Area di Progetto A.S A ET. Plotter Cartesiano XYZ. di Mattia Antonini

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area di Progetto A.S. 2010-2011 5 A ET. Plotter Cartesiano XYZ. di Mattia Antonini"

Transcript

1 Area di Progetto A.S A ET Plotter Cartesiano XYZ di Mattia Antonini

2 Introduzione: Progetto realizzato nel secondo pentamestre con lo scopo di progettare, costruire e programmare un dispositivo partendo da zero. Il progetto realizzato è un Plotter Cartesiano XYZ. Disponendo in partenza della parte meccanica, ed elettronica di potenza, sono stati realizzati alimentazione, cablaggi, e comando con driver con i quali è possibile pilotare la macchina al fine di farle seguire dei tracciati e quindi disegnare un oggetto. I Plotter cartesiani spesso vengono utilizzati per taglio laser in ambiente tessile e similare. Fasi Progettuali Il progetto iniziato a gennaio 2011 e terminato a giugno 2011 è suddiviso in 3 fasi: Prima Fase Realizzata la colonna di alimentazione, il pannello operatore, il cablaggio, l'interfacciamento con la scheda assi e l'asse Z. L'interfacciamento è stato fatto tramite una schedina di conversione livelli di tensione per i segnali di enable e dei finecorsa. Ad essa sono stati collegati inoltre l'encoder, gli azionamenti e la scheda di alimentazione del terzo asse (Z). Il terzo asse (Z) è stato realizzato fissando alla slitta un carrello di un lettore CD cannibalizzato al quale è stato fissato un pennino(trattopen). Il controllo avviene tramite un impulso ON/OFF. Lo scopo di questo asse è quello di tenere il pennino sul foglio al fine di farlo scrivere (ON). Il rilascio è effettuato da una molla di ritorno. Seconda Fase Sono stati fatti i primi test con composer degli azionamenti, facendo muovere i motori. Successivamente è stato costruito il comando elettronico(analogico) per il pilotaggio della velocità per via analogica, con tensione variabile da -1.5V a +1.5V. Infine sono state caricate le routine sugli azionamenti. Terza Fase E' stata configurata la scheda assi in modo che potesse operare con gli altri dispositivi e con il pc. E' quindi stato testato il funzionamento tramite la sezione Interactive. Successivamente è stato realizzato il software di controllo degli assi tramite LabVIEW, partendo da movimento del singolo asse fino all'interpolazione lineare dei due assi. Nella versione definitiva si deve caricare una mappa che contiene le destinazioni degli assi e il valore attivo/disattivo dell'utensile(in questo caso il pennino). Dapprima per testare il terzo asse, è stata effettuata una simulazione tramite un led, sostituito successivamente da un pennino. Sicurezza La macchina, realizzata in un contesto didattico, prevede l'utilizzo di alimentazioni a 48Volts in continua, ottenuta con un alimentatore switching da 120W. L'utilizzo di una bassa potenza è dovuta al fatto che i motori essendo nell'ordine dei 300W l'uno, possano risultare pericolosi. In più ad ogni linea di alimentazione è limitata da un fusibile ripristinabile da 1,1 A. La macchina è dotata di un pannello laterale, con i comandi per l'utente, con il può accendere il plotter. Su questo pannello sono presenti: il fungo di emergenza, start, stop e l'indicatore luminoso(verde) di accensione. Sul coperchio è applicato un microswitch tale che nel caso venga sollevato, interrompa istantaneamente l'alimentazione ai motori. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 2

3 Funzionamento Schema a Blocchi PC INDUSTRIALE e SCHEDA ASSI (PCI-7342) PC industriale è una macchina che controlla il sistema tramite una scheda assi. Il dispositivo che fa ciò è la scheda PCI-7342 prodotta dalla National Instruments, che permette di comandare 2 assi simultaneamente e chiude l'anello di posizione comunicando con gli azionamenti ed elaborando i segnali degli encoder. Dispone di due interfacce, la MOTION e la DIGITAL I/O. La motion è quella alla quale vanno collegati gli azionamenti, gli encoder, i finecorsa (home, forward e reverse). La digital I/O fornisce 32 linee digitali configurabili sia come output che input. Nel nostro caso controlla l'asse Z. AZIONAMENTI (CLA 6/200) Dispositivi con vari ingressi (e uscite, non utilizzate nel progetto) di cui alcuni analogici per il comando della velocità tramite tensione(tra -10V e + 10V). Chiudono l'anello di velocità, tramite encoder, e forniscono potenza al motore. Permettono la creazione di routine, da caricarvi sopra, in modo da fargli svolgere varie funzioni in base agli stimoli che subisce. La configurazione avviene tramite tool apposito, COMPOSER, prodotto dalla stessa Elmo Motion Control. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 3

4 Nella fase di configurazione è richiesta la modalità d'intervento in caso si verifichino particolari eventi come pressione di un fine corsa, abort. Richiede le caratteristiche dell'encoder(tacche/giro) e fa in automatico la configurazione del PID. In caso di fallimento viene ripetuta. CONTROLLER Z Circuito di pilotaggio di un DC motor per permettere al pennino di stare premuto sul foglio e quindi tracciare il disegno apposito. Richiede un'alimentazione massima di 6 V e il collegamento alla scheda assi per poter essere utilizzato. E' possibile lavorare in due modalità mettendo o meno il jumper. Con il jumper inserito la corrente erogata sarà di 330 ma circa, senza jumper 220 ma. MOTORI Attuatori che convertono una potenza elettrica in un movimento rotatorio dell'albero. I motori utilizzati sono Brushless con discreta potenza. L'asse X ha una coppia di 1.35 Nm a rotore bloccato e l'asse Y ha coppia 0.5Nm. ENCODER Trasduttori di posizione, forniscono informazioni circa la posizione del carrello, la velocità e il senso di rotazione(orario o anti orario). Hanno l'uscita differenziale in modo da rendere immune al rumore i segnali. Sequenza di Avvio e utilizzo Per poter far disegnare il plotter bisogna seguire una procedura specifica: Apertura del plotter e posizionamento del foglio su cui scrivere Chiusura del plotter Pressione del pulsante di start (nero) sul pannello laterale Avviare sul pc il programma di gestione Attendere l'inizializzazione e homing del plotter Una volta che si pone in READY cliccare su apri e caricare una mappa precedentemente creata con CREA_FILE.VI Attendere fino al completamento della mappa (Spegnimento del LED Motion e ritorno allo stato READY) Ora è possibile: caricare un'altra mappa ed eseguirla, rieseguire la mappa o fermare il software cliccando su STOP. Una volta fermato per farlo ripartire bisogna riattendere la fase di inizializzazione. Fasi di funzionamento Il funzionamento si suddivide in 4 fasi: Inizializzazione, Homing, Motion e Ready Fase di Inizializzazione Durante questa fase l'hardware viene preparato in modo che possa svolgere il suo compito. Vengono prima inizializzati gli azionamenti cosicché possano poi pilotare i motori, caricando i parametri necessari e il PID. Successivamente viene inizializzata la scheda assi che necessita di una procedura più elaborata dato che occorre effettuare: Inizializzazione controller Abilitazione Assi (Asse 1 = X, Asse 2 = Y) Inizializzazione vettore spaziale (Vector Space 1) Abilitazione riconoscimento finecorsa Settaggio Direzione I/O digitali Settaggio Inversione stati I/O Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 4

5 Fase di Homing Una volta ultimata questa fase si entra nella fase HOMING, una funzione fondamentale. Durante questa fase si ottiene il numero di tacche encoder disponibile su ogni asse, in modo che le posizioni raggiungibili siano comprese tra lo zero e il valore ottenuto. Questa fase richiede circa 30 secondi, ma è fondamentale e nel caso si verifichi un errore (Homing error: numero tacche contate sotto i valori minimi) viene ripetuta da capo. Al termine sarà possibile dare la possibilità all'utente di caricare una mappa e di stamparla. Fase di Motion Si entra in questa fase una volta che si è caricata la mappa all'interno del programma. La mappa contiene tutte le informazioni necessarie per disegnare ciò che si vuole. Queste informazioni sono le Target Position X e Y, e lo stato dell'asse Z, se deve essere alzato o abbassato Vi sono anche altri campi ma sono per ora inutilizzati(saranno necessari per l'interpolazione circolare). Affinché la movimentazione sia fatta regolarmente nelle mappe, il primo e l'ultimo punto di destinazione dovranno essere (0, 0), mentre gli altri compresi tra zero e i limiti ottenuti nella fase di homing. Nel caso le Schema Homing destinazioni siano esterne a questi range automaticamente il software modifica le posizioni non valide e le sostituisce con i limiti. Fase di Ready Quando ci si trova in questa fase è possibile fare tre cose: arrestare il programma premendo STOP, aprire una mappa e farla disegnare o se ve ne è una già caricata ridisegnarla. Nel caso si voglia sostituire il foglio su cui si disegna, il plotter viene spento all'apertura del coperchio e quindi sarà poi necessario re-inizializzarlo. Software Il software, realizzato completamente in linguaggio G (LabVIEW), è stato suddiviso in parecchie Sub-VI, in modo da avere del codice funzionale e semplice e che permetta un debug più efficiente. Ogni funzione essenziale, o compito, è stato implementato tramite Sub-VI. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 5

6 Sub-VI: - INIT: Inizializza la scheda assi (Vedere Fase di Inizializzazione) - HOME: Effettua l'homing (Vedere Fase di Homing) - GOTO: Posiziona la slitta alle coordinate (X; Y) - STATUS: Restituisce vari flag relativi ai finecorsa(home e Limit), alla direzione (reverse), lo stato del motore(motor off), se è in movimento(run/stop) e se ha completato il movimento. - GOTO_LIN: Posiziona un asse alla coordinata desiderata - OPEN: Apre un file e restituisce l'array con all'interno le coordinate - CHECK_TARGET: Controlla che le coordinate siano interne all'intervallo 0-valore_MAX, se così non fosse modifica le coordinate ponendo 0 quelle negative e Valore_MAX quelle maggiori del valore massimo - Z_ON: Attiva o disattiva l'asse Z tramite un input booleano - INTER_LIN: Effettua l'interpolazione lineare degli assi calcolando le velocità dei singoli assi - INTER_END: Controlla che sia terminato il movimento interpolato - VELOCITY_ELAB: Rileva le velocità degli assi, calcola quella del vettore risultante (regola del parallelogramma) e calcola l'errore tra il valore teorico e pratico - NUM2STR: Converte un numero in una stringa accodandole l'unità di misura - 1st_POS_FIX: risolve il bug della prima coordinata VI indipendenti: - CREA_FILE: Crea le mappe che poi verranno date in pasto al plotter - UP-DW_Z: Alza e abbassa il terzo asse quando si cambia stato al pulsante o N volte se settato il campo opportuno Versioni: Le Versioni del programma sono: - V0.1: Posiziona un asse selezionato alla posizione desiderata, e visualizza la posizione attuale - V0.2: Effettua uno spostamento simultaneo degli assi con vettore inclinato di 45. Sono settabili target position, velocità e accellerazione - V0.3: Effettua l'homing alla posizione 0,0 e poi l'asse è posizionabile dove si vuole (come V0.2) - V0.4: Dopo le fasi di inizializzazione e homing è possibile passare una mappa precedentemente creata con CREA_FILE e disegnarla. Le fasi vengono segnalate tramite appositi indicatori a LED - V0.5: Versione semi-definitiva con codice semplificato tramite le sub-vi. Funzionamento analogo alla 0.4, ma con interfaccia migliorata, dispone di un visualizzatore XY che mostra lo stato del plotter e il movimento che sta effettuando. Nella parte bassa vi è la status bar con la percentuale del movimento già compiuto. Dispone di un pulsante aggiuntivo Ridisegna che riproduce la mappa già caricata nell'array. Soffre di un bug sulla prima coordinata, problema risolto con la versione successiva - V0.6: Versione con risoluzione bug della prima coordinata, come funzionalità identiche alla V0.5 - V0.7: Versione con interpolazione nativa degli assi, funzionamento analogo V0.6 Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 6

7 Informazioni Caratteristiche Stampa Dimensioni del foglio 100 x 70 cm Grammatura foglio g Colore foglio Bianco Alimentazione Consumo 120W Tensione input Vac Corrente input (a 230Vac) 0,65A Frequenza Hz Ambiente Temperatura di Utilizzo Temperatura di Conservazione Umidità Sistema C C 10-90% (senza condensa) Tensione di lavoro 48Vdc Corrente max per driver 1,1A Velocità max motore 900 RPM Coppia motore X 1,35 Nm Coppia motore Y 0,5 Nm Tempo discesa pennino 600 ms Tempo risalita 900 ms Tensione alimentazione Z (max) 6 Vdc Corrente Z 330 ma Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 7

8 Requisiti Requisiti minimi PC Scheda Assi Porte di comunicazione RAM HDD Software CPU PCI-7342 Seriale (RS-232) 1 GB 20 GB Windows XP SP2 LabVIEW 7,1 (+ motion) Composer Pentium 4 (2,4 Ghz) Problemi e soluzioni Il progetto, purtroppo, soffre di alcuni problemi, facilmente risolvibili con il semplice intervento dell'operatore. Problema: Premendo il pulsante di start (nero) non si accende il plotter. Soluzione: Controllare che il coperchio sia chiuso, il fungo d'emergenza disarmato, arrivi tensione al plotter (luce bianca accesa), che i fusibili non siano bruciati. Problema: Premendo start si sente CLICK, ma non si accende la luce verde. Soluzione: Sostituire lampadina verde. Problema: Facendo partire il software non si muovono i motori. Soluzione: Controllare che sia acceso il plotter. In caso positivo muovere l'asse a mano in modo che trovi l'index. Problema: Il pennino non scrive sempre quando dovrebbe. Soluzione: Tenere il pennino, rilasciato a 1 2 mm d'altezza dal foglio. Problema: Durante l'homing un asse non si muove e l'altro si Soluzione: Attendere la fine della fase, nel caso vada in errore viene rieffettuata la sequenza di homing. Problema: Durante l'homing gli assi si bloccano in fondo alla rotaia. Soluzione: Spegnere il plotter, fermare il software, riaccendere il plotter e rieseguire il programma. Problema: Durante la stampa si disegnano linee in punti in cui non dovrebbero esserci. Soluzione: Alzare il pennino di 1 mm (quando è rilasciato). Problema: Gli Assi si muovono ma il terzo no. Soluzione: Controllare che l'alimentatore sia acceso,che arrivi tensione alla schedina e che arrivi il segnale di controllo dalla scheda assi. Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 8

9 Sviluppi futuri e possibili miglioramenti Hardware Scheda di distribuzione segnali Scheda di conversione segnali encoder (RS-422=>TTL) Sostituzione asse Z con solenoide Software Implementazione interpolazione Circolare Creazione routine per azionamenti Integrazione con formati CAD XF Riferimenti Bibliografia: AUTORE TITOLO NOTE G. Licata Analisi dei Sistemi Libro di Sistemi in dotazione G. Licata Sistemi di Controllo Libro di Sistemi in dotazione G. Biondo E.Sacchi Manuale di elettronica e telecomunicazioni Baronio Bellato Montalbetti Manuale degli impianti elettrici Sitografia: Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 9

10 Indice Plotter Cartesiano XYZ...1 Introduzione:...2 Fasi Progettuali...2 Prima Fase...2 Seconda Fase...2 Terza Fase...2 Sicurezza...2 Funzionamento...3 Schema a Blocchi...3 PC INDUSTRIALE e SCHEDA ASSI (PCI-7342)...3 AZIONAMENTI (CLA 6/200)...3 CONTROLLER Z...4 MOTORI...4 ENCODER...4 Sequenza di Avvio e utilizzo...4 Fasi di funzionamento...4 Fase di Inizializzazione...4 Fase di Homing...5 Fase di Motion...5 Fase di Ready...5 Software...5 Sub-VI:...6 VI indipendenti:...6 Versioni:...6 Informazioni...7 Caratteristiche...7 Requisiti...8 Problemi e soluzioni...8 Sviluppi futuri e possibili miglioramenti...9 Hardware...9 Software...9 Riferimenti...9 Bibliografia:...9 Sitografia:...9 Indice...10 Progetto: Plotter Cartesiano XYZ Pagina 10

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Gerardo Capobianco Rapporto nr. 75 18/10/2005 Indice Indice...1 1. Introduzione. 2 1.1 Il monocromatore e spettrografo....2

Dettagli

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ELCOM S.R.L. TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ( Rev. 0.3s ) MANUALE USO TASTIERA EL.-5000 I pulsanti hanno le seguenti funzioni: Comando di START abilitazione alla marcia con accensione

Dettagli

Registratore Dati G-Force a 3 assi

Registratore Dati G-Force a 3 assi Manuale d'istruzioni Registratore Dati G-Force a 3 assi Modello VB300 1 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore Dati G-Force VB300. Il Modello VB300 può misurare e registrare urti

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

DGV 700. Avvio Rapido

DGV 700. Avvio Rapido ABB Servomotors AC Brushless Servodrives DGV 700 Avvio Rapido Sommario Generalità...3 Introduzione...3 Per Iniziare...5 Accendere l Alimentazione Ausiliaria...5 Parametrizzazione di base...6 Tabelle di

Dettagli

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0.

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0. Astel GSM remote controller Guida per l utente Ver. 1.0. Astel Electronics and industrial automation Via Rosselli,9 /a - 10015 Ivrea (TO) ITALY Tel. 0125 63.42.25 / 62.71.15 FAX 0125 64.89.11 e-mail: info@astel.it

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M)

Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M) Kit A72 MANUALE DEL SOFTWARE TWIDO PER IL DISTACCO UTENZE (CEI 0-16 ALLEGATO M) INDICE 1 OBIETTIVO...2 2 CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA...2 2.1 Configurazione oggetti di memoria...2 3 FUNZIONAMENTO...5 3.1

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

Attuatore tre punti flottante K274J

Attuatore tre punti flottante K274J 0556IT febbraio 2013 Attuatore tre punti flottante K274J 0032A/2 0064L/0 Installazione L attuatore a tre punti flottante va montato sulle valvole serie K297 in posizione orizzontale o verticale con coperchio

Dettagli

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati.

IL PLC 1/9. permanente, la memoria volatile e i pin di I/O, oltre ad eventuali altri blocchi specializzati. IL PLC 1/9 Storia Il motivo per il quale nacque il PLC fu la necessità di eliminare i costi elevati per rimpiazzare i sistemi complicatissimi basati su relè. Nel anni 70 la società Beadford Associates

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso Q71A CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso 230V ac Q71A Centrale di gestione per cancello battente 230Vac ad 1 o 2 ante Programmazione semplificata del ciclo di funzionamento

Dettagli

Descrizione del Test Range della Società SAMA

Descrizione del Test Range della Società SAMA NOTA TECNICA OGGETTO: Descrizione del Test Range della Società SAMA Autore Franco Marchetti. Approvazione Alessio Alleva. Pag 1 di 11 Sommario 1 SCOPO... 3 2 DESCRIZIONE DELL HARDWARE DEL TEST RANGE...

Dettagli

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO

Gruppo di continuità UPS. Kin Star 850 MANUALE D USO Gruppo di continuità UPS Kin Star 850 MANUALE D USO 2 SOMMARIO 1. NOTE SULLA SICUREZZA... 4 Smaltimento del prodotto e del suo imballo... 4 2. CARATTERISTICHE PRINCIPALI... 5 2.1 Funzionamento automatico...

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0...

Min. 20 Nm @ tensione nominale Min. 20 Nm Comando Segnale Y DC 0 10 V, impedenza 100 k On-Off, 3-punti (solo AC), modulante (DC 0... Scheda ecnica SF24A-MF Attuatore di sicurezza con ritorno a molla multifunzioni per serrande di regolazione dell' aria in impianti di ventilazione e condizionamento negli edifici. Per serrande di regolazione

Dettagli

CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici

CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici APPLICAZIONE Magtrol ha progettato questo sistema di test su

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Modello 412300A Calibratore Corrente

Manuale d'istruzioni. Modello 412300A Calibratore Corrente Manuale d'istruzioni Modello 412300A Calibratore Corrente Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Calibratore di Corrente Modello 412300A della Extech. Il 412300A può misurare/rilevare corrente

Dettagli

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni

Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni PAG. 1 PAG. 2 VISUALIZZATORE POSIZIONATORE e Applicazioni Aprile 2009 Visualizzatore Posizionatore e Applicazioni VISUALIZZATORE di QUOTE - TELEMACO Il VisualizzatoreTelemaco è costituito da una unità

Dettagli

Guida dell utente QL-700. Stampante di etichette

Guida dell utente QL-700. Stampante di etichette Guida dell utente Stampante di etichette QL-700 Prima di usare l apparecchio, leggere e comprendere bene la presente guida. Consigliamo di tenere la guida a portata di mano come riferimento futuro. www.brother.com

Dettagli

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione Le proposte di motorizzazione sotto riportate sono state pensate e sviluppate per integrazione e completamento

Dettagli

Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico. Serie EPRC10-EC/PWM ITA

Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico. Serie EPRC10-EC/PWM ITA Manuale di istruzioni del regolatore di carica per modulo fotovoltaico Serie EPRC10-EC/PWM ITA Serie EPRC10-EC/PWM 12V O 24V (RICONOSCIMENTO AUTOMATICO) EPRC10-EC è un regolatore di carica PWM che accetta

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE L'OSIN1 è uno strumento che permette di controllare e comandare un impianto di osmosi inversa. La sezione di controllo analizza i segnali provenienti

Dettagli

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 PV_0001 Rev. A Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 Pronti via! "Pronti... via!" è una raccolta di informazioni interattive, che permette una consultazione rapida delle principali informazioni necessarie all'utilizzo

Dettagli

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

Manuale di Programmazione da PC

Manuale di Programmazione da PC Giano Software Giano per centrale BN/128 Manuale di Programmazione da PC Questo software, in abbinamento al programmatore BN/99, permette di programmare solo le centrali GIANO BN/128 con versione Firmware

Dettagli

Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02

Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02 Pag. 1 Manuale di servizio Mcb-PLUS_PULSE+DIR-it Ver.01-06-02 plus Pulse+Dir ATTENZIONE! LE APPARECCHIATURE ELETTRICHE POSSONO COSTITUIRE CAUSA DI PERICOLO PER COSE E PERSONE Questo manuale illustra le

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE...

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE Pagina INTRODUZIONE... Copertina interna INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... COLLEGAMENTO

Dettagli

SOMMARIO 1. Descrizione Generale 2. Caratteristiche 3. Versioni 4. Operazioni Preliminari 5. Modifica dei Parametri 6. Allarmi 7.

SOMMARIO 1. Descrizione Generale 2. Caratteristiche 3. Versioni 4. Operazioni Preliminari 5. Modifica dei Parametri 6. Allarmi 7. SOMMARIO 1. Descrizione Generale Pagina 1 2. Caratteristiche Pagina 1 3. Versioni Pagina 1 4. Operazioni Preliminari Pagina 2-3 5. Modifica dei Parametri Pagina 4 5.1. Dati di Calibrazione Pagina 4 5.2.

Dettagli

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici.

Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. GLI ATTUATORI Vengono detti attuatori i dispositivi in grado di agire sull ambiente esterno comandati da segnali elettrici. La casistica è assai vasta ; sono comuni i semplici azionamenti magnetici (elettromagneti

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN CONTROLLO ON-OFF CON CRITERI E METODOLOGIA

PROGETTAZIONE DI UN CONTROLLO ON-OFF CON CRITERI E METODOLOGIA TECNICO DELLE INDUSTRIE ELETTRONICHE Misura n.3 A.s. 2012-13 PROGETTAZIONE DI UN CONTROLLO ON-OFF CON CRITERI E METODOLOGIA Ipsia E. Fermi Catania Laboratorio di Sistemi 2012-13 mis.lab. n.2 Pag. 0 Controllo

Dettagli

CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it

CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Via S.Uguzzone, 5 20127 Milano Tel. 02-27007238 Fax: 0227007858. E-mail: info@sinta.it CONTROLLER X-SEL-P GUIDA ALL INSTALLAZIONE 1 INSTALLAZIONE DEL CONTROLLER X-SEL-P Dimensioni e spazi richiesti: Altezza e profondità restano costanti per tutti i modelli (H = 180mm, p = 126mm) la larghezza

Dettagli

per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA

per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA Operatore progettato per essere installato nelle vie di esodo e realizzato adottando soluzioni tecniche innovative che lo rendono

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

Corso Control Room. Allarmi chiamata da ascensori DEA. Versione 2

Corso Control Room. Allarmi chiamata da ascensori DEA. Versione 2 Corso Control Room Allarmi chiamata da ascensori DEA Versione 2 ELENCO ASCENSORI DEA UBICAZIONE ASCENSORI DEA SITUAZIONE 2009 OCN VALE PER GLI ASCENSORI OCN 7 E 8, TUTTI GLI ASCENSORI DEA E ASCENSORE 7

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE DOCTOR LINER Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE 1 INTRODUZIONE 1.1 Oggetto TERMOMECANICA GL è lieta di proporle questo innovativo Sistema di Misura Digitale, frutto dell'esperienza e

Dettagli

L equipaggiamento elettrico delle macchine

L equipaggiamento elettrico delle macchine L equipaggiamento elettrico delle macchine Convegno La normativa macchine: obblighi e responsabilità 4 giugno 05 Ing. Emilio Giovannini Per. Ind. Franco Ricci U.F. Prevenzione e Sicurezza Verifiche Periodiche

Dettagli

Progetto Esami Di Stato Anno 2014/2015

Progetto Esami Di Stato Anno 2014/2015 Progetto Esami Di Stato Anno 2014/2015 Candidato: Ardilio Angelica Classe: 5 B - I.T.I.S. Elettronica ed Elettrotecnica. T.P.S.E.E. Tecnologia & Progettazione di Sistemi Elettrici ed Elettronici ARDUINO.

Dettagli

Istruzioni di messa in servizio rapida per. Flying shear Taglio al volo lineare

Istruzioni di messa in servizio rapida per. Flying shear Taglio al volo lineare Istruzioni di messa in servizio rapida per Flying shear Taglio al volo lineare FLYING SHEAR Programmare la scheda UD7x con l applicazione Per poter caricare l applicatione Flying Shear nella scheda ud70

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA. TH540 - Pannello di Controllo

CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA. TH540 - Pannello di Controllo CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA TH540 - Pannello di Controllo MANUALE PER L OPERATORE Maggio 2005 Rev. BI Versione Software: 1.1 SOMMARIO 1) INTRODUZIONE..... 03 1.1) Introduzione...03 1.2) Pannello

Dettagli

Tema di Progetto n 1

Tema di Progetto n 1 Ingegneria e Tecnologie dei Sistemi di Controllo L-A Tema di Progetto n 1 Si progetti in ambiente CoDeSys il controllo di sequenze di un sistema costituito da un ascensore. Si utilizzi il file AscensoreSingolo.pro

Dettagli

Programmatore per telaio scheller

Programmatore per telaio scheller Divo Di Lupo Sistemi per telai Cotton Bentley Monk Textima Scheller Closa Boehringer http://www.divodilupo.191.it/ Programmatore per telaio scheller Attuatore USB semplificato Numero totale di pagine =

Dettagli

Il Computer 1. A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare

Il Computer 1. A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare Il Computer 1 A cosa serve un Computer? Scrivere, Calcolare, Disegnare, Giocare, Ricercare informazioni, Comprare Com'è fatto Unità centrale All'interno si trovano tutti i componenti Monitor Tastiera Mouse

Dettagli

DOMOTIC ARDUINO PROJECT MANUALE D'USO

DOMOTIC ARDUINO PROJECT MANUALE D'USO DOMOTIC ARDUINO PROJECT MANUALE D'USO 1 Indice 1 Introduzione 2 Requisiti di sistema 3 Collegamento al PC 4 Guida all'utilizzo 4.1 Home 4.2 Area Riservata 4.2.1 Panoramica 4.2.2 Luci 4.2.3 Antifurto 4.2.4

Dettagli

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH F42-LAB-pag 11-13-ok 27-04-2006 16:15 Pagina 11 LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH COMPONENTI 1. Il componente allegato a questo fascicolo è il più sofisticato di tutta la fase di assemblaggio: con esso il

Dettagli

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo

MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo IPSES S.r.l. Scientific Electronics MT2 e MT3: Schede e sistemi di controllo motori passo passo La gamma più completa per il controllo intelligente dei motori passo passo I nostri sistemi sono la soluzione

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Management Utilities Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Management Utilities Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 DESCRIZIONE

QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 DESCRIZIONE QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE DESCRIZIONE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 1.1. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO 2 1.2. VISTA DEL MODULO AMICO - AMICO 3 AMICO-M-USO-ITALIANO.doc

Dettagli

PAN LAN 1. Manuale d Istruzioni. Tester & Multimetro LAN 2in1

PAN LAN 1. Manuale d Istruzioni. Tester & Multimetro LAN 2in1 Manuale d Istruzioni Tester & Multimetro LAN 2in1 PAN LAN 1 Dipl.Ing. Ernst KRYSTUFEK GmbH & Co KG AUSTRIA, 1230 Vienna, Pfarrgasse 79 Tel: +43/ (0)1/ 616 40 10, Fax: +43/ (0)1/ 616 40 10 21 www.krystufek.at

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

Registratore Dati G-Force a 3 assi

Registratore Dati G-Force a 3 assi Manuale d'istruzioni Registratore Dati G-Force a 3 assi Modello VB300 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore Dati G-Force VB300. Il Modello VB300 può misurare e registrare urti

Dettagli

Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisisti preliminari

Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisisti preliminari Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisisti preliminari A.A. 2012 2013 1 Introduzione Questo documento raccoglie i requisiti preliminari per il software di controllo

Dettagli

Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI

Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI Modelli LINEA DI ROBOT CON: ELEVATE PRESTAZIONI E AFFIDABILITÀ SOFTWARE OPERATIVI SPECIFICI DIVERSE TECNOLOGIE DI SALDATURA DATI TECNICI UP6 UP20 UP20-6 UP6-A00 UP20-A00 UP20-A10 Assi controllati 6 6 6

Dettagli

Guida Rapida. NOTA: Accendere sempre prima il modem e poi il Personal Computer.

Guida Rapida. NOTA: Accendere sempre prima il modem e poi il Personal Computer. Guida Rapida NOTA: Accendere sempre prima il modem e poi il Personal Computer. 2 Prerequisiti del sistema Prima di installare il modem verificare le caratteristiche minime che il Vostro Personal Computer

Dettagli

I-Droid01 Mobile Control

I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control è il software Java TM per telefono cellulare che ti permette di collegarti al tuo robot e di gestirlo a distanza via Bluetooth. Questo software funziona

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

Lettore di badge Nexus

Lettore di badge Nexus Lettore di badge Nexus Lettore di tessere magnetiche Nexus Benvenuti nella guida del lettore di tessere magnetiche per PC Nexus. Nexus BadgeReader - 2001-2004 Nexus Technologies s.r.l. Firenze Italia pag.

Dettagli

CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG

CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG ISTRUZIONI D USO CONTROLLER PER STAMPANTE 3DRAG (con driver cod. 3DCONTR-DRIVER, senza driver cod. 3DCONTROLLER) 1. Descrizione Realizzata completamente in SMD (eccetto i connettori) e basata sul microcontrollore

Dettagli

Esercizi di base per l apprendimento di LabView

Esercizi di base per l apprendimento di LabView Esercizi di base per l apprendimento di LabView Esercizio 1 Conversione di temperatura Realizzare un VI in grado di convertire una temperatura impostata mediante un controllo di tipo knob da C a F Soluzione

Dettagli

Manuale semplificato

Manuale semplificato Dispositivo per l aggiornamento dei lettori di banconote FLASHER Manuale semplificato PAYMAN2-0012 REV. 0 08/09/2014 PAYPRINT S.r.l. Via Monti, 115 41123 MODENA Italy Tel.: +39 059 826627 Fax: +39 059

Dettagli

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE INTRODUZIONE Grazie per avere acquistato questa unità DVD-ROM. La preghiamo di leggere con attenzione questo manuale prima di usare l unità, poiché questa documentazione vi fornisce le indicazioni passo

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS. Modello DL160 / DL162

Manuale d'istruzioni. Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS. Modello DL160 / DL162 Manuale d'istruzioni Registratore Dati Tensione/Corrente AC a Doppio Ingresso Vero Valore RMS Modello DL160 / DL162 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il registratore dati a Doppio Ingresso

Dettagli

Servoazionamento Flessibile - Serie Hi-Drive

Servoazionamento Flessibile - Serie Hi-Drive www.parker-eme.com/hidrive Servoazionamento Flessibile - Serie Breve panoramica Descrizione è una serie di servoamplificatori completamente digitali ad elevate prestazioni per il controllo di motori brushless

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Fresatrice Proxxon FF 500 CNC. Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa

Fresatrice Proxxon FF 500 CNC. Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa Fresatrice Proxxon FF 500 CNC Precisione e accuratezza nella ripetizione di lavorazioni di parti singole o di piccole serie. Prodotta in Europa Con alberi a ricircolo di sfere su tutti e 3 gli assi e 3

Dettagli

Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA

Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA Guida Rapida all installazione iais Ricevitore AIS Wireless & Server NMEA MANUALE iais VR1.00 1. Introduzione Complimenti per aver effettuato l acquisto del Ricevitore iais. Raccomandiamo che il ricevitore

Dettagli

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida

GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90. Guida Rapida GPS Personal Tracker Localizzatore Personale GPS GPS-TK90 Guida Rapida 1. Pulsanti e Segnalazioni 1 LED GPS (blu) acceso batteria in carica 1 lampeggio ogni 5 sec dispositivo in sleep 1 sec on - 1 sec

Dettagli

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Orchestrator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Orchestrator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali 4

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270

DISCIPLINA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRICI ED ELETTRONICI CLASSE DI CONCORSO: A035 - C270 A: Quadri elettrici OBIETTIVI DEL Conoscere i principali apparecchi di comando, segnalazione e protezione degli impianti elettrici. Conoscere il CAD elettrico. Saper descrivere le caratteristiche degli

Dettagli

Manuale SMARTCD.G2 02.2015

Manuale SMARTCD.G2 02.2015 02.2015 2 / 14 1 Uso conforme... 3 2 Avvisi di sicurezza... 4 3 Dotazione... 5 4 Collegamento al PC/laptop... 6 5 Caricamento delle batterie... 7 6 Messa in funzione... 8 7 Configurazione del collegamento

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

CNC 8055. Educazionale. Ref. 1107

CNC 8055. Educazionale. Ref. 1107 CNC 855 Educazionale Ref. 7 FAGOR JOG SPI ND LE FEE D % 3 5 6 7 8 9 FAGOR JOG SPI ND LE FEE D % 3 5 6 7 8 9 FAGOR JOG SPI ND LE FEE D % 3 5 6 7 8 9 FAGOR JOG SPI ND LE 3 FEE D % 5 6 7 8 9 FAGOR JOG SPI

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware. Prestige

Procedura aggiornamento firmware. Prestige Procedura aggiornamento firmware Prestige Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice...

Dettagli

IL MOTORE PER IL BACINO

IL MOTORE PER IL BACINO F32-LAB 27-02-2006 8:44 Pagina 8 IL MOTORE PER IL BACINO MOTHERBOARD-VOICE, 16 COMPONENTI Con il motore elettrico allegato a questo fascicolo potrai concludere la scatola per il bacino di I-Droid01. In

Dettagli

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI)

LA FINESTRA DI GOAL (SCHERMATA PRINCIPALE E PANNELLO DEI COMANDI) FUNZIONI DEL PROGRAMMA GOAL Il programma GOAL consente all utilizzatore di creare animazioni grafiche rappresentanti schemi, esercitazioni e contrapposizioni tattiche. Le animazioni create possono essere

Dettagli

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW

QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO (ACP) Serie GBW QUADRO DI CONTROLLO MANUALE/AUTOMATICO () Generalità Quadro di comando e controllo manuale/automatico () fornito a bordo macchina, integrato e connesso al gruppo elettrogeno. Il quadro utilizza un compatto

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido BiGuard 2 Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness Guida di avvio rapido Gateway di protezione per casa e ufficio BiGuard 2 ibusiness Introduzione BiGuard 2 è un dispositivo di commutazione

Dettagli

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15

Xpress MANUALE OPERATIVO. Software di configurazione e controllo remoto I440I04_15 Xpress I440I04_15 Software di configurazione e controllo remoto MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 3 3 SETUP... 3 4 PASSWORD... 4 5 HOME PAGE... 4 6 CANALE...

Dettagli

Serie Smart App Professional Rackmount

Serie Smart App Professional Rackmount PR2UD0012EU-01 Protezione Estesa per Applicazioni Mission - Critical La serie di UPS Professional RackMount fornisce un avanzato livello di protezione a supporto di dispositivi di telecomunicazione, VOIP,

Dettagli

serie Prima Prima OP - Classica

serie Prima Prima OP - Classica MANUALE DI MONTAGGIO ED INSTALLAZIONE PER ELETTROPISTONI serie Prima Prima OP - Classica OPERA s.r.l. via Portogallo, 43 41122 MODENA ITALIA - Tel. 059/451708 Fax 059/451697 e-mail: info@opera-access.it

Dettagli

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS232/USB, TTL/USB e RS485/USB CONFIG BOX PLUS DESCRIZIONE GENERALE Il prodotto CONFIG BOX PLUS costituisce un convertitore in grado di realizzare una seriale asincrona di

Dettagli

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956 Centralina di controllo di luci programmabile per applicazioni RC! 2. Introduzione Light controller è una scheda elettronica per sistemi RC programmabile che controlla fino a sei canali indipendenti ed

Dettagli

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android...

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... Sommario Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... 4 Indruduzione La scheda può controllare fino a quattro

Dettagli

Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer

Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer Manuale semplificato per l uso delle tastiere Bontempi con il Computer Le tastiere Bontempi dotate di presa Midi o di presa USB-Midi possono essere collegate ad un personal computer. La tastiera invia

Dettagli

Manuale Controllo Accesso V 0.2

Manuale Controllo Accesso V 0.2 & Manuale Controllo Accesso V 0.2 Luglio 2012 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living V1279. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Indice 1. Introduzione... 2 2. Requisiti di sistema... 2 3. Installa Podium View... 3 4. Connessione all

Dettagli

Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisiti preliminari

Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisiti preliminari Laboratorio di Ingegneria del software Sistema di controllo di un ascensore Requisiti preliminari A.A. 2013 2014 1 Introduzione Questo documento raccoglie i requisiti preliminari per il software di controllo

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36

Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36 Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36 Telemagnetica S.r.l. Via Teocrito, 36-20128 Milano Tel. +39-022552900 - Fax +39-022553097 E-Mail: info@telemagnetica.com Http:\\ Gennaio

Dettagli

Manuale d uso e configurazione

Manuale d uso e configurazione Manuale d uso e configurazione Versione 1.0 1 Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

Trasduttori di posizione e velocità.

Trasduttori di posizione e velocità. Trasduttori di posizione e velocità. Tra le innumerevoli categorie di trasduttori di posizione esistono gli encoder ottici digitali che si possono raggruppare in tre tipologie a seconda del segnale fornito

Dettagli