F.A.Q. 3.1 Come contatto l ufficio stage di Facoltà? 3.2 Come contatto l ufficio stage di Ateneo?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F.A.Q. 3.1 Come contatto l ufficio stage di Facoltà? 3.2 Come contatto l ufficio stage di Ateneo?"

Transcript

1 F.A.Q. 1.1 Che cos'è uno stage? 1.2 Chi può fare lo stage? 1.3 Dove si svolge? Sono ammesse le trasferte? 1.4 Quanto dura? Può essere interrotto? 1.5 Quali aspettative è giusto avere? 1.6 Quanto tempo prima devo muovermi per attivare lo stage? Qual è l iter burocratico? 1.7 Se le date di svolgimento dello stage subiranno cambiamenti è un problema? Devo segnalarlo? 1.8 Posso fare altri stage durante il CdL o dopo la laurea? 2.1 Quale è il primo passo da fare per partecipare ad uno stage? Esiste un sito dell università per gli stage? 2.2 Come posso accedere al sito? 2.3 Come attivo il mio indirizzo di Ateneo per poi accedere al sito? 2.4 Quali sono i passaggi per cercare e attivare lo stage tramite il sito? 2.5 Anche le aziende possono accedere al sito? Come? 2.6 Oltre al sito dell ateneo, posso cercare anche autonomamente un azienda per lo stage? Se la trovo, come devo procedere? Deve firmare una convenzione? 2.7 Per iniziare servono altri documenti? Cos è il progetto formativo e come si fa? 2.8 Come individuo il tutor accademico? In cosa consiste la sua attività? 2.9 Non riesco a incontrare in tempo i tutor per farmi firmare il P. F. Come posso fare? 2.10 Cosa devo fare al termine dello stage per farmi riconoscere i crediti formativi? Come verranno registrati i c.f.u. nella mia carriera e quando? 3.1 Come contatto l ufficio stage di Facoltà? 3.2 Come contatto l ufficio stage di Ateneo? 4.1 Se ho lavorato posso farmi riconoscere dei crediti senza fare lo stage? 1.1 Che cos'è uno stage? Lo stage è una preziosa opportunità per chi sta per concludere il proprio percorso di studio universitario, poiché permette di applicare in un contesto lavorativo le cononscenze acquisite, orientando le future scelte professionali. L attività di stage può anche contribuire alla preparazione della tesi finale di laurea. Lo stage appartiene al gruppo di attività didattiche di tipo F e comporta l assegnazione di CFU nella misura stabilita dal Consiglio di Facoltà. Il Corso di Laurea in Scienze del Turismo prevede lʹattribuzione di sei crediti formativi per lʹattività di stage e la durata minima dello stage deve essere di 150 ore. Per gli studenti immatricolati dal 2008/09 il prolungamento dello stage, purché finalizzato alla relazione per la prova finale, e previamente autorizzato dalla facoltà, darà luogo a tre ulteriori crediti formativi tra i 12 da acquisire per attività a scelta autonoma. Anche per la Laurea Specialistica o Magistrale in Scienze del Turismo è prevista l attribuzione sei crediti formativi, ma l impegno richiesto è maggiore, 200 ore minime, cui si potranno aggiungere tre ulteriori crediti formativi tra quelli previsti per le attività a scelta autonoma, se lo stage avrà una durata minima di 300 ore e se è stato previsto nel proprio piano di studi. Il Corso di Sociologia prevede invece otto crediti formativi per lo stage della durata di 200 ore minime, mentre agli studenti del corso di Laurea Specialistica o Magistrale in Sociologia vengono attribuiti tre crediti sempre per 200 ore, da acquisire già al primo anno di corso.

2 Il Corso di Scienze dell Organizzazione prevede infine sei crediti formativi per uno stage della durata di 160 ore minime. Naturalmente è consigliabile una durata maggiore dello stage, nell interesse della qualità formativa, fino ad un max di 12 mesi (max 6 mesi nel caso di stage post lauream), a discrezione delle parti interessate studente e soggetto esterno ospitante. Gli orari di svolgimento sono modulabili nella forma più opportuna, part time o full time. LʹAteneo in qualità di ente promotore garantisce le coperture assicurative per tutta la durata dello stage. 1.2 Chi può fare lo stage? Possono effettuare lo stage gli studenti iscritti all ultimo anno dei corsi di laurea triennale e specialistica, gli iscritti al 1 anno dei corsi di laurea magistrale, i dottorandi e gli iscritti ai master. Perché allo stage possano corrispondere dei cfu, lo studente della triennale deve aver maturato almeno 90 cfu. Per dimostrarlo deve presentare all Uff. Stage di Facoltà (U7 3 piano, stanza 317) il suo libretto degli esami (autocertificando eventualmente quelli superati ma non ancora verbalizzati, se sono necessari per raggiungere il minimo dei crediti previsti). 1.3 Dove si svolge? Sono ammesse le trasferte? Presso aziende, pubbliche e private, con le quali l Ateneo stipula apposite Convenzioni (stage esterno) o partecipando ad un progetto di ricerca condotto da docenti o ricercatori della Facoltà (stage interno). Lo stage aziendale avrà luogo presso la sede indicata nel Progetto Formativo (in caso di trasferte è obbligatorio informare con 48 ore di anticipo l ufficio stage centrale di Ateneo con un fax da inviare al n , modulo online). 1.4 Quanto dura? Può essere interrotto? Lo stage dura al massimo 12 mesi (max 6 mesi nel caso di stage post lauream). La durata minima varia in base al corso di laurea (vedere al punto 1.1). E esclusa qualsiasi temporanea sospensione che non sia strettamente dovuta a cause di forza maggiore. Per gli studenti è fatto salvo il diritto di assentarsi per sostenere gli esami. Peraltro entrambe le parti potranno definitivamente interrompere lo stage in ogni momento, ciascuno secondo le proprie valutazioni. 1.5 Quali aspettative è giusto avere? Scopo dello stage è esclusivamente di contribuire alla formazione dello studente, avvicinandolo agli aspetti pratici del campo professionale al quale gli studi lo indirizzano; pertanto non gli viene richiesto alcun risultato lavorativo utile per l azienda. Il tutor aziendale curerà i rapporti con la/lo stagista e gli indicherà le altre persone dell azienda alle quali potrà rivolgersi secondo le esigenze dello stage. Lo studente andrà in azienda secondo il programma che avranno concordato e svolgerà la sua attività strettamente in funzione delle esigenze connesse con l attuazione dello stage.

3 Lo stagista si impegna a rispettare le indicazioni che gli vengono date per la tutela della sicurezza e della riservatezza aziendale e a non fare uso estraneo allo stage delle notizie inerenti l azienda di cui verrà a conoscenza. I suoi dover sono ovviamente quelli di un corretto visitatore. Da entrambe le parti vi sarà impegno perché lo stage risulti efficace e costruttivo. Il programma viene definito secondo le disponibilità aziendali e preventivamente concordato con l Università degli Studi di Milano Bicocca. Lo stagista potrà ricevere un rimborso spese, a discrezione dell azienda. L Università provvede a stipulare una polizza per la responsabilità civile e per infortuni che avvenissero durante lo stage in azienda. Per questo è obbligatorio consegnare il progetto formativo all ufficio di facoltà prima di iniziare lo stage. Lo stage è regolamentato dal DM n.142 del 25/5/1998 e dalla Circolare Ministeriale n. 92 del 15/7/998, riassunti nelle norme sopra riportate, ed è escluso ogni riferimento o analogia con la disciplina di qualsiasi altro tipo di rapporto. Esso non comporta impegni e non giustifica aspettative circa una successiva instaurazione di rapporti di lavoro subordinato. 1.6 Quanto tempo prima devo muovermi per attivare lo stage? Qual è l iter burocratico? Lo stage deve essere preceduto da una convenzione, dalla stesura di un progetto formativo e dall idividuazione di due tutor, uno esterno e uno accademico. I tempi necessari sono allʹincirca di 1 2 settimane per la sottoscrizione della convenzione più altre 2 settimane per la messa a punto e consegna del progetto formativo (P.F.). La convenzione deve essere compilata on line, stampata in duplice copia e fatta firmare dal rappresentante legale del soggetto ospitante (è un atto legale che va firmato in originale, quindi comporta uno scambio postale e non via fax, inoltre i responsabili legali che firmano per lʹuniversità è il Rettore non sempre sono presenti in sede). I due originali devono essere corredati da marche da bollo da 14,62 (sono a carico dell azienda e non sono richieste per gli enti pubblici e per le ONLUS). Il passaggio successivo alla stipula della convenzione è la messa a punto del progetto formativo (P.F.). Questo comporta la definizione di obiettivi, modalità e periodo, dello stage, e l individuazione di due tutor, quello esterno presso l ente/azienda che ospita lo stagista e quello accademico il professore universitario che fungerà da supervisore. Lo studente deve redigere il P.F. insieme al tutor aziendale, ponendo attenzione nel fissare obiettivi realistici e compatibili con la durata dello stage. Il P.F. deve essere compilato on line, ed essendo un vero e proprio contratto tra tre parti deve essere stampato in triplice copia (una per ciascuna parte), firmato (dallo studente e dal tutor aziendale, e successivamente dal tutor accademico, che avrà il compito di verificare i contenuti della proposta) e poi consegnato di persona o spedito per posta (non via e mail o fax) all Ufficio Stage di Facoltà. Il periodo di durata dello stage dipende dalla frequenza dello studente presso lʹente ospitante e dalla loro disponibilità (max 40 ore settimanali per legge). Al termine dello stage lo studente dovrà redigere una relazione finale da sottoporre al suo tutor universitario, che prenderà visione anche dellʹattestato e della valutazione che lo studente avrà cura di farsi rilasciare firmati dal tutor aziendale (tutti questi moduli possono essere scaricati dal sito di Facoltà, alla voce Stage Moduli). Quando il tutto sarà stato visionato dal docente, che provvederà a rilasciare il modulo per la certificazione dei crediti formativi acquisiti, lo studente deve consegnare la pratica alla segreteria stage della propria facoltà, e questa viene registrata e passata alla segreteria studenti, che infine carica i crediti formativi in carriera.

4 Tendenzialmente si cerca di attivare gli stage verso la fine dellʹanno accademico, sia per non sovrapporre questa esperienza alla didattica, sia perché gli studenti arrivino ben preparati: la seconda metà di giugno e i mesi di luglio/ agosto/ settembre rappresentano il periodo più favorevole. 1.7 Se le date di svolgimento dello stage subiranno cambiamenti è un problema? Devo segnalarlo? Se iniziate dopo la data prevista non è grave, lʹimportante è non superare la data di fine stage, per questioni assicurative; è consigliabile indicare 1 settimana in più del termine previsto, in modo da non dover rifare la procedura per estendere le assicurazioni se un esame o una malattia vi costringono a sospendere lo stage per qualche giorno. Se invece deciderete di prorogare la durata dello stage occorre segnalarlo e rifare nuovamente la procedura (pubblicare la proposta, approvare e firmare il P.F.ecc.). Lo studente dovrà quindi presentare all ufficio stage per tempo (entro la scadenza del primo periodo che aveva previsto, per avere continuità di copertura assicurativa) un altro P.F., come quello redatto a suo tempo, con le nuove date ed eventualmente nuovi obiettivi. Si ricordi di farne avere una copia firmata anche all azienda. 1.8 Posso fare altri stage durante il CdL o dopo la laurea? Sì, è possibile svolgere più di uno stage con l Università come ente promotore, durante il corso di laurea, mentre dopo la laurea l azienda dovrà rivolgersi agli sportelli stage sul territorio (ad es. quello della Regione Lombardia). Consultate la voce Stage post lauream nell area Documenti. 2.1 Quale è il primo passo da fare per partecipare ad uno stage? Esiste un sito dell università per gli stage? Il sito dellʹateneo per gli stage garantisce visibilità e tempestività alle proposte che ci pervengono dalle aziende. Gli studenti interessati ad uno stage nel breve/medio periodo dovrebbero consultare almeno una volta alla settimana il sito per vedere le nuove proposte e candidarsi tramite il sito. E anche consigliabile aggiornare il proprio C.V. di tanto in tanto. Gli studenti delle lauree specialistiche o magistrali interessati a svolgere uno stage possono consegnare la propria candidatura corredata di curriculum all ufficio stage di facoltà, oltre a caricare il proprio CV sul sito. 2.2 Come posso accedere al sito? Per accedere al sito degli stage occorre inserire una login e una password personali. Le impostazioni standard per il primo accesso sono: login = matricola, password = codice fiscale, indirizzo mail = mail dʹateneo (es. Successivamente la password e l indirizzo mail possono essere personalizzati dallo studente (non la login), andando alla voce gestione dati, modifica dati login. In caso di smarrimento lo studente potrà farsi rispedire la password cliccando su login e password perse? un link presente nella home page del sito stage, inserendo il proprio indirizzo mail d ateneo.

5 Tutti i messaggi di posta elettronica relativi agli stage verranno inoltrati all indirizzo mail registrato, normalmente quello dʹateneo (es. Se non riuscite ad entrare nel sistema, controllate bene di aver inserito login e pasword corrette e se ancora non doveste riuscire, contattate l amministratore del sistema 2.3 Come attivo il mio indirizzo di Ateneo per poi accedere al sito? Da fine 2007 sono attive tutte le nuove e mail composte da (ad esempio: ), per accedervi bisogna andare sull home page del sito cliccare su studenti, iscritti, servizi, webmail. La casella è già funzionante e non necessita di alcuna attivazione, username e password sono le stesse usate per il sistema SIFA. Per eventuali malfunzionamenti o errori della casella di posta elettronica contattare: Attenzione : la password per accedere allʹindirizzo webmail dellʹateneo scade ogni 6 mesi e non va confusa con la password per accedere al Sistema Stage. 2.4 Quali sono i passaggi per cercare e attivare lo stage tramite il sito? Si accede al Servizio Stage di Ateneo utilizzando i parametri di accesso personali rilasciati dal sistema stage on line (vedere al punto precedente). Si compila il proprio curriculum vitae inserendo tutte le informazioni richieste. Occorre aggiornarlo periodicamente arricchendolo di nuove informazioni. E importante specificare il periodo a partire dal quale si è disponibili ad iniziare lo stage (periodo interesse stage). E opportuno registrare la propria disponibilità almeno un anno prima. Si consultano poi le offerte di stage disponibili; se non avete compilato il CV potrete vedere solo il titolo della proposta di stage, ma non visualizzarne i contenuti e i dettagli. Poi si trasmette all Ufficio Stage il proprio interessamento per la proposta. Al fine di sostenere più colloqui conoscitivi con le aziende, è consigliabile inviare almeno tre segnalazioni di interessamento, anche se non perfettamente in linea con l area di interesse segnalata nel CV. Quest ultima sarà comunque tenuta in considerazione dall Ufficio per l assegnazione di priorità nelle candidature. Previo controllo della sussistenza dei requisiti da parte dell Ufficio, il curriculum dello studente o della studentessa viene inviato alle aziende, le quali possono prendere contatto diretto con gli interessati. Dopo che lo studente è stato selezionato dallʹazienda e dopo il perfezionamento del progetto formativo è possibile iniziare lo stage. 2.5 Anche le aziende possono accedere al sito? Come? Sulla homepage del sito, seguendo il link Registrati l azienda riceve per la prima volta la propria login e la password. Entra con questi parametri e prepara la convenzione o consulta i curricula. Le

6 istruzioni dettagliate per l uso del sistema sono nella Guida per le aziende accessibile dalla homepage del sito. Per la convenzione vedere al punto 2.6 Per entrare successivamente nel sito è importante che l azienda inserisca la ragione sociale nella stessa identica forma di come l ha inserita la prima volta (maiuscolo, minuscolo, puntini tra s.r.l. o s.p.a. ecc.) e controlli di aver digitato correttamente le login e password. Potrà quindi pubblicare le sue proposte di stage indirizzandole ai corsi di laurea più appropriati. 1. se uno studente si prenota per uno stage e supera il colloquio di selezione, l azienda deve procedere a selezionare anche sul sito il suo nome tra quelli dei possibili candidati, e inserire le date di inizio e fine stage. Toccherà poi all ufficio stage indicare il nome del tutor accademico, poi l azienda potrà stampare il progetto formativo e firmarlo e infine consegnarlo all ufficio stage tramite lo studente. 2. se invece l azienda pubblica una proposta aperta ma lo studente prescelto non ha fatto la ʺprenotazioneʺ tramite il sito, l azienda deve pubblicare di nuovo la proposta, stavolta come ʺstage assegnatoʺ indicando il cognome e il numero di matricola dello studente scelto, gli obiettivi e le date che ha concordato con lo studente. Una volta inserito il nome del tutor dall ufficio stage si procederà come sopra. 2.6 Oltre al sito dell ateneo, posso cercare anche autonomamente un azienda per lo stage? Se la trovo, come devo procedere? Deve firmare una convenzione? Oltre agli stage proposti dalle aziende tramite il sito o tramite l ufficio, ogni studente è libero di cercare autonomamente un soggetto esterno (ente o azienda) presso il quale svolgere lʹesperienza. Tale soggetto dovrà affiancare allo stagista un tutor esperto e dovrà avere una struttura adatta a garantire che l attività abbia un carattere formativo, requisito essenziale di ogni stage. Lo studente che abbia ricevuto una proposta di stage deve presentarsi con il proprio libretto all Ufficio Stage di Facoltà. Quest ultimo contatterà l azienda per avviare le necessarie attività amministrative. Il periodo di svolgimento e lʹorario sono concordati tra studente e soggetto ospitante. Se il soggetto non è convenzionato con lʹuniversità dovrà provvedere a stipulare la convenzione: per compilarla basterà collegarsi al sito e stamparla in 2 copie, scaricandola in formato Acrobat. Poi va firmata dal rappresentante legale dell azienda e spedita o consegnata allʹuff. stage di Ateneo (vedere al punto 3.2). Per istruzioni più dettagliate su questo aspetto rivolgersi alla Dott.ssa Bonaldo. Solo dopo che la convenzione sarà stata controfirmata dal Rettore, l azienda verrà informata via mail e potrà pubblicare sullo stesso sito una ʺproposta di stage assegnato allo studente... matr... ʺ specificando obiettivi, date di inzio e fine stage e nome del tutor aziendale. 2.7 Per iniziare servono altri documenti? Cos è il progetto formativo (P.F.) e come si fa? Lo stage deve essere preceduto dalla convenzione, dalla stesura di un progetto formativo e dallʹindividuazione di un tutor accademico e di un tutor esterno. La proposta pubblicata si trasforma in ʺProgetto formativo di stageʺ dopo che l ufficio stage di facoltà avrà verificato il libretto dello studente (il regolamento prevede un minimo di 90 cfu già raggiunti prima di iniziare lo stage per le lauree triennali) e dopo che sarà stata approvata la proposta indicando il nome del tutor universitario (vedere al punto successivo).

7 Perché il nostro ufficio possa approvare le proposte di stage destinate ad uno specifico studente e pubblicate sul sito è necessario che ci informiate circa il nome del tutor accademico che ha accettato di seguirvi. A questo punto si potrà completare la pratica: l azienda stampa il P.F., il loro tutor aziendale lo firma, lo studente ritira, firma e fa firmare al docente, infine consegna all ufficio stage di facoltà prima di iniziare lo stage. La seconda copia del P.F. va consegnata all azienda all avvio dello stage. 2.8 Come individuo il tutor accademico? Durante il periodo di tirocinio, lo stagista è seguito da un tutor aziendale e da un tutor universitario. La ricerca del tutor accademico andrebbe orientata in base alla tematica trattata durante lo stage (questa è una indicazione, non un vincolo). Il tutor comunque dovrà essere un docente della facoltà o un ricercatore (nè assegnisti né dottorandi); se si prevede di formulare la tesi sull esperienza dello stage può essere lo stesso relatore di tesi. Il tutor andrà contattato prima dello stage per verificarne la disponibilità e perfezionare gli obiettivi, durante per consigli e informazioni, al termine dello stage per relazionare e far valutare l operato, e ovviamente per chiedere il certificato per il rilascio dei crediti formativi. Gli studenti che si preparano per uno stage inviano una mail ad un docente proponendogli di svolgere il ruolo di tutor. La mail deve riportare: * nome e cognome, numero di matricola, un recapito telefonico * azienda o ente ospitante * obiettivi e modalità * data inizio/termine stage Preghiamo gli studenti di inoltrarci la risposta del docente allʹindirizzo qualora il docente non lʹabbia già fatto direttamente. In che cosa consiste l attività del tutor universitario? E un attività che comporta un impegno abbastanza modesto, ovvero un aiuto nel fissare lʹobiettivo in fase preliminare (congruo alla durata dello stage), la disponibilità ad offrire eventuali suggerimenti in itinere e infine la lettura e valutazione della relazione finale, per poter approvare lo stage e attribuire i crediti previsti. 2.9 Non riesco a incontrare in tempo i tutor per farmi firmare il P. F. Come posso fare? Solo in casi di estrema urgenza potrà essere accettato un fax da sostituire al più presto con lʹoriginale firmato dai tutor Che documentazione devo preparare al termine dello stage per farmi riconoscere i crediti formativi? Come verranno registrati i c.f.u. nella mia carriera e quando?

8 Lo studente può farsi riconoscere i crediti solo se presenta al tutor accademico tutta la documentazione richiesta (attestato dell azienda, valutazione del tutor aziendale, la propria relazione). I moduli sono pubblicati alla voce Stage/Modulistica. L attestato e la valutazione sono due documenti che dovranno essere compilati, timbrati e firmati dal tutor aziendale. Sul sito trovate anche suggerimenti per la vostra relazione finale per il docente (che deve essere cartacea, possibilmente stampata perché sia leggibile, e firmata). In questo modo il docente/tutor, in occasione dell incontro con lo studente a fine stage, potrà verificare il lavoro svolto e se lo considera soddisfacente vi rilascerà un certificato che attesta il conseguimento dei crediti formativi previsti dal Corso di Laurea (ricordateglielo!! è essenziale, come la registrazione di un esame). Questo certificato va poi consegnato all uff. stage di facoltà, con tutta la documentazione vistata dal docente. Sarà l ufficio stage a far registrare i crediti alla segreteria studenti, prima della laurea. Lo stage non appare sul libretto. 3.1 Come contatto l ufficio stage di Facoltà? L ufficio stage della Facoltà di Sociologia è situato all Edificio U7 al terzo piano, stanza 317 (nel corridoio del Dipartimento di Sociologia). Il numero di tel. è Marcello Montalbano. Gli orari di ricevimento più aggiornati sono pubblicati sul sito della Facoltà, alla voce Stage. In genere sono: Martedì ore Giovedì ore Come contatto l ufficio stage di Ateneo? L ufficio stage centrale di Ateneo è alla stanza 4130 al 4 piano dell edificio U6, Area Offerta Formativa (non a Psicologia!). Il numero di tel. è Dott.ssa Mara Bonaldo La corrispondenza e le convenzioni vanno inoltrate a: Università degli Studi di Milano Bicocca Uff. Stage Centrale, Dott.ssa Mara Bonaldo, edif U6 Piazza dell Ateneo Nuovo, Milano 4.1 Se ho lavorato posso farmi riconoscere dei crediti senza fare lo stage? Non è l Ufficio Stage ad occuparsi di questo aspetto. Le pratiche per chiedere il riconoscimento di attività lavorativa sono di pertinenza del Dr. Massimo Petrò (stanza 314/A, servizio SIFA ). A lui bisogna rivolgersi per avere tutte le informazioni del caso.

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE Questa guida ha lo scopo di illustrarti le modalità da seguire per inoltrare la domanda di conseguimento titolo ON-LINE che non rende necessario recarsi personalmente alla Segreteria Studenti. Se desideri

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line

Università degli Studi Roma Tre. Prenotazione on-line Università degli Studi Roma Tre Prenotazione on-line Istruzioni per effettuare la prenotazione on-line degli appelli presenti sul Portale dello Studente Assistenza... 2 Accedi al Portale dello Studente...

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Guida al primo accesso sul SIAN

Guida al primo accesso sul SIAN Guida al primo accesso sul SIAN Il presente documento illustra le modalità operative per il primo accesso al sian e l attivazione dell utenza per poter fruire dei servizi presenti nella parte privata del

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON LINE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA PROVA FINALE Collegati allo sportello internet studenti (click su login ed inserisci nome utente e password). Clicca su Laurea. Clicca sul

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

FAQ Bando Professori visitatori didattica

FAQ Bando Professori visitatori didattica FAQ Bando Professori visitatori didattica Sommario 1. Qual è l obiettivo principale del bando Professori visitatori didattica? 2. Entro quando è possibile presentare proposta? 3. Chi può presentare domanda?

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli