SISTEMI DI ALIMENTAZIONE DI EMERGENZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMI DI ALIMENTAZIONE DI EMERGENZA"

Transcript

1 SSM D LMNZON D MGNZ Un sistema di alimentazione di emergenza è un sistema elettrico in grado di alimentare, per un periodo di tempo più o meno lungo, un certo numero di utenze in caso venga a mancare l alimentazione principale, ( la quale è garantita dall ente di distribuzione dell energia elettrica ). sistemi di emergenza si distinguono in: limentazione di riserva; limentazione di sicurezza, ( in questo caso la normativa C è particolarmente garantista ). L alimentazione di sicurezza non è automatica, pertanto richiede l intervento di un operatore. n base al tempo di intervento, questi sistemi si distinguono in gruppi: di continuità; a tempo brevissimo, ( 0,15 s ); ad interruzione breve, ( tempo max 0,5 s ); ad interruzione media, ( tempo max 15 s ); ad interruzione lunga. SOGN P L LMNZON D SVZ D SCUZZ Possono essere costituite da batterie di accumulatori, oppure da pile, ( se il grado di affidabilità non è elevato ). L alimentazione del sistema di emergenza deve essere garantita da un generatore indipendente da quello che alimenta il sistema principale, ( ad esempio gruppo elettrogeno con motore diesel ). Normalmente, i generatori impiegati per l alimentazione di sicurezza o di riserva, devono essere ubicati o collocati in appositi locali, con accesso riservato a personale autorizzato o addestrato alle eventuali emergenze, e, con una linea di alimentazione completamente indipendente da quella ordinaria. Le cause che possono, in qualche modo interrompere il servizio di alimentazione ordinario o principale può dipendere da: mancanza di rete, guasto del circuito dell utilizzatore, intervento di un dispositivo di protezione, interruzione per un tempo più o meno breve per fenomeni atmosferici, variazioni di tensione improvvise, interruzioni del servizio per manovre errate, armoniche di ordine superiore su delicati dispositivi elettronici di potenza, ecc. ecc. noltre, se la rete ordinaria e il sistema di emergenza sono indipendenti, occorre provvedere a protezioni per il contatto indiretto e per il corto circuito, distinte e ad inserire blocchi meccanici che escludono la possibilità di un funzionamento in parallelo dei due sistemi. gruppi di continuità nel loro intervento assicurano stabilità, in termini di frequenza e tensione, maggiore di quella ordinaria. gruppi di continuità o UPS, ( Uninterruptible Power System ), si distinguono in due grandi gruppi: statici, ossia senza parti in movimento; dinamici, ossia con parti in movimento. 1

2 n genere, i gruppi di continuità, sono posti a valle della rete ordinaria e collegati opportunamente con i carichi prioritari, cioè i carichi per i quali è fortemente dannosa l interruzione dell alimentazione energetica. Quindi i gruppi di continuità, in caso di mancanza dell alimentazione ordinaria, assicurano per l appunto la continuità dell alimentazione, con tensione e frequenza costanti, ( nei limiti di tolleranza dell UPS ). sempio schematico della situazione sopra indicata: Utenze non prioritarie Utenze prioritarie Centrale di comando Gruppo UPS Un gruppo di continuità o un UPS è in genere costituito dai seguenti elementi costituenti: un raddrizzatore o convertitore C / DC; batterie di accumulatori; o convertitore DC / C, che mantiene stabili tensione e frequenza, ma filtra anche i disturbi. Possiamo aggiungere che i gruppi UPS possono essere anche classificati in: OFF LN; ON LN. Nel caso degli UPS, OFF LN, il gruppo stesso viene attivato in assenza dell alimentazione della rete ordinaria, o, nel caso in cui le condizioni della rete siano inaccettabili per i carichi stessi. costi di questo tipo di gruppo sono ridotti, sono adatti per potenze fino a kv e possono tollerare un interruzione dell alimentazione per 5 ms. Nel caso degli UPS, ON LN, possiamo dire che il gruppo è permanentemente inserito, ossia il gruppo raddrizzatore inverter è sempre collegato ai carichi e, la parte raddrizzatrice ha il compito di caricare le batterie di accumulatori e mantenerle cariche. n questo caso non viene tollerato nessun tipo di break. Quando la corrente richiesta dall utilizzatore supera la capacità di sovraccarico dell inverter, esso viene 2

3 distaccato, dall alimentazione dei carichi, mediante l impiego di commutatori statici, mentre il raddrizzatore continua la carica delle batterie di accumulatori. nfine, nel gruppo ON LN, è presente un by pass manuale che consente il sezionamento e la manutenzione dell UPS, senza interrompere l alimentazione ai carichi. CONFGUZON NV OFF LN UNZ add CONFGUZON NV ON LN Comm Statico UNZ o CCH add

4 Un altro schema della CONFGUZON NV ON LN Questa configurazione si sviluppa nel caso in cui l UPS è in manutenzione. y - pass UNZ Comm Stat radd CSCH CNCH DGL UPS SC dati tecnici per la loro realizzazione sono: potenza apparente Sn potenza attiva Pn tensione di ingresso e di uscita in emergenza tempo di ricarica delle batterie utonomia, che è legata alla capacità Q di accumulo delle batterie Si ricorda che la capacità di carica di un accumulatore è data come: Q = t e si esprime in mpere ora, dove rappresenta poi la corrente che l accumulatore cederà al carico, senza venirne danneggiato, ( da qui si capirà l autonomia complessiva dell accumulatore stesso ). 4

5 GUPP D CONNU DNMC O ON gruppi di continuità dinamici o rotanti possono essere distinti in due grandi gruppi: Gruppi rotanti a riserva limitata, ( l autonomia è legata alla capacità delle batterie o degli accumulatori ); Gruppi rotanti a riserva illimitata, ( in questo caso viene utilizzato un motore primo con alimentazione a combustibile ). Si può pensare, come la migliore soluzione per le interruzioni dell alimentazione con un tempo superiore ai 15 0 minuti ed oltre. Vediamo ora lo schema, di un gruppo di continuità rotante, a riserva limitata con motore in corrente continua: UNZ M G l gruppo di continuità a riserva illimitata ha il seguente schema di principio: UNZ Motore Diesel G 5

(Uninterruptible Power Supply, UPS hanno bisogno di una continuità di alimentazione con un certo ritardo

(Uninterruptible Power Supply, UPS hanno bisogno di una continuità di alimentazione con un certo ritardo I gruppi di continuità (Uninterruptible Power Supply, UPS) vengono utilizzati per alimentare utenze che hanno bisogno di una continuità di alimentazione, cioè quelle utenze che devono essere alimentate

Dettagli

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte -

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte - Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte - Pubblicato il: 11/07/2004 Aggiornato al: 11/07/2004 di Gianluigi Saveri La qualità dell alimentazione elettrica può essere fonte

Dettagli

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte -

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte - Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte - Pubblicato il: 26/07/2004 Aggiornato al: 26/07/2004 di Gianluigi Saveri Protezione dalle sovracorrenti, sezionamento per esecuzione

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO IPIA C.A. DALLA CHIESA OMEGNA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO classi 4 e 5 MANUTENTORI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO prof. Massimo M. Bonini ALIMENTAZIONE ELETTRICA

Dettagli

Gruppi di continuità. Linea di by-pass. Rete di soccorso. 6/a 12. 6/b

Gruppi di continuità. Linea di by-pass. Rete di soccorso. 6/a 12. 6/b DESCRIZIONE GENERALE UPS SELTEC ST3 Il gruppo di continuità è un sistema di continuità a doppia conversione (con o senza trasformatore d uscita) che lavora eseguendo in modo continuativo la doppia conversione

Dettagli

Alimentazione elettrica Tensione di rete

Alimentazione elettrica Tensione di rete Alimentazione elettrica Tensione di rete In conseguenza dei principi fisici con i quali funzionano le macchine per la produzione, il trasferimento e l impiego dell energia elettrica, nelle nostre case

Dettagli

UPS Rotanti e gruppi elettrogeni. Configurazioni UPS totalmente flessibili ad alta efficienza

UPS Rotanti e gruppi elettrogeni. Configurazioni UPS totalmente flessibili ad alta efficienza UPS Rotanti e gruppi elettrogeni Configurazioni UPS totalmente flessibili ad alta efficienza Content 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche dei moderni UPS rotanti... 3 3 Tempo di autonomia... 6 4 Combinazioni

Dettagli

WORKSHOP L integrazione tra IT e facility nei moderni Data center Università degli Studi di Trieste Trieste, 02 aprile 2014.

WORKSHOP L integrazione tra IT e facility nei moderni Data center Università degli Studi di Trieste Trieste, 02 aprile 2014. WORKSHOP L integrazione tra IT e facility nei moderni Data center Università degli Studi di Trieste Trieste, 02 aprile 2014 1 UPS rotanti totalmente flessibili ad elevata efficienza energetica Ing. Lanfranco

Dettagli

COME RISPARMIARE ENERGIA NEI DATA CENTER. Roma, 30 ottobre 2012

COME RISPARMIARE ENERGIA NEI DATA CENTER. Roma, 30 ottobre 2012 COME RISPARMIARE ENERGIA NEI DATA CENTER Roma, 30 ottobre 2012 UPS rotanti per le applicazioni IT Paolo Mazzola Piller Italia srl Presentazione azienda Dal 1909 Piller produce macchine elettriche con particolare

Dettagli

In una piccola industria di floricoltura, l impianto elettrico per l alimentazione degli uffici

In una piccola industria di floricoltura, l impianto elettrico per l alimentazione degli uffici Esame di Stato di Istituto Professionale Indirizzo: Tecnico delle industrie elettriche Tema di: Elettrotecnica, Elettronica e Applicazioni Luigi Manzo - Giuseppe Gallo In una piccola industria di floricoltura,

Dettagli

Gruppi di continuità assoluta. Gruppi di soccorso. Luoghi di utilizzo - continuità del servizio -

Gruppi di continuità assoluta. Gruppi di soccorso. Luoghi di utilizzo - continuità del servizio - DIPLOMA A DISTANZA IN INGEGNERIA ELETTRICA CORSO DI ELETTRONICA INDUSTRIALE DI POTENZA II Lezione 30 Gruppi di continuità assoluta (UPS) Docente: Leopoldo Rossetto Dipartimento di Ingegneria Elettrica

Dettagli

Considerazioni su scelta e progettazione di sistemi UPS di elevata potenza in Data Center Tier III e IV

Considerazioni su scelta e progettazione di sistemi UPS di elevata potenza in Data Center Tier III e IV Considerazioni su scelta e progettazione di sistemi UPS di elevata potenza in Data Center Tier III e IV Presentato da: Anna Bruno ATME Srl (partner Hitec Power Protection) Massimo Mattioli Verizon Business

Dettagli

Alimentazione di sicurezza. La disalimentazione elettrica

Alimentazione di sicurezza. La disalimentazione elettrica Pag.1 Alimentazioni di sicurezza Definizioni e classificazione Per alimentazione dei servizi di sicurezza, più brevemente alimentazione di sicurezza, si intende l'alimentazione che ha lo scopo di garantire

Dettagli

QUADERNO TECNICO Gennaio 2011. Ing. Massimo Rho - Dirigente Responsabile Ss Sicurezza Elettrica Dott. Mauro Baldissin - Tecnico della Prevenzione

QUADERNO TECNICO Gennaio 2011. Ing. Massimo Rho - Dirigente Responsabile Ss Sicurezza Elettrica Dott. Mauro Baldissin - Tecnico della Prevenzione 1/11 QUADERNO TECNICO Gennaio 2011 Autori: Ing. Massimo Rho - Dirigente Responsabile Ss Sicurezza Elettrica Dott. Mauro Baldissin - Tecnico della Prevenzione LOCALI AD USO MEDICO GRUPPI STATICI DI CONTINUITÀ

Dettagli

Stabilizzazione della frequenza e della tensione. nelle reti elettriche isolate

Stabilizzazione della frequenza e della tensione. nelle reti elettriche isolate Stabilizzazione della frequenza e della tensione nelle reti elettriche isolate SOMMARIO 1 Introduzione... 3 2 I requisiti fondamentali di una rete stabile isolata... 3 3 I requisiti dei sistemi di stabilizzazione

Dettagli

Scheda tecnica n. 36E - Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS)

Scheda tecnica n. 36E - Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS) Scheda tecnica n. 36E - Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS) 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria di intervento 1 : Vita Utile 2 : Vita Tecnica

Dettagli

Stabilizzazione delle micro reti e dei sistemi di cogenerazione

Stabilizzazione delle micro reti e dei sistemi di cogenerazione Stabilizzazione delle micro reti e dei sistemi di cogenerazione Nothing protects quite like Piller piller.com Sommario 1 Introduzione 3 2 Requisiti di base di una rete isolata stabile 3 3 Requisiti per

Dettagli

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi * un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza La soluzione per Sistemi di alimentazione centralizzata > Terziario > Industria > Piccole imprese > Musei, ospedali GREEN 025 A GREEN

Dettagli

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria 2 Ottobre 2008, Catania, Marco Ravaioli Norma CEI 11-20 La norma CEI ha per oggetto

Dettagli

UPS. online. 10-100 kva Trifase / Monofase 10-800 kva Trifase / Trifase INTERNET CENTER (ISP/ASP/POP) DISPOSITIVI ELETTROMEDICALI SERVER

UPS. online. 10-100 kva Trifase / Monofase 10-800 kva Trifase / Trifase INTERNET CENTER (ISP/ASP/POP) DISPOSITIVI ELETTROMEDICALI SERVER LIBRA pro UPS online 10-100 kva Trifase / Monofase 10-800 kva Trifase / Trifase LOCAL AREA NETWORKS (LAN) INTERNET CENTER (ISP/ASP/POP) DISPOSITIVI ELETTROMEDICALI SERVER PLC INDUSTRIALI DISPOSITIVI PER

Dettagli

Convertitori elettronici di potenza per i veicoli elettrici

Convertitori elettronici di potenza per i veicoli elettrici Trazione elettrica veicolare: stato dell arte ed evoluzioni future Convertitori elettronici di potenza per i veicoli elettrici Veicoli elettrici L aumento crescente del costo del combustibile e il problema

Dettagli

STAND ALONE POWER SYSTEM OFF GRID SOLUTIONS

STAND ALONE POWER SYSTEM OFF GRID SOLUTIONS STAND ALONE POWER SYSTEM OFF GRID SOLUTIONS BioWATT HYBRID S.A.P.S. 1-4 kw Pag.1 di 9 BENEFICI Il modulo Ibrido SAPS è in grado di alimentare utenze isolate in modo autonomo e indipendente dalla rete elettrica

Dettagli

L INTERRUTTORE DIFFERENZIALE: QUESTO SCONOSCIUTO

L INTERRUTTORE DIFFERENZIALE: QUESTO SCONOSCIUTO PREMESSA: Gli interruttori differenziali sono apparsi sul mercato negli anni 50; furono utilizzati per evitare i furti di energia, dovuti all utilizzo di correnti verso terra e solo in un secondo tempo

Dettagli

Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti

Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti 84 Centrali ibride, tecniche di controllo per la gestione di micro reti intelligenti Le centrali ibride, elemento chiave per poter realizzare e controllare le microreti ad alta penetrazione di Fonti Energetiche

Dettagli

Sistema UPS in configurazione Parallelo-Isolato (IP-Bus)

Sistema UPS in configurazione Parallelo-Isolato (IP-Bus) Sistema UPS in configurazione Parallelo-Isolato (IP-Bus) 1 Indice 1 Introduzione...3 2 Configurazione Parallelo-Isolato (IP-System)...6 3 Progetti...17 4 Conclusione...17 5 Referenze...18 2 Sommario Una

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I 1 Data Scadenza Inchiesta C. 1136 22-11-2014 Data Pubblicazione 2014-10 Classificazione 0-21; V Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi

Dettagli

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter Western Co. Leonardo Inverter 1 Leonardo Inverter 1500 Inverter ad onda sinusoidale pura Potenza continua 1500W Potenza di picco 2250W per 10sec. Tensione di Output: 230V 50Hz Distorsione Armonica

Dettagli

REGISTRATORI DI CASSA

REGISTRATORI DI CASSA Local Area Networks (LAN) ServerS Data Centers REGISTRATORI DI CASSA DISPOSITIVI PER TELECO- MUNICAZIONI e-business (Servers Farms, ISP/ASP/POP) PLC IndustriaLI DISPOSITIVI ELETTRO- MEDICALI DISPOSITIVI

Dettagli

SPS. 10 kva - 200 kva

SPS. 10 kva - 200 kva SPS 10 kva - 200 kva HIGHLIGHTS Compatibile con sistemi On-grid e Off-grid Alimentazione di qualità ai carichi con integrazione di energia fotovoltaica Integrazione in impianti con inverter Aros Il Power

Dettagli

Photo. Soluzioni tecnologiche per garantire carichi privilegiati dalle discontinuità del servizio. Ing. Antonio Ardito - CESI S.p.A.

Photo. Soluzioni tecnologiche per garantire carichi privilegiati dalle discontinuità del servizio. Ing. Antonio Ardito - CESI S.p.A. Workshop PRESENTAZIONE DELL'INDAGINE SULLA QUALITÀ DELLA DISTRIBUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA 17 Dicembre 2004 - Auditorium Assolombarda Milano Photo Soluzioni tecnologiche per garantire carichi privilegiati

Dettagli

Nei sistemi elettrici di protezione, la

Nei sistemi elettrici di protezione, la 2 ELETTRIFICAZIONE 10 LA SELETTIVITÀ NELLA PROTEZIONE MEDIANTE FUSIBILI Massimo Salmoiraghi (*) L articolo passa in rassegna i criteri progettuali da porre in atto per garantire la selettività orizzontale

Dettagli

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected

Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Criteri di progettazione elettrica di impianti gridconnected Per quanto attiene gli impianti connessi alla rete elettrica, vengono qui presentati i criteri di progettazione elettrica dei principali componenti,

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Gruppi di continuità UPS

Gruppi di continuità UPS Pubblicato il: 24/01/2005 Aggiornato al: 24/01/2005 di Massimo Barezzi I gruppi di continuità UPS (Uninterruptible Power Supply) sono delle apparecchiature molto importanti, ma per il momento non ancora

Dettagli

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE.

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. Inverter DC-AC ad onda sinusoidale pura Da una sorgente in tensione continua (batteria) 12Vdc, 24Vdc o

Dettagli

GRUPPI STATICI DI CONTINUITA

GRUPPI STATICI DI CONTINUITA GRUPPI STATICI DI CONTINUITA GRUPPI STATICI DI CONTINUITA MONOFASE SERIE VE Line interactive forma d onda pseudo-sinusoidale La serie VE VENUS è disponibile nelle potenze da 450 VA a 2000VA con tecnologia

Dettagli

Energy Efficiency Solutions

Energy Efficiency Solutions Energy Efficiency Solutions Francesco Rossi Energy Efficiency Business Development and Support Energy Efficiency Solutions L approccio Active Energy all efficienza energetica Misurare Monitorare 4. Servizi

Dettagli

Gruppi Statici di Continuità DSP, FLESSIBILITÀ E POTENZA

Gruppi Statici di Continuità DSP, FLESSIBILITÀ E POTENZA Gruppi Statici di Continuità DSP, FLESSIBILITÀ E POTENZA Minipower UPX. Dedicati ad utenze professionali I gruppi di continuità a doppia conversione della serie Minipower UPX sono apparecchi professionali

Dettagli

Soluzioni per l alimentazione protetta ad alta efficienza, l UPS Maurizio Tortone Azienda: RIELLO UPS

Soluzioni per l alimentazione protetta ad alta efficienza, l UPS Maurizio Tortone Azienda: RIELLO UPS Soluzioni per l alimentazione protetta ad alta efficienza, l UPS Maurizio Tortone Azienda: RIELLO UPS 1/28 Riello Elettronica: un grande gruppo internazionale Una holding internazionale 2/28 Negli ultimi

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Qualunque apparato elettrico

Qualunque apparato elettrico TEORIA RISORSE SPECIALE PRATICA Prima parte n 250- Aprile 2006 Introduzione Seconda parte n 251 - Maggio 2006 La conversione DC-AC Terza parte n 252 - Giugno 2006 La modulazione PWM UPS By Example 80 Qualunque

Dettagli

Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED

Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED Protezione da sovratensioni per illuminazioni a LED Vantaggi di corpi illuminanti a LED elevata durata quasi indipendenti dalla temperatura elevata luminosità nessun ritardo nell accensione http://www.google.de/imgres?q=led

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA

ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA Lampade scialitiche Impianti luce di sicurezza Apparecchiature elettromedicali Impianti elettrici riparazione manutenzione installazione ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA ALS/1 D DESCRIZIONE

Dettagli

UPS TLE Series 160 800 kva/kw trifase 400Vca

UPS TLE Series 160 800 kva/kw trifase 400Vca GE Critical Power UPS TLE Series 160 800 kva/kw trifase 400Vca L E cie a ass ta ei i i ri e ercat UPS imagination at work Gruppo di continuità GE TLE Series 160-800 kva/kw Il sistema UPS TLE Series è uno

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRIMOD. UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 60 kva 60 kw. 1 di 16

CAPITOLATO TECNICO TRIMOD. UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 60 kva 60 kw. 1 di 16 TRIMOD UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 60 kva 60 kw 1 di 16 Sommario 1 PRESCRIZIONI GENERALI... 4 1.1 OGGETTO E TIPO DI CONTRATTO... 4 1.2 CONDIZIONI... 4 2 CARATTERISTICHE GENERALI...

Dettagli

Dipartimento di Energia Politecnico di Milano

Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Prof. Maurizio Delfanti maurizio.delfanti@polimi.it Mezzocorona (TN), 28 ottobre 2011 La nuova regola tecnica 2 La Norma tecnica è stata elaborata da un gruppo

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana Data Pubblicazione CEI 0-21;V1 2014-12 Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici

Dettagli

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA Impianti elettrici All. E ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA CABINE DI TRASFORMAZIONE Verifiche e controlli almeno semestrale con annotazione sull apposito registro specifico

Dettagli

GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV

GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV Pag. 1 di 41 GUIDA PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE AEVV Documenti allegati alla Specifica Tecnica Allegato A.1: REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT AEVV DI IMPIANTI

Dettagli

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO INDICE Il sistema di monitoraggio energia da Fotovoltaico La ditta RASOTTO si propone al mercato con un nuovo prodotto per il monitoraggio dell energia prodotta da un

Dettagli

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare A.S. 2015/2016 Indirizzo: ELETTROTECNICA Disciplina: ELETTROTECNICA E ELETTRONICA Classe: 5Aes Ore settimanali previste: 5 (2) INSEGNANTI: SCIARRA MAURIZIO

Dettagli

Il ruolo degli UPS in tema di efficientamento energetico dei data center e smart grid. Maurizio TORTONE Product Manager

Il ruolo degli UPS in tema di efficientamento energetico dei data center e smart grid. Maurizio TORTONE Product Manager Il ruolo degli UPS in tema di efficientamento energetico dei data center e smart grid Maurizio TORTONE Product Manager La qualità e continuità dell alimentazione elettrica Disturbi delle reti Lo standard

Dettagli

Best practice per la progettazione e la gestione dei Data Center

Best practice per la progettazione e la gestione dei Data Center Best practice per la progettazione e la gestione dei Data Center Convegno AEIT Trieste 2 Aprile 2014 Ing. Lino Freschini Curva ITIC (Information Technology Industry Council) Tre zone: 1. al di sopra della

Dettagli

La Eurogroup Co. si riserva di variare le caratteristiche elettriche e meccaniche contenute in questa brochure senza nessun preavviso. cat.

La Eurogroup Co. si riserva di variare le caratteristiche elettriche e meccaniche contenute in questa brochure senza nessun preavviso. cat. 1.15 L energia elettrica non è solo un fattore critico di successo essenziale per ogni impresa umana, in molte circostanze la certezza della sua continuità è anche di importanza vitale. La nostra missione

Dettagli

GRUPPI STATICI DI CONTINUITA

GRUPPI STATICI DI CONTINUITA GRUPPI STATICI DI CONTINUITA rete serie tipo intervento forma d onda in uscita potenze pagina monofase EB NO-break onda pseudo sinusoidale da 400VA a 2000VA pag. 2-3 monofase ECL Line interactive onda

Dettagli

ITC. ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A.

ITC. ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. Pag. 1 di 35 ITC ISTRUZIONI TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI SET DISTRIBUZIONE S.p.A. CON TENSIONE (Riferimento: Deliberazione dell Autorità per l

Dettagli

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo Raddrizzatori doppio ramo SEE RADDRIZZATORE A DOPPIO RAMO, USCITA +/-1% Soluzione dedicata con batterie a vaso aperto o NiCd con tensione di uscita 110 o 220 V CC sino a 500 A Applicazioni industriali:

Dettagli

UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari

UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari www.upsaver.info Da Borri, per il settore ICT, nasce l UPS 4.0: UPSaver, una linea modulare da 100 kw a 12,8 MW, altamente configurabile,

Dettagli

Tipologie di impianti FV

Tipologie di impianti FV Grid-connected Tipologie di impianti FV Collegato alla rete elettrica di distribuzione Non richiede dispositivi di accumulo, il punto di lavoro è ottimizzato per iniettare istante per istante la massima

Dettagli

La Commutazione Automatica delle Alimentazioni

La Commutazione Automatica delle Alimentazioni La Commutazione Automatica delle Alimentazioni Generalità La continuità di servizio negli impianti elettrici rappresenta un obiettivo operativo da perseguire già in fase di progetto. Garantire l alimentazione

Dettagli

Continuità elettrica in un Data Center: Connubio tra sicurezza e contenimento dei costi di esercizio

Continuità elettrica in un Data Center: Connubio tra sicurezza e contenimento dei costi di esercizio Continuità elettrica in un Data Center: Connubio tra sicurezza e contenimento dei costi di esercizio Bolzano - Tecno Community Day - 26 Febbraio 2009 Alessandro Nalbone Continuità elettrica in un Data

Dettagli

Start Power Start Power Start Power

Start Power Start Power Start Power Start Power coniuga la professionalità di persone che vantano esperienza trentennale nel campo delle macchine industriali, della trasmissione meccanica e dell elettronica di potenza. Nell attuale mercato,

Dettagli

1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico

1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico 1 L AZIONAMENTO ELETTRICO COME SISTEMA 1.1 Definizione ed elementi di un azionamento elettrico Si definisce Azionamento Elettrico (A.E.) l insieme composto da un motore elettrico e dagli apparati d alimentazione,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRIMOD. UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 15 kva 15 kw. 1 di 16

CAPITOLATO TECNICO TRIMOD. UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 15 kva 15 kw. 1 di 16 TRIMOD UPS trifase, on line a doppia conversione (VFI) 15 kva 15 kw 1 di 16 Sommario 1 PRESCRIZIONI GENERALI... 4 1.1 OGGETTO E TIPO DI CONTRATTO... 4 1.2 CONDIZIONI... 4 2 CARATTERISTICHE GENERALI...

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

A RUOTA LIBERA 2 ELETTRIFICAZIONE 1 2003. Mario Maggi (*)

A RUOTA LIBERA 2 ELETTRIFICAZIONE 1 2003. Mario Maggi (*) 2 ELETTRIFICAZIONE 1 A RUOTA LIBERA Mario Maggi (*) La notevole riduzione della resistenza aerodinamica e dell attrito meccanico ha permesso la realizzazione di particolari accumulatori energetici, rotanti

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C.

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C. IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DI SEA S.C. Agosto 2007 1/14 1. SCOPO DELLE PRESCRIZIONI Le presenti prescrizioni hanno lo scopo di definire i criteri e le modalità

Dettagli

Qualità del servizio di distribuzione di energia elettrica: le iniziative in corso nell ambito della ricerca di sistema

Qualità del servizio di distribuzione di energia elettrica: le iniziative in corso nell ambito della ricerca di sistema Workshop PRESENTAZIONE DELL'INDAGINE SULLA QUALITÀ DELLA DISTRIBUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA 17 Dicembre 2004 - Auditorium Assolombarda Milano Photo Qualità del servizio di distribuzione di energia elettrica:

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

25 26 giugno 2014. Dott Ing Anna Bruno. Dott. Ing. Anna Bruno Amministratore Delegato ATME spa

25 26 giugno 2014. Dott Ing Anna Bruno. Dott. Ing. Anna Bruno Amministratore Delegato ATME spa SISTEMI UPS DINAMICI E LORO INTEGRAZIONE NELLA CONTINUITÀ Dott Ing Anna Bruno Amministratore Delegato ATME spa CAMPI DI APPLICAZIONE dove serve continuità e qualità dell alimentazione elettrica Finanza

Dettagli

2000-3000 VA MANUALE D'USO

2000-3000 VA MANUALE D'USO Gruppi di continuità UPS Line Interactive EA SIN 2000-3000 VA MANUALE D'USO Rev. 01-130111 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza...1 Principi di funzionamento...2 Caratteristiche principali...3 Funzione

Dettagli

FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI

FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI FUNZIONAMENTO E DATI TECNICI SEGNALAZIONI I simboli visualizzati sul display a 7 segmenti e i led presenti su emettitore e ricevitore, vengono visualizzati a seconda della fase di funzionamento del sistema.

Dettagli

Geogreen. Questo il core business di Geogreen.

Geogreen. Questo il core business di Geogreen. Geogreen con le sue aziende GeoEnergie SpA e Geogreen SpA si presenta oggi come uno dei più qualificati fornitori di un sistema integrato di prodotti e di servizi: dalla fornitura di Energia Elettrica,

Dettagli

Nella scelta del gruppo di continuità è necessario valutare la qualità delle macchine installate ma anche la potenza effettivamente necessaria

Nella scelta del gruppo di continuità è necessario valutare la qualità delle macchine installate ma anche la potenza effettivamente necessaria L energia dell UPS Nella scelta del gruppo di continuità è necessario valutare la qualità delle macchine installate ma anche la potenza effettivamente necessaria Massimiliano Cassinelli Gli UPS sono fondamentali

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Laboratori Nazionali di Frascati INFN/code-xx/xxx giorno/mese/anno CCR-07/2006/P CRITERI DI PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI PER L ALIMENTAZIONE DEI CENTRI DI

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENT ESEMPI DI DIMENSIONAMENTO Fonte: ABB PREMESSA Di seguito vengono proposti due esempi di dimensionamento di un impianto fotovoltaico grid connected in parallelo ad un impianto utilizzatore preesistente.

Dettagli

Elettronica di potenza per veicoli elettrici ed ibridi

Elettronica di potenza per veicoli elettrici ed ibridi Elettronica potenza per veicoli elettrici ed ibri Schema un convertitore per automotive Input (DC o AC) Switches (IGBT e/o MOSFET e modulatori Filtri (passabasso LC) Carico (AC o DC) Circuiti controllo

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

I.T.I.S. Magistri Cumacini. Ricavare il valore di K del conduttore con la relativa unità di misura

I.T.I.S. Magistri Cumacini. Ricavare il valore di K del conduttore con la relativa unità di misura Classe Nome I.T.I.S. Magistri Cumacini Cognome Data ESERCIZIO 1 Un conduttore di un circuito trifase di sezione 4 mm 2 è interessato da una corrente di corto circuito di valore efficace 10 ka per un tempo

Dettagli

Protezione contro le sovratensioni per il settore fotovoltaico

Protezione contro le sovratensioni per il settore fotovoltaico Indice Esempio applicativo.2 1366930000 2013.1 Esempio applicativo significa prevenire i danni A causa della posizione esposta e all ampia estensione, gli impianti fotovoltaici per l impiego di energie

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE

MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE MANUALE DI INSTALLAZIONE SAFETYMULE 1 SOMMARIO GENERALITÀ... 3 Informazioni sulla Sicurezza... 4 LAYOUT COMPONENTI... 5 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO... 6 SCHEDA INVERTER POTENZA MOTORE/FRENO... 7 SCHEMA

Dettagli

Serie MT di SolarMax. Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete. Informazioni tecniche

Serie MT di SolarMax. Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete. Informazioni tecniche Serie MT di SolarMax Progettazione e design di impianti distribuiti, in considerazione dell'impedenza di rete Informazioni tecniche Contenuti 1 Introduzione 3 2 Punto di connessione alla rete 4 3 Configurazione

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE Seminario Tecnico GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Novità legislative (nuovo conto energia), problematiche tecniche, problematiche di installazione, rapporti con gli Enti ASPETTI NORMATIVI E DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Sìstema UPS trifase indipendente. PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili

Sìstema UPS trifase indipendente. PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili Sìstema UPS trifase indipendente PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili PowerWave 33: un concentrato di potenza Da sempre ABB rappresenta lo standard globale per le soluzioni di continuità di alimentazione.

Dettagli

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag. ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.1 di 12 1A) QUADRO ELETTRICO GENERALE QUADRO ELETTRICO GENERALE DI BASSA TENSIONE SEZIONATORI

Dettagli

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere

Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere Bari, 26/07/2011 Veicoli elettrici ricaricabili da rete: sfide e opportunità da cogliere 7 - Componenti, caratteristiche e tecnologie per applicazioni veicolari Giuseppe Mauri Dip. Sviluppo del Sistema

Dettagli

LE07545AB. Keor T MANUALE D USO

LE07545AB. Keor T MANUALE D USO LE07545AB Keor T MANUALE D USO Keor T IT ITALIANO 5-6 Note importanti Keor T Grazie per aver scelto il gruppo di continuità LEGRAND per l alimentazione dei vostri carichi critici. Il presente manuale contiene

Dettagli

Sistemi di distribuzione a MT e BT

Sistemi di distribuzione a MT e BT Sistemi di distribuzione a MT e BT La posizione ottima in cui porre la cabina di trasformazione coincide con il baricentro elettrico, che il punto in cui si pu supporre concentrata la potenza assorbita

Dettagli

ERS P3k PLUG & PLAY. Sistema di recupero energia per Ascensori

ERS P3k PLUG & PLAY. Sistema di recupero energia per Ascensori Sistema di recupero energia per Ascensori 2 3 Il primo sistema sul mercato del recupero energetico per ascensori. Inserire un sistema consente di: Migliorare la classe energetica Migliorare l efficientamento

Dettagli

COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA

COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA Il principio di funzionamento: la cella fotovoltaica Le celle fotovoltaiche consentono di trasformare direttamente la radiazione solare in energia elettrica,

Dettagli

UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari

UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari UPS 4.0 dedicato all ICT per un risparmio energetico senza pari www.upsaver.info Da Borri, per il settore ICT, nasce l UPS 4.0: UPSaver, una linea modulare da 100 kw a 12,8 MW, altamente configurabile,

Dettagli

Correnti di corto circuito

Correnti di corto circuito Correnti di corto circuito Definizioni Cortocircuito: - Contatto accidentale o intenzionale, di resistenza o impedenza relativamente basse, tra due o più punti a diversa tensione di un circuito. (VEI 151-03-41).

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L.

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L. REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DI BASSA TENSIONE DELLA GERMANO INDUSTRIE ELETTRICHE S.R.L., DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA NELLE ISOLE TREMITI

Dettagli

Multi Sentry. 3:3 10-120 kva VFI TYPE

Multi Sentry. 3:3 10-120 kva VFI TYPE VFI TYPE DATACENTER E-MEDICAL INDUSTRY TRANSPORT EMERGENCY ONLINE Multi Sentry 1:1 3:1 10-20 kva 3:3 10-120 kva 6 Supercaps UPS USB plug SmartGrid ready Energy share Service 1st start Highlights Gamma

Dettagli

telemonitoraggio MoniUPS: sistema di monitoraggio remoto per UPS Il Vostro business merita il miglior servizio

telemonitoraggio MoniUPS: sistema di monitoraggio remoto per UPS Il Vostro business merita il miglior servizio MONIUPS E SERVIZI DI ASSISTENZA TELEMONITORAGGIO DELL UPS CON UN ESPERTO UN SERVIZIO PROFESSIONALE A PORTATA DI MANO telemonitoraggio INNOVATIVo MoniUPS: sistema di monitoraggio remoto per UPS MoniUPS

Dettagli

Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari. e Cristina Timò- Direttore Tecnico CEI (Comitato elettrotecnico italiano)

Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari. e Cristina Timò- Direttore Tecnico CEI (Comitato elettrotecnico italiano) Norma CEI 0-21 : Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica Prof. Ing. Giuseppe CAFARO - Politecnico di Bari

Dettagli

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI

AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI AVVIATORE STATICO STS SOFT TOUCH STARTER MANUALE ISTRUZIONI 2 AVVERTENZE Leggere le istruzioni prima di installare e operare sull avviatore. PERICOLO TENSIONE - Indica la presenza di tensione che può essere

Dettagli

STABILIZZATORI ELETTRONICI ED ELETTROMECCANICI

STABILIZZATORI ELETTRONICI ED ELETTROMECCANICI 2.15 LINE INTERACTIVE ONDA PSEUDOSINUSOIDALE LINE INTERACTIVE ONDA SINUSOIDALE ON LINE DOPPIA CONV. ONDA SINUSOIDALE STABILIZZATORI ELETTRONICI ED ELETTROMECCANICI L energia elettrica non è solo un fattore

Dettagli

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Giordano Torri Nidec-ASI Fondazione Megalia. Convegno su L uso razionale dell energia negli edifici civili e nel terziario. Milano,

Dettagli