SWISSCOMMODITY ENERGIA-METALLI-CEREALI-SOFTS-CARNI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SWISSCOMMODITY ENERGIA-METALLI-CEREALI-SOFTS-CARNI"

Transcript

1 I mercati Oro (Gold) L oro viene quotato al grammo o all oncia troy. L unità di purezza dell oro é chiamata carato, l oro puro é di 24 carati. In gioielleria viene utilizzato un oro a 18 carati, in quanto una proporzione maggiore ne renderebbe impossibile la lavorazione. Dal 1919 la Borsa di Londra stabilisce due volte al giorno alle 10 :30 e alle 15 :00 un prezzo di riferimento, cosiddetto Fixing. Storicamente l oro é stato impiegato per supportare le valute in un sistema economico basato sul Gold Standard, in cui il valore di ogni moneta era stabilito equivalente alla quantità di oro in possesso dalla nazione in riferimento. Nel 1971 il prezzo dell oro fu lasciato libero di variare, in accordo alle leggi del mercato libero. Le banche centrali possiedono tutt ora riserve auree a garanzia del valore delle proprie valute, anche se il volume globale di queste riserve é andato via via calando. L oro costituisce a volte parte di un investimento finanziario difensivo quale bene-rifugio per la tutela del capitale data la stabilità a lungo termine del suo valore commerciale e la sua sostanziale scorrelazione rispetto all andamento del mercato azionario ed obbligazionario ; per questa stabilità, la speculazione sull oro diventa particolarmente appetibile quando viene meno la fiducia in una valuta e quando il valore di una valuta é soggetto ad iperinflazione. Il valore dell oro é fortemente influenzato dall offerta, per cui la sua estrazione é ponderata attentamente. Estrarne troppo comporterebbe un calo drastico del prezzo. GC Quotazione : US-Dollaro per Oncia ; USD 1.00 = USD once troy = ca Kg feb, apr, giu, ago, ott, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 00 :00 23 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

2 Argento (Silver) L argento é un metallo di transizione tenero, bianco e lucido. L argento é il miglior conduttore di calore ed elettricità tra tutti i metalli, e si trova in natura sia puro che sotto forma di minerale. Si usa per la monetazione, in fotografia ed in gioielleria. L argento ha la maggiore conducibilità elettrica tra tutti i metalli, superiore persino al rame, che però ha maggiore diffusione per via del minore costo. Giacimenti d argento si trovano in Canada, Australia e negli Stati Uniti, ma la massima produzione negli ultimi due secoli si é avuta in Messico. Il Perù é oggi il maggior produttore d argento al mondo. SI Quotazione : US-Dollaro e Cents per Oncia ; 1.00 Cent = USD once troy = ca. 156 Kg feb, mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 00 :00 23 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

3 Rame (High Grade Copper) SWISSCOMMODITY Il rame é un metallo rosato o rossastro, di conducibilità elettrica e termica elevatissime, superate solo da quelle dell argento. Può essere facilmente riciclato e i suoi rottami hanno un alto valore di recupero. I suoi impieghi possono essere per motori elettrici, cavi, rubinetti in ottone e per campane di bronzo. Le principali miniere di rame sono situate lungo la Cordigliera delle Ande e le Montagne Rocciose. I principali paesi estrattori sono il Cile, il Perù, gli Stati Uniti, l Indonesia, l Australia ; altre importanti miniere si trovano in Papua Nuova Guinea, Zambia, Canada, Paesi dell Ex-URSS, Polonia e Finlandia. Per le sue doti il rame é diffuso nell impiantistica idrotermosanitaria, nella rubinetteria, nelle attrezzature per la nautica, nell elettrotecnica e nell elettronica, in lattoneria e in architettura, nella monetazione, nell artigianato e nell oggettistica, nei trasporti, in edilizia ed in molti altri settori. HG Quotazione : US- Cents per Pound ; 1.00 Cent = USD Pounds = ca tonnellate mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 00 :00 23 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

4 Petrolio (Crude Oil) SWISSCOMMODITY Il greggio, chiamato anche "oro nero", si trova negli strati più alti della terra. L'industria petrolifera è coinvolta nei processi globali di esplorazione, estrazione, raffinazione, trasporto (spesso con pipelines) e nel marketing di prodotti petroliferi. I prodotti elaborati più diffusi sono la nafta e la benzina. Il petrolio è anche la materia prima per molti prodotti chimici, compresi i prodotti farmaceutici, solventi, fertilizzanti, pesticidi e plastica. Il petrolio è vitale per molte industrie, ed è importante per il mantenimento della civiltà industrializzata stessa, e quindi è un problema fondamentale per molte nazioni. Il petrolio rappresenta una grande percentuale del consumo energetico mondiale, che va da un minimo del 32 per cento per l'europa e l'asia, fino a un massimo del 53 per cento per il Medio Oriente, Sud e Centro America (44%), Africa (41%) e Nord America (40%). Il mondo intero consuma 30 miliardi di barili (4,8 km³) di petrolio all'anno, e i maggiori consumatori di petrolio fanno parte delle nazioni sviluppate. Infatti, il 24 per cento del petrolio consumato nel 2004 è andato agli Stati Uniti, anche se nel 2007 questa quota era scesa al 21 per cento. Negli Stati Uniti, in Arizona, California, Hawaii, Nevada, Oregon e Washington, la Western States Petroleum Association (WSPA) rappresenta le società responsabili della produzione, la distribuzione, la raffinazione, il trasporto e la commercializzazione del petrolio. Questa associazione di categoria senza scopo di lucro è stata fondata nel 1907, ed è la più antica associazione di categoria di petrolio negli Stati Uniti. I paesi con le maggiori riserve di petrolio sono (2013) : Paese Milioni di Barili % sul totale 1. Venezuela % 2. Arabia Saudita % 3. Canada % 4. Iran % 5. Iraq % 6. Kuwait % 7. Emirati Arabi Uniti % 8. Russia % 9. Libia % 10. Nigeria % I volumi si riferiscono alle riserve certe. Sono escluse le stime ufficiali delle sabbie bituminose canadesi (pari a circa 143'300 milioni di barili) relative ai progetti oggetto di sviluppo attivo, ai liquidi separati dal gas naturale ed ai liquidi condensati dai gas naturali. CL Quotazione : USD per Barile ; USD 1.00 = USD Barili = ca Litri ogni mese Fluttuazione massima giornaliera : +/- 10 USD, poi 5 min pausa per rivalutare (triggering event) 00 :00 23 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

5 Grano / Frumento (Chicago Wheat) Il grano o frumento é un genere della famiglia delle graminacee o poacee, é un cereale di antica coltura che cresce ovunque, tranne nelle fasce tropicali. I frutti sono cariossidi e, se macinati, producono farina. Circa il 20% della produzione mondiale di grano viene dall Unione Europea. I primi cinque produttori mondiali sono : la Cina 30%, l India 12%, la Russia 9.1%, gli Stati Unidi d America 8.81% e la Francia 5.58%. In Europa i paesi più forti produttori sono (nell ordine) la Francia, la Germania, il Regno Unito, l Italia, la Romania, la Spagna e l Ungheria. In America i maggiori produttori sono il Canada, gli Stati Uniti d America e l Argentina. Il volume di granaglie scambiato tra le nazioni é di 244 milioni di tonnellate. Più della metà é negoziato da Cargill, multinazionale con centro in Minnesota, e circa il 25-30% dalla Archer Daniels Midland (ADM). ZW Quotazione : US- Cents Bushel ; 1.00 Cent = USD Bushels = ca. 135 tonnellate mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna per scadenza attuale, 45 Cents per successive 02 :00 14 : :30 20 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

6 Soia (Soybeans) La pianta della soia é originaria dell Asia orientale e coltivata per scopi alimentari. Circa i 35% della produzione mondiale di soia viene dagli Stati Uniti. I primi cinque produttori sono gli Stati Uniti d America (35%), il Brasile (25%), l Argentina (20%), la Cina (6.7%) e l India (4.3%). La soia può essere coltivata in tutti i climi temperati e subtropicali. I risultati migliori si ottengono dove l estate é calda ma non troppo, con temperature medie comprese tra i 20 C e i 30 C. Temperature medie tra i 30 C e 40 C sono comunque ben tollerate. La soia trova applicazione in tre modi principali : - Alimentazione umana - Alimentazione di animali da allevamento (bovini, volatili, suini, ecc ) - Fertilizzante naturale ZS Quotazione : US- Cents Bushel ; 1.00 Cent = USD Bushels = ca. 135 tonnellate gen, mar, mag, lug, ago, set, nov Fluttuazione massima giornaliera : nessuna per scadenza attuale, 60 Cents per successive 02 :00 14 : :30 20 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

7 Mais (Corn) Il mais é uno dei più importanti cereali, largamente coltivato sia nelle regioni tropicali sia in quelle temperate, in quest ultimo caso a ciclo autunno-primaverile. Il mais rappresenta la base alimentare tradizionale nelle popolazioni dell America Latina e, localmente, in alcune regioni dell Europa e del Nordamerica. Nelle regioni temperate é principalmente destinato all alimentazione degli animali domestici, sotto forma di granella, farina o altri mangimi, oppure come insilato, generalmente raccolto alla maturazione cerosa. È inoltre destinato a trasformazioni industriali per l estrazione di amido e olio, oppure alla fermentazione, allo scopo di produrre per distillazione bevande alcoliche o bioetanolo a scopi energetici. Le maggiori coltivazioni si trovano negli Stati Uniti d America, Cina e Brasile. I trader seguono i bollettini diffusi dal ministero dell agricoltura statunitense (USDA) da cui si possono ricavare preziose informazioni, quali le scorte iniziali, i dati sull import e l export, le previsioni di domanda e offerta, e le scorte finali. Stagionalità : Semina verso fine-maggio, prime previsioni sull andamento del raccolto a giugno, poi a luglio. In questo periodo il prezzo tende a scendere. ZC Quotazione : US- Cents Bushel ; 1.00 Cent = USD Bushels = ca. 125 tonnellate mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna per scadenza attuale, 35 Cents per successive 02 :00 14 : :30 20 :15 MET Margin / Deposito minimo : USD *

8 Cacao (Cocoa) I futures sul cacao hanno iniziato le contrattazioni nel 1925, prima alla New York Cocoa Exchange (poi assimilata dal Coffee, Cocoa and Sugar Exchange), poi al New York Board of Trade e dora fa parte del Intercontinental Exchange US. Le opzioni sono state introdotte nel Futures ed opzioni sul cacao vengono usate dall industria cioccolatiera quale mercato di riferimento (Benchmark) e come copertura (Hedging). Grazie alla volatilità e la liquidità del contratto, il mercato del cacao si é guadagnato un posto di riguardo come diversificazione per gestori finanziari specializzati (CTA, Commodity Trading Advisors) e per gli hedge funds. L Africa copre praticamente ¾ della produzione mondiale di cacao, il Sudamerica produce il 16% mentre l Asie copre il 12% della produzione. Con quasi il 40% della produzione mondiale spicca la Costa d Avorio quale nazione produttrice numero uno, seguito dall Indonesia con il 14% ed il Ghana con il 12%. I prezzi del cacao sono molto sensibili agli eventi geopolitici in Africa, in particolare in Costa d'avorio, dove la minaccia di una guerra civile é costante. Ogni elezione presidenziala é motivo di disordini e, di conseguenza, di speculazioni al rialzo del prezzo del cacao. CC Quotazione : USD per tonnellata ; USD 1.00 = USD tonnellate mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 10 :45 19 :30 MET Margin / Deposito minimo : USD *

9 Caffé (Coffee C) Il futures sul caffé é nato a New York nel Il cosiddetto Coffee C contract é il mercato di riferimento per il caffé di qualità arabica. Le opzioni sono state introdotte nel La pianta del caffé arabica é originaria dell Etiopia, poi portata nelle regioni tropicali di tutto il mondo. Secondo il rapporto 2013 della ICO International Coffee Organization sono stati prodotti 145 milioni di sacchi di caffé (da 60 Kg l uno), 1/3 proveniente dal Brasile, il 18% dal Vietnam, Indonesia e Colombia hanno prodotto ciascuno il 7% della totalità. Tra il 2008 ed il 2013 la produzione mondiale di caffé é aumentata del 12%, grazie soprattutto ad un incremento della domanda dei paesi orientali. Non sopportando delle temperature al di sotto dello zero-termico, durante l inverno sub-equatoriale (estate in Europa) il raccolto rischia di essere compromesso da poche nottate gelide nelle regioni produttrici brasiliane negli altopiani. La storia ci insegna che il prezzo del caffé può subire repentini rialzi anche senza che il raccolto subisca dei veri danni. Ciò é il frutto della forte speculazione che causa rialzi dei prezzi anche del 10% in pochi giorni. Questo mercato è conosciuto per la speculazione selvaggia, soprattutto tra maggio-giugno e settembre. Mentre da noi é estate negli altopiani del Brasile c é pericolo di gelo, soprattutto di notte. Dal momento che il frutto del caffé non sopporta assolutamente il gelo, anche una sola notte di gelo può causare danni irreparabili al raccolto e sospingere i prezzi a livelli record. KC Quotazione : US-Cents per Pound ; 1 Cent = USD '500 Pounds ; ca tonnellate mar, mag, lug, set, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 10 :15 19 :30 MET Margin / Deposito minimo : USD *

10 Zucchero (Sugar #11) SWISSCOMMODITY I futures sullo zucchero sono stati contrattati a New York a partire dal 1914 al Coffee, Sugar and Cocoa Exchange ed al New York Board of Trade, i predecessori dell attuale Intercontinental Exchange US. Le opzioni sono state introdotte nel Futures ed opzioni vengono utilizzati dall industria quali riferimenti di prezzo (Benchmark) e come copertura (Hedging). Lo zucchero per la produzione di etanolo ha assunto un ruolo sempre più importante nel recente passato, situandolo in due settori contemporaneamente, l energia e l alimentazione. I maggiori produttori mondiali di zucchero sono il Brasile (21%), l India (16%), l Unione Europea (9.5%), la Cina (6.5%), la Thailandia (5.9%) e gli Stati Uniti (4.2%). SB Quotazione : US-Cents per Pound ; 0.01 Cent = USD Pounds ; ca. 56 tonnellate mar, mag, lug, ott Fluttuazione massima giornaliera : nessuna 09 :30 19 :00 MET Margin / Deposito minimo : USD *

11 Cotone (Cotton #2) SWISSCOMMODITY I futures sul cotone sono stati contrattati la prima volta nel 1870, prima al New York Cotton Exchange, poi al New York Board of Trade, prima di approdare al Intercontinental Exchange US. Le opzioni sul cotone sono state introdotte nel Dato che il cotone si situa al centro dell industria tessile mondiale, ha acquisito un importanza fondamentale ed é divenuto presto uno strumento utilizzato dall intera industria tessile. Grazie alla liquidità e volatilità del contratto, la maggior parte dei gestori finanziari specializzati (CTA, Commodity Trading Advisors) e gli hedge funds si impegnano per sfruttare i movimenti di questo mercato quale diversificazione agli altri mercati delle materie prime. I primi tre produttori mondiali di cotone sono la Cina con 33.5 milioni di balle, l India con 27.5 milioni e gli Stati Uniti d America con 15.6 milioni di balle. Ormai l industria tessile si é praticamente spostata tutta in Cina ; ciò comporta che la Cina, oltre a produrre enormi quantità di cotone, é costretta ad importare altri 15.5 milioni di balle di cotone all anno per soddisfare la fame dell industria tessile. Gli Stati Uniti, dal canto loro, sono i maggiori exportatori di cotone al mondo, esportando quasi la totalità della produzione interna. Produzione annua US : 15.8 milioni di balle ed esportazioni annue di 11.3 milioni di balle di cotone. Nella prima fase di crescita le piante di cotone hanno bisogno di acqua a sufficienza per svilupparsi in modo ottimale. Le ultime 3-4 settimane del ciclo, appena prima del raccolto, il clima deve essere molto secco. Il cotone bagnato non può essere raccolto. CT Quotazione : US-Cents per Pound ; 1 Cent = USD '000 Pounds ; ca. 25 tonnellate mar, mag, lug, ott, dic Fluttuazione massima giornaliera : Da 3 a 7 cents, a dipendenza del prezzo attuale 03 :00 20 :20 MET Margin / Deposito minimo : USD *

12 Succo d arancia concentrato (Frozen Concentrated Orange Juice) I futures sul succo d arancia concentrato sono relativamente recenti ed hanno aperto i battenti nel 1966, prima alla New York Cotton Exchange, poi al New York Board of Trade, prima di approdare al Intercontinental Exchange US. Le opzioni sono state introdotte nel La borsa Intercontinental Exchange US ha l esclusiva mondiale per il mercato del succo d arancia concentrato, così l industria globale degli agrumi e succhi si incontra qui. Il maggior produttore mondiale di arance é il Brasile con 17.1 milioni di tonnellate all anno, seguite dagli Stati Uniti d America con 7.9 milioni, l Unione Europea con 6.1 milioni e la Cina con 5.5 milioni di tonnellate di produzione annua. La stagione delle speculazioni sul succo d arancia cade nei mesi invernali. Da novembre a gennaio tutti gli occhi sono rivolti verso la Florida e gli speculatori scommettono su cattivi raccolti dovuti a una o più notti gelo nelle piantagioni. La stagione degli uragani (da giugno a settembre) può essere una motivo di speculazione, a seconda della direzione e della forza degli uragan che si avvicinano alla Florida. OJ Quotazione : US-Cents per Pound ; 1 Cent = USD '000 Pounds ; ca. 7.5 tonnellate gen, mar, mag, lug, set, nov Fluttuazione massima giornaliera : 10 Cents, può essere aumentato 14 :00 20 :00 MET Margin / Deposito minimo : USD *

13 Carni suine (Lean Hogs) SWISSCOMMODITY Durante l ultima decade la produzione di carni suine negli Stati Uniti d America ha subito un cambiamento radicale. Da allevamenti relativamente piccoli, con conduzione famigliare e una produzione di alcune centinaia di capi l anno, si é passati ad un industrializzazione degli allevamenti. Al momento più del 87.5% degli allevamenti americani producono più di 1'000 capi all anno. Per essere trattati al mercato dei Lean Hogs, gli animali devono raggiungere un peso maggiore ai 270 Pounds, ca. 135 Kg. In genere, la vita media di un suino da macello dura circa 6 mesi, dalla nascita al raggiungimento del peso ottimale di Pounds ed un peso di carcassa di 205 Pounds. Il prezzo dei mangimi ed il prezzo stesso delle carni di maiale sul mercato determinano la data di vendita sul mercato dei suini : - Mangimi cari e prezzi bassi delle carni causano una messa sul mercato (vendita) prematura - Mangimi a buon mercato e prezzi alti delle carni al mercato iunducono i produttori ad alimentare i capi più a lungo per raggiungere un peso maggiore ed aumentare il loro profitto alla vendita. Un suino da macello del peso di 270 Pounds produce circa un centinaio di chili di carni : 20 Kg di prosciutto, 20 Kg di lombo, 15 Kg di pancia (Belly), 10 Kg di picnic, 5 Kg di costine e 5 Kg di estremità. HE Quotazione : US-Cents per Pound ; 1 Cent = USD '000 Pounds ; ca. 20 tonnellate feb, apr, mag, giu, lug, ago, ott, dic Fluttuazione massima giornaliera : nessuna per scadenza attuale, 3 cents per successive Lun 16 :05 Ven 20 :55 ; pausa giornaliera 23 :00 00 :00 MET Margin / Deposito minimo : USD *

14 Carni bovine (Feeder Cattle e Live Cattle) Quando un vitello raggiunge un peso di Pounds ( chili), all età di 6-8 mesi, viene separato dalla madre. Gli esemplari più grandi e pesanti vengono direttamente messi negli allevamenti. Gli altri devono passare una fase di alimentazione supplementare ai pascoli, con mangimi di grano o vegetali per raggiungere il peso minimo per l allevamento che si situa tra i Pounds ( chili). Quando un vitello raggiunge il peso minimo per l allevamento di bovini si parla di Feeder Cattle. Le regioni USA con il maggior numero di allevamenti di bovini sono situate nelle Great Plains, in specie Colorado, Nebraska, Kansas, Oklahoma e Texas. Una volta raggiunto il peso d allevamento (feedlot) i produttori hanno tre opzioni : 1. Continuare ad alimentare le bestie, 2. Cedere l animale ad altri allevamenti per la nutrizione, mantenendone il possesso, 3. Vendere il bovino ad altri allevatori. Indipendentemente dalla decisione dell allevatore, l alimentazione dei bovini viene cambiata. Mangimi con alto tasso proteinico garantiranno un aumento rapido del peso dell animale. In media gli animali aumentano di 1.5 Kg al giorno ; ciò comporta un utilizzo di mangimi di 8 Kg per ogni chilo di aumento. Il regime alimentare iperproteinico continua affinché l animale verrà definito completato, cioé avrà raggiunto un livello ottimale di peso, muscoli e grasso, ed essere pronto per la vendita ed il macello. Il peso ideale medio per un bovino da macello si situa attorno ai 1'300 Pounds, circa 650 Kg. Raggiunto il peso finale, il proprietario venderà il bovino direttamente ad un elaboratore, oppure lo metterà all asta. Il bovino in vendita viene definito Live Cattle e viene contrattato a Chicago alle CME. Feeder Cattle (Feeders) Live Cattle GF LE Quotazione : Cents per Pound ; 1 Cent = USD Cents per Pound ; 1 Cent = USD '000 Pounds ; ca. 25 tonnellate Pounds; ca. 20 tonnellate Contratti / Scadenze: gen, mar, apr, mag, ago, set, Feb, apr, giu, ago, ott, dic ott, nov Fluttuazione massima giornaliera: 3 Cents primi 2 giorni, poi 5 Cents Lun 16 :05 Ven 20 :55 ; pausa giornaliera : 23 :00 00 :00 MET Margin / Deposito minimo : USD 2'000 * USD 1'600 *

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC del 31 maggio 2013 stima stock iniziali pari a 177,7 milioni di tonnellate, valore inferiore di 2,5 milioni

Dettagli

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013

NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 NEWSLETTER N.117 7 AGOSTO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 agosto stima stock iniziali pari a 175,0 milioni di tonnellate, valore superiore di 0,43 milioni

Dettagli

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 luglio stima stock iniziali pari a 179,4 milioni di tonnellate, valore inferiore di 0,5 milioni di

Dettagli

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012 Mercati GRANO TENERO MONDO - Per la campagna 2012/13, i dati USDA dell 11 ottobre 2012 prevedono esportazioni pari a 130,9 milioni di tonnellate di grano tenero con una

Dettagli

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14, i dati USDA dell 11 luglio 2013 prevedono esportazioni pari a 149,1 milioni di tonnellate di grano tenero con un aumento,

Dettagli

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI 04/02/2010 Tra i tanti strumenti per monitorare i vari settori delle materie prime, quelli più validi ( utilizzati che per investire

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Università degli Studi di Padova Dipartimento Tesaf Il mercato Il quadro internazionale L Unione Europea La situazione italiana Riflessioni Mercato

Dettagli

Mela Media globale dell impronta dell acqua per una mela di 100 grammi: 70 litri d acqua. Impronta dell acqua di un bicchiere di succo di mela di 200

Mela Media globale dell impronta dell acqua per una mela di 100 grammi: 70 litri d acqua. Impronta dell acqua di un bicchiere di succo di mela di 200 Mela Media globale dell impronta dell acqua per una mela di 100 grammi: 70 litri d acqua. Impronta dell acqua di un bicchiere di succo di mela di 200 ml: 190 litri d acqua. Orzo Media globale dell impronta

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA % Produzione ed Export

Dettagli

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity.

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 4 Come funzionano i Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 5 Benchmark Quanto Certificates ABN AMRO su

Dettagli

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi...

EUROPA ECONOMIA. 1. Parole per capire VOLUME 3 CAPITOLO 15. Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori... idrocarburi... VOLUME 3 CAPITOLO 15 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE EUROPA ECONOMIA 1. Parole per capire Alla fine del capitolo dovrai sapere queste parole: produttori...... idrocarburi...... città d arte...... siti

Dettagli

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas?

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas? ENERGIA.. Agenda Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 2 Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 3 Quanta energia consumiamo

Dettagli

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1 Analisi fondamentale dei mercati Lezione 1 Definizione di commodity Il termine commodity indica ogni materiale di base (prodotti agricoli, minerari, energetici, ecc.) con caratteristiche di elevata standardizzazione

Dettagli

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities La settimana delle Commodities Price %Weekly %YTD High 52week Low 52week Vola30d Rsi 14d Mov Avg 100d Mov Avg 200d CRB 196.72 0.01% -14.45% 284.68 185.13 25.19 48 214.32 220.40 ex-energy 215.12 1.62% -11.81%

Dettagli

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1%

-20.2% -24.8% Migliori -29.5% -31.3% -34.1% Speculatori Mirko. più ottimisti sui preziosi Ancora un altra settimana in forte calo per l indice generale GSCI ER (-3,3) con tutti i settori negativi nonostante siano arrivate indicazioni verso una politica

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

Quanta acqua serve per produrre un kg di carta?

Quanta acqua serve per produrre un kg di carta? Quanta acqua serve per produrre un kg di carta? a) nuova 10 litri / riciclata 0,5 litri b) nuova 100 litri / riciclata 2 litri c) nuova 350 litri / riciclata 70 litri Quasi nessun prodotto può essere fabbricato

Dettagli

Ancora vendite sulle materie prime

Ancora vendite sulle materie prime Ancora vendite sulle materie prime L indice generale GSCI ER (-2,1) ha chiuso in calo per la quinta settimana consecutiva aggiornando i minimi dal 1999 con ribassi generalizzati ad eccezione dei preziosi.

Dettagli

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Sommario Quadro Macroeconomico Occupazione Inflazione Fiducia del business Fiducia del consumatore Mercati dei tassi monetari e obbligazionari Tassi a breve e

Dettagli

Indice del costo d'acquisto delle commodities per le imprese industriali Approfondimento Il mercato del cacao

Indice del costo d'acquisto delle commodities per le imprese industriali Approfondimento Il mercato del cacao Indice del costo d'acquisto delle commodities per le imprese industrialii Appro ofondimento Il mercato del cacao a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Giugno 2012 Nel mese di marzo, l

Dettagli

GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE

GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE SOCIETÀ ITALIANA DI BUIATRIA ORDINE MEDICI VETERINARI IZS VENEZIE GIORNATA BUIATRICA SULLA GESTIONE SANITARIA NEGLI ALLEVAMENTI BOVINI DA CARNE Situazione e prospettive dell allevamento bovino da carne

Dettagli

SCHEDA Stato Illinois. Profilo Economico Commerciale

SCHEDA Stato Illinois. Profilo Economico Commerciale ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE della Provincia di Varese SCHEDA Stato Illinois Profilo Economico Commerciale Introduzione (aggiornato con i dati disponibili a marzo 2012) Fonte ICE L Illinois è

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali Esportatori e Importatori Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Principali

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Soia (fonte WASDE) Panorama mondiale e USA Principali Produttori ed Esportatori Prezzi del Mais e della Soia

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA I Mercati Finanziari dell Energia FRANCESCO BERTUSI Università degli Studi di Ferrara, 29 Giugno 2011 COMMODITY

Dettagli

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere 02 Luglio 2012 Il petrolio greggio è uno dei prodotti più utilizzati e richiesti nel

Dettagli

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9%

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9% P Mirko. maglia nera delle commodity Settimana negativa per l indice generale GSCI ER (-3,1) penalizzato dalle vendite sul comparto energia. In calo anche gli altri settori ad eccezione dei metalli preziosi.

Dettagli

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

! " " # # # " " " $ % # & #

!   # # #    $ % # & # ! " " " " " $ % & '( Cocoa Futures COCOA Future Cacao Valore 10 $ Coffee Futures 10 ton metriche (22.046 libbre) 1$ per ton metrica Dollari per ton metriche Marzo, Maggio, Luglio, Settembre, Dicembre Il

Dettagli

a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015

a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015 a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015 Totale indice 130 110 90 70 60 2009 mag set Ufficio Informazione Economica e Statistica Indice 2010 = 1 Energy-No energy 160 140 Energy

Dettagli

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE Direttore Area Agricoltura e Industria alimentare Nomisma spa I TEMI DI APPROFONDIMENTO Gli scambi

Dettagli

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari I dati dell export piemontese di prodotti alimentari Novara, 29 Ottobre 2015 Corso L export prodotti alimentari di origine animale e vegetale 1 L industria alimentare piemontese in cifre (industria alimentare

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale Treviso, 10 giugno 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata, grazie all incremento dell offerta

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETA. La presenza di un certo tipo di risorse e non di altre influenza la vita e le attività dell uomo.

ECONOMIA E SOCIETA. La presenza di un certo tipo di risorse e non di altre influenza la vita e le attività dell uomo. ECONOMIA E SOCIETA Le materie prime o risorse naturali pag. 84-85 Le materie prime sono tutti quei beni che la natura offre all uomo spontaneamente: sono tutti quei beni che cioè sono presenti in natura,

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015 P al massimo del 2015 20 aprile 2015 La scorsa settimana l indice generale GSCI ER (4,2) è salito fortemente, tornando al massimo da quasi 2 mesi, grazie al forte recupero delle quotazioni petrolifere.

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

Newsletter n. 58 Dicembre 2015

Newsletter n. 58 Dicembre 2015 Newsletter n. 58 Dicembre 2015 In evidenza Non sempre il detto poche nuove, buone nuove si dimostra corretto! Questo almeno sembra essere smentito per quanto riguarda il trend di fondo dei mercati futures

Dettagli

Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1

Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1 Situazione e prospettive per il mercato avicolo 1 Gian Luca Bagnara consulente Mercato Avicolo di Forlì Gli ultimi anni sono stati segnati da frequenti problemi nella produzione zootecnica europea, i quali

Dettagli

WEEKLY COMMODITY NEWS ENERGY-METALS-CEREALS-SOFTS-MEATS

WEEKLY COMMODITY NEWS ENERGY-METALS-CEREALS-SOFTS-MEATS WEEKLY COMMODITY NEWS ENERGY-METALS-CEREALS-SOFTS-MEATS PETROLIO Week-High 49,20 Week-Low 45,21 Close 45,59 Abbiamo a che fare con un pozzo senza fondo nel petrolio. Si sa, una volta che questo mercato

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 974 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO 8 gennaio 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais & Soia. Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2014-15 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo

set-07 mag-08 mag-07 gen-08 gen-07 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo Marzo 2011 1. Introduzione... 1 2. Il mercato mondiale dei cereali nel medio periodo... 1 3. Le recenti dinamiche internazionali... 3 4. I riflessi sul mercato nazionale... 5 5. Uno scenario possibile

Dettagli

Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014

Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014 Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014 In questo numero Arriverà El Nino! Contrordine in arrivo La Nina! La Cina potrebbe diventare il maggior

Dettagli

DOVE I MERCATI LIQUIDI INCONTRANO SOLIDE OPPORTUNITÀ DI CONTRATTAZIONE. Futures e opzioni per oro, argento e rame

DOVE I MERCATI LIQUIDI INCONTRANO SOLIDE OPPORTUNITÀ DI CONTRATTAZIONE. Futures e opzioni per oro, argento e rame DOVE I MERCATI LIQUIDI INCONTRANO SOLIDE OPPORTUNITÀ DI CONTRATTAZIONE Futures e opzioni per oro, argento e rame Contract Specifications LA BORSA MONDIALE DEI METALLI In qualità di più grande borsa mondiale,

Dettagli

Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman.

Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman. Per ulteriori informazioni, contattare: Colleen Parr al numero (214) 665-1334, o via e-mail, all indirizzo colleen.parr@fleishman.com La prevista seconda ondata di crescita e sviluppo delle colture biotecnologiche

Dettagli

REPORT IKO 2012. Settembre 2012

REPORT IKO 2012. Settembre 2012 Settembre 2012 L incontro annuale dell IKO (International Kiwifruit Organization) si è tenuto quest anno in California (USA), ad Healdsburg, dal 23 al 25 settembre. Erano presenti le delegazioni di Italia,

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013

Dettagli

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Nel corso del quarto trimestre 2011, l indice generale del costo di acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Dettagli

STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI.

STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI. SCUOLA 21 classe 2^ OPA STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI. Tra i maggiori detentori di risorse minerarie figurano i quattro più vasti paesi del mondo: Russia

Dettagli

Fertilizzanti: il quadro mondiale di produzione e impiego

Fertilizzanti: il quadro mondiale di produzione e impiego ECNMIA PRDUZINE, CNSUMI, IMPRT-EXPRT E DETTAGLI PER L ITALIA Fertilizzanti: il quadro mondiale di produzione e impiego Sono relativamente pochi i Paesi che producono la maggior parte dei fertilizzanti

Dettagli

SETTORE LATTIERO CASEARIO

SETTORE LATTIERO CASEARIO SETTORE LATTIERO CASEARIO Post quote: importanza degli strumenti per il monitoraggio del mercato www.ismea.it www.ismeaservizi.it Cremona, 24 ottobre 2014 1 Crescita, IL MERCATO CHE SARÀ sviluppo, volatilità

Dettagli

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco 7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco IN SINTESI Le esportazioni mondiali di prodotti agroalimentari sono piuttosto concentrate con i primi 10 paesi che

Dettagli

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a)

Tavola 1 - Quote di mercato sulle esportazioni mondiali per area e paese (a) Quote di mercato Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una graduale erosione delle quote di mercato sulle esportazioni mondiali dell Unione europea, principalmente a vantaggio dei paesi dell Asia

Dettagli

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities La settimana delle Commodities CRB exenergy 194.11 212.89 %Weekly 0.82% 0.22% %YTD 15.59% 12.72% High 52week Low 52week Vola30d 280.91 185.13 24.04 257.65 208.82 11.68 Rsi 14d Mov Avg 100d 47 209.49 49

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI

DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI Anna Carbone (Università della Tuscia) Antonella Finizia (Ismea) Workshop del Gruppo 2013 L agroalimentare italiano nel commercio mondiale:

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE 1 I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE Nella fascia tropicale ci sono tre paesaggi: la foresta pluviale, la savana, il deserto. ZONA VICINO ALL EQUATORE FORESTA PLUVIALE Clima: le temperature sono

Dettagli

I prezzi delle materie prime nel comparto moda (dicembre 2008)

I prezzi delle materie prime nel comparto moda (dicembre 2008) I prezzi delle materie prime nel comparto moda (dicembre 20) Lo scorso mese di dicembre, l indice SMI dei prezzi delle materie prime tessili misurato in euro ha registrato un calo congiunturale non marginale

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale

RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale RE start. La sfida possibile di un Italia più internazionale Rapporto Export 2015/2018 Trasformare una geografia dei rischi in una geografia delle opportunità Il mondo ha mantenuto, nel suo complesso,

Dettagli

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones Forum d Area America Latina Dove siamo? Superficie: 756.626 km² (cui si aggiungono 1.250.000

Dettagli

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino Valutazioni sugli impianti a Biogas Gianni Tamino Processi produttivi naturali e umani A differenza dei processi produttivi naturali, che utilizzano energia solare, seguono un andamento ciclico, senza

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

Il caso Alluminio. Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali di riciclo: i rischi e le opportunità

Il caso Alluminio. Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali di riciclo: i rischi e le opportunità CiAl Consorzio Imballaggi Alluminio N. Registro I-000492 Il caso Alluminio Gino Schiona Direttore Generale Consorzio Imballaggi Alluminio Seminario ISWA Italia La volatilità del mercato per i materiali

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

Densità della popolazione

Densità della popolazione http://digilander.libero.it/ilmiobrasile/mappe.htm MAPPE VARIE http://www.framor.info/viaggi/america/brasile.php BREVE DESCRIZIONE http://www.icponte.it/ipertesti/america_meridionale/index.htm IPERTESTO

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

Tabella 1 - ITALIA - Interscambio commerciale per il totale delle attività economiche 1 (mln di euro)

Tabella 1 - ITALIA - Interscambio commerciale per il totale delle attività economiche 1 (mln di euro) Sommario 1. Interscambio commerciale Italia - Federazione Russa 1 2. Interscambio commerciale agroalimentare Italia - Federazione Russa 3 3. I principali prodotti agroalimentari importati ed esportati

Dettagli

LA PRODUZIONE DI ORTOFRUTTA MONDIALE ED EUROPEA

LA PRODUZIONE DI ORTOFRUTTA MONDIALE ED EUROPEA LA PRODUZIONE DI ORTOFRUTTA MONDIALE ED EUROPEA L evoluzione del panorama ortofrutticolo dal 2000 al 2012 delineato da CSO sui dati FAO. INDICE pagina 1 Il trend della produzione ortofrutticola mondiale

Dettagli

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 3

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 3 Analisi fondamentale dei mercati Lezione 3 Contenuto della lezione precedente Principali meccanismi di mercato delle commodities Contratti futures Forme di copertura Copertura per il venditore (short hedge)

Dettagli

ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI INDUSTRIA. www.prochile.gob.cl

ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI INDUSTRIA. www.prochile.gob.cl ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI INDUSTRIA www.prochile.gob.cl Il Cile sorprende per la sua geografia diversificata. Le sue montagne, valli, deserti, boschi e migliaia di chilometri di

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009)

Mercato Italiano GRANO TENERO. Obiettivo. Andamento dei prezzi nazionali ed esteri. del grano tenero (2009-2010) 14-2010. del grano tenero (2009) Obiettivo 14-2010 in collaborazione con Mercato Italiano GRANO TENERO Il panorama generale del mercato nazionale può essere definito leggermente migliore: il ridursi della disponibilità di prodotto nazionale

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio Seminario AIEE IL SISTEMA ENERGETICO ITALIANO NEL 2014 E VERSO IL 2015: SITUAZIONI E TENDENZE IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014 1 aprile 2015 Centro Studi Americani Via Michelangelo Caetani, 32

Dettagli

Suini. Mercato origine-trend nazionale. N. 6 Settimana n 8 dal 20 al 26 febbraio 2012. Mercato nazionale-mercato estero

Suini. Mercato origine-trend nazionale. N. 6 Settimana n 8 dal 20 al 26 febbraio 2012. Mercato nazionale-mercato estero Suini N. 6 Settimana n 8 dal 20 al 26 febbraio 20 Mercato nazionale-mercato estero Mercato origine-trend nazionale Anche in questa ultima settimana l andamento dei suinetti è stato al rialzo in particolare

Dettagli

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 835 ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 24 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE

Dettagli

Newsletter n. 51 Settembre 2013

Newsletter n. 51 Settembre 2013 Newsletter n. 51 Settembre 2013 In evidenza I mercati dei futures delle principali commodities agricole quotate alla borsa merci di Chicago continuano a muoversi sui binari già intrapresi negli ultimi

Dettagli

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 26 maggio 2015. anno 2014 centoventunesimo esercizio. esercizio CXXI

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 26 maggio 2015. anno 2014 centoventunesimo esercizio. esercizio CXXI Relazione Annuale - Roma, 26 maggio 2015 anno 2014 centoventunesimo esercizio esercizio CXXI Relazione Annuale - Presentata all Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno 2014 - centoventunesimo esercizio

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Antonella Finizia, Ismea

Antonella Finizia, Ismea Tendenze del commercio agroalimentare mondiale e ruolo del Made in Italy Rapporto presentato al Convegno Il commercio agroalimentare mondiale e ruolo del Made in Italy Expo 2015 - Milano, 26 giugno 2015

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI

Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI Rimini, 24 agosto 2006 ENERGIA AL DI LÀ E AL DI QUA DELLE ALPI Buon pomeriggio a tutti, come potete immaginare, con il lavoro che faccio, di questi tempi non mi si parla d altro che di petrolio. Anche

Dettagli

DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE. di Luca Laureti DRAFT

DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE. di Luca Laureti DRAFT IAI927 DOCUMENTI IAI UN INDICATORE PER IL COINVOLGIMENTO INTERNAZIONALE DELLE IMPRESE ITALIANE IN TERMINE DI COMMERCIO E IDE di Luca Laureti DRAFT Documento preparato nell ambito del programma di ricerca

Dettagli

Cile, nuove opportunitàd affari. Regina Rodriguez Covarrubias Direttrice Ufficio Commerciale del Cile

Cile, nuove opportunitàd affari. Regina Rodriguez Covarrubias Direttrice Ufficio Commerciale del Cile Cile, nuove opportunitàd affari Regina Rodriguez Covarrubias Direttrice Ufficio Commerciale del Cile Torino 27 giugno 2012 Il Cile CILE NEL MONDO UN PAESE DIVERSO La zona nortetiene un clima La zona nordpresenta

Dettagli

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA VILLA PAOLINA ASTI 8 settembre 2015 La popolazione mondiale è cresciuta di 250 milioni di persone in 1600 anni 9 miliardi mentre ora cresce drasticamente. dal 1950

Dettagli

BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA

BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA CORSO DI FORMAZIONE I PARTE BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA Treviso, 5 dicembre 2007 BORSA MERCI TELEMATICA ITALIANA D.M. 174/06 (1/4) - D.M. 20 dicembre 2000 Possibilità di negoziare telematicamente i

Dettagli

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4 1 Anno 12 22/04/2013 (112/17) bis Registrazione al Tribunale di Roma n.521/2002 del 03/09/2002 Energy & commodities Direttore: Fabrizio Spagna Commodities indexes 2 Gas Petrolio Analisi tecnica dei principali

Dettagli

Rotary Milano Giardini, 22 settembre 2008

Rotary Milano Giardini, 22 settembre 2008 LA CRISI DEI MERCATI FINANZIARI Rotary Milano Giardini, 22 settembre 2008 1 I Titoli della CRISI 2 1 I titoli internazionali della Crisi 3 I titoli internazionali della Crisi 4 2 I Numeri della Crisi Perdite

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

RAPPORTO 2013. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo

RAPPORTO 2013. sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo RAPPORTO 2013 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo A CURA DELLA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI E DELL UFFICIO LAVORI ALL ESTERO E RELAZIONI INTERNAZIONALI Crescita

Dettagli

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 52 Ottobre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale

Scenario economico Indicatori di congiuntura Bollettino n. 52 Ottobre 2015 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale Scenario economico Ottobre 215 A cura della Sezione Sistema Statistico Regionale Le previsioni di Ottobre del World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale rivedono al ribasso la crescita

Dettagli