CONSULTAZIONE PUBBLICA DI CUI ALLA DELIBERA N. 181/15/CONS

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSULTAZIONE PUBBLICA DI CUI ALLA DELIBERA N. 181/15/CONS"

Transcript

1 CONSULTAZIONE PUBBLICA DI CUI ALLA DELIBERA N. 181/15/CONS sullo schema di provvedimento recante Misure a tutela degli utenti per favorire la trasparenza e la comparazione delle condizioni economiche dell offerta dei servizi di comunicazione elettronica Osservazioni di Altroconsumo Milano, 22 giugno 2015 L Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha promosso una consultazione pubblica relativa allo schema di provvedimento recante Misure a tutela degli utenti per favorire la trasparenza e la comparazione delle condizioni economiche dell offerta dei servizi di comunicazione elettronica per acquisire commenti, osservazioni, elementi di informazione e documentazione da parte dei soggetti interessati rispetto al documento di cui all allegato B della delibera n. 181/15/CONS. Il mercato retail dei servizi di comunicazione elettronica appare caratterizzato da rapidità e complessità, sia sotto il profilo dell offerta tariffaria, sia per quanto riguarda la tecnologia disponibile. L informazione è abbondante e indubbie sono le opportunità che consentono ai consumatori di ottenere delle soluzioni competitive per fruire dei servizi di loro interesse. È altrettanto evidente, tuttavia, la difficoltà dei clienti domestici nel selezionare i contenuti pubblicitari e informativi effettivamente utili per orientare e compiere le proprie scelte. Per queste ragioni Altroconsumo accoglie con favore l iniziativa di quest Autorità, relativamente all aggiornamento e potenziamento della Regolazione inerente alla trasparenza tariffaria. Si ritiene quindi che la pubblicazione di uno strumento di comparazione da parte dell Autorità sia di grande stimolo per il settore. Si tratta di un occasione importante che sicuramente permetterà di accrescere la qualità dei contenuti veicolati da tutti i servizi di comparazione presenti e operanti nel settore della comunicazione elettronica.

2 È altresì importante l attenzione all informazione periodica da inviare ai clienti domestici e relativa alle condizioni economico contrattuali loro applicate. Le disposizioni proposte in consultazione appaiono condivisibili, anche se migliorabili. In virtù del dinamismo che caratterizza il settore, appare evidente la carenza d informazione disponibile per i clienti domestici, specialmente quelli con contratto prepagato, rispetto a momenti particolari della vita delle offerte commerciali, quali la modifica delle condizioni tariffarie, soprattutto a seguito di rimodulazione, oppure a seguito di operazione di retention. In questi casi, il consumatore domestico non ha nessuna informativa scritta rispetto alle nuove condizioni della dell offerta. Nemmeno il consenso è manifestato in forma scritta. Con il passare del tempo, quindi, aumenta il rischio di asimmetria informativa tra il provider e il cliente finale. La conseguenza logica è la necessità di garantire maggiore tutela del cliente domestico, soprattutto in relazione alla sua possibilità di recedere dai contratti. Riteniamo che tale possibilità debba essere estesa e, analogamente al settore energia, ci debba essere la possibilità di recedere in ogni momento. Seguono le nostre osservazioni dettagliate. Articolo 3 (Informazioni agli utenti) 1. Gli operatori formulano condizioni economiche trasparenti, in modo da evidenziare tutte le voci che compongono l effettivo costo del servizio di comunicazione elettronica. Secondo Altroconsumo, le disposizioni proposte sono condivisibili ma andrebbero migliorate. Esse sono carenti per quanto riguarda l informativa al consumatore in alcuni momenti particolari della vita dell offerta, come la modifica delle condizioni tariffarie, soprattutto a seguito di rimodulazione oppure a seguito di operazione di retention. In questi casi il cliente finale di un contratto prepagato non ha nessuna informativa scritta rispetto alle nuove condizioni della dell offerta. Nemmeno il consenso è manifestato in forma scritta. Con il passare del tempo, quindi, aumenta il rischio di asimmetria informativa tra il provider e il cliente finale.

3 Per questo motivo, riteniamo necessario migliorare la scheda sintetica attualmente disponibile sui siti dei provider, togliere le informazioni non essenziali e garantire la presenza dei seguenti elementi: 1. Condizioni economiche relative al traffico a. Tariffazione del traffico e unità di tariffazione b. Periodicità degli eventuali bundle di traffico e loro modalità di erosione c. Costi extra soglia in caso di eventuali bundle di traffico d. Canoni periodici per il servizio e/o per l utilizzo di apparati, posseduti a qualunque titolo (proprietà, noleggio, comodato d uso, ecc.) da parte del cliente finale 2. Costi una tantum a. Attivazione b. Disattivazione/Cessazione linea c. Costi per acquisto apparati 3. Costi imputati in situazioni particolari a. Costi di Recesso i. Con adeguata specifica della quota parte inerente il contratto a la quota parte inerente l utilizzo del dispositivo o apparato posseduto dal cliente finale ii. Nel caso di offerta congiunta di servizi forniti da provider distinti, come nel caso di Fastweb per i servizi telefonia e internet e Sky per il servizio TV, deve essere chiaro il recesso pagato per ciascuno dei due servizi 1. In questo caso deve essere anche chiarito cosa accade nel caso di recesso da uno solo dei due servizi. Sia in termini di esecuzione della fornitura, sia in termini di ammontare del recesso stesso

4 iii. Considerazioni analoghe valgono nel caso di servizi on top forniti dal medesimo provider titolare dell offerta di base. A titolo di esempio ci si riferisce ad applicazioni per l ascolto di musica online, caselle di posta aggiuntive, antivirus legati all offerta di base, possibilità di vedere programmi in streaming 4. Costi imputati nel caso di offerta che includa anche prodotti e dispositivi, forniti dal provider al cliente finale mediante qualunque forma di possesso (proprietà, noleggio, comodato d uso, ecc.) a. Quota parte del canone periodico relativa al prodotto b. Presenza di eventuali vincoli di permanenza e loro durata c. Descrizione chiara della risoluzione del contratto al termine del vincolo di durata d. Modalità di esercizio del diritto alla garanzia in caso di necessità durante il vincolo di durata Tale scheda dovrebbe essere inviata per accettazione nei momenti sopra indicati. La procedura dovrebbe essere analoga all invio di documenti che avviene in sede di attivazione. Si tratta, quindi, di un processo portatore di due vantaggi: 1. semplicità nello scambio di informazioni, utilizzando procedure leggere e già disponibili per la fase di attivazione; 2. aumento dell informazione nelle mani del cliente finale, con conseguente diminuzione dell asimmetria informativa rispetto al provider. In allegato al presente documento, inviamo proposta di template da utilizzare come scheda riepilogativa. A titolo di esempio si è creato un modello valido per i servizi di telefonia fissa e TV. 4. Fatto salvo quanto stabilito nella delibera n. 326/10/CONS, nel caso di offerte o piani tariffari, opzioni o promozioni, che diano luogo al diritto di usufruire di una

5 quantità di servizi predeterminata, ad esempio in termini di tempo o volume, al raggiungimento dell 80% del plafond previsto, l operatore informa l utente dell imminente ripristino delle condizioni economiche regolate dall offerta precedentemente sottoscritta. In merito al comma 4, oltre ad avvisare circa l imminente superamento del plafond, sarebbe utile ricordare le condizioni economiche applicate al traffico extra soglia. 5. Almeno una volta l anno, l operatore comunica all utente in forma scritta tutte le condizioni economiche sottoscritte, fermo restando il diritto del consumatore di conoscerle in qualsiasi momento e gratuitamente. 6. In caso di servizi prepagati, la comunicazione di cui al comma 5 avviene con modalità idonee e comunque garantendo all utente finale modalità che prevedano l accesso interattivo alla rete internet. Riguardo ai commi 5 e 6, Altroconsumo ritiene che la proposta di comunicazione con periodicità annuale sia ma è necessario migliorare la disposizione prevedendo due fattispecie distinte. 1. Nel caso di fornitura di servizi che prevedono una fattura, tale documento risulta essere la sede ideale per le comunicazioni rispetto alle condizioni economiche. È preferibile che nella prima pagina sia data un informativa rispetto alla presenza delle condizioni economiche, con l indicazione chiara della pagina in cui è possibile la loro consultazione. Il dettaglio dei costi applicati sarà quindi riportato nelle pagine successive. Tale modalità di comunicazione garantisce un messaggio sintetico, che attrae l attenzione sull esistenza del riepilogo e un contenuto analitico che garantisce rispetto alla presa di consapevolezza sulla tariffa applicata. 2. Nel caso di fornitura di servizi in modalità prepagata, la comunicazione riepilogativa annuale dovrebbe essere inviata anche in forma cartacea, oltre alle modalità tipiche della comunicazione elettronica,

6 quali o sms con dei link diretti alle pagine web da consultare. Si ritiene che tale soluzione sia migliore rispetto al semplice rimando all area personale del sito de provider, in quanto è difficile verificare la propensione all utilizzo di tale strumento da parte dei clienti finali. 7. Per facilitare l esercizio consapevole della facoltà di scelta del consumatore tra le diverse offerte sul mercato, l operatore della telefonia fornisce con cadenza bimestrale il numero totale delle chiamate e dei minuti delle singole voci di traffico (voce e dati) secondo la ripartizione prevista dalla documentazione di fatturazione, nonché la durata media e la durata totale delle chiamate effettuate. Riteniamo che si debba specificare meglio, indicando che la cadenza della comunicazione dovrebbe essere coerente con il ciclo di fatturazione, mentre tutti i dati inerenti al traffico dovrebbero far riferimento sempre al mese, che è ormai la base consolidata e condivisa relativamente ai canoni applicati e ai bundle di traffico offerti. Articolo 4 (Trasparenza delle condizioni economiche) 2. Gli operatori rendono disponibile, sul proprio sito web all interno dell area personale di ciascun utente, un calcolatore interattivo del costo di disattivazione/recesso, che dia una quantificazione puntuale e precisa di tutti gli oneri da sostenere in caso di disattivazione/recesso, legata al contratto sottoscritto e alla scadenza di quest ultimo. Rispetto a questo punto, Altroconsumo ribadisce il principio generale per cui non dovrebbero esserci costi di recesso, analogamente a quanto avviene nei mercati domestici dell energia, nei quali il consumatore domestico può recedere in qualunque momento, con un preavviso di 30 giorni.

7 Il fatto di inserire nell area personale un tool per il calcolo personalizzato del recesso è sicuramente un innovazione positiva, ma non mancano le perplessità. Infatti non c è nessuna possibilità di controllo rispetto alle informazioni fornite dal provider al cliente finale. Un utilizzo fuorviante dei questo calcolatore potrebbe costituire un forte pregiudizio al cambio di provider e, di conseguenza alla concorrenza. Si propone, quindi, di promuovere lo sviluppo di tali servizi, ma essi devono essere disponibili su pagine pubbliche dei siti dei provider e non nelle pagine personali dei clienti finali. Articolo 5 (Sito web di comparazione tariffaria dell Autorità) Riguardo all art. 5, Altroconsumo ritiene che un servizio di comparazione gestito dall Autorità non costituisca una minaccia, ma è invece uno stimolo alla competizione nel settore della comparazione. Analogamente a quanto avvenuto nel settore energia, bisogna inoltre considerare che spesso i comparatori gestiti dalle Autorità di settore consentono la pubblicazione di dati che altrimenti non sono disponibili da parte dei comparatori di altri soggetti. In particolare relativamente al settore telefonia fissa, il comparatore dell Autorità consentirebbe, inserendo la località, di conoscere quali provider sono realmente disponibili. Si tratta di un informazione che difficilmente gli altri comparatori potrebbero avere, poiché implica l accesso ai database dei provider. Su questo punto, laddove il dato fosse disponibile e facilmente scaricabile, il calcolatore dell Autorità diventerebbe un interessante fonte di informazione anche per gli altri calcolatori. In alternativa, però, laddove il dato non fosse facilmente scaricabile, il comparatore dell Autorità, in virtù del potere che l ente stesso ha di richiedere le informazioni alle

8 aziende, si troverebbe in una posizione di vantaggio competitivo rispetto agli altri comparatori, poiché possederebbe delle informazioni rilevanti rispetto a provider di primo piano. Si tratta di una considerazione da valutare con attenzione. Per questo motivo è necessario chiedere che tale tipo di informazione sia facilmente accessibile e scaricabile nell ambito del nuovo servizio di comparazione. Nel ringraziare per l attenzione indichiamo che non sussistono parti del presente documento da sottrarre ad un eventuale accesso per motivi di riservatezza e che Altroconsumo fornisce sin d ora il proprio nulla osta alla sua integrale pubblicazione. Cordiali saluti, Avv. Marco Pierani Relazioni Esterne istituzionali Altroconsumo Per informazioni: Bianca Luongo - Ufficio Relazioni Esterne Istituzionali Tel ; fax

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007 Delibera n. 126/07/CONS Misure a tutela dell utenza per facilitare la comprensione delle condizioni economiche dei servizi telefonici e la scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato ai sensi dell

Dettagli

DCO 4/10 CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE. Osservazioni e proposte ANIGAS

DCO 4/10 CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE. Osservazioni e proposte ANIGAS DCO 4/10 CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE Osservazioni e proposte ANIGAS Milano, 7 giugno 2010 Premessa Anigas presenta le proprie osservazioni al DCO

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007 Delibera n. 96/07/CONS Modalità attuative delle disposizioni di cui all articolo 1, comma 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7 Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 18 del 1 luglio 2011. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXXX XXXXXXXX / Telecom Italia XXX

DELIBERAZIONE n. 18 del 1 luglio 2011. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXXX XXXXXXXX / Telecom Italia XXX DELIBERAZIONE n. 18 del 1 luglio 2011 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXXX XXXXXXXX / Telecom Italia XXX IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del giorno 1 luglio 2011, svolta

Dettagli

Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre.

Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre. Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO PREMESSO che -

Dettagli

DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013)

DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013) DELIBERA DL/012/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA F. M./WIND TELECOMUNICAZIONI xxx (LAZIO/D/581/2013) IL CORECOM DELLA REGIONE LAZIO Nella Riunione del 19 gennaio 2015; VISTA

Dettagli

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 22 febbraio 2007: Modalita' attuative delle disposizioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7. (Deliberazione

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Sito web Intermediario

Dettagli

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE Determinazione 3/2015 Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Dettagli

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di 3 Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di marketing telefonico aggressivo da parte delle più diffuse compagnie telefoniche operanti sul mercato. Spesso il margine tra l aggressività

Dettagli

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentotrasparenza@isvap.

Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentotrasparenza@isvap. Spett.le ISVAP Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e Interesse Collettivo 00184 ROMA regolamentotrasparenza@isvap.it Milano, 09 luglio 2009 OGGETTO: Osservazioni Altroconsumo su: documento

Dettagli

Adeguamento tariffario dei servizi di telefonia mobile di rintracciabilità per il personale dell Amministrazione Penitenziaria- Informativa

Adeguamento tariffario dei servizi di telefonia mobile di rintracciabilità per il personale dell Amministrazione Penitenziaria- Informativa Ente di Assistenza per il personale dell Amministrazione Penitenziaria ALLEGATO A Adeguamento tariffario dei servizi di telefonia mobile di rintracciabilità per il personale dell Amministrazione Penitenziaria-

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra l AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE (di seguito AVCP ), con sede in Roma, via di Ripetta, 246, rappresentata dal Presidente Sergio

Dettagli

INSTALLAZIONE E FORNITURA APPARATI E LINEE Modem + access point + porta USB + VOIP

INSTALLAZIONE E FORNITURA APPARATI E LINEE Modem + access point + porta USB + VOIP TUTTO COMPRESO VOIP 7 MB 3 85,00 /mese 1 Attivazione 146,00 euro anziché 246,00 euro risparmi 100,00 euro!! Prezzi iva esclusa Offerta valida sino al 31-03-2014 TELEFONO FISSO 2 NUMERAZIONI VOCE CHIAMATE

Dettagli

NET ELSYNET 14,00 /mese 1

NET ELSYNET 14,00 /mese 1 NUOVO CONTRATTO VARIAZIONE DI CONTRATTO ATTIVO Prezzi iva esclusa Offerta valida sino al 31-03-2014 NET ELSYNET 14,00 /mese 1 NUMERAZIONE VOIP NAZIONALE FAX SU EMAIL Costo a minuto invio fax su numerazioni

Dettagli

Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepilogo Costi

Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepilogo Costi H3G S.p.A. Casella Postale 150 20090 Trezzano sul Naviglio Centro FIANNACCA MARGHERITA VIA MARCONI 15/6 16011 ARENZANO GE Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi.

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA RESTAG / BT ITALIA S.P.A. (GU14/441/2014) L AUTORITÀ NELLA riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 13 ottobre 2014; VISTA la legge 14 novembre

Dettagli

DCO 13/09 OPZIONI PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS. Osservazioni ANIGAS

DCO 13/09 OPZIONI PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS. Osservazioni ANIGAS DCO 13/09 OPZIONI PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS Osservazioni ANIGAS Roma 7 agosto 2009 1 Osservazioni Generali ANIGAS condivide

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

REVISIONE DELLA DISCIPLINA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI TELEFONICI DE

REVISIONE DELLA DISCIPLINA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI TELEFONICI DE DCO 452/2014/R/com REVISIONE DELLA DISCIPLINA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI TELEFONICI DELLE AZIENDE DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE ORIENTAMENTI FINALI Osservazioni e proposte ANIGAS Milano,

Dettagli

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI

LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI LA TUTELA DEI CONSUMATORI IN MERCATI RETAIL LIBERALIZZATI Alberto Grossi Direttore Consumatori e qualità del servizio Autorità per l energia elettrica e il gas Questa presentazione non è un documento ufficiale

Dettagli

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Versione C-MOD16-nov12 di nascita Fiscale* * *In caso di Ditta Individuale è obbligatorio compilare sia il campo sia il campo Fiscale.

Dettagli

Osservazioni dell Associazione Bancaria Italiana sullo schema di regolamento ISVAP concernente la definizione dei contenuti minimi del contratto di

Osservazioni dell Associazione Bancaria Italiana sullo schema di regolamento ISVAP concernente la definizione dei contenuti minimi del contratto di Osservazioni dell Associazione Bancaria Italiana sullo schema di regolamento ISVAP concernente la definizione dei contenuti minimi del contratto di assicurazione sulla vita di cui all art. 28, comma 1,

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DELIBERAZIONE 28 dicembre 2009. AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Approvazione della direttiva per l armonizzazione e la trasparenza dei documenti di fatturazione

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Art. 1) Definizioni Ambito di applicazione delle Condizioni Generali 1.1 Si intende per: - Cliente: il soggetto intestatario del numero di telefono per il

Dettagli

Il Conto. Guida pratica alla lettura.

Il Conto. Guida pratica alla lettura. Il Conto. Guida pratica alla lettura. La guida pratica alla lettura del Conto 3 contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla per aver

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale

La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale La tutela del consumatore e la qualità dei servizi di distribuzione e di vendita di energia elettrica e gas naturale Gabriella Utili Responsabile Unità informazione e tutela dei consumatori Direzione Consumatori

Dettagli

Modifica bis del Regolamento dell Operazione a Premi Compass ti premia. Modifica del Regolamento dell Operazione a Premi Compass ti premia

Modifica bis del Regolamento dell Operazione a Premi Compass ti premia. Modifica del Regolamento dell Operazione a Premi Compass ti premia Modifica bis del Regolamento dell Operazione a Premi Compass ti premia Il Soggetto Promotore, ai sensi del D.P.R. n. 430/2001, comunica a tutti i Clienti Compass le seguenti ulteriori modifiche al regolamento

Dettagli

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l.

SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. SOCIETA' COOPERATIVA IDROELETTRICA DI FORNI DI SOPRA S.r.l. Via Nazionale,12 - Loc. Santaviela - 33024 FORNI DI SOPRA (UD) Tel +39 0433 88077 - Fax +39 0433 887905 - Email info@sci-forni.it Cod. Fisc.

Dettagli

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 21 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE Il presente modulo deve essere SEMPRE allegato al modulo di identificazione debitamente compilato e sottoscritto. INFORMATIVA AI

Dettagli

DELIBERA N. 628/07/CONS

DELIBERA N. 628/07/CONS DELIBERA N. MERCATO DELLA TERMINAZIONE DI CHIAMATE VOCALI SU SINGOLE RETI MOBILI (MERCATO N. 16 FRA QUELLI IDENTIFICATI DALLA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA N. 2003/311/CE): VALUTAZIONE AI SENSI

Dettagli

I T INTESTAZIONE CONTRATTO. Indirizzo Provincia CAP. CF/P. IVA Tel. Fax INTESTAZIONE FATTURA. Indirizzo Provincia CAP. CF/P. IVA Tel.

I T INTESTAZIONE CONTRATTO. Indirizzo Provincia CAP. CF/P. IVA Tel. Fax INTESTAZIONE FATTURA. Indirizzo Provincia CAP. CF/P. IVA Tel. MO3154 ed. 6 del 01.06.2012 pag 1-5 INTESTAZIONE CONTRATTO CF/P. IVA Tel. Fax INTESTAZIONE FATTURA La posta elettronica certificata (PEC) è uno strumento che permette di dare, ad un messaggio di posta

Dettagli

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile per le Piccole&MedieImprese. Versione Novembre 2011 B-MOD06-NOV11

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile per le Piccole&MedieImprese. Versione Novembre 2011 B-MOD06-NOV11 Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile per le Piccole&MedieImprese B-MOD06-NOV11 Nome Cognome di rilascio di scadenza Dati del cliente presso l operatore di provenienza (Donating)

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA ALLEGATO A Alla delibera n. REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI A TUTELA DELL UTENZA IN MATERIA DI FORNITURA DI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MEDIANTE CONTRATTI A DISTANZA Art. 1 (Definizioni) 1. 1.

Dettagli

INFORMATIVA SUI SERVIZI MOBILI FASTWEB

INFORMATIVA SUI SERVIZI MOBILI FASTWEB INFORMATIVA SUI SERVIZI MOBILI FASTWEB 1. L Informativa sui Servizi L Informativa sui Servizi (di seguito per brevità anche IsS )unitamente alla Proposta, alle Condizioni Generali di Contratto, al Regolamento

Dettagli

ITA. Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepiloghi Costi

ITA. Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepiloghi Costi H3G S.p.A. Casella Postale 150 20090 Trezzano sul Naviglio Centro Identificativo di pagamento 5795333284 FALZONE ACHILLE VIA BOZZOLO 19 25134 BRESCIA BS ITA Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3.

Dettagli

DELIBERA N. 664/06/CONS

DELIBERA N. 664/06/CONS DELIBERA N. 664/06/CONS Regolamento recante disposizioni a tutela dell utenza in materia di fornitura di servizi di comunicazione elettronica mediante contratti a distanza (Proposta di modifiche) Articolo

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI Il presente documento, recante lo schema di Regolamento sulle modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 3/2013 Prot. n. 7162. Tit. 1.10.21/490 del 18/02/2013

DETERMINAZIONE. Determinazione n. 3/2013 Prot. n. 7162. Tit. 1.10.21/490 del 18/02/2013 DETERMINAZIONE Determinazione n. 3/2013 Prot. n. 7162 Tit. 1.10.21/490 del 18/02/2013 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TRA XXXXX E TELECOM ITALIA LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO CORECOM VISTA la l.

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ). TERRITORIO

Dettagli

HERMES Plus20 Ricezione 20 Mb Trasmissione 1 Mb 2

HERMES Plus20 Ricezione 20 Mb Trasmissione 1 Mb 2 NUOVO CONTRATTO VARIAZIONE DI CONTRATTO ATTIVO Prezzi iva esclusa Offerta valida sino al 30-09-2014 37,50 al mese 1 HERMES Plus20 Ricezione 20 Mb Trasmissione 1 Mb 2 Nr Attivazione nuova linea per la tua

Dettagli

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 65/2014 TITOLO 2014.1.10.4.1 2012.1.10.21.796 LEGISLATURA IX Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione

Dettagli

Spettabile Autorità per l Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico Piazza Cavour 5 20121, MILANO

Spettabile Autorità per l Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico Piazza Cavour 5 20121, MILANO Spettabile Autorità per l Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico Piazza Cavour 5 20121, MILANO Direzione infrastrutture, unbundling e certificazione infrastrutture@autorita.energia.it Milano, 4

Dettagli

Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente

Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente DELIBERA N. 37/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2013.1.10.21.1437 LEGISLATURA X Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Dettagli

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art.

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art. Determinazione n. 4/2012 Oggetto: definizione della controversia XXX/Sky Italia XXX IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 Istituzione dell Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Milano, 16 Marzo 2015 Spett.le Autorità per l energia elettrica, il gas e il sistema idrico Direzione Infrastrutture, Unbundling e Certificazione Piazza Cavour 5 20121 Milano Osservazioni al DCO 34/2015/R/eel

Dettagli

Sintesi degli interventi dell Autorità sui messaggi pubblicitari nel settore delle comunicazioni.

Sintesi degli interventi dell Autorità sui messaggi pubblicitari nel settore delle comunicazioni. AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Sintesi degli interventi dell Autorità sui messaggi pubblicitari nel settore delle comunicazioni. 1. L Autorità, nei quindici anni di applicazione della

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532 REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ).

Dettagli

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA n. 42/2014 TITOLO 2013.1.10.21.771 2014.1.10.4.1 LEGISLATURA IX Il giorno 10 novembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia- Romagna con la partecipazione

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepilogo Costi

Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi. Riepilogo Costi H3G S.p.A. Casella Postale 150 20090 Trezzano sul Naviglio Centro NAVARRA LUIGI VIA GREGORIO ANCONA 19/B 70127 BARI BA Gentile Cliente, le inviamo il suo Conto 3. Grazie per aver scelto i nostri servizi.

Dettagli

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato.

Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. Codice di condotta commerciale di AEM Torino S.p.A. relativo alla fornitura di energia elettrica ai Clienti del mercato vincolato. PREMESSA Con riferimento all art.4, contenuto nella Deliberazione n.204/99

Dettagli

DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX

DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO SCHEMA DI PROVVEDIMENTO Allegato B alla Delibera n. 696/09/CONS PROVVEDIMENTO RELATIVO A MISURE DI ARMONIZZAZIONE CON I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO EUROPEO SUL ROAMING INTERNAZIONALE E PER LA TUTELA ORDINARIA

Dettagli

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia Quesito n. 1 Con riferimento all art. 35.2 del Capitolato Speciale (Variazione del prezzo unitario per quota energia), si chiede di confermare che le variazioni del costo dell energia dovute alle componenti

Dettagli

DELIBERA n. 647 /13/CONS. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA LE MONDE DI F. & C. / VODAFONE OMNITEL N.V. (GU14 n. 887/13) L AUTORITA

DELIBERA n. 647 /13/CONS. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA LE MONDE DI F. & C. / VODAFONE OMNITEL N.V. (GU14 n. 887/13) L AUTORITA DELIBERA n. 647 /13/CONS DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA LE MONDE DI F. & C. / VODAFONE OMNITEL N.V. (GU14 n. 887/13) L AUTORITA NELLA sua riunione del Consiglio del 15 novembre 2013; VISTA la legge 31

Dettagli

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V.

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V. Verbale n. 10 Adunanza del 30 maggio 2016 L anno duemilasedici il giorno 30 del mese di maggio alle ore 11.30 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile

Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Modulo di richiesta del Servizio di Portabilità del Numero Mobile Versione C-MOD16-nov13 di nascita Fiscale* * Residenza (via, P.zza) Comune CAP Nazione *In caso di Ditta Individuale è obbligatorio compilare

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

RICHIESTA DI UTILIZZO DI SPAZIO PUBBLICITARIO SUL SITO WEB DEL COMUNE DI CREMONA DEDICATO AL TURISMO

RICHIESTA DI UTILIZZO DI SPAZIO PUBBLICITARIO SUL SITO WEB DEL COMUNE DI CREMONA DEDICATO AL TURISMO RICHIESTA DI UTILIZZO DI SPAZIO PUBBLICITARIO SUL SITO WEB DEL COMUNE DI CREMONA DEDICATO AL TURISMO Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Cremona Il/la sottoscritto/a in qualità di della ditta con

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Vers. 1.9-01/01/12

CARTA DEI SERVIZI Vers. 1.9-01/01/12 COMeSER S.r.l. Piazza Repubblica, 20-43036 Fidenza (PR) Tel. 0524 881111 - Fax 0524 881118 E-mail: info@comeser.it - www.comeser.it C.N.T. di Ugolotti Giovanni Strada Laurano, 1/1-43024 Neviano degli Arduini

Dettagli

La cooperativa di utenza per la fornitura di energia È un progetto di Confcooperative

La cooperativa di utenza per la fornitura di energia È un progetto di Confcooperative La cooperativa di utenza per la fornitura di energia È un progetto di Confcooperative www.powerenergia.eu - info@powerenergia.eu CHI SIAMO Società che opera per la fornitura di energia elettrica e gas

Dettagli

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO B) all Avviso Schema di CONVENZIONE TRA COMUNE DI FORLì E ASSOCIAZIONE DI (VOLONTARIATO /PROMOZIONE SOCIALE) (nome). PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO CRESCERE NEL CENTRO PREMESSO - che l Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS

REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS REGOLAMENTO DI SERVIZIO SKY PASS 1. Premessa Il presente regolamento di servizio disciplina l utilizzo della carta prepagata ricaricabile denominata SKY PASS, in abbinamento alle condizioni generali di

Dettagli

Modulo di richiesta di consegna ed attivazione della Carta SIM e dei Servizi PosteMobile S.p.A. (PosteMobile)

Modulo di richiesta di consegna ed attivazione della Carta SIM e dei Servizi PosteMobile S.p.A. (PosteMobile) Copia per PosteMobile Modulo di richiesta di consegna ed attivazione della Carta SIM e dei Servizi PosteMobile S.p.A. (PosteMobile) Dati del Richiedente Nome Cognome Sesso Nato il Comune di nascita Prov.

Dettagli

Osservazioni e proposte ANIGAS

Osservazioni e proposte ANIGAS DCO 25/08 ATTIVAZIONE DI UN SISTEMA DI RICERCA DELLE OFFERTE COMMERCIALI DELLE IMPRESE DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS Documento per la consultazione Osservazioni e proposte ANIGAS Milano, 8 agosto

Dettagli

DELIBERA N. 400/10/CONS

DELIBERA N. 400/10/CONS DELIBERA N. MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA N. 244/08/CSP RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI IN MATERIA DI QUALITÀ E CARTE DEI SERVIZI DI ACCESSO A INTERNET DA POSTAZIONE FISSA AD INTEGRAZIONE DELLA

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 novembre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 20 febbraio 2008 Delibera ARG/com 15/08 MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS 27 GIUGNO 2007, N.

Dettagli

Convenzione Telefonica FRA F.A.C.I. con sede in Largo Card. Agostino Galamini, 7-00165 Roma. WIND Telecomunicazioni S.p.A.

Convenzione Telefonica FRA F.A.C.I. con sede in Largo Card. Agostino Galamini, 7-00165 Roma. WIND Telecomunicazioni S.p.A. Convenzione Telefonica FRA F.A.C.I con sede in Largo Card. Agostino Galamini, 7-00165 Roma Codice Fiscale 01886120581 P.I. 01018481000 Iscrizione nel Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi ABBONARTI A SKY TI FA VIAGGIARE GRATIS

REGOLAMENTO dell operazione a premi ABBONARTI A SKY TI FA VIAGGIARE GRATIS REGOLAMENTO dell operazione a premi ABBONARTI A SKY TI FA VIAGGIARE GRATIS IMPRESA PROMOTRICE SKY ITALIA S.r.l. - Sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 - C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito SKY ) TERRITORIO

Dettagli

Tit. 1.10.21/1455 del 19/12/2014. La Responsabile del Servizio Corecom

Tit. 1.10.21/1455 del 19/12/2014. La Responsabile del Servizio Corecom Area Definizione delle controversie DETERMINAZIONE Determinazione n. 10/2014 DEFC.2014.10 Tit. 1.10.21/1455 del 19/12/2014 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TRA X / SKY ITALIA X La Responsabile del

Dettagli

IL DIRIGENTE. Determinazione 5/2015. Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A.

IL DIRIGENTE. Determinazione 5/2015. Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A. Determinazione 5/2015 Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica

Dettagli

Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 7/2015 TITOLO 2015.1.10.4.1 2013.1.10.21.597 LEGISLATURA X Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei

Dettagli

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla delibera n. 380/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: a) l ambito dell intervento regolamentare proposto, con particolare

Dettagli

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/4646/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/4646/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/4646/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 19 del 25 maggio 2015 Sono presenti i componenti

Dettagli

CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI

CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI CONTRATTO DI PROCCACCIATORE D AFFARI Tra - la società ProfessionalVideo con sede legale in Empoli Via Cantini 14 P. IVA P.I. 06022880485 in persona del suo rappresentante legale Gian Paolo Dara, di seguito

Dettagli

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3483/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 33 del 22 luglio 2015 Sono presenti i componenti

Dettagli

DETERMINAZIONE. Tit. 2013.1.10.21.692 del 5/09/2014

DETERMINAZIONE. Tit. 2013.1.10.21.692 del 5/09/2014 Area Definizione delle controversie DETERMINAZIONE Determinazione n. 4/2014 DEFC.2014.4 Tit. 2013.1.10.21.692 del 5/09/2014 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TRA X E FASTWEB X LA RESPONSABILE DEL

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIATORE DI AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIATORE DI AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIATORE DI AFFARI TRA Mioautista SRLs, con sede legale in Albenga (SV), Via E. D aste, 7 - CAP 17031, iscritta nel Registro delle Imprese di Savona, Codice Fiscale/ Partita IVA 01720910098

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 Ufficio proponente Economato DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 IL DIRIGENTE adotta la seguente determinazione avente per oggetto: PROROGA CONVENZIONE CONSIP "TELEFONIA MOBILE 5": ADEGUAMENTO CONTRATTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI "Sky e Gazzetta per te

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI Sky e Gazzetta per te REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMI "Sky e Gazzetta per te IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ) in associazione con RCS

Dettagli

Osservazioni della Concessionaria del Servizio Pubblico Radiotelevisivo italiano Rai-Radiotelevisione italiana Spa

Osservazioni della Concessionaria del Servizio Pubblico Radiotelevisivo italiano Rai-Radiotelevisione italiana Spa Proposta di revisione della Comunicazione della Commissione Europea del 2001 relativa all applicazione delle norme sugli aiuti di Stato al servizio pubblico di radiodiffusione 4 novembre 2008 Osservazioni

Dettagli

Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente

Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente DELIBERA N. 14/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2013.1.10.21.948 LEGISLATURA X Il giorno 09/03/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 55/15/CIR CONSULTAZIONE PUBBLICA CONCERNENTE L APPROVAZIONE DELLE OFFERTE DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA S.P.A. PER L ANNO 2014 RELATIVE AI SERVIZI BITSTREAM SU RETE IN RAME E AI SERVIZI

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale Cosa riguarda Quando si applica Con la liberalizzazione del mercato del gas naturale, tutti i clienti del servizio gas hanno la possibilità

Dettagli

SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA

SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA DEFINIZIONE DELLE PARTI SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA Il presente contratto di fornitura di servizi viene stipulato tra l azienda AM PARTNERS srl con sede in Via I. Bossi 46 Rescaldina (MI) - Partita

Dettagli

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali Codice di Condotta Commerciale per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali ( Delibera ARG/com 104/10 Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com 196/10 239/10 ) Titolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina l attività di sponsorizzazione, da parte di soggetti terzi, di eventi, progetti, iniziative e attività promossi,

Dettagli

Afi - Associazione delle Famiglie Confederazione Italiana - ONLUS

Afi - Associazione delle Famiglie Confederazione Italiana - ONLUS Verona, 20 febbraio 2007 Spett. Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione tariffe Piazza Cavour, 5 20121 Milano Oggetto: Osservazioni al documento per la consultazione REVISIONE DEL SISTEMA TARIFFARIO

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

TARIFFE E CORRISPETTIVI

TARIFFE E CORRISPETTIVI TARIFFE E CORRISPETTIVI CONVENZIONE TELEFONIA MOBILE 6 Tariffe e corrispettivi di cui nel seguito non comprendono tasse ed imposte, quali la tassa di concessione governativa, ove applicabile, e l IVA.

Dettagli

Termini e condizioni dei servizi internet e web

Termini e condizioni dei servizi internet e web Termini e condizioni dei servizi internet e web 1) Servizio Assistenza Tecnica Internet/Web Ichnosnet offre esclusivamente il servizio tecnico di consulenza e intermediazione per la configurazione dei

Dettagli

Allegato B alla Delibera 714/06/CONS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE. 1. Premessa

Allegato B alla Delibera 714/06/CONS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE. 1. Premessa Allegato B alla Delibera 714/06/CONS DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 1. Premessa A seguito di una richiesta di chiarimenti da parte della Commissione Europea in materia di costi di ricarica per gli utenti

Dettagli

pagamento dovrà essere effettuato in via anticipata

pagamento dovrà essere effettuato in via anticipata CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DELLA SOCIETA FILOLOGICA FRIULANA 1. La Società Filologica Friulana ha

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie Canosa Margherita di S. - Minervino S. Ferdinando di P. - Spinazzola Trani - Trinitapoli) 70031 A N D

Dettagli