Dove le proprie attitudini, capacità e interessi iniziano a prendere forma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dove le proprie attitudini, capacità e interessi iniziano a prendere forma"

Transcript

1 Provincia di Firenze Assessorato alla Pubblica Istruzione e Formazione S cuola Media S uperiore e Formazione Professionale. Dove le proprie attitudini, capacità e interessi iniziano a prendere forma

2 Orientarsi Nel mondo della Scuola Media Superiore E della Formazione Professionale Nella Provincia di Firenze Introduzione Gatto di Chesire cominciò Alice mi diresti per favore che strada dovrei prendere da qui? Dipende soprattutto dove vuoi arrivare disse il gatto. (Alice nel paese delle meraviglie - Lewis Carrol) Care ragazze e ragazzi, ORIENTARSI è importante per comprendere dove ci troviamo e per capire quale strada scegliere e quale percorso intraprendere per raggiungere la propria meta. E' questo il fine che, come Assessorato alla Pubblica Istruzione e alla Formazione della provincia di Firenze, abbiamo voluto dare a questo libretto; un supporto per orientare voi e le vostre famiglie nella scelta del percorso di studi o di formazione. Le sfide del mondo contemporaneo sono alte e devono trovarvi preparati e reattivi; la cultura, il sapere e il saper fare rappresentano le risorse più importanti che avete a disposizione per essere interpreti del vostro futuro e per diventare i reali protagonisti del vostro percorso di cittadinanza. Il panorama che la provincia di Firenze offre, in termini di istruzione e formazione, è vasto e variegato. Ciascuno di voi potrà individuare il percorso che più si adatta alle proprie caratteristiche personali, che meglio risponde alle proprie passioni, che garantisce nel modo più adeguato la realizzazione dei propri obiettivi potenziando il valore che è dentro ognuno di voi. La scuola è l'istituzione che più di tutte contribuisce alla costruzione del vostro futuro e di quello del nostro Paese. Vi auguro di trovare serenamente il vostro percorso e di sentire, in modo profondo, l'alto valore racchiuso nell'insieme dei diritti e dei doveri che l'essere studente comporta. L'Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Formazione della Provincia di Firenze Elisa Simoni

3 La conclusione del primo ciclo di istruzione è, per le ragazze ed i ragazzi, e per le loro famiglie, un evento importante che, come tutti i momenti di passaggio, richiede di possedere informazioni complete per potersi orientare efficacemente nell'ampio panorama dell'offerta formativa. Per compiere una scelta consapevole, può essere estremamente utile la presente pubblicazione proposta dalla Provincia di Firenze, che presenta in modo chiaro ed aggiornato le novità e le opportunità del sistema formativo. Questa iniziativa, insieme alle altre azioni di informazione e di orientamento, rientra nei compiti essenziali del sistema integrato di istruzione e formazione della Regione Toscana, che considera la conoscenza e la valorizzazione del capitale umano fattori strategici per accrescere la coesione sociale, lo sviluppo e la qualità della vita nel nostro territorio. Con il nuovo Piano d'indirizzo per gli anni in materia di istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro, sono determinate le politiche e gli indirizzi operativi di riferimento per i prossimi cinque anni, nella consapevolezza che l'investimento in capitale umano, in ricerca, in sapere e in formazione è una delle grandi opportunità che la nostra Regione, e più complessivamente il nostro Paese, possiedono per fare fronte ai processi di globalizzazione e apertura dei mercati. L'orizzonte del sistema integrato dell'educazione, che sta alla base della strategia europea dell'apprendimento lungo tutto l'arco della vita (lifelong learning), è il filo che lega tutta la proposta del Piano. L'investimento nel capitale umano inizia sin dai primi anni di vita, con l'incentivazione ai servizi educativi per l'infanzia, ed accompagna i giovani durante tutto il percorso scolastico e formativo. Ma non si tratta solo di questo: il sistema integrato istruzione, formazione, lavoro prevede infatti che la formazione e l'apprendimento di nuove competenze siano una opportunità e un beneficio generalizzato per tutti i cittadini e le cittadine, a cui poter accedere per tutta la vita, per un sempre più alto livello di civiltà e di qualità del vivere individuale e sociale. L'investimento sul capitale umano, in una regione che vuol tutelare ed ampliare la qualità dei diritti, la qualità ambientale e quella sociale, è anche la grande leva da utilizzare per accompagnare e promuovere la riorganizzazione della nostra economia, il riposizionamento strategico delle nostre aziende, la creazione di lavoro stabile e qualificato. Gli interventi di carattere educativo, informativo e formativo, previsti dal Piano di indirizzo, per la cui realizzazione è indispensabile e determinante il ruolo delle Province e dei Comuni, sono finalizzati a fornire ai cittadini e alle cittadine, su base permanente, le più ampie opportunità di apprendimento individuale, nell'intento di migliorare conoscenze, specializzazioni e competenze spendibili sul mercato del lavoro. Tra gli indirizzi che vi sono nel Piano, mi sembre utile richiamare quello per la promozione della cultura scientifica, per adattare i sistemi d'istruzione e formazione alle esigenze di un mercato sempre più rapido e flessibile, con elevati fabbisogni di tecnologie e d'innovazione. Nel Piano particolare attenzione è inoltre posta al miglioramento delle strutture edilizie scolastiche, al loro adeguamento funzionale e strutturale anche tramite la redazione di Piani zonali di localizzazione delle strutture. Rispetto al primo e secondo ciclo del Sistema scolastico un ulteriore obiettivo riguarda la crescita della qualità dell'istruzione e lo sviluppo dell'innovazione didattica che può essere raggiunto attraverso un potenziamento dell'efficacia dei Progetti Integrati di Area e una loro maggiore finalizzazione su di una gamma definita di obiettivi strategici che riguardano la

4 disabilità, l'intercultura, le situazioni di svantaggio, l'innovazione educativo-didattica, la lotta all'abbandono e alla dispersione scolastica). La Regione Toscana saluta con soddisfazione l'innalzamento dell'obbligo di istruzione fino a 16 anni previsto dalla legge finanziaria 2007 e l'affermazione del principio che non vi può essere inserimento lavorativo prima di almeno dieci anni trascorsi in percorsi sia scolastici che formativi. In attesa dell'avvio di una revisione del sistema regionale di istruzione e formazione professionale, per l'anno scolastico sono confermate e rafforzate le azioni volte al sostegno dei ragazzi e delle ragazze che optano per un percorso di istruzione professionale. L'obiettivo della Regione Toscana è, infatti, quello di assicurare l'accesso al mondo del lavoro dopo il conseguimento di competenze attraverso percorsi scolastico-formativi. L Assessore all'istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Toscana Gianfranco Simoncini L obbligo formativo Non un obbligo ma un diritto Il concetto di obbligo formativo - istituito con l'articolo 68 della L. 144/99 e ampliato con la L. 53/03 - costituisce una delle innovazioni più importanti introdotte negli ultimi decenni nel sistema formativo italiano e prevede il diritto-dovere all'istruzione e alla formazione fino al 18 anno di età. Per tutti i ragazzi e le ragazze al termine del ciclo di istruzione obbligatoria, si profilano tre percorsi: - proseguire gli studi nel sistema dell'istruzione scolastica - iniziare il percorso dell'apprendistato - proseguire in un percorso integrato di formazione/ istruzione L'obiettivo è quello di innalzare il livello di istruzione e di formazione dei giovani consentendo loro di completare un percorso scolastico o formativo che termini con un titolo professionale (qualifica) o scolastico (esame di Stato) riconosciuto. Non è un obbligo, ma un diritto che permette agli adolescenti di svolgere delle attività nei vari contesti di apprendimento finalizzate al raggiungimento del proprio successo formativo. La scelta scolastica Si assolve l'obbligo scolastico frequentando e concludendo nove anni di scuola. I ragazzi che hanno ottenuto la licenza di scuola media inferiore si possono iscrivere al primo anno della scuola secondaria superiore. Coloro che decidono di assolvere l'obbligo formativo all'interno del canale scolastico, terminano gli studi con un esame conclusivo di Stato. Il conseguimento del diploma si ottiene dopo il superamento dei cinque anni di scuola superiore. Nelle pagine successive saranno chiariti,nel dettaglio, indirizzi e specializzazioni presenti nel sistema dell'istruzione superiore della Provincia di Firenze.

5 L apprendistato Chi decide - dopo l'istruzione obbligatoria- di entrare nel mondo del lavoro attraverso il contratto di apprendistato deve attivarsi contattando direttamente le aziende presso le quali sarebbe interessato a svolgere l'attività lavorativa. Può anche rivolgersi ai Centri per l'impiego presenti sul territorio, per consultare le offerte di lavoro e usufruire della preselezione sulle richieste di personale pervenute dalle aziende. L'apprendistato è un contratto di lavoro subordinato definito a causa mista essendo contemporaneamente previsti lavoro e formazione. La durata del rapporto di apprendistato varia da contratto a contratto in quanto tale rapporto è finalizzato all'acquisizione della specifica qualifica professionale. Il giovane usufruisce di 2 tipologie di formazione: 1. formazione interna all'azienda, impartita sul luogo di lavoro, finalizzata a far acquisire all'apprendista le abilità professionali richieste dal lavoro al quale deve essere avviato 2. formazione esterna all'azienda, svolta durante l'orario di lavoro da agenzie formative esterne all'azienda, appositamente accreditate. La durata minima della formazione esterna nei contratti di apprendistato è di 120 ore annue. Per i giovani nella fascia di età anni le ore di formazione esterna annue sono 240 finalizzate all'acquisizione di conoscenze tecnico-professionali nonché alle competenze organizzative, relazionali, gestionali e sulla sicurezza nel luogo di lavoro. Il contratto prevede la figura del tutor aziendale: un lavoratore dell'impresa che ha il compito di affiancare l'apprendista durante tutto il periodo del contratto. Al termine dell'esperienza di apprendistato il datore di lavoro attesta le competenze professionali acquisite dal ragazzo. Le competenze certificate, valutate da apposite commissioni, costituiscono crediti per il passaggio tra i vari sistemi di formazione. Per ogni ulteriore informazione ci si può rivolgere: all'ufficio Apprendisti dalla Provincia di Firenze presso la Direzione Politiche del Lavoro via Cavour 37 Firenze Percorsi Integrati di Formazione/Istruzione Per le ragazze e i ragazzi con meno di 18 anni, la Regione Toscana ha previsto un insieme di interventi e percorsi integrati di istruzione e formazione attuati a livello provinciale o subprovinciale. Ai giovani con meno di 18 anni che interrompono i percorsi scolastici i Centri per l'impiego assegnano un tutor che li guida per individuare un percorso formativo personalizzato. Per l'anno scolastico , l'offerta formativa regionale, per i ragazzi interessati ai percorsi di formazione professionale, è costituita dal primo anno degli attuali istituti professionali, con moduli integrati di istruzione e formazione, seguito da un biennio professionalizzante. I percorsi integrati di istruzione e formazione professionale costituiscono lo specifico canale cui indirizzare i ragazzi che non intendono proseguire gli studi nei percorsi scolastici; obiettivo di questi percorsi è infatti garantire un'azione formativa ben strutturata sotto il profilo educativo e la costruzione dei saperi trasversali che costituiscano le premesse per la tutela attiva dei diritti di cittadinanza e un più agevole proseguimento degli studi utilizzando le competenze acquisite.

6 I Servizi di orientamento e tutoraggio nei Centri per l'impiego Nel caso in cui un giovane tra i 15 e i 18 anni stia valutando l'opportunità di cambiare il proprio percorso formativo (abbia smesso di andare a scuola, di frequentare un corso di formazione o interrotto il proprio rapporto di lavoro), i Centri per l'impiego della Provincia di Firenze offrono servizi di orientamento che lo aiuteranno nella scelta. Su appuntamento vengono svolti dei colloqui per fare il punto sui motivi dell'eventuale insuccesso scolastico, sulle proprie capacità e aspirazioni, in modo da definire un nuovo progetto. Successivamente viene avviata la fase di tutoraggio per verificare il reale interesse (visite alle scuole, ai centri di formazione professionale o ai luoghi di lavoro), favorire la realizzazione del progetto e verificarne periodicamente l'andamento (si veda l'elenco dei Centri per l'impiego a pag 76 ). Istituti di istruzione superiore divisi per aree territoriali Firenze quartiere 1 scuole statali Liceo Classico Dante Via Puccinotti, 55 - tel Corso tradizionale Corso sperimentale Matematica-Informatica (P.N.I.) Corso sperimentale di Storia dell'arte Liceo Classico Galileo Via Martelli, - 9 tel Corso tradizionale Corso sperimentale Matematica-Informatica (P.N.I.) Corso sperimentale di Storia dell'arte Corso sperimentale lingua e letteratura inglese quinquennale Liceo Ginnasio Statale N. Machiavelli - G. Capponi Viale Strozzi, 1 - tel ; Piazza Frescobaldi, 1 - tel Liceo Classico (Corso tradizionale) Quinquennio Socio Psico Pedagogico Liceo Internazionale Linguistico Scientifico Liceo delle Scienze Sociali Liceo Classico Michelangiolo Via della Colonna, 9/11 - tel Corso tradizionale Corso sperimentale Matematica Informatica (P.N.I.) Corso sperimentale Matematica Informatica (P.N.I.)e Storia dell'arte Istituto Statale Ss. Annunziata Piazzale Poggio Imperiale, 1 - tel Liceo Classico Europeo

7 Liceo Linguistico progetto Brocca Liceo Scientifico Liceo Scientifico Statale Guido Castelnuovo Via La Marmora, 20 - tel Succursali:Via della Colonna,8 - tel Via Giusti,7 - tel Corso tradizionale Corso sperimentale matematica e fisica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda linguistica (francese e inglese) Liceo Scientifico Statale Niccolò Rodolico Sede: Via Senese, 31 - tel Succursale: Via Baldovinetti, 5 tel Corso tradizionale Corso sperimentale di fisica e informatica (P.N.I.) Corso sperimentale di matematica e fisica e informatica (P.N.I.) Corso sperimentale di scienze naturali Corso sperimentale seconda lingua straniera (francese e inglese) Liceo Artistico Statale Leon Battista Alberti Via S. Gallo,68 - tel Succursale: Via Magliabechi, 9 Succursale: P.zza Boccaccia, 10 Scandicci Architettura e arredo Pittura e Decorazione pittorica Pittura e Decorazione plastica Rilievo e Catalogazione Ist. Tecnico Agrario Statale e Professionale per l'agricoltura e l'ambiente IstitutoTecnico: Via delle Cascine, 11 - tel Progetto Cerere Unitario (5 moduli di approfondimento): Agroindustriale Agroambientale Agroterritoriale Valorizzazione delle produzioni animali Vivaismo e colture protette Istituto Professionale: Via de' Vespucci, 1 - tel Operatore: agroambientale, agroindustriale Tecnico: agrotecnico Ist.Tec.Statale per Geometri e Commerciale G.Salvemini-E-F-Duca d'aosta Via Giusti, 27 - tel Geometri: Corso tradizionale

8 Corso sperimentale progetto 5 Commerciale: Tecnico commerciale IGEA Tecnico commerciale Progetto Mercurio Istituto Statale d'arte di Firenze Piazzale di Porta Romana, 9 - tel Arredamento Arti grafiche Decorazione pittorica Decorazione plastica Grafica pubblicitaria e fotografia Moda e costume Oreficeria Arte del tessuto Disegnatori di architettura Comunicazione Conservazione e tecniche antiche tridimensionale Moda Spettacolo Firenze quartiere 1 scuole non statali Liceo Ginnasio Paritario con Sperimentazione Linguistica Sacro Cuore Viale Michelangiolo, 27 - tel Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo Ginnasio Scuole Pie Fiorentine Via Cavour, 94 - tel Liceo Classico Liceo Scientifico Tecnico commerciale indirizzo IGEA Liceo Linguistico paritario Serve di Maria Addolorata Via Faentina, tel Liceo Linguistico Firenze quartiere 2 scuole statali Liceo Scientifico Statale Antonio Gramsci Via del Mezzetta, 7 - tel Corso tradizionale Corso sperimentale Matematica e Fisica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda lingua straniera francese/inglese o spagnolo/inglese Liceo Statale Giovanni Pascoli linguistico e pedagogico sociale Sede: Viale Don Minzoni, 58 - tel

9 - Succursale: Via Cocchi, 15 - tel Liceo Linguistico Liceo Pedagogico - Sociale Istituto Tecnico Commerciale Statale G. Peano Via A. del Sarto, 6/a - tel Tecnico commerciale IGEA Tecnico commerciale ERICA Tecnico commerciale Progetto MERCURIO Linguistico moderno ad indirizzo europeo Istituto Tecnico per le attività sociali Ginori - Conti Via del Ghirlandaio, 52 - tel Biologico Sanitario Economo Dietista Ist. Prof. per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione B. Buontalenti Via dei Bruni, 6 - tel Operatore:serv. di ristorazione (Cucina e Sala Bar),impr. turistiche ricettive Tecnico: servizi di ristorazione (Cucina e Sala Bar), impr. turistiche ricettive Ist. Prof. di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione A. Saffi Via A. Del Sarto, 6/A - tel Operatore:serv. di ristorazione (Cucina e Sala Bar), impr. turistiche ricettive Tecnico:servizi di ristorazione(cucina e Sala Bar),impr. turistiche ricettive Ist. di Istruzione Secondaria Super. B.Cellini-L.Tornabuoni-C.de Medici Via Masaccio, 8 - tel Istituto Professionale Industria e Artigianato: Operatore: meccanico,termico,elettrico,elettronico,per le telecomunicazioni Tecnico:ind. meccaniche,sistemi energetici,ind.elettriche, ind. elettroniche Istituto Superiore per i Servizi Pubblicitari: Operatore: moda, grafica-pubblicità Tecnico: moda, grafica-pubblicità Istituto Professionale per Ciechi Nicolodi Via A. Nicolodi, 2 - tel Centralinista Telefonico - Massofisioterapista Firenze quartiere 2 scuole non statali Istituto Cavour, Istituto Tecnico Commerciale Pacinotti Viale dei Mille, 90 - tel Liceo scientifico (Corso tradizionale) Tecnico commerciale IGEA Tecnico geometri Dirigenti di comunità

10 Istituto Salesiano dell'immacolata Don Bosco Via del Ghirlandaio, 40 - tel Liceo Scientifico Scuola Santa Marta Via Gabriele D'Annunzio, tel Liceo Scientifico Liceo Linguistico Liceo Linguistico Serve di Maria Addolorata Via Faentina, tel Liceo Linguistico Firenze quartiere 3 scuole statali Istituto di Istruzione Superiore Elsa Morante Via Chiantigiana, 26/a - tel /1 - Operatore servizi sociali Tecnico servizi sociali Firenze quartiere 3 scuole non statali Ist. Dante Alighieri - Lindbergh Flying School Ist. Tec. Giovanni XXIII Via di Ripoli, 88 - tel Liceo Scientifico Sportivo Istituto Tecnico Aeronautico Istituto Tecnico per Geometri Tecnico per le attività sociali Firenze quartiere 4 scuole statali Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Programmatori G. Galilei Via di Scandicci, tel Tecnico commerciale IGEA Tecnico commerciale Progetto MERCURIO Istituto Tecnico Industriale Statale Antonio Meucci Via del Filarete, 17 - tel Elettronica e telecomunicazioni Elettronica ed automazione Informatica

11 Meccanica Istituto Tecnico Statale per il Turismo Marco Polo Via San Bartolo a Cintoia, 19/A - tel Tecnico per il turismo Firenze quartiere 5 scuole statali Liceo Scientifico Leonardo da Vinci Via G. dei Marignolli, 1 - tel Corso tradizionale Corso sperimentale di Scienze naturali Corso sperimentale di Matematica e Fisica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda lingua straniera Ist. Prof. di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici Sassetti-Peruzzi Via San Donato, 46/48 - tel Operatore: impresa turistica, gestione aziendale Tecnico: servizi turistici, gestione aziendale Firenze quartiere 5 scuole comunali paritarie Ist. Tec. Industriale e Prof. Industria e Artigianato Leonardo da Vinci Via del Terzolle, 91 - tel Istituto Tecnico: Informatico - Elettronico e Telecomunicazioni - Edile - Meccanico - Elettronico e Automazione - Chimico Istituto Professionale: Operatore: meccanico, meccanico in micromeccanica ed orologeria, meccanico in carrozzeria, termico motorista, termico idraulico, meccanico odontotecnico, elettrico, elettronico, telecomunicazioni, chimico biologico, comunicazione fotografica, industrie grafiche Tecnico: industrie elettriche, ind. elettroniche, chimico biologico,odontotecnico, sistemi energetici, ind. meccaniche, produzione dell'immagine fotografica, ind. Grafiche. Comuni della Provincia di Firenze (escluso circondario empolese valdelsa) Bagno a ripoli Liceo Scientifico Gobetti Via Roma, 77/a - Bagno a Ripoli - tel Corso tradizionale Corso sperimentale seconda lingua straniera (francese/inglese o inglese/tedesco) Istituto Tecnico Commerciale Statale A. Volta Via Roma 77/a - Bagno a Ripoli - tel Linguistico Moderno

12 Matematico-Informatico Liceo Tecnico ad indirizzo giuridico economico aziendale: amministrazione e controllo, comunicazione e marketing Borgo San Lorenzo Liceo Giotto Ulivi Via Pietro Caiani, 64/66 - Borgo San Lorenzo tel Liceo Scientifico: corso tradizionale, corso sperimentale piano nazionale di informatica, corso sperimentale di Scienze sperimentali (Scienze Naturali, Chimica e Geografia) Liceo Linguistico: piano di studi C.M. 27 Liceo Classico: corso con lingua straniera quinquennale Istituto Tecnico: Commerciale indirizzo IGEA, Agricolo- Forestale, Edile Istituto Professionale Industria e Artigianato Chino Chini Corso Matteotti, Borgo San Lorenzo - tel Meccanico Elettrico/Elettronico Servizi sociali Aziendale Turistico Alberghiero Figline Valdarno Liceo Ginnasio Marsilio Ficino P.zza S. Francesco, 10 - Figline Valdarno - tel Liceo classico-umanistico Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Vasari Piazza Caduti di Pian d'albero - tel Liceo scientifico Corso sperimentale Matematica (P.N.I.) Corso sperimentale Matematica, Fisica e Informatica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda lingua straniera Istituto Tecnico Istituto tecnico per Geometri Progetto Cinque Tecnico Commerciale indirizzo IGEA con piano nazionale di informatica Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione Operatore: servizi ristorazione, servizi ricevimento Tecnico: servizi ristorazione, servizi turistici Pontassieve Liceo Scientifico e Tecnico Commerciale Balducci Via Aretina 78/a - Pontassieve - tel

13 Liceo Scientifico (5 anni): Indirizzo sperimentale Linguistico Indirizzo sperimentale Scienze e Chimica Indirizzo Tradizionale Istituto Tecnico Commerciale (5 anni): Indirizzo Giuridico, Economico, Aziendale I.G.E.A. Istituto Tecnico Industriale (5 anni): Biennio Comune Triennio: - Indirizzo Informatico Elettronica e Telecomuinicazioni Scandicci Ist.Statale di Istruzione Super. Tecnica e Scientifica B. Russell e I. Newton Via Ponte di Formicola, 41 -Scandicci - tel Liceo Scientifico: Corso tradizionale (Liceo Scientifico) Corso sperimentale Matematica e Fisica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda lingua straniera Liceo Tecnico per Geometri: - Edile territoriale Tecnico per Geometri: - Corso ordinario Liceo Tecnico per ragionieri: - amministrazione e controllo,comunicazione e marketing Tecnico commerciale: - Indirizzo IGEA, Progetto MERCURIO Sesto Fiorentino Liceo Scientifico Enriques Agnoletti Via Ragionieri, 47 - Sesto Fiorentino - tel Corso sperimentale Matematica e Fisica (P.N.I.) Corso sperimentale seconda lingua straniera Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri P. Calamandrei Tecnico Commerciale: Via Milazzo, Indirizzo IGEA Indirizzo ERICA Linguistico progetto Brocca Tecnico per Geometri: V.le di Vittorio - tel Progetto 5 Istituto Statale d'arte di Sesto Fiorentino Via Giusti, 31 - tel Succursale: via Napoli, 1, Montemurlo (PO) - tel Ceramica Ceramica per l'arredamento Ceramica per l'architettura Porcellana Moda e costume (succursale di Montemurlo)

14 Centro di formazione professionale provincia di Firenze Scuola Professionale Edile Via Lorenzo il Magnifico, 8/10 - tel Muratore polivalente con specializzazioni in restauro, bioedilizia, scalpellino Centro di Form.Prof.Settore Industria e Artigianato e Sede dist.sfl Don G. Facibeni CFP Via Pisana, tel Industria e Artigianato Operatore: elettrico-elettronico, elettrico-elettronico audio video, meccanico auto, carrozziere Don Facibeni Via Don Giulio Facibeni,13 - tel /4 Operatore: montatore impianti civili idrotermosanitari, installatore manutentore impianti elettrici, conduttore macchine a controllo numerico Centro di Formazione Professionale Settore Ristorazione e Turismo P.zza Pier Vettori, 7/D - tel Addetto di cucina (commis di cucina), di sala bar (demi chef de rang), pasticciere.

15 Area classica Istituti di istruzione superiore divisi per aree di interesse scolastico Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Liceo Ginnasio "Dante" Firenze statale Liceo Ginnasio "Educandato Ss. Annunziata"Firenze statale Liceo Ginnasio "Galileo" Firenze Statale Liceo Ginnasio "Machiavelli - Capponi" Firenze Statale Liceo Ginnasio "Michelangiolo" Firenze Statale Liceo "Giotto Ulivi" Borgo San Lorenzo Statale Liceo Ginnasio "Scuole Pie Fiorentine" Firenze Non Statale Liceo Ginnasio "Istituto Sacro Cuore" Firenze Non Statale Liceo Ginnasio "Marsilio Ficino" Figline V.No Non Statale Area scientifica Tipo Istituto Denominazione Comune Pos. Leg. Liceo Scientifico "Castelnuovo" Firenze Statale Liceo Scientifico "Cavour" Firenze Non Statale Liceo Scientifico "Don Bosco" Firenze Non Statale Liceo Scientifico "Educandato Ss. Annunziata"Firenze Statale Liceo Scientifico "Gramsci" Firenze Statale Liceo Scientifico "Leonardo Da Vinci" Firenze Statale Liceo Scientifico "Rodolico" Firenze Statale Liceo Scientifico "Sacro Cuore" Firenze Non Statale Liceo Scientifico "Santa Marta" Firenze Paritaria Liceo Scientifico "Scuole Pie Fiorentine "Firenze Non Statale Istituto Tecnico Ginori Conti Firenze Statale Liceo Scientifico Vasari Figline Valdarno Statale Liceo Scientifico "Balducci" Pontassieve Statale Liceo Scientifico "Enriques Agnoletti" Sesto Fiorentino Statale Liceo Scientifico "Giotto Ulivi" Borgo San Lorenzo Statale Liceo Scientifico "Gobetti" Bagno a Ripoli Statale Liceo Scientifico "Russell - Newton" Scandicci Statale Area linguistica Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Liceo Ginnasio ad indirizzo Machiavelli Capponi Firenze Statale Linguistico Internazionale Istituto ad indirizzo Ss. Annunziata Firenze Statale Linguistico Progetto Brocca Liceo Linguistico / G. Pascoli Firenze Statale Liceo Pedagogico Sociale Istituto Tecnico Commerciale A. Volta Bagno Statale ad Ind. Linguistico Moderno a Ripoli Istituto Tecnico Commerciale G. Peano Firenze Statale ad Ind. Linguistico Moderno Liceo Scientifico Giotto Ulivi Borgo Statale

16 Liceo-Ginnasio Paritario con Sacro Cuore Firenze Non Statale Sperimentazione Linguistica Liceo Linguistico Suore Serve Firenze Non Statale di Maria Add.ta Liceo Linguistico/ Scientifico S. Marta Firenze Non Statale Istituto Tec. Commerciale ad Indi.Linguistico Prog.Brocca Calamandrei Sesto Statale F.no N.B. Per indirizzo sperimentale Erica (Linguistico Aziendale) vedi Area Aziendale Commerciale. Area alberghiera servizi turistici Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Istituto Professionale B. Buontalenti" Firenze Statale Alberghiero Istituto Professionale "A. Saffi" Firenze Statale Alberghiero Istituto Statale di G. Vasari Figline Statale Istruzione Superiore Valdarno Istituto Professionale Servizi "Sassetti-Peruzzi" Firenze Statale Commerciali e Turistici Istituto Tecnico per il Turismo"Marco Polo" Firenze Statale Istituto Professionale "Chino Chini Borgo Statale Industria e Artigianato Area aziendale - commerciale Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Istituto Tecnico Commerciale" Scuole Pie Fiorentine" Firenze Non Statale Istituto Tecnico Commerciale"Duca D'aosta - Salvemini" Firenze Statale Istituto Tecnico Commerciale"Galilei " Firenze Statale Istituto Tecnico Commerciale"Pacinotti" Firenze Non Statale Istituto Tecnico Commerciale Russell Newton Firenze Statale Istituto Tecnico Commerciale"Peano" Firenze Statale Istituto Professionale Servizi Sassetti-Peruzzi" Firenze Statale Commerciali e Turistici Istituto Tecnico Commerciale"Volta Bagno Statale a Ripoli Istituto Profession. e Tecnico Vasari Figline Statale Valdarno Liceo Scientifico Giotto Ulivi Borgo Statale Istituto Tecnico Commerciale Calamandrei Sesto Statale F.no Area pedagogico - sociale Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Liceo Ginnasio Statale "Machiavelli - Capponi" Firenze Statale Liceo Pedagogico Sociale/ "G. Pascoli" Firenze Statale

17 Liceo Linguistico Istituto Professionale "Ginori Conti-Elsa Morante" Firenze Statale per i Servizi Sociali Istituto Professionale Chino Chini Borgo Statale Industria e Artigianato Area artigianale - industriale Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Istituto Tecnico Aereonautico Lindbergh Flying School Firenze Non Statale Istituto Tecnico industriale e "Leonardo Da Vinci" Firenze Comunale Ist.Prof.Industria eartigianato Istituto Tecnico Industriale "Meucci" Firenze Statale Istituto di Istruzione Chino Chini Borgo Statale Secondaria Superiore Istituto Tecnico Industriale Balducci Statale Istituto Tecnico Commerciale "Volta Bagno Statale a Ripoli Istituto Prof. e Tec. Industria "A. Nicolodi" Firenze Comunale e Artigianato per ciechi Istituto di Istruzione Cellini Firenze Statale Secondaria Superiore Area agraria Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Istituto Professionale Istituto Agrario Firenze Statale e Tecnico Agrario Liceo Scientifico Giotto Ulivi Borgo Statale Area geometri - edili Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Istituto Tecnico Geometri Giovanni XXIII Firenze Non Statale Ist. Tecnico Commerciale Vasari Figline Statale e Geometri Valdarno Ist. Tecnico Commerciale Calamandrei Sesto Statale e Geometri Fior.tino Liceo Scientifico Giotto Ulivi Borgo Statale Indirizzo Edile Ist. Tecnico Industriale ad "Leonardo Da Vinci" Firenze Comunale Indirizzo Edile Istituto Tecnico Geometri Salvemini-Duca d'aosta Firenze Statale e Commerciale Area artistica grafica - moda Tipo istituto Denominazione Comune Pos.leg. Istituto D'arte Istituto d'arte Firenze Statale Liceo Artistico "Alberti" Firenze Statale Istituto di Istruzione Tornabuoni- Firenze Statale

18 Secondaria Superiore Caterina De Medici Istituto D'arte Istituto d'arte Sesto Statale F.no Area formazione professionale Tipo Istituto Denominazione Comune Pos.Leg. Centro Formazione Scuola Professionale Edile Firenze Comunale Professionale Centro Formazione Centro di Formazione Firenze Comunale Professionale Professionale Settore Industria e Artigianato e Sede distaccata SFL Don Giulio Facibeni Centro Formazione Centro di Formazione Firenze Comunale Professionale Professionale Settore Ristorazione e Turismo

19 Area classica Liceo classico Il Liceo Classico fornisce una preparazione culturale di tipo umanistico (letteratura italiana, greco, latino) e una formazione generale che aiuta lo studente a crearsi uno spirito critico, in prospettiva soprattutto dello studio universitario. Il valore culturale e formativo delle discipline di insegnamento incoraggia in ogni alunno la ricerca del proprio metodo di studio e lo sviluppo di competenze organizzative, flessibili ed in grado di adeguarsi al ritmo mutevole dei cambiamenti socio-culturali del nostro tempo. (Dal depliant Liceo Classico Michelangiolo). Durata degli studi e titolo rilasciato - 5 anni suddivisi in un biennio (ginnasio) e un triennio (liceo) - esame di Stato di Licenza Classica. Materie di indirizzo Nel piano di studi del Liceo Classico si possono individuare due aree principali: L'area comune a tutti i licei: storia, lingua e letteratura italiana, lingua e letteratura straniera, matematica, fisica, scienze, filosofia, storia dell'arte, lingua e letteratura latina. L'area specifica del liceo classico prevede lo studio approfondito della lingua e letteratura greca come materia caratterizzante. Cosa fare dopo? Il titolo di studio che viene rilasciato offre un approfondimento culturale generale che necessita della prosecuzione degli studi universitari; in pratica esso è sfruttabile solo per i concorsi pubblici e nei corsi di formazione professionale, nei casi in cui venga richiesto un diploma di istruzione secondaria. Sedi scuole statali - Firenze Liceo Ginnasio «Dante» Sede: Via Puccinotti, 55 tel fax Indirizzi di studio: corso tradizionale, sperimentale matematica-informatica (P.N.I.)1, sperimentale di storia dell'arte (Lingua e letteratura straniera in tutti i corsi per cinque anni). Liceo Ginnasio «Galileo» Sede: Via Martelli, 9rosso tel fax Indirizzi di studio: corso tradizionale, sperimentale matematica informatica (P.N.I.), sperimentale storia dell'arte, corso sperimentale lingua e letteratura inglese quinquennale. Liceo Ginnasio «Michelangiolo» Sede: Via della Colonna, 11 tel /2 fax Indirizzo di studio: corso tradizionale, sperimentale matematica informatica (P.N.I.), sperimentale matematica-informatica (P.N.I.) e storia dell'arte. Liceo Ginnasio «Machiavelli - Capponi» Sede centrale: Piazza Frescobaldi 1 tel fax Sede associata: P.zza S. Spirito, 39 tel fax

20 Indirizzi di studio: corso tradizionale, sperimentale seconda lingua straniera, sperimentale storia dell'arte Liceo Ginnasio «Educandato statale della SS. Annunziata» Sede: Piazzale di Poggio Imperiale, 1 tel fax Indirizzi di studio: Liceo Classico Europeo2 solo per i convittuali Sedi scuole statali Borgo San Lorenzo Liceo Scientifico e Istituto Tecnico Statale Giotto Ulivi Via Pietro Caiani, 64/66 tel fax Sez. staccata: via Bertini, 1, Firenzuola tel Indirizzo di studio: corso tradizionale Sedi scuole non statali Firenze Liceo Ginnasio Paritario «Sacro Cuore» Sede: Viale Michelangelo, 27 tel fax Indirizzi di studio: corso tradizionale con due lingue straniere, diritto, matematica e informatica come materie di approfondimento. Istituto «Scuole Pie Fiorentine» Sede: Via Cavour, 94 tel fax Indirizzi di studio: corso tradizionale Sedi scuole non statali FFigline Valdarno Istituto «Marsilio Ficino» Sede: P.zza S. Francesco, 10 tel. e fax Indirizzi di studio: liceo classico umanistico3 Liceo scientifico Area scientifica Questo liceo fornisce una preparazione culturale di tipo scientifico in prospettiva soprattutto degli studi universitari. L'approccio scientifico costituisce l'asse portante intorno al quale si sviluppa e si articola il piano di studi, attraverso le diverse discipline, in un contesto di continuità con la tradizione umanistica. Durata degli studi e Titolo rilasciato 5 anni esame di Stato di Licenza Scientifica. Materie di indirizzo

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA DELLA SCUOLA SUPERIORE. nel Circondario

GUIDA ALLA SCELTA DELLA SCUOLA SUPERIORE. nel Circondario GUIDA ALLA SCELTA DELLA SCUOLA SUPERIORE nel Circondario anno scolastico 2012/2013 INDICE dei Contenuti Premessa 1. Introduzione 1.1. Come usare questa guida: obiettivi, cosa contiene 1.2. Per gli studenti

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Schema di regolamento recante Disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento,

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti»

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti» Studenti-LRF-2013 Utenti che hanno svolto il test: 262 Famiglie-LRF-2012/2013 Utenti che hanno svolto il test: 173 1) Un Liceo classico Risp. 1) È ancora una scelta valida (Utenti: 140 Perc.: 53.44%) Risp.

Dettagli

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe.

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe. Che cos'è il Progetto SIRIO? Il PROGETTO SIRIO (IGEA) è un corso serale per il conseguimento del Diploma di Ragioniere che riteniamo di particolare interesse per quanti non abbiano conseguito un diploma

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO (d.p.r. 15 marzo 2010, n. 87, articolo 8, comma 6) 1 INDICE Premessa 1. Azioni per il passaggio al nuovo ordinamento 1.1.Rendere

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

Liceo Artistico Statale «Boccioni Palizzi» Istituto Superiore Artistico

Liceo Artistico Statale «Boccioni Palizzi» Istituto Superiore Artistico Idoneità alla 3^ classe: ESAMI IDONEITA' INTEGRATIVI A.SC. 2013/14 1 Grimaldi Sabrina: in poss. promoz. al 2 anno Istituto Alberghiero 2 anno Storia e Geografia (orale) 2 anno Storia dell Arte (orale)

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

2. Il profilo culturale, educativo e professionale degli Istituti Tecnici

2. Il profilo culturale, educativo e professionale degli Istituti Tecnici ALLEGATO A Profilo educativo, culturale e professionale dello studente a conclusione del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione per gli Istituti Tecnici 1. Premessa I percorsi degli Istituti

Dettagli

ore 1 biennio DISCIPLINE unitario Lingua inglesee Storia Matematica Diritto ed economia alternative Totale ulteriori lingue

ore 1 biennio DISCIPLINE unitario Lingua inglesee Storia Matematica Diritto ed economia alternative Totale ulteriori lingue ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI GENERALI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO Lingua e letteratura italiana 1^ 2^ secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario 3^ 4^ 5^ Lingua

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CODIFICA DELLE LINGUE

CODIFICA DELLE LINGUE ELENCO DELLE MATERIE RIENTRANTI NEI PROGRAMMI D INSEGNAMENTO DELL ULTIMO ANNO DI CORSO, CON I CODICI RELATIVI ALLE MATERIE STESSE ED ALLE CLASSI DI CONCORSO CORRISPONDENTI CODIFICA DELLE LINGUE I codici

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

(1). IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni;

(1). IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni; D.P.R. 15-3-2010 n. 87 Regolamento recante norme per il riordino degli istituti professionali, a norma dell'articolo 64, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO TER.FORM. (Territorio e Formazione)

TITOLO DEL PROGETTO TER.FORM. (Territorio e Formazione) TITOLO DEL PROGETTO TER.FORM. (Territorio e Formazione) AZIONE PREVALENTE Il progetto si colloca nell ambito delle misure attivate dalle scuole per la PREVENZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E FORMATIVA.

Dettagli

LA CULTURA ECONOMICA NEI LICEI

LA CULTURA ECONOMICA NEI LICEI LA CULTURA ECONOMICA NEI LICEI AGENZIA NAZIONALE PER LO SVILUPPO DELL AUTONOMIA SCOLASTICA (ex-irre Lombardia) in collaborazione con AEEE-Italia A cura di Chiara Sequi, USP di Milano ed Enrico Castrovilli,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se FAQ REQUISITI PER IL COMMERCIO D: La pratica svolta per 2 anni negli ultimi 5, in qualità di coadiuvante in un attività di commercio al dettaglio di alimentari, può essere riconosciuta valida, ai fini

Dettagli

Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA

Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA La presenza di un biennio COMUNE offre la possibilità, di potere scegliere il successivo triennio al termine del secondo anno con maggiore consapevolezza e convinzione!

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

ISTITUTI TECNICI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO. (d.p.r. 15 marzo 2010, articolo 8, comma 3)

ISTITUTI TECNICI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO. (d.p.r. 15 marzo 2010, articolo 8, comma 3) ISTITUTI TECNICI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO (d.p.r. 15 marzo 2010, articolo 8, comma 3) 1 INDICE Premessa 1. Azioni per il passaggio al nuovo ordinamento 1.1.Rendere riconoscibile

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

2 imp. 3 imp. 1 imp. 1a ass.

2 imp. 3 imp. 1 imp. 1a ass. EDILE ARTIGIANO PMI Retribuzioni in vigore dall' 01/01/2014 per assolvere gratis alla formazione obbligatoria sulla sicurezza prevista da art.37 TU e Stato Regioni caricamento nominativo dipendente dal

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

g) LEGGE PROVINCIALE 29 giugno 2000, n. 12 1) Autonomia delle scuole 2000

g) LEGGE PROVINCIALE 29 giugno 2000, n. 12 1) Autonomia delle scuole 2000 LGBZ Current Ed. NORMATIVA PROVINCIALE XXXV - Istruzione F - Disposizioni varie p. 1/9 g) LEGGE PROVINCIALE 29 giugno 2000, n. 12 1) Autonomia delle scuole 2000 1. (Ambito di applicazione) (1) Nel rispetto

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

ricongiungim. altri Barbini Beatrice 02.03.1959 6 Grosseto ITC Albinia Guerrini Cristina 28.06.1969 6 Castell Azzara IC Albinia Altro ruolo

ricongiungim. altri Barbini Beatrice 02.03.1959 6 Grosseto ITC Albinia Guerrini Cristina 28.06.1969 6 Castell Azzara IC Albinia Altro ruolo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XI Ambito territoriale della provincia di Grosseto ASSEGNAZIONE PROVVISORIA PROVINCIALE 17/A

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 10 LUGLIO 2012 TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO DELLA REGIONE CAMPANIA IL CONSIGLIO REGIONALE.

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 10 LUGLIO 2012 TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO DELLA REGIONE CAMPANIA IL CONSIGLIO REGIONALE. LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 10 LUGLIO 2012 TESTO UNICO DELL APPRENDISTATO DELLA REGIONE CAMPANIA IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA La seguente legge: TITOLO

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Curriculum vitae et studiorum

Curriculum vitae et studiorum Curriculum vitae et studiorum INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Data e luogo di nascita TRONCARELLI MARCELLINA VIA SALARIA, 1396-00138 ROMA 338 3693605 m.troncarelli@virgilio.it

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente: «Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalita' della formazione iniziale

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente: «Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalita' della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell'infanzia, della scuola

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa Allegato 1. Carta dei servizi scolastici Patto educativo di corresponsabilita Premessa Il patto educativo di corresponsabilità ribadisce i contenuti presenti nella Carta dei Servizi dei P.O.F. precedenti.

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Dieci anni di scuola calabrese

Dieci anni di scuola calabrese REGIONE CALABRIA Dipartimento Istruzione, Università, Alta Formazione, Innovazione e Ricerca Osservatorio Regionale sull Istruzione e il Diritto allo Studio Dieci anni di scuola calabrese Luglio 2009 REGIONE

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli