STUDIO COMPARATIVO DELLO STATO TENSIONALE DI DIVERSE TIPOLOGIE DI RESTAURO DI DENTI PREMOLARI E MOLARI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDIO COMPARATIVO DELLO STATO TENSIONALE DI DIVERSE TIPOLOGIE DI RESTAURO DI DENTI PREMOLARI E MOLARI"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI XXXIV CONVEGNO NAZIONALE SETTEMBRE 2005, POLITECNICO DI MILANO STUDIO COMPARATIVO DELLO STATO TENSIONALE DI DIVERSE TIPOLOGIE DI RESTAURO DI DENTI PREMOLARI E MOLARI M. E. Biancolini a, C. Brutti a, F.Mangani b, L. Reccia a* a Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Università di Roma Tor Vergata b Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche, Università di Roma Tor Vergata Sommario Le attuali tecniche odontoiatriche permettono di intervenire su denti affetti da danneggiamento patologico o traumatico recuperando in buona parte le caratteristiche funzionali ed estetiche del dente naturale. Le soluzioni tecniche utilizzabili sono molteplici, in termini di forma dell inserto, materiali impiegati e metodologie di unione e incollaggio. In questo lavoro è stato svolto uno studio comparativo delle possibili soluzioni di restauro di un primo molare inferiore e di un primo premolare superiore devitalizzati per mezzo di modelli ad elementi finiti. Le analisi condotte hanno permesso di evidenziare differenze di comportamento riguardo ai livelli di sforzo che si verificano sia nella porzione di dente vitale che nelle ricostruzioni. La metodologia messa a punto consente quindi di pervenire a risultati che permettono di prevedere il comportamento strutturale del dente ricostruito e quindi di valutare quale tipologia di ricostruzione e di materiali impiegare in funzione della patologia in esame. Abstract In this paper a study about the structural behaviour of restored teeth is presented. In particular the work concerns several type of restoration applied to the first upper premolar and the first lower molar. Geometry, materials and adhesive varies between the cases studied. A set of detailed three dimensional finite element models have been prepared, taking into account the actual teeth geometry, the enamel substrate and of course the position and the dimensions of the composite restoration. The models have been loaded with occlusal force. The results of fem analysis highlighted the behaviour of the different restorations in terms of Von Mises Stress inside enamel, dentin and composite parts of the teeth. Parole chiave: Biomeccanica dei denti, FEM, ricostruzioni parziali 1. INTRODUZIONE L evoluzione recente dei materiali dentari, specie riguardo alla loro biocompatibilità, resistenza e valenza estetica nonché delle tecniche di intervento ha consentito di sperimentare con notevoli successi clinici diverse opzioni per la restaurazione di denti la cui integrità naturale risulti parzialmente compromessa da processi patologici o eventi traumatici. Le diverse opzioni di intervento, sia in termini di scelta dei materiali sia in termini di forma e dimensioni delle superfici da preparare, vengono oggi selezionate sulla base dell esperienza clinica dell operatore e dell esame della tipologia Luigi Reccia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Roma Tor Vergata Tel.: ; Fax.: ;

2 e conformazione della parte residua del dente. In realtà, oltre a tutte le problematiche di tipo biologico e medico uno degli elementi che può compromettere o assicurare il successo dell intervento terapeutico scelto, è la resistenza meccanica dell insieme costituito dalla parte naturale del dente accoppiata meccanicamente alla parte ricostruita. E evidente quindi che è utile, ed in alcuni casi indispensabile, valutare comparativamente, in modo quantitativo, la resistenza delle diverse tipologie di interventi restaurativi possibili. E prassi ormai consolidata che il metodo principale per svolgere queste indagini sullo stato di stress e, quindi, sulla resistenza meccanica di protesi, restauri e impianti è quello degli elementi finiti [1, 2, 3, 4]. Tale metodologia, grazie anche al recente progresso degli strumenti di calcolo automatizzato e dei programmi di pre e post elaborazione dei dati, consente di schematizzare, per via numerica, il continuo costituito dal corpo da studiare tenendo conto in modo dettagliato della sua forma, delle dimensioni, delle condizioni di vincolo e di carico e delle caratteristiche dei materiali costituenti. In questo lavoro l impiego di modelli ad elementi finiti è stato mirato allo studio del comportamento strutturale di varie tipologie di intervento restaurativi su denti molari e premolari devitalizzati. 2. TIPOLOGIE DI RESTAURO CONSIDERATE Lo studio qui presentato è stato condotto analizzando il restauro dei denti: - 1 molare inferiore - 1 premolare superiore. Per entrambe i denti le analisi hanno riguardato: 1. il dente sano; 2. il dente con scasso occluso mesiale (MO); 3. il dente con scasso occluso-mesio-distale (MOD); 4. il dente devitalizzato con restauro occluso-mesiale e uno strato di 100 µm di flow come agente cementante; 5. il dente devitalizzato con restauro occluso-mesiale e uno strato di 200 µm di composito come agente cementante; 6. il dente devitalizzato con restauro inlay occluso-mesio-distale e uno strato di 100 µm di flow come agente cementante; 7. il dente devitalizzato con restauro inlay occluso-mesio-distale e uno strato di 200 µm di composito come agente cementante; 8. il dente devitalizzato con restauro onlay occluso-mesio-distale e uno strato di 100 µm di flow come agente cementante; 9. il dente devitalizzato con restauro onlay occluso-mesio-distale e uno strato di 200 µm di composito come agente cementante. Per distinguere i vari casi verrà adottata la nomenclatura che prevede una lettera (P per il premolare e M per il molare) ed un numero corrispondente ad i casi sopra indicati. Ad esempio P5 indica il caso di Premolare con restauro occluso-mesiale e uno strato di 200 µm di composito come agente cementante. I casi 2 e 3 servono a valutare il comportamento del dente nella fase intermedia del restauro, cioè dopo aver effettuato lo scasso ma prima dell inserzione di prericostruzione e ricostruzione. Si tratta in pratica della fase in cui è presente la sola otturazione provvisoria che non è in grado di svolgere un compito strutturale, ma solo di proteggere il lavoro di cura applicato alla parte sottostante. Le tipologie di restauro considerate contemplano l impiego di perni in fibra. Nel restauro del molare la pratica clinica prevede un solo perno posto nella radice distale. Nel restauro del premolare si impiegano invece due perni in fibra, uno nella radice vestibolare ed uno nella radice linguale. 3. MODELLI FEM I modelli fem sono stati realizzati operando preventivamente una ricostruzione dei solidi rappresentativi dei denti biologici e degli elementi artificiali inseriti durante il procedimento di restauro, ovvero build-up (prericostruzione), ricostruzione, perni, agenti cementanti.

3 XXXIV CONVEGNO NAZIONALE AIAS MILANO, SETTEMBRE 2005 I denti naturali sono stati modellati sulla base di mesh di superfici ottenute a partire da scansioni tridimensionali disponibili presso una banca dati multimediale. Successivamente, in base a foto di sezioni notevoli ricavate con raggi x e a quanto riportato negli atlanti di anatomia dentiaria [5, 6], sono state definite all interno del solido le superfici che delimitano lo strato di smalto dalla dentina. Con la stessa metodologia è stata ricostruita la camera pulpare con le relative estensioni radicolari. Le caratteristiche geometriche dei perni sono state fornite dal produttore, mentre il loro posizionamento, come pure la geometria dei restauri veri e propri (prericostruzione e ricostruzione) è stata definita sulla base dei testi di Endonzia [7, 8] È stato inoltre previsto uno strato sottile di agente cementante degli spessori previsti dalla pratica clinica. I solidi così ottenuti sono stati inseriti nel dente naturale mediante operazioni di embed in modo da ottenenere solidi con superfici di confine omologhe tali da permettere una corretta meshatura. Le figure seguenti mostrano i vari elementi implicati nella geometria dei denti restaurati. Per comodità di rappresentazione le figure non fanno riferimento ai solidi ma alle mesh. Figura 1. a, b Dente dopo la devitalizzazione con i canali radicolari riempiti di guttaperca Figura 2. Introduzione del perno in fibra (a) e prericostruzione (b)

4 Figura 3. Ricostruzione Onlay I valori di carico considerati sono riportati nel seguente prospetto: Tabella 1. Prospetto dei carichi utilizzati Dente Primo molare inferiore Primo premolare superiore Valore di forza 800 N 600 N I punti di applicazione dei carichi stessi sono stati desunti dalla bibliografia [2, 3, 9, 10] e sono mostrati in figura. Figura 4. Zone di applicazione del carico: a) molare, b) premolare La condizione di vincolo è costituita da un letto di molle operante nelle superfici interessate alla zona del legamento parodontale. La rigidezza delle molle è stata stabilita in base al modulo di Young del legamento parodontale ed allo spessore dello stesso. Le caratteristiche elastiche dei materiali sono riportate di seguito, distinte tra materiali biologici e materiali artificiali impiegati per il restauro.

5 Tabella 2 Caratteristiche fisiche dei materiali biologici Modulo di Coeff. di Poisson ν Resistenza a Resistenza Young E trazione compressione Smalto 48 GPa MPa 384 MPa Dentina 18 GPa MPa 297 MPa Legamento 70 MPa 0.4 N A N A a Tabella 3 Caratteristiche dei materiali artificiali Nome Descrizione Modulo di Young E ENAMEL-PLUS Composito microibrido con particelle di dimensioni µm ENAMEL-POST Perno in fibra di vetro impregnata di BIS-GMA. Conicità 2%, diametro minimo 0.8 mm, diametro massimo 1.25 mm ENA-CEM Cemento auto ENAMEL- FLOWABLE fotopolimerizzante Composito fluido caricato al 60% Coeff. di Poisson ν Resistenza a trazione Resistenza a compressione GPa MPa 467 MPa GPa 0.3 N A N A 6.1 GPa MPa 350 MPa GPa MPa 467 MPa 4. ANALISI DEI RISULTATI Di seguito sono riportati i risultati in termini di massima tensione di Von Mises distinti per i due denti considerati e a seconda dei casi. I valori massimi tipicamente competono alle zone di applicazione del carico che a seconda del tipo di ricostruzione possono essere di materiale biologico o artificiale. Sono riportati i valori di sforzo rilevati nello smalto, nella dentina e nel composito adoperato per la ricostruzione. Dal momento che in base all esperienza clinica lo spigolo della ricostruzione in prossimità del colletto (vedi fig. 5) risulta la zona preferenziale per le rotture della ricostruzione, è stata monitorata la tensione di Von Mises in questa particolare porzione del dente, indicata in tabella come Zona critica.

6 Tabella 4 Riepilogo risultati (MPa) CASO Max Von Mises Stress PREMOLARE MOLARE Figura 5 Zona critica Smalto Dentina Composito Zona critica P P P P P P P P P M M M M M M M M M Le figure 6 e 7 mostrano a titolo di esempio gli stati tensionali ottenuti per i casi M4 e P8. E possibile osservare le concentrazioni di tensione nelle zone soggette al carico.

7 XXXIV CONVEGNO NAZIONALE AIAS MILANO, SETTEMBRE 2005 Figura 6. Von Mises stress relativa al caso M4 Figura 7. Von Mises stress relativa al caso P8 5. CONCLUSIONI I risultati delle analisi svolte permettono di osservare quanto segue. I valori di stress rientrano nel campo di resistenza dei materiali impegnati ad eccezione dei casi P2, P3, M2, M3. Questo dimostra l incapacità da parte del dente di sopportare gli sforzi caratteristici del normale utilizzo durante le fasi intermedie del restauro.

8 Gli sforzi nella zona critica si mantengono entro valori compatibili con la resistenza dei materiali ivi presenti. Tuttavia le differenze riscontrate da caso a caso permettono di supportare la pratica clinica indicando le tipologie di restauro da preferirsi compatibilmente con il tipo di danneggiamento presente. Ad esempio risulta che i restauri occluso-mesiali per il premolare ed i restauri occluso-mesio-distali inlay per i molari sollecitano meno la zona critica. Nei casi P8, P9, M8, M9 si osservano i valori minimi di stress per i materiali biologici. Ciò è dovuto al fatto che i restauri Onlay, interessando tutta la parte superiore della corona, sottraggono a smalto e dentina l onere di sopportare gli effetti localizzati dovuti all azione del carico. Nei modelli di premolare la minima tensione nello smalto si verifica per il caso di dente sano. Ciò testimonia che l intervento restaurativi, seppur risolutivo della patologia, può alterare in parte la capacità del dente naturale di distribuire gli sforzi. Nel caso del molare ciò non si verifica sempre in quanto in alcuni casi le zone di massimo carico sono completamente sostituite dal materiale artificiale e pertanto si può osservare una diminuzione di tensione nello smalto rispetto al dente sano. I confronti, a parità di tipologia di ricostruzione, tra l impiego di uno strato di 100 µm di Flow ed uno strato di 200 µm di composito come agente cementante, evidenziano (tranne nel confronto M8-M9) il miglior comportamento della seconda soluzione, specie in termini di stress nella zona critica. Va in ultimo osservato che da un punto di vista clinico vanno tenute in considerazione anche valutazioni riguardanti la durata dei materiali per effetto degli stress termici e degli agenti chimici nonché le proprietà estetiche della ricostruzione stessa, tutti aspetti non contemplati nell indagine qui presentata. Tuttavia il lavoro esposto mostra come il comportamento strutturale dei restauri di denti possa essere proficuamente indagato per mezzo di modelli ad elementi finiti, e che tali indagini possono, oltre che confermare in maniera scientifica quanto mostrato dalla casistica proveniente dall esperienza clinica, anche fornire un ambiente di sperimentazione virtuale nello studio di nuove tecniche di cura delle patologie dentarie. BIBLOGRAFIA [1] M. E. Biancolini, C. Brutti, F. Mangani, L. Reccia, D. Sperandei, Ottimizzazione strutturale di restauri di denti naturali, XXXIII Convegno AIAS, Bari, Agosto [2] Magne P, Versluis A, Douglas WH, I Rationalization of incisor shape: experimentalnumerical analysis, J. Prosthet Dent Mar; 81 (3): [3] Magne P, Douglas WH. Design optimization and evolution of bonded ceramics for the anterior dentition: a finite- element analysis, Quintessence Int Oct; 30 (19): [4] P. Ausiello, A. Apicella, C. L. Davidson, Effect of adesive layer properties on stress distribution in composite restorations a 3D finite element analysis, Dental Materials 18 (2002) [5] A. La manna, F. Mangani, Manuale di Disegno e di Modellazione Dentale, Edizioni Martina [6] Luciano Fonzi, Anatomia dell' Apparato Stomatognatico, Ediermes [7] Arnaldo Castellucci, Endodonzia, Edizioni Martina [8] Grandini R., Rengo S., Strohmenger L., Odontoiatria restaurativa, Utet, Torino. [9] Helfer A.R., Melnick S., Schilder H., Determination of the moisture content of vital and pulpless teeth, Oral Surg. 1972; 34: [10] Becciani R., Castellucci A. La biomeccanica del dente trattato endodonticamente:implicazioni cliniche. Dental Cadmos 2002; 1: 15-32

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc.

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. FLUOROSEAL Sottofondo foto polimerizzabile auto adesivo con idrossiapatite Estratto Bibliografico a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. con la collaborazione di: Dott.

Dettagli

L odontoiatria conservativa

L odontoiatria conservativa Gianfranco Politano L odontoiatria conservativa come ripariamo un dente cariato Una pubblicazione dello: L autore! Gianfranco Politano Laureato in odontoiatria e protesi dentale all universita di Modena

Dettagli

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA

CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1 Dott. Mauro Cattaruzza CORSO DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ESTETICA ED ADESIVA 1. Introduzione all odontoiatria restaurativa. Diagnosi e piano di trattamento. 2 giorni (teorico) La qualità del lavoro:

Dettagli

Introduzione all uso di un programma per analisi agli Elementi Finiti

Introduzione all uso di un programma per analisi agli Elementi Finiti L analisi strutturale con il metodo degli elementi finiti Introduzione all uso di un programma per analisi agli Elementi Finiti L analisi di una struttura può essere effettuata attraverso metodi analitici

Dettagli

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa IX INDICE 1. Storia dell odontoiatria restaurativa 2. Embriologia ed istologia 2.1. Cenni di embriologia 2.1.1. Embriologia dell organo dentale 2.1.2. Formazione dello smalto 2.1.3. Formazione della dentina

Dettagli

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri L'odontoiatria conservativa

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

ANALISI COMPARATIVA DEL COMPORTAMENTO DI PROTESI FISSE PARZIALI: L EFFETTO DEL RINFORZO IN FIBRA

ANALISI COMPARATIVA DEL COMPORTAMENTO DI PROTESI FISSE PARZIALI: L EFFETTO DEL RINFORZO IN FIBRA Associazione Italiana per l Analisi delle Sollecitazioni (AIAS) XXXV Convegno Nazionale 13-16 Settembre 2006, Università Politecnica delle Marche ANALISI COMPARATIVA DEL COMPORTAMENTO DI PROTESI FISSE

Dettagli

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE DIAGNOSI Visita 80,00 La seduta comprende il riscontro della situazione clinica, acquisizione di elementi diagnostici (rx endorali, bite wings

Dettagli

Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell abutment nella sistematica implantare BICON

Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell abutment nella sistematica implantare BICON Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell abutment nella sistematica implantare BICON Luigi Paracchini INGEO Snc Via Stazione 80/A, VARALLO POMBIA (NO) Emilio Balbo ODONTOTECNICA BALBO

Dettagli

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO F-SPLINT-AID SLIM di POLYDENTIA SA L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO Introduzione generale F-Splint-Aid Slim è un nastro in fibra di vetro pre-impregnato

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

Restauri indiretti in composito e ceramica dei settori posteriori

Restauri indiretti in composito e ceramica dei settori posteriori Venerdì 23 ottobre 2015 Trieste n fase di accreditamento ECM IIn fase di accreditamento Dott. Andrea Franzò Prof. Daniele Angerame Dott. Matteo De Biasi Restauri indiretti in composito e ceramica dei settori

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE. 3 indicazioni 1 materiale

COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE. 3 indicazioni 1 materiale COMPOSITO DI FISSAGGIO UNIVERSALE A POLIMERIZZAZIONE DUALE 3 indicazioni 1 materiale ParaCore è un composito rinforzato con fibra di vetro, a polimerizzazione duale, radiopaco e disponibile in tre tonalità:

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 61276 (949) Anno 2013

Il Rettore. Decreto n. 61276 (949) Anno 2013 Il Rettore Decreto n. 61276 (949) Anno 2013 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

RESTAURO DI POSTERIORI IN UNA CAVITÀ DI II CLASSE CON SDR TM SMART DENTIN REPLACEMENT. Prof. Vincenzo Campanella

RESTAURO DI POSTERIORI IN UNA CAVITÀ DI II CLASSE CON SDR TM SMART DENTIN REPLACEMENT. Prof. Vincenzo Campanella RESTAURO DI POSTERIORI IN UNA CAVITÀ DI II CLASSE CON SDR TM SMART DENTIN REPLACEMENT Prof. Vincenzo Campanella Restauro di posteriori in una cavità di II classe con SDR TM Smart Dentin Replacement Fig.

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore DECRETA

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore DECRETA Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 110575 (919) Anno 2012 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della

Dettagli

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA Prof. Francesco Mangani Corso teorico-pratico 17 e 18 aprile - 19 e 20 giugno 9 e 10 ottobre - 4 e 5 dicembre ROMA I INCONTRO Il restauro

Dettagli

La forma per ogni esigenza clinica. Il materiale ad alta resistenza

La forma per ogni esigenza clinica. Il materiale ad alta resistenza I perni Over Post rispondono a tutti i requisiti di un perno ideale per soddisfare le aspettative dei Professionisti più esigenti. Quali sono i motivi per scegliere il perno Over Post? Perni Over Post

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

Biodentine. Materiale biocompatibile e bioattivo per ogni caso di dentina danneggiata. Innovation

Biodentine. Materiale biocompatibile e bioattivo per ogni caso di dentina danneggiata. Innovation Innovation Materiale biocompatibile e bioattivo per ogni caso di dentina danneggiata Indicato per corone e radici. Aiuta la remineralizzazione della dentina. Conserva la vitalità della polpa e ne stimola

Dettagli

la gamma di adesivi dentinali self-etching

la gamma di adesivi dentinali self-etching Dall azienda leader nella tecnologia adesiva la gamma di adesivi dentinali self-etching La tecnologia SELF-ETCHING PRIMER Ormai largamente sperimentata nell odontoiatria moderna con anni di successi clinici,

Dettagli

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI Cementi provvisori e definitivi La ricerca e lo sviluppo, uniti all impegno nel migliorare costantemente i prodotti hanno permesso la formulazione dei cementi provvisori

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Soluzioni per cementazione. RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo. Semplicità potenziata dalle prestazioni

Soluzioni per cementazione. RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo. Semplicità potenziata dalle prestazioni Soluzioni per cementazione RelyX Unicem 2 Automix Cemento composito autoadesivo Semplicità potenziata dalle prestazioni RelyX Unicem 2 Automix Cemento: l ultima generazione di un prodotto n. 1 Grazie della

Dettagli

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Le barche a vela ed i motoscafi in composito vengono costruiti da decenni seguendo gli schemi tradizionali definiti dalle tecniche e dai materiali utilizzati

Dettagli

Prof. Francesco Mangani. Sabato, 17 Maggio 2014. L ottimizzazione del rapporto costi-benefici nella moderna Odontoiatria Conservativa

Prof. Francesco Mangani. Sabato, 17 Maggio 2014. L ottimizzazione del rapporto costi-benefici nella moderna Odontoiatria Conservativa Prof. Francesco Mangani L ottimizzazione del rapporto costi-benefici nella moderna Odontoiatria Conservativa Sabato, 17 Maggio 2014 Novotel Firenze Nord Via Tevere, 23 Loc. Osmannoro 50019 Sesto Fiorentino

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso integrato: TIROCINIO 1 Disciplina: STORIA DEI MATERIALI DENTARI E APPLICAZIONI CLINICHE. SCIENZE ODONTOIATRICHE CONSERVATIVE E RESTAURATIVE Docente: Dott. Michele DE FRANCO Recapito: dott.defranco@tiscali.it

Dettagli

RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO. Benedetto Pizzo

RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO. Benedetto Pizzo RESTAURO: CRITERI E TIPOLOGIE DI INTERVENTO Benedetto Pizzo INTERVENTI STRUTTURALI Gli interventi strutturali su legno possono essere schematicamente divisi in: Interventi sugli elementi strutturali Vengono

Dettagli

25 + 15 = 40. inizia ora il Tuo Percorso Formativo FaD. Crediti Formativi

25 + 15 = 40. inizia ora il Tuo Percorso Formativo FaD. Crediti Formativi Il percorso formativo è stato accreditato per la categoria professionale degli Odontoiatri protesi fissa Dott. Carlo Monaco NEW 2012 carico immediato Dott. Ferdinando D Avenia Crediti Formativi 25 + 15

Dettagli

Prof. Liliana Ottria nata a Ovada (AL) il 27 agosto 1960

Prof. Liliana Ottria nata a Ovada (AL) il 27 agosto 1960 Prof. Liliana Ottria nata a Ovada (AL) il 27 agosto 1960 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE AGGREGATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA 1. Laureata in Medicina e Chirurgia

Dettagli

Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e

Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e ambiente Ambbi ieennttee aal lppi innoo Ambbi ieennttee

Dettagli

METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO

METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO COME INNOVARE CON I MATERIALI INNOVATIVI: MATERIALI E METODOLOGIE PER LO SVILUPPO PRODOTTO Marina di Carrara 22 ottobre 2009 METODOLOGIA DI SVILUPPO DI COMPONENTI STRUTTURALI IN MATERIALE COMPOSITO Marino

Dettagli

Il restauro conservativo del dente singolo posteriore trattato endodonticamente

Il restauro conservativo del dente singolo posteriore trattato endodonticamente Giornale Italiano di Endodonzia (2011) xxx, xxx xxx disponibil e su www.s cien cedir e ct.c om j our na l h omepa ge : w ww.e lse vier. co m/ lo cate /g ie FOCUS Il restauro conservativo del dente singolo

Dettagli

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani Curriculum Vitae Dr. Marco Veneziani Nato a Piacenza il 19.11.1964. Laureato in Odontoiatria

Dettagli

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina

Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina PULPDENT Embrace WetBond SPEE-DEE Build-Up Polimerizzazione Duale A Rilascio di Fluoruro Idrofilo Radiopaco Autoadesivo Automordenzante sulla Dentina DESCRIZIONE DEL PRODOTTO SPEE-DEE Build-Up è un materiale

Dettagli

STUDIO DI UN NUOVO MATERIALE PER LA RICOSTRUZIONE DI MONCONI CON L AUSILIO DI PERNI IN FIBRA DI CARBONIO

STUDIO DI UN NUOVO MATERIALE PER LA RICOSTRUZIONE DI MONCONI CON L AUSILIO DI PERNI IN FIBRA DI CARBONIO STUDIO DI UN NUOVO MATERIALE PER LA RICOSTRUZIONE DI MONCONI CON L AUSILIO DI PERNI IN FIBRA DI CARBONIO INTRODUZIONE Il successo del restauro del dente trattato endodonticamente e con notevole distruzione

Dettagli

Realizzazione di un inlay in composito

Realizzazione di un inlay in composito Lorenzo Mazza. Nato a Milano nel 1959, si è diplomato al Galileo Galilei nel 1978, suo docente il Prof. Cosimo Papadia. Nei primi anni 80 collaborò con Roberto Polcan, dall 85 titolare di laboratorio sempre

Dettagli

Titolo dell insegnamento ufficiale Laurea in Medicina e Chirurgia più specialità in Laurea in Odontoiatria Laurea Tirocinio pratico di.

Titolo dell insegnamento ufficiale Laurea in Medicina e Chirurgia più specialità in Laurea in Odontoiatria Laurea Tirocinio pratico di. ALLEGATO A A/S Titolo del corso Titolo dell insegnamento ufficiale Contratto Profilo Candidati Tirocinio pratico di 2/I in Odontoiatria e Complementi di - Protesi Dentaria 2/I Complementi di in Odontoiatria

Dettagli

Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca)

Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) Relatori: Prof. Francesco Mangani Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) PROGRAMMA SCIENTIFICO DEL SIMPOSIO ore 8,30-9,00 Registrazione dei partecipanti

Dettagli

Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell abutment nella sistematica implantare BICON

Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell abutment nella sistematica implantare BICON Benzi/Arlenghi/Coraini Carico immediato con tecnica no flap e bone expantion nel distretto anteriore gestito in mapping, con supporto della RFA 1 Analisi biomeccanica dello sforzo e dell affossamento dell

Dettagli

Linee Guida AICQ Incollaggio Parte 5 Manutenzione e Riparazione

Linee Guida AICQ Incollaggio Parte 5 Manutenzione e Riparazione Direzione Tecnica Ingegneria Rotabili e Tecnologie di Base Tecnologie Meccaniche e Sistemi Frenanti - Sistemi e Componenti Meccanici - Sistemi Frenanti - Processi Speciali Autori: Nannini Andrea e-mail:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE MICROCHIRURGICHE E MEDICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIRURGICHE MICROCHIRURGICHE E MEDICHE Anno Accademico 2013/2014 BANDO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI PERFEZIONAMENTO in ODONTOIATRIA ESTETICA ADESIVA 1 - Istituzione del corso Presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche Microchirurgiche e

Dettagli

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA

CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA CONCETTI E TECNICHE DI ODONTOIATRIA CONSERVATIVA ADESIVA ESTETICA Prof. Francesco Mangani Corso teorico-pratico 24 e 25 giugno - 8 e 9 luglio ROMA I INCONTRO Il restauro degli elementi anteriori Principi

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Prova esperta: asse scientifico-tecnologico Il recupero di un relitto DOSSIER PER GLI ALLIEVI Prova esperta pluridisciplinare PRESENTAZIONE DEL CASO Un Istituto scolastico

Dettagli

CORSO TEORICO- PRATICO DI ENDODONZIA PROGRAMMA

CORSO TEORICO- PRATICO DI ENDODONZIA PROGRAMMA CORSO TEORICO- PRATICO DI ENDODONZIA Relatore: Dr.Michele Berenice PROGRAMMA I Incontro : Sessione Teorica Venerdi 28 Gennaio - Definizione, scopi ed indicazioni dell Endodonzia - Fasi basilari del trattamento

Dettagli

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE Giorgio Tessore Scopo dell odontoiatria restaurativa dei settori anteriori è quello di ridare il sorriso e la voglia di sorridere a coloro che, per traumi, restauri

Dettagli

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità?

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? XXVI CONGRESSO INTERNAZIONALE ODONTOSTOMATOLOGICO Monte-Carlo 14 Novembre 2014 Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? Dott. Vincenzo De Dominicis epsn. Dn crtoznitooonz.i,

Dettagli

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa Dott. Sandro Pradella Curriculum Vitae Dott. Sandro Pradella Nasce a Mantova e si diploma odontotecnico presso lo I.A.S.A. di Bologna. Esercita la professione

Dettagli

Un unico materiale, due diverse viscosità

Un unico materiale, due diverse viscosità Un unico materiale, due diverse viscosità Pratico, veloce e affi dabile La tecnica con incremento di materiale è il metodo preferito per compensare, nei compositi tradizionali, lo stress da contrazione,

Dettagli

Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI

Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI Core Team COMPETEZA NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI LA COMPETENZA DERIVA DALL ESPERIENZA COMPETENZA GLOBALE NELLA RICOSTRUZIONE DEI MONCONI Dall ideatore dei sistemi adesivi IL CONCETTO DI SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità 05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità Approccio multidisciplinare nella sostituzione dell elemento dentale singolo in zona a valenza estetica Dott.ssa

Dettagli

Oggetto: VERIFICA TERMICA DEL DISSIPATORE

Oggetto: VERIFICA TERMICA DEL DISSIPATORE Report fotovoltaico issue 2 Di: VINCENZO CASCIOLI Data: 11 Settembre 2008 Oggetto: VERIFICA TERMICA DEL DISSIPATORE Verifica termica del dissipatore 1 INDICE 1. PREMESSA 4 2. MODELLO SOLIDO 5 2.1 Scheda

Dettagli

Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive.

Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive. Il modo più semplice per cementare - Smart e ntelligente. Nuovo icem Self Adhesive. Il modo più semplice per cementare. Nuovo icem Self Adhesive - Smart e ntelligente Lo sapete che esiste un cemento dotato

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

MASTER IN ENDODONZIA CLINICA Roma, 23 gennaio 2015 16 maggio 2015. ACCREDITAMENTO ECM EVENTO N. 450-116048 Ed. 1

MASTER IN ENDODONZIA CLINICA Roma, 23 gennaio 2015 16 maggio 2015. ACCREDITAMENTO ECM EVENTO N. 450-116048 Ed. 1 Roma, 23 gennaio 2015 16 maggio 2015 ACCREDITAMENTO ECM EVENTO N. 450-116048 Ed. 1 Pagina 2 Relatore del corso: Prof. Livio Gallottini. 2015 Tipologia del corso: teorico pratico; lezioni teoriche frontali

Dettagli

ODONTOIATRIA PRATICA DI BASE

ODONTOIATRIA PRATICA DI BASE O P B ODONTOIATRIA PRATICA DI BASE corso 2015-2016 Dott. Francesco Saverio Saba Dott. Simone Gismondi TEORIA E PRATICA SU MODELLI Studio Dott. Gismondi Via dei Monti di Primavalle, 48, 00168 Roma Centro

Dettagli

La ricostruzione preprotesica dei denti trattati endodonticamente.

La ricostruzione preprotesica dei denti trattati endodonticamente. Dott. Mauro Cattaruzza La ricostruzione preprotesica dei denti trattati endodonticamente. Perché ricostruire un elemento dentale con un perno-moncone? Un dente strutturalmente integro o con una minima

Dettagli

Materiali di reimpimento

Materiali di reimpimento Materiali di reimpimento INTRODUZIONE L azienda MEGA-PHYSIK GmbH & Co. KG è stata fondata nel 1970 a Rastatt, nel Baden- Württemberg. Da allora, la MEGA-PHYSIK è un azienda leader per la ricerca e l innovazione

Dettagli

altin_llukacej@yahoo.it altinllukacej@gmail.com

altin_llukacej@yahoo.it altinllukacej@gmail.com C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ALTIN LLUKACEJ DOMICILIO: VIA CORTICELLA 41, CAP 40128, BOLOGNA, ITALIA. Cell 0039 3403357587 E-mail altin_llukacej@yahoo.it altinllukacej@gmail.com

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico.

in:joy Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. Qualità eccellente, se la rana è presente. in:joy: il nuovo composito per rivestimento estetico. è un nuovo composito fotopolimerizzabile per rivestimenti estetici di alta qualità. E adatto per la polimerizzazione

Dettagli

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO Dott.ssa Federica Nosenzo Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria presso L Università di Milano Uni Ateneo Ivana Torretta Nerviano

Dettagli

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL HPRS FINAL CONFERENCE Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL Descrizione sommaria del metodo FEM Dove è richiesta l analisi FEM L analisi FEM applicata all iniettore

Dettagli

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive I materiali I materiali Introduzione al corso Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza Le prove meccaniche distruttive La meccanica dei materiali 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica

Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Semplificazione dei restauri diretti in composito in zona estetica Autore_Ian E. Shuman, USA _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com _La possibilità di creare restauri diretti

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA 1 Progetto CARFIB integrato ai sistemi VHDRS MuCis 4. I SISTEMI RAZIONALI DI RINFORZO CON COMPOSITI NELLE COSTRUZIONI

Dettagli

Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture

Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture S.r.l. Prodotti per l Edilizia e il Restauro - Tecnologie per l Ambiente e le Infrastrutture DESCRIZIONE L uso dei rinforzi FRP SYTEM per il consolidamento di strutture in c.a., murature, legno e acciaio

Dettagli

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente.

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente. PREMESSA Nonostante l evidente progresso che nel campo dei materiali per otturazioni estetiche è stato compiuto in questi anni, molti problemi restano ancora da risolvere per ottenere i risultati di durata,

Dettagli

Siamo già nel futuro?

Siamo già nel futuro? Siamo già nel futuro? Le impronte dentali sono lo strumento con cui il dentista trasferisce all odontotecnico le arcate dentali del paziente per permettere la costruzione di un manufatto protesico preciso.

Dettagli

La carta dei servizi è uno strumento di informazione sulle prestazioni fornite e di partecipazione dei pazienti del nostro studio al miglioramento

La carta dei servizi è uno strumento di informazione sulle prestazioni fornite e di partecipazione dei pazienti del nostro studio al miglioramento CARTA SERVIZI La carta dei servizi è uno strumento di informazione sulle prestazioni fornite e di partecipazione dei pazienti del nostro studio al miglioramento del servizio offerto. L aggiornamento continuo

Dettagli

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU DENTI CON LESIONI CARIOSE ARTIFICIALI DI CONSERVATIVA LIVELLO I: RESTAURI DI I, V, II CLASSE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

RICOSTRUZIONI POST ENDODONTICHE

RICOSTRUZIONI POST ENDODONTICHE RICOSTRUZIONI POST ENDODONTICHE p.74 p.82 p.83 Garantiscono alti valori di resistenza alla flessione, alla trazione, al taglio e alla fatica e permettono un adesione chimica ideale tra il perno, il cemento

Dettagli

Esame finale in modulo di Odontoiatria Restaurativa. Superamento di una prova scritta ed orale in modulo di Odontoiatria Restaurativa

Esame finale in modulo di Odontoiatria Restaurativa. Superamento di una prova scritta ed orale in modulo di Odontoiatria Restaurativa CORSO DI LAUREA Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria C.I. di Odontoiatria Restaurativa V Anno Docente Prof. Alfredo De Rosa, Prof. Felice Femiano Anno V anno Corso di studi Tipologia Esame finale

Dettagli

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Corso Teorico Pratico 2012 Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Dr. Alberto Fonzar Crediti Formativi (ECM) richiesti CORSO ANNUALE PER ODONTOIATRI Consigliata la

Dettagli

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis

allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis allinone... Incredibile? Ma vero! Foto: Dr. Thano Kristallis Un buon provvisorio è la base per una ricostruzione definitiva di successo. 2 Un provvisorio deve essere resistente e durevole ed avere una

Dettagli

DISTRIBUZIONE DEI CARICHI E VITA A FATICA DI CATENE A BUSSOLA PER

DISTRIBUZIONE DEI CARICHI E VITA A FATICA DI CATENE A BUSSOLA PER ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI XXXIV CONVEGNO NAZIONALE 14 17 SETTEMBRE 2005, POLITECNICO DI MILANO DISTRIBUZIONE DEI CARICHI E VITA A FATICA DI CATENE A BUSSOLA PER IMPIEGHI

Dettagli

La nuova classe per ricostruzioni perfette

La nuova classe per ricostruzioni perfette La nuova classe per ricostruzioni perfette The New Aesthetics. Venus Diamond Flow Il Composito Fluido di alta classe per un estetica perfetta Fluido per una ricostruzione perfetta La perfetta realizzazione

Dettagli

SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO

SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO ISTITUTO PROFESSIONALE PER ODONTOTECNICI SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO PAOLO GOTTA (C130) - MATERIA: ESERCITAZIONI PRATICHE DI LABORATORIO ODONTOTECNICO

Dettagli

Società. Italiana di. Endodonzia

Società. Italiana di. Endodonzia Società Italiana di Endodonzia Commissione Accettazione Soci Concorso Under 32 Casi Esempio Case-report Mauro Rigolone Vercelli (VC) Sez. Piemontese (S.P.E.) Franco Ongaro Trieste (TS) Sez. Triveneta (S.T.E.)

Dettagli

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica DAI PROVINI AI COMPONENTI DAI PROVINI AI COMPONENTI Vi sono molti fattori che influenzano la resistenza a fatica; fra i fattori che riguardano il componente hanno particolare importanza: le dimensioni (C S ) la presenza di intagli

Dettagli

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI.

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Relatore:

Dettagli

Ionolux. Ionolux. Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile

Ionolux. Ionolux. Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile Ionolux Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile materiali vetroionomeri di VOCO prodotti sicuri che vi aiutano nel trattamento quotidiano dei vostri pazienti Per più di vent anni VOCO è attiva nella

Dettagli

Ricette per Splendidi Sorrisi

Ricette per Splendidi Sorrisi Ricette per Splendidi Sorrisi Le ricette La collaborazione ideale 3M ESPE è leader nella conservativa grazie a tecnologie sempre all avanguardia. Grazie al costante dialogo con i professionisti nel campo

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

Rottura del vetro per sforzi di natura termica: Le nuove performance ne aumentano il rischio

Rottura del vetro per sforzi di natura termica: Le nuove performance ne aumentano il rischio Dipartimento di Ingegneria Industriale Rottura del vetro per sforzi di natura termica: Le nuove performance ne aumentano il rischio Prof. Ing. Vincenzo M. Sglavo Introduzione L uso di vetrate isolanti

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Contenuti. 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo

Contenuti. 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo Contenuti 2 Caratteristiche Flexi-Post Fiber 3 Componenti Flexi-Post Fiber e loro utilizzo 4 Dettagli Flexi-Post Fiber 5 Utilizzi raccomandati per Flexi-Post Fiber TECNICA: 6 Uso del Regolo di profondità

Dettagli

ANATOMIA TOPOGRAFICA SPECIFICA DEGLI ELEMENTI DENTALI

ANATOMIA TOPOGRAFICA SPECIFICA DEGLI ELEMENTI DENTALI ANATOMIA TOPOGRAFICA SPECIFICA DEGLI ELEMENTI DENTALI 132 DENTI CANINI Topografia e nomenclatura degli elementi morfologici Vista linguale Apice della radice Vista vestibolare Radice Linea cervicale (o

Dettagli

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA Candidato: Relatore: Giacomo PERNA Chiar.mo prof. Ing. Giorgio BARTOLOZZI

Dettagli

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici

X DENTAL. LEVANTE II Memorial BENVENUTI. Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici ANDI ANTLO BARI 11-12 12-13- NOVEMBRE BENVENUTI X DENTAL LEVANTE II Memorial Giuseppe Sfregola Progetti impianto protesici - analisi di laboratorio problematiche e risoluzioni aspetti biomeccanici Fabio

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA PROGETTAZIONE ASSISTITA DA COMPUTER I PROVA DI ESAME DEL / / ALLIEVO MATRICOLA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA PROGETTAZIONE ASSISTITA DA COMPUTER I PROVA DI ESAME DEL / / ALLIEVO MATRICOLA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA PROGETTAZIONE ASSISTITA DA COMPUTER I PROVA DI ESAME DEL / / ALLIEVO MATRICOLA Data la MOLLA CONICA mostrata in Figura, proporre uno schema di elaborazione

Dettagli

Bio Quartz Fiber Reinforcement

Bio Quartz Fiber Reinforcement Bio Quartz Micro Grid, è la nuova rete in fibra di Quarzo per il rinforzo e la riparazione della Micro Grid Bio Quartz Micro Rete in Fibra di Quarzo Speciale per la riparazione il Rinforzo di Protesi Mobili

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso

Dettagli

Analisi di pareti murarie ai macroelementi

Analisi di pareti murarie ai macroelementi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE (CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELL ARCHITETTURA E DELL INGEGNERIA EDILE N. 4 ) DIPARTIMENTO DI INGEGNERAI

Dettagli