Consultazione pubblica della Commissione Europea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consultazione pubblica della Commissione Europea"

Transcript

1 Consultazione pubblica della Commissione Europea Revisione degli schemi speciali previsti per le piccole imprese all interno della Direttiva 2006/112/CE del Consiglio sul sistema comune dell Unione Gruppo PMI La Camera di commercio di Torino ed Unioncamere Piemonte, nell ambito delle attività della rete comunitaria Enterprise Europe Network di cui fanno parte in qualità di Consorzio ALPS, promuovono la partecipazione delle imprese piemontesi alla presente consultazione della Commissione europea. Il questionario oggetto della consultazione è rivolto alle microimprese con un fatturato preferibilmente non superiore ai Euro ma la partecipazione delle PMI è ugualmente incoraggiata. Il presente questionario rappresenta per la vostra impresa un opportunità di contribuire concretamente alla elaborazione dei provvedimenti collegati alla futura iniziativa legislativa europea sul trattamento IVA delle piccole imprese. L obiettivo della presente consultazione è quello di raccogliere informazioni su come le piccole e medie imprese percepiscano il funzionamento degli schemi speciali previsti nella VAT Directive 1 e su come un miglioramento degli stessi possa essere raggiunto. La presente consultazione si colloca all interno di un più ampio progetto di revisione della legislazione esistente in materia. Sulla base delle conclusioni emerse da tale studio, nuove misure legislative saranno probabilmente adottate. La proposta della Commissione al riguardo verrà verosimilmente presentata entro la fine del Gli articoli 281 e 292 della VAT Directive introducono speciali schemi di tassazione per le piccole imprese: tali schemi si vanno ad inserire nel quadro delle preesistenti misure semplificate per l imposizione e la riscossione dell IVA, andandosi anche ad imporre sulle procedure di esenzione e di riduzione decrescente già in vigore. Dopo essere rimaste in vigore per 1 DIRETTIVA 2006/112/CE DEL CONSIGLIO del 28 novembre 2006 relativa al sistema comune d imposta sul valore aggiunto p.1.

2 all incirca 40 anni, tali misure sono quindi soggette oggi ad un processo di revisione e modernizzazione. Come precedentemente annunciato nella Comunicazione sul potenziamento del Mercato Unico 2, la Commissione si trova attualmente impegnata nell elaborazione di un ampio pacchetto di semplificazione. Tramite tale pacchetto, la Commissione intende ridurre gli oneri amministrativi gravanti sulle PMI in modo da incentivarne la crescita e creare un ambiente favorevole al commercio transfrontaliero. Il presente studio analizzerà sia le misure relative all esenzione dell IVA, sia quelle riguardanti possibili semplificazioni degli obblighi IVA. La presente ricerca si sviluppa a partire da dati che sono il risultato di uno studio effettuato da un consulente esterno. Il presente questionario è stato concepito dalla Commissione come parte integrante di tale studio, al fine di confermare i suoi risultati e raccogliere dati qualitativi direttamente dagli stakeholders. I dati racconti verranno analizzati anonimamente e trattati a livello aggregato, per essere poi conservati per ulteriori studi futuri (si garantisce l assenza di ogni riferimento a dati o informazioni personali). MODALITA DI PARTECIPAZIONE Per partecipare alla consultazione è quindi necessario compilare ed inviare il questionario riportato nel presente documento entro il 28 Giugno a: Per le imprese di Torino e provincia: ALPS Enterprise Europe Network Camera di commercio di Torino Via San Francesco da Paola, Torino Tel /341, Per le imprese delle altre province piemontesi: ALPS Enterprise Europe Network Unioncamere Piemonte Via Cavour, Torino tel COM (2015) 550, COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI: Migliorare il mercato unico: maggiori opportunità per i cittadini e per le imprese.

3 QUESTIONARIO 1. Dimensioni della vostra impresa: Impresa individuale Microimpresa (1-9 dipendenti) Piccola impresa (10-49 dipendenti) Media impresa ( dipendenti) Altro 2. Principale attività della vostra impresa: Vendita di merci Vendita di servizi elettronici Vendita di altri servizi Se la risposta è "altri servizi", specificare:.. 3. Qual è stato approssimativamente il fatturato annuo della vostra impresa nell'ultimo esercizio finanziario? Fasce Superiore a EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR n ha superato i EUR n so 4. Le attività commerciali della vostra impresa includono vendite sui seguenti mercati? Selezionare tutte le caselle corrispondenti. Mercato nazionale Mercati di altri paesi dell'ue Mercati esterni all'ue

4 5. Se la vostra impresa non vende merci e/o servizi al di fuori del proprio mercato nazionale, è perché: n è interessata Gli obblighi in materia di IVA sono troppo complicati Rispettare gli obblighi in materia di IVA è troppo costoso Altro Se la risposta è "altro", specificare:.. 6. Dovete adempiere ai seguenti obblighi in materia di IVA? Registrazione IVA nazionale Mini sportello unico per la registrazione IVA Registrazione IVA in un altro paese dell'ue Dichiarazioni IVA Elenchi riepilogativi IVA (elenchi vendite nell'ue) Elenchi acquisti Tenuta dei registri (compresi i registri IVA) Fatturazione Pagamento dell'iva 7. Dovete adempiere ad altri obblighi in materia di IVA non compresi nel precedente elenco? Specificare.

5 8. Se non fosse per gli obblighi in materia di IVA, quali delle seguenti attività potreste svolgere in maniera semplificata, o ignorare? Tenuta dei registri Fatturazione Altre (cfr. risposta alla domanda 7) 9. Vi servite dell'aiuto di informazioni o altri servizi forniti dalla vostra amministrazione fiscale per adempiere agli obblighi in materia di IVA? Selezionare tutte le caselle corrispondenti. Servizi personalizzati offerti dagli uffici dell'amministrazione fiscale Servizi online Altro Se la risposta è "altro", specificare: Quanto ritenete utili per la vostra impresa i servizi di informazione offerti dalla vostra amministrazione fiscale? (Selezionare una sola risposta) Molto utili Abbastanza utili Né utili né inutili n molto utili Per niente utili n so 11. Quali sono i cinque obblighi in materia di IVA più gravosi da rispettare? Classificare i cinque obblighi dal più gravoso (1) al meno gravoso (5). Registrazione IVA nazionale Classifica

6 Mini sportello unico per la registrazione IVA Registrazione IVA in un altro paese dell'ue Dichiarazioni IVA Elenchi riepilogativi IVA (elenchi vendite nell'ue) Elenchi acquisti Tenuta dei registri (compresi i registri IVA) Durata del periodo durante il quale devono essere conservati i registri Fatturazione Gestione dei pagamenti dell'iva Scadenze per i pagamenti dell'iva Frequenti modifiche della normativa in materia di IVA Complessità della normativa in materia di IVA Altro (cfr. risposta alla domanda 7) 12. Nel corso dell'ultimo esercizio finanziario avete usufruito dei servizi di un consulente esterno per ricevere consigli/aiuto per adempiere agli obblighi fiscali/di sicurezza sociale? Selezionare tutte le caselle corrispondenti. Per la sicurezza sociale/retribuzioni Per gli obblighi fiscali (IVA esclusa) Per gli obblighi in materia di IVA 13. Quante persone si occupano di obblighi in materia di IVA nella vostra impresa? Quanto tempo, in media, viene dedicato da queste persone agli obblighi in materia di IVA? Da zero a 15 minuti al giorno Da 15 a 30 minuti al giorno Da 30 minuti a un'ora al giorno Da 1 a 2 ore al giorno Più di 2 ore al giorno

7 15. Quando si è verificata la vostra ultima verifica fiscale? Negli ultimi dodici mesi Negli ultimi 3 anni Negli ultimi 5 anni Negli ultimi 10 anni Mai n so 16. Applicate una delle seguenti misure di semplificazione in materia di IVA? Franchigie / riduzioni decrescenti per le PMI Regimi forfettari per le PMI Sistemi di contabilità di cassa Elenchi riepilogativi annuali (elenchi vendite nell'ue) Periodi più lunghi per il pagamento dell'iva Procedura semplificata di comunicazione dati Detrazioni forfettarie Altro Se la risposta è "altro", specificare: Le seguenti misure di semplificazione potrebbero essere utili alla vostra impresa? Classificarle da 1 (la più utile) a 5 (meno utile). Tenuta dei registri semplificata Fatturazione semplificata Comunicazione dati ulteriormente semplificata Comunicazione dati in formato elettronico (ad es. XBRL) Periodi più lunghi per il pagamento dell'iva Sportello unico Revisione contabile nel paese d'origine Classifica

8 18. Quali altre misure di semplificazione dell'iva potrebbero essere attuate per aiutare la vostra impresa? Specificare. 19. Avete altre osservazioni? Esponetele qui di seguito. Grazie per la collaborazione.

IVA: UNA IMPOSTA EFFICIENTE?

IVA: UNA IMPOSTA EFFICIENTE? 451 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com IVA: UNA IMPOSTA EFFICIENTE? 13 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 L IVA, una imposta efficiente Ma non in Italia L efficienza «C»

Dettagli

Italian Enterprises Speaking (IES) Firma elettronica ed identificazione elettronica INTRODUZIONE

Italian Enterprises Speaking (IES) Firma elettronica ed identificazione elettronica INTRODUZIONE Italian Enterprises Speaking (IES) Firma elettronica ed identificazione elettronica INTRODUZIONE Servizi e transazioni online dovrebbero essere affidabili e di agevole utilizzo come quelli esistenti nel

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA I COMMISSIONE PERMANENTE "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI"

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA I COMMISSIONE PERMANENTE BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Atti assembleari IX LEGISLATURA Commissioni PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO ATTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA I COMMISSIONE

Dettagli

PROPOSTA DI COLLABORAZIONE PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA alla PA

PROPOSTA DI COLLABORAZIONE PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA alla PA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA alla PA BRIEF SPAZIO PROFESSIONISTA Milano, luglio 2014 1 PRESENTAZIONE DELLA DRC NETWORK BRIEF SPAZIO PROFESSIONISTA La DRC Network s.r.l. fa

Dettagli

L IVA comunitaria Temi in discussione in Europa

L IVA comunitaria Temi in discussione in Europa Fiscalità ed Unione Doganale L IVA comunitaria Temi in discussione in Europa Roberto Michieletto Commissione Europea DG TAXUD - Fiscalità ed Unione Doganale I lavori recenti e in corso Recenti Aliquote

Dettagli

Comunità Europee, Un Servizio Generale della Commissione Europea

Comunità Europee, Un Servizio Generale della Commissione Europea EUROSTAT è l Ufficio Statistico Comunità Europee, Un Servizio Generale della Commissione Europea delle E la fonte ufficiale di dati statistici armonizzati, attendibili e comparabili relativi ai 15 Stati

Dettagli

I SERVIZI DELL ENTERPRISE EUROPE NETWORK PER LE PMI IN HORIZON 2020

I SERVIZI DELL ENTERPRISE EUROPE NETWORK PER LE PMI IN HORIZON 2020 I SERVIZI DELL ENTERPRISE EUROPE NETWORK PER LE PMI IN HORIZON 2020 Ing. Paolo Guazzotti Dott.ssa Chiara Pisani Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 4 aprile 2014 La rete EEN La rete

Dettagli

1. Verso il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy, pubblicato in Gazzetta degli Enti Locali, Maggioli ed., riv. on - line, 18 novembre 2014;

1. Verso il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy, pubblicato in Gazzetta degli Enti Locali, Maggioli ed., riv. on - line, 18 novembre 2014; DIRITTO INTERNAZIONALE E COMUNITARIO 1. Verso il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy, pubblicato in Gazzetta degli Enti Locali, Maggioli ed., riv. on - line, 18 novembre 2014; 2. La tutela dei minori

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 4454 PROPOSTA DI LEGGE AL PARLAMENTO N di iniziativa del Presidente della Giunta regionale

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 4454 PROPOSTA DI LEGGE AL PARLAMENTO N di iniziativa del Presidente della Giunta regionale REGIONE LOMBARDIA X LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 4454 PROPOSTA DI LEGGE AL PARLAMENTO N. 011 di iniziativa del Presidente della Giunta regionale Istituzione di Zone Economiche Speciali (ZES) nelle

Dettagli

Domanda di pensione di vecchiaia

Domanda di pensione di vecchiaia Da inviare tramite raccomandata a/r o via e mail pec a: prestazioni@pec.cassaragionieri.it Data All Associazione Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Ragionieri e Periti commerciali

Dettagli

L autocontrollo e la possibilità di semplificazione, per ridurre i costi e migliorare la competitività. Clelia Lombardi

L autocontrollo e la possibilità di semplificazione, per ridurre i costi e migliorare la competitività. Clelia Lombardi L autocontrollo e la possibilità di semplificazione, per ridurre i costi e migliorare la competitività Clelia Lombardi Alessandria - 26 giugno 2014 OBIETTIVO DELL AUTOCONTROLLO: GARANZIA DELLA SICUREZZA

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! L impresa è la chiave per la ripersa economica! Tre fattori:! Competitività industriale! Innovazione! imprenditorialità

Dettagli

Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2017

Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2017 Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2017 TOTALE DELLE MASSE AMMINISTRATE RAGGIUNGE IL LIVELLO RECORD DI 202,9 MILIARDI, SUPERANDO PER LA PRIMA

Dettagli

Novità IVA 2013 e dichiarazione annuale

Novità IVA 2013 e dichiarazione annuale Evento formativo Novità IVA 2013 e dichiarazione annuale Lecco, 5 febbraio 2013 Pordenone, 6 febbraio 2013 Vicenza, 7 febbraio 2013 Lucca, 12 febbraio 2013 ORARIO 14.30 18.30 PROGRAMMA Comunicazione e

Dettagli

LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE

LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE LE CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE Chi Siamo L Unione regionale delle Camere di commercio del Piemonte è l associazione composta dalle Camere di commercio di Alessandria, Asti, Biella-Vercelli,

Dettagli

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE 1 (fac-simile)

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE 1 (fac-simile) QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE 1 (fac-simile) La compilazione del questionario per ogni impresa/consorzio partecipante al progetto va effettuata esclusivamente on-line ed è obbligatoria. Le risposte saranno

Dettagli

Direzione Regionale per la Lombardia. Audit doganale delle imprese

Direzione Regionale per la Lombardia. Audit doganale delle imprese Direzione Regionale per la Lombardia Audit doganale delle imprese Milano, 1 ottobre 2003 AUDIT DOGANALE DELLE IMPRESE Come nasce: La Decisione n. 210/97/CE prevede il ricorso: a tecniche di audit per la

Dettagli

IL REGIME DEI NUOVI CONTRIBUENTI MINIMI. D.L. n. 98/11, convertito nella L. n. 111/11 (cosiddetta Manovra Correttiva )

IL REGIME DEI NUOVI CONTRIBUENTI MINIMI. D.L. n. 98/11, convertito nella L. n. 111/11 (cosiddetta Manovra Correttiva ) IL REGIME DEI NUOVI CONTRIBUENTI MINIMI D.L. n. 98/11, convertito nella L. n. 111/11 (cosiddetta Manovra Correttiva ) 1 PARTE DAL 2012 IL REGIME DEI NUOVI CONTRIBUENTI MINIMI Il nuovo regime decorre dal

Dettagli

Tecnico di amministrazione del personale

Tecnico di amministrazione del personale identificativo scheda: 31006 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il tecnico di amministrazione del personale predispone e gestisce i documenti e le registrazioni previste dalla legge in materia

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 249/3 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 815/2012 DELLA COMMISSIONE del 13 settembre 2012 recante modalità d applicazione

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, Roma Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, 10-00173 Roma CONTRIBUENTI MINIMI. Possono accedere al nuovo regime dei contribuenti minimi introdotto dall

Dettagli

Circolare N. 115 del 03 Agosto 2016

Circolare N. 115 del 03 Agosto 2016 Circolare N. 115 del 03 Agosto 2016 Riduzione dei pedaggi autostradali in relazione all anno 2015: presentazione delle domande entro il 31.08.2016 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE. Determinazione nr. 459 Trieste 14/04/2016 Proposta nr. 178 Del 08/04/2016

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE. Determinazione nr. 459 Trieste 14/04/2016 Proposta nr. 178 Del 08/04/2016 AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. RISORSE UMANE Determinazione nr. 459 Trieste 14/04/2016 Proposta nr. 178 Del 08/04/2016 Oggetto: Corso "La previdenza pubblica del 2016 e il fondo PERSEO

Dettagli

INDAGINE SEMESTRALE SUL MANIFATTURIERO ARTIGIANO Consuntivo anno 2013, Previsioni anno 2014

INDAGINE SEMESTRALE SUL MANIFATTURIERO ARTIGIANO Consuntivo anno 2013, Previsioni anno 2014 INDAGINE SEMESTRALE SUL MANIFATTURIERO ARTIGIANO Consuntivo anno 2013, Previsioni anno 2014 CODICE INTERVISTATORE CATI NOME E COGNOME INTERVISTATORE CATI BUONGIORNO-BUONASERA. SONO DELL ISTITUTO DI STUDI

Dettagli

REGIONE PUGLIA Programma Operativo Puglia FESR 2007-2013 Asse VI Competitività dei sistemi produttivi e occupazione

REGIONE PUGLIA Programma Operativo Puglia FESR 2007-2013 Asse VI Competitività dei sistemi produttivi e occupazione REGIONE PUGLIA Programma Operativo Puglia FESR 2007-2013 Asse VI Competitività dei sistemi produttivi e occupazione Azione 6.3.3. Interventi di sostegno ai processi di internazionalizzazione delle P.M.I.

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DIRETTIVA DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.09.00 COM(00) 55 definitivo 00/00 (CNS) Volume I Proposta di DIRETTIVA DEL CONSIGLIO che modifica la direttiva 77/88/CEE, con riguardo alla proroga della

Dettagli

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE

OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE OTTO CAMERE DI COMMERCIO PER LO SVILUPPO DEL PIEMONTE Chi Siamo L Unione regionale delle Camere di commercio del Piemonte è l associazione composta dalle Camere di commercio di Alessandria, Asti, Biella,

Dettagli

RILEVAZIONE DEGLI ONERI AMMINISTRATIVI SOSTENUTI DALLE IMPRESE PER ADEMPIERE ALLE NORME IN MATERIA DI EDILIZIA

RILEVAZIONE DEGLI ONERI AMMINISTRATIVI SOSTENUTI DALLE IMPRESE PER ADEMPIERE ALLE NORME IN MATERIA DI EDILIZIA ALLEGATO 5 c) RILEVAZIONE DEGLI ONERI AMMINISTRATIVI SOSTENUTI DALLE IMPRESE PER ADEMPIERE ALLE NORME IN MATERIA DI EDILIZIA lett. d) punto 2 del documento approvato nella riunione del 16/4/2012 Tavolo

Dettagli

Irap, ogni impresa pugliese paga, in media, euro Il valore della produzione netta supera i 18 miliardi

Irap, ogni impresa pugliese paga, in media, euro Il valore della produzione netta supera i 18 miliardi Comunicato stampa * Prima indagine sulle dichiarazioni Irap in Puglia * Irap, ogni impresa pugliese paga, in media, 3.351 euro Il valore della produzione netta supera i 18 miliardi Bari, 07/02/2014 Il

Dettagli

Cenni sulla normativa doganale

Cenni sulla normativa doganale Cenni sulla normativa doganale Dott. Fabrizio Fantasia Torino, 17 ottobre 2013 1 Il diritto doganale Il diritto doganale è costituito da una struttura complessa di norme, comunitarie e nazionali, soggette

Dettagli

EasyWeb Gold di eni. offerta dedicata associazione pionieri e veterani eni

EasyWeb Gold di eni. offerta dedicata associazione pionieri e veterani eni EasyWeb Gold di eni offerta dedicata associazione pionieri e veterani eni agenda le caratteristiche dell offerta come aderire tempi di attivazione 2 Caratteristiche dell offerta EasyWeb Gold Il pacchetto

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO Settore INNOVAZIONE TECNOLOGICA

CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO Settore INNOVAZIONE TECNOLOGICA CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO Settore INNOVAZIONE TECNOLOGICA Settore Innovazione: chi siamo, cosa facciamo PRESENTAZIONE ATTIVITA Le aziende Innovative torinesi Portale ito2015 Innovazione & Ricerca Servizi

Dettagli

CODICE DELLA TRASPARENZA. (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015)

CODICE DELLA TRASPARENZA. (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015) CODICE DELLA TRASPARENZA (adottato dal CdA del 17 dicembre 2015) Prot. 191790 del 28/12/2015 I N D I C E 1. Premessa pag. 3 2. Destinatari pag. 3 3. Pubblicazione di documenti, informazioni e dati pag.

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Sezione A Domanda di partecipazione alla Call for Startup e dichiarazione sostitutiva di atto notorio DATI PERSONALI DEL REFERENTE Cognome Nome. nato/a a il./ / tel. e-mail DATI

Dettagli

Proposta di DECISIONE DI ESECUZIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DI ESECUZIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 29.5.2015 COM(2015) 231 final 2015/0118 (NLE) Proposta di DECISIONE DI ESECUZIONE DEL CONSIGLIO che modifica la decisione 2009/790/CE al fine di autorizzare la Polonia a

Dettagli

SERVIZI UE PER I CITTADINI

SERVIZI UE PER I CITTADINI SERVIZI UE PER I CITTADINI SERVIZI PER I CITTADINI La Tua Europa: esperti al tuo servizio La Commissione europea ha istituito il Servizio di orientamento per i cittadini, per informazioni e consigli sui

Dettagli

Come cambia l antiriciclaggio

Come cambia l antiriciclaggio La scheda di profilazione Come cambia l antiriciclaggio Iside Srl Milano 20 settembre 2013 Avv. Sabrina Galmarini - Partner Fonti Normative Direttiva 2005/60/Ce relativa alla prevenzione dell uso del sistema

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 215 DEL 29/5/2013

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 215 DEL 29/5/2013 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA VITERBO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 215 DEL 29/5/2013 OGGETTO : Attività volte all incremento della riscossione spontanea del diritto annuale

Dettagli

OBIETTIVO DEL PROGRAMMA

OBIETTIVO DEL PROGRAMMA ALLEGATO 1 Programma Regionale ai sensi dell art. 1, comma 1, dell Avviso pubblico per il cofinanziamento di programmi presentati dalle Regioni e finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche

Dettagli

E PERSONE CON DISABILITÀ. Incontro aggiornamento per aziende di vendita autoveicoli. 20 Luglio 2007, Padova Hotel Sheraton

E PERSONE CON DISABILITÀ. Incontro aggiornamento per aziende di vendita autoveicoli. 20 Luglio 2007, Padova Hotel Sheraton AGEVOLAZIONI AUTO E PERSONE CON DISABILITÀ Incontro aggiornamento per aziende di vendita autoveicoli 20 Luglio 2007, Padova Hotel Sheraton Le agevolazioni previste dal Legislatore a favore delle persone

Dettagli

In collaborazione con le Associazioni di categoria imprenditoriali della provincia di Ferrara

In collaborazione con le Associazioni di categoria imprenditoriali della provincia di Ferrara In collaborazione con le Associazioni di categoria imprenditoriali della provincia di Ferrara Lo stato della digitalizzazione in Emilia Romagna ed il confronto con Italia e paesi UE Andrea Migliari Responsabile

Dettagli

Indicazione e aggiornamento della definizione di microimpresa, piccola e media impresa ai sensi dell articolo 38, comma 3 della legge regionale 7/2000

Indicazione e aggiornamento della definizione di microimpresa, piccola e media impresa ai sensi dell articolo 38, comma 3 della legge regionale 7/2000 Indicazione e aggiornamento della definizione di microimpresa, piccola e media impresa ai sensi dell articolo 38, comma 3 della legge regionale 7/2000 Art. 1 (Finalità) 1. Ai sensi dell articolo 38, comma

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Atti non legislativi) REGOLAMENTI 11.5.2016 L 121/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) 2016/698 DELLA COMMISSIONE dell'8 aprile 2016 che rettifica il regolamento delegato (UE) 2016/341 che integra il regolamento

Dettagli

Principali opportunità per le piccole e medie imprese (PMI) nel 2016 Resoconto sondaggio - Italia. Ottobre 2016

Principali opportunità per le piccole e medie imprese (PMI) nel 2016 Resoconto sondaggio - Italia. Ottobre 2016 Principali opportunità per le piccole e medie imprese (PMI) nel 2016 - Ottobre 2016 Indice Struttura del progetto P. 3 Risultati Sintesi P. 4 Confronto anno su anno P. 5 Confronto con paesi della stessa

Dettagli

Programmazione unitaria 2014-2020. Strategia 2 Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese

Programmazione unitaria 2014-2020. Strategia 2 Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese Programmazione unitaria 2014-2020 Strategia 2 Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese Programma di intervento 3 Competitività delle imprese PROMOZONE NE MERCAT ESTER DELLE

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO II LE DISPOSIZIONI GENERALI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO, I PRINCIPI GENERALI ED IL SISTEMA DELLE VALUTAZIONI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO II LE DISPOSIZIONI GENERALI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO, I PRINCIPI GENERALI ED IL SISTEMA DELLE VALUTAZIONI Introduzione.......................................... pag. XIII CAPITOLO I LA STRUTTURA DELLA DIRETTIVA 2013/34/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA CHE RIFORMA LA REDAZIONE DEL

Dettagli

Modello 1) Fac simile domanda di partecipazione e dichiarazione unica Il sottoscritto..... nato il.. a....... in qualità di. dell impresa...... con sede legale in. via.. con sede operativa in... via...

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - Aspetti generali. Sezione Seconda - Regime IVA per le agenzie di viaggio

INDICE. Sezione Prima - Aspetti generali. Sezione Seconda - Regime IVA per le agenzie di viaggio INDICE Sezione Prima - Aspetti generali Aspetti generali... pag. 13 1 Premessa...» 13 2 Legislazione del settore turistico - Cenni...» 14 3 Attori dell attività turistica...» 14 3.1 Tour operator...» 14

Dettagli

2012-2013 SALERNO. In collaborazione con: Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno

2012-2013 SALERNO. In collaborazione con: Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno 2012-2013 SALERNO In collaborazione con: Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno PERCHÈ PARTECIPARE Guida al Fisco ti garantisce l aggiornamento sui temi caldi dell anno

Dettagli

SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE

SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE Da inviare entro il21 febbraio c.m. a: forim@pz.camcom.it,fax 0971 410313 Il sottoscritto legale rappresentante

Dettagli

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile

Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore a 3.000,00 euro: gestione contabile Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8FUC922511 Data ultima modifica 29/04/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore

Dettagli

Corsi internazionalizzazione

Corsi internazionalizzazione Corsi internazionalizzazione Fiscalità e novità IVA 2015-Expo 2015, Moss, Intrastat, Black List. 19 febbraio 2015 I modelli INTRASTAT 2015. 23 febbraio 2015 Vendere all estero: strategie di tutela ed errori

Dettagli

visto il trattato che istituisce la Comunità europea, in particolare l articolo 100,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea, in particolare l articolo 100, L 225/16 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 12. 8. 98 DIRETTIVA 98/59/CE DEL CONSIGLIO del 20 luglio 1998 concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di licenziamenti

Dettagli

Educazione Civica e Diritto dell Unione Europea

Educazione Civica e Diritto dell Unione Europea ed. civica e dir. UE ed. civica e diritto dell UE Educazione Civica e Diritto dell Unione Europea 1) Da quanti deputati è composto il parlamento italiano? A) Circa 150 B) Circa 250 C) Circa 500 D) Oltre

Dettagli

DOCUMENTO N.1 ALLEGATO ALLA IOI-ACQ-01 QUESTIONARIO PRE- QUALIFICA FORNITORE ACQUISTI. Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti

DOCUMENTO N.1 ALLEGATO ALLA IOI-ACQ-01 QUESTIONARIO PRE- QUALIFICA FORNITORE ACQUISTI. Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti Pag. 1 di 9 Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti Società: Via/Corso/P.za Codice Fiscale: Partita I.V.A. C.A.P. Prov Libero professionista: Consorzio Associazione temporanea di imprese

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 21 MAGGIO 2015 242/2015/R/EEL REGOLE DEFINITIVE PER LA QUALIFICA DI SISTEMA EFFICIENTE DI UTENZA (SEU) O SISTEMA ESISTENTE EQUIVALENTE AI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA (SEESEU): APPROVAZIONE,

Dettagli

Risultati dell indagine di customer satisfaction sul sistema INCAS.tro. Periodo di rilevazione: Luglio 2009

Risultati dell indagine di customer satisfaction sul sistema INCAS.tro. Periodo di rilevazione: Luglio 2009 Risultati dell indagine di customer satisfaction sul sistema INCAS.tro Periodo di rilevazione: Luglio 2009 L indagine di customer satisfaction Di seguito saranno presentati Una breve descrizione del sistema

Dettagli

Il nuovo pacchetto sugli aiuti di Stato relativi ai SIEG. DG Concorrenza

Il nuovo pacchetto sugli aiuti di Stato relativi ai SIEG. DG Concorrenza Il nuovo pacchetto sugli aiuti di Stato relativi ai SIEG DG Concorrenza Pacchetto adottato il 20.12.2011 Disciplina di qualità per i servizi di interesse generale Proposte della Commissione per la modernizzazione

Dettagli

PACCHETTO IVA (SERVIZI INTERNAZIONALI)

PACCHETTO IVA (SERVIZI INTERNAZIONALI) PACCHETTO IVA (SERVIZI INTERNAZIONALI) FisCal Software by ACS Data Systems Stato: 25.02.2010 ACS Data Systems SpA Pag. 1 di 10 INDICE Indice... 2 Introduzione... 3 Pacchetto IVA 2010 e modifiche in FisCal...

Dettagli

Brexit: incertezza ed esigenze di certezze

Brexit: incertezza ed esigenze di certezze Brexit: incertezza ed esigenze di certezze Brexit: conseguenze e implicazioni in materia di IVA Roma, 10 Maggio 2017 Mario Spera Principal Bernoni Grant Thornton RECESSO DALL UNIONE EUROPEA (art. 50 TUE)

Dettagli

Rilevazione soddisfazione utenti Caf Cisl

Rilevazione soddisfazione utenti Caf Cisl Rilevazione soddisfazione utenti Caf Cisl Utenti modello 730 Campagna Fiscale 2014 Indagine a cura di Elisa Inglese 1 Presentazione Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di Customer Satisfaction

Dettagli

APPALTI PUBBLICI. Ing. Cristian Marandei. Seminario OICE CONSORZIO PROGETTO LAZIO 92

APPALTI PUBBLICI. Ing. Cristian Marandei. Seminario OICE CONSORZIO PROGETTO LAZIO 92 APPALTI PUBBLICI in n Romania Ing. Cristian Marandei CONSORZIO PROGETTO LAZIO 92 Seminario OICE 18.10.2007 Procedura Appalti Pubblici BASE GIURIDICA Legislazione romena conforme con le direttive europee

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 22.6.2016 COM(2016) 407 final 2016/0189 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla posizione da adottare, a nome dell Unione europea, in sede di Comitato misto

Dettagli

QUESTIONARIO PER LO STUDIO DELLA PERCEZIONE DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE

QUESTIONARIO PER LO STUDIO DELLA PERCEZIONE DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE QUESTIONARIO PER LO STUDIO DELLA PERCEZIONE DEL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE A cura dei ricercatori dell Evaluation Research Group Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR Versione MEDIUM

Dettagli

Azienda Sanitaria:.. Servizio di:.. Data:...

Azienda Sanitaria:.. Servizio di:.. Data:... Questionario AUDIT CIVICO livello 3 Cure Primarie Modulo C (per la Direzione Sanitaria di Distretto e il responsabile Ser.T o Centro di Salute Mentale) Azienda Sanitaria:.. Servizio di:.. Data:... AUDIT

Dettagli

Prezzi del roaming: telefonare a casa dall'estero costa di nuovo meno, ma non (ancora) mandare SMS

Prezzi del roaming: telefonare a casa dall'estero costa di nuovo meno, ma non (ancora) mandare SMS IP/08/1276 Bruxelles, 28 agosto 2008 Prezzi del roaming: telefonare a casa dall'estero costa di nuovo meno, ma non (ancora) mandare SMS Dal 30 agosto costerà meno telefonare o ricevere chiamate mentre

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per i Sistemi Informativi

Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per i Sistemi Informativi Iscrizioni on line Guida per le famiglie Gennaio 2007 Iscrizioni on line - Guida per le famiglie pag. 1 di 6 Indice 1. Premessa...3 2. Chi può iscriversi on line...3 3. Chi effettua l iscrizione...3 4.

Dettagli

Questionario per i laureati triennali in Matematica

Questionario per i laureati triennali in Matematica Questionario per i laureati triennali in Matematica Guida alla compilazione del questionario: Il questionario contiene informazioni sensibili che verranno conservate in maniera anonima. Per le domande

Dettagli

SOGEI E L AGENZIA DELLE ENTRATE

SOGEI E L AGENZIA DELLE ENTRATE SOGEI E L AGENZIA DELLE ENTRATE CHI SIAMO Sogei è la società di ICT, a capitale interamente pubblico, partner tecnologico del Ministero dell Economia e delle Finanze italiano. Progettiamo, realizziamo,

Dettagli

Fiscalità del contratto di rete

Fiscalità del contratto di rete Lo sviluppo delle reti di impresa: strumenti, metodologie e azioni per favorire i processi di rete Fiscalità del contratto di rete alla luce della Circolare Agenzia Entrate 18 giugno 2013, n. 20/E Avv.

Dettagli

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI DOCUMENTO PROGRAMMATICO

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI DOCUMENTO PROGRAMMATICO GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI DOCUMENTO PROGRAMMATICO 2017-2019 L art. 2, comma 1, lett. d), del Regolamento n. 1/2000 attribuisce al Garante il compito di definire gli obiettivi e i programmi

Dettagli

PROPOSTA DI DETERMINAZIONE

PROPOSTA DI DETERMINAZIONE CITTA DI CASTELLANZA PROVINCIA DI VARESE CAP 21053 TEL. 0331526111 C.F. 00252280128 PROPOSTA DI DETERMINAZIONE OGGETTO : Rinnovo servizio di posta certificata PEC anno 2014 - CIG ZBC0E9D635 SETTORE N.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: PROVVEDIMENTO N. 7772/2016 Approvazione dei modelli di dichiarazione IVA/2016 concernenti l anno 2015, con le relative istruzioni, da presentare nell anno 2016 ai fini dell imposta sul valore aggiunto

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: CAMERA DI COMMERCIO DI PARMA

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: CAMERA DI COMMERCIO DI PARMA AVVISO FINALIZZATO ALL ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE A PROCEDURA (indizione di RDO), ATTRAVERSO IL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (ME.PA), PER L

Dettagli

CAD IT: IL CDA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE

CAD IT: IL CDA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE COMUNICATO STAMPA Verona, 26 Settembre 2003 CAD IT: IL CDA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE CAD IT chiude il primo semestre 2003 con un valore della produzione pari a 29,1 milioni di euro e con un margine

Dettagli

Nato a (Prov. ) CAP il. Residente in via (Prov. ) CAP. Recapito telefonico. Indirizzo posta elettronica DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA

Nato a (Prov. ) CAP il. Residente in via (Prov. ) CAP. Recapito telefonico. Indirizzo posta elettronica DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA Il sottoscritto: (compilare in stampatello, in modo chiaro e leggibile) Al Direttore del Dipartimento di Scienze Medico-Chirurgiche e di Medicina Traslazionale Cognome Nome S E D E Nato a (Prov. ) CAP

Dettagli

Monitoraggio delle imprese responsabili in Piemonte. Grace De Girolamo Area Progetti e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte

Monitoraggio delle imprese responsabili in Piemonte. Grace De Girolamo Area Progetti e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Monitoraggio delle imprese responsabili Grace De Girolamo Area Progetti e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Il campione regionale di imprese rispondenti L indagine è stata condotta nel mese

Dettagli

AIUTI DI STATO. Documento di aiuto alla decisione per i beneficiari

AIUTI DI STATO. Documento di aiuto alla decisione per i beneficiari AIUTI DI STATO Documento di aiuto alla decisione per i beneficiari Questo documento intende fornire uno stumento di supporto per una corretta compilazione dell allegato obbligatorio per i beneficiari privati

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA AVVISO DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE

PROVINCIA DI GENOVA AVVISO DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE PROVINCIA DI GENOVA AVVISO DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Oggetto: Contratto per la collaborazione nella gestione degli Uffici IAT nei Comuni di Portofino, Rapallo e Sestri Levante. La legge regionale della

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE AL CONSORZIO ECO PV

DOMANDA DI ADESIONE AL CONSORZIO ECO PV DOMANDA DI ADESIONE AL CONSORZIO ECO PV - Moduli Fotovoltaici e materiali per Impianti Fotovoltaici - La Società: Ragione Sociale: Indirizzo sede legale: Indirizzo sede amministrativa: (se diverso) Città:

Dettagli

CIRCOLARE n. 19/2012

CIRCOLARE n. 19/2012 CIRCOLARE n. 19/2012 RESPONSABILITA DEL COMMITENTE E DELL APPALTATORE PER DEBITI FISCALI -LA NUOVA DISCIPLINA- I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Circ. 08/10/2012 n. 40) 1.PREMESSA 3 2. AMBITO DI

Dettagli

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI FONDO UNICO PER L OCCUPAZIONE E LA CRESCITA (FUOC) FONDO PER L OCCUPAZIONE Avviso Pubblico per il finanziamento

Dettagli

Si prega di compilare e far pervenire entro il 28 giugno 2017 il presente questionario a EEN PromoFirenze via

Si prega di compilare e far pervenire entro il 28 giugno 2017 il presente questionario a EEN PromoFirenze via QUESTIONARIO: Regolamentazione dei detergenti Si prega di compilare e far pervenire entro il 28 giugno 2017 il presente questionario a EEN PromoFirenze via e-mail een@promofirenze.it EEN PromoFirenze provvederà

Dettagli

Acconto IVA... 1 Acconto Utenti Spring/EDF... 2 Acconto Utenti Spring NO EDF... 3 Adempimenti contabili successivi al calcolo... 4

Acconto IVA... 1 Acconto Utenti Spring/EDF... 2 Acconto Utenti Spring NO EDF... 3 Adempimenti contabili successivi al calcolo... 4 Note Acconto IVA 2014 Utenti SPRING/SQ-SB Sommario Acconto IVA... 1 Acconto Utenti Spring/EDF... 2 Acconto Utenti Spring NO EDF... 3 Adempimenti contabili successivi al calcolo... 4 SERVIZIO INFORMATICA

Dettagli

Decreto del Ministro Gentiloni per i nuovi standard minimi degli uffici postali nei periodi estivi

Decreto del Ministro Gentiloni per i nuovi standard minimi degli uffici postali nei periodi estivi Decreto del Ministro Gentiloni per i nuovi standard minimi degli uffici postali nei periodi estivi VISTO l articolo 5 della legge 23 agosto 1988, n. 400, recante Disciplina dell attività di governo e ordinamento

Dettagli

PERCORSO ANNUALE DI 17 INCONTRI ONLINE CON VIDEO IN DIRETTA

PERCORSO ANNUALE DI 17 INCONTRI ONLINE CON VIDEO IN DIRETTA PERCORSO ANNUALE DI 17 INCONTRI ONLINE CON VIDEO IN DIRETTA GENNAIO DICEMBRE 2017 PRESENTAZIONE E TEMI maggiori info su www.didacticaprofessionisti.it PRESENTAZIONE Il percorso di formazione online è dedicato

Dettagli

FONDO UNICO REGIONALE DI INGEGNERIA FINANZIARIA

FONDO UNICO REGIONALE DI INGEGNERIA FINANZIARIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI POR CALABRIA FESR 2007/2013 Asse VII Sistemi Produttivi Obiettivo Specifico 7.1

Dettagli

Kick off meeting KA107 Call 2017 Università di Roma Tre 5 luglio 2017

Kick off meeting KA107 Call 2017 Università di Roma Tre 5 luglio 2017 Kick off meeting KA107 Call 2017 Università di Roma Tre 5 luglio 2017 La normativa europea Paragrafo 40 del Regolamento europeo n. 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell 11 dicembre 2013:

Dettagli

Missione Imprenditoriale in Sudafrica 2013

Missione Imprenditoriale in Sudafrica 2013 Modulo da restituire debitamente compilato entro e non oltre il 10 maggio 2013 ad Aspin Fax: 0775.874225 16/18 settembre 2013 COMPANY PROFILE 1.RIFERIMENTI AZIENDA RAGIONE SOCIALE P. IVA VIA CITTÀ PROV

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia ASSOLOMBARDA Milano 17 settembre 2014 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

Le Camere di commercio, la ricerca e l innovazione nelle PMI. L impegno di Unioncamere e della rete camerale

Le Camere di commercio, la ricerca e l innovazione nelle PMI. L impegno di Unioncamere e della rete camerale Le Camere di commercio, la ricerca e l innovazione nelle PMI L impegno di Unioncamere e della rete camerale La collaborazione tra l Associazione Italiana per la Ricerca Industriale e l Unioncamere fu proposta

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Impresa Richiedente: _... Legale rappresentante. Forma Giuridica.. Partita IVA\Codice Fiscale... tel.. .

SCHEDA TECNICA. Impresa Richiedente: _... Legale rappresentante. Forma Giuridica.. Partita IVA\Codice Fiscale... tel..  . All.2) Scheda tecnica UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato delle Attività Produttive Dipartimento delle Attività Produttive Servizio 4 Internazionalizzazione, attività promozionale

Dettagli

Laurea Triennale in Scienze Ambientali e Protezione Civile (L-32, 27) Condizione occupazionale laureati Relazione

Laurea Triennale in Scienze Ambientali e Protezione Civile (L-32, 27) Condizione occupazionale laureati Relazione CdL Scienze Ambientali e Protezione Civile (ScAPC): Relazione condizione occupazionale (quadro C2) Agg. 5Set16 Laurea Triennale in Scienze Ambientali e Protezione Civile (L-32, 27) Condizione occupazionale

Dettagli

servizio di fatturazione

servizio di fatturazione Mai piu raccogliere, classificare e gestire singole fatture! Il UTA Con UTA avrete in mano soltanto un unica fattura. La fatturazione UTA Vi offre, accanto alla comodita e alla chiarezza, i seguenti vantaggi:

Dettagli

IL PIANO JUNCKER A DUE ANNI DALLA NASCITA

IL PIANO JUNCKER A DUE ANNI DALLA NASCITA IL PIANO JUNCKER A DUE ANNI DALLA NASCITA Antonia CARPARELLI, Consigliere Economico, 1 Rappresentanza #InvestEU della Commissione Europea in Italia #InvestEU Struttura della presentazione: 1. Cos'è il

Dettagli

MISE DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE - Approfondimento

MISE DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE - Approfondimento MISE DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE - Approfondimento FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER PROGRAMMI DI INSERIMENTO SUI MERCATI EXTRA UE Il finanziamento agevolato è finalizzato a sostenere progetti di inserimento

Dettagli

Camera dei deputati INTERVENTI ADOTTATI DALLA CAMERA PER LA RIDUZIONE DELLE COMPETENZE ECONOMICHE DEI DEPUTATI. 30 gennaio 2012 XVI LEGISLATURA

Camera dei deputati INTERVENTI ADOTTATI DALLA CAMERA PER LA RIDUZIONE DELLE COMPETENZE ECONOMICHE DEI DEPUTATI. 30 gennaio 2012 XVI LEGISLATURA Camera dei deputati INTERVENTI ADOTTATI DALLA CAMERA PER LA RIDUZIONE DELLE COMPETENZE ECONOMICHE DEI DEPUTATI 30 gennaio 2012 XVI LEGISLATURA Elementi di comparazione con i Paesi europei e il Parlamento

Dettagli

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º dicembre 2016 (OR. en)

Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º dicembre 2016 (OR. en) Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º dicembre 2016 (OR. en) Fascicolo interistituzionale: 2016/0370 (CNS) 14820/16 FISC 207 ECOFIN 1111 IA 126 PROPOSTA Origine: Data: 1º dicembre 2016 Destinatario:

Dettagli

STEP 1 PERCHÈ PARTECIPARE SEDE E ORARI IL PROGRAMMA DELLE 4 GIORNATE. NOVOTEL GENOVA CITY VIA CANTORE, 8/C 16100 GENOVA Tel: 0106484853

STEP 1 PERCHÈ PARTECIPARE SEDE E ORARI IL PROGRAMMA DELLE 4 GIORNATE. NOVOTEL GENOVA CITY VIA CANTORE, 8/C 16100 GENOVA Tel: 0106484853 2016-2017 GENOVA PERCHÈ PARTECIPARE Anche quest anno Guida al Fisco garantisce un percorso di quattro appuntamenti, di sette ore ciascuno, caratterizzato da un mix equilibrato tra aggiornamento sui temi

Dettagli