AREA OMOGENEA 1 Bacini regionali LAZIO NORD

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA OMOGENEA 1 Bacini regionali LAZIO NORD"

Transcript

1 AREA OMOGENEA 1 Bacini regionali LAZIO NORD PROTEZIONE M3 PREVENZIONE M2 M2.1 Norme di pianificazione M2.2 Rilocalizzazione M2.3 Riduzione della vulnerabilità M2.4 Altre misure di conoscenza Gestione deflussi con sistemi M3.1 naturalistici M3.2 Regolazione delle portate M3.3 ARS1-Tra Aurelia e foce Tafone ARS2 - Tra il 116 ed il 93 km dell'aurelia e le foci del Marta e dell'arrone Normativa governo uso del territorio per limitazione rischio, norme PGRA-AC Regolamentazione uso del suolo- PTPR,PAI,PUCG,PRG Vincoli edificatori - PTPR,PAI,PUCG,PRG Protezione caratteri naturali del reticlo - Piano di Tutela delle acque Promozione iniziative per attuazione delocalizzazioni in aree critiche Incentivazione applicazione sistemi di sicurezza locale su singoli edifici o gruppi Indirizzi gestione territorio funzionale alla difesa idrogeologica - PAI Indirizzi per modellazioni idrologiche e idrauliche Indirizzi per studi di invarianza idraulica Indirizzi programmi manutenzione idraulica Catalogo opere idrauliche a scala regionale Sviluppo ed aggiornamento mappature di rischio Studi idraulici per modellazione e valutazione del rischio alluvioni Misure volte a limitare deflussi ripristinando e potenziando capacità di laminazione dei tratti naturali Ab regionali Interventi sul reticolo idrografico Autorità idraulica modearte Misure generali per l'ao 1 Bacini nord Autorità idraulica modearte completed Autorità idraulica modearte

2 PROTEZION ARS3 - Tra il 93 ed l'85 km dell'aurelia e la foce del Mignone, Piano generale interventi di bonifica Autorità idraulica modearte ARS4 - Tra la foce del Mignone e la foce del Rio Torto Interventi sistemazione versanti Interventi difesa costiera M3.4 Gestione delle acque superficiali Autorità idraulica modearte modearte Le misure di cui al punto b) del comma 3 dell'art.7 del D.Lgs.49/2010 sono dettagliate nei documenti prodotti da ogni singola regione del Distretto contenuti nell'elaborato "Sistema di allertamento e protezione civile" Miglioramento /potenziamento sistemi di M4.1 Sistemi di allarme previsionale previsione metereologica e di piena Miglioramento/potenziamento organizzazione Pianificazione risposta alle M4.2 presidi idraulici- protocolli ARDIS, Consorzi di emergenze bonifica ed enti coinvolti PREPARAZIONE M4 Piani di protezione civile Redazione, aggiornamenti, esercitazioni - Piano di Emergenza comune di Montalto di Castro, Bolsena, Capodimenote, Grotte di Castro, Marta, Montalto di Castro, Monte Romano, Tarquinia, Tuscania, Allumiere, Monte Romano, Tolfa, Cerveteri, Fiumicino, Santa Marinella Aggiornamento Piani di emergenza Civitavecchia, Ladispoli, Roma RISPOSTA E RIPRISTINO M5 M4.3 M5.1 M5.3 Informazione preventiva e preparazione popolazione Attività di ripristino delle condizioni preevento Programmi di sensibilizzazione e preparzione della popolazione e comunicazione - social network, programmi scolastici. Media Supporto medico, legale, assistenza al lavoro post evento Catalogo eventi alluvionali

3 AREA OMOGENEA 2 Bacini regionali LAZIO SUD PROTEZIONE M3 PREVENZIONE M2 M2.1 Norme di pianificazione M2.2 Rilocalizzazione M2.3 Riduzione della vulnerabilità M2.4 Altre misure di conoscenza Normativa governo uso del territorio per limitazione rischio, norme PGRA-AC Regolamentazione uso del suolo- PTPR,PAI,PUCG,PRG Vincoli edificatori - PTPR,PAI,PUCG,PRG Protezione caratteri naturali del reticlo - Piano di Tutela delle acque Promozione iniziative per attuazione delocalizzazioni in aree critiche Incentivazione applicazione sistemi di sicurezza locale su singoli edifici o gruppi Indirizzi gestione territorio funzionale alla difesa idrogeologica - PAI Indirizzi per modellazioni idrologiche e idrauliche Indirizzi per studi di invarianza idraulica Indirizzi programmi manutenzione idraulica Catalogo opere idrauliche a scala regionale Sviluppo ed aggiornamento mappature di rischio Studi idraulici per modellazione e valutazione del rischio alluvioni Ab regionali Misure volte a limitare deflussi ripristinando e Gestione deflussi con sistemi potenziando capacità di laminazione dei tratti naturali M3.1 naturalistici M3.2 Regolazione delle portate M3.3 Interventi sul reticolo idrografico Autorità idraulica ARS5 S.Palomba, Astura, Moscarello Autorità idraulica ARS6 - Da foce verde a foce fiume Sisto Autorità idraulica ARS7 - Fiumi Amaseno e Ufente da foce Sisto a Porto Badino ARS8 - Tra Terracina, Fondi e marina di Minturno completed Autorità idraulica Autorità idraulica

4 M3.4 Gestione delle acque superficiali Interventi sistemazione versanti Interventi difesa costiera Le misure di cui al punto b) del comma 3 dell'art.7 del D.Lgs.49/2010 sono dettagliate nei documenti prodotti da ogni singola regione del Distretto contenuti nell'elaborato "Sistema di allertamento e protezione civile" Miglioramento /potenziamento sistemi di previsione M4.1 Sistemi di allarme previsionale metereologica e di piena Miglioramento/potenziamento organizzazione presidi Pianificazione risposta alle M4.2 idraulici- protocolli ARDIS, Consorzi di bonifica ed enti emergenze coinvolti PREPARAZIONE M4 RISPOSTA E RIPRISTINO M5 M4.3 M5.1 M5.3 Piani di protezione civile Informazione preventiva e preparazione popolazione Attività di ripristino delle condizioni preevento Redazione, aggiornamenti, esercitazioni. Piano di emergenza comuni di Albano Laziale, Aprilia, Ardea, Ariccia, Bassiano, Cisterna, Cori, Lanuvio, Norma, Velletri, Latina, San Felice Circeo, Terracina, Sabaudia, Amaseno, Castro dei Volsci, Maenza, Pontinia, Rocca Secca dei Volsci, Sezze, Sonnino, Villa S. Stefano, Gaeta, Itri, formia, Minturno, Sperlonga Aggiornamento Piano di emergenza comune di Sermoneta, Priverno, Prossedi, Roccagorga, Terracina, Fondi, Monte S.Biagio, Programmi di sensibilizzazione e preparzione della popolazione e comunicazione - social network, programmi scolastici. Media Supporto medico, legale, assistenza al lavoro post evento Catalogo eventi alluvionali

5 AREA OMOGENEA 3 Bacino del Tronto - settore laziale PROTEZIONE M3 PREVENZIONE M2 M2.1 Norme di pianificazione M2.2 Rilocalizzazione M2.3 Riduzione della vulnerabilità M2.4 Altre misure di conoscenza Gestione deflussi con sistemi M3.1 naturalistici M3.2 Regolazione delle portate M3.3 Fonte del Campo - Interventi in alveo per la manutenzione ordinaria Normativa governo uso del territorio per limitazione rischio, norme PGRA-AC Regolamentazione uso del suolo- PTPR,PAI,PUCG,PRG Vincoli edificatori - PTPR,PAI,PUCG,PRG Protezione caratteri naturali del reticlo - Piano di Tutela delle acque Promozione iniziative per attuazione delocalizzazioni in aree critiche Incentivazione applicazione sistemi di sicurezza locale su singoli edifici o gruppi Indirizzi gestione territorio funzionale alla difesa idrogeologica - PAI Indirizzi per modellazioni idrologiche e idrauliche Indirizzi per studi di invarianza idraulica Indirizzi programmi manutenzione idraulica Catalogo opere idrauliche a scala regionale Sviluppo ed aggiornamento mappature di rischio Studi idraulici per modellazione e valutazione del rischio alluvioni Misure volte a limitare deflussi ripristinando e potenziando capacità di laminazione dei tratti naturali Ab regionali Interventi sul reticolo idrografico Autorità idraulica modearte messa in sicurezza e allartgamento della sezione di deflusso sulla sponda sinistra completed Autorità idraulica modearte

6 PROTEZIONE M M3.4 Gestione delle acque superficiali ricostituzione con massi d'alveo del pennello esistente, taglio selettivo alberature ripristino della sezione di deflusso dell'alveo - campate del ponte sulla nuova Salaria in loc. Grisciano Interventi sistemazione versanti Interventi difesa costiera Autorità idraulica modearte Autorità idraulica modearte modearte Le misure di cui al punto b) del comma 3 dell'art.7 del D.Lgs.49/2010 sono dettagliate nei documenti prodotti da ogni singola regione del Distretto contenuti nell'elaborato "Sistema di allertamento e protezione civile" Miglioramento /potenziamento sistemi di M4.1 Sistemi di allarme previsionale previsione metereologica e di piena Miglioramento/potenziamento organizzazione Pianificazione risposta alle M4.2 presidi idraulici- protocolli ARDIS, Consorzi di emergenze bonifica ed enti coinvolti PREPARAZIONE M4 Piani di protezione civile Redazione, aggiornamenti, esercitazioni - Piano di Emergenza comune di Montalto di Castro, Bolsena, Capodimenote, Grotte di Castro, Marta, Montalto di Castro, Monte Romano, Tarquinia, Tuscania, Allumiere, Monte Romano, Tolfa, Cerveteri, Fiumicino, Santa Marinella Aggiornamento Piani di emergenza Civitavecchia, Ladispoli, Roma RISPOSTA E RIPRISTINO M5 M4.3 M5.1 M5.3 Informazione preventiva e preparazione popolazione Attività di ripristino delle condizioni preevento Programmi di sensibilizzazione e preparzione della popolazione e comunicazione - social network, programmi scolastici. Media Supporto medico, legale, assistenza al lavoro post evento Catalogo eventi alluvionali

Programma delle misure Marzo 2016

Programma delle misure Marzo 2016 REGIONE LAZIO AUTORITA DEI BACINI REGIONALI DEL LAZIO. Distretto idrografico dell Appennino Centrale Piano di Gestione del Rischio Alluvioni (Direttiva 2007/60/CE - D. Lgs. 23 febbraio 2010, n. 49) Programma

Dettagli

IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI: LE FAMIGLIE PONTINE CHIAMATE A VERSARE QUASI 78 MILIONI DI EURO (156 MILIONI DI EURO IN TOTALE)

IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI: LE FAMIGLIE PONTINE CHIAMATE A VERSARE QUASI 78 MILIONI DI EURO (156 MILIONI DI EURO IN TOTALE) IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI: LE FAMIGLIE PONTINE CHIAMATE A VERSARE QUASI 78 MILIONI DI EURO (156 MILIONI DI EURO IN TOTALE) PER L IMU A GIUGNO IL CONTO E DI 67,5 MILIONI DI EURO,

Dettagli

Localizzazione Immobile

Localizzazione Immobile BL - STRUTTURE SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI - COMUNI DEL LAZIO (ESCLUSA ROMA CAPITALE) - Elenco provvisorio dei Dossier ammissibili senza finanziaria Numero SVLAZ-ES-2013-1323 28/09/2013 COMUNE DI CANTALUPO

Dettagli

OSSERVATORIO DIGITALE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI LATINA. Dati raccolta rifiuti dall anno 2008 all anno 2012

OSSERVATORIO DIGITALE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI LATINA. Dati raccolta rifiuti dall anno 2008 all anno 2012 OSSERVATORIO DIGITALE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI LATINA Dati raccolta rifiuti dall anno 2008 all anno 2012 D.G.R. 310/2009: PRODUZIONE R.U. E % R.D. ANNO 2008 COMUNI DELLA PROVINCIA DI LATINA rifiuti

Dettagli

DAL 9 OTTOBRE AL 10 DICEMBRE 2011

DAL 9 OTTOBRE AL 10 DICEMBRE 2011 ORTE- VARIAZIONI ORARIO TRENI LINEE: -FIRENZE; -PERUGIA; -ANCONA; ANCONA; -; ORTE-- AEROPORTO; -ALBANO/VELLETRI; -CIVITAVECCHIA; -TERRACINA; -FORMIA; -NETTUNO; - Da domenica 9 ottobre 2011, in seguito

Dettagli

OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008.

OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008. OGGETTO: L.R. 59/1980. Contributo di gestione per gli asili nido. Spesa di euro 12.290.000,00 - Capitolo H 41514. Esercizio finanziario 2008. IL DIRETTORE VISTO la L.R. n. 6/2002 Disciplina del sistema

Dettagli

RAPPORTO SULLE DICHIARAZIONI DEI REDDITI DEI PENSIONATI A CURA DELLA UIL PENSIONATI DI LATINA

RAPPORTO SULLE DICHIARAZIONI DEI REDDITI DEI PENSIONATI A CURA DELLA UIL PENSIONATI DI LATINA UNIONE ITALIANA LAVORATORI PENSIONATI SEGRETERIA TERRITORIALE 04100 LATINA VIA Romagnoli snc TEL. e Fax 0773691937 e-mail latina@uilpensionati.it IL SINDACATO DEI CITTADINI RAPPORTO SULLE DICHIARAZIONI

Dettagli

Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE

Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE Il piano di gestione del rischio di alluvioni Autorità di bacino

Dettagli

Analisi del Trasporto Pubblico Locale a livello regionale Dati del triennio Regioni del Centro Italia

Analisi del Trasporto Pubblico Locale a livello regionale Dati del triennio Regioni del Centro Italia 1553 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 80 1554 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 81 Analisi del Pubblico Locale a livello regionale 2.2 Enti committenti comunali Si riportano

Dettagli

LE MULTE NEI COMUNI DEL LAZIO Comune per Comune le sanzioni per infrazioni stradali accertate

LE MULTE NEI COMUNI DEL LAZIO Comune per Comune le sanzioni per infrazioni stradali accertate PROVINCIA: FROSINONE Acuto 3.000 1,6 Alatri 118.282 4,0 Alvito 410 0,1 Amaseno 33.443 7,6 Anagni 18.150 0,8 Aquino 1.336 0,2 Arce 465 0,1 Arpino 52.057 6,9 Atina 503.565 110,5 Ausonia 379.576 143,9 Belmonte

Dettagli

Autorità di Bacino del Fiume Arno

Autorità di Bacino del Fiume Arno BUONE NORME PER GESTIRE LE PIENE La redazione dei regolamenti di piena nel quadro normativo attuale Firenze 16 aprile 2014 Gli strumenti di pianificazione dell AdB Arno per la gestione del rischio idraulico:

Dettagli

ALLEGATO I LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO

ALLEGATO I LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO ALLEGATO I LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO 19 LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO PREMESSA Coerentemente con

Dettagli

AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA

AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA AUTORITA DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME FIORA Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Seminario Tecnico Il fiume Fiora tra la S.S. 1 ed il mare: aspetti idraulici e difesa costiera Roma, 16

Dettagli

I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO

I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO Corso di primo livello IL GEOLOGO PROFESSIONISTA NELLE ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE Roma, 11 Febbraio 2011 UNIVERSITÀ ROMA TRE I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO LUCREZIA CASTO Dirigente

Dettagli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli Alessandro Cappelli si è laureato in Ingegneria Civile, indirizzo Idraulica Ambientale, presso l'università degli Studi Roma TRE nel luglio 2002, con una Tesi di Laurea in Protezione Idraulica del Territorio

Dettagli

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE : PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE : PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO Nelle tavole seguenti si esaminano rispettivamente i valori storico-culturali e il patrimonio storico architettonico con la viabilità storica; in questo caso non si rilevano situazioni di particolare interesse.

Dettagli

Aspetti geologici nella pianificazione

Aspetti geologici nella pianificazione Associazione Nazionale Urbanisti e Pianificatori Territoriali e Ambientali con il patrocinio di Comune di Este Consorzio di Bonifica Adige Euganeo PREVENZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO: PREVENZIONE UN COMPITO

Dettagli

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni Il rischio idraulico Giuseppe Simoni Servizio Tecnico Bacino Reno REGIONE EMILIA-ROMAGNA Il rischio da eventi naturali CONCETTI FONDAMENTALI 1) Il RISCHIO è il prodotto di più fattori : - PERICOLOSITA

Dettagli

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) I INCONTRO PUBBLICO PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore

Dettagli

REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO

REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO REGIONE LAZIO ASSESSORATO AL TURISMO E MARKETING DEL MADE IN LAZIO Avviso pubblico per manifestazione d interesse. Concessione di contributi per la valorizzazione turistica del litorale del Lazio Premesso

Dettagli

Premessa 23/05/2014 2

Premessa 23/05/2014 2 Regione Toscana NORMATIVA sulla DIFESA DEL SUOLO Legge Reg. 27 dicembre 2012 n. 79 Nuova Disciplina in materia di Consorzi di bonifica. Modifiche (Ver. alla l.r. 69/2008 e alla l.r. 91/98. 1.0) Abrogazione

Dettagli

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari di LATINA. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri

INFORMASALUTE. I Servizi Sanitari di LATINA. e Provincia. Accesso al Servizio Sanitario Nazionale per i Cittadini stranieri Progetto co-finanziato dall Unione Europea Istituto Nazionale Salute, Migrazioni e Povertà Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e Comunicazione Ministero dell Interno Dipartimento per

Dettagli

Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale

Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale Il processo di partecipazione e le ricadute del Piano di gestione del rischio di alluvioni sulla pianificazione territoriale D. Fossati D.G. Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Valutazione e gestione

Dettagli

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Autore: Alberto Meucci Titolo di Laurea: Laurea Triennale in Ingegneria Civile Università: Facoltà di Ingegneria

Dettagli

IL CENTRO FUNZIONALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

IL CENTRO FUNZIONALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IL CENTRO FUNZIONALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PREVISIONE Attività diretta allo studio ed alla determinazione dei fenomeni calamitosi, alla identificazione dei rischi, ed alla individuazione delle zone

Dettagli

Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore

Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore Invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Reticolo idrico minore Dario Fossati UO Difesa del suolo ACQUA E SVILUPPO SOSTENIBILE - 20 MARZO 2015 I problemi delle aree urbanizzate (ridotta

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

Bando Progetti innovativi di sostegno ai sistemi produttive delle imprese di Regione Lazio

Bando Progetti innovativi di sostegno ai sistemi produttive delle imprese di Regione Lazio Bando ProgettiinnovatividisostegnoaisistemiproduttivedelleimpresediRegioneLazio RisorsestanziateafavoredellaRegioneLaziodalMinistero Entefinanziatore dellosviluppoeconomico(1.949.400,00euro)e,perlaquota

Dettagli

LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO

LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE LAZIO PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO ED IDRAULICO REGIONE LAZIO Dipartimento Territorio Direzione Regionale Ambiente e Cooperazione tra i Popoli Ufficio Idrografico e Mareografico - Area 2S/09 CENTRO FUNZIONALE REGIONALE LE ZONE DI ALLERTA DELLA REGIONE

Dettagli

Orario in vigore dal 14 Dic 2011 al 22 Dic 2011 pag. 1/28 DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO 16: : :50 NS 20:05 SA 20:40 NS

Orario in vigore dal 14 Dic 2011 al 22 Dic 2011 pag. 1/28 DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO 16: : :50 NS 20:05 SA 20:40 NS Orario in vigore dal 14 Dic 2011 al 22 Dic 2011 pag. 1/28 Partenze Da Latina Staz.FS, Latina Scalo FS DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Bassiano p.zza G.Matteotti 05:05. 05:25. 06:00. 06:45. 07:10. 08:15.

Dettagli

Il rischio idrogeologico nel Lazio

Il rischio idrogeologico nel Lazio Il rischio idrogeologico nel Lazio Geol. Tiziana Guida Consigliere dell Ordine dei Geologi del Lazio Il territorio della Regione Lazio, per la sua conformazione morfologica, si presta a varie tipologie

Dettagli

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Stefano Vergante Dipartimento Ambiente Settore Protezione Civile ed Emergenza IL QUADRO NORMATIVO Direttiva

Dettagli

Comune di LADISPOLI N. Abitanti 37.293 Lunghezza litorale mt.

Comune di LADISPOLI N. Abitanti 37.293 Lunghezza litorale mt. Comune di LADISPOLI N. Abitanti 37.293 Lunghezza litorale mt. A B C D E F G H I J K L M N. Località Titolare Concessione 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Dettagli

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Piano di Gestione delle Acque I Aggiornamento Rapporto tra PDGAcque e altri piani di indirizzo: PDGAlluvioni, Piano di Sviluppo Rurale, Piano di Indirizzo

Dettagli

Risorse telematiche di pianificazione Sito internet di Protezione civile per il monitoraggio

Risorse telematiche di pianificazione Sito internet di Protezione civile per il monitoraggio Corso di formazione per professionisti e tecnici per la redazione dei piani di emergenza Risorse telematiche di pianificazione Sito internet di Protezione civile per il monitoraggio Ing. Maurizio Molari

Dettagli

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Dipartimento Risorse Forestali e Montane Servizio Bacini Montani PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI Valutazione

Dettagli

Disciplina organica in materia di difesa del suolo e di utilizzazione delle acque

Disciplina organica in materia di difesa del suolo e di utilizzazione delle acque Legge regionale n.11, 29 aprile 2015 Disciplina organica in materia di difesa del suolo e di 1 QUADRO NORMATIVO NAZIONALE E COMUNITARIO Regio decreto 523/1904 (testo unico sulle opere idrauliche) Legge

Dettagli

PROGRAMMA DI AZIONE GESTIONE IDRAULICO-MORFOLOGICA DEL FIUME TREBBIA. BOZZA DI DISCUSSIONE Marzo 2016

PROGRAMMA DI AZIONE GESTIONE IDRAULICO-MORFOLOGICA DEL FIUME TREBBIA. BOZZA DI DISCUSSIONE Marzo 2016 VERSO IL CONTRATTO DI FIUME DEL TREBBIA PROGRAMMA DI AZIONE GESTIONE IDRAULICO-MORFOLOGICA DEL FIUME TREBBIA DI DISCUSSIONE Marzo 2016 Pagina 1 1 PREMESSA... 4 2 PROGRAMMA DI AZIONE PRIMA... 5 2.1 AZIONI

Dettagli

D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni.

D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni. D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni. Piano di Gestione del Rischio Alluvioni dicembre 2013 A cura di: Direzione

Dettagli

COMUNE di SAN FELICE CIRCEO PROVINCIA di LATINA

COMUNE di SAN FELICE CIRCEO PROVINCIA di LATINA COMUNE di SAN FELICE CIRCEO PROVINCIA di LATINA RASSEGNA STAMPA 23 febbraio 2007 Muore dopo una breve agonia, organi donati Il Tempo pag.3 Da Regione 14 milioni per piccoli comuni di Latina On Line news

Dettagli

Territorio e popolazione

Territorio e popolazione Territorio e popolazione La provincia di Latina si estende per 2.250 kmq, è costituita da 33 comuni e una popolazione residente di 569.664 abitanti (Maschi 280.314 e Femmine 289.350), di cui 42.821 stranieri

Dettagli

Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni

Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni Mappatura della pericolosità e del rischio alluvionale Bacini liguri Cinzia Rossi Regione Liguria - Settore

Dettagli

CURRICULUM Francesco Baglione

CURRICULUM Francesco Baglione CURRICULUM Arch.MM Francesco Baglione Studio Architettura Dott. Arch. Francesco Baglione via Regina Camilla 9-04015 Priverno (Latina) Italy Tel. +39.0773.903882 Fax +39.0773.905242 Indirizzo posta elettronica

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA

CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE RASSEGNA STAMPA 17 DICEMBRE 2014 Ufficio Segreteria E-mail: consorzio@acquerisorgive.it Sede legale: VIA ROVERETO, 12-30174 VENEZIA - COD. FISC. 94072730271 Web: www.acquerisorgive.it

Dettagli

Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013

Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013 Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013 Il piano di gestione del rischio di alluvioni Autorità di bacino distrettuali

Dettagli

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013 OBIETTIVO APPENNINO Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali Alghero 8-10 maggio 2013 L.R. 5/2009 Riordino regionale dei consorzi - da 16 a 8 L.R. 06 luglio 2012, n. 7 ha fornito

Dettagli

INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO

INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO Ingegneria Sanitaria Ambientale Previsione di Rischio Alluvione Progettazione Geotecnica Pianificazione Urbanistica Difesa del Territorio Sistemazioni Ambientali Trasporto degli Inquinanti Progettazione

Dettagli

ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI LATINA

ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI LATINA ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI Presenze Settembre 2008 Previsioni Ottobre Novembre -Dicembre 2008 Trend Risultati Periodo della rilevazione: 26/09/2008-14/10/2008

Dettagli

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano D. Fossati U.O. Difesa del suolo Dalle esondazioni alla sicurezza idraulica

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

Orario in vigore dal 07 Jan 2016 al 28 Feb 2016 pag. 1/48. Partenze Da Latina DESTINAZIONE LUN-VEN SABATO FESTIVO

Orario in vigore dal 07 Jan 2016 al 28 Feb 2016 pag. 1/48. Partenze Da Latina DESTINAZIONE LUN-VEN SABATO FESTIVO Orario in vigore dal 07 Jan 2016 al 28 Feb 2016 pag. 1/48 Partenze Da Latina Staz.FS, Latina Scalo FS DESTINAZIONE LUN-VEN SABATO FESTIVO per Bassiano p.zza G.Matteotti 04:59 1.. 05:17 1.. 05:52 1.. 06:37

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo Patrocinio Confindustria Foggia Foggia 21/11/2006 Relatore: Ing. Dario Tricoli PROGRAMMA

Dettagli

ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI LATINA

ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI LATINA ANDAMENTO DELLE PRESENZE/PRENOTAZIONI NEL SETTORE B&B DELLA PROVINCIA DI Presenze Luglio - Agosto 2008 Previsioni Settembre Ottobre 2008 Dato consuntivo del Focus 15 Agosto 2008 Risultati Periodo della

Dettagli

Master di II Livello in. Relazione finale attività di Tirocinio

Master di II Livello in. Relazione finale attività di Tirocinio Centro di Ricerca CERI Previsione, Prevenzione e Controllo dei Rischi Geologici Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Master di II Livello in Analisi e mitigazione del rischio idrogeologico

Dettagli

FOCI NEL LAZIO L'INQUINAMENTO CHE VIENE DAI FIUMI

FOCI NEL LAZIO L'INQUINAMENTO CHE VIENE DAI FIUMI FOCI NEL LAZIO L'INQUINAMENTO CHE VIENE DAI FIUMI Foce del Canale Santa Anastasia a Fondi (Latina) Come sta il nostro mare? È ovviamente questa la domanda che i volontari di Legambiente Lazio a bordo della

Dettagli

FEDERAZIONI REGIONALI LAZIO Federazioni Provinciali Latina

FEDERAZIONI REGIONALI LAZIO Federazioni Provinciali Latina Latina, 21 ottobre 2015 OGGETTO: Consorzio di Bonifica dell Agro Pontino. Proclamazione sciopero intera giornata lavorativa giorno martedì 3 novembre 2015 UFFICIO DI GABINETTO PREFETTO DI ROMA giovanni.borrelli@interno.it

Dettagli

Partenze Da Laurentina [Metro B]

Partenze Da Laurentina [Metro B] Orario in vigore dal 27 Apr 2015 al 08 Jun 2015 pag. 1/28 Laurentina Metro B, Roma Partenze Da Laurentina [Metro B] DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Albano Laziale p.zza Mazzini 14:40 NS 14:50 a 16:40

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI PER LAVORATORI OCCUPATI I CORSI RIENTRANO NELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGETTO REGIONALE VASI COMUNICANTI

CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI PER LAVORATORI OCCUPATI I CORSI RIENTRANO NELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGETTO REGIONALE VASI COMUNICANTI CORSI DI FORMAZIONE FINANZIATI PER LAVORATORI OCCUPATI I CORSI RIENTRANO NELL OFFERTA FORMATIVA DEL PROGETTO REGIONALE VASI COMUNICANTI SEDE DI SVOLGIMENTO : CENTRO EUROPEO DI STUDI MANAGERIALI LATINA

Dettagli

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE DELLA CONVENZIONE

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE DELLA CONVENZIONE CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLE MARCHE E IL CORPO FORESTALE DELLO STATO, PER L'ORGANIZZAZIONE, LA GESTIONE E IL MONITORAGGIO

Dettagli

Atti parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE

Atti parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE Atti parlamentari - 1 - Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E DAL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

Dettagli

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo.

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo. Titolo Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014 Tipo Rapporto Dipartimento Difesa del Suolo/ Servizio geologico d Italia Servizio Istruttorie, Piani di Bacino e Raccolta Dati Redatto

Dettagli

Tavola 19.1 Distribuzione Banche e sportelli per gruppi istituzionali di banche e per provincia - Anni 2002-2003-2004 di cui: Totale

Tavola 19.1 Distribuzione Banche e sportelli per gruppi istituzionali di banche e per provincia - Anni 2002-2003-2004 di cui: Totale Credito 19 CREDITO La presente sezione riporta i dati statistici di fonte Banca d Italia relativi al settore Credito nel Lazio. In particolare riporta i dati relativi all offerta di Banche e Sportelli,

Dettagli

Indirizzi normativi per l invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri

Indirizzi normativi per l invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Giornata di studio Gestione Sostenibile delle Acque Meteoriche Urbane Indirizzi normativi per l invarianza idraulica degli insediamenti esistenti e futuri Dario Fossati, Raffaele Occhi, Roberta Cotignola,

Dettagli

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa del nostro Appennino

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa del nostro Appennino Comitato alluvione 11 Giugno 2011 onlus Il dissesto nell Appennino di Parma programmiamo la prevenzione Fornovo, Biblioteca Comunale, 20 Maggio 2014 IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa

Dettagli

PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO ALLUVIONI

PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO ALLUVIONI CONVEGNO NAZIONALE ACQUA DI QUALITA E SICUREZZA IDRAULICA PIANO DI GESTIONE DEL RISCHIO ALLUVIONI Monica Guida - Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica Maurizio Mainetti - Agenzia Regionale

Dettagli

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Revisione Data revisione Archivio.

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Revisione Data revisione Archivio. Titolo Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014 Tipo Rapporto Dipartimento Difesa del Suolo/ Servizio geologico d Italia Servizio Istruttorie, Piani di Bacino e Raccolta Dati Redatto

Dettagli

Partenze Da Civitavecchia

Partenze Da Civitavecchia Orario in vigore dal 24 Jun 2013 al 28 Jul 2013 pag. 1/28 Partenze Da Civitavecchia Braccianese Claudia /Dep.Cotral, Civitavecchia DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Allumiere p.zza della Repubblica 06:20

Dettagli

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Il sistema di allertamento regionale

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Il sistema di allertamento regionale Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Il sistema di allertamento regionale IL QUADRO NORMATIVO Direttiva europea 2007/60: Relativa alla valutazione

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA DI BONIFICA 2015

PIANO DELLE ATTIVITA DI BONIFICA 2015 SEDE LEGALE: Via degli Speziali 17 Loc. Venturina Terme 57021 CAMPIGLIA MARITTIMA (LI) Telefono: +39 0565 85761 Fax: +39 0565 857690 Posta Certificata: cbaltamaremma@pcert.it - consorzio@pec.collinelivornesi.it

Dettagli

L'utilizzo della modellistica idrologica ed idrodinamica da parte del sistema delle Agenzie Ambientali RISULTATI DELL'ATTIVITÀ DI RICOGNIZIONE

L'utilizzo della modellistica idrologica ed idrodinamica da parte del sistema delle Agenzie Ambientali RISULTATI DELL'ATTIVITÀ DI RICOGNIZIONE SIMULARE CONVIENE! I modelli ambientali strumento di previsione e pianificazione L'utilizzo della modellistica idrologica ed idrodinamica da parte del sistema delle Agenzie Ambientali RISULTATI DELL'ATTIVITÀ

Dettagli

Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale

Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale Con il patrocinio di Relatore: Antonio Rusconi, Ingegnere, Gruppo 183, Roma L alluvione del novembre 1966 nel Distretto Nord-Orientale

Dettagli

SOMMARIO DEGLI INTERVENTI

SOMMARIO DEGLI INTERVENTI L azione della Regione Lazio per la riqualificazione turistica del litorale SOMMARIO DEGLI INTERVENTI La Regione interviene sulla riqualificazione del litorale mediante tre strumenti principali: la Legge

Dettagli

Partenze Da Terracina

Partenze Da Terracina Escluso 15 Agosto pag. 1/24 p.zza IV Novembre, Borgo Hermada Partenze Da Terracina DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Latina v.le Le Corbusier 06:10 1 1. Mediana Campo Di Grano Bv - Casal Guarda per Roma

Dettagli

Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici

Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici Rilevazione assenze dei dipendenti pubblici DICEMBRE 2009 REGIONE LAZIO (Dicembre ) (1/4) COMUNE DI ANGUILLARA SABAZIA -67,0 AZIENDA UNIVERSITARIA POLICLINICO S.ANDREA -64,6 COMUNE DI PRIVERNO -55,2 AMMINISTRAZIONE

Dettagli

5. COMPRENSORIO DI PIAGGE-SAN SALVATORE (AP-20 AREA STRALCIATA) 5.1 VERIFICA PRELIMINARE E VERIFICA SEMPLIFICATA

5. COMPRENSORIO DI PIAGGE-SAN SALVATORE (AP-20 AREA STRALCIATA) 5.1 VERIFICA PRELIMINARE E VERIFICA SEMPLIFICATA 5. COMPRENSORIO DI PIAGGE-SAN SALVATORE (AP-20 AREA STRALCIATA) 5.1 VERIFICA PRELIMINARE E VERIFICA SEMPLIFICATA Il Comprensorio PIAGGE SAN SALVATORE si estende a Sud del centro urbano della Città, lungo

Dettagli

mancinelli Dove vuoi tu, arriviamo noi. trasporti & logistica

mancinelli Dove vuoi tu, arriviamo noi. trasporti & logistica Mancinelli Trasporti & Logistica Via Cerreto, 50-66010 Miglianico (CH) Tel. 0871 951240 r.a. - Fax 0871 950486 info@mancinellitrasporti.it www.mancinellitrasporti.it mancinelli trasporti & logistica Dove

Dettagli

L IRPEF: il Lazio si confronta. Rapporto statistico sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche Anno di imposta 2012

L IRPEF: il Lazio si confronta. Rapporto statistico sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche Anno di imposta 2012 L IRPEF: il Lazio si confronta Rapporto statistico sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche Anno di imposta 2012 A cura di: Regione Lazio Direzione Programmazione Economica, Bilancio, Demanio

Dettagli

Linea FL1 Orte - Fara Sabina - Roma - Fiumicino Aeroporto. e viceversa. Tratta interna al Lazio su cui sono valide le gratuità

Linea FL1 Orte - Fara Sabina - Roma - Fiumicino Aeroporto. e viceversa. Tratta interna al Lazio su cui sono valide le gratuità Linee ferroviarie regionali su cui circolano i treni del Contratto di Servizio tra Trenitalia e la Regione Lazio e su cui di viaggio previste dalla normativa regionale (validità: 14 giugno 2015-12 dicembre

Dettagli

LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI

LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI Dott. Renato Angheben dei fiumi Isonzo, Tagliamento, DIRETTIVA 2007/60/CE del 23 OTTOBRE 2007 istituisce un quadro per la valutazione e gestione dei

Dettagli

Partenze Da Civitavecchia

Partenze Da Civitavecchia Orario in vigore dal 09 Nov 2015 al 22 Dec 2015 pag. 1/37 Dep.Cotral /Braccianese, Civitavecchia Partenze Da Civitavecchia DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Allumiere p.zza della Repubblica 06:20. 06:45

Dettagli

MoVimento 5 Stelle Municipio X. Dissesto idrogeologico

MoVimento 5 Stelle Municipio X. Dissesto idrogeologico MoVimento 5 Stelle Municipio X Dissesto idrogeologico Tavolo Ambiente Municipio X Attività svolta nel 2013-2014 Premesse: Lo strumento pianificatorio dei Piani di Bacino è stato introdotto nel nostro ordinamento

Dettagli

Autorità dei Bacini Regionali del Lazio Piano per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) RELAZIONE

Autorità dei Bacini Regionali del Lazio Piano per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) RELAZIONE AUTORITA DEI BACINI REGIONALI DEL LAZIO (artt.11 e 12 della L.R.39/96) PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO (P.A.I.) Approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 17 del 04/04/2012 (B.U.R.L.

Dettagli

Partenze Da Aeroporto di Fiumicino

Partenze Da Aeroporto di Fiumicino Orario in vigore dal 29 Oct 2015 al 22 Dec 2015 pag. 1/11 Partenze Da Aeroporto di Fiumicino Terminal T1-T2, Aeroporto di Fiumicino DESTINAZIONE FERIALE FESTIVO per Bracciano p.zza Pasqualetti 15:20. Fiumicino

Dettagli

Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale

Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO, INTERVENTI E POLITICHE LOCALI A CONFRONTO Vicenza, 12 novembre 2011 Più natura per ridurre il rischio: l'approccio della riqualificazione fluviale Andrea Goltara

Dettagli

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO PROVINCIA DI ASCOLI PICENO GENIO CIVILE P.O. OO.PP. E DIFESA DEL SUOLO PROVINCIALE DI PRONTO INTERVENTO IDRAULICO SUI CORSI D ACQUA E GESTIONE DEL RISCIO IDRAULICO PRESIDI IDRAULICI TERRITORIALI TRATTI

Dettagli

PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE

PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE RILEVAZIONE DEI FATTORI METEO-CLIMATICI E IDROLOGICI PER IL CALCOLO DEL BILANCIO IDRICO DEGLI ACQUIFERI PREMESSA Con riferimento a quanto indicato

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO. Pagina 1

TITOLO DEL PROGETTO. Pagina 1 Acquafondata FR Celebrazione del 70 anniversario della battaglia di Montecassino e omaggio ai caduti militari civili italiani e polacchi Acquapendente VT Ricordi di guerra - La Seconda Guerra Mondiale

Dettagli

La prevenzione attraverso la gestione dei presidi idraulici ed idrogeologici

La prevenzione attraverso la gestione dei presidi idraulici ed idrogeologici La prevenzione attraverso la gestione dei presidi idraulici ed idrogeologici Settimo T.se, ottobre 2011 PRESIDI IDRAULICI E IDROGEOLOGICI DI REGIONE PROVINCIA COM PRESIDIO COMUNE... A COMUNE... B PUNTI

Dettagli

I programmi di attività della Regione del Veneto finalizzati alla previsione dei fenomeni geomorfologici ed idraulici

I programmi di attività della Regione del Veneto finalizzati alla previsione dei fenomeni geomorfologici ed idraulici I programmi di attività della Regione del Veneto finalizzati alla previsione dei fenomeni geomorfologici ed idraulici Relatore: Ing. MARIANO CARRARO Segretario Regionale per l Ambiente del Veneto Intervento

Dettagli

AnAlisi della Rete idrografica consortile

AnAlisi della Rete idrografica consortile Widespread introduction of constructed wetlands for a wastewater treatment of Agro Pontino life+08 env/it/000406 consorzio di BonificA dell AgRo Pontino AZione 7.2 AnAlisi della Rete idrografica consortile

Dettagli

Sistema di Monitoraggio Idrologico Tevere Aniene Area Urbana (Studio preliminare)

Sistema di Monitoraggio Idrologico Tevere Aniene Area Urbana (Studio preliminare) Ufficio Idrografico e Mareografico Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale Sistema di Monitoraggio Idrologico Area Urbana (Studio preliminare) Via Monzambano, 10-00185 Roma Tel. 06491658-064957746

Dettagli

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana IL PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO PAI Relazione introduttiva 1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana 1.1 La disciplina La difesa del suolo

Dettagli

ELENCO PRINCIPALI OPERE COSTIERE LAZIALI ( )

ELENCO PRINCIPALI OPERE COSTIERE LAZIALI ( ) Montalto di Castro Tombolo di paglieto Somma urgenza Rhode Nielsen (Copenhagen) 2004 2004 4,000 4,600 sabbie da cava marina 30.000 Montalto di Castro Punta Morelle Somma urgenza Cicinelli ARDIS ARDIS 2005

Dettagli

Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile. Dott. Maurizio Ferretti

Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile. Dott. Maurizio Ferretti Regione Marche Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile Dott. Maurizio Ferretti Camerino, 25 marzo 2015 Piano di Gestione rischio alluvioni Attività di Protezione

Dettagli

Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06)

Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) II INCONTRO PUBBLICO Criticità e alternative di intervento per la Macroarea 1 Piana costiera

Dettagli

Piano di Gestione Rischio Alluvioni

Piano di Gestione Rischio Alluvioni Unit of Management: Bacino Regionale della Liguria (ITR071) Proposta di Piano di Gestione Rischio Alluvioni decreto legislativo 152/2006 direttiva 2007/60/CE decreto legislativo 49/2010 decreto legislativo

Dettagli

--------------------------------------------------------------------------------

-------------------------------------------------------------------------------- D.P.R. 14 aprile 1993 "Atto di indirizzo e coordinamento alle regioni recante criteri e modalità per la redazione dei programmi di manutenzione idraulica e forestale." Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

ORGANIZZAZIONE BIBLIOTECARIA REGIONALE (O.B.R.) Provincia di Frosinone:

ORGANIZZAZIONE BIBLIOTECARIA REGIONALE (O.B.R.) Provincia di Frosinone: Si elencano qui di seguito le Biblioteche che sono state riconosciute nel 2013 dalla Regione nell O.B.R. (Organizzazione Bibliotecaria Regionale) tramite Decreto del Presidente della Giunta Regionale (T

Dettagli

SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera

SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera Camera dei Deputati - Palazzo Marini Sala delle Colonne ASPETTI PROGETTUALI E CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO Marcello Benedini Giuseppe Gisotti Indice pag. 11 Introduzione Scopi e necessità della protezione idrogeologica 17 l. Parte prima.

Dettagli