PROGRAMMA CONFERENZA STAMPA. Notte dei Ricercatori 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA CONFERENZA STAMPA. Notte dei Ricercatori 2012"

Transcript

1 PROGRAMMA CONFERENZA STAMPA Notte dei Ricercatori 2012 lunedì 24 settembre 2012 alle ore Salone d Onore del Castello del Valentino - Saluti istituzionali - Programma della Notte dei Ricercatori 2012 Interverranno: Prof. Enrico Predazzi Presidente del Centro Interuniversitario Agorà Scienza Prof.ssa Laura Montanaro - Prorettore Politecnico di Torino Prof. Adalberto Merighi - Vice-Rettore per la ricerca scientifica Università di Torino Prof. Luigi Battezzato - Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Prof. Angelo Raffaele Meo - Presidente Associazione CentroScienza Onlus Dott. Umberto D Ottavio Assessore all Istruzione della Provincia di Torino Dott.ssa Mariagrazia Pellerino Assessore alle Politiche Educative della Città di Torino Dott.ssa Paola Sabbione - Compagnia di San Paolo Dott. Andrea De Bortoli Coordinatore della Notte dei Ricercatori 2012 in Piemonte

2 28 settembre 2012 La Notte dei Ricercatori 2012 SHARE Society Heading for Awareness in Research Engagement COMUNICATO STAMPA PER LA 7 A EDIZIONE, LA NOTTE DEI RICERCATORI È LA PIÙ GRANDE DI SEMPRE Appuntamento a Torino e in altre 7 città del Piemonte con la settima edizione della Notte dei Ricercatori. Quest anno la Notte è ancora più grande: più esperimenti, più ricercatori, più pubblico! Torino, 24 settembre L evento, promosso e finanziato dalla Commissione Europea e, in Piemonte, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo con l ulteriore contributo della Fondazione CRT e della Camera di Commercio di Cuneo, si svolgerà contemporaneamente in più di 300 città europee con l obiettivo di far incontrare i ricercatori e il pubblico in un atmosfera informale e festosa. Dalla prima edizione della Notte nel 2006 nella nostra Regione, le città coinvolte sono passate da 3 a 8, le attività proposte da 36 a oltre 100, i ricercatori da 90 a più di 500, il pubblico da alcune migliaia a circa persone. Numeri che dimostrano il successo dell evento, ma soprattutto la crescente domanda di momenti di incontro e scambio tra scienza e società. Laboratori, esperimenti interattivi, giochi, dibattiti e conferenze, performance teatrali, musica dal vivo, talk-show scientifici e dirette radiofoniche: saranno un occasione speciale in cui grandi e piccoli potranno conoscere più a fondo i ricercatori e il loro affascinante lavoro. Grazie alla partecipazione sempre più ampia degli Atenei e dei Centri di Ricerca piemontesi, le discipline rappresentate spazieranno dalle scienze matematiche, fisiche, naturali, biologiche e ingegneristiche alle scienze umane e sociali. L appuntamento a Torino è in Piazza Castello a partire dalle 17, con Il Rally della Scienza, dedicato ai bambini fra gli 8 e i 13 anni. Seguiranno esperimenti, caffè scientifici, mostre e molto altro negli oltre 40 stand. Per gli studenti delle scuole superiori, Pizza col Prof, momento conviviale in cui giovani e ricercatori potranno chiacchierare davanti a una pizza. Dalle grandi ospiti per il TALK SHOW scientifico Il BOSONE di HIGGS passa per Torino. Fino a mezzanotte resteranno aperti gratuitamente il Polo Museale Scientifico dell Università di Torino e l Osservatorio Astronomico di Torino (con navette gratuite da piazza Castello), il Museo Regionale di Scienze Naturali e il museo Xké? Il laboratorio della curiosità della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo (su prenotazione allo ). Dalle 20 il Tram dei Ricercatori seguirà un percorso circolare gratuito nel centro cittadino con capolinea in piazza Castello: al suo interno un gruppo di ricercatori intratterrà il pubblico con esperimenti, giochi e letture. Ad Alessandria, Novara e Vercelli i ricercatori dell Università del Piemonte Orientale apriranno le porte dei laboratori del Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (Alessandria) e della Scuola di Medicina (Novara), tra cacce al tesoro hyper-tech, esperimenti scientifici e attività dedicate ai più piccoli. A Vercelli, nella suggestiva cornice di Piazza Cavour, il programma prevede salottini letterari, spettacoli in lingua e un parallelo tra musica e letteratura nelle sale del Museo Borgogna. Nella città di Asti, alla sua prima edizione della Notte, l evento si svilupperà tra il Polo Universitario e il Centro di Educazione Ambientale WWF Villa Paolina. A Biella, intrattenimento scientifico nelle scuole e laboratori aperti presso la Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta a cura di ScienzAttiva. A Cuneo l evento si aprirà la mattina con lo Speciale scuole e dalle 17 la Notte prenderà vita presso la Facoltà di Agraria. A Verbania Pallanza per i cittadini si apriranno le porte dei laboratori del CNR e in Piazza Garibaldi esperimenti, mostre e giochi no stop fino a mezzanotte. La Notte dei Ricercatori 2012 è organizzata da: Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Associazione CentroScienza Onlus, Creativa Impresa di Comunicazione. Il progetto è coordinato del Centro Interuniversitario Agorà Scienza. La Notte dei Ricercatori si svolge sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Per maggiori informazioni:

3 La Notte dei Ricercatori in Piemonte è promossa e finanziata dalla Commissione Europea Sotto l'alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di: Ministero degli Affari Esteri MIUR- Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Regione Piemonte Provincia di Torino Città di Torino Provincia di Alessandria Città di Alessandria Camera di Commercio di Alessandria Aspal Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale Club UNESCO Alessandria CNA Coldiretti Confagricoltura Alessandria Confapi Alessandria Confartigianato Imprese Alessandria Confcommercio della provincia di Alessandria Confederazione Italiana Agricoltori Confesercenti Confindustria Alessandria Lions International - Alessandria HOST, LIONS Alessandria Marengo, LIONS Bosco Marengo Santa Croce Rotary International Città di Asti Città di Biella Città di Cuneo Provincia di Cuneo Camera di Commercio di Cuneo Associazione per gli Insediamenti Universitari in Provincia di Cuneo Provincia di Novara Città di Novara Novara Hub del Nord Ovest Città di Verbania Città di Vercelli Provincia di Vercelli Camera di Commercio di Vercelli Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli Ufficio Scolastico Provinciale di Vercelli Le attività delle Notti dei Ricercatori in Piemonte sono sostenute da: Compagnia di San Paolo Con il contributo di: Fondazione CRT Camera di Commercio di Cuneo Con la collaborazione di: COOP - Novacoop ATTS Associazione Torinese Tram Storici CDVM GTT Gruppo Torinese Trasporti Gruppo SMAT Giovani per Torino Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) Pausa Cafè TO.LAB Con la partecipazione di: Torino 110 Web Radio 2i3T - Incubatore Università di Torino Agroinnova Associazione Italiana di Fisica Medica (AIFM) Centro Europe Direct della Provincia di Torino Città di Torino - Divisione Servizi Educativi CNR - Istituto di Virologia Vegetale(IVV) CDVM Extracampus TV Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus Human Genetics Foundation (HUGEF) I3P, Incubatore Politecnico di Torino INFINI.TO Museo dell Astronomia e Planetario Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) Joint Research Center (JRC) di Ispra La Fondazione Fondo Ricerca e Talenti Museo Regionale di Scienze Naturali ed Experimenta Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi (NICO) NIS-Nanostructured Interfaces and Surfaces Onde Quadre Ristorante Pizzeria Dual Xké? Il laboratorio della curiosità - Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo Alessandria Centro Internazionale di Studi Primo Levi Associazione Aleramica di Alessandria Museo Etnografico di Alessandria C era una volta Associazione Alfa-Omega Asti ASTISS- Polo Universitario di Asti Centro di Educazione Ambientale WWF Villa Paolina WWF-Oasi Biella Associazione ScienzAttiva CNR ISE Fondazione "Edo ed Elvo Tempia Valenta" Biella Cuneo Consorzio di ricerca CReSO CUBA-Relais Chocolat Parco fluviale Gesso e Stura Parco naturale delle Alpi Marittime Parco naturale del Marguareis Parco fluviale del Po cuneese Liceo Scientifico "G. Peano" Parco scientifico tecnologico Tecnogranda Tomatis Arredamenti [UNICO] - magazine della provincia di Cuneo Novara Fondazione Comunità Novarese Onlus n3 Incubatore di Novara Novamont Ospedale Maggiore della Carità Sism -Segretariato Italiano Studenti Medicina Verbania Artefiori - Zonta Floricultura Baobab La Casa del Lago Edenatura Istituto d'istruzione Superiore Cobianchi La Tecnica NISLab VCO Plastipak Italia Punto Energia Vercelli 6023 Channel Museo Borgogna Società del Quartetto Per informazioni: Centro Interuniversitario Agorà Scienza Tel Fax

4 PROGRAMMA DI TORINO Dalle 17 alle 24 in piazza Castello a Torino ESPERIMENTI, MOSTRE, GIOCHI, PROTOTIPI Non stop negli oltre 40 stand CAFFE SCIENTIFICI Dalle 18:00 a tu per tu con gli scienziati IL PALCO DELLA NOTTE musica live a partire dalle e grandi ospiti per il TALK SHOW scientifico alla Il BOSONE di HIGGS passa per Torino alle 22 Attività su prenotazione sul sito - RALLY DELLA SCIENZA per i ragazzi delle scuole elementari e medie - PIZZA COL PROF per i ragazzi delle scuole superiori - TRAM DELLA SCIENZA a partire dalle 20 Musei aperti e gratuiti - Museo Regionale di Scienze Naturali - con trasporto in navetta: Museo di Anatomia, Museo della Frutta, Museo Lombroso, Osservatorio Astronomico di Torino - Xkè?: il laboratorio della curiosità - su prenotazione allo I programmi delle città di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbania, Vercelli sono disponibili sul sito web

5 PROGRAMMA ALESSANDRIA Una Notte tra Scienza e Arte Università del Piemonte Orientale - Viale Teresa Michel, 11 Dalle ore 15 alle ore 18 Attività per bambini (3-12 anni) con la Ludoteca e l Associazione il Contastorie; Costruiamo insieme gli origami giganti. Alle ore 17 Cerimonia di Apertura Le reti della conoscenza: identità, cultura, patrimonio, partecipazione. Tavola Rotonda con la collaborazione del Club Unesco di Alessandria alle ore I fisici di Friedrich Dürrenmatt Rappresentazione teatrale dalle ore Buffet con i ricercatori a base di prodotti tipici del territorio in collaborazione con Associazione Commercianti locali, animato dallo Spettacolo del gruppo Sbandieratori e Musici dell Associazione Aleramica di Alessandria. Dalle ore 21 percorso attività interattive Il vetro nell arte e nella scienza: impariamo insieme l arte della lavorazione del vetro. La chimica dei colori, la materia prima dell arte: prepariamo insieme i pigmenti per pittura e vediamo come gli artisti ne fanno uso per creare Artisti al lavoro: diversi artisti che hanno un forte legame con la scienza ci mostreranno i segreti del loro lavoro. Immagine e percezione: impariamo a percepire le suggestioni della natura Musica e fisica: come la fisica ci può aiutare a comprendere meglio la musica. Un suono dallo spazio: ascoltiamo i raggi cosmici. Il bello dell economia: scopriamo il rapporto tra percezione, scelta e bellezza nelle decisioni economiche. Fumetti e teoremi matematici: dimostrazioni grafiche dei più famosi teoremi matematici. Sociologia, media, rappresentazioni: allestimento di prodotti multimediali per capire il dialogo attivo tra sociologia e media. Percorso culturale Gli strumenti scientifici per la conservazione dei beni culturali: vediamo insieme all Arma dei Carabinieri come la scienza aiuta a salvaguardare il patrimonio artistico. Botanica e arte nei secoli: scopriamo il ruolo degli organismi vegetali nell iconografia, nell arte e nella scienza. Intelligenza artificiale e immaginario: viaggio tra cinema e letteratura. La scienza narrata: scopriamo insieme la vita e il lavoro degli scienziati e i problemi che devono affrontare o che ne anticipano le scoperte e le idee Attività per ragazzi Animazione con la Ludoteca di Alessandria. Un divertente approccio alla Robotica. Viaggio in treno con i superconduttori. Alle ore 23 spazio musica: concerto di musica pop-rock con la MFN band.

6 PROGRAMMA ASTI In collaborazione tra WWF-Oasi: Centro di Educazione Ambientale Villa Paolina e ASTISS. Polo Universitario di Asti. ore 17 - Aula magna dell'università di Asti Saluti delle autorità: indaco di Asti, Fabrizio Brignolo, presidente del polo universitario di Asti, Michele Maggiora, presidente nazionale di WWF-Oasi, Antonio Canu. Introduzione - Francesco Scalfari, direttore del polo universitario di asti e Giorgio Baldizzone, responsabile del Cea WWF Villa Paolina. ore Presentazione della scuola di biodiversità di Villa Paolina, in collaborazione tra WWF e Astiss: Umberto Gallo-Orsi. ore 18- Conferenza di Giovanni Onore sulla biodiversità e l'agricoltura dell'ecuador. ore Trasferimento a Villa Paolina e cena. Il ricavato della cena sarà donato a Giovanni Onore per il progetto OTONGA. dalle ore 21 nel museo di Villa Paolina e nell'oasi WWF di Valmanera: - visite al museo naturalistico (Renato Barbero, Marco Demaria, Fabrizio Pensati: naturalisti e biologi, volontari del WWF). - i macroinvertebrati e le macrofite come indicatori di qualità delle acque (Andrea Bottino e Sara Vazzola = Arpa di asti). - le orchidee selvatiche: splendidi fiori e importanti indicatori ecologici (Lorenzo Dotti e Amalita Isaja, coordinatori del progetto sull atlante delle orchidee selvatiche del Piemonte). - i pipistrelli e la notte (Batnight a cura di Elena Patriarca e Paolo Debernardi, Centro Regionale Chirotteri). - i lepidotteri notturni come indicatori di biodiversità e dei cambiamenti climatici (trappola luminosa e attrazione con luce attinica e di wood) (Giorgio Baldizzone, Oscar Maioglio, entomologi, volontari WWF.). - gli uccelli notturni ( a cura di Umberto Gallo-Orsi, Birdlife International). liberazione di un allocco recuperato e curato da volontari lipu e WWF. - il cielo di settembre e l'inquinamento luminoso (Gruppo Astrofili Beta Andromedae).

7 PROGRAMMA BIELLA Ore 9 13, scuole ENERGIA AL BIVIO Alcune classi del biellese saranno protagoniste del gioco di ruolo Energia al bivio. I ragazzi si cimenteranno in un percorso a bivi che, ripercorrendo le scelte che ogni giorno ciascuno di noi compie per vivere in modo confortevole, metterà in luce le ripercussioni ambientali del nostro stile di vita. Un occasione per una riflessione giocosa e non banale sull uso smodato delle risorse del Pianeta e per sperimentare che vivere in armonia con l ambiente si può. Ore 17 18,30, giardini del Fondo do Tempia, via Malta 3 ESPERIMENTI À LA CARTE Un giardino, una tavola apparecchiata e un menu per scegliere l esperimento gradito Servito caldo caldo da scienziati in impeccabile camice bianco! Explainer scientifici e giovani ricercatori mostreranno a piccoli e adulti come sia facile e divertente imparare giocando con la scienza. Ore 17 20, Fondo Edo Tempia, via Malta 3 LABORATORI APERTI I laboratori di Farmacogenomica dei Tumori della Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta per la lotta contro i tumori aprono al pubblico con visite guidate dai ricercatori.inaugurato nel 2001, il laboratorio è equipaggiato per tecniche di genomica applicata e consiste di uno staff con un background interdisciplinare e una formazione postlaurea che spaziano dalla matematica all'informatica, alla biostatistica, alla chimica, alla biotecnologia ed alla medicina. Prenotazioni e informazioni al Ore 19, Fondo Edo Tempia, via Malta 3 APERITIVO MOLECOLARE Bibite sferiche, succhi di frutta chiarificati, liquidi che diventano solidi al contatto e gelato all azoto liquido. Cambiando la struttura molecolare degli alimenti si ottengono nuove consistenze e nuovi sapori tutti da scoprire. E da assaggiare. Una confernza-spettacolo in cui scienza e cucina si fondono e si confondono, dando vita a nuove ricette. Insieme agli stuzzichini della cucina molecolare, sarà allestito un aperitivo tradizionale gratuito per il pubblico.

8 PROGRAMMA CUNEO Eventi della giornata, presso la Facoltà di Agraria, Piazza Torino 3, Cuneo Ore Speciale scuole** Esperimenti e mostre in compagnia dei ricercatori. Due sessioni di visite accompagnate, dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 11 alle 13. Per scuole elementari, medie e superiori (per queste ultime, del primo biennio). Ore Speciale scuole**: laboratori didattici Laboratorio didattico a cura di CircoScienza (due sessioni di 45 minuti): La Fisica del gioco. Per studenti di scuole elementari e medie, dagli 8 ai 12 anni. Presso la zona pedonale di piazza Torino, antistante la Facoltà di Agraria. Ore Apertura al pubblico Possibilità di visita e interazione libera con i ricercatori da parte di tutto il pubblico. Ore Spettacolo Spettacolo d intrattenimento scientifico Prof. Pietrosky e il coniglio nel cappello. A cura di CircoScienza. Durata 50 minuti. Presso la zona pedonale di piazza Torino, antistante la Facoltà di Agraria. Altri eventi della giornata Ore Speciale scuole**: visite* Visite a centri di ricerca e innovazione del territorio: CReSO - Consorzio per la ricerca, sperimentazione e divulgazione per l ortofrutticoltura piemontese. Tecnogranda Parco scientifico e tecnologico per l agro-industria. Per studenti delle classi III, IV e V degli istituti superiori. * I centri saranno raggiunti da navette gratuite con partenza dal centro città. Ore Inaugurazione del nuovo laboratorio di Fisica Ambientale. Inaugurazione del nuovo laboratorio scientifico-tecnologico di Fisica Ambientale del Liceo Scientifico Statale G. Peano. Liceo Scientifico Statale G.Peano, Via Monte Zovetto, 8 Ore Caffè scientifici In collaborazione con UNICO il Magazine della Provincia di Cuneo Incontri informali tra ricercatori e pubblico. 5 sessioni tematiche con presentazioni da parte di ricercatori e successivo dibattito (30 minuti ciascuno). Presso il CUBA-Relais Chocolat, Piazza Europa, 14. Dalle ore Conferenza e osservazioni astronomiche. Conferenza e osservazioni astronomiche in collegamento diretto con l Osservatorio, a cura del Liceo Scientifico G.Peano. Visite dell Osservatorio Astronomico fino alle ore 23. Liceo Scientifico Statale G.Peano, Via Monte Zovetto, 8 ** IMPORTANTE: la partecipazione alle attività dello Speciale scuole è riservata alle sole classi che si siano iscritte tramite il proprio insegnante di riferimento attraverso il form on- line sul sito

9 PROGRAMMA NOVARA I ricercatori si mettono in gioco e lo sport diventa ricerca Università del Piemonte Orientale, via Solaroli, 17 dalle ore 16 Organizzata dall Incubatore di Impresa Enne3, anche quest anno torna la Caccia al Tesoro. Un avventura interattiva che attraverso smartphone e tablet condurrà i partecipanti al gioco in giro per Novara per contendersi il premio finale; rebus, quiz e realtà aumentata, per un esperienza unica nel suo genere. Dalle ore 17 alle ore 19.30ù Per i più piccoli: visita all Ospedale dei pupazzi che offrirà tutte le cure necessarie ai vostri piccoli amici di pezza e alle vostre bambole aiutandoli a guarire. Lo sport e la scienza: incontro con gli sportivi delle squadre cittadine. I campioni indossano il camice e giocano insieme a voi a fare gli scienziati. Laboratori aperti: per incontrare microrganismi sconosciuti e svelare i misteri del nostro corpo, per vedere come sono fatte le nostre cellule e capire come la scienza cerca di svelare i misteri del DNA. Alle ore Premiazione dei vincitori della Caccia al Tesoro Aperitivo con i ricercatori con l accompagnamento della The Big Jazz Band. Alle ore 21 I comunisti mangiano i bambini Risate con Diego Parassole nel cortile del Broletto. In serata Continuano le visite ai laboratori.

10 PROGRAMMA VERBANIA PALLANZA Data: 28/09/2012 Ricercatori di domani, ricercatori di oggi Sede: CNR ISE (ex Idrobiologico), a Verbania Pallanza Orario: "Chi ricerca trova: percorri le tappe della ricerca": segui il percorso attraverso i laboratori dell Istituto per scoprire come nasce una ricerca, dall idea ai risultati. Inoltre: Cartoline insolite dal Lago Maggiore : il lago non e solo acqua scopri i suoi segreti ed i suoi abitanti C era una volta all Idrobiologico : filmati antichi e moderni per conoscere i laghi e chi li studia Sede: Sotto i portici del municipio in P.zza Garibaldi a Pallanza: La Casa del Lago Baobab; NisLab VCO; IIS Cobianchi Orario: Programma: "Ricercando ricerche: la scienza in piazza": NisLab VCO: produzione di biodiesel da fondi di caffè, piante oleaginose e olio vegetale di recupero.

11 IL POLITECNICO DI TORINO ALLA NOTTE DEI RICERCATORI 2012 Il Politecnico di Torino è partner della Notte dei Ricercatori fin dalla sua prima edizione. Ogni anno i suoi ricercatori e studenti contribuiscono a portare la ricerca in piazza con prototipi, esperimenti e attività divulgative. Per l edizione 2012, saranno 11 i gruppi del Politecnico coinvolti, con moltissimi esperimenti e proposte portati in piazza per la prima volta. Tre prototipi realizzati dagli studenti e dai ricercatori affascinano sempre il pubblico di grandi e piccini: si tratta del veicolo ibrido Idra, proposto dal team H2PoliTO, dell elicottero FUSED - Flying Unmanned SEeking Device, piccolo apparecchio utilizzabile per rilievi e soccorso e del robot Ambrogio. Tra le novità di quest anno, tanti esperimenti curiosi che vanno dal monitoraggio delle emissioni acustiche e dei monumenti, all uso delle immagini cartografiche per le emergenze; i visitatori potranno poi scoprire i segreti delle reti e dei social networks, oppure saperne di più sulle mille vite del vetro; gli appassionati di sport potranno analizzare il gesto atletico compiuto dai pallavolisti grazie ad un sistema di misurazione dei movimenti; per grandi e piccini, infine, la possibilità di divertirsi con la realtà aumentata, oppure di fare una piccola pausa con un the geotermico. Il Politecnico di Torino (www.polito.it) è stato fondato nel 1906 e trae origine dalla Scuola di Applicazione per gli Ingegneri sorta nel E una delle istituzioni più prestigiose della cultura politecnica ed è un centro di eccellenza per la formazione e ricerca in Europa, con strette relazioni e collaborazioni con il sistema economico-sociale studenti frequentano il Politecnico; circa il 14% di loro sono stranieri, provenienti da circa 100 paesi. Il Politecnico promuove la ricerca, teorica e applicata, la capacità di realizzare processi produttivi concreti ed affidabili e di organizzare servizi, offrendo tecnologie di eccellenza. L Ateneo presenta un offerta formativa ampia e diversificata in tutti i settori dell Architettura e dell Ingegneria, con piena integrazione tra attività didattiche e di ricerca, accademia e mondo produttivo. Il Politecnico è infatti vicino alla realtà delle aziende, con cui condivide non solo spazi fisici, ma progetti e programmi, permettendo agli studenti di fare un esperienza del mondo del lavoro già negli anni dell università. All interno della Cittadella Politecnica, infatti, aziende internazionali hanno stabilito i loro centri di ricerca più all avanguardia. Le nuove aree, così come tutte le sedi metropolitane del Politecnico, ospitano anche aule, sale studio, mense e caffetterie, spazi a disposizione per gli studenti. Una Research University a tutto tondo, quindi, dove formazione e ricerca si integrano e fanno sistema, anche a livello internazionale Per informazioni: RELAZIONI CON I MEDIA - POLITECNICO DI TORINO Resp. Tiziana Vitrano, Elena Foglia Franke tel / fax Facebook: -

12 Staff Comunicazione e Stampa Via Verdi 8 Via Po 17 L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO PARTECIPA ALLA NOTTE DEI RICERCATORI 2012 L Università degli Studi di Torino rinnova la partecipazione alla Notte dei Ricercatori Anche quest anno i ricercatori dell ateneo, insieme ai colleghi delle altre Università Piemontesi, mostreranno al pubblico della manifestazione le loro esperienze di ricerca e alcuni dei risultati più significativi ottenuti. Un esperienza unica di contatto fra il grande pubblico e il mondo della scienza e dell innovazione. L Università degli Studi di Torino, tra le più antiche e prestigiose d Italia, ha le dimensioni di una città nella città, che produce cultura, ricerca, innovazione, formazione e lavoro. Gli oltre studenti, i fra docenti e personale tecnico-amministrativo, i dottorandi e specializzandi, le 120 strutture e le numerose sedi rappresentano il presente di una tradizione ultra seicentenaria, che la rendono uno dei centri del sapere più grandi in Italia, in grado di ricoprire pressoché tutti i campi della conoscenza. Degni di nota sono, inoltre, i 3 Centri di Eccellenza nella ricerca e le specificità, uniche in ambito nazionale, di alcuni corsi nonché le 4 Scuole di Dottorato di Ricerca. Negli ultimi anni il processo di internazionalizzazione e una costante attenzione alla ricerca scientifica e alla didattica pongono l'ateneo torinese ai primi posti in Italia. L Università di Torino offre, infatti, percorsi di studio che aprono molteplici possibilità di formazione e sbocco professionale su standard di studio elevati e di eccellenza. L Ateneo è, inoltre, impegnato a potenziare e favorire l evoluzione e il miglioramento dell offerta didattica di terzo livello attraverso quattro grandi Scuole di Dottorato e un offerta ricchissima di scuole di specializzazione e di master destinata a fornire professionalità specifiche in campi di grande interesse e importanza, fra cui la nuova Scuola Superiore di Studi che ha attivato percorsi di eccellenza verso alte professionalità di cui la società e le istituzioni hanno oggi particolare bisogno. Università degli Studi di Torino STAFF COMUNICAZIONE E STAMPA Resp. Eva Ferra / Giuseppe Gramegna / Elena Bravetta / Fax 011/

13 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO Rettorato: Via Duomo, Vercelli Rettore: Paolo Garbarino Sito Web: La nascita ufficiale dell'università degli Studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro" si colloca al 30 luglio La denominazione "Piemonte Orientale" rispecchia la pari dignità riconosciuta alle tre sedi in cui l'ateneo si articola, Vercelli, Novara e Alessandria, con una struttura tripolare unica in Italia. Essa riflette anche il rapporto privilegiato che si è inteso stabilire non con una singola città, ma con l'insieme di un'area geografica tradizionalmente tributaria per la formazione universitaria delle regioni circostanti. Si compone dei Dipartimenti di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali (Alessandria), Scienze e Innovazione Tecnologica (Alessandria), Studi per l Economia e l Impresa (Novara), Scienze del Farmaco (Novara), Scienze della Salute (Novara), Medicina Traslazionale (Novara), Studi Umanistici (Vercelli). La didattica si snoda, oltre che nelle tre città sede, anche nelle sedi formative di Alba- Bra, Asti, Biella, Casale Monferrato, Fossano, Tortona e Verbania. La ricerca scientifica è molto avanzata e colloca l Università ai primissimi posti di produttività in tutto il Paese. L offerta formativa conta 40 corsi di laurea: 22 triennali, 4 magistrali a ciclo unico e 14 magistrali. Sono poi attivi Master di 1 e 2 livello, scuole di specializzazione di area sanitaria e diversi dottorati di ricerca, raccolti nella Scuola di Alta Formazione. Secondo i dati forniti dal Consorzio Almalaurea e da un indagine Istat, l età media di arrivo alla laurea (26,4 anni) è più bassa rispetto alla media nazionale. Il dato più significativo è che l Ateneo è ai i primi posti nella percentuale degli occupati in modo continuativo a tre anni dalla laurea. È un risultato eccellente per un Ateneo di recente istituzione. Il punto di forza è certamente il rapporto particolarmente favorevole tra studenti e docenti, che consente a tutti gli iscritti di essere seguiti passo dopo passo nella loro carriera. Il Rettorato e i Dipartimenti hanno attivato una rosa di servizi per migliorare la qualità della vita degli studenti e per seguirli prima, durante e dopo gli studi. Sul versante del diritto allo studio si concedono prestiti d onore, si erogano borse di studio integrative, si finanziano attività culturali, sociali, ricreative e sportive; sono prese iniziative e stipulate convenzioni per studenti disabili, si premiano gli studenti più meritevoli. La nuova frontiera del radicamento si deve misurare con il definitivo accreditamento (e riconoscimento) dell Avogadro come soggetto attivo, stabile e compartecipe delle dinamiche locali e non solo come mero erogatore di servizi: dunque come una Università che abbia testa e cuore dentro il territorio e dentro le reti istituzionali che lo innervano.

14 L Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, nata nel 2004 dall associazione internazionale Slow Foo, è un università privata legalmente riconosciuta dallo stato italiano. L attività didattica si svolge in Piemonte, a Pollenzo nel comune di Bra, dove sono attivi il corso di Laurea triennale in Scienze Gastronomiche, il corso di Laurea magistrale in Promozione e Gestione del Patrimonio Gastronomico e Turistico e il Master annuale post lauream in Food Culture and Communications articolato in tre indirizzi (in Human Ecology and Sustainability, in Food, Place, and Identity e in Media, Representations, and High-Quality Food). Le piccole dimensioni dell ateneo, lo stretto rapporto docente-studente, l approccio multidisciplinare alla scienza gastronomica, il forte legame costruttivo con aziende e istituzioni d eccellenza del settore agro-alimentare e non solo, sono fattori importanti per la formazione dei nostri laureati. L Università si propone di creare una nuova figura professionale, il gastronomo, capace di operare nella produzione, distribuzione, promozione e comunicazione dell agroalimentare di qualità. L attività in aula è completata da un intensa serie di viaggi didattici in Italia e nel mondo: gli studenti ne effettuano 15 nel corso di laurea triennale. Quella proposta dall UNISG è un esperienza formativa unica, che crea una comunità studentesca coesa e variegata e un canale privilegiato con il mondo del lavoro nel settore agroalimentare italiano e internazionale.

15 AGORÀ SCIENZA Centro Interuniversitario per la diffusione e la comunicazione della cultura scientifica Agorà Scienza nasce nel 2006 come Centro di interesse generale dell Università di Torino e si trasforma nel 2009 in Centro Interuniversitario dei quattro Atenei piemontesi: Università di Torino, Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale e Università di Scienze Gastronomiche. L agorà nella polis greca era il luogo dell incontro, un crocevia di professioni e culture. Da questa immagine nasce il nome Agorà Scienza, centro aperto alla multidisciplinarietà, all internazionalità e all innovazione. Il Centro ha tra le sue missioni: la diffusione della cultura scientifica il dialogo tra scienza e società la formazione dei ricercatori alla comunicazione della scienza l'innovazione nella didattica delle scienze la ricerca sui temi di Science in Society lo sviluppo di una cittadinanza scientifica Il Centro realizza progetti di formazione dei ricercatori alla comunicazione pubblica e di sensibilizzazione degli scienziati alla responsabilità nei confronti dei cittadini, intraprende azioni di promozione, comunicazione e diffusione della cultura scientifica per il grande pubblico, realizza studi sociologici, progetta percorsi innovativi di didattica della scienza. Tra i progetti più significativi: la Scuola Nazionale per dottorandi SCS (Scienza, Comunicazione, Società); Scienza Attiva - I giovani e la scienza partecipata - progetto per le scuole superiori; Scientific Summer Academy, per i migliori studenti delle scuole superiori; Il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali, evento che unisce gli studenti e i ricercatori in 20 regioni d Italia nell ambito della ricerca sulle cellule staminali; Nanoday, giornata per le scuole superiori dedicata al tema delle nanoscienze. Progetto Alfieri, Come cambia la comunicazione della scienza. Nuovi media e terza missione dell Università ; Progetto Isaac, studio nazionale sui ricercatori italiani e la comunicazione della scienza. Il Centro Interuniversitario Agorà Scienza è stato tra gli organizzatori di ESOF2010 (Euroscience Open Forum - Torino, 2-7 luglio 2010) Agorà Scienza partecipa attivamente, sin dalla sua prima edizione, alla Notte dei Ricercatori con progetti propri e stimolando il coinvolgimento dei ricercatori e degli Atenei. Il Centro dal 2011 coordina l edizione piemontese della Notte dei Ricercatori. via Po 18, Torino Italy Tel / Fax address:

16 Associazione Onlus CENTROSCIENZA PER LA NOTTE DEI RICERCATORI 2012 Torna l avventura pomeridiana dedicata ai ragazzi, il Rally della Scienza, 80 minuti a tuper-tu con la scienza e i giovani ricercatori piemontesi. 80 minuti per mettersi in gioco e vincere le sfide con biologia e matematica, chimica e geologia, fisica e tecnologia. 80 minuti per scrutare e sognare di diventare lo scienziato del futuro. L attenzione verso le nuovissime generazioni è rafforzata dalla collaborazione con i Servizi Educativi della Città di Torino. Questa volta toccherà al ricercatore trasportare la propria esperienza andando nelle scuole dell infanzia per rispondere alle domande dei colleghi più piccoli! Durante la Notte accadranno cose speciali: prendendo un tram potrà accadere di imbattersi in ricercatori che propongono esperimenti, giochi e letture. Sarà un occasione per scoprire i segreti e svelare le magie, come solo la scienza sa fare. Il Tram dei Ricercatori, realizzato in collaborazione con l'atts, Associazione Torinese Tram Storici e con GTT, Gruppo Torinese Trasporti, torna a partire dalle ore 20 seguendo un percorso circolare nel centro cittadino con Capolinea Piazza Castello. Nel 1996 nasceva CentroScienza Onlus, frutto di una sperimentata collaborazione tra docenti universitari, giornalisti e professionisti della museologia scientifica. Da allora le iniziative dell associazione si sono sviluppate e diversificate, seguendo e affrontando le emergenze scientifiche, tecnologiche e culturali che man mano si sono delineate nella nostra società. CentroScienza Onlus è ancora oggi in prima fila per ideare e organizzare attività che mettono in contatto la comunità della ricerca scientifica e tecnologica con i cittadini. Così dallo storico ciclo di conferenze di GiovedìScienza, giunta ormai alla 27 a edizione, alle Settimane della Scienza, le proposte dell Associazione si sono ampliate nel tempo con iniziative come la Settimana del Cervello, nell ambito del progetto internazionale Brain Awareness Week coordinato dalla Dana Foundation, la Settimana della Medicina, e numerosi progetti rivolti alle scuole sviluppati in collaborazione con partner come il CeSeDi della Provincia di Torino, l Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, la Camera di commercio di Torino e la Fondazione Giovanni Agnelli. Nel 2012 ha inoltre realizzato una serie di interventi di divulgazione scientifica nell ambito del progetto Smart Cities della Città di Torino. CentroScienza in Europa - Dal 1997 CentroScienza Onlus è membro di ECSITE, la rete europea di musei scientifici e centri della scienza. Dal 2007 è partner del consorzio piemontese per la realizzazione della Notte dei Ricercatori. Con la Compagnia di San Paolo e il Centro Interuniversitario Agorà Scienza ha organizzato lo EuroScience Open Forum - ESOF2010. Dal 2008 l Associazione aderisce al progetto Places, promosso dalla Commissione Europea, che affronta le tematiche dello sviluppo sostenibile e la relazione tra scienza e cittadini, una sfida inevitabile per la democrazia della società di domani che coinvolge i cittadini nella grande impresa della scienza (Citizen Science). Associazione CentroScienza Onlus Via Accademia delle Scienze Torino Tel fax www centroscienza.it

17 Creativa vola nella Notte dei Ricercatori Promotori sin dalla prima edizione del concorso Designers of Tomorrow, Creativa quest anno ne ha gestito con successo la terza edizione: l immagine scelta è stata quella di Giada Porro, lo scienziato che vola nella notte sulla lampadina-mongolfiera. Il contest destinato ai giovani creativi dai 16 ai 25 anni residenti e domiciliati in Piemonte e Valle d Aosta ha avuto come obiettivo quello di stimolare la creatività giovanile, in un progetto in grado di coniugare ricerca, innovazione e design temi che legano il mondo scientifico al mondo della comunicazione e possono coinvolgere attivamente e creativamente anche il grande pubblico. Come dichiarato dalla vincitrice nella presentazione del progetto grafico, l obiettivo principale è stato esprimere la figura della ricercatore immersa nel suo contesto, pensando ad utilizzarla in maniera simpatica e giovanile, collocandola all interno di una lampadina, illustrata con le sembianze di una mongolfiera. La lampadina, sinonimo di luce e conoscenza rappresenta il simbolo della ragione. Designers of Tomorrow è stata una delle prime attività collaterali alla Notte dei Ricercatori in Piemonte: accanto al contest, edizione dopo edizione, si sono aggiunti il Tram dei Ricercatori prima e il format di successo dei Caffè Scientifici poi. Esempi concreti della collaborazione tra pubblico e privato: il dinamismo e la creatività dell impresa di comunicazione con l autorevolezza e l alta competenza scientifica degli Istituti Universitari. Per la settima edizione de La Notte dei Ricercatori Creativa ha curato, come per le precedenti edizioni, la comunicazione dell evento: dalla gestione del sito web alla presenza sui principali social network e canali di condivisione Facebook, Youtube, Flickr. Dalla realizzazione di tutto il materiale di comunicazione programma, locandine, annunci stampa su testate locali e nazionali, alle attività del fundraising. Per l edizione 2012 Creativa ha inoltre curato la grafica della Home Page nazionale Creativa Impresa di Comunicazione s.r.l. è sinonimo di comunicazione da oltre 20 anni: online, offline e unconventional, dalla campagna di comunicazione tradizionale a mezzo stampa allo sviluppo di campagne di comunicazione 2.0 (QR Code, SMS, App, etc.) Dal 1999 è associata a UNICOM (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione) e dal 2007 è uno dei 5 partner di Orchextra Italian Communication Network. Partecipa alla Notte dei Ricercatori in Piemonte sin dalla prima edizione del 2006.

18 LA COMPAGNIA DI SAN PAOLO SOSTIENE IL PROGETTO SHARE: Society Heading for Awareness in Research Engagement Notte dei Ricercatori 2012 La Compagnia di San Paolo sostiene il progetto La Notte dei Ricercatori dal 2006 con contributi complessivi per 300 mila euro. Share rappresenta un evento unico nel suo genere, una grande festa della ricerca per conoscere da vicino i ricercatori e la loro attività, con il coinvolgimento diretto del pubblico di tutte le età. La Notte dei Ricercatori contribuisce a incrementare la diffusione della cultura scientifica, obiettivo largamente condiviso dalla Compagnia di San Paolo, come si evince dalle Linee Programmatiche A conferma del raggiungimento di tale traguardo, i dati delle passate edizioni evidenziano un elevato livello di gradimento e coinvolgimento della cittadinanza con oltre 12 mila visitatori presenti. La Notte dei Ricercatori si svolgerà il 28 settembre 2012 in contemporanea in tutte le Regioni italiane e in circa 200 città europee: come per l edizione UNA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA SOCIETA La Compagnia di San Paolo è una delle maggiori fondazioni private in Europa e trae le sue origini da una confraternita costituita nel 1563, trasformata in seguito in istituto bancario e caritatevole sui generis. Oggi è retta da un nuovo statuto adottato nel marzo La Fondazione partecipa attivamente alle attività della società civile, perseguendo finalità di interesse pubblico e utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico delle comunità in cui opera. I redditi prodotti dal suo patrimonio accumulato nei secoli, che la Compagnia ha l impegno di trasmettere intatto alle generazioni che verranno, sono posti al servizio di queste finalità istituzionali. La Compagnia di San Paolo è attiva nei seguenti settori: Ricerca e istruzione superiore; Patrimonio artistico; Attività culturali; Sanità e Politiche sociali. La Compagnia definisce i propri obiettivi attraverso una programmazione annuale e pluriennale e opera sia attraverso erogazioni a soggetti pubblici e no-profit, sia tramite altre modalità, tra cui i programmi che essa gestisce direttamente e l azione di enti strumentali specializzati, fondati e sostenuti dalla Compagnia, talvolta in cooperazione con altre istituzioni, in settori di interesse. La Compagnia è membro del Centro Europeo per le Fondazioni, con sede a Bruxelles, e dell Acri, l Associazione Italiana delle Fondazioni di Origine Bancaria di Roma.

19 La notte di Xkè? Apertura straordinaria al pubblico Xkè? Il laboratorio della curiosità è un centro per la didattica delle Scienze che la Fondazione per la Scuola (Ente strumentale della Compagnia di San Paolo) ha aperto nel settembre Cuore delle attività del filone scientifico delle attività della Fondazione, il Xkè? è un centro aperto solo alle scuole elementari e medie inferiori. Le scienze cognitive ci dicono ormai in modo molto convincente che le vocazioni scientifiche nella maggior parte dei casi sono molto precoci e che l imprinting avviene tra i cinque e i dodici anni (forse anche molto prima). In quella età il bambino apprende innanzi tutto tramite l esperienza, cioè facendo qualcosa, ma subito dopo è aperto alla riflessione e al ragionamento su ciò che ha fatto. La dinamica cognitiva tipica del bambino ha il suo punto di partenza proprio nella curiosità. Strutturato come un "laboratorio della curiosità", il centro mette a disposizione dei ragazzi una serie di esperimenti ludici basati sui cinque sensi e diverse sezioni dedicate alle misure, alla matematica, all informatica e ai grandi scienziati. Il progetto si propone di essere un unicum in Italia: attraverso la curiosità, la meraviglia e le mani in pasta si stimolano insegnanti e allievi all interesse e alla pratica per le scienze. Sono inoltre previsti percorsi di approfondimento e ritorno in classe delle esperienze vissute al Centro, attraverso un sistema di webcam che metta in comunicazione le classi con il Centro in remoto. Xkè? riapre i battenti per le attività alle scuole; dopo un anno di grandi successi per le visite delle classi e dei gruppi dell estate ragazzi. Xkè? sarà aperto eccezionalmente anche al pubblico generalista il 28 settembre 2012, in occasione della Notte dei ricercatori, come forma di restituzione al territorio e occasione per genitori, bambini, adulti, insegnanti e ragazzi di stupirsi e meravigliarsi. E possibile prenotare la visita a Xkè? (durata circa 2 ore) chiamando lo o scrivendo a Le visite, organizzate per gruppi, seguiranno i seguenti orari: - dalle alle dalle alle dalle alle dalle alle Ingresso gratuito

20 L Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) è un centro di ricerca applicata e di innovazione focalizzato sulle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT). Fondato nel 2000 da Compagnia di San Paolo e Politecnico di Torino, l Istituto si avvale oggi delle competenze tecnologiche e di processo di circa centocinquanta ricercatori operanti in stretta cooperazione con il mondo dell impresa, dell accademia e della Pubblica Amministrazione. L Istituto opera secondo il modello della gestione della conoscenza, e cioè interviene non solo nel processo di creazione dell innovazione ma ne segue anche la fase implementativa e la successiva evoluzione. Questo approccio rappresenta un passo in avanti rispetto al trasferimento tecnologico, e in questo senso recepisce le linee evolutive della ricerca europea. ISMB è organizzato in Aree di Ricerca tecnologiche orientate ai principali settori dell ICT, con specifico riferimento a tecnologie di navigazione satellitare (Navigation Technologies), sensoristica wireless e sistemi pervasivi (Pervasive Technologies), comunicazioni a larga banda e sistemi di simulazione elettromagnetica (Multi- Layer Wireless Solutions), fibre ottiche per le telecomunicazioni (Photonics), cloud computing e applicazioni per dispositivi mobili (Information Systems Architectures and Software Technologies) e nuovi paradigmi per la gestione dell informazione (Information Management) e lo sviluppo dell innovazione (Innovation Development). Nel 2010, a dieci anni dalla fondazione, l Istituto ha esteso il proprio campo d azione all innovazione di processo, con particolare attenzione ai temi prioritari dell agenda europea. Questa evoluzione intende valorizzare le eccellenze tecnologiche espresse dalle Aree di Ricerca nell ambito di Programmi Strategici che, per loro natura, necessitano di competenze trasversali. Smart Energy, Smart City e Smart Health sono i Programmi Strategici scelti da ISMB e rappresentano il primo passo di un azione più ampia rivolta a progettualità ad alto valore sociale. Sempre nell ottica di un orientamento all innovazione di processo, l Istituto ha sviluppato una forte competenza nell analisi dei modelli di business che rappresentano un tassello fondamentale per garantire la sostenibilità di ogni soluzione innovativa. L Istituto è, inoltre, impegnato in varie cooperazioni industriali con imprese grandi e medio- piccole, così come in iniziative di alta formazione di respiro internazionale, in stretta cooperazione con l accademia.

21 La Human Genetics Foundation - Torino (HuGeF - Torino) è un nuovo centro di ricerca e formazione avanzata sulla genetica umana. È una fondazione privata senza scopo di lucro costituita dalla Compagnia di San Paolo, dall'università degli Studi e dal Politecnico di Torino. HuGeF si propone di sviluppare la ricerca di base e la formazione avanzata nelle discipline scientifiche correlate alla genetica, alla genomica e alla postgenomica umana in una prospettiva multidisciplinare e avvalendosi di piattaforme tecnologiche all'avanguardia. I laboratori della Fondazione, operativi dal 2010, hanno sede nello stesso edificio che ospita il Centro di Biotecnologie Molecolari dell Università di Torino. La Compagnia di San Paolo ha destinato complessivamente 20 milioni di euro per l'avvio delle loro attività. L'attività scientifica di HuGeF si focalizza attualmente su cinque aree di ricerca: 1. Epidemiologia genetica e molecolare 2. Variabilità genomica delle popolazioni umane e malattie complesse 3. Genetica del sistema immunitario 4. Epigenetica 5. Inferenza statistica e biologia computazionale L'indipendenza di HuGeF e la programmazione del suo sviluppo sono garantite da un Comitato Scientifico composto da scienziati di prestigio internazionale. Per assicurare la sua trasparenza nello svolgimento di ricerche dai risvolti etici di particolare complessità, la Fondazione si è dotata di un Comitato Etico. Fondatori: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO HuGeF Torino Via Nizza, Torino (Italy)

22

23 La Fondazione Fondo Ricerca e Talenti Presentazione La Fondazione Fondo Ricerca e Talenti, costituita ufficialmente con la firma congiunta dei due fondatori Università di Torino e Fondazione CRT- il 10 febbraio 2012, è la prima fondazione universitaria piemontese. La Fondazione si propone di dotare l'università di Torino di un patrimonio finanziario che si accresce nel tempo, sulla base dell'esperienza maturata dalle migliori università americane. Il rendimento generato da tale patrimonio sarà spendibile per le attività dell'università. Obiettivo prioritario della Fondazione sarà lo svolgimento dell'attività di fundraising finalizzata a incrementare il volume di risorse a favore dell'ateneo torinese. Il fundraising sarà condotto attraverso la promozione, la ricerca e la richiesta di fondi di finanziamento, pubblici e privati, che saranno destinati agli scopi propri dell Ateneo, al cofinanziamento di progetti di ricerca nazionali, europei e internazionali, alla promozione dell alta formazione e all addestramento alla ricerca. La prima attività intrapresa operativamente dalla Fondazione è stata l'organizzazione della campagna del 5 per mille a favore dell'università di Torino, che l'ateneo torinese e la Fondazione CRT da anni promuovono sinergicamente. I fondi negli anni pervenuti grazie al 5 per mille sono stati destinati a cofinanziare progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale nei settori scientifici di avanguardia ed hanno contribuito a posizionare l'università di Torino ai primissimi posti in Italia in quanto ad eccellenza nella ricerca scientifica svolta. La Fondazione si propone di affiancare alle attività tradizionali di fundrainsing nuove metodologie per la raccolta di fondi. Alcuni progetti verranno infatti finanziati attraverso un processo di raccolta di risorse dal basso che mobilita persone e risorse: il crowdfunding. La Fondazione si propone di applicare il meccanismo del crowdfounding nell ambito della raccolta di donazioni per la ricerca scientifica a favore dell universita. Si tratterà di uno dei primi esperimenti in tal senso condotto in Italia. Il portale web della Fondazione in corso di sviluppo - costituirà la piattaforma che consentirà l'incontro e la collaborazione dei soggetti coinvolti in un progetto di crowdfunding. Alcuni esempio famosi di crowdfunding sono rappresentati dalla campagna elettorale di Barack Obama, che raccolse risorse per la sua campagna elettorale per la presidenza direttamente con singole donazioni di piccolo importo attraverso il web, o la campagna del Louvre Tous Mécénés (tutti mecenati) mediante il quale e stato raccolto 1 milione di euro attraverso le donazioni delle web community per acquistare il capolavoro rinascimentale Le tre grazie di Cranach da un collezionista privato. Strumento principe nella raccolta di fondi via web e una breve presentazione dell idea/progetto attraverso l elevator pich. L elevator pitch è un breve discorso utilizzato per catturare l attenzione di vari interlocutori riguardo un nostro progetto o una nostra proposta. Sviluppare questo tipo di competenza è sicuramente basilare per chi desidera raccogliere donazione dal basso e richiede preparazione e allenamento. In occasione della Notte dei Ricercatori, presso lo stand della Fondazione, chiunque potrà grazie ai consigli di coach presenti presso lo stand produrre il proprio elevator pitch. Il pitch sarà reso disponibile presso il canale di Youtube e la pagina di Facebook della Fondazione.

24 Sarà il primo passo per misurare le proprie capacità come comunicatore nell ambito del fundrasing applicato alla ricerca scientifica universitaria. Torino, 13 settembre 2012 Per informazioni: Luigi Somenzari Direttore Generale - Fondazione Fondo Ricerca e Talenti

25 LA CARTA D IDENTITA DI NOVA COOP Nova Coop è leader in Piemonte nel settore della grande distribuzione e comprende 16 ipermercati, 32 supermercati, 13 superstore con oltre 4700 dipendenti, incluse le sedi (tre punti di vendita sono situati in Lombardia: Luino e Tradate in provincia di Varese e Castano Primo in provincia di Milano). La superficie complessiva di vendita è di circa 160mila metri quadrati. Alla cooperativa attualmente sono iscritti oltre 695mila soci che contribuiscono in termini di vendite per oltre il 74% del totale. Nel 2011 i ricavi delle vendite sono stati pari a 1041,76 milioni di euro (nel 2010 erano stati di 1027,95) di cui 381,48 realizzati nella rete supermercati e 660,28 nella rete ipermercati. L utile netto dell esercizio è stato di 9,59 milioni di euro (2,35 nell esercizio precedente). Il cash flow operativo è ammontato complessivamente a 52,75 milioni (44,73 nel 2010) mentre gli investimenti realizzati nello scorso anno per lo sviluppo e la ristrutturazione della rete di vendita sono stati pari a 91,3 milioni di euro, finanziati per 57,78% dalle risorse interne prodotte dalla gestione. Nova Coop fa parte del consorzio nazionale Coop Italia che conta oltre milleduecento punti vendita fra supermercati, superstore ed ipermercati distribuiti in 16 regioni. E formata da 9 grandi cooperative: Nova Coop, Coop Liguria, Coop Lombardia, Coop Consumatori Nordest, Coop Estense, Coop Adriatica, Unicoop Firenze, Coop Tirreno, Coop Centro Italia.

26 Pausa Café Cooperativa Sociale L idea forza del progetto di Pausa Cafe è la realizzazione, in carcere, di produzioni agro alimentari che rispondano a requisiti di eccellenza organolettica, ambientale e sociale. Il progetto si è incentrato inizialmente su caffé, cacao e birra realizzati presso gli istituti di pena di Torino e Saluzzo. È stato così creato un partenariato internazionale tra produttori di caffé e cacao, trasformatori e consumatori che consente l acquisto di prodotti di eccellenza ad un prezzo equo. Il tutto migliorando le condizioni di vita dei contadini e generando opportunità di inserimento lavorativo intra moenia per i detenuti partecipanti al progetto. Al fine di favorire il reinserimento a fine pena abbiamo quindi sviluppato l attività di ristorazione eticamente orientata, con l obbiettivo di rompere il circolo vizioso di marginalita > detenzione > marginalita > recidiva. E nato così a Grugliasco il Bistro di Pausa Cafe. Qui potrete sorseggiare i caffé provenienti da comunità di produttori dei Presidi Internazionali di Slow Food, assaggiare piatti della cucina popolare italiana, realizzati a partire da prodotti di territorio e degustare le nostre eccellenti birre artigianali. La stessa proposta di eco gastronomia che offriamo nei nostri servizi di catering: Eccellenti e Solidali. I progetti di Pausa Café sono realizzati con il contributo di: w w w. p a u s a c a f e. o r g i n f p a u s a c a f e. o r g

27 Società per la gestione dell Incubatore di Imprese e il Trasferimento Tecnologico dell Università degli Studi di Torino 2i3T è una Società costituita nel 2007 dall Università degli Studi di Torino unitamente a partner istituzionali quali Città di Torino, Provincia di Torino e Finpiemonte SpA con l obiettivo di sviluppare l economia del territorio valorizzando i risultati della ricerca scientifica. L Incubatore 2i3T è definito una bridging institution, un istituzione che svolge una funzione ponte tra l attività di ricerca svolta nell Università e il tessuto industriale di riferimento, esercitando un ruolo di facilitatore dell incontro tra le conoscenze sviluppate nell ambito della ricerca universitaria e le competenze manageriali degli imprenditori. Attraverso le attività di scouting vengono individuate le idee frutto della ricerca passibili di trasferimento tecnologico, che attraverso un percorso di formazione vengono sviluppate al fine di redigere un business plan di progetto che simula la fattibilità dell impresa; segue il progetto di pre-incubazione durante il quale il team di progetto viene accompagnato alla costituzione dell impresa che potrà essere ospitata presso le strutture di 2i3T per essere supportata nella fase di sviluppo. I nostri interlocutori sono: 1) Studenti, dottorandi e ricercatori che sviluppano idee innovative 2) Imprese interessate a progetti a componente innovativa 3) Investitori (business angels, venture capital) 4) Professionisti al servizio delle imprese L Incubatore mette inoltre a disposizione delle aziende spazi e laboratori modernamente equipaggiati e dotati di attrezzature scientifiche d avanguardia. I KPI del primo quinquennio di attività sono sintetizzati nella tabella seguente: KPI Imprese avviate Imprese in attività Imprese create nell'anno Addetti totali imprese Brevetti sfruttati dalle imprese

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano mi chiamo Marco Girardello lavoro per la Fondazione Casa di Carità dal 2001 allor quando le azioni in carcere erano promosse dal C.F.P.P. Casa di Carità Onlus provengo da un background di studi giuridici

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015

CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 CATALOGO ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO A.A. 2014-15 Aggiornato al 09/04/2015 Il presente documento riporta l elenco delle iniziative di orientamento dedicate alle future matricole e agli insegnanti delle scuole

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Il Servizio Sismico Svizzero (SED)

Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Storia e missione del SED Il Servizio Sismico Svizzero registra in media due terremoti al giorno. Di questi, circa dieci ogni anno sono abbastanza forti da essere percepiti

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA DAL MONDO CHIUSO ALL UNIVERSO INFINITO Percorso dii Astronomiia La Provincia di Lodi Servizio Cultura e Istruzione, ha presentato alla Regione Lombardia

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli