Approvato il Bilancio di previsione 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Approvato il Bilancio di previsione 2013"

Transcript

1

2

3 3 Cronache bilancio Approvato il Bilancio di previsione 2013 Nonostante le numerose incertezze governative, prime fra tutte quelle riguardanti l IMU e la TARES, il Comune di Pieve di Cento ha approvato, nella seduta consigliare del 19 Aprile 2013 il Bilancio di Previsione 2013 e pluriennale IL CONTESTO In questi anni le manovre governative hanno comportato un progressivo calo dei trasferimenti statali verso i Comuni, compensati, purtroppo, da un aumento della tassazione verso i cittadini. Per quanto riguarda il 2013 la maggior parte dei Comuni ha ritardato l approvazione dei propri bilanci di previsione in quanto permangono due grandi incertezze a cui il Governo è chiamato a dare una risposta: a) La sospensione dell IMU fino a Settembre, che comporta la necessità di capire, come Comune, se e come si potrà contare sul gettito previsto; b) la Tares, ovvero il nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi. Alla tariffa base si applica una maggiorazione pari al 0,30 euro per metro quadrato imponibile, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni. Tale maggiorazione dovrebbe essere versata direttamente allo Stato. La Tares comporterebbe un aggravio di costi per molte categorie. Da mesi stiamo come Comuni invitando il Governo a rinviare e/o annullare l applicazione della TARES. LE PRINCIPALI SCELTE L amministrazione ha deciso di mantenere una forte attenzione circa il mantenimento dei servizi ritenuti essenziali e verso la salvaguardia delle fasce economicamente meno abbienti. Addizionale Comunale all IRPEF: è stata mantenuta quella stabilita nel 2012, senza apportare aumenti. L addizionale Comunale di Pieve è direttamente proporzionale al reddito Il mantenimento dei principali servizi a domanda individuale: la refezione scolastica, il pre post scuola, l assistenza al pasto verranno mantenuti e subiranno un incremento dell 1,5% inferiore all inflazione programmata. Per l asilo nido non sono stati previsti aumenti La Tassa sui rifiuti: l introduzione del porta a porta, rispetto ai costi del 2012, comporterà un aumento di soli euro che su un totale del costo del servizio di oltre euro corrisponde per contribuente a nemmeno il 3% comprensivo dell aumento dell inflazione. Quanto ciascuna famiglia pagherà dipenderà però dalla Tares, la nuova imposta stabilita dal Governo, per la quale ancora oggi si è attesa di una normativa certa sull applicazione del nuovo tributo comunale sui rifiuti e sui servizi. Il Comune procederà con la bollettazione di una prima rata calcolata sul primo semestre del 2013 applicando le tariffe del Tale rata avrà scadenza entro il mese di Luglio. Entro fine anno si procederà poi con la bollettazione definitiva sulla base di quanto verrà stabilito dal Governo. Imposta Municipale Unica: Per quanto riguarda l IMU 2013 nella tabella allegata vengono evidenziate le aliquote per il 2013 per le quali non si prevede un aumento per le abitazioni principali rispetto il Con decreto legge 54 del 21 Maggio il Governo ha sospeso la prima rata dell IMU (quella di giugno) per le abitazioni principali (escluse le A08) e la relativa pertinenza, per i terreni agricoli ed i fabbricati agricoli ad uso strumentale. Le altre categorie dovranno quindi pagare l imposta entro il 17 Giugno come acconto, mentre le categorie di cui sopra non dovranno pagare fino al 16 Settembre salvo provvedimenti che ne decretino l annullamento e/o ulteriori modifiche. Il non utilizzo degli oneri di urbanizzazione sulla spesa corrente: per il secondo anno consecutivo non verranno utilizzati i proventi delle espansioni urbanistiche per la spesa corrente. I proventi verranno utilizzati esclusivamente per spese di investimento, contribuendo ad alimentare gli investimenti sul patrimonio del Comune. I PRINCIPALI PROGETTI PER IL 2013 BENESSERE Ripristino degli alloggi di proprietà comunale lesionati in seguito al sisma Assistenza nei confronti dei cittadini ancora al di fuori delle proprie abitazioni in seguito ad ordinanze di inagibilità (iter contributo autonoma sistemazione) Riorganizzazione del Polo Sanitario e definizione della procedura, in accordo con l Ausl, per la sistemazione dei locali inagibili all interno dell ex convento Approfazione del progetto preliminare e definitivo per la riparazione post sisma e l ampliamento dell Asilo Nido Realizzazione della palestra temporanea Manutenzioni straordinarie e realizzazione dell elevatore presso le scuole medie Progetti speciali contro l abuso di alcol e droghe e sul Consiglio Comunale dei ragazzi EQUILIBRIO Approvazione del primo Piano Operativo Comunale (sviluppi urbanistici per i prossimi cinque anni) Ricostruzione post sisma Pinacoteca Civica Municipio (Teatro e Sala Del Consiglio Comunale) Porta Bologna Progettazione Rocca Progettazione del ripristino dei ALIQUOTE IMU (%o) CATEGORIE 2013 Abitazione principale 5,00 Abitazioni a canone concordato 5,00 Terreni agricoli 8,40 D10 immobili strumentali 2,00 Aree edificabili 10,00 Altri immobili 9,20 Fabbricati cat. D 9,20 (di cui 7,6 allo Stato) danni al cimitero Abbattimento del muro del campo sportivo Sistemazione dei garages e locali di servizio della caserma Interventi di manutenzione straordinaria legate al PGTU Concorso di progettazione sulla seconda piazza presso la Rocca Segnaletica orrizontale secondo PGTU in centro storico Introduzione del porta a porta sull intero territorio comunale IDENTITA Riorganizzazione degli spazi museali durante il percorso della ricostruzione: - Pinacoteca - Museo della Musica - Rocca Rafforzamento delle attività produttive e commerciali attraverso la realizzazione del progetto MINI SMART grazie ad un finanziamento regionale Riprogettazione della stagione teatrale autunno-inverno Studio di fattibilità relativo alla gestione associata del settore cultura Realizzazione di uno spazio di aggregazione giovanile. news Approvato Rendiconto 2012 Nella seduta consigliare del 29 Aprile è stato approvato il rendiconto del Bilancio Il Bilancio 2012 si è chiuso con un avanzo di , 13 euro. Di questi , 85 sono fondi vincolati in quanto derivano per oltre euro da elargizioni a favore della ricostruzione del patrimonio pubblico lesionato in seguito al sisma del 20 e 29 Maggio e per i rimanenti ,78 da investimenti inerenti il risparmio energetico. Oltre ai ,85 rimangono , 28 euro di fondi non vincolati che l amministrazione utilizzerà nel corso dell anno solo qualora vi sia la necessità, ovvero imprevisti non prevedibili e non programmabili all interno del bilancio di previsione già approvato. Un ringraziamento va a tutto il personale comunale per la gestione complessa del 2012, anno che ha comportato molte difficoltà ed impegno sul tema della gestione ordinaria e dell emergenza post sisma.

4 4 Cronache focus ad un anno dal terremoto A un anno dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 E trascorso un anno. Un anno dal quel sisma che, oltre ad aver comportato molte inagibilità agli edifici sia pubblici che privati di Pieve, ha profondamente cambiato le nostre anime ed il nostro spirito. Qual è il bilancio? Dopo la fase dell emergenza, che da fine Maggio è durata fino all autunno, durante la quale il Comune si è preoccupato di realizzare i sopralluoghi per verificare l agibilità degli immobili, di assistere le persone evacuate, di realizzare le prime opere provvisionali, a fine anno è partita la fase della ricostruzione. La Regione Emilia Romagna ha emanato tutte le ordinanze che consentono ai privati e alle attività produttive di ottenere i contributi per la ricostruzione. Tutti hanno diritto al 100% dei contributi, tranne i proprietari di seconde cade che al 29 Maggio avevano gli immobili sfitti ed invenduti i quali hanno diritto al 50%. A Pieve la tabella 1.1 mostra il quadro delle inagibilità da Maggio 2012 ad oggi. Per quanto riguarda il pubblico, dopo la realizzazione delle scuole in via Kennedy, è stato predisposto il trasferimento del corso di laurea in infermieristica, è stato riaperto il Voltone, Porta Asia con il Museo della Canapa e la Pinacoteca. Quali sono i prossimi interventi? Sono partiti i lavori per la risistemazione del Teatro e della Sala del Consiglio Comunale e per la realizzazione di una nuova palestra in via Cremona. Sono in procinto di essere approvati i progetti definitivi di Porta Bologna e della Rocca. Infine in autunno verranno realizzati lavori presso il Cimitero Comunale. Per la comunità di Pieve non è poco. Questo testimonia la grande volontà di voler ripristinare, il prima possibile, alcuni dei luoghi più importanti della vita sociale, culturale ed economica della nostra città. Abbiamo voluto realizzare nell anniversario del 29 Maggio alcune iniziative che abbiamo descritto nelle pagine seguenti con un intento preciso: Pieve di Cento deve ripartire dai contenuti. Non è un caso che non si siano realizzati eventi maestosi e costosi, ma ci si sia concentrati sul tentativo di ragionare del futuro di Pieve. A nostro avviso la cultura e l architettura, intesi rispettivamente come la valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Pieve ed il miglioramento ORDINANZE INAGIBILITA EMESSE della qualità urbana del nostro centro storico, sono le due grandi linee di indirizzo verso cui concentrare gli sforzi e gli interventi per garantire un futuro dove qualità della vita e sviluppo economico possano caratterizzarci. Infine ma non per ultimo ci tengo ad evidenziare che il percorso della ricostruzione sarà lungo e richiederà pazienza. L auspicio da parte dell amministrazione è quello di sentire sempre la vicinanza ed il supporto di tutti. In quest anno molto difficile abbiamo contato sull aiuto di tanti dalle In edicola il supplemento della Piazzetta delle Catene Durante il Consiglio Comunale aperto del 30 Maggio è stato presentato il supplemento della Piazzetta delle Catene interamente dedicato al sisma del 29 Maggio. L amministrazione ringrazia sentitamente Antonio Scagliarini, Salvatore Amelio ed i collaboratori Gianluca Cludi e Mario Giancarlo Gotti per l importante resoconto storiografico del sisma nel nostro territorio e per le foto dei principali edifici pubblici e privati danneggiati. Il numero è in distribuzione presso le edicole, la Pro Loco e la Parrocchia di Pieve con un contributo di 3 euro che sarà utilizzato per la ricostruzione post sisma. ORDINANZE ORDINANZA ANCORA REVOCATE AD OGGI PARZIALMENTE REVOCATE ATTIVE EDIFICI PRIVATI EDIFICI PUBBLICI E DI CULTO TOTALE Istituzioni alle forze dell ordine, dai gruppi consiliari alle Associazioni di Pieve, dalle attività economiche ai singoli cittadini. E stato un anno difficile. Anche perché si inserisce all interno di una crisi economica di proporzioni inaudite. Ma crediamo di avere imparato tutti una cosa: il valore della solidarietà e della coesione. Due valori che rappresentano a pieno l Emilia e che possono essere un punto di riferimento per l intero Paese. Sergio Maccagnani Sindaco di Pieve di Cento news

5 5 Cronache focus ad un anno dal terremoto 19 maggio 2013: la Pinacoteca è di nuovo aperta Dopo un anno di chiusura per i danni subiti dal terremoto, con interventi di messa in sicurezza durati tre mesi, interventi sull impianto di illuminazione per rendere al meglio la visione delle opere riproposte in un nuovo allestimento, abbiamo riaperto la Pinacoteca Civica, uno dei nostri luoghi simbolo: per il valore straordinario delle opere d arte contenute, per la storia che dipinti e sculture raccontano del passato e del presente della vita culturale del paese, per l affetto che lega cittadini e visitatori ai luoghi che esprimono Il valore dell arte come bene di tutti. All esterno sulla piazza due banner permanenti visualizzano che questo Palazzo è la sede della Pinacoteca e della Biblioteca. Il percorso di visita è scandito da pannelli (anche in lingua inglese) che illustrano sinteticamente i vari settori in cui è suddivisa l esposizione ed evidenziano le opere di maggior pregio: un riallestimento che comprenderà a breve anche l utilizzo di audioguide per una ancora più piacevole visita. Le sale ci accolgono con le più antiche testimonianze che partono dal capitello di epoca romana, l originale posto sulla colonna delle Piazza delle catene, poi i corali miniati del due e trecento, la bella Madonna Lignea e il piccolo Trittico della Crocifissione di Simone de Crocifissi. A seguire un percorso fra i dipinti dal 500 all 800 con una ampia raccolta di opere di allievi e seguaci del Guercino. Fra queste da segnalare i due dipinti di proprietà comunale ma da molto tempo conservati presso la chiesa Collegiata: si è colta l occasione del riallestimento della Pinacoteca per esporli e continuare ad ammirarli da vicino. Una volta restaurata la Chiesa torneranno al loro posto sulla controfacciata, come vollero precedenti amministrazioni comunali. La bella raccolta donata dal bolognese professor Masi e i disegni preparatori per gli affreschi della Collegiata, di Guardassoni, completano la visita della parte antica ed introducono alla sala delle sculture con opere del pievese Antonio Alberghini e di maestri dell Accademia di Belle Arti di Bologna. A seguire la sala con una selezione delle opere contemporanee donate da artisti e loro eredi, un ricchissimo patrimonio di centinaia di opere che solo in minima parte è visibile per la ristrettezza degli spazi. Qui verranno riproposte a rotazione le opere dei depositi. Una bellissima conclusione del percorso di visita: la sala delle raccolte di Vetri artistici delle principali manifatture italiane ed europee, donazioni di Maria Gioia Tavoni, Stefano Benfenati, Giorgio Anderloni. A corredo dell esposizione, la originale mostra fotografica temporanea di Gian Luigi Saraceni La finestra sul portico. Visioni minime di una città. Domenica 19 maggio alle ore 17 erano moltissime le persone presenti sulla Piazza alla cerimonia di inaugurazione assieme alle autorità comunali e delle varie Istituzioni locali. Molti artisti, donatori, visitatori, cittadini hanno espresso il loro compiacimento per aver ammirato un grande patrimonio d arte, ad alcuni sconosciuto, riscoperto da altri: un gradimento che rafforza in noi amministratori la certezza di aver fatto una buona scelta di priorità, quando abbiamo deciso che Pieve meritava, primi fra i molti, i recuperi dei luoghi destinati alla Cultura, uno dei valori più importanti e consolidanti per la nostra piccola città. La Pinacoteca sarà aperta tutto l anno di sabato pomeriggio ( ) e di domenica mattina e pomeriggio ( / ). Gianni Cavicchi Assessore alla Conservazione e Valorizzazione del patrimonio storico artistico ringraziamenti La riapertura della Pinacoteca ha richiesto un lavoro davvero straordinario fino all ultimo minuto. Tutto è andato bene grazie all ntervento volontario e gratuito di tanti che desideriamo ringraziare: Graziano Campanini e Giulia Ramponi, per lo staff di supporto alla Giunta. Tiberio Artioli, Direttore della Pinacoteca. Personale dell Ufficio Tecnico del Comune. Elena Rossoni ed Anna Selleri, Soprintendenza per i Beni Artistici provinciali. Cinzia Simoni, Mirna Boncina, Francesca Pisani, per ricerche e allestimenti. Poi le preziose e instancabili collaborazioni di Nevia Cevolani, Walter Bonora. Alessandro Amato, Giuseppe Ziosi. Aureliano Tassinari, Gabriele Fiocchi.

6 6 Cronache focus ad un anno dal terremoto Una seconda piazza fra la Rocca e porta Bologna Premiato il vincitore del Concorso di Progettazione sull area della Rocca Nel 2011 la Regione Emilia Romagna ha emanato un bando dal titolo Concorsi di architettura per la riqualificazione urbana cui il Comune di Pieve ha partecipato, classificandosi al settimo posto sul totale dei diciannove selezionati dalla Regione ed ottenendo un contributo di euro per la realizzazione di un concorso di progettazione. Malgrado il sisma del maggio 2012, il concorso, che ha avuto come oggetti la definizione di una serie di interventi su pavimentazione e arredo del Centro Storico e la realizzazione di una seconda piazza davanti alla Rocca, è stato pubblicato dal Comune alla fine del 2012 ed ha visto la partecipazione di oltre 30 professionisti. Martedì 28 maggio, a un anno dal sisma del 2012 e alla presenza dell assessore regionale alla riqualificazione urbana Sabrina Freda, l amministrazione comunale ha premiato i primi cinque classificati e inaugurato una mostra sulle diverse proposte progettuali. L evento, Architettura e cultura per il futuro di Pieve, si è tenuto al Magi 900. Attualmente la mostra è in esposizione presso l androne del Municipio fino a fine Giugno. La giovanissima vincitrice, la ventisettenne reggiana Valentina Casotti, che per la realizzazione del progetto si è avvalsa della collaborazione del collega Filippo Giglioli, ha dichiarato che il centro storico di Pieve ha il pregio di essere un nucleo compatto di grande importanza artistica e culturale, ricco di episodi architettonici di qualità e memoria storica. Chiamata a progettare la realizzazione di una seconda piazza fra la Rocca e Porta Bologna ha dichiarato che E importante che si riesca a dare un unicità al luogo perchè i suoi cittadini, ma anche i visitatori, possano riscoprire le sue bellezze architettoniche. Scopo del nostro progetto è ridare vita ad una parte di centro storico oggi trascurata, che non permette di far percepire completamente a cittadini e visitatori la sua bellezza e la sua importanza storica. L obiettivo che ci si pre- figge, quindi, non è solo quello di realizzare un arredo urbano di qualità o riorganizzare il traffico veicolare, ma soprattutto è quello di realizzare una nuova piazza, nel senso storico del termine, riacquistando l identità e il senso di appartenenza dei suoi cittadini, riuscendo anche ad integrarsi con le presenze urbanizzate del contesto per riacquistare il ruolo di centralità urbana. Il progetto vincitore del concorso troverà una sua realizzazione nel corso del Infatti la Regione Emilia Romagna finanzierà una parte consistente delle risorse necessarie per il progetto definitivo esecutivo e la successiva realizzazione dell opera. Terminata la cerimonia, la giornata si è conclusa alle ore 20:45 con un Incontro con Alessandro Bergonzoni che ha tenuto una vera e propria lezione sul terremoto e sul significato di RICOSTRUIRE. Nella foto da sinistra: Filippo Giglioli, il Sindaco Sergio Maccagnani, Valentina Casotti Alessandro Bergonzoni

7 7 Cronache dal territorio Riaperto il Centro Sociale Luigen Domenica 26 Maggio è stato riaperto il Centro Sociale Luigen. Chiuso dal sisma del 29 Maggio, durante i mesi scorsi sono stati realizzati i lavori utili per rimuovere l ordinanza di inagibilità. I lavori sono stati resi possibili grazie alla generosità di tante realtà, anche di livello nazionale, che hanno donato risorse utili per la realizzazione dei lavori. I principali sponsor sono rappresentati dall azienda JT International di Milano, contatto che è stato attivato dall ANCI Emilia Romagna, e dal Comitato della Solidarietà di Osoppo. Si segnalano poi i contributi di CENTERGROSS srl, Pro Loco Labante di Castel d Aiano, Centro Sociale La terrazza, Centro Sociale Malpensa, Centro Sociale Villa Beatrice, Costantini Paolo Giuseppe di Scandicci, ANPI di Marzabotto, AUSER di Castel d Aiano, Centro Sociale Il roseto, Ass. Gnocco Fritto di Castello di Serravalle Le Amiche del Melograno, AUSER di Pieve di Cento e ANCeSCAO Nazionale. Un ringraziamento infine va a tutto il Comitato di gestione ed ai Soci del Centro Anziani per l impegno ed il lavoro costante nei confronti della nostra comunità. Da sinistra il Sindaco Maccagnani, l Assessore alle politiche sociali Pozzoli, Maria Luisa Vianelli, il Presidente del centro anziani Franco Calori e Diva Ramponi Pieve vince il progetto Salvaenergia e vola a Bruxelles In precedenti numeri di Cronache, vi avevamo raccontato di Famiglie Salvaenergia, ovvero quella sfida lanciata in 16 Paesi Europei a risparmiare almeno il 9% di energia domestica (luce e gas). Circa trenta famiglie pievesi, radunate in quattro squadre, si sono messe in gioco insieme ad altre 303 squadre europee (di cui 18 in Italia). Vi avevamo poi raccontato di come al termine della prima parte della sfida (dicembre marzo 2012), la squadra migliore in Italia fosse risultata una squadra di Pieve. Ebbene oggi, al termine anche della seconda parte della sfida, possiamo innanzitutto essere fieri di raccontarvi che 30 famiglie pievesi hanno complessivamente consentito di risparmiare: circa l 11% di energia ovvero circa kwh e hanno evitato di immettere nell atmosfera circa 15 tonnellate di CO2!!! Ma non è tutto! Possiamo infatti anche annunciarvi che la squadra più brava di Italia si è confermata essere una squadra di Pieve, ovvero la squadra composta dalle famiglie di: Bruno Alberghini, Anna Bonora, Brunilda Zota, Luciano Taddia e Larysa Razgonova! Grazie al primato raggiunto (un risparmio complessivo di quasi il 34%!) questa squadra si è così aggiudicata il premio in palio: 5 suoi rappresentanti saranno ospiti della Comunità europea il prossimo 28 giugno, per partecipare alla cerimonia ufficiale di premiazione! Un po di Pieve di Cento sarà quindi a Bruxelles a ricevere il meritato riconoscimento. Ma tutte le 30 famiglie di Pieve che hanno voluto essere Salvaenergia, possono oggi raccontare a tutti noi che risparmiare energia è necessario per dare un futuro al nostro Pianeta, ma è possibile farlo anche divertendosi!

8 8 Cronache speciale porta a porta E partita la raccolta dei rifiuti porta a porta La risposta alle domande più frequenti Come da tempo annunciato, il 6 maggio ha preso il via il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. Queste prime settimane sono certamente state caratterizzate dalle piccole e grandi difficoltà di fronte ad una modalità diversa di gestire il nostro rusco. Al tempo stesso il Comune ed il soggetto gestore Hera hanno monitorato l avvio del servizio, cercando di correggere eventuali errori, rispondere ai dubbi sollevati dai cittadini. Ma una cosa certamente possiamo già dirla: la stragrande maggioranza dei cittadini pievesi ha risposto egregiamente! Rispetto a quanto era naturale aspettarsi, pochi sono stati gli abbandoni di rifiuti, pochi e comprensibili sono stati gli errori rispetto alle regole del nuovo servizio (giornate, orari e modalità di esposizione). La fase iniziale è certamente la più difficile e non è ancora finita, ancora tanto si deve fare per migliorare il funzionamento del servizio e la qualità della differenziazione dei rifiuti dentro le nostre case, ma crediamo che Pieve abbia imboccato la strada buona: ci sarà bisogno di pazienza e di sforzi da parte di tutti ma siamo convinti che, insieme, sapremo davvero... fare la differenza! L appuntamento è già fissato per il prossimo autunno, quando esamineremo i risultati dei primi mesi di attivazione del servizio in termini di produzione di rifiuti, raccolta differenziata e funzionamento complessivo. Alla luce di quanto appena detto, riteniamo che il modo migliore per trattare oggi questo argomento sia tentare di rispondere alle domande più frequenti ricevute in queste prime settimane, sperando di dare a tutti delle informazioni molto concrete e, proprio per questo, molto utili in questa fase: 1) COME FUNZIONA IL CALENDARIO? QUANDO DEVO METTERE FUORI CASA I RIFIUTI? Bisogna esporre i rifiuti fra le ore 20 e le 22, rispettando la tipologia (carta, plastica, organico, verde o indifferenziato) e la giornata indicate dal calendario. LE GIORNATE INDICATE NEL CALENDARIO SONO QUELLE DI ESPOSIZIONE DEI RIFIUTI non quelle di raccolta. Se il simbolo dell organico ad esempio è sul lunedì, il bidoncino marrone dell organico (o il bidone grande se abito in condominio) va esposto il lunedì sera dalle 20:00 alle 22:00, e ritirato nelle proprie martedì mattina. 2) DOVE ESPONGO IL RIFIUTO? Di norma il rifiuto va sempre esposto su strada pubblica davanti alla propria abitazione. Eventuali eccezioni (stradelli privati, accessi molto stretti) sono già state o verranno comunicate ai diretti interessati con i quali si condividerà il punto esatto di esposizione. 3) IL SACCHETTO DI CARTA PER L ORGANICO NON TIENE! COME POSSO FARE? Da esperienze in altri Comuni riteniamo che questa tipologia di sacchetto svolga bene la sua funzione, l importante è che venga utilizzato nel modo corretto: innanzitutto deve sempre essere utilizzato dentro al cestino areato dato in dotazione, dopodiché non può essere utilizzato per rifiuti completamente liquidi (non sgocciolati). Inoltre se il rifiuto inserito è molto umido occorre entro massimo 2 giorni trasferire il sacchetto dentro il bidone più grande, quello per l esposizione (vedi domanda n. 4). Tuttavia se, per qualunque motivo, qualcuno non si trovasse a proprio agio con questa tipologia di sacchetto può utilizzare anche le sporte da spesa di materiale compostabile che oggi si trovano presso quasi tutti i negozi. L IMPORTANTE E CHE SULLA SPORTA CI SIA SCRIT- TO COMPOSTABILE oppure PUO ESSERE UTILIZZATA PER LA RACCOLTA DELL ORGANI- CO. Non è sufficiente che ci sia scritto BIODEGRADABILE perché non è la stessa cosa! 4) CHE BIDONE UTILIZZO PER ESPORRE IL RIFIUTO ORGANICO? Per la raccolta dell organico ogni famiglia ha ricevuto un cestino piccolo (areato) e un bidone più grande (chiuso). Alle famiglie residenti in condominio anziché questo secondo bidone è stato dato un bidone ancora più grande (con ruote) ad uso dell intero condominio. Il cestino piccolo è da utilizzare esclusivamente in casa, i rifiuti organici (contenuti nei sacchetti) devono infatti essere prelevati dal cestino piccolo e collocati nel bidone più grande. E il bidone grande che deve essere esposto in strada, non il cestino areato il quale non deve nemmeno essere collocato dentro il bidone. memo MARTEDI 25 GIUGNO ore 21:00 sala Dafni Carletti LEZIONE DI COMPOSTAGGIO DOMESTICO Istruzioni su come ricevere e come utilizzare correttamente la compostiera Tutti coloro che abbiano già prenotato le compostiere potranno ritirarle gratuitamente presso la stazione ecologica di via Zallone il mercoledì e il sabato durante gli orari di apertura a partire da sabato 29 giugno. Coloro che vogliano farne richiesta sono invitati a recarsi presso l Urp o a compilare il modulo disponibile sul sito del Comune nella sezione dedicata al porta a porta fa la differenza e inviarlo firmato all indirizzo

9 9 Cronache speciale porta a porta 5) CHE SACCO UTILIZZO PER IL RIFIUTO INDIFFERENZIATO? NON MI E STATO DATO IL SACCO ROSSO! Il sacco rosso è stato dato solo ai residenti in Centro Storico perché solo loro espongono il rifiuto indifferenziato dentro questi sacchi rossi, appoggiando il sacco direttamente in strada. Ai residenti fuori dal Centro Storico NON sono stati dati i sacchi rossi ma un bidoncino da 30 litri di colore grigio scuro. Dentro questo bidoncino il rifiuto può essere introdotto utilizzando qualunque tipo di sporta, l importante è che NON SI MET- TANO I RIFIUTI SFUSI, SENZA SPORTA!!! 6) DOVE METTO I PANNOLINI/PANNOLONI? I pannolini purtroppo non sono un rifiuto recuperabile ma sono smaltiti come rifiuto INDIFFE- RENZIATO (finiscono quindi alla discarica o all inceneritore!). Possono quindi essere esposti il mercoledì sera insieme appunto al rifiuto indifferenziato di casa. Tuttavia, per ovvie ragioni, è stato previsto un servizio apposito per consentire di portare fuori casa più velocemente questo tipo di rifiuto. Sono stati collocati sul territorio 5 bidoni dotati di serratura: uno presso il nuovo asilo nido, uno in via Grandi (nei pressi del parco pubblico), due presso il parcheggio dell ex Consorzio agrario e uno all interno dell ASP Galuppi-Ramponi (ingresso in via Marconi entro le ore 21:00). Questi bidoni devono essere utilizzati esclusivamente per i pannolini - altrimenti non potranno mai essere sufficienti - e la chiave per aprirli può essere richiesta all URP compilando un apposito modulo. 7) MA E VERO CHE FARANNO LE MULTE? Sì. Il Consiglio Comunale ha approvato un apposito regolamento nel quale vengono stabilite la tipologia e l entità delle sanzioni qualora non si rispettino la modalità e i tempi previste per la separazione e l esposizione dei rifiuti. Lo stesso Consiglio Comunale però, nell approvare tale regolamento ha voluto concedere un periodo di prova di circa due mesi nella convinzione che questo tempo fosse necessario affinchè tutti i cittadini comprendessero il funzionamento del nuovo servizio; ciò però significa che a decorrere dal 1 luglio 2013 le autorità competenti inizieranno ad applicare le sanzioni previste dal Regolamento. Il regolamento si può consultare sul sito internet del Comune. 8) QUANDO ARRIVANO LE COMPOSTIERE? Chi desiderava una compostiera, ovvero quel contenitore che consente a chi ha un giardino di smaltire autonomamente i propri rifiuti organici e quelli del giardino, in queste settimane si è recato all urp per fare la prenotazione. Chi non l ha ancora fatto può ancora farlo inserendosi in lista di attesa (nel tempo verrà data a tutti coloro che ne facciano richiesta). Le compostiere ad oggi prenotate (quasi 100) sono in arrivo e nel mese di giugno sarà organizzato un incontro in cui si terrà una piccola lezione su come si fa il compostaggio domestico, ed in cui si forniranno le indicazioni su come potrete finalmente ricevere le compostiere. I diretti interessati saranno informati ma l incontro sarà pubblicizzato e aperto a tutti. Luca Borsari, Assessore lavori pubblici e ambiente

10 10 Cronache dal territorio Progetto Pieve Minismart Pur con mille difficoltà continua - si intensifica - l impegno di questa Amministrazione verso il commercio locale. Negli ultimi due mesi, infatti, siamo riusciti a distribuire la somma spettante a quanti tra gli operatori commerciali del centro commerciale naturale nell anno 2009 hanno sostenuto investimenti, per circa euro complessivi. L abbiamo fatto attraverso l ASCOM di Bologna, l associazione che gestisce su convenzione con il Comune l intera partita della raccolta delle fatture e della distribuzione, in concreto, degli assegni. È un momento molto difficile per tutti: il mercato è spietato e Pieve, forse più di altri territori, sconta una tendenza che si è consolidata negli anni a connotare il centro storico come progressivamente mono - funzionale - città dei bar e dei ristoranti? - cosa che evidentemente rende tutto ancora più complicato. Occorre specializzarsi, capire cosa si ha da dare di più e di meglio rispetto ai concorrenti - i concorrenti sia interni sia esterni, e non sono pochi; occorre probabilmente anche rivedere strutturalmente le proprie aspettative, e purtroppo non al rialzo, un po come stiamo facendo tutti - dalla Pubblica Amministrazione locale ai professionisti, ai quadri dirigenti, alle famiglie, ai pensionati... Per capire dove andare, da un po di tempo stiamo lavorando al progetto sperimentale Pieve Minismart, che farà del nostro caso un modello applicabile ad altri contesti simili: centri storici piccoli (mini) che puntano su soluzioni intelligenti (smart) per i propri centri commerciali (mart). Un gioco di parole che nasconde una serie di opportunità per gli imprenditori del commercio: a brevissimo sarà lanciato il sito internet del centro commerciale naturale del centro storico di Pieve, pieveminismart.it, che conterrà vetrine virtuali per tutti e una grande vetrina per gli eventi, le manifestazioni, le offerte speciali. Poi, in autunno, daremo alle stampe la Pieve Card, carta di fidelizzazione (sì, proprio come quella del Conad!) con cui ottenere sconti nei negozi e nei locali di Pieve. Poi corsi di formazione su nuove tecniche di vendita, sull uso dei social media, sul marketing, ecc. Ce ne sarebbe abbastanza per un rilancio serio del nostro bellissimo centro storico, a un anno da un sisma che tutto ha fatto meno che demoralizzarci. Ma serve cambiare marcia, cercando - e non è per dire: occorre farlo sul serio! - di pensarci davvero tutti sulla stessa barca. Alessandro Pirani Assessore allo sviluppo economico Un premio per gli studenti del Cavicchi di Pieve di Cento A spronare i bambini a raccontare il dramma vissuto è il concorso creativo dopo il terremoto - Ricordi e Desideri a favore delle Comunità Scolastiche colpite dal sisma realizzato da Zurich. Vi hanno preso parte 74 classi e 1500 bambini delle scuole primarie delle Province di Bologna Ferrara, Modena e Reggio Emilia. Tra le scuole in gara, premiati gli alunni della V a B dell istituto Cavicchi, Pieve di Cento, che ha presentato in concorso una serie di immagini raffiguranti bimbi rifugiati sotto il banco, a trovare riparo durante le scosse; case tremolanti, animali spaventati, mobili che crollano. Ma anche arcobaleni, il sole, scolaresche che si avviano serene attraverso prati verdi. Ad esprimere una ritrovata serenità dopo il terrore. Nuova ordinanza. Contributi per autonoma sistemazione Il 29 maggio e il 6 giugno 2013 sono state emanate dalla Regione Emilia Romagna due nuove Ordinanze, n. 63 e n. 64, che riguardano nuove disposizione in materia di assegnazione contributi a favore di cittadini colpiti dall evento sismico. L ordinanza 63 è relativa all assegnazione di contributi per spese di traslochi e depositi temporanei di mobili di abitazioni dichiarate totalmente inagibili a seguito dell evento sismico. Il contributo è destinato alle persone la cui abitazione sia stata sgomberata per inagibilità totale (danno E) a seguito di provvedimenti delle autorità competenti e che abbiano dovuto sostenere oneri per traslochi e dopositi temporanei di immobili. I contributi sono riconosciuti per spese effettivamente sostenutie per il trasloco e il deposito temporanei dei mobili fino ad un importo massimo di 1500 euro. I nuclei dovranno trasmettere la domanda tramite la compilazione dell apposito modulo di domanda disponibile sul sito del Comune di Pieve di Cento e della Regione news Emilia Romagna. L ordinanza 64 contiene i criteri, le procedure e i termini per la prosecuzione del nuovo contributo per l autonoma sistemazione dal 1 agosto 2013 a favore dei nuclei familiari che hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni perché inagibili a seguito dell evento sismico. I cittadini che potranno beneficiare del nuovo CAS (contributo autonoma sistemazione) dal 1 agosto dovranno presentare la domanda entro il 31 luglio 2013, sul modulo allegato all ordinanza al Comune dove è ubicato l alloggio inagibile dove risiedevano al momento del terremoto. Come in passato, il contributo spetta al nucleo familiare che provvede autonomamente alla propria sistemazione in altro alloggio per il periodo intercorrente fra la data dell ordinanza di sgombero e la data di ripristino dell agibilità. Gli importi relativi al contributo sono confermati in continuità con il precedente CAS. Per tutte le informazioni relative ai contenuti delle ordinanze presentate è possibile rivolgersi agli uffici del Settore Servizi alla persona del Comune di Pieve di Cento.

11 11 Cronache dal territorio Dotazione di dispositivi di telesoccorso e telecontrollo a favore della popolazione anziana e fragile A seguito dell evento sismico del maggio scorso la Cisl Area metropolitana bolognese ha proposto di finanziare un importante progetto a favore di cittadini anziani di Pieve di Cento, che si trovano in una situazione di particolare fragilità. Si tratta del servizio di telesoccorso e telecontrollo che prevede l installazione di un dispositivo collegato alla rete telefonica, facilissimo da utilizzare, che permette di lanciare una richiesta di aiuto in qualsiasi momento del giorno e della notte. Il dispositivo è, infatti, collegato ad una centrale operativa che prenderà immediatamente in carico la richiesta e grazie alla competenza e preparazione degli operatori sarà in grado di intervenire nel modo più opportuno. Grazie al contributo della Cisl almeno dieci anziani che accetteranno la proposta potranno usufruire di questo servizio gratuitamente per due anni, per sperimentare l efficacia e la corrispondenza alle proprie esigenze. Gli anziani sono stati individuati principalmente attraverso il progetto Mai più soli che ha evidenziato le loro necessità attraverso i colloqui e i questionari dei volontari e del servizio sociale comunale che hanno curato i contatti. Per coloro che non rientreranno nella gratuità della proposta, sarà possibile richiedere il servizio tramite il Comune, ad un presso convenzionato molto conveniente. Per ulteriori informazioni è possibile contattare Carla Borgatti, dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle tel 051/ Le pratiche dello Sportello Unico per le Attività Produttive si inviano impiegando il sistema telematico SuapBo Dal 1 luglio 2013 diviene obbligatorio l invio delle pratiche allo Sportello Unico per le Attività Produttive mediante sistemi automatizzati. Per accedere al servizio on-line è necessario possedere la firma digitale ed aver ottenuto l accreditamento iniziale. Se ancora non si è provveduto alla propria registrazione, entrati nel sito dell Unione Reno Galliera, www. renogalliera.it, alla voce SuapBo invio on-line è necessario selezionare il link FedERa. Qualora non muniti di firma digitale, è necessario far pervenire allo SUAP copia di documento di identità via fax allo Ottenuto l accreditamento, sarà sempre possibile accedere direttamente alla procedura automatica di inoltro telematico della pratiche agli SUAP, selezionando il link: L interessato, dopo aver compilato correttamente la modulistica, unito gli eventuali allegati tecnici indicati, firmato digitalmente la pratica, invierà il tutto direttamente da SuapBo. Telematicamente otterrà la ricevuta di avvenuta consegna allo SUAP. Per agevolare chi non fosse ancora munito di firma digitale, in via transitoria e sino ad ulteriori disposizioni, compilata la modulistica in SuapBo, è necessario stamparla e firmarla, procedere alla scansione dell intera pratica e della copia del proprio documento di identità, inviando il tutto all indirizzo di Posta elettronica certificata: Anche in tal caso all interessato perverrà automaticamente la prescritta ricevuta. Per ogni dubbio ed eventualità lo SUAP dell Unione Reno Galliera resta sempre a disposizione allo ,

12 12 Cronache dal territorio 1 Maggio: Festa dei Lavoratori Grande successo, anche quest anno, per le iniziative organizzate in occasione del I Maggio - Festa dei Lavoratori. Alle si è tenuto in piazza Costa e sotto il Voltone l ormai famoso Pranzo della solidarietà, offerto dalle associazioni appartenenti al Tavolo della solidarietà ed organizzato in collaborazione con la A.T. Pro Loco. Alle è seguito, nella nostra splendida piazza, lo spettacolo Ingresso nel vuoto, gioco scenico di Cesare Gallarini e degli amici del Comune di Gorgonzola, nostri graditi ospiti fin dalla mattina. Il pomeriggio è proseguito con le tradizionali Aste: prima quella delle biciclette e della legna da ardere, poi quella di oggettistica varia a cura del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Un grazie immenso a tutti i partecipanti - in primis gli amici di Gorgonzola e le associazioni presenti - ed a coloro che hanno collaborato per la riuscita di una splendida giornata.

13 13 Cronache notizie dai gruppi Democratici per Pieve Con Pieve Rinnovamento per Pieve A un mese dall inizio della raccolta dei rifiuti porta a porta non possiamo fare altro che ringraziare i cittadini. Siamo consapevoli che le difficoltà ci sono state, ci sono e qualcuna in futuro rimarrà, ma calerà sensibilmente. Dal 6 maggio le nostra abitudini in merito ai rifiuti sono cambiate notevolmente: abbiamo toccato con mano cosa significa vedere nelle nostra case la quantità spropositata di rifiuti che produciamo, soprattutto di plastica. Questo ci fa pensare a quanto convenga riutilizzare i contenitori più volte prima di buttarli. Esempio all occhio di tutti è l ormai famosa fontana dell acqua del sindaco. Molti pievesi (e non solo) ogni giorno vanno a riempire le proprie bottiglie di plastica e vetro con l acqua abbattendo notevolmente la produzione di rifiuti. A più di un anno dall installazione della fontana sono già stati erogati migliaia di litri di acqua e quindi migliaia di bottiglie di plastica sono state già riutilizzate e riciclate più e più volte. Pieve si sta confermando uno dei paesi più virtuosi della zona in merito a riutilizzo e gestione dei rifiuti. Le difficoltà non mancano, sappiamo che rivoluzionare la gestione dei rifiuti nelle nostre case, negli uffici, nella attività commerciali comporta pazienza, impegno e soprattutto costanza. Riteniamo, però, che sia un grosso passo di civiltà l inizio della raccolta porta a porta. E indubbio, anche, quanto Pieve sia molto più bella e ordinata senza i cassonetti di indifferenziato, carta e plastica, e quanti nuovi parcheggi si siano guadagnati soprattutto in centro storico. Anche questo è uno dei primi passi che stiamo compiendo per tornare alla normalità dopo gli eventi sismici dell anno scorso: è giusto ricordare, ricostruire ma soprattutto andare avanti con la vita di tutti i giorni del nostro splendido paese. Chi amministra una città si trova a dover prendere decisioni che in alcuni casi possono avere conseguenze molto importanti negli anni a seguire. In questi casi è fondamentale che il confronto tra le forze politiche e i cittadini sia il più allargato e trasparente possibile. Vogliamo quindi mantenere viva l attenzione dei pievesi nei confronti di una situazione molto delicata. Ci riferiamo all idea di fondere gli otto Comuni della Reno-Galliera (Pieve, Galliera, San Pietro,Argelato, Argile, Castel Maggiore, San Giorgio,e Bentivoglio) attraverso un processo che porterà ad un unico Comune, con un numero di abitanti paragonabile ad Imola. Parecchi mesi fa il Consiglio Comunale ha deciso di far compiere uno studio (finanziato dalla Regione e da una Fondazione), sulla reale possibilità per una fusione degli otto Comuni. Lo studio è ora terminato ed è al vaglio degli amministratori locali. Emergono già le prime prese di posizione, alcune così determinate da suggerire che si potrebbe arrivare in tempi brevi ad una decisione finale; decisione che comunque verrebbe presa dopo referendum popolare di carattere consultivo. Per ora di fusione se ne parla solo a livello di segreterie di partito mentre i cittadini degli otto comuni sono stati informati e coinvolti solo in maniera sporadica. Questo fatto ci preoccupa perché la scarsa informazione potrebbe giocare a favore di chi sostiene il progetto e che potrebbe sperare nell effetto sorpresa mettendo il cittadino davanti ad una decisione da prendere in fretta. A favore della fusione giocano forti motivazioni di carattere economico; infatti diminuirebbero i costi della politica e il nuovo Comune potrebbe ricevere grossi contributi pubblici. Ma i numeri sono ancora tutti da analizzare ed inoltre non c è la certezza di ottenere quei grossi finanziamenti che in parte giustificherebbero la fatica e rischi della fusione. Sì perché il rovescio della medaglia ci mette di fronte ad un unico grande Comune con uffici, servizi e sportelli distribuiti su un area molto vasta; un Comune governato da pochi amministratori, con rischi di perdita di identità locale e, cosa ancor più grave, un senso di allontanamento dei cittadini da chi amministra. Insomma siamo solo all inizio di un confronto che speriamo sia nei prossimi mesi il più costruttivo possibile. Il fatto che tra un anno ci siano nuove elezioni amministrative ci fa pensare che la discussione sarà rimandata al nuovo consiglio comunale che si insedierà nel Ma se qualcuno sta già pensando alla fusione allora sarà meglio cominciare a parlarne da subito. TERREMOTO UN ANNO DOPO Doveroso anche da queste pagine, ricordare il primo anniversario di un evento che ci ha sconvolti. Un anno vissuto come sospesi, in questa nuova realtà a cui non eravamo abituati e preparati, con l angoscia di risentirci scuotere e la voglia di ripartire subito tra mille difficoltà. Siamo stati piegati ma non sconfitti e ci siamo rimboccati le maniche per reagire, chi più e chi meno ma tutti accomunati da una solidarietà che non si era mai vista prima. Per quanto riguarda la messa in sicurezza degli edifici e il ripristino di alcune strutture, i risultati sono sotto gli occhi di tutti...il pensiero va alle scuole costruite in soli tre mesi dal sisma, il Voltone ristrutturato che ha consentito di riaprire la viabilità in centro, il recupero del Centro Anziani ed ultima in ordine di tempo, l inaugurazione della Pinacoteca ristrutturata con diversi spazi espositivi, fiore all occhiello per la vocazione culturale di Pieve, ma tanto altro resta da fare. Nel recente Consiglio Comunale aperto, il Sindaco illustrando tutte le opere compiute in questo anno impegnativo, ha sottolineato che, nonostante molto sia stato fatto, occorreranno anni per tornare alla normalità. Per recuperare tutto il patrimonio pubblico e privato confidiamo nelle donazioni e negli aiuti di Stato che, pur deliberati, richiedono un ardua burocrazia per attivarli. Troppe famiglie non sono ancora potute rientrare nelle loro abitazioni, troppe attività soffrono per l acuirsi della crisi già in essere, amplificata dal terremoto. Ora è il momento di raddoppiare gli sforzi, concentrarsi sui problemi e cercare di risolverli ed ognuno dovrà fare la sua parte. I cittadini attingendo da quella forza che non sapevano di avere (citando le belle parole di Alessandro Bergonzoni, durante la recente serata al Museo Magi) e l Amministrazione che dovrà prevenire le future criticità di un paese già duramente colpito, impegnandosi a non aumentare ulteriormente gli oneri a carico della cittadinanza. A tale proposito, ci preme sottolineare che il nostro gruppo ha votato contro il bilancio di previsione che prevede l aumento di alcune aliquote Imu e l aumento della Tarsu, giustificato con l avvio della raccolta differenziata. Prossimamente andremo ad approfondire l impatto sui cittadini di questo nuovo processo.

14 14 Cronache vita pievese Offerta estiva per i ragazzi Oltre alle tradizionali attività di Estate Ragazzi, organizzate dalla Parrocchia, segnaliamo che - in continuità educativa con il bando pubblico dello scorso anno - il Comune di Pieve di Cento ha scelto due operatori per l organizzazione dei Centri Estivi: l Associazione Culturale Ferfilò di Cento (referente Alice Tassinari, cell. 334/ , mail gmail.com) per i bambini dal secondo anno di nido fino alla scuola materna presso la scuola dell infanzia Collodi a partire dal 1 luglio, mentre per i ragazzi in età da scuole elementari e medie l organizzazione sarà a cura del C.SS.P. (referente Daniela Marchesini, cell. 333/ , mail: it) ed il campo sarà al campo da rugby a partire dal 10 giugno. Per l iscrizione e gli esatti periodi di attivazione è necessario fare riferimento ai contatti di cui sopra. Segnaliamo, inoltre la proposta di vacanze organizzate dal Distretto Pianura Est rivolte alla fascia d età 6-16 anni nel periodo 10 giugno - 24 agosto ed articolate su cinque tipologie: soggiorno al mare a Cesenatico, settimana verde in agriturismo, Maremma in jeep e soggiorno in un villaggio natura per imparare l inglese giocando. Per informazioni: ufficio scuola comunale, Dott. Diego Baccilieri (051/ L orchestra SMIM al 15 Concorso dell Adriatico L orchestra SMIM - Suonare Migliora Il Mondo dell Istituto Comprensivo E. Cavicchi di Pieve di Cento ha partecipato al 15 Concorso dell Adriatico, per Scuole Medie ad Indirizzo Musicale e Licei Musicali, svoltosi lo scorso 8 maggio a Loreto (AN). La rassegna ha contato l adesione di ben sedici orchestre provenienti da tutta Italia valutate dalla Commissione presieduta dal M.Massimo Mazzoni, attuale Direttore del Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo. L ensemble di Pieve si è piazzato al quarto posto col punteggio di 80/100 e si impegnerà a riproporsi negli anni successivi per ottenere risultati sempre migliori. Agli studenti ed ai docenti giunga il plauso di tutta l Amministrazione Comunale! I prossimi appuntamenti che vedranno il coinvolgimento dell orchestra Suonare Migliora Il Mondo si sabato 1 giugno alle ore 18.30, in collaborazione con la Scuola di Liuteria di Pieve, presso Porta Ferrara e, infine, lunedì 3 giugno alle ore presso il cortile della Scuola Media di Pieve in occasione del saggio di fine anno scolastico. Tutta la cittadinanza è invitata!

15 15 Cronache pieventi PIEVENTI estate 2013 CINEMA 14 giugno, ore 21:30 Italiani veri di Kersti Grunditz (2013/Svezia/ 83) The Man Behind the Throne di Kersti Grunditz (2013/Svezia/ 83) Look Forward - Gli appuntamenti pievesi del Biografilm Festival giugno, ore 21:30 Skifall Rassegna B est Movie 21 giugno, ore 21:30 Searching for Sugar man di Malik Bendjelloul (2012/Svezia, Uk/ 86) Look Forward - Gli appuntamenti pievesi del Biografilm Festival luglio, ore 21:30 Il grande Gatsby Rassegna B est Movie 25 luglio, ore 21:30 La pantera rosa Rassegna B est Movie MUSICA 25 giugno, ore 21:30 Una noche de fiesta Tango y Baile flamenco con Andrea Dessì Trio e Raquel Martinez. In collaborazione con il Cento Jazz Club 28 giugno, ore 21:00 Parco Isola che non c è Musica si rifà 2013 Concorso per band emergenti 29 giugno, ore 21:00 Parco Isola che non c è Spettacolo di fine estate ragazzi 4 luglio, ore 21:00 La maledizione: il racconto del buffone e di sua figlia Gilda dalle pagine dal Rigoletto di G. Verdi un racconto musicale contemporaneo. A cura dell Opificio di arte scenica 18 luglio, ore 21:15 Berserk! Per Borghi e Frazioni in Musica 30 luglio, ore 21:30 In cammino con Morfeo Erika Biavati in concerto Con Ivan Fortini, Valerio Fuiano, Simone Masina e Simone Pozzi. FIERE, FESTE E MERCATI 23 giugno, 28 luglio e 25 agosto, ore 10:00-20:00 Centro storico Chi cerca trova e Cose d altri tempi. Mercatini dell antiquariato e dell hobbistica 28 giugno, ore 18:00 e Parco Don Celso Venturi 6 Raduno di auto e moto d epoca giugno e 5-7 luglio, ore 19:00 Parco Venturi XXIII a Sagra del Maccherone al Pettine 30 agosto - 7 settembre Centro Storico 47 a Fiera Industria Artigianato Agricoltura Commercio e 257 a Festa dei Giovani di Pieve di Cento. Cronache - Trimestrale di informazione politica, culturale e di attualità locale a cura dell Amministrazione Comunale di Pieve di Cento Tel Reg. Trib. di Bologna iscrizione n del 12/02/ Direttore Responsabile: Tiberio Artioli Redazione: Sergio Maccagnani, Alessandro Pirani, Roberta Fregonese, Michela Volonnino,Diego Baccilieri Proprietario: Amministrazione Comunale di Pieve di Cento - Collaborazione Fotografica: Gianluca Cludi Impaginazione e Raccolta Pubblicitaria: EVENTI soc. coop. - Bologna - Tel Fax Stampa: Chiuso in tipografia il 12 giugno 2013 redazione

16

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 Approvazione delle

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Maggio 2013. A cura di

Maggio 2013. A cura di DOSSIER SUI COMUNI DELL EMILIA ROMAGNA COLPITI DAL SISMA Maggio 2013 A cura di INDICE Premessa: il quadro attuale ad un anno dal terremoto 3 1. I Comuni colpiti dal sisma: alcuni dati 5 2. Analisi comparata

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli