SCHEDA PROGETTO inviare a:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA PROGETTO inviare a: sprintlazio@agenziasviluppolazio.it"

Transcript

1 Progetto di affiancamento delle PMI laziali nei programmi aziendali di internazionalizzazione per il settore della nautica e del farmaceutico/biotecnologico SCHEDA PROGETTO inviare a: Il progetto sarà valutato da una commissione composta da un rappresentate dell ICE Istituto nazionale per il Commercio Estero, da un rappresentante di Sviluppo Lazio, da uno di Unioncamere Lazio e da un formatore aziendale. Saranno selezionate le 8 PMI che avranno presentato i migliori progetti. Queste beneficeranno di 24 ore di assistenza presso la sede aziendale, organizzate in 6 incontri di 4 ore ciascuno, allo scopo di perfezionare il progetto di internazionalizzazione dell impresa ed il relativo business plan. Nome del progetto Paese di destinazione Impresa proponente Tel. Responsabile del progetto 1

2 Sintesi del progetto d internazionalizzazione (descrivete il vostro progetto di proiezione internazionale) CONTENUTI PROGETTUALI La strutturazione della scheda progettuale prevede l approfondimento delle seguenti tre aree fondamentali di indagine: SISTEMA COMPETITIVO, SISTEMA PRODOTTO, STRATEGIE DI INTERVENTO. SISTEMA COMPETITIVO La definizione del raggio d azione, nell internazionalizzazione così come nella formulazione della strategia competitiva sul mercato nazionale, ha un importanza fondamentale. Con essa, infatti, si vanno ad individuare e scegliere: le aree geografiche di intervento; l ampiezza e la numerosità dei segmenti di mercato; le categorie di clientela alle quali rivolgersi e l identificazione dei relativi bisogni. Definite, quindi, il raggio d azione del vostro progetto di internazionalizzazione, rispondendo alle seguenti domande: 1. In quale Paese intendete realizzare il progetto di internazionalizzazione? 2. A quali segmenti di clientela intendete rivolgervi? 3. Quali dei bisogni espressi da questi segmenti di clientela intendete soddisfare? 2

3 SISTEMA PRODOTTO In questa sezione è necessario definire l offerta di prodotti che s intendete rivolgere ad un determinato segmento di mercato precedentemente individuato, nell area geografica di riferimento, per il soddisfacimento dei bisogni rilevati. Descrivete, dunque, la vostra offerta competitiva, tenendo conto dei seguenti elementi: Descrizione dei prodotti/servizi oggetto del progetto di internazionalizzazione; Elementi distintivi del prodotto/servizio offerto (caratteristiche tecniche, materie prime utilizzate, rapporto valore/prezzo.); Servizi di accompagnamento del prodotto (assistenza pre e post-vendita, garanzia di qualita.); Elementi immateriali associati all offerta (immagine associata al prodotto, marchio utilizzato ); Politica di prezzo. Descrizione offerta competitiva STRATEGIA D INTERVENTO Descrivete di seguito, sinteticamente, la strategia di intervento necessaria per poter raggiungere gli obiettivi fissati. 3

4 La domanda fondamentale alla quale rispondere per definire una compiuta la strategia di proiezione internazionale è: Con quale modalità intendo entrare ed operare sui mercati esteri?. Le possibilita sono numerose ed hanno caratteristiche diverse l una dall altra e sono collocate tra due estremi: l esportazione e gli investimenti diretti. Tra queste due forme estreme esiste una serie di altre alternative la cui scelta è funzione delle caratteristiche costitutive dell impresa e delle decisioni prese relativamente a: sistema competitivo (dove e a chi vendere); sistema prodotto (cosa offrire); sistema impresa ( con quali mezzi); Strategia di intervento Esprimete, dunque, in questa sezione le vostre considerazioni relativamente alla modalità d internazionalizzazione scelta per dare compiuta attuazione al vostro progetto di proiezione internazionale, cercando di dare risposta ai seguenti quesiti: Quale modalità d internazionalizzazione s intende perseguire? Quali sono i vantaggi associati a tale modalita di internazionalizzazione? Quali sono gli svantaggi associati a tale modalità d internazionalizzazione? Quali criticità vi aspettate di dover affrontare? Con quali tipologie di partners intendete collaborare? Quali sono le fasi e i tempi previsti per la realizzazione della modalita d internazionalizzazione prescelta? Di quali servizi reali ritenete di aver bisogno per poter realizzare il vostro progetto di proiezione internazionale? 4

5 Considerazioni Informativa e consenso ai sensi del D.Lgs. 196/ Codice in materia di protezione dei dati personali Ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/03, Sviluppo Lazio S.p.A. informa che: a) i dati forniti saranno oggetto di trattamento informatico e manuale secondo i principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della riservatezza, da parte di Sviluppo Lazio SpA per le seguenti finalità: organizzazione dell evento in oggetto, invio di proprie comunicazioni e newsletter relative a iniziative analoghe. Inoltre, i soli dati anagrafici (Box A ) sono suscettibili di essere comunicati alla rete degli Sportelli Sprint provinciali (sistema camerale del Lazio) e pubblicati sul portale SprintLazio o altri bollettini informativi editi da Sviluppo Lazio SpA; b) il conferimento dei dati ha natura facoltativa, tuttavia il mancato conferimento dei dati di cui al Box A determinerà l impossibilità per Sviluppo Lazio SpA di procedere alla completa erogazione dei servizi offerti; c) ai sensi dell'art.7 del suddetto decreto, l interessato può in ogni momento esercitare i propri diritti (avere accesso ai dati raccolti, chiederne la modifica, la cancellazione ed opporsi al loro utilizzo) nei confronti del Titolare del trattamento: Sviluppo Lazio SpA con sede legale in Roma, Via Vincenzo Bellini 22. L elenco dei responsabili è disponibile presso la stessa sede. Sulla base di quanto sopra riportato, esprimo il consenso a: (barrare l apposita casella) Trattamento dei dati personali si no Invio di comunicazioni informative si no Pubblicazione dei dati anagrafici dell impresa (Box A ) sul portale SprintLazio o altri bollettini informativi editi da Sviluppo Lazio SpA si no Data Firma 5

SCon-PO-0004-002-00 Schema di Business Plan 1/8. - Business Plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA

SCon-PO-0004-002-00 Schema di Business Plan 1/8. - Business Plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA SCon-PO-0004-002-00 Schema di Business Plan 1/8 - Business Plan (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA Schema_businessplan Schema di Business Plan 2/8 Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma

Dettagli

Prevedere eventuali allegati (CV, piani operativi, documenti sulla protezione della P.I., ecc.).

Prevedere eventuali allegati (CV, piani operativi, documenti sulla protezione della P.I., ecc.). Premessa e guida per la compilazione Il Business Plan deve essere riferito al primo triennio di attività, deve essere sintetico (lunghezza massima 20 pagine), chiaro, esaustivo ma, soprattutto, deve convincere

Dettagli

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1 PROGETTO D IMPRESA Guida alla Compilazione del Business Plan 1 1 Il seguente format si ispira al modello di Business Plan proposto dal progetto Mambo del Comune di Bologna. INDICE DEL BUSINESS PLAN 1.

Dettagli

ex HERION Incubatore d impresa Giudecca - Venezia - Business Plan - (schema di riferimento)

ex HERION Incubatore d impresa Giudecca - Venezia - Business Plan - (schema di riferimento) ex HERION Incubatore d impresa Giudecca - Venezia - Business Plan - (schema di riferimento) DENOMINAZIONE IMPRESA REGIONE COMUNE Dati anagrafici del proponente e sintesi del Business Plan Nome impresa

Dettagli

2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.:

2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.: ReStartAlp Edizione 2016 2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.: I campi contrassegnati con l asterisco (*) sono obbligatori 2.1 MODELLO ORGANIZZATIVO *L impresa è Già costituita in data

Dettagli

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE INDICE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE 2. LA COMPAGINE IMPRENDITORIALE 3. LA BUSINESS

Dettagli

Insight Percorso di validazione dall idea al business model

Insight Percorso di validazione dall idea al business model Sportello Startup BANDO PUBBLICO Insight Percorso di validazione dall idea al business model ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE TRATTAMENTO DEI DATI PRESENTAZIONE DELL IDEA D IMPRESA BANDO PUBBLICO Insight

Dettagli

Piano di business preliminare

Piano di business preliminare Piano di business preliminare Sistema di valutazione di business idea e/o start-up innovative Piano di business preliminare DOCUMENTO DA RIEMPIRE A CURA DEL PROPONENTE Indice 1 Analisi tecnica del Prodotto/Servizio

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY. Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali D.Lgs. n. 196/2003

INFORMATIVA PRIVACY. Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali D.Lgs. n. 196/2003 INFORMATIVA PRIVACY Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali D.Lgs. n. 196/2003 1. Premessa Ai sensi della normativa in materia di protezione dei dati personali, Microcredito

Dettagli

linee guida per la compilazione del Business Plan 1/11 Linee Guida per la compilazione del Business Plan

linee guida per la compilazione del Business Plan 1/11 Linee Guida per la compilazione del Business Plan linee guida per la compilazione del Business Plan / Linee Guida per la compilazione del Business Plan Business Plan / La presente guida illustra le modalità di compilazione del Business Plan da parte dell

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL. MICROCREDITO FSE (III Bando 2013)

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL. MICROCREDITO FSE (III Bando 2013) GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL MICROCREDITO FSE (III Bando 2013) La guida è stata realizzata con l obiettivo di facilitare la compilazione della domanda di ammissione alle agevolazioni

Dettagli

I progetti presentati dovranno distinguersi per originalità e alto valore aggiunto nel campo delle nuove tecnologie e dei media digitali.

I progetti presentati dovranno distinguersi per originalità e alto valore aggiunto nel campo delle nuove tecnologie e dei media digitali. REGOLAMENTO Il Registro è l anagrafe dei domini Internet.it, la targa Internet dell Italia. Soltanto qui è possibile chiedere, modificare o cancellare uno o più domini.it. Fin dal dicembre del 1987, con

Dettagli

Il progetto "B2B Brevetti to Business"

Il progetto B2B Brevetti to Business in collaborazione con Il progetto "B2B Brevetti to Business" Servizi e opportunità per le imprese Gli elementi chiave del progetto Sostegno alle PMI per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi a partire

Dettagli

MODELLO DI BUSINESS PLAN

MODELLO DI BUSINESS PLAN Assessorato allo Sviluppo Economico Direzione Cultura Turismo e Sport Servizio Promozione Economica e Turistica Centro servizi di Ateneo per la valorizzazione dei risultati della ricerca e la gestione

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

DOMANDA DI FINANZIAMENTO O CONTRIBUTO PER PROGETTI / INIZIATIVE PROMOSSI DA TERZI INFORMAZIONI SUL RICHIEDENTE:

DOMANDA DI FINANZIAMENTO O CONTRIBUTO PER PROGETTI / INIZIATIVE PROMOSSI DA TERZI INFORMAZIONI SUL RICHIEDENTE: MITTENTE: Spettabile FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MIRANDOLA Piazza Marconi, 23 41037 MIRANDOLA (MO) Tel: 0535-27954 Fax: 0535-98781 e-mail: info@fondazionecrmir.it DOMANDA DI FINANZIAMENTO O CONTRIBUTO

Dettagli

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere

Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero. Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Programma 2013 della Rete Estera Camerale per la promozione all estero Fondo InterCamerale d Intervento di Unioncamere Linea progettuale: World Pass collaborazione con la rete degli sportelli di informazione

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio

BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio Art. 1 Oggetto 1. La Regione Lazio con Determina Dirigenziale C1873 del 03/08/2010

Dettagli

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16)

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) I CONTRIBUTI NON DEVONO RIGUARDARE L ATTIVITA ORDINARIA DEL SOGGETTO PROPONENTE. Per attività ordinaria a titolo esemplificativo

Dettagli

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan.

la realizzazione dell idea sia in grado di produrre guadagni. Diventa utile, allo scopo, redigere un piano d impresa business plan. IL BUSINESS PLAN Preliminarmente è indispensabile possedere un idea chiaradi ciò che si intende fare. Dopo aver focalizzato l idea bisogna verificarne la validità e le eventuali prospettive. E necessario,

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO Spettabile CONSORZIO OLTREPO MANTOVANO Piazza Italia 24 46020 Quingentole

Dettagli

Il servizio professionale per ottenere risposte puntuali alle esigenze del tuo Business

Il servizio professionale per ottenere risposte puntuali alle esigenze del tuo Business Il servizio professionale per ottenere risposte puntuali alle esigenze del tuo Business Semplicitàdi utilizzo con percorsi semplici e guidati Informazioni chiare, precise e necessarie per rispondere ai

Dettagli

2. Il trat (Indicare le modalità del trattamento: manuale / informatizzato / altro.) FAC-SIMILE

2. Il trat (Indicare le modalità del trattamento: manuale / informatizzato / altro.) FAC-SIMILE B1 Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 dati comuni Gentile Signore/a, Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ( Codice in materia di protezione dei dati personali ) prevede la

Dettagli

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto CoopLiguria Startup è una iniziativa di Coop Liguria, svolta in collaborazione con Legacoop Liguria e Coopfond,

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta

BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta BLOG CONTEST seconda edizione Un premio per i protagonisti del Blog OmAventiquaranta I protagonisti del blog OmAventiquaranta sono chiamati a partecipare alla seconda edizione del Blog Contest, rivolto

Dettagli

Business Plan Legacoop Modena. Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA

Business Plan Legacoop Modena. Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA Business Plan Legacoop Modena Dati forniti da Marcello Cappi Ufficio studi LEGACOOP MODENA Il Business Plan è un mezzo di presentazione, analisi e apprendimento che consente all impresa nascente di pianificare

Dettagli

MODULO DI DENUNCIA SINISTRO SEZIONE I FURTO DI DENARO CONTANTE (da compilarsi da parte del denunciante Titolare della Carta)

MODULO DI DENUNCIA SINISTRO SEZIONE I FURTO DI DENARO CONTANTE (da compilarsi da parte del denunciante Titolare della Carta) MODULO DI DENUNCIA SINISTRO SEZIONE I FURTO DI DENARO CONTANTE (da compilarsi da parte del denunciante Titolare della Carta) DATI PERSONALI DEL TITOLARE: ME LUOGO DI NASCITA COGME DATA DI NASCITA (giorno/mese/anno):

Dettagli

FAC-SIMILE. MICROCREDITO FSE Domanda di finanziamento. Dati anagrafici del proponente. N domanda. Nome. Sesso. Cognome

FAC-SIMILE. MICROCREDITO FSE Domanda di finanziamento. Dati anagrafici del proponente. N domanda. Nome. Sesso. Cognome N domanda Dati anagrafici del proponente MICROCREDITO FSE Domanda di finanziamento Nome Titolare / Legale rappresentante Stato di nascita Provincia di nascita Comune di nascita Data di nascita Documento

Dettagli

Il Candidato EIPASS. diritti e doveri. ver. 3.0

Il Candidato EIPASS. diritti e doveri. ver. 3.0 Il Candidato EIPASS diritti e doveri ver. 3.0 Pagina 1 di 4 Indipendentemente dal profilo di certificazione richiesto, riconosce all utente che si accinge ad affrontare l esame EIPASS, di seguito indicato

Dettagli

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA:

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: Business plan (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: 1 Dati progettuali di sintesi Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma giuridica Data di costituzione Numero soci Capitale sociale Attività

Dettagli

Alcuni spunti relativi ad un nuovo Progetto D impresa (Startup)

Alcuni spunti relativi ad un nuovo Progetto D impresa (Startup) Alcuni spunti relativi ad un nuovo Progetto D impresa (Startup) L'idea Imprenditoriale e Le Persone Il Prodotto/Servizio Il Piano Di Marketing Il Piano Di Produzione Gli Aspetti Economico-Finanziari L'

Dettagli

Premio all Innovazione tecnologica per servizi della Banca on line

Premio all Innovazione tecnologica per servizi della Banca on line CONCORSO DI IDEE PREMIO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER SERVIZI DELLA BANCA ON LINE Sella Holding Banca S.p.A., Capogruppo del Gruppo Banca Sella, attraverso il suo portale finanziario WebSella.it, in

Dettagli

La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative

La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative La valorizzazione della ricerca e la costituzione di imprese innovative Agenda Approccio al processo innovativo Spin Off della ricerca e Start Up innovative Il Business Plan (analisi critica di un idea

Dettagli

Informazioni per la presentazione di domande di erogazione

Informazioni per la presentazione di domande di erogazione Informazioni per la presentazione di domande di erogazione La Fondazione Monte di Parma è una fondazione di origine bancaria nata nell ottobre 1991 in seguito alla trasformazione in società per azioni,

Dettagli

Modulo di domanda di partecipazione

Modulo di domanda di partecipazione Allegato 1 PROVINCIA DI NOVARA PIAZZA MATTEOTTI, 1 28100 - NOVARA Modulo di domanda di partecipazione BANDO DI CHIAMATA DI PROGETTI RISERVATO AGLI ENTI GESTORI DELLE FUNZIONI SOCIO ASSISTENZIALI DELLA

Dettagli

CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale)

CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale) CURRICULUM VITAE (Da compilare per ogni componente del gruppo imprenditoriale) Dati personali Nome e cognome: Data e luogo di nascita: Residenza: Stato civile: Telefono casa: Fax: Telefono cellulare: E-mail:

Dettagli

Schema di riferimento per il business plan

Schema di riferimento per il business plan Schema di riferimento per il business plan 1 1. IDEA IMPRENDITORIALE 1.1 Descrizione dell idea imprenditoriale 1.2 Elementi di innovatività dell idea imprenditoriale 1.3 Relazione tra il contenuto tecnologico

Dettagli

2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.:

2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.: ReStartApp Edizione 2015 2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.: I campi contrassegnati con l asterisco (*) sono obbligatori 2.1 MODELLO ORGANIZZATIVO *L impresa è o Già costituita o In

Dettagli

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP AVVISO START MILANO DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP 1 INDICE 1. FINALITA DELL INTERVENTO 2. AMBITI DI INTERVENTO 3 DOTAZIONE FINANZIARIA 4. MISURA : SUPPORTO ALLA CREAZIONE

Dettagli

Appendice 2 Piano di business preliminare

Appendice 2 Piano di business preliminare Appendice 2 Piano di business preliminare Sistema di valutazione di business idea e/o start-up innovative Piano di business preliminare DOCUMENTO DA RIEMPIRE A CURA DEL PROPONENTE Indice 1 Analisi tecnica

Dettagli

IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA

IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA Obiettivo del business plan convincere i lettori che l attività imprenditoriale proposta è realizzabile che può generare un reddito sufficiente a remunerare

Dettagli

ALLEGATO A.1 DOMANDA SINGOLA DI ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE

ALLEGATO A.1 DOMANDA SINGOLA DI ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ALLEGATO A.1 DOMANDA SINGOLA DI ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE DOMANDA DI ATTIVAZIONE DEL PROCEDIMENTO DI CONCILIAZIONE Mettere una crocetta sulla tipologia di istanza Volontaria Prevista da

Dettagli

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015 Spazio riservato alla segreteria Data di ricevimento Protocollo N. pratica 2015/ Alla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Via Salaria Antica Ovest, 8 67100 L AQUILA DOMANDA PER PROGETTI

Dettagli

PRIVACY. Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento. 1) Dati di navigazione

PRIVACY. Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento. 1) Dati di navigazione PRIVACY La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione di questo sito, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che lo consultano. Si tratta

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto Coop Liguria Startup è un iniziativa di Coop Liguria, attuata con la collaborazione

Dettagli

Startin_Canada Progetto di sviluppo in Canada per startup innovative della regione Emilia- Romagna Bando di selezione

Startin_Canada Progetto di sviluppo in Canada per startup innovative della regione Emilia- Romagna Bando di selezione Startin_Canada Progetto di sviluppo in Canada per startup innovative della regione Emilia- Romagna Bando di selezione Premessa Aster, società consortile tra la Regione Emilia-Romagna, le Università, il

Dettagli

Indagine conoscitiva presso le Regioni del Mezzogiorno d Italia

Indagine conoscitiva presso le Regioni del Mezzogiorno d Italia Indagine conoscitiva presso le Regioni del Mezzogiorno d Italia Assistenza alle Regioni del Mezzogiorno in tema di Sportelli regionali per internazionalizzazione Consorzio Mipa Via Arenula, n. 16 00186

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE Ce COMMERCIO ESTERO E INTERNAZIONALIZZAZIONE 06 Ce commercio estero e internazionalizzazione 1 01 Commercio estero e internazionalizzazione L Ufficio commercio estero e internazionalizzazione svolge attività

Dettagli

www.food-mood.it TORINO INCONTRA 17/18 FEBBRAIO 2016 Iscrizione Pitch

www.food-mood.it TORINO INCONTRA 17/18 FEBBRAIO 2016 Iscrizione Pitch Iscrizione Pitch Denominazione Impresa/Ente...... Indirizzo Sede Legale... Città... Provincia... Nazione.... C.F....... Partita Iva........... E-mail. Tel.... Fax.... Sito web..... Referente Tecnico...

Dettagli

Sede Paritetica Regionale Artigianato Veneto Matr. EBAV

Sede Paritetica Regionale Artigianato Veneto Matr. EBAV Mod.1 Sede Paritetica Regionale Artigianato Veneto Matr. EBAV PROCEDURA PER INSTALLAZIONE SISTEMI DI LOCALIZZAZIONE SATELLITARE DI EVENTI DI GUIDA SPAZIO RISERVATO ORGANIZZAZIONE PROVINCIALE ARTIGIANA

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

Form di presentazione progetto

Form di presentazione progetto Form di presentazione progetto Il presente form deve essere compilato in tutte le sue parti e inviato con allegati (CV referente, altri CV persone chiave) a info@piazzevive.it entro il 6 dicembre 2013.

Dettagli

In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio. all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede

In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio. all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede All Istituto scolastico In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede cortesemente al Vostro istituto di far compilare

Dettagli

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris

Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan. Dr.ssa Michela Floris Lo sviluppo e la redazione di un Business Plan Dr.ssa Michela Floris All impresa dall idea Dr.ssa Michela Floris 2 Il Business Plan Che cos è? Quale è la sua funzione? Chi sono i soggetti interessati?

Dettagli

Proposta di Cessione del Contratto Mobile

Proposta di Cessione del Contratto Mobile di nascita / / Documento d Identità di rilascio / / Numero Naz. del Titolare della carta Il Cedente ORIGINALE PER WIND di nascita / / Documento d Identità di rilascio / / Numero Naz. del Titolare della

Dettagli

Assessorato allo Sviluppo Economico Direzione Cultura Turismo e Sport Servizio Promozione Economica e Turistica

Assessorato allo Sviluppo Economico Direzione Cultura Turismo e Sport Servizio Promozione Economica e Turistica Assessorato allo Sviluppo Economico Direzione Cultura Turismo e Sport Servizio Promozione Economica e Turistica ALLEGATO D.1 BANDO PUBBLICO APERTO RIVOLTO AD IMPRESE OPERANTI NEI SETTORI DELLE TECNOLOGIE

Dettagli

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE Il presente modulo deve essere SEMPRE allegato al modulo di identificazione debitamente compilato e sottoscritto. INFORMATIVA AI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Progetto sperimentale Start-up dell audiovisivo

AVVISO PUBBLICO Progetto sperimentale Start-up dell audiovisivo AVVISO PUBBLICO Progetto sperimentale Start-up dell audiovisivo 1 Introduzione Il lancio del presente avviso pubblico di selezione si inserisce all interno di un più ampio progetto denominato Distretto

Dettagli

Trattamento dei dati personali

Trattamento dei dati personali Trattamento dei dati personali In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un informativa

Dettagli

GUIDA ALLA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN

GUIDA ALLA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN GUIDA ALLA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN Il Business Plan è il principale strumento per valutare la convenienza economica e la fattibilità di un nuovo progetto di impresa. Documento indispensabile per accedere

Dettagli

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI Recuperare efficacia ed efficienza nelle vendite e negli acquisti AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico COME

Dettagli

ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità

ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità ITALAFRICA TRAIT D UNION TRA MERCATI: l economia africana presenta all Italia nuove potenzialità Spett.le Azienda, Il seguente questionario ha lo scopo di ottenere informazioni utili per capire quali siano

Dettagli

3. erogare cookie di profilazione propri e di terze parti, previo consenso dell utente;

3. erogare cookie di profilazione propri e di terze parti, previo consenso dell utente; PREMESSA Adfilia, ha voluto impegnarsi seriamente nel rispettare regole di comportamento in linea con il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali)

Dettagli

A relazione dell'assessore Porchietto: Premesso che:

A relazione dell'assessore Porchietto: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU31 02/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 12 luglio 2012, n. 33-4150 Nuova disciplina dei corsi di formazione professionale per Agente e Rappresentante di Commercio. Revoca

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO Approvata con deliberazione della Giunta Comunale n. 309 in data 31/03/2011 SOMMARIO IL CONTESTO... 3 1. AMBITI DI RACCOLTA... 7 1.1 CONTACT

Dettagli

DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2009 (Delibera di Giunta Regionale n. 985 del 15 giugno 2009)

DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2009 (Delibera di Giunta Regionale n. 985 del 15 giugno 2009) Timbro di arrivo al protocollo dell Ente Allegato 1 All Ente capofila dell ATS n.17 Comunità Montana V. Mazzini n. 29 62027 San Severino M. (MC) DOMANDA DI ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

Dettagli

ReStartApp. Edizione 2014 2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2. N.B.: I campi contrassegnati con l asterisco (*) sono obbligatori

ReStartApp. Edizione 2014 2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2. N.B.: I campi contrassegnati con l asterisco (*) sono obbligatori ReStartApp Edizione 2014 2) PRESENTAZIONE DELL IDEA DI IMPRESA ALLEGATO 2 N.B.: I campi contrassegnati con l asterisco (*) sono obbligatori 2.1 MODELLO ORGANIZZATIVO *L impresa è Già costituita In fase

Dettagli

Tecniche di Marketing. Parola chiave: Formula imprenditoriale. Formula imprenditoriale coerente

Tecniche di Marketing. Parola chiave: Formula imprenditoriale. Formula imprenditoriale coerente Tecniche di Marketing Progetto F.I.S.I.Agri 7 e 13 dicembre 2007 Luisa Baldeschi Parola chiave: Formula imprenditoriale La formula imprenditoriale è il cuore della pianificazione strategica La coerenza

Dettagli

Pianificare e controllare il business

Pianificare e controllare il business Amministrazione, finanza e controllo In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il percorso formativo è rivolto a persone che operano nella funzione amministrativa delle

Dettagli

7 a edizione. Bando di concorso. Bando Premio Impresa Ambiente 7 edizione 1 di 6

7 a edizione. Bando di concorso. Bando Premio Impresa Ambiente 7 edizione 1 di 6 7 a edizione Bando di concorso Bando Premio Impresa Ambiente 7 edizione 1 di 6 Art.1 Finalità, soggetti promotori e obiettivi Il Premio Impresa Ambiente è promosso dalla Camera di Commercio di Roma - Asset

Dettagli

documenti e assegni, cambio di valute estere, cassette di sicurezza, carte di credito, bancomat, pagamento utenze, contributi e tributi.

documenti e assegni, cambio di valute estere, cassette di sicurezza, carte di credito, bancomat, pagamento utenze, contributi e tributi. Gentile Cliente, INFORMATIVA AL CLIENTE SULL USO DEI SUOI DATI PERSONALI DA PARTE DELLA BANCA le Banche di Credito Cooperativo e le Casse Rurali ed Artigiane pongono, da sempre, particolare attenzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AD ACQUISIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE AD INVESTIRE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI MASSA CARRARA

AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AD ACQUISIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE AD INVESTIRE NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI MASSA CARRARA GIUNTA REGIONALE - DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA SETTORE POLITICHE REGIONALI ATTRAZIONE INVESTIMENTI Piano di reindustrializzazione delle aree produttive di Massa Carrara Progetto Area Massa Carrara AVVISO

Dettagli

CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA Export 2.0: la gestione dell impresa nell attività con l estero Programma Executive Intensive Milano, 16 21 novembre 2015 SHORT

Dettagli

Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA

Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA Progetto MB4YOU CONCORSO MB4YOU - I GIOVANI SI INVENTANO L IMPRESA Concorso a premi rivolto alle scuole secondarie di secondo grado per l elaborazione di idee imprenditoriali creative da parte di studenti

Dettagli

CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA Export 2.0: la gestione dell impresa nell attività con l estero Formula week end Milano, 6-7, 12-13-14 e 26-27-28 novembre 2015 SHORT MASTER

Dettagli

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento La tessera giovani è una tessera che permette di ottenere uno sconto immediato del

Dettagli

FIDELITY CARD E TUTELA DELLA PRIVACY: INDICAZIONI OPERATIVE PER EVITARE SANZIONI. di Avv. Luca Giacopuzzi 1

FIDELITY CARD E TUTELA DELLA PRIVACY: INDICAZIONI OPERATIVE PER EVITARE SANZIONI. di Avv. Luca Giacopuzzi 1 FIDELITY CARD E TUTELA DELLA PRIVACY: INDICAZIONI OPERATIVE PER EVITARE SANZIONI di Avv. Luca Giacopuzzi 1 I programmi di fidelizzazione a favore della clientela costituiscono, essenzialmente, un operazione

Dettagli

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Il Dottore Commercialista Giovanni Boldrin, iscritto all Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti Contabili di Venezia, con Studio Commercialisti Boldrin

Dettagli

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE L attuale contesto economico e di mercato richiede l implementazione di un nuovo modello di presidio della clientela business e pubblica amministrazione finalizzato

Dettagli

Come Fare un Business Plan in 30 Minuti (con Esempio)

Come Fare un Business Plan in 30 Minuti (con Esempio) Come Fare un Business Plan in 30 Minuti (con Esempio) Il business plan è un importante strumento di pianificazione economica e finanziaria fondamentale in fase di start up aziendale ai fini della presentazione

Dettagli

Modulo dell'istituto PIERO CALAMANDREI FIPMRR500G Domanda di iscrizione al primo anno della scuola Secondaria di II grado Anno Scolastico 2015/16

Modulo dell'istituto PIERO CALAMANDREI FIPMRR500G Domanda di iscrizione al primo anno della scuola Secondaria di II grado Anno Scolastico 2015/16 Modulo dell'istituto PIERO CALAMANDREI FIPMRR500G Domanda di iscrizione al primo anno della scuola Secondaria di II grado Anno Scolastico 2015/16 Il Sottoscritto Cognome * Nome * Nato/a il * Cittadinanza

Dettagli

Dall'idea all'impresa. Dott.ssa Zifaro Maria 1

Dall'idea all'impresa. Dott.ssa Zifaro Maria 1 Dall'idea all'impresa BUSINESS PLAN Dott.ssa Zifaro Maria 1 Glossario dei principali termini economici e finanziari Ammortamento Saldo Attività Passività Bilancio d'esercizio Break-even point Profitto

Dettagli

Questionario Operazioni Occasionali

Questionario Operazioni Occasionali Questionario Operazioni Occasionali INDUSTRIAL AND COMMERCIAL BANK OF ICBC Milan Branch informa che ai sensi dell art 15 e 18 del Decreto Legislativo 231/2007 è tenuta all osservanza degli obblighi di

Dettagli

Export Manager per le PMI: Voucher per l internazionalizzazione

Export Manager per le PMI: Voucher per l internazionalizzazione Export Manager per le PMI: Voucher per l internazionalizzazione 1 Voucher per l internazionalizzazione: come nasce Contesto: l intervento dei Voucher per l internazionalizzazione delle PMI nasce nell ambito

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE ISCRIZIONE D UFFICIO

LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE ISCRIZIONE D UFFICIO Pagina 1 di 5 AGGIORNAMENTO DATI ANAGRAFICI CLASSE Sez. ANNO SCOLASTICO / LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE STUDENTE Sesso: M F Nato/a a (Prov. ) il Residenza: Comune di cap. Via n. recapito

Dettagli

Via Piave, 81. 98071 Capo d Orlando (Messina)

Via Piave, 81. 98071 Capo d Orlando (Messina) All Associazione Amici della Terra Club Nebrodi ONLUS Via Piave, 81 98071 Capo d Orlando (Messina) Oggetto: Richiesta inserimento albo Docenti/Consulenti. Il/La sottoscritto/a... nato/a.. ( ) il.... residente

Dettagli

Egr. dott. Ernesto D'ELISA. Via Crispi n. 8 86100 CAMPOBASSO

Egr. dott. Ernesto D'ELISA. Via Crispi n. 8 86100 CAMPOBASSO ALLEGATO 1 Egr. dott. Ernesto D'ELISA Liquidatore Giudiziale nel Concordato Preventivo Arena Agroindustrie Alimentari S.p.a. Via Crispi n. 8 86100 CAMPOBASSO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE OGGETTO: PROCEDURA

Dettagli

Manuale d uso per gli Operatori Economici

Manuale d uso per gli Operatori Economici Manuale d uso per gli Operatori Economici Autostrade per l Italia S.p.A. INDICE 1. LA FIRMA DIGITALE...3 2. INDIRIZZARIO OPERATORI ECONOMICI...3 2.1. PROCESSO DI REGISTRAZIONE...3 2.2. GESTIONE MODIFICHE...5

Dettagli

Ministero del Commercio Internazionale

Ministero del Commercio Internazionale Ministero del Commercio Internazionale La missione SPRINT Puglia è lo sportello operativo a livello regionale, per promuovere e favorire l accesso delle PMI e degli operatori economici pugliesi ad iniziative,

Dettagli

N. 34. OGGETTO: 730-2016 precompilato: novità spese sanitarie. 4 novembre 15 Ai gentili Clienti. Ai gentili Clienti. Loro sedi.

N. 34. OGGETTO: 730-2016 precompilato: novità spese sanitarie. 4 novembre 15 Ai gentili Clienti. Ai gentili Clienti. Loro sedi. News di approfondimento N. 34 4 novembre 15 Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: 730-2016 precompilato: novità spese sanitarie Gentile Cliente, con la stesura del presente

Dettagli

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine).

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine). Proposta preliminare di sviluppo di un Progetto Integrato di Frontiera (PIF FORMULARIO Nome del PIF: Area Tematica ( a scelta fra quelle indicate nell appendice 1 dell Avviso Pubblico Abstract (1 pagina

Dettagli

congiuntamente ai sottoscritti, componenti del gruppo medesimo,

congiuntamente ai sottoscritti, componenti del gruppo medesimo, ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO Il/La sottoscritto/a 1 Codice Fiscale Cittadinanza tel./cell. e-mail in qualità di rappresentante del gruppo denominato: congiuntamente ai sottoscritti,

Dettagli

Il sottoscritto. Cognome. Nome. Nato/a il Cittadinanza Provincia. Comune o Stato Estero di Nascita. Codice Fiscale. Residenza Indirizzo

Il sottoscritto. Cognome. Nome. Nato/a il Cittadinanza Provincia. Comune o Stato Estero di Nascita. Codice Fiscale. Residenza Indirizzo Da consegnare entro e non oltre il / / Il sottoscritto Cognome Nome Modulo dell'istituto "CESARE PESENTI" Scuola BGRI021513 - "CESARE PESENTI"- SERALE Domanda di iscrizione al anno - indirizzo (sigla)

Dettagli

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: 100244 Imprenditorialità. 2. Identificazione sede

1. Estremi della proposta. Cod. Organismo: 283 ID Proposta: 100244 Imprenditorialità. 2. Identificazione sede Allegato 3 - Schede di pubblicizzazione delle azioni in riferimento a ciascuna sede di erogazione di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 502/2012: APPROVAZIONE DELL'AVVISO PER LA SELEZIONE DI

Dettagli

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA

UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA UN SERVIZIO A MISURA D IMPRESA Nasce Trentino International, lo Sportello integrato per l internazionalizzazione. Uno strumento pensato per le aziende trentine che vogliono aprirsi ai mercati esteri con

Dettagli

QUESTIONARIO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI NEI NUOVI ELENCHI TELEFONICI - CLIENTI CONSUMER, BUSINESS e TOP RETE MOBILE

QUESTIONARIO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI NEI NUOVI ELENCHI TELEFONICI - CLIENTI CONSUMER, BUSINESS e TOP RETE MOBILE QUESTIONARIO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI NEI NUOVI ELENCHI TELEFONICI - CLIENTI CONSUMER, BUSINESS e TOP RETE MOBILE Gentile cliente, Lei può decidere, rispondendo alle domande qui sotto, se e in

Dettagli

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO ALLEGATO B Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO 1- Dati identificativi del Programma di investimento Titolo del Programma Acronimo Denominazione Beneficiario (in caso di aggregazione

Dettagli