Speciale Università. LE ECCELLENZE DELLA CAMPANIA di NICOLA MAZZOCCA* InCampania esiste un sistema universitario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Speciale Università. LE ECCELLENZE DELLA CAMPANIA di NICOLA MAZZOCCA* InCampania esiste un sistema universitario"

Transcript

1 Lunedì 13 luglio 2009 Speciale Università LE ECCELLENZE DELLA CAMPANIA di NICOLA MAZZOCCA* Il diritto allo studio e la meritocrazia sono una priorità: fondamentali per favorire un processo di corretta e sostenibile evoluzione sociale InCampania esiste un sistema universitario composto da sette Atenei che offrono una qualificata offerta formativa e con significativi legami con il mondo della ricerca internazionale e delle imprese. Università con tradizioni storiche o di nuova costituzione fortemente radicate sul territorio regionale, con docenti di elevato profilo scientifico e con importanti laboratori e biblioteche a supporto dell attività didattica. Il ricco e variegato sistema universitario si caratterizza per una costante propensione al miglioramento dei servizi per gli studenti e offre la possibilità di integrare, nel ciclo formativo, la partecipazione a progetti di ricerca avanzata. Elementi che qualificano ulteriormente il percorso di studi e formazione. Per la Regione Campania l università, il diritto allo studio e la meritocrazia sono una priorità. Essi rappresentano gli elementi fondamentali per favorire un processo di corretta e sostenibile evoluzione sociale e continuare a garantire la qualificazione territoriale anche in termini produttivi. In Campania abbiamo programmato un quadro organico di interventi per l università, la ricerca e l innovazione. Interventi che vedono protagonista il nostro sistema universitario valorizzando il capitale umano come elemento imprescindibile di sviluppo. Una valorizzazione non astratta ma legata alle potenzialità del territorio che mira a fornire concrete possibilità di collocazione professionale al termine del ciclo di studi. Un sistema di competenze completo che include discipline umanistiche, economiche, sociali, scientifiche, tecnologiche, mediche e biologiche. Un sistema sostenibile grazie al contributo imprescindibile del rapporto formazione- ricerca Qui, infatti, lavorano con eccellenti risultati circa 12 mila addetti alla ricerca, di questi il 61% lavora nel mondo universitario, abbiamo oltre studenti, 7 atenei, circa 30 enti tra pubblici di ricerca e istituti di alta formazione, 10 centri di competenza per il trasferimento tecnologico, 6 distretti industriali, 1 distretto tecnologico e stiamo lavorando intensamente per realizzare altri distretti tecnologici nei settori strategici di sviluppo territoriale. Anche sul versante delle infrastrutture abbiamo chiuso i primi grandi interventi residenziali per 1000 posti letto e programmato ulteriori azioni per il potenziamento dell'offerta anche grazie alle risorse straordinarie dell' accordo di programma quadro sottoscritto fra Regione e Ministero. Sono state avviate nuove sperimentazioni di sistema e di integrazione di competenze: dal Politecnico delle Arti a Palazzo dell Innovazione e della Conoscenza (PICO). Attraverso il Politecnico delle Arti, utilizzando i saperi dei Conservatori e dell Accademia, si è potenziata l offerta culturale cittadina e regionale. Mentre con PICO si è aperto un centro culturale polivalente e fortemente innovativo nell erogazione di servizi e prodotti nell area dell informazione, della ricerca e delle biblioteche. Adoperando poi risorse comunitarie sono stati realizzati numerosi laboratori avanzati attivi presso le università e i dieci centri di competenza. E stato sperimentato il più grande intervento sistemico sull e-learning attivando in tutti gli atenei campani 134 corsi a distanza che hanno coinvolto oltre 3000 studenti. La Regione,inoltre, attraverso le risorse della legge 13/04, la prima legge regionale in Italia destinata a valorizzare e promuovere il ruolo e la funzione delle università territoriali, ha potenziato le biblioteche, i laboratori didattici e linguistici, ha arricchito le offerte culturali, l azione di orientamento, tutoraggio e internazionalizzazione; ha evitato l aumento delle tariffe dei servizi sportivi universitari e calmierato il costo dei trasporti. Il tutto senza far aumentare gli oneri a carico degli studenti ed assicurando un buon livello qualitativo dei servizi. I laureati campani, i risultati delle nostre università, sono una risorsa nel panorama europeo come testimonia il numero di qualificati professionisti che opera in diversi settori. Su tutte queste competenze continuiamo ad investire fortemente utilizzando anche nuovi modelli di sviluppo consapevoli che la capacità di produrre, utilizzare e trasferire conoscenza rappresenta uno dei fattori di maggior competizione e qualificazione territoriale. Come confermano i recenti dati Istat, la ricerca campana si conferma uno dei fiori all occhiello della nostra regione per l ammontare di risorse pubbliche che le sono destinate: l 1,12% del Pil, vale a dire una quota immediatamente a ridosso rispetto alle regioni settentrionali più attive e con un valore superiore a quello della media nazionale. La progettazione condivisa sui temi della ricerca è stata un'altra peculiarità della nostra azione e che ora prevede, attraverso i bandi, l attuazione di interventi per il sostegno a progetti di ricerca industriale, distretti tecnologici e reti, e laboratori pubblico-privati con un primo finanziamento di 460 milioni di euro. Ciò è testimoniato dal rigetto delle reti di eccellenza, intervento rivolto a partenariati tra università, centri di ricerca e imprese del territorio campano che intendono "cooperare" in cinque settori strategici di sviluppo: salute e biotecnologie, ambiente e agroalimentare, tecnologie abilitanti, tecnologie industriali ed infine scienze socio economiche, umane, beni culturali e turismo. La rete risponde ad un modello europeo che viene ripreso ed ampliato per dare ai diversi attori della ricerca una reale possibilità di partecipazione alla programmazione dei macro interventi. L intervento per la realizzazione delle reti è stato molto apprezzato in sede di Conferenza Regionale delle Università (CUR) e dal mondo dell associazionismo industriale. Questa è la risposta da tempo attesa dal sistema universitario a poter programmare gli interventi regionali su ampia scala e di lungo periodo. Con le reti di eccellenza, per la prima volta, riconosciamo un progetto formativo che ha alla base l internazionalizzazione, dunque la mobilità nazionale e transnazionale nei percorsi di studio e di ricerca. Inoltre il finanziamento relativo alla formazione ed alla valorizzazione del capitale umano viene gestito in modo integrato perché prevede di coordinare azioni diverse come gli stage, i tirocini e i voucher regionali. Si tratta, dunque, di un progetto innovativo che accanto alle consuete forme di scambio, fra gli attori della rete di eccellenza, prevede anche l'integrazione. La Campania punta sulle eccellenze territoriali e trova nel sistema universitario un interlocutore fondamentale per il sostegno allo sviluppo della nostra regione. *Assessore regionale all Univesrità e alla Ricerca Sceintifica

2 2 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno FEDERICO II Il rettore U COMUNITÀ RICCA DI STORIA IMPEGTA IN U CONTINUA E PROFONDA OPERA DI INNOVAZIONE di GUIDO TROMBETTI Gli studenti che si iscrivono alla Federico II entrano a far parte di una comunità ricca di storia e impegnata in una continua e profonda opera di innovazione sia dei percorsi formativi che degli aspetti organizzativi. Non c è dubbio che la forza della Federico II risieda nella capacità di offrire agli studenti un ampia varietà di percorsi di studio nell ambito dei quali operano circa 3000 professori di ruolo e ricercatori di altissima qualificazione. La ricchezza di competenze presente nell Ateneo consente di realizzare una formazione ampia e diversificata, particolarmente idonea a fornire agli studenti una solida preparazione di base, ma anche stimolanti aperture culturali affinchè possano presentarsi nel mondo del lavoro con una forte professionalità e un adeguato spirito critico. La Federico II offre numerosi servizi di informazione, di orientamento e di formazione attraverso il proprio portale, rendendo sempre più agevole il contatto dello studente con i docenti e con l amministrazione universitaria. Gli studenti già da diversi anni si immatricolano all Ateneo esclusivamente attraverso un computer collegabile al portale Per gli studenti che non hanno la possibilità di collegarsi da casa, o che hanno dubbi sulle modalità di funzionamento del servizio, la Federico II predispone segreterie telematiche in diverse aree della città. Lì il giovane troverà documentazione, personale e computer per effettuare la propria immatricolazione. Lo studente immatricolato riceverà (sempre per via telematica) un codice di accesso ai servizi dell Ateneo e una casella di posta elettronica. Potrà così usufruire delle risorse digitale dell Ateneo, in particolare del sistema bibliotecario digitalizzato con migliaia di riviste on-line e del nuovo servizio di didattica on line, denominato Federica, che ha reso già disponibili materiali e lezioni di numerosi corsi di ogni facoltà. La grande tradizione di studio e di ricerca ha consentito alla Federico II la costruzione di solide reti di collaborazione con istituti universitari esteri, con centri di ricerca e col mondo produttivo. E attivo presso l Ateneo il Progetto Erasmus che consente agli studenti periodi di studio all estero e un Ufficio tirocini che consente periodi di formazione presso le imprese. Una conferma della vocazione internazionale della Federico II sono i venti posti che la Facoltà di Medicina e Chirurgia ha messo a disposizione per gli studenti extra-comunitari. Tali studenti possono anche accedere alle lezioni del corso del primo anno anche dai propri Paesi attraverso un sistema di e-learning sviluppato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia all interno del progetto Federica. Un indice che riassume la capacità dell Ateneo di fornire formazione di alta qualità è la forte contiguità tra attività di ricerca ed attività didattica. Infatti, si può ottenere una didattica avanzata solo come risultato di un intensa attività di ricerca. Su questo punto l Ateneo Federiciano non è secondo a nessuno. È il più grande centro di ricerca del Mezzogiorno ed uno dei più grandi del nostro Paese e dell Europa intera. *Rettore dell Università degli Studi di Napoli Federico II Tre anni intensi di studio fra teoria e pratica LA NOVITÀ? OTTICA E OPTOMETRIA Il nuovo corso di laurea dell Università Federico II Nasce un nuovo corso di laurea in casa Federico II. Ottica e Optometria è il nome della laurea triennale istituita dalla Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell Ateneo. Con partenza nell anno accademico 2009/2010, il corso prevede tre anni intensi di studio, durante i quali le matricole si confronteranno con la teoria e con la pratica. Si inizia con un primo anno rivolto soprattutto alla formazione di base nelle materie della fisica classica e moderna, della matematica e della chimica inorganica e di laboratorio. Un percorso teorico di base, cui si affianca una parte più specialistica mirata alla conoscenza tecnica con lo studio e l approfondimento dell anatomia e dell istologia umana e oculare e degli strumenti ottici e dell ottica. Al primo anno segue un altro biennio incentrato sull ottica e sull optometria, sulla contattologia, sui principi della patologia oculare con un affondo sui materiali per l ottica. Un biennio, insomma, che fornisce allo studente una formazione specializzata nell ambito optometrico, contattologico e nei processi industriali che utilizzano o realizzano sistemi ottici. Alla fine del percorso il laureato in Ottica e Optometria avrà una preparazione che lo renderà adatto a vari profili professionali. Il dottore potrà infatti trovare lavoro nel settore professionale come imprenditore e libero professionista, in quello industriale come ricercatore e responsabile di controllo, in quello commerciale come assistente nello sviluppo di prodotti presso il cliente. Di durata triennale, il neonato percorso di studi appartiene alla classe delle lauree in Scienze e Tecnologie Fisiche e, nel sistema europeo di catalogazione dei percorsi di laurea, si inserisce nel settore ottico e optometrico. Realizzato in collaborazione Sbocchi professionali Alla fine del percorso il laureato avrà una preparazione che lo renderà adatto a vari profili professionali con l Associazione Federativa nazionale degli Ottici Optometristi, il corso di inserisce nella classe delle lauree in Scienze e Tecnologie Fisiche e, nel sistema di formazione europeo, va iscritto nel settore ottico e optometrico. Esperienza fortemente formativa quella degli stage e dei periodi di tirocinio presso aziende del settore e presso le Asl, affiancati da attività di laboratorio da svolgere lungo l intera durata del corso. Per iscriversi bisogna effettuare un test di accesso che, comune a tutti gli studenti delle Facoltà di Scienze italiane, si terrà nella prima metà di settembre. Test obbligatorio ma il cui risultato non condiziona l iscrizione al corso triennale. Le lezioni in classe si svolgeranno presso il complesso di Monte Sant Angelo, in via Cinthia. Per informazioni scrivere a oppure chiamare allo Antonella Migliaccio Orientamento F2 RadioLab Disabili «Federica» Wi-Fi L unico laboratorio d Ateneo Inclusione attiva e partecipata Accesso gratuito per il portale web learning In rete col cellulare e il computer Potenziati tutor e centri di accoglienza I centri di accoglienza e i tutor presenti in ciascuna delle 13 facoltà dell'ateneo, che si occupano dell'orientamento alla scelta del corso di laurea verranno potenziati. I Centri fanno capo al SOF-Tel, il Centro d Ateneo per l orientamento e la teledidattica, ha in essere una serie di attività al servizio dello studente e lo segue in tutto il suo percorso universitario, da prima dell'iscrizione al post laurea. Tra queste, propone il test di autovalutazione, per misurare le personali conoscenze nel campo attinente al corso di laurea prescelto e fornisce, nel periodo tra luglio e settembre, corsi brevi di preparazione ai test di valutazione per le lauree a numero programmato. A ottobre 2009 proporrà la seconda edizione di «Career Day» con la partecipazione di altre cinque università campane. F2 RadioLab è la Radio on web che ospita l unico laboratorio radiofonico d Ateneo d Italia. Nata nel 2004, operativa dal 2005, va on line con la prima diretta a ottobre del Ormai ha tre anni di diretta alle spalle con tre corsi di formazione svolti e 120 studenti formati. A settembre si terranno le selezioni per il quarto corso di formazione. Per ampliare le attività della Commissione per gli Studenti con Disabilità al disagio in generale l Ateneo ha dato vita al Centro Servizi per l Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti, Centro S.In.A.P.Si. I servizi del Centro si occupano principalmente all inclusione dello studente e alla rimozione delle barriere didattiche, psicologiche, pedagogiche e tecnologiche relative alla sua vita universitaria. Gli studenti con problemi motori, visivi, uditivi o legati a malattie croniche, possono avere sussidi didattici, attrezzature tecniche e supporto psicologico. «Federica», il portale web learning ad accesso gratuito, include ormai tutte le facoltà e si avvia al suo terzo anno di vita con oltre 100 corsi di laurea. Rappresenta una modalità innovativa di insegnamento on line che va ad affiancarsi al classico «face to face». Gli studenti hanno la possibilità infatti di accedere agli strumenti della didattica on line resi disponili dai singoli docenti secondo la filosofia dell «open access» ovvero della condivisione e dello scambio senza limiti del sapere. E una grande opportunità anche per gli studenti-lavoratori. In gran parte delle strutture dell Università degli studi di Napoli Federico II è attiva la rete Wi-Fi d Ateneo che consente a tutti gli studenti di accedere ad internet dal loro I-pod, dal loro cellulare, dal loro palmare, dal loro portatile. Insomma, una rete per tutti gli studenti, che saranno messi in grado di comunicare 24 ore su 24. na.it/flex/cm/pages/serve- BLOB.php/L/IT/IDPagina/50

3 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio FEDERICO II JOBLAUREATI.UNI.IT UN SITO PER IL FUTURO Si chiama joblaureati.unina.it il nuovo sito dedicato a tutti i laureati dell Ateneo. La Banca Dati Laureati, con una nuova veste grafica, è stata ristrutturata grazie al lavoro di un team congiunto formato da personale del SOF-TEL - Centro di Ateneo per l Orientamento, la Formazione e la Teledidattica dell Ateneo e del CSI - Centro di Ateneo per i Servizi Informativi, coordinati per questo progetto da Stefano Russo, docente del Dipartimento di Informatica e Sistemistica dell Ateneo. Il sito è il portale di accesso al Sistema Informativo Laureati che comprende la banca dati laureati. Oltre alla ricerca di laureati da parte delle aziende, e ad una bacheca di offerte di lavoro, offre ai laureati nuovi servizi, quali l aggiornamento dei propri recapiti e la creazione automatica del curriculum vitae in formato europeo. Così il Curriculum vitae individuale può essere consultato dalle aziende a valle di una ricerca nella banca dati, sempre nel rispetto delle norme sulla privacy. Dalla pagina di benvenuto del sito si Due «sportelli virtuali» per chi cerca un lavoro e per chi invece lo offre può accedere a due «sportelli virtuali», rispettivamente «per chi cerca lavoro» (Servizi per i laureati) e «per chi offre lavoro e formazione» (Servizi per le aziende). Nella prima sezione, dopo ogni seduta di laurea (subito dopo il caricamento dati da parte della segreteria studenti), vengono inseriti, automaticamente, i profili dei neolaureati. Le aziende registrate possono consultare direttamente, in maniera rapida e aggiornata, i curricula presenti nella Banca Dati, con la possibilità di visionare e contattare subito i profili di interesse. Per migliorare la visibilità del proprio curriculum e farlo emergere tra i risultati delle ricerche delle aziende, il laureato può aggiornare ed integrare i dati anagrafici e accademici con eventuali nuove competenze acquisite in campo lavorativo, linguistico o informatico. Registrandosi al servizio, il neolaureato può infatti compilare il proprio curriculum in formato Europass, grazie anche all'assistenza che il personale dell Ufficio Placement dell Ateneo fornisce gratuitamente al laureato. Dedicato alle imprese, il secondo sportello mette a disposizione ciclicamente nuovi profili per le attività di recruitment e le offerte di formazione post lauream. Le imprese che intendono abilitarsi ai servizi dell'ufficio Placement devono compilare la richiesta di registrazione al servizio e attendere di ricevere via mail, dopo la verifica della veridicità dei dati inseriti, l abilitazione all accesso. Accessibile agli utenti da ottobre del 2008, il portale ad oggi conta ben 3380 laureati che hanno effettuato l accesso e aggiornato il proprio CV. Mentre nello stesso periodo di tempo si sono registrate al servizio 216 aziende che vanno dalla grande impresa alla Pmi, dall azienda metalmeccanica al pastificio, dal centro fisioterapico allo studio legale. Dal primo dicembre 2008 al 5 luglio 2009 le visite al portale sono state (una media di 258 visite giornaliere) provenienti da 56 Paesi, tra i quali l Italia, che conta il maggior numero assoluto di accessi, il Regno Unito, gli U.S.A., la Francia, la Spagna, la Germania e la Svizzera. Le Residenze Sopra, il Collegio Villalta e, a fianco, la Residenza Monterone, nel cuore della città di Napoli IL BOOM D OFFERTA DEI COLLEGI La conclusione del ciclo d istruzione secondaria segna per ogni studente che desidera intraprendere un percorso universitario, l inizio di un periodo di aspettative, dubbi, indecisioni; quale facoltà scegliere, in quale città, come affrontare la vita da fuori sede. Il povero studente rischia di trovarsi ingabbiato in un labirinto di problematiche che lo allontanano dalle valutazioni necessarie per compiere una scelta vincente. Sarà importante allora mostrargli che una scelta consapevole ed efficace guarda lontano e lo si dovrà condurre per mano alla scoperta del proprio progetto professionale. Il giovane universitario coglierà perciò l importanza di acquisire competenze specifiche, maturare solide motivazioni e coltivare interessi e passioni. Scoprirà l importanza di creare, già negli anni di studio, ponti tra università e mondo del lavoro. I Collegi Universitari dell I.P.E., che rientrano nel novero dei collegi legalmente riconosciuti dal ministero dell Università e della Ricerca, rappresentano nel panorama dell istruzione superiore italiana una risorsa strategica per il conseguimento di questi obiettivi. I nostri collegi costituiscono il risultato di una sinergia di intelligenze, ideali grandi, lavoro e sacrificio di tanti professionisti, docenti e genitori che hanno creduto e credono nel valore della persona e nell importanza di investire e scommettere sulla formazione delle giovani generazioni. Saranno loro, infatti, a contribuire, oggi col proprio studio e domani col lavoro professionale, al progresso e alla costruzione di una società sempre più ricca di umanità. Investire sulla formazione e la cultura dei giovani risulta spesso antieconomico ma noi siamo convinti che sia un rischio che valga la pena correre per costruire un futuro migliore per tutti. Cosa offriamo in concreto ai nostri residenti? Riteniamo che la condizione fondamentale di ogni processo educativo sia la formazione integrale della persona. Ad ognuno di loro offriamo la possibilità di essere protagonisti di un progetto formativo che li interpella durante l anno accademico e li stimola continuamente a scoprire risorse che non pensavano di avere e a metterle a frutto, a potenziare aspetti del carattere, a sviluppare qualità e capacità indispensabili per rendere migliore la società che costruiranno. Posso dire con sincerità che promettiamo ai nostri residenti di accompagnarli, affiancarli, senza mai sostituirci a loro, di guidarli nel faticoso ma affascinante sforzo dell'intelligenza e della volontà indirizzati alla ricerca onesta e rigorosa della verità. Insieme a loro percorriamo questa strada attraverso obiettivi di crescita umana, professionale, culturale e anche, per chi lo desidera, spirituale, nel rispetto di ogni credo e religione, perché riteniamo possibili e compatibili i binomi fede e ragione, fede e cultura, fede e vita. La dimensione familiare dei collegi, la convivenza con persone diverse quanto ad interessi, attitudini, provenienze geografiche e culturali, è una continua palestra per l esercizio di qualità indispensabili per imparare a lavorare bene sapendo convivere con tutti, sforzandosi di dialogare e di crescere sempre più nel rispetto e nella tolleranza verso i diversi sentire, pur restando radicati ai propri valori più profondi. I piccoli incarichi materiali, il coinvolgimento nelle varie attività culturali, offrono continuamente ad ogni residente la possibilità di crescere nell esercizio della libertà che mai può essere disgiunta da una responsabilità personale che pone la persona in condizione di scegliere di mettersi in gioco in modo attivo e non di subire in maniera passiva indicazioni esterne e distanti da sé. Particolare rilevanza viene data anche, nel corso dell anno, alla formazione professionale e allo studio. Quanto può incidere positivamente un intelligenza esercitata al pensiero, alla riflessione, all applicazione tenace, perseverante, condotta con ordine e con metodo! Grande attenzione inoltre è data alla possibilità per i residenti di avere occasioni di contatto con professionisti, giovani laureati, docenti che, attraverso incontri informali, conferenze e seminari offrono loro uno spaccato del dopo università, portando esempi ricchi di professionalità, buon senso e ideali grandi. Notevole importanza è data anche alle famiglie con le quali cerchiamo di creare una squadra vincente nella formazione dei ragazzi. Il vero motore dei nostri collegi restano ad ogni modo i residenti stessi che con le loro battaglie quotidiane e i loro sforzi per essere migliori ogni giorno, costituiscono l anima e la forza delle nostre strutture. Mariagrazia Melfi Tanti i servizi offerti agli studenti residenti MONTERONE, UN CENTRO DI FORMAZIONE La Residenza Universitaria Monterone (www.monterone.it) è un centro di formazione per studenti universitari che intendono integrare e valorizzare la loro preparazione culturale ed umana durante gli anni degli studi universitari. Inserita nel cuore della vita culturale della città, la sua funzione non si limita ad offrire ospitalità e servizi per studenti fuori sede, ma si estende ad una vasta gamma di attività rivolte a tutti gli studenti napoletani. Le iniziative culturali e di studio sono promosse e sostenute dagli stessi studenti e si avvalgono della collaborazione di docenti universitari, professionisti ed imprenditori. Per tali obiettivi, la Residenza è dotata di sale di studio, biblioteca, emeroteca, aula d informatica, aula magna, ecc. Ogni anno vengono messi a disposizione circa 10 posti per studenti universitari fuori sede che vengono assegnati attraverso un processo di selezione basato sui risultati scolastici ed accademici, questionari conoscitivi e un colloquio di selezione (per partecipare alla selezione occorre seguire la procedura indicata su La Residenza Monterone è promossa dall'i.p.e. (www.ipeistituto.it), Istituto per ricerche ed attività educative (ente morale eretto con D.P.R. n.374/81), ed è uno dei Collegi universitari legalmente riconosciuti (www.collegiuniversitari.it) ed operanti sotto la vigilanza del Ministero dell Università e della Ricerca (www.miur.it). L I.P.E. offre agli studenti ammessi in Residenza borse di studio che permettono di soggiornare ad un regime agevolato e commisurato al reddito ISEE del nucleo familiare (vedi tabella delle rette agevolate su: Inoltre bandisce ogni anno un concorso per assegnare ulteriori 15 borse di studio di merito (vedi I servizi offerti agli studenti residenti sono elencati alla pagina: Tra essi si segnalano: camere singole, con aria condizionata, pensione completa giornaliera, fornitura di biancheria da camera, pulizia giornaliera delle camere, lavaggio biancheria personale (facoltativo), biblioteca, due sale di studio, sala computer Le attività di formazione cristiana, organizzate presso la Residenza e rivolte a chi lo desidera, sono affidate alla Prelatura dell Opus Dei (www.opusdei.it), istituzione della Chiesa Cattolica il cui spirito è imperniato sulla santificazione del lavoro e dei doveri quotidiani del cristiano. Villalta: al femminile Inaugurata nel 2001 nel cuore della città partenopea, Villalta è un Collegio Universitario Femminile legalmente riconosciuto operante sotto la vigilanza del Ministero dell Istruzione. Ospita fino a 50 studentesse fuori sede italiane e straniere, alle quali fornisce, oltre ai servizi di vitto, alloggio e lavanderia, l utilizzo delle attrezzature didattiche e scientifiche e, soprattutto, un piano completo di attività culturali e di orientamento universitario e professionale che completano la formazione accademica specifica. Attento ad una profonda formazione culturale, professionale e sociale della donna per consentirle di affrontare consapevolmente i molteplici ruoli nella società contemporanea, il Collegio apre le porte anche a studentesse non residenti che desiderano partecipare alle attività formative promosse, offrendosi come punto di riferimento culturale e formativo per tutte le ragazze iscritte alle Università di Napoli. Obiettivo primario del Collegio è quello di approfondire ed integrare gli insegnamenti universitari e di contribuire alla maturazione equilibrata di ogni singola personalità nelle sue diverse dimensioni: umana, culturale, professionale, spirituale. Le attività del Collegio puntano a promuovere lo sviluppo di una personalità matura, capace di trasformare i limiti in risorse e gli ostacoli in opportunità. Le stanze sono arredate in modo completo: ciascuna dispone di un tavolo da studio, armadi per il vestiario e mobili con chiavi per i libri e materiale di uso personale (descrizione dei servizi offerti è disponibile su

4 4 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno SECONDA UNIVERSITÀ Il rettore FORMAZIONE, RICERCA E SVILUPPO: MOTORE DELL INNOVAZIONE IN UN TERRITORIO DIFFICILE di FRANCESCO ROSSI* Sono ormai oltre sedici anni che la Sun ha scelto di portare cultura, ricerca e sviluppo su un territorio difficile come quello casertano mettendo al centro dell attenzione lo studente. Uno studente che viene seguito dall ingresso, con una importante politica di orientamento, durante il corso degli studi con un tutoraggio attento, e fin dopo la laurea, con incentivi per stage e colloqui di lavoro. Con oltre 28mila studenti, 33 corsi di laurea triennali, 27 specialistiche e 6 corsi a ciclo unico, la Seconda Università degli Studi di Napoli, per il nuovo anno accademico mette in campo una serie di iniziative. La prima riguarda la nascita, ormai imminente, della Facoltà di Farmacia (Facoltà di Scienze del farmaco per l ambiente e la salute), collocata a Caserta presso il Polo Scientifico di via Vivaldi, da cui l Ateneo si attende molto, sotto ogni punto di vista, formativo, di ricerca e per rispondere alle aspettative del nostro territorio. A tale iniziativa è da aggiungere il nuovo corso di laurea in Fisica, che sarà attivato con il nuovo anno accademico. Quest anno, inoltre, entra in vigore il nuovo Regolamento Didattico, rispondente al D.M I corsi di laurea sono stati adeguati tanto da offrire una diversificata offerta formativa maggiormente competitiva e professionalizzante, con le ristrettezze e i limiti che la legge finanziaria impone. La didattica della Sun, che costituisce insieme alla ricerca la ragione d essere e la missione di una struttura universitaria, per il prossimo anno sarà finalizzata al miglioramento dei risultati con la diminuzione del numero degli studenti fuori corso e degli abbandoni, all aumento del numero dei laureati in corso, all implementazione di corsi di studio in collaborazione con altri Atenei, alla definizione dei criteri per la valutazione della didattica delle facoltà, al potenziamento dell e-learning e alla promozione di azioni per la formazione continua. Dunque formazione, ma anche ricerca, con il motore dell innovazione. Un Ateneo è all altezza del suo ruolo solo quando è in grado di fornire ai suoi studenti una conoscenza aggiornata del cui progredire sa essere attore. Un principio che si traduce anche in diverse attività che mirano a promuovere la ricerca stessa, come l istituzione dell anagrafe dell'attività scientifica dei singoli dipartimenti, da noi implementata, la realizzazione di un volume che raccoglie i dati dell intera produzione di ricerca dell Ateneo, con tutti i singoli contributi, che sarà pronto subito dopo l estate e l attivazione per il prossimo anno dell anagrafe scientifica di ogni singolo docente. Non posso tralasciare un piccolo riferimento al momento difficile che stiamo attraversando a causa della problematica della Facoltà di Medicina e Chirurgia e delle sue sedi definitive. La sede principale della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sun sarà a Caserta, dove è in corso la realizzazione di una nuova struttura (ci auguriamo di riprendere i lavori con il prossimo autunno) con 500 posti letto, aule, dipartimenti universitari, laboratori di ricerca. A tale sede va aggiunto un corso di laurea in medicina che rimarrà a Napoli (come stabilito dalla legge istitutiva della Sun), che secondo la legge regionale 16/2008 dovrà essere di 290 posti letto. Occorre pertanto definire al più presto la sede definitiva di questo polo napoletano unificato. Lavori per la realizzazione di strutture sono in corso in varie sedi dell Ateneo: a Napoli, nel Complesso di Santa Patrizia, dove sarà ubicata la nuova segreteria per gli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia; a Caserta per la realizzazione della sede delle Facoltà di Psicologia e Studi Politici, ad Aversa, in Architettura, per la nuova segreteria degli studenti, ad Ingegneria per il completamento del complesso dell Annunziata, e a Santa Maria Capua Vetere, per la Facoltà di Lettere e Filosofia. Sono stati, inoltre, recentemente inaugurati i nuovi dipartimenti della Facoltà di Ingegneria ad Aversa, così come è stato completato l Aulario di Santa Maria Capua Vetere, per le Facoltà di Lettere e Filosofia e di Giurisprudenza. Il nostro Ateneo, dunque, continua a crescere e a svilupparsi, con sedi sempre più rispondenti alle esigenze degli studenti, con servizi sempre più all'avanguardia, con una didattica ed una ricerca al passo coi tempi, con un sempre più proficuo rapporto con il territorio e le sue istituzioni e con lo sguardo rivolto all Europa e ai processi di internazionalizzazione. *Rettore della Seconda Università degli Studi di Napoli Incentivi agli studenti e informatizzazione LA VITA UNIVERSITARIA È PIÙ FACILE Snellire ogni iter burocratico con un moderno sistema Incentivare lo studente, agevolarlo nella sua carriera universitaria e snellire ogni iter burocratico attraverso un moderno sistema di informatizzazione. Che gli studenti siano i protagonisti indiscussi della politica del Secondo Ateneo, è un dato di fatto. Lo dimostrano le numerose iniziative promosse anche quest anno dalla Sun rivolte al potenziamento dei servizi e degli incentivi economici riservati ai più meritevoli. Si parla, in particolare, di premi per i migliori studenti, di contributi per laureati dei corsi di laurea specialistica/magistrale ed a ciclo unico, per la mobilità internazionale, per l ospitalità presso sedi dell Ateneo a studenti stranieri. Ma non solo. Gli studenti della Seconda Università hanno anche diritto ad una card dello studente, ad un contributo per l acquisto di libri, a corsi di lingua straniera, all accesso informatico alla carriera universitaria, ad un servizio di prenotazione on line degli esami ed infine ad una personale casella di posta elettronica istituzionale. L Ateneo si è, inoltre, dotato di un sistema che consente agli allievi il collegamento wireless alla rete dati di ateneo e, attraverso i propri dispositivi mobili (PC, palmari, smartphone, ecc...), l accesso ai servizi erogati dall Ateneo, tra cui anche l e-learning e le videoconferenze. L obiettivo del governo dell Ateneo è stato quello di finalizzare al migliore utilizzo i fondi destinati ad iniziative in favore degli studenti oltre che ad un miglioramento dei servizi informatici. Tutto per rendere più semplice e più agile la vita del giovane studente durante la sua carriera universitaria. Ma vediamo nel dettaglio. Cinquecento premi di mille euro per studenti meritevoli per il 2009, mentre sono state pubblicate le graduatorie definitive dei vincitori dei premi dello scorso anno, 265 contributi per l avviamento al mondo del lavoro di studenti laureati. E stato poi incrementato l ammontare delle borse di studio degli studenti partecipanti al programma Erasmus 2007/2008 per ciascuna mensilità di permanenza all estero, ed è stato emanato il bando per l attribuzione di contributi per l ospitalità di studenti stranieri presso le sedi dell Ateneo. La Sun, del resto, è l Ateneo che eroga uno dei più alti contributi mensili per soggiorno all'estero, tanto che negli ultimi anni, contrariamente a quanto registrato a livello nazionale, ha notevolmente incrementato la mobilità studentesca. Infatti, il numero di studenti della Sun, che ha compiuto un periodo di studio in altre università europee, è visibilmente aumentato così come è aumentato il numero degli studenti provenienti da altre Università europee. Nella stessa ottica l Ateneo ha emanato il bando per l erogazione di corsi di lingua straniera (arabo, cinese, francese, inglese, russo, spagnolo e tedesco) per 788 studenti. Con una proficua collaborazione col CUS si sono, inoltre, realizzate molte attività sportive - attività promozionali, agonistiche, nazionali ed internazionali, gare e tornei ad invito, campus invernali. La Sun prevede oggi la Facilitazioni Alla Sun una card dello studente, un contributo per l acquisto di libri, corsi di lingua straniera e una personale casella di posta elettronica realizzazione di due campi sportivi, uno nei pressi dell aulario dell Ateneo in Santa Maria Capua Vetere e l altro alle porte di Caserta, nonché di una palestra ad Aversa. Il sistema consentirà agli allievi il collegamento wireless alla rete dati di ateneo e, attraverso i propri dispositivi mobili (PC, palmari, smartphone, ecc...), l'accesso ai servizi erogati dall Ateneo a partire da quelli recentemente attivati di posta elettronica e di accesso alla carriera didattica e a quelli in corso di progettazione o di collaudo (e-learning, videoconferenza, ecc). È stato avviato, infine, anche un ambizioso programma di cooperazione con numerosi soggetti che operano nel finalizzato a progettare e erogare servizi agli studenti anche fuori delle aule universitarie, quali: servizi di accoglienza in locali pubblici, servizio di supporto alla ospitalità specialmente per allevi stranieri ospiti Sun, servizi di accesso a manifestazioni culturali e sportive e interventi per il miglioramento dei trasporti.

5 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio SECONDA UNIVERSITÀ INTERZIOLIZZAZIONE, ACCORDI, FIERE E MOBILITÀ Da Londra a Shangai Sopra, una panoramica di Londra: previsti cosri di formazione d inglese. A fianco, Shangai. E lì che la Sun parteciperà alla più importante fiera universitaria in Cina Mobilità di studenti e docenti, Erasmus, globalizzazione dell offerta formativa, accordi e fiere internazionali. La Sun dà un nuovo e decisivo impulso alla politica di internazionalizzazione, seguendo in tal modo anche le indicazioni che provengono dalla Comunità europea. Alcuni importanti obiettivi di internazionalizzazione sono già stati raggiunti dall Ateneo, tra i quali, un incisivo incremento del numero degli accordi di cooperazione interuniversitaria. In tre anni, infatti, si è passati da appena una decina di accordi agli attuali cinquanta, cui si devono aggiungere altri accordi ancora in fase negoziale. La Sun ha inoltre aderito ad alcuni reseaux di cooperazione interuniversitaria come MedCampus, Epuf e la rete delle Università del Mediterraneo orientale. In tale contesto, l Università ha voluto privilegiare, per ragioni di similitudine culturale, la cooperazione nell'area mediterranea. Ma diversi accordi sono anche stati conclusi con università cinesi, russe e latino-americane, tenuto conto delle eccellenze del nostro Ateneo e delle potenzialità (relativamente al numero di potenziali studenti ed al loro interesse per l Italia) di determinate aree geografiche. A ciò occorre aggiungere la predisposizione di tutti quegli strumenti giuridici per rendere possibile, tecnicamente e finanziariamente, l incoming di studenti stranieri e di professori visitatori (rispettivamente bandi per borse di studio per studenti stranieri e bandi per il soggiorno di professori visitatori). Un aspetto importante dell'internazionalizzazione è infatti l incoming, soprattutto di studenti universitari nella fase finale della loro formazione culturale o scientifica o nella fase di formazione post-laurea. Per questo aspetto, è stato attuato un programma di internazionalizzazione dei Dottorati che prevede mobilità per i dottorandi e tesi finale in lingua inglese. Inoltre il bando l ammissione all'ultimo ciclo ha previsto un congruo numero di posti (e borse di studio) riservate a studenti stranieri. Sulla stessa linea è il bando, in fase di pubblicazione, riservato a studenti stranieri e giovani post-dottorato che intendono svolgere parte della loro tesi presso le strutture della Sun. Infine, è stata sviluppata una fitta rete di contatti personali da parte dei delegati per l internazionalizzazione, anche attraverso la partecipazione a numerose riunioni a livello di Ministero degli Affari Esteri, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, associazioni In tre anni si è passati da appena una decina di accordi agli attuali cinquanta di scambi culturali (come l Istituto italo-latino americano) e Regione Campania. Allo stesso tempo, si sta pubblicizzando all estero l offerta formativa dell Ateneo, attraverso quelle riunioni, quelle missioni e quelle fiere universitarie che vengono organizzate con una certa frequenza, spesso con il sostegno del Ministero degli affari esteri italiano. Tra queste si ricorda la partecipazione nel prossimo futuro alla più importante fiera universitaria in Cina, quella di Shangai, ove interverranno numerose università a presentare i loro corsi all utenza cinese. Infine, sono in corso di predisposizione, l'attivazione di un sito web per l utenza straniera che sia in grado di dare piena visibilità all Ateneo anche presso coloro che non parlano la lingua italiana; la promozione dell offerta formativa in lingua inglese; nonché l elaborazione di corsi congiunti con Atenei stranieri. CEINGE Biotecnologie Avanzate S.C. a r.l. Via Comunale Margherita POLI Tel Fax Per gli studenti dei veri e propri campus nei quali vivere l università ECCO COME PROMUOVERE DIDATTICA E AGGREGAZIONE Listening to biomolecules to silence disease RICERCA nel campo della biologia molecolare e cellulare e delle biotecnologie avanzate (genomica e post-genomica) SERVIZI ad alta tecnologia a supporto della ricerca nei settori di competenza, accessibili anche alle PMI, basati su piattaforme tecnologiche di ultima generazione di genomica e postgenomica ALTA FORMAZIONE nelle biotecnologie avanzate e nella medicina molecolare Gli aulari di Capua Luoghi di aggregazione e di condivisione: gli aulari della Sun ad Aversa, Santa Maria Capua Vetere e Caserta, rappresentano un inestimabile risorsa, veri e propri campus nei quali vivere l università. Spazi dedicati agli studenti, veri protagonisti dell Ateneo, luoghi dedicati alle diverse attività: didattica, servizi, sport e scambio di idee. Ma anche un ritrovo per manifestazioni culturali, scientifiche, e momenti di convivialità per i giovani universitari. Tre sono oggi le strutture, interamente realizzate dal Secondo Ateneo, che rappresentano un vero e proprio fiore all occhiello delle Facoltà: l aulario di Caserta, quello di Aversa e quello appena inaugurato di Santa Maria Capua Vetere. Un segnale forte della presenza della Sun nel territorio casertano, un notevole contributo che l università vuole offrire per la crescita culturale e sociale di questi luoghi. L aulario della Facoltà di Ingegneria, sito ad Aversa, è stato inaugurato nel settembre 2007 e conta 3000 mq interni, 10 aule, ospita oltre 1400 studenti, una biblioteca e una sala studio di 120 posti, un aula ed attrezzature informatiche, oltre ad un efficiente sistema wi-fi per gli studenti. L aulario del Polo Scientifico a Caserta è stato, invece, inaugurato nell ottobre 2006, conta 3500 metri quadrati, 15 aule che possono ospitare oltre 1600 studenti, un laboratorio linguistico attrezzato con 22 postazioni indipendenti, ed è dotato di una accogliente bouvette a disposizione di studenti e docenti. Il terzo degli aulari a disposizione delle Facoltà di Lettere e Filosofia e di Giurisprudenza è stato inaugurato appena pochi giorni fa, in occasione della chiusura delle Giornate Scientifiche di Ateneo. Con le sue 15 aule, di cui due contengono fino a 500 studenti, può ospitare oltre 2500 studenti in tutto ed è inoltre dotato di un laboratorio linguistico multimediale con 32 postazioni indipendenti, collegate ad internet, possibilità di ricezione tv via satellite in videoproiezione, un laboratorio informatico in allestimento con 40 postazioni previste, un aula studio (biblioteca) per 200 persone e uno spazioso parcheggio per auto. L aulario si doterà presto di una bouvette, di librerie e altri servizi per gli studenti. Questi tre spaziosi e modernissimi aulari, interamente ristrutturati e di recente apertura, si offrono dunque al territorio, ed in particolare ai comuni di Caserta, Santa Maria Capua Vetere e Aversa, anche per la promozione di eventi, convegni e manifestazioni. Eventi che vogliono contribuire a qualificare e valorizzare ulteriormente il territorio della provincia casertana.

6 6 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno L ORIENTALE Il rettore TRE SECOLI DI TRADIZIONE E CULTURA di LIDA VIGANONI* L Università degli studi di Napoli L Orientale è la più antica Scuola di sinologia e orientalistica del continente, con una consolidata tradizione di studi nelle lingue, culture e società dell Europa, dell Asia, dell Africa e delle Americhe. Fin dalle origini, circa tre secoli fa, si è connotato come un centro di studio e di ricerca con l intento di porre in evidenza le differenze e i punti di contatto tra le culture. Un patrimonio storico grazie al quale siamo in grado di guardare con fiducia al futuro, accettandone le principali sfide con coraggio e determinazione. Proprio avendo ben presente questo obiettivo è stato di recente valorizzato l insegnamento on-line, il cosiddetto e-learning, mentre abbiamo investito su di una migliore comunicazione, interna ed esterna, costituendo una nostra webradio e un nostro web-magazine; inoltre, grazie al nuovo sito e al recente cablaggio in fibra ottica, gli studenti, collegandosi da Internet-point dislocati nelle varie sedi dell Ateneo, potranno accedere a banche dati per consultare ventimila riviste. Già da quest anno, poi, le matricole avranno la possibilità di iscriversi collegandosi direttamente al nostro portale, in cui è possibile anche consultare il Manifesto degli studi con la nuova offerta formativa delle nostre quattro Facoltà (Lettere e filosofia, Lingue e letterature straniere, Scienze politiche, Studi arabo-islamici e del Mediterraneo), con i nuovi Corsi di laurea e di laurea Magistrale, attivati a partire dall anno accademico La nuova offerta formativa, infatti, confermando la tradizione dell Ateneo come centro di studi e di ricerca aperto alla conoscenza di popoli, lingue, culture, religioni e costumi diversi, con profonda vocazione al confronto comparatistico Occidente-Oriente, continua a caratterizzarsi per il vasto quadro di ordinamenti didattici che dà la misura dell orizzonte internazionale degli studi promossi in questo Ateneo, nell ambito dei quali lo studente può compiere ampie scelte di percorsi formativi e di integrazione di competenze, potendo scegliere tra sette Corsi di Laurea triennale e quindici Magistrali. L Orientale conta inoltre nove Dipartimenti, dodici Centri di studio e sette Centri interdipartimentali. Tra questi ultimi, il Centro Interdipartimentale di Servizi Linguistici e Audiovisivi, che fornisce supporto alla ricerca e alla didattica linguistica oltre a servizi e consulenze per progettazione e realizzazione di corsi di lingue, di formazione e aggiornamento (in presenza e online), per traduzioni e interpretariato e per l elaborazione di materiale didattico multimediale, e il Centro Interdipartimentale di Servizi Telematici di Ateneo, che ha come fine quello di erogare servizi telematici di supporto alla didattica, alla ricerca e alle strutture amministrative dell Ateneo. *Rettore dell Università degli studi di Napoli L Orientale Cooperazione interculturale, mobilità e integrazione Ecco gli obiettivi primari DIMENSIONE INTERZIOLE L Ufficio Relazioni Internazionali e Ricerca Scientifica dell Orientale ha l obiettivo di facilitare e promuovere la mobilità e la cooperazione scientifica in una dimensione internazionale; incentivare l integrazione e la cooperazione interculturale; eliminare le barriere e facilitare la comunicazione tra tutti i soggetti delle relazioni universitarie attraverso mobilità di studenti e docenti, trasferimento di tecnologia, programmi di ricerca congiunti, accordi bilaterali, contatti istituzionali; offrire una gamma di servizi flessibili ed adatti alla domanda, ai fini e agli obiettivi internazionali da sempre caratterizzanti l Università degli Studi di Napoli L Orientale. I numerosi accordi internazionali di cooperazione didattica e scientifica che l Orientale ha stipulato con Università di tutto il mondo prevedono, fra l altro, la mobilità studentesca in entrata ed in uscita con l obiettivo di potenziare ed estendere ad aree geografiche extra-europee i modelli di mobilità previsti su scala europea dal programma LLP/Erasmus. In particolare, nell ambito degli accordi con le Università del Giappone, l Ateneo emana, con cadenza annuale, bandi per l assegnazione di borse di studio, quale rimborso delle spese da sostenere per trascorrere un periodo di studio, variabile da sei mesi a un anno, per l approfondimento della lingua e/o per sostenere esami preventivamente concordati con i docenti responsabili degli accordi. Sono, inoltre, disponibili annualmente borse di studio per la Cina e per la Tunisia in base ad accordi con la Regione Campania e borse per tirocini in Asia, Africa e America Lati- na, nell ambito ad un accordo con la Provincia di Napoli. Studiare all estero - opportunità per gli studenti dell Orientale. Diverse sono le opportunità di apprendimento nello Spazio Europeo e molti sono gli strumenti predisposti dalle diverse strutture europee per favorire la conoscenza dei sistemi di istruzione, dei programmi di scambio e borse di studio. I principali progetti per la mobilità degli studenti nello Spazio Europeo sono: in primis il Progetto Erasmus. Oggi, circa 300 studenti all anno provenienti da e diretti verso tutta Europa partecipano dinamicamente al programma Erasmus fortemente sostenuto dall Ateneo, che vanta 119 Università associate e 213 accordi all interno dei 27 stati membri del l UE e dei Paesi dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia). L obiettivo principale è di migliorare la qualità della formazione universitaria e rafforzare l identità europea degli studenti. La partecipazione al programma consente agli studenti di svolgere parte del proprio percorso formativo all estero sulla base di un progetto di studio concordato, sostenere esami, effettuare stages svolgere attività di ricerca. Atenei associati in Europa Oggi, circa 300 studenti all anno provenienti da e diretti verso tutta Europa partecipano dinamicamente al programma Erasmus fortemente sostenuto dall Ateneo, che vanta 119 Università associate e 213 accordi in Europa Poi, il Programma Leonardo. Il programma ha lo scopo di promuovere una politica di formazione professionale che appoggi ed integri le iniziative degli Stati membri. L Università degli Studi di Napoli L Orientale partecipa al programma anche in collaborazione con l associazione ESSENIA-UETP, che ogni anno bandisce un numero di borse di studio destinate a studenti e laureati di Atenei della Regione Campania. L esperienza permette di migliorare le conoscenze personali di altri sistemi e ambienti di lavoro comunitari e di aggiungere una dimensione europea alla propria formazione. Di notevole importanza anche i programmi di studio integrato per il conseguimento della doppia laurea o di una laurea congiunta triennale e specialistica. Tra questi, il programma IDALC (International Degree in African Languages and Cultures) - in collaborazione con le Università di Leida, Varsavia e Zurigo - e il programma VINCI LCAA-1 (Lingue e Culture dell Asia e dell Africa) - in collaborazione con l ILCO di Parigi - offrono agli studenti delle Università partner l opportunità di seguire un curriculum universitario integrato nel settore degli studi delle lingue e delle culture dell'asia e dell Africa. Il programma di studi integrato ha l obiettivo di favorire nuovi scambi di cooperazione scientifica e di offrire agli studenti l opportunità di ottenere un doppio titolo di studio o una laurea congiunta. Sono, inoltre, disponibili borse di studio nell ambito di Accordi con la Regione Campania per la Cina e con la Provincia di Napoli per Asia, Africa e America Latina. Scuola Superiore è un centro studi all avanguardia, dove puoi avvalerti di docenti qualificati e specializzati per la preparazione dei tuoi esami universitari e della tua tesi di laurea. I nostri corsi consentono il massimo grado di flessibilità e di adattamento alle necessità e alle esigenze di tutti. PREPRAZIONE UNIVERSITARIA CONTATTACI Con Scuola Superiore il superamento dei tuoi esami universitari non è più un problema. Corso Umberto I, n Caivano () tel fax

7 7 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio 2009 L ORIENTALE Studi asiatici: circa 230 mila volumi e 2 mila periodici LE BIBLIOTECHE D ATENEO Vivere l università e poter usufruire di un vasto sistema bibliotecario d Ateneo è certamente tra gli aspetti fondamentali per una formazione personale e professionale di alto livello. In questo senso, particolarmente ricca è l offerta garantita dalla rete di biblioteche de L Orientale di Napoli a cominciare dalla biblioteca di Studi asiatici. Una struttura che mette a disposizione un patrimonio documentario che comprende circa 230 mila volumi, dei quali il 60 per cento in lingue occidentali e il 40 per cento in lingue asiatiche. Ben 2 mila sono i periodici, dei quali, correnti. Sono presenti inoltre 350 manoscritti e più di 500 documenti tra microfilm, microfiche e materiale audiovisivo. In più, la biblioteca possiede un notevole fondo di libri rari. Tra questi, sono particolarmente prestigiose alcune cinquecentine ed esemplari che un tempo facevano parte del fondo originario della biblioteca del «Collegio dei Cinesi», oltre a varie collectanee in lingua cinese composte da circa 2 mila volumi. Nelle strutture della biblioteca sono conservati anche vari reperti di arte orientale. Manoscritti, epigrafi, ceramiche islamiche, parzialmente visibili nella sezione «Museo digitale». Altrettanto fornita è la collezione documentale di Studi del mondo classico e del Mediterraneo antico, suddivisa nelle tre sezioni: filologia, archeologia e glottologia. Qui, il materiale documentario, circa 33 mila volumi, tra monografie e periodici, è conservato quasi interamente su scaffali liberamente consultabli da parte degli utenti. Continuando in questo viaggio nel sistema bibliotecario dell Ateneo, altro punto di riferimento è la biblioteca di Studi e ricerche su Africa e Documenti Fornita è la collezione di Studi del mondo classico e del Mediterraneo antico, suddivisa nelle tre sezioni: filologia, archeologia e glottologia Paesi arabi. La struttura conserva tra i suoi scaffali circa 30 mila documenti. Tra i volumi custoditi, 26 mila sono le monografie e gli opuscoli sciolti, 445 le testate di periodici, di cui 100 correnti, materiale audiovisivo e materiale multimediale. Inoltre, la biblioteca è suddivisa in diverse aree. Da Studi arabi a Berberistica, da Egittologia a Storia del continente africano. E ancora, Linguistica africana, Etiopistica e, infine, la sezione interareale che comprende le opere generali e di consultazione. Ben 23 mila, poi, sono i volumi conservati alla biblioteca di Filosofia e politica, unificata con quella di Scienze sociali. Di tutti i volumi conservati nella struttura, oltre 350 sono periodici, di cui circa 200 in corso. Particolarmente ricca, con circa 5 mila unità, è anche la dotazione di materiale documentario, ovvero, cd, microforme, audiovisivi, fotografie e diapositive. La specializzazione disciplinare va in questo caso dal settore filosofico a quello pedagogico, psicologico, politico, storico e artistico. Il tutto in un arco tempo- Per la conoscenza della lingua e della cultura, 210 strutture in 64 Paesi Istituto Confucio, corsi e programmi per promuovere lo studio del cinese Promuovere la conoscenza della lingua e della cultura cinese e porsi come punto d incontro tra Oriente e Occidente in un luogo di collaborazione e di interazione con le istituzioni napoletane, sia pubbliche, sia private. Tutto questo, e molto altro ancora, è l Istituto Confucio, creato dal Ministero cinese dell Istruzione per la diffusione della lingua e della cultura cinese, e istituito a Napoli dall Università L Orientale, in collaborazione con la Shanghai international studies University. Una struttura che opera in rete con altri 210 Istituti Confucio presenti in 64 Paesi, configurandosi così come strumento di collaborazione e di scambi culturali tra civiltà diverse e come fattore di armonia tra popoli lontani. Alla guida della sede napoletana, la professoressa Maurizia Sacchetti (direttore), il Rettore Lida Viganoni (Presidente) e la professoressa Anna Maria Palermo (vice Presidente). Molto ricca la struttura dei corsi di lingua cinese che generalmente si compone di 50 ore di lezioni frontali, suddivise in 4 ore settimanali per due volte la settimana. Tra i corsi predisposti, quello di Business cinese (livello 1 e 2), TB cinese di base (livello 1 e 2), Lingua cinese per il turismo (livello 1) e Business cinese avanzato. In più, altre attività, quali un seminario di calligrafia (livello 1 e 2) ed una rassegna con cadenza settimanale sul nuovo cinema cinese. Tra le attività predisposte già dallo scorso anno anche un corso di di- dattica della lingua cinese ed uno di base, intensivo, realizzato nel complesso universitario dell isola di Procida. In più, la possibilità di ottenere la certificazione di competenza linguistica «Hsk» o di frequentare il seminario di preparazione all esame. Efficente anche il servizio informativo on-line per i borsisti, che possono controllare in rete i risultati delle domande per le borse messe a disposizione dal Ministero cinese dell Istruzione, (ufficio Hanban). Tanti, infine, i concorsi predisposti dalle varie sedi dell Istituto Confucio. Tra quelli già banditi, ad esempio: «Obiettivo sulla Cina», proposto dalla sede romana per la selezione del miglior documentario o cortometraggio sulla Cina. Un concorso rivolto a quanti abbiano frequentato almeno un ciclo di lezioni presso uno degli Istituti Confucio in Italia e abbiano sentito il desiderio di condividere l esperienza di essersi avvicinati alla cultura cinese con una macchina da presa. Ancora, il concorso fotografico a premi bandito dalla sede di Torino in collaborazione con Radio Cina internazionale, o il concorso per il miglior tema, svolto in cinese, italiano o in ambedue le lingue, dal titolo: «Amo studiare la lingua cinese». Insomma, una ricca offerta formativa per tutti coloro che per passione, o per lavoro, vogliono approfondire la conoscenza di una cultura millenaria. Per informazioni on line: R. Nes. rale che si estende dall antichità all età contemporanea. Non manca, infine, anche un settore dedicato alla storia del cinema. Per gli studiosi di Scienze sociali, invece, la biblioteca offre circa 81 mila volumi dei quali sono periodici. La specializzazione disciplinare copre ben otto aree: Storia, Geografia, Antropologia, Sociologia, Diritto, Economia, Relazioni internazionali e Politologia. Per rendere agevole la consultazione, inoltre, il catalogo è in gran parte informatizzato ed è unificato al catalogo degli altri dipartimenti dell Ateneo. Altrettanto cospicuo è poi il patrimonio librario, incentrato sulle sezioni di brasiliano, francocanadese, angloamericano, ispanoamericano, linguistica e stu- di culturali, della biblioteca di Studi americani culturali e linguistici. Un discorso a parte va fatto per la Biblioteca Europa che è nata dall unificazione delle biblioteche dei dipartimenti di Studi comparati, Studi letterari e linguistici dell Europa e Studi dell Europa Orientale. Così, la struttura possiede circa 280 mila volumi e 2350 periodici tra correnti e spenti. La specializzazione disciplinare copre, per il settore occidentale, le aree di Anglistica, Comparatistica, Francesistica, Germanistica, Iberistica, Italianistica, Olandese, Studi nordici e i relativi settori storico-culturali. Per il settore dell Europa Orientale le aree di interesse, nei diversi aspetti letterari, linguistici e storici, sono: Balcanistica e Studi del Sud Est europeo (Bizantinistica e Studi ellenici, Studi illirici e albanesi, Studi slavi del sud), Slavistica, Studi baltici, Studi finno-ungarici, Studi della Russia e dell Urss sovietica e post- sovietica e Fonetica sperimentale. Raffaele Nespoli

8 8 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno PARTHENOPE Il rettore Tanti i servizi per gli studenti NUOVE FACOLTÀ PRE-CORSI PER LE MATRICOLE E PIÙ SPAZI: UN ATENEO COMPETITIVO di GENRO FERRARA L a trasformazione dell Istituto Universitario Navale in Università Parthenope si è resa necessaria a seguito della lunga e costante crescita registrata negli ultimi venti anni. In questo periodo sono sorte le Facoltà di Giurisprudenza, Ingegneria e di Scienze Motorie mentre la Facoltà specialistica di Economia Marittima è stata trasformata in Facoltà di Economia con una molteplicità di Corsi di Laurea e la Facoltà di Scienze Nautiche, assumendo la denominazione di Scienze e Tecnologie, registra corsi di laurea in Informatica, Scienze Nautiche ed Aeronautiche e Biologia. Consapevoli che l Università, attraverso l inscindibile attività di ricerca e di didattica, persegue fini sociali, la scelta delle Facoltà e dei Corsi di Laurea ha tenuto conto del tessuto produttivo e delle potenzialità del territorio, anche per favorire l ingresso dei propri laureati nel mondo del lavoro. Il trend positivo di crescita del numero di studenti è confermato anche quest anno, in controtendenza rispetto al calo generalizzato degli studenti iscritti in altre Università. I dati Istat evidenziano inoltre che più del 55% dei nostri laureati trova occupazione entro un anno dal conseguimento della Laurea, e questo rende i nostri studenti fiduciosi sulle future possibilità di utilizzo del proprio titolo di studio. Ciò è dovuto anche ai regolari rapporti istituiti con il mondo delle imprese. Questo risultato è stato possibile attraverso una lunga tradizione di rapporti con il mondo produttivo che hanno dato luogo a master, convenzioni, stages, seminari con manager nazionali ed imprese estere. Per l organizzazione di precorsi, stages e seminari è sempre più alta l attenzione dell Università Parthenope per i servizi di Orientamento, Tutorato e Placement. Ben 1002 aziende hanno stipulato convenzioni con il nostro Ateneo per tirocini formativi per gli studenti, inclusi stages all estero. Un riconoscimento dell impegno profuso dall Ateneo per la formazione studentesca è rappresentato dalla prestigiosa cattedra Fulbright, che viene conferita ogni anno (e per la durata di un triennio rinnovabile) a tre sole Università Italiane. L aumento del numero degli studenti ha spinto l Ateneo ad individuare nuovi spazi per la didattica, la ricerca e l amministrazione, stimolando una politica di investimento immobiliare che, in breve tempo, vede affiancarsi alla storica sede di via Acton altre sedi (in via Medina, al Centro Direzionale, a Nola) ed il prestigioso complesso monumentale di Villa Doria d Angri in via Petrarca, sede del museo navale e di attività culturali come i tradizionali concerti estivi dell Ateneo. A partire dall anno prossimo sarà operativo il complesso immobiliare in via Generale Parisi nella zona di Monte di Dio, che disporrà di 25 aule per circa 2300 posti, 149 uffici, aule informatiche, sale riunioni, sale lettura, segreteria studenti, mensa, bar, parcheggio multipiano con una capienza di circa 170 automobili, oltre ad aree esterne per percorsi pedonali ed aree verdi. Inoltre tre grandi ascensori collegheranno via Chiatamone e Piazza Vittoria direttamente con l atrio dell'edificio. Inoltre, a partire dal 2011, l Università Parthenope disporrà anche di 180 posti letto per le residenze universitarie. Infine desidero sottolineare che attraverso l istituto del cinque per mille è stato possibile realizzare un finanziamento di euro da destinare a borse di studio per attività part time per studenti meritevoli e bisognosi. *Rettore dell Università degli studi di Napoli Parthenope Attivi due sportelli di counselling psicologico e pedagogico L orientamento alla scelta della Facoltà è gestito in modo innovativo. L obiettivo consisterà nella diffusione di informazioni e orientamento per gli studenti residenti e non residenti nella sede dell Università, non solo attraverso i mezzi di comunicazione di massa, ma anche tramite contatti telematici e interattivi e/o rapporti con scuole ed enti della località di provenienza. A tal fine, si è programmato di coinvolgere un pool di scuole pilota con attività extracurricolari attraverso la stipula di protocolli d intesa con le scuole individuate, implementando un rapporto organico con ordini professionali, associazioni di categoria ed altri attori sociali per meglio orientare e sostenere le scelte degli studenti e non accrescere la permanenza all Università oltre il normale percorso di studi, valorizzando i personali talenti e le competenze degli studenti in uscita dalle scuole secondarie. In quest ottica si inseriscono anche i percorsi di eccellenza programmati con alcune scuole. Tali percorsi intendono sostenere gli studenti di eccellenza offrendo loro una didattica orientante extracurriculare adatta alle loro potenzialità attraverso una serie di incontri e seminari con i nostri docenti e con percorsi didattici costruiti ad hoc presso i laboratori di ricerca della nostra Università ed in quelli di centri di ricerca di eccellenza con noi consorziati. Si stanno potenziando gli sportelli di orientamento tramite l attivazione di nuovi presso le sedi distaccate al fine di implementare l attività di informazione e divulgazione dell offerta formativa dell Ateneo. Si stanno approntando analisi statistiche sul follow up degli immatricolati al fine della costruzione di mappe tematiche qualitative e quantitative relative alla provenienza degli iscritti nonché questionari di costumer satisfaction da somministrare agli utenti delle varie iniziative messe in essere dal COT. Tra le iniziative telematiche di orientamento in entrata è stato Panoramica sulla nuova sede della Parthenope a Monte di Dio predisposto un questionario vocazionale fruibile on line da somministrare agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori. Si tratta di uno strumento utile per la valutazione delle attitudini individuali in vista della scelta motivata e consapevole del corso di laurea. Saranno inoltre fornite informazioni in tempo reale su tutte le iniziative promosse dall Ateneo e da soggetti esterni attraverso la mailing list di studenti e neo laureati predisposta e costantemente aggiornata dal COT ed attraverso l aggiornamento in tempo reale della pagina web del Centro stesso. Altra importante funzione è quella dei pre-corsi ed il tutorato in itinere. L Ateneo organizza alcuni pre-corsi per adeguare le conoscenze delle future matricole in matematica, fisica, biologia, metodologie di studio ed economia aziendale. Sono inoltre attivi due sportelli di counselling psicologico in presenza e telematico e di counseling pedagogico. Tali servi- zi rafforzano la consapevolezza di sé degli studenti ed li sostengono sia sotto il profilo psicologico che dal punto di vista logico-metodologico, se e quando necessario, affiancando il tutoraggio tradizionale svolto dai docenti dell Ateneo. Una particolare attenzione è volta alle attività di tirocinio in azienda sia in Italia che all estero. I tirocini rappresentano sempre più un forte legame con il mondo delle imprese e delle professioni con cui l Ateneo vanta un consolidato rapporto. I servizi informatici agli studenti dell Ateneo rivestono un ruolo sempre più importante nella vita accademica e permettono un interazione più celere ed efficace tra strutture accademiche e studenti sempre più esigenti. Uno dei principali compiti dell ufficio Servizi Informatici Studenti e Didattica è la gestione del portale dei Servizi Web destinato ad un utenza di studenti e docenti: tramite il portale gli studenti possono tra l altro prenotare i propri esami di profitto, visualizzare ed autocertificare in maniera immediata i dati della propria carriera e controllare la propria situazione contributiva. Dal prossimo anno accademico sarà inoltre possibile per i futuri studenti pre-immatricolarsi on-line sul portale. Entro l inizio del nuovo anno accademico sarà inoltre attivato anche un servizio di posta elettronica istituzionale per gli studenti, tramite il quale l intero Ateneo potrà comunicare in modo tempestivo con gli studenti sia per quel riguarda la loro vita accademiche sia per coinvolgerli negli eventi promossi dall Ateneo per loro rilevanti. Altro compito strategico dell ufficio Servizi Informatici Studenti e Didattica è la progettazione, gestione e manutenzione del portale d Ateneo; il portale sarà ovviamente orientato a soddisfare i requisiti previsti dalle normative vigenti in materia di trasparenza e pubblicità. Nella progettazione e nella gestione del portale ci sarà un ampio coinvolgimento della strutture dell Ateneo in una logica di autonomia nella pubblicazione dei contenuti secondo le competenze dei singoli uffici. L ufficio inoltre si occupa di fornire supporto e consulenza informatica alle presidenze di Facoltà, all ufficio Ragioneria per la manutenzione degli applicativi di contabilità e stipendi ed alla Segreteria Studenti per manutenzione e gestione dell'applicativo di gestione delle carriere degli studenti. Vi è poi l ufficio Placement che nasce al fine di potenziare ed implementare i rapporti tra il mondo del lavoro e le Università, offrendo - ai propri studenti - sempre maggiori opportunità occupazionali, colmando il gap che spesso viene a crearsi tra il mondo accademico e quello lavorativo. Scopo principale dell Ufficio Placement è quello di informare laureati e laureandi con corsi di orientamento al mondo del lavoro, organizzare tirocini indirizzati a studenti laureati e laureandi sia in Italia che all estero, incontri con gli studenti finalizzati a: redazione del curriculum vitae, individuazione di canali di ricerca del lavoro, apprendimento delle modalità di presentazione ad un colloquio di lavoro.

9 9 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio 2009 PARTHENOPE DAL VALE AL MUSEO VALE Dalla sua fondazione, l ateneo ha raccolto collezioni di modelli S in dalla sua fondazione, l Università Parthenope ha raccolto e costituito una collezione di modelli didattici, ereditando materiale appartenente sia ai preesistenti Arsenali di marina, collocati negli attuali giardini di via Acton, che alla Scuola dei Cadetti di Marina. Scopo precipuo dei modelli era quello di dare un valido supporto didattico alle lezioni in aula, specie per le discipline riguardanti la teoria della nave, la tecnica delle costruzioni, l allestimento navale. La collezione si arricchì grazie a nuove donazioni, come quelle delle Officine Partenopee e dei cantieri C. & TT. Pattison che offrirono i modelli usati come loro «catalogo» per la vendita delle navi. Durante gli anni di guerra la collezione subì notevoli danni e dispersioni e, sul finire degli anni Quaranta, si iniziò il restauro del materiale, a opera soprattutto del Capitano Milosa che si occupò anche della costruzione di nuovi modelli didattici. Si cominciò a pensare anche ad una collezione più sistematica della raccolta che intanto era stata riunita dal costituito «Gabinetto di Arte Navale» che provvide anche ad iniziare una ricognizione inventariale degli esemplari sotto la direzione dell allora docente di Arte Navale Giuseppe Marinelli. Nel 1950 si decise di destinare alcuni locali del primo piano della Palazzina Spagnola, nuova sede dell Istituto, al Museo Navale e, nel marzo dello stesso anno, fu approvato il pro- getto di allestimento, curato dall ingegnere Marcello Canino che seguì anche le successive fasi dei lavori. Il Comandante Milosa continuò il restauro dei modelli e la loro successiva sistemazione realizzando così il nucleo fondante dell attuale collezione. Successivamente il Gabinetto di Arte Navale, con il prof. Arturo Russo e con il prof. Roberto Balestrieri che lo seguì nell incarico, acquisì altri reperti e la collezione si arricchì di modelli in parte donati e in parte acquistati o costruiti in economia. In epoca più recente è stato possibile riunire anche modelli e strumenti didattici e di laboratorio già esistenti nell Istituto Universitario Navale ma che non facevano parte della collezione. La cura della collezione è stata sempre affidata al docente di Arte Navale, disciplina sostituita poi, con la riforma dei corsi di laurea, con Architettura Navale. Tale situazione fu poi mutata e, onde affermare l appartenenza all intero Istituto Universitario Navale, la collezione passò alla diretta responsabilità dell Ateneo. Il Museo Navale, malgrado non avesse inizialmente una conveniente sistemazione e non potesse essere quindi aperto al pubblico, fu oggetto di numerose iniziative intraprese da chi allora ne ebbe cura. Molte sono state le attestazioni ricevute nel corso degli anni per la partecipazione a importanti mostre cittadine e nazionali, in cui l Uni- Giurisprudenza Economia Un offerta analoga è presente solo alla Bocconi Puntare alla qualità vuol dire dare al mercato laureati brillanti Ha appena compiuto dieci anni di vita la Facoltà di Giurisprudenza dell'università Parthenope, durante i quali è cresciuta nel numero dei corsi proposti, degli studenti (la maggior parte provenienti dall'agro nolano e dal vesuviano) e dei docenti. Oggi punta a crescere anche sotto il profilo della qualità, secondo i più recenti indirizzi ministeriali e in vista di una nuova espansione. Nell'A.A. 2010/2011 infatti avrà sede presso il nuovo edificio dell'ex palazzo Telecom in Via Monte di Dio un nuovo corso di laurea in giurisprudenza. Nel frattempo la Facoltà propone per il 2009/2010 i seguenti corsi: Corso di laurea quinquennale in Giurisprudenza con sede a Nola che prepara alle classiche professioni forensi Corso di laurea triennale in Economia Aziendale con sede a Nola che forma il consulente d'azienda Corso di laurea triennale in Scienza dell'amministrazione con sede a Napoli in via Acton che forma il giurista delle pubbliche amministrazioni. La Facoltà di Giurisprudenza dell'università Parthenope è l'unica sul territorio che punta l'accento su queste materie: a livello nazionale un'offerta analoga è presente solo alla Bocconi. Altra peculiarità è rappresentata dalla giovane età del corpo docente, molto vicino e attento ai bisogni dei ragazzi. La Facoltà di Economia della Parthenope fa della qualità la sua mission e apre l'anno accademico 2009/2010 con un invito all'autovalutazione. Chi intende iscriversi ad uno del cinque Corsi di Laurea triennale proposti è chiamato a svolgere il test di orientamento on-line per verificare l'adeguatezza delle competenze di partenza e l'eventuale necessità di un loro rafforzamento. Logica, Matematica e Comprensione di un testo sono le aree di conoscenza in cui lo studente si deve misurare; nessun ostacolo all'immatricolazione o debito formativo in caso di risultato insoddisfacente. Economia è, ancora oggi, la Facoltà più grande dell'ateneo, lo scorso anno ha avuto complessivamente 1964 nuovi immatricolati tra i Corsi di Laurea Triennale e quelli Magistrali. Puntare alla qualità vuol dire contenere il numero delle iscrizioni, ridurre gli abbandoni, immettere sul mercato laureati brillanti. Erede di una lunga tradizione in materia di economia internazionale e dei trasporti, la Facoltà offre attualmente percorsi formativi che afferiscono a tre grandi aree disciplinari: quella economica, quella aziendale e quella statistica. Le nuove matricole, dunque, troveranno Corsi in Economia e Commercio; Economia aziendale; Management delle imprese internazionali; Management delle imprese turistiche Statistica ed Informatica per la gestione delle imprese. Ingegneria Scienze e Tecnologie Favorevole il rapporto numerico tra gli iscritti e i docenti Qui si formano i professionisti della navigazione aerea e marittima Una Facoltà dall'equilibrio perfetto. E' questa la definizione che si può dare di Ingegneria sulla base della descrizione che ne fa il Preside, Prof. Alberto Carotenuto. "Studenti, docenti e servizi perfettamente equilibrati tra loro, in un ambiente in cui le potenzialità dello studente emergono con facilità. Il rapporto numerico tra gli iscritti e i docenti è oggettivamente favorevole, tale da consentire di seguire i ragazzi molto da vicino". A marzo 2008 si contavano 355 iscritti in totale ai Corsi di Laurea Triennale, mentre i docenti sono 61 tra ordinari, associati e ricercatori. L'offerta didattica per l'anno accademico 2009/2010 conta tre Corsi di Laurea di primo livello: Ingegneria Civile, Ingegneria delle Telecomunicazioni e Ingegneria gestionale. Quest'ultimo riassume in sé gli aspetti peculiari dei vecchi Corsi in Ingegneria Industriale e Ingegneria Gestionale delle Reti di Servizi. La Facoltà di Scienze e Tecnologie che ha sede a Napoli presso il Centro Direzionale, è erede dell'antica tradizione dell'istituto Universitario Navale. Ancora oggi propone un corso di Laurea unico in Italia: Scienze Nautiche ed Aeronautiche, che forma i professionisti della navigazione aerea e marittima. Discipline come Navigazione, Meccanica del Volo, Meteorologia, Oceanografia si studiano soltanto qui. Il Corso Triennale in Scienze Nautiche ed Aeronautiche, che presenta due indirizzi, uno in Navigazione, Meteorologia ed Oceanografia e uno in Gestione e sicurezza del volo, prepara una figura richiesta nel settore della navigazione sia marittima che aerea, impiegabile però anche in ruoli di terra. Nel suo ambito è attivo il Corso sperimentale di primo livello Ship Command and Company Management, realizzato in collaborazione con CONFITARMA, Confederazione degli Armatori. versità è stata presente con alcuni modelli e strumenti della sua collezione. Più volte i modelli di navi sono serviti al centro produzione RAI di Napoli per adattamenti scenografici. Gran parte dei reperti sono attualmente censiti e sistemati nelle sale di Villa Doria d Angri in via Petrarca, splendida villa monumentale di 3875 mq coperti, di proprietà dell Ateneo, ristrutturata e restaurata di recente nel pieno rispetto delle normative nazionali sulla sicurezza e l agibilità. La Villa d Angri, che si erge su uno sperone tufaceo della collina di Posillipo, fu costruita per iniziativa di Marc Antonio Doria, ultimo esponente di spicco della nobile famiglia di origine genovese. Il museo nnavale è oggi una collezione costituita da circa 160 modelli statici di navi e parti di navi, mercantili e militari, nonché di strumenti nautici e attrezzature marinaresche. La collezione trova attualmente collocazione nelle sale del complesso monumentale di Villa Doria d Angri a Posillipo acquisito dall Università Parthenope negli anni 90. Il percorso didattico-espositivo attuale. Grazie anche a un contributo regionale, nel corso del 2008 si è provveduto all acquisto di parte degli arredi necessari all allestimento di un percorso didattico-espositivo che, sebbene ancora in una fase iniziale, risulta già in grado di valorizzare i reperti secondo una disposizione filologicamente coerente. Si sta inoltre provvedendo alla catalogazione informatizzata della raccolta e delle immagini digitali degli oggetti, secondo gli standard catalografici nazionali e internazionali. Sono infine in corso contatti con la Commissione Musei della CRUI per la catalogazione secondo le direttive predisposte da un apposito gruppo di lavoro per i Musei scientifici e si stanno implementando opportune procedure software per l inserimento nei sistemi informatizzati di Ateneo. Le iniziative finora intraprese hanno fatto sì che la raccolta sia stata apprezzata e fruita non più solo da estimatori e specialisti del settore, ma da un pubblico ben più vasto, compresi ragazzi e giovani delle scuole. Sono stati infatti intensificati i contatti con le scuole, con gli enti locali, oltre che con altri atenei e istituti culturali. In futuro si spera di poter rendere l'attuale percorso didattico-espositivo pienamente fruibile anche sul piano turistico. La collezione del Museo Navale dell Università Parthenope oggi, non è solo un importante testimonianza della storia scientifica dell Ateneo ma è soprattutto una raccolta di pregevole interesse per la storia degli studi nautici e per la diffusione della cultura del mare, che vede la città di Napoli in posizione privilegiata e strategica per la sua diffusione.

10 10 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno SUOR ORSOLA BENINCASA Il rettore Una cittadella universitaria nel cuore del centro storico di Napoli LA CENTRALITÀ? LE ESIGENZE DEI RAGAZZI U FORTE PROIEZIONE VERSO IL LAVORO di FRANCESCO DE SANCTIS* L Università Suor Orsola Benincasa ha consolidato negli anni un'offerta formativa scientificamente approfondita e tuttavia professionalizzante, proiettata all innovazione ed alla sperimentazione, ma sempre attenta alla tradizione secolare che il nostro Ateneo può vantare nel settore delle scienze umane. Ma la vera peculiarità del nostro «fare università» è sicuramente la centralità dello studente e delle sue esigenze specifiche. Un concetto che al Suor Orsola non è soltanto un ideale ma una realtà concreta, rafforzata dal numero programmato previsto per la maggior parte dei corsi di laurea. Un opzione questa che il nostro Ateneo ha adottato ormai da anni, scegliendo di puntare decisamente sulla qualità della formazione universitaria ed in particolare su di un rapporto sempre più diretto e ravvicinato tra docenti e studenti. Una scelta che ci consente di perseguire al meglio quello che dovrebbe essere uno degli obiettivi principali della formazione accademica: preparare gli studenti al successivo inserimento nel mondo del lavoro. Un obiettivo che il Suor Orsola ha deciso di perseguire innanzitutto attraverso percorsi di formazione innovativi votati sempre più alle esperienze pratiche di lavoro, grazie ad un amplissima offerta di stage, tirocini e laboratori. Ed in seconda istanza attraverso un amplissima offerta formativa post laurea, anche perché la «specializzazione», purché fondata su di una solida preparazione di base, è sicuramente la chiave d accesso per un ingresso qualificato nel mondo del lavoro moderno. Una necessità a cui rispondono appieno i nostri percorsi formativi post laurea: master, dottorati, scuole di specializzazione, corsi di perfezionamento e due centri di eccellenza. Ma la cura del singolo studente al Suor Orsola non si esaurisce nel momento del raggiungimento della laurea o del completamento del percorso formativo di specializzazione, visto che le difficoltà maggiori si incontrano proprio nel difficile percorso post laurea della ricerca di un lavoro. E così il nostro Ateneo ha sempre più rafforzato ed ampliato il suo ufficio di Job Placement, che promuove occasioni di incontro tra università e realtà professionali, al fine di facilitare i neo laureati nell'ingresso nel mondo del lavoro. *Rettore dell Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa Fra tradizione e innovazione, un ateneo a misura di studente T radizione, innovazione e proiezione verso il mondo del lavoro. Una cittadella universitaria nel cuore del centro storico di Napoli, un ateneo a misura di studente, strutture e laboratori all avanguardia, una formazione universitaria fortemente proiettata al mondo del lavoro. Sono queste le caratteristiche che evidenziano, nel panorama degli atenei campani, la specificità dell Università Suor Orsola Benincasa, la più antica tra le università libere del Mezzogiorno. Tre Facoltà (Scienze della formazione, Lettere e Giurisprudenza), sette corsi di laurea triennale, due corsi di laurea a ciclo unico e nove corsi di laurea specialistica ognuno dei quali è teso a sviluppare un bagaglio di competenze caratterizzanti specifici profili lavorativi. Come accade in particolare nella Facoltà di Lettere, «una facoltà decisamente a misura di studente - evidenzia il preside Piero Craveri - in cui i rapporti tra docenti e studenti sono diretti e continui». Quattro i corsi di laurea triennale della Facoltà di Lettere: Diagnostica e restauro, Conservazione dei beni culturali, Turismo per i beni culturali, Lingue e culture moderne. Quattro anche le lauree specialistiche: Archeologia, Conservazione e restauro dei beni culturali, Storia dell'arte, Lingue straniere per la comunicazione internazionale. E già le denominazioni dei corsi di laurea fanno comprendere il taglio decisamente pragmatico e laboratoriale dell offerta formativa della facoltà. «La presenza di laboratori scientifici, di fisica, chimica, bioarcheologia e grafica archeologica, le attività di stage e gli scavi nei cantieri attivati dall'università (come a Creta o a San Vincenzo al Volturno) - sottolinea Craveri - fanno di questa facoltà una delle più orientate alla ricerca nel settore dei beni culturali». Facoltà «storica» dell ateneo è quella di Scienze della Formazione. «La nostra facoltà - spiega il preside Lucio d Alessandro - ha una natura composita, con due anime: l una che si riconduce alla tradizione pedagogica dell'ateneo, le cui radici affondano sino a fine Ottocento, l'altra che si identifica con la moderna comunicazione, sotto il segno della contemporaneità più spiccata. Due anime che hanno però un unico filo conduttore: lo stretto collegamento con esperienze e pratiche professionali». Nel primo filone rientrano i corsi di laurea in Scienze dell educazione, Scienze della formazione primaria e Scienze del servizio sociale, che hanno come sbocchi professio- nali l insegnamento o il lavoro nel più vasto settore della formazione e della gestione del personale. Completamento di questo percorso di studi sono le lauree specialistiche in Scienze pedagogiche, in Scienze della formazione continua e in Programmazione, amministrazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali. L offerta formativa della facoltà si completa con il versante della comunicazione con il corso di laurea triennale in Scienze della comunicazione e i due indirizzi di laurea specialistica in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione e in Comunicazione pubblica e d impresa. Il termine per l iscrizione ai test per l ammissione ai corsi a numero programmato della facoltà di Scienze della Formazione scade il 31 Agosto Discorso a parte merita la Facoltà di Giurisprudenza, l unica in Campania nel suo settore ad adottare il numero chiuso con il limite dei 150 iscritti, che consente agli studenti di essere seguiti dai singoli docenti in modo più attento e rigoroso. La laurea magistrale in Giurisprudenza (29 gli esami complessivi) prevede un triennio di base ed un biennio specialistico (con indirizzo forense o amministrativo). «La Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola - ci spiega il preside Franco Fichera - cerca di coniugare tradizione Lettere Laurea triennale: Diagnostica e restauro, Conservazione dei beni culturali, Turismo per i beni culturali, Lingue e culture moderne Giurisprudenza E l unica facoltà in Campania nel suo settore ad adottare il numero chiuso con il limite dei 150 iscritti ed innovazione, muovendosi su un doppio binario. Da un lato una grande cura della formazione culturale, con particolare riferimento al programma annuale delle "Lezioni magistrali", parte integrante della formazione degli studenti, svolte da autorevoli esponenti della cultura giuridica italiana e internazionale ed al ciclo di incontri "Cinema Letteratura Diritto", realizzato per accostarsi al diritto attraverso prospettive inusuali come quella cinematografica e quella letteraria. Dall altro una moderna attenzione agli sbocchi professionali curata dal nuovo ufficio di Job Placement di giurisprudenza che facilita l inserimento nel mondo del lavoro di laureandi e laureati attraverso tirocini presso magistrature,studi legali,istituzioni pubbliche e internazionali ed opportunità di stage e di placement sia in Italia che all'estero presso enti, imprese e studi legali di alto prestigio». Il termine per l iscrizione al test per l ammissione al corso di laurea magistrale in Giurisprudenza scade il 15 Settembre 2009.

11 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio SUOR ORSOLA BENINCASA DALL ORIENTAMENTO AL PLACEMET Un tutor segue lo studente in ogni passo della carriera universitaria, fino all ingresso nel mondo del lavoro Seguiti passo dopo passo, dalla scelta della facoltà alla guida nella prove di preselezione, accompagnati personalmente durante tutto il percorso universitario, attraverso l orientamento allo studio ed il tutorato negli anni di frequenza, fino all inserimento nel mondo del lavoro. È questo che il Servizio di Orientamento e Tutorato del Suor Orsola Benincasa propone agli studenti delle ultime classi delle scuole secondarie di secondo grado ed ai suoi nuovi iscritti. Seguendo una precisa politica di Ateneo che pone al centro lo studente, i suoi interessi, le sue aspirazioni e aspettative per il futuro il Suor Orsola Benincasa ha strutturato negli anni un ampio Servizio di Orientamento e Tutorato di Ateneo con dei punti di ascolto per ogni facoltà ed un servizio di Counseling personalizzato, che attraverso l ascolto attento delle problematiche dei singoli studenti si prefigge di affiancarli nei loro processi decisionali, sostenendoli nel compito di scoprire e valorizzare risorse ed attitudini individuali. Ma la cura del singolo studente non si esaurisce con la laurea, visto che le difficoltà maggiori si incontrano proprio nel difficile percorso post laurea della ricerca di un lavoro. E così il Suor Orsola investe molto nel suo Le potenzialità «Crediamo molto nella centralità della persona e cerchiamo di organizzare tutte le attività in modo da favorire la valorizzazione di ogni esperienza e la piena espressione delle potenzialità di ciascuno studente» ufficio di Job Placement, che promuove occasioni di incontro tra università e realtà professionali, al fine di facilitare i neo laureati nell ingresso nel mondo del lavoro. L ufficio fornisce ai laureandi e laureati nonché ai diplomati di Master e Scuole di Specializzazione un ampia attività di ausilio nella ricerca dell offerta di stage e/o placement nonché di monitoraggio durante il percorso formativo intrapreso al fine di realizzare un risultato altamente qualificante sul piano curriculare. «Crediamo molto nella centralità della persona e cerchiamo di organizzare tutte le nostre attività in modo da favorire la valorizzazione di ogni esperienza e la piena espressione delle potenzialità di ciascuno studente, senza esclusione alcuna, in osservanza del diritto allo studio che tutela i diversamente abili». È con queste parole che la professoressa Ornella De Sanctis, Responsabile del Coordinamento di Ateneo per le Attività di Orientamento e Tutorato, illustra i punti di forza del Suor Orsola Benincasa e sottolinea con forza l impegno del SAAD, Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità, nella progettazione e promozione di azioni concernenti l integrazione degli studenti con disabilità. «È nella qualità della relazione che risiede la capacità di rispondere alle specifiche esigenze degli studenti - prosegue la De Sanctis - ed è per questo motivo che puntiamo molto sulla formazione continua degli operatori, attraverso seminari e corsi di perfezionamento, fornendo loro le conoscenze, le tecniche e gli strumenti più adeguati in relazione alle caratteristiche dei destinatari e ai contesti di intervento». Trasversale a tutte le iniziative di orientamento intra e post universitario è il sito web di Ateneo, uno strumento moderno, agile e dinamico che si propone di favorire l incontro e la comunicazione degli studenti con l università nonché fra gli studenti stessi. All interno del sito per ogni singolo studente esiste una sua stanza virtuale, uno spazio web attivo dedicato esclusivamente alla sua carriere universitaria. Trenta i posti da assegnare Centro Studi ATHEEUM 2000 FORMAZIONE UNIVERSITARIA Piazza Portanova, POLI tel. 081/ CORSI DI PREPARAZIONE FACOLTÁ A NUMERO CHIUSO INFORMAZIONE PUBBLICITARIA Master e dintorni LA PAROLA D ORDINE È SPECIALIZZAZIONE La Scuola di giornalismo al quarto biennio La Scuola di giornalismo "Suor Orsola Benincasa", nata nel 2003 come prima scuola di giornalismo del Mezzogiorno peninsulare, si prepara ad avviare il suo quarto biennio. Sarà possibile iscriversi alle prove d'accesso fino al 30 settembre Come nelle precedenti tre edizioni, i posti da assegnare saranno trenta. I partecipanti al corso saranno iscritti all'albo dei giornalisti praticanti e lavoreranno ai prodotti editoriali del Master: il quindicinale Inchiostro, l'agenzia InchiostrOnline (www.unisob.na.it/inchiostro), il telegiornale settimanale, il Gr giornaliero, la rassegna stampa radiofonica, le inchieste tv, i dossier di approfondimento on line e via radio. Fin dai primi mesi del corso agli allievi si insegnano anche tecniche e modalità di ripresa in video - in modo che siano essi stessi a raccontare i protagonisti, i contesti e le storie attraverso le immagini - e le tecniche del montaggio digitale. I servizi in video sono montati nello studio Tv della Scuola sotto la guida di operatori-montatori che lavorano in collaborazione stabile con il master. Da questi ultimi gli allievi apprendono "mestiere" e uso dei software, per poter montare - quale obiettivo didattico - in maniera autonoma. Il percorso formativo di due anni li abiliterà a sostenere l'esame di Stato per l'accesso all'albo dei giornalisti professionisti. In entrambi gli anni di corso durante il periodo estivo la scuola organizza, per gli allievi, stage di formazione presso le principali testate giornalistiche nazionali e regionali. Info e bando su Il Centro Studi Athenaeum 2000 nasce nel 1995 ad opera di professionisti della formazione scolastica e universitaria L esperienza decennale, unita ad un continuo aggiornamento sul panorama relativo alla formazione e al mondo del lavoro, ha consentito al nostro Istituto di crescere e di offrire servizi diversificati e adatti alle esigenze di tutti gli studenti, dalla Scuola Primaria all Università. La società di oggi richiede persone dotate di elasticità mentale, pronte al cambiamento, consapevoli delle proprie capacità e preparati professionalmente. La scelta della scuola, dopo aver acquisito le basi necessarie nella scuola primaria e secondaria di 1 grado, è di fondamentale importanza per il futuro dei giovani; una scelta sbagliata, infatti, rischia di comprometterne il futuro lavorativo. Ecco perché ci proponiamo di essere una GUIDA accompagnando e sostenendo lo studente nel percorso scolastico e professionale per consentirgli di fare le scelte giuste per il suo futuro. L obiettivo del Centro Studi Athenaeum 2000, dunque, è la promozione dell autonomia dei giovani che devono imparare ad acquisire un metodo di studio e a riconoscere le proprie potenzialità per promuoverle e coltivarle allo scopo di inserirsi adeguatamente nella società di domani. Da 12 anni organizziamo corsi per preparare gli studenti ad affrontare con successo i test di ammissione alle facoltà di Medicina, Odontoiatria e le Professioni sanitarie. Ormai abbiamo un programma molto dettagliato e riusciamo a preparare adeguatamente gli studenti su tutte le materie previste dal decreto ministeriale soffermandoci su quelle materie considerate più importanti nel momento in cui si va a valutare il punteggio. Inoltre, forniamo utili informazioni circa gli atenei dove presentare domanda grazie ad un esperienza acquisita nel corso degli anni. Quest anno 2009 abbiamo organizzato un corso che, per essere veramente efficace, prevede la frequenza individuale relativa ad alcuni argomenti che devono essere adeguatamente approfonditi e la frequenza in gruppo per altre materie che possono essere svolte collettivamente. Inoltre, le esercitazioni vengono svolte su materiale didattico preparato in sede frutto dell esperienza delle edizioni precedenti e le esercitazioni vengono svolte sui test ministeriali degli anni precedenti in modo che lo studente visualizzi la tipologia di test che dovrà affrontare. Ogni corso di preparazione comprende moduli di teoria in cui vengono spiegati gli argomenti oggetto della prova e esercitazioni sui quiz ministeriali degli anni precedenti. OBIETTIVI: > Acquisizione nozioni teoriche relative alle figure professionali in concorso > Acquisizione abilità nella risoluzione di test a risposta multipla > Acquisizione abilità di gestione delle prove a tempo > Frequenza personalizzata > Possibilità di scegliere la preparazione di una sola materia o di tutte quelle oggetto delle prove a quiz Corsi di laurea: Medicina e Chirurgia Odontoiatria Veterinaria Farmacia - Biotecnologie - Informazione sc. del farmaco, Scienze biologiche - Professioni Sanitarie (Fisioterapia, Logopedia, Scienze infermieristiche etc.) E previsto uno sconto di Euro 100,00 per gli studenti che presentano il coupon Alta Formazione Post Laurea: la parola d'ordine per affermarsi nel mondo del lavoro moderno è specializzazione. Una necessità a cui risponde appieno l'ampia e variegata offerta formativa post-laurea dell'università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Dieci master di cui molti spiccatamente innovativi, con l'obiettivo di formare nuove figure professionali, come il Master in Tradizioni e culture dell'alimentazione mediterranea, il Master in Media Education ed il Master in Management dei processi formativi nelle strutture pubbliche e private. Grazie alle grandi opportunità di stage e tirocini anche internazionali sono di sempre più alto profilo le specializzazioni della facoltà di Giurisprudenza per la formazione dei nuovi professionisti del settore legale pubblico e privato (Master di II livello in Diritto Tributario, Laboratorio per i concorsi pubblici e Scuola di Specializzazione per le professioni legali). A settembre partirà il bando anche per le nuove scuole biennali di specializzazione nel settore dei beni culturali (archeologia e beni storico-artistici). Ben diciotto sono i corsi di perfezionamento del Suor Orsola, con grande attenzione allo sbocco dell'insegnamento. Per l'inserimento nel mondo accademico ci sono otto dottorati e soprattutto due centri di eccellenza: il Crie ( Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee) e la Sesa (Scuola Europea di Studi Avanzati). Fiore all'occhiello dell'offerta formativa post laurea è la Scuola di giornalismo diretta da Paolo Mieli, la prima nata nel Mezzogiorno. E già dallo scorso anno accademico il Suor Orsola Benincasa ha aperto le sue porte anche alla musica con il Masterclass di perfezionamento pianistico organizzato dal Centro di studi pianistici Vincenzo Vitale diretto dal maestro Michele Campanella (nella foto). La scadenza del nuovo bando 17 Settembre 2009.

12 12 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno UNIVERSITÀ DI SALERNO Il rettore PARTECIPARE QUOTIDIAMENTE ALLE ATTIVITÀ DEL CAMPUS di RAIMONDO PASQUINO* degli Studi di Salerno è un ateneo giovane, in crescita che deve, in qualche modo, L Università guardarsi all interno se vuole diventare una università consolidata rispetto alle attività istituzionali che produce: ricerca e formazione. Tra le principali qualità dell Università degli Studi di Salerno, quella di essere una comunità viva, partecipe, fatta da persone che si stimano e che partecipano ad un disegno comune. Lo studente medio dell Università di Salerno è lo studente vero, colui che partecipa e che ha voglia di lavorare, che si affida e che quando trova docenti disponibili dà anche dei buoni risultati. Il che coincide anche con la figura dello studente modello. Le prime tre cose che uno studente iscritto all Università di Salerno non dovrebbe fare. Pensare che tutto ciò che ha, in termini di servizi e di formazione, sia calato dall alto e quasi dovuto. Dovrebbe, invece, capire che tutto quello che la comunità produce è un risultato di cui anch egli è partecipe, deve, quindi, essere disponibile a fare in modo che quello che noi otteniamo sia frutto del lavoro di tutti. Ma quando scatta la scintilla tra lo studente e l Università? Io non so se ci sia una scintilla tra i due soggetti: lo studente a mio parere ha un suo innamoramento di questa università partecipando alla vita di ateneo; se riesce ad inserirsi, e ci sono tutte le condizioni per farlo. Solo allora, solo quando si rende conto di far parte di un progetto, scatta l innamoramento. Ma perché scegliere l Università di Salerno? Lo studente può trovare tutto ciò che serve per la formazione allo studio e alla sua personale crescita, da noi può crescere professionalmente, culturalmente e umanamente. Sono convinto che non avere interessi al di fuori della lezione può talvolta creare disorientamento; la didattica può produrre, certamente, dei risultati ottimi sul piano della formazione ma del tutto carenti sul piano della crescita umana. Il campus può dare il valore in più che serve nella vita così come serve la formazione professionale. Per questo consiglio agli studenti di partecipare quotidianamente alle attività del campus: frequentare i corsi, la biblioteca e i luoghi di aggregazione di socializzazione e di partecipazione alla vita (la mensa, le attività culturali, gli impianti sportivi). Tutto quello che serve per fare progressione umana. Intanto, l Università interagisce sempre meglio con il territorio circostante. Quando nel 1978 siamo arrivati nella Valle dell Irno eravamo estranei e sperduti. Abbiamo lentamente cercato un rapporto con il territorio e per lungo tempo, il più delle volte per colpa nostra, non ci siamo riusciti. Oggi le cose sono cambiate, l Università vive un bel rapporto con il territorio anche perché i comuni limitrofi si sono accorti che questa Università può dare un contributo al territorio e se interrogata risponde volentieri ai quesiti posti. Sono fiducioso nel futuro, con la speranza, da un lato, che i politici capiscano che l Università deve essere aiutata e, dall altro, che l Università capisca che alcune cose non si possono fare e che è necessario cambiare. Mi riferisco alla formazione, alla disponibilità verso gli studenti, a certi programmi di formazione post-laurea che non trovano riscontro nei reali bisogni degli studenti, che vengono presentati come il toccasana per l inserimento nel mondo del lavoro e che, invece, tali non sono. Infine, uno sguardo sulle Università nel nostro paese. Oggi l Università è in grande difficoltà: poche risorse, mal distribuite con una non corretta valutazione. Talvolta si stilano delle classifiche che non rispondono alla realtà. Spesso i dati fanno apparire virtuosi alcuni Atenei che non lo sono e premiano i furbi. In questo senso le Università ha bisogno di cambiare tanto. *Rettore dell Università degli Studi di Salerno Oltre 40 mila studenti, 800 dipendenti, docenti, 10 Facoltà SALERNO, DIDATTICA E RICERCA Tra i punti di forza dell Ateneo i servizi agli studenti Oltre 40 mila studenti, 800 dipendenti, mille docenti, dieci Facoltà (Economia, Farmacia, Giurisprudenza, Ingegneria, Lettere e Filosofia, Lingue e Letteratura Straniera, Medicina e Chirurgia, Scienze della Formazione, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Scienze Politiche), 28 dipartimenti: sono i numeri dell'ateneo di Salerno che ha nella didattica, nella ricerca e nei servizi agli studenti i suoi punti di forza. Laboratori multimediali e teatrali; centro linguistico; biblioteche per la consultazione a 'scaffale aperto'; residenze universitarie; campi da tennis e una piscina coperta semiolimpionica sono espressioni di una università in continuo movimento dove la didattica e la ricerca si sposa con lo sport e lo svago per offrire ai giovani studenti una formazione a 360 gradi. Come non ricordare il vagito di un bambino con il quale, il 10 settembre 2007, inizia le trasmissioni la radio di Ateneo che nel giro di pochi mesi, grazie al lavoro instancabile e volontario di 60 ragazzi, si è imposta come una realtà consolidata a livello regionale e nazionale. Oggi la radio è diventata la 'voce ufficiale dell'ateneo' in grado di fornire informazioni sull'attività didattica e di ricerca che si svolge nel campus; ma anche capace, grazie ad una redazione giornalistica, di seguire gli eventi locali e nazionali attraverso approfondimenti e interviste. Una Università che riesce a stare al passo con i tempi, se non addirittura ad anticiparli come testimoniano i numerosi stages e tirocini formativi o le attività di 'placement' che hanno ottenuto un riscontro favorevole da parte sia degli studenti che delle aziende. Un'occasione per mettere a confronto le richieste di lavoro avanzate dagli studenti e dai laureati dell'università di Salerno con le offerte di assunzione e di borse di studio prospettate dalle aziende. I colloqui di assunzione sono effetuati sulla base di una preselezione dei candidati condotta attraverso il portale di Job Placement di Ateneo, servizio on line di orientamento al mondo del lavoro. Tutto, quindi, viaggia sul web. Da diversi anni l'ateneo ha messo in rete la propria attività. Tutte le informazioni sull'offerta formativa e sui servizi possono essere rintracciate sul sito (www.unisa.it) che, ogni giorno, è visitato da diecimila utenti. Altro elemento caratterizzante dell'università di Salerno è la prevenzione sanitaria concretizzatasi nell'apertura del centro polispecialistico frutto di una convenzione stipulata tra l'ateneo e l'azienda Sanitaria locale ASL 2. Oltre alle prestazioni di diagnostica strumentale, sono stati attivati gli ambulatori specialistici di dermatologia, oculistica, ginecologia, otorinolaringoiatria, odontoiatria. In autunno, invece, partirà la vaccinazione di massa, per le ragazze, del Papilloma Virus, conosciuto come il tumore del collo dell'utero. Le prestazioni specialistiche per gli studenti, essendo ricomprese in una attività di screening sul territorio, sono assolutamente gratuite; il personale dipendente, invece, sarà tenuto al pagamento del ticket, se dovuto. Le prestazioni e le visite specialistiche saranno erogate previa prenotazione, da effettuare tramite il call center: E come non parlare dell'asilo nido aziendale? Una delle esperienze più significative messe in campo dalle amministrazioni pubbliche campane. I lavori, sono iniziati il 21 luglio 2008, con la posa della prima pietra alla presenza del Rettore, prof. Raimondo Pasquino, e del Ministro delle Pari Opportunità, on. Mara Carfagna, e si concluderanno entro settembre. L'Università di Salerno sarà così il secondo Ateneo, dopo quello di Parma, ad avere una simile struttura capace di conciliare, senza eccessivi patemi d'animo, i tempi del lavoro con quelli della donna e della famiglia. Sarà, tra le macrostrutture del pubblico impiego, il primo esempio in Campania; una struttura all'avanguardia con spazi riservati a lattanti (n. 20) e divezzi (n..41), ambulatori, cucina, dispensa, aree per il gioco. Un asilo che strizza l'occhio al risparmio energetico mediante l'utilizzo di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia. I servizi bancari e postali, il parcheggio multipiano di 800 posti, i numerosi punti di ristoro completano quel reticolo di supporto all'attività lavorativa in senso stretto quanto mai necessaria e di estremo interesse. Una Università viva e vivace, attiva e al passo con i cambiamenti e la modernizzazione che l'europa impone. Risultato che non si può non ascrivere alla cocciuta volontà del rettore, Raimondo Pasquino, recentemente rieletto per il terzo mandato grazie ad una modifica di statuto. CIS NOLA ISOLA 6 n.603/604 Tel: /80 Fax: SCOPRI IL NOSTRO SITO WEB INFORMAZIONI, INIZIATIVE, PROMOZIONI, E-COMMERCE

13 13 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio 2009 UNIVERSITÀ DI SALERNO Radio Concerti Teatro la voce di Fisciano nata col pianto di un neonato Musicateneo: iniziative e seminari sulla musica Una scuola diretta da Renato Carpentieri Era il 10 settembre del 2007 quando il pianto di un bambino appena nato dava inizio alle trasmissioni ufficiali della radio di ateneo: la voce dell'ateneo salernitano che oggi, a distanza di due anni dal primo vagito, si è imposta, anche a livello nazionale, come una realtà ormai consolidata. Un laboratorio creativo dove sperimentare nuove forme di comunicazione e format radiofonici. Una realtà che intende promuovere la partecipazione di tutti coloro che vivono l'ateneo, coinvolgendoli attivamente negli eventi che riguardano la vita dell'università, offrendo loro la possibilità di esprimere le proprie idee. è soprattutto un "training on the job", un'opportunità formativa in cui acquisire competenze editoriali, tecniche e manageriali per lavorare nel mondo radiofonico, con uno sguardo alle più interessanti esperienze internazionali. "Ogni giorno il sito registra oltre duemila contatti; circa 60 i ragazzi che dedicano costantemente il proprio tempo libero alla radio. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: la redazione web e musica, che gestisce il sito e recensisce i brani; il gruppo promozione, che si occupa degli eventi, oltre a un folto numero di tecnici, vera anima della radio, di speaker e di autori; la redazione giornalistica che realizza quotidianamente un radiogiornale e, settimanalmente, numerose rubriche e uno 'speciale' dedicato agli avvenimenti nazionali ed internazionali di politica, di economia e di cronaca ma, anche, agli avvenimenti che hanno caratterizzato la vita universitaria: dalle elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche a quelle per la carica di rettore. Un palinsesto originale, aperto alla sperimentazione, come nel caso del programma 'Unilab', laboratorio creativo di format pilota, o di "Dabaz (Da Bellavista a Zivago)", uno spazio dedicato alla poesia con una visione ironica. Non mancano le dirette 'Buongiorno Musicateneo: iniziative musicali, concerti e seminari L'ateneo di Salerno non si esprime solo attraverso la cultura di tipo tradizionale. C'è, infatti, un altro mondo parallelo che anima la vita nel campus, attivo tutto l'anno: quello della musica. Musicateneo rappresenta, oggi, il fulcro attorno al quale ruotano gruppi musicali, espressioni di diversi talenti e generi musicali che si esibiscono nel campus e anche fuori, in Italia e all'estero. Sono nate nell'ambito di Musicateneo l'orchestra Jazz diretta dal maestro Stefano Giuliano, la 'Musicateneo Big Band' e 'Musicateneo Funky System' diretti da Giusi di Giuseppe, la 'Camerata Strumentale' orchestra classica coordinata dal docente Angelo Meriani, il 'Musicateneo Percussion Group' diretto da Paolo Cimmino, il 'Coro Pop' sotto la direzione di Ciro Caravano dei 'Neri per Caso', l'ensamble vocale 'Principe Sanseverino', con la direzione di Antonello Mercurio. Sono stati attivati corsi di improvvisazione jazz, ma anche corsi di Tango argentino e di danze popolari, per condividere lo spazio fisico ed esprimersi attraverso il corpo. "I gruppi musicali dell'ateneo - aggiunge, visibilmente soddisfatto, Rizzo - hanno aperto collaborazioni anche con artisti di chiara fama, non solo nazionale, aderendo a festival e manifestazioni quali Umbria Jazz, Fimu, Copenhagen Jazz Festival e a concerti come quello tenuto dalla Camerata strumentale all'auditorium di Saragozza". Un ricco calendario di appuntamenti è previsto durante l'anno, all'insegna dell'intrattenimento musicale nei luoghi di aggregazione all'aperto allestiti nel campus. Luogo in cui si combinano arte e spettacolo, dove si misurano le regole dello stare insieme, la tradizione e il presente fatti di musica, danze e riti. Musica anche prodotta da gruppi emergenti mista all'esibizione di affermate band, spesso unita a momenti di confronti e dibattiti. Nei paesi europei e nei campus statunitensi l'esperienza teatrale è una realtà affermatasi da molto tempo. In Italia, invece, lo spazio del teatro è ancora prerogativa di pochi atenei anche se in tutti è presente almeno una compagnia studentesca che produce e organizza spettacoli. Salerno, con il Teatro da 298 posti a sedere ed una scuola di teatro diretta dal maestro Renato Carpentieri (nella foto) inserita all'interno del CUT (Centro universitario Teatrale), rappresenta quindi una mosca bianca nel panorama universitario. "D'altra parte - dichiara Isabella Innamorati, delegato del Rettore alle attività teatrali - la crescita dei corsi di laurea in Discipline delle arti figurative, della musica e dello spettacolo ha contribuito a potenziare l'interesse per l'arte della messinscena da sempre molto vivo nel mondo universitario". La scelta di ospitare una scuola teatrale "permette ai nostri studenti di misurarsi con le reali difficoltà, ma anche con le entusiasmanti possibilità delle tecniche performative. Si tratta, quindi - aggiunge la Innamorati di un'opportunità per conoscere l'arte teatrale dal suo interno con concretezza e immediatezza. Il lavoro didattico della scuola si pone, inoltre, come valido elemento di verifica delle conoscenze in rapporto con gli insegnamenti di teatro, cinema, danza, musica presenti nei vari corsi di laurea dell'ateneo". Ma il Teatro funge da volano anche per le iniziative culturali delle stesse cattedre "perché è lo spazio più adatto per realizzare progetti di interesse scientifico e artistico e per promuovere attività di ricerca sulle arti performative, il cinema, la musica: in questo senso si prevedono, infatti, già vari appuntamenti di spettacolo e di lezioni-concerto nella prossima primavera". E' un'opportunità offerta per accostarsi al teatro professionistico di qualità senza troppo allontanarsi da casa. Premesse per un percorso in grado "di confermare l'ateneo di Salerno come un giacimento di saperi e di entusiasmi nel panorama meridionale e nazionale". Visite specialistiche gratuite per gli studenti e asilo nido aziendale IL WELFARE UNIVERSITARIO Le residenze Alloggi dotati di ogni comfort Alloggi dotati di ogni confort, in stanza singola o doppia con servizi, sale per attività culturali e ricreative, spazio internet, biblioteca, aria condizionata e posti auto. Sono queste le caratteristiche delle residenze universitarie del Campus di Salerno che, inaugurate nel 2008, saranno assegnate per l'anno accademico "I lavori - dichiara il rettore, prof. Raimondo Pasquino - sono iniziate nell'ottobre del 2003 e, in poco più di cinque anni, si è arrivati ad un risultato importante sia sotto il profilo urbanistico che sociale. L'intera opera, cofinanziata dal Miur, dalla regione Campania e dall'ateneo di Salerno, è costata 15 milioni e 500 mila euro". Si tratta di 282 unità abitative di cui 210 posti letto in stanza singola, 11 per utenti con disabilità fisica o sensoriale, e 72 in 24 miniappartamenti da destinare ad altra utenza. L'Università degli Studi di Salerno - sotto la guida del rettore Raimondo Pasquino - è fortemente impegnata nel campo del sociale. Da luglio è attivo il Centro medico polispecialistico all'interno del campus universitario, per fornire assistenza medica agli studenti oltre che al personale dell'università. L'iniziativa è frutto di una convenzione stipulata tra l'università degli studi di Salerno e l'asl Sa 2. Il campus, dunque, non solo inteso come universo di saperi, ma come cittadella in grado di rispondere a 360 gradi alla esigenze della comunità universitaria. Impegnato a promuovere l'aggregazione, con sempre nuovi punti d'incontro per gli studenti, e propulsore di servizi extra didattici: dalle prestazioni mediche gratuite per gli studenti alle attività d'indagine sulle patologie del territorio promosse dal centro poliambulatoriale. L'ambulatorio medico è realizzato in ambienti spaziosi e luminosi, con attrezzature all'avanguardia nei vari campi diagnostici. Funzionale alla vita soprattutto degli studenti, rimane aperto quando il campus è in attività: gestito da personale medico e infermieristico fornito dall'asl, è attivo dal lunedì al venerdì. Con la semplice presentazione del documento che attesta l'iscrizione ad una facoltà dell'ateneo, è possibile avvalersi delle prestazioni specialistiche di Dermatologia, Gine- cologia, Oculistica, Odontoiatria e Otorinolaringoiatria. Le prestazioni specialistiche, che è possibile prenotate tramite il call center , sono gratuite per gli studenti. Saranno effettuati presso il centro anche screening di prevenzione per malattie invalidanti. Dagli albori della Scuola medica salernitana, l'ateneo punta non solo alla formazione d'avanguardia in campo medico ma a strutture adeguate e moderne. Ma il Welfare universitario non si ferma qui. La prossima primavera sarà inaugurato l'asilo nido, in fase di realizzazione, nato per rispondere alla esigenze dei genitori che lavorano in ateneo, divisi tra la gestione dei piccoli e il proprio lavoro. Potranno usufruire del servizio nido anche le studentesse madri. La nuova struttura, realizzata per agevolare soprattutto i dipendenti dell'ateneo salernitano- in grado di accogliere 20 lattanti e 41 divezzi - è il primo asilo nido collegato ad un ateneo in Campania e secondo in Italia, dopo quello di Parma. Ottemperante alla normativa europea, l'ateneo ha ricevuto un elogio del presidente della commissione sanità pubblica del Parlamento europeo, Marcello Vergola, che ha chiesto copia della convenzione sottoscritta dall'ateneo salernitano con l'asl per assumerla a modello per quelle università «che non hanno ancora provveduto a farlo».

14 14 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno UNIVERSITÀ DEL SANNIO Il rettore Un moderno Politecnico, dove si integrano componenti tecnologiche, scientifiche ed economiche GARANZIE NEL CENTRO STORICO DI BENEVENTO E CONFRONTO CON LE IMPRESE di FILIPPO BENCARDINO* L Ateneo beneventano è piccolo e ospitale e si trova in una città a misura di studente, pronta a offrire nuove residenze universitarie e maggiori servizi ai propri iscritti. Situato nel centro storico di Benevento, mantiene un rapporto costante con il mondo imprenditoriale, cercando di adeguare l offerta didattica alle esigenze di un mercato in continua evoluzione. A seguito del decreto 270 del 2004 abbiamo provveduto al riordino della didattica. Ad oggi oltre due terzi dei corsi di laurea dell Ateneo sannita sono stati riformati, riducendo il numero degli insegnamenti e degli esami e semplificando i percorsi formativi. Ma i nostri futuri professionisti non saranno solo dei tecnocrati perché cerchiamo di preparare gli studenti anche agli impegni civici, ai cambiamenti della società, ai dilemmi etici. Questa che stiamo vivendo è una fase particolarmente difficile per i giovani, che vedono il futuro e la carriera assai incerti. A loro bisognerà prestare grande attenzione e individuare risorse e prospettive di soddisfazione professionale consone al ruolo importante che svolgono nell'accademia e nella società. La promozione culturale che abbiamo intrapreso, fatta di convegni, divulgazione scientifica, attività teatrali e musicali, i momenti di incontro con gli studenti, anche con l introduzione del garante degli studenti, il confronto con l imprenditoria, puntano a costruire una rete di rapporti e sollecitazioni positive che vanno oltre il normale percorso di studio nelle aule. In questo contesto ci impegniamo perché siano garantiti maggiori servizi, luoghi da vivere e possibilità per fare esperienza nel mondo del lavoro, attraverso l'attivazione di tirocini formativi in Italia e all estero. L Ateneo Sannita è una istituzione giovane, anche per l età media del suo corpo accademico, pur contando, tra i suoi docenti, studiosi di consolidata ed affermata esperienza. Il rapporto tra studenti e professori valorizza la reciprocità delle relazioni in un ambiente di apprendimento aperto e flessibile. A Benevento si punta, inoltre, sulla qualità della ricerca che ha permesso di sviluppare eccellenze e di ottenere riconoscimenti internazionali. *Rettore dell Università degli Studi del Sannio Una cittadella degli studi per il più piccolo e il più giovane degli Atenei U na cittadella degli studi, nel centro storico di Benevento. L'Università degli Studi del Sannio si presenta oggi come un modello sperimentale di moderno Politecnico, dove si integrano componenti tecnologiche, scientifiche ed economiche. Per lo studente tutto è a portata di mano: biblioteche, mensa universitaria, foresteria, laboratori, attività culturali e servizi specializzati. Nonostante sia il più piccolo ed il più giovane degli Atenei della Campania, l'università del Sannio si caratterizza per la sua dinamicità e per il suo spiccato orientamento al mercato del lavoro. Quel "piccolo" a cui si ispira (gli iscritti sono circa 8mila) è capace di respirare la globalizzazione e starci dentro in chiave di produttività. Lo sanno bene i 194 docenti, i 183 operatori tecnico-amministrativi, i 76 dottorandi. Tutti insieme si propongono ai giovani studenti nell'ambito di 4 Facoltà (Economia, Ingegneria, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Scienze Economiche e Aziendali), 23 corsi di laurea attivi, di cui uno interateneo con la SUN in Scienze politiche, 5 dipartimenti, 1 centro di eccellenza, 3 scuole di specializzazione, 8 master di primo e secondo livello. Sorta per essere uno dei settori primari dello sviluppo sociale, economico e culturale del territorio, l'università del Sannio da tempo persegue una fattiva collaborazione con le istituzioni locali e regionali, politiche e imprenditoriali, per promuovere una visione condivisa dello sviluppo, anche attraverso la formazione imprenditoriale dei propri studenti. Frequenti e intensi gli scambi con le Università europee e d'oltreoceano. Un crocevia di arrivi e partenze: nel grande areopago targato Erasmus, gli studenti sanniti sono ben presenti. Numerosi gli scambi di dottorato anche con gli Stati Uniti e la Cina. Finanche missioni di docenti beneventani in Slovacchia, Turchia e altri Paesi, con corsi intensivi di lingua e cultura italiana, per ragazzi stranieri che scelgono il Sannio per il loro programma di studi. Presso l'ateneo, il Claus mette a disposizione degli studenti un laboratorio multimediale per imparare altre lingue. Da qualche anno vengono valorizzate le tesi di laurea più interessanti con borse di studio per i neolaureati e stage presso aziende internazionali. Incontri periodici, intitolati "Laureati e Laurean- Benevento. Sotto, aula dell Università degli studi del Sannio di" valorizzano i lavori prodotti dagli studenti, presentandoli ad alcuni dei massimi esponenti del mondo imprenditoriale nazionale. Per le immatricolazioni, anche quest'anno nel mese di settembre sono previste prove di orientamento obbligatorie ma non selettive, prima dell'immatricolazione ai diversi corsi di laurea. Presso la Segreteria studenti viene istituito uno specifico sportello di Orientamento per le pre-iscrizioni e le iscrizioni, che si possono effettuare in modalità on-line, accedendo al servizio dal sito web Servizi agli studenti Per lo studente tutto è a portata di mano: biblioteche, mensa universitaria, foresteria, laboratori, attività culturali e servizi specializzati.

15 15 Corriere del Mezzogiorno Lunedì 13 Luglio 2009 UNIVERSITÀ DEL SANNIO Internazionalizzazione L iniziativa / 1 L inizativa / 2 La storia di Miranda e del prestigioso dottorato in Experimental Biology L unico master in Italia per la gestione dei beni confiscati alle mafie Una Carta etica di Ateneo, per proteggere e a promuovere una serie di principi e valori Laurearsi all'università del Sannio e continuare l'attività di ricerca presso una università europea non è così difficile. Lo ha fatto, per esempio, Miranda, una giovane studentessa che, dopo aver partecipato al progetto Erasmus ed aver conseguito presso l'ateneo sannita il titolo di dottore in Biologia con il massimo dei voti, è stata selezionata per il prestigioso dottorato Internazionale in "Experimental Biology and Biomedicine" presso l'università di Coimbra in Portogallo. La storia sta a voler dire che come lei altri studenti seguono lo stesso percorso di specializzazione, sperimentando così l'essere cittadini europei. Inoltre, ogni anni l'ateneo sannita registra numerose adesioni al Programma Erasmus Placement, che sostiene stage presso imprese o centri di formazione e di ricerca europei. L'impegno e la qualità degli studenti sanniti hanno permesso di consolidare la collaborazione tra l'ateneo di Benevento e la prestigiosa l'università di Coimbra in Portogallo, ponendo le basi per un progetto di internazionalizzazione che prevede l'istituzione, nell'anno accademico , di un double degree in "Molecular and Cellular Biology". E l'unico master in italia per la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata e contro tutte le mafie e rappresenta un esempio di quanto un ateneo possa contribuire a favorire in concreto la crescita e l'attuazione di programmi di alto profilo sociale e culturale. Si tratta del primo percorso post laurea di questo tipo che per seconda edizione sarà attivato a settembre nell'anno accademico 2009/2010. La Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali dell'università del Sannio, in collaborazione con Libera, nomi e numeri contro le mafie, Fondazione Unipolis, Regione Campania, Agrorinasce, enti istituzionali, nazionali e locali, figure di spicco del sistema giudiziario, impegnate nelle attività di contrasto alla criminalità, hanno progettato e attuato un master che forma una figura professionale manageriale, in grado di gestire i beni confiscati alla delinquenza organizzata secondo le modalità previste dalla legge n. 109/1996, capace di calare le conoscenze tecniche nel mondo complesso delle aziende confiscate, sensibile al tema della collaborazione tra gli organismi pubblici e privati. La prima positiva esperienza e l'entusiasmo con il quale Don Ciotti, presidente e anima di Libera, l associazione contro tutte le mafie, ha valutato l'iniziativa, inducono l'università del Sannio a promuovere la seconda edizione. Il percorso formativo inoltre, dopo una prima fase di base, si sdoppierà in due specializzazioni dirette ad approfondire la tematica sia nel campo della assistenza agli organi giudiziari ed amministrativi nella fase del sequestro del bene, sia nel campo della gestione in senso stretto del bene confiscato. L'Università del Sannio ha redatto una Carta etica di Ateneo, tesa a proteggere e a promuovere il rispetto di una serie di principi e valori imprescindibili per l'intera istituzione universitaria. La carta etica è il paradigma al quale rifarsi per ribadire e rispettare la propria autentica vocazione e per qualificare, in termini etici, le relazioni interne ed esterne. Propone principi quali dignità, libertà e responsabilità e li codifica in comportamenti quali dedizione, trasparenza, imparzialità, lealtà e rispetto, toccando dimensioni impegnative quali la consapevolezza del proprio ruolo, la libertà di ricerca e insegnamento, il conflitto d'interessi, la proprietà intellettuale, le pari opportunità. Nel configurare lo stile della condivisione dei valori e del rispetto dei principi, la Carta promuove sempre più il profilo alto di una risposta solidale e corresponsabile, nell'ufficio, per il bene di tutti; responsabilità, personale e comunitaria, da cui nessuno può dichiarasi in alcun modo esente e da cui deriva la qualità di quella risposta. "La necessità di dotarsi di un documento di tal genere - ha dichiarato il rettore Bencardino - non nasce sotto la spinta di sensazioni diffuse, ma da una lunga riflessione avviata da tempo all'interno della comunità accademica sul bisogno di un riferimento, non normativo, ma valoriale". "Se la Persona - si legge nelle motivazioni del documento - si definisce eticamente mediante "consapevolezza di sé, con e per l'altro, in Istituzioni giuste", l'università del Sannio, nella specificità del suo ruolo, appunto per promuovere la qualità della Persona e delle sue molteplici relazioni, deve costituirsi, in tutti i suoi ambiti, come Istituzione giusta riconoscibile che rende possibile e favorisce il conseguimento di così alto fine". La manifestazione è diretta da Ugo Gregoretti A Benevento studenti da tutto il mondo per Universo Teatro 2009 Le Università di tutto il mondo unite all'insegna del teatro. Si svolgerà a fine ottobre la terza edizione di Universo Teatro, la rassegna teatrale internazionale organizzata dall'ateneo sannita, dal Comune di Benevento e dalla Solot Compagnia Stabile di Benevento. Il festival è rivolto a gruppi teatrali universitari di tutto il mondo. Il regista Ugo Gregoretti è direttore artistico della manifestazione e curerà, anche quest'anno, la regia dello spettacolo degli studenti del Cut Unisannio. Il festival è indirizzato a gruppi teatrali di studenti universitari provenienti dagli atenei di tutto il mondo. L'evento non vuole essere una semplice vetrina di esperienze, bensì una vera occasione di confronto culturale. In questo senso la diversità culturale, tecnica e linguistica è la cifra distintiva sulla quale si basa l'idea stessa del festival e da cui si dipanano tutte le manifestazioni che la compongono: messe in scena, laboratori, convegni e feste in un'intera settimana all'insegna della cultura e del divertimento. Non dimenticando che in città c è un luogo fisico, il Mulino Pacifico, che ospita da qualche anno la Scuola di recitazione della Città di Benevento TeatroStudio. E un luogo dove per sei giorni alla settimana e qualche volta sette si danno convegno una cinquantina di giovani e giovanissimi della nostra città per fare, vedere, studiare, amare il teatro. Due momenti di spettacolo in due scatti di Ernesto Pietrantonio

16 16 Lunedì 13 Luglio 2009 Corriere del Mezzogiorno

MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti

MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti MOdena e REggio Emilia Città Amiche degli Studenti L 1 r C d P p S i d M m I m S n L ATENEO DI MODENA E REGGIO EMILIA 12 Facoltà, 31 Dipartimenti, quasi 19.000 iscritti ai soli corsi di studio, un numero

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

Dati e Progetti INTRODUZIONE

Dati e Progetti INTRODUZIONE INTRODUZIONE Obiettivo di questa sezione è mettere in evidenza i dati aggregati di tutte le voci rilevanti per descrivere le molteplici attività dei Collegi. Si è scelto di presentarle secondo la ripartizione

Dettagli

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn)

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Liceo Russell. Investire in cultura conviene Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Il profilo e l identità culturale del liceo contemporaneo rispondono alle esigenze di un presente sempre

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO MULTIMODALE PER LA DIDATTICA L UNIVERSITÀ SEDI OFFERTA FORMATIVA TUTOR ASSISTENZA TECNICA DIDATTICA PRIMA DELL ISCRIZIONE

SISTEMA INTEGRATO MULTIMODALE PER LA DIDATTICA L UNIVERSITÀ SEDI OFFERTA FORMATIVA TUTOR ASSISTENZA TECNICA DIDATTICA PRIMA DELL ISCRIZIONE L UNIVERSITÀ L Università degli Studi Guglielmo Marconi, riconosciuta con D.M. 1 marzo 2004, è la prima Università aperta (Open University) che unisce metodologie di formazione a distanza con le attività

Dettagli

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU Facoltà di Interpretariato e Traduzione Facoltà di Interpretariato e Traduzione La Facoltà di Interpretariato e Traduzione L'unica Facoltà del centro-sud Italia specializzata nella formazione di interpreti

Dettagli

GUIDA PER GLI STUDENTI

GUIDA PER GLI STUDENTI Direzione per la Didattica e l Orientamento GUIDA PER GLI STUDENTI SERVIZI PER L INCLUSIONE E L APPRENDIMENTO UFFICIO DISABILITÀ E D.S.A. Pagina 2 INDICE Il S.I.A. Servizi per l Inclusione e l Apprendimento

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU Facoltà di Scienze Politiche Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea magistrale in Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni Internazionali Scienze Politiche per le Istituzioni e le

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU

Facoltà di Scienze Politiche UNINT.EU Facoltà di Scienze Politiche L Ateneo UNINT Università L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) già «LUSPIO» - è un istituto non statale di istruzione universitaria fondato a Roma nel 1996

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

SSAS Scuola superiore di studi avanzati

SSAS Scuola superiore di studi avanzati SSAS Scuola superiore di studi avanzati a.a. 2015/2016 1 Scuola Superiore di Studi Avanzati Ogni Allievo è seguito sia da un tutor che da un relatore specializzato per l approfondimento di un progetto

Dettagli

YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014

YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 YOUNG INTERNATIONAL FORUM 2014 14 16 Ottobre Ex Mattatoio di Testaccio Ingresso: piazza Orazio Giustiniani 4 PROGRAMMA Martedì 14 Ottobre 2014 H. 9.00 11.00 - Sala Europa Presentazione dello Young International

Dettagli

IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE. Martedì 17

IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE. Martedì 17 IL SALONE DELLE OPPORTUNITA I NAPOLI 2015 17 19 NOVEMBRE MOSTRA D OLTREMARE Martedì 17 H. 9.00 - SALA ITALIA INAUGURAZIONE DI ORIENTASUD 2015 E SALUTI ISTITUZIONALI Presentazione della XVI edizione di

Dettagli

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in:

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in: Percorso formativo in: Ingegneria gestionale Corso di laurea triennale in: Ingegneria gestionale Corso di laurea magistrale in: Ingegneria gestionale CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

Dettagli

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU Facoltà di Interpretariato e Traduzione Facoltà di Interpretariato e Traduzione La Facoltà di Interpretariato e Traduzione L'unica Facoltà del centro-sud Italia specializzata nella formazione di interpreti

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

COLLEGIO DI MERITO BERNARDO CLESIO

COLLEGIO DI MERITO BERNARDO CLESIO COLLEGIO DI MERITO BERNARDO CLESIO Bando di selezione per corsi di Laurea, Laurea Magistrale a ciclo unico e Laurea Magistrale Anno Accademico 2015-2016 Emanato con D.R. n. 207 del 13 aprile 2015 Sommario

Dettagli

La LUISS tra le migliori d Italia

La LUISS tra le migliori d Italia Perché LUISS 1 La LUISS tra le migliori d Italia L Indagine CENSIS 2013 sulle Università indica che la LUISS è tra i 10 migliori Atenei italiani pubblici o privati sia in Economia, che in Giurisprudenza,

Dettagli

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo All interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione

Dettagli

LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE

LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE GLOBE Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale (aula 1-2) 10 maggio 2013 Francesca Briani

Dettagli

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU

Facoltà di Interpretariato e Traduzione UNINT.EU Facoltà di Interpretariato e Traduzione Facoltà di Interpretariato e Traduzione La Facoltà di Interpretariato e Traduzione L'unica Facoltà del centro-sud Italia specializzata nella formazione di interpreti

Dettagli

Calendario dello studente

Calendario dello studente Unità Orientamento e Tutorato Via Savonarola 11 44121 Ferrara Tel. 0532 293395-96 Fax 0532 293333 Web: www.unife.it/orientamento Email: orientamento@unife.it Università degli Studi di Ferrara Anno Accademico

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria Jaci Via C. Battisti n.88 98122 Messina Tel. +39 090710401

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO

A - ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO "Creare occasioni di accesso all arte e al sapere attraverso la messa a sistema di istruzione, cultura e arte contemporanea al fine di sviluppare una società della Conoscenza e della Bellezza" Bimed e

Dettagli

COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014

COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 COLLEGIO UNIVERSITARIO DI BRESCIA 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 Introduzione Il Collegio Universitario di Brescia si propone come Centro di eccellenza per la formazione dei migliori

Dettagli

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova

Mantova, città universitaria a misura di studente. Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova ALLEGATO E PROGETTO ESECUTIVO Mantova, città universitaria a misura di studente Comune Universitario proponente/capofila: Comune di Mantova 1. DATI PROGETTO Nome del Progetto: Mantova, città universitaria

Dettagli

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi

Dettagli

Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.

Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA Il programma può subire delle variazioni, si consiglia pertanto di consultare periodicamente il sito www.orientasud.it MARTEDI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SEZIONE I - NORME GENERALI E COMUNI CAPO I - DENOMINAZIONE E ORGANI Art. 1 - Denominazione dei corsi di laurea e classi di riferimento Art.

Dettagli

Formati sul campo, scopri come

Formati sul campo, scopri come prevmanagement economia e management del welfare master universitario di i livello Anno accademico 2015-2016 Formati sul campo, scopri come Formiamo i giovani per inserirli nel mondo del lavoro e aggiorniamo

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA LICEO SCIENTIFICO COSSATO & VALLEMOSSO LICEO DELLE SCIENZE UMANE COSSATO LICEO LINGUISTICO COSSATO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Dettagli

LINGUE E CULTURE MODERNE

LINGUE E CULTURE MODERNE CORSO DI LAUREA TRIENNALE LINGUE E CULTURE MODERNE Classe di Laurea L 11 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Benedetta Papasogli

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

Servizio accoglienza studenti con disabilità Carta dei Servizi (Approvata dal Consiglio di Amministrazione Adunanza Ordinaria Del 22 luglio 2011)

Servizio accoglienza studenti con disabilità Carta dei Servizi (Approvata dal Consiglio di Amministrazione Adunanza Ordinaria Del 22 luglio 2011) Servizio accoglienza studenti con disabilità Carta dei Servizi (Approvata dal Consiglio di Amministrazione Adunanza Ordinaria Del 22 luglio 2011) Art. 1 Principi generali Il Servizio Accoglienza Studenti

Dettagli

Il Campus Universitario di Savona

Il Campus Universitario di Savona Il Campus Universitario di Savona www.campus-savona.it Il Campus Universitario di Savona offre alla città il vanto di un nuovo modello di Ateneo. Studio, Ricerca e Lavoro qui si coniugano in perfetta sinergia

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI Martedì 1 Marzo 2016 Ingresso gratuito H. 9.00 - SALA PORTO Inaugurazione del Salone

Dettagli

L Università degli Studi dell Aquila. Il job placement dell Università. Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1

L Università degli Studi dell Aquila. Il job placement dell Università. Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1 Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1 L Università degli Studi dell Aquila Il job placement dell Università Di antiche tradizioni, il nostro Ateneo trae origine dal cinquecentesco Aquilanum Collegium

Dettagli

ELENCO DEI TRATTAMENTI: INFORMAZIONI DI BASE ALLEGATO B

ELENCO DEI TRATTAMENTI: INFORMAZIONI DI BASE ALLEGATO B ELENCO DEI TRATTAMENTI: INFORMAZIONI DI BASE ALLEGATO B Identificativo sintetica 1.1 Dati anagrafico-fiscali per affidamenti di incarico, per missioni dei egati Rettore, per acquisti di beni e servizi,

Dettagli

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza Promuovere Il problema In società sempre più basate sulla conoscenza, una delle condizioni necessarie ad affrontare con successo il processo di riqualificazione del sistema economico è la disponibilità

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI Martedì 1 Marzo 2016 Ingresso gratuito H. 9.00 - SALA PORTO Inaugurazione del Salone

Dettagli

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore?

Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Cosa vuoi fare dopo la scuola superiore? Agenda L Università oggi Cosa fare, come muoversi? Cosa si studia in Cattolica I perché di una scelta L orientamento in Cattolica L università oggi E dopo la scuola

Dettagli

1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014

1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014 1 BANDO DI AMMISSIONE PER L ANNO ACCADEMICO 2014 2015 Termine iscrizioni: 24 luglio 2014 Introduzione Il Collegio Universitario Luigi Lucchini di Brescia si propone come Centro di eccellenza per la formazione

Dettagli

Dalla ricerca, i professionisti della crescita

Dalla ricerca, i professionisti della crescita AL Dalla ricerca, i professionisti della crescita Agrisystem Scuola di Dottorato per il Sistema Agroalimentare Piacenza scuoledidottorato.unicatt.it/agrisystem INTERNATIO MULTI SECTO 8 RESEARCH AR L Università

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: GIOVANI INFORMATI 7 SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa OBIETTIVI DEL PROGETTO Obiettivo

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN CULTURE D EUROPA. AMBIENTE, SPAZI, STORIE, ARTI, IDEE

REGOLAMENTO INTERNO DEL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN CULTURE D EUROPA. AMBIENTE, SPAZI, STORIE, ARTI, IDEE REGOLAMENTO INTERNO DEL CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN CULTURE D EUROPA. AMBIENTE, SPAZI, STORIE, ARTI, IDEE dopo l approvazione del Consiglio di Dipartimento del 25 settembre 2013 INDICE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA).

Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA). Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA). Titolo1 NORME GENERALI Art. 1 Principi generali e finalità del servizio

Dettagli

Orientarsi all Università degli Studi di Napoli Parthenope

Orientarsi all Università degli Studi di Napoli Parthenope Anno Accademico 2015-2016 Orientarsi all Università degli Studi di Napoli Parthenope Il futuro mi interessa perché è lì che intendo trascorrere il resto della mia vita (Charles F. Kattering ) Università

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

Filosofia. Lettere. Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA

Filosofia. Lettere. Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA Filosofia Lettere Lingue e culture moderne AREA UMANISTICA AREA UMANISTICA CORSI DI LAUREA Lettere Lingue e culture moderne CORSI DI LAUREA MAGISTRALE Antichità classiche e orientali Filologia moderna.

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L UNIVERSITA, L ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE E PER LA RICERCA Direzione Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo Studio Ufficio IV Il Processo di Bologna Lo Spazio

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016 BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Collegio universitario di merito riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca SCOPO E ATTIVITÀ Scopo

Dettagli

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi Percorsi Formativi Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo aperti lunedì, martedì,

Dettagli

Master di II livello in Commercio Internazionale REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1. Attivazione del Corso di Master in Commercio Internazionale

Master di II livello in Commercio Internazionale REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1. Attivazione del Corso di Master in Commercio Internazionale 1 Master di II livello in Commercio Internazionale REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Attivazione del Corso di Master in Commercio Internazionale 1. Presso l Università Roma Tre, in collaborazione tra le Facoltà

Dettagli

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino Carissimi alunni, gentili genitori, questo opuscolo è stato pensato per far conoscere l offerta formativa della nostra scuola a

Dettagli

MISSION E STORIA. La nostra Mission: La Scienza per l Uomo. L istituzione e la sua organizzazione. Quattro tappe della nostra storia

MISSION E STORIA. La nostra Mission: La Scienza per l Uomo. L istituzione e la sua organizzazione. Quattro tappe della nostra storia MISSION E STORIA La nostra Mission: La Scienza per l Uomo L Università Campus Bio-Medico di Roma promuove strutture integrate d insegnamento, ricerca e assistenza sanitaria, perseguendo come fine ultimo

Dettagli

La Fondazione Universitaria Europea

La Fondazione Universitaria Europea La Fondazione Universitaria Europea La Fondazione Universitaria Europea è stata costituita il 12 Gennaio 2007 dalla Università Europea di Roma (UER) nell esclusivo interesse dei quali opera. Il 5 novembre

Dettagli

BANDO PER ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREPARAZIONE TESI ALL ESTERO CAMPUSWORLD TESI ALL ESTERO

BANDO PER ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREPARAZIONE TESI ALL ESTERO CAMPUSWORLD TESI ALL ESTERO BANDO PER ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREPARAZIONE TESI ALL ESTERO CAMPUSWORLD TESI ALL ESTERO Art. 1 SCOPI Nell ambito delle politiche di internazionalizzazione dell Ateneo ed al fine di incentivare

Dettagli

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Classe di Laurea LM 85 bis DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI

UNIVERSITA' DEGLI STUDI UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI ALLEGATO 2B CONVENZIONE TRIENNALE PER GLI ESERCIZI 2006-2008 LEGGE REGIONALE N. 26/1996 ART. 26 RAPPORTI TRA LA REGIONE E LE UNIVERSITA DELLA SARDEGNA PIANO DELL UNIVERSITÀ

Dettagli

PROGETTO CAMPUSWORLD STAGE ALL ESTERO -

PROGETTO CAMPUSWORLD STAGE ALL ESTERO - Bando per l assegnazione di contributi per stage all estero A.A. 2014-2015 PROGETTO CAMPUSWORLD STAGE ALL ESTERO - Per l'a.a. 2014-2015 è indetta la selezione, riservata a studenti e neolaureati dell Università

Dettagli

Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane Liceo Linguistico - Liceo Artistico

Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane Liceo Linguistico - Liceo Artistico Liceo Statale C. Colombo Marigliano (Na) Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane Liceo Linguistico - Liceo Artistico Docente Madrelingua Orto didattico: Gruppo H Laboratorio Discipline Plastiche

Dettagli

6. SUPPORTI INFORMATIVI

6. SUPPORTI INFORMATIVI SiBA - SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO Il Sistema Bibliotecario di Ateneo coordina l acquisizione e la gestione del patrimonio bibliografico e documentale necessario al supporto di tutte le attività di

Dettagli

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni

Scuola di Scienze e Tecnologie. corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni Scuola di Scienze e Tecnologie corso di laurea (I livello) Matematica e applicazioni L-35 3 anni sede UNICAM: Camerino crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.mat.it www.sst.unicam.it/sst/ Presentazione

Dettagli

UFFICIO LEGISLATIVO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

UFFICIO LEGISLATIVO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA UFFICIO LEGISLATIVO Schema di decreto legislativo concernente le norme generali relative al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione ed i livelli essenziali delle prestazioni in materia

Dettagli

UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER TIROCINIO A.A. 2014/2015

UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER TIROCINIO A.A. 2014/2015 UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE BANDO ERASMUS+ MOBILITA PER TIROCINIO A.A. 2014/2015 Art. 1 INFORMAZIONI GENERALI Erasmus+ Traineeship è una forma di mobilità studentesca per tirocinio nell ambito

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016 BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI A POSTI PER STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Collegio universitario di merito riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca SCOPO E ATTIVITÀ Scopo

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

formatevi per un solido futuro

formatevi per un solido futuro formatevi per un solido futuro g e n n a i o - l u g l i o 2 0 1 3 AL TUO FIANCO PER FARTI VINCERE NUOVE SFIDE FORMEDIL - BARI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L EDILIZIA nel territorio barese Formedil-Bari

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

Applicazioni e Controlli Biotecnologici

Applicazioni e Controlli Biotecnologici Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Cellulare e dello Sviluppo BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI I LIVELLO IN Applicazioni e Controlli Biotecnologici

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INNOVAZIONE E MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (Gestione Strategica, Valutazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2016-2017

BANDO DI CONCORSO PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2016-2017 BANDO DI CONCORSO PER STUDENTI UNIVERSITARI ANNO ACCADEMICO 2016-2017 Collegi universitari di merito riconosciuti dal Ministero dell Istruzione Università e Ricerca SCOPO E ATTIVITÀ Scopo della Fondazione

Dettagli

John Maynard. Keynes

John Maynard. Keynes John Maynard Keynes Se pensi che... La preparazione tecnico-scientifica sia la carta vincente per il futuro; Le tecnologie informatiche ed elettroniche influiscano su ogni aspetto della vita quotidiana;

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Titolo I - Istituzione ed attivazione Art. 1 - Informazioni generali 1. Il presente Regolamento didattico si riferisce al Corso di Laurea in Informatica,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni Istituto Tecnico Economico Bramante www.itcbramante.it da oltre 150 anni OFFERTA FORMATIVA BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZI DEL TRIENNIO ECONOMICO AZIENDALE AMMINISTRAZIONE FI- NANZA

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

Programma Operativo Regionale 2000/2006

Programma Operativo Regionale 2000/2006 Seconda Università degli Studi di Napoli Regione Campania Ministero del lavoro e delle politiche sociali Programma Operativo Regionale 2000/2006 Misura 3.22 - Promozione dello sviluppo della società dell'informazione

Dettagli

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA Classe di Laurea LM 77 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 LAUREA IN Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38)

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 LAUREA IN Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 LAUREA IN Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38) GENERALITÀ Classe di laurea di appartenenza: LM-38 Lauree magistrali in Lingue

Dettagli

RELAZIONI INTERNAZIONALI

RELAZIONI INTERNAZIONALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE RELAZIONI INTERNAZIONALI Classe di Laurea LM 52 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Valentina Sabato

Dettagli

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO

DR 184 IL RETTORE. Caserta 25/2/2015 F.to IL RETTORE Prof.Giuseppe PAOLISSO Rip.Affari Istituzionali e Internazionali IL RETTORE VISTO lo Statuto della Seconda Università degli Studi di Napoli; VISTO il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA PORTE APERTE ALL UNIVERSITÀ 19 LUGLIO 2005

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA PORTE APERTE ALL UNIVERSITÀ 19 LUGLIO 2005 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA PORTE APERTE ALL UNIVERSITÀ 19 LUGLIO 2005 Inizia alle ore 9 il viaggio alla scoperta dell Università Porte Aperte a Pavia, una giornata per conoscere l Ateneo e la città

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 AREA SERVIZI ALLO STUDENTE Divisione Orientamento e Diritto allo Studio Ufficio Orientamento e Tutorato PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 Tutte

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE BORSE ERASMUS+ per mobilità a fini di studio A.A. 2015/2016

AVVISO DI SELEZIONE BORSE ERASMUS+ per mobilità a fini di studio A.A. 2015/2016 U.R.I. I L R E T T O R E VISTO VISTA il regolamento n. 1288 dell 11 dicembre 2013 del Parlamento e del Consiglio europei che istituisce Erasmus+ programma dell Unione nel campo dell istruzione, la formazione,

Dettagli

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA MARTEDI 29 OTTOBRE H 9.00 10.45 SALA DIONE Cerimonia inaugurale Il futuro dei giovani nell agenda politica Disoccupati, precari,

Dettagli

OPEN DAY. dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e giovedì 21 gennaio 2016 dalle ore 15:00 alle ore 18:30. www.vittoriacolonnalicei.it

OPEN DAY. dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e giovedì 21 gennaio 2016 dalle ore 15:00 alle ore 18:30. www.vittoriacolonnalicei.it www.vittoriacolonnalicei.it Il Liceo Statale Vittoria Colonna offre i seguenti indirizzi di studio: LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE LICEO LINGUISTICO OPEN DAY LICEO delle SCIENZE UMANE sabato

Dettagli

Cos è la Scuola Galileiana

Cos è la Scuola Galileiana Cos è la Scuola Galileiana Cos è la Scuola Galileiana Cinque anni di eccellenza È la Scuola d eccellenza dell Università di Padova. Un opportunità in più da cogliere per chi si iscrive per la prima volta

Dettagli

FAQ ORIENTAMENTO IN INGRESSO

FAQ ORIENTAMENTO IN INGRESSO FAQ ORIENTAMENTO IN INGRESSO 1. CHI SIAMO? 2. COME RAGGIUNGERCI? 3. COSA SONO I DIPARTIMENTI? 4. COS È L ORIENTAMENTO IN INGRESSO? 5. COSA SONO I C.F.U.? 6. COSA SONO I CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO

Dettagli