PROGRAMMA AMVA APPRENDISTATO E MESTIERI A VOCAZIONE ARTIGIANALE P.O.N. GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA E AZIONI DI SISTE EMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA AMVA APPRENDISTATO E MESTIERI A VOCAZIONE ARTIGIANALE P.O.N. GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA E AZIONI DI SISTE EMA"

Transcript

1 ITALIA LAVORO S.P.A. PROGRAMMAA AMVA APPRENDISTATO E MESTIERI A VOCAZIV ONE ARTIGIANALE P.O.N. GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA E AZIONI DI SISTEMA AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI AL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI NUOVA IMPRENDITORIA PER IL TRASFERIMENTO D AZIENDA 01 MARZO Pag. 1 di 10

2 1. Cosa si intende per trasferim mento d azienda? Si intende il trasferimento, mediante compravendita o altri contratti similari, della proprietà di un azienda o di quote che portinoo la partecipazione ad almeno il 51% di una società di persone (s.a.s, s.n.c., ditta individuale) da un imprenditoree con età superiore ai 55 anni a uno o più p giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni nonn compiuti. 2. L Avviso Pubblico è stato pubblicato sul sito di Italiaa Lavoro S.p.A. in data 21/12/2012 e su Il Tempo in data 08/01/2013: quale data fa fedee ai fini dell Avviso? La data di pubblicazione è quellaa del 21/12/ Ho rilevato un azienda a ottobre 2012 possoo presentare domanda di contributo per il trasferimento d azienda? No. Sono ammessi a contributo o esclusivamente i trasferimenti posti in essere a partire dalla data di pubblicazione dell Avviso, ossia dal 21/12/ La domanda di contributoo può essere presentataa prima effettuato il subentro? di aver No, la domanda di contributoo potrà essere presentata solo a subentro o rilevamento intervenuti e, conseguentemente, la relativa istanza potrà esseree proposta unicamentee dall azienda risultante dal subentro o rilevamento effettuato (v. punto 4 dell Avviso). 5. Le aziende richiedenti il contributo devono CCIAA sia all Albo delle imprese artigiane? avere siaa l iscrizione allaa È sufficiente la sola iscrizione alla CCIAA. Non è obbligatoriaa l iscrizione all Albo delle impresee artigiane. 6. Un giovane contributo? aspirante imprenditore può presentare domanda di No. La domanda di contributo cessioni/subentri già effettuati. può essere presentata da aziende, soltanto per Pag. 2 di 10

3 7. Il giovane subentrante deve No, non necessariamente. Sono 4. essere disoccupato? sufficienti i requisiti richiesti dall Avviso al punto 8. Il giovane subentrante può essere un cittadinoo straniero? Si, e anche in questo caso deve essere in possesso dei requisiti richiestii dall Avviso al punto Il giovane subentrante può essere un suo dipendente? avere legami di parentelap a con il cedente o Si. 10. Il giovane subentrante può prima dell atto di cessione? possedere quotee dell azienda cessionariaa Si, ma non oltre il limite del 25% del capitale, comee indicato nell Avviso. 11. È ammissibile il caso di unn giovane che, a seguito dell'acquisizione, assuma la qualifica di amministratore ma non di legalee rappresentante? No, il subentrante deve essere sia amministratore sia s legale rappresentante. 12. In caso di donazione o cessione di azienda a titolo gratuito, è essere ammessi a contributoo per il trasferimento d azienda? possibile No. Sono ammessi esclusivamente gli atti posti p in essere a titolo di compravendita o altri contratti similari a titolo oneroso, conn esclusione di ogni ipotesi differente, tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo: donazione, affitto, comodato, conferimento,, successione ereditaria ecc. 13. Ho rilevato un ramo d azienda in data successiva alla pubblicazione dell Avviso. Posso accedere al contributo? No. Ai sensi d azienda. del presente Avvisoo sono escluse, in ogni o caso, le cessioni di ramo Pag. 3 di 10

4 14. Ho rilevato una Srl, posso presentare richiestaa di contributo? No. Sono ammesse a presentare domanda di contributo soloo ed esclusivamentee le micro e piccole imprese costituite esclusivamente in forma di ditta individuale, società in nome collettivo o società inn accomandita semplice, con sede legale e operativaa nel territorio nazionale. 15. Quale è il termine ultimo perr la presentazione delle domande? Il termine disponibili. ultimo è il 31/12/ /2013 salvo previoo esaurimento delle risorse 16. Le domande di contributo sono gratuite o hanno un costo? Le richieste di contributo sono gratuite. 17. Qual è l importo del contributo per il trasferim mento d azienda? Il contributo, in base all importo o indicato nell atto di cessione a: allegato, ammonta 5.000,00 (cinquemila/00) per ogni trasferimento d azienda il cui importo sia compreso tra e ,99; ,00 (diecimila/00), per ogni trasferimento d azienda il cui importo sia pari o superiore a ,00. Pertanto, sono esclusi tutti i trasferimenti di importoo inferioree ai Se il costo del subentro effettuato è ammessi a contributo? pari a 8.000, è possibile esseree No, sono ammessi a contributoo esclusivamente i valore sia pari o superiore ad trasferimenti d azienda il cui Pag. 4 di 10

5 19. Quali voci di costo,, indicatee nell atto di cessione, sono ammissibili a contributo? Ai fini del presente Avviso, sarà verificato solo l importo totale della cessionee indicato nell atto notarile allegato, senza entrare nell'analisi specifica dellee eventuali singole voci che lo compongono né delle modalità di pagamento. 20. Avendo rilevato un impresa agricola, quale contributo posso richiedere? Solo quello da 5.000, a prescindere dall importo indicato nell atto di cessione. Infatti, per il settore Agricoltur ra la soglia massim ammessa all'esenzione De minimis è di e tale importo nonn è previsto dai contributi oggetto del presente avviso (o o ) e non è possibile assegnare quota parte del contributo (ex art. 3, commaa 2, Reg. CE 1535/2007). 21. Il subentro può essere effettuato da una società di persone? Si, ma solo nel caso di acquisizione dell intero complessoc o aziendale di altraa azienda esistente da almeno 100 anni. Sono precluse alle aziende le acquisizionii di quote societarie. 22. In caso di cessione dell intero complesso aziendale, l'azienda che richiede il contributo deve già essere costituita alla data di pubblicazione dell avviso o può costituirsi anche in data successiva? Nel caso di acquisizione dell intero complesso aziendale, non sono ammesse a presentare domanda le aziende costituite prima del 21/12/2012,, data di pubblicazione dell Avviso. L azienda deve costituirsi in data successiva alla dataa di pubblicazione dell Avviso pubblico e poi richiedere il contributo. 23. Per quanto riguarda la cessione di intero complessoo aziendale, sonoo ammissibilii le domande di contributo per le aziende create lo l stesso giorno di pubblicazione dell Avviso, cioè il 21/ /12/2012? No. Per il caso indicato, sono ritenute ammissibili solo s le domande di contributo o presentate da imprese che siano state create dal 22/12/2012, ossia in dataa successiva a quella di pubblicazione dell avviso pubblico. Pag. 5 di 10

6 24. Ho creato un impresa con un altro socio e abbiamo a acquisito l intero complesso aziendale dell azienda X. Il mio socio haa 40 anni, possoo accedere al contributo? No. In caso di imprese create da due o più persone, p per rilevale l intero complesso aziendale di altra impresa, tutti devono possedere i requisiti richiestii al punto 4 dell Avviso. 25. In caso di subentro nelle quote, la partita IVA dell azienda richiedentee può coincidere con quella dell aziendaa rilevata? Si, in caso di subentro nelle quote può non esserci variazione della P. IVA. Cambia però, in ogni caso, il legale rappresentante e amministratore dell azienda. 26. In caso di acquisizione di quote, i maggioranza del capitale sociale? Non necessariamente.. Se il subentrante pari al 25% del capitale sociale, gli sarà 26% dai cedenti, anche se questi non capitale sociale. soci cedenti devono detenere la già deteneva, ad esempio, una quota sufficiente acquisiree una quota pari al rappresentavano la maggioranza del 27. È ammissibile il subentro effettuato da due o più giovani (in possesso o dei requisiti previsti da bando) che acquisiscano complessivamente la maggioranza delle quote del capitale sociale ( 51%)? Nel caso della creazione di impresa questa potrà essere effettuata da uno o più giovani; invece, nel caso di subentro nelle quote, l'acquisto della quota maggioritariaa è limitato esclusivamente ad una solaa persona. 28. In riferimento alle società di persone, è ammesso il rilevamento dellee quote detenute da due o più soci? Si, purché si acquisisca una quota che porti la propria p partecipazione a una percentuale almeno del 51% del capitale sociale, e i soci cedenti abbiano tutti compiuto almeno 55 anni di età alla data del subentro s e siano presenti in azienda da almeno 5 anni. Pag. 6 di 10

7 29. In cosa deve consistere il Piano di Subentro?? È possibile consultare il format? Il Piano di Subentro deve contenere la descrizione delle modalità con cui si effettua il trasferimento d azienda e illustrare le caratteristiche del progettoo imprenditoriale. È possibile scaricare il format per la sola consultazione all indirizzo: Il Piano andrà poi compilatoo direttamentee in fase di presentazione della domanda tramite la piattaformaa informatica. 30. Il Piano di Subentro devee contenere l indicazionee di elementi di innovazione che saranno introdotti dal subentrante? Non deve necessariamente contenere elementi di d innovazione nell accezionee tecnica del termine. È sufficiente indicare gli eventuali miglioramenti qualitativii che si vogliono/possono apportare nella gestione dell attività rilevata. 31. Il di Piano di Subentro è oggetto di valutazionee con relativa attribuzione un punteggio? No, il Piano di Subentro è richiesto per il solo perfezionamento della domanda di contributo e per illustrare le caratteristiche del progetto imprenditoriale. 32. É necessario l'invio a mezzoo posta della documentazione relativa allaa domanda di contributo? No, non è ammesso né richiesto l invio di alcuna documentad azione cartacea. La domanda di contributoo deve essere presentata solo ed esclusivamente on line attraverso il sito di programma. 33. È possibile effettuare dei salvataggi intermedi durante le fasi di registrazione e di richiesta del contributo? No, la domanda, così come la registrazione dell'azienda, deve essere in un unica sessione di lavoro. effettuataa Pag. 7 di 10

8 34. Come faccio ad avere una ricevuta dell avvenuta presentazione della domanda di contributo? Dopo aver correttamente eseguito la procedura, viene visualizzata on line la conferma della corretta presentazione della domanda (stampabile). Inoltre, all utente viene inoltre inviata una contenente la ricevuta riepilogativa di presentazione della domanda. 35. Come vienee materialmente erogato il contributo? Il contributoo viene erogato direttamentee da Italia Lavoro S.p.A. in un unica soluzione, con un bonifico bancario sul c/c indicato dall Azienda al momentoo della presentazione della domanda. 36. Una medesima impresa può presentare più domande riferite a differenti i rilevamenti? No. Per ciascun codice fiscale aziendale può trasferimento d azienda. essere finanziato un unico 37. Se un azienda ha presentato una prima domanda ma non ammessa a contributo, può presentare una nuova domanda? è stataa Qualora l azienda non sia stata ammessaa a contributo può inoltrare una nuova domanda sempre utilizzando il sito di programma e con login, password e PIN già in possesso. Potrà farlo, però, solo dopo la comunicazione dell esito negativo della domandaa inserita, poiché fino ad allora i dati inviati non possono esseree modificati. 38. Se un'azienda, dopoo la presentazionee della domanda, si rende conto di non esseree in regola con gli adempimenti richiesti dalla legge, pur avendo dichiarato in i domanda di esserlo, inn quali conseguenze può incorrere? Nel caso abbia reso consapevo olmente dichiarazioni mendaci sarà perseguibilee penalmente per falsità in atti (Consiglio di Stato, sez. s V, conn sentenza n del 04/11/2004: "La dichiarazio one sostitutiva del privato p formata a norma degli artt. 38 e 47 d.p.r. n. 445/2000, è un documento con lo stesso valore giuridico Pag. 8 di 10

9 di un atto di notorietà: segue daa ciò che se il sottoscrittore dichiara il falso sarà punibile per falsità in atti"). Inn ogni caso la produzione di una dichiarazione sostitutiva di atto notorio mendace comporta, al di là delle conseguenze penali, l'esclusione dalla procedura. 39. I contributii per il supporto tassazione? al trasferimento d aziendaa sono soggetti a I contributi sono da intendersi al lordo di eventuali ritenute di legge e/o di ogni altro eventuale onere accessorio e saranno assegnati nel rispetto dei vincoli di destinazione geografica dei fondi utilizzati: in particolare si precisa che sui contributi erogati si applica una ritenuta d imposta del 4% sull ammontare complessivo. 40. I contributi previsti dal progetto AMVA sono compatibili con altri contributi erogati da Italia Lavoro S.p.A.? I contributi in oggetto non sono cumulabili con altri contributi finalizzati al sostegno del trasferimento d azienda erogati da Italia Lavoroo S.p.A. a favore del medesimo beneficiario. Più in generale l Avviso nonn prevede incompatibilità con altre contribuzioni che insistano sulla stessa azienda (salvo i limiti del De Minimis). Pertanto, i contributi risultano cumulabili con ulteriori contributii pubblici sempre a condizione che questi ultimi a loro volta non prevedano divietii particolari. 41. Una azienda può accedere all contributo per il supportoo al trasferimento d azienda e poi fare richiesta per assunzioni in apprendistato? Come deve procedere? È possibile fare richiesta per entrambi i contributi, effettuando due registrazionii distinte: una nella piattaforma dedicata al trasferimento d azienda e una nella piattaforma per le assunzioni inn apprendistato. Pertanto, verranno rilasciati due distinti codici PIN e due password per procederee successivamente all inoltroo della domanda sempree e solo onn line, seguendo la procedura p indicata. Pag. 9 di 10

10 42. Per quanto tempo l impresa beneficiaria del contributoo deve conservaree la documentazione richiesta?? I beneficiari dovrannoo conservare in originale i documenti trasmessi tramite la piattaforma informatica fino a tre anni dopo laa chiusura del Programma, prevista per il 31/01/2014, salvoo proroghe. 43. Se l azienda che comunicarlo? ha richiesto il contributo cessaa l attività, devee In caso di cessazione dell attività, il beneficiario dovrà comunicare la variazione a Italia Lavoro S.p.A. Qualora intervenissero cessazioni di attività a qualunque titolo, Italia Lavoroo S.p.A. revocherà il contributo assegnato che, pertanto, non verrà erogato. 44. In caso di cessazione in che modo Italia Lavoro S.p.A.? l azienda darne comunicazione a L azienda beneficiaria dovrà comunicare l avvenuta cessazione esclusivamentee mediante la piattaforma raggiungibile e all indirizzo Inserendo nome utente e password in piattaforma, sarà possibile accedere allaa propria area riservata e cliccare sul pulsante Comunicazioni nella barra in alto. Pag. 10 di 10

ITALIA LAVORO S.P.A.

ITALIA LAVORO S.P.A. ITALIA LAVORO S.P.A. PROGRAMMA AMVA APPRENDISTATO E MESTIERI A VOCAZIONE ARTIGIANALE P.O.N. GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA E AZIONI DI SISTEMA 2007-2013 AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI

Dettagli

F.A.Q. (Frequently Asked Questions ) AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALL'INSERIMENTO OCCUPAZIONALE

F.A.Q. (Frequently Asked Questions ) AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALL'INSERIMENTO OCCUPAZIONALE F.A.Q. (Frequently Asked Questions ) Le FAQ sono le risposte alle domande più frequenti effettuate dagli utenti del sistema. Sono classificate nelle seguenti categorie: AVVISO PUBBLICO RIVOLTO AD IMPRESE

Dettagli

ITALIA LAVORO S.P.A.

ITALIA LAVORO S.P.A. ITALIA LAVORO S.P.A. PROGRAMMA AMVA APPRENDISTATO E MESTIERI A VOCAZIONE ARTIGIANALE P.O.N. GOVERNANCE E AZIONI DI SISTEMA E AZIONI DI SISTEMA 2007-2013 AVVISO PUBBLICO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI

Dettagli

AMVA. Avviso Pubblico per la richiesta di contributi finalizzati al sostegno alla creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d azienda

AMVA. Avviso Pubblico per la richiesta di contributi finalizzati al sostegno alla creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d azienda AMVA Avviso Pubblico per la richiesta di contributi finalizzati al sostegno alla creazione di nuova imprenditoria per il trasferimento d azienda Pubblicato il 21/12/2012 Finalità Supportare la creazione

Dettagli

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI AL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE

Dettagli

Programma Manager to Work. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

Programma Manager to Work. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO OCCUPAZIONALE INDICE Accesso al Sistema... 6 Registrazione...

Dettagli

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO

Dettagli

COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE Direzione Sviluppo Economico e Valorizzazione Asset Patrimoniali e Territoriali Servizio SUAP e Polizia Amministrativa INTERVENTI PER ATTIVITA COMMERCIALI

Dettagli

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO OCCUPAZIONALE

Dettagli

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Nel presente documento si riporta un riepilogo degli adempimenti richiesti dal Bando ISI-INAIL della Regione Lazio per poter accedere ai contributi

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. Obiettivi L Amministrazione comunale di Malalbergo, ponendosi come obiettivo la valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI FLORIDIA. Provincia di Siracusa

COMUNE DI FLORIDIA. Provincia di Siracusa COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI GIOVANI DI AGEVOLAZIONI IN CONTO INTERESSI PER L APERTURA DI NUOVE ATTIVITA NEL TERRITORIO DI FLORIDIA DELIBERATO DAL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto

COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto COMUNE DI SANTA FIORA Provincia di Grosseto REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DESTINATI ALLE NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI E ALLE IMPRESE APPROVATO con deliberazione del C.C. n 69 del 30.11.2011

Dettagli

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario;

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario; BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREVENZIONE ANTISISMICA, LA SICUREZZA E LA TUTELA DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. Periodo di apertura per la presentazione delle domande telematiche:

Dettagli

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Nell ambito del Fondo per il sostegno all accesso al credito delle imprese del Lazio (art. 20 LR 9/2005)

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

Legge Regionale 18/2005, art. 31

Legge Regionale 18/2005, art. 31 Legge Regionale 18/2005, art. 31 AVVIO NUOVE IMPRESE D.P.REG. 114/PRES del 28.05.2010 entrato in vigore il 10.06.2010 (www.provincia.pordenone.it - modulistica settori amm.vi pol. del lavoro) REGIMI DI

Dettagli

Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando. Titolo I INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO E L'INNOVAZIONE

Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando. Titolo I INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO E L'INNOVAZIONE UNIONE EUROPEA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando Titolo I INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO E L'INNOVAZIONE RISERVATO AL

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

MICROIMPRESA DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II

MICROIMPRESA DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II MICROIMPRESA DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II SOGGETTI BENEFICARI Questa agevolazione è rivolta a persone che intendono avviare un attività imprenditoriale di piccola dimensione in forma di società

Dettagli

Il meccanismo degli aiuti alle imprese

Il meccanismo degli aiuti alle imprese Il meccanismo degli aiuti alle imprese Gestione gestiti delle da Finpiemonte Agevolazioni Torino, 25 gennaio 2012 Premessa Gli aiuti alle imprese gestiti da Finpiemonte sono istituiti sotto forma di regime

Dettagli

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N.215 21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa A cura di Carlo De Luca e Luca Savastano Categoria: Agevolazioni Sottocategoria:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente

AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana Modello D DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIBILITA DELL IMPRESA AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente Erogazione

Dettagli

MODALITA DI RENDICONTAZIONE PROGETTI

MODALITA DI RENDICONTAZIONE PROGETTI AVVISO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DELLE CAMERE DI COMMERCIO, DEI PATLIB (PATENT LIBRARY), DEI PIP (PATENT INFORMATION POINT) E DELLE UNIONI REGIONALI DELLE CAMERE DI COMMERCIO PER ATTIVITA DI SUPPORTO

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO COMUNALE PER L ASSUNZIONE DI LAVORATORI SEGRATESI (ALL. 1)

DOMANDA DI CONTRIBUTO COMUNALE PER L ASSUNZIONE DI LAVORATORI SEGRATESI (ALL. 1) D I R E Z I O N E A M B I E N T E T E R R I T O R I O E L L. P P. S E Z I O N E S P O R T E L L O U N I C O P E R L E A T T I V I T A P R O D U T T I V E Al Comune di Segrate Sezione SUAP Via I Maggio

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI CITTADINI DI CONRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA PRESSO ABITAZIONI PRIVATE Approvato con deliberazione

Dettagli

Bandi di finanziamento

Bandi di finanziamento Bandi di finanziamento per neo -imprese e aspiranti imprenditori 1Mantova 16 ottobre 2015 DUE INTERVENTI DISTINTI 1) BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE (1508 Bando Neo-Imprese) DOTAZIONE FINANZIARIA:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE OPERANTI NEL COMUNE DI VALLEDORIA (POIC) Fondo PISL POIC FSE. (approvato con deliberazione

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa Via Antonio Gramsci, 27 - C.A.P. 56043 - P. IVA: 00388480501 - Tel. 050 662622 - Fax 050 662881 www.comune.lorenzana.pi.it Regolamento Comunale per l istituzione e

Dettagli

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** COMMERCIO ELETTRONICO

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** COMMERCIO ELETTRONICO COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 114 e ss.mm.ii,

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA RAGUSA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA RAGUSA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA RAGUSA PROGETTO MISE/UNIONCAMERE N.105/2011 REALIZZAZIONE DI SERVIZI INTEGRATI PER FAVORIRE LA NASCITA DI NUOVE IMPRESE GIOVANILI E PER IL SOSTEGNO

Dettagli

Provincia di Ravenna

Provincia di Ravenna Provincia di Ravenna Bando per l assegnazione ai datori di lavoro pubblici e privati di contributi all assunzione di persone in situazione di disagio sociale e di donne prive di lavoro e per l assegnazione

Dettagli

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA - DIPARTIMENTO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA

Dettagli

100 milioni di euro per i nuovi bandi

100 milioni di euro per i nuovi bandi Seminario - Lamezia Terme - venerdì 28 gennaio 2011 100 milioni di euro per i nuovi bandi Misure 1.2.1 e 1.2.3 Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale BANDI 121-123 ISTRUZIONI

Dettagli

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni

- Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura A) Donna crea impresa, riportato nel seguito, e composto da 2 sezioni Allegati per presentazione domanda su misura A DONNA CREA IMPRESA Per presentare domanda sulla misura A Donna crea impresa è necessario: - Compilare su carta semplice e in ogni sua parte il modello misura

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO Spettabile CONSORZIO OLTREPO MANTOVANO Piazza Italia 24 46020 Quingentole

Dettagli

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE

BOZZA. Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE BOZZA Avviso pubblico PER LA PREMIAZIONE DELLE IMPRESE STORICHE 1 INDICE Art. 1 - oggetto... 3 Categoria I... 3 Categoria II... 3 Categoria III... 3 Categoria IV... 4 Art. 2 modalità di partecipazione...

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

PROGRAMMA GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA Formazione e Innovazione per l Occupazione Scuola e Università FIxO S&U GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI.

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA PRIMA DOTE PER I NUOVI NATI PER LE FAMIGLIE CON FIGLI FINO A 36 MESI. FINALITA La Regione Puglia ha inteso finalizzare l erogazione del contributo economico di cui al presente

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO "DAI DISTRETTI PRODUTTIVI AI DISTRETTI TECNOLOGICI -2" Distretto 9.2 - Elettronica e Meccanica di Precisione MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

Dettagli

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1 Bando per l accesso agli Innovation Voucher DOMANDE FREQUENTI Modalità di presentazione delle domande 1. La marca da bollo ogni 4

Dettagli

Comune di Castel d Ario Provincia di Mantova Sportello Unico per le Imprese

Comune di Castel d Ario Provincia di Mantova Sportello Unico per le Imprese BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 LICENZE PER SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTO il Regolamento Comunale per

Dettagli

FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE

FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE Oggetto: Per l'impresa Alla Provincia di Verona Istanza di ammissione e relative dichiarazioni per la formazione dell elenco delle imprese da invitare, nell anno 2012, alla procedura ristretta semplificata

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2012-2014 DELLA RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE

PIANO TRIENNALE 2012-2014 DELLA RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE PIANO TRIENNALE 2012-2014 DELLA RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE Bando di gara per la selezione dei progetti di ricerca di cui all art. 10, comma 2, del decreto 26 gennaio 2000 TERMINI, CONDIZIONI

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2 Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo v.2 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 41 del 18 Marzo 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Bando ISI: fino al 7 maggio 2015 inserimento del progetto per ottenere gli incentivi Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ RELATIVE AI SERVIZI TERRITORIALI ED ALLE POLITICHE SOCIO-SANITARIE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell intervento

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA Erogazione di contributi in conto capitale alle P.M.I. del settore turistico e del settore agricolo localizzati nel territorio provinciale

Dettagli

BANDO IMPRESA GIOVANI

BANDO IMPRESA GIOVANI BANDO IMPRESA GIOVANI Art. 1 Finalità Scopo della presente iniziativa è lo sviluppo ed il sostegno all imprenditorialità mediante l erogazione di pacchetti integrati di servizi (orientamento, formazione

Dettagli

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale MODULISTICA DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI E DELL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI COSENZA- EDIZIONE 2015 ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO MODALITA E PROCEDURE PER LA CONCESSIONE DI GARANZIE A FAVORE DI IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE

FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO MODALITA E PROCEDURE PER LA CONCESSIONE DI GARANZIE A FAVORE DI IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE ALLEGATO A FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO MODALITA E PROCEDURE PER LA CONCESSIONE DI GARANZIE A FAVORE DI IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE 1. FINALITA` E OBIETTIVI L iniziativa prevede l utilizzo del

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca

Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca Formazione e occupazione Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca di Tania Salucci - Consulente, Esperta di finanziamenti per lo sviluppo delle imprese Programmi

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO PROT. 16378 DEL 06-12-2011 COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE PER L AFFIDAMENTO CON PROCEDURA

Dettagli

GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA FIxO Scuola e Università - Alta Formazione e Ricerca GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD IMPRESE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO OCCUPAZIONALE:

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE

BANDO PER LA CONCESSIONE BANDO PER LA CONCESSIONE Dl CONTRIBUTI PER LA BONIFICA, RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI COPERTURE IN AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI AD USO CIVILE, PRODUTTIVO, COMMERCIALE, TERZIARIO ED AGRICOLO. ANNO 2015

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CUI AGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445 DEL 28.12.2000

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CUI AGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445 DEL 28.12.2000 Allegato A - PIEGO 1 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CUI AGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445 DEL 28.12.2000 Spett.le Comune di Cerignola Piazza della Repubblica (FG) 71042 CERIGNOLA Il sottoscritto nato a,.il,

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97 che ha

Dettagli

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE.

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Prot. n 1214 AVVISO PUBBLICO BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Il Comune di Molinella,

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo Il presente bando vige in regime de minimis (ex Reg.CE 1998/2006, Reg. CE 15353/2007 ereg. CE 75/2007 ) 1 Art. 1 Finalità 1. La Camera di Commercio di Pistoia, anche al fine di sostenere il mantenimento

Dettagli

Bandi e-commerce e quick-response 2006 F.A.Q. 2) Quali tipologie di iniziative possono rientrare in quelle agevolabili dal bando sull ecommerce?

Bandi e-commerce e quick-response 2006 F.A.Q. 2) Quali tipologie di iniziative possono rientrare in quelle agevolabili dal bando sull ecommerce? Bandi e-commerce e quick-response 2006 F.A.Q. 1) Qual è la definizione di e-commerce? Secondo le indicazioni fornite dalla normativa nazionale e dalla normativa comunitaria per commercio elettronico si

Dettagli

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA Approvato dal Consiglio di corso di laurea in Medicina e Chirurgia nella seduta del 20/07/2015 Approvato

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE PREMIO UNIRSI PER L IMPRESA

DOMANDA DI AMMISSIONE PREMIO UNIRSI PER L IMPRESA ALLEGATO A DOMANDA DI AMMISSIONE PREMIO UNIRSI PER L IMPRESA Spettabile OGGETTO: DOMANDA AMMISSIONE PREMIO UNIRSI PER L IMPRESA Domanda di ammissione Presentazione del proponente Al fine della partecipazione

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA Regolamento PRESTITO D ONORE (Delibere C.P. 27/04, 4/05 ) ------------------------------- La Provincia Regionale di Enna, IV Settore Programmazione e Sviluppo Economico concede

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO PAG. 1 1404 Allegato alla determinazione dirigenziale n. 131/PM del 18/02/2014 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L'INNOVAZIONE

Dettagli

Il sottoscritto. via legale rappresentante dell Impresa partecipante al progetto attuato da (indicare il soggetto attuante).

Il sottoscritto. via legale rappresentante dell Impresa partecipante al progetto attuato da (indicare il soggetto attuante). Allegato B Scheda 1 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI AFFIDABILITÀ GIURIDICO ECONOMICO FINANZIARIA (la presente dichiarazione deve essere resa da ciascuna impresa destinataria dell intervento) Il sottoscritto

Dettagli

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve La SEZIONE A del Fondo di rotazione

Dettagli

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta.

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta. ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013 Art. 1 Finalità e risorse BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2013 Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale,

Dettagli

BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti alla Federazione Unionfidi Italiana

BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti alla Federazione Unionfidi Italiana Confederazione Autonoma Italiana del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle Piccole e Medie Imprese BANDO CONFIDI 2010 per il sostegno ai costi d esercizio dei Confidi aderenti

Dettagli

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile.

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile. Allegato n. 1 ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER L EROGAZIONE DELL ANTICIPO 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al facsimile A allegato,

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI BANDO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L'INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Premessa Per raggiungere le finalità dello sviluppo e della diffusione di fonti energetiche rinnovabili,

Dettagli

BANDO DI GARA. Comune di Sirmione. P.zza Virgilio, 52 Sirmione (BS) t 030 9909110 / 116 f 030 9909101. www.comune.sirmione.bs.it

BANDO DI GARA. Comune di Sirmione. P.zza Virgilio, 52 Sirmione (BS) t 030 9909110 / 116 f 030 9909101. www.comune.sirmione.bs.it BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE PER GLI ADEMPIMENTI DI CARATTERE FISCALE/TRIBUTARIA E CONTABILE E ASSISTENZA NELLA GESTIONE DELL INVENTARIO COMUNALE periodo 1 aprile 2013/31

Dettagli

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Circolare N.124 del 21 settembre Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Banca dati per l occupazione dei giovani genitori: via agli incentivi

Dettagli

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione o integrazione di siti web con sistemi di gestione completa della transazione e pagamento elettronico (e-commerce) 1. La Camera

Dettagli

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP AVVISO START MILANO DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP 1 INDICE 1. FINALITA DELL INTERVENTO 2. AMBITI DI INTERVENTO 3 DOTAZIONE FINANZIARIA 4. MISURA : SUPPORTO ALLA CREAZIONE

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati

Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati Provincia Ogliastra PROGRAMMA P.A.R.I. Programma d Azione per il Re-Impiego di lavoratori svantaggiati Interventi di sostegno al reddito e di formazione per disoccupati privi di ammortizzatori sociali

Dettagli

GOAL Giovani Opportunità per Attività Lavorative. Intraprendo Incentivi per la creazione di nuove imprese

GOAL Giovani Opportunità per Attività Lavorative. Intraprendo Incentivi per la creazione di nuove imprese GOAL Giovani Opportunità per Attività Lavorative Intraprendo Incentivi per la creazione di nuove imprese GOAL Giovani Opportunità per Attività Lavorative A chi è rivolto iniziative strutturate sotto forma

Dettagli

COMUNE DI VILLA D OGNA (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI VILLA D OGNA (Provincia di Bergamo) COMUNE DI VILLA D OGNA (Provincia di Bergamo) REGOLAMENTO COMUNALE PER LE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE OPERANTI E DI NUOVA COSTITUZIONE PRESENTI NEL TERRITORIO COMUNALE E PER LE AGEVOLAZIONI PER INTERVENTI

Dettagli

31.10.2015 ORE 12:00

31.10.2015 ORE 12:00 AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI CORRELATI ALLE IMPOSTE LOCALI PAGATE con riferimento al periodo 01/01/2015-31/10/2015 importo stanziato: 10.000 euro PREMESSO che: - con la deliberazione

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER IL SUBENTRO IN AGRICOLTURA DECRETO LEGISLATIVO N. 185/2000 TITOLI I CAPO III REGOLAMENTO ATTUATIVO

AGEVOLAZIONI PER IL SUBENTRO IN AGRICOLTURA DECRETO LEGISLATIVO N. 185/2000 TITOLI I CAPO III REGOLAMENTO ATTUATIVO AGEVOLAZIONI PER IL SUBENTRO IN AGRICOLTURA DECRETO LEGISLATIVO N. 185/2000 TITOLI I CAPO III REGOLAMENTO ATTUATIVO 1. OBIETTIVO DELLA MISURA Favorire la nuova imprenditorialità ed il ricambio generazionale

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO per l assegnazione di contributi alle piccole imprese del commercio in sede fissa operanti in provincia di Ragusa che provvedono

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015. Art.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015. Art. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015 Bando aperto dal 2/3/2015 Disponibilità di bilancio: 45.000 Art. 1 Finalità La Camera

Dettagli

INFORMATIVA RIVOLTA AI PRESENTATORI DI PIANI/PROGETTI FORMATIVI ED ALLE AZIENDE ADERENTI BENEFICIARIE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI

INFORMATIVA RIVOLTA AI PRESENTATORI DI PIANI/PROGETTI FORMATIVI ED ALLE AZIENDE ADERENTI BENEFICIARIE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI INFORMATIVA RIVOLTA AI PRESENTATORI DI PIANI/PROGETTI FORMATIVI ED ALLE AZIENDE ADERENTI BENEFICIARIE DEGLI INTERVENTI FORMATIVI Si informa che dal 1 luglio 2014 è entrato in vigore il nuovo Regolamento

Dettagli

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti Versione 1.0 ANNO 2006 Manuale redatto a cura di: Area Testing & Assistenza Responsabile di Progetto: Giulia

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per gli interventi a sostegno delle attività culturali nella Provincia di Latina per gli anni 2014 e 2015, finanziati ai sensi

Dettagli

INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO

INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO ALLEGATO C INTERVENTI PER LA NASCITA E LO SVILUPPO DEL LAVORO AUTONOMO 1. BENEFICIARI Possono presentare domanda di agevolazione i soggetti, di cui all articolo 29 della l.r. 34/2008 e s.m.i., che abbiano

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI ALL IMPRENDITORIALITA E/O SGRAVI FISCALI

REGOLAMENTO DELLA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI ALL IMPRENDITORIALITA E/O SGRAVI FISCALI Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Regolamento allegato alla deliberazione C.C. n. 3 del 13.3.2014 REGOLAMENTO DELLA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI ALL IMPRENDITORIALITA E/O SGRAVI FISCALI In favore delle

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AVVALIMENTO DEL CONCORRENTE (SOGGETTO AUSILIATO)

DICHIARAZIONE DI AVVALIMENTO DEL CONCORRENTE (SOGGETTO AUSILIATO) Allegato 2/a «Busta A- Istanza di partecipazione» DICHIARAZIONE DI AVVALIMENTO DEL CONCORRENTE (SOGGETTO AUSILIATO) AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Direzione Generale per gli incentivi alle imprese

Dettagli

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA

CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA Finanziamento anno 2014 1 Art. 1 Oggetto Il presente documento stabilisce i criteri per la

Dettagli