura nuova realizzazione

Dettagli

Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone

Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone Eliminazione delle Barriere Architettoniche COMMENTO ALLA LEGGE N.13 DEL 9 GENNAIO 1989 Il D.P.R. N 380 del 6 giugno 2001, agli articoli 77-78 impone nella progettazione di tutti gli edifici il rispetto

Dettagli

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo Il 16 ottobre siamo andati a visitare il museo itinerante o meglio il museo è venuto da noi!! Infatti era un pullman doppio parcheggiato

Dettagli

Memoriale della Shoah di Milano

Memoriale della Shoah di Milano DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA MEMORIALE DELLA SHOAH DI MILANO Che cos è Pag. 1 - Struttura del progetto Pag. 3 - L area del Memoriale Pag. 4 - L area del Laboratorio della Memoria Pag. 6 Scheda

Dettagli

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ

INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ Parco delle Madonie INFORMAZIONI ACCESSIBILITÀ C.E.A. LA TERRA DEI NOSTRI PADRI A CASTELLANA SICULA Il Centro di Educazione Ambientale è ospitato all interno di un edificio di due piani a Castellana Sicula.

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2108 del 10 novembre 2014 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n. 2108 del 10 novembre 2014 pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2108 del 10 novembre 2014 pag. 1/6 OGGETTO: Trasformazione di spazi sanitari e socio-sanitari già autorizzati all esercizio in Ospedali di Comunità

Dettagli

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA

DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA Prot. n. 840/A20i DOCUMENTO di VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (D. L.gvo n. 81/2008 e D.Lgs.106/2009) ISIS Carducci -Dante SEDE DI VIA VIA CORSI, 1- R.S.P.P. prof. Federico

Dettagli

COORDINATORI: ATTIVITA DA SVOLGERE

COORDINATORI: ATTIVITA DA SVOLGERE COORDINATORI: ATTIVITA DA SVOLGERE Allo scopo di ottenere una più adeguata conoscenza dell ambiente di lavoro/studio, soprattutto per i nuovi allievi, e di attivare i necessari automatismi nelle operazioni

Dettagli

Situazione attuale degli accessi

Situazione attuale degli accessi Situazione attuale degli accessi Attualmente gli accessi al quartiere fieristico si rivolgono prevalentemente verso la città per il naturale effetto delle dinamiche di traffico fino ad ora esistite nel

Dettagli

Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello

Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello DEEPER UNDERGROUND RELAZIONE GENERALE Criteri Progettuali L idea progettuale di base, per la realizzazione

Dettagli

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Casa dell Architettura - Roma 24 gennaio 2013 USO PUBBLICO DELLE CASERME progetti di città nelle aree militari in dismissione I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Coordinamento Cittadino Progetto

Dettagli

Caso studio Noi di notte

Caso studio Noi di notte Caso studio Noi di notte studiominimo marcello panza claudio giunnelli collaboratori gianni miles annamaria messina francesco marchese claudio marchese conoscere il cliente Noi di notte La nostra è un'azienda

Dettagli

Arezzo, situata nel cuore dell Italia, non solo gode di una posizione strategica nella rete del traffico stradale e ferroviario, ma vanta anche un

Arezzo, situata nel cuore dell Italia, non solo gode di una posizione strategica nella rete del traffico stradale e ferroviario, ma vanta anche un www.arezzofiere.it Arezzo, situata nel cuore dell Italia, non solo gode di una posizione strategica nella rete del traffico stradale e ferroviario, ma vanta anche un patrimonio artistico e naturale di

Dettagli

Indicazione Percorsi Diversamente Abili

Indicazione Percorsi Diversamente Abili Indicazione Percorsi Diversamente Abili Biblioteca Facoltà di Giurisprudenza Piano Terra uff. biblioteca Giurisprudenza uff. biblioteca Giurisprudenza uff. biblioteca Giurisprudenza Accesso Facilitato

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

art. 10 del DPR 303/56 art. 137 del Regolamento Comunale di Igiene art. 134 del Regolamento

art. 10 del DPR 303/56 art. 137 del Regolamento Comunale di Igiene art. 134 del Regolamento Versione condivisa, del 05/08/04. CENTRI COMMERCIALI (Tipologia dei locali e condizione minima obbligatoria) Per semplificare la lettura della presente scheda, sono stati presi in esame separatamente gli

Dettagli

Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI)

Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI) Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI) Il lotto e situato a Torrenieri, una frazione del comune di Montalcino (Si). I terreni risultano all interno delle zone definite d.o.c. per la produzione

Dettagli

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA.

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA. Procedura Aperta per l affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e sanitizzazione dei presidi ospedalieri e strutture territoriali dell Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. ALLEGATO C DISCIPLINARE

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI SCATOLA N. ANNO CONTENUTO 1 1611-1947 Statuto Organico del Personale Regolamenti Interni Sanitari 2 3 1741-1954 1855-1942 1701 1923 1528-1960 Cause /Ricorsi /Suppliche /Titoli di rendita pubblica/ Contratti

Dettagli

Master di I livello in. Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione STATUTO

Master di I livello in. Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione STATUTO PROPOSTA DI ATTIVAZIONE Master di I livello in Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione Art. 1 Attivazione del Master STATUTO L Università degli Studi

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

Centro-Video-Gioco-Sport. RELAZIONE TECNICA DI VARIANTE al P.d.C n.118 del 19/09/2007

Centro-Video-Gioco-Sport. RELAZIONE TECNICA DI VARIANTE al P.d.C n.118 del 19/09/2007 Centro-Video-Gioco-Sport FABBRICATI: MULTISALA FITNESS OGGETTO: RELAZIONE TECNICA DI VARIANTE al P.d.C n.118 del 19/09/2007 INQUADRAMENTO GENERALE I fabbricati oggetto dell attuale presentazione di variante

Dettagli

L anno 2011, il giorno. del mese di negli Uffici della Giunta Regionale della Lombardia, siti in Milano, piazza Città di Lombardia n.

L anno 2011, il giorno. del mese di negli Uffici della Giunta Regionale della Lombardia, siti in Milano, piazza Città di Lombardia n. ALLEGATO A CONVENZIONE TRA LA REGIONE LOMBARDIA E L UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PER IL COFINANZIAMENTO DEL COMPLESSO UNIVERSITARIO NELL AREA BICOCCA MILANO AI SENSI DEL PUNTO 12.2. DELL ATTO

Dettagli

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA Comune di Piacenza UNITÀ DI PROGETTO GRANDI PROGETTI NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA RELAZIONE DESCRITTIVA Piacenza, luglio 2010 IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (arch. Taziano Giannessi) Unità di

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI COMUNE di ROE VOLCIANO provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DEI SERVIZI Massimo Ronchi - Sindaco dott. Salvatore Labianca - Segretario comunale arch. Giovanni Cigognetti - Progettista

Dettagli

MARCHESI DE' FRESCOBALDI Societa' Agricola S.r.l.

MARCHESI DE' FRESCOBALDI Societa' Agricola S.r.l. UBICAZIONE: COMUNE DI PONTASSIEVE Localita' Sieci FIRENZE - Via Santa Reparata, 40 - TEL. 055471808 - FAX 055472537 - email andreoli.architettura@gmail.com PROPRIETA': MARCHESI DE' FRESCOBALDI Societa'

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI

r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI r.berardi ELEMENTI DI ANALISI DEGLI AMBIENTI ABITATIVI ANALISI AMBIENTI ABITATIVI Indici dell edilizia Pag. 1 Schizzo di ambiente Pag. 11 scolastica abitativo Simbologia edilizia Pag.. 2 Analisi spazi

Dettagli

Nella Zona Industriale di Padova. nuovo Centro. Servizi. Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova

Nella Zona Industriale di Padova. nuovo Centro. Servizi. Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova Nella Zona Industriale di Padova nuovo Centro Servizi L edificio sorgerà nella zona industriale di Padova, a un centinaio di metri dal casello autostradale Padova Zona Industriale della A13, Pd-Bo. Il

Dettagli

VENDITA DIRETTA Località Prosecco, 162 (Trieste) Proprietà di oltre 1.000mq senza spese di intermediazione

VENDITA DIRETTA Località Prosecco, 162 (Trieste) Proprietà di oltre 1.000mq senza spese di intermediazione VENDITA DIRETTA Località Prosecco, 162 (Trieste) Proprietà di oltre 1.000mq senza spese di intermediazione DOVE SONO LE AREE E GLI EDIFICI IN VENDITA? A 15 minuti dal centro città di Trieste, a pochi metri

Dettagli

La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via

La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via VARIANTE E UTLIMAZIONE OPERE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RELATIVO LA ZONA D3/1 IN LOC. SAN VITO La sottoscritta Arch. Arianna Macaccari, con studio in Negrar (VR), via S.G.Calabria 9, tecnico incaricato

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA

STUDIO DI FATTIBILITA 85028 Via Padre Pio, 1 - P. IVA. 01323150761 - C.F. 93002460769 - Tel. 0972 726111 - Fax 0972 723509 COSTRUZIONE DI UN EDIFICIO DA DESTINARE A SEDE DELLA DIREZIONE SCIENTIFICA E DEI SERVIZI DI SUPPORTO

Dettagli

Guardaroba E previsto uno spazio nell atrio del Museo, accanto all ingresso (attualmente utilizzato per biglietteria e bookshop), di mq. 14,40.

Guardaroba E previsto uno spazio nell atrio del Museo, accanto all ingresso (attualmente utilizzato per biglietteria e bookshop), di mq. 14,40. Provincia: racusa Lotto: SR 1 Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi Viale Teocrito 66. racusa Tel. 0931 464022 Relazione Biglietteria. Il locale biglietteria è in atto costituito da un ambiente indipendente,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA. SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ. Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016

ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA. SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ. Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO 18 BOLOGNA SCUOLA SECONDARIA 1 grado F. DE ANDRÉ Prot. 4409 del 17 settembre 2015 Piano di emergenza Anno scolastico 2015 / 2016 Per assicurare lo svolgimento dell abbandono dell edificio

Dettagli

Piano di Lavoro. di SISTEMI AUTOMATICI. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. di SISTEMI AUTOMATICI. Secondo Biennio Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail:

Dettagli

ALLEGATI. 1. Coefficienti di destinazione e di piano. Allegato 1

ALLEGATI. 1. Coefficienti di destinazione e di piano. Allegato 1 ALLEGATI Allegato 1 1. Coefficienti di destinazione e di piano Coeff. di piano per abitazioni plurifamiliari Piano Edifici con ascensore Edifici senza ascensore p. terreno e rialzato 0.97 p. primo 0.94

Dettagli

LA PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE DELLA SCUOLA : LICEO SCIENTIFICO STATALE FRANCESCO D ASSISI DI ROMA.

LA PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE DELLA SCUOLA : LICEO SCIENTIFICO STATALE FRANCESCO D ASSISI DI ROMA. Coordinatori : prof. Massimo Giovannetti arch. Silvia Quattrocchi arch. Nicoletta Salvi MODULO ARCHITETTONICO LA PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE DELLA SCUOLA : LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA ELEZIONE DEL 1 Qualora io venissi eletto, intendo proporre le seguenti 1) Abbellire la nostra scuola e costruire altre aule nuove. 2) Mettere più giochi per ragazzi

Dettagli

Edilizia residenziale normale di tipo plurifamiliare /mc 276,84

Edilizia residenziale normale di tipo plurifamiliare /mc 276,84 Tabella H Costi edilizi di riferimento per il calcolo sommario del costo di costruzione riferito ad interventi su edifici esistenti o di nuova edificazione 1 NUOVA EDIFICAZIONE u.m. valore Edilizia residenziale

Dettagli

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA SERVIZIO PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI SU STRUTTURE Il Responsabile (Arch.

Dettagli

KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA

KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA Il centro di recupero dei bambini del Meru Kenya fu fondato verso la fine degli anni ottanta del precedente secolo da un missionario cuneese, di origini

Dettagli

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia

NOVE DA FIRENZE. L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia NOVE DA FIRENZE www.nove.firenze.it http://www.nove.firenze.it/levoluzione-della-cartografia-militare-dai-lorena-ai-savoia.htm L evoluzione della cartografia militare dai Lorena ai Savoia sabato 07 novembre

Dettagli

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area In questi mesi l Amministrazione ha presentato ai cittadini, nel corso di numerosi incontri pubblici, l ipotesi di riqualificazione

Dettagli

Progetto di ristrutturazione della Biblioteca di Scienze Letterarie e Filologiche

Progetto di ristrutturazione della Biblioteca di Scienze Letterarie e Filologiche Progetto di ristrutturazione della Biblioteca di Scienze Letterarie e Filologiche L'immobile oggetto di trasformazione è un fabbricato posto all'angolo tra Via Bava e Via Santa Giulia, con accesso carraio

Dettagli

Palazzo dei Vicari Scarperia

Palazzo dei Vicari Scarperia Palazzo dei Vicari Scarperia Scheda Tecnico - Congressuale Sede Legale: Via de Bastioni, 3 50038 Scarperia e San Piero (FI) Tel. 055-8568165 Fax. 055-8468862 informazioni@prolocoscarperia.it www.prolocoscarperia.it

Dettagli

PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA

PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA RICHIEDENTE: COMUNE DI LARI - UFFICIO TECNICO; OGGETTO: APPARTAMENTO PER CIVILE ABITAZIONE, ANNESSO LOCALE RIPOSTIGLIO IN COMPROPRIETA E QUOTA DI UN TERZO SUL RESEDE. (UNITA

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA

PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA PERIZIA TECNICO ESTIMATIVA RICHIEDENTE: COMUNE DI LARI - UFFICIO TECNICO; OGGETTO: APPARTAMENTO PER CIVILE ABITAZIONE, ANNESSO LOCALE AUTORIMESSA E QUOTA DI UN TERZO SUL RESEDE. ALLEGATI: Estratto di Mappa;

Dettagli

Sistema Informativo Provinciale Provincia Barletta Andria Trani UNA VALIGIA D ENERGIA

Sistema Informativo Provinciale Provincia Barletta Andria Trani UNA VALIGIA D ENERGIA Avv. Roberta Pettinella Staff Program Manager S.I. BAT r.pettinella@infobat.it mob. 380 7692410 Dott. Alessio Caracci alessio.crc@gmail.com fisso 069300412 fax 06 98381236 UNA VALIGIA D ENERGIA Il percorso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA PROF. ING. S. CASCONE TIPOLOGIE EDILIZIE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA PROF. ING. S. CASCONE TIPOLOGIE EDILIZIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA PROF. ING. S. CASCONE TIPOLOGIE EDILIZIE ABITAZIONI PERMANENTI URBANE C RESIDENZE COLLETTIVE: residence,

Dettagli

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE

S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE S.S. RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE CURE DOMICILIARI HOSPICE I quadri sono stati eseguiti e donati all Hospice dagli Allievi della Scuola Media Statale Della Torre - Garibaldi di Chiavari CURE PALLIATIVE

Dettagli

Università a Lodz, Polonia ISTRUZIONE 3 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA. Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43

Università a Lodz, Polonia ISTRUZIONE 3 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA. Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43 ISTRUZIONE 3 UNIVERSITA A LODZ, POLONIA Progetto finanziato dalla DG Lavoro e Affari Sociali 2004-2006 43 ISTRUZIONE 3 Università a Lodz, Polonia 1. DESCRIZIONE DELL'EDIFICIO Tipologia Nome Edificio multifunzionale

Dettagli

GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA 1 GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Università di Genova Università della Liguria Savona Economia Genova Ingegneria Ventimiglia Giardino Botanico Hanbury Imperia Economia

Dettagli