Area di Progetto A.S A ET. Plotter Cartesiano XYZ. di Mattia Antonini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area di Progetto A.S. 2010-2011 5 A ET. Plotter Cartesiano XYZ. di Mattia Antonini"

Transcript

1 Area di Progetto A.S A ET Plotter Cartesiano XYZ di Mattia Antonini

2 Introduzione: Progetto realizzato nel secondo pentamestre con lo scopo di progettare, costruire e programmare un dispositivo partendo da zero. Il progetto realizzato è un Plotter Cartesiano XYZ. Disponendo in partenza della parte meccanica, ed elettronica di potenza, sono stati realizzati alimentazione, cablaggi, e comando con driver con i quali è possibile pilotare la macchina al fine di farle seguire dei tracciati e quindi disegnare un oggetto. I Plotter cartesiani spesso vengono utilizzati per taglio laser in ambiente tessile e similare. Fasi Progettuali Il progetto iniziato a gennaio 2011 e terminato a giugno 2011 è suddiviso in 3 fasi: Prima Fase Realizzata la colonna di alimentazione, il pannello operatore, il cablaggio, l'interfacciamento con la scheda assi e l'asse Z. L'interfacciamento è stato fatto tramite una schedina di conversione livelli di tensione per i segnali di enable e dei finecorsa. Ad essa sono stati collegati inoltre l'encoder, gli azionamenti e la scheda di alimentazione del terzo asse (Z). Il terzo asse (Z) è stato realizzato fissando alla slitta un carrello di un lettore CD cannibalizzato al quale è stato fissato un pennino(trattopen). Il controllo avviene tramite un impulso ON/OFF. Lo scopo di questo asse è quello di tenere il pennino sul foglio al fine di farlo scrivere (ON). Il rilascio è effettuato da una molla di ritorno. Seconda Fase Sono stati fatti i primi test con composer degli azionamenti, facendo muovere i motori. Successivamente è stato costruito il comando elettronico(analogico) per il pilotaggio della velocità per via analogica, con tensione variabile da -1.5V a +1.5V. Infine sono state caricate le routine sugli azionamenti. Terza Fase E' stata configurata la scheda assi in modo che potesse operare con gli altri dispositivi e con il pc. E' quindi stato testato il funzionamento tramite la sezione Interactive. Successivamente è stato realizzato il software di controllo degli assi tramite LabVIEW, partendo da movimento del singolo asse fino all'interpolazione lineare dei due assi. Nella versione definitiva si deve caricare una mappa che contiene le destinazioni degli assi e il valore attivo/disattivo dell'utensile(in questo caso il pennino). Dapprima per testare il terzo asse, è stata effettuata una simulazione tramite un led, sostituito successivamente da un pennino. Sicurezza La macchina, realizzata in un contesto didattico, prevede l'utilizzo di alimentazioni a 48Volts in continua, ottenuta con un alimentatore switching da 120W. L'utilizzo di una bassa potenza è dovuta al fatto che i motori essendo nell'ordine dei 300W l'uno, possano risultare pericolosi. In più ad ogni linea di alimentazione è limitata da un fusibile ripristinabile da 1,1 A. La macchina è dotata di un pannello laterale, con i comandi per l'utente, con il può accendere il plotter. Su questo pannello sono presenti: il fungo di emergenza, start, stop e l'indicatore luminoso(verde) di accensione. Sul coperchio è applicato un microswitch tale che nel caso venga sollevato, interrompa istantaneamente l'alimentazione ai motori. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 2

3 Funzionamento Schema a Blocchi PC INDUSTRIALE e SCHEDA ASSI (PCI-7342) PC industriale è una macchina che controlla il sistema tramite una scheda assi. Il dispositivo che fa ciò è la scheda PCI-7342 prodotta dalla National Instruments, che permette di comandare 2 assi simultaneamente e chiude l'anello di posizione comunicando con gli azionamenti ed elaborando i segnali degli encoder. Dispone di due interfacce, la MOTION e la DIGITAL I/O. La motion è quella alla quale vanno collegati gli azionamenti, gli encoder, i finecorsa (home, forward e reverse). La digital I/O fornisce 32 linee digitali configurabili sia come output che input. Nel nostro caso controlla l'asse Z. AZIONAMENTI (CLA 6/200) Dispositivi con vari ingressi (e uscite, non utilizzate nel progetto) di cui alcuni analogici per il comando della velocità tramite tensione(tra -10V e + 10V). Chiudono l'anello di velocità, tramite encoder, e forniscono potenza al motore. Permettono la creazione di routine, da caricarvi sopra, in modo da fargli svolgere varie funzioni in base agli stimoli che subisce. La configurazione avviene tramite tool apposito, COMPOSER, prodotto dalla stessa Elmo Motion Control. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 3

4 Nella fase di configurazione è richiesta la modalità d'intervento in caso si verifichino particolari eventi come pressione di un fine corsa, abort. Richiede le caratteristiche dell'encoder(tacche/giro) e fa in automatico la configurazione del PID. In caso di fallimento viene ripetuta. CONTROLLER Z Circuito di pilotaggio di un DC motor per permettere al pennino di stare premuto sul foglio e quindi tracciare il disegno apposito. Richiede un'alimentazione massima di 6 V e il collegamento alla scheda assi per poter essere utilizzato. E' possibile lavorare in due modalità mettendo o meno il jumper. Con il jumper inserito la corrente erogata sarà di 330 ma circa, senza jumper 220 ma. MOTORI Attuatori che convertono una potenza elettrica in un movimento rotatorio dell'albero. I motori utilizzati sono Brushless con discreta potenza. L'asse X ha una coppia di 1.35 Nm a rotore bloccato e l'asse Y ha coppia 0.5Nm. ENCODER Trasduttori di posizione, forniscono informazioni circa la posizione del carrello, la velocità e il senso di rotazione(orario o anti orario). Hanno l'uscita differenziale in modo da rendere immune al rumore i segnali. Sequenza di Avvio e utilizzo Per poter far disegnare il plotter bisogna seguire una procedura specifica: Apertura del plotter e posizionamento del foglio su cui scrivere Chiusura del plotter Pressione del pulsante di start (nero) sul pannello laterale Avviare sul pc il programma di gestione Attendere l'inizializzazione e homing del plotter Una volta che si pone in READY cliccare su apri e caricare una mappa precedentemente creata con CREA_FILE.VI Attendere fino al completamento della mappa (Spegnimento del LED Motion e ritorno allo stato READY) Ora è possibile: caricare un'altra mappa ed eseguirla, rieseguire la mappa o fermare il software cliccando su STOP. Una volta fermato per farlo ripartire bisogna riattendere la fase di inizializzazione. Fasi di funzionamento Il funzionamento si suddivide in 4 fasi: Inizializzazione, Homing, Motion e Ready Fase di Inizializzazione Durante questa fase l'hardware viene preparato in modo che possa svolgere il suo compito. Vengono prima inizializzati gli azionamenti cosicché possano poi pilotare i motori, caricando i parametri necessari e il PID. Successivamente viene inizializzata la scheda assi che necessita di una procedura più elaborata dato che occorre effettuare: Inizializzazione controller Abilitazione Assi (Asse 1 = X, Asse 2 = Y) Inizializzazione vettore spaziale (Vector Space 1) Abilitazione riconoscimento finecorsa Settaggio Direzione I/O digitali Settaggio Inversione stati I/O Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 4

5 Fase di Homing Una volta ultimata questa fase si entra nella fase HOMING, una funzione fondamentale. Durante questa fase si ottiene il numero di tacche encoder disponibile su ogni asse, in modo che le posizioni raggiungibili siano comprese tra lo zero e il valore ottenuto. Questa fase richiede circa 30 secondi, ma è fondamentale e nel caso si verifichi un errore (Homing error: numero tacche contate sotto i valori minimi) viene ripetuta da capo. Al termine sarà possibile dare la possibilità all'utente di caricare una mappa e di stamparla. Fase di Motion Si entra in questa fase una volta che si è caricata la mappa all'interno del programma. La mappa contiene tutte le informazioni necessarie per disegnare ciò che si vuole. Queste informazioni sono le Target Position X e Y, e lo stato dell'asse Z, se deve essere alzato o abbassato Vi sono anche altri campi ma sono per ora inutilizzati(saranno necessari per l'interpolazione circolare). Affinché la movimentazione sia fatta regolarmente nelle mappe, il primo e l'ultimo punto di destinazione dovranno essere (0, 0), mentre gli altri compresi tra zero e i limiti ottenuti nella fase di homing. Nel caso le Schema Homing destinazioni siano esterne a questi range automaticamente il software modifica le posizioni non valide e le sostituisce con i limiti. Fase di Ready Quando ci si trova in questa fase è possibile fare tre cose: arrestare il programma premendo STOP, aprire una mappa e farla disegnare o se ve ne è una già caricata ridisegnarla. Nel caso si voglia sostituire il foglio su cui si disegna, il plotter viene spento all'apertura del coperchio e quindi sarà poi necessario re-inizializzarlo. Software Il software, realizzato completamente in linguaggio G (LabVIEW), è stato suddiviso in parecchie Sub-VI, in modo da avere del codice funzionale e semplice e che permetta un debug più efficiente. Ogni funzione essenziale, o compito, è stato implementato tramite Sub-VI. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 5

6 Sub-VI: - INIT: Inizializza la scheda assi (Vedere Fase di Inizializzazione) - HOME: Effettua l'homing (Vedere Fase di Homing) - GOTO: Posiziona la slitta alle coordinate (X; Y) - STATUS: Restituisce vari flag relativi ai finecorsa(home e Limit), alla direzione (reverse), lo stato del motore(motor off), se è in movimento(run/stop) e se ha completato il movimento. - GOTO_LIN: Posiziona un asse alla coordinata desiderata - OPEN: Apre un file e restituisce l'array con all'interno le coordinate - CHECK_TARGET: Controlla che le coordinate siano interne all'intervallo 0-valore_MAX, se così non fosse modifica le coordinate ponendo 0 quelle negative e Valore_MAX quelle maggiori del valore massimo - Z_ON: Attiva o disattiva l'asse Z tramite un input booleano - INTER_LIN: Effettua l'interpolazione lineare degli assi calcolando le velocità dei singoli assi - INTER_END: Controlla che sia terminato il movimento interpolato - VELOCITY_ELAB: Rileva le velocità degli assi, calcola quella del vettore risultante (regola del parallelogramma) e calcola l'errore tra il valore teorico e pratico - NUM2STR: Converte un numero in una stringa accodandole l'unità di misura - 1st_POS_FIX: risolve il bug della prima coordinata VI indipendenti: - CREA_FILE: Crea le mappe che poi verranno date in pasto al plotter - UP-DW_Z: Alza e abbassa il terzo asse quando si cambia stato al pulsante o N volte se settato il campo opportuno Versioni: Le Versioni del programma sono: - V0.1: Posiziona un asse selezionato alla posizione desiderata, e visualizza la posizione attuale - V0.2: Effettua uno spostamento simultaneo degli assi con vettore inclinato di 45. Sono settabili target position, velocità e accellerazione - V0.3: Effettua l'homing alla posizione 0,0 e poi l'asse è posizionabile dove si vuole (come V0.2) - V0.4: Dopo le fasi di inizializzazione e homing è possibile passare una mappa precedentemente creata con CREA_FILE e disegnarla. Le fasi vengono segnalate tramite appositi indicatori a LED - V0.5: Versione semi-definitiva con codice semplificato tramite le sub-vi. Funzionamento analogo alla 0.4, ma con interfaccia migliorata, dispone di un visualizzatore XY che mostra lo stato del plotter e il movimento che sta effettuando. Nella parte bassa vi è la status bar con la percentuale del movimento già compiuto. Dispone di un pulsante aggiuntivo Ridisegna che riproduce la mappa già caricata nell'array. Soffre di un bug sulla prima coordinata, problema risolto con la versione successiva - V0.6: Versione con risoluzione bug della prima coordinata, come funzionalità identiche alla V0.5 - V0.7: Versione con interpolazione nativa degli assi, funzionamento analogo V0.6 Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 6

7 Informazioni Caratteristiche Stampa Dimensioni del foglio 100 x 70 cm Grammatura foglio g Colore foglio Bianco Alimentazione Consumo 120W Tensione input Vac Corrente input (a 230Vac) 0,65A Frequenza Hz Ambiente Temperatura di Utilizzo Temperatura di Conservazione Umidità Sistema C C 10-90% (senza condensa) Tensione di lavoro 48Vdc Corrente max per driver 1,1A Velocità max motore 900 RPM Coppia motore X 1,35 Nm Coppia motore Y 0,5 Nm Tempo discesa pennino 600 ms Tempo risalita 900 ms Tensione alimentazione Z (max) 6 Vdc Corrente Z 330 ma Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 7

8 Requisiti Requisiti minimi PC Scheda Assi Porte di comunicazione RAM HDD Software CPU PCI-7342 Seriale (RS-232) 1 GB 20 GB Windows XP SP2 LabVIEW 7,1 (+ motion) Composer Pentium 4 (2,4 Ghz) Problemi e soluzioni Il progetto, purtroppo, soffre di alcuni problemi, facilmente risolvibili con il semplice intervento dell'operatore. Problema: Premendo il pulsante di start (nero) non si accende il plotter. Soluzione: Controllare che il coperchio sia chiuso, il fungo d'emergenza disarmato, arrivi tensione al plotter (luce bianca accesa), che i fusibili non siano bruciati. Problema: Premendo start si sente CLICK, ma non si accende la luce verde. Soluzione: Sostituire lampadina verde. Problema: Facendo partire il software non si muovono i motori. Soluzione: Controllare che sia acceso il plotter. In caso positivo muovere l'asse a mano in modo che trovi l'index. Problema: Il pennino non scrive sempre quando dovrebbe. Soluzione: Tenere il pennino, rilasciato a 1 2 mm d'altezza dal foglio. Problema: Durante l'homing un asse non si muove e l'altro si Soluzione: Attendere la fine della fase, nel caso vada in errore viene rieffettuata la sequenza di homing. Problema: Durante l'homing gli assi si bloccano in fondo alla rotaia. Soluzione: Spegnere il plotter, fermare il software, riaccendere il plotter e rieseguire il programma. Problema: Durante la stampa si disegnano linee in punti in cui non dovrebbero esserci. Soluzione: Alzare il pennino di 1 mm (quando è rilasciato). Problema: Gli Assi si muovono ma il terzo no. Soluzione: Controllare che l'alimentatore sia acceso,che arrivi tensione alla schedina e che arrivi il segnale di controllo dalla scheda assi. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 8

9 Sviluppi futuri e possibili miglioramenti Hardware Scheda di distribuzione segnali Scheda di conversione segnali encoder (RS-422=>TTL) Sostituzione asse Z con solenoide Software Implementazione interpolazione Circolare Creazione routine per azionamenti Integrazione con formati CAD XF Riferimenti Bibliografia: AUTORE TITOLO NOTE G. Licata Analisi dei Sistemi Libro di Sistemi in dotazione G. Licata Sistemi di Controllo Libro di Sistemi in dotazione G. Biondo E.Sacchi Manuale di elettronica e telecomunicazioni Baronio Bellato Montalbetti Manuale degli impianti elettrici Sitografia: Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 9

10 Indice Plotter Cartesiano XYZ...1 Introduzione:...2 Fasi Progettuali...2 Prima Fase...2 Seconda Fase...2 Terza Fase...2 Sicurezza...2 Funzionamento...3 Schema a Blocchi...3 PC INDUSTRIALE e SCHEDA ASSI (PCI-7342)...3 AZIONAMENTI (CLA 6/200)...3 CONTROLLER Z...4 MOTORI...4 ENCODER...4 Sequenza di Avvio e utilizzo...4 Fasi di funzionamento...4 Fase di Inizializzazione...4 Fase di Homing...5 Fase di Motion...5 Fase di Ready...5 Software...5 Sub-VI:...6 VI indipendenti:...6 Versioni:...6 Informazioni...7 Caratteristiche...7 Requisiti...8 Problemi e soluzioni...8 Sviluppi futuri e possibili miglioramenti...9 Hardware...9 Software...9 Riferimenti...9 Bibliografia:...9 Sitografia:...9 Indice...10 Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 10

DGV 700. Avvio Rapido

DGV 700. Avvio Rapido ABB Servomotors AC Brushless Servodrives DGV 700 Avvio Rapido Sommario Generalità...3 Introduzione...3 Per Iniziare...5 Accendere l Alimentazione Ausiliaria...5 Parametrizzazione di base...6 Tabelle di

Dettagli

1.0 Software GRIPONE PRO 2

1.0 Software GRIPONE PRO 2 1.0 Software GRIPONE PRO 2 La ECU GRIPONE PRO 2 viene gestita tramite il software fornito in dotazione. Il Software funziona su piattaforma Windows XP o Windows Vista e permette la gestione dei parametri

Dettagli

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Gerardo Capobianco Rapporto nr. 75 18/10/2005 Indice Indice...1 1. Introduzione. 2 1.1 Il monocromatore e spettrografo....2

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Registratore Dati G-Force a 3 assi

Registratore Dati G-Force a 3 assi Manuale d'istruzioni Registratore Dati G-Force a 3 assi Modello VB300 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore Dati G-Force VB300. Il Modello VB300 può misurare e registrare urti

Dettagli

Registratore Dati G-Force a 3 assi

Registratore Dati G-Force a 3 assi Manuale d'istruzioni Registratore Dati G-Force a 3 assi Modello VB300 1 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore Dati G-Force VB300. Il Modello VB300 può misurare e registrare urti

Dettagli

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0.

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0. Astel GSM remote controller Guida per l utente Ver. 1.0. Astel Electronics and industrial automation Via Rosselli,9 /a - 10015 Ivrea (TO) ITALY Tel. 0125 63.42.25 / 62.71.15 FAX 0125 64.89.11 e-mail: info@astel.it

Dettagli

Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI

Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI UP6 UP20 UP20-6 UP6-A00 UP20-A00 UP20-A10 Assi controllati 6 6 6

Dettagli

SPECIFICHE IOG4AX-HD100-P

SPECIFICHE IOG4AX-HD100-P Via Ettore Majorana, 4 20054 NOVA MILANESE - MI Tel. +39 0362-492-1 Fax +39 0362-44337 SPECIFICHE IOG4AX-HD100-P Modulo di Interfaccia GALIL La scheda IOG4AX-HD ha lo scopo di permettere all'utilizzatore

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it

CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE 1 INSTALLAZIONE DEL CONTROLLER X-SEL-P Dimensioni e spazi richiesti: Altezza e profondità restano costanti per tutti i modelli (H = 180mm, p = 126mm) la larghezza

Dettagli

Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M)

Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M) Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M) INDICE 1 OBIETTIVO...2 2 CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA...2 2.1 Configurazione oggetti di memoria...2 3 FUNZIONAMENTO...5 3.1

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

NUOVO SISTEMA PER MACCHINE CNC- STAMPANTI 3D, TAGLIO E FRESATURA CONTROLLER_COMPACT CON RDCM_9 IL PRIMO ED UNICO SISTEMA MODULARE!

NUOVO SISTEMA PER MACCHINE CNC- STAMPANTI 3D, TAGLIO E FRESATURA CONTROLLER_COMPACT CON RDCM_9 IL PRIMO ED UNICO SISTEMA MODULARE! NUOVO SISTEMA PER MACCHINE CNC- STAMPANTI 3D, TAGLIO E FRESATURA CONTROLLER_COMPACT CON RDCM_9 IL PRIMO ED UNICO SISTEMA MODULARE! IL NUOVO CONTROLLER CNC-3D È DOTATO DI UNO SLOT PCI 16X EXPRESS DOVE VIENE

Dettagli

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati.

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati. IL PLC 1/9 Storia Il motivo per il quale nacque il PLC fu la necessità di eliminare i costi elevati per rimpiazzare i sistemi complicatissimi basati su relè. Nel anni 70 la società Beadford Associates

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

Il Computer 1. A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare

Il Computer 1. A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare Il Computer 1 A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare Com'è fatto Unità centrale All'interno si trovano tutti i componenti Monitor Tastiera Mouse

Dettagli

ITALY CUP SPECIFICHE TECNICHE ISTRUZIONI D USO DEL SISTEMA CHIPCARD DECONTO

ITALY CUP SPECIFICHE TECNICHE ISTRUZIONI D USO DEL SISTEMA CHIPCARD DECONTO ITALY CUP SPECIFICHE TECNICHE E ISTRUZIONI D USO DEL SISTEMA CHIPCARD DECONTO La SGL Italia S.r.l. a socio unico, direzione e coordinamento di N&W S.p.a., si riserva a termini di legge la proprietà del

Dettagli

Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer

Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer Le tastiere Bontempi dotate di presa Midi o di presa USB-Midi possono essere collegate ad un personal computer. La tastiera invia

Dettagli

reflecta Scanner Super 8

reflecta Scanner Super 8 reflecta Scanner Super 8 Manuale d uso 1 DICHIARAZIONE FCC (FEDERAL COMMUNICATIONS COMMISSION) Questa attrezzatura è stata collaudata e trovata conforme ai limiti previsti per un apparecchio digitale di

Dettagli

Scheda di controllo 1,5 assi

Scheda di controllo 1,5 assi CHARGE POWER RUN RD 5 000000 STS SD R88A-MCW5-@ Scheda di controllo,5 assi Schede controllo assi Controllo avanzato del movimento remoto. Collegabile direttamente a un servoazionamento della serie Sigma-II

Dettagli

SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO

SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO SERVOAZIONAMENTI SERVOAZIONAMENTO DIGITALE SINGOLO ASSE ESTREMAMENTE COMPATTO DS2020 MAGGIORE COMPATTEZZA E FLESSIBILITÀ IN UNA VASTA GAMMA DI APPLICAZIONI INDUSTRIALI WHAT MOVES YOUR WORLD INTRODUZIONE

Dettagli

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione Le proposte di motorizzazione sotto riportate sono state pensate e sviluppate per integrazione e completamento

Dettagli

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO Gruppo di continuità UPS Kin Star 850 MANUALE D USO 2 SOMMARIO 1. NOTE SULLA SICUREZZA... 4 Smaltimento del prodotto e del suo imballo... 4 2. CARATTERISTICHE PRINCIPALI... 5 2.1 Funzionamento automatico...

Dettagli

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ELCOM S.R.L. TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ( Rev. 0.3s ) MANUALE USO TASTIERA EL.-5000 I pulsanti hanno le seguenti funzioni: Comando di START abilitazione alla marcia con accensione

Dettagli

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS DESCRIZIONE GENERALE Il prodotto CONFIG BOX PLUS costituisce un convertitore in grado di realizzare una seriale asincrona di

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

CONTROLLER S-SEL GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it

CONTROLLER S-SEL GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it CONTROLLER S-SEL GUIDA ALL INSTALLAZIONE 1 INSTALLAZIONE DEL CONTROLLER S-SEL Dimensioni e spazi richiesti: Le dimensioni fisiche sono le seguenti: altezza 177mm, larghezza 100mm e profondità 126mm. Per

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRONICA. Estratto tesi

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRONICA. Estratto tesi UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRONICA Estratto tesi Realizzazione di un dispositivo per l analisi e la caratterizzazione dei moduli fotovoltaici

Dettagli

A01. Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic. MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT)

A01. Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic. MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT) A01 Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT) Ascon Tecnologic S.r.l. Viale Indipendenza 56, 27029 Vigevano (PV) - ITALY

Dettagli

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB DESCRIZIONE GENERALE Il prodotti RS485 / USB CONVERTER costituisce un'interfaccia in grado di realizzare una seriale asincrona di tipo RS485, utilizzando una

Dettagli

Manuale istruzioni elettroniche CNC

Manuale istruzioni elettroniche CNC Manuale istruzioni elettroniche CNC Scheda 3 assi GP010-3 A Scheda 4 assi GP010-4 A Interfaccia parallela GPIP-4X Kit 3 assi GP10 3 AM-18 Kit 4 assi GP10 4 AM-18 Kit 3 assi GP10 3 AM-31 Kit 4 assi GP10

Dettagli

Istruzioni di messa in servizio rapida per. Flying shear Taglio al volo lineare

Istruzioni di messa in servizio rapida per. Flying shear Taglio al volo lineare Istruzioni di messa in servizio rapida per Flying shear Taglio al volo lineare FLYING SHEAR Programmare la scheda UD7x con l applicazione Per poter caricare l applicatione Flying Shear nella scheda ud70

Dettagli

Fresatrice Proxxon FF 500 CNC. Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa

Fresatrice Proxxon FF 500 CNC. Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa Fresatrice Proxxon FF 500 CNC Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa Con alberi a ricircolo di sfere su tutti e 3 gli assi e 3

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0...

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0... Scheda ecnica SF24A-MF Attuatore di sicurezza con ritorno a molla multifunzioni per serrande di regolazione dell' aria in impianti di ventilazione e condizionamento negli edifici. Per serrande di regolazione

Dettagli

LabVIEW. E un acronimo per. "Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench. Ideato dalla National Instrument nel 1986 È standard mondiale per:

LabVIEW. E un acronimo per. Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench. Ideato dalla National Instrument nel 1986 È standard mondiale per: 1 LabVIEW E un acronimo per "Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench Ideato dalla National Instrument nel 1986 È standard mondiale per: l acquisizione dati (DAQ) il controllo della strumentazione

Dettagli

SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560)

SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560) MANUALE UTENTE 4ASSITB6560 SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560) 1 4ASSITB6560 MANUALE UTENTE 1. Descrizione Scheda basata sul chip TB6560AHQ della Toshiba, in grado di gestire fino a 4

Dettagli

2000-3000 VA MANUALE D'USO

2000-3000 VA MANUALE D'USO Gruppi di continuità UPS Line Interactive EA SIN 2000-3000 VA MANUALE D'USO Rev. 01-130111 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza...1 Principi di funzionamento...2 Caratteristiche principali...3 Funzione

Dettagli

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni PAG. 1 PAG. 2 VISUALIZZATORE POSIZIONATORE e Applicazioni Aprile 2009 Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni VISUALIZZATORE di QUOTE - TELEMACO Il VisualizzatoreTelemaco è costituito da una unità

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956 Centralina di controllo di luci programmabile per applicazioni RC! 2. Introduzione Light controller è una scheda elettronica per sistemi RC programmabile che controlla fino a sei canali indipendenti ed

Dettagli

MANUALE OCCHIALI SPY 720P

MANUALE OCCHIALI SPY 720P MANUALE OCCHIALI SPY 720P CARATTERISTICHE: 1- I migliori occhiali spy con telecamera in HD al mondo 2- Immagini video ad alta qualità con colori brillanti e ricchi 3- Design flessibile per facce differenti

Dettagli

Configurable CAN System (CCS)

Configurable CAN System (CCS) ISTRUZIONI INTERFACCIA SOFTWARE Configurable CAN System Software Interface FT1130M - FT1137M Configurable CAN System (CCS) Interfaccia software Manuale utente Pag. 1 1 FT1130M - FT1137M Configurable CAN

Dettagli

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller.

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. Istruzioni per l uso Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. T( C) Controller B 170 T1 7 4 8 5 9 6 Eurotherm 2132i start

Dettagli

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus Manuale Utente imagic imagic Plus 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5

Dettagli

manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3

manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3 BMP 198 scheda di controllo motore passo passo manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3 Descrizione comandi e

Dettagli

Introduzione alla programmazione dei PLC. ITI Alessandro Volta - Sassuolo Anno Scolastico 2009/2010

Introduzione alla programmazione dei PLC. ITI Alessandro Volta - Sassuolo Anno Scolastico 2009/2010 Introduzione alla programmazione dei PLC ITI Alessandro Volta - Sassuolo Anno Scolastico 2009/2010 Programmazione dei PLC 1 Concetti introduttivi La scrittura di un programma per PLC si basa sull'utilizzo

Dettagli

Big-wifi Descrizione e modalità d uso

Big-wifi Descrizione e modalità d uso TELECONTROLLO VIA RETE BIG-WIFI Big-wifi Descrizione e modalità d uso Rev.1509-1 - Pag.1 di 10 www.carrideo.it INDICE 1. IL TELECONTROLLO BIG-WIFI... 3 1.1. DESCRIZIONE GENERALE... 3 1.1.1. Uscite open-collector...

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

MANUALE PRATICO. CT3000 Office

MANUALE PRATICO. CT3000 Office CT3000 Office MANUALE PRATICO Via Cartesio 3/1 42100 Bagno (RE) Tel. +39 0522 262 500 Fax +39 0522 624 688 Web www.eter.it E-mail info@eter.it Data revisione: 07.2010 Schema Centralina di Cablaggio Morsetto

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

FT1130M. FT1137M Unità CAN master USB

FT1130M. FT1137M Unità CAN master USB MANUALE UTENTE FT1130M - FT1137M FT1130M Unità CAN slave a relè FT1137M Unità CAN master USB 1 FT1130M - FT1137M MANUALE UTENTE Scheda Can Relay - FT1130M La scheda CCS_CanRelay è un unità slave del sistema

Dettagli

Attuatore tre punti flottante K274J

Attuatore tre punti flottante K274J 0556IT febbraio 2013 Attuatore tre punti flottante K274J 0032A/2 0064L/0 Installazione L attuatore a tre punti flottante va montato sulle valvole serie K297 in posizione orizzontale o verticale con coperchio

Dettagli

Tema di Progetto n 1

Tema di Progetto n 1 Ingegneria e Tecnologie dei Sistemi di Controllo L-A Tema di Progetto n 1 Si progetti in ambiente CoDeSys il controllo di sequenze di un sistema costituito da un ascensore. Si utilizzi il file AscensoreSingolo.pro

Dettagli

Scopi: CARATTERISTICHE GENERALI: Struttura: Movimento: progetto realizzato da: (ALPHA TEAM)

Scopi: CARATTERISTICHE GENERALI: Struttura: Movimento: progetto realizzato da: (ALPHA TEAM) progetto realizzato da: (ALPHA TEAM) Bisio Giulio,Dal Bianco Davide, Greselin Matteo, Filippi Nicolò Relazione a cura di : Bisio Giulio Scopi: Il progetto nasce dalla voglia di realizzare un robot che

Dettagli

Configurazione moduli I/O serie EX

Configurazione moduli I/O serie EX Configurazione moduli I/O serie EX aggiornamento: 20-12-2014 IEC-line by OVERDIGIT overdigit.com Tabella dei contenuti 1. Moduli di I/O con protocollo Modbus... 3 1.1. Parametri di comunicazione... 4 1.2.

Dettagli

Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02

Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02 Pag. 1 Manuale di servizio Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02 plus Pulse+Dir ATTENZIONE! LE APPARECCHIATURE ELETTRICHE POSSONO COSTITUIRE CAUSA DI PERICOLO PER COSE E PERSONE Questo manuale illustra le

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE...

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE Pagina INTRODUZIONE... Copertina interna INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... COLLEGAMENTO

Dettagli

+ 0V. Alimentazione elettrica V CC 12 30 ripple compreso. ma V. Precisione di posizionamento % 0,003 incl. Oversampling. ma V. ma V.

+ 0V. Alimentazione elettrica V CC 12 30 ripple compreso. ma V. Precisione di posizionamento % 0,003 incl. Oversampling. ma V. ma V. 89 410/115 ID EWM-S-AA SCHEDA CON SETUP DIGITAlE PER Il CONTROllO DI POSIZIONE DEllA CORSA CON FEEDbACk ANAlOGICO IN ANEllO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO SEGNALE

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Facility Pilot Server. N. art. : FAPV-SERVER-REG N. art.

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Facility Pilot Server. N. art. : FAPV-SERVER-REG N. art. Facility Pilot Server N. art. : FAPV-SERVER-REG Facility Pilot Server N. art. : FAPVSERVERREGGB Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Manuale Easy Tronic Micro II (firmware V06)

Manuale Easy Tronic Micro II (firmware V06) (firmware V06) Il presente manuale prende in esame la scheda Easy Troni Micro II, prodotto che si prefigge di controllare e di eseguire il processo di funzionamento di un compressore d aria a vite. Definizione

Dettagli

24Vdc in (rosso e nero) K-P2C-000001 o K-P2C-000003

24Vdc in (rosso e nero) K-P2C-000001 o K-P2C-000003 Aggiornamento Hopper Manuale d uso Rev. 1.02 OPERAZIONI PRELIMINARI: 1. Prima di installare il software, verificare che il PC deve contenere il Framework 3.5 di Microsoft. In caso contrario, scaricarlo

Dettagli

Manuale per gli utenti di Bluetooth

Manuale per gli utenti di Bluetooth Manuale per gli utenti di Bluetooth (RIF-BT10) Indice 1. Che cosa è Bluetooth?... 3 2. Funzioni dell adattatore Bluetooth (RIF-BT10)... 4 3. Descrizione del prodotto... 5 4. Configurazione del sistema...

Dettagli

Esercizi di base per l apprendimento di LabView

Esercizi di base per l apprendimento di LabView Esercizi di base per l apprendimento di LabView Esercizio 1 Conversione di temperatura Realizzare un VI in grado di convertire una temperatura impostata mediante un controllo di tipo knob da C a F Soluzione

Dettagli

Drives & Motion Controls

Drives & Motion Controls Drives & Motion Controls Driv es & More La rinnovata Linea Eco unisce la proverbiale affidabilità del prodotto ad una rinnovata e completa gamma di Drive, con un incremento delle performance e della flessibilità.

Dettagli

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo IPSES S.r.l. Scientific Electronics MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo La gamma più completa per il controllo intelligente dei motori passo passo I nostri sistemi sono la soluzione

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

ALLEGATO 1. Caratteristiche tecniche minime

ALLEGATO 1. Caratteristiche tecniche minime ALLEGATO 1 LOTTO 1 L oggetto della fornitura riguarda il sistema per prove dinamiche composto da: 1. elettronica di controllo digitale ( controllore ) e software; 2. idraulica; 3. nr. 4 (quattro) attuatori

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270 A: Quadri elettrici OBIETTIVI DEL Conoscere i principali apparecchi di comando, segnalazione e protezione degli impianti elettrici. Conoscere il CAD elettrico. Saper descrivere le caratteristiche degli

Dettagli

Alimentazione elettrica V CC 24 30 ripple compreso. Assorbimento max ma <350 (valutare con le specifiche del sensore utilizzato)

Alimentazione elettrica V CC 24 30 ripple compreso. Assorbimento max ma <350 (valutare con le specifiche del sensore utilizzato) 89 440/115 ID EWM-SP-DAD SCHEDA PER Il CONTROllO DI ASSI CON limitazione DI PRESSIONE, IN ANEllO CHIUSO CON INTERFACCIA PROFIbUS MONTAGGIO SU GUIDE TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO sensore

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale Report Generator. Contenuti 1 / 11. Informazioni» pag. 2. Configurazione dello strumento» pag. 3

MANUALE UTENTE. Manuale Report Generator. Contenuti 1 / 11. Informazioni» pag. 2. Configurazione dello strumento» pag. 3 MANUALE UTENTE Contenuti Informazioni» pag. 2 Configurazione dello strumento» pag. 3 Installazione e avvio del software» pag. 4 Configurazione del software» pag. 5 Utilizzo» pag. 7 Risoluzione dei problemi»

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Modello 412300A Calibratore Corrente

Manuale d'istruzioni. Modello 412300A Calibratore Corrente Manuale d'istruzioni Modello 412300A Calibratore Corrente Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Calibratore di Corrente Modello 412300A della Extech. Il 412300A può misurare/rilevare corrente

Dettagli

Manuale semplificato

Manuale semplificato Dispositivo per l aggiornamento dei lettori di banconote FLASHER Manuale semplificato PAYMAN2-0012 REV. 0 08/09/2014 PAYPRINT S.r.l. Via Monti, 115 41123 MODENA Italy Tel.: +39 059 826627 Fax: +39 059

Dettagli

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido BiGuard 2 Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness Guida di avvio rapido Gateway di protezione per casa e ufficio BiGuard 2 ibusiness Introduzione BiGuard 2 è un dispositivo di commutazione

Dettagli

Configurazioni degli Ingressi con 80C31

Configurazioni degli Ingressi con 80C31 Configurazioni degli Ingressi con 80C31 Pulsante o interruttore (verso massa) VCC S1 10K IN PUSH=0 RELEASE=1 Il modo più semplice di collegare un pulsante o un interruttore al Microcontrollore 80C31 è

Dettagli

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso Q71A CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso 230V ac Q71A Centrale di gestione per cancello battente 230Vac ad 1 o 2 ante Programmazione semplificata del ciclo di funzionamento

Dettagli

PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno

PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno Complimenti per aver acquistato PX-GIGA24IP, il sensore a tenda doppia tecnologia da esterno. PX-GIGA24IP, grazie alle sue ridotte dimensioni, è particolarmente

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 1. AMBIENTE DEL COMPUTER 1.1 AVVIARE IL COMPUTER Avviare il computer è un operazione estremamente semplice, nonostante ciò coloro che scelgono di frequentare un corso

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS. Modello DL160 / DL162

Manuale d'istruzioni. Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS. Modello DL160 / DL162 Manuale d'istruzioni Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS Modello DL160 / DL162 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il registratore dati a Doppio Ingresso

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Indice. Apparati 12 Programmazione su Zelio Soft 2. Appendice Immagini 13. Bibliografia 16. Sitografia 16

Indice. Apparati 12 Programmazione su Zelio Soft 2. Appendice Immagini 13. Bibliografia 16. Sitografia 16 Istituto Industriale Statale Enrico Mattei NASCITA DI UNA NUOVA MONTAGNA RUSSA Tesi di Maturità di Riccardo Rocca Indirizzo: elettrotecnica Anno Scolastico 2014/2015 1 Indice 1. I Sistemi di Controllo

Dettagli

Download e Upload file di taratura Motori Phase TW ISTRUZIONE OPERATIVA

Download e Upload file di taratura Motori Phase TW ISTRUZIONE OPERATIVA INDICE: 1. SCOPO 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO 3. ELENCO DEGLI ACRONIMI 4. CAMPO DI APPLICAZIONE E RESPONSABILITÀ 5. MODALITÀ OPERATIVE DESTINATARI: DESTINATARI: PRES, DG, DA, DSI, SGQ, OFF, RDL, RDPL, RDM,

Dettagli

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio BIPAC-5100 / 5100W Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio Billion BIPAC-5100 / 5100W ADSL Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del router firewall ADSL (senza fili),

Dettagli

OPEN DRIVE OPEN DRIVE. Manuale Funzione STO Rev 1.1 MAOPDX0050I0

OPEN DRIVE OPEN DRIVE. Manuale Funzione STO Rev 1.1 MAOPDX0050I0 Rev 1.1. MAOPDX0050I0 INDICE GENERALE 1 Descrizione generale... 3 2 Limiti di impiego... 3 2.1 Classe climatica... 3 2.1 Resistenza alle sostanze chimicamente attive... 4 2.2 Resistenza alle vibrazioni...

Dettagli

Python S. Quick Start Guide

Python S. Quick Start Guide Python S Quick Start Guide Note legali Copyright 2012 Ekoore. Tutti i diritti riservati. Ekoore è un marchi registrato. Tutti gli altri nomi di società e prodotti potrebbero essere marchi delle società

Dettagli

CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG

CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG ISTRUZIONI D USO CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG (con driver cod. 3DCONTR-DRIVER, senza driver cod. 3DCONTROLLER) 1. Descrizione Realizzata completamente in SMD (eccetto i connettori) e basata sul microcontrollore

Dettagli

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO

IL CONTROLLO DI UN PROCESSO IL CONTROLLO DI UN PROCESSO 1 IL CONTROLLO DI UN PROCESSO Schema a blocchi 2 Il controllore può essere: A LOGICA CABLATA A LOGICA PROGRAMMABILE 3 CONTROLLORE A LOGICA CABLATA (*) (Wired Logic Control)

Dettagli

Lettore di badge Nexus

Lettore di badge Nexus Lettore di badge Nexus Lettore di tessere magnetiche Nexus Benvenuti nella guida del lettore di tessere magnetiche per PC Nexus. Nexus BadgeReader - 2001-2004 Nexus Technologies s.r.l. Firenze Italia pag.

Dettagli

Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC.

Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC. Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC. Informazioni generali: Il Dirver è un azionamento per motori DC retroazionati tramite encoder è alimentatro da rete tramite un trasformatore,il

Dettagli

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 Per poter effettuare questo aggiornamento sono necessari dei file che si possono scaricare dal sito internet o caricare nel proprio Pc tramite chiavetta Usb, CD, Hard disk etc

Dettagli