Nota di chiarimento del

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nota di chiarimento del 23.3.2016"

Transcript

1 REGIONE ABRUZZO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE N. 4 TERAMO C.F. e P. Iva U. O. C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Tel Fax Circonvallazione Ragusa, Teramo Procedura aperta per l affidamento del servizio di gestione delle attività connesse al decesso dei pazienti in ambito ospedaliero e gestione delle camere mortuarie dei PP.OO. di Teramo, Giulianova, S. Omero e Atri. Numero gara CIG AC3 Nota di chiarimento del QUESITO N. 1 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 1: L'azienda richiede l'espletamento del servizio di prelevamento della salma utilizzando barelle di proprietà del presidio ospedaliere che però, non risultano come fornitura del servizio obitoriale. RISPOSTA N. 1 Facendo riferimento all art. 4 del capitolato speciale d appalto, punto 21, si specifica che la ditta aggiudicataria deve mettere a disposizione barelle porta salme da utilizzare sia per la movimentazione all interno dell obitorio, che per il trasporto delle salme dalle unità operative all obitorio, rappresentando un mero refuso quanto riportato all art. 4, punto 1.con adeguato mezzo (barella di proprietà del Presidio Ospedaliero) ; QUESITO N. 2 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 4: L azienda richiede in caso di riscontro diagnostico/autopsia giudiziaria l'assistenza di un operatore della Ditta con provata esperienza; si chiede di specificare in che modo deve essere attestata la comprovata esperienza, (corsi dì formazione, attestati, qualificazione specifica, requisiti professionali personali comprovati anche dalla fatturazione emessa alla Procura della Repubblica o medici legali, ecc.). RISPOSTA N.2 La comprovata esperienza dell operatore in argomento deve risultare dal possesso della qualifica di operatore funebre/necroforo, nonché da documentazione comprovante pregressa esperienza specifica maturata. QUESITO N. 3 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 10: L azienda richiede che la verifica della conformità del feretro e la redazione del verbale di trasporto fuori Comune sia effettuata dall'operatore del servizio obitoriale; la LR. 41/12 specifica agli artt. 16 comma VI 0 e 17 comma V che invece, il verbale di trasporto e di conformità del feretro deve essere compilato dal 1

2 personale qualificato che lo effettua. RISPOSTA N. 3 Si precisa semplicemente che la ditta aggiudicataria attesti su apposito verbale la verifica della conformità del feretro in base alle leggi vigenti. QUESITO N. 4 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 12: L azienda dispone che la ditta aggiudicataria non può effettuare prestazioni (vestizione e movimentazione del feretro) per conto terzi, in particolare di pompe funebri; Si chiede di chiarire se il divieto di prestazioni per conto di terzi (in particolare per operatori di pompe funebri) relativo in specie a vestizione e movimentazione del feretro, sia applicabile esclusivamente agli addetti incaricati di attività continuativa all'interno degli obitori o se sia da ritenere esteso a tutti gli addetti della ditta aggiudicataria e/o della ditta di avvalimento. Inoltre si chiede di chiarire se tale divieto riguardi anche gli addetti della ditta aggiudicataria e/o della ditta dì avvalimento che già svolgono l'attività di vestizione e movimentazione del feretro in strutture obitoriali di Aziende Sanitarie in Province e Regioni limitrofe. Si ricorda in merito che tali attività sono inderogabilmente soggette al rispetto documentato delle prescrizioni legislative in materia di prevenzione e protezione dai rischi, puntualmente redatte e sottoscritte tra l'azienda Sanitaria e la ditta aggiudicataria e che, in mancanza, non sembra possibile ammettere, all'interno degli obitori affidati alla ditta aggiudicataria terzi sprovvisti della documentazione, delle competenze, delle tutele assicurative e previdenziali e di proprie attrezzature conformi alle prescrizioni dì legge per l'esecuzione della vestizione e della movimentazione del feretro, che espongono ad una pluralità di rischi significativi di natura chimica, biologica, da movimentazione ecc. In merito si aggiunge che l'impresa aggiudicataria non può ovviamente consentire a terzi l'utilizzo delle proprie attrezzature. RISPOSTA N. 4 Non è consentita la vestizione e movimentazione feretro per conto terzi al personale presente nell elenco fornito dalla ditta aggiudicataria alla stipula del contratto ed eventuali e successive modifiche. L accesso delle Agenzie di Onoranze funebri alle camere mortuarie è regolamentato dal Duvri, a carico della ditta aggiudicataria con la supervisione della Stazione Appaltante sulla base delle norme vigenti. QUESITO N. 5 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 18: L azienda richiede la fornitura di porta fiori in acciaio in ogni camera ardente, con specifico riferimento al numero dei posti utilizzabili per i feretri nei quattro presidi ospedalieri. Si richiede di specificare il numero esatto da collocare in ogni camera ardente, con specifico riferimento al numero dei posti utilizzabili per i feretri nei quattro presidi ospedalieri. RISPOSTA N. 5 Il numero dei portafiori corrisponde a quello installato e rilevabile nel corso del sopralluogo. QUESITO N. 6 Art. 4 del capitolato II cpv., punto 20: L'azienda richiede la disponibilità di un furgone attrezzato e munito di libretto sanitario; si ricorda che il mezzo deve avere le caratteristiche dell'auto funebre con i requisiti d'idoneità igienico-sanitari come previsto dalla LR. 41/12 all'art. 16 comma VI che specifica: "II trasporto deve essere effettuato con idonea auto funebre da 2

3 personale qualificato che redige apposito verbale". RISPOSTA N. 6 Per quanto non specificato nel punto oggetto del presente quesito, si fa riferimento alla normativa richiamata al I cpv dell art. 4 del capitolato. QUESITO N. 7 Art. 4 del capitolato, II cpv., punto 21: L'azienda richiede tra le altre cose, la disponibilità di macchine spazzanti lavasciuga, barelle porta salme e attrezzature per ufficio; si chiede di specificare il numero esatto di: A) macchine spazzanti lavasciuga: B) barelle porta salme C) l'identificazione delle attrezzature per ufficio da mettere a disposizione: D) tavoli per sosta e vestizione salme, da mettere a disposizione, carrelli porta feretri per camera ardente. RISPOSTA N. 7 Per ogni Presidio Ospedaliero, in relazione ai volumi di attività in essi svolte, deve essere assicurato quanto necessario per l espletamento del servizio a regola d arte. QUESITO N. 8 Art. 5 del capitolato, I cpv. L'azienda dispone che per consentire l'espletamento del servizio alla ditta aggiudicataria, autorizza l'utilizzo dei locali e delle attrezzature destinate al predetto, nelle sedi dei servizi Ospedalieri di Teramo, Giulianova, S.Omero ed Atri; si chiede di specificare ed elencare quali sono le attrezzature a disposizione della ditta aggiudicataria presenti nei presidi suddetti. RISPOSTA N. 8 L elenco delle attrezzature a disposizione della ditta aggiudicataria, in quanto di proprietà dell ASL, è consultabile in calce alla presente nota di chiarimento. QUESITO N. 9 Art. 5 del capitolato, V cpv L'azienda dispone che la ditta aggiudicataria dovrà provvedere al posizionamento di un sistema di controllo delle salme atto a segnalare qualsiasi segno di rinvenimento nelle ore di chiusura dell'obitorio: si chiede sia di specificare la natura del sistema di controllo da installare sia di specificare se si tratti di un sistema di controllo magnetico, sensori di movimento, chiavi elettroniche o quant altro, nonché la collocazione del predetto sistema e di specificare chi è destinato a ricevere il segnale di allarme. RISPOSTA N. 9 La ditta dovrà mettere a disposizione qualsiasi Sistema idoneo a rilevare eventuali segni di rinvenimento, ivi compresa l attività del ricevimento del segnale. QUESITO N. 10 Art. 5 del capitolato, VI cpv: L'azienda dispone che la ditta aggiudicataria dovrà farsi carico del trasporto con propri mezzi, delle salme e dei prelievi delle parti anatomiche da consegnare ai cimiteri e per i prelievi biologici da cadavere; si chiede di 3

4 specificare se il trasporto di salme, parti anatomiche e prelievi biologici da cadavere, devono essere trasferiti all'obitorio di Teramo dagli altri presidi e poi riportati al luogo di partenza, a carico della ditta aggiudicataria. RISPOSTA N. 10 L Asl di Teramo ha individuato come unica sede idonea ai prelievi biologici e a tutte propedeutiche alla cremazione, la Morgue del Presidio Ospedaliero di Teramo. le attività Il trasferimento delle salme per l effettuazione delle sopra citate prestazioni sarà a carico delle Agenzie Funebri incaricate dai familiari dei defunti. Mentre, invece, il trasporto dei pezzi anatomici e di quanto previsto dalla L.R. 41/2012, sarà a carico della ditta aggiudicataria. Il Responsabile del procedimento ( f.to Dott. Marco Rodomonti ) 4

5 MUSEO VECCHIO UFFICIO BAGNO + ANTIBAGNO SALA VESTIZIONE UFFICIO OBITORIO TERAMO UBICAZIONE Q.TA DESCRIZIONE BENE 1 Sedia nera per ufficio 1 Appendiabiti da terra 1 Sedia nera con ruote per ufficio 1 Sedia nera per ufficio 1 Armadio sala vestizione 1 Lavandino 1 Portabiancheria 1 Carrello 1 Armadio 2 ante 1 Lavello in acciaio 1 Sedia marrone 1 Sedia verde 1 Sedia verde 4 Bidone spazzatura 2 Dispenser sapone + carta 1 Lavandino in ceramica + specchio 1 Armadietto 2 ante 1 Armadietto 2 ante 1 Armadietto 2 ante 1 Armadietto 2 ante 1 Scrivania 1 Sedia 1 Scaffale bagno vecchio 1 Congelatore Armadietto tira fumi 5

6 SALA CELLA FRIGO SALA D'ATTESA STANZA 6 STANZA 5 STANZA RELAZIONE IMPRESSA / DOLENTI 2 Scaffale museo 2 Bidoni 1 Sedia in pelle nera 1 Scrivania in legno bianco 2 Sedie in pelle nera 2 Panca 3 posti STANZA 7 2 Panca 4 posti STANZA 8 4 Panca 4 posti STANZA 9 4 Panca 4 posti STANZA 10 4 Panca 4 posti STANZA 11 4 Panca 4 posti 1 Congelatore Sgabello rotelle 1 Sgabello rotelle 1 Sgabello rotelle 1 Sgabello rotelle 1 Sgabello rotelle 1 Sgabello rotelle 6

7 SALA AUTOPTICA 1 Sedia marrone 1 Sedia marrone 1 Sedia bianca 1 Sedia in pelle nera 1 Sedia blu 1 Sedia verde 1 Cella frigo 4 posti 1 Carrello vasche 1 Tavolo in acciaio 1 Carrello idraulico 3 Bidone spazzatura 5 Vasca per cella 1 Copri vasca (sigillato) 1 Lavello in acciaio con mobile 1 Pensile 1 Tavolo settorio 1 Cestello 1 Bilancia 1 Carrello 1 Carrello 1 Sedie con ruote 1 Sedie con ruote 1 Lampada scialitica 1 Mobile 1 Porta biancheria 1 Aspira fumi 1 Cappa 1 Contenitore in acciaio 7

8 INVENTARIO STRUMENTI SALA AUTOPTICA QUANTITA' SEGA MARTIN CON LAME 1 MARTELLO 1 MARTELLO 2 COLTELLO 1 COLTELLO 1 COLTELLO 2 COLTELLO MANICO VUOTO 1 COLTELLO MANICO VUOTO 1 CUCCHIAI 3 LISTON RETTO 1 LISTON CURVO 1 SCALPELLO 2 SCALPELLO 1 COSTOTOMO 1 COSTOTOMO 1 SCOLLATORE RETTO 1 SCOLLATORE RETTO 1 SCOLATORE A BANDIERINA 1 KOKHER RETTO 1 KOKHER RETTO 2 KOKHER RETTO 1 DALLEN 2 PASSAFILI 1 PASSAFILI 1 PINZA AD ANELLO RETTA 1 BAKAUSE RETTA 1 SONDA SCANALATA 2 PORTA BISTURI DOPPIA LAMA 1 PORTA BISTURI LAMA 15 1 PORTA BISTURI LAMA 21 1 MANICI PORTA BISTURI 5 FORBICI MAYO DRITTE 2 FORBICI MAYO CURVE 2 FORBICI PER ENTEROTOMIA 1 FORBICI PER ENTEROTOMIA 2 FORBICI PER ENTEROTOMIA 2 FORBICE DELICATA 2 FORBICI DI POTT-SMITH VASCOL. 1 PORTAGHI 1 PORTAGHI PER CUTE 2 PINZA CHIRURGICA 1 PINZA CHIRURGICA 3 PINZA CHIRURGICA 1 PINZA ANATOMICA 3 8

9 PINZA ANATOMICA 7 PINZA ANATOMICA 3 PINZA ANATOMICA 2 PINZA ATRAMAUTICA VASCOLARE 1 PINZA ADDISON 1 SPECILLO 2 CENTIMETRO 1 9

10 OBITORIO GIULIANOVA UBICAZIONE Q.TA DESCRIZIONE BENE 1 sedia in legno 1 armadio 1 anta 4 ripiani 1 scrivania 1 sedia da ufficio con ruote nera UFFICIO 1 telefono fisso 1 termosifone elettrico 2 sedia 3 posti PORTICATO 2 sedia 4 posti OBITORIO 2 sedia 5 posti 2 posaceneri SALE ESPOSITIVE CORRIDOIO SALA VESTIZIONE ANTIBAGNO SALA INCISIONE (NON CONFORME ALLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA) 1 tavolo 1 sedia 3 posti 1 sedia 3 posti 1 sedia 4 posti 1 sedia 5 posti 1 sedia 5 posti 1 sedia 5 posti 1 sedia 5 posti 1 tavolo 1 sedia 4 posti 1 sedia in legno 1 sedia 2 posti 1 sedia 2 posti 1 barella 1 carrello portaoggetti 1 appendino 1 tavolo in marmo 1 carrello per buste biancheria 1 armadio in vetro 2 ante 1 sedia in legno 1 sedia nera con ruote 1 tavolo piccolo 1 armadio in legno 2 ante 1 armadio 2 ante 1 appendiabiti da terra 1 tavolo 1 sedia in legno 1 panca con schienale 1 tavolo in marmo 1 condizionatore 1 frigorifero 2 ante 1 tavolo autoptico in acciaio 1 pedana rialzo per tavolo autoptico 1 comodino 1 barella 1 carrello trasportapacchi 1 sedia con ruote 1 sedia nera 1 armadio in vetro 2 ante 1 carrello portaoggetti con 4 cassetti 10

11 1 bilancia 1 lampada da terra 1 cella frigorifero 2 posti 11

12 OBITORIO S. OMERO Q.TA DESCRIZIONE BENE 1 armadio a 2 ante in vetro 1 armadio bianco 2 ante 1 attaccapanni nero 4 bidone in plastica 1 bilancia in acciaio 1 carrello portavasca in acciaio 1 cassettiera bianca 1 cassettiera bianca 5 cestini portarifiuti in plastica marrone 1 frigorifero 4 posti 1 lampada scialitica 1 lavabo 3 ante bianco- top in acciaio 1 panca in legno marrone chiaro 1 panca in legno marrone chiaro 1 panca in legno marrone chiaro 1 panca in legno marrone chiaro 4 applique luce a parete 1 mobile portabilancia in metallo, top in legno 1 mobile portautensili 1 scala blu- pedane in legno 1 scrivania grigia 1 scrivania bianca 1 scrivania bianca 1 sedia in plastica verde 1 sedia in plastica bianca 1 sedia da ufficio girevole in pelle nera 1 sedia chiara 1 sedia chiara 1 sedia in pelle nera 2 sedia in pelle nera 1 sgabello piccolo in acciaio 1 tavolino piccolo in acciaio per autopsia 1 tavolo settorio in acciaio 4 vasche in acciaio /// utensili vari per autopsia 12

13 OBITORIO ATRI 1 SEDIA FERRO LEGNO 1 TAVOLINETTO FERRO LEGNO C 1 SEDIE A ROTELLE IN SIMIL PELLE BLU 1 SEDIA FERRO LEGNO C 1 CARRELLO POGGIA VIVANDE 1 SEDIA LEGNO C 1 SEDIA LEGNO C 1 SEDIA LEGNO C 1 ARMADIO FERRO VETRO 1 SCRIVANIA FERRO LEGNO 3 CASSETTI 1 SEDIA UFF. CON BRACCIOLI IN PELLE NERA 1 SEDIA UFF. IN SIMIL PELLE NERA 1 PANCHINA FERRO PLASTICA 3 POSTI 1 DIVANO ROSSO UN POSTO 1 CELLA FRIGORIFERA 2 SCOMPARTIMENTI 1 TAVOLINO DI FERRO PER SALMA 1 SEDIA FERRO LEGNO CON BRACCIOLI 1 ARMADIO FERRO VETRO 1 TAVOLO ACCIAIO PER AUTOPSIA 1 MOBILE ACCIAIO CON LAVABO 1 TAVOLINETTO FERRO LEGNO 1 TAVOLINETTO ROTONDO FERRO 1 SCRIVANIA FERRO LEGNO 3 CASSETTI 1 COMODINO FERRO 1 ANTA 1 CASSETTO 1 SCRIVANIA FERRO LEGNO 1 SEDIA UFFICIO CON BRACCIOLI AVANA 1 SEDIA UFFICIO CON BRACCIOLI NERA 1 SEDIA UFFICIO NERA 1 APPENDIABITI A PARETE IN FERRO 1 TELEFONO FISSO 1 TELEFONO CORDLESS 1 BARELLA PER CELLA FRIGORIFERA 1 TELEVISIONE PIU' DECODER 13

Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni

Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni L.C.A. Coop. AIDAS Inventario dei beni mobili presenti nella Residenza Protetta di Collerolletta - Terni (Ing. Sergio Falchetti) 9 giugno 04 Via A.Angelini, Castel del Piano Umbro - 063 Perugia Tel e fax

Dettagli

A.DI.S.U. ATENEO FEDERICO II Stampa Registro Beni Mobili di tipo D

A.DI.S.U. ATENEO FEDERICO II Stampa Registro Beni Mobili di tipo D A.DI.S.U. ATENEO FEDERICO II Stampa Registro Beni Mobili di tipo D (Registro unico) Mobile Descrizione Edificio Locale Annotazioni Consegnatario Val.Acquisto Val.Ammortizzato 86 TAVOLO DATTILO ADISU CENTRALE

Dettagli

Inventario Beni di proprietà in uso al 31/03/2016

Inventario Beni di proprietà in uso al 31/03/2016 Servizio S17 CASA ALBERGO ANZIANI Dislocazione CENTRO DIURNO INTEGRATO + CASA APPARTAMENTO 1 1257 LETTO CON MATERASSO 30/11/2010 30/11/2010 1258 LETTO CON MATERASSO 30/11/2010 30/11/2010 1259 COMODINO

Dettagli

Inventario beni immobili appartamento femminile disabili adulti sito in Scandiano (RE) via Martiri della Libertà, 60.

Inventario beni immobili appartamento femminile disabili adulti sito in Scandiano (RE) via Martiri della Libertà, 60. IV SETTORE SERVIZIO SOCIALE ASSOCIATO ALLEGATO Inventario beni immobili appartamento femminile disabili adulti sito in Scandiano (RE) via Martiri della Libertà, 60. Quantità Descrizione/Ubicazione Proprietà

Dettagli

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Data: 25-03-2010. Pag. 1 Cespite

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Data: 25-03-2010. Pag. 1 Cespite Pag. 1 00 MENSOLA IN LEGNO 85X3X25 1 1629 30 ripostiglio 00 MENSOLA IN LEGNO 85X3X25 2 1630 30 ripostiglio 00 MENSOLA IN LEGNO 85X3X25 3 1631 30 ripostiglio 01 MENSOLA IN LEGNO 150X3X30 1 1632 30 ripostiglio

Dettagli

Dottori Commercialisti e Consulenti d'impresa Associati - Novembre 2011

Dottori Commercialisti e Consulenti d'impresa Associati - Novembre 2011 Camera 500 - piano SECONDO PIANO singola con bagno interno con condizionatore Armadio in legno a due ante : h,0 m, larg. cm e profondità 56 cm. Interno 4 cassetti e ripiani (con possibile terzo) Posavaligie

Dettagli

stanza Q bene Valore complessivo

stanza Q bene Valore complessivo tipologia palazzina individuazio ne logistica stanza Q bene Valore complessivo ferramenta Palazzina A piano terreno stanza 13 22 angolari di alluminio da mt. 2,20 5 110 ferramenta Palazzina A piano terreno

Dettagli

IL CONCORRENTE (timbro e firma) ... 1/10

IL CONCORRENTE (timbro e firma) ... 1/10 ... 1/10 AVVERTENZA: non deve essere eliminata alcuna voce dal presente modello. CODICE LISTA FORNITURE U.M. QUANTITA' PREZZO ARREDO A MISURA M_002 welcome desk a corpo 1 M_003 mobile panca contenitore,

Dettagli

ALLEGATO 1.7 ARREDI ED ATTREZZATURE

ALLEGATO 1.7 ARREDI ED ATTREZZATURE ALLEGATO 1.7 (DEL CAPITOLATO SPECIALE DELLA RISTORAZIONE) ARREDI ED ATTREZZATURE Il presente allegato è composto da 6 pagine (compresa pagina d intestazione) 1 I N V E N T A R I O DEGLI ARREDI E ATTREZZATURE

Dettagli

PIEMONTE RISTORANTE UNIVERSITARIO DI VIA PARMA 36, ALESSANDRIA. SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER STUDENTI, DOCENTI E DIPENDENTI DEGLI ATENEI

PIEMONTE RISTORANTE UNIVERSITARIO DI VIA PARMA 36, ALESSANDRIA. SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER STUDENTI, DOCENTI E DIPENDENTI DEGLI ATENEI PIEMONTE RISTORANTE UNIVERSITARIO DI VIA PARMA 36, ALESSANDRIA. SERVIZIO DI RISTORAZIONE PER STUDENTI, DOCENTI E DIPENDENTI DEGLI ATENEI ALLEGATO N. 7 Al Capitolato Speciale d Oneri Specifiche relative

Dettagli

(Esercizio 2013) Stampa Beni mobili 0000000047 ARMADI METALLICI 0000000533 ARMADI METALLICI 0000000098 ARMADIO METALLICO

(Esercizio 2013) Stampa Beni mobili 0000000047 ARMADI METALLICI 0000000533 ARMADI METALLICI 0000000098 ARMADIO METALLICO Pagina 1 di 479 Classe 001 ARMADI Tipo 001 METALLICI 0000000035 ARMADI METALLICI 0000000036 ARMADI METALLICI 0000000037 ARMADI METALLICI 0000000038 ARMADI METALLICI 0000000039 ARMADI METALLICI 0000000040

Dettagli

VERBALE ARREDO DI PROPRIETA DEL COMUNE DI BIELLA ASILO NIDO MARIA BONINO VILLAGGIO MASARONE

VERBALE ARREDO DI PROPRIETA DEL COMUNE DI BIELLA ASILO NIDO MARIA BONINO VILLAGGIO MASARONE Allegato B al Capitolato Speciale d Appalto VERBALE ARREDO DI PROPRIETA DEL COMUNE DI BIELLA ASILO NIDO MARIA BONINO VILLAGGIO MASARONE Filtro entrata n 1 bacheca n 1 tavolino formica m. 1.20 x 70 n 1

Dettagli

REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA

REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA Allegato n. 6 alla Delib.G.R. n. 47/15 del 29.9.2015 REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA Scheda È la struttura dove si esegue il riscontro autoptico, ovvero una serie di procedure volte alla identificazione

Dettagli

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE

TABELLA B (Art. 38) REQUISITI MINIMI OBBLIGATORI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE TABELLA B (Art. 38) PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE COUNTRY-HOUSE 1. Buono stato di conservazione e manutenzione dell immobile 2. Arredamento delle unità abitative funzionale e di buona fattura 3. Un locale

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Comune di Budrio Settore Affari Generali Servizio Comunicazione e Certificazione GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Abbiamo predisposto questa guida nell intento di facilitare i contatti

Dettagli

ELENCO BENI MOBILI DISMESSI - GIUGNO 2013. 74x64x52 h. 2 n. 2 armadietto in metallo beige con anta color arancio 60x50x100 h

ELENCO BENI MOBILI DISMESSI - GIUGNO 2013. 74x64x52 h. 2 n. 2 armadietto in metallo beige con anta color arancio 60x50x100 h ELENCO BENI MOBILI DISMESSI - GIUGNO 2013 Numero lotto Descrizione beni Misure in centimetri 1 n. 10 seggioline bambini in legno n. 10 banchi scuola in legno 74x64x52 h 2 n. 2 armadietto in metallo beige

Dettagli

attestata la regolarità amministrativa ai sensi della deliberazione di Giunta regionale sopra citata;

attestata la regolarità amministrativa ai sensi della deliberazione di Giunta regionale sopra citata; Determinazione del Responsabile del Servizio Sanità Pubblica della Regione Emilia Romagna 6 ottobre 2004, n. 13871 DISCIPLINA DELLE MODALITÀ TECNICHE DELLE PROCEDURE PER IL TRASPORTO DELLE SALME, DEI CADAVERI

Dettagli

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo KIT Arredamento completo Bagno Piano Primo o Mobile artigianale realizzato in legno con lavabo in ceramica e rubinetteria finitura anticata colore verde inglese. Top in marmo travertino spessore cm.2 o

Dettagli

COMUNE DI TRANI MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE GARA D APPALTO

COMUNE DI TRANI MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE GARA D APPALTO COMUNE DI TRANI MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE, FORNITURA, MONTAGGIO E POSA IN OPERA DEGLI ARREDI PER L ALLESTIMENTO DEL CENTRO SERVIZI PER LE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI CAPO I CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE ART. 1 (Definizione di trasporto funebre) Per trasporto funebre si intende il

Dettagli

COMUNE DI MAGNAGO PROVINCIA DI MILANO BENI PATRIMONIALI INDISPONIBILI - MOBILI -

COMUNE DI MAGNAGO PROVINCIA DI MILANO BENI PATRIMONIALI INDISPONIBILI - MOBILI - COMUNE DI MAGNAGO PROVINCIA DI MILANO INVENTARIO BENI COMUNALI ANN0 2012 BENI PATRIMONIALI INDISPONIBILI - MOBILI - Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento

Dettagli

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA pag. 2 LAVORI A MISURA ARREDAMENTO (SpCat 1) PIANO TERRA (Cat 1) Hall - Centro informazioni ed orientamento studenti (SbCat 1) 1 / 1 Bancone reception, piano scrivania e piano visitatori, attrezzato con

Dettagli

ARREDI OSPEDALE SAN CARLO DI SEZZE : CHIRURGIA 2 ALLEGATO A. Quantità Degenza

ARREDI OSPEDALE SAN CARLO DI SEZZE : CHIRURGIA 2 ALLEGATO A. Quantità Degenza ARREDI OSPEDALE SAN CARLO DI SEZZE : CHIRURGIA 2 ALLEGATO A Quantità Degenza Ordine N 14 Letti degenza tre sezioni, H varabile, 4 ruote di cui N 1 due con freno, materasso, Regolazione a gas, Paracolpi,

Dettagli

Vendita beni dismessi Arredi e attrezzatura

Vendita beni dismessi Arredi e attrezzatura Lavis, 23 aprile 2015 Vendita beni dismessi Arredi e attrezzatura Aggiornato alle ore 15.45 Il giorno 23 aprile 2015 dalla ore 08.00 alle ore 17.00 gli interessati all acquisto di uno o più beni potranno

Dettagli

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _

Il sottoscritto: Cognome Nome C.F. Sesso M _ F _ SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI VARIAZIONI NELL ATTIVITA DI AFFITTACAMERE (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) Il presente modello può essere presentato con le seguenti

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE Il presente modello può essere presentato con le seguenti modalità: tramite PEC all indirizzo suape@pec.comune.perugia.it, a mezzo posta

Dettagli

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. DICHIARA

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. DICHIARA Pag. 1 di 5 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i. Regolamento Regionale Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere n.8 del 7 agosto 2015. Classificazione per l esercizio

Dettagli

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «A3» COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI E REQUISITI MINIMI QUALITATIVI DELLE COUNTRY HOUSE RESIDENZE RURALI

Dettagli

descrizione Cucina e locali spogliatoio ( ubicati all'interno della Scuola dell'infanzia)

descrizione Cucina e locali spogliatoio ( ubicati all'interno della Scuola dell'infanzia) descrizione Tavolo asilo Tavolo asilo Sedia asilo Forno elettrico Mobile Cucina Lavastoviglie Lavello Tavolo da Cucina Mobile Cucina Tritacarne Affettatrice Cucina a gas Cucina a gas cappa aspira vapori

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18).

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18). Protocollo Bollo Euro 14,62 Al Comune di Magione Sportello Unico Per le Attività Produttive Piazza Carpine n. 1 06063 MAGIONE (PG) OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti

Dettagli

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino)

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) DOCUMENTO SPECIFICAZIONE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO CREMATORIO Contratto di concessione per la progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

Scuola materna ed elementare del Gesù via del collegio Tivoli. Attrezzature cucina

Scuola materna ed elementare del Gesù via del collegio Tivoli. Attrezzature cucina Scuola materna ed elementare del Gesù via del collegio Tivoli Attrezzature cucina 1 FRIGO CONGELATORE DA 1400 LT. VERTICALE 2 DA 700 LT 1 FRIGO CONGELATORE DA 700 LT VERTICALE POZZETTO OK (GUASTO) 1 POZZETTO

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Giunta Regione Emilia-Romagna - atto n. 156 del 07/02/2005 Prot. N. (PRC/05/2194) ------------------------------------------------------------ LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Vista la legge regionale

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO Uffici Giudiziari CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO Uffici Giudiziari CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Uffici Giudiziari CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DEGLI ARCHIVI DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI PIAZZA GALLO E VIA MAZZINI, DEGLI ARREDI, ATTREZZATURE ED ARCHIVI DELLA

Dettagli

aspirazione polvere per tutte le poltrone e seggiole da ufficio, compreso i

aspirazione polvere per tutte le poltrone e seggiole da ufficio, compreso i Società per Azioni a socio unico Capitale sociale: 450.000,00 i.v. P.I., Cod. Fisc. e Registro Imprese PR 02319580342 CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO INTEGRATO DI PULIZIA, SPAZZAMENTO

Dettagli

#$%& ( )% * +,-- #( $2&#))(

#$%& ( )% * +,-- #( $2&#))( 14912 28/07/2005 19 AUDITORIUM SEDIA STELLA D/MAR.VDE SCB 3 762,30 762,30 14913 28/07/2005 19 AUDITORIUM SEDIA STELLA D/MAR.VDE SCB 3 762,30 762,30 14914 28/07/2005 19 AUDITORIUM SEDIA STELLA D/MAR.VDE

Dettagli

Procedura Aperta per Affidamento del Servizio Mensa

Procedura Aperta per Affidamento del Servizio Mensa Procedura Aperta per Affidamento del Servizio Mensa Aggiornamento 0.06.03 F.A.Q. Domanda n. Si richiedono le planimetrie dei refettori delle scuole interessate alla gara di appalto della refezione scolastica

Dettagli

RICHIESTE INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

RICHIESTE INFORMAZIONI E CHIARIMENTI CITTÀ DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA Piazza Cavour 24 28069 Trecate Codice fiscale: 80005270030 - Partita IVA: 00318800034 Settore Servizi Sociali/Asilo Nido Prot. n. 18592 del 14.06.2013 PROCEDURA APERTA

Dettagli

PUBBLICAZIONE ATTO SU WEB. OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015

PUBBLICAZIONE ATTO SU WEB. OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015 Pag 1/5 OGGETTO: Affidamento servizio manutenzione carrozzeria automezzi ASL VC. Anno 2015 CIG ZAC118EAB8. L'ASL VC intende procedere all'affidamento del servizio manutenzione carrozzeria per gli automezzi.

Dettagli

ALLEGATO N. 2 INVENTARIO DEI BENI DATI IN CONCESSIONE GRATUITA

ALLEGATO N. 2 INVENTARIO DEI BENI DATI IN CONCESSIONE GRATUITA ALLEGATO N. 2 INVENTARIO DEI BENI DATI IN CONCESSIONE GRATUITA BENI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI LEINI PRESSO ASILO NIDO CONCESSI IN USO ALLA PROVANA SPA SUBCONCESSI IN USO ALL AGGIUDICATARIO Il Comune di

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 18/2009 (Atti del Consiglio) Modifiche alla legge regionale 4 aprile 2007, n. 18 (Disciplina del trasporto di salme e di cadaveri). ***************

Dettagli

COMUNE DI CAPREZZO (Provincia del Verbano Cusio Ossola)

COMUNE DI CAPREZZO (Provincia del Verbano Cusio Ossola) COMUNE DI CAPREZZO (Provincia del Verbano Cusio Ossola) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NUMERO: 24 DATA: 14/11/2012 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON L AZIENDA SANI- TARIA

Dettagli

ELENCO ARREDI DICHIARATI FUORI USO DESTINATI ALLA CESSIONE A TITOLO GRATUITO A TERZI (ai sensi della DGR 872/2012)

ELENCO ARREDI DICHIARATI FUORI USO DESTINATI ALLA CESSIONE A TITOLO GRATUITO A TERZI (ai sensi della DGR 872/2012) ELENCO ARREDI DICHIARATI FUORI USO DESTINATI ALLA CESSIONE A TITOLO GRATUITO A TERZI (ai sensi della DGR 872/2012) CATEGORIA DESCRIZIONE N. INVENTARIO N. ETICHETTA Appendiabiti a stelo Armadio Armadio

Dettagli

COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI

COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI COMUNE DI CASTELNOVO NE MONTI Provincia di Reggio Emilia INVENTARIO DEI BENI MOBILI Al 31/12/ 2012 BENI MOBILI PATRIMONIALI INDISPONIBILI ORDINAMENTO PER N. INVENTARIO STAMPA SINTETICA Decreto legislativo

Dettagli

c) decesso in Struttura Ospedaliera o RSA In tale caso, il decesso è constatato ovviamente dal personale medico della struttura.

c) decesso in Struttura Ospedaliera o RSA In tale caso, il decesso è constatato ovviamente dal personale medico della struttura. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO COMPARTO IGIENE PUBBLICA VIA A. CANTORE N. 20 25128 BRESCIA Tel. 030/3838613 Fax 030/3838710 E-mail:igiene pubblica.comparto@aslbrescia.it Brescia, 06.10.2008 1. LA DIAGNOSI

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 106 DEL 30.04.2014 OGGETTO: Affidamento servizio di trasloco, ritiro e smaltimento dei beni di Via Campofiore 17/19 alla ditta Feltre TRASLOCHI S.r.l. CIG n. Z8A0EF78BA. IL DIRETTORE

Dettagli

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Regione Lazio Provincia di Rieti COMUNE di BORGOROSE REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Realizzazione con il sistema del promotore art. 153 e seguenti del

Dettagli

Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici

Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici mod. C.e.1.a Allegato - Elenco dei beni mobili non informatici progressivo Tipologia bene Inventario NUMERO CB Ufficio Appartenenza Cespite 1 Seduta ergonom. gir. Operatore - Colore Blu 130 CB 222405 R34

Dettagli

Arredo e Attrezzature per Ristorante. Tribunale di Milano Fallimento N. 208/2015. Valore Totale: 66.707,2 EUR

Arredo e Attrezzature per Ristorante. Tribunale di Milano Fallimento N. 208/2015. Valore Totale: 66.707,2 EUR Ristorante 206 sedie modello diva colore bianco 68 sedie modello Milano in metacrilato 63 sedie antracite 39 tavoli 70x80 con base in ghisa e piano bambù massello 92 tavoli BOx80 con base in ghisa e piano

Dettagli

ALLEGATO B-33sexies. Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Hostel o Ostelli in categoria Unica

ALLEGATO B-33sexies. Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Hostel o Ostelli in categoria Unica SUAP COMUNE DI CIVITAVECCHIA Ultimo Aggiornamento:23/09/2015 ALLEGATO B-33sexies Modello di autocertificazione di classificazione Hostel o Ostelli Legge Regionale n 13 del 06/08/2007 e s.m.i. Regolamento

Dettagli

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CARAVAGGIO PROVINCIA DI BERGAMO INVENTARIO ARREDI ATTREZZATURE E DOTAZIONI ASILO NIDO COMUNALE PETER PAN ARREDI divisi per ambienti dotazione Ufficio ARMADIO 2 ANTE SCORREVOLI GIALLO 1 ARMADIO 2 ANTE SCORREVOLI BLU 1 SCRIVANIA da UFFICIO

Dettagli

Comune di Roccafranca

Comune di Roccafranca Comune di Roccafranca PROVINCIA DI BRESCIA 25030 Roccafranca (BS) C.F. 00729210179 P.IVA 00576090989 Tel.: 030 7092005-53 Fax: 030 7090235 Sito internet: www.comune.roccafranca.bs.it e-mail: protocollo@pec.comune.roccafranca.bs.it

Dettagli

KING PLAST S.p.A. N. 67/2010 R.F.

KING PLAST S.p.A. N. 67/2010 R.F. 1 ) N. 1 PANNELLO PROTETTIVO con lamiera piena e rete 50 2 ) N. 2 ARMADIETTI IN METALLO 1 anta ciascuno - misura cm 50x40xH100 5 3 ) N. 1 SCALETTA IN ACCIAIO 4 gradini 15 4 ) N. 1 PIANO APPOGGIO IN METALLO

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 715 DEL 25/06/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 715 DEL 25/06/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 715 DEL 25/06/2015 OGGETTO: PROCEDIMENTO DISMISSIONE BENI AZIENDALI UBICATI NEL PRESIDIO

Dettagli

VALORE 50% SULLA N. Progr. N.

VALORE 50% SULLA N. Progr. N. VALORE 50% SULLA N. Progr. N. DESCRIZIONE DEI BENI PIGNORATI (I) PERIZIA DI STIMA PEZZI 01 22 Sedie di varie tipologie e colori (euro 30 cadauna) 330,00 02 02 Divani in tessuto a due più due posti colore

Dettagli

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA.

ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALLE OPERAZIONI E FREQUENZA DI PULIZIA. Procedura Aperta per l affidamento del servizio di pulizia, sanificazione e sanitizzazione dei presidi ospedalieri e strutture territoriali dell Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. ALLEGATO C DISCIPLINARE

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

Fac-simile Offerta Economica ALLEGATO 3

Fac-simile Offerta Economica ALLEGATO 3 ALLEGATO 3 Fac-simile Offerta Economica PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI ARREDI PER UFFICIO NUOVA SEDE ASSESSORATI DELLA REGIONE PUGLIA-VIA GENTILE BARI. Arredi ambientalmente sostenibili ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Pagina 1 di 10 REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2011 ART. 1 DEFINIZIONI Ai fini della Legge Regionale 3 agosto 2011 n. 15 costituisce trasporto

Dettagli

Espositore da terra per prodotti da parrucchiere "Kaarai"

Espositore da terra per prodotti da parrucchiere Kaarai DESCRIZIONE Espositore da terra per prodotti da parrucchiere "Kaarai" Macchina SKIN ANALIZER per trattamenti pelle con telecamera effettua la microanalisi della pelle. SKIN ANALIZER è composto da diverse

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 283 COPIA UFFICIO: STATO CIVILE N 3 29-03-2013 IL DIRETTORE DELL'AREA SERVIZI AL CITTADINO:

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 283 COPIA UFFICIO: STATO CIVILE N 3 29-03-2013 IL DIRETTORE DELL'AREA SERVIZI AL CITTADINO: Palazzo Comunale Via Tizzoni,2 Telefono 02.92.781 Fax 02.92.78.235 C.A.P. 20063 Codice Fiscale e Partita Iva 01217430154 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 283 COPIA UFFICIO: STATO CIVILE Data N 3 29-03-2013

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI AFFITTACAMERE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) I AFFITTACAMERE Il presente modello può essere presentato con le seguenti modalità: tramite PEC all indirizzo comune.bastiaumbra@postacert.umbra.it a

Dettagli

C O M U N E D I T O R I T T O (Provincia di Bari)

C O M U N E D I T O R I T T O (Provincia di Bari) C O M U N E D I T O R I T T O (Provincia di Bari) APPALTO : servizi di refezione scolastica scuola dell Infanzia Anni scolastici : 2008/2009 2009/2010 COMUNE DI TORITTO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL

Dettagli

IL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA NELLA REGIONE PIEMONTE.

IL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA NELLA REGIONE PIEMONTE. IL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA NELLA REGIONE PIEMONTE. Dr Mario Spinelli Direttore S.C. Medicina Legale ASL n. 15 Cuneo NORMATIVA T.U delle Leggi Sanitarie n. 1265 del 27 luglio 1934 ( Tit. VI) D.

Dettagli

- Degli artt. 107, 151 comma 4, 183 comma 9 D.Lgs.vo 267 del 18.8.2000 (T.U. Leggi sull ordinamento

- Degli artt. 107, 151 comma 4, 183 comma 9 D.Lgs.vo 267 del 18.8.2000 (T.U. Leggi sull ordinamento C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O Provincia di Bari SETTORE 2 n. 454 Ufficio gare e appalti data 10/12/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE COPIA N.836 del 16.12.2014 Oggetto: fornitura di tende e armadi

Dettagli

PRESUMIBILE VALORE N. Progr. Cl.( DESCRIZIONE DEI BENI PIGNORATI (I) DI REALIZZO

PRESUMIBILE VALORE N. Progr. Cl.( DESCRIZIONE DEI BENI PIGNORATI (I) DI REALIZZO PRESUMIBILE VALORE N. Progr. Cl.( DESCRIZIONE DEI BENI PIGNORATI (I) DI REALIZZO 01 22 Sedie di varie tipologie e colori (euro 30 cadauna) 660,00 02 02 Divani in tessuto a due più due posti colore azzurro

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI Servizio Sanitario Nazionale Regione Marche Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord SEDE LEGALE: p.le Cinelli, 4 61121 PESARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI ai sensi dell

Dettagli

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO ALLEGATO O PROGETTO Piano Regolatore Cimiteriale Settembre 2012 COMMITTENTE: Comune di Castano Primo presso Villa Rusconi Corso Roma 20022

Dettagli

Sede tipologia Ubicazione Livigno bancone con lavello postazione 3

Sede tipologia Ubicazione Livigno bancone con lavello postazione 3 Livigno bancone con lavello postazione 3 Livigno cassettiere portastrumenti sottobancone postazione 3 Livigno cassettiere portastrumenti sottobancone postazione 3 Livigno cassettiere portastrumenti sottobancone

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) DI BED AND BREAKFAST VARIAZIONE DELL ATTIVITA (da comunicare entro 15 giorni dalla variazione) AL COMUNE DI FOSSATO DI VICO UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Art. 1 Oggetto del regolamento. Il presente Regolamento disciplina il servizio di trasporti funebri nel territorio comunale espletato nel rispetto delle norme di cui al Capo

Dettagli

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Country House o Residenze di campagne in categoria Unica

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Country House o Residenze di campagne in categoria Unica Modello di autocertificazione per la classificazione di Country House o Residenze di campagna pag. 1 di 6 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i Regolamento Regionale Nuova disciplina

Dettagli

DETERMINAZIONE DI REPERTORIO GENERALE N. 208 DEL 27-08-2013

DETERMINAZIONE DI REPERTORIO GENERALE N. 208 DEL 27-08-2013 DETERMINAZIONE DI REPERTORIO GENERALE N. 208 DEL 27-08-2013 COPIA Settore II: Oggetto: ACQUISTO ARREDI E ATTREZZATURE SCOLASTICHE. Il Responsabile del Settore II Vista la deliberazione di Giunta comunale

Dettagli

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602

COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 COMUNE DI MONTESANO SALENTINO Provincia di Lecce Via Monticelli 47 C.A.P. 73030- Telefono 0833 763611 / Fax 0833 763602 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Procedura aperta art. 3, comma 37 e Art.

Dettagli

Pag. 1 Conto gestione del Consegnatario: TUCCI DANIELE Periodo: 01/01/2010 31/12/2010

Pag. 1 Conto gestione del Consegnatario: TUCCI DANIELE Periodo: 01/01/2010 31/12/2010 Pag. 1 Conto gestione del Consegnatario: TUCCI DANIELE Periodo: 01/01/2010 31/12/2010 N Descrizione bene Estremi Inventario Consistenza iniziale Carico Scarico Consistenza finale note CAT. N U.M. Qu.à

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano Determinazione Numero Data Data esecutività Servizi Demografici 5 22/02/2013 27/02/2013 Oggetto: AFFIDO SERVIZI ISTITUZIONALI DI CUI ALL'ART. 34 DEL REGOLAMENTO REGIONALE

Dettagli

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA Mod 5/Alb CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO Denominazione dell esercizio Comune.Frazione/località... Indirizzo.. Telefono.. Telex Telefax. www..e-mail

Dettagli

ALL. 1 - MOBILI E ARREDI

ALL. 1 - MOBILI E ARREDI ALL. 1 - MOBILI E ARREDI n. 1 scrivania centralino laccato b.co completa di mensole n. 1 armadio formato da mensole aperte laccato bianco n. 1 sedia girevole con rotelle n. 1 tavolino nero con base di

Dettagli

L arredo per la camera da letto comprende

L arredo per la camera da letto comprende Gentile Signore/ Signora Re: Pacchetto completo: Pacchetto offerta per un monolocale Comprende l arredamento, gli Elettrodomestici e le Decorazioni L arredo per la camera da letto comprende 1 Letto da

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

SCHEDA TECNICA ARREDI

SCHEDA TECNICA ARREDI Allegato A SCHEDA TECNICA ARREDI ARREDO PREZZO UNITARIO OFFERTO A CONTENITORE - ARMADIO PREZZO OFFERTO ARMADIO simile tipo ditta Valentina serie Kim dimensioni circa cm 180x45x206,5 (composto da n. 2 moduli

Dettagli

Bur n. 65 del 10/08/2010

Bur n. 65 del 10/08/2010 Bur n. 65 del 10/08/2010 Sanità e igiene pubblica Deliberazioni della Giunta Regionale N. 1909 del 27 luglio 2010 Legge Regionale 4 marzo 2010 n.18 "Norme in materia funeraria". Linee guida di prima applicazione.

Dettagli

RICHIESTA SUPPELLETTILI SPINETO RICHIESTA SUPPELLETTILI MATER CHRISTI. RICHIESTA SUPPELLETTILI SCUOLA PRIMARIA Plesso centrale

RICHIESTA SUPPELLETTILI SPINETO RICHIESTA SUPPELLETTILI MATER CHRISTI. RICHIESTA SUPPELLETTILI SCUOLA PRIMARIA Plesso centrale RICHIESTA SUPPELLETTILI SPINETO N. TOT. DESCRIZIONE RICHIESTA NOTE 120 SEDIOLINE 20 PER LA NUOVA SEZIONE 10 SEDIE GRANDI 2 PER LA NUOVA SEZIONE 4 ARMADIETTO A GIORNO A 14 SCOMPARTI 3 ARMADIETTO A GIORNO

Dettagli

INVENTARIO PRESUNTIVO DELLE ATTREZZATURE ESISTENTI PRESSO LA CUCINA DELL ASILO NIDO COMUNALE ALDO MORO DI CADONEGHE

INVENTARIO PRESUNTIVO DELLE ATTREZZATURE ESISTENTI PRESSO LA CUCINA DELL ASILO NIDO COMUNALE ALDO MORO DI CADONEGHE INVENTARIO PRESUNTIVO DELLE ATTREZZATURE ESISTENTI PRESSO LA CUCINA DELL ASILO NIDO COMUNALE ALDO MORO DI CADONEGHE ARREDI N. 1 cucina a gas Luxia, 6 fuochi, 120x90 + 1 forno con 1 griglia 2 piastre cottura

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Servizi Demografici e Statistici

Comune di San Giuliano Milanese Servizi Demografici e Statistici Comune di San Giuliano Milanese Servizi Demografici e Statistici AVVISO PUBBLICO PER L ADESIONE ALLA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DIRETTO A ROTAZIONE ALLE IMPRESE DI ONORANZE FUNEBRI DELL ESECUZIONE DEL

Dettagli

PREMESSA ART. N. 1 OGGETTO DELLA GARA

PREMESSA ART. N. 1 OGGETTO DELLA GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI PER TUTTO, PER I PRESIDI OSPEDALIERI DELL U.L.S.S. N. 13 ED I SERVIZI TERRITORIALI, PER IL PERIODO DI 36 MESI, EVENTUALMENTE PROROGABILI IN

Dettagli

Sommario. Informazioni aziendali Ingresso principale. Ristorante e Bar. Camere adattate per clienti con disabilità

Sommario. Informazioni aziendali Ingresso principale. Ristorante e Bar. Camere adattate per clienti con disabilità SCHEDA DI ACCESSIBILITA Sommario Informazioni aziendali Ingresso principale Ristorante e Bar Pag 02 Camere adattate per clienti con disabilità Pag 03 Servizi igienici in camera per disabili Pag 04 SCHEDA

Dettagli

Conto del consegnatario ANNO 2012

Conto del consegnatario ANNO 2012 Pag. 1 H00001 UNITA' CENTRALE COMPUTER E 1 1 H00002 VIDEO PER COMPUTER E 1 1 H00003 TASTIERA PER COMPUTER E 1 1 H00004 CASSE ACUSTICHE PER PERSONAL COMPUTER E 1 1 H00005 STAMPANTE PER COMPUTER E 1 1 H00006

Dettagli

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 1 CAPO l CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE Art. I Definizione di trasporto funebre 1. Costituisce trasporto

Dettagli

Gara Arredi V Divisione Ospedale Cotugno. Lotto Sub Descrizione Caratteristiche minime Destinazione Quantità

Gara Arredi V Divisione Ospedale Cotugno. Lotto Sub Descrizione Caratteristiche minime Destinazione Quantità . Letto elettrico per degenti Superficie letto in 4 sezioni e 3 snodi, Allungamento superficie letto integrato minimo cm. 5, Struttura su 4 ruote gemellari di diametro min. 50 mm con sistema di frenatura

Dettagli

SILVERÅN Serie per il bagno

SILVERÅN Serie per il bagno SILVERÅN Serie per il bagno MANUTENZIONE Pulisci il mobile con un panno inumidito con acqua o un detergente delicato, quindi asciuga con un panno pulito. Le tracce di umido devono essere asciugate al più

Dettagli

ELENCO ARREDI PREVISTI IN PROGETTO INCLUSI NELL APPALTO

ELENCO ARREDI PREVISTI IN PROGETTO INCLUSI NELL APPALTO ELENCO ARREDI PREVISTI IN PROGETTO INCLUSI NELL APPALTO LIVELLO 1 FARMACIA 19 SCRIVANIE UFFICIO DA 160 CM 21 ARMADI UFFICIO 90 CM 19 SEDIE UFFICIO CON BRACCIOLO 19 SEDIE UFFICIO SENZA BRACCIOLO 2 TAVOLI

Dettagli

CASTELLINO DEL BIFERNO

CASTELLINO DEL BIFERNO ALLEGATO A AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE/GESTIONE DELLE STRUTTURE RISTORATIVE E RICREATIVE DELL OASI NATURALISTICA SITA NELL AGRO DEL COMUNE DI LOCALITA COLLE DI TORO Elenco descrittivo dei beni ****** L

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA OGGETTO DI AFFIDAMENTO. (vedi planimetrie allegate, scala 1/100)

DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA OGGETTO DI AFFIDAMENTO. (vedi planimetrie allegate, scala 1/100) DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA OGGETTO DI AFFIDAMENTO (vedi planimetrie allegate, scala 1/100) PIANO INTERRATO Locale A)-destinato a deposito contenente: impianto di controllo e distribuzione acqua debatterizzatore

Dettagli

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati.

Lo svolgimento del servizio di che trattasi è dettagliatamente specificato nel capitolato speciale di gara e nei suoi allegati. REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE A GARA. PUBBLICO INCANTO per l affidamento del servizio di raccolta, trasporto, smaltimento e recupero dei rifiuti sanitari pericolosi e non, prodotti da tutte le strutture

Dettagli

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 RISPOSTE AI QUESITI POSTI Quesito n 1 : Si chiede se il sopralluogo inerente gara di cui CIG in oggetto, può essere effettuato

Dettagli

Repubblica Italiana. Istituto Professionale Servizi. per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera

Repubblica Italiana. Istituto Professionale Servizi. per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Repubblica Italiana Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera "Angelo Berti" Via Aeroporto Berardi, 51-37139 Verona (VR) ----------Tel. 045 569443 Fax 045 8100739-------

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CODICE COMUNE N. 11137 Pag.n. 1 Comune di Zibido S. Giacomo Provincia di Milano SIGLA G.C. N 78 DATA 11/04/2011 Oggetto: APPROVAZIONE E RIARTICOLAZIONE DEL NUOVO SERVIZIO CIMITERIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Lo stato dell arte in Regione Toscana Emanuela Balocchini Servizi di Prevenzione in sanità Pubblica e veterinaria Regione Toscana 1 Quali ambiti

Dettagli

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i.

Art. 2 PROCEDURA DI GARA Procedura negoziata condotta ai sensi dell art. 125, commi 9 e 11 del D.Lgs 163/2006 e s. m. e i. DISCIPLINARE DI GARA PER APPALTO DI FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI, MATERIALE DI CONSUMO E PRODOTTI DI PULIZIA PRESSO LE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA SITE IN MARGHERA E IN VENEZIA PREMESSA Il presente disciplinare,

Dettagli