Job Risk Protection Responsabilità Datoriale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Job Risk Protection Responsabilità Datoriale"

Transcript

1 Job Risk Protection Responsabilità Datoriale DESCRIZIONE SINTETICA DELLA COPERTURA ASSICURATIVA Per le aziende associate che sottoscrivono la copertura per la Responsabilità Civile di Amministratori, Sindaci e Dirigenti è disponibile l estensione anche alla c.d. Responsabilità Datoriale - Job Risk Protection La diversità delle persone che lavorano in azienda migliora le dinamiche aziendali e valorizza l offerta di prodotti e servizi alla clientela; ma gestire la diversità significa anche confrontarsi con un contesto normativo articolato che sempre più spesso offre ai dipendenti delle aziende gli strumenti per rivendicare il diritto alla parità ed equità di trattamento. Gestire il personale in modo da ottimizzare la performance e, allo stesso tempo, garantire l osservanza di tutte le norme del diritto del lavoro a tutti i livelli dell azienda rappresenta una sfida di enorme portata, soprattutto in un contesto paneuropeo. Se si aggiunge il potere dei mezzi di informazione, dalla carta stampata al Web, è evidente che bastano poche ore per mettere seriamente a repentaglio la reputazione e l immagine di un azienda. E poco importa che la notizia sia basata su fatti reali o su semplici illazioni, perché l effetto è comunque identico La responsabilità sociale Discriminazione, mobbing e molestie possono verificarsi a tutti i livelli della azienda. È impossibile monitorare ogni battuta, gesto, mossa o conversazione dei vostri dipendenti. Senza contare che le informazioni potrebbero non risalire immediatamente ai livelli gerarchici superiori. Un dipendente frustrato sul lavoro potrebbe assumere un atteggiamento vittimistico e fare causa all azienda adducendo a motivo un ambiente di lavoro ostile o comunque non disteso. Un quadro giuridico complesso e nebuloso Le normative che regolano i rapporti di lavoro subordinato sono numerose e complesse. Uguaglianza e non-discriminazione sul lavoro costituiscono una tematica centrale per l Unione europea, che sta guidando i suoi Stati membri attraverso importanti cambiamenti in questo settore. Anche potendo contare su un équipe di esperti giuridici, di cui peraltro non tutte le aziende dispongono al proprio interno, è difficile stare al passo con i continui sviluppi. Spesso è necessario ricorrere ad una consulenza legale altamente qualificata, che risulta costosa e forse non è sempre così facile da ottenere, soprattutto per un azienda che intenda espandersi oltre confine. Controversie sempre più frequenti Il ricorso alle vie legali è sempre più spesso considerato la soluzione a numerosi conflitti e l Europa non naviga più nelle placide acque di 2 anni fa. Il settore dell occupazione non fa eccezione e sono sempre più frequenti i casi in cui dipendenti o persone in cerca di impiego intentano causa alle aziende per far valere il proprio diritto alla parità ed equità

2 di trattamento. Sostenuti dai centri per le pari opportunità, dai sindacati e da studi legali specializzati, oggi i dipendenti possono promuovere un'azione legale con una spesa minima o addirittura a costo zero. Purtroppo non esiste la garanzia che le motivazioni del dipendente siano altrettanto eque. In tali casi, un assistenza legale specializzata vi consentirà di dimostrare che avete agito con correttezza. Implicazioni finanziarie In Europa gli importi erogati per liquidare le richieste di risarcimento sono molto estremamente penalizzanti per le risorse di un'azienda. Anche un azione legale che sia promossa senza validi motivi o in maniera fraudolenta può generare notevoli costi di difesa e mettere a dura prova le risorse dell azienda, distogliendo l attenzione dalle attività principali e distruggendo il valore che è stato pazientemente costruito nel corso degli anni. La reputazione un bene aleatorio Purtroppo un branding di successo non dipende soltanto dalla capacità di produrre merci e servizi di qualità al giusto prezzo. Con l evoluzione della blogosfera e del potere dei mezzi di informazione in generale, una buona reputazione basata su anni di eccellenti risultati può essere distrutta nel giro di poche ore. Visti i ritmi accelerati del mondo odierno, è probabile che nel momento in cui la verità viene a galla l opinione pubblica abbia già perso interesse nella vicenda e a quel punto i danni potrebbero essere irreversibili. Soltanto gli specialisti della comunicazione dispongono degli strumenti per prevenire e contenere un emergenza di questo tipo. Descrizione sintetica della Convenzione: La copertura fornita da JOB RISK PROTECTION è basata su un ampia clausola all risk ed è prestata in relazione ad atti illeciti, reali o presunti, inerenti al rapporto di lavoro subordinato, quali: discriminazione, molestie, mobbing, calunnia illegittima risoluzione del rapporto di lavoro o licenziamento illegittimo mancanza nel garantire trattamenti od opportunità che rispettino il principio di equità ritorsione illecito provvedimento disciplinare privazione di opportunità di carriera mancata promozione, demansionamento o cambiamento della situazione professionale illegittima valutazione del dipendente mancanza nel garantire il ruolo o nell impartire una formazione professionale modelli di gestione delle risorse umane invasione o violazione della privacy illecito rilascio di informazioni personali induzione di uno stato di sofferenza psicologica; e ogni altro illecito inerente al rapporto di lavoro. OGGETTO: Pagina 2 di

3 JOB RISK PROTECTION offre agli assicurati una vasta gamma di servizi oltre al rimborso dei costi sostenuti nell affrontare emergenze che, scaturite da rapporti di lavoro subordinato, possono avere effetti potenzialmente devastanti sul piano economico e interferire pesantemente nello svolgimento della normale attività dell azienda. L obiettivo è: 1) aiutare gli assicurati a prevenire e gestire le emergenze inerenti ai rapporti di lavoro subordinato; e inoltre 2) controbilanciare gli effetti negativi che tali emergenze producono sul piano finanziario e su quello della reputazione. ASSICURATI La contraente e le sue controllate. La copertura è automaticamente estesa a qualsiasi controllata che venga acquisita o neocostituita durante il periodo di polizza, a condizione che il numero di dipendenti non superi il 2% dell organico in forza alla data di decorrenza della copertura. In tali altri casi la copertura potrà essere prestata su richiesta. Qualsiasi dipendente, amministratore e dirigente della contraente e delle sue controllate, anche nell esercizio delle rispettive funzioni di amministratori o dirigenti di Società collegate nelle quali tali persone rivestano l incarico su specifica richiesta della contraente o di qualsiasi di una delle sue controllate. Il coniuge o il partner di un dipendente, amministratore o dirigente. L esecutore testamentario o il curatore dei beni di una persona assicurata deceduta. SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Consulenti indipendenti specializzati in Crisis Communication Gli assicurati avranno accesso immediato ai servizi di consulenza di Edelman, leader mondiale nel campo delle pubbliche relazioni, nelle situazioni qui di seguito descritte: 1) a seguito di un errore, reale o presunto, commesso nell ambito di un rapporto di lavoro subordinato, Edelman appronterà ed attuerà una strategia di comunicazione per la contraente o per qualsiasi delle sue controllate al fine di evitare un danno all immagine pubblica e di limitare i disagi all interno dell azienda; 2) quando la reputazione dell assicurato sia già stata intaccata a seguito di un errore, reale o presunto, commesso nell ambito di un rapporto di lavoro, Edelman pianificherà e coordinerà una serie di attività di comunicazione al fine di ripristinare la reputazione e l'immagine dell'azienda o del singolo. Pagina 3 di

4 JOB RISK PROTECTION include, nei due casi di cui sopra, i servizi di consulenza di Edelman per un valore massimo di Euro Consulenza legale specializzata Laddove esista la possibilità che uno specifico atto commesso nell ambito di un rapporto di lavoro subordinato sia o diventi illecito, la rete internazionale di avvocati indipendenti di IUS Laboris fornirà alla contraente o alle sue controllate una consulenza legale su questioni inerenti al rapporto di lavoro grazie ad una linea telefonica dedicata attiva negli orari di ufficio. JOB RISK PROTECTION include fino a un massimo di due ore di consulenza. Esperti investigativi L entità e le sue controllate potranno avvalersi dei servizi di un esperto indipendente che indagherà e farà luce sulle circostanze di un reale o presunto atto illecito inerente al rapporto di lavoro subordinato. INDENNIZZO È previsto un indennizzo in caso di: risarcimento di danni o qualsiasi altra forma di indennizzo, anche per sofferenza psicologica o mentale; danni punitivi, esemplari o multipli, salvo quando non siano assicurabili per legge; costi di difesa e di indagine Gli assicurati possono scegliere di affidare la loro difesa all Assicuratore o, viceversa, pagare direttamente i costi di difesa sostenuti, nell'ambito di qualsiasi procedimento civile o penale, in fase di indagine, difesa, appello o accordo extragiudiziale; costi di sostituzione del dipendente Costi sostenuti per sostituire un dipendente il cui contratto di impiego sia stato legalmente risolto. Sono inclusi i costi per cacciatore di teste, consulenti di reclutamento del personale nonché i costi di qualsiasi annuncio pubblico; esborsi sostenuti per la pubblicazione della sentenza di condanna Al fine di ottemperare all'ordine giudiziale, i costi sostenuti per la pubblicazione su un quotidiano di tiratura nazionale della sentenza di condanna in capo alla Società. QUANDO VIENE PRESTATA LA COPERTURA JOB RISK PROTECTION presta la copertura per le richieste di risarcimento promosse durante il periodo di validità della polizza, ma soltanto se gli atti illeciti inerenti al rapporto di lavoro subordinato non erano noti prima della data di decorrenza della polizza. Pagina 4 di

5 ESCLUSIONI FRANCHIGIA Qualsiasi importo che la contraente o le sue controllate si siano contrattualmente impegnate a corrispondere o che avrebbero contrattualmente dovuto corrispondere in base alle disposizioni di legge applicabili qualora l atto illecito inerente al rapporto di lavoro non fosse stato posto in essere; imposte; qualsiasi danno che tragga origine da richieste di risarcimento denuncianti lesioni personali (ad eccezione della sofferenza mentale o psicologica) o danni a cose; l atto illecito nell ambito di un rapporto di lavoro subordinato che sia stato commesso intenzionalmente, fermo restando che l'esclusione si applica solamente nei confronti del soggetto che ha violato intenzionalmente la legge qualsiasi danno che tragga esclusivamente origine da un licenziamento di massa o da una ristrutturazione di carattere generale. Tale copertura potrà tuttavia essere prestata seguito specifica valutazione da parte dell assicuratore; qualsiasi perdita basata su un obbligo derivante da qualsiasi normativa sul salario minimo o legge in materia di indennità per infortuni sul lavoro e malattie professionali, indennità di invalidità, sussidi di disoccupazione o per esubero di personale, assicurazione contro la disoccupazione, prestazioni di vecchiaia, prestazioni previdenziali o altra legge o obbligo analogo (non applicabile a richieste di risarcimento per ritorsione). La franchigia è applicabile esclusivamente a richieste di risarcimento avanzate nei confronti della contraente o nei confronti delle sue società controllate. Nessuna franchigia trova applicazione nei confronti degli individui assicurati. Qui di seguito come opera la franchigia: 1) Per qualsiasi perdita correlata a ingiustificato licenziamento o ingiustificata risoluzione del contratto di lavoro: EUR.000 e 10% della retribuzione del danneggiato. Esempio: * Retribuzione di Euro = franchigia di Euro Euro.000 = Euro * Retribuzione di Euro = franchigia di Euro Euro 3.00 = Euro ) Per qualsiasi altro danno: nessuna franchigia. 3) Per qualsiasi richiesta di risarcimento avanzata nei confronti di un individuo assicurato: nessuna franchigia La franchigia di cui alla lettera a) è modulabile in termini incrementativi con conseguente riduzione di premio di polizza. Pagina di

DUAL Corporate Protection

DUAL Corporate Protection PROPOSTA DI ASCURAZIONE Polizza di responsabilità civile per la Società e il suo Management. DI COSA TRATTA E una polizza di responsabilità civile che tutela la Societa' Contraente, le sue Controllate

Dettagli

OGGETTO: Responsabilità civile professionale e tutela legale dell Avvocato.

OGGETTO: Responsabilità civile professionale e tutela legale dell Avvocato. Spettabile Consiglio dell Ordine degli Avvocati della Provincia di Trapani OGGETTO: Responsabilità civile professionale e tutela legale dell Avvocato. Desideriamo informarvi, che la scrivente società di

Dettagli

DUAL Corporate Protection

DUAL Corporate Protection DUAL Corporate Protection Nuovi prodotti Management Liability La DUAL nostra Corporate offerta Protection DUAL Corporate Protection è la nuova polizza di RC che tutela: la Società Contraente, le sue Controllate

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RC AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRIGENTI. del Gruppo VERITAS

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RC AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRIGENTI. del Gruppo VERITAS POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RC AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRIGENTI del Gruppo VERITAS 1. Contraente: V.E.R.I.T.A.S. S.p.A. Codice Fiscale o Partita IVA: 03341820276 Sede: Sestiere Santa Croce, 489 30135

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 8 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Codice Etico Pag. 2 di 8 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 FINALITA, CONTENUTI

Dettagli

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno.

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. 4. I rapporti con i Dipendenti e con i Collaboratori.

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

WHISTLEBLOWING POLICY DI STP BARI Procedura per le segnalazioni d illeciti e irregolarità

WHISTLEBLOWING POLICY DI STP BARI Procedura per le segnalazioni d illeciti e irregolarità WHISTLEBLOWING POLICY DI STP BARI Procedura per le segnalazioni d illeciti e irregolarità 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA DA ADOTTARE NELLA LOTTA CONTRO LE MOLESTIE SESSUALI

CODICE DI CONDOTTA DA ADOTTARE NELLA LOTTA CONTRO LE MOLESTIE SESSUALI Allegato b) DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE RISORSE UMANE ALLEGATO ALLA CIRCOLARE N. 8/2005 CODICE DI CONDOTTA DA ADOTTARE NELLA LOTTA CONTRO LE MOLESTIE SESSUALI PREAMBOLO L'INAIL, forte di una

Dettagli

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA WHISTLEBLOWING POLICY

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA WHISTLEBLOWING POLICY PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA OGGETTO E SCOPO Oggetto della presente procedura è la segnalazione da parte dei dipendenti dell'azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi di illeciti

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE RIFERITO AL PERSONALE DIRIGENTE

CODICE DISCIPLINARE RIFERITO AL PERSONALE DIRIGENTE PUBBLICATO IN DATA 19 MAGGIO 2010 IN VIGORE DAL 3 GIUGNO 2010 CODICE DISCIPLINARE RIFERITO AL PERSONALE DIRIGENTE Art. 8 CCNL Integrativo del CCNL 17 ottobre 2008, sottoscritto in data 6 maggio 2010 1.

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE Effetti s.r.l.

CODICE DISCIPLINARE Effetti s.r.l. CODICE DISCIPLINARE Effetti s.r.l. Approvato all unanimità dagli Amministratori con decisione del 21 aprile 2009 SOMMARIO Art. 1 PREMESSA Art. 2 ILLECITI DISCIPLINARI E CRITERI SANZIONATORI Art. 3 LAVORATORI

Dettagli

CODICE SANZIONATORIO. Allegato 3 al Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del decreto legislativo 8 Giugno 2001 n 231

CODICE SANZIONATORIO. Allegato 3 al Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del decreto legislativo 8 Giugno 2001 n 231 Pag. 1 a 8 CODICE SANZIONATORIO Allegato 3 al Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del decreto legislativo 8 Giugno 2001 n 231 In vigore dal: 30/04/2014 Precedenti versioni: PRIMA EMISSIONE

Dettagli

ALLEGATO 7 Polizza assicurativa

ALLEGATO 7 Polizza assicurativa ALLEGATO 7 Polizza assicurativa allegato_7.doc Pag. 1/5 ALLEGATO 7 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Responsabilità civile terzi, prodotti, servizi e forniture Oggetto dell assicurazione Assicurati sono l Assuntore

Dettagli

ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Allegato 8 Condizioni di assicurazione Pag. 1 di 5 ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Responsabilità civile terzi, prodotti, servizi e forniture Oggetto dell

Dettagli

Contratto per i Certified Software Advisor di Microsoft Dynamics

Contratto per i Certified Software Advisor di Microsoft Dynamics Contratto per i Certified Software Advisor di Microsoft Dynamics Facendo clic sul pulsante Accetto, la Società accetta di essere vincolata dal presente Contratto per i Certified Software Advisor (CSA)

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY)

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY) Allegato alla Deliberazione n 687 del 22.07.2015 PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY) 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI IN MATERIA TRIBUTARIA PARERE N. 12 DEL 27.03.2012. Risarcimento danni per il dipendente IL QUESITO

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI IN MATERIA TRIBUTARIA PARERE N. 12 DEL 27.03.2012. Risarcimento danni per il dipendente IL QUESITO FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI IN MATERIA TRIBUTARIA PARERE N. 12 DEL 27.03.2012 Risarcimento danni per il dipendente IL QUESITO Quale è il trattamento fiscale delle somme riconosciute

Dettagli

Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità (whistleblowing)

Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità (whistleblowing) Procedura per la segnalazione di illeciti e irregolarità (whistleblowing) 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha inserito un nuovo

Dettagli

Codice disciplinare dirigenti

Codice disciplinare dirigenti Codice disciplinare dirigenti A. Norme di carattere generale 1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della mancanza, sono fissati i seguenti

Dettagli

Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud. PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali

Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud. PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali Rischi, sicurezza, analisi legale del passaggio al cloud PARTE 4: Protezione, diritti, e obblighi legali PARTE 4 SOMMARIO 1. Specificazione del contesto internazionale 2. Oltre gli accordi di protezione

Dettagli

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni LA UIL FPL HA MESSO IN ATTO UNA TUTELA ASSICURATIVA COMPLESSIVA PER I PROPRI ISCRITTI Questa soluzione è stata realizzata per far fronte alle crescenti sollecitazioni, in particolar modo dalle Aziende

Dettagli

I termini presenti in grassetto assumono il significato delle definizioni presenti nel contratto di Polizza.

I termini presenti in grassetto assumono il significato delle definizioni presenti nel contratto di Polizza. QUESTA POLIZZA, SOGGETTA AI SUOI TERMINI E CONDIZIONI, SI APPLICA SOLO AD OGNI SINISTRO PER LA PRIMA VOLTA AVANZATO NEI CONFRONTI DEGLI ASSICURATI DURANTE IL PERIODO DI POLIZZA. NESSUNA COPERTURA SI APPLICA

Dettagli

DIRITTI DEL LAVORATORE

DIRITTI DEL LAVORATORE DIRITTI DEL LAVORATORE LA RETRIBUZIONE; IL DIRITTO ALLA SALUTE; LE NORME DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO; LE FERIE E I RIPOSI; IL DIVIETO DI LICENZIAMENTO PER MATERNITÀ O PER MATRIMONIO; IL PRINCIPIO

Dettagli

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto:

linea SOLUTIO Protection Medici SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: linea SOLUTIO SCHEDA PRODOTTO Nome del prodotto: Protection Medici Tipologia di prodotto: Protection Medici è un prodotto assicurativo a contraenza collettiva e individuale dedicato al libero professionista

Dettagli

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ CONTESTO NORMATIVO La presente procedura disciplina le modalità di segnalazione degli illeciti nell ambito delle attività di prevenzione della corruzione

Dettagli

WHISTLEBLOWING POLICY

WHISTLEBLOWING POLICY WHISTLEBLOWING POLICY Allegato C Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha

Dettagli

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012

sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 sistema disciplinare Modello 231/01 di Organizzazione Gestione e Controllo Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29/02/2012 1 Indice Introduzione... 3 Sistema disciplinare... 3 2 Introduzione

Dettagli

Meda 26-27 novembre 2014. Gruppo Poltrona Frau. Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti

Meda 26-27 novembre 2014. Gruppo Poltrona Frau. Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti Meda 26-27 novembre 2014 Gruppo Poltrona Frau Il Decreto Legislativo 231/2001: la Responsabilità amministrativa degli Enti Agenda Prima parte Il D.Lgs. n. 231/2001 1. La norma 2. Le misure sanzionatorie

Dettagli

Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro

Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro Rivalsa per Colpa Grave dell Ente e/o del Datore di Lavoro IN TESSERA A favore: Iscritti UIL FPL. (esclusi Medici e Veterinari sia Dirigenti che Convenzionati ) Garanzia: tiene indenne l iscritto di quanto

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Allegato 3 Condizioni di Assicurazione Pag. 1 di 5 ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE TERZI, PRODOTTI, SERVIZI E FORNITURE Oggetto dell

Dettagli

Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro

Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro Circolare n. 9/09 del 28.settembre.2009* Mobbing e tutela delle condizioni di lavoro Mobbing nei luoghi di lavoro Nozione. Con l espressione mobbing si intende la sequenza di atti o comportamenti posti

Dettagli

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa a cura dell Avv. Elio Garibaldi 1 RECENTI ORIENTAMENTI DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI IN ARGOMENTO DI RESPONSABILITA SANITARIA Responsabilità contrattuale

Dettagli

ALLEGATO 7 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

ALLEGATO 7 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ALLEGATO 7 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Allegato 7 Condizioni di Assicurazione Pag 1 di 5 ALLEGATO 7 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE TERZI OGGETTO DELL ASSICURAZIONE Premesso che Assicurati

Dettagli

SEMINARIO: LA RESPONSABILITA' DEI DIPENDENTI DEL SETTORE DEL CREDITO NELL'ESERCIZIO DELLE LORO FUNZIONI

SEMINARIO: LA RESPONSABILITA' DEI DIPENDENTI DEL SETTORE DEL CREDITO NELL'ESERCIZIO DELLE LORO FUNZIONI SEMINARIO: LA RESPONSABILITA' DEI DIPENDENTI DEL SETTORE DEL CREDITO NELL'ESERCIZIO DELLE LORO FUNZIONI 1 responsabilità e diligenza del dipendente il lavoratore dipendente può incorrere in: responsabilità

Dettagli

DUAL Business Protection

DUAL Business Protection D&O LINE PROPOSTA DI ASCURAZIONE DUAL Business Protection Polizza di responsabilità civile per Amministratori, Dirigenti e Sindaci di Società. Include coperture di RC patrimoniale per la Società. DI COSA

Dettagli

INDICE ANALITICO-ALFABETICO DELLA GIURISPRUDENZA

INDICE ANALITICO-ALFABETICO DELLA GIURISPRUDENZA INDICE ANALITICO-ALFABETICO DELLA GIURISPRUDENZA B BANCA Banca di credito cooperativo - Diritto di recesso - Determinazione del valore delle azioni - Decorrenza degli interessi - 33. Banca di credito cooperativo

Dettagli

Art. 8 CCNL 06/05/2010 INTEGRATIVO DEL CCNL 17/10/2008 CODICE DISCIPLINARE

Art. 8 CCNL 06/05/2010 INTEGRATIVO DEL CCNL 17/10/2008 CODICE DISCIPLINARE Art. 8 CCNL 06/05/2010 INTEGRATIVO DEL CCNL 17/10/2008 CODICE DISCIPLINARE 1. Le Aziende sono tenute al rispetto dei principi di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A.

CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. CONDIZIONI GENERALI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE A.N.U.S.C.A. Art. 1 Oggetto dell Assicurazione La Società si obbliga a tenere indenne gli Assicurati,associati di A.N.U.S.C.A., di quanto questi sia tenuti

Dettagli

DUAL Business Protection

DUAL Business Protection Aggiornamento valido dal 1 ottobre 2011 Milano, settembre 2011 Ricordiamo che DUAL Business Protection è la polizza di RC per gli Amministratori, i Dirigenti, i Sindaci di Società che include garanzie

Dettagli

PROCEDURA PER LE SEGNALAZIONI DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ (WHISTLEBLOWING)

PROCEDURA PER LE SEGNALAZIONI DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ (WHISTLEBLOWING) PROCEDURA PER LE SEGNALAZIONI DI ILLECITI E IRREGOLARITÀ (WHISTLEBLOWING) 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge n. 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha inserito un

Dettagli

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA' WHISTLEBLOWING POLICY

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA' WHISTLEBLOWING POLICY Pag. 1 di 7 SOMMARIO: 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità 4. Definizioni e abbreviazioni 5. Documenti di Riferimento 6. Moduli e documenti di registrazione 7. Modalità operative

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Capitolato LOTTO 2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI DURATA DELL APPALTO L appalto ha la durata di 3

Dettagli

R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI

R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI R.C. PATRIMONIALE CONSULENTI E QUADRI DIRETTIVI 1. OGGETTO DELL ASSICURAZIONE GARANZIA PERDITE PATRIMONIALI La Società si obbliga a tenere indenni gli Assicurati di quanto questi siano tenuti a pagare

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

Retroattività: illimitata Per la Spett.le Tecnofin Trentina Spa la Retroattività deve intendersi limitata al 31 ottobre 2013.

Retroattività: illimitata Per la Spett.le Tecnofin Trentina Spa la Retroattività deve intendersi limitata al 31 ottobre 2013. ALLEGATO E2 CAPITOLATO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA CIVILE DI AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRIGENTI DI CASSA DEL TRENTINO S.P.A. PRESTATA IN FORMA CLAIMS MADE Articolo 1. CONTRAENTE E INDIRIZZO

Dettagli

VADEMECUM PER LE DELEGATE E I DELEGATI

VADEMECUM PER LE DELEGATE E I DELEGATI 1 VADEMECUM PER LE DELEGATE E I DELEGATI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI La procedura com è stabilito dai contratti collettivi di lavoro e dall articolo 7 della L.300/70 il lavoratore ha cinque giorni di calendario

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE D/903/71 Ed. Nov. 2009

CODICE DISCIPLINARE D/903/71 Ed. Nov. 2009 L art. 69 del D.Lgs. 150/09, modificativo del D.Lgs. 165/01, ha apportato ulteriori modifiche in materia disciplinare. Le norme del Codice disciplinare sotto riportato sono applicate solo se risultano

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEGLI AMMINISTRATORI E DELLA SOCIETÀ CLAIMS MADE

POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEGLI AMMINISTRATORI E DELLA SOCIETÀ CLAIMS MADE POLIZZA DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEGLI AMMINISTRATORI E DELLA SOCIETÀ CLAIMS MADE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile degli Amministratori e della Società La copertura

Dettagli

CONVENZIONE ASSICURATIVA

CONVENZIONE ASSICURATIVA CONVENZIONE ASSICURATIVA Pagina lasciata volutamente bianca Premesso che: AGICONSUL Associazione Giuristi e Consulenti Legali ha conferito l incarico al broker assicurativo LETTERA INSURANCE BROKER S.r.l.

Dettagli

CONOSCERE IL MOBBING 17 DICEMBRE 2012

CONOSCERE IL MOBBING 17 DICEMBRE 2012 CONOSCERE IL MOBBING 17 DICEMBRE 2012 APPROFONDIMENTI LEGISLATIVI E GIURISPRUDENZIALI A cura di Francesca Carpentieri Avvocato esperto di diritto del lavoro E-mail: francescatieri@yahoo.com Definizione

Dettagli

Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità

Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità CITTA DI CASTENASO Provincia di Bologna Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione)

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE. OGGETTO: procedura di segnalazione degli illeciti da parte del dipendente (cd. Whistleblower)

IL SEGRETARIO GENERALE. OGGETTO: procedura di segnalazione degli illeciti da parte del dipendente (cd. Whistleblower) IL SEGRETARIO GENERALE a tutto il personale dipendente p.c. Presidente della Provincia OGGETTO: procedura di segnalazione degli illeciti da parte del dipendente (cd. Whistleblower) L art. 1, comma 51,

Dettagli

PROCEDURA TUTELA DEL DIPENDENTE Che denuncia illeciti WHISTLEBLOWER- l informatore (NOVEMBRE 2014)

PROCEDURA TUTELA DEL DIPENDENTE Che denuncia illeciti WHISTLEBLOWER- l informatore (NOVEMBRE 2014) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE LIGURIA Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Dipartimento di Prevenzione S.C. Attività giuridico- amministrative del Dipartimento di Prevenzione e Trasparenza dei

Dettagli

FONDAZIONE PIEMONTESE PER LA RICERCA SUL CANCRO - ONLUS. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs.

FONDAZIONE PIEMONTESE PER LA RICERCA SUL CANCRO - ONLUS. Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. FONDAZIONE PIEMONTESE PER LA RICERCA SUL CANCRO - ONLUS Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. 231/2001 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D. LGS.

Dettagli

MASTERPLUS DIRECTORS AND OFFICERS LIABILITY

MASTERPLUS DIRECTORS AND OFFICERS LIABILITY MASTERPLUS DIRECTORS AND OFFICERS LIABILITY La polizza di responsabilità civile degli amministratori, sindaci e direttori generali di società non quotate ed enti senza scopo di lucro LE SCELTE GESTIONALI

Dettagli

WHISTLEBLOWING POLICY Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità

WHISTLEBLOWING POLICY Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità WHISTLEBLOWING POLICY Procedura per le segnalazioni di illeciti e irregolarità 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione) ha inserito

Dettagli

PROTOCOLLO. Revisione 00. 1 settembre 2015. Pagine 1 di 6. REVISIONE REDAZIONE VERIFICA e CONTROLLO APPROVAZIONE. Data della revisione

PROTOCOLLO. Revisione 00. 1 settembre 2015. Pagine 1 di 6. REVISIONE REDAZIONE VERIFICA e CONTROLLO APPROVAZIONE. Data della revisione Pagine 1 di 6 PER LA SEGNALAZIONE DI ILLECITI E IRREGOLARITA (WHISTLEBLOWING) REVISIONE REDAZIONE VERIFICA e CONTROLLO APPROVAZIONE Data della revisione Causale della revisione RAQ Bolgia Cristina RPC

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MIGLIOLI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MIGLIOLI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3469 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MIGLIOLI Disposizioni per il contrasto della violenza fisica e della persecuzione psicologica

Dettagli

Polizza di Tutela Legale verso per la copertura delle spese legali nel procedimento Amministrativo, Amministrativo Contabile, Penale e Civile

Polizza di Tutela Legale verso per la copertura delle spese legali nel procedimento Amministrativo, Amministrativo Contabile, Penale e Civile Polizza di Tutela Legale verso per la copertura delle spese legali nel procedimento Amministrativo, Amministrativo Contabile, Penale e Civile Segmento Affinity Premessa- Patrocinio Legale dell Ente (Art.

Dettagli

CAPO II RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE

CAPO II RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA E DELLA DIRIGENZA SANITARIA, PROFESSIONALE, TECNICA E AMMINISTRATIVA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CONTRATTO INTEGRATIVO

Dettagli

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l.

CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. CODICE ETICO DI OPEN SERVICE S.r.l. INDICE Soggetti destinatari (art. 1) Oggetto (art. 2) Comportamento della Società (art. 3) Principi base nel comportamento (art. 4) 4.1 Responsabilità 4.2 Utilizzo dei

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.9 del 18.04.2012. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI (artt. 13 e 14)

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.9 del 18.04.2012. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI (artt. 13 e 14) Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.9 del 18.04.2012 LICENZIAMENTI INDIVIDUALI (artt. 13 e 14) ART. 13 Modifiche alla legge 15 luglio 1966, n. 604 Forma e procedure del licenziamento

Dettagli

D&O POLIZZA DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE DI AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRETTORI GENERALI

D&O POLIZZA DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE DI AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRETTORI GENERALI D&O POLIZZA DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE DI AMMINISTRATORI, SINDACI E DIRETTORI GENERALI DEFINIZIONI Le seguenti definizioni avranno lo stesso significato in tutta la polizza sia se espresse

Dettagli

D&O - Director & Officials Policy

D&O - Director & Officials Policy D&O - Director & Officials Policy Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile degli Amministratori e di altri Esponenti Aziendali (Compagnia) Terbroker S.r.l. Corso Cerulli, 59 64100 Teramo Tel.

Dettagli

generalità 2 importanza del miglioramento continuo 2 Impegno professionale 2 Rispetto delle persone 2 Integrità 2 Lealtà 3 Partecipazione 3

generalità 2 importanza del miglioramento continuo 2 Impegno professionale 2 Rispetto delle persone 2 Integrità 2 Lealtà 3 Partecipazione 3 Codice etico Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione articolo 25-septies e articolo 25 undecies del D.Lgs. 231/01 20/01/2012 Approvato dal Consiglio di Amministrazione SOMMARIO generalità

Dettagli

CODICE DISCIPLINARE. Art. 48 AMMONIZIONI SCRITTE, MULTE E SOSPENSIONI

CODICE DISCIPLINARE. Art. 48 AMMONIZIONI SCRITTE, MULTE E SOSPENSIONI Pag. 1 di 5 Con la presente si informa il lavoratore su alcuni aspetti tratti dal contratto collettivo nazionale di categoria: Art. 47 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI L inosservanza, da parte del lavoratore,

Dettagli

Il ruolo dello psicologo nel processo del lavoro

Il ruolo dello psicologo nel processo del lavoro Il ruolo dello psicologo nel processo del lavoro 1. Rapporto di lavoro ed implicazioni di carattere psicologico. 2. Prescrizioni legali in tema di tutela della personalità del lavoratore e tipologie di

Dettagli

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity

Università, Istituti Scolastici Pubblici e Scuole Pubbliche in genere. Segmento Affinity Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed AmministrativoContabile n. CRB038AON39 Università, Istituti Scolastici Pubblici e

Dettagli

Polizza di Assicurazione per la RESPONSABILITÀ CIVILE DEI COMPONENTI DI ORGANISMO DI VIGILANZA EX D.LGS. 231/2001 N. BLUE020003.

Polizza di Assicurazione per la RESPONSABILITÀ CIVILE DEI COMPONENTI DI ORGANISMO DI VIGILANZA EX D.LGS. 231/2001 N. BLUE020003. Polizza di Assicurazione per la RESPONSABILITÀ CIVILE DEI COMPONENTI DI ORGANISMO DI VIGILANZA EX D.LGS. 231/2001 N. BLUE020003 AON / mod. 91/1 Guida Operativa Sommario Informazioni sulla Polizza... 3

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE DELL AVVOCATO

RESPONSABILITÀ CIVILE DELL AVVOCATO PROPOSTA DI ASCURAZIONE PER LA RESPONSABILITÀ CIVILE DELL AVVOCATO 1 - DATI DEL PROPONENTE Cognome e nome Iscrizione all Albo Numero Data Indirizzo di residenza Ubicazione dello studio Indirizzo di corrispondenza

Dettagli

Art. 1. Dal minimo della censura scritta fino alla multa di importo da 200,00 a 500,00 (art. 8, comma 4, del CCNL 6/5/2010)

Art. 1. Dal minimo della censura scritta fino alla multa di importo da 200,00 a 500,00 (art. 8, comma 4, del CCNL 6/5/2010) NUOVO CODICE DISCIPLINARE PER IL PERSONALE DELLA DIRIGENZA DIRIGENZA MEDICA - VETERINARIA E DELLA DIRIGENZA SANITARIA, PROFESSIONALE, TECNICA ED AMMINISTRATIVA COORDINATO CON IL D.LGS. 27/10/2009 N. 150

Dettagli

Vademecum per le delegate e i delegati

Vademecum per le delegate e i delegati Vademecum per le delegate e i delegati CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE DI ROMA E PROVINCIA 00185- ROMA Via Cavour, 101 - tel. 0648029250 fax 064828857 00175 ROMA Via Ponzio Cominio, 56 tel.0676968412 fax

Dettagli

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 INTRODUZIONE... 2 1.1. Il Codice Etico di Porto Antico di Genova S.p.A.... 2 1.2 Destinatari del Codice Etico...

Dettagli

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA UIL-SCUOLA -UDINE SEGRETERIA PROVINCIALE Via G. Chinotto, 3 331OO UDINE Telefax O432 / 509783 - Sito web: POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA Quanto di seguito espresso costituisce un sunto delle condizioni

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO

OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO CENTRO ANTIMOBBING PADOVA Associazione per l orientamento della vittima di mobbing o altro disagio nell ambiente di lavoro OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO per AZIENDE IMPRESE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Dettagli

LA SURROGA DELL ASSICURATORE

LA SURROGA DELL ASSICURATORE LA SURROGA DELL ASSICURATORE L ASSICURATORE CHE HA PAGATO L INDENNITÀ È SURROGATO, FINO ALLA CONCORRENZA DELL AMMONTARE DI ESSA NEI DIRITTI DELL ASSICURATO VERSO I TERZI RESPONSABILI. (Art. 1916 C.C.)

Dettagli

ORGANISMO DI VIGILANZA

ORGANISMO DI VIGILANZA ALLEGATO 3 ORGANISMO DI VIGILANZA 12 1. Il decreto 231/01 e l istituzione dell OdV Come noto il Decreto 231/01 ha introdotto una nuova forma di responsabilità delle persone giuridiche per alcuni tipi di

Dettagli

POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING)

POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING) POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING) INDICE 1. Premessa 2. Scopo e ambito di applicazione 3. Definizioni 4. Riferimenti normativi 5. Governo della policy 6. Segnalazioni relative a presunte violazioni

Dettagli

Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro

Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro C 14 a p i t o l o Forme di estinzione individuale del rapporto di lavoro 1 I principi generali dei licenziamenti individuali Il licenziamento è considerato legittimo soltanto quando sussistono alcune

Dettagli

Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela

Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela Protocollo operativo per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite da parte del dipendente dell Asl di Bergamo e relative forme di tutela Art. 1 Finalità, oggetto e natura dell istituto 1) L

Dettagli

Il presente regolamento individua e disciplina le procedure per la gestione del personale alle dipendenze del VIVI CISVOL - CSV VIBO VALENTIA

Il presente regolamento individua e disciplina le procedure per la gestione del personale alle dipendenze del VIVI CISVOL - CSV VIBO VALENTIA CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Approvato dal comitato direttivo nella seduta del 15 Marzo 2012 1 Il presente regolamento

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE PER LA PREVENZIONE DELLE MOLESTIE SESSUALI E MORALI

CODICE DI CONDOTTA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE PER LA PREVENZIONE DELLE MOLESTIE SESSUALI E MORALI CODICE DI CONDOTTA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE PER LA PREVENZIONE DELLE MOLESTIE SESSUALI E MORALI Articolo1 Finalità L¹Università degli studi del Molise per tutelare la dignità delle donne

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile...

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile... Inviare il modulo compilato, datato e sottoscritto a: email:assicurazioni@uilfpl.it oppure fax: 06-86508234 CONVENZIONE ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE COLPA GRAVE PER IL PERSONALE OSTETRICO

Dettagli

PROFESSIONI TECNICHE. Responsabilità Civile Professionale. Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. . Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin

PROFESSIONI TECNICHE. Responsabilità Civile Professionale. Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. . Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin PROFESSIONI TECNICHE Responsabilità Civile Professionale. Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. La professione tecnica La rilevanza della tutela assicurativa

Dettagli

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5 Sommario PREMESSA... 2 CAPO I... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Ambito di applicazione e Destinatari 3 Art. 2 - Principi generali... 3 Art. 3 - Comunicazione... 3 Art. 4 - Responsabilità... 3 Art.

Dettagli

MASTERPRO POLIZZA RC PROFESSIONALE

MASTERPRO POLIZZA RC PROFESSIONALE MASTERPRO POLIZZA RC PROFESSIONALE L ATTIVITA PROFESSIONALE E I RISCHI CONNESSI Nell odierno scenario competitivo, le società e i liberi professionisti sono alla ricerca di grandi opportunità ma devono

Dettagli

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto POLIZZA NAUTICA per l assicurazione di unità da diporto Condizioni di Assicurazione Sommario 1 Definizioni 2 Condizioni Generali di Assicurazione valide per tutte le garanzie 3 Garanzie: Responsabilità

Dettagli

RC Terzi / Colpa Grave

RC Terzi / Colpa Grave RC Terzi / Colpa Grave IN TESSERA iscritti UIL FPL (esclusi medici e dirigenti) Garanzia: tiene indenne l iscritto di quanto sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile, per danni involontariamente

Dettagli

Capitolato speciale dell assicurazione RESPONSABILITA CIVILE AMMINISTRATORI, SINDACI, DIRIGENTI (D&O)

Capitolato speciale dell assicurazione RESPONSABILITA CIVILE AMMINISTRATORI, SINDACI, DIRIGENTI (D&O) Capitolato speciale dell assicurazione RESPONSABILITA CIVILE AMMINISTRATORI, SINDACI, DIRIGENTI (D&O) Decorrenza ore 24.00 del 30/06/2014 Scadenza ore 24.00 del 31/12/2016 DEFINIZIONI: AMMINISTRATORE Qualsiasi

Dettagli

Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n.

Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n. Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n. 165/01 INDICE PREMESSA PAG. 1 1. Tutela del segnalante PAG. 2 1.1

Dettagli