Crescere una briciola per v. Quadrimestrale d'informazione finanziaria per i Soci della Banca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Crescere una briciola per v. Quadrimestrale d'informazione finanziaria per i Soci della Banca"

Transcript

1 Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% CNS/CBPA-NO/CUNEO - n. 2/ Anno XII - In caso di mancato recapito restituire al CRP di Cuneo CPO per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa. Quadrimestrale d'informazione finanziaria per i Soci della Banca Crescere una briciola per v olta

2 s Quadrimestrale d'informazione finanziaria per i Soci della Banca ommario 4 5/8 9/12 13/15 16/18 19/25 Presidente Antonio Donetto Cari soci Siamo ancora capaci di leggere oltre le righe? Editoriale Direttore Responsabile Alberto Prieri Giovani marinai, non in balia delle correnti Comitato Editoriale Claudio Porello, Ilaria Morra, Alberto Prieri Giovani Piccole aziende di Sant Albano crescono CIAK si gira! Risparmio scena seconda Il fascino dei libri Ceramiche d'autore Foto di Copertina L'immagine di copertina è di Riccardo Garbellini di Casalgrasso, socio Bcc. Ingegnere, 32 anni, disegna da sempre, ora con l'iphone diffonde le sue opere via Twitter. Gli abbiamo chiesto di cercare un po' di luce oltre le nuvole nere di questo tempo Aziende Creatori di identità Dal Gran Bar al GranBike La.Eco.Vet. qualità e formazione anche nel settore non-food Editore e stampa TEC s.n.c. Tipolitografia Editrice Commerciale via dei Fontanili, Fossano (Cn) tel fax Appuntamenti Sagra del Peperone Il programma Convegno in Sagra:"Giovani al lavoro?" Aut. Trib. Cuneo n. 541 dell' Ideazione e progetto grafico: Tec Arti Grafiche - Fossano Due chiacchiere con Bcc Bilancio approvato Poker a Torino Il sito con un volto nuovo Pubblicità e abbonamenti Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant'Albano Stura Ufficio Relazioni Esterne Territorio Questo numero è stato chiuso in tipografia il 31 luglio Trovata l'idea, fatta l'azienda. Si può, nell'incubatore Volontari, non supereroi Giornate danzanti al "villaggio" Insegnanti con fischietto e paletta mazione rale d'infor Quadrimest Banca i Soci della finanz iaria per Viaggiare con Bcc Da Torino a Israele, soci in movimento al mittente che PROGET TA igrafiche.it COSTRUISCE DIFENDE LAVORA CONSIGLIA PROPONE in Abbonament s.p.a. - Spedizione Poste Italiane CNS/CBPA-N o Postale - 70% e` come te mancato XII - In caso di n. 2/ Anno O/CUNEO - CRESCE recapito restituire al CRP di Cuneo CPO per la restituzione LA TUA BANCA Crescere una briciola per volta banca8833.bcc.i 2 BCC DIFENDE ec-artigrafiche.it Il Presidente Antonio Donetto Direttore Claudio Porello si impegna a pagare 26/27 Quadrimestrale d'informazione finanziaria e associativa della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant'Albano Stura la relativa tariffa. 3 Agosto anno XII conto corrente a 1,55 al mese banca8833.bcc.it t Cari soci siamo ancora capaci di leggere oltre le righe? T risti le parole chiave del nostro tempo: neppure la leggerezza dell estate riesce a strappare un sorriso, a risollevare il morale. Tra le pagine dei giornali l uomo non è più artefice, ma gli viene riservato il ruolo della vittima, del protagonista di parabole discendenti, dei casi finiti in tragedia. Come uomo rimango attonito leggendo dei piccoli imprenditori, commercianti, padri di famiglia che si sono privati della vita, perché non hanno trovato alternativa al crollo finanziario o alla disoccupazione. E tra le righe degli articoli giornalistici, tra le parole ascoltate al telegiornale percepisco la condanna implicita alle aziende che erogano il credito perché, negando prestiti, non hanno concesso a costoro di sopravvivere. Come sapete, però, sono un amministratore di una banca, anzi il Presidente della Vostra Bcc, e devo dirvi che non è facile concedere credito a chi non ha i numeri per meritarlo, salvo incorrere poi nelle sanzioni della Banca d Italia in caso di controlli o peggio ancora mettere in serio pericolo la sopravvivenza della Banca stessa. Negli anni sessanta Domenico Modugno, considerato il padre dei cantautori italiani nonché autore ed interprete tra i più grandi d Europa, cantava un motivo destinato a divenire un successo intramontabile: ma guarda intorno a te, che doni ti hanno fatto: ti hanno inventato il mare. Eh! Tu dici non ho niente. Ti sembra niente il sole! La vita l amore Meraviglioso, il bene di una donna che ama solo te. Meraviglioso, la luce di un mattino, l abbraccio di un amico, il viso di un bambino, meraviglioso... Ebbene, tutto questo è ancora validissimo. Non c è niente in questo mondo terreno più prezioso della vita e non c è niente che possa giustificare un suicidio se non un decadimento psicologico. Provate a pensare che cosa avrebbero dovuto fare i soldati ventenni mandati al macello, in prima linea, nelle guerre succedutesi nei secoli! O cosa dovrebbe fare un ragazzo condannato per tutta la vita sulla sedia a rotelle, magari per un incidente che non ha neppure causato lui! O ancora chi perde la vista per malattie incurabili, chi è bloccato in un letto d ospedale Potrei andare avanti per ore ad elencare situazioni tristi. Ne sono convinto: quando uno giunge a una decisione tanto estrema non può essere una persona ancora equilibrata ed io non sono il più titolato a disqui- sire sulle motivazioni. Ma di una cosa sono certo: non si può addossare la colpa alle banche, che di questi tempi hanno già un bel da fare per rimanere in piedi e, nel caso di quelle di Credito Cooperativo, a rispettare e onorare la fiducia dei Soci. Andiamo allora oltre i ritornelli dei sottotitoli e proviamo a leggere oltre le righe, forse l estate sarà meno cupa. 3

3 editoriale Fino a una decina di anni fa caffè e giornale erano un bel modo di iniziare la giornata, un ultimo momento di relax e di riflessione prima di essere completamente assorbiti dalla frenesia del lavoro. Ricordo con precisione che sul finire degli anni '80 La Stampa di Torino titolava in terza pagina: È ora che gli Italiani pensino seriamente alla seconda casa e alla barca. Messaggio chiaro, positivo, che faceva pensare con ottimismo a un promettente futuro di serenità e benessere. Io non so se il gioco del tempo mi fa apparire le cose passate più lievi, ma ho la netta sensazione che anche la cronaca nera fosse meno cupa, che ci fosse meno violenza, che le persone avessero progetti e soprattutto speranze. Sono passati trent anni da quegli anni '80: il rapporto deficit/pil è passato dal 50 al 120%; gli Italiani hanno imparato tutto sullo spread e sulla spending review, sono grandi esperti di fiscal compact e dissertano di recessione e ripresa. La seconda casa, però, è spesso un miraggio, - a volte anche la prima è incerta - alla barca possono continuare a pensare e un giovane su tre è senza lavoro. Che tristezza! Ci hanno tolto anche la gioia di sognare ed è meglio, per non rovinarci la giornata, lasciar perdere la lettura mattutina dei quotidiani. 4 Il Direttore Claudio Porello Giovani marinai non in balia delle correnti Tuttavia la Vostra Bcc ha inaugurato lunedì 2 luglio la sua 19ª filiale a Torino, in piazza Gran Madre di Dio. La quarta in città: una tacca in più sul calcio della sua pistola, vecchio capitano - come simpaticamente mi ha scritto via una cara amica. Credetemi: anche per il sottoscritto che già c'era all apertura della prima filiale nell ormai lontano 1990, quella tacca in più è ancora una grande emozione, un bel modo di dare speranza ai nostri giovani e a tutti i colleghi che giornalmente si prodigano affinché la Bcc cresca, migliori e prosegua la sua opera. Vorrei ragionare con Voi soci sul fatto che su un organico di 103 persone otto di loro hanno meno di trent anni il 7,7% ed altri cinquanta un età compresa tra i trenta e i quarant'anni il 48,5%. In totale, dunque, la grande maggioranza dei miei colleghi, per la precisione il 56%, si trova sotto la soglia dei 40. Perché e importante questo dato? Perché è la prova inconfutabile che la Nostra Bcc non ha fatto e non fa solo parole, ma ha concretamente investito sui giovani, scegliendo di percorrere la strada più lunga e di evitare le scorciatoie. Ha deciso di assumere diplomati e laureati senza esperienza e di farli crescere al suo interno; ne ha favorito la formazione e assecondato le inclinazioni, arrivando ad affidare a molti di loro, trentenni o poco più, importanti compiti di responsabilità. Sarebbe stato più semplice, come molti fanno, optare per quarantenni rampanti o cinquantenni con esperienza, anche provenienti da altri Istituti, e affidare loro i ruoli più delicati. Non abbiamo voluto farlo; abbiamo creduto nei giovani e offerto loro fiducia e strumenti per la crescita, certi che la loro maturazione sarebbe coincisa con lo sviluppo della nostra Bcc. Una scommessa vinta a Nichelino, Torino Due, Settimo, Torino Tre e Torino Quattro, le filiali più recenti affidate a professionalità emergenti: 17 collaboratori preparati e realizzati, con un'età media di 34 anni. Fatti, non parole: giovani cervelli per una visione sempre attuale, ma con le spalle ben protette dall esperienza dei primi assunti, degli apripista che parecchi anni fa hanno saputo far crescere la banca e che oggi formano chi guiderà l'azienda del futuro. Persone che hanno ben accolto in squadra le nuove leve e che con loro oggi sono garanzia di un equipaggio fedele e fidato, che di fronte a una decisione importante non si tira mai indietro: Vai capitano, noi siamo con te. Saluti e buone vacanze! Il banco di scuola mi stava un po stretto - sorride Andrea Rolfo - ma l entusiasmo e la serietà con cui i bambini hanno sviluppato il lavoro mi ha messo davvero a mio agio... giovani Piccole aziende di Sant Albano crescono I bambini di V Elementare presentano progetti imprenditoriali Un'idea, anche se vincente, non basta, così come non sono sufficienti buona volontà e buon senso, benché indubbiamente opportuni. Ci vogliono risorse, nel senso più ampio del termine. E, dal punto di vista bancario, le risorse si traducono in denaro da mettere a disposizione dei soci che mettono in piedi una nuova attività. Come presentarsi alla banca per proporre il proprio piano di lavoro e richiedere l eventuale finanziamento? Questa la sintesi del progetto Piccole aziende crescono messo a punto per portare nuovamente la banca a scuola, coinvolgendo i bambini più grandi. Propositiva e creativa la risposta della Scuola Primaria di Sant Albano Stura che, grazie alla preziosa collaborazione delle insegnati, ha sviluppato in maniera dettagliata quattro business plan da sottoporre all attenzione di Andrea Rolfo (nostro analista crediti e gestore per le imprese) e Federico Tomatis (responsabile della filiale di piazza) nella giornata conclusiva dell anno scolastico. Vari i settori in cui si sono cimentati i piccoli imprenditori, che hanno saputo commentare ogni progetto definendo ruoli e impegno dei componenti del team, per avviare attività destinate a valorizzare il territorio cittadino: una panetteria-pasticceria con vendita all ingrosso e al dettaglio di prodotti con e senza glutine, una discoteca diurna, con orari a misura di bambino, ove non è prevista la somministrazione di alcolici, una palestra allestita per attività di svago e relax ma anche per la riabilitazione post traumi, un agriturismo con annesso maneggio destinato all ippoterapia. Il banco di scuola mi stava un po stretto sorride Andrea Rolfo ma l entusiasmo e la serietà con cui i bambini hanno sviluppato il lavoro mi ha messo davvero a mio agio. Nessun aspetto è stato trascurato: dalla presentazione dell idea alla definizione della struttura organizzativa, dall identificazione del target di riferimento alla promozione dell attività, senza tralasciare aspetti essenziali quali il fabbisogno finanziario, di risorse umane, le voci di costo e il possibile prospetto di profitto. A me il compito di individuare punti di forza e criticità delle future realtà produttive, per trasmettere ai ragazzi la necessità di alcuni requisiti fondamentali, quali senso critico, responsabilità, concretezza, da unire poi a competenza e progettualità. Appurata la bontà del progetto, non restava che valutare la concessione del finanziamento e stilare il piano di ammortamento per definire modalità e tempi di restituzione del denaro. Questa operazione risultava possibile soltanto se la capacità di restituzione del debito fosse stata ben ponderata dai ragazzi, che dovevano essere in grado di sostenere le spese di gestione e prosecuzione dell attività. Anche su questo tema precisa Federico Tomatis gli alunni hanno dimostrato consapevolezza e soprattutto lungimiranza. 5

4 Autorizzare il finanziamento è stato un onore, posto che la serietà degli interlocutori non si poneva davvero in discussione. Inoltre soddisfare la loro curiosità di entrare in banca è stato un piacere: il caveau della nostra filiale, imponente e misterioso, si è rivelato un luogo suggestivo che ben mi ha aiutato a chiarire ai bambini quell aspetto di garanzia e sicurezza ancora così caro per la nostra banca. Un passo in più quello compiuto durante quest anno scolastico con la Scuola di Sant Albano, che amplia un percorso di collaborazione avviato la scorsa primavera a beneficio degli alunni più piccoli. Un altro passo gratificante, che lascia aperto il cammino. Il fascino dei libri Buon successo di pubblico per la XXX Mostra del Libro di Carmagnola CIAK si gira! Risparmio scena seconda La filiale di Casalgrasso si trasferisce alle Elementari L anno scorso l abbiamo definito un esperimento riuscito, lo sviluppo di un idea che ben si presta a contesti didattici differenti: dalla rivisitazione della favola de La Cicala e la Formica - che conferisce alla banca un ruolo di interlocutore attivo a beneficio delle formiche operose, ma anche delle cicale leziose - è nata la traccia di un lavoro condiviso quest anno con le insegnanti della Scuola Elementare di Casalgrasso. La risposta della scuola - commenta Loredana Peiretti, responsabile della filiale di piazza - è stata sorprendente e creativa. Rispetto al copione fornito, le maestre hanno scelto di dividere 6 la totalità dei 48 alunni in tre gruppi, che hanno interpretato con acume e maestria i ruoli assegnati. Alle formiche sagge e solerti delle classi I è toccato il delicato compito di bacchettare le loro compagne cicale frivole e poche avvedute, incapaci di mettere qualche provvista da parte per l inverno. Il gruppo di cicale più attente e ambiziose di II ha avuto modo di mettere a frutto il prezioso talento, esibendosi a favore del pubblico, per incassare la somma necessaria ad acquisire una certa stabilità finanziaria e ottenere poi il prestito per rinnovare l abbigliamento e gli strumenti musicali. Le indaffarate formiche di III hanno mostrato uno spiccato senso per gli affari, traendo concreti vantaggi dall accumulo di un bel gruzzolo che ha fruttato interessi da spendere anche per togliesi qualche sfizio. Infine i navigati e facoltosi musicisti di IV e V hanno dato prova di un ottima credibilità imprenditoriale, tale da concedere loro un finanziamento ingente, con la relativa richiesta di provvedere regolarmente al saldo delle rate, per mettere in piedi un vero e proprio complesso artistico. Degna conclusione del laboratorio divenuto spettacolo, l esibizione canora che ha coinvolto bambini, maestre, ma anche il Sindaco e gli altri ospiti presenti: sulle note della celebre Nel blu dipinto di blu è stata subito festa. Per il buon esito dell iniziativa preziosa e fondamentale è stata la capacità delle maestre di indirizzare le idee dei bambini, fantasiosi e propositivi, verso l obiettivo di avvicinarli al contesto bancario, rappresentato con semplicità da un ufficio allestito per la nostra responsabile di filiale all interno della sala mensa della scuola. La vicinanza reale tra lo sportello Bcc e i locali della scuola, l uno di fronte agli altri, rende già familiare ai bambini la nostra presenza sul territorio, ma tradurre in favola, canto, gioco la normale operatività bancaria ha conferito un valore di comprensione immediata. Confesso che quest esperienza conclude la collega Peiretti mi mancava: dopo oltre 20 anni di lavoro con clienti adulti, l attenzione che mi hanno riservato i bambini mi ha sorpreso ed emozionato. Puntuali nelle richieste, consapevoli delle potenzialità, precisi nel linguaggio, senza mai perdere il piacere del gioco. Hanno saputo trasmettermi l entusiasmo e l impegno con cui si sono preparati coinvolgendomi in maniera spontanea; mi è bastato semplicemente prendere parte all atmosfera di festa, conclusasi poi con la divertente esplorazione dei locali di filiale. Tra gli appuntamenti più significativi della primavera carmagnolese di certo la XXX Mostra del Libro per bambini e ragazzi resterà un piacevole ricordo nella memoria di molte famiglie. Una settimana di fine aprile durante la quale l'austera cornice degli Antichi Bastioni si è animata di voci curiose e sguardi intenti di piccoli e grandi, rapiti dal racconto di storie fantastiche e avvincenti. Perfettamente riuscito il binomio didattica-intrattenimento, sviluppato dagli organizzatori - uno per tutti, la libreria La Torre di Babele - grazie alla proposta di laboratori di lettura e brevi lezioni di giornalismo rivolte a alunni delle scuole materne, elementari e medie cittadine. Aperte al pubblico e particolarmente gradite le letture di brevi storie illustrate capaci di mantenere desta l'attenzione anche degli uditori di età compresa tra 2 e 5 anni. La formula univa elementi semplici ma molto efficaci: una valigia magica da cui sfilare disegni colorati per dar vita e movimento ai personaggi della storia, animati dalla voce narrante. Interessante e di alto profilo, sia sul piano dei contenuti che su quello dell'interpretazione, il programma di spettacoli: alcuni interpretati da studenti delle scuole medie di Villastellone, nell'ambito del progetto artistico-didattico Da bambino a bambino, ed altri messi in scena da professionisti torinesi. Un progetto ambizioso, che ha richiesto impegno, idee e risorse per fornire alla città uno strumento concreto e divertente per avvicinare i bambini alla lettura e all'arte teatrale. Positivo il riscontro dei Carmagnolesi, che in molti hanno sfruttato con piacere l'occasione di godere con i propri figli del fascino della lettura e della magia di uno spettacolo. 7

5 Ceramiche d autore Laboratorio di ceramica alla Scuola dell Infanzia di Sant Albano Stura 8 Che i bambini amino lavorare con materiali plasmabili è un dato di fatto; che poi le mamme si mettano le mani nei capelli al momento di smacchiare magliette più variopinte del costume di Arlecchino, anche questa è una certezza. Ma vogliamo discutere sulla soddisfazione? Questo tipo di attività procura ai piccoli un immediato piacere e offre loro un importante risvolto simbolico: l opportunità di sentirsi protagonisti nel modellare la realtà esterna e la consapevolezza che ogni loro azione lascia un impronta. Tale implicazione di carattere psicopedagogico è ben nota alle insegnanti della Scuola dell Infanzia di Sant Albano Stura, che hanno proposto l attivazione di un laboratorio artistico di manipolazione della creta per evidenziare durante l anno scolastico appena concluso aspetti didattici inerenti senso motorio, manualità e fantasia. Immediata la familiarità con gli attrezzi per la modellazione: mattarello e stampini di varie forme, per stendere la pasta sul tavolo e ricavare sagome ideali per creare statuine da appendere, decorazioni per l albero di Natale, pulcini augurali di Pasqua, portachiavi per i papà, collanine per le mamme. Un esperienza nata con l intenzione di soddisfare il bisogno di creare e di esprimersi degli alunni, guidati alla scoperta, a livello sensoriale, di caratteristiche di diversi materiali e a cogliere le differenze tra opere di tipo bidimensionale e tridimensionale. Messa a frutto, inoltre, la curiosità di trasformare e modificare il proprio elaborato che, in virtù della materia argillosa, può mutare per consistenza e dimensione prima della definitiva cottura. La proposta di laboratori dedicati ai bambini piccoli traduce un principio didattico basato sul valore dell esperienza diretta ed è funzionale alla formazione della personalità del singolo che immagazzina un vissuto destinato a rimanere vivo nel ricordo. Creatori di identità Esperienza e innovazione per eventi, pubblicità, comunicazione istituzionale Rendere unico un prodotto, un servizio, un marchio: ecco la missione di Be Brand. Dare identità, costruendo l immagine di marca non solo attraverso un nome o un logo, ma creando uno stile. Per una grande azienda come per una piccola realtà: ogni sfida si trasforma in un progetto concreto perché alla base del lavoro di Be Brand c è una piattaforma creativa. Una piattaforma fatta di conoscenze, esperienze, idee su cui si innestano sempre nuovi pensieri, nuove visioni. Una piattaforma fatta soprattutto di persone: Diego Romar, già direttore creativo in importanti agenzie di pubblicità, e Dario Osella, un passato nel settore comunicazione di Fiat Group. Si sono conosciuti per caso, hanno prima apprezzato le rispettive competenze, poi sono diventati amici e hanno deciso di scommettere su loro stessi. Anzi, sulla forza che, insieme, le loro professionalità avrebbero scatenato. L inaugurazione del più grande truck center del Nord-Est a Verona per Iveco, con un evento di livello internazionale che ha richiamato giornalisti da tutto il mondo; il nuovo allestimento per le sedi di Skylogic, impresa leader nella tecnologia broadcast per le trasmissioni televisive; la collaborazione con la Città di Venaria per la partenza del Giro d Italia e il Comune di Torino per la promozione di rassegne culturali; il portale web del progetto In contract del Centro Estero per l Internazionalizzazione Piemonte: sono solo alcuni esempi dei progetti conclusi con successo da Be Brand, la cui sede è a Torino in via Ventimiglia. Affrontiamo ogni lavoro con grande passione dice Diego -. Da una parte, aziende ascoltiamo quali siano le necessità di comunicazione del cliente; dall altra ci sforziamo di proporre elementi originali, in linea con le esigenze di chi si rivolge a noi, ma che assicurino una comunicazione efficace. Per questo siamo molto rigorosi nella preparazione, nell organizzazione e realizzazione di ogni progetto interviene Dario -. Quello della piattaforma creativa non è solo uno slogan, ma un metodo di lavoro che consente di attivare, per ogni singolo incarico, un team di persone qualificate per affrontare con le professionalità migliori ogni aspetto dell idea. Ciò assicura una totale flessibilità: l attenzione ai dettagli e la precisione in ogni campagna di comunicazione. Ciò avviene nei diversi settori con cui veniamo a contatto precisa Dario -. La nostra attività principale si sviluppa nei comparti dell automotive, del food e della comunicazione istituzionale e per gli enti pubblici, ma siamo pronti ad affrontare qualsiasi esigenza. In un rapporto con i clienti sempre orientato alle persone e alle loro specificità. Non è un caso che Be Brand sia anche attenta al sociale: parallelamente agli altri impegni, Diego 9

6 e Dario stanno studiando un portale che utilizza le nuove tecnologie di comunicazione web 2.0 per migliorare l accessibilità al territorio con particolare attenzione agli utenti deboli o con problemi di mobilità.trovare fondi a sostegno di questo progetto non è facile: un altra sfida che Be Brand sta affrontando con fiducia. Dario e Diego Si dice che la differenza la facciano le persone. Si dice anche che tutti sappiano fare comunicazione o sarebbe più corretto affermare che tutti ritengono sia un mestiere semplice. Lasciamo da parte i cognomi, la gavetta, la competenza acquisita sul campo e la formazione mai interrotta: consideriamo soltanto Dario, meticoloso e riflessivo, e Diego, critico e propositivo. Il primo italiano, il secondo argentino: età non troppo dissimili, carriere affini per settore, distinte per esperienze. Al confronto con soltanto uno dei due pare manchi un pezzo: il punto di vista dell altro, capace di ampliare il raggio in merito al target di riferimento, alla location, alle sfumature sempre fondamentali. Non si tratta di sminuire l uno il sapere dell altro, è più saggio metterlo in comune, per dare quel tocco di originalità che davvero fa la differenza. Dario Dal Gran Bar al GranBike A Torino la pausa si fa in bicicletta Diego La.Eco.Vet. qualità e formazione anche nel settore non-food A Carmagnola un laboratorio di analisi, consulenza e sicurezza sul lavoro Nel 1990 sembrava una pazzia aprire un laboratorio per affiancare le industrie alimentari nel garantire la sicurezza e la qualità dei cibi. Oggi, la professionalità del nostro personale, la maggior sensibilità verso questi temi e la capillarità dei servizi che offriamo fanno sì che, pur in tempi di crisi, il lavoro non manchi e sia fonte di gratificazione. A parlare è la dottoressa Rosella Badino, titolare del laboratorio La.Eco.Vet. in via San Francesco di Sales a Carmagnola. La sua è una storia di crescita costante, di investimenti in conoscenza e formazione, di continui aggiornamenti per offrire ai clienti un supporto certo e qualificato per tutte le analisi microbiologiche, chimiche, alimentari, zootecniche, ambientali ed ecologiche: dall industria al supermercato, dalla mensa alla piccola macelleria per il settore agroalimentare, dalla classificazione dei rifiuti alle acque di scarico di grandi imprese, dalla sicurezza Nel salotto torinese sorto intorno alla Gran Madre di Dio tutto è gran, per buon auspicio, per imitazione o semplicemente perché la fantasia a volte lascia spazio alla consuetudine. A Mario Galfione, imprenditore amante delle sfide senza mai azzardare, creatività e spirito d innovazione non mancano: anche lui ha seguito l onda del gran, presente nel nome dello storico locale della piazza e nel più recente negozio di bici, ma l idea, l arredo, il prodotto, la filosofia sono contro tendenza. Un compleanno pieno il mio sorride con fare pacato Galfione per ricominciare a cinquant anni con un biciclette e accessori pizzico di follia. Accanto a me tre amici e collaboratori esperti del mondo ciclistico: Paolo Caramellino, Antonio Ravarino e Andrea Vellano, campioni, 10 Icone GranBike per FaceBook o Skype etc Logotipo standard con sottotitolo e varianti personal trainer, appassionati che hanno sposato un nuovo modo di vivere la bicicletta. Abbiamo puntato sull eccellenza dei marchi BMC, Bergamont e Tern dei quali siamo esclusivo punto vendita a Torino, per garantire la top quality su strada e sterrato, per offrire a chi sceglie la bici da passeggio oppure per le vacanze avventurose il miglior prodotto Compatto per spazi piccoli biciclette e accessori al momento presente sul mercato. Tecnologia, maneggevolezza, design, leggerezza, robustezza sono elementi comuni alle firme che proponiamo alla clientela, sempre più curiosa ed esigente. Basta suonare il campanello e la porta svela una coreografia sorprendente: lo sguardo è subito rapito dalla moltitudine di biciclette, protagoniste indiscusse dei locali, che sbucano ammiccanti e irriverenti dalle enormi casse di legno impilate lungo le pareti. Di indubbio impatto scenico, l allestimento del negozio invita a scegliere d istinto la bici che per prima conquista l acquirente; basterà portala via con un sorriso. L opportunità di provare - precisa Mario - è sempre gradita dai nostri clienti: per un pomeriggio oppure durante il week end abbiamo a disposizione bici test per familiarizzare con il prodotto che si desidera acquistare. È molto più che un mezzo di trasporto, è una compagna di svago, di avventura, è la soluzione alla noia del traffico, alla penuria di parcheggi. È un gioiello da conservare con cura, uno sfizio, un investimento a lungo termine. Grande successo hanno ormai le bici pieghevoli, ideali per i transfer brevi in città, compatte e perfette per trovare ricovero in casa, scongiurando i furti. Presenteremo le novità BMC gamma 2013, sabato 29 e domenica 30 settembre, per dar modo al pubblico di vedere e provare in anteprima i nuovi modelli di mountain bike, corsa e urbane della casa svizzera. Appuntamento dunque - con una sorpresa speciale e gradita per tutti i soci Bcc - a fine estate al GranBike, con una tappa d obbligo al vicino Gran Bar. Dall'aperitivo alla bicicletta, in un punto vendita che, orgoglio di chi lo gestisce, è ben lontano dall essere una clinica per ciclisti. 11

7 sul lavoro alle emissioni in atmosfera per il comparto non food. La.Eco.Vet. organizza anche un servizio in casa dei clienti, in modo da prelevare direttamente in azienda i campioni che saranno poi analizzati nei vari laboratori della sede di Carmagnola. Una parte importante di questo servizio a domicilio è l affiancamento, con nostro personale qualificato, durante le visite delle autorità di controllo precisa la dottoressa Badino -. Capita poi di lavorare con famiglie o singoli privati, magari per analizzare l acqua di un pozzo, ma il nostro ambito di lavoro è vastissimo e comprende anche analisi su cosmetici o su mangimi zootecnici. Uno spazio significativo è rappresentato dalla formazione: oltre all accreditamento Accredia (l ex Sinal), abbiamo ricevuto dalla Regione Piemonte il riconoscimento come Ente Scuola, così saranno i nostri docenti qualificati a svolgere i corsi di aggiornamento per l igiene e la sicurezza direttamente presso le aziende, assicurando ai loro dipendenti una professionalità sempre aggiornata. Senza dimenticare che ci attiviamo anche per avviare le pratiche necessarie all ottenimento di riconoscimenti (Bolli CE), certificazioni serie ISO, BRC-IFS, far ottenere alle aziende stesse i finanziamenti pubblici previsti per la formazione. 12 La.Eco.Vet. è nell elenco dei laboratori riconosciuti anche dalle autorità alimentari degli Stati Uniti e del Giappone e per le imprese che vogliono esportare offre un aiuto fondamentale nella preparazione di tutta la documentazione necessaria e per la corretta stesura dei testi da pubblicare sulle etichette. Ancora la dottoressa Badino: Le incombenze sono tante, ecco perché noi per primi siamo sempre attenti a conoscere le novità legislative e tecnologiche. Lo facciamo per dare le migliori risposte alle necessità dei clienti, che ascoltiamo direttamente: chi chiama La.Eco.Vet. non trova filtri, parla direttamente con me e con i miei collaboratori così che, insieme, si trovi la soluzione migliore. Sagra del Peperone Il Programma dell'edizione 2012 La 63ª edizione della festa più importante di Carmagnola si presenta al pubblico con una grafica rinnovata che mette in risalto la pianta verde, robusta, orgogliosa del suo bel frutto. Il lavoro, tanto, quello che i coltivatori delle nostre campagna svolgono ogni anno per presentare il loro oro giallo, verde, rosso in Sagra. La soddisfazione, tanta, quella di un intera città che accompagna la fine dell estate con un appuntamento che, anche quest anno, saprà sorprendere! Venerdì 31 Agosto Inaugurazione della Sagra del Peperone 2012 sulle note della Società Filarmonica di Carmagnola ore 21,30 Esibizione dei Gruppi: - Santarè: musica elettronica italiana - Soundrise e Jessica Cochis: cover italiane e straniere Sabato 1 Settembre ore 10,00 Parco Cascina Vigna Raduno Vespistico Internazionale - 1ª Giornata manifesto definitivo.qxd 23/07/ Pagina 1 Iscrizioni e giro turistico a cura dei Vespa Club di Carmagnola e di Ceresole d Alba ore 17,00 Piazza S. Agostino - Sport in Sagra Esibizione di Ginnastica Artistica a cura A.S.D. Ginnastica Artistica e Ritmica ore 20,30 Piazza S. Agostino Premiazione atleti carmagnolesi della stagione sportiva 2011/2012 ore 20,30 Vie Cittadine - ore 21,30 Piazza S. Agostino Esizibizione Itinerante del Gruppo Caravan Orkestar: musiche balcaniche e da ogni dove ore 22,00 Piazza S. Agostino Direttamente da Zelig, Paolo Migone in: Completamente Spettinato Domenica 2 Settembre ore 8,30/12,00 Piazza S. Agostino Concorso del Peperone riservato ai produttori di peperone dell area di coltivazione del Peperone di Carmagnola, premiazione degli esemplari più pesanti dei quattro ecotipi locali: quadrato, lungo o corno di bue, trottola e "tumaticot". Premio speciale al Quadrato di Carmagnola riservato ai produttori del territorio comunale. ore 8,30 Piazza S. Agostino - ore 12,30 Piazza Martiri Raduno Vespistico Internazionale - 2ª Giornata ore 09,30/18,00 Viale Garibaldi 8 Raduno Auto Moto Storiche a cura del Gruppo Auto Moto Storiche di Carmagnola ore 9,30 Piazza S. Agostino - Punto Informativo "Carmagnola, tesoro mio!" Caccia al tesoro enigmistica e fotografica a squadre - Premiazione Domenica 9 settembre alle ore 21,00 a cura del Comune di Carmagnola ore 14,30 Via S. Pellico Stand "Donna Porcellane" Claudio Menconi - Performance del Bon Ton Gastronomico, sculture vegetali ed estratti di frutta appuntamenti Venerdì 31 Agosto - Domenica 9 Settembre

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli