Oggetto: Esportazione di prodotti a base di carne suina stagionati dall'italia verso la Repubblica Popolare di Cina.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oggetto: Esportazione di prodotti a base di carne suina stagionati dall'italia verso la Repubblica Popolare di Cina."

Transcript

1 Dipartimento per la Sanità Pubblica Veterinaria, la Nutrizione e la Sicurezza degli Alimenti (Ufficio 111DSPVNSA) Direzione Generale della Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione (Ufficio IX DGSAN) Servizi Veterinari Assessorati alhi Sanità delle Regioni e della Provincia Autonoma di Trento Assessorato all' Agricoltura della Provincia Autonoma di Bolzano E p.c. Associazioni di categoria Prot.:hS1l~-3/AK4~ /?-r. L.. c_ b/~ Oggetto: Esportazione di prodotti a base di carne suina stagionati dall'italia verso la Repubblica Popolare di Cina. La definitiva approvazione da parte di AQSIQ/CNCA di 36 stabilimenti italiani destinati alla produzione di prodotti a base di carne suina stagionati apre di fatto, come recentemente comunicato da questo Ministero, il mercato cinese all'importazione dei prosciutti crudi stagionati italiani, al momento solo Parma e San Daniele, sulla quale si ritiene utile fornire una panoramica, con particolare riguardo alla certificazione sanitaria che deve scortare le spedizioni di tali prodotti verso la Repubblica Popolare di Cina. In data 2 luglio 2004, i Ministri Sirchia e Li Chiangjiang hanno firmato a Roma il "Memorandum relativo alla quarantena degli animali ed alla sicurezza alimentare", che costituisce una sorta di cornice per rafforzare la cooperazione tra l'italia e la Cina ai sensi dell' Accordo Sanitario e Fitosanitario (SPS) dell'omc e che rappresenta anche l'atto di riferimento per i Protocolli sanitari da definirsi per ogni tipologia di prodotti. Successivamente sono stati firmati a Pechino, in data 6 dicembre 2004, due Protocolli sanitari, che stabiliscono:

2 o i requisiti sanitari da applicare alle carni suine stagionate destinate all'esportazione dall'italia verso la Cina; o i requisiti sanitari da applicare alle carni suine trattate termicamente destinate all'esportazione dall'italia verso la Cina. Sulla base di tali protocolli si è poi giunti a concordare con AQSIQ (Amministrazione Generale per la Supervisione della Qualità, l'ispezione e la Quarantena della Repubblica Popolare Cinese) il modello di certificato sanitario riportato in allegato l - quanto prima disponibile nella sezione internazionale del nostro sito -, che deve scortare le partite di prosciutti stagionati destinate all'esportazione in Cina. Si sottolinea che il suddetto certificato deve riportare, come richiesto dalla competenti Autorità cinesi, illogo della Regione di provenienza della partita:ad ogni buon fine, si trasmette in allegato 2 copia dei "logo" fattici pervenire dalle Autorità regionali interessate e notificati alle Autorità cinesi. Per quanto riguarda, invece, la certificazione sanitaria per le esportazioni di prodotti a base di carne suina sottoposti a trattamento termico, si informa che la pertinente negoziazione con le competenti Autorità cinesi non può ritenersi ancora conclusa, in quanto AQSIQ ha richiesto alcune modifiche, peraltro formali, al modello di certificato concordato nel Lo scrivente ha provveduto, al riguardo, a trasmettere ad AQSIQ, in data l Marzo u.s., il modello di certificato con le modifiche richieste; in assenza, ad oggi, di ris,contro, ci si riserva di fornire informazioni utili al riguardo non appena disponibili. A questo punto ed al fine di delineare le prescrizioni relative alla certificazione veterinaria, vengono di seguito riportati i requisiti di base che debbono essere soddisfatti, ai fini delle esportazioni in oggetto, dai suini da macello, dagli stabilimenti destinati alla produzione dei prosciutti stagionati e dai prosciutti stessi. Si richiama, al riguardo, la necessità di rispettare i principi della certificazione in vigore nel territorio comunitario sanciti dalla Direttiva 96/93/CE recepita nell'ordinamento giuridico nazionale con il Decreto del Ministero della Sanità 19 giugno 2000, n Requisiti per i suini da macello. I suini le cui carni sono destinate alla produzione di prosciutti crudi stagionati destinati all'esportazione verso la Repubblica Popolare di Cina devono, tra l'altro: essere esclusivamente nati, allevati e macellati in Italia; provenire da allevamenti situati sul territorio italiano (ad eccezione della Sardegna); aver soggiornato in allevamenti in cui non si sono registrati, nei 60 giorni precedenti la loro macellazione, focolai di afta epizootica, peste bovina, peste suina africana, peste suina classica e malattia vescicolare del suino. La macellazione dei suini potrà avvenire solo presso gli impianti di macellazione - il cui elenco è inviato in allegato 3 - attualmente approvati dalle competenti Autorità cinesi per la fornitura della materia prima agli stabilimenti che si occupano della successiva fase di trasformazione della medesima. Il numero di riconoscimento CEE dell'impianto di macellazione deve essere indicato sul certificato rilasciato per l'esportazione: tale numero deve essere riportato, in parentesi, anche al punto l della sezione "Garanzie sanitarie" del certificato, come da esempio in allegato 4~ In considerazione del fatto che il certificato veterinario per l'esportazione in oggetto prevede, al punto 5, che le cosce fresche siano trasportate dal macello allo stabilimento di lavorazione scortate da un certificato che riporti determinate garanzie sanitarie, il veterinario

3 ufficiale competente sull'allevamento di origine invierà gli animali vivi al macello scortati dal modello di certificato in allegato 5. II veterinario ufficiale competente sull'impianto di macellazione provvederà conseguentemente a far scortare le cosce fresche destinate ad un impianto di lavorazione, ovviamente riconosciuto ai fini dell' esportazione verso la Repubblica Popolare di Cina, dal modello di certificato in allegato Requisiti per gli stabilimenti. Gli impianti di macellazione, al fine della fornitura della materia prima agli stabilimenti di lavorazione, e quest'ultimi, per poter esportare verso la Cina prosciutti crudi stagionati, devono essere stati riconosciuti, ai fini dell'apposita registrazione, dal CNCA. Attualmente, in seguito alle visite ispettive effettuate da AQSIQ/CNCA (Amministrazione per la Certificazione e l'accreditamento della Repubblica Popolare Cinese), ai fini del riconoscimento e registrazione degli stabilimenti interessati alle esportazioni in argomento, risultano riconosciuti, come detto in premessa, 36 stabilimenti, il cui elenco si inoltra in allegato 7. Si precisa che nell'elenco di cui sopra è stato erroneamente inserito uno stabilimento (n CE 1627L) che non effettua il ciclo completo di lavorazione pertanto non in linea con le caratteristiche concordate dalle autorità cinesi, pertanto al momento non potrà effettuare le esportazioni dei propri prodotti. Per successive richieste di inserimento in suddetta lista, i titolari degli stabilimenti che rispondono alle caratteristiche richieste dalle autorità cinesi (ciclo completo di lavorazione "stagionatura, disosso, affettamento") dovranno presentare a questo Ministero - Direzione Generale della Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione - la seguente documentazione, che sarà inoltrata a CNCAI AQSIQ: Planimetria dello stabilimento con indicazioni dei locali, Diagramma di flusso dei prodotti che si intende esportare. A riguardo si precisa che le tipologie di prodotto devono rispondere a quanto indicato nel relativo certificato, Questionario relativo alle caratteristiche dello stabilimento ed alla produzione (allegato 8). Tale documentazione, come richiesto dalle Autorità cinesi, dovrà essere prodotta in lingua inglese. Contestualmente a questa documentazione si richiede quanto segue: Domanda su carta intestata della ditta, Ricevuta di versamento di 1301,47 su C.C intestato alla Tesoreria dello Stato di Viterbo. Tutta la documentazione di cui sopra dovrà essere inviata esclusivamente per il tramite dell'assessorato alla Sanità Servizi veterinari territorialmente competente. Gli stabilimenti di macellazione italiani che volessero essere autorizzati a conferire carni fresche ai fini dell'esportazione in Cina agli stabilimenti di trasformazione iscritti nella lista per l'export in Cina devono seguire l'iter autorizzativo in analogia a quanto già previsto per gli stabilimenti da abilitare all'export in USA e Giappone (vedi Note Ministeriali DGV A/IX/26665/P del e DGV A/IX/34597/P del ): devono pertanto fare domanda di iscrizione con analoga modulistica, rispettare le modalità e la tempistica del periodo di pre-iscrizione ed essere ispezionati con esito favorevole dallo scrivente Dipartimento. Si evidenzia che presso lo stabilimento di lavorazione dei prosciutti crudi stagionati - che deve essere situato sul territorio italiano, ad eccezione della Sardegna - dovrà essere conservato per un periodo non inferiore a 2 anni un registro ufficiale corredato dai certificati cui esso fa riferimento e dal quale risultino i dati di tutti i prosciutti crudi componenti la partita.

4 3. Requisiti per i prosciutti crudi stagionati. Nonostante il pertinente certificato sanitario faccia riferimento a prosciutti stagionati per almeno 313 giorni, ad oggi sono consentite le esportazioni verso la Repubblica popolare di Cina solo dei prosciutti crudi Parma e San Daniele. Sotto controllo del veterinario ufficiale, ogni coscia fresca deve: a. essere marchiata ad inchiostro o a fuoco con un timbro che riporti il numero di riconoscimento del macello di provenienza; b. riportare, sul gambetto, un sigillo metallico che indichi mese ed anno della sua introduzione nello stabilimento di lavorazione; c. essere contrassegnata, prima della salatura, con un timbro a fuoco che identifichi lo stabilimento e la data di inizio salagione. 4. Regime transitorio per prosciutti crudi con stagionatura in corso o già completata idonei a poter essere esportati verso la Repubblica Popolare di Cina. Relativamente ai prosciutti che hanno completato o che si trovano attualmente in fase di maturazione, occorre tener conto dei requisiti sanitari previsti dai modelli di certificati individuati al punto 1 relativi al trasporto dei suini dall'allevamento verso il macello e delle cosce fresche dal macello verso lo stabilimento di produzione. Sarà cura delle aziende interessate all'esportazione acquisire le pertinenti attestazioni di idoneità siglate dal veterinario ufficiale dell'allevamento e del macello al fine di attuare una ricognizione volta ad individuare i prosciutti in oggetto che possiedono i suddetti requisiti. 5. Etichettatura In conseguenza di recenti modifiche apportate dalle competenti Autorità cinesi alla propria legislazione in materia di etichettatura, l'approvazione da parte delle medesime Autorità dell'etichetta avverrà al momento dei controlli previsti all'arrivo dei prodotti in Cina. Non è più necessaria, pertanto, come comunicato con nota DSVET-3/1343 del 9 Maggio u.s., la preventiva approvazione da parte cinese dell'etichetta che si intende apporre ai prodotti; di conseguenza decade anche l'obbligo da parte della Ditta esportatrice di presentare ai Servizi veterinari delle ASL territorialmente competenti, al fine del rilascio della certificazione sanitaria, un documento atte stante la suddetta approvazione. Al riguardo, il veterinario ufficiale, per la prima spedizione e qualora la Ditta non sia in possesso dell'approvazione dell'etichetta, può non indicare sul certificato sanitario per le esportazioni in oggetto tale numero laddove la medesima Ditta dimostri, anche mediante autocertificazione, di essersi attivata presso le Autorità cinesi al riguardo. Nel chiedere a codesti Assessorati di voler cortesemente informare di quanto sopra i Servizi veterinari territorialmente competenti nonché Enti ed operatori commerciali interessati, si ringrazia per la collaborazione. ALLEGATI: Pago 22

5

6

7 ALLEGATO 8 APPLICATION FOR THE FOREIGN ESTABLISHMENT INTEND TO EXPORT OF MEAT AND MEAT PRODUCTS TO CHINA NOTE: This application provided by Certification and Accreditation Administration of the People s Republic of China (CNCA) is the necessary information on slaughterhouse and/or meat processing establishment required CNCA for evaluation to export meat and meat products to China. Please provide any additional information to support your application freely and on your will. 1. Particulars of Establishment 1.1 Name of Establishment: 1.2 Address: 1.3 Registration No: 1.4 Approval Authority: 1.5 Year Constructed: 1.6 Total Land Area: 1.7 Total Built-in Area: 1.8 Types of Products Manufactured: 1.9 Products intended for export to China: 1.10 Source of Livestock/Poultry List provinces/districts from which the livestock/poultry are obtained for slaughter: Whether the livestock/poultry are companied with the inspection certificate (if have, attached a copy of the sample) Whether company's farms or contract farms: 1.11 Establishment Approved for Export to other countries/ List the names of countries, dates of approval, and types of products approved, year of first export, dates of most recent export. Attach copy of veterinary health certificate that accompanied the last shipment to each country.

8 2. Location and Layout of Establishment 2.1 Description of the area where establishment is located (e.g. industrial, agricultural, residential, etc.): 2.2 Layout Plan of Establishment Layout plan(s) (including the location plan accompanied with the application): Separate rooms for different operations: 2.3 Materials Used &Design Floor: Walls: Ceilings & Superstructures: Lighting: Ventilation System: Footbaths for entrance into slaughter/processing rooms/areas: 3. Water Supply/Ice 3.1 Source of water: 3.2 Chlorination: (Yes/No) If yes, state level in ppm: 3.3 Bacteriological examination Item and Method: Frequency: Records available: (Yes/No) 3.4 Ice making machine available in premises: (Yes/No) If yes, capacity of machine: Ice storage and capacity:

9 4. Manpower 4.1 Staff Information (List the number, qualifications of technical, general workers, etc, employed by establishment): 4.2 Medical Examination and History: Are employees medically examined and certified fit to work in a food preparation establishment prior to employment: (Yes/No) Annual Health Check and Records for Workers: (Yes/No) 4.3 Uniforms Gloves and face masks: (Yes/No) 4.4 Laundry (in-plant or by contract): 5 Slaughtering Premises 5.1 Equipment Attach list of equipment (types, brand and manufacturer) used. 5.2 Slaughtering Processing Slaughtering Procedures (attach process flowcharts): Slaughtering line speed: 5.3 Food Safety Programs Whether based on HACCP system or equivalent: (Yes/No) (If yes, attach the HACCP plan) State whether testing done in-house or provided by a service laboratory: If in-house, list facilities and tests (attach a copy of manual): Sampling and testing procedures: Testing method and criteria for rejection/acceptance:

10 5.4 Sanitation Standards Operating Procedures (SSOP) Brief description: Name and designation of individuals implementing and maintaining SSOP activities: Attach copies of the latest daily records of cleaning and sanitizing treatment. 5.5 Daily Throughput Number of shifts: Slaughter capacity (tones) per shift: Number of working days per week: 5.6 Total annual slaughter capacity (tons): 5.7 Meat Inspection By government inspectors or company's QC staff: Total number of inspectors, qualification and training: Number of inspectors per shift: Inspection procedures (attach a copy of the inspection manual): Criteria for rejection/acceptance of animal body/section: (attach a copy of the past condemnation record): 5.8 Boning /Cutting Room Temperature control features: (Yes/No) If yes, state temperature: Boning /Cutting production capacity: 5.9 Storage Facilities Packing/canning materials storage room: (Yes/No) Dry ingredients storage room: (Yes/No)

11 5.9.3 Chemicals, disinfectants and other cleaning agents storage room (attach copies of the latest records): (Yes/No) 5.10 Numbers, type (static, air blast etc/ammonia or freon), capacity of chillers/deep freezers/cold storage: 5.11 Edible Offal Handling & Cooling Procedures: 5.12 Waste Treatment/Disposal Procedures for treatment of inedible/unqualified products : Procedure of waste treatment/disposal Procedure of effluent treatment/disposal and daily treatment/disposal capability 5.13 Description of the traceable procedure of the unqualified products 6 Processing Premises 6.1 Source of meat List countries and Registration No. of plants where meat is obtained for processing: 6.2 Equipment Attach list of equipment (types, brand and manufacturer) used: 6.3 Processing Procedures Attach process flowcharts: Brief description of type of products and processing methods (Including time and temperature of processing): 6.4 Food Safety Programs Whether based on HACCP system or equivalent: (Yes/No) (If yes, attach the HACCP plan) State whether testing done in-house or provided by a service laboratory:

12 If in-house, list facilities and tests (attach a copy of manual): Sampling and testing procedures: Testing method and criteria for rejection/acceptance: 6.5 Sanitation Standards Operating Procedures (SSOP) Brief description: Name and designation of individuals implementing and maintaining SSOP activities: Attach copies of the latest daily records of cleaning and sanitizing treatment. 6.6 Daily Throughput Number of shifts: Production capacity (tones) per shift: Number of working days per week: 6.7 Total annual production capacity (tons) of each product: 6.8 Storage Facilities Packing materials storage room: (Yes/No) Dry ingredients storage room: (Yes/No) Chemicals, disinfectants and other cleaning agents storage room (attach copies of the latest records): (Yes/No) 6.9 Numbers, type (static, air blast etc/ammonia or freon), capacity of chillers/deep freezers/cold storage: 6.10 Waste Treatment/Disposal Procedures for treatment of inedible/unqualified products : Procedure of waste treatment/disposal Procedure of effluent treatment/disposal and daily treatment/disposal capability 6.11 Description of the traceable procedure of the unqualified products

13 7 Welfare/Washing facilities 7.1 Staff canteen(s), Changing rooms, Lockers, Shower facilities :( Yes/No) 7.2 Hands-free operated features for taps and toilet flush and washing and disinfecting hands facilities: (Yes/No) 8 Photographs of the establishment (to submit together with this application): 9 Declaration by Establishment I HEREBY DECLARE THAT THE INFORMATION GIVEN ABOVE IS TRUE AND CORRECT. (Signature and designation of person who submitted above information) (Signature of the owner and Company Stamp) (Date) 10 Verification by Veterinary Authority I HAVE VERIFIED THE ABOVE INFORMATION GIVEN BY THE COMPANY AND CERTIFIED IT IS TRUE AND CORRECT. (Signature and designation of veterinarian who verified above information) Stamp of Veterinary Authority (Date)

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE Ufficio IX Regioni

Dettagli

Oggetto: PROCEDURA DI ISCRIZIONE NELLA LISTA DEGLI STABILIMENTI AUTORIZZATI ALL EXPORT DI CARNI NEGLI STATI UNITI D AMERICA

Oggetto: PROCEDURA DI ISCRIZIONE NELLA LISTA DEGLI STABILIMENTI AUTORIZZATI ALL EXPORT DI CARNI NEGLI STATI UNITI D AMERICA DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE DGVA/IX/26665/P 19-07-06 Regioni e Province

Dettagli

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on 1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on LETTERHEAD PAPER of the applicant 2. Elenco documenti che

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE Ufficio IX Regioni

Dettagli

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento CE 852/2004 Regolamento CE 853/2004 Linee guida sancite dall accordo Stato-Regioni rep. n. 2470 e 2477

Dettagli

.~U.~k1c_g~A7M.dtfj,:%',%d8 6.r:k~'.f!J!dt:c4.ijIf;iad

.~U.~k1c_g~A7M.dtfj,:%',%d8 6.r:k~'.f!J!dt:c4.ijIf;iad ,'- - -~~_._,--~ -_... ~-------;~-----'--'-'~-~_._' --- - - - -), Minislero della Salule 0009028-P-30/03/2009 ( DGSAN, " " \....... _--_._---._.~" '._-"-'.., I -.~U.~k1c_g~A7M.dtfj,:%',%d8 6.r:k~'.f!J!dt:c4.ijIf;iad

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP. Cinzia Berghella. Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011.

Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP. Cinzia Berghella. Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011. Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP Cinzia Berghella Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011 1 Il nuovo Annex 13 Chiarimenti sulla ricostituzione Indipendenza tra QC e produzione

Dettagli

Dr. Piergiuseppe Facelli. Ministero della Salute

Dr. Piergiuseppe Facelli. Ministero della Salute Esportazione di carni e prodotti a base di carne suina verso Paesi terzi: progetto per due certificati generali e per attestazioni pre-export (Modena 29 settembre 2011) Dr. Piergiuseppe Facelli Direttore

Dettagli

Assessorati alla sanità Regioni e Provincia Autonoma di Trento Assessorato all Agricoltura Provincia Autonoma di Bolzano LORO SEDI

Assessorati alla sanità Regioni e Provincia Autonoma di Trento Assessorato all Agricoltura Provincia Autonoma di Bolzano LORO SEDI Ministero del Lavoro,della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO PER LA SANITA' PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI

Dettagli

DNV BUSINESS ASSURANCE

DNV BUSINESS ASSURANCE DNV BUSINESS ASSURANCE CERTIFICATO CE DI TIPO EC TYPE-EXAMINATION CERTIFICATE Certificato No. / Certificate No. 2666-2013-CE-ITA-ACCREDIA Questo certificato è di 5 pagine / This certificate consists of

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Misure urgenti per il miglioramento del sistema di controllo come disciplinato agli artt. 27 e seguenti del Reg. (CE) n. 834/2007 e relativi regolamenti di applicazione. VISTO il Reg. (CE) n. 834/2007

Dettagli

Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004

Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004 Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004 L'entrata in vigore dei recenti regolamenti europei in materia di sicurezza degli alimenti, il cosiddetto "Pacchetto igiene", sta avviando una profonda

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 5.5.2005 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 118/39 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 2 maggio 2005 relativa a talune misure di protezione della salute animale contro la peste suina africana in Sardegna,

Dettagli

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy CAMBIO DATI PERSONALI - Italy Istruzioni Per La Compilazione Del Modulo / Instructions: : Questo modulo è utilizzato per modificare i dati personali. ATTENZIONE! Si prega di compilare esclusivamente la

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) >

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) > Allegato 1: Facsimile di Certificato per s.a.c. 1+ < Logo dell Organismo di certificazione > > CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ In conformità alla Direttiva

Dettagli

COME OTTENERE LA CHINA COMPULSORY CERTIFICATION (CCC) COS E LA 3C?

COME OTTENERE LA CHINA COMPULSORY CERTIFICATION (CCC) COS E LA 3C? COME OTTENERE LA CHINA COMPULSORY CERTIFICATION (CCC) COS E LA 3C? Si tratta di una certificazione obbligatoria istituita nel 2002 e gestita dalle seguenti Autorità: 1) CNCA: China Certification and Accreditation

Dettagli

PROCEDURE PER IL RICONOSCIMENTO, AI SENSI DEL REG. (CE) N. 853/2004, DEGLI STABILIMENTI CHE TRATTANO ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE.

PROCEDURE PER IL RICONOSCIMENTO, AI SENSI DEL REG. (CE) N. 853/2004, DEGLI STABILIMENTI CHE TRATTANO ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE. PROCEDURE PER IL RICONOSCIMENTO, AI SENSI DEL REG. (CE) N. 853/2004, DEGLI STABILIMENTI CHE TRATTANO ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE. Premessa La normativa vigente su tutto il territorio comunitario sull'igiene

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA

Dettagli

Rilascio autorizzazioni per l'importazione di animali, prodotti di origine animale e mangimi

Rilascio autorizzazioni per l'importazione di animali, prodotti di origine animale e mangimi Standard qualitativi dei servizi erogati Allegato al DM 13/02/2014 del Rilascio autorizzazioni per l'importazione di animali, prodotti di origine animale e mangimi DIPARTIMENTO DELLA SANITA PUBBLICA VETERINARIA,

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 AZIENDA AGRICOLA SAN DOMENICO DI RUBINO MICHELE & C. SNC VIA RUTIGLIANO, 12 CERTIFICATO DI CONFORMITA' IT BIO 006 P318 10.116 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg. CE 834/07 E CE 889/08

Dettagli

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090 Seminario Gestione del livello di qualità nella fabbricazione di strutture e componenti saldati Roma 16 Ottobre 2009 Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Umbra Cuscinetti. Quality Supplier Requirements

Umbra Cuscinetti. Quality Supplier Requirements Pagina: 1 di 5 Distribuzione controllata / Controlled Distribution Ciclo di Vita / Life cycle Redatto / Revisionato: Verificato: Approvato: M. Tozzi P.Trasciatti G. Sturniolo Indice Revisioni / Revision

Dettagli

PARAMETRI IGIENICO-SANITARI DEL LATTE BOVINO: PROBLEMATICHE CONNESSE CON IL IL CONTROLLO E L AUTOCONTROLLO

PARAMETRI IGIENICO-SANITARI DEL LATTE BOVINO: PROBLEMATICHE CONNESSE CON IL IL CONTROLLO E L AUTOCONTROLLO PARAMETRI IGIENICO-SANITARI DEL LATTE BOVINO: PROBLEMATICHE CONNESSE CON IL IL CONTROLLO E L AUTOCONTROLLO Reggio Emilia, 21-22 aprile 2010 Bologna, 19-20 maggio 2010 Dr.ssa Lucia Nocera Servizio Veterinario

Dettagli

Richiesta di attribuzione del codice EORI

Richiesta di attribuzione del codice EORI Allegato 2/IT All Ufficio delle Dogane di Richiesta di attribuzione del codice EORI A - Dati del richiedente Paese di residenza o della sede legale: (indicare il codice ISO e la denominazione del Paese)

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Roma,5 dicembre 2007 Assobiomedica Sua Sede Consobiomed Sua Sede e p.c. Assessorati alla Sanità delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano Loro Sedi Comitati etici

Dettagli

EGITTO NORMATIVE. A partire dal 1 gennaio 2007, sono state apportate delle modifiche operative alla compilazione del DAU.

EGITTO NORMATIVE. A partire dal 1 gennaio 2007, sono state apportate delle modifiche operative alla compilazione del DAU. EGITTO NORMATIVE In Egitto sono presenti delle zone franche. Sul piano doganale sono considerate come esterne al paese. Queste zone sono sia pubbliche che private Documenti di spedizione Oltre alla dichiarazione

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Modalità di ingresso nel mercato

Modalità di ingresso nel mercato Modalità di ingresso nel mercato alimentare cinese. Gli strumenti: etichettatura dei prodotti. 11 Ottobre 2012 Bari 1 Chi siamo Lo Studio Picozzi & Morigi è stato fondato nel 1976 dagli avvocati Alessandro

Dettagli

La sicurezza alimentare in Cina Normativa di riferimento. Guangxi University Prof. Xiaoling LIU

La sicurezza alimentare in Cina Normativa di riferimento. Guangxi University Prof. Xiaoling LIU La sicurezza alimentare in Cina Normativa di riferimento Guangxi University Prof. Xiaoling LIU Utilizzo illegale di pesticidi, antibiotici ed ormoni Problematiche emergenti di sicurezza alimentare Utilizzo

Dettagli

Questionario Polizza Tampering Risk Analysis. - Contaminated Product Insurance ( C.P.I. ) -

Questionario Polizza Tampering Risk Analysis. - Contaminated Product Insurance ( C.P.I. ) - Questionario Polizza Tampering Risk Analysis - Contaminated Product Insurance ( C.P.I. ) - Dichiarazioni Generali General Statements Ragione Sociale e Indirizzo Name and address of Company Ragione Sociale

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 74/24 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/448 DELLA COMMISSIONE del 17 marzo 2015 che stabilisce norme di polizia sanitaria specifiche per l'introduzione nell'unione di taluni prodotti di origine animale

Dettagli

Ministero della Salute D.G.I.S.A.N. Ufficio VII ex DGSAN Prodotti fitosanitari

Ministero della Salute D.G.I.S.A.N. Ufficio VII ex DGSAN Prodotti fitosanitari Rilascio permessi di commercio parallelo per un prodotto fitosanitario Pagina 1 di 7 Emessa il: da: Verificata il: da: Approvata il: da: In vigore dal: Copia controllata n.: Lista di distribuzione: Storia

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE

ISTRUZIONI OPERATIVE ISTRUZIONI OPERATIVE CERTIFICAZIONI SANITARIE CERTIFICATO PRE EXPORT: - richiesto in genere per l esportazione verso la Federazione Russa; - modello ufficiale (reperibile sul sito http://www.salute.gov.it/veterinariainternazionale

Dettagli

Checklist for Business Visa Application 商 务 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per Visto AFFARI

Checklist for Business Visa Application 商 务 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per Visto AFFARI Checklist for Business Visa Application 商 务 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per Visto AFFARI Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) Purpose of Visit: ( 访 问 目 的 /Motivo

Dettagli

CICLO DI MISSIONI IMPRENDITORIALI IN ANGOLA Luanda ottobre/novembre 2015

CICLO DI MISSIONI IMPRENDITORIALI IN ANGOLA Luanda ottobre/novembre 2015 Spett.le Azienda, CICLO DI MISSIONI IMPRENDITORIALI IN ANGOLA Luanda ottobre/novembre 2015 A seguito delle frequenti richieste di assistenza pervenuteci da imprese angolane conseguentemente alle recenti

Dettagli

1.1 Certificato n. /Certificate n.

1.1 Certificato n. /Certificate n. 1.1 Certificato n. /Certificate n. IT Certificato veterinario per carni fresche suine destinate all esportazione dall Italia/ Veterinary certificate for fresh pig meat intended to be exported from Italy

Dettagli

ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO

ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO ACCORDO BILATERALE SVIZZERA/UE SUI PRODOTTI AGRICOLI L'accordo del 21 giugno 1999, fra la Confederazione Svizzera e la Comunità

Dettagli

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità.

OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori di velocità. DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI Direzione generale per la Motorizzazione Prot. n. 2580M368 Allegati n. 4 Roma, 23.05.2005 OGGETTO: Procedure di riconoscimento delle officine installatrici di limitatori

Dettagli

L esportazione verso Paesi Terzi: opportunità e impegno per le Aziende e i servizi

L esportazione verso Paesi Terzi: opportunità e impegno per le Aziende e i servizi L esportazione verso Paesi Terzi: opportunità e impegno per le Aziende e i servizi Castel d Azzano, 5 maggio 2011 Fiorenza Anfuso Ufficio Alimenti di Origine Animale Regione del Veneto Direzione Prevenzione

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI Ufficio VIII DGSAF-Coordinamento PIF-UVAC LINEE GUIDA SUL REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/329 RECANTE DEROGA

Dettagli

ESEMPI DI UTILIZZO SEGNI DISTINTIVI ITALCHECK (MARCHIO)

ESEMPI DI UTILIZZO SEGNI DISTINTIVI ITALCHECK (MARCHIO) ESEMPI DI UTILIZZO SEGNI DISTINTIVI ITALCHECK (MARCHIO) Il Marchio ITALCHECK può essere riprodotto su qualsiasi tipo di supporto, seguendo le indicazioni segnalate nella Guida di Utilizzo al Marchio. Di

Dettagli

Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto. Yes/ 有 Si?

Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto. Yes/ 有 Si? Checklist for Transport visa 运 输 签 证 申 请 审 核 表 Documenti richiesti per visto Trasporto Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) Documents/ 主 要 材 料 / Documenti Schengen

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA NELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE (ISMS) CERTIFICAZIONE ISO 27001

SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA NELLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE (ISMS) CERTIFICAZIONE ISO 27001 STEMA DI GESTIONE PER LA CUREZZA NELLE ME AZIENDA/ COMPANY NAME PARTITA IVA/Vat no. CODICE FISCALE INDIRIZZO SEDE LEGALE (INDIRIZZO, CAP, CITTÀ, PROVINCIA) ME DEL REFERENTE/CONTACT NAME TELEFO/PHONE no.

Dettagli

Linee guida NBF parte III: GMP related documents

Linee guida NBF parte III: GMP related documents DIPARTIMENTO DELLA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA SANITÁ ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI Linee guida

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 53/25 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21 febbraio 2001 recante Unito [notificata con il numero C(2001) 474] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/145/CE) LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto

Dettagli

TEHERAN, 8/11 GIUGNO 2015

TEHERAN, 8/11 GIUGNO 2015 MISSIONE ECONOMICA IN IRAN TEHERAN, 8/11 GIUGNO 2015 L iniziativa Made in Vicenza, Azienda Speciale della CCIAA di Vicenza, organizza una missione economica in IRAN (Teheran). L iniziativa ha l obiettivo

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento)

+ per ogni persona dobbiamo vedere un password per entrare nel workingspace! (l utente stesso si aggiunge il suo qui in questo momento) Name: Last name: Position: : Marco Rossi Outgoing bears bear@test.com AVATAR: UPLOAD AVATAR : +39 388 7549261 Skype * bear349 Password: I accept the privacy policy of imove: YES solo se l utente nuovo

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI"

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Atti assembleari IX LEGISLATURA Commissioni DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO PROVVEDIMENTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA

Dettagli

IL CAPO DIPARTIMENTO (Gazzetta Ufficiale n. 59 del 11-3-2004 Suppl.Ordinario n.40)

IL CAPO DIPARTIMENTO (Gazzetta Ufficiale n. 59 del 11-3-2004 Suppl.Ordinario n.40) Decreto 19 febbraio 2004 MODALITÀ RELATIVE ALLE CERTIFICAZIONI DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2004 DELLE PROVINCE, DEI COMUNI, DELLE COMUNITÀ MONTANE E DELLE UNIONI DI COMUNI. IL CAPO DIPARTIMENTO (Gazzetta

Dettagli

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo)

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo) QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DEL GRAFOLOGO NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA

Dettagli

CIRCOLARE N. 51/D. Roma, 23 dicembre 2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Loro Sedi.

CIRCOLARE N. 51/D. Roma, 23 dicembre 2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Loro Sedi. CIRCOLARE N. 51/D Protocollo: 17014 Roma, 23 dicembre 2005 Rif.: Allegati: Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane Alle Direzioni Circoscrizionali dell Agenzia delle Dogane Agli Uffici delle

Dettagli

Procedura di iscrizione al corso on line

Procedura di iscrizione al corso on line Pag. 1 di 8 Procedura di iscrizione al corso on line 1 Come iscriversi... 1 1.1 Richiesta di iscrizione via Web da parte dell Esaminatore... 2 1.1.1 Prerequisiti per l iscrizione... 2 1.1.2 Compilazione

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n. 18321 del 09/08/2012

CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n. 18321 del 09/08/2012 CERTIFICATO DI CONFORMITA' ai sensi dell'art. 7 del D.MiPAAF n. 18321 del 09/08/2012 ITBIO005-09GR-3804-04642-2015-ALLEGCC-04643 Allegato I al Documento giustificativo N. 007 Revisione n. 00 Annex I to

Dettagli

Chiede. Al Servizio Veterinario. E p.c. Al Comune di. Pagina 1 di 2

Chiede. Al Servizio Veterinario. E p.c. Al Comune di. Pagina 1 di 2 Allegato A Mod. REG_bovini_LATTE( rev. 0/2008) RICHIESTA DI REGISTRAZIONE AZIENDA PRODUZIONE LATTE BOVINO DESTINATO AL TRATTAMENTO TERMICO E ALLA TRASFORMAZIONE Al Servizio Veterinario E p.c. Al Comune

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione. Servizio di Igiene degli Alimenti e Nutrizione

Dipartimento di Prevenzione. Servizio di Igiene degli Alimenti e Nutrizione Procedura: RILASCIO CERTIFICAZIONE /ATTESTAZIONE PER L ESPORTAZIONE DI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE 1 INDICE pag. 1) Scopo e Campo di applicazione 3 2) Riferimenti Legislativi 3 3) Modalità Operative 3

Dettagli

Il NUOVO SISTEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI IL BOLLINO VERDE

Il NUOVO SISTEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI IL BOLLINO VERDE Il NUOVO SISTEMA DI AUTOCERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI IL BOLLINO VERDE BOLLINO VERDE Che cosa è un sistema obbligatorio di autocertificazione di tutti gli impianti termici In vigore dal 15 ottobre 2009

Dettagli

LINEE GUIDA INERENTI L ACCORDO STATO-REGIONI PRIME DISPOSIZIONI PER L AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO DI ANIMALI VIVI

LINEE GUIDA INERENTI L ACCORDO STATO-REGIONI PRIME DISPOSIZIONI PER L AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO DI ANIMALI VIVI Direzione Sanità Settore Sanità Animale ed Igiene degli Allevamenti ALLEGATO 1 LINEE GUIDA INERENTI L ACCORDO STATO-REGIONI PRIME DISPOSIZIONI PER L AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO DI ANIMALI VIVI Il Reg.

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/ 3998 /I.3.b

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA ORDINANZA N. 35 DEL 15-07-2015 UFFICIO SINDACO ORIGINALE Oggetto: Attuazione della Delibera di G.R.T. 1 Dicembre 2014 n. 1095 - Disposizioni operative sull'interramento in loco di carcasse di animali morti

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 15 DEL 27 MARZO 2006 REGIONE CAMPANIA - Atto di Gestione - Criteri e modalità per l organizzazione dei corsi di formazione e aggiornamento per alimentaristi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 29 marzo 2010, n. 57 Attuazione della direttiva 2008/73/CE che semplifica le procedure di redazione degli elenchi e di diffusione dell'informazione in campo veterinario e zootecnico.

Dettagli

Roma, 24 settembre 2013. Risoluzione n. 1/D. Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI

Roma, 24 settembre 2013. Risoluzione n. 1/D. Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Roma, 24 settembre 2013 Protocollo: 108629 Rif.: Allegati: 1 Risoluzione n. 1/D Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Agli Uffici delle dogane LORO SEDI

Dettagli

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE

DNV BUSINESS ASSURANCE MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE Certificato Master No. / Master Certificate No. 73341-2010-AE-ITA-SINCERT Si attesta che / This is to certify that GRUPPO GRANDI SALUMIFICI ITALIANI (Riferimento ai Supplementi "A/B/C/D / Refer to Supplements

Dettagli

DOMANDE PIU FREQUENTI

DOMANDE PIU FREQUENTI DOMANDE PIU FREQUENTI REGISTRAZIONE DELLE ATTIVITA PER LE IMPRESE ALIMENTARI ISTRUZIONI PER L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO Regolamento CE 852/2004, Decreto legislativo n. 193/2007, Delibera Giunta Regione

Dettagli

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..)

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..) ALLEGATO 1 Spazio per apporre il timbro di protocollo Data Prot. Al Dipartimento di Prevenzione ASL 1 Imperiese I - Oggetto: Notifica di inizio attività ai fini della registrazione (art. 6 Reg. CE 852/2004)

Dettagli

Assicurazione della RCT / RCO / RC Prodotti

Assicurazione della RCT / RCO / RC Prodotti Assicurazione della RCT / RCO / RC Prodotti Proposta/Questionario di QBE Insurance (Europe) Limited Avviso Importante E nel Vostro interesse dichiarare nella presente Proposta/Questionario qualsiasi fatto

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

MODULO 1 Legislazione Legislation

MODULO 1 Legislazione Legislation MODULO 1 Legislazione Legislation TABLE OF CONTENT principles of the common agricultural policy, market measures, export refunds and fraud detection (including the global context: WTO, SPS, Codex Alimentarius,

Dettagli

Termine ultimo per la richiesta: Venerdì 14 Giugno 2013 Extra material request closing: Friday June 14 th 2013

Termine ultimo per la richiesta: Venerdì 14 Giugno 2013 Extra material request closing: Friday June 14 th 2013 Modulo di Richiesta Materiale Supplementare Additional Material Order Form Il materiale e i documenti compresi nella tassa d iscrizione sono elencati nell Art. 4.4. Ulteriore materiale e/o documenti possono

Dettagli

Sentite l Associazione nazionale dei comuni italiani, l Unione delle province d Italia e l Unione nazionale comuni, comunità ed enti della montagna;

Sentite l Associazione nazionale dei comuni italiani, l Unione delle province d Italia e l Unione nazionale comuni, comunità ed enti della montagna; Decreto 16 giugno 2004 Modalità relative alle certificazioni concernenti il conto di bilancio 2003 delle amministrazioni provinciali, dei comuni, delle comunità montane e delle unioni di comuni. * * *

Dettagli

GIORDANIA AMMAN, 8 / 9 NOVEMBRE 2015

GIORDANIA AMMAN, 8 / 9 NOVEMBRE 2015 MISSIONE ECONOMICA IN GIORDANIA AMMAN, 8 / 9 NOVEMBRE 2015 L iniziativa Made in Vicenza, Azienda Speciale della CCIAA di Vicenza, organizza una missione economica in GIORDANIA (Amman). L iniziativa ha

Dettagli

HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI. ver.1.0

HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI. ver.1.0 HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI ver.1.0 approvato dal Consiglio Federale con delibera n. nnn in data gg mm 2013 HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n. 91 IL MINISTRO Direzione Generale per i Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTO DI ORGANI ALL ESTERO AI SENSI DELL ARTICOLO 20 DELLA LEGGE 1 APRILE 1999, n.

Dettagli

Anno 2008 - Protocollo:... (attribuito dal sistema)

Anno 2008 - Protocollo:... (attribuito dal sistema) QUESTO E' SOLO UN FACSIMILE E NON SI PUO' UTILIZZARE PER LA COMPILAZIONE MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della ricerca PROGETTO DI RICERCA

Dettagli

d. Sono state inserite le fattispecie di cause di sospensione e revoca dell accreditamento Forma.Temp.

d. Sono state inserite le fattispecie di cause di sospensione e revoca dell accreditamento Forma.Temp. FAQ Dispositivo di Accreditamento Forma.Temp Novità Dispositivo di Accreditamento Forma.Temp Domande e Rinnovo Accreditamento Criterio A - Capacità gestionali e logistiche Criterio C - Competenze Professionali

Dettagli

Salute. Roma, N. DGSA/VI/ - P Risposta al Foglio del N.

Salute. Roma, N. DGSA/VI/ - P Risposta al Foglio del N. Ministero Salute DIPARTIMENTO DELLA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEL FARMACO VETERINARIO UFFICIO VI N. DGSA/VI/ - P

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L.

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L. Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2014/00011 Numero identificativo N Reference 00104 del 17/09/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg.

Dettagli

Rintracciabilità degli animali

Rintracciabilità degli animali Rintracciabilità degli animali Base normativa comunitaria Dir. 92/102 relativa all identificazione degli animali Reg. CE 820/97 che istituisce un sistema di identificazione Reg. CE 1760/00 che istituisce

Dettagli

Dal 1 febbraio 2010 la marcatura CE dei serramenti sarà obbligatoria.

Dal 1 febbraio 2010 la marcatura CE dei serramenti sarà obbligatoria. Nessuna ulteriore proroga. N e Dal 1 febbraio 2010 la marcatura CE dei serramenti sarà obbligatoria. La proroga del periodo di coesistenza della Marcatura CE con la la Norma Tecnica Europea EN 14351 1,

Dettagli

INFORMAZIONI SULL AZIENDA /COMPANY INFORMATION. Data/Date: Nome dell azienda / Company name: Indirizzo / Address: Citta o localita / City: CAP / ZIP:

INFORMAZIONI SULL AZIENDA /COMPANY INFORMATION. Data/Date: Nome dell azienda / Company name: Indirizzo / Address: Citta o localita / City: CAP / ZIP: MODULO DI DOMANDA DI CERTIFICAZIONE KOSHER ORTHODOX UNION - DIVISIONE KOSHER 11 BROADWAY, NEW YORK, NY 10004 Tel 212 613-8115, Fax 212 613-0775, e-mail: newapp@ou.org INFORMAZIONI SULL AZIENDA /COMPANY

Dettagli

Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari. Yes/ 有 Si?

Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari. Yes/ 有 Si? Checklist for Business visa 商 务 签 证 申 请 审 核 表 - 经 济 贸 易 界 人 士 Documenti richiesti per visto Affari Documents/ 主 要 材 料 /Documenti necessari Schengen visa application form, original Notes: form must be duly

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 5302 del 16/04/2014 Proposta: DPG/2014/5718 del 16/04/2014 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 Disposizioni di dettaglio per la gestione e il controllo della realizzazione di progetti mirati alla lotta alla dispersione scolastica

Dettagli

Checklist for Tourist Application --Individuals 个 人 旅 游 签 证 申 请 审 核 表. Turismo- viaggi individuali

Checklist for Tourist Application --Individuals 个 人 旅 游 签 证 申 请 审 核 表. Turismo- viaggi individuali Checklist for Tourist Application --Individuals 个 人 旅 游 签 证 申 请 审 核 表 Turismo- viaggi individuali Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) ed D Documents/ 主 要 材 料 /Documenti

Dettagli

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive.

1. Normativa riferita all attività di noleggio autobus con conducente e allo sportello unico attività produttive. Oggetto: Attività di trasporto viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente. L.R. n. 21/2005, L.R. n. 3/2008 art. 1, commi 16-32 - Sportello Unico per le Attività Produttive. Procedimento

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE Direttiva sulle procedure di attuazione ed approvazione della modulistica per i percorsi di formazione dei Responsabili ed Addetti dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP e ASPP) di cui all Accordo

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI Servizio centrale Camere di commercio Ufficio B4 * * * Roma, 29 novembre 2002 prot. n. 514886 Alle

Dettagli

94.12 - Carne suina e prodotti a base di carne suina provenienti da regioni in cui la malattia vescicolare del suino è presente.

94.12 - Carne suina e prodotti a base di carne suina provenienti da regioni in cui la malattia vescicolare del suino è presente. 94.12 - Carne suina e prodotti a base di carne suina provenienti da regioni in cui la malattia vescicolare del suino è presente. (a) La malattia vescicolare dei suini (MVS) è presente in tutte le regioni

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

(Atti non legislativi) DECISIONI

(Atti non legislativi) DECISIONI 24.2.2015 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 52/1 II (Atti non legislativi) DECISIONI DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) 2015/261 DELLA COMMISSIONE del 6 febbraio 2015 che modifica le decisioni 2010/470/UE

Dettagli

Firenze 23 Luglio 2008 Prot. N

Firenze 23 Luglio 2008 Prot. N Firenze 23 Luglio 2008 Prot. N. 9151.7 Oggetto: Promozione dell'industria toscana del Medical Device. Toscana Promozione e ICE, in collaborazione con PONTECH, hanno inserito nelle Attività Comuni d Intervento

Dettagli

MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI RAGIONIERI COMMERCIALISTI E DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI RAGIONIERI COMMERCIALISTI E DEI DOTTORI COMMERCIALISTI QUESTIONARIO RC RAGIONIERI E DOTTORI Pagina 1 di 5 DA INVIARE A SEVERAL SRL TELEFAX N. 040.3489421 MAIL: segreteria@severalbroker.it MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Struttura di supporto giuridico e contabile Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano Zootecnico Regionale Misura 4

Dettagli

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50

L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA L.R. n. 63/78 artt. 42 e 50 CREDITI DI GESTIONE ISTRUZIONI OPERATIVE Pagina 1 1. PREMESSE La

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione Ambientale

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione Ambientale Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione Ambientale In vigore dal 19/11/2015 Agroqualità Società per azioni Viale Cesare Pavese, 305-00144 Roma - Italia Tel. +39 0654228675 - Fax: +39 0654228692

Dettagli

Legislazione di riferimento

Legislazione di riferimento CHECK-LIST PER L ESECUZIONE DEL CONTROLLO SULL APPLICAZIONE DEL SISTEMA DI IDENTIFICAZIONE E REGISTRAZIONE DEGLI ANIMALI DELLA SPECIE BOVINA E BUFALINA AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) 1082/03 E SUCCESSIVE

Dettagli