Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo!!! AERONAUTICA MILITARE. LEGGI la Gazzetta dell Appennino on-line su

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo!!! AERONAUTICA MILITARE. LEGGI la Gazzetta dell Appennino on-line su www.lagazzettadellappennino."

Transcript

1 P E M P E T LEGGI la Gazzetta dell Appennino on-line su Gennaio GENNAI -FEBBAI 2014 MENSILE DI ANNUNCI ECNMICI VIA MAZZINI 7 PETTA TEME Nella prossima primavera due comuni dell'alto eno andranno al voto per rinnovare consigli comunali, sindaci e giunte. Se ne parla ancora molto poco forse perché i cittadini sono così delusi e lontani da questa scadenza che potrebbe cambiare ben poco nella loro vita quotidiana, anche perché le condizioni dei comuni stessi sia per le ragioni economiche generali che per il basso profilo degli amministratori uscenti no ha certamente inciso sulla loro vita. Domina un forte senso di rassegnazione, mentre sarebbe più utile che i cittadini si riappropriassero del proprio potere di controllo e di scelta. Ma non sarà facile. Ma veniamo alle nostre elezioni. A Castel di Casio dove Mario Brunetti si ripresenterà con buone possibilità di ripetersi visti anche i concorrenti a cominciare da certi ritorni che non promettono nulla di buono. Abbiamo già dato sembrano dire i cittadini di Castel di Casio. Mario Brunetti ha governato con buoni risultati nella gestione quotidiana della sua comunità, ma ha fallito per quanto concerne le prospettive immediate che si prospettano piuttosto difficili a causa della cecità dello stesso nel boicottare la nascita di un comune unico insieme a Porretta Terme e Granaglione. E' stato un errore clamoroso ed incomprensibile perché sottrarrà ai cittadini del suo comune risorse molto importanti per il suo loro sviluppo eper garantire adeguati servizi. A Lizzano in Belvedere la situazione è addirittura allucinante. La giunta ed il sindaco uscenti sono stati un vero e proprio disastro per la loro comunità e per tutto l'alto eno e la loro popolarità è ridotta al minimo storico. Ma dall'altra parte non accade nulla, siamo a due giorni dalle elezioni ela società civile non èun grado di esprimere un nome, una lista credibile e vincente. L'attuale sindaco ha già dichiarato che non si ripresenterà, l'esperienza con il mastino Polmonari lo ha sicuramente spossato. I T A Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo!!! SIVIGLIA STNE ISLAND AENAUTICA MILITAE Gabs TWIN-SET la CASTELL E LIZZAN AL VT Gazzetta dell Appennino GLI ANNUNCI DA PAGINA 9 Fixdesign PETTA TEME : TEMEALTEPAADIS PEDUT... Piazza Mons. A. Smeraldi, 6 Porretta Terme (B) PETTANA: tel fax ANTEFATTI SULLA GUEA PAPALE TTICA ZLLI LA BAZ Z A Mi sorprese molto quando venni a conoscenza del ritorno di Gherardo Nesti alla guida del Comune di Porretta Terme in uno dei momenti più difficili della sua storia e non riuscii a darmi una risposta convincente, così ho deciso di chiederlo proprio all'interessato. Ero consapevole delle difficoltà del momento e pertanto mi sono sentito chiamato in causa per senso civico, per un certo senso di responsabilità e soprattutto perché pensavo e penso di potere ancora dare un contributo. icordiamo insieme la sua esperienza di primo cittadino dal 1982 al 1987, anni non facili, c'era la prima grande crisi della DEMM, la tragica situazione delle TEME. Per la DEMM feci una scommessa vincente puntando su Giuliano Mazzini, per le Terme non avevamo puntato su affaele Sabbatini, ma su altri possibili investitori, senza successo; ma vinse Sabbatini perchè aveva già delle ipoteche economiche sull'azienda. Nel complesso uscimmo bene dalla difficilissima situazione. La situazione politica inoltre era molto diversa, c'era un altro partito, il PCI mentre oggi dobbiamo misurarci con il PD e scusate se è poco. Commento del tutto personale. Quando dissi a Gherardo che non doveva accettare la proposta per un ritorno alla guida del comune, gli ricordai che avrebbe trovato una situazione disastrosa dal punto di vista economico e non mi sbagliavo. Il comune ha un debito di 13 milioni di euro che costano 1 milione e centoquindici mila euro di interessi all'anno per dieci anni ancora. Una voragine visti i tempi drammatici in cui si trovano i comuni italiani, piccoli o grandi; una realtà che impedisce qualsiasi forma di investimento e mette fortemente a rischio la gestione stessa dei servizi di base. Pag 6 Pag 6 P E M P E T CMPA VENDITA AFFITTANZE GHEAD NESTI SI CNFESSA CN MDEAZINE EDITIALE A pagina 8 INF E DETTAGLI Continuaapag 3 Pulizie Civili e Industriali Facchinaggio Segnaletica rizzontale Disinfestazione Blatte, Vespe, Calabroni Derattizzazione Spalatura Neve Manutenzione progettazione Aree Verdi Potatura Alberi Gherardo Nesti Continuaapag 3 In un momento di grande difficoltà e incertezza, una buona notizia: Granaglione e Porretta Terme si preparano al referendum per la fusione. I rispettivi consigli SAMBUCA PISTIESE: TTENUT CALAMITA NATUALE AVIS ALT EN CHIUSE I PELIEVI DI PETTA CASTIGLINE ELIAN I T A FUSINE DEI CMUNI Cinque buoni motivi per votaresialreferendum popolare comunali, i nfatti, presieduti dai sindaci Giuseppe Nanni e Gherardo Nesti, hanno votato il dicembre scorso per richiedere alla regione Emilia omagna di iniziare l'iter legislativo che porterà alla costituzione del nuovo comune. A breve l'assemblea legislativa comunicherà la data esatta (probabilmente verso la metà ottobre prossimo) in cui i cittadini dei due comuni saranno chiamati alle urne. Le popolazioni di Porretta Terme e Granaglione, infatti, dovranno esprimersi col voto per approvare o meno la creazione di un nuovo grande comune, e, sempre nella stessa votazione, per scegliere un nome da dare al nuovo comune, indicandolo tra le seguenti proposte: Granaglione - Porretta Terme, Alto eno Terme eacquealte. SI avvicina dunque un appuntamento di portata storica per il nostro territorio, che porterà, nel caso vincesse il SI al referendum, alla creazione di un comune più grande, solido e quindi in grado di risolvere meglio i bisogni dei cittadini, in un momento di generale difficoltà per ibilanci di tutti i comuni italiani. Di seguito 5 buoni motivi per esprimere un chiaro SI il referendum della fusione: Incentivi per la fusione:la regione Emilia omagna elo Stato Italiano prevedono ingenti fondi per incentivare i comuni nati da fusione. Il nuovo comune, nato dalla fusione di Granaglione e Porretta Terme, infatti, disporrebbe di tre importanti canali di finanziamento. Continuaapag 3 Pag 4 Pag 4 PMZINE ANTIIFLESS fino a 56 di sconto sulla coppia di lenti

2 2 NTIZIE GENNAI -FEBBAI 2014 Gazzetta la dell Appennino LE NSTE MACHE ADIDAS - AIWALK - AKU - ASICS - ASL - BABLAT - BACI & ABBACCI - BIKENSTCK - BILLABNG - BLEND - BTTECCHIA - BEMA - BIK BUNKE - BUTN -CATBALU -CHAMPIN - CLMA CNVESE - CCS-DIADA DIMENSINE - DANZA - DUNLP - EASTPACK -FASSI FEIN - GAS - GLBUS- GEASE - HAVAIANAS VEGAT Tel./Fax SPT MDA & SPT LAGA Tel./Fax CASTIGLINE dei P. Tel HEAD-INVICTA- KCCA - KENNEX - LACSTE - LEGEA- LEVI S- MASS MEELL - MIC - MIZUN - NAPAPIJI NIKE -LANG - PLA - PUMA - PLAYBY - EEBK- LLEBLADE - SSIGNL SALMN - SENSI- SPEED - SUNDEK - SUPEGA - SWEET YEAS- TECNICA - TEVA - TIGE - TIMBELAND TTK - TUNE-UMB - VLKL-WEIDE-WILSN-ZIENE SPT NEW FNITUE E PESNALIZZAZINI DI ABBIGLIAMENT SPTIV, DA LAV EATTEZZATUE PE SCIETA SPTIVE, CMUNI E SCULE. ESPNSABILE: NESI MICHELE

3 GENNAI -FEBBAI 2014 NTIZIE 3 Dall prima: Gherardo Nesti si confessa... Su questo dato ipotizziamo una spesa così articolata nel 2013: personale, euro; interessi sui mutui, euro; istruzione, euro; viabilità, euro; assistenza sociale, euro; nettezza urbana, euro; per un totale di euro. A fronte di questo monte spese le entrate sono diminuite, nel 2012 le entrate dallo stato erano di euro,nel 2013 sono state di euro, in meno; mentre gli oneri di urbanizzazione sono passati da euro nel 2012 a euro nel Il comune accampa un credito di euro per l'imu dalla Bad Company delle Terme. A grandi linee ho cercato di definire il quadro economico del Comune con idati che sono riuscito ad estorcere da internet e dagli uffici competenti. ipeto, un quadro molto problematico che pero non vuole e non deve essere un alibi per questa amministrazione che c onsidero de bole ed inadeguata a risolvere i problemi che attanagliano la nostra comunità. C'è una nota positiva, oggi con una nuova legge dello stato possiamo mettere a bilancio il credito delle Terme. Un altro aspetto negativo è troppo alto il costo del personale, Porretta ha un numero esagerato di dipendenti. Liho trovati, ma uno andrà in pensione, l'altro ha cambiato amministrazione. Veniamo ora alla questione dell'unione dei tredici comuni che non avete accettato, creandone una aquattro. Non abbiamo accettato e fatto un ricorso al TAin quanto la regione ha esercitato una forzatura anticostituzionale. La Comunità Montana era una unione politica dei comuni. Monti ha imposto unioni per ridurre i costi e garantire servizi migliori. In montagna queste regole non possono essere accettate. Esistono condizioni geografiche e di comunicazione profondamente diverse tra la pianura ela montagna. Bisogna lavorare per bacini di utenza organici e con identità culturali, geografiche e storiche almeno simili e coincidenti.in tutta questa storia rimane incomprensibile il comportamento di Castel di Casio e Gaggio Montano.L'obbiettivo politico prioritario rimane il comune dell'alto eno con tutti i cinque i comuni. A che punto èil processo di fusione tra Porretta e Granaglione? Dovrebbe concludersi entro l'anno se non succedano fatti clamorosi. In questo mese riunione dell'assemblea regionale legislativa; l'otto marzo l'acquisizione del parere della provincia; il 23 dello stesso mese si riunisce la commissione regionale; nel mese di luglio l'assemblea regionale esaminala proposta della commissione; nello stesso mese viene indetto il Dalla prima: Fusione dei comuni Un contributo ordinario di circa euro per 15 anni dalla regione Emilia omagna, uno straordinario, sempre dalla regione, di circa euro per 3 anni, e un contributo ordinario dallo Stato di circa euro per 10 anni. In parole povere, nel giro di 15 anni, il nuovo comune recepirebbe in contributi la bellezza di circa 6 milioni e mezzo di euro, tutti spendibili in servizi migliori e più efficienti per il cittadino, per alleggerire il carico fiscale sulle famiglie dei due comuni e investire in una politica di rilancio turistico del territorio. Esenzione dal patto di stabilità.la legge prevede, per i comuni nati da fusione, una esenzione di 3 anni dal famigerato patto di stabilità, che impone rigidi vincoli sulla spesa corrente dei comuni. In altre parole, il comune nato da fusione non solo avrebbe a disposizione una enorme quantità di denaro, ma potrebbe liberamente utilizzarlo per fare lavorare le imprese del territorio, ad oggi in gran parte strozzate da lavori effettivamente svolti, ma non pagabili a causa di questa assurda normativa economica. Peso Politico.il nuovo comune, nato da fusione e quindi superiore ai 5000 abitanti, potrebbe presentarsi ai tavoli provinciali e regionali non solo come punto di riferimento di una comunità più grande, ma anche come frutto di una importante riforma istituzionale, praticamente l'unica, nella regione Emilia omagna, se escludiamo quella appena conclusa della Val Samoggia. Immaginiamoci che differente peso potremmo avere, e che risultati potremmo ottenere, rispetto a dei piccoli referendum che dovrebbe svolgersi il 12 ottobre; il 20 dello stesso mese l'assemblea esamina i risultati del referendum e il 22 dicembre viene deliberata la fusione e nominato il commissario. Nel corso di questo iter ci sarebbe la possibilità per un nuovo ingresso? Si sarebbe possibile, ma entro l'otto luglio Quali saranno i vantaggi per la fusione Arriveranno tanti soldi, 150 mila euro per 15 anni per le prime spese, 200 mila per dieci anni dalla regione, dallo stato il 20% dei due bilanci sommati tra loro. Veniamo all'ospedale a che punto è la situazione? Bisogna resistere e lottare. Un primo risultato è stato l'uscita del nostro ospedale dall'elenco dei 25 che dovranno diventare ospedali di comunità. Per il punto nascite sarà più difficile. Ma abbiamo intanto siamo stati accreditati a mantenere il punto prelievo per la donazione di sangue. Affrontiamo adesso il tema che ha creato e crea ancora molte polemiche, BAM a Porretta quello della cultura dopo la dipartita di Marco Tamarri. A questo proposito voglio spiegare che cosa intendo per cultura e di conseguenza che cosa dovrebbe fare un'amministrazione locale per programmare la cultura: garantire servizi e strutture che permanentemente promuovono attività di carattere culturale e sociale, per capirci nella nostra realtà mettere la biblioteca civica nelle migliori condizioni di svolgere il proprio ruolo con risorse adeguate per l'acquisto di libri, riviste, cd, dvd tutto ciò che può arricchire la comunità a cominciare dai giovani ed insieme alla biblioteca il BAM, la bibliotecaarchivio multimediale dove viene conservata la storia, le tradizioni, le immagini di un territorio. Sono d'accordo, abbiamo investito 3000,00 euro l'acquisto di nuovi libri e, nei limiti del possibile, potenziare le raccolte che rendono viva e produttiva la biblioteca; ho avuto un lungo colloquio con il direttore e mi sono impegnato a fare tutto ciò che mi sarà possibile per rispondere alle sue giuste richieste. Vorrei precisare che nessuno vuole smantellare il BAM, né chiuderlo; non abbiamo personale e quindi siamo costretti a razionalizzare il suo uso, privilegiando l'estate per le mostre, ma chiunque vorrà utilizzarlo per le proprie ricerche sarà nostro compito assegnarli una persona che lo accompagni e lo aiuti. Granaglione comuni di montagna, in merito a battaglie fondamentali come la difesa dell'spedale Costa o della Ferrovia Porrettana da Bologna a Pistoia, ad oggi oggetti a rischio. Forte segnale ai comuni dell'alto eno. Sono decenni che, nell'alta Valle del eno, si parla di Fusione dei Comuni. Finalmente qualcosa si muove. Con la Fusione di Granaglione e Porretta Terme si darebbe un forte segnale di speranza anche per icomuni che ad oggi non sono pronti, come Castel di Casio, Gaggio elizzano. La fusione sarebbe un atto pubblico per dimostrare a tutti i cittadini di questo territorio che il sogno èaportata di mano. Così che, un domani, altri potrebbero unirsi. Porretta Terme Contesto pubblico nazionale. Viviamo in un momento storico in cui lo Stato Italiano ha estrema necessità di tagliare la spesa pubblica. Il processo di fusione dei comuni, pertanto, si pone come inevitabile. Prima o poi, in altre parole, tutti i piccoli comuni sono destinati alla fusione. ggi abbiamo l'occasione di intraprendere questo percorso godendo di i ngenti finanziamenti e importanti benefici, sia economici che politici. Se ci lasciamo sfuggire questa occasione oggi, cosa possiamo aspettarci domani? Simone Contro Il direttore della biblioteca dovrebbe essere il responsabile delle attività culturali del nuovo comune Granaglione- Porretta, mentre per il turismo il responsabile sarà il funzionario del comune di Lizzano in Belvedere, Gabriele Giacobazzi. E delle Terme che cosa pensi? Se non si troveranno risorse adeguate, dovranno chiudere. C'è un esposizione con le banche di circa 22 milioni di euro. Possiamo sperare che qualche industriale locale si muova per salvare questo patrimonio. Anche gli impianti sportivi di Via Lungo eno sono allo stremo per non dire di peggio. So che esiste una cordata di persone che ha presentato un progetto e vuole acquistare gli impianti. Il primo bando per la vendita era di 400 mila euro èandato deserto, l secondo di 360 mila anche; c'èunofferta di 200 mila euro con un progetto di ristrutturazione per due milioni portato avanti da un gruppo di persone; ribadisco che l'immobile è vincolato ad impianti sportivi ed mi auguro che si arrivi ad un azionariato diffuso. Ci sono problemi seri di manutenzione del territorio, sempre a rischio frane e smottamenti, come potete intervenire? Non possiamo fare mutui a causa dell'esposizione troppo alta come è noto, speriamo di vendere il campeggio di Castelluccio per potere intervenire sul territorio. Parliamo adesso di statale Porrettana e ferrovia. il collegamento Marano-Cà de Leder dovrebbe essere inaugurato la primavera prossima. Per la ferrovia non sono molto ottimista anche alla luce dell'abolizione del doppio binario a Vergato e per la continua soppressione di treni sulla Porretta- Pistoia. E per l'assistenza sociale e domiciliare? euro per ibuoni spesa per le famiglie più povere, per l'ex Eca, con un incremento del 45% di spesa rispetto al mila euro per gli anziani ricoverati in casa protetta che non possono pagare la retta, garantiamo un servizio di 39 ore settimanali con 5 operatori per l'assistenza domiciliare. Un'ultima questione molto importante che riguarda il Cosea Consorzio e Cosea Ambiente; si sta discutendo della loro vendita all'hera, quale è la tua opinione? Abbiamo incaricato un gruppo tecnico di analizzare la questione per verificare se esistono possibilità e risorse per la crescita della discarica, la sua valorizzazione elo sviluppo di Cosea Ambiente; da questa indagine dipenderà la nostra scelta. Giacomo Martini Dalla prima: Editoriale Penso che governare con Polmonari sia la cosa più f aticosa e deprimente. Chi pensa che Polmonari sia fuori gioco, sbaglia, Castel di Casio magari non ci metterà la faccia, ma qualche suo uomo potrebbe saltare fuori all'ultimo momento. Mi auguro econ me molti altri che si possa costruire un gruppo in grado di governare con serietà, capacità professionale, forte impegno civile e culturale. Il territorio di Lizzano è ricco di potenzialità. Ma soprattutto mi auguro che il campanilismo becero che ha diviso Lizzano da Vidiciatico v e n g a definitivament e liquidato. La prossima amministrazio ne dovrà lavorare per costruire un grande comune dell'alto eno l'unica scelta in grado di Lizzano in Belvedere garantire un futuiro positivo. Su queste elezioni incombe pesantemente l'ombra del PD locale, un partito diviso, debole, con un gruppo dirigente modesto che certamente non aiuta nelle scelte che sarebbero necessarie. Giacomo Martini

4 4 NTIZIE Cari cittadini,èiniziata la campagna elettorale. Il 25 maggio 2014 si andrà a votare per la designazione dei nuovi amministrazioni del Comune. La minoranza, sollecitata da una critica che il direttore del giornale ha ritenuto di dovere affermare, ma anche da altre, per quanto cièstato dato di apprendere, che sono state espresse dai sostenitori della loro lista, vorrebbe a tutti icosti dimostrare che la loro opposizione, se ascoltata, avrebbe cambiato le sorti di questo Comune! Noi, in questi ultimi anni abbiamo avuto in capo l'onere di guidare e amministrare questo territorio in un momento così drammatico, senza itrasferimenti dello Stato, che via via sono venuti meno, fino all'ultimo scippo operato dal Governo, avendo sottratto al nostro Comune e quindi di riflesso su tutti i servizi, ben Euro!, avendo incassato cifre inferiori di 2/3 rispetto al passato per oneri di urbanizzazione, che come si può bene immaginare avrebbero consentito di fare investimenti importanti. Tuttavia riteniamo comprensibile l'atteggiamento della minoranza che cerca di fare credere di avere dato il meglio, di avere contrastato l'amministrazione, perché questo èil ruolo che gli compete, ma che in un momento così difficile non è credibile e i nostri cittadini sanno molto bene valutare, fatti e circostanze. Noi non vogliamo farci trascinare in una polemica sterile, né da campagna elettorale, con slogan più o meno ad effetto, perché pensiamo che gli elettori sapranno valutare l'operato dell'amministrazione con occhio scevro da strumentalizzazioni, ma sulla base delle azioni compiute. Tuttavia è doveroso da parte nostra contestare quanto affermato dalla minoranza; 1- Su interrogazioni, interpellanze ecc..vantarsi di averne fatte tante non ci pare un buon motivo per sostenere di avere ragione sui contenuti: a tutte abbiamo dato una riposta e abbiamo argomentato opportunamente con il nostro pensiero. 2- Per quanto riguarda poi la centrale di teleriscaldamento di Vidiciatico va detto che gli enti preposti alla sorveglianza ed alle autorizzazioni hanno operato ed operano per il controllo del rispetto delle normative vigenti in materia e che le clausole contrattuali anche di approvvigionamento del cippato sono state valutate conformi. Anche il controllo delle emissioni è sempre stato valutato positivamente dai risultati delle analisi. 3- La strumentalizzazione poi, che riguarda le centrali idroelettriche, non trova giustificazione. E' altresì evidente anche una mancanza di rispetto per imprenditori locali che storicamente hanno scelto di dedicare il loro lavoro alle fonti rinnovabili. Lo sfruttamento a favore del Comune, secondo la minoranza, doveva essere riferito all'acquedotto comunale del Dardagna, nato GENNAI -FEBBAI 2014 LIZZAN: ISPSTA ALLA MINANZA esclusivamente per garantire l'alimentazione idrica alla maggior parte del territorio, operazione tecnicamente impossibile e quindi economicamente non remunerativa, come già verificato dal Comune nel Abbiamo poi appreso che nessuno studio di fattibilità fu elaborato dalla minoranza a sostegno di questa possibilità! 4- Sulla Colonia Ferrarese addirittura si è completamente travisata la realtà. L'Amministrazione ha inserito nella struttura la scuola materna di Vidiciatico, ovviamente in forma provvisoria e a seguito di una emergenza, ha consegnato alcuni locali a tutte le associazioni culturali per lo svolgimento delle loro attività istituzionali e recentemente, nella ex Colonia, è stata trasferita la biblioteca comunale che sarà inaugurata a breve. Tutte iniziative che sono il frutto di decisioni dell'amministrazione! 5- Infine una nota positiva sul bilancio. Nel 2009, a seguito degli ormai noti mancati trasferimenti di risorse da parte dello Stato, la situazione si era rivelata particolarmente difficile. In questi anni abbiamo lavorato sodo e oggi ci permettiamo di essere orgogliosi per avere ottenuto i seguenti risultati: chiusura positiva del bilancio 2013, riduzione dell'imu per il 2013 dal 10,6 al 9,6 per mille sulle seconde case, dal 5,7 al 5 per mille sulle prime case, mantenimento di tasse, imposte e tariffe sostanzialmente invariate, tranne l'adeguamento ISTAT e adeguamenti a tariffe di terzi (Cosea - Atesir), estinzione di 52 mutui risalenti fino al 1970 per 250,00 Euro, sulla base delle scelte amministrative proprie e non imposte dalla Corte dei Conti. Non è tutto quello che di positivo è stato fatto; avremo modo di illustrare nelle sedi più appropriate quanto è stato fatto in questi ultimi 5 anni. Non ci pare si possa parlare di fallimento su tutti fronti, espressione usata dalla minoranza, la quale, a nostro avviso, solo in qualche caso ha svolto una opposizione costruttiva o meglio una condivisione di idee, come nel caso del riordino istituzionale che ha portato alla nascita della Unione dell'alto eno. Viceversa ha anche sostenuto battaglie personali di basso profilo che si sono rivelate vuote di contenuti. Se parliamo di senso civico è bene che i cittadini sappiano che mai hanno partecipato ad una cerimonia per ricordare i nostri caduti. Infine come ultima considerazione: è facile stare alla finestra a guardare, controllare come agisce chi è sul campo ad amministrare e criticare poi sulle pagine di questo giornale il suo operato. Il Gruppo di Maggioranza Comune di Lizzano in Belvedere CHIUSUA SEDE PELIEVI DI SANGUE A Porretta, Castiglione dei PepolieLoiano Ai Signori Sindaci dei Comuni di: Castel di Casio, Gaggio Montano, Granaglione, Lizzano in Belvedere, Porretta Terme, Ai Presidenti delle Avis Comunali di: Gaggio Montano, Lizzano in Belvedere, Porretta Terme, Il Consiglio Direttivo dell'avis Provinciale di Bologna, esaminata la proposta di nuova organizzazione della raccolta decentrata in Provincia, così come illustrata dal responsabile del servizio trasfusionale dott. Claudio Velati, dopo articolato dibattito, all'unanimità esprime la non condivisione del progetto illustrato che non tutela le legittime aspettative dei donatori volontari di sangue. Segnatamente risultano penalizzanti, anche sotto il profilo economico per il donatore volontario, le ipotesi di riduzione delle sedi di raccolta decentrata che sarebbero ridotte da 27 a 5 e la previsione di svolgere unicamente presso i centri di raccolta di Bologna sia l'accertamento di idoneità dei candidati nuovi donatori che gli esami di controllo per tutti i donatori. In particolare risulta assolutamente immotivata la decisione di ridurre alla sola sede di prelievo di Vergato la raccolta per tutta la zona dell'appennino bolognese. iteniamo che debbano essere mantenute anche le sedi di Porretta Terme (in cui la raccolta avviene nell'spedale da poco inaugurato), Castiglione dei Pepoli e Loiano in quanto, anche se potenziato il punto di raccolta a Vergato, lo stesso non sarebbe assolutamente in grado di accogliere adeguatamente i donatori di quella zona. Il Consiglio esprime profonda preoccupazione per le inevitabili conseguenze della realizzazione del progetto illustrato: calo delle donazioni, perdita di donatori, difficoltà di reclutamento di nuovi donatori in un contesto quale quello della provincia di Bologna caratterizzato dalla carenza di sangue e, quindi, dalla necessità di fare ricorso alla compensazione inter-provinciale e chiede all'azienda USL di rivalutare le scelte già operate tenendo in considerazione le preoccupazioni più volte espresse. Il Consiglio direttivo Il presidente Dario Bresciani CALAMITA PE SAMBUCA C MNTETCCACIEL Frana Siètenuta in Provincia di Pistoia una riunione per fare il punto situazione e per decidere le opportune misure preventive in vista di un peggioramento della situazione meteo sulla montagna sambucana. Presenti il Presidente della Provincia con il suo staff tecnico, il Sindaco il Viceo di Sambuca Pistoiese, il Comandante del Corpo Vigili del Fuoco di Pistoiaeuna delegazione di cittadini torrigiani. Sono state prese in considerazione le misure per venire incontro ai disagi della popolazione ed èstato presentato il cronoprogramma dell'intervento principale. Già sono iniziati irilevamenti topografici della stradael'approfondimento geologico-tecnico, che dovrebbe portare, entro la fine di marzo, alla consegna del progetto esecutivoepratica sismica all'ufficio del Genio Civile di Pistoia, per poi l'appalto dei lavori. Inoltre segnaliamo che dopo la nostra richiesta di stato di calamità la egione Toscana, in data 21 gennaio con decreto del Presidente della Giunta egionale n 6, ha "dichiarato lo stato di emergenza regionale ai sensi dell'art. 11 comma 2lettera a) L.. 67/03 per eventi alluvionali del mese di gennaio 2014 nelle provincie di Lucca, Massa-Carrara, Pisa, PistoiaePrato rinviando a successiva delibera di Giunta egionale l'individuazione dei Comuni colpiti e delle iniziative da assumere". La Provincia di Pistoia, ha risposto alla egione inserendo il Comune sambucano tra quelli che hanno subito danni. Il 29 gennaio una delegazione tecnico/politica del Comune di Sambuca accompagnato dalla Provincia di Pistoia ha incontrato il Presidente della egione per presentare l'elenco delle calamità subite che ammontano acirca un milione di euro. Hanno Partecipato alla riunione il Presidente dell'uncem Toscana reste Giurlani ealcuni consiglieri regionali appartenenti avari partiti politici. Èprevista la visita di una delegazione di consiglieri provinciali atorri per verificare di persona la calamità che ha isolato lo storico paese. Marcello Melani Sindaco Sambuca Pistoiese Ad integrazione dell'articolo "Se 45 vi sembrano pochi", pubblicato nella scorsa edizione, si evidenzia la foto della formazione storica del Coro "Montetoccacielo" (con il Direttore Storico M Walter Chiappelli) in sostituzione della foto erroneamente pubblicata a corredo del citato articolo che invece ritrae il Corpo Bandistico Municipale "G.Verdi" di Porretta Terme. Ci scusiamo conigruppi musicali interessatieconilettori. L'EEDITÀ DEI BASTADINI, il patrimonio della Provincia in mostra dal 19 gennaio al2marzo a palazzo Pepoli Campogrande Sono trentadue le opere scelte dal patrimonio della Provincia di Bologna per raccontare un pezzo di storia della città e del suo territorio. La mostra "L'eredità dei Bastardini: dall'assistenza all'arte", che e inaugurata il 18 gennaio ed andrà fino al 2 marzo, èl'occasione per ammirare opere (quadri, statue, oggetti di devozione religiosa), che raramente e solo in parte sono state esposte in passato. Ne è un esempio il medagliere, conservato all'archivio Storico provinciale, per la prima volta in mostra, che raccoglie medaglie spezzate, giustacuori, immagini sacre, che le madri nascondevano fra le fasce dei bambini affidati alle cure dell'spizio degli Esposti, con la speranza di ritrovarli un giorno. L'esposizione èorganizzata in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni storici artistici etnoantropologici di Bologna e con il sostegno di BolognaFiere. Il responsabile dell'ufficio stampa

5 L'indennizzo per l'eccessiva durata del processo anche al contumace. La Giurisprudenza, mentre è uniforme nel tutelare le parti coinvolte nel processo giudiziario danneggiate a causa dell'eccessiva durata del processo civile, appare in contrasto di orientamento nel ritenere legittima la predetta tutela a favore della parte risultante invece contumace nel processo. Il primo orientamento giurisprudenziale si pone a favore dell'ammissibilità dell'indennizzo al contumace per il danno causato dall'eccessiva durata del processo, ponendo risalto alla sentenza della Cassazione n del 2013 la quale ha ritenuto che l'indennizzo di cui si tratta compete senz'altro anche a chi non si è costituito (o per il tempo in cui non si è costituito), poiché comunque il contumace è parte del giudizio. Di parere opposto l'orientamento da cui prende spunto la sentenza della Cassazione n del 2013 la quale ritiene che la necessità di una costituzione in giudizio della parte che invoca la tutela della legge a sanzionare l'irragionevole durata è premessa indiscutibile per una ragionevole operatività dell'intero sistema di cui alla legge n. 89 del 2001, [ ] solo la parte che abbia, in realtà, attivamente partecipato al processo in quanto costituita può subire quel patema d'animo ovvero quella sofferenza psichica causata dal superamento del limite ragionevole della durata del processo e, quindi, assumere la qualità di parte danneggiata (che costituisce la condizione imprescindibile tutelata dalla legge n. 89 del 2001), a differenza di chi ha scelto, consapevolmente, di non costituirsi nel giudizio e, quindi, di disinteressarsi dello stesso, dimostrandosi, in linea potenziale, incurante degli effetti di una possibile decisione negativa nei suoi confronti (ed insensibile ai tempi di svolgimento del processo, che, peraltro, non di rado, pur rimanendo posizionato solo alla finestra, auspica che si protraggano oltre quella che dovrebbe essere la loro fisiologica durata. L'Asilo Martini di proprietà della confraternita delle suore di San Vincenzo de Paoli da tempo immemorabile svolge un ruolo molto importante nel territorio del comune di Lizzano in Belvedere (e non solo) di assistenza sociale dai più giovani fino alle persone anziani. Al proprio interno erano attive una scuola materna ed una casa di riposo per persone anziani autosufficienti; dal tredici gennaio 2013 era stato avviato anche un asilo nido che insieme alla scuola materna ospitano circa 30 bambini. La struttura per ipiù piccoli occupa tre addetti. ltre alla retta gode di un contributo comunale obbligatorio assolvendo la funzione di scuola prioritaria. Dal 31 dicembre dello scorso anno la casa di riposo che ospitava 20 anziani è stata chiusa; nella stessa erano impegnati 4 addetti laici e tre suore. La chiusura è stata comunicata per lettera al personale la cessata attività di cui già si parlava fin dall'estate. Non si comprendono le ragioni di una simile scelta visto che ben 17 anziani erano ospitati nell'istituto. I dipendenti hanno incontrato il sindaco che si era impegnato a parlarne con la direzione della confraternita, senza ottenere alcun risultato. Anche Don Giacomo sarebbe interessato a rilevare la struttura, ma, viste le spese notevoli che avrebbe dovuto affrontare per la ristrutturazione, aveva chiesto un periodo più lungo di affitto, maggiore di quello che gli è stato accordato, 15 anni. E così la casa ha cessato definitivamente quella funzione sociale edi solidarietà così importante in un territorio dove l'età media della maggioranza della popolazione supera i65 anni. I17 ospiti sono stati sparsi in vari ricoveri tra Bologna e Firenze, 5aVidiciatico. 7 nel frattempo erano deceduti. Una situazione che allontana i nonni dalle proprie famiglie. C'è molta amarezza tra di dipendenti che criticano l'amministrazione comunale di non avere fatto abbastanza per salvare la casa di riposo. Ma l'amarezza maggiore la registrano dal fatto che da parte dei lizzanesi non è venuta nessuna protesta e nessun sostegno ai dipendenti a cominciare dalle famiglie degli ospiti. Un'altra occasione persa dall'amministrazione comunale che per fortuna è arrivata alla fine dei suoi anni di non brillante gestione, così almeno la maggioranza della popolazione si augura. Anche se fino ad oggi non conosciamo il candidato che dovrebbe risollevare e rilanciare le comunità di Lizzano e Vidiciatico. Giacomo Martini GENNAI -FEBBAI 2014 NTIZIE 5 La Sezione Unite della Corte di Cassazione ha dissipato questo contrasto aderendo al primo orientamento, infatti con la sentenza n. 585 del 14 gennaio 2014 ha ribadito che l'art. 6 della convenzione Europea di salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, attribuisce tale diritto a ogni persona, relativamente alla sua causa, mentre l'art. 2 della legge 24 marzo 2001, n. 89 assicura una equa riparazione a chi ha subito un danno patrimoniale o non patrimoniale per effetto della violazione di quel principio. La tutela è dunque apprestata indistintamente a tutti coloro che sono coinvolti in un procedimento giurisdizionale, tra i quali non può non essere annoverata anche la parte non costituita in giudizio, nei cui confronti la decisione è comunque destinata a esplicare i suoi effetti. isulta pertanto arbitrario escludere il contumace dalla garanzia di ragionevole durata, che l'art. 111 della Costituzione inserisce tra quelle del giusto processo e demanda alla legge di assicurare, insieme con quelle del contraddittorio, della parità tra le parti, della terzietà e imparzialità del giudice, che certamente competono anche a chi non si sia costituito in giudizio. Nella tradizione giuridica italiana, del resto, la contumacia è sempre stata configurata come un atteggiamento pienamente legittimo, non preclusivo dell'assunzione della qualità di parte, ma ragione anzi di talune specifiche tutele. Secondo le Sezioni Unite pertanto la mancata costituzione in giudizio può quindi eventualmente influire sull'an o sul quantum dell'equa riparazione, ma non costituisce di per sé motivo per escludere senz'altro il relativo diritto. Gli avvocati del CDACNS sono a disposizione di chiunque voglia ulteriori informazioni presso i propri uffici. Info e domande: Avv. Alex Zanella ECCESSIVA DUATA DEL PCESS UNINI CIVILI A SAMBUCA CHIUDE LA CASA DI IPS DI LIZZAN IN BELVEDEE Asilo MartiniaLizzano Egregio Direttore, chi ti scrive èl'ex presidente del Comitato per la salvaguardia dell'ospedale di Porretta Terme, dimissionario dopo l'ingresso agamba tesa di vari politicanti nostrani. Se ho ben capito dagli organi di stampa edal tuo articolo apparso su l'ultimo numero di dicembre il nostro magnifico ospedale, per il quale abbiamo tanto lottato, starebbe per trasformarsi in un bel cronicario. Io ciò lo avevo messo in preventivo da tempo valutando itagli alla sanità, programmati eportati avanti da chi ci governa eda chi ci ha ridotti ormai sul lastrico. Avevo, anzi avevamo noi facenti parte del vecchio comitato, capito dai tempi della costruzione dello stabile, che due ospedali a20 chilometri di distanza, non potevano coesistere. Avevamo infatti sempre chiesto la costruzione di un ospedale unico per l'alto eno, non ci interessava se ubicato aporretta, Silla omarano, checché se ne dica, la vecchia storiella dell'ospedale per le allodole èopera di gente ignorante ein malafede. Se sull'argomento rimane qualche dubbio, si rivolgano all'ex sindaco Sergio Sabattini per conoscere la verità. Siccome la sporca politica ha sempre premiato chi portava più voti nelle casse dei partiti, ecco il bel risultato! So bene che per salvare la baracca oggi non sarebbe bastata neppure la soluzione dell'ospedale unico, ma avremmo avuto più forza contrattuale sia alivello regionale, che nazionale. Questo sappiano ipoliticanti nostrani, esappiano pure che coloro che fanno il bello eil cattivo tempo nel campo della sanità sono sempre gli stessi, aloro vicini. Il Consiglio comunale di Sambuca Pistoiese ha approvato un regolamento per la tenuta del registro delle unioni civili presso il servizio anagrafe del Comune, che consentirà agli aventi diritto di vedere riconosciuta la propria unione di fatto. Tale registro non avrà alcuna interferenza con i registri anagraficiedi stato civileoalcuna connessione con l'ordinamento anagraficoedi stato civile, ma consentirà, ai cittadini di Sambuca, iscritti in tale registro, di usufruire dei medesimi trattamenti riservati alle famiglie ordinariamente costituite. E' compito delle istituzioni garantire alle persone i diritti civiliesociali, senza discriminazioni di sorta, anche nei confronti di coloro che affidano i propri progetti di vita a tipi di convivenza, diverse dalla famiglia,èquesto quanto emerso dalla discussione in Consiglio comunale. Ci sono diritti negati che creano disparità nella nostra societàeoccorre un intervento urgente del legislatore per porre un rimedio. Un registro comunale non può da solo rimuovere queste disparità, maèpur sempre un primo passo per dimostrare al legislatore che, come spesso capita in questo periodo, le piccole comunità sono più lungimiranti della classe politica. Marcello Melani Sindaco Sambuca Pistoiese DEPUAE IL FEGAT IN MANIEA NATUALE La Naturopatia attribuisce un ruolo patate, ortaggi, contribuiscono al corretto importante al corretto funzionamento del funzionamento del fegato. Una regolare fegato, Situato nella parte destra attività fisica, almeno venti minuti al giorno, dell'addome, sotto la gabbia toracica, il alleggerisce l'attività del fegato eliminando fegato depura circa un litro e mezzo di sangue le tossine col sudore. L'attività al minuto, provvedendo alla distribuzione dei antinfiammatoria degli acidi grassi mega 3 nutrienti, alla difesa dell'organismo, alla contenuti nel pesce aiuta il fegato nella sua neutralizzazione delle sostanze tossiche. attività disintossicante. La Naturopatia ci Dalla sua funzionalità dipende in gran parte offre, poi, un valido supporto attraverso la salute di tutto il corpo. Il fegato èun l'utilizzo di piante: Silybum marianum ricco lavoratore instancabile che non chiede mai di flavonoidi dall'attività antiossidante; aiuto direttamente. Inappetenza al risveglio, Taraxacum officinale stimolante le funzioni addome gonfio, disturbi gastrointestinali, Silybum marianum del fegato; Cynara scolymus capace di sonnolenza dopo i pasti, alito cattivo, ridurre il livello di colesterolo cattivo (LDL) stanchezza inspiegabile, ciclo mestruale irregolare, ritenzione di edi trigliceridi. In generale si consiglia l'utilizzo di estratti secchi liquidi, dolori alle articolazioni, problemi di pelle, possono e non di preparati alcolici in considerazione del fatto che non è essere segnali che la fisiologica attività di depurazione del fegato opportuno assumere alcol per trattare problemi di fegato. Prima ha bisogno di essere aiutata. Vediamo quali sono gli strumenti di chiedere alla Natura come depurare il fegato, sarebbe però naturali per mantenere il corretto funzionamento di questa opportuno domandarsi come non sovraffaticare e intossicare voluminosa ghiandola. Innanzitutto l'alimentazione: cibi sani, inutilmente il fegato. La risposta: evitare l'utilizzo di farmaci freschi, biologici e colorati. Frutta e verdura di colore giallo, senza averne parlato col medico; limitare il consumo di alcolici e arancio, viola, bianco e rosso, apportano minerali, vitamine, droghe; moderare il consumo di grassi saturi; ridurre il consumo fibra, in grado di attivare gli enzimi deputati al processo di di sale; mantenere il peso corporeo nella norma; fare attività rimozione delle tossine, limitandone l'assorbimento. La curcuma fisica con continuità. Per informazioni e consulenze presente nel curry,egli aminoacidi metionina e taurina,presenti personalizzate: cell ; in albume, uova, latte vaccino, formaggi, pesce, carne, partecipano all'attivazione dei processi metabolici di Massimo Bernardini depurazione che avvengono all'interno del fegato. Le vitamine naturopata, studioso del gruppo B, presenti in alimenti quali tuorlo d'uovo, riso, grano, Di discipline naturali LETTEA AL DIETTE Alla signora Cioni Emanuela, presidente del nuovo comitato, dico che noi dimissionari (in verità non tutti, c'è sempre qualche illusoomeglio protagonista ad oltranza) stiamo alla finestra. Per orairisultati sono più che deludenti: dueotre riunioni presso il centro anziani con limitatissimiepoco in tre tesserati partecipanti, la trasferta in regione ben reclamizzata ma con scarso seguitoerisultati fallimentariepoco più. Qualcuno, debole di memoria, forse sfugge che noi in piazza il quattro aprile del duemila portammo circa duemila manifestanti raccolti in tre cortei che partivano da Silla, dalla Demmeda Ponte della Venturina, benchè osteggiati dai vari: Mauriti, Castagna e Foglietta ci provinoinuovi ed io per primo mi complimenterò con loro. Ballerini iccardo spedale di Porretta Terme

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

ASSOCIAZIONE ORTI URBANI TRE FONTANE

ASSOCIAZIONE ORTI URBANI TRE FONTANE ASSOCIAZIONE ORTI URBANI TRE FONTANE sede: Casella Postale N.6 C/O Ufficio Postale Rm 161 Via della Fotografia 107 00142 Roma Mail: orti.urbani.tre.fontane@gmail.com REGOLAMENTO INTERNO Art. 1 - Scopo

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte.

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte. ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012 Le domande e le risposte. La Commissione elettorale 1. Componenti della Commissione Elettorale e scrutatori. Comunicazione all'amministrazione I componenti

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Premessa La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione Civile, in base alla Legge

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli