PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB. A cura di Mauro Minetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB. A cura di Mauro Minetti"

Transcript

1 PREPARIAMO LE NOSTRE IMMAGINI PER IL WEB A cura di Mauro Minetti

2 INDICE PREMESSA PREPARIAMO L IMMAGINE DIMENSIONE IMMAGINE MASCHERA DI CONTRASTO FORMATO DI REGISTRAZIONE REGISTRAZIONE CORNICI TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO RIEPILOGO FLUSSO DI LAVORO CONCLUSIONI

3 PREMESSA Con la fotografia digitale, è inevitabile che prima o poi scatti dentro di noi la voglia di mostrare in rete le nostre foto, vuoi per soddisfazione personale di uno scatto, vuoi per sentire l opinione degli altri, ma anche solo per il gusto di avere una pagina dedicata aperta al mondo, grazie ad internet che ha permesso di condividere con gli altri anche le proprie emozioni. Oggi ottenere una buona immagine digitale è diventato abbastanza semplice, grazie alle nuove fotocamere digitali in grado di acquisire uno scatto di alta qualità senza grande impegno da parte del fotografo, sia per le potenzialità e precisioni degli automatismi, sia per la qualità dei sensori in continua evoluzione, senza per questo sottovalutare l abilità dell autore. Prima di questi apparecchi, la fotografia digitale era realizzata tramite la pellicola, impressa mediante una macchina fotografica analogica, che passava dopo il suo sviluppo in uno scanner per diventare digitale, richiedendo una preparazione non indifferente da parte dell operatore sul software di scansione, oltre che di un lavoro accurato per l eliminazione della polvere, graffi, grana, ed altri aspetti di disturbo per la qualità che si voleva ottenere. Nel tempo, anche gli scanner hanno raggiunto una migliore facilità di utilizzo grazie al loro software sempre più evoluto, e di conseguenza anche più qualità nel risultato dell immagine acquisita. La prima cosa da tenere in considerazione nella pubblicazione sul web di una nostra immagine, è che essa sarà vista esclusivamente dal monitor di tutti gli utenti della rete, quindi senza necessità di essere stampata.

4 PREMESSA E importante tenere presente il concetto che l immagine per il web richiede una preparazione diversa rispetto a quella della stampa, seppure certe regolazioni siano analoghe o addirittura identiche. Il fatto stesso che il monitor non sia in grado di visualizzare oltre i 96 dpi dovrebbe farci capire che è perfettamente inutile mantenere il nostro file digitale oltre tale risoluzione: si visualizzerebbe solo l immagine più ingrandita, senza aggiungere qualità. Limitando a 96 dpi la sua risoluzione, otterremo una riduzione anche del suo peso, ed una volta pubblicata in un sito web la sua visualizzazione sarà anche veloce. Dopo questa prima considerazione, dobbiamo pensare alla cosa più importante, ovvero a far rendere la nostra immagine bella, sia per nitidezza quanto per i colori, per tutti quelli che la osserveranno dal loro computer. Ecco che a questo punto, diventa di fondamentale importanza l uso di un software di fotoritocco, senza il quale non potremo mai ottenere un risultato adatto alla pubblicazione sulla rete, salvo accettare il risultato ottenuto in fase di scatto e ridimensionato per lo scopo. In questo experience prendiamo in considerazione il software più conosciuto (Adobe Photoshop), ma è chiaro che lo stesso risultato è ottenibile da qualsiasi altro programma in grado di elaborare le nostre immagini, così come le regolazioni ed i metodi spiegati siano da intendersi puramente indicativi e non vincolanti per i propri gusti e necessità.

5 Teniamo presente che in un elaborazione per il web possiamo agire con più vigore su qualsiasi controllo, contrariamente ad una correzione per la stampa dove andremo invece a compromettere le sfumature ed altri aspetti importanti della nostra immagine. Per prima cosa occorrerà controllare se l esposizione del fotogramma (file digitale) sia da correggere in sovra o sotto esposizione, tramite il menù IMMAGINE -REGOLAZIONI -CURVE. PREPARIAMO L IMMAGINE Prima di registrare il file nel formato JPG però, dovremo elaborarlo nei vari aspetti, utilizzando un software di fotoritocco. Per fare questo, sarà sufficiente trascinare il centro del grafico verso la parte alta per aumentare l esposizione, oppure verso la parte bassa per diminuire il grado di luce che lo ha impresso. In questo modo agiremo sulle tonalità medie della gamma presente, senza compromettere drasticamente l esposizione delle alte luci o delle ombre.

6 Dopo aver controllato l esposizione, occorrerà accentuare il contrasto per migliorare anche la nitidezza generale dell immagine, con lo stesso controllo delle curve utilizzato per la correzione dell esposizione. PREPARIAMO L IMMAGINE Spostando il grafico nella parte bassa verso il centro otterremo delle ombre più marcate, mentre intervenendo nella parte alta aumenteremo il valore delle alte luci. Questa disposizione del grafico aumenterà automaticamente il contrasto dell immagine, rendendola anche più nitida, senza necessariamente obbligarci a dover intervenire con una maschera di contrasto che, se da un lato migliora il grado di nitidezza percepito, dall altro può causare l amplificazione del rumore generato dal sensore nei casi in cui la sensibilità ISO sia diversa dalla minima consentita (effetto grana), o utilizzata (nel caso si tratti di una scansione da pellicola). Questo tipo di grafico, variabile a seconda della quantità presente di alte luci ed ombre, aiuta a rendere l immagine più tridimensionale ed allo stesso tempo più satura nei colori.

7 PREPARIAMO L IMMAGINE Dopo aver regolato a piacere il contrasto e l esposizione generale dell immagine, possiamo ancora intervenire con altre regolazioni o correzioni, tipo tagli, clonazioni di particolari, pulizia di eventuali macchie dovute a polvere sul sensore, occhi rossi, ecc.. La tecnica della clonazione è la più utilizzata per eliminare tracce di polvere o graffi dall immagine acquisita. Con l apposito strumento clone (raffigurato dal simbolo di un timbro, nella palette degli strumenti di correzione) andremo a scegliere il punto più prossimo alla zona da correggere, mantenendo premuto sulla tastiera il tasto alt (opzione) prima di cliccare con il mouse nel punto desiderato. In questo modo indichiamo al software quali siano i pixel da copiare per correggere la zona interessata. Scegliendo una dimensione di pennello adatta alla dimensione (risoluzione) del nostro file, indicheremo anche quanti pixel devono essere copiati. Il passaggio successivo consiste nel posizionarsi sulla zona da correggere e, mantenendo premuto il mouse, andremo a cliccare sulla macchia di polvere o trascinare (con il tasto del mouse premuto) sull imperfezione da coprire. Con qualche prova ed un po di allenamento risulterà molto facile applicare tale tecnica in molteplici occasioni. E chiaro che le tecniche di correzione possono essere anche di altro tipo, selettive, su canali, ecc, ma tra tutte, questa è da considerarsi la più semplice e veloce.

8 DIMENSIONE IMMAGINE Apportate queste basilari correzioni, possiamo passare a dimensionare l immagine per il web. La risoluzione del monitor dipende dalla grandezza del monitor e dalle sue impostazioni in pixel. Quasi tutti i monitor di ultima generazione supportano una risoluzione di 96 dpi; quelli meno recenti supportano 72 dpi. Il concetto di risoluzione del monitor è utile per capire perché a volte le stesse immagini sembrano avere dimensioni diverse sullo schermo e sulla carta. I pixel dell'immagine vengono convertiti direttamente in pixel del monitor. Questo significa che quando la risoluzione dell'immagine è superiore alla risoluzione del monitor, l'immagine sullo schermo risulta più grande dell'immagine stampata. Ad esempio, su un monitor standard da 15 pollici impostato per una visualizzazione di 800 pixel in orizzontale e 600 in verticale, un'immagine da 800x600 pixel riempirà tutto lo schermo. Su un monitor più grande a 800 per 600 pixel, la stessa immagine (da 800 per 600 pixel) riempie ancora lo schermo, ma i singoli pixel sono più grandi. Se impostiamo il monitor più grande a 1024 per 768 pixel, l'immagine risulta più piccola e occupa solo una parte dello schermo. Quando realizzate un'immagine da visualizzare on line, così come una pagina Web destinata a vari tipi di monitor, le dimensioni in pixel sono particolarmente importanti: limitando le dimensioni a 800 per 600 pixel si lascerà lo spazio ai controlli del browser. Tenendo fermi i 96 dpi di risoluzione massima riproducibile da un monitor, andremo ad impostare le dimensioni dell immagine nella relativa finestra di dimensionamento.

9 DIMENSIONE IMMAGINE Su questi nuovi parametri si dovrà intervenire avendo l accortezza di mantenere attive le proporzioni ed il ricampionamento dell immagine, altrimenti non otterremo il ridimensionamento come voluto. La stessa cosa si può ovviamente ottenere assegnando il valore alle dimensioni del documento, cambiandone la risoluzione, anziché intervenire nel riquadro superiore in cui assegnamo le dimensioni ai pixel. Osservando i dati di queste due immagini (finestre dimensione immagine) dovrebbe anche essere chiaro il concetto della RISOLUZIONE, in cui si legge la corrispondenza della dimensione in stampa a 300 pixel/pollice di 5,42x3,6 cm. dopo aver ridimensionato l immagine per la pubblicazione on line, equivalenti a cm. 16,93x11,27 a 96 dpi.

10 DIMENSIONE IMMAGINE La soglia massima dei 96 dpi ci deve anche far pensare alle ampie possibilità di applicare di forti tagli (crop) alle immagini che hanno milioni di pixel a disposizione, senza comprometterne la qualità per una visione a pieno schermo. Da questa considerazione, oltre alla qualità dell elaborazione post scatto, capiremo come ci possano essere poche differenze qualitative tra un immagine acquisita da una compatta digitale rispetto ad una DSLR da 12 milioni di pixel, una volta pubblicate sul web. Poter disporre di un elevato numero di pixel ci permette di ottenere più immagini ricavandole dalla stessa che abbiamo acquisito.

11 MASCHERA DI CONTRASTO Dopo il ridimensionamento, potremmo anche fermarci e registrare l immagine per il web, se ci soddisfa il risultato ottenuto. Nella maggior parte dei casi invece, ci renderemo conto che potrebbe risultare migliore se potessimo aumentare ancora di più la sua nitidezza. In questi casi, possiamo intervenire con l applicazione semplice di una maschera di contrasto nell apposito menù FILTRO - CONTRASTA - MASCHERA DI CONTRASTO. I valori da assegnare sono strettamente vincolati alla qualità del file, a sua volta condizionati dal metodo di acquisizione (scanner o macchina fotografica digitale). In linea di massima è sempre meglio non esagerare per non rischiare l amplificazione del rumore o altri aspetti che influirebbero negativamente sul risultato finale. Per procedere correttamente a questo tipo di regolazione è indispensabile visualizzare l immagine al 100% per capire l effetto apportato. Anche in questo caso saranno sufficienti poche prove per individuare i parametri ottimali da applicare al tipo d immagine sulla quale si sta lavorando.

12 MASCHERA DI CONTRASTO Tra i metodi più efficaci per ottenere un aumento della nitidezza percepita, esiste quello di lavorare sul canale della luminosità. Tale metodo richiede più passaggi, ma permette di ottenere un miglioramento notevole senza rischiare di compromettere il livello di rumore o causare alterazioni nei colori dell immagine. Dal menù IMMAGINE - METODO scegliamo COLORE LAB ed attiviamo nella relativa palette il CANALE DELLA LUMINOSITA. Attivando tale canale, la nostra immagine si trasformerà in una visualizzazione in bianco e nero (la luminosità non ha colore) e ci permetterà una migliore valutazione della correzione che apporteremo con l applicazione della maschera di contrasto su di esso.

13 MASCHERA DI CONTRASTO Rispetto al metodo di applicazione SEMPLICE della maschera di contrasto precedentemente descritto, con questo sistema potremo agire più efficacemente sulla nitidezza generale dell immagine applicando dei valori più elevati di MASCHERA DI CONTRASTO senza rischiare di comprometterne la qualità con l aumento del rumore o lo sfalsamento dei colori. Dopo aver applicato la maschera di contrasto sceglieremo di ritornare al metodo di lavoro RGB dallo stesso menù con il quale siamo passati al metodo LAB, Per completare la preparazione dell immagine per il web.

14 MASCHERA DI CONTRASTO Senza alcun dubbio, la percezione di nitidezza risulta uno degli aspetti importanti nel giudizio di un immagine pubblicata sul web, così come il suo contrasto e la fedeltà dei colori. A maggior ragione, questo metodo di lavoro sul canale della luminosità dovrebbe diventare di abitudine per l applicazione della maschera di contrasto, specialmente in tutte quelle situazioni in cui il metodo semplice comprometterebbe il risultato finale aumentando ad esempio i particolari non graditi nell incarnato o la comparsa di un eccessivo rumore in un cielo terso.

15 FORMATO DI REGISTRAZIONE Il formato obbligatorio per la pubblicazione di un immagine sul web, è il JPG. Così come è superfluo, ed alle volte controproducente, utilizzare uno spazio colore diverso da srgb Se disponiamo di un immagine acquisita (sia da scanner che da fotocamera digitale) in formati diversi dal JPG, ad esempio TIFF o RAW (.NEF) dovremo quindi per PRIMA COSA convertirla nel formato di registrazione JPG Questo passaggio è semplicissimo. Con qualsiasi software dedicato all elaborazione delle immagini sarà possibile con un semplice SALVA CON NOME assegnare il formato indicato. Da notare il cambiamento delle dimensioni (peso) del file dopo essere stato elaborato per il web Perché si usa il JPG? Semplicemente per le caratteristiche di leggerezza dovuta alla compressione dei dati, che entro certi limiti non compromettono la qualità dell immagine. Ricordiamoci che andrà esclusivamente visualizzata tramite un monitor, il quale non potrà mai riprodurre tutte le sfumature di colore, di luce e di nitidezza, realmente presenti nel file originale.

16 Dopo aver apportato le regolazioni e correzioni necessarie, siamo finalmente pronti per la registrazione dell immagine che abbiamo corretto, in previsione di pubblicarla in un sito web. In Photoshop 7 esiste un apposito menù SALVA PER WEB che ci permetterà il tipo di salvataggio ideale. REGISTRAZIONE Nella relativa finestra potremo assegnare il tipo d impostazione (preferibile assegnare JPEG ALTA) e la qualità (mantenendola a 60 è più che sufficiente). Con il comando salva, ricordiamoci di mettere un nome diverso dal file originale dal quale siamo partiti, in modo da non sostituirlo con questo (ridimensionato e corretto per lo scopo) per non perdere il documento originale.

17 CORNICI Abbiamo visto quanto sia facile e veloce preparare un immagine per il web. Ciò non toglie che potremo renderla ancora più gradevole anche solo aggiungendo una cornice che stacchi di più l immagine dallo sfondo sul quale sarà visualizzata nella pagina del sito scelto per la sua pubblicazione. Una cornice può aiutare a valorizzare molto l'immagine, ed è sufficiente visitare qualsiasi sito che abbia una gallery on line per capire quanto possono influire sull impatto dell osservatore. Esistono svariate tecniche e metodi per applicare una cornice alle nostre immagini, così come il loro contributo a migliorare l immagine possa essere vincolato dalla creatività dell autore. Vediamo dunque uno dei metodi più semplici, che consiste nella realizzazione personale della cornice, utilizzando gli strumenti più semplici di Photoshop. Nel caso si decidesse di applicare una cornice, tale procedura è consigliabile inserirla prima del ridimensionamento della stessa per il web.

18 CORNICI Dopo aver aperto l'immagine, aumenteremo la dimensione del quadro, ad esempio di cm. 3 sia per l'altezza che per la larghezza, mantenendo l ancoraggio centrale dell immagine.

19 CORNICI Otterremo in questo modo lo spazio necessario per realizzare la nostra cornice. Con lo strumento per la selezione rettangolare, comprenderemo nella selezione un lieve spessore della parte bianca, avendo cura di effettuarlo in uguale misura e proporzione sui 4 lati della nostra immagine.

20 Dopo la selezione corretta, chiederemo al programma di invertire la selezione, in modo da evidenziare la restante parte del nostro quadro. CORNICI

21 Mentre abbiamo la cornice selezionata, utilizzeremo lo strumento secchiello per colorare tale selezione. Prima di utilizzare lo strumento secchiello è importante selezionare il colore di riempimento desiderato. Il passaggio seguente consisterà nel disattivare la selezione con un click in un punto qualsiasi dell immagine per procedere al ridimensionamento della stessa per il web. CORNICI

22 CORNICI Riepilogando, la creazione di una semplice cornice, la cui precisione è dettata dall abilità dell autore, richiede 4 azioni: 1) Dopo aver aperto l'immagine, si aumenta a piacere la dimensione del quadro sia in altezza che in larghezza; 2) Si crea una selezione rettangolare leggermente più abbondante dell'immagine, in modo da avere 2 o 3 mm. in più rispetto alla foto; 3) Dal menù "selezione" si sceglie "inversa"; 4) Con lo strumento secchio, si versa nella selezione attiva il colore selezionato. Questa base di lavoro permette molte altre variabili, tipo selezionare con il contagocce un colore presente nel soggetto principale, per utilizzarlo come riempimento (secchiello) in modo da creare una cornice colorata della stessa tonalità principale del soggetto. Da qui, infinite altre variabili, lavorando in più passaggi sulla dimensione del quadro e sull'inverso della selezione. Ad esempio, se vuoi fare in modo che l'immagine abbia una cornice a 2 colori, si seleziona l'immagine in modo esatto, si esegue l inverso della selezione, e si mette il primo colore. Poi si seleziona più ampio, si inversa la selezione, e si metti il secondo colore, e così via. La creatività e fantasia non hanno limiti.

23 CORNICI Dalla base appena spiegata, si può partire con la creazione di un infinità di variabili, ed effetti, per far risaltare di più le nostre immagini. Con la conoscenza approfondita del software utilizzato, potremo creare dei bordi e delle cornici per ogni necessità, elaborando con più passaggi l ottenimento del risultato. Così come sarà possibile utilizzare altre tecniche per ottenere un maggiore precisione dei riquadri, effetti di contrasto, nitidezza e cromatismi, che solo l esperienza con l uso del software ci potrà insegnare.

24 TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO L uso di un software di fotoritocco, ci permetterà anche di trasformare un immagine a colori in una in bianco e nero. Molte volte ci accorgiamo che un immagine potrebbe essere addirittura migliore se i colori in essa contenuti non riescono a valorizzarla. I metodi per la trasformazione, sono anche in questo caso molteplici, e del tutto personali a seconda dell effetto che si desidera ottenere, dal contrasto alla gamma dei valori che passano dal bianco al nero. Il metodo più semplice è quello di assegnare un profilo colore all immagine RGB che sia in grado di interpretare i suoi valori nella gamma del bianco e nero. Dal menù IMMAGINE - METODO - CONVERTI IN PROFILO potremo assegnare lo spazio di destinazione gray gamma 2.2 nella relativa finestra

25 TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO Un altro metodo consiste nel scegliere il canale con il maggior numero di informazioni e renderlo monocromatico. Dal menù IMMAGINE - REGOLAZIONI - MISCELATORE CANALE si sceglie ad esempio il verde e si seleziona l opzione MONOCROMATICO Differenti cromatismi ed interpretazioni possono derivare, con questo metodo di conversione, utilizzando canali specifici della gamma RGB (red -green -blue) a seconda dell immagine presa in considerazione. Con questo metodo, lo spazio colore risulterà sempre quello dell immagine originale srgb, seppur risulti in bianco e nero per effetto dell eliminazione degli altri 2 canali non utilizzati.

26 TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO In un immagine RGB possiamo osservare, mediante l analisi dei livelli, la quantità di colore di ogni canale RGB che contribuisce a formare l immagine a colori. Da questa analisi potremo prendere in considerazione, per utilizzare questo metodo di conversione, il canale che possiede il maggior numero di informazioni.

27 TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO A seconda del metodo utilizzato (gray gamma 2.2 o srgb su un solo canale monocromatico) potremo ottenere un differente effetto di contrasto e di dettaglio. Nell esempio riportato qui sotto in cui sono state applicate le stesse regolazioni, si può notare seppur in misura lieve, la differenza di contrasto rispetto a quella in cui si è lavorato solo sul canale del verde. Lavorare su un singolo canale offre il vantaggio di un maggior contrasto e stacco tra luci ed ombre. La scelta del metodo di conversione andrà quindi valutata attentamente in base al soggetto preso in esame, ed al proprio gusto. Gray gamma 2.2 srgb monocromatico

28 TRASFORMAZIONE IN BIANCO E NERO Elaborazione sul canale VERDE Da queste immagini si possono notare le differenze sul risultato finale a seconda del canale utilizzato per l elaborazione. A maggior ragione si dovrà prestare attenzione alla scelta di quello che ci permetterà di ottenere l effetto a noi gradito. Elaborazione sul canale ROSSO Elaborazione sul canale BLU

29 RIEPILOGO FLUSSO DI LAVORO FILE Colore srgb Bianco e nero srgb su 1 canale Gray gamma 2.2 REGOLAZIONE ESPOSIZIONE REGOLAZIONE CONTRASTO EVENTUALE CORNICE DIMENSIONAMENTO PER WEB REGOLAZIONE NITIDEZZA SALVA PER WEB

30 CONCLUSIONI E inutile negare quanto l immagine digitale abbia cambiato il mondo della fotografia, abituati alla pellicola con la quale non si sarebbe potuto rendere migliore, oltre un certo limite, un immagine impressa dopo averla scattata. Internet ha contribuito ancor di più ad esaltare la fotografia digitale, sia per merito di numerosi siti che hanno dato la possibilità agli utenti di mettersi in mostra, ma anche per merito di moltissimi fotoamatori che hanno mostrato al mondo le loro grandi capacità senza per questo essere professionisti. Ma l aspetto più significativo è che oggi l immagine on line rappresenta ancor di più l espressione artistica dell autore, o le sue capacità grafiche, quando viene preparata secondo certe interpretazioni, o efficaci e determinanti correzioni, che aiutano a valorizzare ancor di più l immagine acquisita, sia essa da macchina fotografica digitale che da scansione di negativo o positivo. Dalle varie gallery on line emerge però un altra considerazione che mette in forte risalto lo stravolgimento del termine: possiamo ancora chiamare fotografia un immagine fortemente trasformata grazie ad un software di fotoritocco? Come tutte le evoluzioni che la storia insegna, anche questo nuovo modo di interpretare l immagine rappresenta un passaggio verso il quale ci si deve adeguare, non solo per stare al passo con i tempi ma anche per metterci in mostra adeguatamente e far apprezzare di più le nostre immagini. Mauro Minetti

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

IMMAGIN-AZIONE. Come scegliere le immagini per il proprio sito web / blog, slide show, ipertesto multimediale,

IMMAGIN-AZIONE. Come scegliere le immagini per il proprio sito web / blog, slide show, ipertesto multimediale, IMMAGIN-AZIONE Come scegliere le immagini per il proprio sito web / blog, slide show, ipertesto multimediale, di Vincenzo Pasquali* Il laboratorio del liutaio (Olycom S.p.A.) 1. LE IMMAGINI SUL WEB Tutti

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite 2 Indice Le caratteristiche di Power Profiler... 4 I vantaggi di Power Profiler.... 4 Lo standard ICC.... 5 Cosa sono i profili

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

vrebbe apparire uguale o molto simile

vrebbe apparire uguale o molto simile Colore I fondamenti della gestione digitale Di Mauro Boscarol Fotocamere, monitor e stampanti non interpretano in modo univoco le informazioni cromatiche di un immagine. Per ottenere una corrispondenza

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE Nell ultima notte di osservazione abbiamo visto bellissime immagini della Galassia, delle sue stelle e delle nubi di gas che la compongono.

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1)

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1) 10 - La voce umana Lo strumento a fiato senz altro più importante è la voce, ma è anche il più difficile da trattare in modo esauriente in queste brevi note, a causa della sua complessità. Vediamo innanzitutto

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Era considerato insuperabile. Ora lo abbiamo reso ancora migliore. MIGLIORE IN OGNI PARTICOLARE, IMBATTIBILE

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità INDICE 1. Caricare un file audio. p. 2 2. Riprodurre una traccia. p. 2 3. Tagliare una traccia... p. 3 4. Spostare una traccia. p. 3

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Oscurare le facce nei video:

Oscurare le facce nei video: Oscurare le facce nei video: Maschere Questo mini howto e' stato scritto per preservare l'anonimato delle persone durante le manifestazioni. Questo tipo di documentazione viene prodotta in seguito ad svariate

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze Misure di base su una carta Calcoli di distanze Per calcolare la distanza tra due punti su una carta disegnata si opera nel modo seguente: 1. Occorre identificare la scala della carta o ricorrendo alle

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO

MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO MANUALE DI CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO BORMIO IL MARCHIO COLORI ISTITUZIONALI PANT. COOL GRAY 6 CVP CMYK: 0-0-0-31 RGB: 196-197-198 PANTONE 485 CVP CMYK: 0-95-100-0 RGB: 227-34-25 MARCHIO IN BIANCO/NERO

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Preamplificazione: spalanca le porte al suono! Tra mixer, scheda audio, amplificazione, registrazione, il segnale audio compie un viaggio complicato, fatto a

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Guida dell'utente Copyright e licenza 2007 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la traduzione senza

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli