populi forum Aggiornamento Lavori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "populi forum Aggiornamento Lavori"

Transcript

1 forum numero 23 uscita dicembre 2013 populi Notizie dal Comune Bollettino trimestrale di informazione del Comune di Forlimpopoli, registrato presso il Tribunale di Forlì n. 45/05. Dir. Resp. Elisa Bedei. Contiene I.P Verso la fine della legislatura Da un po di tempo, Forum Populi non arriva nelle vostre case. Ed ora eccoci qui, con gli auguri di Natale e di fine anno ma, soprattutto, con una panoramica di fine legislatura. Già perché, come sapete, il mandato di questa Amministrazione sta per terminare e presto inizierà la campagna elettorale. Si è dunque pensato che, per poter consentire una maggiore conoscenza e una migliore valutazione di programmi, proposte e dibattiti, sia opportuno fare il punto della situazione. Questo numero si configura così come un giornalino di servizio in cui troverete lo stato dell'arte della nostra città. Per quanto riguarda il Consiglio Comunale, penso che tutti possano concordare sul fatto che abbiamo trascorso cinque anni impegnativi per tutti, maggioranza e opposizione. Abbiamo dovuto vivere ed affrontare i cambiamenti della società, dell'economia e della vita. Non è sempre stato facile, talvolta il confronto si è trasformato in scontro vero e proprio, ma quello che è importante sottolineare è che dietro ad ogni discussione stava l'amore che ciascuno di noi prova per Forlimpopoli. Sono stati cinque anni intensi, impegnativi e stimolanti. Il giudizio sul nostro operato spetta ai forlimpopolesi, ma intanto è doveroso ringraziare coloro che hanno condiviso questa avventura: è stato un piacere e un onore lavorare con ognuno di voi. Da tutti noi, vi giungano i migliori auguri di Buon Natale e di un anno ricco di soddisfazioni e, perché no, di interesse per la politica della nostra città. ELISA BEDEI Presidente Consiglio Comunale Aggiornamento Lavori Un breve aggiornamento sullo stato dei lavori pubblici a Forlimpopoli: con l apertura del nuovo anno scolastico abbiamo consegnato alla città due nuove scuole e riqualificato l ex scuola media per consentire all Istituto Alberghiero di poter usufruire di nuove aule. Il 5 dicembre abbiamo affidato gli alberi della nuova scuola Gianni Rodari e della nuova scuola media ai bimbi e ai ragazzi che le frequentano, in modo che li possano curare e vedere crescere assieme a loro. è stato ultimato il parcheggio della nuova scuola media e la sistemazione delle aree esterne con i collegamenti ciclabili e pedonali tra le scuole e la nuova palestra. Sono stati costruiti i bagni per il pubblico e l ingresso-biglietteria della nuova palestra. L 1 novembre 2013 è stata inaugurata la nuova chiesa del Cimitero di Forlimpopoli, opera da lungo attesa, con la celebrazione della prima Messa da parte di S.E. Lino Pizzi vescovo della nostra Diocesi. Subito dopo il ponte per la ricorrenza dei defunti sono ripresi i lavori del campanile con relativa illuminazione che sarà pronto entro l anno. Nel Parco Urbano è pronta la nuova Casa dell Acqua e stiamo aspettando la consegna del bagno autopulente prefabbricato per poter inaugurare l opera; ultimazione prevista entro gennaio/febbraio. Abbiamo eseguito circa di asfaltature di strade comunali nel centro abitato con relativa segnaletica orizzontale; è stato realizzato un primo stralcio della riqualificazione del viale Matteotti (via Emila direzione Cesena) con sistemazione della pista ciclopedonale e delle aiuole. Via Camillo Torres è stata trasformata in senso unico con realizzazione della pista ciclabile che consente il collegamento tra il sistema ciclabile a est di via Diaz (Parco urbano, via Matteotti, comparto 5, Melatello) e quello ad ovest (Conad, Scuole, area Sportiva). Sono quasi ultimati i lavori di restauro dello Spinadello che diventerà il portale di accesso del Parco Fluviale dei Meandri del Fiume Ronco. Sono stati ultimati i lavori di messa a norma dello Stadio comunale. è stata riqualificata la piazzetta Staffette Partigiane (già ad Bartareli ) e con l Anpi stiamo pensando all inaugurazione per l 8 marzo festa delle donne. E i lavori continuano GIAN MATTEO PEPERONI Assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente

2 o2 S c u o l a e G i o v a n i Forlimpopoli investe sul futuro: inaugurate due nuove scuole Venerdì 13 dicembre alla presenza di numerose Autorità del territorio si è svolta l inaugurazione di una nuova scuola materna e il completamento della nuova scuola media. La scuola materna, denominata GIANNI RODARI con annessa una sezione Primavera di nido comunale denominata GELSOMINO è ubicata all interno di una nuova urbanizzazione in via Rita Levi Montalcini. Questo importante investimento ha permesso di offrire nelle quattro scuole materne statali di Forlimpopoli un organizzazione per sezioni di età omogenea che ha dato risposta ottimale ai bisogni di tutti i bambini in età prescolare. La nuova scuola è luminosa, funzionale, costruita con le migliori tecnologie e resa confortevole da arredi e giochi esterni nuovi. Il COMPLETAMENTO DELLA NUOVA SCUOLA MEDIA ha permesso, con uno sforzo economico notevole, di completare e trasferire nel complesso Emilio Rosetti tutte le classi delle scuole medie di Forlimpopoli. Oggi i nostri ragazzi dispongono di una struttura con aule molto grandi e numerosi laboratori che permettono una didattica al passo con i tempi. Di rilievo due grandi aule magne una per le riunioni e una per l informatica per le quali stiamo cercando altre risorse per arredarle completamente. Abbiamo trasferito e ristrutturato i nuovi uffici della DIREZIONE, abbiamo sistemato gli accessi e le aree esterne con giardini, camminamenti e pensiline e abbiamo realizzato un efficiente e ampio parcheggio per risolvere definitivamente i problemi logistici attorno al complesso scolastico. Lo spostamento delle scuole medie ha permesso di liberare il vecchio plesso che, opportunamente ristrutturato dall Amministrazione comunale, ha concesso all Istituto alberghiero le aule necessarie per poterne assecondare lo sviluppo. Queste importanti strutture seguono quelle realizzate nel passato anno scolastico: la nuova cucina centralizzata per la preparazione dei pasti scolastici e il nuovo palazzetto dello sport utilizzato anche dai ragazzi delle medie. Si completa così il programma di investimenti per i nostri figli che, riteniamo abbiano messo a disposizione strutture in grado di rispondere ai bisogni scolastici di oggi e del futuro. Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Forlimpopoli PAOLO ZOFFOLI Sindaco Sabato 23 novembre 2013 si è tenuto il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Forlimpopoli. I nuovi consiglieri resteranno in carica per i prossimi due anni. Sono 25 studenti delle classi IV e V della scuola primaria e delle classi I, II e III della scuola secondaria di primo grado dell I. C. Emilio Rosetti: Belli Giorgia, Brasina Mattia, Argnani Teresa, Giunchi Margherita, Secrieru Marian, Papale Rebecca, Matteucci Alessandro, Agostini Ruben, Manni Tommaso, Zattini Beatrice, Strada Matteo, Siroli Annika, Calbi Antonio Pio, Ciccioni Diego, Matulli Andrea, Zambianchi Marco, Corrado Paolo, Bandini Andrea, Casadei Michele, Fiorini Zoe, Zanotti Nicolò, Corrado Olga, Farsoni Edoardo, Gallesi Teresa, Alocchi Federica. MARCO ZAMBIANCHI, di terza media, è stato eletto Sindaco delle Ragazze e dei Ragazzi e, dopo il giuramento alla Costituzione, ha scelto come vicesindaco Michele Casadei. Il Consiglio era in seduta congiunta con il Consiglio Comunale "adulto" e in chiusura, il Sindaco Paolo Zoffoli, l'ass. Sara Pignatari, la dirigente Valentina Biguzzi e i gruppi consiliari hanno portato il loro saluto e il loro augurio di buon lavoro ai nuovi membri del giovane Consiglio. è partito a ottobre il Centro Giovanile di Forlimpopoli. Il Centro è intitolato a Dodo e Bea, così venivano chiamate Sara e Beatrice le due ragazze forlimpopolesi tragicamente scomparse a soli 17 anni nel giugno scorso. Con la riapertura del centro l Amministrazione comunale vuole tornare a scommettere sulla capacità degli adulti di creare un alleanza generazionale con i giovani del territorio. La gestione e il rilancio del Centro sono stati affidati all ASPIC (Ass.ne per lo Sviluppo Psicologico di Individuo e Comunità). I servizi offerti dal Centro sono: Centro di Ascolto Un punto di riferimento se si è in un momento di difficoltà e si ha bisogno di essere ascoltati da un adulto competente e qualificato. Gruppo di discussione Incontri di gruppo per trattare argomenti che interessano i ragazzi con l aiuto di un adulto. Un ambiente accogliente e non giudicante per esplorare pensieri e capacità. Gli incontri sono una volta alla settimana con un minimo di 10 ragazzi. Orientamento a Lavoro e Studio Un valido aiuto per affrontare le difficoltà a scuola; per decidere gli studi futuri; per compilare curriculum; per preparare colloqui di lavoro; per decidere del proprio futuro professionale Laboratorio di Video/Teatro Mezzi e tecniche per produrre cortometraggi in autonomia. Laboratori e Giochi per stare con gli altri in modo creativo e divertente. Gli orari: Lunedì centro di ascolto 16,30-19,30 Martedì centro di ascolto 16,30-19; orientamento al lavoro 18,30-19,30 Mercoledì centro di ascolto 16,30-19; orientamento al lavoro 18,30-19,30; laboratorio teatrale 20,30-22,30 Giovedì centro di ascolto 16,30-18,30; orientamento allo studio 17-19,30; prove dell orchestra giovanile forlimpopoli 18-19,30. Il servizio di orientamento allo studio è gratuito (chiedere di Micaela). Il servizio di orientamento al lavoro parte con gli incontri da febbraio; per ora sono presenti al Centro per colloqui individuali Marco e Catia ogni martedi dalle alle e ogni mercoledi dalle alle Il CENTRO GIOVANILE è in via Ho Chi Min 32 a Forlimpopoli (accanto al Conad). Visita anche la pagina Facebook del Centro Giovanile e clicca Mi Piace! facebook.com/pages/centro- Giovanile-di-Forlimpopoli-Dodoe-Bea Sostegno familiare e affido Prosegue la campagna informativa, promossa dall Accordo di programma di Forlì in collaborazione con i Comuni di Forlimpopoli e Bertinoro, sulle forme di affiancamento e accoglienza per bambini e famiglie. Il 30 novembre si è svolto presso il Centro per le Famiglie di Forlimpopoli un momento di riflessione sulle forme di accoglienza di bambini, ragazzi e famiglie promosse dalla èquipe affidi del servizio sociale di Forlì in collaborazione con gli Enti locali. L intento è la creazione di reti di sostegno e di solidarietà in un momento storico ove la nostra società è segnata dagli eventi determinati dalla crisi economica in corso, ma anche dalla solitudine e dalla scarsità di relazioni amicali finalizzate all aiuto reciproco. Questo Comune crede nel valore delle relazioni positive tra famiglie e si propone come mediatore nel loro incontro, nella certezza che tali forme di solidarietà possano prevenire situazioni di deprivazione ai nostri cittadini minorenni. I progetti di sostegno familiare e affido di minore sono regolamentati dalla legge nazionale e regionale e sono formalizzati nell ambito di un progetto stilato dal servizio sociale area minori che prevede copertura assicurativa e rimborso spese. Per reperire nuove risorse destinate all incontro tra famiglie e bambini residenti, si invitano i cittadini interessati, anche solo a fornire qualche ora del proprio tempo, a contattare il servizio sociale di Forlimpopoli Area Minori per qualsiasi formazione, nella figura dell assistente sociale Erika Linguerri tel , a t t u a l i t à o3

3 o4 C u l t u r a Collezione Moto Guzzi Incredibile ma vero, a Forlimpopoli è custodito un tesoro sotterraneo. Elio Brunelli, albergatore, ha aperto al pubblico la sua collezione di Moto Guzzi. Un garage sotto terra che ospita oltre ottanta modelli della motocicletta che ha segnato il Novecento italiano. Viale Roma, a due passi dalla stazione ferroviaria, sotto al ristorante Le nasse, sono visibili al pubblico i capolavori che hanno motorizzato il Paese. è un museo, a tutti gli effetti, intitolato a uno storico meccanico di Forlimpopoli, Vero Tumidei. A lui è dedicato il motto Incredibile ma vero. Non sono certo l unico dice con orgoglio Brunelli ad avere una collezione di Moto Guzzi ma forse l unico ad avere un museo tematico di questo livello. Le moto coprono gli anni che vanno dal 1930 al L emozione illumina gli occhi del 57enne di Forlimpopoli davanti a quattro esemplari. A Forlimpopoli dice siamo gli unici ad avere tutte e quattro le tirature limitate della Guzzi WW. I modelli del 1936, 1937, 1947 e 1948 furono realizzati in soli 150 esemplari ciascuno. Raro averne una, rarissimo tutte e quattro. Scorrono, virili come il ferro, le motociclette realizzate per Polizia, Carabinieri, Esercito. Oppure il Moto carro Ercole: lo stallone d acciaio che contribuì alla ricostruzione dell Italia grazie alla capacità di portare 16 quintali di peso. Ovviamente senza fare una smorfia. Il bello di questa mostra spiega il proprietario di un capitale difficile da valutare è rappresentato, oltre che dalle mie 53 Guzzi, dalle collezioni di Lambretta (Walter Lotti) e di Ducati, quest ultima messa a disposizione da Fausto Bazzocchi. Una passione gagliarda, quella della moto. Da ragazzo si racconta Brunelli viaggiavo sul mio Oscar Mister College. La moto è sempre stata la grande passione. Ma nel 1988, mio suocero, ricevette come credito un Guzzi Falcone del Il mio meccanico, Vero Tumidei, lo vide e lo sistemò. Da li nacque tutto. Ogni moto esposta è certificata Automotoclub storico Italiano. Per visitare il museo MATTIA SANSAVINI gli appuntamenti della casa Scuola di Cucina venerdì 15 gennaio 2014 ore PIADINA: IL PANE DI ROMAGNA lunedì febbraio 2014 ore corso in tre serate LA SFOGLIA DI UNA VOLTA sabato 15 febbraio 2014 ore 9-13 MILLE E UNA PASTA sabato 22 febbraio 2014 ore 9-13 TORTE SALATE, PANINI E SFIZIOSE FOCACCINE sabato 8 marzo 2014 ore 9-13 IL PESCATO NEL PIATTO mercoledì 12 marzo 2014 ore CUCINA DI CASA: i secondi di carne Nuovo Comitato scientifico Nominato il nuovo Comitato Scientifico. Fra i componenti i massimi esperti della cultura del cibo e della lingua: Massimo Montanari Presidente Massimo esperto italiano di Storia dell'alimentazione Rosaria Campioni Resp.le Soprintendenza Beni Librari e documentari, Istituto per i Beni Culturali Regione Emilia-Romagna Alberto Capatti Storico della gastronomia, massimo esperto italiano di cultura artusiana e di gastronomia contemporanea Ettore Casadei Professore ordinario di Diritto Agrario, Giurisprudenza, Univ. di Bologna, ricercatore e autore di varie pubblicazioni Marco Dalla Rosa Presidente del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie alimentari, Univ. di Bologna, Dip.to Cesena e Direttore Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale sull'agroalimentare Giovanna Frosini Docente di Storia della lingua italiana Univ. per stranieri di Siena, collabora con l'accademia della Crusca Franco Mambelli Consulente ed esperto in ambito gastronomico Piero Meldini Studioso di tradizioni gastronomiche e scrittore Andrea Segrè Direttore Dip.to di Scienze e Tecnologie agroalimentari Univ. di Bologna, Premio Artusi Il Comitato scientifico opera in sintonia con il Consiglio di Amministrazione per sviluppare i progetti che portano all'attenzione generale le attività del primo centro in Italia dedicato alla cucina domestica. LAILA TENTONI Vice Presidente Casa Artusi venerdì 14 marzo 2014 ore PIADINA: il pane della Romagna lunedì marzo 2014 ore ARTE BIANCA, IL PANE FATTO IN CASA giovedì 27 marzo 2014 ore LA CUCINA VEGETARIANA E VEGANA Le Domeniche delle Mariette domenica 26 gennaio 2014 ore Il Miele di Romagna Degustazione di diversi tipi di miele. domenica 23 febbraio 2014 ore A passeggio tra il piacere e la paura del cibo: nutrimento, gioia, paura, rifiuto. Degustazione di caponata Le visite guidate al primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica sono gratuite per i forlimpopolesi, previo accordo con Ufficio turistico, tel aperto MERCOLEDÌ dalle ore 15 alle 18 VENERDÌ dalle ore 15 alle 18 SABATO dalle ore 9.30 alle DOMENICA dalle ore 9.30 alle e dalle ore 15 alle 18 via Andrea Costa 27, Forlimpopoli per info e iscrizioni _ Santarelli, Mambrini, Aldini Curatori delle Antichità Più di una ragione ha sotteso alla realizzazione della mostra Santarelli, Mambrini, Aldini curatori delle antichità allestita nella prestigiosa cornice dei Musei San Domenico di Forlì e inaugurata lo scorso 26 settembre. La prima è data dalla volontà di avviare una collaborazione fra le tre realtà museali più importanti, in ambito archeologico, del territorio forlivese: il Museo Antonio Santarelli di Forlì, il Museo mons. Domenico Mambrini di Galeata, il Museo Tobia Aldini di Forlimpopoli. La seconda ragione è data dalla volontà di valorizzare lo straordinario patrimonio archeologico e documentale custodito nei musei e negli archivi, conosciuto e apprezzato a oggi soprattutto dagli addetti ai lavori ma poco conosciuto (o, addirittura, sconosciuto) ai più. Per queste due ragioni si è voluto partire proprio dalle figure storiche dei direttori dei musei. In un percorso di tipo cronologico lungo il quale si snoda il racconto delle più importanti scoperte occorse nel territorio, in modo insolito si è scelto di accompagnare l esposizione dei materiali (una selezione fra i più significativi dei tre musei) da loro raccolti e della cui conservazione essi si sono fatti carico, con le carte (pubblicazioni, corrispondenze, appunti e disegni) recuperate dagli archivi e, in questa sede, per la prima volta presentate al pubblico: a testimoniare quel lavoro meticoloso e silenzioso che la ricerca e lo studio richiedono, quell impegno profuso per la tutela e la valorizzazione del patrimonio archeologico locale. Tre pionieri, guidati da un unica e straordinariamente moderna visione: quella di offrire ai giovani la possibilità di entusiasmarsi per i geniali studi di cose antiche e stimolare in loro la curiosità e l interesse che, soli, possono condurre a nuove ricerche e a nuove conoscenze. Non ultimo, per il Museo di Forlimpopoli la mostra di Forlì ha rappresentato l occasione per onorare la memoria del suo direttore Tobia Aldini nel decennale della scomparsa ( ). SILVIA BARTOLI Direttore Museo Archeologico Aldini Forlimpopoli Documenti e Studi Anche quest anno si è giunti alla presentazione del nuovo numero, il XXIV, della rivista Forlimpopoli Documenti e Studi, fondata nel 1991 dal maestro Tobia Aldini, direttore del Museo Archeologico Civico oggi a lui intitolato. Domenica 15 dicembre alle ore 10,30 nella bella sala dello storico teatro di Forlimpopoli, Gianfranco Miro Gori, celebre saggista e poeta dialettale, ha illustrato al pubblico i contenuti di quest ultimo volume, particolarmente ricco di contributi sia da un punto di vista quantitativo ma, soprattutto, qualitativo. Il XXIV volume contiene articoli inediti di Lorenzo Aldini, Silvia Bartoli, Vittorio Bassetti, Luciana Cacciaguerra, Piero Camporesi, Anna Fedele, Donato Labate, Costante Maltoni, Cecilia Milantoni, Paola Novara, Gian Matteo Peperoni, Annalisa Pozzi, Stefania Spinelli: come ogni anno nuovi e vecchi collaboratori contribuiscono ad accrescere la conoscenza del patrimonio storico locale. In occasione della presentazione del volume si è deciso di assegnare il premio del Comune di Forlimpopoli riservato alle tesi di laurea che riguardano argomenti storici, scientifici, letterari, sociologici, giuridici concernenti la città e il territorio. Quest anno il premio è stato attribuito ex-equo a Cecilia Milantoni per la tesi sul riordino e lo studio delle collezioni pre-protostoriche del Museo Civico Archeologico e a Marco Dalmonte per la tesi relativa al progetto di riutilizzo e rifunzionalizzazione della Rocca ordelaffa come sede del museo della città. In entrambi gli elaborati, infatti, è evidente quell obiettivo di recupero e valorizzazione del patrimonio archeologico, storico e monumentale che l Amministrazione locale si propone di perseguire. SILVIA BARTOLI Direttore Museo Archeologico Tobia Aldini

4 o6 FOrlimpopoli RIUsa! Da aprile 2013 il Comune di Forlimpopoli, grazie alla collaborazione della Cooperativa Sociale Gulliver, ha reso disponibile per i propri cittadini uno spazio in cui poter donare e/o ritirare beni usati in buono stato a seconda dei gusti e soprattutto della necessità. è nato così il primo Centro del Riuso della Romagna, gestito da Gulliver con la finalità di produrre un impatto ambientale positivo in termini di riduzione degli sprechi e dei rifiuti prodotti. I beni donati dai cittadini stazionano presso il Centro del Riuso per tre mesi dopodiché, in nome e per conto del cittadino, sono conferiti dagli operatori della Cooperativa presso l annesso Centro di Raccolta, anch esso gestito da Gulliver. In questo modo viene garantito un corretto conferimento, riducendo il rischio di abbandono o di utilizzo di improprio cassonetto. Fo.Riu consente la fruizione di un bene da parte di coloro che non potrebbero sostenerne l acquisto: alla base del progetto è la consapevolezza che il riuso non sia solo una tendenza del momento ma una vera necessità. Su circa 380 pezzi in entrata, ne sono stati infatti ritirati ben 250 (dati da aprile ad ottobre). La principale categoria di beni scambiati è costituita da giocattoli e beni per la prima infanzia; poi piccoli pezzi di arredamento, telefoni, tv e altre apparecchiature elettriche ed elettroniche, pc e accessori, piatti, stoviglie e apparecchiature da cucina, libri e altro. Il Centro del Riuso è anche luogo di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, coerentemente con la mission della Cooperativa e con la volontà dell Ente di garantire occupazione sul territorio per le fasce più esposte al rischio di emarginazione. Grazie a Fo.Riu gli operatori in servizio possono esprimere passione e professionalità e fare del lavoro uno strumento di riscatto dal proprio disagio. In occasione dei 6 mesi di apertura di Fo.Riu, Gulliver ha organizzato Bambini del Mondo 2013 Anche quest'anno il Comitato Bambini del Mondo organizza una raccolta fondi per sostenere i seguenti progetti: Centro Estivo di Asmara, Eritrea; Centro Cepes Apucarana, Brasile; Asilo Anjo Maikenson Waf Jeremy, Haiti; Mensa di Yura Potosi, Bolivia; Orfanotrofio Jacuiba, Bolivia; Diocesi di Mbulu, Tanzania; Villaggio per Bambini a Makalala, Tanzania; Centro per la lavorazione del legno, Nigeria; Progetto promozione della salute Missione La Trinidad Lima, Perù; Borse di studio Istituto Alberghiero Artusi Forlimpopoli, Borse di studio Scuole dell'istituto Comprensivo Rosetti Forlimpopoli, Adozione a distanza di due bambini della Bielorussia; Adozione a distanza di due bambini di San Paolo, Brasile; Adozione a distanza di due bambini della Favela San Paolo, Brasile; Adozione a distanza di un bambino della una mattinata di festa con gli amici della Coop. Sociale Lamberto Valli, che con creatività hanno realizzato le loro Facce da riciclo, veri autoritratti con materiale di scarto e recupero. All evento ha partecipato anche il Sindaco di Forlimpopoli, fedele sostenitore della cooperazione sociale e di tutte le sue attività. Insomma un progetto all insegna della solidarietà e dell integrazione. FO.RIU è in via Emilia Est 1, Forlimpopoli (accanto al Centro di Raccolta) ed è aperto tutti i sabati dalle 8,30 alle 13,30. Nigeria; Adozione a distanza di due bambini orfani con deficit, Eritrea. Per promuovere la raccolta fondi e illustrare i progetti sono state organizzate tante iniziative a dicembre: sabato 7 ore Teatro Verdi Teatrino dei piedi con Veronica Gonzales; domenica 15 piazza Garibaldi mattinata con Babbo Natale; martedì 17 ore 21 Centro Famiglie; Storie sotto l'albero con La compagnia dei pellegrini; mercoledì 18 ore 21 Teatro Verdi Spartiti per Scutari Orchestra; venerdì 20 ore Teatro Verdi Concerto di Natale con il Coro degli Alpini e della Pro Loco; sabato 28 ore circolo Arci Golfarelli Tombola di solidarietà. gli appuntamenti a Forlimpopoli venerdì 13 dicembre Teatro Verdi, Rocca _ ore 21,00 DICEMBRISATA Domenico Lannutti organizzata da E gòz domenica 15 dicembre Teatro Verdi, Rocca _ ore 10,30 Presentazione della rivista di divulgazione storica: Forlimpopoli. Documenti e Studi (XXIV edizione) Presenta Gianfranco Miro Gori Uff. Cultura domenica 15 dicembre Piazza Garibaldi _ mattina Babbo Natale in piazza organizzata da Scuderia Club Ferrari Forlimpopoli martedì 17 dicembre Centro Famiglie, Asilo Rosetti _ ore 21 La compagnia dei Pellegrini Storie sotto l'albero ingresso offerta libera martedì 17 dicembre Cinema Verdi, Piazza Fratti (Rocca) CIAK... SI MANGIA _ ore 21 Il Pasticciere di Luigi Sardiello (Italia 2013) Ricetta: torte e dolci in miniatura! mercoledì 18 dicembre Teatro Verdi, Rocca _ ore 20,30 Concerto della Spartiti per Scutari Orchestra A cura della Scuola di Musica Popolare Ingresso a offerta libera giovedì 19 dicembre Teatro Verdi, Rocca _ ore 16,30 Saggio di Natale organizzato dal Gruppo Danza venerdì 20 dicembre Teatro Verdi, Rocca _ ore 20,30 Coro degli Alpini e brindisi augurale organizzato da Pro Loco Forlimpopoli _ sabato 21 dicembre _ ore 14,30-18,30 domenica 22 dic _ ore 9,30-12,30 e Sala del Consiglio, Rocca Giochi in... Comune! sabato 21 dicembre Sala del Consiglio, Rocca _ ore 20,30 Giochi da tavolo per una serata diversa... per ragazzi di terza media e superiori dal 25 dicembre al 12 gennaio Sala Mostre, Rocca Esposizione di presepi da tutto il mondo Orari: festivi e 15,30-19; feriali 15,30-19 sabato 28 dicembre Circolo Golfarelli, p.zza Garibaldi Tombola di Natale venerdì 3 gennaio Chiesa dei Servi _ ore ARTUSIjazz2014inverno INVENZIONI A DUE VOCI Kaleiduo (Yuri Ciccarese, flauto, Gianni Fassetta, fisarmonica, e Luigi Bonafede pianoforte) presenta Valerio Corzani 340 lunedì 6 gennaio Cinema Verdi, Piazza Fratti _ ore 10 Justin e i cavalieri valorosi proiezione per ragazzi - Ingresso gratuito lunedì 6 gennaio Piazza Fratti _ ore 15,00 Tradizionale Festa della Pasquella info: Gruppo Funghi e Flora venerdì 10 gennaio Sala Pro Loco Forlimpopoli A vegia con Ruffillo Budellacci (Tito 'd Gveld) Poesie, zirudelle e situazioni umoristiche domenica 12 gennaio Piazza Fratti _ ore 11,30 Polentata incasso devoluto alla Coop. Lamberto Valli domenica 12 gennaio Via Ghinozzi, 3 _ ore 17,00 Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli SALA ARAMINI FOLK CLUB Marco & Angela Ambrosini Nyckelharpa, l'église de poche lunedì 27 gennaio Dare futuro alla memoria Giornata della memoria Uff. Cultura venerdì 31 gennaio Sala Pro Loco Forlimpopoli Fasema do risedi? Trebbo dialettale con Rema Zoffoli, Umberto Carlini, Giuseppe Ravaioli. Ingresso libero domenica 16 marzo Centro storico _ tutto il giorno Primavera Forlimpopolese Mercatino della Segavecchia domenica 23 e 30 marzo Centro storico Festeggiamenti della Segavecchia Vuoi essere informato sempre sugli eventi di Forlimpopoli? Visita il nostro sito Metti "Mi piace" sulla pagina Facebook, Forlimpopoli Città Artusiana Iscriviti alla nostra Newsletter mandando una mail a Aspettando il Natale alla Farmacia Comunale Per tutto il mese di dicembre la farmacia, sempre attenta alle tasche dei propri clienti offrirà sconti su una vasta gamma di prodotti e nuovi sevizi oltre a quelli già erogati come il ritiro dei referti delle analisi e l elettrocardiogramma refertato da una equipe di medici. Tutti i giovedì di dicembre, pensando al vostro trucco per le feste, sconto del 20% su tutta la linea bionike. Il 16 dicembre, giornata di prevenzione delle patologie delle vie respiratorie (prenota il test per la valutazione della capacità polmonare), ci sarà una promozione sui prodotti invernali! Durante la settimana di Natale regaleremo ai nostri clienti un piccolo dono e suggeriremo tante idee regalo! Gli orari della farmacia sono dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e dalle 15 alle 19,30 (il sabato e la domenica la farmacia è aperta secondo i turni). La farmacia si trova nel Peep C in via Baldelli, dietro alla Piazza Martiri di Cefalonia e davanti alla Casa dell Acqua, dispone di un ampio parcheggio. e ve n t i o7

5 c o m u n i c a re o8 Nuove Luminarie di Natale Il Comune di Forlimpopoli di concerto con il Comitato per la Valorizzazione del Centro Storico, inaugura per le feste del una nuova modalità per la realizzazione dell illuminazione natalizia della città. I principi che abbiamo condiviso sono: Nessun contributo richiesto ai commercianti Risparmio energetico Creazione di un magazzino del materiale Nessuna punta recisa o albero abbattuto Valorizzazione degli alberi esistenti e autoctoni Negli anni precedenti l Amministrazione concedeva un contributo a fronte di una raccolta fondi tra i commercianti forlimpopolesi, ed il lavoro di allestimento delle luminarie veniva gestito e pagato dal Comitato. Quest anno ogni commerciante risparmierà i 70 di contributo ed il lavoro sarà svolto a cura e spese del settore Lavori Pubblici con i propri operai. Le luminarie saranno acquistate invece che venir noleggiate: abbiamo previsto LED a basso consumo, per poter utilizzare le forniture di corrente elettrica esistenti senza dover richiedere nuovi costosi allacci temporanei. Il materiale acquistato costituirà il primo fondo di un magazzino che sarà implementato di anno in anno e gestito assieme al Comitato. Non verranno utilizzate come gli anni passati punte recise di abeti, ma solo gli alberi esistenti nel Centro Storico, mentre nelle strade senza alberature verranno posizionati alberi autoctoni in vaso. L immagine diurna sarà quella propria delle nostre campagne invernali con gli alberi spogli di foglie, mentre di sera i rami si accenderanno a festa con le luminarie di Natale. Grazie ai risparmi sui noleggi, il montaggio ed i cottimi, le spese preventivate corrispondono al medesimo contributo annuo messo a bilancio dal Comune. Il primo anno le luminarie saranno forse inferiori di numero, ma resteranno di patrimonio comune e verranno implementate con gli acquisti degli anni successivi. Un grazie al Comitato, ai negozianti, ai cittadini che insieme all Amministrazione cercano nuovi modi sostenibili di gestire la città, anche in tempi di crisi. GIAN MATTEO PEPERONI Assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente Questo è l AUSER di Forlimpopoli Il Centro AUSER di Forlimpopoli va incontro ai bisogni delle persone anziane, soprattutto nel momento della socializzazione: permette di uscire dalla solitudine e incontrare amici in un ambiente sereno, accogliente e anche spazioso, situato in un posto di passaggio facile da raggiungere e frequentare. Il pulmino porta gli anziani dalle frazioni al Centro e al mercato. è possibile organizzare varie attività rivolte alla promozione di stili di vita sani con attività motorie: cinque corsi di ginnastica in vari orari e con insegnanti qualificati. Momenti di socializzazione sono anche il gioco pomeridiano delle carte, la tombola del martedì sera, i pranzi sociali, ben curati dai nostri cuochi volontari e molto graditi dai partecipanti. Ma è nel momento del ballo della domenica sera che molti soci si incontrano e trascorrono in allegria ore piacevoli con musica e danze. Sono importanti per i nostri anziani anche gli incontri culturali: sono state scelte varie conferenze con temi sanitari, con temi storici legati alla liberazione dal fascismo oppure storie della nostra tradizione, di lavoro, di usanze, e anche videopresentazioni di luoghi lontani e misteriosi. Siamo onorati della presenza disponibile di medici e di persone esperte in vari settori. è partito un corso di lingua inglese con una lezione settimanale con una laureata in lingue. Aiutiamo tanti anziani a raggiungere i presidi ospedalieri grazie alla disponibilità dei nostri autisti volontari. Ottimi sono i rapporti di collaborazione con le associazioni di volontariato, presenti nel nostro territorio, con le scuole di Forlimpopoli, dal nido alla scuola media e, soprattutto, con il nostro Comune e i Servizi sociali, in occasione di manifestazioni e iniziative da loro promosse. Tutto questo è possibile perchè "siamo una squadra" non tanto giovane, ma ben organizzata e, soprattutto, in buona armonia. Del nostro Centro si può ben dire "per fortuna che c è". EDDA DALL ACQUA forumpopuli 6500 copie in distribuzione a tutte le famiglie, le aziende e gli esercenti di Forlimpopoli. per la pubblicità Amphora Soc. Coop. _ tel _ questo numero è stato chiuso il 9 dicembre 2013

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli