stradale SOCCORSO Speciale Congresso Notiziario A.N.C.S.A. periodico di informazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "stradale SOCCORSO Speciale Congresso Notiziario A.N.C.S.A. periodico di informazione http://www.ancsa.it info@ancsa."

Transcript

1 Affiliato INTERNATIONAL FEDERATION OF RECOVERY SPECIALISTS Notiziario A.N.C.S.A. periodico di informazione Internet Periodico dell A.N.C.S.A. Nazionale - Anno XXXIII - N Speciale Congresso - Sped. in Abb. Post. 45% - Art. 2 Comma 20/B L.662/96 Filiale di Pistoia IL SOCCORSO stradale Speciale Congresso

2 Caro soccorritore, Campagna associativa 2015 con l inizio del nuovo anno, ha preso il via la campagna associativa 2015, con la ricerca di nuovi associati per formare una categoria più numerosa e coesa con l ipotesi di iscrizione all albo dei soccorritori. Il 2015 sarà altresì un anno importante; sarà un anno arricchito da ulteriori occasioni di incontro, di confronto, di proposte con le società di assistenza. Siamo certi di poter contare sul Tuo contributo, come la Tua azienda è certa di poter contare su una grande organizzazione. Ecco cosa significa avere la tessera ANCSA, un valore che nasce dal fare assieme, dalla forza che può esercitare la nostra Associazione all esterno. Non vorremmo sembrarti ambiziosi, ma Ti assicuriamo che in una sola Associazione troverai tutto. Ecco quanto siamo in grado di offrirti con l adesione all Associazione e mantenendo la regolarità nel pagamento delle quote associative annuali: assistenza sindacale e di categoria; con una semplice telefonata presso i nostri Uffici avrai gratuitamente la prima consulenza su ogni specifico problema inerente all attività; grazie all esperienza dei nostri esperti, che Ti aiutano a superare con facilità i problemi quotidiani e Ti consigliano come rendere meno faticosa la gestione dell impresa; consulenza anche in azienda e verifica dell idoneità dei locali per ciò che concerne Sicurezza e Ambiente; diverse tipologie di convenzioni mirate alla Tua impresa come il Custode-Acquirente, Protezione Civile ecc.; numero tessera personalizzato necessario per accedere alla modulistica coperta da Password e a tutte le convenzioni in essere; possibilità di partecipare a programmi di formazione professionale europei che rientrano in un progetto realizzato dalla I.F.R.S. (International Federation of Recovery Specialist), Associazione Internazionale della categoria soccorritori, con il patrocinio della Comunità Europea, per l eventuale iscrizione all albo dei soccorritori e tante altre opportunità. Diventare nuovi soci ANCSA è facile e comporta il versamento di una quota associativa di ingresso di Euro 260,00 (duecentosessanta/00). Gli Uffici di Segreteria di Roma e Pistoia rimangono, come sempre, a Tua completa disposizione per ogni ulteriore approfondimento (tel./fax tel fax ) tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle e dalle alle / - web Grazie per l attenzione e buon lavoro. La Giunta Esecutiva

3 editoriale EDITORIALE Il mio primo anno da Presidente L imprenditoria, l esperienza, la predisposizione, la capacità intuitiva, la volontà, la capacità organizzativa e la forza d animo sono elementi che fanno di un azienda una leader nel settore. Nel rapporto uomo/lavoro, occorre porre in evidenza molti altri elementi che contribuiscono a costruire un buon equilibrio tra la capacità personale e l applicazione dei sistemi in campo professionale/aziendale. In buona sostanza, chi non è erudito di contabilità, di finanza, di norme, di sistemi operativi e di tecniche, non ha buone opportunità di riuscita. Tutti gli elementi nominati, sono il sale dell azienda che permettono di carpire le opportunità rendendo l operato proficuo e produttivo. Nella società attuale, i giovani hanno compreso questo messaggio e si tengono continuamente aggiornati aprendosi al confronto con ogni mezzo e studiando le metodologie più fruttuose per ripeterle nel proprio contesto. Individuando il giusto metodo e affiancandosi a forze lavoro motivate e proficue, le aziende si distinguono sul mercato sempre con maggior prestigio. Creare una organizzazione del lavoro e metterla sul mercato, vuol dire essere disposti a rischiare, a mettere la propria persona in balia delle difficoltà di ogni genere. La valutazione della migliore riuscita deve essere studiata su vari argomenti: il luogo ove si andrà ad operare; la richiesta di mercato sull esercizio reso; la valutazione dei beni strumentali da mettere in opera; la scelta del personale adatto allo scopo e non ultima, la valutazione economica espressa sui costi, sui profitti e sulle eventuali perdite d esercizio. Fare impresa esprime coraggio ed intraprendenza, il percorso lo fa l imprenditore con la sua squadra ma l audacia deve essere una delle sue doti speciali per la migliore performance aziendale. Quando mi sono candidata con la consapevolezza che l incarico qualora raggiunto sarebbe stato impegnativo e, come accade a coloro che sono a capo di un gruppo, non riesci ad accontentarli tutti, c è sempre qualcuno che critica il risultato senza peraltro consigliarne un diverso percorso. Subentrare ad un ruolo dove esistono usi e costumi radicati e cercare di costruire un nuovo percorso, il mio percorso, non è facile ma neanche impossibile, le innovazioni un po sconvolgono ma danno anche spazio alla voglia di sperimentare soluzioni diverse. Perseguire obiettivi in larga scala con la consapevolezza di non poter dimenticare nulla rappresenta una meta ambiziosa che non si può prevedere di intraprendere da soli, con i colleghi consiglieri ci si è trovati a discutere in tante occasioni ma siamo sempre riusciti a prendere le giuste decisioni per costruire solide realtà. L esperienza di questo primo anno di mandato mi ha messo a dura prova, si sono verificati tanti eventi da seguire e da monitorare continuamente, la circolare del 1 agosto 2014, la rottamazione straordinaria, il contratto degli associati ACI, la modifica del regolamento AISCAT, la certificazione del credito, le commissioni prefettizie per il nuovo elenco art.8 DPR 571/82, la programmazione dei corsi sulla sicurezza e tutti i problemi quotidiani non mi hanno spiazzata, mi hanno reso consapevole della necessità di essere uniti e di lavorare insieme per affrontare le situazioni più disparate. La mia caparbietà, il gioco di squadra e la continua comunicazione ha contribuito a dare all ANCSA un volto nuovo, la sede nella Capitale, la volontà di spostarsi nelle varie province, la presenza costante nelle commissioni prefettizie, tutti gli incontri nelle sedi istituzionali che hanno coinvolto anche molti di voi non sono piccole cose, sono grandi passi verso un riconoscimento. Nuovi orizzonti che coinvolgeranno tutti gli associati verranno svelati nel prossimo futuro in occasione del XXI congresso che si svolgerà nella nostra bella Italia del Sud. Oggi posso dire di aver posto salde fondamenta per un piano che ci porterà a far riconoscere una organizzazione del lavoro e non una semplice impresa. Con voi attingo coraggio e porto risultati. ll Presidente Eleonora Testani Speciale Congresso

4 sommario 1 Editoriale XXI Congresso 3 XXI Congresso Nazionale ANCSA settembre 2015 Corrispondenti 8 Lettera d informazione giuridica agli associati 9 Semplificazione Sistri... fino ad arrivare alla completa eliminazione? 10 Gancio traino normativa: come fare omologazione, installazione e collaudo 11 Decreto intermin. 4 marzo 2013: criteri di sicurezza per i cantieri autostradali 12 Batteria auto, quanto dura? ANCSA Notizie 14 Notizie in breve Mercatino 17 Scambiamoci le occasioni Associazione Nazionale Centri Soccorso Autoveicoli NOTIZIARIO ANCSA «IL SOCCORSO STRADALE» Periodico di informazione fondato nel 1983 da Graziano Meoni DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Meoni VICE DIRETTORE RESPONSABILE Romagnani Daniela COMITATO DI REDAZIONE Giuseppe Altieri, Diego Angeli, Simona Berruti, Rosa Bertuzzi, Enzo Ciabatta, Matteo De Girolamo, Franco Fantoni, Fiorella Lanfranchi, Franco Lauria, Mirella Lepore, Andrea Manfroni, Valentina Severi, Eleonora Testani, Giancarlo Vigevani. AUTORIZZAZIONE Tribunale di Pistoia n 293 del 17/9/1983 Notiziario A.n.c.s.a. ANNO XXXIII NUMERO 332 Maggio-Giugno-Luglio-Agosto 2015 RICERCHE ED ARCHIVIO Pina Orifici, Alessia Lentini DIREZIONE E REDAZIONE Vicolo Sozomeno, Pistoia Tel Fax IMPAGINAZIONE e STAMPA NUOVA FAG Litografica Via S. di Giacomo n Pistoia Tel AMMINISTRAZIONE ANCSA Vicolo Sozomeno, Pistoia Tel Spedizione in abb. Postale 45% Art. 2 Comma 20/B L. 662/96 Filiale di Pistoia È proibita la riproduzione, anche parziale, di testi, fotografie e disegni originali senza l autorizzazione scritta dell editore. Testi e foto, anche se non pubblicati, non vengono restituiti. Le inserzioni pubblicitarie sono pubblicate senza responsabilità né garanzia da parte della proprietà e della Direzione de Il soccorso stradale come pure da parte dell A.N.C.S.A. Affiliato INTERNATIONAL FEDERATION OF RECOVERY SPECIALISTS Due marchi... una garanzia. 2 Notiziaio A.N.C.S.A.

5 XXI Congresso editoriale XXI Congresso Nazionale A.N.C.S.A settembre 2015 Il nuovo Direttivo A.N.C.S.A. volto sempre più al cambiamento e all evoluzione ha identificato come location per lo svolgimento del XXI Congresso Nazionale A.N.C.S.A. l Hotel Ariston sito in Via Laura n. 13, Capaccio-Paestum, Salerno nei giorni settembre. L elegante hotel a 4 stelle gode di una posizione privilegiata sulla costa tirrenica. Immerso in un parco di 5 ettari, l Hotel è il più grande e completo complesso turistico di Paestum. Le camere arredate con classe non lasciano nulla a desiderare per un soggiorno indimenticabile. Una spa in loco, un Centro Benessere con piscina coperta riscaldata, idromassaggio, palestra e Beauty Farm. Il grande parco che circonda la struttura è un paradiso per gli amanti dello sport dove possono trovare campi da calcio, campi da tennis, da basket e un percorso per praticare jogging. Il ristorante all interno, Minerva, serve una vasta gamma di delizie culinarie con specialità della cucina del cilento e cura direttamente la preparazione di molti prodotti (mozzarelle, pane, pasta, dolci, gelati etc.), per garantirne sempre l alta qualità nella migliore tradizione gastronomica italiana. Questo strepitoso e incantevole contesto renderà il nostro soggiorno straordinariamente piacevole, indimenticabile e speciale per questa 3 giorni di lavoro e svago (con ospiti di rilievo, società costruttrici, società di servizio e colleghi operatori). E stato trovato un interessante accordo con la Direzione alberghiera per consentire a tutti di poter cogliere questa meravigliosa opportunità anche nel periodo di alta stagione. Riportiamo qui di seguito le tariffe a noi esclusivamente riservate e comprensive dell accesso all elegante centro benessere dotato dei migliori comfort per esaudire ogni Tuo desiderio e regalarti un momento speciale rinnovando e rigenerando il corpo, la mente e lo spirito. Per questo evento gli hotel a disposizione sono: Hotel Ariston (Sede del Congresso); Hotel Clorinda Paestum ; Hotel Pace Paestum ; Hotel Cristallo Paestum, di cui troverete i voucher per la prenotazione nelle pagine seguenti. Speciale Congresso

6 XXI Congresso VOUCHER DI INVITO XXI CONGRESSO NAZIONALE A.N.C.S.A Settembre 2015 Il sottoscritto in nome e per conto della Ditta Valido per persone n Firma Scheda di prenotazione alberghiera da compilare Cognome Nome Via Cap Città Tel. Fax Vi prego prenotare le seguenti stanze: Singola n Doppia n Doppia con letto aggiuntivo n Data arrivo: Data partenza: Per pranzo Dopo colazione Per cena Dopo pranzo Per pernottamento Dopo cena Di seguito i servizi di ristorazione: Per il pranzo del 11/09/2015 = persone n Per la cena del 11/09/2015 = persone n Per il pranzo del 12/09/2015 = persone n Per la cena del 12/09/2015 = persone n Per domenica 13/09/ Gran Pranzo di saluto = persone n Prenotazione lunch pasti n... Pensione completa per persona, al giorno (prezzo Hotel 179,00) Quota partecipante 110,00 N.B.: Sono stati interessati per l occasione anche altri hotel della zona raggiungibili anche a piedi le cui condizioni economiche e i voucher specifici sono espressi nelle pagine seguenti. Si consiglia gli associati di prenotare per tempo l Hotel, per rimanere all interno della sede congressuale, dove soggiorneranno le personalità. Le prenotazioni per il presente voucher dovranno essere inviate a: Hotel Ariston**** Via Laura n. 13, Capaccio-Paestum, Salerno tel / fax web: 4 Notiziaio A.N.C.S.A.

7 XXI Congresso VOUCHER DI INVITO XXI CONGRESSO NAZIONALE A.N.C.S.A Settembre 2015 Il sottoscritto in nome e per conto della Ditta Valido per persone n Firma Scheda di prenotazione alberghiera da compilare Cognome Nome Via Cap Città Tel. Fax Vi prego prenotare le seguenti stanze: Singola n Doppia n Doppia con letto aggiuntivo n Data arrivo: Data partenza: Per pranzo Dopo colazione Per cena Dopo pranzo Per pernottamento Dopo cena CAMERA MATRIMONIALE Pernottamento e prima colazione quota a camera 53,00 CAMERA DOPPIA USO SINGOLA Pernottamento e prima colazione quota a camera 53,00 LUNCH SERVITO presso Hotel Ariston quota partecipante 25,00 bevande,vini, caffè inclusi per persona a pasto Per coloro che non soggiorneranno in sede congressuale, i servizi di ristorazione potranno essere prenotati presso l Hotel Ariston (1 km distante) compilando i seguenti campi: Per il pranzo del 11/09/2015 = persone n Per la cena del 11/09/2015 = persone n Per il pranzo del 12/09/2015 = persone n Per la cena del 12/09/2015 = persone n Per domenica 13/09/ Gran Pranzo di saluto = persone n Prenotazione lunch pasti n... Da inviare a Hotel Ariston fax n. 0828/ Le prenotazioni per il presente voucher dovranno essere inviate a: Hotel Clorinda Paestum**** Via Laura Capaccio Paestum (SA) Tel fax web: Speciale Congresso

8 VOUCHER DI INVITO XXI CONGRESSO NAZIONALE A.N.C.S.A Settembre 2015 Il sottoscritto in nome e per conto della Ditta Valido per persone n Firma Scheda di prenotazione alberghiera da compilare Cognome Nome Via Cap Città Tel. Fax Vi prego prenotare le seguenti stanze: Singola n Doppia n Doppia con letto aggiuntivo n Data arrivo: Data partenza: Per pranzo Dopo colazione Per cena Dopo pranzo Per pernottamento Dopo cena CAMERA MATRIMONIALE Pernottamento e prima colazione quota a camera 60,00 CAMERA DOPPIA USO SINGOLA Pernottamento e prima colazione quota a camera 50,00 LUNCH SERVITO presso Hotel Ariston quota partecipante 25,00 bevande,vini, caffè inclusi per persona a pasto Per coloro che non soggiorneranno in sede congressuale, i servizi di ristorazione potranno essere prenotati presso l Hotel Ariston (1 km distante) compilando i seguenti campi: Per il pranzo del 11/09/2015 = persone n Per la cena del 11/09/2015 = persone n Per il pranzo del 12/09/2015 = persone n Per la cena del 12/09/2015 = persone n Per domenica 13/09/ Gran Pranzo di saluto = persone n Prenotazione lunch pasti n... Da inviare a Hotel Ariston fax n. 0828/ Le prenotazioni per il presente voucher dovranno essere inviate a: Hotel Pace Paestum*** Via Laura Mare Capaccio Paestum (SA) Tel fax web: 6 Notiziaio A.N.C.S.A.

9 XXI Congresso VOUCHER DI INVITO XXI CONGRESSO NAZIONALE A.N.C.S.A Settembre 2015 Il sottoscritto in nome e per conto della Ditta Valido per persone n Firma Scheda di prenotazione alberghiera da compilare Cognome Nome Via Cap Città Tel. Fax Vi prego prenotare le seguenti stanze: Singola n Doppia n Doppia con letto aggiuntivo n Data arrivo: Data partenza: Per pranzo Dopo colazione Per cena Dopo pranzo Per pernottamento Dopo cena CAMERA MATRIMONIALE Pernottamento e prima colazione quota a camera 50,00 CAMERA DOPPIA USO SINGOLA Pernottamento e prima colazione quota a camera 50,00 LUNCH SERVITO presso Hotel Ariston quota partecipante 25,00 bevande,vini, caffè inclusi per persona a pasto Per coloro che non soggiorneranno in sede congressuale, i servizi di ristorazione potranno essere prenotati presso l Hotel Ariston (1 km distante) compilando i seguenti campi: Per il pranzo del 11/09/2015 = persone n Per la cena del 11/09/2015 = persone n Per il pranzo del 12/09/2015 = persone n Per la cena del 12/09/2015 = persone n Per domenica 13/09/ Gran Pranzo di saluto = persone n Prenotazione lunch pasti n... Da inviare a Hotel Ariston fax n. 0828/ Le prenotazioni per il presente voucher dovranno essere inviate a: Hotel Cristallo Paestum*** Via P. della Madonna Paestum (SA) Tel fax web: Speciale Congresso

10 Corrispondenti Lettera d informazione giuridica agli associati Da qualche tempo pervengono in ANCSA richieste di chiarimento in ordine alla individuazione dei soggetti tenuti alla applicazione del decreto interministeriale del 4 marzo 2013, avente ad oggetto l individuazione dei criteri generali di sicurezza, relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata ad attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare, all interno delle quali è prevista la formazione dei lavoratori interessati. La rilevanza del tema è determinato dalla necessità di salvaguardia delle condizioni di sicurezza dei lavoratori e dei terzi coinvolti e dai possibili sviluppi in termini di responsabilità penale e civile che l individuazione del titolare della posizione di garanzia comporta. E evidente che sul punto non può sussistere alcuna incertezza normativa e regolamentare ed è necessario, nel settore del soccorso stradale, che tutti gli attori coinvolti, proprietari e concessionari delle strade, società di servizio e soccorritori, assumano una condivisione della interpretazione e applicazione della norma. Il quadro normativo è netto nell individuare i soggetti destinatari della posizione di garanzia in materia di apposizione di segnaletica stradale. E in questi non ricorre la figura del soccorritore, salvo ipotesi di delega pattizia ovvero di assunzione diretta di appalto o affidamento lavori da verificarsi caso per caso. L art. 2 del decreto interministeriale del 4 marzo 2013 indica come destinatari della regolamentazione i gestori delle infrastrutture e le imprese appaltatrici, esecutrici o affidatarie che sono tenute alla applicazione almeno dei criteri minimi di sicurezza di cui all allegato I. Detta previsione deve essere coordinata con le norme del codice della strada nonché con il decreto interministeriale del 10 luglio 2002 avente ad oggetto il disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziali per categorie di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo. L art. 14 del codice della strada stabilisce che gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione provvedono c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta. Il decreto 10 luglio 2002 richiamato peraltro dal decreto del 4 marzo 2013, prevede all art che il posizionamento dei segnali di prescrizione deve essere oggetto di un provvedimento adottato dall autorità competenze, salvo i casi di urgenza. Per far fronte a situazioni di emergenza o quando si tratti di esecuzione di lavori di particolare urgenza le misure per la disciplina della circolazione sono adottate dal funzionario responsabile. La norma prevede inoltre che in caso di interventi non programmabili o comunque di modesta entità, cioè in tutti quei casi che rientrano nella ordinaria attività di manutenzione, che comportano limitazioni di traffico non rilevanti e di breve durata, ovvero, in caso di incidente stradale o calamità naturale, l ente proprietario o i soggetti da esso individuati possono predisporre gli schemi ed i dispositivi segnaletici previsti dal presente disciplinare senza adottare formale provvedimento. Su questo chiaro quadro normativo occorre procedere ad una regolamentazione generale dei poteri di delega e di individuazione dei soggetti eventualmente individuati dal proprietario della strada per evitare che disparità di potere contrattuale finiscano per caricare di responsabilità, senza alcuna contropartita e soprattutto senza alcuna netta definizione dei ruoli, coloro i quali, come i soccorritori stradali, si trovano già a dover operare in condizioni difficili e senza la giusta remunerazione. Avv. Giuseppe Altieri 8 Notiziaio A.N.C.S.A.

11 Semplificazione Sistri... fino ad arrivare alla completa eliminazione? Corrispondenti Ècco le novità in materia di Sistri. In sintesi le novità, tre novità, tutte emanate dal nostro legislatore, ma completamente diverse. Sono state legiferate a distanza di pochi giorni l una dall altra. Meglio non commentare. La prima, la più accettabile, riguarda la Risoluzione n : L VIII Commissione impegna il Governo ad adottare gli atti necessari a sospendere dal 1 gennaio 2016 l obbligo di adesione al SISTRI fino alla piena operatività, previo collaudo con esito positivo, di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti. La seconda concerne la eliminazione delle chiavette USB ed il satellitare BLACK BOX, da sostituire con, addirittura, una «app» per interagire con il Sistri. In base al documento di sintesi dell incontro, tenutosi lo scorso 15 aprile 2015 tra Minambiente, Consip spa e rappresentanti del Tavolo di concertazione e monitoraggio del nuovo sistema di tracciamento telematico dei rifiuti, sarà «semplificazione» la parola d ordine che il nuovo concessionario del Sistri dovrà seguire. Il documento, che precede la relativa gara europea da bandire ex dl 101/2013 entro il prossimo 30 giugno 2015, su iniziativa del Consip (società del Mineconomia e centrale di committenza nazionale per gli acquisti della p.a.), focalizza le prospettive di evoluzione del sistema alla luce delle direttive impartite dal Minambiente lo scorso febbraio. In pratica a far data dal 1 gennaio 2016, data di entrata in vigore del sistema (e, in base all attuale formulazione del dlgs 152/2006, della piena entrata in vigore del regime sanzionatorio Sistri), il nuovo meccanismo di tracciamento telematico dei rifiuti promette (nello spirito del Codice ambientale) di assomigliare più a una versione elettronica degli attuali registri di carico e scarico e del formulario di trasporto, dunque a uno strumento già familiare alle imprese. In base al documento (accompagnato dal lancio di una parallela consultazione pubblica in materia), dal punto di vista percettivo l attuale e complessa interfaccia telematica da utilizzare per comunicare con il Sistri dovrà essere ridotta a una schermata (possibilmente unica, compatibile con i comuni browser e gestibile anche tramite dispositivi mobili, con apposita applicazione) nella quale inserire di dati di carico/scarico e di movimentazione dei rifiuti, anche in modalità off-line. La Rivista Italia oggi, nella giornata odierna, 11 maggio 2015, riporta: Ampio spazio dovrà inoltre essere dato ai software gestionali elaborati da terze parti, che dovranno garantire una piena compatibilità con quello dello stato. La razionalizzazione tecnologica arriverà, come accennato, con l abolizione degli attuali strumenti di identificazione utente e tracciamento trasporto, ossia token usb e black box, sostituiti rispettivamente con certificati virtuali e tachigrafi digitali (con parallela abolizione dell obbligo di pianificazione informatica del viaggio). La semplificazione degli oneri informativi passerà invece attraverso l integrazione del sistema con le principali banche dati, come l anagrafe delle imprese e quella dell Albo gestori ambientali. La terza, oramai datata e nettamente superata (per questo motivo la indico come ultima), riguarda: D. M. 15 gennaio 2015 Interconnessione SISTRI con il Corpo forestale dello Stato. (GU Serie Generale n. 48 del ) - Art. 1 - Il Corpo forestale dello Stato è interconnesso al Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) al fine di intensificare l azione di contrasto alle attività illecite di gestione dei rifiuti. Ancora niente commenti circa l operato del nostro legislatore. Cav. Avv. Rosa Bertuzzi Speciale Congresso

12 Corrispondenti Gancio traino normativa: come fare omologazione, installazione e collaudo Il gancio traino è fondamentale nel caso in cui si abbia una roulotte, un carrello tenda o un carrello adibito al trasporto di merce. Questi devono essere in grado di assicurare facilità di utilizzo e sicurezza. Tutti i ganci traino devono superare il collaudo per accertarne la robustezza e per ottenere l omologazione. Sul mercato è possibile trovare ganci traino sia nuovi che usati di qualità e con materiali avanzati. Alcune case automobilistiche propongono il gancio traino come accessorio opzionale per le loro vetture: il costo solitamente è più elevato di quello che si monta aftermarket ma è perfettamente integrato con l auto. Nonostante le difficoltà create dalla burocrazia italiana è possibile risparmiare diverse centinaia di euro seguendo i consigli che trovate in questo articolo per montare fai-da-te il gancio traino, rispettando ovviamente le prescrizioni dettate dal Codice della strada. L articolo 78 del Codice della strada sostiene che il montaggio e lo smontaggio del gancio traino prevede un aggiornamento della carta di circolazione, dopo aver superato visita e prova di collaudo gancio traino presso la motorizzazione civile. Ecco cosa bisogna presentare: Domanda redatta sul modello TT2119 disponibile presso lo sportello informazioni compilato dal proprietario del veicolo; Dichiarazione di montaggio a regola d arte e secondo le prescrizioni del costruttore rilasciata dall installatore; Documentazione tecnica del dispositivo installato completa di tutti i dati tecnici utili per la verifica che viene rilasciata dal costruttore; Fotocopia della carta di circolazione; Versamento Euro 25,00 sul bollettino di conto corrente n tariffa motorizzazione; Versamento euro 14,62 sul bollettino di conto corrente n imposta bollo. Dopo aver compilato il modulo fornito, allegando tutta la documentazione necessaria, è possibile prenotare il collaudo presso la Motorizzazione. Superato il collaudo gancio traino, verrà rilasciato un tagliando autoadesivo da incollare sulla carta di circolazione. Questa è un operazione che viene fatta in giornata. Nel caso in cui ci volesse bisogno di più tempo verrà consegnato un permesso provvisorio. I veicoli omologati secondo la direttiva europea n. 2001/116/CE possono essere dotati fin dall origine della struttura di traino. Acquistando il gancio traino previsto dalla casa costruttrice, bisognerà recarsi in motorizzazione ma non si verrà sottoposti al collaudo. Una volta acquistato il gancio traino nuovo, Ellebi, Bosal Westfalia e Aragon, sono tra le marche principali, o un gancio traino usato, è poi possibile scegliere tra un gancio fisso, quello che è sempre visibile, oppure un modello estraibile, che ha un prezzo superiore, ma che offre la possibilità di spuntare la parte esterna quando non viene usato. Per il montaggio il codice della strada prevede un lavoro svolto da tecnici specializzati e con una documentazione che attesti tutto ciò che è stato fatto. In questo caso non è possibile fare da soli, ci vuole un installatore con firma depositata. Dopo aver superato il collaudo, l operazione di montaggio del gancio traino è conclusa. Dopo il montaggio si deve contattare l assicurazione perché alcune compagnie prevedono un aumento dei costi in caso di traino. Il costo del gancio traino varia a seconda del fatto che si tratti di un gancio traino auto o un gancio traino camper e ovviamente che sia nuovo o usato, dal modello di auto e dal tipo di gancio che si vuole, se fisso o mobile. Il montaggio ha un costo vicino ai 120 euro, mentre il gancio traino nuovo indicativamente costa dai 175 euro, prezzo che include anche la centralina elettronica se necessaria, adatto alle utilitarie, fino a 725 euro, adatto ai veicoli commerciali o ai camper. Redazione 10 Notiziaio A.N.C.S.A.

13 Corrispondenti Decreto interministeriale 4 marzo 2013 relativo ai criteri di sicurezza per i cantieri autostradali L ANCSA nel prendere atto del Decreto Interministeriale, emanato ai sensi dell articolo 161, comma 2-bis, del d.lgs. n. 81/2008, teso a predisporre i criteri generali di sicurezza per l apposizione della segnaletica stradale a seguito dell apertura dei cantieri in ambito autostradale, che si svolgono in presenza di traffico veicolare, porta a conoscenza di tutti i propri associati, che ne hanno fatto richiesta, utili informazioni in relazione ai corsi di formazione. - Il corso che risponde alla normativa ha la durata di 8 ore, tale D.M. prevede 4 ore di teoria e 4 di pratica; - Le aule di formazione accreditate devono essere al massimo di 35 allievi; - In ogni azienda deve essere individuata una persona preposta, la quale verranno aggiunte 4 ore per un totale di 12 ore. Di seguito, per le ditte che ne hanno fatto richiesta e/o interessate, il calendario dei primi corsi per la formazione del D.M. del 04/03/2013. Il corso presso la sede della Protezione Civile di Caorso (PC) Viale Stazione (Ex stazione) si terrà nei giorni 16 luglio (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 17 luglio (9:00-13:00) e nei giorni 23 luglio (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 24 luglio (9:00-13:00); Il corso presso la sede della Casa Artigiani a Ospedaletto (PI) Via Scornigiana n. 34 si terrà nei giorni 25 luglio (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 27 luglio (9:00-13:00); Il corso presso Associazione FarImpresa Via Oliverio Locri (RC) precedentemente fissato per i giorni 29 luglio e 30 luglio per motivi organizzativi è stato spostato al mese di settembre pertanto, per chi fosse interessato, c è tempo tutto il mese di agosto per inviare l adesione. Le date saranno pubblicate appena stabilite; Il corso presso la sala riunioni Associazione Artigiani Via Cefalonia n. 66 Brescia (BS) si terrà nei giorni 30 luglio (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 31 luglio (9:00-13:00); Il corso presso Roma (RM), Via della Magliana n si terrà nei giorni 7 agosto (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 8 agosto (9:00-13:00); Il corso presso Modica (RG) Via Gianforma Ponte Margione frazione Frigintini, c/o ditta Cicero Angelo si terrà nei giorni 8 settembre (9:00-13:00 / 14:00-18:00) e 9 settembre (9:00-13:00). Avvertiamo inoltre coloro che sono interessati di farne richiesta alla direzione centrale, ed appena possibile verranno comunicate le altre date e i luoghi di altri corsi in programma ai quali potete scegliere di partecipare in base alla Vostra comodità. Speciale Congresso

Comunicazione 02/2010

Comunicazione 02/2010 Carpi, 17/02/ Comunicazione 02/ Oggetto: Nuovo sistema di gestione rifiuti - SISTRI. Il Decreto del Ministero dell Ambiente del 17 dicembre 2009 ha introdotto una rivoluzione nelle modalità di gestione

Dettagli

KMSICURI YOU. L ASSICURAZIONE CHE FAI TU. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida.

KMSICURI YOU. L ASSICURAZIONE CHE FAI TU. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida. PUOI SENTIRTI AL RIPARO ANCHE QUANDO GUIDI! YOU KMSICURI È la polizza che viaggia al tuo fianco, offrendoti tutta la serenità di una cintura di sicurezza

Dettagli

SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA?

SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA? SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA? Nel 2013 è entrata in vigore una nuova norma che impone al datore di lavoro di provvedere alla formazione degli operatori carrellisti secondo specifiche

Dettagli

SISTRI. Gestione rifiuti,

SISTRI. Gestione rifiuti, SISTRI Gestione rifiuti, Il Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2009 [ Ambiente ], pubblicato sulla GU del 13 gennaio 2010 [ in vigore dal 14/01/2010 ], che istituisce il SISTRI, il Sistema informatico

Dettagli

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona.

CHIEDE. l'iscrizione all albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi di Verona. Timbro dello studio di consulenza automobilistica o dell associazione di categoria Marca da bollo 16,00 Marca da bollo 16,00 Alla Provincia di Verona Settore trasporti traffico mobilità Unità operativa

Dettagli

Natural Climate System

Natural Climate System CERTIFICAZIONE DEL FRIGORISTA SECONDO IL Dpr 43/2012 Gentile tecnico installatore, come è noto, in data 11 febbraio 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Comunicato del Ministero dell Ambiente

Dettagli

Cose da sapere IL BOLLINO BLU

Cose da sapere IL BOLLINO BLU Cose da sapere IL BOLLINO BLU Il Bollino Blu è un certificato che dimostra l avvenuto controllo dei gas di scarico di un automobile, per i Comuni e le aree a traffico limitato delle città in cui questo

Dettagli

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi)

REVISIONE AUTO. Che cos è. Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) REVISIONE AUTO Che cos è Il Codice della Strada (art. 80) prevede che i veicoli a motore (ed i loro rimorchi) durante la circolazione siano tenuti in condizioni di massima efficienza, in modo da garantire

Dettagli

SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013

SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013 CIRCOLARE A.F. N. 177 14 Dicembre del Ai gentili clienti Loro sedi SISTRI sospeso fino al 30 giugno 2013 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l art. 52 del DL n. 83/2012 ha sospeso

Dettagli

SISTRI SEMINARIO SISTRI. TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014. Corso preparato e gestito da SEA spa

SISTRI SEMINARIO SISTRI. TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014. Corso preparato e gestito da SEA spa SISTRI SEMINARIO SISTRI TRENTO -29 gennaio 2014 VERONA -30 gennaio 2014 Corso preparato e gestito da SEA spa SISTRI: riferimenti normativi Decreto ministeriale del 17 dicembre 2009 (Istituzione del sistema

Dettagli

SISTRI. Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti

SISTRI. Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti SISTRI Nuovo servizio Tekneco: Consulenza Rifiuti Con l entrata in vigore del Decreto ministeriale 17 dicembre 2009 (SISTRI) molti aspetti riguardanti i rifiuti hanno subito una modifica. Il servizio da

Dettagli

ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI. Paolo Guazzotti

ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI. Paolo Guazzotti ADESIONE AL SISTRI PROCEDURE E INFORMAZIONI UTILI Paolo Guazzotti 1 FASI DELL ADESIONE 1. Iscrizione (on-line, fax, telefonica, e-mail); 2. Versamento del contributo; 3. Consegna alla CCIAA/Sezione dell

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali

11/08/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64. Regione Lazio. Regolamenti Regionali Regione Lazio Regolamenti Regionali Regolamento 7 agosto 2015, n. 9 Misure a favore delle Organizzazioni di Volontariato di protezione civile. LA GIUNTA REGIONALE ha adottato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Dettagli

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini,26 Roma - 00147 PRESIDENZA AI DIRIGENTI SINDACALI DI TUTTI I LIVELLI OPERATIVI E,P.C. AL SEGRETARIO GENERALE AL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE

Dettagli

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C.

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015 Annulla / Sostituisce: Oggetto: Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. Auto Emittente: BROKER Destinatari: A tutti

Dettagli

TRA SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE ART. 1 ART. 2 ART. 3

TRA SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE ART. 1 ART. 2 ART. 3 SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE E/O RIPARAZIONE DELLE PARTI MECCANICHE, ELETTRICHE ED ELETTRONICHE DEI VEICOLI E DEGLI ALLESTIMENTI SANITARI DELLE AMBULANZE E SOCCORSO STRADALE

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo Z2 : Domanda di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e dell'art. 39, comma 9, del D.P.R. n. 394/99 e successive modifiche

Dettagli

TABELLE DEGLI STANDARD

TABELLE DEGLI STANDARD TABELLE DEGLI STANDARD Accessibilità ai servizi capillarità 106 Uffici Territoriali, oltre 5500 sportelli telematici collegati al PRA Utilizzo effettivo Accessibilità virtuale ed interattività Con l adozione

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Codice di comportamento delle carrozzerie

Codice di comportamento delle carrozzerie Codice di comportamento delle carrozzerie Articolo 1 Finalità 1. Il presente Codice di comportamento contiene norme finalizzate a qualificare le imprese che esercitano attività di carrozzeria secondo principi

Dettagli

Il cronotachigrafo digitale, che occorre per registrare i tempi di guida dei conducenti di camion, pullman ed autocarri, nasce dall esigenza di

Il cronotachigrafo digitale, che occorre per registrare i tempi di guida dei conducenti di camion, pullman ed autocarri, nasce dall esigenza di Il cronotachigrafo digitale, che occorre per registrare i tempi di guida dei conducenti di camion, pullman ed autocarri, nasce dall esigenza di sostituire il precedente apparato analogico, nel tempo risultato

Dettagli

Istituto Comprensivo TE 1 Zippilli-Noè Lucidi

Istituto Comprensivo TE 1 Zippilli-Noè Lucidi Prot. n. 0789 A/5 Teramo il 02/02/2015 C.I.G. Z1F1302C5C IL DIRIGENTE SCOLASTICO INDICE IL PRESENTE BANDO DI GARA rivolto a tutte le agenzie di viaggi interessate, al fine di organizzare per i propri studenti,

Dettagli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ Decreto 3 agosto 2010. Disposizioni relative alla limitazione della circolazione degli autoveicoli nei centri abitati al fine della prevenzione degli inquinamenti

Dettagli

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Nell ambito del Progetto ANAMA (di seguito denominato anche Progetto ) ideato da ANAMA CONFESERCENTI, Via Nazionale 60 00184 Roma, tel. 06/47.251, il presente REGOLAMENTO

Dettagli

per fidelizzare i clienti

per fidelizzare i clienti 24 Aumentare i servizi per fidelizzare i clienti Offrire il servizio di revisione dei veicoli può essere un opportunità per raggiungere diversi obiettivi: aumentare e saturare il lavoro, impiegare meglio

Dettagli

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato

Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato Revisione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, ora è operativa Di Girolamo Simonato Con il d.lgs. 285/92 (Nuovo Codice della Strada) all art. 111 era stata disciplinata la revisione della

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty uiopasdfghjklzxcvbnmqwertyui La fase della preconsegna opasdfghjklzxcvbnmqwertyuiop all

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA 2011 Ricordiamo che le finalità del D. Lgs. 81/2008 sono quelle di: Tutelare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro; Certificare i servizi che si erogano

Dettagli

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO

TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO TUTTE LE INDICAZIONI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO UN SINISTRO GUIDA PRATICA DIALOGO SIAMO AL TUO FIANCO SEMPRE SOPRATTUTTO NEI MOMENTI DIFFICILI Sulla strada è importante essere prudenti, rispettare con

Dettagli

NEWSLETTER SICUREZZA E AMBIENTE MARZO 2014

NEWSLETTER SICUREZZA E AMBIENTE MARZO 2014 NEWSLETTER SICUREZZA E AMBIENTE MARZO SISTRI: ULTIME NOVITÀ Il Sistri è stato rinviato al 2015? No! Con la Conversione in Legge del Decreto n. 150/2013, noto con il nome di Milleproroghe, è stato posticipato

Dettagli

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina il sistema delle

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

SISTRI. Istruzioni per l uso

SISTRI. Istruzioni per l uso SISTRI SISTRI Istruzioni per l uso 24 maggio TRENTO 25 maggio RIVA DEL GARDA Corso preparato e gestito da SEA spa Cos è il SISTRI Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti Nasce nel 2009 su

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore di Dipartimento Il Consiglio Direttivo Il Presidente 2013-09-30 Titolo Sigla Prescrizioni per l accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di: - installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento

Dettagli

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013

Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 Le Domande e le Risposte sul Patentino dei Frigoristi 15 marzo 2013 A seguito delle numerose domande inerenti al Patentino dei Frigoristi, giunte in redazione nei giorni scorsi, riportiamo le FAQ (domande

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 24 del 22/07/2010 IL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 24 del 22/07/2010 IL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE n. 24 del 22/07/2010 Oggetto: Adozione progetto di telelavoro ed assegnazione di una postazione. IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA AREA ATTIVITA PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO FUNZIONE MOTORIZZAZIONE CIVILE REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE DI INSEGNANTE ED ISTRUTT DI SCUOLA GUIDA Approvato con Deliberazione

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

Soluzioni per Piccole-Medie Imprese e Professionisti. Il noleggio a lungo termine per la gestione del parco auto aziendale

Soluzioni per Piccole-Medie Imprese e Professionisti. Il noleggio a lungo termine per la gestione del parco auto aziendale Soluzioni per Piccole-Medie Imprese e Professionisti Il noleggio a lungo termine per la gestione del parco auto aziendale ecom4you Tel. 0324.243531 E-mail servizioclienti@ecom4you.it Ultimo agg. 10.05.2010

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A C O M U N E DI O P E R A PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE MODALITA DI RILASCIO ED UTILIZZO DEL CONTRASSEGNO PER LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DELLE PERSONE CON DIVERSE ABILITA PREMESSE - RIFERIMENTI

Dettagli

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Commissione Finanze della Camera dei deputati. Audizione Assogasliquidi/Federchimica Commissione Finanze della Camera dei deputati Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti l'imposizione tributaria sui veicoli (AC 2397) Audizione Assogasliquidi/Federchimica

Dettagli

USI IN MATERIA ALBERGHIERA

USI IN MATERIA ALBERGHIERA USI IN MATERIA ALBERGHIERA Sommario USI IN MATERIA DI ALBERGHI Ammissione agli alberghi..................................... Art. 1 Prenotazione di camere.......................................» 2 Condizioni

Dettagli

Ente pubblico non economico Torino, 28 gennaio 2009

Ente pubblico non economico Torino, 28 gennaio 2009 Ente pubblico non economico Torino, 28 gennaio 2009 SMART CARD CON CERTIFICATO DI RUOLO CNS - CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI BUSINESS KEY PEC POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - DECRETO ANTICRISI SIGILLO PERSONALE

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su Prot. n. F69/RNS Bologna, 24 Aprile 2012 OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su strada. Decreto Legge n. 5 /2012 Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 158 DEL 07/07/2014 OGGETTO: SERVIZIO DI

Dettagli

LA COMUNICAZIONE UNICA

LA COMUNICAZIONE UNICA LA COMUNICAZIONE UNICA Come e quando nasce la Riferimenti normativi Il D.L. 31 gennaio 2007, n. 7 - art. 9 (Convertito, con modificazioni, dalla Legge 2 aprile 2007, n. 40) ha previsto e introdotto nel

Dettagli

Carta Servizi Inprogram Web

Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram Web Carta Servizi Inprogram SICUREZZA E TRANQUILLITA La Carta Servizi Inprogram permette di svolgere in modo automatico, semplificato ed estremamente economico, tutti gli adempimenti

Dettagli

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008

CIRCOLARE N. 52/E. Roma,30 luglio 2008 CIRCOLARE N. 52/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,30 luglio 2008 Oggetto: Adempimenti necessari per l immatricolazione di veicoli di provenienza comunitaria articolo 1, comma 9, del decreto

Dettagli

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali

Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012. L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Circolare N.175 del 12 Dicembre 2012 L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali L annotazione sulla carta di circolazione degli utilizzatori abituali Gentile cliente con la presente

Dettagli

CITTA' DI ALCAMO ************

CITTA' DI ALCAMO ************ ALLEGATO B CITTA' DI ALCAMO PROVINCIA DI TRAPANI ************ REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DELL AUTOPARCO (allegato alla delibera di C.C. n. 92 del 21/7/2011) Art. 1 Principi generali

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzia

Regolamento del sistema di garanzia REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio

Dettagli

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Agli Sigg.ri Presidenti delle Società Organizzatrici Procuratori Sportivi Pugili Pro Arbitri iscritti nelle liste pro

Dettagli

CLUB SALERNO AUTOSTORICHE FEDERATO ASI N 263 VADEMECUM

CLUB SALERNO AUTOSTORICHE FEDERATO ASI N 263 VADEMECUM CLUB SALERNO AUTOSTORICHE FEDERATO ASI N 263 VADEMECUM 1) TESSERAMENTO - SOCIO CSA L iscrizione al Club Salerno Autostoriche, federato all ASI - AutoMotoclub Storico Italiano, è nominativa, è conseguente

Dettagli

Mini Guida. Le assicurazioni online

Mini Guida. Le assicurazioni online Mini Guida Le assicurazioni online Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE ASSICURAZIONI ONLINE In questa guida parleremo delle assicurazioni auto online, le più diffuse

Dettagli

COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI

COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI Bologna 29 gennaio 2010 CIRCOLARE 33 - AREA AMBIENTE SISTRI Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei Rifiuti COS E E PERCHE NASCE IL SISTEMA SISTRI Con il Decreto del 17 dicembre 2010 il

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Cedacri S.p.A. Sede legale: Via del Conventino n. 1 43044 Collecchio (Parma) C.F./Partita IVA e Iscrizione al Registro delle Imprese di Parma: 00432960342 R.E.A.: 128475

Dettagli

SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013

SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013 SISTRI quesiti ricorrenti Aggiornato al 9 ottobre 2013 Quesito Primo avvio di SISTRI 1 Come devono essere gestiti i rifiuti in giacenza presso l impianto (di produzione o di trattamento) al momento di

Dettagli

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DI SICUREZZA, IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO E LEGALITA NELLA REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA RESIDENZA UNIVERSITARIA IN PISA Protocollo di intesa a programmare, ferme restando

Dettagli

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento PREMESSA Nei cantieri EXPO sono utilizzate attrezzature di lavoro per sollevamento

Dettagli

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE

Circolare 21. del 3 novembre 2014. Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE Circolare 21 del 3 novembre 2014 Veicoli concessi in comodato Adempimenti nei confronti della Motorizzazione Civile INDICE 1 Premessa... 2 2 Decorrenza... 2 3 Ambito soggettivo... 3 3.1 Soggetti legittimati

Dettagli

www.vigilaresullastrada.it

www.vigilaresullastrada.it Com è noto, la lettera d) del 1 comma dell articolo 54 c.d.s. definisce gli autocarri come veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all'uso o al trasporto delle cose stesse. Per questo

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

ATTIVAZIONE E RICARICA

ATTIVAZIONE E RICARICA Roma, 26 novembre 2007 1 Rendere più semplice la vita delle persone grazie a servizi innovativi, facili e convenienti. E questo l obiettivo per cui nasce Poste Mobile, la nuova società con la quale il

Dettagli

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE

L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE L ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALLA LUCE DEL DECRETO LEGISLATIVO 205/10, DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2008/98/CE Eugenio Onori Presidente dell Albo Nazionale Gestori Ambientali Modifiche all art.212

Dettagli

PROVVEDIMENTO n.2264 del 1 Aprile (G.U.- 27 del 6 aprile 2004) Prova di idoneità per l iscrizione nel Ruolo nazionale dei periti assicurativi

PROVVEDIMENTO n.2264 del 1 Aprile (G.U.- 27 del 6 aprile 2004) Prova di idoneità per l iscrizione nel Ruolo nazionale dei periti assicurativi PROVVEDIMENTO n.2264 del 1 Aprile (G.U.- 27 del 6 aprile 2004) Prova di idoneità per l iscrizione nel Ruolo nazionale dei periti assicurativi L ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI

Dettagli

Aggiornamento professionale

Aggiornamento professionale ROBERTO DE LORENZIS E GIUSEPPE VIBRACCI Sicurezza Lavoro Informazione, formazione e addestramento L informazione, la formazione e l addestramento per lavoratori, dirigenti, preposti, RLS, rientrano fra

Dettagli

S.AC. Sistema di Accreditamento

S.AC. Sistema di Accreditamento S.AC. Sistema di Accreditamento Assessorato Infrastrutture e Lavori Pubblici Regione Lazio Manuale d'uso release 2.0 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 3. UTENTI DEL SISTEMA

Dettagli

Aggiornamenti sul SISTRI. Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011

Aggiornamenti sul SISTRI. Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011 Aggiornamenti sul SISTRI Unione Industriale di Asti 20 aprile 2011 D.M. 22 settembre 2010 2 Il termine della fase di verifica della funzionalità del sistema di tracciabilità dei rifiuti SISTRI, fissato

Dettagli

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 LEGGE 29 luglio 2010, n. 120 Disposizioni in materia di sicurezza stradale. CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 Art. 23. (Modifiche agli articoli

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare

Art. 1 Finalità. Art. 2 Oggetto del disciplinare Disciplinare per la concessione in uso gratuito alle autoscuole e/o centri di istruzione della provincia di Agrigento di autovettura multiadattata, di proprietà dell ente, per le esercitazioni pratiche

Dettagli

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS?

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? Le soluzioni INNOVA CRM sono la risposta L ESIGENZA DI UN NUOVO SISTEMA GESTIONALE E tipico e auspicabile per un Azienda, nel corso degli anni, avere un processo di

Dettagli

Richiesta del: / / _ inviata per: fax 0862 310197; email iscrizione@registroriva.it

Richiesta del: / / _ inviata per: fax 0862 310197; email iscrizione@registroriva.it Richiesta del: / / _ inviata per: fax 0862 310197; email iscrizione@registroriva.it R.I.V.A. Iscrizione (gratuita) - Modello IS-AMT-privati Richiesta informazioni per veicoli iscritti PRA sino al 2004

Dettagli

Cosa e la firma digitale

Cosa e la firma digitale Caro Collega, ti informiamo che a partire dal 23 marzo 2011 abbiamo aderito alla convenzione del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC attivando la convenzione con ArubaPec per l acquisto del KIT di

Dettagli

Indice. Ministero delle Infrastrutture e sei Trasporti Pagina 2

Indice. Ministero delle Infrastrutture e sei Trasporti Pagina 2 Indice Legenda... 3 Introduzione... 3 Homepage... 4 Servizi per il cittadino...5 Registrazione..... 5 Informativa sul trattamento dati personali... 6 Inserimento dati... 7 Come registrarsi... 9 Inserimento

Dettagli

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 17 dicembre 2009 (So n. 10 alla Gu 13 gennaio 2010 n. 9) Istituzione del

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 17 dicembre 2009 (So n. 10 alla Gu 13 gennaio 2010 n. 9) Istituzione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 17 dicembre 2009 (So n. 10 alla Gu 13 gennaio 2010 n. 9) Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, ai

Dettagli

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE SENTITO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ED IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI VISTO il decreto-legge 31 agosto 2013,

Dettagli

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada

Periodico informativo n. 83/2013. Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Periodico informativo n. 83/2013 Decreto del fare e sanzioni previste dal Codice della Strada Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo comunicarle che il Decreto del

Dettagli

CHIEDE. Alla PROVINCIA DI PRATO Servizio Motorizzazione Via Ricasoli, 35 59100 Prato

CHIEDE. Alla PROVINCIA DI PRATO Servizio Motorizzazione Via Ricasoli, 35 59100 Prato Richiesta licenza trasporto merci in conto proprio TIMBRO STUDIO DI CONSULENZA PROT. Ufficio n. Marca da bollo 16,00 Alla PROVINCIA DI PRATO Servizio Motorizzazione Via Ricasoli, 35 59100 Prato IL/LA SOTTOSCRITTO

Dettagli

Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato. l innovativo sistema per l emissione di buoni online

Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato. l innovativo sistema per l emissione di buoni online l innovativo sistema per l emissione di buoni online Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato in collaborazione con Vuoi incrementare il tuo fatturato

Dettagli

servizio assistenza clienti

servizio assistenza clienti servizio assistenza clienti L AZIENDA Società Cooperativa Bilanciai, azienda leader a livello internazionale, è presente nel mondo della pesatura da oltre sessant anni. A Campogalliano, in provincia di

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo GN : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento del genitore naturale non presente sul territorio nazionale al figlio minore, gia' regolarmente soggiornante in Italia con l altro genitore,

Dettagli

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI

CONVENZIONE. Progetto per la semplificazione amministrativa. ComUnica la tua attività commerciale COMUNE DI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Lecce COMUNE DI Progetto per la semplificazione amministrativa C O N V E N Z I O N E T R A - la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

Polizza Auto SestoSenso KM

Polizza Auto SestoSenso KM Polizza Auto SestoSenso KM Dedicata a chi fa pochi chilometri e vuole risparmiare Paghi solo in base ai chilometri percorsi Assistenza satellitare inclusa SestoSenso KM Convenienza e protezione viaggiano

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

Nello specifico esiste la norma specifica UNI ISO 9927-1. 4

Nello specifico esiste la norma specifica UNI ISO 9927-1. 4 Oggetto: D.Lgs 81/08 Verifiche ed ispezione approfondita sugli apparecchi di sollevamento- interpretazione del Decreto e delle Norme attinenti. Competenze esclusive dell Ingegnere. In riferimento al Decreto

Dettagli

Se fosse una caldaia Beretta sarebbe ancora in garanzia

Se fosse una caldaia Beretta sarebbe ancora in garanzia 5 O 10 ANNI DI TRANQUILLITÀ, SCEGLI TU... Il CAT è supportato da Beretta il che assicura la qualità del servizio e quindi ti offre: Sicurezza: un periodico controllo rende la caldaia sicura ed affidabile

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercatino dei libri è un mercatino specializzato, riservato alla vendita esclusiva di libri, che si svolge nel centro storico da ottobre a giugno

Dettagli

Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante

Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante Scheda di prima iscrizione inserire i dati relativi all'azienda ed al legale rappresentante Parte riservata all ufficio acquisti N Ragione Sociale ditta * Sede operativa Indirizzo * Cap Citta * Provincia

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI.

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 26 febbraio

Dettagli

Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa

Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa 65 Circolare n. 33 del 29/04/2011 SC-fa Ambiente SISTRI - Decreto Ministeriale unificato D.M. 18 febbraio 2011 Riepilogo e coordinamento di tutte le disposizioni normative emanate in materia dai precedenti

Dettagli

MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n.

MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) OGGETTO: SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PERIODO 2015 2020 A FAR DATA DALLA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO

Dettagli

Timbro Protocollo. Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza C.F.

Timbro Protocollo. Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza C.F. Timbro Protocollo APERTURA AGENZIA VIAGGIO E TURISMO AREA COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale

Dettagli

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica Obblighi e responsabilità derivanti dal D.Lgs. 81/08 La sicurezza nell ambito dell attività Paolo Troncana infermieristica Attività di R.S.P.P. e

Dettagli