Dott. Ing. Andrea Bianchi Acciaieria ISP di Cremona Gruppo ARVEDI L ACCIAIO PER L AUTOMOBILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dott. Ing. Andrea Bianchi Acciaieria ISP di Cremona Gruppo ARVEDI L ACCIAIO PER L AUTOMOBILE"

Transcript

1 Corso Steelmaster 2003 Dott. Ing. Andrea Bianchi Acciaieria ISP di Cremona Gruppo ARVEDI Arvedi Acciaieria ISP di Cremona L ACCIAIO PER L AUTOMOBILE Relatore: Dott. Ing. Ettore Anelli CSM Roma Correlatore: Dott. Ing. Giorgio Porcu CSM - Roma

2 SOMMARIO 1. Introduzione L auto come industria trainante Il mercato negli USA Il mercato Europeo L acciaio come materiale automobilistico L acciaio contro l alluminio: aspetti basilari e differenze L acciaio contro l alluminio: confronto dei costi Ottimizzazione del progetto del veicolo con l acciaio Tendenze dell industria automobilistica UltraLight Steel Auto Body (ULSAB) UltraLight Steel Auto Closures (ULSAC) UltraLight Steel Auto Suspensions (ULSAS) ULSAB AVC (Advance Vehicle Concepts) Light Truck Structure (LTS) IMPACT Famiglie di acciai specifiche per l automobile Acciai da stampaggio DQ (Drawing Quality), DDQ (Deep DQ) e UDDQ (Ultra DDQ) Acciai HSS convenzionali (secondo ULSAB-AVC) Bake Hardening LC Low Carbon e ULC Ultra LC Rifosforati LC Low Carbon e HSIF High Strength Interstitial Free High Strength Low Alloyed (HSLA) IS Isotropic Acciai AHSS Advanced HSS (secondo ULSAB-AVC) Modalità di produzione degli acciai AHSS Principi Generali nella scelta degli acciai AHSS -Advanced High Strength Steels Dual Phase (DP) Complex Phase (CP) Transformation Induced Plasticity (TRIP)... 43

3 Martensitici (MART) Acciai inossidabili austenitici Twinning Induced Plasticity (TWIP) Il processo ISP ed ECR per gli acciai per l automobile I rivestimenti anticorrosivi Le lavorazioni L integrazione per linee verticali dell industria siderurgica Conclusioni Riferimenti bibliografici... 64

4 1. Introduzione Durante gli ultimi 70 anni, l'acciaio ha mantenuto la sua posizione preminente di materiale per l'automobile in quanto dotato di proprietà meccaniche che assicurano un ottima resistenza al crash, alta formabilità e saldabilità, caratteristiche essenziali per una progettazione ottimale delle carrozzerie. Per questa tipologia costruttiva, il settore dei prodotti siderurgici più significativo è sempre stato quello dei laminati piani. In questo documento, per prima cosa si analizzeranno alcuni aspetti storici del legame trainante tra l industria automobilistica e quella siderurgica e saranno dati alcuni cenni sui due più importanti mercati in cui tale rapporto si esplica: gli Stati Uniti e l Europa. Successivamente, si passerà ad analizzare più dettagliatamente le caratteristiche dell acciaio come materiale da costruzione d interesse per l industria automobilistica e si effettuerà un confronto diretto tra l acciaio ed un materiale concorrente come l alluminio. Negli ultimi 10 anni è stato fatto un grande sforzo per rilanciare l acciaio come materiale principe per l auto, venendo incontro alle mutate esigenze. Notevoli investimenti e un approccio creativo, nonché l alleanza tra l industria siderurgica e quella automobilistica hanno portato a criteri innovativi di progettazione ottimizzata delle carrozzerie d automobile in acciaio, a nuovi materiali, a nuove tecnologie di processo. Un esempio è dato dall iniziativa UltraLight Steel Auto Body (ULSAB), che sarà discussa insieme con altre. Saranno analizzate nel dettaglio le caratteristiche delle principali famiglie di acciai d interesse applicativo per l auto, le loro modalità di produzione e le loro prestazioni tecnologiche valutate con prove specialistiche. In particolare, l ultimo progetto denominato ULSAB-AVC (Advance Vehicle Concept), terminato nel 2002 ha posto l enfasi sugli acciai altoresistenziali più avanzati (AHSS- Advanced High Strength Steels) che offrono oltre ad elevati livelli di resistenza meccanica anche interessanti combinazioni di duttilità e deformabilità a freddo, nonché di capacità di incrudimento. 1

5 Partendo dall analisi dei risultati attuali, tra cui la produzione di laminati a caldo sottili e lo sviluppo di acciai Dual Phase, si valuterà la possibilità per il processo ARVEDI ISP (In-line Strip Production) che si realizza tra gli altri nel Mini-mill di Cremona ed il suo sviluppo ISP-ECR (Endless Casting Rolling) di proporsi come una tra le soluzione più promettenti per la produzione a basso costo di laminati piani in acciaio per l auto. Le finiture superficiali ed i processi innovativi di lavorazione dell acciaio costituiscono altri due importanti capitoli del rapporto tra l acciaio e l automobile. Una forte integrazione verticale con i processi a valle è una tendenza sempre più evidente nel rapporto tra l industria siderurgica ed automobilistica: i produttori siderurgici tendono sempre di più ad avvicinare i loro prodotti/servizi alle linee di montaggio, anche con lo scopo di recuperare competitività. Il progetto ISP-ECR si inserisce in questa prospettiva. 2. L auto come industria trainante Il potente connubio tra l industria dell automobile e l industria siderurgica nasce negli Stati Uniti d America tra le due guerre mondiali con la motorizzazione di massa. I prodotti piani sottili laminati a freddo (lamiere, coils, ecc.) erano molto adatti allo stampaggio profondo e quindi molto richiesti dall industria automobilistica. Risale agli anni Trenta l introduzione delle prime carrozzerie per auto interamente metalliche ottenute per stampaggio (General Motors 1935). 1 Il treno di laminazione a caldo di nastri larghi per la produzione di coils da cui si ricavano i laminati a freddo è stata un importante innovazione tecnologica che ha avuto uno sviluppo enorme negli Stati Uniti proprio nel periodo fra le due guerre. I primi treni continui per nastri sono introdotti ad Ashland nel Kentucky nel 1923 e all Armco nel La motorizzazione di massa in Europa verrà soltanto dopo la 2 a guerra mondiale. Da allora, l automobile è divenuta un elemento ancora più decisivo 2

6 per l industria siderurgica, cioè da quando si è ridotta l importanza strategicomilitare per questo tipo di industria. Dal 1990, il contenuto medio di acciaio nei veicoli leggeri (autocarri e auto per passeggeri) è rimasto essenzialmente costante, pari a circa 55% 2. Negli ultimi decenni non sono mancate le sfide: il contenuto di acciaio è diminuito del 5 % dal 1978 al 1985, quando i veicoli sono stati drasticamente ridimensionati in risposta alla crisi energetica degli anni 70. Inoltre, le sempre più stringenti richieste in termini di sicurezza, riduzione dei pesi e dei consumi, esigenze estetiche e produttive, aumento delle prestazioni hanno favorito l introduzione di altri materiali in competizione con l acciaio. Non può essere sfuggito a nessuno come le vetture sportive di Formula 1 non siano ormai più costruite in acciaio, mentre vetture ad alte prestazioni come l AUDI A8 o la NSX ACURA abbiano il telaio in alluminio. 3 L'industria automobilistica rimane comunque un mercato chiave per i prodotti in acciaio Il mercato negli USA Con riferimento ai prodotti piani in acciaio, negli Stati Uniti 2 : - Circa il 16 % delle spedizioni sono dirette all'industria automobilistica (tonnellate supplementari sono fornite indirettamente attraverso i centri di servizio) - Le spedizioni dirette erano 16,77 milioni di tonnellate e 16,06 milioni di tonnellate nel 1999 e nel 2000, rispettivamente. Con oltre 16 milioni di tonnellate all'anno di acciaio fornite al mercato automobilistico in America del Nord, l industria siderurgica rimane una delle basi di fornitura più critiche per i quasi 18 milioni di veicoli prodotti all'anno per le Americhe. In ogni modo, gli Stati Uniti non sono autosufficienti per quanto riguarda alcune famiglie di acciai per impiego in campo automobilistico, in particolare per gli acciai Dual Phase, tanto che ci sono state pressioni sul governo degli Stati Uniti per escluderli dalle recenti barriere doganali (Section 201). 4 3

7 2.2. Il mercato Europeo La produzione di veicoli a motore nel 2002 in Europa Occidentale è stata di 16,9 milioni di unità di cui 14,8 milioni erano auto per passeggeri (Fonte ACEA 5 i cui membri sono BMW, DAF, Daymler Crysler, Fiat, Ford Europa, GM Europa, MAN, Porsche, PSA, Renault, Scania, Volkswagen, Volvo) Consumo di acciaio apparente in Europa: 135 Mt/a Uso finale dell acciaio nell industria automobilistica 6 : +-25% (33,8 Mt/a) Nel settore auto, un terzo delle automobili prodotte in Europa ha la carrozzeria made in Arcelor. 7, ma altri produttori fortemente impegnati nel settore sono i gruppi Thyssen-Krupp e Salzgitter. Le previsioni per il futuro prossimo dicono 8 che l'introduzione di nuovi modelli dovrebbe spingere la produzione nei prossimi quadrimestri. Le esportazioni dalla UE verso terzi sono forti, ma i produttori potrebbero dovere affrontare una pressione supplementare se il dollaro continua a declinare. Nonostante i bassi livelli di investimento, la produzione di veicoli industriali è stata alta e la prospettiva sia per il 2003 sia per il 2004 è ragionevolmente positiva. Figura 1. Figura 1: indice di attività UE per i veicoli a motore 3. L acciaio come materiale automobilistico Molti sono i vantaggi dell acciaio come materiale da impiegare in campo automobilistico 2 : + Capacità di aumentare la sicurezza 4

8 La resistenza meccanica degli acciai combinata con progettazioni ottimizzate può condurre a: - Riduzione del danneggiamento delle strutture anteriori e posteriori dovute ad urti ( crash ) a bassa velocità e minimizzazione dell ammaccatura dei pannelli esposti della carrozzeria. - Efficace gestione dell energia di crash, con maggiore sicurezza degli occupanti negli arresti ad alta velocità 9. Figura 2 Figura 2: Veicolo Dodge Intrepid (SX) contro veicolo ULSAB (DX) + Sostenibilità dell acciaio La produzione d'acciaio nei moderni impianti a grande capacità, accoppiata con livelli di qualità altamente riproducibili lo rendono economico e largamente disponibile. + Alta resistenza meccanica dell acciaio La versatilità metallurgica dell acciaio permette di realizzare numerose combinazioni di resistenza meccanica e duttilità che possono essere sfruttate per arrivare nelle progettazioni dei veicoli ad una sensibile ed economica riduzione di peso. + Prevedibilità dell acciaio I laminati piani sottili in acciaio sono prodotti con processi altamente riproducibili, mirando a raggiungere proprietà comprese in un ristretto intervallo di variabilità, secondo esigenti specifiche automobilistiche, per cui i progettisti di automobili possono fare affidamento su materiali con proprietà ben definite e praticamente costanti. 5

9 + Produttività L eccellente duttilità ed il controllo della composizione degli acciai automobilistici sono ideali per gli alti ritmi di produzione e di montaggio di tecnologie come lo stampaggio e la saldatura usati nell'industria automobilistica. + Compatibilità ambientale dell acciaio Esiste un'infrastruttura efficiente di recupero e di riciclaggio del rottame che risulta in: Completa riciclabilità (nessun declassamento o applicazione alternativa è richiesta per l'acciaio riciclato) Alto tasso di riciclaggio dell acciaio presente nelle automobili, di poco superiore al 95 %. Ulteriormente, i bassi costi energetici durante il ciclo di vita per le parti automobilistiche in acciaio rendono l acciaio un basso utente di energia rispetto ad altri materiali. Esiste però la competizione con altri materiali ad es. l alluminio 3 : l'industria della lavorazione dell'alluminio, capitalizzando sugli obiettivi di riduzione di peso dei produttori, ha posto temporanei ostacoli all acciaio facendo proprie alcune applicazioni nelle chiusure delle carrozzerie, normalmente prodotte con acciai tradizionali L acciaio contro l alluminio: aspetti basilari e differenze Modulo elastico: l acciaio presenta un valore del modulo elastico pari a 210 GPa, ossia tre volte quello dell'alluminio (70 GPa). In relazione alle prestazioni in stampaggio, l'alluminio possederà un ritorno elastico ( springback ) più alto di quello degli acciai dolci. Anche confrontato con gli acciai ad elevata resistenza, a pari livello di resistenza meccanica, l alluminio avrà uno springback più alto. Vantaggio: per l acciaio Densità: l'alluminio ha all incirca 1/3 della densità dell acciaio, 2,72 kg/dm 3 contro 7,85 kg/dm 3 dell'acciaio. 6

10 Criterio Relazione di Rigidità Note L acciaio con un valore di rigidezza specifica di 26,75 contro i 25,64 Rigidezza dell alluminio ha un leggero vantaggio per specifica di strutture come front crash rails, b-pillars, sezioni cave ecc., o virtualmente qualunque sezione cava. Questa relazione è di pertinenza di superfici come il cofano ed altre applicazioni esterne. Rigidezza L alluminio avrebbe un vantaggio se specifica alla fossero considerate solo le proprietà piega per elastiche. Quando si considerano gli effetti sezioni piane dinamici del materiale, l acciaio spesso mostra un vantaggio. Vantaggio: dipende dalla applicazione Tabella 1 Sensibilità alla velocità di deformazione: L'acciaio è sensibile alla velocità di deformazione, mentre molti gradi strutturali di alluminio non lo sono. È ben noto come l'acciaio mostri prestazioni di resistenza migliorate al crescere della velocità di deformazione. Conseguentemente, alle alte velocità di deformazione, tipicamente associate con eventi di crash, l'acciaio mostra un più alto assorbimento di energia per una data massa del componente. Vantaggio: per l acciaio Fatica: La resistenza alla fatica dell alluminio è in genere inferiore a quella dell acciaio (meno della metà). Ciò costituisce un fattore di successo per l acciaio in termini di durata della vita del veicolo. Mentre i vari gradi d'acciaio utilizzati in campo automobilistico possiedono un limite di resistenza a fatica, i vari gradi di alluminio per applicazioni strutturali (serie 5XXX) non 7

11 raggiungono un limite di fatica, ma continuamente degradano all aumentare del numero di cicli. Figura 3. Vantaggio: per l acciaio Figura 3: Steel Vs Al: confronto dei limiti di fatica Formabilità: La formabilità dell'alluminio è circa 2/3 di quella dell acciaio (spettro di formatura inferiore). Ciò è un vantaggio molto importante per l acciaio per lo styling del veicolo e la robustezza generale. Vantaggio: per l acciaio Durezza: la durezza dell'alluminio è più bassa di quella dell'acciaio. Piccole pietre possono danneggiare le superfici e la qualità originaria della superficie è più difficile da mantenere durante la vita del veicolo. Vantaggio: per l acciaio Smorzamento: smorzamento di rumore, vibrazione e ruvidità (NVH- Noise Vibration Harshness). La capacità di qualunque materiale di attenuare il rumore propagato dall aria è direttamente proporzionale alla sua densità. Per quanto riguarda il rumore propagato dall'aria, l'acciaio presenta chiaramente un vantaggio nella maggior parte dei casi. Vantaggio: per l acciaio Magnetismo: l'acciaio è riciclato più facilmente per le sue proprietà magnetiche contrariamente agli altri materiali non ferrosi come piombo, rame, 8

12 zinco ed alluminio. L'acciaio quindi si separa in modo estremamente efficientemente, mentre lo scarto non ferroso ingloberà anche tutti i materiali residui non desiderati (polimeri, vetro, adesivi, ceramica, ecc.). Vantaggio: per l acciaio Potenziale galvanico: il potenziale galvanico dell'alluminio è più alto di quello dell'acciaio. Su un corpo auto, quando l'alluminio e l'acciaio sono in contatto diretto, la corrosione è accelerata. Esistono delle barriere di isolamento da introdurre quando si accoppiano metalli a diverso potenziale, ma con aggravio dei costi. Vantaggio: per l acciaio 3.2. L acciaio contro l alluminio: confronto dei costi La Figura 4 mostra sulla sinistra vari gradi di acciai e leghe di alluminio dopo pre-deformazione del 2% e ciclo termico tipico di cottura della vernice, con i corrispettivi indici di costo mostrati sulla destra. Figura 4: Steel vs Al: confronto di proprietà meccaniche e di costi dei materiali grezzi Un confronto dei costi legati alla produzione del veicolo, dominati dal tempo di ciclo, utilizzo degli impianti, investimento di capitale, e costi dei materiali grezzi, è riportato in Tabella 2 per materiali in acciaio e in alluminio, secondo MIT di Boston: 9

13 Material costs Low production (less than 20,000/yr.) Medium Volume (approximately 100,000) Volume of 300,000 (common to most platforms in North America) Higher Volumes (300,000 to 1,500,000/yr.) Steel Unibody Aluminum Aluminum Space Frame Unibody $5,800 $4,500 $7,200 $2,500 $2,800 $3,600 $1,400 $2,400 $2,000 Steel becomes even more cost effective when compared to the space frame aluminum and unibody concepts Tabella 2: Steel vs Al: costi di materiale Se consideriamo tutti gli altri fattori quale la riciclabilità, scarto dovuto alla minore formabilità dell alluminio, la superiore saldabilità dell acciaio, i vantaggi di costo per l acciaio sarebbero ancora più grandi. Figura 5: Steel vs Al: confronto di costi di materiale e confronto di costi di assemblaggio delle scocche complete 10

14 Con riferimento ai costi di assemblaggio delle scocche, uno studio del MIT che ha confrontato l AUDI A2 tutta in alluminio, una VW Lupo standard in acciaio ed una Lupo a materiale ibrido è riportato nella Figura 5. I due grafici rappresentano il differenziale di costo dei materiali fra la VW Lupo (acciaio), Lupo ibrida (portellone di Magnesio/SMC Sheet Moulding Composite per i pannelli esterni della carrozzeria) e AUDI A2 tutta d alluminio. Come indicato, sia per il costo della materia prima che per le spese di assemblaggio, l'acciaio per tutti i volumi, è molto più economico (più di $1000/veicolo in meno). 4. Ottimizzazione del progetto del veicolo con l acciaio L'industria siderurgica si è sempre impegnata a soddisfare le esigenze dell'industria auto, ma di fatto, nelle ultime due decadi, l'impegno dell industria siderurgica è aumentato significativamente. I nuovi approcci, massicciamente creativi si sono cimentati in iniziative di progettazione del veicolo e sono stati stabiliti nuovi programmi cooperativi con l'industria dell auto. Inoltre, l'industria siderurgica nordamericana, rappresentata da AISI 10 (American Iron and Steel Institute), ha fornito la leadership per sviluppare un consorzio globale degli steel-makers per ottimizzare la progettazione e la produzione, ridurre i costi e introdurre nuovi materiali per le automobili future. Le vaste sfide automobilistiche possono essere affrontate tramite gli sviluppi tecnici specifici nelle aree chiave: - sviluppo di nuovi prodotti d'acciaio che migliorano le prestazioni dell'automobile (particolarmente sicurezza e peso) e la produttività. - caratterizzazione di nuovi prodotti d'acciaio per facilitare una veloce acquisizione da parte della comunità dell ingegneria automobilistica. - progettazione ottimizzata e tecnologie predittive delle prestazioni che utilizzano modelli ed analisi computerizzate e tecniche di convalida. - applicazione di nuove promettenti tecnologie di produzione. - riduzione del costo. 11

15 4.1. Tendenze dell industria automobilistica Negli ultimi anni, le pressioni governative crescenti e le aumentate aspettative come consumatori d acciaio dei produttori d automobili hanno fornito parecchie linee guida per il cambiamento dell'industria automobilistica 2. I drivers per il cambiamento rientrano in quattro categorie principali e rappresentano i punti chiave e le sfide, non soltanto per l'industria automobilistica, ma anche per l'industria siderurgica: Drivers per il cambiamento nella industria automobilistica: Questioni ambientali e di regolamentazione Linee guida sulle emissioni Economia di combustibile Riciclabilità Sicurezza Soddisfazione del cliente Rumore, vibrazione e ruvidezza (NVH-Noise Vibration Harshness) Riduzione di NVH Prezzo/prestazione Garanzia/Assistenza durante la vita del veicolo Sostenibilità del costo Materiali Processo di produzione Globalizzazione Ingegneria Sourcing Sviluppo del mercato Concorrenza Politiche commerciali 12

16 4.2. UltraLight Steel Auto Body (ULSAB) Nel 1980, il valore crescente dei consumi di energia ha spinto gli automakers a migliorare il rendimento dei veicoli. Negli Stati Uniti il miglioramento dell efficienza è stato ordinato dal Governo Federale e di conseguenza sono stati stabiliti i parametri Corporate Average Fuel Economy (CAFE). Per assistere gli automakers, l'industria siderurgica ha intrapreso parecchi programmi d ottimizzazione di progetto del veicolo in cui la riduzione di peso del veicolo (per il migliore rendimento del combustibile) era un obiettivo chiave. Il costo complessivo per questi progetti ha ecceduto i 40 milioni di US$. Inoltre, aspetti quali le prestazioni (come la resistenza al crash, il modo di simularla e di trattarla) ed il costo devono essere ottimizzate. L'ottimizzazione è stata permessa dai nuovi materiali in acciaio ad alta resistenza (HSS) e dalle nuove tecnologie di produzione (idroformatura, pezzi con saldatura sartoriali ). Questa ottimizzazione è stata facilitata impiegando una filosofia di disegno sistemico in cui l'effetto di innovative soluzioni e materiali è stato valutato sulla struttura totale del corpo del veicolo e non soltanto sulle diversi parti o sotto-insiemi. Il consorzio Ultra Light Steel Auto Body (ULSAB), rappresentante 35 produttori d'acciaio da diciotto paesi, è stato organizzato da AISI nel 1994 per rispondere alla sfida dei costruttori di automobili nel mondo, vale a dire ridurre il peso delle strutture d'acciaio del corpo delle auto mantenendo le loro prestazioni e sostenibilità. Il consorzio ULSAB ha stipulato un contratto con Porsche Engineering Services, Inc. per fornire ingegneria e gestione della realizzazione per il progetto ULSAB ed ha lavorato con questa società per definire gli obiettivi del progetto. E stato applicato un metodo in due fasi: 1- La fase di concetto ha compreso un disegno dal foglio bianco di una struttura leggera d'acciaio per auto (Figura 6) 13

17 Figura 6: il veicolo ULSAB 2- Una fase di convalida ha verificato il disegno attraverso la realizzazione di strutture ULSAB. Come risultato, è stata sviluppata una struttura d'acciaio del corpo auto leggera, che ha realizzato prestazioni migliori delle medie tenute come riferimento e costa lo stesso, o di meno, pronta per essere costruita. Figura 7 Figura 7: Uni-body ULSAB Risultati dello studio ULSAB (terminato nel 1998) Peso del corpo auto più basso che per i veicoli presi come riferimento: 203 chilogrammi di peso di finale 36% meno del più pesante benchmark Prestazioni migliorate rispetto ai veicoli presi a riferimento: miglioramento del 80% nella torsione miglioramento del 52% nella piegatura miglioramento del 58% nella vibrazione (primo modo della struttura) Ha ecceduto i requisiti di sicurezza in caso di crash: 14

18 ha ecceduto i requisiti obbligatori di crash (sono state scelte le più alte velocità) sono stati messe in atto richieste anticipate efficacia sui costi: stessi costi, o inferiori che le strutture del corpo auto nella stessa classe E stato possibile: aumentato impiego di acciaio ad alta resistenza (HSS) (210 a 550 MPa) 90% della struttura del corpo era HSS nuovi materiali materiali in sandwich d acciaio per due parti Uso di nuove tecnologie di produzione pezzi tranciati saldati sartorialmente idroformatura Il consorzio ULSAB ha diretto la sua attenzione alla ottimizzazione la progettazione in acciaio in due aree specifiche: le chiusure ed i sistemi di sospensione UltraLight Steel Auto Closures (ULSAC) Il consorzio ULSAC11 e Porsche Engineering hanno sviluppato progetti innovativi per portiere leggere, cofani, tettucci, e portelloni. E seguita una fase di convalida, che ha messo a fuoco la produzione di una portiera senza telaio usando vari HSS12. Figura 8 Figura 8: portiera ULSAC senza telaio 15

19 L'uso di un acciaio Dual Phase 600 dello spessore di 0,6 millimetri ha permesso una riduzione del 46 % del peso rispetto alla portiera senza telaio di riferimento. Ulteriormente, l'idroformatura del foglio ha fornito uniforme deformazione del pannello esterno della portiera, il che ha condotto ad una resistenza migliorata all'ammaccatura (resistenza all impronta) ed eliminazione dell oil canning (distorsione circolare). Figura 9. Figura 9: pannello esterno porta ULSAC 4.4. UltraLight Steel Auto Suspensions (ULSAS) Il consorzio ULSAS 13 ha lavorato con Lotus Engineering per prendere a riferimento sistemi differenti di sospensione e sviluppare quindi nuovi progetti leggeri e a basso costo per cinque sistemi differenti, massimizzando l'uso degli HSS. Figura 10. Figura 10: Sospensione tipo puntone & collegamenti 16

20 4.5. ULSAB AVC (Advance Vehicle Concepts) Questo studio di aggiornamento del programma ULSAB ( ) è stato iniziato nel 1998 per realizzare l'obiettivo più impegnativo di generare una piattaforma strutturale per realizzare quanto segue: - Requisiti di sicurezza al crash previsti per il Migliorato rendimento del combustibile. - Prestazioni ambientali ottimizzate. - Producibilità nell alto volume. Completato nel mese di gennaio del 2002, il progetto ULSAB-AVC 14 condurrà ad un uso maggiore da parte degli automakers dei nuovi gradi avanzati di acciai ad alta resistenza (AHSS Advanced High Strenght Steel) che forniranno un livello elevato senza precedenti di prestazioni di sicurezza in caso di crash senza nessun aumento di costo. Allo stesso tempo, l'uso di questi acciai permetterà di ridurre l'impatto ambientale dei veicoli attraverso il raddoppio del risparmio di combustibile, riduzione dell intensità energetica per la produzione di quell acciaio, e facilità propria degli acciai al riciclaggio, come dimostrano i risultati dello studio. I nuovi gradi AHSS 15 guadagnano le loro proprietà di resistenza ad alto snervamento e formabilità comprendendo microstrutture multifasi, che contengono martensite, bainite e/o austenite residua in quantità sufficienti per produrre le combinazioni uniche di resistenza meccanica e deformabilità a freddo. Le microstrutture specifiche derivano da un controllo preciso della chimica e del trattamento termo-meccanico/termico di questi nuovi acciai. Figura 11. I gradi AHSS sono eccellenti per gestire l energia di crash. Come gli acciai convenzionali ad alta resistenza, gli AHSS promuovono la riduzione di peso ma esibiscono una superiore combinazione di resistenza meccanica, energia di crash, formabilità e resistenza all improntabilità. Questi gradi d'acciaio hightech offrono ai progettisti del veicolo la più ampia libertà su come risolvere la resistenza al crash, l aspetto esteriore, lo stile e la riduzione di massa. 17

21 Figura 11: relazioni resistenza-deformabilità per acciai dolci, HSS convenzionali e Advanced HSS Figura 12: confronto dei materiali tra ULSAB e ULSAB-AVC classe PNGV Gli acciai AHSS costituiscono più dell 80 per cento delle strutture del corpo auto ULSAB-AVC, con altri gradi ad alta resistenza per il rimanente 20 per cento. Figura 12. Il vasto uso di questi gradi avanzati, accoppiati con un 18

22 efficiente disegno, risulta in un significativo consolidamento. Le strutture del corpo contengono appena 81 parti principali, il che contribuisce ad una migliore efficienza strutturale a costi più bassi. Figura 13. Figura 13: esploso del concetto ULSAB-AVC per classe C con la selezione del tipo di acciaio per ciascuna parte Le simulazioni al calcolatore affermano che i progetti riceverebbero le Cinque Stelle nelle prove negli Stati Uniti NCAP e SINCAP di sicurezza al crash, il più alto punteggio possibile negli Stati Uniti. Ulteriormente, le caratteristiche del veicolo ULSAB-AVC riceverebbero la massima valutazione secondo gli standars dell Insurance Institute for Highway Safety (IIHS) statunitense. Riceverebbero pure un punteggio di Cinque Stelle nelle nuove prove europee del programma di valutazione dell'automobile (Euro-NCAP). Figura 14 19

23 Figura 14: Potenziale di classifica di sicurezza, sostenibilità dei costi ed efficienza energetica per ULSAB-AVC Lo studio indica che costruire secondo i concetti ULSAB-AVC non costerebbero di più rispetto a criteri più convenzionali, permettendo prezzi al consumo dei veicoli competitivi. Figura 15: Classe PNGV di ULSAB-AVC 20

24 Le valutazioni della potenziale economia nei consumi di carburante di ULSAB-AVC per il veicolo del PNGV (Partnership for a New Generation of Vehicles) a quattro porte prevedono quanto segue (Figura 15): La versione con motore a benzina realizzerebbe un consumo, secondo i cicli di test Europei, di 4,5 l/100 km La versione diesel realizzerebbe un consumo di 3,4 l/100 km Una classe C (Codice europeo di categoria) a due porte, un veicolo un po' più piccolo che è particolarmente importante in Europa, raggiungerebbe un economia di combustibile leggermente migliore. ULSAB-AVC comprende i numerosi avanzamenti di disegno, compreso un approccio a piattaforma modulare, una struttura del corpo altamente efficiente con un innovativo modulo frontale, una trasmissione altamente economica e sistemi di sospensione anteriore e posteriore efficaci. (Figura 16, Figura 17). C-Class Body Structure PNGV-Class Body Structure Figura 16: strutture del corpo ULSAB-AVC per classe C e classe PNGV 21

25 Figura 17: struttura frontale sotto-scocca ULSAB AVC ULSAB-AVC inoltre caratterizza uno spettro completo delle più recenti tecnologie dell acciaio, compresi i tranciati ed i tubi sartoriali, assiemi saldati al laser e l'idroformatura del foglio. I tranciati sartoriali rappresentano quasi il 40 % delle strutture del corpo, i materiali idroformati sono più del 20 % ed i tubi sartoriali comprendono il 6 %. Lo stampaggio è il metodo predominante di formatura dell'acciaio in ULSAB- AVC, con più del 70 % delle strutture del corpo e delle parti delle chiusure che utilizzano questo processo Light Truck Structure (LTS) Il logico passo successivo a ULSAB era una progettazione ottimizzata per l acciaio per un veicolo da trasporto leggero. Questa iniziativa, che ha coinvolto AISI e Porsche Engineering, ha preso come riferimento undici tra SUVs- Sport Utility Vagons e furgoni tra il 1995 ed il E stato utilizzato un concetto di sotto telaio strutturale che è servito per il subframe anteriore per tutte le varianti del veicolo (veicoli standard, cabinati allungati e SUV) e per il sub-frame posteriore per il SUV IMPACT Questa iniziativa, patrocinata, in parte, dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e condotta da Ford Motor Company ha puntato a sviluppare strategie per la riduzione del peso del veicolo, l'aumento delle prestazioni e 22

L AUTO SICURA. un Nido di acciaio inox saldato laser MATERIALI

L AUTO SICURA. un Nido di acciaio inox saldato laser MATERIALI MATERIALI L AUTO SICURA un Nido di acciaio inox saldato laser 142 Un esempio di sapiente utilizzo dei materiali dimostra quanta strada può ancora fare la sicurezza LAMIERA MARZO 2005 VITTORIO BONESCHI

Dettagli

Composizione degli acciai Conoscere bene per comprare meglio

Composizione degli acciai Conoscere bene per comprare meglio Composizione degli acciai Conoscere bene per comprare meglio Manuele Dabalà Dip. Ingegneria Industriale Università di Padova Introduzione Cos è l acciaio? Norma UNI EN 10020/01 Materiale il cui tenore

Dettagli

Coils e nastri zincati a caldo

Coils e nastri zincati a caldo Coils e nastri zincati a caldo Il processo produttivo, basato sulle innovative tecnologie Arvedi ISP ed ESP (brevettate in tutto il mondo), consente in un unico ciclo, estremamente compatto, di trasformare

Dettagli

Argomenti trattati. Acciai per uso strutturale:

Argomenti trattati. Acciai per uso strutturale: Argomenti trattati Acciai per uso strutturale: Tipologie di acciai utilizzati in edilizia Processi produttivi Caratterizzazione degli acciai da costruzione Controlli di accettazione in cantiere Tipi di

Dettagli

L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano

L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano Articolo pubblicato su Lamiera n.10 ottobre 2000 Introduzione L ACCIAIO INOSSIDABILE NELLA COSTRUZIONE DI AUTOBUS F. Capelli, V. Boneschi Centro Inox, Milano In questo articolo si illustrerà brevemente

Dettagli

CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE

CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE STRUTTURE METALLICHE Quaderno IV Strutture metallice CARATTERISTICHE DEGLI ACCIAI ACCIAI PER IMPIEGHI STRUTTURALI: CARATTERISTICHE, NORMALIZZAZIONE, CORROSIONE 1 Caratteristicemeccanice Tipiequalità Trattamenti

Dettagli

Il nuovo acciaio per stampi di medie e grandi dimensioni ad alte prestazioni.

Il nuovo acciaio per stampi di medie e grandi dimensioni ad alte prestazioni. Il nuovo acciaio per stampi di medie e grandi dimensioni ad alte prestazioni. Generalità KeyLos Plus è un nuovo acciaio dedicato allo stampaggio delle materie plastiche che Lucchini RS propone ai clienti

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Materiali Caratteristiche dell acciaio Acciaio = lega ferro-carbonio Caratteristiche importanti: resistenza duttilità = capacità di deformarsi plasticamente senza rompersi

Dettagli

ACCIAI. Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche

ACCIAI. Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche ACCIAI m4 Normative e designazione Caratteristiche chimiche Proprietà meccaniche CLASSIFICAZIONI LEGHE FERROSE NORMAZIONE SCOPO : STABILIRE LE CONDIZIONI TECNICHE PER LO SCAMBIO DI PRODOTTI E DI SERVIZI

Dettagli

- - - - - - - - - - RISPOSTE BREVI 2 QUADRIMESTRE - - - - - - - - -

- - - - - - - - - - RISPOSTE BREVI 2 QUADRIMESTRE - - - - - - - - - 1 di 8 05/03/2014 15:40 - - - - - - - - - - RISPOSTE BREVI 2 QUADRIMESTRE - - - - - - - - - T3. Tempra martensitica + tempra differita martensitica e tempra bainitica T4. Rinvenimento e bonifica T5. Carbocementazione

Dettagli

1. SOFT-TOOL FORMING 2. INCREMENTAL FORMING 3. UTILIZZO DELLA TEMPERATURA COME PARAMETRO DI PROCESSO IDROFORMATURA DI LAMIERE

1. SOFT-TOOL FORMING 2. INCREMENTAL FORMING 3. UTILIZZO DELLA TEMPERATURA COME PARAMETRO DI PROCESSO IDROFORMATURA DI LAMIERE Tecnologie innovative di formatura delle lamiere Le tradizionali tecnologie di stampaggio appaiono in stridente contrasto con i nuovi target richiesti dal mercato, caratterizzati da volumi di produzione

Dettagli

Cos è l acciaio inossidabile? Fe Cr > 10,5% C < 1,2%

Cos è l acciaio inossidabile? Fe Cr > 10,5% C < 1,2% Cr > 10,5% C < 1,2% Cos è l acciaio inossidabile? Lega ferrosa con contenuti di cromo 10,5% e di carbonio 1,2% necessari per costituire, a contatto dell ossigeno dell aria o dell acqua, uno strato superficiale

Dettagli

tecnologia PROPRIETÀ DEI METALLI Scuola secondaria primo grado. classi prime Autore: Giuseppe FRANZÈ

tecnologia PROPRIETÀ DEI METALLI Scuola secondaria primo grado. classi prime Autore: Giuseppe FRANZÈ tecnologia PROPRIETÀ DEI METALLI Scuola secondaria primo grado. classi prime Autore: Giuseppe FRANZÈ LE PROPRIETÀ DEI MATERIALI DA COSTRUZIONE Si possono considerare come l'insieme delle caratteristiche

Dettagli

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER CLADDING 1. I rivestimenti mediante la tecnica laser cladding hanno dimostrato di prolungare la durata dei componenti fino a 6 volte. Di N. Longfield,

Dettagli

Acciai altoresistenziali nell automotive

Acciai altoresistenziali nell automotive dovuti alla corrosione atmosferica, ottimizzare le accuratezze geometriche delle vetture (grazie ai minori ritorni elastici durante i processi di formatura), nonché diminuire il numero dei componenti della

Dettagli

LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA

LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA LEZIONI N 9, 10, 11 E 12 COSTRUZIONI DI ACCIAIO: IPOTESI DI BASE E METODI DI VERIFICA L acciaio da carpenteria è una lega Fe-C a basso tenore di carbonio, dall 1 al 3 per mille circa. Gli acciai da costruzione

Dettagli

Mtll Metallurgia Acciai e ghise

Mtll Metallurgia Acciai e ghise Acciai e ghise Mtll Metallurgia Acciai e ghise Prof. Studio: piano terra Facoltà di Ingegneria, stanza 25 Orario di ricevimento: i Mercoledì 14.00-16.00 Tel. 07762993681 E-mail: iacoviello@unicas.itit

Dettagli

L ACCIAIO INOSSIDABILE NEI MEZZI DI TRASPORTO

L ACCIAIO INOSSIDABILE NEI MEZZI DI TRASPORTO Articolo pubblicato su Rivista di meccanica Oggi n.35, ottobre 2000 L ACCIAIO INOSSIDABILE NEI MEZZI DI TRASPORTO M. Boniardi* V. Boneschi** *Politecnico di Milano, **Centro Inox, Milano Introduzione Quando

Dettagli

L alluminio migliora la sicurezza dei trasporti

L alluminio migliora la sicurezza dei trasporti L alluminio migliora la sicurezza dei trasporti Testi e illustrazioni per la stampa del settore trasporti Dicembre 2004 Premessa Nell ambito del proprio programma d azione per la sicurezza stradale, la

Dettagli

UDDEHOLM ROYALLOY TM

UDDEHOLM ROYALLOY TM UDDEHOLM ROYALLOY TM Uddeholm RoyAlloy è appositamente prodotto dalla Edro Specially Steels, Inc., una Divisione del Gruppo voestalpine. RoyAlloy è brevettato da Edro Patents #6,045,633 e #6,358,344. Queste

Dettagli

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI.

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. Tube Tech Machinery Marcello Filippini Il settore dei trasporti, specialmente i trasporti passeggeri con treni e navi,

Dettagli

--- durezza --- trazione -- resilienza

--- durezza --- trazione -- resilienza Proprietà meccaniche Necessità di conoscere il comportamento meccanico di un certo componente di una certa forma in una certa applicazione prove di laboratorio analisi del comportamento del componente

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI I MATERIALI La tecnologia è quella scienza che studia: i materiali la loro composizione le loro caratteristiche le lavorazioni necessarie e le trasformazioni che possono subire e il loro impiego. I materiali

Dettagli

Lavorazione delle lamiere

Lavorazione delle lamiere Lavorazione delle lamiere Lamiere Utilizzate nella produzione di carrozzerie automobilistiche, elettrodomestici, mobili metallici, organi per la meccanica fine. Le lamiere presentano una notevole versatilità

Dettagli

TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI PER LAVORAZIONI A FREDDO

TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI PER LAVORAZIONI A FREDDO TAKE CARE HAVE A COATING RIVESTIMENTO STAMPI IL RIVESTIMENTO PVD RIVESTIMENTI HDP BREVI CENNI SULLA TECNOLOGIA DI DEPOSIZIONE PVD I trattamenti superficiali possono dividersi in due grandi categorie: trattamenti

Dettagli

CLASSIFICAZIONE E DESIGNAZIONE DEGLI ACCIAI

CLASSIFICAZIONE E DESIGNAZIONE DEGLI ACCIAI CLASSIFICAZIONE E DESIGNAZIONE DEGLI ACCIAI La classificazione e la designazione degli acciai sono regolamentate da norme europee valide in tutte le nazioni aderenti al Comitato Europeo di Normazione (CEN).

Dettagli

Acciaio per lavorazioni a caldo

Acciaio per lavorazioni a caldo Acciaio per lavorazioni a caldo Generalità BeyLos 2329 è un acciaio legato progettato per la realizzazione di matrici, stampi o punzoni o altri particolari che devono lavorare a temperature elevate. I

Dettagli

di planarità su profilati, nastri e lamiere metalliche

di planarità su profilati, nastri e lamiere metalliche di planarità su profilati, nastri e lamiere metalliche Dalla Corea al Brasile, da Chicago a Jokkmokk, un numero crescente di produttori sta scoprendo come la tecnologia di misura senza contatto Shapeline

Dettagli

L'acciaio inox nel settore della ristorazione professionale Acciai Speciali Terni

L'acciaio inox nel settore della ristorazione professionale Acciai Speciali Terni Laminati piani di acciaio inossidabile L'acciaio inox nel settore della ristorazione professionale Acciai Speciali Terni Acciai Speciali Terni 01 Caricamento rottame di ferro e leghe al forno elettrico

Dettagli

Document title. Optional subheading. Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni

Document title. Optional subheading. Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni Document title Optional subheading Ymvit Acciai da smaltatura ad alte prestazioni YMVIT La base per delle prestazioni di lunga durata 2 La gamma Ymvit di acciai laminati a freddo e ricotti in forno a campana

Dettagli

Lavorazioni lamiera 1

Lavorazioni lamiera 1 Lavorazioni lamiera 1 Introduzione Caratteristiche lamiere Taglio lamiere Introduzione La formatura di lamiere involve pezzi con un alto rapporto di area su volume. In genere vengono impiegate lamiere

Dettagli

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 2 1.1.1 Precisione nelle trasformazioni 5 1.2 Attributi geometrici dei

Dettagli

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia LA PRIMA TRASFORMAZIONE acciaio inossidabile acciaio al carbonio MINERALE COKERIA ROTTAMI FERROSI

Dettagli

Azioni interne (definizione di tensione o sforzo)

Azioni interne (definizione di tensione o sforzo) 18/05/011 ES. Sforzo Una barra di acciaio AISI 304 a sezione tonda, di diametro pari a 10 mm, deve sorreggere una massa di t. Qual è lo sforzo a cui è soggetta la barra? Cosa accade se vengono aggiunti

Dettagli

1.3.1 SALDATURA DI ACCIAI LEGATI, ACCIAI DISSIMILI E DI COMPOSIZIONE SCONOSCIUTA

1.3.1 SALDATURA DI ACCIAI LEGATI, ACCIAI DISSIMILI E DI COMPOSIZIONE SCONOSCIUTA 1.3 BACCHETTE CASTOTIG 1.3.1 SALDATURA DI ACCIAI LEGATI, ACCIAI DISSIMILI E DI COMPOSIZIONE SCONOSCIUTA 45507W Ø 1.0-1.2-1.6-2.0 Bacchetta TIG per riparazione e ricarica di acciai, unione di acciai dissimili,

Dettagli

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti Indice PREFAZIONE RINGRAZIAMENTI DELL EDITORE GUIDA ALLA LETTURA XIII XIV XV 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1 1.1.1 Precisione

Dettagli

EVOLUZIONE STORICA DEI PROFILATI SAGOMATI A FREDDO CAPITOLO 1

EVOLUZIONE STORICA DEI PROFILATI SAGOMATI A FREDDO CAPITOLO 1 EVOLUZIONE STORICA DEI PROFILATI SAGOMATI A FREDDO CAPITOLO 1 Capitolo 1 STATO DELL'ARTE DEI PROFILATI PIEGATI A FREDDO Nel campo dei profilati in acciaio si distinguono due categorie; profilati a caldo

Dettagli

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA

ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA ESEMPIO DI CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNI PRODOTTI TIPICI DI RIPRISTINO AD ALTA DURABILITA 1 Progetto CARFIB integrato ai sistemi VHDRS MuCis 4. I SISTEMI RAZIONALI DI RINFORZO CON COMPOSITI NELLE COSTRUZIONI

Dettagli

SPECIFICHE E MISSIONI DEL TELAIO

SPECIFICHE E MISSIONI DEL TELAIO SPECIFICHE E MISSIONI DEL TELAIO I telai automobilistici devono soddisfare contemporaneamente molteplici missioni, alcune delle quali prese singolarmente darebbero soluzioni costruttive in contraddizione

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN

DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN INTRODUZIONE Dallo scaffale all automazione DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN La logistica ha oggi una rilevanza particolare nelle aziende produttive e di distribuzione, e la sua ottimizzazione

Dettagli

Progettato per uso marittimo

Progettato per uso marittimo Progettato per uso marittimo Creatori d avanguardia La performance è importante tanto in cantiere quanto in acqua. Performance elevata e materiali di facile impiego per essere liberi di esprimere la vostra

Dettagli

SOMMARIO. Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti.

SOMMARIO. Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti. 2 SOMMARIO Connettore a piolo con testa applicato a freddo mediante chiodi e viti autofilettanti. 1. INTRODUZIONE 2. DESCRIZIONE CONNETTORI 3. PROVE DEI CONNETTORI FISSATI TRAMITE CHIODI 3.1. Descrizione

Dettagli

Il casco e le sue varianti

Il casco e le sue varianti Casco D+ Liceo Scientifico Statale Federico II Altamura Il casco e le sue varianti E il nostro progetto riguarda 1 L ELMETTO DA LAVORO Domanda: perché si è soliti non rispettare tale cartello?? PERCHE

Dettagli

Classificazione dei metalli

Classificazione dei metalli Prof. Carlo Carrisi Classificazione dei metalli Leggeri: magnesio (Mg), alluminio (Al), titanio (Ti) hanno buona resistenza meccanica e sono molto leggeri. Ferrosi: il ferro (Fe) è il metallo più usato

Dettagli

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE

PROPRIETA' MECCANICHE PER FASTENERS IN ACCIAIO AUSTENITICO CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI ALCUNI ACCIAI RESISTENZA ALLA CORROSIONE FASTENERS PER ALTE PRESTAZIONI Attualmente vi è una crescente domanda per costruzioni ed assemblaggi di moderna concezione e conseguentemente di fasteners di qualità sempre più elevata, all0 scopo di ridurne

Dettagli

Presentazione del Gruppo Arvedi

Presentazione del Gruppo Arvedi Presentazione del Gruppo Arvedi 1. Il Gruppo Arvedi 1. Organizzazione 2. Le società: 2.1 Acciaieria Arvedi 2.2 Arvedi Tubi Acciaio 2.3 Metalfer 2.4 Siderurgica Triestina 2.5 Ilta Inox 2.6 Arinox 1. Organizzazione

Dettagli

Capacità di assorbire una deformazione plastica senza rompersi: alta=duttile (es. oro) bassa=fragile (es. vetro)

Capacità di assorbire una deformazione plastica senza rompersi: alta=duttile (es. oro) bassa=fragile (es. vetro) Capacità di assorbire una deformazione plastica senza rompersi: alta=duttile (es. oro) bassa=fragile (es. vetro) E dipendente dalla temperatura:capacità di riposizionamento di difetti ed atomi (diffusione

Dettagli

Raccomandazioni Aprile 2007

Raccomandazioni Aprile 2007 Raccomandazioni La gradazione SAE della viscosità La viscosità è una misura della tendenza dell olio a scorrere. La viscosità dell olio è definita dalla GRADAZIONE SAE VISCOSITA A FREDDO VISCOSITA A CALDO

Dettagli

La misura delle proprietà è effettuata mediante prove, condotte nel rispetto di norme precisate dalle unificazioni

La misura delle proprietà è effettuata mediante prove, condotte nel rispetto di norme precisate dalle unificazioni PROVE MECCANICHE Le prove meccaniche si eseguono allo scopo di misurare le proprietà meccaniche dei materiali, ossia quelle che caratterizzano il comportamento di un materiale sotto l azione di forze esterne.

Dettagli

ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA

ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA Per maggiori dettagli visitate www.zotefoams.com ZOTEFOAMS PLC, 675 Mitcham Road, Croydon, Surrey, CR9 3AL, Regno Unito Tel: +44 (0) 20 8664 1600 Fax: +44 (0) 20 8664 1616 E-mail:

Dettagli

Engineering Computation. 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti

Engineering Computation. 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti Engineering Computation Vol. 1 N. 1 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti Marzo ITERA S.r.l. è una società di ingegneria che da molti anni opera nel mercato della simulazione numerica. Una delle attività

Dettagli

Il mondo di Outokumpu

Il mondo di Outokumpu Il mondo di Outokumpu 02 Il leader mondiale nel settore dei materiali avanzati Oggi le nostre città sono in costante espansione, la gente viaggia di più e, mentre con l aumento della popolazione la domanda

Dettagli

Un concetto avanzato.

Un concetto avanzato. Un concetto avanzato. Tempi più brevi per la lavorazione ed il mercato. Pronto all uso Il TOOLOX è un moderno acciaio per utensili, pre-temprato e bonificato, consegnato con caratteristiche meccaniche

Dettagli

WORKSHOP ALIG "MATERIALI DA COSTRUZIONE : MANUALE PER LA DIREZIONE DEI LAVORI" 9.00-9.30 registrazione dei partecipanti

WORKSHOP ALIG MATERIALI DA COSTRUZIONE : MANUALE PER LA DIREZIONE DEI LAVORI 9.00-9.30 registrazione dei partecipanti ASSOCIAZIONE LABORATORI DI INGEGNERIA E GEOTECNICA Viale della Grande Muraglia, n. 233 00144 ROMA Tel 06-5201136 fax 06-5220.1391 e-mail: ali@laboratoriali.it - www.laboratoriali.it Riconoscimento della

Dettagli

PRODOTTI SIDERURGICI www.promozioneacciaio.it II-NORMATIVE. 1: Condizioni tecniche generali di fornitura

PRODOTTI SIDERURGICI www.promozioneacciaio.it II-NORMATIVE. 1: Condizioni tecniche generali di fornitura II-NORMATIVE 3-Normative (UNI EN) di prodotti in acciaio a)prodotti Piani e Lunghi Normativa UNI EN 125 : Prodotti laminati a caldo di acciai per impieghi strutturali Normativa divisa in sei (6) parti

Dettagli

Sistemi di driveline

Sistemi di driveline Sistemi di driveline Attualmente, il mercato delle driveline sta crescendo ad un ritmo superiore a quello del mercato automobilistico nel suo complesso molti SUV stanno optando per le sospensioni posteriori

Dettagli

MARCEGAGLIA. steel building the world

MARCEGAGLIA. steel building the world MARCEGAGLIA steel building the world 1 Marcegaglia è un gruppo industriale leader mondiale nella trasformazione dell acciaio, con 5 milioni di tonnellate lavorate ogni anno. La competenza sviluppata nel

Dettagli

DALLE FUNZIONI AL PRODOTTO

DALLE FUNZIONI AL PRODOTTO DALLE FUNZIONI AL PRODOTTO Funzioni PROGETTAZIONE Specifiche Materie prime / Componenti PRODUZIONE Prodotto DALLE FUNZIONI AL PRODOTTO Progettazione del componente: materiale macro geometria micro geometria

Dettagli

Materiali, analisi strutturale e stati limite delle costruzioni in acciaio

Materiali, analisi strutturale e stati limite delle costruzioni in acciaio La Progettazione delle Strutture tt di Acciaio i e composte in Acciaio-Calcestruzzo secondo il D.M. 14.01.08 Siena, 19-21 Maggio 2010 Materiali, analisi strutturale e stati limite delle costruzioni in

Dettagli

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili.

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. M et 1 all I METALLI I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. Proprietà Le principali proprietà dei metalli sono le seguenti:

Dettagli

CURVE DI BAIN. Curve di Bain TTT per un acciaio eutettoide

CURVE DI BAIN. Curve di Bain TTT per un acciaio eutettoide CURVE DI BAIN Le strutture che appaiono nel diagramma Fe-C sono ottenute in seguito a raffreddamenti molto lenti. Quando i raffreddamenti sono di tipo diverso, si ottengono via via strutture non previste

Dettagli

MODELLAZIONE DI MATERIALI COMPOSITI PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI

MODELLAZIONE DI MATERIALI COMPOSITI PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI MODELLAZIONE DI MATERIALI COMPOSITI PER APPLICAZIONI INDUSTRIALI Claudio Bruzzo Direttore tecnico, MSC Software Coautori: Jan Seyfarth, Roger Assaker, e-xstream Engineering, a MSC Software Company Un nuovo

Dettagli

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE

La pultrusione può essere definita sinteticamente. Semilavorati in materiale composito per applicazioni industriali. I pultrusi MATERIALE DEL MESE La rubrica Materiale del mese è curata da: Matech materiali innovativi g Alessio Cuccu MaTech Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Corso Stati Uniti,14 35127 Padova Tel.+39.049.8705973 - Fax.+39.049.8061222

Dettagli

Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva pensata anche per diversamente abili

Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva pensata anche per diversamente abili ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA TESI DI LAUREA in Disegno Tecnico Industriale Studio di stile ed ergonomico per una vettura sportiva

Dettagli

MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA

MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA MATRICE DELLE COMPETENZE DI SCIENZE E TECNOLIE APPLICATE INDIRIZZO DI MECCANICA, MECCATRONICA ED ENERGIA Competenze in esito al quinquennio (dall Allegato C del Regolamento) 1. Individuare le proprietà

Dettagli

Elenco Norme Saldatura

Elenco Norme Saldatura Elenco Norme Saldatura Norma Titolo Data UNI EN 175 Protezione personale - Equipaggiamenti di protezione degli occhi e del viso durante la saldatura e i processi connessi. giugno 99 UNI EN 287-1 Prove

Dettagli

PROPRIETÀ DEI MATERIALI

PROPRIETÀ DEI MATERIALI ESERCITAZIONE 1 PROPRIETÀ DEI MATERIALI SONO LE GRANDEZZE IL CUI VALORE DESCRIVE IL COMPORTAMENTO DEL MATERIALE IN PRESENZA DELLE DIVERSE SOLLECITAZIONI E CONDIZIONI DI SERVIZIO COSTITUISCONO L ELEMENTO

Dettagli

nell edilizia e nell architettura di zone costiere

nell edilizia e nell architettura di zone costiere GLI ACCIAI INOX E LA LORO RESISTENZA ALLA CORROSIONE Prima di tutto è bene ricordare che di acciai inossidabili ne esistono ben più di duecento tipologie, con specifiche caratteristiche sia meccaniche,

Dettagli

Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI

Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria DCT ICAR/04 STRADE, FERROVIE, AEROPORTI Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI Ing. Nicola Baldo e-mail: nicola.baldo@unipd.it

Dettagli

Tecnologia per alberi di trasmissione

Tecnologia per alberi di trasmissione Tecnologia per alberi di trasmissione 2 Tecnologia degli alberi di trasmissione La competenza del fornitore di primo equipaggiamento GKN Driveline è il fornitore leader mondiale di componenti e di sistemi

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Ingegneria. Leghe non ferrose. Chimica Applicata. Prof. Cristiano Nicolella

Università di Pisa Facoltà di Ingegneria. Leghe non ferrose. Chimica Applicata. Prof. Cristiano Nicolella Università di Pisa Facoltà di Ingegneria Leghe non ferrose Chimica Applicata Prof. Cristiano Nicolella Leghe non ferrose Minerali di alluminio L alluminio è uno degli elementi più abbondanti sulla crosta

Dettagli

Prelaq Nova PLX. Laminati preverniciati per coperture in fogli aggraffati

Prelaq Nova PLX. Laminati preverniciati per coperture in fogli aggraffati Prelaq Nova PLX Laminati preverniciati per coperture in fogli aggraffati SOMMARIO Prelaq Nova PLX un prodotto sviluppato dagli addetti ai lavori per gli addetti ai lavori 4 Prelaq Nova PLX i vantaggi della

Dettagli

Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile

Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile Ruolo dello stampaggio lamiera nel ciclo di sviluppo prodotto nell industria dell automobile Engineering GEA S.r.l Via Pavia, 65 10090 Cascine Vica - Rivoli (Torino) 27/03/02 Diapositiva 1 Ciclo di sviluppo

Dettagli

A qualcuno piacecaldo

A qualcuno piacecaldo LASER Speciale ttaglio A qualcuno piacecaldo di Roberto Catania Buona parte dei componenti strutturali delle scocche automobilistiche è realizzata tramite stampaggio a caldo. Su questi elementi le operazioni

Dettagli

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO La fabbricazione degli elementi meccanici seguita dalla loro unione sono i principali compiti dell industria produttiva. Essenzialmente l assemblaggio consiste nel collegare degli

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60

DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60 DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60 INTRODUZIONE La logistica ha oggi una rilevanza particolare nelle aziende produttive e di distribuzione, e la sua ottimizzazione comporta notevoli vantaggi all azienda. L

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 3.8 Deformazione plastica LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Lavorazione a freddo della lamiera LIUC - Ingegneria Gestionale 2 Lavorazione a freddo delle lamiere È il processo

Dettagli

Materiali magnetici. B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico. nel vuoto: B = μo H

Materiali magnetici. B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico. nel vuoto: B = μo H Materiali magnetici B = vettore induzione magnetica H = vettore intensità del campo magnetico nel vuoto: B = μo H La costante μo è la permeabilità magnetica del vuoto: μo = 1,26 10-6 H/m In presenza di

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli

Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici

Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici SEMIRIMORCHIO IL MIGLIOR PARTNER PER RISPAMIARE ENERGIA Affidabilità e robustezza, SR2 Green Liner è ideato appositamente per il trasporto frigorifero

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

Metal replacement per un filtro olio.

Metal replacement per un filtro olio. Metal replacement per un filtro olio. L'impiego di un resina poliammidica ad alta resistenza ha permesso alla Hengst di realizzare in un corpo filtro resistente alle alte temperature ed alle vibrazioni.

Dettagli

Saldare con il WELDOX e l HARDOX

Saldare con il WELDOX e l HARDOX Saldatura Saldare con il WELDOX e l HARDOX L acciaio strutturale WELDOX e l acciaio antiusura HARDOX abbinano prestazioni di vertice con una saldabilità eccezionale. Possono essere saldati, infatti, con

Dettagli

TRATTAMENTI TERMOCHIMICI DEGLI ACCIAI

TRATTAMENTI TERMOCHIMICI DEGLI ACCIAI TRATTAMENTI TERMOCHIMICI DEGLI ACCIAI m12 Scopi dei trattamenti diffusivi Trattamenti di Carbocementazione,, Nitrurazione, Borurazione Proprietà ed applicazioni TRATTAMENTI TERMOCHIMICI di DIFFUSIONE TRATTAMENTI

Dettagli

Tecnologia di formatura in autoclave

Tecnologia di formatura in autoclave POLITECNICO DI MILANO Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Corso di Tecnologie Aeronautiche Docente: Giuseppe Sala Tecnologia di formatura in autoclave Paolo Bettini tel. 0223998044 E-mail bettini@aero.polimi.it

Dettagli

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany

Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA Made in Germany Collettore piano ad alta efficienza FKA La centrale solare Tubo collettore attivo ed integrato per installazione modulare dell impianto Spesso strato

Dettagli

in funzione dell angolo γ in funzione della velocità di taglio Ft serve principalmente per la determinazione della potenza di taglio

in funzione dell angolo γ in funzione della velocità di taglio Ft serve principalmente per la determinazione della potenza di taglio in funzione dell angolo γ Ft serve principalmente per la determinazione della potenza di taglio in funzione della velocità di taglio Fa influenza inflessione utensile, contribuisce (poco) alla potenza

Dettagli

Metodologia innovativa e nuovi materiali nella progettazione strutturale di una nave veloce. Relatore: Ing. Giuseppe Cervelli Centro Ricerche Fiat

Metodologia innovativa e nuovi materiali nella progettazione strutturale di una nave veloce. Relatore: Ing. Giuseppe Cervelli Centro Ricerche Fiat Metodologia innovativa e nuovi materiali nella progettazione strutturale di una nave veloce Relatore: Ing. Giuseppe Cervelli Centro Ricerche Fiat 1 FASI DEL LAVORO FASE I Definizione degli obiettivi e

Dettagli

Il giunto saldato: microstruttura e principali difetti. G.M. La Vecchia Università di Brescia Dipartimento di Ingegneria Meccanica

Il giunto saldato: microstruttura e principali difetti. G.M. La Vecchia Università di Brescia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Il giunto saldato: microstruttura e principali difetti G.M. La Vecchia Università di Brescia Dipartimento di Ingegneria Meccanica Definizione di saldatura e di saldabilità Saldatura: Unione permanente

Dettagli

Materiali e trattamenti superficiali innovativi per le montature in occhialeria

Materiali e trattamenti superficiali innovativi per le montature in occhialeria Prof. Gian Mario Paolucci Materiali e trattamenti superficiali innovativi per le montature in occhialeria INTEREG IV ITALIA-AUSTRIA 2007-2013 Progetto DESIRE n 4928 Longarone, 22 marzo 2011 2 Premessa

Dettagli

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma

Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate. Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma Dissesti statici nel consolidamento delle opere d'arte danneggiate Giorgio Monti Università La Sapienza di Roma 1 Contenuti Metodologia di progettazione Valutazione della resistenza attuale (Capacità)

Dettagli

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Franco Medici Giorgio Tosato Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Complementi ed esercizi Copright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo,

Dettagli

Direzione e Depositi:

Direzione e Depositi: Sede Legale e Uffici: Via P. Rondoni,1 20146 Milano Tel. 0039 02 42 41 421 Fax 0039 02 47 71 93 72 E-mail: venditemilano@sicamtubi.com Direzione e Depositi: Via Marziana, 21 27020 Parona Lomellina (PV)

Dettagli

Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing

Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Incontro U to A - Metodi e Strumenti per il Lean Product Development 4 Marzo 2011 Tecnologie Meccaniche flessibili per il Lean Manufacturing Attività di ricerca del

Dettagli

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche

Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche Università degli Studi di Genova Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Chimiche FONDAMENTI DI TECNOLOGIE CHIMICHE PER L'INDUSTRIA E PER L'AMBIENTE (modulo

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione ROMANE 28-02-2007 16:20 Pagina VII Prefazione Presentazione XIII XVIII Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1 1.2 Leganti aerei e idraulici 2 1.3 Il gesso

Dettagli

Rinforzo e messa in sicurezza di strutture in muratura mediante materiali compositi.

Rinforzo e messa in sicurezza di strutture in muratura mediante materiali compositi. I materiali compositi nella riqualificazione strutturale ed antisismica. Normative, criteri di calcolo, verifiche strutturali, tecnologie ed interventi. Mantova, 4 Ottobre 2012 Rinforzo e messa in sicurezza

Dettagli

Studio di massima di un piccolo fuoristrada basato sulla meccanica di una microvettura

Studio di massima di un piccolo fuoristrada basato sulla meccanica di una microvettura ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in INGEGNERIA MECCANICA Studio di massima di un piccolo fuoristrada basato sulla meccanica di una microvettura

Dettagli

DELIVERING CUSTOMER VALUE PARTICOLARI STAMPATI A FREDDO E PARTICOLARI TAGLIATI AL LASER PARTICOLARI TORNITI E FRESATI TUBI PIEGATI E PROFILATI MOLLE

DELIVERING CUSTOMER VALUE PARTICOLARI STAMPATI A FREDDO E PARTICOLARI TAGLIATI AL LASER PARTICOLARI TORNITI E FRESATI TUBI PIEGATI E PROFILATI MOLLE Categorie di prodotti Soluzioni su misura per il cliente Innovazione Logistica Qualità Produzione Servizio al cliente Esperienza PARTICOLARI TORNITI E FRESATI TUBI PIEGATI E PROFILATI MOLLE PARTICOLARI

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DALLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO ED AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DALLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO ED AL PARLAMENTO EUROPEO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 04.10.2000 COM(2000) 615 definitivo COMUNICAZIONE DALLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO ED AL PARLAMENTO EUROPEO Attuazione della strategia comunitaria per ridurre

Dettagli