COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI. Assegnata il. Protocollo Generale Posizione n. Il Dirigente"

Transcript

1 N. COMUNE DI Data arrivo Assegnata il Protocollo Generale Posizione n. a n. Visto Il Dirigente del DICHIARAZIONE ANNUALE CONTO PROPRIO/CONTO TERZI ANNO 2015 Dei consumi per l'anno precedente e dei fabbisogni per l'anno in corso di carburanti agricoli Il / La sottoscritto/a nato/a a il residente a via Tel Codice fiscale Ditta U.M.A / CUAA. n. / con il ruolo di Denominata Ubicata in comune di Sede Legale in comune di Partita IVA Indirizzo Indirizzo N.Registro REA DENUNCIA CARBURANTE DELL' ASSEGNAZIONE PRECEDENTE QUANTITATIVO GASOLIO SERRA CP GASOLIO CAMPO APERTO CP BENZINA CP GASOLIO CT ASSEGNATO RITIRATO NON RITIRATO UTILIZZATO RITIRATO E NON UTILIZZATO /RIMANENZA 1

2 RICHIESTA ASSEGNAZIONI PER L'ANNO 2015 SUPERFICIE TOTALE AZIENDALE COLTIVATA HA SUPERFICIE TOTALE SERRE MC TIPO D'IRRIGAZIONE ADOTTATA: motopompa per Ha coltivati a trattore per Ha coltivati a elettropompa per Ha coltivati a acquedotto consortili per Ha coltivati a asse verticale per Ha coltivati a pompa carrellata per Ha coltivati a QUADRO E -DICHIARAZIONI ED IMPEGNI Il sottoscritto: ai sensi delle vigenti disposizioni nazionali e regionali Chiede: - di essere ammesso all'agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati nei lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica, Decreto Ministeriale 14 dicembre 2001, n.454 Dichiara: - di essere a conoscenza del DM 454/2001 e di avere preso atto delle condizioni che regolano le modalita' di gestione dell'agevolazione fiscale ; - di prendere atto degli artt. 75 e 76 del DPR 445/2000 relativi alla decadenza dei benefici ed alle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci e di falsificazioni di atti; - di accettare sin d'ora eventuali modifiche all'agevolazione di cui al DM 454/2001,introdotte con successivi regolamenti nazionali,anche in materia di controlli e sanzioni; - di essere a conoscenza delle conseguenze derivanti dall'inosservanza degli adempimenti precisati nel DM 454/2001 e nella domanda; - che la ditta ha subito le variazioni come da documentazione allegata; - che i lavori eseguiti nello scorso anno solare sono conformi a quelli contenuti nella richiesta preventiva ad esso riferita; -di essere a conoscenza che a norma degli art. 7 del DM 454/2001, l'ufficio regionale o comunale avvalendosi dei poteri ad esso conferiti, vigila sull'effettivo svolgimento delle attivita' per le quali e' stata richiesta l'ammissione del beneficio; - di essere a conoscenza che, in caso di destinazione ad usi soggetti ad imposta o a maggiore imposta dei prodotti acquistati ad accisa ridotta, sara' passibile di sanzioni amministrative e penali previste dalla normativa vigente; -che le macchine adibite a lavori agricoli per l'anno precedente e per quello attuale, sono quelle risultanti dalla posizione UMA n. CUAA (Art.2 comma 3 let D, DM 454 /2001); Si impegna : - a riprodurre o integrare la presente domanda, nonche' a fornire ogni altra eventuale documentazione necessaria, secondo quanto verra' disposto dalla normativa nazionale; - a comunicareentro 30 gg., secondo quanto stabilito dal DM 454/2000, le eventuali variazioni a quanto dichiarato nella presente domanda. Dichiara che per effettuare l'irrigazione dei terreni e/o lo sbrinamento delle serre indicate, utilizza il sistema d'innaffiatura dichiarato all'interno dell' istanza Confermo : - la validita' della documentaziome dei terreni nel fascicolo aziendale - di essere in regola con le autorizzazioni di attingimento - di essere in regola con l'iscrizione all'albo regionale dei vivaisti, nel caso in cui si e' possessori di serre - di essere in regola con le autorizzazioni di taglio bosco Il sottoscritto dichiara che i bruciatori registrati sul Mod.26 (libretto di controllo sono tutti funzionanti ed alimentati esclusivamente a gasolio. Il sotto scritto dichiara che per effettuare lo sbrinamento delle serre utilizza motori alimentati esclusivamente a gasolio Dichiara : - di dare mandato di rappresentanza alla organizzazione professionale agricola per la presentazione della presente domanda. - di delegare per i procedimenti am nato a (Prov.) il Allega : - fotocopia (fronte e retro) di un documenti di riconoscimento valido;

3 ORTAGGI LAVZIONI HA APERTURA ASPARAGIAIA ARATURA ASSOLCATURA BAULATURA CHIUSURA ASPARAGIAIA CIMATURA (SOLO TABACCO) CONCIMAZIONE DISERBO/ TRATTAMENTI ERPICATURA ESTIRPATURA FRANGIZOLLATURA FRESATURA IRRIGAZIONE IRRIGAZIONE CON ASPERSIONE I RACCOLTO IRRIGAZIONE CON ASPERSIONE II RACCOLTO IRRIGAZIONE CON MANICHETTA IRACCOLTO IRRIGAZIONE CON MANICHETTA II RACCOLTO LAVORI PREPARATORI DI BASE PREPARAZIONE TERRENO RACCOLTA RINCALZATURA / SARCHIATURA RIPUNTATURA, SCARIFICATURA RULLATURA SEMINA TRAPIANTO TRASPORTI VARI TRINCIATURE PIANTE ZAPPATURA [E ALTRI LAVORI ] CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO APERTO APERTO APERTO APERTO APERTO APERT APERTO SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA Ortaggi : Asparago, Carota, Cavolfiore, Cocomero e Melone,Colture Orticole, Fragola, Lattuga e Insalata da consumo fresco, Peperone, Pomodoro da industria, Orti generici, Rapa, Tabacco COLTURE ORTICOLE : Aglio,Barbabietola da coste da seme, Barbabietola da foraggio da seme, Barbabietole da zucchero, Barbabietole da seme, Basilico,Bietola da orto, Bietola da orto da seme,carciofo,cardo,cetriolo,cicoria da seme,cipolla, Cipolla da seme,fagiolino,fave e Favette,Finocchio,Fiori a pieno campo,insalate da seme,lupini dolci,melanzana, Ortive all'aperto in orto industriale,piante aromatiche,medicinali e da condimento,piante Orticole a pieno campo, Piselli allostato fresco, Piselli allo stato secco,prezzemolo,prezzemolo da seme,ravanello,sedano,spinacio,zucca,zucchino,broccoletti,cavolo da seme, Cipolla ibrida da seme,pomodoro,pomodoro da mensa,patata LATTUGA E INSALATA: Cicoria,Insalate,Radicchio,Cavolo Ibrido da seme,kolrabi NATURA DEL TERRENO MEDIO IMP. TENACE DECLIVE MONTANO TRASF.EXT.AZIE 3

4 SEMINATIVI LAVZIONI ARATURA HA ARIEGGIAMENTO / ANDANATURA (2 X ANNO) ARIEGGIAMENTO / ANDANATURA (4 X ANNO) CONCIMAZIONE DISERBO / TRATTAMENTI ERPICATURA ESSICCATOI PER FGGI PER ESSICCAZIONE (SOLO SOIA) ESTIRPATURA FALCIATURA (2 X ANNO) FALCIATURA (4 X ANNO) FRANGIZOLLATURA IRRIGAZIONE IRRIGAZIONE DI SOCCORSO LAVORI PREPARATORI DI BASE MIETITREBBIATURA PRESSATURA RACCOLTA RACCOLTA (2 X ANNO) RACCOLTA (4 X ANNO) RACCOLTA CON FTC RACCOLTA PAGLIA E PRESSATURA RIPUNTATURA, SCARIFICATURA RULLATURA SEMINA TRASPORTI VARI TRINCIATURA RESIDUI COLTURALI ZAPPATURA [E ALTRI LAVORI ] Seminativi : Cereali Autunno-Vernini, Erbai, Mais e Fagiolo da granella, Prato-Pascolo Montagna, Prati avvicendati e Permanenti( I - II anno ), Set aside non coltivato, Soia - Girasole -Colza CEREALI AUTUNNO - VERNINI : Segale,Grano Saraceno Avena,Frumento segalato,grano (Frumento duro), Grano (Frumento tenero), Miglio,Orzo, Scagliola, ERBAI : Erbaio di gramininacee, Erbaio di Leguminose, Erbaio misto, Lupinella, Pascolo, Prati permanenti e Pascoli, Prato,Seminativi ritirati ai sensi Reg.CEE2080/92,Seminativi ritirati dalla produzione ai sensi del Reg CEE 2328/91, Sulla, Superficie a riposo ai sensi Reg CEN 1251/99 MAIS FGGERO: Insilati di Cereali,Mais da foraggio,silomais e Mais ceroso PRATI AVVICENDATI...: Altre Foraggere, Erba Medica, Trifoglio SOIA,GIRASOLE,COLZA.: Altre piante industriali, Altre piante oleifere,colza e Ravizzone da granella, Cotone,Girasole da granella, Lino non tessile,piante da fibra (Canapa), Piante da fibra (Lino tessile),soia da Granella, Sorgo da Granella NATURA DEL TERRENO MEDIO IMP. TENACE DECLIVE MONTANO TRASF.EXT.AZIE 4

5 FRUTTETI LAVZIONI HA CONCIMAZIONE COPERTURA / SCOPERTURA CON TELI ESSICCAZIONE NOCCIOLO IRRIGAZIONE LAVORI PREPARATORI DI BASE POTATURA RACCOLTA RACCOLTA MECCANIZZATA RACCOLTA SARMENTI SPOLLONATURA (VITE E NOCCIOL SPOLLONATURA MECCANICA (MOTOSEGA A BENZINA) TRASPORTI VARI TRATTAMENTI TRINCIATURA RESIDUI COLTURALI ZAPPATURA [E ALTRI LAVORI ] Frutteti : Castagneto da Frutto, Vite da tavola, Vite da vino, Frutta polposa, Nocciolo, Olivo, Agrumi VITE DA TAVOLA.: Altre piante arboree,altri arboreti da legno,bosco misto,piante arboree da legno,tartufaia,vigneti per uva da tavola VITE DA VINO...: Actinidia, Agrumi, Albicocche, Altre, Altre Drupacee, Altre piante Arboree da frutto, Altre Pomacee, Arancio,Bergamotto,Carrubo,Chinotto e Cedro, Ciliegio,Clementine, Cotogno, Fico, Frutta a guscio, Frutta fresca di origine sub-tropicale, Lampone,Limette,Limone,Loto o Kaki, Mandarino, Mandorlo, Mele,Mele da sidro, Mele da Tavola, Mirtillo,More,Nespolo,Nocciolo,Noce,Oliveti,Oliveti per olive da olio,oliveti per olive da tavola,pere,pere da sidro,pere da Tavola, Pesche,Pino da pinoli, Pistacchio,Pompelmo,Ribes,Susino,Uva spina,vigneti, Vigneti per uva da vino comune, Vite per uva da vino di qualita' (Vino DOC,IGT,DOCG),Visciole NATURA DEL TERRENO MEDIO IMP. TENACE DECLIVE MONTANO TRASF.EXT.AZIE 5

6 VIVAI ARATURA CARICAMENTO LAVZIONI HA CONC. ORG.CON CARREL SPANDIL CONCIMAZIONE DISERBO / TRATTAMENTI ERPICATURA ESCAVAZIONE ESPIANTO CON AGEVOLATRICE FRESATURA IRRIGAZIONE LAVORI PREPARATORI DI BASE MACINATURA SOTTOPRODOTTI, MISCELAZIONE E TRASPORTI MORGANATURA POTATURA PREPARAZIONE LETTO SEMINA PREPARAZIONE TERRENO / SCASS PULIZIA ED ESBOSCO RACCOLTA RACCOLTA (CON AGEVOLATRICE) RINCALZATURA,PACCIAMATURA RINCALZATURA, SARCHIATURA RULLATURA SCOLLETTATURA SEMINA TRAPIANTO CON AGEVOLATRICE TRASPORTI VARI TRINCIATURA ZAPPATURA CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO CAMPO APERTO APERTO APERTO APERTO APERTO APERTO APERTO SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA SERRA VIVAI : Barbatelle, Bosco, Colture Arboree da legno, Operazione di Silvicoltura ed Imboschimento, Pioppo, Preparazione Compost per Fungaia * Macinatura Aperto, PreparazioneCompost per Fungaia * Macinatura Protetto,Preparazione Compost per Fungaia * Pastorizzazione, Vivaio Floricolo non Protetto, Vivaio Produzione Zolle Erbose NATURA DEL TERRENO MEDIO IMP. TENACE DECLIVE MONTANO TRASF.EXT.AZIE SERRE TIPO RISCALDAMENTO SBRINAMENTO CON SOLLEVAMENTO ACQUA (HA) RISCALDAMENTO CON BRUCIATORI (Mc) QUANTITA' 6

7 LAVORI STRAORDINARI LAVZIONI UNITA' DI MISURA QUANTITA' AFFOSSATURA CARICAMENTO E DISTRIBUZIONE LETAMELLIQUAME/POLLINA CURA CON IMPIANTI COIBENTATI CURA SENZA IMPIANTI COIBENTATI DECESPUGLIATORE CON BRACCIO DECESPUGLIATORE DECESPUGLIATORE PORTATO SU TRATTRICE DISINFESTAZIONE CON STEREOVAPORIZZATORE DRENAGGIO TUBOLARE :POSA DRENI DRENAGGIO: FESSURAZIONI CON ARATRO TALPA ESBOSCO CON GRU A CAVO MOBILE ESBOSCO CON GRU A CAVO TRADIZIONALE ESBOSCO CON TRATTORE A RIMORCHIO ESBOSCO CON TRATTORE A VERRICELLO ESTIRPATURA ESTIRPO CEPPAIE FRANGIZOLLATURA MEDIA IMPIANTO VIGNETO (DISTRIBUZIONE/INSERIMENTO PALI/FILI INSILAMENTO MAIS FGGERO LEGATURA VITI LIVELLAMENTO TERRENO MOLITURA OLIVE PER FRANTOI AZIENDALI PACCIAMATURA PASTORIZZAZIONE VINO E STERILIZZAZIONE BOTTIGLIE PESCICOLTURA- RICIRCOLO ACQUE PER OSSIGENAZIONE PESCICOLTURA- PULIZIA VASCHE E RIPRISTINO ARGINI PULIZIA - ESPURGO FOSSI (CONSORZI BONIFICA) RACCOLTA E PRESSATURA FIENO RINCALZATURA / SARCHIATURA RIPUNTATURA SBRINAMENTO ACAMPO APERTO DEL KIWI ED ALTRE TAGLIO ED ALLESTIMENTO BOSCO CON MOTOSEGA TRIVELLAZIONE VANGATURA PER SEMINATIVI TONNELLATE TONNELLATE METRI QUADRATI QUINTALI ETTO ALLEVAMENTO TIPOLOGIA ALLEVAMENTO UNITA' DI MISURA QUANTITA' COEF. U.B.A. U.B.A. CARRO MISCELATORE TRASPORTO VACCHE DA LATTE CAPI 1 ALTRE VACCHE CAPI 1 VITELLI (6-12 MESI ) CAPI 0,6 BOVINI 1-2 ANNI DA MACELLO E DA ALLEVAMENTO CAPI 0,6 BOVINI DI 2 ANNI E PIU' DA MACELLO E DA ALLEVAMENTO CAPI 1 SUINI DA PRODUZIONE SCROFE - SUINI DA INGRASSO CAPI ADULTI - SUINI DA CICLO CHIUSO CAPI ADULTI - RISCALDAMENTO PER USI CASEAR ETTO - PISCICOLTURA (ALLEVAM. INTENSI QUINTALI - PISCICOLTURA (ALLEVAM. ESTENSI QUINTALI - OVINI / CAPRINI CAPI - CAVALLI DA TIRO CAPI ADULTI - AVICOLI / CUNICOLI CAPI - 7

8 TOTALE CARBURANTE RICHIESTO PER CAMPO APERTO TOTALE CARBURANTE RICHIESTO PER SERRE LAVZIONI EEFETTUATE IN AZIENDA DA CONTO TERZI COLTURA LAVZIONE IMPRESA AGRO-MECCANICA LAVZIONI EFFETTUATE IN AZIENDA CONTO PROPRIO LAVZIONE HA GASOLIO BENZINA IMPRESA AGRICOLA 8

9 NOTE: Dichiara che quanto esposto nella presente richiesta, sia per la parte precompilata che quella compilata manualmente, risponde al vero, ai sensi e per gli effetti dell'art del DPR 445/2000; Firma Titolare / Rappresentante Legale Ai sensi della Legge n.675/96, si autorizza l'acquisizione ed il trattamento informatico dei dati contenuti nel presente modello e negli eventuali allegati anche ai fini dei controlli da parte degli Organismi comunitari e nazionali. Data SPAZIO RISERVATO ALL'UFFICIO IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Firma Titolare / Rappresentante Legale IL LIBRETTO DI CONTROLLO DELLA RELATIVA ASSEGNAZIONE DELL'ANNO IN CORSO E' STATO RITIRATO IN DATA DA Firma Titolare / Rappresentante Legale 9

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA

ORTAGGI CAMPO APERTO CAMPO APERTO SERRA ORTAGGI LAVZIONI APERT HA APERTURA ASPARAGIAIA ARATURA ASSOLCATURA BAULATURA CHIUSURA ASPARAGIAIA CIMATURA (SOLO TABACCO) CONCIMAZIONE DISERBO/ TRATTAMENTI ERPICATURA ESTIRPATURA FRANGIZOLLATURA FRESATURA

Dettagli

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura

ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA. Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura ENTE NAZIONALE PER LA MECCANIZZAZIONE AGRICOLA Prontuario dei consumi di carburante per l impiego agevolato in agricoltura Roma, dicembre 2005 Coordinamento grafico curato da Roberta Pieri (ENAMA) Fotocomposizione

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014

TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA. Per l'anno 2014 TARIFFE AGROMECCANICHE DI FORLì CESENA Per l'anno 2014 TIPOLOGIA LAVORO U. M. PREZZO APERTURA BUCHE Libera contrattazione ARATURA Leggera con polivomere da 20 a 35 cm ha 180,90 Leggera con polivomere da

Dettagli

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

A.P.I.M.A. Reggio Emilia

A.P.I.M.A. Reggio Emilia TARIFFE LAVORAZIONI MECCANICHE IN AGRICOLTURA ANNO 2011 TARIFFE DI MIETITREBBIATURA FRUMENTO -senza pressatura della paglia e senza trasporto del grano, in normali condizioni di lavoro, per biolca reggiana

Dettagli

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi

TARIFFE 2014 delle lavorazioni meccanico-agricole per conto terzi Ass. Prov. Imprese di Meccanizzazione Agricola Aderente U.N.I.M.A. Sede: MODENA Via del Mercato, 6 Tel. 059-314453 (4 linee urbane) Fax 059-313442 www.apima.mo.it E-mail info@apima.mo.it Sezione: CARPI

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA Marca da bollo Se dovuta Modello Domanda Persone Fisiche PROVINCIA DI RAVENNA Settore Politiche Agricole e Sviluppo Rurale V.le Della Lirica, 21 48124 RAVENNA DATA DI ARRIVO SPAZIO RISERVATO ALL ENTE PROTOCOLLO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939 402 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONA- LE 28 dicembre 2000, n. 1939 D.M. 24.02.2000 Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella

Dettagli

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia

Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Fac-simile domanda All Organismo di garanzia Alla Banca Domanda di contributo in regime de minimis ai sensi del Regolamento (CE) n. 1535/2007 della Commissione del 20 dicembre 2007, relativo all applicazione

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 FRUTTA ' PREZZI ESPRESSI IN EURO ( ) PER QUINTALE CAMPAGNA ASSICURATIVA FRUTTA A o BASE B VARIETA DESCRIZIONE MAX MEDIO MINIMO PROD BIO 100A000 100B000 Actinidia (kiwi) 09999 Altre varietà 60,60 45,40 30,30 72,70

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DECRETO Prodotti

Dettagli

Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti.

Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti. POLITICA AGRICOLA COMUNE DOMANDA UNICA 2007 Non hai il conto corrente? L Agea non può pagarti. Da quest anno, per effetto delle norme contenute nella Finanziaria 2007, i premi PAC non verranno più pagati

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Conti economici delle principali colture in asciutto

Conti economici delle principali colture in asciutto Conti economici delle principali colture in asciutto Schema idrico del Flumineddu per l alimentazione irrigua della Marmilla Studio di dettaglio sulle aree oggetto dell intervento Distretto irriguo della

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015

REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015 REGIONE PIEMONTE BU16 23/04/2015 Codice A17050 D.D. 20 aprile 2015, n. 234 D.G.R. n. 11-5559 del 25/3/2013. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli

Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche

Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche Alla Provincia di Bergamo Settore Agricoltura ed Expo Via F.lli Calvi, 10 24122 Bergamo Oggetto: progetto Fattorie Didattiche richiesta di adesione alla Rete Provinciale delle Fattorie Didattiche Il/La

Dettagli

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE

I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE I MERCATI TELEMATICI DELLE BIOMASSE Camera di Commercio Firenze Borsa Merci Telematica Italiana CONSORZIO DELLE CAMERE DI COMMERCIO SOMMARIO 1. La Borsa Merci Telematica Italiana.. 2 2. I mercati telematici....

Dettagli

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015

LA BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO. Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 AL SERVIZIO DEL COMPARTO SUINICOLO Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 Cos è la Borsa Merci Telematica Italiana È il mercato telematico regolamentato dei prodotti agricoli, agroenergetici, agroalimentari,

Dettagli

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * )

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) REGIONE: Ministero per le Politiche Agricole e Forestali ( MiPAF) A cura dell'ufficio ricevente Prot. del NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) INFORMAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE NEL SISTEMA

Dettagli

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 INDICE pag 1 Anno 2011, produzione e superfici nel 2011 3 dei principali prodotti ortofrutticoli italiani 2 La PLV ortofrutticola italiana nel periodo 2000-2010

Dettagli

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche 15 DIVERSE TIPOLOGIE DI FORAGGIO CONFRONTATE DA TECNICI SATA Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche di Marco Bellini, Enea Guidorzi del frumento in campo zootecnico da sempre riveste un importanza

Dettagli

PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO

PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO PRONTUARIO DI ESTIMO ISTITUTO TECNICO AGRARIO ARRIGO SERPIERI ANNO SCOLASTICO 2009-2010 SOMMARIO ARGOMENTO Tabella Rese medie per ettaro coltura, prezzi prodotti agricoli, PLV principali colture erbacee

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2013

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2013 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2013 Per la compilazione della domanda unica 2013 è necessario conoscere la normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed in particolare

Dettagli

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE.

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DEI TERMINI IMMOBILIARI SEZIONE I: FABBRICATI ED AREE EDIFICABILI SEZIONE II: TERRENI AGRICOLI SEZIONE III: COLTURE

Dettagli

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30%

ASSICURAZIONE GRANDINE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata Soglia 30% - Franchigia 30% ASSICURAZIONE INE SVIZZERA Campagna Assuntiva 2014 Tariffa Multirischio AGS Agevolata % - Franchigia % (*) La copertura non agevolata è relativa alle sole garanzie Grandine (fr. 10%) o Grandine (fr. 10%)

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A

Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A Allegato parte integrante della deliberazione della Giunta provinciale n. 895 di data 23 aprile 2004 ALLEGATO A (Testo modificato con deliberazione n. 930 di data 11 aprile 2008) CRITERI, MODALITA E PROCEDIMENTI

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Comune di...

REGIONE PUGLIA. Comune di... REGIONE PUGLIA Comune di... --- DICHIARAZIONE ANNUALE dei consumi di carburante agevolato per l agricoltura per l anno precedente contestuale richiesta di assegnazione per l anno Modello Unico per Aziende

Dettagli

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Questo lavoro prende in esame le aziende agricole che hanno la propria

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 Per la compilazione della domanda unica 2014 è necessario conoscere la normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed in particolare

Dettagli

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm

Salinità delle acque. Ecw: conducibilità elettrica dell acqua. Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Salinità delle acque Ecw: conducibilità elettrica dell acqua Unità di misura: 1 mmho/cm = 1 ds/m = 0,1s/m = 100 ms/m = 1ms/cm = 1000 μs/cm Limiti di accettabilità per la salinità delle acque secondo la

Dettagli

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA

AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA COMUNE DI Prot. n. Data di presentazione AL SETTORE LAVORI PUBBLICI UFFICIO AGRICOLTURA OGGETTO: D. Legislativi n. 99 del 29/3/2004 e n. 101/05 Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di Imprenditore

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

GESTIONE DELL ASSEGNAZIONE DEI CARBURANTI AGRICOLI AGEVOLATI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA MANUALE DELLE PROCEDURE

GESTIONE DELL ASSEGNAZIONE DEI CARBURANTI AGRICOLI AGEVOLATI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA MANUALE DELLE PROCEDURE REGIONE PIEMONTE SETTORE 13-3 CARBURANTI AGRICOLI AGEVOLATI GESTIONE DELL ASSEGNAZIONE DEI CARBURANTI AGRICOLI AGEVOLATI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA MANUALE DELLE PROCEDURE SOMMARIO A. ASSEGNAZIONE DEL CARBURANTE

Dettagli

AREE RURALI DEL LAZIO

AREE RURALI DEL LAZIO ASSESSORATO PER LE POLITICHE DELL AGRICOLTURA DIPARTIMENTO SVILUPPO AGRICOLO E MONDO RURALE Piano Regionale di Sviluppo Rurale 2000 2006 per CONSOLIDARE LO SVILUPPO DELLE AREE RURALI DEL LAZIO in attuazione

Dettagli

COMUNE DI APRICA PROVINCIA DI SONDRIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI NEL SETTORE DELL AGRICOLTURA

COMUNE DI APRICA PROVINCIA DI SONDRIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI NEL SETTORE DELL AGRICOLTURA COMUNE DI APRICA PROVINCIA DI SONDRIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI NEL SETTORE DELL AGRICOLTURA APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 6 DEL 12.03.2008 1 ART. 1 - ISTITUZIONE DEL

Dettagli

Coltivazioni agricole 3.156.084 3.240.216 3.638.906 3.610.585 3.748.353 3.723.627 3.782.172 4.074.903 4.640.858 4.502.739 4.539.

Coltivazioni agricole 3.156.084 3.240.216 3.638.906 3.610.585 3.748.353 3.723.627 3.782.172 4.074.903 4.640.858 4.502.739 4.539. APPENDICE 366 Tab. A.2.1 - Produzione, consumi intermedi e valore aggiunto ai prezzi di base - VENETO (milioni di lire correnti) Prodotti 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 AGRICOLTURA

Dettagli

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio

CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA. Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio CO.PRO.VI. Società Cooperativa CONDIFESA di PAVIA Piazza Vittorio Veneto 1-27045 Casteggio tel. 0383.82392/804067 fax 0383.805509 coprovi@maxidata.it condifesa.pavia@asnacodi.it www.coprovi.it Campagna

Dettagli

3. società cooperative agricole di conduzione e di servizi, nonché quelle di trasformazione dei prodotti zootecnici in

3. società cooperative agricole di conduzione e di servizi, nonché quelle di trasformazione dei prodotti zootecnici in Le proposte di candidatura al Premio e alla composizione della Giuria dovranno pervenire, entro le ore 16.30 del 10 settembre 2001 al Protocollo Generale della Regione Lombardia o al Protocollo degli Stap

Dettagli

Indice. Prefazione. Parte prima: Estimo generale. Parte seconda: Estimo civile

Indice. Prefazione. Parte prima: Estimo generale. Parte seconda: Estimo civile Indice Prefazione Parte prima: Estimo generale 1 I PRINCIPI DELL ESTIMO... 2 1.1 Il giudizio di stima... 2 1.2 Gli aspetti economici di stima... 2 1.3 Il metodo di stima... 3 1.4 I procedimenti di stima...

Dettagli

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata Riforma della PAC Aiuti Diretti Europa 2020 Aiuti diretti Quadro finanziario Pluriennale (QFP) per l Italia 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 TOTALE 3953,3 3902,0 3850,8 3799,5 3751,9 3704,3 3704,3 26.666,38

Dettagli

Presentazione dei dati definitivi Toscana

Presentazione dei dati definitivi Toscana Presentazione dei dati definitivi Toscana Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Toscana, del 5 Censimento dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano le caratteristiche

Dettagli

Regolamento di attuazione della L.R. 31 luglio 2012, n. 38 "Disciplina delle attività agrituristiche in Abruzzo" Art. 1 Finalità

Regolamento di attuazione della L.R. 31 luglio 2012, n. 38 Disciplina delle attività agrituristiche in Abruzzo Art. 1 Finalità Consiglio Regionale Regolamento di attuazione della L.R. 31 luglio 2012, n. 38 "Disciplina delle attività agrituristiche in Abruzzo" Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l'attività agrituristica

Dettagli

BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA

BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA CORSO DI FORMAZIONE I PARTE BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA Treviso, 5 dicembre 2007 BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA D.M. 174/06 (1/4) - D.M. 20 dicembre 2000 Possibilità di negoziare telematicamente i

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Viale del Lavoro 52 37135 Verona Tel. 045/8250558 Fax. 045/502581 e-mail consorzio.difesa@codive.it CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015: ISTRUZIONI PER L USO Ai Signori Agenti, Come già risaputo, dal 2015 il sistema

Dettagli

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0)

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0) ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura R Documento di lavoro T Sintesi Gestione dei terreni ritirati dalla produzione (Versione 1.0) Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

Dettagli

TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE

TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE TARIFFE 2015 PER LAVORI DI MECCANIZZAZIONE AGRICOLA FORESTALE GIARDINAGGIO INDUSTRIALE 2 3 4 5 6 CONTOTERZISTI UMBRIA DAL PASSATO LA SFIDA DEL FUTURO Siamo certi che, se la condivisione di idee e progetti

Dettagli

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee.

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee. Cereali primaveriliestivi ed estivi schede colturali Mais Nome botanico Zea mais Famiglia Graminacee Origine e diffusione Produzione mondiale di Mais (FAO 2001) Produzione europea di Mais (FAO 2001) Produzione

Dettagli

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura AGRICOLTURA E AMBIENTE BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura Soggetto ATTUATORE Soggetti PROMOTORI il PROGettO BOSCO rende disponibile un ampia e diversificata

Dettagli

Progetto Kyoto Linea Scenari e Politiche Politecnico di Milano, DIIAR sez. Ambientale

Progetto Kyoto Linea Scenari e Politiche Politecnico di Milano, DIIAR sez. Ambientale Progetto Kyoto Linea Scenari e Politiche Politecnico di Milano, DIIAR sez. Ambientale III anno Politiche tecnologiche dirette: Biocombustibili (M.Giugliano, S.Caserini, C.Scacchi) Politiche tecnologiche

Dettagli

Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura ANNO 2012 2013 BANDO

Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura ANNO 2012 2013 BANDO Agevolazioni per l insediamento di giovani in agricoltura ANNO 2012 2013 BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AGEVOLAZIONI PER L INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLTURA (Legge Regionale 17 novembre

Dettagli

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006

Provincia di Torino Servizio Agricoltura. Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 Provincia di Torino Servizio Agricoltura Domanda di adesione alla Misura A del Piano di Sviluppo Rurale 2000/2006 SPAZIO RISERVATO AL PROTOCOLLO DOMANDA PRESENTATA PER TRAMITE DI Data presentazione N.

Dettagli

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal...

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal... MODELLO A Al Comune di. OGGETTO: D. Lgs. n. 60/98 - Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di imprenditore agricolo a titolo principale al fine di ottenere una concessione edilizia in area

Dettagli

Cereali: tecnica colturale del frumento

Cereali: tecnica colturale del frumento Cereali: tecnica colturale del frumento Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tecnica d impianto Scelta varietale 1. Qualità e destinazione del prodotto

Dettagli

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 1 7

L I S T I N O S E T T I M A N A L E D E I P R E Z Z I N 1 7 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Forlì Cesena C.so della Repubblica, 5 47121 Forlì tel. 0543 713111 C.C.P. n. 16559478 Sito web: http://www.fc.camcom.gov.it e-mail: segreteria.generale@fc.camcom.it

Dettagli

Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico

Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Comune di San Giorgio di Piano Dai rifiuti organici al compost Cos è il compost E un fertilizzante molto simile al terriccio di bosco ottenuto dalla trasformazione

Dettagli

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 CREDITI DI GESTIONE ISTRUZIONI OPERATIVE Pagina 1 1. PREMESSE La

Dettagli

Misura 221 - Colture ammissibili ad impianto boschivo x Descrizione utilizzo

Misura 221 - Colture ammissibili ad impianto boschivo x Descrizione utilizzo Misura 221 - Colture ammissibili ad impianto boschivo x Descrizione utilizzo CODICE Descrizione Utilizzo Indirizzo produttivo 901 AGLIO Orticole - all'aperto - in orto industriale 113 AGLIO PER LA PRODUZIONE

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE EUROPEA DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE che concede una deroga richiesta dall Italia con riguardo alle regioni Emilia - Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR SECONDA SESSIONE 2008 PRIMA PROVA SCRITTA Tema n. 1: Si illustri il ruolo

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE AGRICOLTURA, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA GEOLOGICO E DIFESA DEL SUOLO

PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE AGRICOLTURA, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA GEOLOGICO E DIFESA DEL SUOLO ALLEGATO A PROVINCIA DI VERCELLI SETTORE AGRICOLTURA, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA GEOLOGICO E DIFESA DEL SUOLO Piano Operativo Provinciale Anno 2014 LEGGE REGIONALE N. 63/78 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI

Dettagli

Il Divulgatore n 3-4/2007 L imprenditore agricolo professionale Garanzia di competenza e dedizione Pagg.33-47

Il Divulgatore n 3-4/2007 L imprenditore agricolo professionale Garanzia di competenza e dedizione Pagg.33-47 Il Divulgatore n 3-4/2007 L imprenditore agricolo professionale Garanzia di competenza e dedizione Pagg.33-47 L APPLICAZIONE IN EMILIA ROMAGNA 1. CAPACITÀ PROFESSIONALE L articolo 1 del D. Lgs. 99/04 attribuisce

Dettagli

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab Alessia Consolaro TIAMI 180 Spirelab ALESSIA CONSOLARO 23-10-2012 T2085 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 5% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

MINISTERO DELLE FINANZE DECRETO

MINISTERO DELLE FINANZE DECRETO MINISTERO DELLE FINANZE DECRETO 11 dicembre 2000, n.375 - Regolamento recante norme relative alla riduzione del gasolio da utilizzare in agricoltura, da adottare ai sensi dell'art. 1, comma 4, del decreto-legge

Dettagli

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab Elvira Khakimova Finder 184 Spirelab ELVIRA KHAKIMOVA 23-01-2012 F1954 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 9% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

TITOLO III COMPRAVENDITA, AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI

TITOLO III COMPRAVENDITA, AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI TITOLO III COMPRAVENDITA, AFFITTO E CONDUZIONE DI FONDI RUSTICI 21 Capitolo primo COMPRAVENDITA DI FONDI RUSTICI Sommario Determinazione del prezzo Art. 1 Doti «2 Caparra «3 Mediazione «4 23 ART. 1 -

Dettagli

SUPERFICIE AGRICOLA UTILIZZATA e PRODUZIONE LORDA VENDIBILE

SUPERFICIE AGRICOLA UTILIZZATA e PRODUZIONE LORDA VENDIBILE SUPERFICIE AGRICOLA UTILIZZATA e PRODUZIONE LORDA VENDIBILE SUPERFICIE AGRICOLA UTILIZZATA Azienda agricola: Anno di analisi: Ortaggio analizzato SEVERINO BOZZOLAN 2012 POMODORO DA SUGO DEFINIZIONE DELLA

Dettagli

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20%

Tabella A - Coltivazione ore standard/ettaro/anno. Cereali, oleaginose, favino (escluso mais) 25 +10% +20% Allegato A PARTE I Determinazione delle ore lavoro per realizzare la condizione di principalità di cui all'articolo 6, comma 3, lettera a) della l.r.30/2003. (42) 1. PREMESSA L imprenditore agricolo che

Dettagli

Calendario del Contadino

Calendario del Contadino Parrocchia,Natività Maria SS., Mussotto Consorzio Socio-Assistenziale Alba-Langhe-Roero CAM DO N M ILA N I Calendario del Contadino 00 Dedica al contadino: Grazie a Bruno esperto contadino...è bello quando

Dettagli

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015

CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 CAMPAGNA ASSICURATIVA 2015 Le coperture assicurative agevolate per le produzioni agricole, a partire dal 2015, potranno attingere dalle risorse comunitarie previste dal Reg.UE 1305/2013 (art.37) nell ambito

Dettagli

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Dai rifiuti organici al compost Cos è il compost E un fertilizzante molto simile al terriccio di bosco ottenuto dalla trasformazione dei rifiuti organici,

Dettagli

N. 1 del 7 gennaio 2015

N. 1 del 7 gennaio 2015 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - CREMONA Listino settimanale dei prezzi all'ingrosso rilevati sulla piazza di Cremona Salvo diversa indicazione, i prezzi si riferiscono alla fase

Dettagli

Comunicazione e gestione degli eventi

Comunicazione e gestione degli eventi OCM (Reg. CE n. 1234/07 - Reg. CE n. 1580/07) Comunicazione e gestione degli eventi Villanova di Castenaso 15 marzo 2010 Trasmissione dei dati relativi alla compagine sociale Scadenza: 31/01 15/07 di ogni

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati Copyright 2004 The Companies srl Caso 2 Stima per capitalizzazione dei redditi di un fondo rustico di ha 40 ubicato nella pianura reggiana. L indirizzo produttivo è zootecnico. L allevamento è basato sui

Dettagli

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Come produrre più latte dai propri foraggi Piacenza 14 OTTOBRE 2011 Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Giorgio

Dettagli

Prodotti ortofrutticoli freschi

Prodotti ortofrutticoli freschi Prodotti ortofrutticoli freschi I prodotti ortofrutticoli freschi hanno assunto un importanza sempre maggiore nella dieta del consumatore medio, in considerazione dell attenzione che le persone pongono

Dettagli

AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area autorizzazione Pagamenti. All. Organismo Pagatore della Regione

AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area autorizzazione Pagamenti. All. Organismo Pagatore della Regione Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 All All All All All All All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area autorizzazione Pagamenti Organismo pagatore della Regione Veneto

Dettagli

PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro

PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro LE RISORSE FINANZIARIE La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi

Dettagli

Benefici derivanti dalla pellettizzazione del legno e delle biomasse alternative

Benefici derivanti dalla pellettizzazione del legno e delle biomasse alternative Benefici derivanti dalla pellettizzazione del legno e delle biomasse alternative Giuseppe Toscano Pellet combustibile di legno e di biomasse alternative Una reale opportunità di sviluppo della green economy

Dettagli

CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI

CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI N. CAMPAGNA GRANDINE 2013 POLIZZA COLLETTIVA RISCHI NON AGEVOLATI Società Largo Tazio Nuvolari, 1 20123 MILANO Contraente Consorzio di Difesa di Premesso che tra le Parti sopra indicate è stata sottoscritta,

Dettagli

Comunicazione e gestione degli eventi

Comunicazione e gestione degli eventi OCM (Reg. CE n. 1234/07 - Reg. CE n. 1580/07) Comunicazione e gestione degli eventi Villanova di Castenaso 13 maggio 2010 Trasmissione dei dati relativi alla compagine sociale Scadenza: 31/01 di ogni anno

Dettagli

ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR

ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI AGRONOMO E FORESTALE JUNIOR SECONDA SESSIONE 2007 PRIMA PROVA SCRITTA Tema n. 1 Il candidato definite le caratteristiche chimico / fisiche

Dettagli

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010

1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 7. L agricoltura di Francesco Faraon * 1. Prime valutazioni sull andamento del settore agroalimentare veneto nel 2010 Se il 2009 è stato annunciato come l anno della fase più acuta della crisi economica

Dettagli

AVVERTENZE NELL USO DEI DATI

AVVERTENZE NELL USO DEI DATI AVVERTENZE NELL USO DEI DATI 1. L organizzazione generale dei dati I risultati delle rilevazioni sono organizzati in due serie: i costi di produzione veri e propri e le schede produttive. 1.1. I dati sui

Dettagli

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti e IGP Fra gli obiettivi del Governo a sostegno dell economia e dell occupazione, c è l incremento, entro il 2020, dell export agroalimentare

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER INTERVENTI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI ANNO 2015

BANDO PUBBLICO PER INTERVENTI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI ANNO 2015 COMITATO DI GESTIONE A.T.C. PERUGIA 1 BANDO PUBBLICO PER INTERVENTI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI ANNO 2015 Via del Nestore 1 bis - 06135 Ponte San Giovanni (PG) Tel. 075 5997383 - Fax 075 5996363 atcpg1@libero.it

Dettagli

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria

Tare pro- tare impro- Ripartizione SAU. produzione unitaria La superficie catastale di un'azienda ad indirizzo cerealicolo-zootecnico con allevamento di bovini da latte, è pari a ettari 50.75.25 completamente destinati a seminativo e foraggere. Il candidato, descritta

Dettagli

Direttiva Nitrati. Linee guida Tutto quello che devono fare gli agricoltori lombardi a partire dal mese di settembre 2008

Direttiva Nitrati. Linee guida Tutto quello che devono fare gli agricoltori lombardi a partire dal mese di settembre 2008 Direttiva Nitrati www.tipograf.it Linee guida Tutto quello che devono fare gli agricoltori lombardi a partire dal mese di settembre 2008 www.agricoltura.regione.lombardia.it Sommario Premessa 1 POA e PUA

Dettagli

Mais: impianto e tecnica colturale

Mais: impianto e tecnica colturale Mais: impianto e tecnica colturale Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tipologie di ibridi 1 2 Impianto 3 3 Fertilizzazione 4 4 Cure colturali 4 5 Raccolta

Dettagli

Numero nove 7 marzo 2014

Numero nove 7 marzo 2014 Numero nove 7 marzo 2014 La situazione dei mercati mondiali dei cereali - prospettive 4 marzo 2014 Powered by Aretè s.r.l. In questo numero Mercati: le quotazioni nazionali dei principali prodotti agricoli

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini Regione Toscana A.R.S.I.A. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione nel Settore Agricolo e Forestale Maria Grazia Mammuccini Razze e varietà locali: esperienze dalla Toscana per considerare i

Dettagli

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti

16.1 Generalità. 16.1.1 Caratteristiche degli allevamenti 16 L utile lordo di stalla Generalità Calcolo dell Uls La disponibilità di foraggi L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da latte L utile lordo di stalla nell allevamento dei bovini da carne

Dettagli

Esempio di spacchettamento, regionalizzazione e convergenza Agricoltore con titoli di valore alto (esempio: zootecnia da carne)

Esempio di spacchettamento, regionalizzazione e convergenza Agricoltore con titoli di valore alto (esempio: zootecnia da carne) Guadagno insperato In caso di vendita o affitto (parziale o totale), tra il 16 maggio 2014 e il 15 maggio 2015, uno Stato membro può stabilire che l aumento del valore di titoli sia riversato alla riserva

Dettagli

GUIDA ALLA TARIFFE. irrigazione pag. 18 vibrocoltivatore pag. 10 insilati pag. 21 vangaura pag. 11

GUIDA ALLA TARIFFE. irrigazione pag. 18 vibrocoltivatore pag. 10 insilati pag. 21 vangaura pag. 11 GUIDA ALLA TARIFFE A M aratura pag. 9 molinatura pag. 22-23 assolcatura pag. 10 meccanizzazione industriale pag. 23-24 abbattimento piante pag. 25 manodopera pag. 9 apertura piazzole pag. 26 motozzappa

Dettagli

5.3.1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole

5.3.1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole 5.3.1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 20 (b) (i) e 26 del Reg. (CE) N 1698/2005 Articolo 17 e punto 5.3.1.2.1. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

DIRETTIVA NITRATI Gli adempimenti delle aziende agricole

DIRETTIVA NITRATI Gli adempimenti delle aziende agricole Regione Siciliana Assessorato Agricoltura e Foreste Dipartimento Interventi Infrastrutturali Progetto GRINMED-Gestione del Rischio Nitrati per un agricoltura sostenibile nel Mediterraneo DIRETTIVA NITRATI

Dettagli

Sistemi foraggeri per l azienda zootecnica da latte in Pianura Padana: gestione agronomica e costi. Borreani G., Tabacco E.

Sistemi foraggeri per l azienda zootecnica da latte in Pianura Padana: gestione agronomica e costi. Borreani G., Tabacco E. Sistemi foraggeri per l azienda zootecnica da latte in Pianura Padana: gestione agronomica e costi Borreani G., Tabacco E. Dip. Dip. Scienze Scienze Agrarie, Agrarie, Forestali Forestali ee Alimentari

Dettagli